Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Angelo Vassallo, un sindaco solo


vassallo_sindaco.jpg

Ad Angelo Vassallo la parola eroe non sarebbe piaciuta. Perché gli eroi sono quelli che poi alla fine muoiono, e invece lui aveva una gran voglia di vivere. Per questo quando leggo "il sindaco eroe" penso a Vassallo e lo immagino incazzato.
Era un anno fa. Cinque settembre. Domenica. Ad Acciaroli, frazione di Pollica (Sa), una raffica di proiettili squarciò il silenzio di una serata di fine estate. Angelo Vassallo venne colpito in pieno. Stava tornando a casa. Il piombo lo sfigurò, gli sfondò il torace. Rimase immobile, lì, nella sua Audi. Dei killer si perse ogni traccia. E a dodici mesi da quell'omicidio i colpevoli non hanno ancora un nome.
Vassallo era un sindaco, ma non un sindaco qualunque. Pollica per lui era molto di più della sua città. Era un posto da difendere, da mettere al riparo dalle mire della camorra, dagli sgorbi edili tirati su dai clan che devono pulire il danaro proveniente dal narcotraffico. Si impegnava quotidianamente per difendere la sua terra, e mentre altri paesi diventavano cumuli di cemento, Pollica rimaneva unica nel suo splendore. Qualche settimana prima di morire aveva confidato a un suo amico assessore: "Questi vogliono mangiarsi il Cilento". Questi erano i clan, in un territorio di confine dove camorra e 'ndrangheta intrecciano i loro affari.
Era un sindaco meridionale, Vassallo. Un meridionale cocciuto, un meridionale di cui andare fieri, un santo laico. Un meridionale che aveva deciso da che parte stare, in un posto dove lo Stato e l'anti-Stato si confondono. Ma soprattutto era un meridionale solo.
Stamattina, in treno, sfogliando il giornale, ho scorso un box in fondo alla pagina: "Un anno fa l'omicidio del sindaco eroe". L'ho richiuso in fretta. Non mi andava di leggere sempre le stesse storie. Vassallo vorrebbe solo giustizia. E quelli che "vogliono mangiarsi il Cilento" sono ancora lì.
Biagio Simonetta

5 Set 2011, 16:47 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

".....E quelli che "vogliono mangiarsi il Cilento" sono ancora lì. "
Si qui in Cilento, purtroppo, pare che chi vuol mangiarsi il territorio continua a dominare, ma occorre non arrendersi, anche se non è semplice!!!

Antonio Domini 17.11.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento

eppure esistono i detrattori delle persone perbene che tentano nel loro mondo disseminato di corrotti, di portare avanti il pensiero malefico, lavorando disonestamente, non rispettando gli altri, prevaricando i deboli, distruggendo il territorio, la propria gente... tutto per poi, dall'alto dei loro SUV, dimostrare di essere arrivati, di essere ricchi, di essere considerati a costo di qualsiasi schifezza o forse solo per nascondere la loro misera coscienza.

paolo c., napoli Commentatore certificato 06.09.11 12:35| 
 |
Rispondi al commento

la pena di morte è quello che si meritano ma "nessuno tocchi caino"!

buona fortuna 06.09.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Era veramente un grande uomo il sindaco Vassallo,

in una palude di esseri insignificanti.

Oggi in Italia avremmo tanto bisogno di persone

come lui.

Onore al sindaco pescatore!

aldo lorusso 06.09.11 11:30| 
 |
Rispondi al commento

La verità è raramente pura e mai semplice - oscar wilde
interessanti spunti, soprattutto mai sentiti altrove, in questo articolo di Carlo Bertani, scritto subito dopo l'assassinio di Angelo Vassallo. Quanti di voi hanno mai sentito parlare di Francesco Mastrogiovanni o del golpe Borghese? Chiedetevi perchè. I commenti non accettano link quindi se volete leggerlo fate una ricerca su google con parole chiave:
carlo bertani le-facili-verita-conclamate

enza raso, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

salve oggi e' il 6 settembre e vado in piazza per scioperare contro sti 4 pappalasagne, siamo circa 70 operatori in struttura e solo in 2 ad aderire io piu' la delegata sindacale bello e?ho sentito frasi che mi fanno rigirare lo stomaco tipo :brava sciopera te che non hai figli...oppure no io no poi perdo la giornata ..ma no domani porto mio figlio a iscriverlo rugby...e ancora con l'aria di chi ti frega mentre tu scemo vai a perdere tempo :io domani dormo (alla faccia tua)se stiamo nella merda chiedioamoci come mai....

giusi d., torino Commentatore certificato 06.09.11 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

,, predicare bene e razzolare male è un vizio italiano. Alla fine però ci sono i risultati che abbiamo sotto gli occhi,

alma gemme 06.09.11 06:51| 
 |
Rispondi al commento

assassini senza volto, sea! sono stati dieci anni dietro alla franzoni e suo figlio, i media tappezzavano intere pagine con quei titoli.. e non parlare poi di tutte le ragazzine la yara,la sarah.. con tutto rispetto per queste persone! ma possibile che l'omicidio di un uomo perseguitato da nemici di amici, debba avere meno importanza di quello di una ragazzina?
ma poi "ASSASSINI SENZA VOLTO" ma basta cercare tra quelli che si era messo contro! anzi,basta volerli cercare!
quante di mazzette si sono spartiti polizia e magistrati per non avere questa voglia ?
se era una ragazzina lo si cercava? si! meno pericoloso, e nessuno di quei colpevoli ha abbastanza mazzette! stiamo inguaiati!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 05.09.11 23:58| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa da fare per chi si sente come e/o vicino a Lui,vicino ad un uomo che AMAVA il suo territorio e lo partecipava/rappresentava, una volta compreso il pensiero che c'era dietro, è di far si che le sue idee continuino ad esistere, il suo modo di amministrare un comune e le frazioni intorno in modo trasparente, convidiso(nella maggior pArte dei casi)agito per il bene comune... tanto semplice come idea e tanto difficile da praticare. ognuno di noi ha la possibilta , nel suo piccolo, di smuovere il poprio futuro, partecipare a cio che tipassa sopra la testa e dentro le tasche e sotto la crosta..noi non molleremo mai, no?

uigi villani 05.09.11 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Volevo ringraziare Beppe perche' da spazio a Biagio Simonetta che io seguivo sul Quotidiano

PS: Vassallo grande uomo

Giorgia Scura 05.09.11 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Un pezzo che lascia tanto amaro in bocca , Onore ad Angelo Vassallo sindaco onesto e onore anke a Biagio Simonetta scrittore in gamba

Loris Gasp. 05.09.11 23:42| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
L'ENNESIAM VITTIMA DELL'ANTISTATO
ALVISE
P.S:I MIE COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 05.09.11 22:49| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/2010/09/una_di_quelle_n/index.html

onore a Angelo Vassallo.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 05.09.11 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Da wikipedia:
"Le esequie di Vassallo, che lascia una moglie e due figli, si sono tenute il 10 settembre a Acciaroli, la frazione di Pollica che ospita il porto, officiate dal vescovo di Vallo della Lucania Giuseppe Rocco Favale alla presenza di numerose autorità nazionali e locali, tra cui il presidente della regione Campania Stefano Caldoro, il ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo e il leader del PD Pierluigi Bersani, nonché il leader di Sinistra Ecologia Libertà e presidente della regione Puglia Nichi Vendola."

Me li immagino: Finte lacrime da coccodrillo che sono andati a nascondere i sorrisetti che zitti, zitti si facevano sotto i baffi.
Angelo, grazie! Da vero Sindaco quale eri, avresti sicuramente sostenuto e supportato una realtà quale il movimento; non come quelle bestie affamate che oltre ad insultarlo, sfotterlo e denigrarlo, non sanno fare altro perchè vogliono divorarsi fino all'ultimo millimetro del paesaggio (e non solo) di questo paese.
Se puoi\vuoi supportaci da lassù: per affrontarli e vincere questa guerra.

Simone L. 05.09.11 20:37| 
 |
Rispondi al commento

I quotidiani non ne parlano di questi eroi. Why?

stefano c 05.09.11 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Vassallo, un sindaco onesto che è stato ucciso dalla malavita organizzata. Quasi tutti gli altri sindaci d'Italia continuano a consegnare ad essa le nostre belle città. Oggi ci vuole molto coraggio, il coraggio di Vassallo, per fare politica, ed è per questo che per me era ed è un eroe, per il quale difficilmente sarà fatta giustizia!

A. G. 05.09.11 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Biagio che Vassallo non è l'eroe nel vecchio concetto epico del termine. Era un uomo che credeva nella difesa del territorio come un valore da consegnare integro, anzi, migliorato ai nostri figli. Sotto questo profilo era un uomo fuori dagli schemi della politica, perché faceva il sindaco davvero per il bene della comunità e non per i suoi interessi. Ma se lo confrontiamo coi politici che gestiscono l'Italia intera seguendo i propri interessi siamo tentati di considerarlo un eroe perché il modello che i politici nazionali più in vista ci lasciano è un modello del massimo squallore e degrado, mentre Vassallo impersonava il modello di un politico onesto come dovrebbero essere tutti. A proposito del Cilento, Vassallo sapeva che il Cilento era un boccone ghiotto per le lobby edili e per la malavita organizzata, e tutti nel Cilento ancora oggi sanno chi può averlo ucciso. Non è un caso che dopo un anno le indagini sono a zero, perché quelle lobby edili sono dei potentati che vanno oltre il Cilento stesso, forse salgono in alto nella scala politica. Nessuna delle tre reti televisive nazionali ha mai fatto servizi approfonditi. Soltanto Rai News fece un ottimo servizio, peraltro ignorato dalle altre reti . Anche questo deve far riflettere.

Salvatore Belcastro 05.09.11 17:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori