Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Dormire in macchina. E morirci


auto_morto.jpg

"A Torino un uomo di 65 anni è morto. Dormiva in macchina, insieme a sua sorella, perché da qualche mese non aveva più una casa. Se n'era andato a 30 chilometri dal suo quartiere per evitare che i conoscenti potessero vederlo in quello stato. Lui, che aveva sempre lavorato e vissuto in modo dignitoso. Invece ultimamente si cibava di scarti. Non aveva più un euro, dopo anni di lavoro. Lo Stato doveva garantirgli una pensione, o quanto meno un sussidio, vista l'età. E invece è morto in macchina, quella macchina che era diventata casa sua. Questa storia di povertà è insopportabile. Sempre più italiani stanno perdendo il lavoro, campando con i risparmi messi da parte per anni. Quando finiranno anche quelli, cosa faranno? Quante altre automobili diventeranno abitazioni? Quante altre storie come questa saremo costretti a sentire?"
Teodoro S.

1 Set 2011, 16:44 | Scrivi | Commenti (93) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ricordo un caso simile,circa 30 anni fa vicino casa mia...pensavo che fosse un retaggio del passato,evidentemente non è così...e ci chiamiamo società civile..

rossi riccardo 07.09.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe meglio tassare i proprietari degli immobili per ogni mensilità che gli appartamenti sono sfitti ? In Italia ci sono oltre 5.500.000 appartamenti sfitti. Se fossero tassati si incentiverebbe a fittarle e si abbasserebbe anche il prezzo degli affitti.

Nicola Albano 04.09.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi risulta che siamo solo italia e grecia, in Europa, a non avere un reddito minimo di cittadinanza; anche nel deidustrializzato Portogallo ogni cittadino ha diritto a un minimo ( 580 euro ) per sopravvivere. A ciò aggiungiamo che non si costruiscono più case popolari.
L'italia è l'inferno dei giusti e il paradiso dei furbi e noi, purtroppo, tendiamo ad adeguarci.
Quest'uomo ha pagato contributi lavorando, ma è morto di dignità in miseria in un auto.
Chi ha goduto i suoi versamenti INPS?

paolo garilli 03.09.11 23:13| 
 |
Rispondi al commento

ci hanno tolto tutto, se solo ci rendessimo conto del potere che abbiamo in mano, uniti e insieme potremmo fermare l'economia di un'intero paese..ci avete mai pensato basta ridurre i nostri consumi al minimo per un mese? smettere di comprare l'eccedenza, uscire a piedi il sabato e la domenica limitarsi a comprare lo stretto indispensabile....uniti e meno qualunquisti potremmo.....PER NON SENTIRE PIU' COSE COME QUESTA E METTERE A DORMIRE IN MACCHINA I NOSTRI POLITICI

ilaria romagnoli 03.09.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

INNOCENTE RIFLESSIONE

Se il 65enne in questione avesse preso un martello (finto) e fosse andato a trovare un politico (qualsiasi) a quest'ora sarebbe in galera al caldo,servito e riverito dallo stato che invece lo ha condannato ed esecutato a morte ? No...chiedo!

Thunder Tongue Commentatore certificato 03.09.11 15:47| 
 |
Rispondi al commento

E' UNA DITTATURA LIBERA LA NOSTRA eeeeeeeeeeh se avevamo le palle dei LIBICI .........

lorenzo Sally 02.09.11 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Parlando di pensioni, ho sempre insistito sul tema della "sicurezza sociale"...FULCRO ESSENZIALE di una democrazia, perche Previdenza è anche sinonimo di Assitenza.
Non PArliamo più di sfrattati,invalidi,disoccupati di lungo corso,ragazze madri,e perchè no anche di padri divorziati messi sul lastrico!!.
Gente dimenticata, abbandonata a se stessa,se sei fortunato hai una famiglia ti difendi, se sei solo ti riducono a mendicare!.
Quest'uomo era una "persona" è morto nell'indifferenza totale delle istituzioni, dello stato, il quale avrebbe dovuto prendersi cura di lui!!.
Ecco che questo movimento deve far sua questa "battaglia"..le risorse ci sono, basta andarle a prendere dove sono buttate al vento..tipo in missioni militari,nelle 600mila auto blu,ecc...quante case avremmo costruito con tutti questi soldi?tante...!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.09.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Saremo in molti che finiremo come quella persona. Sto già provando ora cosa vuol dire non avere lavoro ed usare quei pochi risparmi accumulati quando Treu e Biaggi non avevano ancora fatto la porcata del precariato. E volevano pure togliermi i 2 anni di servizio militare! MALEDETTI BASTARDI!!

Andrea Barberis (andrew67), Vinovo Commentatore certificato 02.09.11 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig. D'Alema , lei che gira con il baffo al vento , sulla con la sua bella barchetta a vela , * spero che finisca su di una bella mina vagante una volta o l' altra * ...., SPIEGHI ....per benino agli Italiani il " Pocellum Bancario D'Alema " alias " Condono Bancario D'Alema " legge 130/1999 ...spieghi per benino la sua legge 130/1999...Spieghi che fine hanno fatto i
150 Miliardi di euro , ripuliti dalle sue amiche banche....Lo spieghi per benino agli Italiani ...con il suo baffetto di bolina.....

Fabio.M 02.09.11 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo ogni giorno, o quasi, siamo costretti a leggere notizie di questo genere; persone che per un avita hanno lavorato onestamente, pagato tutte le tasse, non hanno magari mai fatto debiti, per potersi godere un giorno due soldi d pensione si ritrovano improvvisamente a terra, costretti a vivere in auto (i più fortunati) o addirittura in mezzo alla strada senza che lo stato li aiuti, o meglio, gli dia ciò a cui queste persone hanno diritto: UNA PENSIONE CHE RISPECCHI I CONTRIBUTI CHE SI SONO VERSATI, o questo diritto vale solo per politici (locali e non), manager (Dio ci scampi) pubblici e privati? Siamo un paese di merda non c'è altro da dire, rovinato da una classe politica che da decenni ruba di tutto e di più e poi chiede sacrifici ai cittadini!! L'INPS i soldi li ha, solo che li usa per pagare la cassa integrazione ai lavoratori dei nostri grandi industriali!! In tutto ciò anche noi cittdini abbiamo le nostre colpe perchè per troppo tempo siamo stati zitti subendo di tutto e di più. Ora basta! Un povero cristo non deve morire così, senza ne dignità senza più niente, e non importa che età abbia. Meno male che almeno i calciatori non dovranno pagare più il contributo di solidarietà sennò dovrebbero scioperare ancora. Che vergogna

Cesare Lucchi 02.09.11 16:54| 
 |
Rispondi al commento

La gente Muore , mentre 150 Miliardi di euro mancano al fisco grazie alla legge 130/1999 " che si puo definire il "Porcellum D'Alema" ...legge che permette alle banche di rivendere i crediti a se stesse , le famigerate CARTOLARIZZAZIONI che hanno portato alla fantastica incredibile crisi attuale.
Mettendoli in ammortamento del bilancio al 70/80% , ma in realta " ripulendoli " rendendoli di nuovo esigibili al 100 % attraverso societa' di comodo...UN BEL CONDONO PRATIVAMENTE.....

Fabio.M 02.09.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento

e poi vediamo il vaticano e i suoi lecca culo che vogliono spendere i danari della collettività per salvare un embrione ,e poi fattosi grande gli dicono ma va a morì ammazato magari dentro un'auto. porci schifosi.

bruno ganciu 02.09.11 16:25| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia e la Grecia sono le uniche due nazioni in Eurolandia che non danno il reddito di cittadinanza a chi è disoccupato. I soldi servono a pagare i politici e il clero. Che nazione di merda.

Sergio Scano, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.09.11 16:24| 
 |
Rispondi al commento

A Bari il consigliere comunale Avv. Cea (pdl) ha sfrattato i suoi inquilini, pergiunta senza uno straccio di contratto di locazione ! A presto una video inchiesta ! miky!

Ranieri M., Bari Commentatore certificato 02.09.11 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Chissà per chi votava questo povero disgraziato?
E chissà per chi vota l'autore di questo post?
La mia è solo una provocazione naturalmente,
massima solidarietà per chi è in condizioni simili,
e massima stima per chi le denuncia, come teodoro.
Ma ormai in italia non c'è più logica, non c'è più lotta di classe, e non mi stupisco più di nulla.
Gente di destra che si lamenta di governi di destra da loro votati, che danno la colpa alla sinistra, gente senza nessuna idea politica che vota a destra perchè va di moda, e si lamenta di chi ha votato senza però ricordarsi di averlo votato.
Lo slogan del momento è "tanto sono tutti uguali"
Contenti voi!

l., ancona Commentatore certificato 02.09.11 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bello schifo, e vogliono altro liberalismo per fare i cazzi loro e rovinare altra gente. Liberalismo per loro, fame per gli altri e manette a chi protesta!!!

luigi turchi 02.09.11 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna buttare fuori dal governo e dalle loro case tutti i politici italiani....ora hanno rotto!!!!
Io sono quasi nella stessa situazione, ho 40 anni è non ho + una mia casa per viverci, sono dovuto tornare da mia madre e lei che lavora per lo stato da 35 anni ed è nella stessa situazione di tutti.
Ma quando vedrò un cambiamento dei cittadini italiani che usciranno dalle loro tane e faranno qualcosa di giusto per loro e per il futuro dei loro figli?
Io sarò in prima linea per prendere a calci si STRONZI!!!!

Fabrizio Barberio 02.09.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Anche a me questa triste storia umana mi ha colpito nell'impotenza. A volte bisognerebbe saper far dire alla propria dignità:" Ho bisogno di aiuto."

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.09.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo aspettare tutti di ridurci a morire dentro una macchina? Il 10 Fate qualcosa....dimostrate che ci siete. Fatevi un regale per il futuro.

Freddy Webster, orphans@libero.it Commentatore certificato 02.09.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento

" quante altre storie finiranno così ....? "
...Per me finiranno soltanto quando questa classe politica TUTTA, morirà FISICAMENTE.....
è l'unica vera speranza... ( per me )
saluti
Massimo

massimo c., Ferrara Commentatore certificato 02.09.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Già l'Italia è proprio un paese di merda.....ma io l merda la farei mangiare a chi ci ha governati negli ultimi 30 anni, siamo con le pezze al culo grazie ai governi socialisti seguiti da quelli piduisti-mafiosi di oggi.
Chi muore senza lavoro, senza casa e senza dignità è sulla coscienza di questi "criminali".
Loro sanno benissimo che una persona indigente perde anche la volontà e l'energia necessaria per combattere per i propri diritti di cittadinanza e sono per questo responsabili morali di ogni morte del genere.
Popolo italiano alla riscossa è ora di agire,
armiamoci e riprendiamoci iL ns. diritto alla VITA.
Con grande commozione saluto quest'uomo e a tutti gli onesti e disperati dico "RESTIAMO UMANI".

irina la bolscevica 02.09.11 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Si ma sarebbe ora di smetterla con questi piagnistei ipocriti.
Il mondo e' diviso in poveri e ricchi, e' da almeno 4 mila anni che e' cosi, cioe' da quando esiste la cosiddetta civilta' con la propieta' privata. Non cambiera' domani e nemmeno dopodomani.
Gente che muore di poverta' c'e ne' e ce ne' sempre stata tutti i giorni.
Solo che ci si lamenta quando tocca a noi, gli altri 5 miliardi di cronicamente poveri nel mondo ci sono solo quando fa comodo.
Tutti, piu' o meno, leggittimano questo stato di cose, poiche' a tutti sta bene la propieta' privata e la famiglia.

Michele Bene 02.09.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza..!

giuseppe margiotta 02.09.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi ed i suoi Prodi ehm... prodi eroi... Così anticomunistsi, così accecati dal modello Sovietico che... ci stanno portando proprio lì dove dicono di non volere arrivare. Grazie mille per la miseria che ci state imponendo. Davvero grazie. (A quando le tessere per poter ricever il cibo....)

Giuseppe Monza Brianza 02.09.11 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una ulteriore riprova di quanto sia laido e gaglioffo questo stato. Riempiendosi la bocca dei rappresentati di tutela di diritti e lasciando morire i più indifesi tra i suoi cittadini. Quando il popolo inizierà la sua marcia per abbattere queste porcherie???
Rodingo Usberti

rodingo usberti 02.09.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dico solo ..... tanta tanta amarezza e indignazione , un uomo in un paese civile dovrebbe poter vivere e morire dignitosamente

franco banini 02.09.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Torinesi poveri e tartassati di Equitalia andate da Fassino-Serafini loro possono aiutarvi hanno un rendita di 20/40.000 euro forse di + . Chiedetegli i soldi sicuramente capiscono i problemi gravi che ci sono nel nostro paese e si candideranno di nuovo al parlamento per aiutarvi.

Onorevole.. " ma mi faccia il piacere "


sabatino 02.09.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi reputo un privilegiato, perche' lavoro. Non credo sia normale.
Leggo di possibile prscrizione per tutti i "fatti" inerenti alla casa vista Colosseo di Scajola. Se non sbaglio Scajola e' stato defenestrato parecchie volte da vari incarichi ministeriali o politici, ma e' sempre li. Pero' se tu non paghi un bollo auto ti fanno un mazzo cosi'!
Sento i telegiornali che annunciano una finanziaria al giorno, e contemporaneamente smentiscono quella del giorno prima.
Sento parlare di calciatori che guadagnano milioni di euro e si lamentano pure!
Sono quasi tentato dal farmi mettere 'a nero' perche' tanto in pensione facilmente non ci andro' mai e se ci andro' probabilmente non potro' permettermi che dormire in una macchina, e magari morirci. Si: Berlusconi ha ragione: questo e' un Paese di merda, a prescindere da chi lo guida.
P.S. Ma La Stampa ha pubblicato questa notizia?

Roberto Cava 02.09.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento

ho 40 anni di torino,con sclerosi multipla .percepisco 530 euro al mese perchè di anni ne ho lavorati23...pago 370 euro di affitto e cerco di vivere con il resto..aspetto l'invalidità civile riconosciuta al 100% il 1 ottobre 2010..ad oggi non se ne sa nulla...non so + come fare..alcune medicine fondamenteli non esistono generiche e non le passa la mutua nonostante tutte le esenzioni...sono15 euro ogni 10 gg....sto smettendo di mangiare.....ciao beppe.grazie x avermi ascoltato.ciao

dotto gianluca 02.09.11 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè siamo un paese del terzo mondo? perchè gli altri paesi europei hanno fato legge la Raccomandazione del Consiglio europeo 92/441 del 24 giugno 1992, in cui si definiscono i criteri comuni in materia di risorse e prestazioni sufficienti nei sistemi di protezione sociale. Con questa norma l'europa ha invitato tutti gli stati membri ad adottare il reddito minimo garantito nei sistemi di Welfare, ed adottare le misure di garanzia del reddito come elemento qualificante del modello di europa sociale.
Ora io le chiedo siamo europei solo per pagare le tasse solo perchè abbiamo in tasca gli euro? Siamo sono un cittadino europeo di serie C o D o magari Z. Se ho dei doveri ho anche e sopratutto dei diritti anche europei.
Se non ho diritti garantiti, scusate ma non credo di avere dei doveri.
Io ad oggi non mi sento il dovere di pagare nessuna tassa, perchè io non ho diritto alla sopravvivenza, non ho diritto al reddito minimo garantito in tutta europa. Io non sono europeo? Sono italiano, e quindi non ho diritti, ma neanche doveri verso questo stato.

Massimo Zambelan 02.09.11 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono una ragazza precaria di 27 anni, faccio 2 lavori e non riesco ad arrivare alla fine del mese. Pago l'affitto, le bollette e le tasse e cerco di vivere al meglio una vita che dignitosa non lo è più.
Leggere queste tristi storie, non fa altro che accrescere in me un senso di rabbia e impotenza, nei confronti di queste maledette istituzioni che ci stanno riducendo sul lastrico.
Essendo giovane, posso ancora sperare in un futuro migliore........ma con tanta tanta tristezza.
Un saluto.

Manuela C. 02.09.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione chi ha scritto che non è il primo a cui capita e purtroppo non sarà l'ultimo, ha ragione chi ha scritto che ci sono persone che non hanno neppure la macchina per potersi in qualche modo riparare, ma è anche vero che sono anni e anni che le cose vanno avanti in questo modo di merda, se non ci uniamo tutti quanti per risolvere un sistema che è a dir poco vergognoso, questo schifo sarà sempre peggio, i giovani saranno costretti ad fare i clandestini perchè non avranno neppure i soldi per pagarsi il biglietto e chi non potrà lavorare per l'età avanzata o peggio per una malattia morirà peggio di un cane mentre quei porci continueranno a fare...i porci appunto!!! Dopo questa allegra previsione saluto tutti ciao

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 02.09.11 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro stato si sta' dimenticando di tutti quei lavoratori italiani che ora hanno bisogno....ma,come succede nel mio comune, si utilizza la spesa delle "politiche sociali" per dare dei sussidi agli extra comunitari di 30 euro il giorno......i quali si possono permettere di stare al bar tutto il giorno senza alcun problema......

ALESSANDRO SALVADORI 02.09.11 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Anche io tra un paio di mesi mi troverò nelle stesse condizioni , ho perso il lavoro da un anno e con i miei 50 anni sono vecchio per un posto di lavoro. Lggerete da qualche giornale anche la mia di morte per mancanza di lavoro

gaetano randazzo 02.09.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire? Il Berlusca ha definito l'Italia un paese di merda. E' proprio così. Forse è l'unica volta in cui ha detto la verità. Se non lo sa lui... Gli sono serviti diciassette anni di governo ma alla fine ci è riuscito. Complimenti per l'obiettivo raggiunto. Italiani, sveglia! Mano ai disinfettanti e al mocho. La merda si può eliminare

Carlo Ferrari 02.09.11 08:06| 
 |
Rispondi al commento

...io non ho nemmeno un'apetta ma se quello sarà il mio destino...prima passo a roma il primo politico che incrocio muore con me...

Acul utopiA Commentatore certificato 02.09.11 01:53| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io sono nella merda e sto progettando un futuro senza casa, ma invece che dormire in macchina ho comprato una tenda 2 secondi, un sacco a pelo, un fornellino a gas e un bidone con rubinetto per l'acqua potatile da cui bevo e con cui mi ci lavo pure con tubo a doccetta. In piu' ho un pannella solare collegato alla macchina che mi ricarica la batteria a 12 V da cui faccio tutto. In Italia si puo' fare. Il problema è la pioggia e l'inverno se fa molto freddo. Vita low cost. Meglio che un affitto.

Adolfo Carloni 02.09.11 01:09| 
 |
Rispondi al commento

Il mio compagno.52 anni, da sei affetto da miocardiopatia dilatativa..con occlusione da trombosi a entrambe le gambe: dopo tre anni di pensione di invalidità visita di revisione..sempre 80%di invalidità ma sospesa la pensione. Da novembre scorso senza lavoro...Quando avrà finito i pochi risparmi che faremo??? Andremo a vivere sotto un ponte o meglio che ci lasciamo morire di fame?

eugenia genny morandini 02.09.11 00:17| 
 |
Rispondi al commento

E LA VERGOGNA CHE CI FREGA QUANDO INVECE DOVREMMO ESSERE FIERI DI AVERE LAVORATO TUTTA LA VITA E DI NON AVERE RUBATO.NON DIAMOGLIELA VINTA IL 10 09 2011 TUTTI A ROMA.

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 02.09.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Allo stato non interessa chi muore,qualsiasi sia la ragione .interessa solo chi è vivo per poterlo dissanguare in tutti i modi per assicurarsi i loro 20.000 euro mensili

Lorenzo Sally 02.09.11 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa ha sostenere delle spese esose per dormire ... in città ci vogliono 700 euro al mese divise 30 uguale 21 euro solo per dormire . Bisogna reagire e sbatterli fuori casa ..loro i ricconi abbuffati dei nostri bisogni . I comuni

salvino roma (com) Commentatore certificato 02.09.11 00:10| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da piangere! Se è vero che il sistema ormai fa schifo è vero anche che ormai tutti noi facciamo schifo! tutti rinchiusi nei nostri squallidi egoismi , dove è finita la solidarietà e l'umanità? si è smarrita in un altro lurido sogno consumistico? Ho vergogna e mi piange il cuore.

giovanni la marca 02.09.11 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Porca puttana che notizia ragazzi! miiiinchia! :( mi viene la nausea a pensarci che un uomo possa essere arrivato a dormire nella sua macchina perchè non ha casa nè risparmi... qua o ci si dà una bella svegliata e si mandano a fanculo coloro che ci hanno ridotto in questo stato o a morirci nelle prossime macchine saremo noi cazzo!

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.11 23:39| 
 |
Rispondi al commento

perché se ne scrive solo ora che è morto?
segnalate casi così all'autorità, con esposti, denuncie, calci nel sedere..
silviononquello..

silvio codecasa 01.09.11 23:09| 
 |
Rispondi al commento

pensare che ci sono persone nel mondo che non hanno nemmeno la macchina per dormirci.

ivan m. Commentatore certificato 01.09.11 22:33| 
 |
Rispondi al commento

La colpa è solo ed esclusivamente nostra, ITALIANI che si fanno prendere per il culo e non hanno la forza e la dignità di protestare e cacciare a zampate dal culo questa classe politica mafiosa che sta divorando il paese come un cancro maledetto.

sergio l., fabriano Commentatore certificato 01.09.11 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Leggetelo tutto e capirete che siamo noi che se avessimo fede potremmo cambiare il mondo.
«Ora, quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i santi angeli, allora si siederà sul trono della sua gloria. E tutte le genti saranno radunate davanti a lui; ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri. E metterà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. Allora il Re dirà a coloro che saranno alla sua destra: “Venite, benedetti del Padre mio; ricevete in eredità il regno che vi è stato preparato sin dalla fondazione del mondo. Poiché ebbi fame e mi deste da mangiare, ebbi sete e mi deste da bere; fui forestiero e mi accoglieste, fui ignudo e mi rivestiste, fui infermo e mi visitaste, fui in prigione e veniste a trovarmi“. Allora i giusti gli risponderanno, dicendo: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare? O assetato e ti abbiamo dato da bere? E quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato? O ignudo e ti abbiamo rivestito? E quando ti abbiamo visto infermo, o in prigione e siamo venuti a visitarti?”. E il Re, rispondendo, dirà loro: “In verità vi dico: tutte le volte che l‘avete fatto ad uno di questi miei minimi fratelli, l’avete fatto a me”. Allora egli dirà ancora a coloro che saranno a sinistra: “Andate via da me maledetti, nel fuoco eterno che è stato preparato per il diavolo e per i suoi angeli. Poiché ebbi fame e non mi deste da mangiare, ebbi sete e non mi deste da bere, fui forestiero e non mi accoglieste, ignudo e non mi rivestiste, infermo e in prigione e non mi visitaste”. Allora anche questi gli risponderanno, dicendo: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato, o assetato, o forestiero, o ignudo, o infermo, o in prigione e non ti abbiamo soccorso?”. Allora egli risponderà loro dicendo: “In verità vi dico: tutte le volte che non l’avete fatto a uno di questi minimi, non l’avete fatto neppure a me

Mattia V. 01.09.11 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dov’è la novità, succede quasi tutti i giorni nel più totale silenzio dei media, che operai vivono in auto, dopo che hanno dato la loro vite in nome del capitalismo per avere in cambio un bel nulla, e noi giovani, od ormai vecchi, che non hanno neppure uno straccio di lavoro faremo la stessa fine.

Roberto s 01.09.11 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco un peccato che grida vendetta al cospetto di DIO.

ma vogliamo aspettare che proprio LUI si scomodi?

...diamoci una mossa a partire dal 10 settembre a Roma. Un modo per ricordare le morti ingiuste.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ed il bello è che in molti comuni se dormi in macchina non hai diritto alla residenza, quindi ai documenti, assistenza sanitaria, diritto di voto, etc etc.
alla faccia della costituzione.
io ne so qualcosa...

Michele Tucci, ravenna Commentatore certificato 01.09.11 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Secondo Confedilizia in Italia ci sono 3 milioni di abitazioni vuote. Non aggiungo commenti. Ciao Marco

marco 01.09.11 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Un pensionato sociale percepisce 400-600 euro al mese, non può crearsi altro reddito, anche con prestazioni occasionali e (per legge) se viene "beccato" a lavorare ripeto a LAVORARE perde automaticamente la pensione.
Chi l'ha fatta questa legge?
I parlamentari che sono anche sindaci del proprio paese, i deputati che svolgono attività imprenditoriale, i politici che presiedono decine di commissioni parlamentari...

ferdinando palmers 01.09.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

certe situazioni sono una violazione alla dignità umana e dei diritti dell'uomo

Massimo Taramasco (lovecoach), torino Commentatore certificato 01.09.11 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Neuroni specchio ed empatia o più semplicemente l'attenzione verso un'altra persona che soffre,sono stati soffocati dal cinismo diffuso,dove si crede che tassare i ricchi per salvare anche queste persone,porti solo decrescita.In pratica si tratta solo di "spostare" una piccola parte dei nostri consumi a favore di chi ormai non ha più nulla,non ci sarebbe nessun calo dei consumi o di pil,lo capirebbe anche un bambino di 2 anni,ma probabilmente certi economisti sono ancora allo stato fetale.

sergio a. Commentatore certificato 01.09.11 18:54| 
 |
Rispondi al commento

la rete è la nostra salvezza . dico nostra in quanto anch'io non avrò una dignitosa pensione nonostante abbia sempre lavorato in nero. Non scoraggiamoci ma abbiamo il coraggio di chiedere di vivere insieme in comunità

paola f 01.09.11 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Prima di morire così giuro che ammazzo un politico, il primo che mi capita a tiro.

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.11 18:47| 
 |
Rispondi al commento

"Maledetti bastardi,sono ancora vivo, Maledetti"

AL - 2012 01.09.11 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono già molte queste tristi storie e aumenteranno sempre più.

Bisogna cacciare a legnate i LADRI MANIGOLDI che in fettano governo e parlamento perche LORO GOZZOVIGLIANO con mogli figli parenti amici escort puttane coi nostri soldi e LORO hanno ROVINATO l' Italia. A cominciare dal debosciato roncoglionito p2ista e dal rimbambito bossi e a seguire la marlaglia che li sorregge e che li ha sorretti negli ultimi 20 anni giornalisti compresi.

dr. Jekill 01.09.11 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare giusto che anche noi iniziamo a pagare lo scempio che abbiamo fatto del pianeta. E' stato facile fin ora guardare gli africani e gli altri morire di fame. Ora tocca un po' anche a noi. E, credo, non possiamo neanche immaginare come sarà. Un po' ho timore ma non riesco a vederci ingiusitizia in ciò che sta accadendo.

Paky M. 01.09.11 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che immensa tristezza leggere fatti come questo. La grande dignità di quest'uomo è compensata dalla immensa meschinità dei nostri politici, i quali pensano solamente a dividersi torte, a crearsi privilegi, a fare manbassa di tutto ciò che trovano. Ma non sono mai sazi ??
Pensate a quante persone, specialmente anziane, in condizioni simili a questa si potrebbero assistere in modo decoroso se solamente tutte le migliaia di politici attuali e passati avessero la decenza di rinunciare a costosi privilegi immeritati e diritti acquisiti senza motivo che ormai si trascinano da decenni, anzichè chiedere continuamente al popolo di fare sacrifici.

Gualtiero Consolo 01.09.11 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Quando tutte le case popolari vengono date agli extracomunitari ti rispondono sempre che gli Italiani sono nell'80% dei casi proprietari di case(naturalmente omettendo che ci sono inseriti nella percentuale anche quelli che pagano il mutuo) e che quindi in nome di una non precisata equità è giusto così.
Probabilmente se era straniero e fosse andato in giro lanciando accuse di razzismo avrebbe ottenuto quello che voleva in nome dell' integrazione e della pacifica convivenza.

Nerio Cappelli 01.09.11 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Oggi compio 64 anni.forse non andrò a dormire in macchina,forse andrò in una casa di riposo(sempre che 460 euro al mese bastino),perchè è quello che percepisco di pensione di reversibilità al mese.Pago l'affitto,e tutte le spese.Ho problemi di saluto molto seri,ma,per non darmi l'assegno di invalidità, non vanno oltre al 70% come valutazione.Devono risparmiare,e,speriamo che almeno la pensione non me la toccano. UN saluto e un abbraccio.

anna g.b. 01.09.11 18:16| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

A questi gli va bene, ancora non so per quanto, perché la gente ha ancora la dignità di vergognarsi, come se perdere il lavoro fosse un disonore e non una colpa atroce di uno Stato che non esiste.
Arrivassi io ad una situazione simile, come nel caso di questo povero CRISTO, non mi vergognerei di portarmi insieme tanta gente che il proprio dovere non lo fa e la parola dignità non sa nemmeno che esista.
Provo tanta pena per queste persone, sinceramente, e vorrei fare qualcosa perché tutto questo non possa più accadere.

roberto m. Commentatore certificato 01.09.11 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Quanto è accaduto a questa persona è l'annuncio di quanto potrebbe accadere a noi direttamente in un non molto lontano futuro..provo una grande tristezza per l'accaduto e un senso di rabbia... non è possibile che una persona venga abbandonata da tutti in queste condizioni..dov'è lo stato che tanto si impegna quando è ora di massacrarci con le tasse...dove sono i nostri politici bravi solo a vivere nei loro privilegi...mi auguro solo che il prima possibile il popolo alzi la testa.

stefano padova 01.09.11 17:45| 
 |
Rispondi al commento

si puo' uccidere in tanti modi

QUESTO E' IL MODO DI UCCIDERE DI UNO STATO MAFIOSO
E LADRO DI DIRITTI

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.09.11 17:31| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

La DIGNITA' ti "permette" di morire in macchina.La dignità non ti permette di andare alla CARITAS come fanno gli EXTRACOMUNITARI,anche quelli che lavorano,che alla parola "gratis",accorrono a frotte.La DIGNITA' è una bruta bestia,che ti rode l'animo quando perdi il lavoro,quando non hai più i soldi per pagare,affitto,bollette ,cibo.Preferisci sacrificarti alla DIGNITA' piuttosto che ridurti a chieder l'elemosina,anche se ne va della tua vita.Gli altri,i "foresti",non l'hanno nel vocabolario,la parola dignità.Se ne fregano ed ottengono,molto di più di noi dignitosi Italiani.Pensiamoci una buona volta.Pensiamo ai nostri DIGNITOSI Italiani,che tutto fingono piuttosto d'esser compatiti!


Se molte persone avranno bisogno di ritirare i loro risparmi per poter vivere, le banche collasseranno per mancanza di liquidità. Il capitale impegnato come immobili e attività economiche potrebbe infatti avere un valore fittizio e non riconvertibile in questo momento di generale crisi. Il sistema economico, insomma, non è in grado di reggere l'impoverimento di massa.

Peter Amico 01.09.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento

E' UNA VERGOGNA !!!!!! SE NON CAMBIA QUALCOSA E AL + PRESTO DI QUESTE TRAGEDIE SE NE SENTIRANNO SEMPRE DI +!!!!!!!!

simona caroli Commentatore certificato 01.09.11 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Gia'come gli animali che vanno a morire da soli.. Un paese che va'raso al suolo e trasformato in meglio.Io il 10 saro'a Montecitorio e protestero' anche per lui..........

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 01.09.11 17:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Queste morti mi riempiono di rabbia ed indignazione. Quante ne sopporteremo prima di ribellarci? Prima di assediare i palazzi del potere e pretendere nuove regole e nuovi rappresentanti e la partecipazione popolare come regola fondamentale della democrazia a tutti i livelli dalle circoscrizioni al governo nazionale ...insomma quello che stanno pacificamente facendo in Islanda possiamo farlo anche noi: abbiamo le mafie, abbiamo una cultura arretrata nei riguardi delle regole e della convivenza ma non c'è altra strada se non vogliamo finire nel baratro del disastro ambientale-economico-sociale. Non so quale arriverà prima ma se continuiamo a credere che riprenderà la crescita dell'economia e questa risolverà tutti i problemi significa che ci siamo bevuti il cervello o non vogliamo guardare la realtà!

bernardo piemonte 01.09.11 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Quando una persona non ha più nulla da perdere, si ritira con vergogna come quest'uomo, che forse non aveva nulla da vergognarsi.

Oppure diventa pericolosa. E il numero di chi non ha nulla da perdere, perchè gli stanno mangiando tutto, diventa sempre più grande.

Io non sarei tranquillo.


Che Paese è diventato mai questo? Mio dio, che tristezza infinita....
Un motivo in più, ora, per andare a Roma il 10 settembre.

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 01.09.11 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Queste storia fanno malissimo,sopratutto l'impotenza ad agire è insopportabile. Porca Eva, nessuno si accorgeva di nulla?Nessuno è mai passato da lì? L'indifferenza è l'altra piaga sociale.Io saro a Roma il 10 per urlare la mia rabbia antica

mariuccia rollo 01.09.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la più,delle più dimstrazioni,che viviamo in una società marcia.
Non serve aggiungere altro.

Giuseppe V. Commentatore certificato 01.09.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' davvero una cosa molto triste, penosa, stringe il cuore. Purtroppo si deve concludere che al governo in questo momento ci sono degli incompetenti, che un giorno dicono una cosa e il giorno dopo un'altra, ignorando bellamente le difficoltà della gente semplice, tanto loro sono sereni, seduti e al riparo.
Posso solo dire: a Roma il 10 settembre, facciamo sentire la nostra indignazione, io non riesco a rassegnarmi, ma non voglio nemmeno arrivare alla guerra civile o alla protesta violenta!

ALESSANDRO S., Bologna Commentatore certificato 01.09.11 16:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori