Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Class Action contro Trenitalia


Iolanda_Nanni.jpg
"Caro Beppe,
sono la portavoce del Coordinamento Provinciale Pendolari Pavesi, che da due anni si batte per il miglioramento del trasporto ferroviario e via gomma.Abbiamo realizzato un software di monitoraggio per i pendolari per segnalazioni via email e sms. Disponiamo di un database che contiene un anno di disservizi subiti da Trenitalia/Trenord. Abbiamo avviato una tournée nei comuni pavesi sulla mobilità pendolare (13mila pendolari che si muovono ogni giorno in treno e in pullman). Poi siamo andati dall'Ente Provincia e al Pirellone a presentare i nostri dossier. Ma nulla è cambiato. Siccome non molliamo, grazie a un avvocato milanese che ha vinto una causa contro Trenitalia, stiamo facendo partire LA PRIMA CLASS ACTION contro Trenitalia/Trenord per i pendolari della Pavia-Voghera-Milano Una tratta con treni vecchi, carrozze sovraffollate, guasti a porte e impianti di climatizzazione, stazioni in stato di degrado, ritardi, code alla biglietteria, macchinette guaste. E siamo in Lombardia su una delle maggiori linee pendolari d'Italia! Ti chiediamo di diffondere la notizia, affinchè altri comitati di pendolari trovino la forza di reagire a queste violazioni del diritto ad un trasporto dignitoso ed efficiente, affinchè non permettano oltre che l'azienda trasporti e la Regione e lo Stato possano cavarsela con un semplice: "CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO"." Iolanda Nanni - portavoce del Coordinamento Provinciale Pendolari Pavesi -
www.coordinamentopendolari.it
www.coordinamentopendolari.it/class-action-per-i-pendolari-pavesi-e-ora-saranno-botte-da-orbi/

16 Set 2011, 19:02 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

E IO PAGOOOOOOO........E IO PAGOOOOOO
http://www.youfeed.it/related/1886.5741918-antitrust-contro-trenitalia-rimborsi-piu-rapidi-per-ritardi-e-multa-da-1-milione-per-le-fs

mario baldini, firenze Commentatore certificato 01.12.14 11:32| 
 |
Rispondi al commento

sempre la solita solfa....il cittadino è quello che ci rimette sempre
http://www.youfeed.it/related/1886.5741918-antitrust-contro-trenitalia-rimborsi-piu-rapidi-per-ritardi-e-multa-da-1-milione-per-le-fs

mariobaldini 01.12.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti scrivo nella speranza di poter avere notizie su comitati o gruppi che si siano gia mossi per promuovere class actions, o cause comuni, contro trenitalia per I disagi patiti nel lazio, e piu precisamente, per chi viaggiava da e/o per Roma in questi infami gg dove soli 15 cm di neve hanno fatto morire persone, impedito il lavoro o + semplicemente abbiano fatto patire ore o gg nell'attesa di un treno.
Nel mio caso tornando da un funerale in alto lazio, cambiando un treno a civitavecchia, partito con 80 minuti di ritardo, arrivavo alla staz. roma s.pietro da dove in 30 minuti, con un altro trenino metropolitano, avrei potuto raggiu ngere la mia abitazione. Per grave inefficienza altrui, nesdun treno e' + ripartito per la mia linea. Da qui a piedi per km, e poi bloccando uno dei pochi taxi, raggiungevo il capolinea del 201 in centro. Questo atteso per 4 ore, nn passava; arrivato e nn potendo ripartire per via cassia ormai gelata, insieme a mia moglie con un principio di congelamento ai piedi e il ns cane in braccio per nn farlo congelare, decidevamo, obbligati dall'impossibilita' di tornare a casa, roma nord, di passare la notte da un parente. In pratica ci e' stato impedito di tornare a casa per + di 24 ore. Nn specifico altri dettagli penosi successi in questa vicenda e per il rispetto verso le persone a cui e' andata anche peggio, ma vi assicuro che e' stata un'odissea anche nel giorno della partenza e domenica, con l'annullamento di altri treni e l'incertezza di arrivare a casa chissa' quando o in quale giorno!
Scusate lo sfogo, spero avere notizie positive su come unirci perche' queste cose nn succedano +. Da nessuna parte.
Un saluto.

Luca massaro 06.02.12 19:25| 
 |
Rispondi al commento

sai che differenza passa tra berlusconi e il cazzo nesuna perche sono tutti e due senza rughe

giuseppe troise 17.10.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

C'è un vecchio proverbio che recità così:...chi si accontenta gode!!perchè dico questo?...perchè ormai siamo un paese allo sbando...di esempi ce ne sono a tonnelate! e voi pensate di fare la class action!...ma vi chiedete cosa succedera fra qualache mese?...fatemi capire,l'europa ci da due pacche sulle spalle e tutto va bene!ma vi siete chieste perchè queste società di ogni tipo che gestiscono servizi in monopolio..fanno che cazzo li pare?...semplice perchè la politica e le istituzioni con le minorityautorithy pendano dalla bocca di chi le "foraggia".
Vi preoccupate dell'orario dei treni,della pulizia,dei posti a sedere...chiedetevi piuttosto come faremo a tirar fuori 140 miliardi di tasse all'anno per pagare l'interessi sul debito negli anni a venire!!.
Hanno già richiesto una seconda manovra..poi ne seguirà una terza e così via!.
Beppe bisogna combattere la causa non l'effetto!!!continuiamo a giocare...
Se aspettiamo che questi mollino l'osso per conto suo..auguri!!.
Gente la RETE è un bel vettore...ma bisogna uscire dal virtuale e essere visibili...se non sbaglio noi rifiutiamo la meta fisica...usciamo allo scoperto!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.09.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi spiega chi sono i bimbiminchia?

Aldo 17.09.11 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarebbe ora che i cittadini possano fare qualcosa di concreto contro i dinosauri intoccabili del servizio pubblico.

se si riuscirà a creare un precedente sarà il trampolino di lancio per arginare il menefreghismo classico italiano verso problemi concreti subiti dalla collettività ogni giorno.

ivan m. Commentatore certificato 17.09.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi non ha nulla di cui vergognarsi perchè non conosce la vergogna altrimenti dovrebbe nascondersi sottoterra insieme a tutti i suoi lecchini.Uomini e donne che pur di rimanere attaccati alla poltrona hanno venduto la loro dignità. Cosa insegnano ai loro figli questi leccapiedi? Con quale faccia rientrano a casa dopo essersi esposti in TV con tutta la loro meschinità?
Italiani, svegliatevi, non avete capito che questi si staccano dalle poltrone solo se presi a calci nel......!

sofia abatucci 17.09.11 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Va bene criticare tutti quelli che sbagliano, ma il povero cittadino ignorante non sa più cosa fare e perde ogni fiducia. Dategli almeno un suggerimno semplice, comprensibile anche se non perfetto per potersi salvare. Altrimenti le critiche diventano disastrose!

Michon 17.09.11 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono un neo pendolare e devo dire che posso dare ragione un po' a tutti.
La colpa dei disagi è sia colpa delle ferrovie dello stato che dei passeggeri irrispettosi.
Quanti ragazzini indisciplinati tirano le pedate sugli schienali delle poltrone, sbarbano le porte dei bagni, danno fuoco ai finestrini etc. etc.
C'è da dire però che il servizio alle stazioni (soprattutto quelle piccole) è a dir poco pessimo, a partire dal fatto che, ad esempio, i monitor o non funzionano o danno orari/ritardi di 2 ore prima od orari completamente sballati, che spesso i treni non vengono annunciati, o vengono annunciati in un binario ed arrivano in un altro, (e che caspita, con solo 4 binari...), che l'unico dipendente della stazione lavori 6 ore al giorno e sia presente al suo posto per 1/3 del tempo che gli spetta.
C'è da constatare oltretutto che la pulizia delle carrozze è (ed è sempre stata) penosa sui treni italiani, e che in certi orari di punta la gente è ammassata come sull'autobus senza avere neanche un appiglio per arreggersi. (Dove c'è un palo può capitare che manchino i bulloni che lo sostengono...)

I disagi causati da problemi tecnici vanno imputati spesso ad una pessima manutenzione della rete ferroviaria.

Bah.

Stefano B..., FI Commentatore certificato 16.09.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima iniziativa! Andrebbe fatta anche a Genova, dove ci sono enormi disservizi per le biglietterie e le macchinette a Pra e Voltri. Alcuni controllori hanno anche la faccia di bronzo di trattare a pesci in faccia i passeggeri che non trovano i biglietti perché le tabaccherie sono chiuse o hanno finito i biglietti! Non tutti i controllori sono così, alcuni sono anche troppo buoni e non fanno pagare il biglietto (per compensare il comportamento parassita di Trenitalia). E' ora di finirla!

Roberto M. Commentatore certificato 16.09.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Chiaro che se uno sta a guardare sempre chi ha di più sarà sempre povero, e per molti è così.

Noè SulVortice Commentatore certificato 16.09.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....affinchè non permettano oltre che l'azienda trasporti e la Regione e lo Stato possano cavarsela con un semplice: "CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO"."

gia hai toccato il nervo scoperto dello stato
PER GLI STESSI MOTIVI LA LEGGE LA MAGISTRATURA SI MUOVONO IN ...LEGGERA CONTROTTENDENZA

se devi 100 euro allo stato quello ti pignora la casa
ma se lo stato ti deve 1000 euro ...allora le cose cambiano
allo stato tutto e permesso
te li restituera tra ventanni quando il valore di 1000 sara di 1 euro
ma in cambio ti mette una tassa per pagare il rimborso e la spesa del impiegato che a cosi celermente espletato la pratica....

stefano b., rovato Commentatore certificato 16.09.11 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissima portavoce del Coordinamento [ecc, ecc, ecc..], mi dispiace dirglielo, ma sta prendendo proprio un granchio!!

Io pure in qualità di pendolare avrei da lamentarmi per i disservizi offertimi, ma questi sono solo una logica conseguenza dei comportamenti di noi passeggeri!! Mi permetta di contestarle, inoltre, le assurde segnalazioni che ho letto nel link da lei segnalato: gente che si lamenta.. per i treni in ANTICIPO!! Ma allora è proprio vero che il viaggiatore italiano (sia esso pendolare o occasionale) vuole avere tutto pronto: il suo bel treno, con il suo bel posticino, che parte all'ora che vuole, che viaggia sparato a 300 km/h fregandosene delle regole di circolazione ferroviarie (checché voi ne possiate pensare, se un treno si ferma, gli altri dietro non possono mica mettere la freccia e sorpassare..), che arrivi possibilmente in anticipo di 10' e esattamente nel luogo desiderato.. Io avrei una cosa da dire: se un treno è sporco non lamentatevi con i dipendenti delle ferrovie, che devono piegare la schiena, sottopagati per annusare e pulire lo schifo che magari i vostri figli hanno lasciato sul vagone; se il treno è in ritardo non lamentatevi con i capotreno, perché se le cose vanno male sono i primi ad esserne arrabbiati; se un treno è soppresso non lamentatevi con il macchinista perché se sopprime un treno vuol dire che ha una disfunzione e che il suo viaggio non è sicuro (per frenare un treno ci vogliono centinaia e centinaia di metri); se il prezzo dell'abbonamento aumenta non lamentatevi con il bigliettaio, lamentatevi con i bimbiminchia, i furboni, gli stranieri (non tutti, sia chiaro - ho conosciuto tanta gente per bene) che non pagano il loro biglietto perché pagare è da sfigati!! Basta con le lamentele facili, cominciamo a risolvere i problemi che causiamo noi al servizio pubblico.. Quando noi saremo a posto con la coscienza allora avremo titolo e diritto a lamentarci con i grandi! Ciao e buon viaggio a tutti!! :)

Fabrizio Santoro 16.09.11 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori