Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Affondare! Affondare! Affondare!


italiache_affonda.jpg

"Stavamo per crollare economicamente, e l'Europa si è mossa per sostenerci, comprando nostri titoli di stato. Naturalmente non lo ha fatto per solidarietà, ma solo perchè se cade uno cadono tutti, cosa che valeva già per la Grecia. Comunque ci hanno detto che in cambio l'Italia doveva fare delle scelte politico economiche serie e cominciare a risanarsi seriamente. Stessa cosa chiesta a suo tempo alla Grecia. La Grecia non lo ha fatto e poteva farlo l'Italia? Abbiamo sparato due cazzate in tv e giornali promettendo all'italiana, per poi ritirare tutto il giorno dopo, e quello dopo ancora. I titoli di Stato hanno ricominciato ad andare male in maniera pesante, e ovviamente non può che peggiorare. Falliremo? Direi sicuramente, ma è anche probabile che per un po' provino ancora a sostenerci (se cadiamo noi cadono tutti, come in un domino). Siamo una barca senza timoniere, alla deriva. Finchè la cricca politico economica non se ne va in blocco (fuori dall'Italia o in galera), il nostro destino è già scritto: affondare, affondare, affondare."
Fabrizio C.

5 Set 2011, 17:19 | Scrivi | Commenti (24) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Come avevo pronosticato, etvoilà!..un tedesco membro della BCE se n'è andato sbattendo la porta..!!!!.
Ora Tremorti e compagni si possano scordare gli eurobond...poi toccherà alla Merkel..saltare la finestra!!!e se non la salta lei, ce la buttano i suoi paesani...
La Grecia è già fuori senza appello e senza che si affannino a fare riunioni del piffero....poi tocca a noi, insieme alla Spagna e Portogallo....
Falliremo?no se pagheremo i n/s titoli il 10-12%
d'interessi...semplice!!!poichè un alto tasso d'interesse garantisce al creditore un rapido rientro del capitale..almeno quello!!!
Poi ci sono questi dementi che insistono...a rimanere in sella...e questo è un aggravante per l'italia!
Stop tempo scaduto..ormai l'unica alternativa è l'assalto alla Bastiglia...!movimento 14 luglio!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.09.11 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Bund...bund..tratatatata...bund!!!tratatatan bund...ormai lo "sciacquone" compie inesorabile la sua opera...bloccissstruuuglooo...dura fatica anche l'acqua a portarsi via la carta dei bond italiana...eppure i cessi nella loro storia ne hanno viste di cotte edi crude...foglie delle pannocchie,carta gialla,riviste,giornali..ehhhh..o Beppe!..ma questi bond..manco il cesso li digerisce..eppure è carta!.
Ieri ho guardato il wc...pareva che mi dicesse...NO I TITOLI NO! utilizza tutto, accetto anche il cartone!!!..ma quelli no!
I nostri titoli stanno diventanto come le scorie Nucleari..per smartilli...vanno messi in un bunker...almeno per 10000 anni...inquinano sono pericolossisimi...!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 09.09.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

L'euro è stato un totale fallimento!solo menti malate poteva architettare questo progetto,i n/s politici sono megalomani...quelli travestiti da economisti, peggio ancora!!.
E'come aver iniziato a costruire una casa partendo dal tetto!..senza euro si può, lo dimostra norvegia,islanda,svezia,danimarca,
inghilterra..
Nel giro di dieci anni sono riusciti a far affondare diversi paesi europei,dove i costi si sono impennati del 100%..mentre le paghe sono rimaste al palo!!!
L'alta finanza aveva bisogno di muovere carta senza tanti problemi di valutazione e cambi,giusto per speculare.
Se domattina ritornarniamo alla "Lira", nessuno rimpiangerà questa truffa, voluta da gli ex dipendenti della goldman sachs..
BElle mie frontiere...carta d'identità valida per l'espatrio..prima usciamo e meglio è, il debito..?applichiamo l'articolo quinto...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 06.09.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Il meccanismo è semplice:

A) Si delocalizza nei paesi in via di sviluppo beneficiando d'incentivi economici e basso costo di manodopera

B) Si acquisiscono consistenti quote di mercato con notevoli guadagni

C) Il paese d'origine della fuga d'aziende a causa dell'inarrestabile perdita di: capitali, industrie, entrate erariali, skills, tecnologie, conoscenze, posti di lavoro...lentamente vedrà la sua economia contrarsi con forte incremento delle sacche di povertà fra la popolazione, questo in un crescendo parossistico....che culminerà con la Bancarotta del sistema ed il suo conseguente strascico d'eventi ( Rivolte sociali, scontri, chiusura Banche, emorragia di capitali) e di DISTRUZIONE in generale.

D) A quel punto, i cavalieri neri saranno pronti a dipingere di bianco i loro cavalli ed a ritornare in patria con le loro aziende un tempo delocalizzate genitrici di suddetto sfascio, per porgere la loro generosa mano ricostruttrice! Il tutto con il beneplacido della politica che nel frattempo avrà cambiato aspetto, pelle, faccia ma la cui anima permane indenne!

Thunder Tongue Commentatore certificato 06.09.11 12:12| 
 |
Rispondi al commento

E' finita.
Dopo la mazzata da parte dei mercati a ferragosto, a causa di una manovra ridicola ci risiamo, settimane a discutere, proposte, controproposte, cambiamenti continui siamo arrivati ad una nuova manovra insufficiente che fa pagare chi già paga e non fa pagare chi non ha mai pagato.
Solo chi è abituato a gettare fumo negli occhi agli italiani poteva pensare che all'estero fossero così stupidi da cascarci. I mercati hanno capito ed hanno reagito.
Ed ora? Non possiamo permetterci di pagare il costo degli interessi sul debito pubblico. Ben presto non ci saranno soldi per pagare stipendi pubblici e pensioni, forse lo Stato farà il prelievo forzoso sui conti correnti come nel 1991, ma probabilmente introdurrà l'aumento dell'Iva con conseguente diminuzione dei consumi, chiusura e fallimento di altre aziende, calo del gettito.
Le banche si trovano con il cerino acceso, non posso vendere titoli di Stato per non accelerare il crollo ma sono pieni di carta straccia e di immobili invendibili e con un prezzo di mercato molto più basso di quanto indicato in bilancio. Praticamente sono fallite, da settimane i loro valori in borsa crollano, i mercati sanno e reagiscono di conseguenza.
Presto ci saranno milioni di disoccupati in più, le banche prese d'assalto per ritirare i soldi, i supermercati saccheggiati dai nuovi poveri.
Qualcuno pagherà per tutto questo? una specie di Norimberga del sistema politico italiano? dubito e anche sequestrando i loro cospicui patrimoni non si risolverà la situazione.
Speriamo solo che rinasca qualcosa di buono dalle ceneri ma dubito, vent'anni fa tangentopoli poi la seconda repubblica peggiore della prima, stesse facce, stessi disastri.

Alessandro G. 06.09.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

La fine del paese Italia è segnato pure se domattina tutta la classe politica se ne và: questo euro è una neoplasia NON GUARIBILE...
Alexander Sach

Roberto Vian 06.09.11 04:28| 
 |
Rispondi al commento

L'immobilismo del nostro paese è che siamo un paese di vecchi e i vecchi aspettano solo di morire. Se la rivolta non viene avviata dai giovani qui non si muove nulla. Il debito immenso che abbiamo va sanato togliendo tutto ai politici degli ultimi 40 anni, ai loro complici e compari perché la cassa c'era ma ora è sparita per colpa solo loro. Se falliamo noi loro muoiono.

Giuseppe maldera 06.09.11 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Se ci sono ancora italiani (o semplicemente "persone") che ancora non ci credono, pensate a quello che sentite tutti i giorni per le strade, anche tra i vostri parenti e che dite forse Voi stessi: " I giovani di oggi sono molto piu maturi di noi quando avevamo la loro stessa etá".
Capite ora? Questo significa anche che gli anziani (e i vecchi) sono (con tutto il rispetto) molto piú anziani o vecchi di quello che sembrano. Anch'io ho dei genitori e li rispetto e li amo e tutto il meglio di questa terra; ma le decisioni, le "mie" decisioni le prendo, alla fine, solo io. Magari ci parlo, chiedo consigli, ne prendo atto, li ascolto attentamente; ma alla fine sono io che decido. E cos'é un paese se non una grande famiglia. MA Voi, nelle Vostre famiglie (mamma, papá e figlie) chi decide cosa si compra e cosa no? Gli zii? I cugini? I nonni? No, lo decidete sempre Voi: mamma e papá! Cioé una generazione di differenza, ma poi BASTA! Come cittadini, invece, ci facciamo guidare da nonni, bisnonni, avi..... É chiaro che cosí non puó funzionare, NON PUó FUNZIONARE !!!
Lo capite, santo Dio? Lo capite?

Massimo T. Commentatore certificato 06.09.11 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Di www.artesclovis.blogspot.com --- Avanti Beppe, sei un vero figlio d'Italia.

Clovis di Firenze Silva, Firenze Commentatore certificato 05.09.11 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Molti italiani che sostengono ancora quel pagliaccio di Berlusconi, dico che se hanno problemi che mandino i loro figli ad Arcore lui è buono aiuterà tutti, gradito costume da infermiera.

Marco Politi 05.09.11 22:21| 
 |
Rispondi al commento

RIENTRO DEI CAPITALI DALL'ESTERO ,IN FORMA ANONIMA PER GARANTIRSI LORO STESSI L'INCOLUMITA' , PERCHE SE ERA PER LA GENTE NORMALE, COL C.ZZO CHE ERA ANONIMO, AVREMMO DOVUTO DIRE ANCHE QUANTA CARTA IGENICA CONSUMAVAMO, PER APPLICARE IL REDDITOMETRO , OVVERO IN FUNZIONE DI QUANTO CAGHI , DEVI PAGARE-
A BREVE SECONDO ME, ANDREMO A SPACCARE I SUPERMERCATI, LA GENTE, OVVERO LA MAGGIORANZA, è ALLO STREMO- I FALLIMENTI FIOCCANO, E IL LAVORO MANCA, C'E' CHI SPROFONDA IN CRISI DEPRESSIVE, CON GRAVI CONSEGUENZE SIA FAMIGLIARI CHE PERSONALI, MA LORO, SI LORO, CON I SUPER LAUTI GUADAGNI E LE PENSIONI CHE SOLO DI UNO NE FA 60 DI NOI LAVORATORI! MA COME PUO' L'ITALIA E IL MONDO ANDARE AVANTI! NON SI SONO LIMITATI A MANGIARE I FRUTTI DI QUELLO CHE POTEVA DARE QUESTO PAESE, SI SONO MANGIATI ANCHE LA PIANTA, E LE RADICI, ORA NON RESTA NIENTE!!!!! ERA MEGLIO IL TEMPO IN CUI TUTTI MANGIAVANO , POLITICI E CITTADINI, MA ORA RIMANGONO SOLO I POLITICI, I CITTADINI LI HANNO RIDOTTI SUL LASTRICO, E NON POSSONO PIU' FARE NULLA, SE NON RIBELLARSI! PERO' C'E' DA DIRE CHE CON QUESTO GOVERNO, MA ANCHE CON IL PRECEDENTE, ABBIAMO TOLTO LA CLASSE DEI POVERI- ORA CI SONO SOLO MORTI DI FAME- COMPLIMENTI GOVERNO, E GRAZIE PER AVERCI AMMAZZATO TUTTI-

alfredo risuglia 05.09.11 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Affondare o risorgere questo non e', il problema tutto cio sta gia avvenendo o e', gia avvenuto siamo nell era dell evoluzione siamo noi che stiamo cambiando e uno a uno cambieremo, del paese non me ne frega niente che affondi perche questo fa parte del passato e' un illusione anche questa, il cambiamento non si e' mai arrestato e mai si fermera' nessuno lo puo impedire ma per rinascere bisogna prima morire e' inevitabile.

Niko Foti 05.09.11 20:43| 
 |
Rispondi al commento

l'unica speranza nostra è che si trovi in alto mare.
cosi crepano anche i sorci

peter blass 05.09.11 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Spero che il Paese non fallisca...voglio ancora troppo bene all'Italia, nonostante i suoi "marinai", per mantenere la metafora, però ammetto che vorrei tanto far fallire i politici...si sono costruiti un sistema a prova di bomba tra raccomandazioni, ammanicamenti, volti mai nuovi se non sono comodi e già soggiogati. A prova di bomba davvero...ma stiamo andando sempre peggio e adesso è ora davvero di vedere se questo sistema è a prova anche di POPOLO INCACCHIATO, DETERMINATO E SOPRATTUTTO ATTIVO. Se vogliono far affondare l'Italia, io voglio farla riemergere...tenendo la testa dei nostri cari politici sott'acqua, però, fino al momento in cui l'ultima bollicina non abbia fatto "blup!"

Alexandro Capogna, Boville Ernica Commentatore certificato 05.09.11 19:43| 
 |
Rispondi al commento

se la barca ITALIA affonda, chi si salva? chiaro: i ratti

peter blass 05.09.11 19:41| 
 |
Rispondi al commento

...ma avete così tanta voglia di pagare sulla pelle nostra le porcherie di questa feccia politica ?????....ma andate affanculo voi con loro !!!!!!...almeno robespiere iè andato a prendere i responsabili, voi vigliacchi preferite affondare il paese piuttosto di andare a casa loro con i forconi !!!!....andateci voi affanculo!!!!

tina ghigliot 05.09.11 19:25| 
 |
Rispondi al commento

tutto giusto. Intanto l'inquinamento atmosferico causato dalle centrali a biomasse - zona Portomaggiore (FE)- centro Cadore-(BE)- devasta piante,animali,persone. Ma quale energia... non è crimine contro l'umanità?!
Evviva l'Europa..evviva evviva...

elena cenacchi 05.09.11 19:21| 
 |
Rispondi al commento

prima falliremo e meglio sarà per tutti
allora potremo ricostruire l'Italia da 0
per fallire bisognerebbe prima azzerare la classe politica e poi, cosa non altrettanto facile, trovare dei politici onesti che facciano gli interessi dell Italia e non proprio
Anche la legge dei 2 mandati di Grillo è a doppio taglio, potrebbero spingere i politici da arraffare tutto perchè poi devono andarsene, meglio una legge elettorale dove se tu politico fai il bravo puoi rimanere anche per 100 mandati, ma se il governo cade o non vieni rieletto, perchè gli italiani non sono contenti, allora tu politico hai fallito e quindi non ti puoi più ripresentare in politica nazionale, regionale, comunale, ... allora righerebbero dritto se non vogliono perdere la poltrona, ..., qui invece distruggono l'Italia poi la palla passa all'opposizione che erano coloro che avevano distrutto l'Italia prima, poi ritocca a te ridistruggere l'Italia e alla fine sono sempre i soliti ... se fai una buona politica puoi rimanere, se sbagli te ne devi andare

Matteo Pietri Commentatore certificato 05.09.11 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questo punto... ci conviene veramente fallire. Beh, non è proprio una cosa indolore e semplice, anche perchè avremmo davanti un decennio tosto da sopportare, ma almeno, avremmo risolto definitivamente un bel po' di problemi che ci portiamo avanti dal dopo guerra.
Già, ma ciò significherebbe tante bici, e poche auto (il petrolio costerebbe troppo per potercelo permette), il lato positivo che non potremmo nemmeno permetterci di mandare i nostri soldati a giocare alla guerra in mezzo mondo, tante spese in meno...

Insomma ci sarebbe da stringere la cinta per un bel decennio... e forse nel frattempo avremmo liquidato questi vampirici matusalemme, e sostituiti con individui onesti e dediti al popolo.

David C., Pistoia Commentatore certificato 05.09.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Mah.... io non credo che siano rintronati a questi livelli la francia e la germania.

Se avessero voluto, sarebbero venuti a dirci: "la manovra ve la scriviamo noi: evasione legge tot, politica costi tot, ecc...."

I casi per me sono 2:

1) Per non sbattersi troppo han chiesto al nanaccio di fallire "non troppo velocemente" in modo per loro da smaltire almeno in parte il credito verso l'italia.... appena rientrati in una soglia per loro sopportabile ci scaricheranno

2) Ci vogliono dare ancora un ultimo contentino per avere poi il diritto di prendersi lo stato direttamente "proprio ' il controllo del territorio' "... un pò come se gli si vendesse l'italia...
Alla io cinese: "ti dò ancora x ed y di soldi se mi permetti di impiantare una fabbrica in italia con queste regole speciali per noi.. o cmq di evitare controlli"....
Oppure: "ti dò ancora x ed y di soldi se mi garantisci una campagna mediatica per comprare solo i nostri prodotti, così gli ultimi soldi gli italiani li spendono in roba francese e tedesca (magari mascherata da finlandese, inglese, indiana od altro) e ripariamo il buco che ci avete creato riprendendovi i soldi in questo modo"....

Io la vedo così!

michele simionato 05.09.11 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Tedeschi e francesi non scucirebbero un solo euro se potessero: cosa gli importa di salvarci , pagando loro per i nostri debiti. Il grosso problema ( per loro) è che gran parte del nostro debito è nelle loro banche, e che se andiamo in default, tante delle loro banche chiudono battenti con conseguenze che nessuno ha mai ipotizzato neanche nei più arditi film di fantapolitica. Quindi la BCE vorrebbe fare la voce grossa, e lo fa, ma poi con la coda tra le gambe cerca di fare in modo che non muoia il debitore ( noi) altrimenti se ne va in fumo anche lei. In questo momento nessuno è tranquillo, e il creditore è più angosciato del debitore.

upondu pondu 05.09.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

senza saper ne leggere ne scrivere ho la senzazione che questi cialtroni di politacanti stiano preparando il terreno per qualcosa o qualcuno ,di più non sò.

panino.A. 05.09.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fabrizio..incomincio a nutrire dei dubbi che i Tedeschi siano disposti a sopportare ulterioremente questo stato di cose...la sora merkel ha ricevuto, un'altro storcione elettorale!!i Tedeschi non si fidano dei n/s politici( e fanno bene!!).
LA Grecia ormai è fuori dai giochi...noi siamo allo "show the must go on"..può accadere di tutto, ma la politica italiana continua il suo "spettacolino"...
Una massa di incapaci(ai quali non farei amministrare nemmeno il condominio)giocano sulle nostre teste..ma di levarsi dalle palle non ne vogliono sapere.
Vogliono lo "scontro sociale"...questa volta le monetine verranno sostituite dai bastoni,nodosi..
Questa opposizione di staccioni,pluriimpastati con il potere, non concluderà nulla!!!
E' bene essere chiari, noi dobbiamo schierarci contro tutti questi "saccheggiatori" di partito..che non vogliono mollare le loro seggioline, nemmeno nel più sperduto dei comuni.
Il vero scontro, non è verso questa maggioranza, ma è contro questa pletora di politici membri di partito,che sono uno stato nello stato..
Noi del M5S abbiamo tutte le carte in regola per fare le vere riforme che salveranno L'italia..!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 05.09.11 17:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori