Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il crollo del sistema


diario_contagio.jpg
“Solo chi cade ha la gioia di potersi rialzare" diceva mio nonno per consolarmi, ogni volta che cadevo. Certo se con noi cadesse anche l’intero maledetto sistema, se anche chi ha provocato la crisi si ritrovasse col didietro per terra, impossibilitato a rialzarsi senza il nostro aiuto che gli negheremmo, potremmo dire che non tutto il male viene per nuocere. Ma sappiamo che questa è pia illusione, gli sciacalli non moriranno, se non con un vero e proprio terremoto simile a quello che cancellò i dinosauri. Da che mondo è mondo chi detiene il potere non ha mai pagato i propri errori, ma sempre i poveri cristi che purtroppo, nonostante si fossero evoluti, nonostante l’istruzione alla portata di tutti, il loro modo di fare è rimasto identico agli analfabeti che ci hanno preceduti nei secoli passati. E si continua a subire come pecore, ogni e qualsiasi sopruso. Stando così le cose e se non riusciremo ad organizzarci per creare un “sistema diverso”, a fare il botto saremo solo noi".
Maria Pia C.

25 Set 2011, 19:30 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Secondo me l'unica cosa da fare per far crollare il sistema è che tutti gli italiani (tutti!!) alle prossime elezioni, se ne rimangano a casa! o si trovino altro da fare che passare dalle urne, perchè chiunque noi possiamo votare ed eleggere, con questo sistema ce lo infilerà su per il c..o uguale.
quindi bisogna spezzare questa catena di finta democrazia che di fatto ci fà solo scegliere chi ci ruberà e sfrutterà. Affossiamo le prossime elezioni, qualcosa dovrà succedere per forza!
Altrimenti continuiamo a votare per questa casta che da sinistra a destra non vale niente e di fatto non pensa ai bisogni della gente. Il popolo può anche decidere di non votare e sarebbe un NON voto di protesta enorme...

Sabrina Piacente 29.09.11 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Chi detiene il Potere? Che Potere detiene? Il Potere degli Uomini o dei Soldi?
Comunque qualcuno è caduto: Mussolini, Hitler come sono caduti? Partigiani si nasce o si diventa?

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 28.09.11 17:57| 
 |
Rispondi al commento

ECCO QUESTO E' UN POST REALISTA!!!
Perciò la soluzione qual'è?
Le parole?
Le manifestazioni?
La cultura?
Le leggi?
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!

ATTILA... A come atrocita, doppia T come terremoto e tracedia, I come ira di Dio, L come lac di sanque, A come adesso arrivo e ti spezzo le corna.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.09.11 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Come facciamo ad organizzarci per creare un sistema diverso? le parole restano tali se non seguite da fatti concreti....mi pare che il botto lo abbiamo già fatto...peggio di così non possiamo andare...non siamo padroni neppure di noi stessi....siamo supercondizionati da tutto quanto ci ruota intorno: ci pensate? io sì e sono piena di angoscia proprio negli ultimi anni che mi rimangono a vivere. ciao a tutti

lena o., san giuliano milanese Commentatore certificato 27.09.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Ecco perchè da domani dovremmo bloccare tutti i settori produttivi con scioperi ad oltranza e riunirci tutti in piazza a Montecitorio e costringere gli "onorevoli"...chiamiamoli così!... ad uscire uno ad uno con un foglio bianco sottoscritto in mano.....le loro dimissioni !
Dopo, dovremmo ricominciare da 0 istituendo una commissione di controllo tra i cittadini che voterà online le varie leggi e approverà eventuali richieste di spesa pubblica per questo o quel provvedimento. Massima partecipazione del popolo alla vita politica, commissione presa a campione a rotazione tra vari cittadini di tutte le estrazioni, cambiandola mese per mese.
Man mano che i "nuovi arrivati" dimezzati nel numero entreranno a palazzo con stipendi dimezzati, benefit azzerati, pensioni di stato equiparate agli altri cittadini con 40 ANNI DI ONESTO LAVORO...auto blu, se le vogliono pagate da loro, incarichi istituzionali singoli e non doppi, tripli o quadrupli, province abolite, finanziamenti ai partiti soppressi, finanziamenti all'editoria azzerati...i giornali dovrebbero oggi regalarceli !... la commissione di cittadini vigilerà e dirà la sua nelle votazioni sui nuovi arrivati.
Se così non sarà, il sistema non si cambierà, perchè votare questo o quel partito nuovo...sempre con gli stessi "onorevoli" non servirà a nulla. SVEGLIAMOCI !

LUCA P. 27.09.11 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, Beppe.
In un punto del Tuo post, leggo che a pagare ''sono sempre i poveri cristi...''.
Niente da obbiettare se non questo: ora che siamo più che mai consapevoli di questa ingiustizia, di questa catastrofica situazione italiana (senza dimenticare il resto d' Europa...),''quelli del Potere'', è meglio che stiano all' erta...Dal loro modo di agire, si vede proprio, che la Storia, non l'hanno studiata a fondo. Ma a questi parassiti della cosca politica , la Rivoluzione Francese e la Rivoluzione Russa, non dicono niente? Non li dovrebbe far riflettere?
D'accordo, durante quelle fasi storiche, la televisione non esisteva per cui , far rivoluzioni era più facile. Oggi, il Potere ha la tv e la usa spudoratamente per disinformare e narcotizzare le masse popolari con il Calcio e tutto quello che può servire a deviare l' attenzione del Popolo, dai principali , gravissimi problemi del Paese.Vedremo fino a quando , a quella gentaglia, andrà bene...Male che vada, affonderanno anche loro...magra consolazione ma meglio che niente.Ciao, Beppe.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 27.09.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

LA LISTA

Di seguito la lista delle persone che andranno prese nella propria abitazione e messe a disposizione della folla in caso di default:

1) Minzolini;
2) Berlusconi;
3) Gasparri;
4) Brunetta;
5) Cicchitto;
6) Dalema;
7) La Russa;
8) Capezzone;
...........
Continuare prego.

PP Pisolini

Pierpaolo Pisolini 27.09.11 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maria Pia fa una analisi concisa ma efficace di come l'umanità da sempre ha usato o subito il potere. ma non basta affermare questo, e non basta neppure dire che occorre un' altro sistema ( di potere ) , questo é vero solo in parte e la storia ce lo insegna. Ogni potere, anche quello i cui presupposti sono apparsi al suo nascere come "umanitari" si trasforma in potere "oligarchico" quindi non "democratico". Il problema vero a mio parere sta nel "controllo" che i governati riescono ad avere su chi governa ( ha il potere in ogni momento )per non trasformarsi in sudditi. E' quindi nel sistema dei controlli, nei meccanismi culturali prima ancora che giuridici, istituzionali, economici ecc. che ci si dovrebbe sempre più attrezzare, approfondire, battersi ( e tutto ciò a a che fare con la cultura, quindi con l'informazione, con la comunicazione, con la politica )Ogni sistema di potere ha in sé il mostro della prevaricazione oligarchica, unico antidoto la cultura, e la capacità critica che essa sola può alimentare.

Vitaliano Serra 27.09.11 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Costatando che teorie ritenute utopie si trasformano in fatti e che fondamentali informazioni vengono abilmente occultate,io ho piena fiducia che lo sgretolamento dell' obsoleta macchina sistema porti a qualcosa di nuovo e di meravigliosamente sorprendente!!!AUGURI A TUTTI NOI

Antonella rossi 27.09.11 00:23| 
 |
Rispondi al commento

condivido pienamente. Qesto sistema si regge sulla pelle ed il sudore dei cittadini. Allora?! allora cominciare a pensare come togliere loro il nostro appoggio. Siamo usciti dalle caverne e non siamo capaci di venir fuori dalla stanza dei rompic....!!!! Basta un poco di fantasia. Non comprare determinati prodotti, per esempio è un granello di sabbia che si toglie alla duna. Non dare il voto è un sassolino che si toglie dalla collina, non starli a sentire, non credere ad una solo loro parola è tutta energia che resta a noi e non va a loro. Esempi, solo piccoli esempi. Ciascuno può trovarne a iosa. Io ho cominciato, pian piano a ritargliarmi un mondo indipendente. Ma resta la libertà interiore il nostro vero cavallo di battaglia. Solo chi è libero dentro se stesso, non segue religione o politicante vede la strada che sta percorrendo.

maria barberio 26.09.11 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Il potere, per chi non lo ha capito ancora o non riesce a capirlo, non è cosa che cade dal cielo su presunti unti dal Signore ma il risultato di una società corrotta, mafiosa e abbietta.
In questa repubblichina di salotto il regime clerical fascista mafioso prospera per la pusillanimità di un popolaccio incolto e imbecille in cui il cosiddetto potere è nelle mani dei più corrotti dacché gli altri anelano a diventarlo. Muerte.

Alberto Gramaccini 26.09.11 19:28| 
 |
Rispondi al commento

corretto al 100%, proprio per questo motivo non dobbiamo permettere che il default , ormai certo, avvenga secondo le LORO regole, le regole del LORO mercato.
spingiamo tutti verso il reset !!!
basta banche.
pretendiamo indietro i soldi.


paolo 26.09.11 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Non preoccupatevi, Berlusconi cadrà, e verremo "salvati" da un banchiere illuminato che andrà al governo con l'appoggio del "Centro-Sinistra" (in realtà un'accozzaglia di rinnegati servi del mercatismo liberista più sfrenato) e la benedizione di BCE-UE, Wall Street e del Financial Times, allora finalmente, quando costui avrà svenduto l'intera nazione, anche i "morti" si sveglieranno, peccato che sarà troppo tardi.

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 26.09.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

"Protestare a milioni non serve a niente, se vogliamo che se ne vadano bisogna andare a prenderli a casa."

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9043

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 26.09.11 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brava!

giorgio peruffo Commentatore certificato 26.09.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Cara Maria Pia
Hai perfettamente ragione. Inoltre a me è capitato che se la sono presa con me quando facevo discorsi per sensibilizzare chi avevo difronte a certe tematiche.
E' triste ma anche io ho la tua stessa sensazione e sono giunto alle tue stesse conclusioni, senza trovare risposte.
Questo però non ci deve far demordere perchè siamo nel giusto e prima o poi anche i piu' ottusi si ravvederanno.
Nella speranza però che facciano presto perchè non abbiamo molto tempo.
Forza e coraggio, non possiamo arrenderci
Un caro saluto

Nicola 26.09.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti, hai fatto una analisi esatta, è vero i potenti non pagano mai, basta leggere la storia.
Che destino è il nostro

alfonso della rocca 26.09.11 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo sempre è stato come le peccore, tutti sono drogatti toxici dipendenti del sistema capitalista, si lasciano inculare dai politici e banchieri e li segue come un branco di peccore.La piccola percentuale delle popolazione che raggiona con criterio proprio, invece non è stata mai informata riguardo alla truffa psicologica più grande della historia come è il signoraggio bancario.Pensano ancora che sia normale e legale pagare interese per avere soldi delle banche.Mentre il popolo non si renda conto di questa truffa, non ci sarà mai una reforma monetaria per ritornare la proprietà del soldi alla comunità. Per tanto la unica soluzione che vedo per creare un sistema diverso e la "Soberanità Monetaria" insime a la Democrazia Participativa. Sono due pilastri per riprendere il controllo della società. La democrazia participativa sarebbe la auto organizazzione in cellule della società per la autogestione e autogoberno e fare delle reforme che tolgano il potere i privileggi a quelli che stano al vertici della piramide sociale capitalista (Finanzieri,Banchieri,Monarchi,Politici,Religiosi delle chiese, industriali, etc.). Questa gentaccia sono il cancro delle società. Ma Banchieri i finanzieri sono la madre di tutti i mali per tanto x rivoluzionare la società basta riformare il vertice della piramide. Grillo dovrebbe cominciare promuovendo la creazione di una moneta complementaria libera di interesse e paralelamente via il movimento 5Stelle fare la reforma monetaria dal basso. Una altra iniziativa sarebbe di promuovere la disobbedienza civile, non consumo, non banche, ni pagare debbito pubblico.


Luis A.

Luis 26.09.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Maria Pia,
...il problema di fondo e da sempre...non sarebbe chi è che comanda...ma chi sono i...comandati!!!...

http://www.youtube.com/watch?v=bFP7rc75bMo

anib roma Commentatore certificato 26.09.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento

"NESSUN FUTURO è DECISO IN ANTICIPO.

http://diciottobrumaio.blogspot.com/2011/09/nessun-futuro-e-deciso-in-anticipo.html

P.S.
Finché l'uomo sfrutterà l'uomo, finché l'umanità sarà divisa in padroni e
servi, non ci sarà né normalità né pace.
(P. P. Pasolini)"

Informations - Now 26.09.11 01:21| 
 |
Rispondi al commento

NESSUN FUTURO è DECISO IN ANTICIPO.

http://diciottobrumaio.blogspot.com/2011/09/nessun-futuro-e-deciso-in-anticipo.html

P.S.
Finché l'uomo sfrutterà l'uomo, finché l'umanità sarà divisa in padroni e servi, non ci sarà né normalità né pace.
(P. P. Pasolini)

Information Now 26.09.11 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Amen sorella! Il punto è che le persone sono analfabete in materia di critica, bisognerebbe insegnare la critica nelle scuole e dare gli strumenti alle persone per valutare bene prima di appoggiare incondizionatamente qualsiasi sistema, ma sappiamo bene che finirebbe qualsiasi sistema ecco perche io propongo sempre di creare piccole comunita locali con sistemi autogestiti in tutto e per tutto. Via dalle super organizzazzioni!

Claudio Conti (iscritto dal 2005) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.09.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Quale sarebbe questo sistema diverso?
Quali dovrebbero essere le sue caratteristiche?
E soprattutto come farlo rispettare?
Lo sò, sono un rompicoglioni!
Ma queste domande non possono essere evase!

l., ancona Commentatore certificato 25.09.11 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori