Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Bersani, la cozza inconsapevole


Marino_Cozza.jpg
"Questo governo non ce la farà ad uscire dalla crisi, ma non se ne andrà perché é attaccato alle poltrone come una cozza allo scoglio''. Lo ha detto la cozza Bersani. E' più di una supercazzola, è una supercozzola detta il giorno dopo (?) l'annuncio del Cozza Day del 10 settembre a Roma per la legge elettorale Parlamento Pulito. Bersani è una cozza inconsapevole, ma è in Parlamento dagli inizi degli anni '90. Sempre meno (è vero) di supercozze come Uoltèr Veltroni e Anna Maria Serafini, la moglie di Fassino. Bersani, non siamo mica qui a lasciare le cozze del Pdmenoelle sugli scogli...

7 Set 2011, 23:03 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

LO sapevo che Beppe non poteva ignorare le porcate del Sig. Bersani in merito alle liberalizzazioni su farmaci e farmacie. Grande!

domenico la cava, barcellona pozzo di gotto Commentatore certificato 28.03.13 17:37| 
 |
Rispondi al commento

questi politici criminali si stanno appropriando di tutte le attività economiche e di consulenza e di tutti gli immobili migliori degli enti oltre che delle tangenti e dei fondi dei partiti. Basta con questi ladri criminali. Occorre processarli e riprenderci quello che ci hanno rubato!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.12.12 17:17| 
 |
Rispondi al commento

adesso finalmente ho capito perché le sinistre hanno voluto la liberalizzazione delle farmacie sui alcuni farmaci: nelle coop ci sono tante parafarmacie ed indovine chi sono i titolari ? Secondo voi nelle coop altamente politicizzate chi potrebbe insediarsi con una parafarmaci ? Il cittadino comune od il politico ? Sono dei ladri, criminali, ipocriti, affamati di denaro e potere che ci stanno ammazzando per arricchirsi sempre più.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.12.12 17:15| 
 |
Rispondi al commento

A me piacerebbe sapere se è vero che la moglie di Bersani è veramente proprietaria, supportata dalla multinazionale francese di parafarmacie FarmaChl (satellite di CHL), di 9 parafarmacie, il che farebbe di Bersani tutt'altro che un politico "pulito".

Marco Pistoni 18.01.12 03:18| 
 |
Rispondi al commento

Da una parte i leghisti-berlusconiani non capiscono che il piccolo è ormai andato, soparvvive solamente perchè... e qui tiro in ballo l'opposizione, Pier Luigi e c. gli stan praticando la respirazione artificiale.

Nelle 9 proposte del PD non c'è nulla che incida strutturalmente sul debito pubblico. Si arriva alla comica del punto 7 che recita: "adeguamento agli altri paesi Europei dei compensi e benefici ai politici" ... non si capisce perchè li dovremmo adeguare alla media europea come se il debito pubblico, loro e tutto il resto, fosse nella media europea.

Questa della media europea viene strombazzata molto spesso per aumentare tariffe, tasse, ecc come se gli stipendi e le pensioni minime fossero di per se adeguate a questa media europea.

Si parla poi di patrimoniale .. ma su chi? sulle società di comodo? sulle proprietà della Chiesa? o sui politici che girano sulle auto blu a nostre spese?

Dell'abolizione delle province non v'è traccia, così come della fine delle nostre missioni militari, pardon d'aiuto, all'estero. Basta con le sovvenzioni ai giornali, il ponte sullo stretto c'è costato già troppo, facciamo chiarezza sulla TAV e sui suoi costi... ecco alcune proposte che non si fanno; l'elenco è quasi infinito... come permettere ai pensionati e dipendenti di scaricare l'IVA per far ripartire i consumi e stanare l'evasione.

Vorrei che la "sinistra" smettesse la lamentosità attuale, se il piccolo è la, è perchè vinse le libere elezioni e, come ha fatto osservare Napolitano: "finchè ha la maggioranza non posso intervenire". Aprano una crisi istituzionale, rimettano il loro mandato al Presidente, ed abbandonino parlamento e senato. Solo allora il Presidente della Repubblica potrà, e dovrà, intervenire formando un governo tecnico o indicendo nuove elezioni.

Rudik 12.09.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Perchè in Italia l'esercito non ha ancora preso il potere?
Perchè vengono ammesse 10Mio di eccezioni ad un divieto di posteggio? O si deve segnalare il veicolo ufficiale quando si fanno i controlli radar? C'è un limite da rispettare, rispettalo, se non la capisci non sei atto a circolare e basta!E siccome tanti non la capiscono: radar e via la patente e basta, altro che pochi punti, Ma le eccezioni e gli interessi sono tanti
La Polizia, i carabinieri e la Guardia di Finanza cosa servono se non ci sono regole precise da rispettare?
Una volta eletti TUTTI i politici hanno tempo 100 giorni per avere realizzato le loro promesse elettorali, faute de quoi fucilazione senza processo.
Nelle crisi di governo anni 70 e 80 si è visto che l'Italia ha vissuto molto meglio che da tutelati e munti ad oltranza.
Che caos. l'onesto cittadino e i piccoli imprenditori non ne posso piu' da questi abusi, o l'esercito prende in mano le redini e si ubbidisce come sotto papà Benito, o se no la guerra civile non è lontana...

Sandro L 11.09.11 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Augh! grande capo bersani(lupo che magna)ha convocato il gran consiglio della Tribù dei Pdueros!
Ordine del Giorno:...decidere sull'allontanamento di penati(occhio di volpe)...dopo tre ore di consultazioni, e dopo aver consultato gli spiriti della prateria,il gran consiglio ha deciso:. sospendiamo occhio di volpe dalla tribu!!.
Peccato che l'avesse già fatto lui...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 09.09.11 08:29| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è già in default, loro lo sanno e tentano di galleggiare ancora sull'oceano di liquami che hanno prodotto, mi chiedo: è mai esistita in Italia una classe dirigente più infame di questa?
Dovranno essere privati tutti del loro potere, i loro stipendi e pensioni dovranno essere sospesi, i loro beni sequestrati, le prebende che hanno indegnamente ricevuto dovranno essere restituite, con effetto retroattivo, dovranno essere processati per tradimento della Nazione e della Costituzione.
L'unica chance per l'Italia di avere un futuro è eliminarli in blocco, tutti, dal primo all'ultimo e chiudere gli attuali partiti, ormai ridotti a lobbies della finanza globale e a cosche mafiose che agiscono in palese contrasto con l'interesse dell'Italia e dei suoi cittadini.

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 08.09.11 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Sigh.... mi prendono tutti in giro per il Cozza Day

Mauro Cozza 08.09.11 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono ancora permesse le fustigate in pubblica piazza?

jonathan B., Carisio Commentatore certificato 08.09.11 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina alla trasmissione di Rai Tre Cominciamo Bene, i ragazzi del Movimento 5 Stelle, sono stati grandi! Hanno messo spalle al muro vecchi volponi della politica come Straquadanio, Bocchino e Salvini! il futuro è nelle nostre mani, finalmente. Se non distruggiamo tutto, non si inizia a ricostruire!

A. G. 08.09.11 15:35| 
 |
Rispondi al commento

OOOHHHHHH RAGAZZI,MA SIAMO PAZZI ???!!!!!
NON SIAMO MICA QUI A SPALMARE IL LARDO DI GIULIANO FERRARA E DI BORGHEZIO SULLE TIGELLE DI MONTAGNA ,OOOHHHH !!!!!!!

sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sei grande!!!
Il tempo stringe però, qui non reggiamo più dalla crisi!

Laura Litti, Arezzo Commentatore certificato 08.09.11 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma ora che fa Bersani, copia le battute al M5S?

A. G. 08.09.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Bersani, come molti altri politici del PD, non solo è una cozza attaccata alle poltrone che di volta in volta può occupare, ma anche uno strenuo difensore degli stipendi, vitalizi e altri privilegi dei politici. Mai che abbia detto una parola contro la Casta, ritiene che altrimenti la politica diverrebbe appannaggio solo dei ricchi. Come se ora il Parlamento fosse pieno di operai ed impiegati o pensionati a 1000 euro al mese. Un esponente del suo PD, giusto per avvalorare il concetto che la politica deve essere anche per i meno abbienti, ha recentemente proposto la nomina a leader di Profumo, notoriamente ex impiegato di Unicredit che vive di pensione dopo una sofferta e misera buonuscita di solo 40.000.000 di euro.

Chiara Mente Commentatore certificato 08.09.11 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per fortuna abbiamo un "grillo" parlante !
speriamo veramente ci trascini a riprendere la nostra dignità e a far piazza pulita di quella MERDA dei nostri onorevoli .. delinquenti collusi mafiosi e sanguisughe nullafacenti, predicano predicano .. salotti tv case ristoranti viaggi e rimborsi, sono efficienti solamente quando si tratta di mantenere o aumentare i loro previlegi ... per il resto si annoiano in parlamento con i-pad telefonini insaccati e troie a volontà !
e noi ??? continuiamo a pagare e a votarli ...

mirko ruggeri 08.09.11 08:59| 
 |
Rispondi al commento

http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/419195/

leggetevi questo...
loro la sentono bene la rabbia che monta, ma sono convinti di passare indenne da tutto questo. e sono convinti perchè le nostre proteste sono soltanto dei mortaretti da bambini...
le proteste di ieri sono durate soltanto 10 minuti, è questo il problema.
sogno una giornata in cui ognuno di noi, alle 10.00 si fermi da qualunque cosa stia facendo e in silenzio scenda in strada. immobile. e ci rimanga. ogni cittadino italiano che voglia cambiare questa cosa.

pietropaoli

pietro p. Commentatore certificato 08.09.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai siamo allo sbaraglio...prima si mette mano alla risoluzione dei problemi creati da questi cialtroni di politici e meglio è...
E' chiaro che le poltrone non le molleranno mai,non faranno mai le riforme con le quali si foraggiano e tanto meno i loro Privilegi..
Con le buone non lo capiranno mai,di fatto le elezioni anticipate non le vuole nessuno, perchè hanno tutti la magistratura con il fiato sul collo.
L'alternativa è applicare una "terapia d'urto", ossia prenderli per il collo e buttalli di sotto tutti...un bel ripultisti...
Non vedo altre strade, "5 minuti di paura" li faranno scappare a gambe levate...tutti!!
E' bene che capiscano che ci siamo rotti le palle e che non si scherza più...
O con le buone o con le cattive...il popolo è sovrano, bene allora esercitiamo la nostra sovranità!!cacciandoli...tutti!sono pericolosi e inaffidabili...!!
Bisogna che i lavoratori gli sutdenti pensionati disoccupati invalidi casalinghe, incrocino le braccia con uno sciopero ad oltranza, scendendo tutti in piazza al grido...fuori tutti dal parlamento!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.09.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bersani ma avete ancora il coraggio di presetarvi al mondo come dei politici?

Ma siete dei mendicanti della politica, ormai...

E questione di ore prima che facciate la fine di Mubarak e Gheddafi.. te ne rendi conto?

Diego Rossi 08.09.11 08:14| 
 |
Rispondi al commento

cui non qui :)

Moto zappa 08.09.11 08:04| 
 |
Rispondi al commento

bersani e quel idiota della legge sulle assicurazioni?
lui? lo stesso? >.< se io un giorno sarò ministro renderò l'assicurazione sulle cozze obbligatoria! per vendicarmi con lui della sua stupida legge del cavolo! invece di trovare un modo per imporre alle agenzie assicurative l'abbassamento dei prezzi, e l'abolizione delle classi,se impegnato a dare la possibilità a padri e figli di avere due auto,due assicurazioni,ma con la stessa classe.. mi dite a che cazzo serve? poteva fare che con una sola assicurazione poteva applicarsi alle auto di tutta la famiglia! senza classi ne altro!
le classi sulle assicurazioni sono una grande cazzata. perché? per l'iva! quando scali di classe,diminuisce il premio,ma aumenta l'iva anno per anno! per qui se tu con una terza,pagavi 300 euro,con la seconda dovresti pagare 250.. ma con l'iva che in due anni sarà aumentata abbastanza, tu la seconda la andrai a pagare sempre 300 euro! per qui non serve ad un cazzo! si ha diritto a nessuno sconto specie a napoli! che le due ruote (e parlo per i ciclomotori) avvolte si va a pagare anche 600 euro, e quasi mille per una utilitaria di proprietà di un new-patentato! MA STATE SCHERZANDO? VI SI E FUSO IL CERVELLO?

Domenico G., cardito Commentatore certificato 08.09.11 01:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bersani da pena, per fare una figura di merda cosi, mi chiedo chissà quanto guadagna in euro per perdere tanta dignità.

gennaro fu 08.09.11 00:38| 
 |
Rispondi al commento

sono quasi 34 anni che lavoro,mi sono visto diventare grigi i capelli,questi personaggi sono diventati grigi a suon di chiacchere e stipendi da nababbi,una cosa mi da solievo prima o poi tutti dobbiamo morire.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 07.09.11 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
BERSANI E' LA COZZA DELL'ANNO,MA NON LO SA'
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 07.09.11 23:13| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori