Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un nuovo '92 è alle porte


novantadue.jpg


Un nuovo '92 è alle porte. Rispetto ad allora la corruzione è aumentata e i giudici sono stati messi nelle condizioni di non nuocere. E questo è forse un bene. Un cambiamento radicale in Italia non può avvenire attraverso la magistratura, ma solo con il risveglio dei cittadini come disse Monicelli. Amato, vicesegretario generale del Psi dei ladri, si presentò allora in televisione in qualità di presidente del Consiglio (sic). Disse che se non cacciavamo 90.000 miliardi di lire, una cifra enorme per l'epoca, eravamo falliti. Introdusse l'ICI sulle nostre abitazioni e mise letteralmente le mani nei nostri conti correnti con un prelievo forzoso. Craxi si rifugiò in Tunisia per non finire in galera e l'Italia finì nelle mani dei suoi nani e delle sue ballerine. Tremorti, Brunettolo e Sacconi erano al suo servizio e ora sono ministri. L'ex presidente del Consiglio, ora commissariato e senza alcun potere, si trovava nella stanza di Bottino Craxi all'hotel Raphael. Il futuro latitante scese a prendersi le monetine da 200 lire e il suo sodale si prese il Paese in nome e per conto del craxismo. Dal '92 viviamo sospesi, tra stragi irrisolte e nell'assenza di un progetto di futuro. Il Paese ha divorato sé stesso, le sue industrie, l'ambiente. Ha perduto la coesione sociale e il rispetto che aveva nel mondo. Il debito pubblico ci ha consentito di spostare sempre più in là la resa dei conti. Un pozzo di San Patrizio maligno a cui si è attinto per non guardare in faccia la realtà. La Nazione è ora indebitata in modo irreparabile e senza speranze di sviluppo nel medio termine. In sostanza è fallita.
Se nel '92 una cura da cavallo ci permise di rimanere in piedi, oggi non solo non è sufficiente una manovra da 90 miliardi di euro, ma forse neppure da 200 miliardi, e tagliare non serve senza un'idea di futuro. Il craxismo ha vinto. Craxi iniziò lo smantellamento del Paese all'inizio degli anni '80 e i suoi successori lo hanno portato a termine. Nel '92 crollò il comunismo, nel 2012 la stessa sorte potrebbe toccare al capitalismo (o super capitalismo come è spesso chiamato). L'Italia è una barchetta di carta nelle tempeste internazionali che la aspettano. Non ci aiuteranno gli Stati Uniti, né tanto meno la UE. Se non ne usciamo da soli rischiamo l'implosione, una jugoslavia dolce, un rompete le file, ognuno per sé e Dio per tutti. Il ribellismo al Sud e la secessione di alcune Regioni al Nord. Questa indegna classe politica non se ne vuole andare, eppure dovrebbe, fosse solo per un sussulto di dignità. Chi ha fallito e continua a vivere di privilegi non può restare un minuto di più al suo posto. Non può chiedere nulla al Paese. Vale per il Governo, vale per le cosiddette opposizioni e vale ancor di più per le Istituzioni. Io, Grillo, cittadino italiano, nato a Genova, di mestiere comico, mi sono rotto i coglioni. Può essere un sintomo strettamente personale, ma credo invece che appartenga ormai alla maggior parte degli italiani. Con una nuova classe politica forse ce la possiamo fare, con questa siamo condannati. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Soldi rubati - di Nunzia Penelope

Soldi rubati - di Nunzia Penelope
I cittadini sono poveri perché i delinquenti sono ricchi
Acquista oggi la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

27 Ago 2011, 14:35 | Scrivi | Commenti (614) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

concordo su tutto ,tranne che su una cosa: la jugoslavia dolce. Non ci sono mai jugoslavie dolci, sono sempre tragiche. La nostra non farà eccezione

alessandromag 08.01.14 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 07.01.14 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Anche io penso che un nuovo 92 è alle porte.
Dentro questa volta ci sono tutti,e tutti rimarranno coinvolti.Compreso il PD.Bisogna abbattere questo sistema mafioso e marcio.A
differenza di Mani Pulite,però c'è una situazione economica e sociale ancor più drammatica.Il PD è coinvolto in tutti i grandi affari poco puliti del paese.Da Monte dei Paschi di Siena,ai derivati e alla immondizia di Napoli e Campania,agli scandali della Basilicata,gli affari in Lombardia e in Liguria, la sanità nel Lazio, l'acqua e le multinazionali del settore.
Basta leggere la intervista del fratello del Sindaco PD di Pollica ucciso perchè si opponeva alla camorra,che denuncia i silenzi del PD a livello locale e nazionale.Violante dovrebbe spiegare le dichiarazioni del '94 alla Camera su Mediaset e Berlusconi.La fine del nostro paese inizia con quell'intervento alla Camera dei Deputati.I silenzi del PD e gli accordi sottobanco fatti con berlusconi.Tu fai affari a sinistra e io faccio affari a destra.
Questo è successo dal 92 ad oggi e il paese è crollato.E' finito.Tocca a noi ricostruirlo. Ci vorranno anni.Lo dobbiamo fare per le future generazioni.

Antonio Zugulu 20.08.13 17:20| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sottoporre al movimento 5 stelle la seguente proposta in relazione al problema dei falsi invalidi: proporrei un condono per tutti quei falsi invalidi che sino al 31/12/2012 denunciassero l'avvenuta guarigione ottenuta per mezzo di eventuali interventi a Lourds, o tramite Sai Baba o guaritori ecc.ecc. dopo tale data ogni falso invalido scoperto gli darei 20 anni di galera e la confisca di tutti i loro beni. Penso che ci sarebbe un aumento considerevole di miracolati.............. che ne pensate? saluti e forza Grillo che già tremano tutti i ladroni.

luigi borghi 26.10.12 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Volevo aggiungere un commento all'Italia che affonda, dato che il pensiero di Beppe è ovviamente anche il mio.
Voglio solo far presente che l'Italia è sostenuta dall'Europa perchè l'Europa NON può fallire.
E non può fallire per il semplice fatto che l'Europa NON è stata voluta dai governanti e dai popoli europei, ma è stata decisa ancora nel 1992 all'interno dei gruppi dei "padroni del vapore", quali il Gruppo Bilderberg o la Commissione Trilatera o la CFC ( o come si chiama).
Perchè? si chiederà qualcuno, questi signori hano voluto una Europa Unita?
Molto semplice, rispondo io.
Vi ricordate l'Italia dei Comuni?
Era "debole" in Europa ma mai nessuno è riuscito a conquistarla, a meno di momentanei tradimenti.
Così l'Europa frazionata in tanto Stati stati e tante monete non era "catturabile" dai padroni del vapore" ma una europa unita, è facilmente catturabile, soprattutto se i suoi governanti come Blair e Merkel prima di essere eletti sono "passati" in questi Gruppi di Potere, che sono quelli che poi governano veramente il mondo.
Ciao a tutti per il 10 settembre
Aldo

Aldo Moro 06.09.11 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo, questo post. Bello non per l'orrore che descrive ma per la descrizione dell'orrore. Temo che non abbiamo altra scelta che non seguire l'esempio degli islandesi. Ed in fretta. Temo che siano già realizzate in toto le condizioni dell'estate del 1789 in Francia. A mettere il freno ci pensa il vaticano con i cattolici e la grande ammucchiata dei ciellini a cui ha partecipato la crema della crema dei politici e faccendieri. Non è una chiara dimostrazione?! Se non avessimo il vaticano in casa saremmo come gli altri stati. Siamo diversi perché i nostri soldi e le menti di molti cittadini vanno nel pozzo senza fondo di quel piccolo ma potentissimo stato che è simile ad un cancro.

maria barberio 04.09.11 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Per coloro volessero firmare questa lettera di licenziamento che invierò poi tramite Windows live mail,basta autorizzarmi scrivendomi il proprio nome e cognome.
Mi scuso x l'eventuale disturbo,grazie.
Il link: http://pinoz6700.blogspot.com/2011/08/lettera-raccomandata.html
Il blog: http://pinoz6700.blogspot.com/
Chi sono: Mi chiamo Giuseppe Della Canfora e chiaramente non amo le cose anonime.
Ringrazio tutti anticipatamente x la collaborazione.
Ciao
X FAVORE FIRMATE,E' GRATIS!!!!

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 02.09.11 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Per la prima volta viene tolto il segreto su quanto costa ai contribuenti l'assistenza sanitaria integrativa dei deputati. Si tratta di costi per cure che non vengono erogate dal sistema sanitario nazionale (le cui prestazioni sono gratis o al più pari al ticket), ma da una assistenza privata finanziata da Montecitorio. A rendere pubblici questi dati sono stati i radicali che da tempo svolgono una campagna di trasparenza denominata Parlamento WikiLeaks.
Va detto ancora che la Camera assicura un rimborso sanitario privato non solo ai 630 onorevoli. Ma anche a 1109 loro familiari compresi (per volontà dell'ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini) i conviventi more uxorio.Ebbene, nel 2010, deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10 milioni e 117mila euro. Tre milioni e 92mila euro per spese odontoiatriche.
Oltre tre milioni per ricoveri e interventi (eseguiti dunque non in ospedali o strutture convenzionati dove non si paga, ma in cliniche private). Quasi un milione di euro (976mila euro, per la precisione), per fisioterapia. Per visite varie, 698mila euro.488 mila euro per occhiali e 257mila per far fronte, con la psicoterapia, ai problemi psicologici e psichiatrici di deputati e dei loro familari.Per curare i problemi delle vene varicose (voce "sclerosante"), 28mila e
138 euro. Visite omeopatiche 3mila e 636 euro. I deputati si sono anche fatti curare in strutture del servizio sanitario nazionale, e dunque hanno chiesto il rimborso all'assistenza integrativa del Parlamento per 153mila euro di ticket.
Ma non tutti i numeri sull'assistenza sanitaria privata dei deputati, tuttavia, sono stati desegretati. "Abbiamo chiesto - dice la Bernardini - quanti e quali importi sono stati spesi nell'ultimo triennio per alcune prestazioni previste dal 'fondo di solidarietà sanitarià come ad esempio
balneoterapia, shiatsuterapia, massaggio sportivo ed elettroscultura (ginnastica passiva). CONTINUA MA SOLO PER I FORTI DI...PORTAFOGLIO. Ma è proprio vero?

Alessandro Pejani 01.09.11 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Comprendo la volontà di cambiare delle persone, ma bisogna ricordarsi di non riporre la speranza del cambiamento solo in una "nuova politica" perchè alla fine di ogni considerazione esterna bisogna sempre fare i conti con l'uomo e le sue bassezze o grandezze che volendo o no ognuno di noi possiede dentro di sè. I movimenti e le associazioni che riavvicinano l'uomo alla natura stanno dando un aiuto in questo senso, anche a sperare in una politica differente. MA prima di tutto, prima di ogni rivoluzione politica, energetica o ambientale bisogna fare una rivoluzione dentro di noi, senza questo passo, non ci potrà mai essere nessun cambiamento esterno.

Lorenzo Romeo., Bologna Commentatore certificato 01.09.11 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sei grande non ci sono dubbi in merito. Ma dici da anni ormai, giustamente, che se ne devono andare, per far posto a chi? Chi vedresti attualmente nella scena politica come primo ministro? Mia madre? Mio fratello? Una casalinga e un ragazzo appena uscito dalle superiori? Perchè non ci vai tu? Perchè finalmente non ti candidi alle prossime elezioni? Perchè continui a fare gran ragionamenti (che condivido per carità) ma poi mandi avanti gli altri? Certo in comune "governano" i cittadini ed è giusto che sia così. Ma nel mondo, come rappresentante di un paese non può andare uno come me, un metalmeccanico (con rispetto per la categoria), per quanto giovane, volenteroso e laureato. Scendi in campo! Mettiti in gioco. Io sicuramente ti voto, e con me tutta la mia famiglia che ho per bene "assoldato" dalla parte di chi il futuro lo può vedere, non di chi non ce l'ha perchè ha 80 anni!!! Lo Stato è dei cittadini ma è governato da pochi e nella comunità internazionale ci devi mandare gente che sa di cosa si parla, non di sprovveduti per quanto volenterosi.

Mattia Senigaglia 31.08.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

pure io Claudio Zavaglia di catanzaro mi sono rotto i coglioni di questi personaggi che occupano la politica e distruggono il nostro futuro mandiamoli tutti a casa e devono restituire il loro gruzzoletto..

claudio zavaglia 30.08.11 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (mi permetto chiamarLa affettuosamente per nome, signor Grillo, essendo all'incirca Suo coetaneo). Condivido pressoché totalmente le Sue opinioni e le battaglie che Lei conduce, nell'intento, o forse solo con la velata speranza, che un giorno, chissà, forse grazie anche al Suo contributo, qualcosa possa veramente e definitivamente cambiare in meglio il nostro Paese. Vorrei esprimere una richiesta, che rivolgo alla pletora di giornalisti delle varie emittenti televisive, i quali, pressoché quotidianamente, consumano una parte del loro tempo a sbattere i microfoni davanti alle solite facce di Montecitorio e Palazzo Madama, per farci ascoltare, in diretta o registrate, le strabilianti dichiarazioni (sempre le stesse, con rare sfumature a seconda dell'argomento in questione) di questo o quel politico. Bene, andate in gita con la famiglia, portate a spasso il cane, guardatevi la partita in HD, insomma fate altro, perché a noi italiani (con la i minuscola), di ciò che dicono lor signori (con la s minuscola), non frega una beata cippa e siamo stanchi di ascoltare il vuoto assoluto che esce da quelle bocche (pardon, fauci). Così facendo, ciò potrebbe contribuire a far comprendere a lor signori (sempre con la s minuscola) che la loro presenza in tv è assolutamente inutile. Spero che qualcuno, appartenente alla suddetta categoria professionale, legga queste righe. Grazie dell'ospitalità.

Carlo Ceva 30.08.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

ho 48 anni e purtroppo posso dire di averne viste gia' abbastanza...abbiamo avuto il gobbo poi il ciccione tunisino ora il nano di arcore e tutte le sue torie e papponi .....ma mi chiedo oltre che votarle contro per anni cosa cazo possiamo fare per levarceli dai coglioni ...li dobbiamo eliminare fisicamente ??? io non li sopporto piu' non li posso neanche asoltare ...o leggere figuriamoci guardarli

Gianluca Bossi 30.08.11 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo continuo a leggere le tue lettere, e si che sei molto impegnato e presente tra le persone vedi Val di Susa ma sinceramente in giro percepisco dalle persone un non so che, non vedo allarmismo o grossa indignazione , ma solo rassegnazione, come possiamo noi nel nostro piccolo solo pensar che cambi qualche cosa se chi dovrebbe farlo non scende per le strade, non boicotta le multinazionali quando da la spesa e si trincera dietro ' tanto che possiamo fare ' un abbraccio Alessandro

Alessandro Milesi 30.08.11 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Lettera a u ministro:
Caro sig. ministro Sacconi, le scrivo anche se so che tanto non leggerà o se lo farà sarà solo per errore o per non so cosa.Sono lievemente alterato in quanto ho appena letto (informandomi sui giornali, non tutti per altro, d 'altronde alcuni giornali sono proprio bravi a mascherare le porcherie, che in questa manovra si toglierà la possibilità di conteggiare gli anni di laurea già riscattati come anni "buoni" per la pensione. Quindi invece di andare in pensione a 60 anni con 40 di contributi (famosa quota 100) dovrò andarci a 65 con 40 di contributi (quota 105 e non più 100), perché voi, classe politica incapace, avete prodotto un debito enorme.Bene io questo riscatto l' ho appena fatto e ho speso la bellezza di euro 15.372,98 (quindicimillatrecentosettantadue/98 euro).Allora ministro, parliamoci chiaro, se me lo dicevate prima io il riscatto della laurea non lo facevo, che mi è costato un botto di sacrifici.Infatti io non sono un parlamentare, un politico o un dipendente pubblico, ma sono un libero professionista e tra spese e tasse a mettere via quella somma mi sono cavato anche il sangue e lavorato 24h.A 33 lo stato l' ho visto solo quando c'è da pagare l' IVA o altre tasse.Morale della favola:O togliete sta "cosa", che serve solo a raschiare 7 miliardi euro che non sono neanche sufficienti a pagare una settimana di interessi dell' enorme debito pubblico che ribadisco avete prodotto voi, oppure giuro vengo giù a Roma e mi incateno a un cancello e mi faccio morire di fame, perchè a questo punto è quello che volete fare a me e a tutti noi "giovani" (ma uno si può chiamare giovane a 33 anni?), così almeno vi faccio un favore e almeno la pensione non me la dovete pagare più...Porgendole i miei saluti vi dico anche che non vi apprezzo per niente, politici di destra e di sinistra.

Giosuè Sordi (josh77), Rescaldina (MI) Commentatore certificato 30.08.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Per coloro volessero firmare la lettera di licenziamento che invierò poi tramite Windows live mail,basta autorizzarmi scrivendomi il proprio nome e cognome quì,oppure nello spazio commenti del mio post,o ancora mandandomi una mail (pinoz67@yahoo.it)
Mi scuso x l'eventuale disturbo,grazie.
Il link: http://pinoz6700.blogspot.com/2011/08/lettera-raccomandata.html
Il blog: http://pinoz6700.blogspot.com/
Chi sono: Mi chiamo Giuseppe Della Canfora e chiaramente non amo le cose anonime.
Ringrazio tutti anticipatamente x la collaborazione.
Ciao

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 30.08.11 04:46| 
 |
Rispondi al commento

Non ho studiato tanto e sono ignorante in materia, ma partendo dal presupposto che soldi non ce ne sono, che l’economia è ferma e che sono sempre i soliti a pagare, mi sono venuti in mente alcuni metodi alternativi per risanare le casse dello stato, ridurre il debito e nel contempo anche le tasse a cittadini ed imprese, alcuni di questi provvedimenti inoltre aiuterebbero a rendere un po’ più sicure e pulite le nostre città.
Avevo pensato che si potrebbe cominciare col legalizzare le droghe leggere, così come per i tabacchi, lo stato ci guadagnerebbe parecchio, i prodotti sarebbero più controllati e sicuri, andrebbero via via scemando gli spacciatori di strada, si darebbe un grosso colpo alla criminalità organizzata e si incentiverebbero nuove attività legate alla coltivazione e al commercio di tali sostanze. Secondo ma non meno importante sarebbe legalizzare, così come in molti altri paesi UE, la prostituzione, anche qui come sopra, più tasse dentro le casse dello stato, nuove attività ed imprese, maggior sicurezza e controlli, eliminazione progressiva prostituzione illegale per strada con conseguente diminuzione dello sfruttamento e della tratta di schiave del sesso. Legalizzazione gioco d’azzardo tramite realizzazione di casinò sul territorio italiano.
Una volta sviluppate queste tre facili ma molto redditizie legalizzazioni, avrei pensato di eliminare tutte le province, di dimezzare il numero di deputati e senatori e di alzare l’età in cui comincino a percepire la pensione di parlamentare a 65 anni così come per tutti i lavoratori e di tassare i beni di lusso e le rendite finanziarie oltre una certa soglia.
Ritengo che con i parecchi soldi che entrerebbero nelle casse dello stato con le tre legalizzazione sopra citate e con l’enorme risparmio di denaro con le altre quattro manovre, col tempo potremmo sanare il debito, alzare il pil, diminuire la criminalità ed abbassare finalmente le tasse a cittadini ed imprese.
Cosa ne pensate?

marco colciaghi 30.08.11 00:01| 
 |
Rispondi al commento

io Dino Lorenzi cittadino italiano (spero ancora per poco) di professione meccanico mi sono strarotto i coglioni

dino lorenzi 29.08.11 20:05| 
 |
Rispondi al commento


DICESI : LIBIA , TUNISIA , EGITTO , ECC....

DI POPOLI CON "ATTRIBUTI VERI" !!!

DICESI ITALIA : DI POPOLO A CUI PIACE STARE A " 90° " ???

I POPOLI CON "ATTRIBUTI VERI" AVREBBERO GIA' FATTO " MAGICAMENTE " SPARIRE DA UN BEL PEZZO ,
TUTTA LA "COZZAGLIA" !!!

G G 29.08.11 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Diciamoci la verità non basta solo auspicare una classe politica nuova perché di colpo vengano risolti i problemi dell'Italia. Sarebbe più serio dire che purtroppo questa classe politica è anche radicata nel paese, è anche lo specchio di quello che tanti italiani sono, furbi, affaristi, ladri e disonesti.
A chi pensate che la maggioranza degli italiani che ha votato questo scempio, voterà se per assurdo sparissero i politici attuali, se non per nuovi venditori di fumo?
La soluzione è solamente in una nuova riscossa civica e morale di tutti noi, non credo in una rottura immediata con questo schifo di presente se non al prezzo di disordini sociali, che porti ad eliminare i pataccari di destra e sinistra che porti anche il movimento 5 stelle in parlamento perché no, qualsiasi cosa che oltre al nuovo porti qualità e onestà.
Questa è l'unica cosa in cui ho speranza, non voglio ridurmi in futuro a piangermi addosso in qualche blog a scrivere e a leggere sempre le stesse cose. Fare di tutta un'erba un fascio è un'errore molto facile da fare, lo so che tanti che leggeranno il mio post non saranno d'accordo, ma ripeto non vedo la possibilità di un cambio radicale nell'immediato.
Dobbiamo poter scegliere i candidati noi, trovare quello che può esserci positivo nelle forze politiche (lo so che è duro), nei movimenti, non che ci vengano imposti personaggi compromessi e questo sarebbe già una grande cosa. Firmiamo per i referendum contro questa legge elettorale!

Andrea Prati 29.08.11 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, su questo blog scrivete fiumi di commenti di gente che sembra essere pronta alla rivoluzione, ma se uno vi arriva sotto casa o vi propone di farla davvero voi ci state??

Perchè qualcuno non comincia ad organizzare qualcosa che dia una bella "scossa" a questa classe politica ormai finita?

Perchè qualcuno non comincia a organizzare eventi che facciano capire al paese che c'è gente pronta a "combattere" per eliminare il marcio che ormai sta paralizzando il paese da anni??

Per me ci vuole una soluzione veloce e incisiva, la via del partitello che risolve tutto richiederebbe anni e anni e ormai non c'è più tempo..

enrico c. Commentatore certificato 29.08.11 17:55| 
 |
Rispondi al commento

altro che coglioni rotti!!tanta gente è ormai(finalmente)inferocita e più che a casa o in galera io li vorrei vedere all'inferno,tutti,oggi possibilmente

sabrina f. Commentatore certificato 29.08.11 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Beppe Grillo,
Oggi è la seconda volta che lascio un commento nel suo blog, Le vorrei ricordare che questi signori si son presi la briga di cambiare quello che è stato deciso dagli italiani agli ultimi referendum, si sono presi la briga di tenere nel cassetto le firme del Suo referendum popolare.
Dalle mie parti si dice che accanto allo scostumato, ci vuole lo screanzato.
Io ammiro il suo concetto di politica dal basso,ma con questa gente bisogna combattere a viso aperto e mettendoci la faccia, solo Lei può in una cosa del genere.
Lei ha un programma valido e idee chiare, capisco anche che lei preferisce mettere in politica gente onesta partendo dal basso, ma deve anche capire che in questo momento della nostra storia c' è bisogno di una scossa tale, che solo una figura carismatica può dare. O adesso o mai più. Sempre avanti !

Antonio Napoletano 29.08.11 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,amici,pensare che il 2012 sarà come il 92 è da veri ottimisti.
Nel governo italiano non esistono politici ma solo delinquenti con la possibilità di rubare e fare qualsiasi nefandezza passando impuniti.
La crisi non è altro che l'importazione indiscriminata di prodotti Cinesi , Pakistani, Indiani, ecc...e la nostra industria non ha lavoro,i governi Europei fanno finta di non sapere da dove viene la crisi, e ti dicono che è stato l'11 settembre , poi la speculazione delle banche, ecc...ma è solo una questine di lavoro e di produzione ,se si produce in Europa c'è lavoro in Europa se si produce in Cina il lavoro è in Cina.
le aziende chiudono e si trasferiscono, lo farò anch'io , Trasferirò la mia azienda all'estero,e farò il possibile per continuare a dare lavoro ai miei dipendenti in Italia.anche se non è certo conveniente ma i miei dipendenti x me sono come figli.
Per cambiare l'italia purtroppo non ci sono mezzi democratici, hanno messo leggi x cui il cittadino non puo scegliere.In Italia c'è la DITTATURA.
Io vivo all'estero già da un anno facendo avanti e indietro x far funzionare l'azienda, come PARLANO I TELEGIORNALI dell'italia all'estero???? Be alcune volte mi vergogno di essere Italiano...E visto che non ho mezzi per ribellarmi a questa DITTATRA me ne vado.Almeno queste sanguisughe avranno un corpo in meno al quale torglire sangue.
SPERO VIVAMENTE CHE BEPPE RIESCA AD ANDARE AL GOVERNO MA POI DEVE TOGLIERE TUTTE LE PENSIONI E I BONUS A TUTTI I "POLITICI" scusate, a tutti gli occupanti di poltrone a palazzo Ghigi. DEGLI ULTIMI 30 ANNI.
Ricordate ogni Euro dato a un cinese è un posto di lavoro in meno.
Quando comprate un bel paio di scarpe x esempio Nike guardate da dove vengono...magari Pakistan, al costo di 3 Euro, parò in offerta la vendono a 65 euro, peccato che la sede fiscale non sia in Italia, se no Berlusconi sai quanti soldi gli mangiava................
Ciao
Franco

franco g., bologna Commentatore certificato 29.08.11 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Io, Giuseppe Mario, nato a Torino di mestiere autista, mi son rotto i coglioni.

Giuseppe Mario 29.08.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Per un cambiamento epocale ci vuole un sacrificio enorme.
Per cambiare questa classe politica ci vuole una rivoluzione nel vero senso della parola, ma ogni rivoluzione degna esige sacrifici da pagare con il sangue.
Quanti italiani sono disposti a sacrificarsi per un cambio epocale ?

Antonio Napoletano 29.08.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento

bisogna incontrarli per strada in massa e sodomizzare le loro sporche scorte, poi portarli in un casolare di campagna a chiedere conto del loro delinquere nei confronti di noi cittadini.. la maggior parte di loro si metterebbe a piangere e direbbe..''per favore lasciami andare..tengo famiglia...''

alessandro biondi 29.08.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Io, Maria Cristina Fichera, cittadina ORGOGLIOSAMENTE ITALIANA, mi sono ARCISTRAROTTA GLI ATTRIBUTI DI CUI SOPRA di questa gentaglia che avrei voluto cacciare via a calci in c..o già nel 1992! Sottoscrivo parola per parola le tue parole, Beppe, però ho un appunto da muoverti. Perché non appoggi la protesta di Gaetano Ferrieri? E' vero che da ultimo boicottano anche te, ma certo sarebbe un segnale molto forte. Contro la Casta abbiamo bisogno di coesione. Basta disperdere le forze e soprattutto diversificare le giornate di protesta... Mentre noi ci dividiamo in mille rivoli loro armano un fronte compatto a tutela dei loro privilegi: lo spoglio dei sanpietrini che sta vivendo Roma è quasi la metafora del sacco d'Italia che non è più possibile tollerare! Tutti insieme contemporaneamente a difendere Roma e l'Italia intera! Non più barricate ideologiche! Un'unica bandiera deve riunirci tutti: il nostro amatissimo Tricolore!

Maria Cristina Fichera, lecce Commentatore certificato 29.08.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento

"Io, Grillo, cittadino italiano, nato a Genova, di mestiere comico, mi sono rotto i coglioni."

mi sa che siamo in molti.
Penso che l'unica soluzione, oramai, sia la rivoluzione.

Andrea Giovagnoli 28.08.11 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe mi spieghi gentilmente che fine ha fatto il mio post sui partiti? Non credo di aver scritto nulla di offensivo. E il tuo in mezzo non c'era per il semplice fatto che lo ritengo il migliore per idee.
Spero una tua cortese risposta grazie.

ilario ripoli 28.08.11 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimostrando di avere i soldi per pagarli dovremmo fare lo sciopero dei pagamenti F24!!! Sarebbe l'unico modo per noi piccolissimi autonomi di far sentire la nostra voce!!

Paolo brocca 28.08.11 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, ce ne fossero persone che hanno il coraggio di esternare le verità... sull'italia e sulle malefatte di questa classe politica, comunque restiamo uniti e saldi nei nostri principi..... e... facciamo sentire forte la voce di tutti gli onesti lavoratori "indignati"!!!
Teniamo duro e cancelleremo questa classe politica, con una riuvoluzione civile alle prossime elezioni politiche!!!!Forza M5S!!!!

Lino C., Sassari Commentatore certificato 28.08.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Situazione politica e origini della lega nord.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti rimasti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?cerrrtoooo più di qualcuno in padania ci crede ancora.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io mi sono rotta gli zebedei quindi arrivederci a Roma.

silvana l., bologna Commentatore certificato 28.08.11 21:14| 
 |
Rispondi al commento

http://stellarubrasempiterna.blogspot.com/2011/08/dei-delitti-e-delle-pene.html

Stella Rubra Commentatore certificato 28.08.11 21:00| 
 |
Rispondi al commento

indovina indovinello dov'è sono finiti le tonnellate d'oro che il popolo Italiano possedeva?? il vincitore che avrà indovinato, passerà una bella giornata in compagnia di Penati

angelo c., milano Commentatore certificato 28.08.11 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo, mi son fermato dall'esprimere il mio disprezzo per rispetto verso il paese.
Casualmente c'è stata un altra piccola crisi, casualmente quelle righe mosse dal Corriere a proposito di un libro consigliato da Tremonti agli italiani - 'Il Presidente' - si son dimostrate vicinissime al vero...
Insomma, un giovane rompe le palle a un vecchio presidente e questo, per ripicca, fa impoverir tutti quanti.
E' questo il senso del libro? O del reale?
Ma bando alle battute e alle fantasie da artista quale sono.... quale ero, dai diciott'anni fino al duemilaotto.
torniamo a noi. Son stato assente dalle sue pagine per via della crisi. Non volevo far preoccupar ancora Berlusconi, volevo lasciarlo libero di gestir bene una situazione delicata che s'è creata 'per forza maggiore'.
Ora è passata. Bene.
Signor Grillo, torno a dirle che il caso D'addario è un bluff. Han ribaltato un mio sms del 2008, un messaggio in cui spiegavo a una donna i motivi per cui Berlusconi non valeva un accidenti come uomo di comando ma ben più come uomo per far comandar qualcun altro. Insomma, aveva una debolezza scritta in volto, e nei gesti, e arrivavo a quel che diceva travaglio da un semplice profilo psicologico... cioè. lo san fare in tanti, tanti non si fidan di lui, però il fatto che scrivessi in sms ha messo sotto gli occhi di chi intercetta i telefoni tutti i fatti miei... decine di sms ispirati, tutti i giorni, da quando avevo vent'anni... ecco, diciamo più che ero incazzato che per colpa di qualche leccaculo di quell'ometto arricchito i cazzi miei privati finissero sotto l'occhio di più gente. Vede? Non riesco nemmeno a scrivere da quanto disprezzo ho provato in quell'anno...
Cmq, sig grillo, mi presta un avvocato?
Voglio portar Berlusconi in tribunale, denunciarlo per falso mediatico e approfittazione di sms di un libero cittadino, per il caso D'addario.
Oppure confessi in tv come rovinano la vita i suoi idioti di sostenitori o approfittatori

Stefano 28.08.11 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Io, Fulvio Landi, nato a Imola, di mestiere informatico, mi sono rotto i coglioni.

fulvio landi 28.08.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento

l'ultima finanziaria prevede la privatizzazione dei servizi idrici...

Chiedetevi chi siano i terroristi in questo paese, chi sovverta la democrazia senza AVERE RISPETTO DELLA VOLONTà POPOLARE.


CHIEDETEVELO.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 28.08.11 19:53| 
 |
Rispondi al commento

SENZA VERGOGNA DAVVERO!!!!
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.08.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento

ma quando si allinea l'italia al resto dell'europa,ad istituire il reddito minimo ad ogni cittadino nato in italia.tutti i paesi in europa lo hanno x legge da molti anni,gli unici che non lo hanno sono italia e grecia(guarda caso i paesi in bancarotta).i nostri politici non vogliono attuarlo x il semplice motivo che una parte di tasse che noi paghiamo se la devono spartire con la mafia,non possono aiutare il popolo che ha bisogno.
si rilancerebbero i consumi,perche' chiunque ha un po di soldi in tasca,spenderebbe, e dunque ritornerebbero tutti allo stato.
il finanziamento ai partiti però non sono soldi sprecati,vero berlus.boss.bersan.casin.fin.e tutti gli altri ladri.
come cazz. fanno gli italiani ancora a votarli sti balordi,tanto tutti i partiti sono uguali,del popolo non frega un caz.... a nessuno.
sono tutti attori nello stesso teatro,devono tutti andare a fancul....................
tutti belli in tv a cazzeggiare in giacca e cravatta,a prendervi x il cul...........
un consiglio... non pagate piu multe,bollo auto,canone tv,prestiti, altrimenti quando l'italia crolla (tra poco) non vi rimangono i soldi nemmeno x mangiare.

meditate.......................

solo la verità 28.08.11 18:51| 
 |
Rispondi al commento

scusate, ma a questo punto non sarebbe meglio un deflu ?? dopo la tempesta viene il sereno, qua siamo sotto la pioggia da anni lo saremo ancora per altri anni !! Ci sarà da soffrire un po(ma tanto a tirare la cinta ci siamo già allenati).Dopo sarà più facile recuperare perché avremo persone più attente e sveglie

giuseppe p 28.08.11 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho notato un commento che asserisce:BASTA CON I COMMENTI,PASSIAMO AI FATTI.
Ma come si può fare? Come si può distruggere un groviglio di vipere che ci ha tolto tutto, compresa la voglia di vivere.
Ho sempre di più l'impressione che i nostri figli non avranno via di scampo e la cosa mi toglie il respiro. Nel mio paese tutto muore e le persone che hanno soldi non si preoccupano minimamente dei gravi problemi dei giovani, compresa la nostra "ONESTISSIMA" amministrazione comunale che è un clan dalle porte.
Sarei pronta a dare la vita per i miei figli, ma forse sarebbe meglio togliere lo scettro a questa enorme massa di corrotti che non incappano in nessuna pena.
Scriverò anche alla RAI ridicola rete nazionale, per chiedere che alle "importanti" trasmissioni sui problemi sociali invitasse anche gente del popolo che sta letteralmente morendo di fame.
Una pensionata ex insegnante .
A proposito di scuola mio nipote che frequenterà la II classe della Scuola Primaria avrà ridotte di due ore settimanali le lezioni.
Grande iniziativa di quel gran ministro della pubblica istruzione che non sa che la scuola primaria si chiama così perché dovrebbe gettare le
basi di tutto il sapere.
Grazie a lei la scuola sta morendo e con essa l'entusiasmo ad insegnare.

Paola Gambaccini 28.08.11 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Molto semplicisticamente ci si può chiedere : PERCHE' PER UN CITTADINO INNEGGIARE ALLE BR è APOLOGIA DI REATO, E L'ISTIGAZIONE A DELINQUERE MESSA IN ATTO DALLA POLITICA CHE GOVERNA NON è REATO. COME DIVERSAMENTE SI PUò DEFINIRE,INFATTI, L'AZIONE FISCALE CHE MOLTO CONFUSAMENTE (MA NON TROPPO) VUOLE METTERE IN ATTO IL GOVERNO ? Una manovra che aumentaa sempre più la forbice tra poveri, ex ceto medio divenuto povero, e strarichhi (magari evasori) ? Non è per caso istigazione a delinquere la messe di leggi ad personam, che aumenta il solco giuridico tra "poveri cristi" e superprotetti ? Non è una continua istitgazione contro se stessa,quella della politica che in barba ad ogni principio di modestia,equità,ed eticità non si accontenta dei gettoni di presenza (ma sono presenti, come dire attenti) alle sedute parlamentari, si fa accompagnare agli stadi con auto bleu, mentre allo sportivo-tifoso si carica quello spreco ? Come si può ritenere lecito il vitalizio parlamentare dopo pure un quinquennio (di privilegi), a fronte di 40 anni di servizio nell'amministrazione pubblica, o del lavoro contadino od operaio che sia ? Dobbiamo continuare con tutti i privilegi in cui scialacqua la "casta" ? E non è istigazione a delinquere tutto ciò ?

alberto volpe 28.08.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma io ancora mi stupisco quando ai congressi del PDL, del PD ECC.., vedo gente con bandiere, che applaudono e fanno casino. Ma chi cazzo sono ste persone che ancora votano questa casta di MERDA!!!!

Emiliano 28.08.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A TUTTI COLORO CHE SI SONO ROTTI I COGLIONI.
CENTINAIA DI E.MAIL DI PROTESTA! CENTINAIA DI LETTERE AI GIORNALI! CENTINAIA DI SOLLECITAZIONI ALLE SVERGOGNATISSIME "FORZE SOCIALI"...TUTTO INUTILE!!!! IN ATTESA DI UN CERTAMENTE PERICOLOSO "UOMO FORTE" O DEL POLITICO ILLUMINATO PROPONGO UN CONCENTRAMENTO A MONTECITORIO PER UN NUO VO LANCIO DI MONETINE, UOVA E VERDURE A TUTTI POLITICI E POLITICANTI...AVREMO ALMENO LA SODDISFAZIONE DI FARGLI CAPIRE COME GIUDICHIAMO LA "CASTA". Giorgio Spagnolo .70enne abitante a Prato

Giorgio Spagnolo 28.08.11 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Se noi siamo falliti allora chiediamo il fallimento e la messa in mora dei partiti che ci hanno governato.Dopo di chè passiamo ai sindacati che non ci hanno tutelati.E alla fine gli industriali che hanno chiesto per anni miliardi di lire e di € per non far chiudere gli stabilimenti.
Invece poi li hanno chiusi uno sull'altro. Vedi FIAT...ecc ecc.
Io non li voglio in galera ne uccisi ma alla gogna con le ginocchia per terra sino alla restituzione del mal tolto.
Il Popolo della Libertà – Partito Democratico Lega Nord – Unione dei Democratici Cristiani e di Centro/Unione di Centro – Futuro e Libertà per l'Italia – Italia dei Valori
Radicali Italiani – Sinistra Ecologia Libertà – Alleanza per l'Italia – Movimento per le Autonomie – I Popolari di Italia Domani – Noi Sud – Partito Repubblicano Italiano – Liberal Democratici – Alleanza di Centro – Partito Liberale Italiano – Partito Socialista Italiano – Partito della Rifondazione Comunista – Partito dei Comunisti Italiani – Federazione dei Verdi – – UDEUR Popolari per il Sud – La Destra – Fiamma Tricolore – Partito Comunista dei Lavoratori – Movimento Associativo Italiani all'Estero
Regionali Union Valdôtaine – Autonomie Liberté Democratie – Stella Alpina – Fédération Autonomiste – Moderati per il Piemonte – Südtiroler Volkspartei – Die Freiheitlichen – Süd-Tiroler Freiheit – Unione per il Trentino – Partito Autonomista Trentino Tirolese – Verso Nord – Popolari Uniti – La Puglia prima di tutto – Io Sud – Riformatori Sardi – Partito Sardo d'Azione – Unione Democratica Sarda – Forza del Sud

ilario ripoli 28.08.11 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riposto perchè messo erroneamente nel post sotto:
^^^^^^^^^^^^^
Beppe...bastano due parole il Capitalismo globalizzato si è servito anche del turismo di massa!
Le agenzie turistiche sono nate come i funghi come se ognuno di noi non fosse capace di organizzarsi una gita!
Abbiamo avuto bisogno di servi che ci incanalassero per visitare luoghi e musei incapaci di muoverci con i nostri piedi.
Abbiamo avuto bisogno di essere in tanti tutti assieme come pecore condotte da un pastore con un cartello in mano con scritto il paese di origine.
Quindi le nostre gite,insignificanti,sono costate molto di più del loro reale costo.
Abbiamo assoldato ciceroni,accompagnatori,traduttori,compagnie di navigazione,con città galleggianti.
Invece di trovare un momento di riflessione e di riposo ,uno scambio di parole con gli indigeni dei luoghi,abbiamo trovato confusione,rumori,ci siamo ritrovati in città con il suo caos.
Tutto questo solo per il profitto di pochi senza poi pensare ai titolari di agenzie che sono scappati con il "malloppo".
Infine il turismo non è stata una necessità per i gitanti ma solo una visibilità un indice dello stato sociale:infatti tutti nei posti più noti dei Vip.
Siamo andati all'estero quando in Italia abbiamo posti meravigliosi.
Come l'acqua minerale in bottiglia,ce l'abbiamo sottocasa ma preferiamo bere quella che fa 200 km. al giorno!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.08.11 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...bastano due parole il Capitalismo globalizzato si è servito anche del turismo di massa!
Le agenzie turistiche sono nate come i funghi come se ognuno di noi non fosse capace di organizzarsi una gita!
Abbiamo avuto bisogno di servi che ci incanalassero per visitare luoghi e musei incapaci di muoverci con i nostri piedi.
Abbiamo avuto bisogno di essere in tanti tutti assieme come pecore condotte da un pastore con un cartello in mano con scritto il paese di origine.
Quindi le nostre gite,insignificanti,sono costate molto di più del loro reale costo.
Abbiamo assoldato ciceroni,accompagnatori,traduttori,compagnie di navigazione,con città galleggianti.
Invece di trovare un momento di riflessione e di riposo ,uno scambio di parole con gli indigeni dei luoghi,abbiamo trovato confusione,rumori,ci siamo ritrovati in città con il suo caos.
Tutto questo solo per il profitto di pochi senza poi pensare ai titolari di agenzie che sono scappati con il "malloppo".
Infine il turismo non è stata una necessità per i gitanti ma solo una visibilità un indice dello stato sociale:infatti tutti nei posti più noti dei Vip.
Siamo andati all'estero quando in Italia abbiamo posti meravigliosi.
Come l'acqua minerale in bottiglia,ce l'abbiamo sottocasa ma preferiamo bere quella che fa 200 km. al giorno!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.08.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Disse Confucio "Quando incontri un politico, menalo. Lui sa perchè"

trix 28.08.11 13:30| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Spegnere la luce, bloccare le frontiere !
Bastano 5 minuti.

Poi ripulire il paese, a fondo.
Ripristinare intanto una sorta di diritto naturale all'esistenza ed al sostentamento.
Mangiare, bere, proteggersi dal freddo e dalle intemperie, comunicare, sono diritti naturali che non possono essere negati nè essere fonte di ricatto.
Il diritto generico all'esistenza e alla vita è un termine troppo vago per essere tradotto in legge, troppo delicato per essere lasciato alle farneticazioni pseudo filosofiche delle religioni.
Su questo costituirsi come nazione con una costituzione del terzo millennio.
Una costituzione repubblicana, democratica fondata sulla libertà di parola e di partecipazione non sul lavoro.
Il lavoro non è una necessità e deve tornare ad essere ciò che è: uno strumento di misura dell'efficienza, dell'efficacia del fare.
Una misura della fisica, più che un'istanza morale.
Il fare (tanto caro ai certi politici che lo traducono in malaffare) è un dato naturale automatico.
Nessuno, salvo distorsioni nevrotiche e sociali, nasce senza desiderio di fare.
Se questo desiderio non è avvertito è solo e soltanto perchè è rimosso in una torsione nevrotica o espropriato dal disagio sociale indotto da chi o da coloro i quali vestono i panni del tiranno.
Occorre trasformare il disagio in risorsa.
La depressione in pressione positiva.
Assolvetevi dalle vostre colpe e assolvete il vostro prossimo, il senso di colpa non è di per sè fondato su una colpa reale è solo il modo che gli umani hanno di avvertire l'urgenza della pulsione.
Prima esiste il "senso di colpa" e solo succesivamente la favola di Adamo e di Eva, la necessità di dio per dare giustificazione al proprio disagio, all'ignoranza strutturale sulla quale l'umanità fonda il proprio sapere.

Siamo alle soglie di trasformazioni inimmaginabili su questo pianeta, c'è bisogno di ascoltare ciascuno per rifondarsi.
Di liberarsi da chierici e officianti sia in politica che nella religione.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo i fan(atici) destra sinistra (e qualsiasi altra connotazione possibile) sono il problema principale del nostro paese: RAPPRESENTANO GLI ADEPTI DI UNA SETTA; non sono più capaci di pensare con il proprio cervello.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 28.08.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Bertinotti: «La sinistra
in Italia non esiste più»

ma porca miseria! questo finto comunista di oratorio ex sindacalista

non dimenticherò mai le sue ultime parole quando fece cadere un governo prodi

disse " per construire bisogna distrugere"

questo sassolino mi lo tolgo 10 anni dopo queste parole dal fenomeno bertinotti, che per una rivendicazione per i pensionati fece saltare un governo di centro sinistra poi ci beccamo i primi 5 anni di berlusconi al potere senza stop e

I PENSIONATI PERSERO 10 VOLTE DI PIù

va caghè bertinotti tu non sei stato mai di sinistra.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 13:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Questa indegna classe politica non se ne vuole andare, eppure dovrebbe, fosse solo per un sussulto di dignità. Chi ha fallito e continua a vivere di privilegi non può restare un minuto di più al suo posto."

CONTRDDIZIONE: SE É INDEGNA ... E LO É + CHE CERTAMENTE E IN MISURA DIFFICILEMETNE CALCOLABILE ... COME FA AD AVERE UN SUSSULTO DI DIGNITÀ ?!?!?! IMPOSSIBILE

RIVOLUZIONE ALLA FRANCESE CON LE GHIGLIOTTINE ... O ALLA LIBICA CON I MITRA E GLI RPG ....

SE CE NE VOGLIAMO LIBERARE, ANCHE SE UN PO TRISTE E SICURAMENTE ANTIDEMOCRATICO PURTROPPO BISOGNA

"E-L-I-M-I-N-A-R-L-I F-I-S-I-C-A-M-E-N-T-E"

NON MI SENTO TERRORISTA NE VIOLENTO SOLO UNO CHE NON SOPPORTA + QUELLO CHE STANNO FACENDO AL SUO PAESE ... E IO NON CI VIVO NEANCHE

SE CHI CI VIVE E SUBISCE QUOTIDIANAMENTE SCAGLIA LE PRIME PIETRE O MEGLIO PALLOTTOLE MOLLO IL MIO POSTO DI LAVORO E RINETRO IN ITALIA PER AIUTARE A LIBERARLA A COSTO DI RIMANERCI LA PELLE

+ CHE ITALIANI CARO BEPPE DOVRESTI COMINCIARE A CHIAMARE "PARTIGIANI!!"

andrea pistoia, Lugano Commentatore certificato 28.08.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me piacerebbe sentire il parere in merito alla crisi in gen. di qualche bancario,se c'è.
Grz anticip.

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.08.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento


.NO TAV: Per Esposito, Chiamparino e la lobby SI TAV lo sciopero della CGIL è da rinviare!

Non c’è da sorprendersi, ma sicuramente è doveroso spendere alcune parole sulla lettera scritta dall’Onorevole Stefano Esposito a Susanna Camusso e alla Cgil, nella quale viene sostanzialmente chiesto di rimandare lo sciopero generale del 6 settembre.

A prescindere dal fatto che sulla Cgil, sulla modalità di indizione dello sciopero e sulle scelte politiche di questi anni sarebbe altrettanto doveroso spendere non poche critiche, vogliamo concentrarci su questa lettera aperta in cui viene affermato che questo non è il momento giusto per scendere in piazza.
Non lo è perché, scrivono, si andrebbe a rompere l’unità sindacale e a disconoscere il nuovo patto sociale sancito il 28 giugno con Cisl, Uil ma, soprattutto, con Confindustria.
Il dis-onorevole, inoltre, attraverso questa lettera esprime abbastanza chiaramente la sua preoccupazione su come uno sciopero adesso potrebbe essere” strumentalizzato” (da chi ci chiediamo, dai lavoratori e precari?!) e soprattutto oscurare il lavoro del PD in Parlamento in opposizione alla manovra.
Secondo Esposito, infatti, la soluzione alla pesante crisi di questo paese starebbe nella brillante contro-manovra che il PD proporrà in Parlamento, proprio quel PD che in questi anni non si è mai realmente distinto dal governo in carica, proteggendo gli stessi interessi (espressione dei poteri forti con Confindustria in primis), di chi oggi propone una manovra lacrime e sangue: la Tav ne è un chiaro esempio!
Non ci sorprende neanche che i primi firmatari, oltre ad Esposito, siano proprio quegli esponenti che hanno fatto diventare l’Alta Velocità un loro cavallo di battaglia: ritroviamo, infatti, l’ex sindaco Sergio Chiamparino, oltre che Misiani, Ginefra (vi ricordate come era sceso in campo per difendere le forze dell’ordine e sostenere “

ippolita ., genova Commentatore certificato 28.08.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe caro, io insisto: SERVONO LE FORCHE
ormai è una necessità far pulizia e per farla non c'è alternativa. Loro non ascoltano, non vedono, "profittano" soltanto. Con i parassiti non si può coabitare: o lasci spazio a loro che divoreranno tutto o fai pulizia e ti riprendi casa tua. Non si può vivere con i pidocchi in testa senza grattarsi.

pietro covacich 28.08.11 12:49| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

il fatto è che ci stiamo individualmente e reciprocamente sui coglioni tutti, a vicenda noi italiani. molto probabilmente verrò anch'io, ma andare a montecitorio mi sembra una gran minchiata, non è una piazza che possa ospitare milioni di manifestanti per una protesta ad oltranza (servizi igienici, cibo, pernottamento ecc...). piuttosto dovremmo aprire un conto corrente per organizzare uno sciopero generale da casa ad oltranza, soldi che servirebbero a sostenere chi vive di stipendio per comprare generi di prima necessità e non presentarsi al posto di lavoro finché necessario.

caffè d'orzo 28.08.11 12:47| 
 |
Rispondi al commento

(Marco Cappato)

Oggi Bonino-Staderini-De Lucia hanno presentato gli emendamenti Radicali per l'abolizione dei privilegi fiscali del Vaticano.

http://www.radioradicale.it/scheda/334390


Qualcuno si domanda ancora dove abbia preso i soldi per iniziare le sue attività.

Ecco :

Nel 1983 la Guardia di finanza, nell'ambito di un'inchiesta su un traffico di droga, aveva posto sotto controllo i telefoni di Berlusconi. Nel rapporto si legge: «È stato segnalato che il noto Silvio Berlusconi finanzierebbe un intenso traffico di stupefacenti dalla Sicilia, sia in Francia che in altre regioni italiane. Il predetto sarebbe al centro di grosse speculazioni edilizie e opererebbe sulla Costa Smeralda avvalendosi di società di comodo...». L'indagine non accertò nulla di penalmente rilevante e nel 1991 fu archiviata.

Carlo Carletti Commentatore certificato 28.08.11 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Quando finalment riusciremo a mandare a casa quella specie di premier che si spaccia da statista da almeno vent'anni dovremmo passare nelle sue residenza a fare piazza pulita di tutti gli ori e distruggere il resto.
Lo dovremmo trattare per quello che lui stesso ha sempre voluto essere, un dittatore !

Carlo Carletti Commentatore certificato 28.08.11 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Lo scrivo in termini schematici:

le persone che credono nel bene debbono eliminare quelle che per propria scelta hanno svenduto se stesse al male.

non vi è possibilità di coesistenza.

Iniziate a sbarazzarvi delle menzogne con cui vi hanno condotto a credere che i colori con cui si differenziano dagli altri siano discriminanti di bene e male. La giustizia non ha colore, non appartiene alla destra o alla sinistra, non la si può imprigionare in costrutti dottrinali.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 28.08.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento

- OT -

Staff!

una ramazzatina dello spamm forse
sarebbe funzionale ad una migliore
lettura del blog?

grazie

Paola Bassi 28.08.11 12:27| 
 |
Rispondi al commento

@ anib 21:50
***

grazie per il video del barista 72enne!

alla pentola a pressione sta per saltare
in aria il coperchio..

anche se confido nel "numero"
(l'unione fa la forza vale sempre)
ammiro molto i singoli che non hanno paura


Salve qualcuno può gentilmente spiegarmi com'è che parlate tutti di pannelli fotovoltaici?
Grazie.

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.08.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggete questa per capire cosa fanno gli altri!!

mi dispiace di non poter tradurre in italiano---

Le chanteur Charles Aznavour ne sait peut-être pas nager (il l'a avoué au cours d'une interview donnée à Paris Match), en tout cas, il sait compter. Le 25 août 2011, au micro de RTL, il a déclaré que "ça ne (le) dérangerai pas" de payer plus d'impôts pour aider le pays à sortir de la crise. Il a même donné son point de vue quant aux mesures annoncées par le premier ministre François Fillon pour réduire la dette et plus particulièrement sur la taxe exceptionnelle sur les revenus fiscaux de référence de 500 000 euros et plus par an. "Moi je trouve que 3% pour les très riches, ça n'est pas suffisant, on a une dette trop importante pour ça", a-t-il lâché. Puis il a félicité les Etats-Unis, "où les riches ont donné la moitié de leur fortune". "Ca fait quand même une grosse différence", a-t-il souligné.

Charles Aznavour, dont le prochain album baptisé Toujours sera dans les bacs dès le 29 août 2011, n'est pas le seul artiste à s'engager pour lutter contre la dette. Le comédien et humoriste Jamel Debbouze a également fait des déclarations dans ce sens. Lors d'une interview accordée au quotidien Var Matin, il a déclaré : "C'est évident si on me sollicite, il n'y a aucun problème. C'est à nous les riches de faire en sorte que les choses aillent mieux."

ZUSTINO D., ROMA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento

imburriamoli nel cemento.. visto che lo amano tanto, regaliamo un blocco di cemento 1m x 1m ad ognuno di loro! solo che non vedranno mai l'esterno di questo blocco!! xd

Domenico G., cardito Commentatore certificato 28.08.11 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe.... hai ragione, cosa possiamo fare
noi che ci siamo già rotti da un bel pò?
E' da mesi che propongo al blog di scendere in piazza come hanno fatto in Egitto, tutti i giorni,
ogni giorno.
Non possiamo sempre e solo lamentarci.
DOBBIAMO AGIRE.

lucia vincenzi 28.08.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

in parte la colpa è della maggior parte dei cittadini se abbiamo ancora questi personaggi vecchi e con idee dell'800 loro fanno i furbi e fanno man bassa su tutto e su tutti e noi come tante pecore li andiamo a votare e li stiamo a sentire quando parlano alla televisione spazzatura se veramente vogliamo toglierci questi parassiti bisogna reinventarci una politica migliore tipo quella islandese mettere da parte la nostra ignoranza imparare a leggere più recensioni che girano su internet smettere di comprare i giornali che ormai quasi tutti sono schierati politicamente, smetterla con tutte queste leggi e regole stupide in ventate nel corso degli anni dai politici solo perchè gli faceva comodo a loro, tirare fuori i coglioni e incominciare a far casino finche tutti uno ad uno non se ne vanno via, loro ci hanno resi ridicoli davanti al mondo e noi glielo abbiamo permesso è ora che noi la smettiamo di fare le pecore e questo permesso glielo togliamo. un cambiamento a volte è la migliore soluzione.
tra due mali meglio il male minore.

claudio m. Commentatore certificato 28.08.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe... 2 PASSI...
PRIMO:
MANDARE VIA queste specie umana che risiede in Parlamento e che noi abbiamo scelto...credo che sia un atto dovuto!!!!
SECONDO:
Uscire dal SISTEMA! e con più chiarezza.. allontanare quella classe dirigenti che fanno parte di quelle LOBBY che decideno come devono andare le cose servendosi e delegandoo i signori della politica; in altre parole.. quelli che decidono le sorti del nostro paese!
E' dura! Ma se veramente lo vogliamo...ce la possiamo fare!!!
Altrimenti nemmeno la SVEGLIA AL COLLO basterebbe agl'Italiani.
NON MOLLARE!

Gerry - Milano 28.08.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

L’oro venezuelano e la vera ragione del perche’ Tripoli e’ stata conquistata solo ora.

Dopo molti mesi che la situazione era stabile con i ribelli a Bengasi e Gheddafi a Tripoli le cose sono drammaticamente cambiate nel corso degli ultimi tre giorni.

Ma cosa e’ successo in questo brevissimo tempo, che ha cambiato le cose?

C’entra l’oro. Spieghiamoci: qualche giorno fa Chavez, il presidente del Venezuela ha richiesto a Londra il rimpatrio dell’oro che ha in deposito presso la capitale inglese (quasi 100 tonnellate).
L’oro era concesso in leasing alla Banca d’Inghilterra e il ridarlo indietro significava per essa (che non lo possiede piu’) doverlo ricomprare sul mercato. Questo ha provocato il rapido incremento del metallo giallo facendolo arrivare Venerdi’ a 1.881 Dollari l’oncia. inoltre il prezzi dei future a breve scadenza erano piu’ alti di quelli a lunga scadenza e cio’ significa che in questo momento c’e’ mancanza di oro fisico. In tutta la storia del COMEX lo stesso successe solo un’altra volta moltissimi anni fa e solo per poche ore. La situazione attuale e’ quindi un fatto del tutto nuovo nel mercato dei future sull’oro.

Per questo motivo le 143,8 tonnellate di oro fisico possedute da Gheddafi erano e sono indispensabili per poter restituire quanto dovuto al Venezuela da parte della Banca d’Inghilterra senza dover rischiare il default e senza dover far salire il metallo giallo a prezzi insostenibili che avrebbero visto il bluff di USA e UK.

A questo proposito ricordiamo che l’oro che si dice essere depositato presso la Federal Reserve NON e’ mai stato controllato da alcun ente indipendente da moltissimi anni e quindi ci sono sempre piu’ dubbi che esso esiste realmente.

Purtroppo per l’Italia anche buona parte delle nostre riserve aurifere si trovano NON presso la Banca d’Italia a Roma (come molti pensano) ma a Londra e negli USA. Sono oltre 2,000 tonnellate di oro comprate con i grandi sacrifici dei nostri antenati

Segue.

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 28.08.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

troppi 3.000 € 2000/2500 al massimo solo se non hai altre entrate altrimenti a scalare dalle altre entrate, il minimo 1000 € a chi è senza casa. con procedimento dal 1980...... devono ritornarci i soldi rubati con leggi ad personam politicom ....P.S. penso di mettermi nel commercio FABBRICANDO NODI SCORSOI che ve ne pare della nuova attività???!!!

renato luccon, azzano decimo Commentatore certificato 28.08.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cos'è la Guerra se non il Disprezzo del Corpo, Umile, Limitato, Sofferente che Reclama Giustizia, oltre il Cielo?
Ogni Guerra, Origina in una Scintilla e si Spegne nel Sangue degl'Innocenti.

Pensiamoci.
C'è un'Altra Via...
Luminosa.

enrico w., novara Commentatore certificato 28.08.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per fare una bella pulizia bisognerebbe risolvere anche il problema delle religioni che hanno condizionato enormemente gli eventi storici e continuano purtroppo a farlo.

I vari cleri cristiani, islamici o tutte le altre varianti che le varie civilta' hanno sviluppato, si approfittano della innata debolezza umana che sente un bisogno ineludibile di un riferimento extra-terreno... e quando c'e' una domanda il mercato risponde prontamente con un'offerta.

Tutti quelli che nei secoli hanno soddisfatto questo bisogno hanno potuto godere di un potere enorme e prosperare propinando le loro caz.ate alla gente che se le beve volentieri, si inchina davanti a loro e va via felice...

Sicuramente ci sono quelli che credono davvero in quello che predicano (specialmente i parroci di paese), ma chissa' quanti altri prelati se la ridono nel chiuso delle loro stanze...

Nicola da Mantova Commentatore certificato 28.08.11 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ah, Frattini!
Scritto da paolo garuti
Riproduco, dal Corriere, un lancio ANSA: – «Lo “strappo” tra Berlusconi e Gheddafi è stato “terribile”: il premier considerava Gheddafi un amico e poi l’ha visto uccidere donne e bambini”. A spiegare i sentimenti che prova oggi il presidente del Consiglio nei confronti del rais libico è il ministro degli Esteri Franco Frattini in un’intervista ad Avvenire. All’”amarezza” è subentrato lo “sdegno”, spiega Frattini. “Lo strappo è stato terribile: l’amicizia si è trasformata in rabbia”, ha aggiunto».
Amicizia, strappo, amarezza, sdegno, rabbia: sentimenti racchiusi nel cuore d’un gigante solitario, nuovo Macbeth, solo col suo alto spiro. Sentimenti degni della rimpianta rubrica E chi se ne frega, o al massimo di un gossip, dato che colui che li ha provati o li prova dovrebbe aver a disposizione a) servizi d’informazione segreti e no, b) un ministro degli esteri intellettualmente attivo, c) occhi per leggere e vedere notizie, d) una memoria ancora capace di coprire i lustri di vita trascorsi. Tutti strumenti che, se opportunamente utilizzati, avrebbero dovuto fargli sapere che Gheddafi, dentro e fuori il suo Paese, non era nuovo a compiere o finanziare imprese del genere.
Direttamente dal sito dell’ANSA, invece, riprendo quest’altra anticipazione: – «L’Italia ha le prove e “non può far finta di nulla” di “ordini” impartiti dal colonnello Gheddafi come quello di “trasformare Lampedusa in un inferno” e di “messaggi terribili” delle autorità del governo libico come l’ordine di “mascherare cadaveri militari con abiti civili per far cadere colpe loro sulla Nato”. A rivelarlo è il ministro degli Esteri Franco Frattini in un’intervista ad Avvenire (…)».
Chi leggesse solo queste prime righe s’aspetterebbe lancio di missili, pioggia di bombe su Lampedusa, armi chimiche per desertificare l’isola e farne una testa di ponte verso l’Italia, odiata e traditrice. Invece no. Così

ippolita ., genova Commentatore certificato 28.08.11 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Questa indegna classe politica non se ne vuole andare, eppure dovrebbe, fosse solo per un sussulto di dignità"...
*********

Beppe, quarda che nessun parassita se ne svuole andare, fin quando uno non se lo scrolla di dosso.
Questi parassiti stanno spremendo una rapa per far uscire il sangue, ma la colpa non è loro, la colpa è nostra che non gli togliamo la rapa dalle mani. Libia e company hanno tolto dalle palle i propri rispettivi dittatori, eppure non erano potenze nondiali come 'sto schifo di italia! Loro hanno usato i blog per rendersi liberi, noi usiamo i blog per insultarci l'un l'altro, pur essendo facce della stessa medaglia: leghisti contro terroni, pdl contro pdmenoelle, ecc. Beppe, noi ti ringaziamo perchè ci apri gli occhi su queste viscide serpi a sonagli che sono i politicanti, ma vorremmo anche che fossi tu a fare il primo passo... Noi siamo gente semplice, con la testa piena di idee, ma con le tasche vuote. Che più vuote di così non si può!

MARIA M. Commentatore certificato 28.08.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Cosa Siamo, se non poco piu' di un Soffio Pensante?.
Diciam: "mi Sento, Ti Amo!", quando ancor non abbiam reale Esperienza di cio' che chiamiam Tatto, Sentimento.
Dunque il Toccar la Materia ed il Guardar traverso le finestre dell'Anima, ci consenton di Chiamar Nostri, la Terra, il Vento?
Cosa, Appaga in Realtà?
Il Piacer Grosso dell'Abbracciar la Carne o pur il Sottil d'Immaginar l'Inconsistente?
Qual Dio capriccioso o Nascosto al nostro Quotidiano , il Volle o tosto ancor Permise?
A Chi?
In questo da Secoli, millenni ci Divoriamo.
Pensatori, Mistici, Santi, percorsero il Cammino, Umano.
Incontrando il Muro di Ferro, Fuoco dei Demoni assertori del Nulla, Fagocitatori de le Simili, nella Carnalita', Creature.
Così Invisibile, Intangile Essenza, la Divinita' a Pazientar, piangendo Assente.
Libero Arbitrio, questo Incontrastabile Dono.
A farci Desiderar ed adoprar in Virtu' d'Amore.
Ben l'Emozionano le Verginali ansie, Sussulti e Timori delle Giovani, che ancor nel secolarizzato Millenio nostro, Rimetton la lor Fragranza, come ai Bei Fior s'Addice.
Questo il Merito a cui Rapporta.
Non la Bellezza delle Cortigiane, a Lustro in Dior e Vergogne drappeggianti Armani, cadute di Stile poichè sol Martini, Party e Daimler Speedsteer.
Ancor ce la possiamo fare a ritrovar il Filo d'Arianna, che parla poi della Ragione.
La Nostra.
Quel Moto che non si Lascia a Violente quanto Sterili Ribellioni, luciferine trappole, sole a por il Fianco ed il Pretesto allo Scatenar de Demoni.
Quando capiremo che l'Amore è il Travaglio, la Gioia, l'Impegno di una Vita e non un quarto d'Ora di Ricreazione.
Dovremmo Immaginar, assimilar e Partorir il Dolo di un'Opera, attraverso i suoi Dolori.
Par che mai Nasca, la Nostra Creatura, ma ancor siam a Toccar il Ventre della nostra GraviDanza.
Scalcia, Sgambetta, Impaziente, ma Nascera', lo Leggo negli Animi, Cuori, ogni Dì.

Non Buttiamolo in Pasto al Drago, Prematuramente.
Vera' la Gioia, ed i Tuoi Occhi la Coloreranno.

enrico w., novara Commentatore certificato 28.08.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento

FONTE: UFFICIO STUDI CONFARTIGIANATO SU DATI EUROSTAT
Siamo il paese con il più alto numero tasso di disoccupazione under 35!!!
- "In Italia senza lavoro 1.183.000 giovani under 35.
Record negativo per disoccupati tra 15 e 24 anni: 29,6%.
L'Italia ha il record negativo in Europa per la disoccupazione giovanile: sono 1.138.000 gli under 35 senza lavoro. A stare peggio i ragazzi fino a 24 anni: il tasso di disoccupazione in questa fascia d'età è del 29,6% rispetto al 21% della media europea.
La situazione del mercato del lavoro nel nostro Paese è fotografata in un rapporto dell'Ufficio studi di Confartigianato in cui si rileva che tra il 2008 e il 2011, anni della grande crisi, gli occupati under 35 sono diminuiti di 926.000 unità." -
(! in meno di 3 anni abbiamo perso 1 MILIONE di posti di lavoro?!?)

"La Sicilia è la regione con la maggior quota di disoccupati under 35, pari al 28,1%. Seguono la Campania con il 27,6%, la Basilicata con il 26,7%, la Sardegna con il 25,2%, la Calabria con il 23,4% e la Puglia con il 23%. Le condizioni migliori per il lavoro dei ragazzi si trovano invece in Trentino Alto Adige dove il tasso di disoccupazione tra 15 e 34 anni è contenuto al 5,7%. A seguire la Valle d'Aosta con il 7,8%, il Friuli Venezia Giulia con il 9,2%, la Lombardia con il 9,3% e il Veneto con il 9,9%.
Nella classifica provinciale la maglia nera va a Carbonia-Iglesias dove i giovani under 35 in cerca di occupazione sono il 38% della forza lavoro." [...]
"Il Rapporto di Confartigianato mette in luce un peggioramento della situazione anche per gli adulti. La quota di inattivi tra i 25 e i 54 anni arriva al 23,2%, a fronte del 15,2% della media europea, e tra il 2008 e il 2011 è aumentata dell'1,4% mentre in Europa è diminuita dello 0,2%."

Siamo messi proprio male, ma sembra che solo noi lettori del Fatto e di questo blog percepiamo questi problemi...
Viviamo in una realtà parallela?
Oh forse siamo paranoici?
http://www.confartigianato.it/

Roberto F., Bergamo Commentatore certificato 28.08.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Non posso iscrivermi al movimento 5S perchè tengo al mio lavoro (finchè l'avrò) in questi tempi di crisi. Ricordo infatti che la prima cosa che mi chiesero in sede di colloquio 25 anni fa fu se fossi iscritto al PCI. Lascio a voi indovinare la nazionalità del mio datore di lavoro. Se ne avrò la forza e non sarò censurato continuerò quindi a ripetere ossessivamente le mie idee solo sul blog. Il male principale dell'Italia (e del mondo occidentale) è dovuto alla nazione più piccola e più potente del mondo. Detto ciò voglio ripetere che tutti i nostri problemi, per così dire, di "bilancio" sono legati ad un sistema fiscale assurdo, ingiusto ed iniquo. Le tasse non devono rappresentare altro che la spesa comune dovuta per l'amministrazione ordinaria e straordinaria dello Stato. Se si prova che l'amministratore è incapace o ruba si sostituisce. Pensate al vostro condominio. Accettereste di pagare le spese condominiali ripartite in base al reddito dei condòmini? NO SONO SICURO. Accettereste di prestare al vostro condominio i soldi per i lavori straordinari per doverveli poi ripagare voi stessi maggiorati di interessi per i successivi 30 anni? CREDO PROPRIO DI NO. Lo giudichererste assurdo. E allora perchè ca..o accettiamo tutto questo in tutto il mondo occidentale praticamente da secoli coglioni che non siamo altro? Semplice, perchè chi dovrebbe pagare di più e cioè coloro che hanno la vera proprietà dei beni immobili (e cioè i condòmini dei vari Stati) non ci pensano neppure a fare qualcosa del genere. Ho già fatto l'esempio dell'edificato in Italia ed il calcolo di ripartizione del debito pubblico. Per eliminarlo tutto, SENZA PAGARE UN CENTESIMO DI ALTRE TASSE, basterebbe che ogni proprietario immobiliare versasse circa 20/25 euro per metro quadro. Una famiglia con 120 mq. di proprietà potrebbe dire addio a IRPEF e IVA e pagare 3000 euro l'anno. Basta evasione, basta commercialisti, basta caf. Chi non ha immobili paga l'IVA. Grande incentivo all'impresa senza tasse.Ciao

Arturo G., Genova Commentatore certificato 28.08.11 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PROTESTA
La battaglia di Filettino anche online:
arriva il sito del " principato"
Il sindaco ha fatta stampare la moneta locale, il fiorito. Attivato il merchandasing: magliette, foto, penne

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/11_agosto_27/prinicpato-filettino-sito-moneta-1901375330453.shtml

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.08.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

siamo arrivati alla frutta ragazzi !! difficilmente queste persone andranno via da dove sono , troppo bella la sensazione che provano, sentirsi importanti , potenti .... !! l unica forma di protesta che un cittadino ha e' l evasione fiscale e l esportazione all estero dei capitali..!! è chiaro a tutti il dramma del nostro paese, un sistema politico corrotto che svende le nostre proprieta' e concessioni ai soliti "amici" e insieme creano un sistema di srl per l estrazione dei notri denari .. la mafia e' niente a confronto !! quando si perde il senso del collettivismo, quando la classe politica non risponde con dignita' ed equita' non ci sono cure per questo male profondo quale e' l indifferenza !! la soluzione e' il collasso economico !? non lo so , ma di certo molti professionisti come me stanno tagliando la corda caro grillo , pagare i debiti di questa mandria di delinquenti , vecchi squilibrati mentali !? non ci penso proprio ..!! se loro non taglieranno le province, le pensioni ad un tetto massimo di 3000 euro (ottima idea la tua) , cancellare enti inutili , avviare una politica di lavori di risanamento e riqualificazione del paese, incentivare i ricercatori, dimezzare i parlamentari e le giunte regionali , se loro faranno questo ed altro , il cittadino comune collaborera' con impegno e senso della collettivita'....!! siete vecchi andate via da questo paese ....che e' meglio...cari politicanti e buffoni

valter 28.08.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Oggi mi sento buono, devono andare in galera e ripagare i danni fatti.

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

In Italia ci sono da decenni due colossali emergenze che spiegano da sole perchè si è giunti a questo punto. Esse sono: legalità e cultura. Senza un serio progetto che metta questi punti nelle prime 10 righe, la politica e la società continueranno a correre verso un inesorabile declino.

sigambo 28.08.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Il 10 settembre viene di sabato !

Le merde sono a casa o in barca !

Ci saranno quattro carabinieri e due granatieri di Sardegna a Monte Citorio.

A questi interessa che finisca il turno.

...Non era meglio fare la manifestazione quando le merde sono al cesso ?

Errore di programmazione o il sottoscritto non capisce un cazzo ?

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 28.08.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ridatemi Berlinguer.ridatemi Paietta. ridatemi i comunisti.

giovanna ., ancona Commentatore certificato 28.08.11 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il portavoce dell'ammiraglio dalema no sa piu' che pesci pigliare.

E' una merda e da merda ragiona.

Neanche di fronte all'evidenza ammette che l'associazione a delinquere pd ha ricevuto mazzette.

Sono uguali a 1816 e compagni di merenda.

Fanno schifo.

Sono morti...anzi zombie.

Bastardi maledetti.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 28.08.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

siamo tutti un po stanchi e considerando che il peggio deve ancora arrivare fare qualcosa è assolutamnete urgente....non lasciamoci travolgere da questa politica di truffaldini.....

renato corrieri 28.08.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

leggevo sui commenti piu' votati quello di uno che proponeva di fare un gas sul fotovoltaico e un altro che gli rispondeva: "fallo tu", con le varie motivazioni che ognuno deve muoversi di suo etcetc.
in questo modo non si va da nessuna parte perche' l'unione fa la forza.

mi faccio il mio gruppo di acquisto, ok, chi mi segue? bisogna darmi fiducia, stiamo parlando di soldi, devo essere abbastanza esperto del settore, un tecnico, avere tempo per organizzare, etcetc. mi seguirebbe forse mia zia e non ce la potrei comunque fare proprio per mancanza di tempo, capacita' tecniche, visibilita' etcetc.

ma, premettendo che il gas sul fotovoltaico e' un'ottima idea che sarebbe da fare, se lo proponesse una persona che ha capacita' ew visibilita' mediatica (e beppe l'ha) di coinvolgere piu' persone possibile e addirittura un movimento che puo' aiutarlo e sostenerlo, addirittura infiltrato nelle istituzioni, immagino che sarebbe una gran bella cosa per bologna dove il m5s ha voce in capitolo essendo al 10% potere installare impianti fotovoltaici negli edifici pubblici etcetc. al modico prezzo di 1000-1500 euro al kwh., ecco che l'idea sarebbe attuabile, porterebbe benefici economici sia allo stato sia ai privati, antispeculativi, ecologici e politici (sto parlando della politica con la P maiuscola) per il m5s che quello dovrebbe fare, agire nel concreto e ci sarebbe da fare tanto.

dire "fallo tu" mi sembra la solita formuletta che castra delle buonissime idee.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 28.08.11 10:34| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

il 10 settembre di Grillo ben venga e sia rumoroso e partecipato, ma lo sia anche lo sciopero della CGIL, e di tutti coloro che sono contro questo regime di corrotti ed incapaci, unità tra coloro che vogliono che cada il berlusconismo e la falsa sinistra dei dalemiani.

giovanna ., ancona Commentatore certificato 28.08.11 10:29| 
 |
Rispondi al commento

PD = camorra.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 28.08.11 10:29| 
 |
Rispondi al commento

IL PAESE DEI "PENSO AI CAZZI MIEI"

il solo modo di uscirne è quello di catturarli e giustiziarli.

Ma non basta: occorre prendere giornalisti, commercialisti, banchieri, borsisti, farmacisti, elettori dei magnacci, mafiosi, pederasti... collusi e giustiziarli.

Ma non basta: occorre stanare i loro familiari ed affini fino al terzo grado e giustiziarli.

Ma no basta: occorre stanare i loro sodali e i loro prosseneti e giustiziarli.

Almeno per due anni in questo paese non occorrerebbe far altro che tagliare teste senza interruzioni.

Attingendo dai patrimoni delle citate amebe si risana quanto derubato al popolo suddita.

Ovviamente quanto descritto non accadrà per il semplice fatto che l'italiano è mentalmente plagiato da un pacifismo fasullo e da una religiosità con cui il perdono è confuso con giustificazione del male, inoltre è sufficientemente corrotto dal proprio essere individualista.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 28.08.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento


Un Ministro "intellettuale"
Oggi il Ministro Tremonti, come tanti altri a cominciare dal Presidente Napolitano, si è portato in pellegrinaggio a Rimini per rendere omaggio a Comunione e Liberazione. Trattasi come è noto di una Corporation di conglomerate ideologico affaristica che maneggia miliardi di euro in genere di provenienza pubblica in servizi ed altre cose per le quali impiega personale "volontario" a costi stracciati che induce ad fanatismo allucinante non inferiore a quello delle sette.
Ebbene Tremonti dopo avere fatto una enorme ruota da tacchino ed avere gonfiati i bargigli fino ad un rosso vermiglio accecante ci ha spiegato la sua politica di Grande Ministro della Economia che ha dedicato tutto se stesso alla creazione degli Eurobond.
Ha spiegato la storia europea contemporanea ricorrendo a tre eventi emblematici: Waterloo, Westfalia e Versailles che non c'entrano per niente con le cose che voleva dire ma che hanno fatto tanto tanto "cultura". Per Tremonti Waterloo è il fallimento della globalizzazione napoleonica (sic!), Westfalia il trionfo dei nazionalismi religiosi e Versailles i patti leonini imposti ai perdenti della storia. Il tutto per dire alla Germania che deve stare attenta a non mollare l'Italia ed i paesi del PIGS dal momento che esporta in questi oltre cento miliardi di merci. Insomma il tedesco non può essere attento soltanto alle sue esportazioni ma deve badare ad altro ed assolvere ad obblighi di europeismo.
Infine ha parlato degli Eurobond di cui si è proclamato profeta fin dal 1995 come ha ricordato con modestia. Ne ha parlato come di una necessità immanente che prima o poi deve essere soddisfatta. Ne ha parlato con il tono di chi indica la strada della salvezza che deve essere per forza imboccata.
Mi permetto umilmente di pensare che se si faranno gli Eurobond sarà per gli italiani una randellata peggiore dell'euro. Quanti Bot ci vorranno per fare un Eurobond? Ricordate che per fare Un euro i tedeschi ci misero soltanto un Marco

ippolita ., genova Commentatore certificato 28.08.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Loro non si arrenderanno mai perchè gli convieneed io Giovanna, insegnante in pensione mi sono stancata per non dire parolacce. Allora?
Grillo fa una banale constatazione sullo stato del Paese, come al solito non propone nulla all'altezza dei tempi, nulla, il movimento 5 stelle è al di là , oltre, nè di destra nè di sinistra, nulla, un piccolo disturbo a Loro, i ladri .

giovanna ., ancona Commentatore certificato 28.08.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

X Servi e servitori
X Cicerone:Legge 902- art 7:
Titolo: Esenzioni.
(N.D.R.: Ai sensi dell'art. 31, comma 18, L. 27 dicembre 2002 n. 289, l'esenzione degli immobili destinati ai compiti istituzionali posseduti dai consorzi tra enti territoriali, prevista al primo comma, lettera a), ai fini dell'imposta comunale sugli immobili, si deve intendere applicabile anche a consorzi tra enti territoriali ed altri enti che siano individualmente esenti ai sensi della stessa disposizione.)
Testo in vigore dal 01/01/1993
1. Sono esenti dall'imposta:
a) gli immobili posseduti dallo Stato, dalle regioni, dalle province, nonché dai comuni, se diversi da quelli indicati nell'ultimo periodo del comma 1 dell'articolo 4, dalle comunità montane, dai consorzi fra detti enti, dalle unità sanitarie locali, dalle istituzioni sanitarie pubbliche autonome di cui all'articolo 41 della legge 23 dicembre 1978, n. 833, dalle camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura, destinati esclusivamente ai compiti istituzionali;
b) i fabbricati classificati o classificabili nelle categorie catastali da E/1 a E/9;
c) i fabbricati con destinazione ad usi culturali di cui all'articolo 5- bis del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601, e successive modificazioni;
d) i fabbricati destinati esclusivamente all'esercizio del culto, purché compatibile con le disposizioni degli articoli 8 e 19 della Costituzione, e le loro pertinenze;
e) i fabbricati di proprietà della Santa Sede indicati negli articoli 13, 14, 15 e 16 del Trattato lateranense, sottoscritto l'11 febbraio 1929 e reso esecutivo con legge 27 maggio 1929, n. 810;
f) i fabbricati appartenenti agli Stati esteri e alle organizzazioni internazionali per i quali è prevista l'esenzione dall'imposta locale sul reddito dei fabbricati in base ad accordi internazionali resi esecutivi in Italia;
g) i fabbricati che, dichiarati inagibili o inabitabili, sono stati recuperati al fine di essere destinati alle attività(segue)

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.08.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


la reale tempesta Irene in USA....
Tasso ufficiale di disoccupazione degli Stati Uniti al 9,1 per cento, che si traduce in quasi 14 milioni senza lavoro.

Si pensa di tamponare questo dato con la costruzione i del gasdotto Keystone XL che porterebbe 700.000 barili di greggio canadese ogni giorno dalle sabbie dell'Alberta nel Golfo US Coast attraverso Montana, South Dakota, Nebraska, Kansas, Oklahoma e Texas: 1700 miglia di pipeline.

lo scrittore e ambientalista Bill McKibben e altri ambientalisti ti stanno mobilitando contro questo progetto che arrecherebbe un disastro ambientale di notevoli proporzioni.

Una grande azione di disobbedienza civile ha avuto inizio Sabato scorso 20 agosto davanti alla Casa Bianca, con persone provenienti da tutto il paese , pur sapendo di rischiare il carcere : sono medici, studenti, contadini, avvocati, attivisti ambientalisti, operai.

McGibben è stato il primo fra i centinaia di arrestati, dal carcere ha detto “non abbiamo bisogno della vostra simpatia, ma della vostra compagnia”
Finora più di 300 persone sono state arrestate dopo le due settimane di disobbedienza civile.

Per milioni di disoccupati la tentazione di avere un lavoro è una prospettiva allettante ma si pongono il dilemma :c he futuro lasceremmo ai nostri figli?

ippolita ., genova Commentatore certificato 28.08.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia assicurazione auto mmi scrive:

Gentile Cliente

desideriamo informarla che la Provincia nella quale risiede il proprietario del veicolo targato XXYYYZZ con noi assicurato, in base all'art. 17 comma 2 del D.Lgs 68/2011 relativa al Federalismo Fiscale, ha aumentato per l’anno 2011 l’imposta sulla garanzia RC auto.

Il provvedimento riguarda i premi RC auto relativi a contratti sia a rata annuale che semestrale e prevede un aumento dell’aliquota relativa all’imposta RC auto fino al 3,5%. L’imposta sull’RC auto prima dell’aumento è pari al 12,5%: dopo la modifica normativa, a discrezione delle Province, potrà essere aumentata fino al 16%. In caso di pagamento rateale l’adeguamento dell’aliquota, da parte delle Province, con conseguente ricalcolo del premio interessa anche l’importo della seconda rata.

Perche' devo pagare di piu' per avere la stessa cosa?
Perche' devo pagare per applicare le idee dell'uomo in canottiera?
Perche' devo pagare io le segretarie del dentista motociclista che fa delle "porcate" come leggi?

John Qwerty 28.08.11 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi e ragazze cosa aspettiamo a manifestare a Roma? A presentare tutti uniti la controproposta del movimento?
Stabiliamo una data o vi sentite rappresentati dagli attuali movimenti che vogliono manifestare?
L'Italia è la nostra patria non possiamo stare a guardare e basta.

Stefania Brazioli 28.08.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento

INFO OT

A qualcuno risulta se esiste un sussidio concesso dallo stato italiano agli extracomunitari sul suolo nazionale ?

Qualcno parla di 400-450 euro! L'ho letto in un post che non riesco piu' a trovare sul Blog!

Generale Marcos Presti () Commentatore certificato 28.08.11 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tremonti dice "Il futuro è l'EUROBOND".
E non si accorge che noi ormai siamo FURIBOND.

Teufel 28.08.11 09:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

La Corte costituzionale federale della Germania deciderà il 7 settembre sui ricorsi presentati contro il pacchetto di salvataggio destinato alla Grecia e agli altri Paesi in difficoltà dell'eurozona. Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ha difeso il pacchetto di salvataggio, mentre gli oppositori sostengono che la procedura dei salvataggi passati e quelli futuri legati al fondo europeo Efsf, violino sia la legge tedesca sia le norme europee. I piani prevedono che la Germania, la più grande economia europea, garantisca prestiti fino a 22,4 miliardi di euro per la Grecia e fino 147,6 miliardi per gli altri Paesi. La sentenze della Corte arriverà circa due settimane prima del voto in Parlamento sulle più recenti misure volte ad arginare la crisi del debito decise nel vertice europeo dello scorso 21 luglio. I leader dell'eurozona hanno deciso per l'ampliamento della capacità del fondo di salvataggio a 440 miliardi di euro.

Se il 7 settembre la Germania decide di non supportare l'euro e' tutto finito.
Ancora una decina di giorni e poi vediamo....

John Qwerty 28.08.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, hai ragione.....anche io mi sono rotto i coglioni ma come si fa a toglierli di mezzo in maniera onesta.....bisognerebbe che il movimento 5 stelle avesse più popolarità, iniziando ad essere invitato di più in televisione specialmente su rai 3 ( che invitano sempre e solo i due poli) e partecipare a trasmissioni come ballarò ( per avere notorietà e ....)....il problema è che tanti ultra 40enni non utilizzando internet non conoscono il tuo movimento e quindi è difficile far arrivare la tua idea di politica a queste persone......
Ci volesse uno con un po di soldi e un po potente ( no, potente non serve ) uno con i soldi che ti sovvenzioni con iniziative e via dicendo in modo tale che che il m5s arrivi al palazzo!!!! io comunque mi sto attrezzando per andar via dall italia è un peccato, ma adesso non vedo futuro....e poi mi incazzo perchè devo versare i contributi e prendere un giorno 800 1000€ di pensione e questi prendono più di 5000 /10000€...!!!

gianluca mauro 28.08.11 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Crisi, Tremonti: "Non è ancora game over".

infatti, è solamente "tilt"......

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


e
6
Occorre ridare dignità al mondo del lavoro.Oggi i sindacati rappresentano nel mondo il 12% della forza del lavoro,e difendono solo i propri iscritti.L’80% dei lavoratori del mondo è senza contributi sociali.La disoccupazione giovanile è del 30 al 70% superiore a quella media.Secondo l'OIT,la pensione media per la generazione di coloro che oggi hanno dai 20 ai 30 anni,sarà di 470 €.Che tipo di società sarà?E quella dei loro figli,che non potranno contare,come quella attuale,sui genitori come ammortizzatori sociali? Ma questa gigantesca mutazione sociale non trova proposte nel mondo della politica.
Va rilanciato il tema della solidarietà e responsabilità intergenerazionale.Si riveda il sistema economico e fiscale,per ridurre lo scarto crescente tra cittadini che oggi sono dentro,e spesso bene,con chi resta fuori,ma questo è un tema politicamente suicida e quindi assente dal dibattito.Ma,se non verrà affrontato,andremo verso un mondo di sofferenze e di penuria.E chi guarderà allora a noi di oggi,ci giudicherà con ragione ciechi o egoisti.

È arrivato il tempo dell’impegno, del sacrificio, nello sforzo comune e personale.Manca un Churchill,che promettendo lagrime e sangue, riuscì a mobilitare il Paese contro il nazismo.E manca anche un Manifesto… ma abbiamo abbastanza dati per sapere che,igorarli,è un atto gravissimo.E non basterà dare la colpa ai politici.Noi siamo egualmente corresponsabili.

(Roberto Savio è cofondatore e segret.generale di Media Watch Global.Nel 2001 è stato un promotore del Foro Social Mondiale.Coordina la Commiss.di Comunicaz.del Consiglio Internazion..È tra i promotori di un progetto di informazione impegnato nello sviluppo,dell’agenzia di notizie Inter Pres Service (Ips),della Techonolical Information Pilot System (Tips),della Rete di Informaz.Internaz.per Caraibi e America Latina(Asin)e del servizio latinoamericano Alasei e Women’s Feature Service (Wfs).Gorbaciov lo ha voluto membro del del Comitato Scientifico del Foro Politico mondiale

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.08.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti:
Mi pare che sulla DIAGNOSI siamo ormai tutti d'accordo, ma ......la TERAPIA ??

Che per caso aspettiamo un'altro "Cavaliere Bianco" ?
Nelle tragedie greche c'era il DEUS EX MACHINA, ma questa e' una tragedia italiana!

Se la nostra classe dirigente, passata, presente e Ahime' temo, FUTURA non e' all'altezza del compito che l'aspetta CHI LO FARA'????

Basta con le ipotesi ridicole, il Salvatore della Patria NON ESISTE. Ci dobbiamo tutti dare da fare.

Abbiamo delegato anche troppo, con quali risultati s'e' visto.

Forse l'unica soluzione, per un ricambio totale, e' dare spazio SOLO AI GIOVANI. Almeno si spera che non siano ancora corrotti, evasori, profittatori, insomma ladri, come padri e nonni.

Chi se la sente si faccia avanti. SUBITO

MAURIZIO GATTI 28.08.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

in questa fase la soluzione deve essere tecnica non politica, la "politica" passa ore a decidere cosa tagliare e inventare nuove tasse sempre piu' esoteriche (marcegaglia) senza alcun piano di sviluppo e io ribadisco che a fare quello sono buoni anche bambini con la licenza elementare, anzi mandateci loro in parlamento cosi' almeno risparmieremmo miliardi di euro . Il capitalismo come dice grillo ha fallito, c'e' rimasto un enorme paese non democratico a crescere e un paese con il piu' potente esercito del mondo a impoverirsi (fate voi), il prossimo sistema sara' basato esclusivamente sulle risorse, e' da mettere a punto ma nel frattempo ci sara' una fase di fortissima instabilita', poverta' , carestia , guerre ed e' qui che noi ci troviamo. I banchieri dal canto loro non lasceranno il potere facilmente ma indefinitiva in questa fase non c'e' molto da fare , se fossimo diversi potremmo costringere l'europa a farci cacciare e poi stringere accordi commerciali con 2 o 3 paesi per raggiungere l'indipendenza energetica ed alimentare , svalutare la moneta, smantellare il cemento, riprendere a coltivare, eliminare la mafia (si puo' fare in 1 giorno con leggi speciali), esportare il made in italy e tirare avanti in maniera autonoma, diventare un laboratorio per le energie rinnovabili soprattutto geotermico e solare e mettere a punto io nuovo sistema utilizzando nel frattempo i dettami della decrescita felice ma non succedera'..
Io nel mio piccolo mi sono organizzato per tempo e sopravvivero' molto bene

buona fortuna a voi e ai vostri figli

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 28.08.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Il comitato No Dal Molin "Questa e' la nostra terra", ha organizzato il festival .

Il programma e' di assoluta GARANZIA !

BRAVISSIMI !

Fateci una capatina se siete in zona !

CULTURA AL 100 %

http://www.nodalmolin.it/spip.php?article1358

Charles BUkowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 28.08.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

La matematica..........
Tutti per uno e tutti per .....due !!!!
La manovra si attesterebbe secondo i vari proclami dei Tremorti di turno , attorno ai 45 miliardi di euro . Gli interessi che paghiamo ogni anno sul debito pubblico creato dal governo si attestano intorno ai 100 miliardi . Mi sembra di ricordare che qualcuno abbia parlato di pareggio di bilancio entro il 2013 . La mia nipotina che fa la terza elementare e che ha già imparato come si fanno i conti della serva mi ha fatto notare che c'è qualcosa che non va , che la matematica che sta imparando lei non puo' essere applicata alla "matematica creativa " dei ladroni di turno perchè se facesse così il compitino del sabato non potrebbe mai essere risolto e la maestra le darebbe un brutto voto . Nessuno ha mai parlato dell'evasione dei 98 miliardi delle concessionarie dei monopoli di stato per le slot machines e di come fare per riavere il dovuto ; 98 : 2 = 49 . Matematica della terza elementare . 98 : 2 = 2 manovre finanziarie senza toccare nulla ai lavoratori . Mi sa che votero' per la mia nipotina alle prossime elezioni , almeno costerà meno di stipendio e la matematica di sicuro sarà la stessa che ho imparato io e che abbiamo imparato tutti noi poveri lavoratori quando dobbiamo fare i conti a fine mese .....

Fulvio Temporin 28.08.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento

d
Chiediamo ai parlamenti di attuare gli impegni internazionali sulla riduzione dei fossili,con n nuove tecnologie verdi,su cui tutti,meno forse la Cina,siamo in grave ritardo.E chiediamo ai cittadini di riconoscere che il vecchio modello di sviluppo di un consumismo esasperato non è più sostenibile e che dobbiamo cambiare il nostro stile di vita

5
Diritti umani.Secondo l'OIL,ogni anno più di 12 milioni di persone sono prese da organizzazioni criminali e obbligate a lavorare in condizioni inumane.L’Ocse ha tenuto a Vienna un convegno sulla schiavitù,da quella sessuale a quella del lavoro.In Europa centinaia di migliaia di persone sono schiave.Per es. a sud di Napoli,1.200 lavoratori agricoli,senza documenti,senza riparo,lavorano 12 ore al giorno per paghe ridicole,in tendopoli controllate da caporali(e Maroni che fa?).Si parla tanto della minorenne marocchina ‘utilizzata’ da B,ma non si parla mai delle decine di migliaia di donne attirate con false promesse di lavoro e poi costrette allo sfruttamento.
Senza una politica di immigrazione basata sulla dignità degli immigrati,la crescita dell’Europa non è possibile,né potremo mantenere i sistemi di previdenza,visto il calo delle nascite;il nostro è un paese di vecchi e abbiamo bisogno dei contributi dei giovani migranti.
La Merkel ha chiesto a un gruppo di 5 saggi cosa si dovesse fare per mantenere la Germania competitiva per i prossimi 20 anni.Hanno detto:AUMENTARE IL NUMERO DEGLI IMMIGRATI!
Purtroppo ci sono partiti che sembrano ignorarlo per prendere voti istigando odio sociale. E sono gli stessi che ignorano anche il cambio climatico.
Chiediamo che sul tema dell'immigrazione si apra un dibattito con informazioni chiare e non di basso razzismo per creare una politica di immigrazione europea,che esca dai generici luoghi comuni dei partiti più retrivi.
Non si può vivere di slogan,solo gli ignoranti sono condizionati dalla bassa politica degli slogan, occorre affrontare i fatti!
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.08.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento

per quelli che odiano il clero

"CHIEDI E TI SARÀ DATO" (Matteo, 7,7-11)

"Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Poiché tutti coloro che chiedono riceveranno,

Tutti coloro che cercano troveranno, A tutti coloro che bussano verrà aperto".


E ogni tanto guardate TELEPACE sul satellite così potete vedere che fine fanno i soldi del tot per mille!


Caro Beppe,sapere che fino ad ora ho versato 25 anni di contributi,e alla fine mi sara'corrisposto forse il 50%di pensione mi rompe i coglioni.

cristian rozzoni Commentatore certificato 28.08.11 09:04| 
 |
Rispondi al commento

c
Si torni alla divisione fra banche di investimento e banche di deposito,abolita nel 2001(mai prima di allora crisi di questa grandezza),si impedisca alla banche di deposito di speculare con i soldi dei clienti,riducendo così la bolla speculativa!E si riducano gli strumenti speculativi in uso,molti dei quali sono delle lotterie rischiosissime!(vd le vendite allo scoperto)

3
Queste crisi hanno messo in ginocchia la cooperazione internazionale.La giustizia sociale internazionale,la solidarietà,è divenuta marginale.Ma in un mondo globalizzato non si può lasciare mercato e profitto come uniche leve.Occorre mantenere l’etica come elemento insostituibile dei rapporti internazionali.
Poniamo intanto una tassazione sulle speculazioni finanziarie!Queste sono così grandi che basterebbe una tassa del 1 per 10.000, per generare 400 milioni di euro QUOTIDIANI! Questi si dovrebbero distribuire alle vittime della crisi,ai disoccupati,ai giovani,al deficit sociale,in modo proporzionale ad ogni paese.Non occorre creare una burocrazia(basta un programmino internet che trattenga una quota minima su ogni transazione vietando quelle allo scoperto)

4
Ambiente.I dati del riscaldamento globale sono davanti a tutti.Ma il governo USA è prigioniero di un congresso che li nega.Quindi nessun accordo internazionale è possibile.Intanto nasce una nuova categoria di profughi:quelli ambientali. secondo le Nazioni Unite saranno 400 milioni entro 30 anni.La crisi la pagano sopratutto i paesi più poveri,prima di tutti quelli africani.Ma anche l’Europa sarà profondamente colpita.I produttori di vino stanno già comprando terreni in Inghilterra,perché il sud dell’Europa va verso un aumento di temperatura nocivo all’agricoltura.E l’aumento del prezzo del cibo fa aumentare il numero dei poveri(anche qui si somma la speculazione della Borsa)provocando grandi moti di disperazione e ribellione
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.08.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

A me invece cadono le braccia. Non c'e' speranza di cambiare le cose secondo me, ultimamente ci credo veramente poco. Se ne sentono di ogni e tutte volte mi faccio venire un fegato tanto, per cosa??? NON GLIENE FREGA UN EMERITO **** A NESSUNO. Siamo
destinati ad affondare e con noi le speranze e i sogni non realizzati. Penso sia il caso di preparare una bella valigia e cercare porti migliori!
Una trentenne sfiduciata.
Ciao

Paola A. Commentatore certificato 28.08.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

b
I 6 problemi maggiori del mondo
1
Profonda crisi di governabilità.Il declino economico-sociale dei Paesi del Nord sta creando partiti e movimenti che sognano un ritorno a epoche scomparse.Es: il Tea Party,che ha catturato il partito repubblicano USA e i partiti di dx xenofoba che avanzano in Paesi modello,come Olanda,Norvegia,Svezia,Finlandia,ma anche Ungheria,Lituania ecc.Siamo passati dalla fine delle ideologie all'affermazione del pragmatismo politico.Ma senza un quadro di riferimento e di analisi,si cade nell’utilitarismo,la gestione dell'utile.La politica oggi non produce più idee,visione,strategia,e diventa autoreferente e senza rapporto coi cittadini,dunque manca di legittimità.Contro l’insufficienza della politica partitocratica ci si salva solo con una maggiore partecipazione dei cittadini,al di là del sistema elettorale,con una democrazia partecipativa in cui si deleghi ai cittadini la discussione sui beni comuni,non solo acqua o nucleare.

2
Mancanza di controlli nella finanza,sempre più sganciata e sempre più opposta all'economia reale.Mentre gli scambi commerciali sono calati di un 15% globale,le transazioni finanziare sono in continuo aumento,raggiungendo ormai 40 trilioni quotidiani.Ma la finanza non ha nessuno strumento di controllo internazionale.Il Commercio ha la OMC,il lavoro la OIL,l’aviazione la ICAO,ecc.La pressione delle borse fa sì che oggi il deficit fiscale sia più importante di quello sociale.Secondo la maggioranza degli economisti,siamo in una crisi che andrà oltre questo decennio.La finanza sta mettendo in crisi l’Europa politica e aumenta il numero dei poveri in modo drammatico.Le proposte di controllo sono minime e tutti i piani di recupero economico sono stati diretti a salvare il sistema bancario. Intanto la crisi ha prodotto,secondo le nazioni Unite, 100 milioni di nuovi poveri
Se le banche debbono soffrire,e con loro le borse,che ciò resti un fatto interno alla finanza, e non sia scaricato sui cittadini!
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.08.11 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Beppe.
Leggo ogni giorno con piacere i comunicati di beppegrillo.it
Ormai è un appuntamento importante con l'e-mail. Ti devo dire con sincerità che l'informazione che mi fornisci è sempre puntuale, attendibile nei contenuti e interessante in quanto spesso assolutamente non trattata dalle fonti più autorevoli. Ma ... cosa non mi convince.
Non riesco a cogliere quale sia la strada.
Dobbiamo cambiare questo paese! Non volevo scrivere la parola "imperativo", ma ora non ne trovo altre. E' imperativo. Ma come?
Pacifismo o lotta armata?
Voto assolutamente per il pacifismo, come fece Gandi in India con gli inglesi ... e vinse.
Però come si fa a essere pacifisti in questa Italia se sei monoreddito e ti fa incazzare ogni cosa su cui poggi lo sguardo (prezzo della benza, bolletta acqua incomprensibile, territorio deturpato da mattone, etc. x1000 cose causanti incazzo). E poi ti scrivo con sincerità che anche tu mi fai incazzare nel senso che pontifichi con "fuoco nelle vene". Ti incazzi per tutto. E poi? Anche io, durante il mio soggiorno a Luglio in Piemonte, ho voluto assolutamente trascorrere un giorno in Val di Susa, in segno di solidarietà con i valsusani. E poi? Testimone presso i miei conterranei della validità della protesta (l'informazione ufficiale ignora il problema) sono però consapevole che il dramma si consumerà. E poi?
Alla fine siamo una maggioranza di perdenti. Governati dalla minoranza che si reca alle urne. E allora torniamo al ragionamento del cambiamento. Esigenza assoluta. Ma la vera questione è sulla guerra o sulla pace. Il tempo non è tanto e una scelta va fatta. Ma occorre iniziare.
Molti saluti.
Ignazio

Ignazio Cabua 28.08.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento

a
Continuo a leggere di persone che,ignare del dibattito svolto da almeno 30 anni da parte dei cittadini consapevoli,chiedono proposte alternative all’attuale governo.Queste proposte ci sono sia a livello nazionale che mondiale. Basta contattare i circuiti giusti che non saranno mai quelli dei media di regime.
Riporto un programma in 6 punti di un grande del mondo: Roberto Savio

"Ecco un programma per tornare quasi alla normalità:far sì che i cittadini possano decidere come difendere la loro vita oltre che sull’acqua e il nucleare;far sì che la solidarietà non diventi un impegno “marginale”;far sì che 400 milioni di persone non scappino da ambienti avvelenati o desertificati;far sì che 12 milioni non finiscano ogni anno nella schiavitù del crimine e ricordare che l’80% dei lavoratori del mondo è privo di tutela sociale
Ma il mondo della finanza “inventa” 100 milioni di nuovi diseredati (e l’arricchimento di pochi continua)
I problemi sono gravi. Poniamoli sotto un preciso paradigma “Non c’è pace senza sicurezza”
La sicurezza non è certo quella militare,dove vanno 1.6 trilioni di dollari ogni anno.La sicurezza è quella umana,per la quale oggi il totale dei bilanci per lo sviluppo sono 50 MLD. Basterebbe che il 10% delle spese militari andassero a quelle umane,che già avremmo 160 MLD di dollari.Molto di più di quanto si richiede alle Nazioni Unite per un accordo sul controllo climatico.Un soldato americano costa,secondo il Pentagono,un milione di dollari l’anno.E' la somma con la quale vivono,secondo le Nazioni Unite,2.740 persone in un anno.Ma un mondo dove 51 milioni di persone hanno la stessa ricchezza di 1,2 MLD di cittadini,non è sostenibile.
Oggi il mondo vive una crescente insicurezza.Ma i conflitti ed il terrorismo contano sempre meno nell’immaginario collettivo.E’ il quotidiano che è sempre più scoraggiante.
Questi sono i 6 problemi massimi che contengono tutti gli altri:

(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.08.11 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Io l'ho detto COSA BISOGNA FARE,ma nessuno ascolta.Beppe Grillo è l'unico che ci potrebbe aiutare ma fa finta di non sentire per non esporsi.Tutti parlano ma nessuno fa niente di concreto.Non c'è speranza perché siamo un popolo di imbecilli che non si informa e che,soprattutto,non vuole prendersi le proprie responsabilità.Siamo solo dei teatranti e,se almeno fossimo coerenti,la smetteremmo di perdere tempo in chiacchiere e accetteremmo in silenzio gli eventi.Sono orgogliosa di essere Italiana per le infinite bellezze del mio Paese ma MI VERGOGNO DEI MIEI CONNAZIONALI,perché sono loro la vera causa della sua rovina.

Maria-Rossella maccolini, treviso Commentatore certificato 28.08.11 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche io mi sono rotto i coglioni!

giuseppe f., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono in tantissimi ad essersi ROTTI i COGLIONI di questa classe politica e dirigente di LADRI, di INETTI, di CORROTTI, di CORRUTTORI straricchi e tutti a libri paga dei cittadini Italiani con mogli, figli, parenti, zoccole e mignotte.
Hanno ridotto il Paese in povertà economica, morale, etica e senza futuro per i giovani mentre loro, LADRI, gozzovigliano a più non posso.

Se non se ne vanno tutti di loro spontanea volontà in un minimo sussulto di dignità consentendo al Paese nuove libere elezioni dovranno essere cacciati a mazzate sul groppone.

dr. Jekill 28.08.11 08:16| 
 |
Rispondi al commento

-->>>>>>>>>>>>LA RASSEGNA STAMPA O.T.(rassegnatevi)<<<<---

"Ogni mattina, in QUESTO BLOG, una gazzella si sveglia, sa che deve SCRIVERE UN O.T. più in fretta del leone o verrà uccisa. Ogni mattina, in QUESTO BLOG, un leone si sveglia, sa che deve correre più in fretta della gazzella, O IL BLOG SARA' PIENO DI OFF TOPIC. Quando il sole sorge, non importa se sei un leone o una gazzella:

L'IMPORTANTE E' SCRIVERE IN TEMA
....comincia a correre

Buona giornata

Paolo Rivera Commentatore certificato 28.08.11 08:05| 
 |
Rispondi al commento

MONICELLI, nella sua intervista dice cose SACROSANTE cioè che "gli italiani hanno sempre sperato che ci fosse qualcuno che si occupasse dei loro affari e li lasciasse tranquilli".
Purtroppo questo nostro modo di fare ci ha portato alla attuale situazione. SVEGLIAMOCI TUTTI!!! e RIAPPROPRIAMOCI della nostra povera ITALIA!! Dobbiamo diffondere a TUTTI le tue sacrosante parole per mandare a casa questi quattro burattinai. Nel frattempo però oliamo bene la nostra macchina (organizzazione - M5S) per non essere impreparati!!!

Gianni Polenta, Ancona Commentatore certificato 28.08.11 08:03| 
 |
Rispondi al commento

O.T.: Un po' di sfacciato campanilismo....
Come ogni anno, l’associazione creata cinque anni fa da Fioretti insieme ai sindaci di Vezzano Ligure, Melpignano e Colorno, ha selezionato i Comuni italiani più “virtuosi” per quanto riguarda le categorie gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, mobilità e nuovi stili di vita. E ora si prepara alle premiazione ufficiali, che arriveranno a metà settembre. Una iniziativa, simile a quella dei “Comuni ricicloni” che da vari anni sprona le piccole amministrazioni a ridurre il proprio impatto ambientale e a razionalizzare i consumi, a sperimentare progetti di mobilità sostenibile e di risparmio energetico. Gli iscritti all’associazione sono 55 e crescono di anno in anno.

I vincitori di quest’anno sono stati : Berlingo (Brescia), per l’intervento di recupero e riqualificazione di un’ex discarica abusiva nel centro del paese, Senigallia (Ancona) per gli interventi di riqualificazione energetica negli edifici pubblici e per gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, Baronissi (Salerno), per “la qualità e i risultati conseguiti nella raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti”, Saronno (Varese), per i “numerosi progetti di mobilità dolce rivolti a tutte le fasce sociali e d’età della comunità”. Infine Bagnoli Irpino (Avellino) “per i progetti realizzati per e con i cittadini della comunità, per la promozione di uno stile di vita sobrio e sostenibile”.
Da "il Fatto".

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 28.08.11 07:59| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego, non fatevi infinocchiare, NON votate montezemolo,può essere anche persona degnissima, ma purtroppo legata alla vecchia politica, ci servono forze nuove, pulite, a tremila euro al mese, e sui banchi di montecitorio a sfornare nuove leggi, abrogando clientelismi e vitalizzi, un amato a 32mila euro al mese è una vergogna un offesa a tutti noi. amato veltroni penati andate a cagare verognatevi siete voi i parassiti.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 28.08.11 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Il ribellismo del sud....


Ma cosa dici Beppe !?


L'economia al sud è in ginocchio ma nessuno del sud se ne è accorto, i problemi sociali dilagano ma nessuno del sud se ne è accorto, giocano al lotto per risolvere i loro problemi, campano d'invidia guardando come vive il loro prossimo, lavori e ti sacrifichi da una vita e sei invidiato da chi non ha mai lavorato un giorno, fanno i puritani ma poi stanno nella merda, non possono mangiare ma poi spendono 10 euro per comprare la partita dò Napule in tv, se devono prendere una decisione per la collettività ti rispondono che loro si fanno i fatti loro, credono che i loro diritti li possono avere solo leccando il culo a qualche potente o facendo gruppo per rubare i diritti di un loro simile, neanche alla posta o al supermercato c'è rispetto nella fila perchè se non ci provi a fare il furbo si nù fess'.......

Queste cose le posso dire perchè in questo manicomio sociale ci vivo, perchè sono napoletano e me ne vergogno.


MA QUALE RIBELLIONE DEL SUD, NON SI POSSONO RIBELLARE UN BRANCO DI SOMARI.


IL POPOLO MERIDIONALE SOLO CON LA NASCITA DELLA LEGA NORD, DOVEVA SALIRE AL NORD E SCANNARE TUTTI....


IL POPOLO MERIDIONALE E' NELLA MERDA FINO AL COLLO, E VUOLE MORIRE ANNEGANDOCI.


MERDA ALLA MERDA !

Purtroppo quelli che mi leggono e mi conoscono da qualche tempo, sanno che queste parole mi escono dal cuore.


Capisc'a me

PS. Non fate passare qualche mese e poi con quello che ho scritto ci fate un post, almeno mettete il mio nome in fondo, SIETE TUTTI UN BRANCO DI RICCHIONI !

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 28.08.11 07:19| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono disoccupato da un anno e mezzo, sono obbligato a vivere con i miei a 30 anni, non navigo nell'oro e spesso mi sento inutile e svuotato.
Ogni giorno da un anno e mezzo a questa parte mi sento tradito, solo, abbandonato e recluso in casa perché vittima di un'ingiustizia sociale.
Questa condizione è devastante e non interessa a nessun politico, ma oggi è stato ancora più duro.
A un supermercato della mia zona, fuori nel parcheggio, sono stato avvicinato da una donna sulla quarantina accompagnata da una bambina di 8, 9 anni al massimo. Era una signora Italiana (specifico non perché il fatto che sia nostra connazionale sia più o meno importante di qualsiasi altra provenienza, lo faccio per far capire la novità del fatto), mi ha chiesto una qualsiasi moneta per comprare del latte in polvere. Niente più di quello.
Come si può lasciare sola una famiglia così? Quante ce ne saranno in queste condizioni e non lo sappiamo? E questo sarebbe pure un paese prevalentemente cattolico!
Oggi ho scoperto di essere fortunato e invece di essere felice, non ci dormo pensando al coraggio di quella signora e a come mai potrà fare domani.
O ci svegliamo ora, o questo paese è morto!

Paolo Tursi 28.08.11 05:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con 2000 miliardi di debito....

se non porta sfiga cosa porta ?

Porta una sfiga ATROCE, lui e i suoi giullari

Siamo con il culo per terra....

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 28.08.11 04:05| 
 |
Rispondi al commento

Siamo ancora una volta in attesa del messia. Dopo Berlusconi, potrebbe sembrare che la faccia più pulita è quella di Montezemolo. Per piacere, no ai salvatori della patria che si sono sempre interessati solo degli interessi propri. Abbiamo già dato.
Ma invece di continuare ad aspettare lo sfascio totale, perchè non costituiamo un parlamento e un governo ombra? Tutti in piazza, la piazza virtuale di Internet, e riscriviamo le regole della democrazia partecipata, sul modello di altri grandi paesi, innanzitutto per ottenere il controllo preventivo della spesa pubblica da parte di organizzazioni civiche formate da cittadini volenterosi e liberamente partecipanti. Via regioni e province per sfoltire la casta. Basterebbero governi locali (Comuni) e un governo centrale, con possibilità di aggregazioni variabili di Comuni su obiettivi temporanei la cui spesa dovrebbe essere decisa preventivamente dai cittadini contribuenti.
Basta con i politici a vita di professione!!!!
Si convochi (su Internet) un' assemblea costituente, aperta a tutti, per riscrivere le regole della democrazia.
Le idee guida sono quelle di Porto Alegre (vd. Luigi Bobbio, Quattro lezioni per la democrazia).

Armando L. Palma 28.08.11 03:47| 
 |
Rispondi al commento

OT
Milano, 27 agosto 2011 - E' morta nella notte all'Humanitas di Rozzano, dopo una lunga malattia, Alessandra Sgarella Vavassori, 52 anni, l'imprenditrice che fu sequestrata per nove mesi tra il 1997 e il 1998.

Proprio ieri è stato arrestato l'ultimo componente latitante della banda che la sequestrò: Francesco Perre, affiliato alla cosca Barbaro della 'ndrangheta, era ricercato dal 1999. L'imprenditrice fu rapita a Milano l'11 dicembre e rilasciata il 4 settembre a Locri. Tra i suoi luoghi, dove fu tenuta sotto sequestro, anche Buccinasco.

Mentre proprio nelle ultime ore i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato Francesco Perre, 41 anni, di Platì, latitante. L'uomo, affiliato alla cosca Barbaro di Platì (Reggio Calabria) e latitante dal 1999, era stato condannato nel 2001 a 28 anni di carcere proprio per il sequestro dell'imprenditrice milanese Alessandra Sgarella.

La Sgarella fu sequestrata mentre parcheggiava la sua autovettura nel garage di casa, nei pressi di San Siro a Milano e rilasciata nove mesi dopo in Aspromonte.


fa sorridere, a volte lingeniutà delle persone, e miriferisco a coloro che dicono di andare a prendere i politici a pedatee coi forconi, o peggio di fare una rivoluzione, a parole è facile ma loro hanno le forze di polizia,l'esercito, sono armati fino ai denti, seriamente chiedo come vorreste rovesciare questo potre costituito? randellano persino i pastori sardi, quei codardi figurate una rivolta generale, sparerebbero ad altezza uomo. purtroppo le rivolte violente hanno funzionato(????) fin tanto che le armi usate erano più o meno alla pari (spade contro spade e qualche arma da fuoco contro altre armi da foco)oggi i cani da guardia dei potenti sono armati di brutto, e sarà necessario trovare altri sistemi davvero rivoluzionari (ritiro e chiusura dei conti, cercare di procurarsi le cose che ci servono attraverso canali alternetivi,pagare il meno pizzi(tasse?)possibili potrebbe già a mettere ko questo sistema insensato nel 2011 (in africa stanno morendo migliaia di persone di fame e stenti, ma con la capacità produttiva che c'e' riusciamo a fa morire di stenti interi popoli? nel 2011???)
mettete i forconi nel fienile e ragionate su quali sono i punti deboli del sistema,e pian piano buttarlo giù con le loro armi( i danari, la moneta, il sistema monetario)
by

marino vignali 28.08.11 03:22| 
 |
Rispondi al commento

UN TERZO DELLA POPOLAZIONE ITALIANA VIVE NEI PRIVILEGI SOCIALI/ECONOMICI/LEGISLATIVI - ESEMPI:
FORZE ARMATE IN PENSIONE CON 25/35 ANNI CONTRIBUTIVI E STIPENDI D'ORO - MAGISTRATI (VEDI REPORT DI MERCOLEDI SCORSO SU RAI TRE) - POLITICI
NAZIONALI/REGIONALI/PROVINCIALI CON STIPENDI D'ORO E INCARICHI SU VARIE COMMISSIONI E SOCIETA' E ACQUISISCONO DIRITTI PENSIONABILI DOPO DUE MANDATI DI CIRCA 3-4 MILA EURO EROGABILE A FINE MANDATO (INCARICO) POLITICO. IL POPOLO INVECE DOVREBBE PERCEPIRE UN MISERO SUSSIDIO DI PENSIONE DOPO 40 ANNI DI CONTRIBUTI(CHI CI ARRIVA!). NON PARLIAMO DEI TECNICI POLITICI ECONOMISTI CHE RISIEDONO AL PARLAMENTO EUROPEO CHE SONO STATI ELETTI DAI POTERI ECONOMICI-POLITICI DEI VARI GOVERNI CHE RAPPRESENTA LA U.E. - NON CI SARA' FUTURO PER NESSUNO TRA POCO SE QUESTA FECCIA NON SARA' SCACCIATA. CIO' AVVERA' TRAMITE SITUAZIONI CHE SI SONO CREATE E ATTUATE NEL AUTUNNO DEL 1929 FINO ALL'AVVENIMENTO DELL'INIZIO DEL CONFLITTO EUROPEO,
E LA SECONDA GUERRA MONDIALE. PRIMA DI ARRIVARE A TALE SITUAZIONE DOVREMO ASSISTERE E VIVERE SITUAZIONI ECONOMICHE POLITICHE E SANITARIE MOLTO GRAVI. HO POSTO IN ORDINE DI TEMPO TALE EVOLUZIONE DEI FATTI PERCHE' E' CIO' CHE ACCADRA'. IL FMI/UE NON AVRA' PIU' RISORSE ECONOMICHE,I POLITICI FORMERANNO SEMPRE/ALTRI NUOVI PARTITI/ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI A SPESE DEL POPOLO PER INGANNARE. POI AVREMO LA SITUAZIONE PEGGIORE......TALE SITUAZIONI AVERANNO ANCHE IN ALTRI STATI E CONTINENTI MA POI SI AVRA' UN' UMANITA' MIGLIORE E PIU' SANA.

luigi levi, padova Commentatore certificato 28.08.11 03:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MARTINSICURO AFFARONE...per elezioni politiche del 2012 offresi stok di voti miei parenti 500 euro cad minimo 100 ; comune TRANQUILLO e CONTROLLATO...assenze di pertubazioni..70% da edificare 50% spiaggia libera..un vero affare per investimento importante...no perditenpo

Ulderico C. 28.08.11 02:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma quelli che si definiscono di sinistra che cazzo ci stanno a fare qui dentro? Ogni giorno tra censura, spot antisindacali e prese di posizione ultraliberiste del tribuno, anche i dementi più totali a quest'ora avrebbero capito la solfa e girato i tacchi. Ergo, quelli che dicono di essere di sinistra e tutto sommato continuano a credere in grillo (compresi quelli che ogni tanto si "indignano" per la censura) puzzano di falso. Punto.

Alfredo Alfredo Commentatore certificato 28.08.11 01:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il 10 settembre chiediamo al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le sue dimissioni, lo scioglimento immediato delle camere, con revoca a vita a tutti i mandati parlamentari per procurato fallimento dello Stato Italiano.

valerio s 28.08.11 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io cmq la lettera la mando anche senza le vs firme,visto che vi costa così tanto metterle.
http://pinoz6700.blogspot.com/2011/08/lettera-raccomandata.html

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.08.11 01:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma il raìs fa il suo mestiere
Non c’è da indignarsi se i soldati di Gheddafi hanno sequestrato quattro giornalisti italiani. A furia di chiamarla con altri nomi ci siamo dimenticati che cos’è la guerra. Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Italia hanno attaccato la Libia di cui Gheddafi era fino a pochi mesi fa il riconosciuto e legittimo leader. È ovvio che qualsiasi francese, inglese, americano o italiano, anche se civile, che si trovi oggi sul suolo libico sia considerato un nemico e trattato come tale. Che i quattro fossero giornalisti ha un’importanza relativa. Nella seconda guerra mondiale, l’ultima in cui vigeva ancora uno “ius belli”, non sarebbe stato nemmeno pensabile che un giornalista inglese operasse al di là delle linee tedesche o viceversa. Certamente in una guerra civile le cose sono più complesse. Perché non c’è un fronte o se c’è è labile, una zona che è sotto il controllo di una fazione può passare nel giro di due ore nelle mani di un’altra. È questa la trappola in cui sono caduti i coraggiosi inviati italiani. I giornalisti sono stati poi liberati da due giovani e generosi lealisti (gli uomini hanno occhi per vedere e cuore per sentire, i missili no). Ma se fossero stati tenuti prigionieri sarebbe stato legittimo...

continua:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/08/27/ma-il-rais-fa-il-suo-mestiere-non-c%E2%80%99e-da/153762/#.Tll3MecbT8E.facebook

manuela bellandi Commentatore certificato 28.08.11 01:10| 
 |
Rispondi al commento

OT (aggiornamento x la manovra economica dei cittadini)
La Cgil: 3000 sedi in tutta Italia e neppure un euro di Ici

Altro che Vaticano. I sindacati vantano un patrimonio immobiliare immenso, ma non pagano un solo euro di Ici. Questo grazie ad una legge, la numero 504 del 30 dicembre 1992 (in pieno governo Amato), che di fatto impedisce allo Stato italiano di avanzare richieste ai sindacati. E i soldi sottratti, o meglio non percepiti, dalle casse statali sono davvero tanti: la Cgil, ad esempio, sostiene di avere circa 3mila sedi in tutta Italia, ma si tratta di una specie di autocertificazione, in quanto i sindacati non sono assolutamente tenuti a presentare i loro bilanci.

Se la Cgil dichiara 3mila sedi, la Cisl addirittura 5mila. E la Uil sarebbe in possesso di immobili per un valore di 35 milioni di euro.
La legge, però, paragona in modo del tutto immotivato i sindacati alle Onlus, ossia alle organizzazioni di utilità sociale senza scopo di lucro.
Ma c’è di più. Cgil, Cisl, Uil, Cisnal (poi diventata Ugl) e Cida hanno ereditato immobili dai sindacati del Ventennio fascista, senza dover pagare tasse. Tutto secondo legge, in questo caso la 902 del 1977, che con l’articolo 2 disciplina la suddivisione dei patrimoni residui delle organizzazioni sindacali fasciste.

http://www.questaelasinistraitaliana.org/2011/tremila-sedi-in-tutta-italia-non-un-euro-di-ici-altro-che-vaticano-e-la-cgil/


...Sarà certamente impopolare, ma alle
disgrazie che colpiscono il Paese mi
permetto di aggiungere...alle altre,
anche i 10 milioni di tifosi di "calcio" .

"Tifo" che in Italia ha raggiunto,da tempo,
limiti che lasciano perplessi...E sarebbe
uno sbaglio pensare che anche questo
non abbia influito negativamente !

E' il "pallone " la migliore arma di difesa
delle Istituzioni politiche (poco serie)......
e pure da molto tempo !

C'è nessuno che si è rotto qualcosa per
il calcio in Italia ?????
Maurizio Tesei

maurizio tesei 28.08.11 00:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Zero C02", nasce il veliero con il motore a idrogeno.

insomma una buona notizia, Beppe.

E' il futuro perchè l'alternativa è nessun futuro. Oggi sono arrivati al polo nord in barca a remi...

Lo stesso vale per l'Italia, uno dei Paesi più belli e ricchi del mondo, se fosse pulito e rispettoso della proprio patrimonio naturale.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Grazie x quello che ci fai sapere ,altro che comico .I comici sono a roma ma di terzordine sono per disdruggere la nazione speriamo di mandarli in pensione ,ma con la minima.....So che è un sogno!!!!

anticonformista51 28.08.11 00:50| 
 |
Rispondi al commento

prova
3.2.1.


quanti italiani vogliono il "cambiamento" diretto?

Alessandro G., Milano Commentatore certificato 28.08.11 00:36| 
 |
Rispondi al commento


La dittatura è arrivata su internet
In evidenza
di Ezio Alessio Gensini

Il Senato approva un emendamento che sancisce la fine della libertà per i bloggers in Italia

Se la notizia divulgata da Fabio Ludovici il 25 agosto 2011 alle ore 2 e 15′ prendesse forma è la morte dei blog e de blogger in Italia. Nessun telegiornale ha avuto il permesso di diffondere questa notizia. Precedentemente pubblicata da Tom Bosco il giorno mercoledì 24 agosto 2011 alle ore 17.09.

Il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (D.d.L. 733) tra gli altri con un emendamento del senatore Gianpiero D’Alia (UDC) identificato dall’articolo 50-bis: “Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet”; la prossima settimana Il testo approderà alla Camera come articolo nr. 60.
Questo senatore NON fa neanche parte della maggioranza al Governo… il che la dice lunga sulle alleanze trasversali del disegno liberticida della Casta.

In pratica in base a questo emendamento se un qualunque cittadino dovesse invitare attraverso un blog (o un profilo su fb, o altro sulla rete) a disobbedire o a ISTIGARE (cioè.. CRITICARE..??!) contro una legge che ritiene ingiusta, i providers DOVRANNO bloccarne il blog o il sito.
Questo provvedimento può far oscurare la visibilità di un sito in Italia ovunque si trovi, anche se è all’ESTERO; basta che il Ministro dell’Interno disponga con proprio decreto l’interruzione dell’attività del blogger, ordinandone il blocco ai fornitori di connettività alla rete internet.
L’attività di filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro 24 ore; pena, per i provider, sanzioni da 50.000 a 250.000 euro.
Per i blogger è invece previsto il carcere da 1 a 5 anni oltre ad una pena ulteriore da 6 mesi a 5 anni per l’istigazione alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico o all’ODIO (!) fra le classi sociali.

ippolita ., genova Commentatore certificato 28.08.11 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che presto un "Irene" arrivi anche ai ns. politici...il vento già soffia forte, la tempesta è imminente.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.11 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe..io ti amo..se fossi gay,ti sposerei!!

o.t 28.08.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN NUOVO '92 È ALLE PORTE.

Non mi basta più che se ne vadano,voglio indietro quello che hanno sottratto agli italiani!

RIVOGLIO IL BOTTINO!!!

Basta chiacchiere,è l'ora dei fatti!

Io,Nando Meliconi(nik ma anche faccia)spero che la resa dei conti sia arrivata,data ultima 10 settembre a Roma!

Spero che in questa ennesima occasione ci si possa guardare in faccia,negli occhi e decidere insieme del nostro futuro!

IL BLOG FATTO DI TANTE CHIACCHIERE È ORA CHE SI INCONTRI DI PERSONA,È ORA CHE SI FACCIA REALE,VERO!!!

Chi puó venga,chi non puó però,dovrebbe essere aiutato,magari tramite il blog.

ROMA 10 SETTEMBRE 2011,LE ROTTURE DI COGLIONI SONO FINITE,CHE INIZINO LE ROTTURE DI OSSA DEI RESPONSABILI!

RIBADISCO!

VOGLIO INDIETRO IL MALLOPPO!

Azione Legale Collettiva,Class Action,Denuncia,usiamo quello che caxxo volete,ma facciamo quello che va fatto!

Chi è responsabile deve pagare!

Pene doppie per chi rompe il giuramento fatto allo Stato,per chi tradisce il mandato avuto!

Arrivederci Roma.

Nando.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 28.08.11 00:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

1,2,3
prova


CERCANDO ALTRE COSE MI SONO IMBATTUTO IN QUESTO...
..arrivando ad oggi e' cambiato qualcosa ?


Il libro del Baroni è una vera miniera di informazioni, ed invito i lettori interessati all'argomento a procurarselo, e per gli scopi di questo scritto mi bastano due citazioni:

1 - Nel 1942 il Ministero dell'Aeronautica non ritenne interessante il progetto rivoluzionario di un radar di bordo per aerei da caccia che funzionava scansionando su di un piano bidimensionale il raggio elettromagnetico di localizzazione, rendendo visibile addirittura la sagoma del bersaglio invece che la sua traccia generica. Anni di anticipo sugli americani, progettista l'ingegner Castellani della SAFAR.

2 - Dopo la fine della guerra si venne a sapere che i nostri disturbatori radar prodotti dall'IMST avevano sempre accecato e reso inutilizzabili i radar inglesi a difesa di Malta.

Abbiamo perso il treno come al solito per la stessa miscela di incapacità, ignoranza e supponenza che sono difetti gravi nelle persone comuni, ma sostanziano il tradimento nei supremi capi militari di un paese che si avvia alla guerra. Chi non è all'altezza del suo compito abbia la decenza di andarsene prima di fare danno.
CONCLUSIONI.
Ancora una volta avevamo le idee, avevamo gli uomini, avevamo le capacità industriali ed avevamo il tempo necessario: che cosa non ha funzionato?

Franco Bandini, nel suo bel libro [3], dice che in Italia il meccanismo della selezione funziona al contrario portando al comando invariabilmente i più incapaci, io non lo credo. Dico però che non riesco a credere che i nostri Ammiragli siano stati incapaci fino al punto di non capire quale vantaggio avrebbero avuto le nostre navi dall'avere un radar a bordo.
Dico che questi Ammiragli sono gli stessi che, unici al mondo, hanno consegnato la flotta al nemico invece di affondarla quando il Re si è arreso. Loro, gli Ammiragli del Re, sono rimasti a prendere stipendio, liquidazione e pensione.

http://www.controstoria.it/ radar italiano

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 28.08.11 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ammesso che questo governo cade io mi chiedo chi
c'è in Italia disposto a prendere le redini di questo paese disastrato.Certo che M***** potrebbe
farcela con la benedizione del nostro guru Beppe.
Per questo motivo il 10 settembre non manchiamo all'appello tutti a Roma, come si dice da cosa nasce cosa.

walter p. Commentatore certificato 27.08.11 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari abitanti del Nord perchè avete distrutto il fantastico regno delle 2 sicilie? Perchè avete voluto l'italia unita VOI che ora dite padania libera PERCHE'??? Potevate 150 anni fa starvene a casa vostra voi e il vostro massone Garibaldi... la mia terra era florida e ricca... tra le migliori al mondo... ora invece................

Anche io Napoletano chiedo PADANIA LIBERA. DATEMI LA MIA LIBERTA'.

ivano bottari 27.08.11 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1992/2012


A me manca tanto W.a.n.n.a M.a.r.c.h.i. e il m.a.g.o Do_del r.i.n.a.s.c.i.mento italiano. Mi mancano per dei motivi molto semplici. W.a.n.n.a è parte integrante di questo paese che vende e si vende. Come dimenticare le sue creme contro le rughe del c.u.l.o o i suoi numeri al lotto (canzone -HO GIOCATO TRE NUMERI AL LOTTO,
VENTICINQUE SESSANTA E TRENTOTTO). Una vita televisiva che i nostri p.o.l.i.t.i.c.i hanno preso come esempio. In 20 anni nulla è cambiato perché con l'arresto di W.a.n.n.a m.a.r.c.h.i si è chiuso un ciclo....anche se "UN GIORNO IN PRETURA non le ha dedicato neppure un minuto". Il mio obiettivo era quello di vederla in politica, alla camera o al senato mentre grida...E ALLORA!!!!!!!!!!

AVREBBE POTUTO GRIDARE ANCHE ISOLE COMPRESE, ma i diritti sono di C.A.C.A.Z.Z.O.N.E.

Avevo pure in mente lo slogan per la sua scesa in campo: METTI UNA VENDITRICE DENTRO IL PARLAMENTO, IN CAMBIO DI QUATTRO NUMERI AL LOTTO E NIENTE MALOCCHIO PREZZEMOLO E P.A.P.O.C.C.H.I.O.

Ahimè, i miei sogni resteranno nel carretto.... e
quell'uomo passando gridava: GELATI!

Forse non era in grado di vendersi tutto il parlamento, cosa a cui tutti inspirano e aspirano, cospirano e...PUNTO la frase finisce con e.

IN QUESTO MONDO DI LADRI
mi manchi...solo per le
ultime cinque telefonate.

A presto

^_^

Paolo Rivera Commentatore certificato 27.08.11 23:56| 
 |
Rispondi al commento

FATTA L'ITALIA BISOGNAVA FARE GLI ITALIANI. E' TROPPO NON CI SIAMO RIUSCITI! E' UN CONTINUO BUTTARCELO AL CULO. GLI ITALIANI SI COMBATTONO DA UNA VITA. DALLE FAMIGLIE, AI CASATI, AI DUCATI, AI RIONI ECC.. NOI NON CONOSCIAMO IL GIOCO DI SQUADRA. GLI AUTOGOL LI PRENDIAMO PER PUNTI, MENTRE GLI ALTRI PAESI EUROPEI SI FREGANO LE MANI SUI NOSTRI FALLIMENTI.

Giuliano C., scassacazzaia Commentatore certificato 27.08.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, mi auguro di non incontrarti, poichè non essendo omosessuale, avrei qualche difficoltà a baciarti....in bocca.- Certo, alcune volte mi fai incazzare come un forsennato, ma poi mi passa: ma vuoi vedere che è l'effetto della vasilina che usi.?? - Sia come sia, ti voglio un bene dell'anima.!!

michele p., battipaglia Commentatore certificato 27.08.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho un problema.......mi capita spesso specie in questi ultimi tempi di tastare dei commenti inappropriati che inappopriati non sono per nulla ma al contrario sono errori inavvertiti e ve ne chiedo scusa.......Forse sarebbe il caso di poter evidenziare magari in rosso la linea x i commenti inappropriati....ora mi spiego pure il perche'di tanti commenti cancellati................lo staff potrebbe porre rimedio???????????????

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 27.08.11 23:45| 
 |
Rispondi al commento

@ LUIGI L "PER TUTTI E PER NESSUNO"

I calciatori poverini si lamentano perchè non vogliono pagare il contributo di solidarietà...............
Io a questi signori giocatori del cazzo rispondo così:
è un verme schifoso a chi si fa l'abbonamento SKY, PREMIUM, ABBONMANETO ALLO STADIO e chi più ne ha più ne metta.

[...]

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO
-------------------------

Attenzione ai capri espiatori!

I calciatori stanno semplicemente dicendo che le tasse loro le hanno sempre pagate perchè i loro emolumenti vanno soggetti a RITENUTA D'ACCONTO, ovvero le tasse le pagano per loro le loro società.
Stanno dicendo che nel loro contratto i loro emolumenti sono AL NETTO DELLE TASSE DOVUTE, quindi ogni tassa è a carico della società e questo sta scritto nei loro contratti.

I SIGNORI CHE STANNO FACENDO PASSARE I CALCIATORI DA BAMBINI VIZIATI, CHI SONO? SONO LORO FORSE MIGLIORI?

Cosa hanno di diverso dai loro dipendenti "VIZIATI" i presidenti delle società e i funzionari della Lega calcio?

Attenzione a non farsi ingannare quando ti vengono additati dei capri espiatori!

IL GIOCO DEL CALCIO, COSì COME E' STAO VISSUTO NEGLI ULTIMI 30 ANNI DEVE ESSERE DISTRUTTO, MA A COMINCIARE DAI PRESIDENTI DELLE SOCIETà E DALLA lEGA, POI DI CONSEGUENZA I GIOCATORI.


Pensateci

Max stirner


analisi perfetta...beppe,ti voglio bene,spero di abbracciarti il 10 sotto il parlamento...ciao.

nico d'atri, roma Commentatore certificato 27.08.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono di professione poeta e ho 65 anni e anche io ne ho le palle piene dei tuoi proclami! Non perché non sia d'accordo con te, tutt'altro. Ma perché continui a dire verità senza dare la minima idea di "come" fare per liberaci e rinnovare! Lo sai anche tu che senza una rivoluzione cruenta in questo paese l'unica via rimane quella "democratica" delle elezioni! Allora vuoi per favore spiegarmi una volta per tutte come caxxo facciamo ad attuare i tuoi proclami nell'arco di qualche anno? Il tuo 5% non basta,visto che vuoi correre da solo e con le parole non si costruiscono castelli. Il "CHE" c'i ha messo il culo per la libertà dei popoli! Capisci finalmente cosa ti voglio dire?

G. Mazzei 27.08.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Chi vive sperando, muore cagando" Abatantuono, Mediterraneo...I siriani muoiono ma non si arrendono, hasta la Revolucion, SUBITO, e che cazz...Ma una nuova razza di pecore siamo diventati, veramente ? SVEGLIAAAAA

Tommaso Avanzata, F-Longwy Commentatore certificato 27.08.11 23:34| 
 |
Rispondi al commento

MORTE ALLA CASTA!!!


Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo i vari commenti mi sono fatta l'idea che tutti pensano che la colpa sia solamente di chi ci governa . Ma poi mi dico , chi se non gli Italiani li ha messi lì ?? E allora cosa stiamo a strapazzarci il cervello e le dita per indignarci ? Se la maggioranza è questa non c'è speranza, mi dispiace ma non riesco a credere che se ne possa venire fuori. Bye
Luisa

Luisa B., Torino Commentatore certificato 27.08.11 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con una nuova classe politica, forse, ce la possiamo fare....

E allora, fratelli e sorelle d'Italia, facciamola questa nuova classe politica!

A riveder le stelle dal 10 settembre!!!!!

maria c., perugia Commentatore certificato 27.08.11 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Io, Tommaso, nato in provincia di RC,cittadino prima italico, poi gallico perchè mi sembrava più logico, visto che in Francia ci vivo dal '65, mi sono doppiamente scassato, fracassato, tritolato i coglioni. All'inferno la stirpe dei ladroni, mafiosi,politici di merda, distruttori di ambiente, e cementificatori di ogni nazione...
MO BASTA, TUTTI IN GALERA, E CHE SI PERDINO LE CHIAVI...ANZI, TITRIAMO FUORI LA GUILLOTINE, MERDE

Tommaso Avanzata 27.08.11 23:09| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

sono cose dette e ridette, si e' stati a cazzeggiare per anni.
dobbiamo, noi che almeno il trappolone l'avevamo nasato, trovare la strategia giusta lasciando per un attimo perdere l'indignazione che da sola serve a poco. l'indignazione e' lecita quando ci si rende conto di qualcosa di negativo, ma poi bisogna agire.
sono anni invece che ci si e' invischiati nel loop.
anche l'indignazione fine a se stessa puo' essere un'arma di distrazione di massa.
serve la strategia giusta altrimenti non se ne esce.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 27.08.11 23:07| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,ti parla una persona (non trovo altri termini senza diventare volgare)delusa dal suo paese, potrà sembrare banale come commento ma ti assicuro che viene dal cuore. Ho una bimba di 4 mesi e sono spaventato da cosa le dovrò rispondere quando, tra qualche anno, mi chiederà perchè non ho fatto niente per contrastare quelli che si sono appropriati del suo futuro. L'unica cosa che le dirò di certo sarà che ad un certo punto della storia politica italiana è arrivato l'unico bagliore di luce sicura: qualcuno che ha trovato il modo di aprire gli occhi di tanta gente ingenua come me che non capisce niente di alta finanza, di intrallazzi tra mafia e stato e di energia pulita senza distruggere il nostro mondo CI VEDIAMO A ROMA E TI PREGO CONTINUA COSì

dino coiera 27.08.11 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo,
Io mi meraviglio dell’immobilismo delle nostre forze armate!
Perché non fanno sentire la loro voce, perché non difendono il suolo nativo, da questa cricca di delinquenti insaziabili e senza scrupoli che ci hanno ridotti alla fame.
Perché non difendono la nostra Bandiera da questi magnacci che la usano come tovagliolo, per pulirsi i loro luridi musi dopo che si sono cibati del tessuto vitale della nostra amata Patria.
Il giuramento alla bandiera non cita di difendere la Nazione da ogni attacco provenga, non ci stanno attaccando dal cure?
Non aggiungo altro, tuttavia prima ci muoviamo per difendere la nostra Italia è meglio sarà!
Finisco e saluto
Rino Vaccari

Rino Vaccari 27.08.11 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Non so voi ma io mi sono rotto i coglioni di vedere da venti e più anni i soliti ladri a governare e noi operai a pagare. Non sarebbe ora di andare tutti a Roma a prenderli a calci nel culo e mandarli tutti a lavorare?

Mirko Panconi 27.08.11 22:53| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe...sono decenni che sappiamo come funziona e vediamo le altrui scelte farci colare a picco.
sono oramai anni che stiamo aspettando la nostra rivoluzione, quella che tutti non vorrebbero fare ma che pare l'unica via per levarci dai piedi quel gruppo di inetti accattoni e metterci finalmente gente capace ed onesta.
Ora basta con le parole , ogni giorno si sente la stessa campana, come una goccia sulla fronte che puo' solo torturarti e farti impazzire ma che nulla aggiunge alla soluzione del problema.
Orta basta scrivere...ora alziamo il culo e andiamo a Roma.
E sia bene inteso che si va' la e non si torna indietro senza averli tolti TUTTI dalle sedie...se necessario a calci nel culo.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 22:50| 
 |
Rispondi al commento

IO non amo molto la violenza,ma in questi casi sono moltissimo d'accordo,poi,è per legittima difesa.Con questa marmaglia di varmi schifosi,con le buone o con le leggi,non si risolverebbe nulla!Una bella mano di botte,è la miglior medicina,ed è una lingua che capiscono tutti.

mario . Commentatore certificato 27.08.11 22:50| 
 |
Rispondi al commento

io moschini claudio da piacenza mi sono rotto i coglioniii!!! ma sarà possibile che al giorno d'oggi si viva tutti per corruzione MAFIA E LECCACULISMI VARI?non esisterà almeno una decina di politici che si sbattono per cercare di buttare un po di merda dall'italia?P.s.se ce qualcuno di piacenza che và il 10 a roma me lo fate sapere?

Claudio Moschini, fiorenzuola d'arda(pc) Commentatore certificato 27.08.11 22:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

siamo in un a situazione sicuramente peggiore del 1992 , perché con un maxi manovra si risolse tutto , oggi non basterebbe , ci vuole un cambiamento nelle vite di tutti noi e nella pubblica amministrazione .
non si può lavorare per pagare la pensioni ai pensionati !
io parlo da studente universitario in scienze motorie , vorrei diventare insegnate e non lo potrò fare prima del 2020-2025 ! un paese che vuole crescere deve investire in scuola e sviluppo se nò non miglioreremo mai e andremo sempre peggio

daniele b., seveso Commentatore certificato 27.08.11 22:44| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/Tan8vgBQQns

ippolita ., genova Commentatore certificato 27.08.11 22:41| 
 |
Rispondi al commento

certo che non è consolante pensare che sia alle porte un altro 92, cioè una delle disillusioni più grandi della nostra vita.
lo dico francamente, se ne fossi sicura al 100% correrei a tagliarmi le vene.
ma io ho una debolissima speranza che la storia non si ripeta, nè in tragedia, nè in farsa.
a quei tempi la corruzione sembrava un difetto solo italiano, un'antica consuetudine di un'accozzaglia di individui che non sono mai riusciti a considerarsi un popolo.
ora sembra invece che con la peste che ci portiamo dentro endemica siamo riusciti a contaminare ogni angolo della terra, complici la globalizzazione e la scomparsa dello "spauracchio" del comunismo.
ma mentre noi siamo abituati a chinare la testa (siamo quelli di "canne al vento") altri popoli, "veri" popoli, hanno più dignità, più coscienza di sè e dei propri diritti. scoppiano tumulti e proteste in ogni angolo del mondo, ora sono solo dei piccoli fuochi fatui, che i media di tutto il mondo cercano di mimetizzare e li attribuiscono a singole cause contingenti, ma tra poco si uniranno e ci sarà un unico grande falò, si sente nell'aria. ora abbiamo un arma potentissima, internet. tutte le vecchie cariatidi del passato non ne hanno dimestichezza e la sottovalutano, e l'effetto sorpresa la potenzierà.
facciamone buon uso.

liliana g., roma Commentatore certificato 27.08.11 22:41| 
 |
Rispondi al commento

I SIRIANI sono molto più coraggiosi di noi,.....che vergogna.

mario . Commentatore certificato 27.08.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Allora ste firme???
http://pinoz6700.blogspot.com/2011/08/lettera-raccomandata.html

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 27.08.11 22:36| 
 |
Rispondi al commento

con l'aumento dell'IVA dal 20 al 21% ci sarà ancora più evasione,ve lo assicuro.Dovrebbero portare l'IVA per tutte le categorie al 5% ,però se trovo uno che la evade gli porto via metà o tutto dei suoi beni,e se è nulla tenente lavora a gratis per lo stato fino alla fine del suo debito.

mario . Commentatore certificato 27.08.11 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Blog e ciao Beppe;

io ho mollato sono andato via...non ne potevo piu; ho 26 anni, non volevo passare gli anni piu belli della mia vita in quel porcile che ancora chiamiamo Italia. Non ho mai creduto nelle rivoluzioni pacifiche, non ci riuscivo a pensare in maniera pacifica. la mia rabbia si sfogava ogni giorno contro chi di questo porcile era protagonista: truffatori, politici, forze dell'ordine ecc ecc. Ho duvuto andarmene, il mio avvocato me lo ha consigliato. Sarei finito dentro, non avendo le possibilita di scendere in campo come fece il nostro re dei porci. Io mi sono rotto i coglioni e voglio tornare, per cambiare le cose. Le parole stanno a zero ragazzi. Se vogliamo che cambi qualcosa dobbiamo iniziare noi stessi! Posiamo la forchetta e il cucchiaio..fanculo il pacifismo, evviva la revolucion!!!

matteo benvenuto 27.08.11 22:27| 
 |
Rispondi al commento

tutti i ministri avuti dal 1960 ad oggi devono restituire tutti i soldi presi e rubati,saranno perseguibili fino al quinto grado di parentela,e come saldo,4 bastonate sui coglioni.

mario . Commentatore certificato 27.08.11 22:25| 
 |
Rispondi al commento

..................Notizie di servizio.......... i varchi per Montecitorio sono diversi,bloccarli tutti ci vorrebbero circa 10.0000 Agenti,eccovi le vie di riserva in caso in cui ne troviate una bloccata,e per chi viene da fuori Roma ce'linea metro A........Puoi scendere a Ple.Flaminio e recarti a via del corso........Puoi scendere a P.Barberini e recarti diretto a Montecitorio..... puoi scendere a P.zza di Spagna e ti trovi a due passi dal fronte....Puoi anche dalla stazione termini prendere direttamente via Nazionale e ti trovi a P.zza Venezia e se sei a piedi,prima di P.Venezia ce'una scorciatoia che ti porta ad un archetto in cui ce'l'universita'Gregoriana dei preti e da li'vai verso a Fontana di Trevi....... Tutte stradine e sono tante che controllarle tutte svuoterebbe il sistema di repressione...... Sono a disposizione,chiedi e sarai informato.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 27.08.11 22:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Ma Beppe perché una nuova classe politica????

Non, abbiamo piu’ bisogno, per fortuna, di una classe politica che in questo contesto (mancanza totale di senso civico, mafia imperante, corruzione di Stato) prima o poi assomiglierebbe a quella appena sostituita.

Non capisco che una persona attenta come te non riesca a capire questo. In questo contesto sostituendo le persone non si migliora il meccanismo.

Potrei tollerare a capo del governo un insieme di persone che hanno ampiamente dimostrato in passato di avere a cuore la vita e il benessere delle altre persone, tipo chi ha operato in organizzazioni quali medecins sans frontieres o simili, tutto il resto e kakka. Da costoro mi farei guidare ma il contesto social/mafioso/statale non permetterebbe loro di essere utili al paese.

La giusta soluzione passa per la completa eliminazione di una classe politica!

Al massimo si potrebbero avere un associazione di individui che agiscano da saggi ma senza nessuna carica decisionale ma di appoggio alla cittadinanza per illuminarla sulle decisione di prendere e votare.

La tua soluzione di una nuova classe politica non risolve per nulla il problema e mi stupisce che tu avanzi una tale soluzione…

La democrazia diretta si partecipativa ma non rappresentativa risolve alla radice il problema facendo a meno appunto di una classe politica e dirigente a cui delegare la possibilita’ di decidere per noi, questa e’ la vera soluzione al problema!

Questa soluzione si chiama DDnr = democrazia diretta non rappresentativa, fine dei problemi, perché finche’ ci sara’ una persona che potrà decidere per tutti gli altri avremmo sempre dei grossi problemi…

Va pensata una nuova struttura sociale dove ognuno decide su tutto e nell’interesse di tutti, perché solo se tutti staranno bene (nel limite del possibile) allora anche io potro’ stare bene (il bene personale passa per il bene del prossimo).

Cittadino Sovrano, Mondo Libero Commentatore certificato 27.08.11 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Situazione politica e origini della lega nord.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti rimasti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?cerrrtoooo più di qualcuno in padania ci crede ancora.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe! Come ho già scritto ieri io a Roma non ci posso venire, non me lo posso permettere, ma sarebbe carino se si riuscisse a organizzare una manifestazione in contemporanea in tutte le grandi città d'italia davanti all'ufficio del sindaco, sarebbe bello sempre in questa giornata indire anche lo stop agli acquisti...nessuno nei supermercati nessuno dal benzinaio, nessuno in autostrada, nessuno a giocare alla lottomatica....Buona serata a tutti i blogger.

liliana m. Commentatore certificato 27.08.11 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso vi faccio vedere come muore un italiano !‏
Le parole di Quattrocchi evocano ai meno giovani il finale straordinario de "La Grande Guerra" di Monicelli.
E' quell'orgoglio che un popolo non può non tirare fuori quando è con le spalle al muro. Al di là di ogni retorica.
Ci siamo fatti la guerra gli uni con gli altri in una gara a chi era più furbo, chi arraffava di più a spese dello Stato, senza pensare che lo Stato siamo noi.
La Casta che ha gestito il debito pubblico facendolo quasi raddoppiare negli ultimi 20 anni ora vede scemare la presa su un elettorato non più manovrabile con favori di ogni tipo.
Nè vale agitare l'evangelico-craxiano adagio "chi è senza peccato...".
Come osserva Antonio Polito sul Corriere di sabato 27 agosto - a proposito dell'affaire Penati - "non c'è nessun aspetto della politica italiana che costi più della corruzione".
Ergo: è la corruzione che ha fatto da leva principale al debito pubblico ed ora ci troviamo nel bel mezzo di una guerra per la sopravvivenza di quel modello di vita che Bush jr, dopo l'11 settembre, disse che non sarebbe stato messo in discussione.
Ma dopo 10 anni siamo alla resa dei conti. Quel modello è in via di estinzione.
Eppure proprio dalla periferia dell'impero, dalla tanto bistrattata e corrotta Italietta, può arrivare una risposta luminosa.
Se dunque corruzione/concussione = debito perchè non ricorrere ad uno strumento antico come l'amnistia ?
Corrotti e concussi si facciano avanti, verrà loro concessa l'amnistia a patto che smettano immediatamente.
Naturalmente per i politici scatterebbe l'automatica interdizione dai pubblici uffici ma almeno scamperebbero il carcere.
Un'opera di autopulizia quasi indolore con pene inasprite però per coloro che venissero pizzicati successivamente.
E dopo questo b

Giuseppe Iardella 27.08.11 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Pure io,Aurora Forgione,cittadina italiana,nata a Albenga,mi sono rotta i coglioni (anzi le ovaie).E siccome sono disoccupata da troppi anni,me le sono frantumate! Una nuova classe politica,magari Beppe,non so se ce la faremo a cambiarla...so solo che io il 10 settembre farò di tutto x essere lì con te,finché sarà necessario...e speriamo che sia la volta buona! Un caro saluto a te e a tutto il blog.AURORA F, ALBENGA P.S.non posso aprire i sottocommenti,lo devo scrivere ogni volta altrimenti qualcuno mi risponde.

aurora forgione 27.08.11 21:55| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento

Gentilissimo Beppe
- politici corrotti
- generali della finanza corrotti
- comandanti forze dell'ordine corrotti
- figli, parenti, amici della casta posizionati in luoghi di potere a vari livelli .......
- giudici corrotti ecc.....
al momento ci stanno tenendo tutti per le p.... e se hai piu' di niente e' sufficiente un sopralluogo della finanza per mandarti sul lastrico. attenzione a parlare di lotta all'evasione, chi paghera' sara solamente il verduriere o il barista che non hanno emesso lo scontrino o che hanno sbagliato a registrare le fatture, le evasioni vere, quelle miliardarie , non verranno mai denunciate (ovviamente in cambio di qualche stecca) . Non voglio essere pessimista ma al momento attuale la mia speranza e' che avvenga un crollo verticale di tutto il sistema, quando saremo completamente a terra forse sara' possibile fare un po' di pulizia e ripartire da zero.
grazie per tutto quello che fai.

eugenio s. Commentatore certificato 27.08.11 21:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

...ma chi vi credete di essere...voi siete degli impiegati e anche disonesti!!!...

...AMICO BARISTA DI PARMA SEI GRANDISSIMO!!!
SIAMO TUTTI CON TE!!!!!!.............


http://www.youtube.com/watch?v=yQOKtfTtNVQ

anib roma Commentatore certificato 27.08.11 21:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

comunque ce l'avevano detto che quest'anno, all'Italia, avrebbero fatto la festa.

govanni 27.08.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento

CHIAMERò MIA FIGLIA IRENE.

ALEZ A. Commentatore certificato 27.08.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che si conferma quanto avevo già postato in precedenza a proposito del decalogo del M5S: chi ha fallito non può portare fuori dal baratro il paese. Non può! Deve garantire troppe poltrone, troppe cariche con relativi privilegi. E poi va da sè che se ha amministrato male nei periodi meno buoni, si può credere che possa essere in grado di affrontare i periodi peggiori? E con risultati soddisfacenti? Ma non potrà mai più farlo. E' strano come il nostro Codice Civile e relativa legge speciale siul fallimento preveda che il dissesto del debitore non consenta al debitore stesso di amministrare. Chi ha gestito in maniera irresponsabile, non può più continuare a gestire, lo fa un altro al suo posto (il curatore). Chissà perchè non è possibile per il settore pubblico, in particolare riguardo coloro che ci "dovrebbero" rappresentare. Quindi ribadisco che se ne devono andare a casa il più presto possibile, e non presentarsi più, da nessuna parte. Sappiamo tutti (e anche loro lo sanno) che se va qualcuno serio, questi si scordano pensioni d'oro, stipendi o rendite chissà come maturate, e così via. Probabile che stiano studiando qualche misura a tutela della loro persona e delle loro ricchezze. Non mi meraviglierei se fosse così. Ed è perciò che dovrebbero sparire subito, non con la scadenza del mandato. Subito vanno rimessi nel loro sarcofago.

Gian A 27.08.11 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Con questa metastasi politico-economica, nulla si risolverà, il paziente Italia è al suo ultimo respiro.

Precondizione per qualsiasi futuro è metterli tutti fuori dai giochi, in un modo o nell'altro (la scelta credo sia loro, nel senso che col loro atteggiamento determineranno il proprio futuro).

Messi fuori i politici bisogna fare in modo che non vengano semplicemente sostituiti da un'altra squadra di papponi, come nel '94, e questo è possibile solo se i prossimi troveranno l'arma della propaganda (di tutte la più potente, visto che riesce ad asservire una nazione senza sparare un colpo) spuntata.
Come?
Grazie alla rete, e alla libera circolazione delle informazioni che questa ha portato in dono, almeno per ora.

Saranno tempi difficili e bui, ma le possibilità per tornare una democrazia sana ci sono, non resta che aspettare, perchè tutto è già cominciato, e tornare indietro ormai è impossibile.

fabrizio castellana Commentatore certificato 27.08.11 21:39| 
 |
Rispondi al commento

---->>>>>>SUL PONTE SVENTOLO UN OFF T.O.P.I.C.

sul ponte sventola UN FUORI TEMA
---->>>>>>sul ponte sventola UN OFF TOPIC
sul ponte sventola UN OFF T.O.P.I.C.

A Beethoven e Sinatra preferisco--->> l' off topic
a Vivaldi il fuori tema che mi dà più calorie
uh! com'è difficile restare calmi e indifferenti
mentre tutti intorno scrivono ---->>>OFF LIMIT.

Ho sentito degli off topic in una via del centro
quante stupide galline che si azzuffano per niente

C'è chi si mette degli ---->>> OFF TOPIC da sole
per avere più carisma e sintomatico mistero.

uh com'è difficile restare IN TEMA quando i figli crescono e le mamme SI --->>>>>OFF_TOPI_CANO.


Sul ponte sventolo
il mio ------>>>>>>>>>>>>OFF TOPIC.

(Franco & bastardo)

Paolo Rivera Commentatore certificato 27.08.11 21:38| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

"MALEDETTI BASTAR..DI, SONO ANCORA VIVO, MALEDETTI"
"MALEDETTI BASTAR..DI, SONO ANCORA VIVO, MALEDETTI"
"MALEDETTI BASTAR..DI, SONO ANCORA VIVO, MALEDETTI"
"Onore a chi ha vissuto lottando per la Verità contro sopprusi inganni e prevaricazioni"

YHWH presenterà il conto ai distruttori del pianeta terra, sprigionando le immense forze naturali di cui essa dispone.

AL - 2012 27.08.11 21:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

La manovra anti-crisi La manovra economica distrugge la pubblica amministrazione (27 Agosto 2011)
Sono a rischio le tredicesime dei dipendenti di quelle amministrazioni pubbliche che non garantiranno al governo i risparmi "richiesti", in tal caso percepiranno i soldi non a dicembre ma in tre rate. Ma per quale ragione i lavoratori debbono pagare per il mancato raggiungimento degli obiettivi di risparmio che non dipendono certo dalla loro volontà? L'importante per il Governo è fare cassa!

CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA’ e non patrimoniale

A pagare non saranno i grandi capitali speculativi o i patrimoni, nessuna imposta sui patrimoni e un contributo a partire da una cifra che sta innalzandosi, giorno dopo giorno, per soddisfare un elettorato che certo non è quello dei lavoratori dipendenti
Dopo 3 anni di blocco sostanziale delle assunzioni e degli aumenti, ecco arrivare una ulteriore riduzione del 10% degli organici delle amministrazioni pubbliche da attuare entro marzo 2012. Questi tagli agli organici sommati ai pensionamenti metteranno in ginocchio il servizio pubblico

Oltre all'allungamento dell'età lavorativa (ormai si parla di pensione a 70 anni a prescindere dai contributi...) Cisl e Uil si pronunciano a favore dell' utilizzo di una quota del TFR per la previdenza integrativa e trasferendone un'atra parte in busta paga. In ogni caso lo scippo del tfr è il vero obiettivo se pensiamo che la pensione di un dipendente nel 2025 sarà pari al 60% dell'ultima retribuzione, una pensione da fame che la previdenza integrativa (su cui incombono le perdite di borsa e le speculazioni finanziarie)non aiuterà certo a crescere
Per queste ragioni, ai lavoratori e alle lavoratrici della P.a non rimangono che due strade:o la tacita accettazione di questi provvdimenti (come vogliono cisl uil o ugl) o la strada del conflitto, della opposizione sindacale e sociale che certo non si può tradurre nella accettazione di accordi e intese come quelle siglate dalla cgil il 28 giugno

ippolita ., genova Commentatore certificato 27.08.11 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....

Io, Marco, cittadino italiano (emigrato prima in Olanda e ora in Francia), nato a Bologna, di mestiere direttore tecnico, mi sono rotto i coglioni.

......

marco fermo 27.08.11 21:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel post!
Non dimenticherei il "Britannia" ;)

Roberto Vian 27.08.11 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedi caro Beppe, io la penso cosi':
l'uomo e' fondamentalmente egoista, cerca il proprio benessere e, solo nella migliore delle ipotesi, se proprio non puo' farne a meno, mette i piedi sul collo di altri esseri umani.
Fino a quando ci sara' un sistema politico, economico e sociale che consentira' a chi detiene il potere di potersene approfittare  non avremo cambiato nulla.
Cambieranno le situazioni, ma ci sara' sempre chi sfruttera' il prossimo e vivra' sulle spalle degli altri.
Bisognerebbe creare un meccanismo a molle che funzioni pressapoco cosi':
ogni volta che ciascuno di noi , a prescindere dal proprio livello di responsabilita', decidesse per opportunismo di sferrare un calcio nel deretano del proprio simile, ne debba automatcamente ricevere uno ben piu' forte sulle chiappe in modo tale che quest'ultimo provi cosa significhi prendere a calci in culo il prossimo.
Allora si che cambierebbe in meglio questo paese e non solo...

pensiamoci bene....

Inviato da iPhone

Fabio B. Commentatore certificato 27.08.11 21:15| 
 |
Rispondi al commento

MA COME E' POSSIBILE?????

Questa è la domanda che mi faccio (continuamente) tutte le volte che sento di tutti i privilegi assurdi, doppi stipendi, pensioni dopo pochissimi anni in parlamento, indennità varie ecc. ecc. che si prendono i nostri politici (e di tutti i partiti indistintamente - nessuno sputa nel proprio piatto). Mi stupisco, in particolare, di come siamo diventati impotenti di fronte alla sfacciataggine di questa gente che ormai si crede al di sopra di tutto e di tutti, spadroneggiando come se fossero dei "Nerone" fregandosene assolutamente di noi poveri fessi!!!
Comincio veramente a credere al 21 dicembre 2012. Sigh!!

Patrizia Forzoni 27.08.11 21:13| 
 |
Rispondi al commento

.Firenze: Casaggi celebra i cecchini fascisti, sindaco e istituzioni restano immobili .

La “commemorazione dei franchi tiratori” in occasione della Liberazione dal Nazifascimo di Firenze è una pura provocazione. Quanto avvenuto negli ultimi giorni non può passare sotto silenzio, senza che le autorità competenti, e responsabili, forniscano chiarimenti e risposte.
L’omaggio agli assassini fascisti ha assunto quest’anno un immeritato rilievo per la esplicita convocazione dell’iniziativa da parte di alcuni gruppi dell’estrema destra, legati anche al PdL. Si è connotata quindi appieno come iniziativa politica, che si richiama esplicitamente ai valori, alle azioni, alle idee proprie di quel regime fascista che veniva spazzato via in quell’agosto del 1944.

Chiediamo pertanto alle autorità competenti, oggi attive a Firenze, città Medaglia d’oro della Resistenza
1) Cosa ci vuole ancora per caratterizzare una iniziativa come chiara apologia del fascismo, e quindi prendere gli adeguati provvedimenti per non consentirne lo svolgimento, in quanto contraria alla legge e al dettato costituzionale?

2) Quanto dovremo aspettare perché la solerzia che ha portato alla denuncia di due persone ree di aver fatto una scritta sul muro di Trespiano si diriga piuttosto nei confronti di chi come Casaggi, con tanto di firma, imbratta da mesi ogni muro della città con chilometri di manifestini deliranti, scritte e simboli?
3) Che fine ha fatto l’annunciata iniziativa del sindaco Renzi, che prevedeva la pulitura dei muri e multe salatissime per chi come Casaggi ha imbrattato la città? I muri sono sempre sporchi, le multe finiranno nel dimenticatoio?
Con un pensiero grato a tutti coloro, partigiani e popolo insorto, che 67 anni fa, spesso con il sacrificio della vita, resero libertà e dignità a una città e a un paese mortificati e messi in ginocchio da vent’anni di spietata dittatura, aspettiamo risposte a queste domande da

ippolita ., genova Commentatore certificato 27.08.11 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Durante questa settimana di ROTTURA del Ca'
ai politicanti c'è una sola cosa da dire:

-C'avete rotto er Ca'!

Nun me rompe er cà - Gigi Proietti

http://www.youtube.com/watch?v=Vm4mr4CZXK4&feature=related

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

circa quaranta giorni fa quando è scoppiata la crisi sulla manovra economica i nostri politici hanno avuto paura di fare la fine che fece bettino crax all'uscita dell'hotel,quando molti dimostranti gli scaricarono addosso monetine costringendolo alla fuga.Ebbene, tutto questo non è avvenuto e loro,i politici,hanno alzato di nuovo la testa sapendo che non l'avrebbero fasciata.il giorno dopo hanno schiacciato il piede sull'acceleratore sparando cazzate su tutto: pensione, sanità, tasse...e visto che nessuno si lamenta ci hanno messo dentro anche l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori,perchè se non si coglie adesso questa opportunità quando allora. sto scrivendo e mi girano i coglioni se penso che tutto questo ai cittadini non gliene frega niente e nemmeno ai miei colleghi di lavoro che lavorano di sabato facendo lo straordinario per arrotondare e fanno il gioco dell'imprenditore, della confindustria e dei nostri politici.IO personalmente me ne sono andato al mare perchè non mi va di essere stritolato in questo tritacarne. Se devo morire di fame morirò riposato.

massimo taurisano 27.08.11 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

grazie di farci ridere con i tuoi post (Tremorti, Brunettolo e ....Sacconi??) pur facendo una seria analisi della situazione in cui versa l'Italia.
Arrivederci il 10 settembre
Claudia

claudia p. Commentatore certificato 27.08.11 21:02| 
 |
Rispondi al commento

I calciatori poverini si lamentano perchè non vogliono pagare il contributo di solidarietà...............
Io a questi signori giocatori del cazzo rispondo così:
è un verme schifoso a chi si fa l'abbonamento SKY, PREMIUM, ABBONMANETO ALLO STADIO e chi più ne ha più ne metta.
Mentre aprivo il sito di grillo ho visto due belle facce di cazzo che si godono uno 32000 euro alm ese di pensione, e l'altro 9.000 euro al mese di vitalizio.
CAZZO SONO ARRABBIATISSIMO, STAVOLTA CI STANNO DAVVERO ROMPENDO I COGLIONI.
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE
GIORNO 10 DAVANTI A MONTECITORIO PER PRENDERLI A MANGANELLATE

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Anche io mi sono rotto i coglioni...da tanto tempo. Ho sempre fatto il mio dovere ho sempre cercato di aiutare chi ne aveva bisogno e soprattutto non ho mai rubato, come invece fanno quotidianamente i miei superiori. Voglio provare a cambiare questo cazzo di paese che è meraviglioso ma è comandato a tutti i livelli da delinquenti corrotti disonesti ed incapaci, soprattutto incapaci, messi li dalla gente come Berlusconi&co., Tutti gli apparati statali sono ampiamente in mano a questa congrega di mediocri affaristi. Io sono pronto, una grandissima massa di cittadini è pronta. Il movimento 5 stelle ce la può fare. Beppe prepariamoci ad andare dentro il parlamento soltanto così potremmo scalzarli, dobbiamo prepararci perchè il furbone di Montezemolo sta arrivando per fare la nuova DC sempre con gli stessi ladri, professori incapaci, massoni ecc. si stanno preparando ad incularci di nuovo per un bel po' di anni e noi dobbiamo impedirlo e parlare chiaro con tutti i mezzi possibili, il paese è pronto, entriamo in scena per davvero, per dare una speranza alle persone oneste, ai giovani, che sono tanti ma che non contano nulla. Le nostre idee sono buone, chiare semplici, solo a favore dei tanti e non di pochi

aldo costa 27.08.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Per liberare la politica dalla corruzione, oltre che leggi efficaci contro il conflitto di interesse, bisogna allontanare i partiti dalle istituzioni e gestire la politica con rappresentanti scelti direttamente dai cittadini tra gli "abitanti residenti nella propria circoscrizione" in base ai requisiti etici morali ed alle competenze al ruolo che il candidato deve dimostrare di avere e non in base alle sue tendenze partitico-ideologiche.

I parlamentari vanno scelti nelle proprie regioni (circoscrizioni regionali) di residenza dai concittadini regionali e ad ogni regione si deve assegnare un numero di seggi parlamentari proporzionale agli abitanti di ciascuna.

Niente partiti, ma nemmeno "movimenti" ne altri gruppi precostituiti, le regioni al posto dei partiti ed ogni regione elegge i suoi rappresentanti scegliendoli tra le persone (residenti) che si sono candidate dimostrando di avere i requisiti (etici-morali) e le competenze al ruolo istituzionale.

marco turco 27.08.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

nel 1492 è stata scoperta la ganja, nel '12 il titanic è colato a picco.

sbattitene i coglioni ci sono i sex pistols 27.08.11 20:30| 
 |
Rispondi al commento

I calciatori scioperano, peccato che solo per qualche giorno. Magari lo facessero per un anno intero! Cosa faranno allora i giornalisti sportivi, si metteranno forse a parlare di cose utili? Migliorerà la sicurezza nelle strade, visto che gli agenti di polizia non dovranno occuparsi dei tifosi?

Basta con questo "sport", hanno superato ogni limite!!!

Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 27.08.11 20:28| 
 |
Rispondi al commento

la classe politica odierna tenta di correre ai ripari attraverso qualche ritocco alla spesa pubblica improduttiva qua e là,qualche riduzione del numero dei parlamentari, qualche ritocco ai costi del Quirinale. Nulla di strutturale, insomma, solo qualche pennellata, tanto per distrarre gli elettori dal fallimento degli ultimi vent'anni di governi "destra-sinistra", che porterà ben presto all'archiviazione di queste forze politiche che hanno saputo essere di gran lunga peggiori di quelle della Prima.E venuta l'ora PRENDEREMO L'ITALIA E CON ESSA CHI LA PORTATA ALLO SFACELO

massimo s., velletri Commentatore certificato 27.08.11 20:22| 
 |
Rispondi al commento

un colpo di fucile ed ecco che.................

a volte (ritornano) Commentatore certificato 27.08.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troppo morbido. Questi hanno fallito per corruzione , furto, inefficienza, abusi, ecc. insomma per colpa. Sono loro che debbono pagare tutto il debito pubblico (1900 mld) non noi che ci siamo tolti il pane dalla bocca per pagare tasse dirette e non ...

giovanni.rodriguez 27.08.11 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Mi faccio latore di questa dichiarazione del M5S di Novara

Vitamina D(enaro) per il fragile bilancio!

Non appena rientrati dalle vacanze, la Giunta comunale (con l’ok del governo!) ha deciso di frugare nelle nostre tasche per raccogliere i pochi spiccioli rimasti di quest’estate austera e affannosa. E lo fa nel modo più viscido possibile, cioè raddoppiando l’addizionale comunale sull’energia elettrica in modo retroattivo (dall’ 1/1/2011). Molti diranno: ma che roba è? È una tassa che tu cittadino paghi, se superi i 1800 khw annui, nella bolletta dell’energia elettrica. Non sapevi di tale balzello, vero? E lo sai che questa gabella ha la “fortuna” di farti pagare anche l’Iva?
Questa tassa colpisce gli utenti del servizio elettrico come singoli ma anche come condòmini, quindi l’importo quantificato dal sindaco in un’intervista (“sarà intorno ai 10 euro per cittadino”) è una balla!
Pure i neonati pagheranno questa addizionale!
Ci dicono che serve per pagare la tassa sui rifiuti, ma non è vero: serve solo per far entrare in tasca al Comune un milioncino di euro in più. Noi siamo per la trasparenza e la consapevolezza fiscale: il cittadino deve sapere quanto paga, perché paga e in cambio di che cosa. Da quando la Tarsu viene pagata con l’elettricità? Il M5S non può accettare questi trucchi!
Se mancano i soldi per lo smaltimento dei rifiuti, li si chieda in modo chiaro e diretto ai cittadini, senza inventarsi queste furbate! Se la precedente Amministrazione, per ingraziarsi l’elettorato in vista delle elezioni, non ha voluto aumentare le tariffe di questo servizio, non vediamo perché la nuova debba proseguire indirettamente su questa strada: aumentiamo la tassa rifiuti, ma preferiamo non farlo sapere!
Noi M5S abbiamo delle idee che porterebbero a un consistente risparmio di questa tassa. Ecco perché il M5S vota contro questa delibera: basta usare i cittadini come bancomat!
Incomincino a tagliarsi le loro indennità, come abbiamo proposto con una mozione !

lorenzo rolla 27.08.11 20:14| 
 |
Rispondi al commento

In italia sembra che non abbiamo visione del futuro; in diversi, quelli incazzati come in questo blog, semplicemente sanno che non vogliono piu caste politiche come la nostra o dirigenti dell'economia predatori. Tuttavia pochi hanno una visione di se stessi futuro e una visione del futuro collettiva e ancora piu pochi sono disposti a darsi da fare per realizzare questo futuro mettendo a rischio se stessi.
Il mondo non naviga in buone acque: in occidente molti non vogliono piu quello che hanno, nell'animo non accettano piu questa vita assurda di lavoro consumo e aridita di sentimenti, non sanno cosa vogliono ma non vogliono piu questo. Alcuni occidentali sono persi invece in una vita in cui "il futuro non esiste", si consuma e basta.
In altri paesi come la cina si sta emergendo sognano in sostanza quello che hanno sempre avuto gli occidentali, essere ricchi e consumare; tuttavia i piu lavorano schiavi di un sistema che li vuole schiavi; e anche li "non hanno visione del futuro", il futuro gli lo programma qualcuno che vuole solo il potere e che tuttavia non ha fatto i conti con l'evoluzione della vita come natura, come pianeta, come spazio, come universo.
In africa sono piu agguerriti, vengono dalla poverta, vogliono vivere, vogliono "come in america e in europa", vogliono libertà, molti moriranno ma sono disposti a combattere e hanno forse quella forza interiore di "dire no" a qulunque tiranno costasse la morte.
Sembra quasi che gli africani avranno un futuro libero, i cinesi un futuro di "capitalismo tirannico" in cui la maggioranza saranno "schiavi e consumatori", gli italiani e diversi europei sembrano "senza futuro". Vedete il futuro c'è sempre, essere "senza futuro" è essere in balia di eventi naturali o essere incanalati in un futuro programmato da altri. Volere il futuro consapevolmente significa vivere un momento presente fuori dal tempo in cui sei saggezza del passato, sogno sentito del futuro e essere disposti a vivere il sogno: costi quello che costi.

Pierluigi Scabini Commentatore certificato 27.08.11 20:13| 
 |
Rispondi al commento

........." SENZA LIBERTA' COSA FARETE "?????.......BRAVEHEART.......!!!!ITALIA sei nel baratro.......avresti proprio bisogno di WILLIAM WALLACE.......che ti togliesse dalla TIRANNIA Malefica dalla quale sei oppressa......!!!!EEEEEEE SIIIIIIIII..........la speranza........

alberto pepe, torino Commentatore certificato 27.08.11 20:08| 
 |
Rispondi al commento

NOTAV.......Solidarieta' da parte del TRIO:ALLASIA/MERLO/ESPOSITO al fasullo TG3Piemonte.......i gruppi NoTav vengono definiti EVERSIVI e contro lo Stato.......perche' tentano di protestare cercando d'entrare nella sede RAI di torino.....!!!!E certo......finche' l'informazione MARCIA disinforma e mente per il potere Mafio/Politico.......i NOTAV protesteranno sempre perche' trionfi la Verita'!!!!IL TRIO delle meraviglie........che FACCE DA CULO...........blaaaaaaaaaaaaaaa

alberto pepe, torino Commentatore certificato 27.08.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento

In questi ventanni abbiamo atteso che a noi cittadini venisse riconsegnato il paese,cosa facciamo attendiamo ancora?

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 27.08.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi,
Ebbene si ,il 1992 incombe come non mai.
Sono anni che andiamo professando che manca la verità sulle stragi del 1993 e del 1994 .
Questa classe politica lo sa benissimo perchè hanno dovuto trattare con la mafia dopo le morti di Falcone e Borsellino.
I due Giudici scoprirono ben prest durante le loro indagini l'alto grado di corruzione che dilaniava il Paese, le indagini in corso da Milano a Palermo andavano scoprendo e mettendo a nudo la collusione della mafia con la politica, della mafia con le istituzioni, della mafia con l'imprenditoria , della mafia con i poteri economici ed ecclesiastici.
I luoghi delle stragi del 1993 ben indicano cosa stava emergendo e noi con la morte dei nostri figli abbiamo pagato un prezzo senza pari mentre la mafia con il tritolo indicava come nella risoluzione di un rebus il marco di questo Paese.
Ebbene si la classe politica in essere non è più degna del nostro Parlamento , va cambiata ma non la intendono e si barcamenano ogni giorno alla ricerca di quel filo di arianna che li faccia uscire dal labirinto che da soli si sono costruiti colludendosi con la mafia.
Noi ogni giorno accendiamo ceri affinchè Riina parli e ponga fine alla deriva alla quale siamo costretti ad assistere , una deriva senza uscita se la Magistratura non risuscirà a portare a termine i processi sui mandanti esterni a cosa nostra per le stragi del 1993.
Cordiali saluti

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

Giovanna Maggiani 27.08.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Italioti pecore cotte , smettete di delegare sempre a qualcuno la soluzione delle cose. Le cose le dobbiamo risolvere noi. Smettete di votare per il lupo che vi mangia!!!!!!!

Domenica D. Commentatore certificato 27.08.11 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Sembra il numero verde dello Stato: il peggior Call Center del mondo !

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 19:48| 
 |
Rispondi al commento

'sera
***

Vieni Irene!

mi sa che ho esagerato


No no no, speriamo che questa italia si spacchi in tanti pezzettini. Mai come nel medioevo e rinascimento siamo stati cosi all' avanguardia e ricchi. Quale migliore occasione dei 150 anni di' italia per prendere coscienza che è stato un bel tentativo, un bel sogno. Non siamo fatti per stare uniti, ognuno pensa per se, ognuno fa il furbo a casa sua, quindi tanto vale che ognuno si arrangi. A me questa italia ha già rotto, se il prezzo da pagare per chiamarsi italiano è questo, bè non mi va di pagarlo. Sono 60 anni che ci prendono per il culo a tutti.

franco castelli 27.08.11 19:42| 
 |
Rispondi al commento

VIA L'INVASORE DAL PARLAMENTO.

DAI FORZA AL M. 5 S.

" GIVE HOPE A CHANCE "

http://www.youtube.com/watch?v=Kyj2N4uYOk0

BELLI CIAO!

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Dai forza al Movimento 5 Stelle

" GIVE HOPE A CHANCE " !!!

http://www.youtube.com/watch?v=6s8OOEqI5h8

vIVA * * * * *

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Dai forza al Movimento 5 Stelle

" GIVE HOPE A CHANCE " !!!

http://www.youtube.com/watch?v=dQdyEw6jfGQ

vIVA * * * * *

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 19:18| 
 |
Rispondi al commento

La situazione assomiglia moltissimo alla Spagna preguerra civile . . . Brutta storia davvero, veramente brutta.
Speriamo in bene e scartiamo, come pensieri il male.

Buonasera.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 19:12| 
 |
Rispondi al commento

togliere i privilegi alle caste, via i finanziamenti ai giornali, alle televisioni, ai partiti politici, insomma a tutto quello che distorce la democrazia. adesso dobbiamo farci sentire in ogni occasione. noi non ci arrenderemo mai

giovanni scaraggi 27.08.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento

http://www.stormpulse.com/atlantic


cecco 27.08.11 19:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Parliamoci chiaro! Chi sono coloro che sono autorizzati ad evadere le tasse?: Gli autonomi. Sia piccolissimi, sia medi, sia grandi. Sono gli autonomi che stabiliscono i prezzi di mercato e non la concorrenza, giacché fra loro non si fanno la guerra e si mettono d'accordo sul prezzo del bene messo in vendita.
Tremonti, come economista, non è un coglione. Se porta l'IVA al 21% sa molto bene che i prezzi di tutti i beni necessari alla nostra esistenza aumentano, ma mentre il salariato non può scaricare nulla e quindi si becca in tutto i rincari, l'autonomo trova sempre il modo di scaricare le spese. Ho visto in pizzeria e nei ristoranti autonomi comperare, in accordo col proprietario, prodotti mangerecci per casa e farsi fare la ricevuta. Mi fermo qui perché inizio ad agitarmi e poi sto male.

Piera C., Montesilvano -Pescara Commentatore certificato 27.08.11 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe...scusa quale sussulto di dignità?
Te lo hanno dimostrata la loro dignità!
Tutti i giorni ci sono dimostrazione di quello che sono.
Anche adesso che chiedono sacrifici ai cittadini,loro se ne guardano bene di farne!
Cosa vuoi sperare da questa gentaglia!
Bisogna andare con i forconi,debbono avere paura dei loro cittadini.
Non vedi come circolano liberamente fra la gente...si con scorte e macchine blindate!
Hai mai visto qualcuno di loro salutare la gente,salire su un mezzo pubblico?
Hai visto come fanno tutelare le proteste dei cittadini...siiiii.. con agenti in assetto antisommossa e cavalli di frisia davanti a Montecitorio!
E' uno schifo...non avrei mai immaginato che la politica arrivasse a questo punto!
E si fanno anche riprendere in televisione:facce da culo!
Siamo in guerra e loro lo sanno...ci mancano solo le trincee e poi siamo a posto:da una parte i politici e dall'altre i cittadini onesti e i ruffiani e i leccaculo nella terra di nessuno!
Speriamo solo nel 10 di settembre ...numerosi!Numerosi! Numerosi con cartelli e mani alzate altrimenti i tutori "dell'Ordine precostituito" dai ladroni ....manganelleranno!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 27.08.11 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il grido di dolore di Grillo su cosa accadrà in questo paese guidato da un governo inetto da una maggioranza prona solo al volere del padrone, che nella crisi, non solo non sa che pesci pigliare, per limitare almeno i danni ma addirittura, riesce a fare proposte che peggioreranno lo stato già comatoso di questo paese, ma lo sconforto maggiore lo provo quando sento gli italioti, solo così si possono definire coloro che sono convinti che B ed il suo governo risolva tutto, che pensano di dare la colpa di tutto ciò che accade ad altri,pur di non ammettere che colui che prometteva un paese felice, parlava solo di lui e dei suoi sodali, non certo di tutta quella massa di schiavi consapevoli, felici di accontentarsi delle eventuali briciole che cadevano dalla tavola.
Ebbene se si vuole che l'Italia cambi in meglio, serve che questi italioti prendano coscienza di quello che è successo in questi 14 anni, ed assieme a loro lo dovrebbero fare anche coloro che in nome del detto: non capisco ma mi adeguo,
hanno continuato a votare per quei politici che essendo da anni ed anni in posizione di potere, non poteva e non volevano, sapere cosa le persone si aspettavano da loro. Conclusione? La situazione è molto ma molto compromessa, e solo le persone, il "popolo" può fare qualcosa, ne sarà capace? Non credo, anche perchè di rinunce nessuno ne vuole fare. Sarei il più felice del mondo, se venissi smentito.

Riccardo B., bologna Commentatore certificato 27.08.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Avvilente lo spettacolo che questi nostri politici ci propinano di giorno in giorno. La dignità non è per nulla una loro caratteristica; siamo veramente stanchi e nauseati da questo loro comportamento purtroppo,non sarà facile detronizzarli ma, sappiano che il vento è cambiato e, spira molto forte, ma così forte che si sta trasformando in tempesta e a quel punto non vorrei essere nei loro panni (nonostante tutti i privilegi di cui godono).Dio benedica questo maltrattato paese.

Pasquale Massimino 27.08.11 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Quanto guadagnano i calciatori italiani (e quanto rischiano di pagare con il contributo di solidarietà)

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-08-26/quanto-guadagnano-calciatori-italiani-194942.shtml?uuid=AalmHIzD

andate a darci un'occhiata e fateVi due risate AMARE...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 27.08.11 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci vogliono tre mesi di Termidoro. E prima si comincia, meglio é.

Gustavo Orlando Zon 27.08.11 18:49| 
 |
Rispondi al commento

"DIVIDE ET IMPERA" fu, è e sarà sempre il motto dei "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI", che continuano a "DOMINARE" proprio perché il "POPOLO" è sempre "DIVISO" e insiste a farsi le "GUERRE FRA POVERI", ascoltando i "POLITICANTI PARTITICIZZATI" che chiacchierano ognuno "PRO DOMO SUA".

Se i "CITTADINI" non scenderanno in "PIAZZA", il più possibile "UNITI" e "COMPATTI" senza "BANDIERE" e "COLORI", contro un "UNICO" nemico (i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE") e con un "UNICO" argomento (i loro "TROPPI SOLDI"), ma continuerà a blaterare di "MILLE" problemi e di "MILLE" soluzioni, non si risolverà "MAI" niente...

... neppure il 10 settembre, caro Grillo...

Gioma 27.08.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, giusto quel che dici e scrivi.Ho sessantanni, quaranta vissuti in Sicilia.Non sö che accadrä a Settembre, ma ho notato comunque che, solo una parte degli "italiani" sentono al crisi e la disperazione (gli immigrati ancora di piü). Ho sentito quello che "M.Monicelli , non disse...e so, come te perche' non lo disse. -"Non si fa la rivoluzione coi guanti bianchi"-Spero dunque che le manifestazioni di Settembre portino in piazza e a lungo tanta gente, cui il Solo battere i piedi per terra davanti al parlamento, faccia tremare i palazzi intorno come fosse un terremoto...."Via tutti i "Delinquenti" dal parlamento e dal governo....spero non sia una scampagnata con fischietti e tamburelli....ma una massa di persone dalle facce serie come quelle degli operai di Danzica in Polonia....Le vacche grasse sono finite....e chi ha rubato non deve "scappare col malloppo" ma rispondere al popolosovrano delle malazioni fatte.Compreso il Pluriprocessato ancora vergognosamente al governo. Cosi' la penso cosi' la dico....e so che ci sarä una reazione "pesante" dalla parte avversa.....Auguri a voi tutti e a me stesso....vorrei tornare a casa in Italia, quella della "Brava Gente"....oggi mi pare un covo di briganti...ma forse esagero....Giulio Cara, emigrante

Giulio Cara, Chemnitz -D- Commentatore certificato 27.08.11 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Io, Pozzato Federico, cittadino italiano, nato a Venezi, MI SONO ROTTO I COGLIONI.

federico pozzato 27.08.11 18:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Un nuovo '92 è alle porte.


speriamo che non arrivi un NUOVO BERLUSCONI/BOSSI...

speriamo che il NUOVO non siano...

BERSANI...
VENDOLA ..
CASINI...
FINI...
MONTEZEMOLO..


speriamo che il NUOVO si chiami...


MoVimento 5 Stelle...con Grillo Presidente..


ps.

magari come Ministro alla Giustizia,ci mettiamo lo SPIETATO Marco Travaglio...

la cui parola d'ordine è IN GALERA.

ps.2

Beppe Ti devi CANDIDADARE è NECESSARIO...

dopo aver effettuato il lavoro di BONIFICA in PARLAMENTO, ti potrai dimettere e fare il PRESIDENTE ONORARIO...


ma' ora Ti DEVI CANDIDARE.

ENZO D., BARI Commentatore certificato 27.08.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora su Grillo, l'Inps e le pensioni (mi sto stufando, però)
Beppe Grillo ha scritto un post sulle pensioni che sembra una chiosa a quel che obiettavo alcuni giorni fa io. Quindi, chiedendo scusa se l’argomento sta diventando ripetitivo, mi sembra opportuno tornarci un po’ su.
Scrive Grillo: I contributi all'INPS sono pagati OGGI da lavoratori che in pensione NON ci andranno mai. Servono a pagare le baby pensioni, le super pensioni, le doppie e triple pensioni, le pensioni dei parlamentari.
Il tribuno si è accorto che in Italia vige il sistema contributivo per chi è entrato nel mondo del lavoro negli ultimi anni, ma quando parla dei contributi che noi lavoratori oggi versiamo non la racconta del tutto giusta. Perché sì, è vero che i nostri contributi servono a pagare baby pensioni, super pensioni, doppie e triple pensioni. Non i vitalizi (vitalizi, non pensioni) dei parlamentari, che non sono pagati dall’Inps, ma rientrano nel budget di Camera e Senato e sono pagati dalla fiscalità generale. Ma, soprattutto, l’elenco di Grillo deve sollecitare la nostra indignazione e quindi si limita ai privilegi dei pensionati, ma non dice che i contributi che versiamo servono per pagare anche le pensioni minime e quelle normali, da mille euro al mese o anche meno. Guarda caso, sono proprio queste la maggioranza.

Scrive ancora Grillo: Un limite massimo di 3.000 euro al mese e un'età di 65 anni mi sembrano ragionevoli. Se il tetto venisse applicato lo Stato risparmierebbe 7 miliardi di euro all'anno e tutti potrebbero accedere alla pensione senza quote.
Prendo per buona la cifra di 7 miliardi di euro, però francamente non capisco come essa possa permettere di poter andare in pensione senza aver raggiunto la quota 97 (62 anni di età più 35 di pensione) o quota 100 o quota quel che è. Le nuove pensioni liquidate nel 2010 sono 700mila e più o meno, senza quote, il trend è questo: calcolando una media di mille euro al mese fanno 8 miliardi e mezzo di euro. Quindi, i risparmi

ippolita ., genova Commentatore certificato 27.08.11 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni giorno che passa, dalle nuove notizie che vedo, mi rendo sempre più conto che non c’è più futuro qui nel nostro paese. Al governo cercano di tamponare in tutti modi la barca che sta affondando, ma non si rendono però mai conto che è un sistema di lavoro troppo improvvisato, privo di logica, una maniera in gran parte sbagliata. Lo sappiamo bene tutti che al governo stanno difendendo agli estremi la loro poltrona , ma è giusto dall’altra parte che gli lasciamo sempre fare da indifferenti ? Stanno proponendo tasse su tutto quello che vedono ; dal pensionato ai carburanti , al piccolo imprenditore, e via così… non rendendosi però mai conto che stanno solo aggravando ancora di più il problema e niente di più dato che le cose serie e importanti comprese le cazzate che hanno fatto , non si vedono mai. Per i nuovi laureati il lavoro si è spostato solo all’estero, non ci sono più assunzioni, stanno portandoci sempre più in avanti l’arrivo della pensione. Non serve molto a capirlo, abbiamo un sistema governativo andato…. Pretendono che tutti strapaghino le tasse e non ci sia lavoro nero. Ci sono persone, in molte piccole attività, che se non fanno lavoro nero devono veramente chiudere perché non ce la fanno a sostenere le spese del loro lavoro. E su questo hanno mai fatto qualcosa ? …. Mi sembra di no, ma loro, quei 4 beduini si sono tassati di 1 cent del super stipendio? No ! Cosa volete? Un replay della vera disfatta di caporetto ….allora aspettiamo , e nel frattempo compratevi un bel scatolone di fazzoletti per i pianti futuri……non siamo capaci di far altro.

giovanni p., vicenza Commentatore certificato 27.08.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Comunque anche le societa' e relativi Presidenti e company......non facciano tanto i Santarellini,che anche loro come i CALCIATORI......dovrebbero andare a LAVORAREEEEEEEEE in miniere nel sahara a +50gradi,o siberia a -50 gradi!!!!!ITALIANI ci sono cose piu' fondamentali nella Vita.....del CALCIO/MAFIA......SVEGLIAAAAAA!!!!!Se volevano giocare,bastava mandare le Primavere in campo!!!!!DIOCALCIO la droga per i PECORONI ITALICI!!!!Magari continuassero cosi'.....e non giocassero piu'.....i PAPPONI dei Soldi degli Italiani!!!!!Pensiamo a cose piu' serie.....che e' meglio.

alberto pepe, torino Commentatore certificato 27.08.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che mi fa piu' schifo e vedere ancora nei sondaggi :
25% PDL
25% PD
9% Lega
5% 5 Stelle

ma il 59% degli italiani, che cacchio ha nella testa ?? Segatura ?? In che mondo vive ??


Vedoooooo.......Vedoooo cheeeeeeee.........:Domani.....scene di Disperazione in Italia.....gente uscita di senno......isteria di massa......follia collettiva.....ODDIOOOOOOOO.......gli DEI non giocano a Pallone........HAAAAAAAAAAAAA.......!!!!!ITAGGHIA in LUTTO domani......gli DEI del CALCIO non giocano!!!!Popolo......domani....invece di disperarvi per dei MAIALI VIZIATI......godetevi la giornata: con la propria famiglia,riposatevi,leggetevi un libro,guardate un bel film,andate in giro per la natura,se proprio e'...guardatevi dei pornazzi e dateci di Pippe......ma non disperatevi per 4 cazzo di Cazzoni.....che con Soldi nostri fanno i Viziati Nababbi.......E NOI PAGHIAMO....!!!!DIO CALCIO guai a toccarlo eeeeeee........

alberto pepe, torino Commentatore certificato 27.08.11 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Ormai agosto è finito,
un pensiero estivo anche a quelli che come me
in vacanza non ci sono potuti andare, ma soprattutto a quanti (praticamente tutti noi) a settembre ci troveremo con delle belle botte tra capo e collo.
Non si può sempre piangere o inc. pardon... arrabbiarsi.
Una poesia per quanti l'apprezzerano; quelli che no posso farci niente.

PLENILUNIO D'AGOSTO
(a Rod Serling)

La grande orchestra diretta dal maestro
Ricordomica-Comesichiama
attaccò il motivo
lento e sornione di grilli e cicale,
un flusso bestiale di notevole fattura
ed esecuzione.
Abbracciato al loggione della siepe,
avendo io strappato il biglietto d'ingresso
composto da morsi di ligustro e rovi,
stavo in ascolto da una posizione
degna della Favorita d'un Re.
Il mento sotto le mani messe a coppa,
respiravo in contemplazione estatica e fiera
quasi foss'io il direttore.
Allargai le mani in maestoso gesto,
e subito da ponente si levarono le note
contralte, da bassotuba, della rana-toro.
Preso da vertigine, cominciai a dirigere
il canto solitario d'un grillo tenore
di lì a poco accompagnato
dalla tenera voce della cicala soprano.
Poi un basso... un baritono,
una mezzosoprano...
Infine il coro e tutta l'orchestra,
in una sublime apoteosi finale.
A un dato punto,
la grande trovata del tecnico delle luci:
centinaia... che dico... Migliaia!
di piccole luci comparirono
fluttuando a mezz'aria,
ora accendendosi ora spegnendosi,
in un'incantevole camminata sinuosa
davanti ai miei occhi.
Su in alto, stava appesa una palla
d'un bianco così latte
che veniva voglia di berla.
Era grande, e illuminava tutto quanto
d'un chiarore tenue e discreto.
Stava ancora là,
quando i timpani di muggiti lontani
scandirono l'ultimo attacco
d'una esecuzione perfetta...
in un finale da sballo.

(1994)

Sera a tutti

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 18:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento


"Dio e il diavolo non esistono, c'è solo la vita"

Chuang Tzu

Marco G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già, è vero, ma il paese che ha divorato se stesso ha lasciato moltissimi quasi a digiuno!
Ed è surreale che oggi debbano essere proprio costoro a prendere i lassativi per restituire quelle poche calorie.
E' la storia del mondo, da sempre, i poveri sono quelli che pagano le crisi, con la perdita dei loro ultimi miserabili averi, mentre i ricchi continuano ad ingrassare, ed a prosperare proprio per merito della crisi, che spesso sono stati loro stessi a creare.
Non impareremo mai!

l., ancona Commentatore certificato 27.08.11 18:17| 
 |
Rispondi al commento

complimenti per l'articolo!condivido il tuo stato d'animo di fronte alla politica odierna!leggendo quello che anno fatto gli islandesi,vorrei proporlo a tutti gli italiani!

pomposelli danilo 27.08.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina sono passato davanti a un rivenditore d'auto usate!
C'era un cartello all'entrata:
"Non garantiamo le nostre auto e per eventuali guasti al motore, anche dopo 1000Km non ne rispondiamo.
Se non vi conviene andate altrove a comprare la vostra auto"!

alito pesante (inodore grazie ai filtri) Commentatore certificato 27.08.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Il disappunto di Beppe sarà segno dell'età e in parte della palude che ci circonda. L'assuefazione alla classe politica corrotta è entrata ormai nel DNA degli italiani, e dopo averla osteggiata a lungo mi accorgo di una sorta di rifiuto a farmi sommergere continuamente dallo schifo. <mi sono rotto anche di travaglio e delle sue rivisitazioni di verbali di processi. Il topo di procura per un pò va bene ma abbiamo bisogno di aria nuova.Quante condanne, corruzioni e malaffare occorrono perchè ci sia il risveglio delle anime sopite? Forse, mi dico, v'è tutto un piano preordinato, un disegno che conosciamo appena. I fatti di Libia sembrano confermarlo. Tutto ci sfugge e tutto è più grande di noi. Ripartiamo dal poco, dal piccolo e rompiamo il muro del silenzio che ci avvolge.Proviamo a mettere la tenda in ogni piazza d'Italia e restiamoci fino al risveglio.

l 27.08.11 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Io, Grillo, cittadino italiano, nato a Genova, di mestiere comico, mi sono rotto i coglioni.


anch'IO...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 27.08.11 18:12| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Il censore oggi è assente e, come sempre giro delle domande in pieno rispetto ed anche se non condivisibili , penso meritino attenzione :

Sono trascorsi 6 anni , statisticamente in politica in 6 anni si realizza moltissimo , qui in piena emergenza economica , il 10 facciamo una scampagnata per una mozione che giace da anni nei cassetti.

Non abbiamo al momento ALTRE PRIORITA'?

Per te caro Grillo sei anni sono 6 bilanci con un interessante UTILE NETTO , ma per i giovani 6 anni di chiacchiere SONO UN DRAMMA !

Il 10 settembre , non accadrà nulla come al solito e LO SAPPIAMO TUTTI !

Sarebbe preferibile SEGUIRE MEGLIO questa manovra estiva e mobilitarci per difendere I DIRITTI di chi già vive una vita d'inferno ?

Arcangelo de Goreccibus 27.08.11 18:07| 
 
  • Currently 2.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento
Discussione