Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Dimissioni da consumatore


Fight_club.jpg
"Oggi aumento dell'IVA 21%. Io non compro piu' niente, NI-EN-TE! Solo beni di prima necessità , poi GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) baratto e tutto il resto lo prendo all'estero, la macchina l'ho venduta da tempo e ora sono un felice possessore di una bicicletta elettrica tedesca di ultima generazione, niente bollo, niente assicurazione, niente multe, giro sempre, il pieno mi costa pochi centesimi, i vigili koala aggrappati agli alberi e nascosti dietro i cespugli tentano da mesi in tutti i modi di multarmi ma non c'è verso, mi spiace, da me non avrete un centesimo bucato." giuseppe torquemada, bolzano

17 Set 2011, 16:54 | Scrivi | Commenti (80) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono Luca di Vicenza. In veneto si direbbe "semo alle assi" che in italiano si tradurebbe più o meno "siamo nella me##a!" Una manovra del genere, iva aumentata di un punto percentuale, per far arrivare nelle casse del nostro stato (già belle gonfie) una cosa come 700 mln di euro è irrisoria! Il nostro debito aumenta costantemente, e una cifra del genere serve solo a pulirsi il C##O! Si riducano gli stipendi i nostri politicanti, si adeguino ai colleghi europei che guadagnano 7000 euro al mese, anche nei paesi più ricchi dei nostri(tutti in realtà, basta poco), e salta fuori a fine anno una cifra considerevole! Eliminano le macchine blu, andate a lavorare in taxi con tutti i soldi che prendete! Siamo un paese che questa classe politica ha rovinato e sarà sempre peggio! Ora anche wikipedia potrebbe chiudere con la legge bavaglio, ma che siamo come cuba come la cina? si siamo diventati come un paese sotto regime mascherato da democrazia! SI PUO' PERFETTAMENTE CONCEPIRE UN MONDO DOMINATO DA UNA DITTATURA INVISIBILE NEL QUALE TUTTAVIA SIANO MANTENUTE LE FORME ESTERIORI DEL GOVERNO DEMOCRATICO!!!!é quello che sta succedendo in questo paese. Emigriamo tutti, lasciamo solo questi politici in italia, svuotiamo questo paese! é sempre più un paese invivibile, noi giovani non riusciamo a vivere! è una vergogna!

luca toffano 05.10.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravo! dovremmo fare tutti così!!

paola bernetti 21.09.11 20:43| 
 |
Rispondi al commento

certo ke ne scrivete di stronzate.quando dovrai portare in ospedale qualcuno con la bici elettrica per un urgenza mi farai sapere come hai fatto.il problema reale nn è il consumo,l'auto etc,i problema reale è il sistema politico.siamo nel xxI sec l'auto serve,le distanze vanno coperte in determinati tempi se no andiamo in giro in calesse e passa la paura.sn i costi ke vanno abbattuti.in USA con 10 dollari(circa 8 euro)ti mettono 30 litri di benzina,e quando il governo voleva aumentare il litro di 2 cent(cent di $ nn di euro)il popolo si è incazzato e ha desistito dal farlo.la differenza è proprio qui,noi italiani parliamo tanto ma agiamo poco,siamo dei caproni,ci lamentiamo ma continuiamo a pagare ugualmente.vogliamo cambiare le cose?basta scioperi di mezza giornata preavvisati con 2 mesi di anticipo,si blocca tutto ad oltranza e vedi come le cose cambiano,vedi come i politici lasciano le poltrone o finalmente iniziano a produrre,vedi come le forze dell'ordine la smettono di manganellare come automi quando nn ricevono + il loro stipendio.io vivo,presumo,in una società moderna,perkè a causa di costi iniqui devo privarmi di servizi come per esempio internet con il quale stiamo comunicando ora(voglio vedere quelli ke hanno detto di aver rinunciato a tutto come cazzo hanno fatto a scrivere su questo blog,coi segnali di fumo?)quando invece basterebbe gestire i soldi in maniera decisamente diversa?

francesco 21.09.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo solo dire grazie a tutti voi per il vostro lavoro per renderci piu consci di quello che ci circonda solo la conoscienza ci permettera di spazzare via questa classe politica di incapaci buon lavoro

boccaccio gianfranco 20.09.11 22:03| 
 |
Rispondi al commento

che bello sapere che ci sono altre persone in Italia che si impegnano in prima persona per cambiare. ASTENSIONE DAL CONSUMO. da 7 anni sono vegana e cucino tutto in casa -compro pochissimo di confezionato, non ho l' auto anche se ora vivo in un piccolo villaggio in riva al mare. no televisione! il cellulare serve quando esco e per le emergenze. le spese maggiori sono per elettricità e gas, ma rispetto all'italia sono irrisorie. il prossimo passo è imparare a cucire!
Ho avuto la fortuna di potermi trasferire nell'est europa dove il sistema capitalistico non esisteva fino a 10/15 anni fa. ORA stanno meglio di noi ma il capitalismo avanza e effettivamente sta contagiando la popolazione... spero solo che nn si riducano come noi.
A quelli che "rinfacciano" a giuseppe di vivere a Bolzano..in parte hanno anche ragione. non è facile fare certe scelte in un posti dove non esiste stato, collettività, spazi verdi e dove tutto è mercificato. per me almeno è stata durissima. nella mia città non avrei mai potuto essere vegana ne avere un orto. nè avrei avuto tempo per imparare a fare molte cose. dovevo lavorare 8 ore al giorno per guadagnare uno stipendio minimo, da precaria e spendere tutto x l'affitto e le bollette di un appartamento in nero...ma nonostante questo la maggior parte dei miei amici e delle persone che mi conoscono mi guardano come se fossi un "aliena" e si chiedono come faccio. io mi chiedo come facciano loro. sempre incazzati,nervosi e angosciati paurosi, ammalati di shopping compulsivo. hanno sempre bisogno di "avere" o fare qualcosa e non hanno mai tempo per niente.
ancora non hanno capito che LESS IS MORE!
un saluto a tutti.
Vae

Vae Solis 20.09.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe

Sono cittadino no consumatore.La televisione l'ho buttata nel cassonetto.La pandina va a gas.Compro il meno possibile anche perchè l'affitto mi prende molta pensione.Se la Cicciolina prende la pensione bisogna ringraziare i radicali (non quelli liberi) ma il partito Radicale in special modo Pannella.

saluti
Roberto

roberto lombardo, firenze Commentatore certificato 19.09.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

sono contento che il mio messaggio abbia destato cosi' tanto interesse

la bicicletta in questione e' la

Kalkhoff Agattu

questa e' la foto
http://www.50cycles.com/product.htm?product=kalkhoff-agattu-8-speed

ha un rapporto qualita' prezzo (IMHO) migliore della flyer, nuova costa attorno ai 2000 Euro , ve la ripagate velocemente in salute e in benzina risparmiata
E' vero che in italia i motori sono bloccati a 250W ma personalmente preferisco cosi' , l'autonomia e' maggiore, la velocita' minore ma sono piu' sicure e relativamente innocue tanto da non richiedere assicurazione (nel senso che nel 100% dei casi se c'e' un incidente si viene rimborsati oppure il danno e' cosi' basso da poter venir rimborsato sul posto)

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 19.09.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento

L'autoriduzione dei consumi superflui è la via maestra per cambiare l'attuale sistema economico-sociale - ecologicamente e umanamente insostenibile - e di conseguenza anche il sistema politico. L'unica vera rivoluzione (non-violenta, sennò è una finta rivoluzione) che possiamo fare!

Saverio Mauro Tassi, Milano Commentatore certificato 19.09.11 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Cacchio però...finalmente una cosa intelligente... lo sciopero del consumatore quello si che li metterebbe tutti in riga per tre a chiedere scusa. Chi di noi in casa non ha un minimo di riserva che possa permettere almeno un paio di settimane di autonomia. Due settimane di sciopero dei consumatori e si troveranno con il culo per terra dal più piccolo commerciante che sta già pensando come inchiappettarci con l'aumento IVA, fino alla nestlé che continua ad intossicare bambini e adulti. E se per un pò riusciste a rinunciare a telefonate, sms (e mollatelo qualche schiaffone ai Vs. figli sempre co stò c..zo di ditino sulla tastiera )e affini, se invece di comprare il mobiletto nuovo cercaste di riparare quello che c'è (fanc... l'IKEA),se evitassimo per qualche sera di accendere le luci e sco...imo a lume di candela dando fondo alle riserve dei compleanni, se cercassimo veramente di evitare il superfluo ( che è tanto, ma proprio tanto ), allora si che se la devono inventare una bella manovra di preghiere ed ex novo per farci tornare ai LORO amati consumi...io del resto ringrazio la vita se ogni giorno mangio tre volte...che è quello che mi interessa...il resto lo lascio volentieri.SCIOPERO DEI CONSUMI, da organizzare bene, in comune nazionale accordo, da tutti i blog, siti, frizzi e cazzi misti del web, tutti insieme e con ritrovata serietà nel rispettare le regole. Dopo due giorni CI VERRANNO A PREGARE!!!!!

Sergio C., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.11 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici, è un po' che leggo commenti strampalati sulle bici elettriche tedesche. Quella citata dal signore che ha venduto l'auto è probabilmente la Flyer che ha un sistema particolare di propulsione che permette di andare anche in salita senza sforzo. C'è però un piccolo particolare: costa 3500 euro, quasi al pari di quella che ho io che è americana si chiama A2B è ne costa quasi 3000. Ma io ce l'ho perchè ho un ginocchio rotto e non posso pedalare molto avendo la cartilagine ormai erosa, e non per risparmiare, ma unicamente perchè in certe zone con l'auto non potrei entrare, e anche perchè pesando 120 kili per 1,85 di altezza quelle normali in salita manco si muoverebbero. Resta il fatto che il lettore di genova si chiede dove trovare bici che reggano le salite genovesi: attualmente non ve ne sono perchè la assurda normativa italiana prevede una potenza massima del motore di o,24 cavalli che non è sufficiente per portare 80 chili in salita. Infatti la A2B e la Flyer che hanno potenze più che doppie sono illegali in italia, ma chi le va a vedere? Già i vigili non fermano chi ha le gomme lisce o i fari dell'auto bruciati, figuratevi se fermano una bici elettrica per calcolarne la potenza. Il fatto è che queste bici più potenti che vanno anche in salita come la mia richiederebbero casco, bollo e assicurazione annullando quindi l'effetto di risparmio della bici elettrica.
Cero che se i politici del ca--o che abbiamo invece del bunga bunga pensassero a modificare queste normative permettendo anche qui di utilizzare bici elettriche più potenti si potrebbe risolvere il problema del traffico, dell'inquinamento e del rumore nelle città italiane intasate. Lo sapevate che in Australia le bici elettriche hanno 3,5 cavalli di potenza e fanno i 60 all'ora con 70 chilometri di autonomia? Quanti di voi rinuncerebbero all' auto e alla moto se avessero un mezzo del genere a disposizione in città? Certo costano soldi, ma vuoi mettere la soddisfazione di girare a costo zero?
Saluti

Enrico l'analista 19.09.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene! bisognerebbe fare tutti così, a cominciare dalla bicicletta. non dobbiamo spendere più. facciamoli morire questi delinquenti di industriali e politici. sono loro che non vogliono fare sacrifici mentre il paese affonda.

mauro deberardinis 19.09.11 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Con un po' di fantasia e guardando a ciò che veramente serve si vive magnificamente. Ho ancora bisogno di soldi per le bollette, ma anche qui con un po' di attenzione ho ridotto le quote, risparmiando con un po' di attenzione. Compro i beni necessari, cucino da me tutto e nel modo più semplice possibile e niente prodotti fuori stagione o che costini più cari di quanto credo sia giusto. Vado in bici sia al lavoro (lavoro nella stessa città) sia a fare la spesa. Si può vivere spendendo veramente poco e godersi, finalmente, davvero, pienamente la vita. Si riesce ad apprezzare le piccole cose che sono sempre le migliori. E poi spremo le meningi per non dare soldi a chi non li merita: chiesa, stato, assicurazioni, abbonamenti, tv a pagamento. A dire il vero la tv non la vedo quasi più, la pubblicità scomparirebbe se dipendesse solo da me. La vita è nostra dobbiamo imparare a vivercela bene nel rispetto degli altri e dell'ambiente. Ci vuole poco, davvero poco. Un poco di attenzione, riflessione, buon senso.

maria barberio 18.09.11 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In realtà va bene così: chi usa l'auto anche per andare a pisciare paga tante tasse e si autopunisce. Chi non la usa o la usa per lo stretto necessario ne consegue un vantaggio immediato. Lasciamo che quelle "aquile" che fanno della loro auto un vanto ed una ragione di vita paghino più tasse degli altri. La mia solidarietà va solo a coloro che usano l'auto perchè costretti.

Gigio il Pendolare 18.09.11 20:30| 
 |
Rispondi al commento

A Giuseppe Torquemada ...la bicicletta tedesca elettrica interessa anche a me. Dove trovarla? Grazie dell'informazione, please.

alma.gemme 18.09.11 20:10| 
 |
Rispondi al commento

eccellente, porti un po' di soldi ai tedeschi, ne hanno bisogno...
soggetti come lei, al pari dei tanti acquirenti di audi, ww, bmw (i tedeschi sono conosciuti per altro?) sono il peggio che abbiamo in italia.

salvatore lo ruoco 18.09.11 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCIOPERO DEL CONSUMATORE E DEL CONTRIBUENTE !!!

LO DEVONO PROMUOVERE LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA !!!
(VISTO IL PREZZO DELLE TESSERE CHE FANNO PAGARE E STIPENDI VARI )

TUTTI SCHIAVI DELLE MULTINAZIONALI E DEI LORO "CAMERIERI"
CHE GOVERNANO !!!

LA LIBERTA' E' STATA ASSASSINATA DAPPRIMA DELL'IMPERO ROMANO E POI DA TUTTI I "DISCENDENTI" !!!


W Z 18.09.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono totalmente in sintonia col tuo pensiero, si può sapere marca e modello della bici di cui parli?
Grazie

roberto casaburi 18.09.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti! Compri tutto all'estero , complimenti!! Così' noi tutti che lavoriamo in italia possiamo chiudere le ultime aziende. Vattene all'estero non sei degno di stare in italia, cosi non avrai costi di spedizione .

Roberto iannaccone 18.09.11 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giriamo la testa e basta notizie del "fallo". Oggi a Berlino (capitale del più potente stato europeo) ci sono le elezioni comunali. Ne parlano i giornali, spagnoli, francesi, anche in sud america, ma in italia l´unica notizia su berlino riguarda un certo tizio che ha vissuto 5 anni nella foresta, e poi il tema del giorno (o dell´anno) è Berlusca e le sue zoccole; intanto l´italia si d-i-s-i-n-t-e-g-r-a. Per la cronaca, dovrebbe essere rieletto il sindaco socialista uscente Klaus Wowereit (SPD), il quale nonostante la crisi, la forte disoccupazione e l´indebitamento altissimo di Berlino (prima capitale in europa x debito) verra rieletto, x aver impedito la speculazione edilizia e dei prezzi, lo stato sociale di alto livello e, udite udite, il BOOM che sta portando lavoro e milioni di turisti... il capitalismo è alla frutta, ci sono esempi importanti a cui fare riferimento ma in italia sono più appetibile le solite notizie del "fallo"... italiani o si fa una revolucion adesso o sono "falli amari" x tutti noi...

http://www.youtube.com/watch?v=hmFZT7fgZDo

alex c. Commentatore certificato 18.09.11 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non puoi andare in giro con la bici elettrica senza assicurazione perchè è un veicolo a motore. Ci hai pensato che cosa accadrebbe se avessi un incidente? Vivere in modo semplice non significa che bisogna essere degli irresponsabili!

maria stella 18.09.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo e' il vero sistema di congelare gli acquisti e fermare il paese complimenti Berlusconi .

Fabio casini 18.09.11 17:43| 
 |
Rispondi al commento

io nn lavoro da un po' di mesi e adesso sn costretta a "nn consumare" e ho scoperto che per vivere mi servono circa 600 euro al mese adesso, poi cn l'inverno nn lo so, cmq c'è gente che guadagna 1400 euro al mese, mi chiedo cosa ci fanno cn tutti quei soldi, io mi sentirei "ricca"...

gabri a. 18.09.11 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

resisti fai parte di una nuova specie in evoluzione il nuovo "homo conscientes"

Alessandro C., Roma Commentatore certificato 18.09.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro modo per dire che non possiamo continuare a subire una situazione del genere. Il Tiranno. Una storia italiana...http://www.youtube.com/watch?v=kcNWtNU3ibc

matteo imbrianti 18.09.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao. Scusa, ma cosa intendi per "bicicletta elettrica tedesca di ultima generazione"? Vivo a Genova e da un pò cerco un modello che possa "reggere" le nostre salite. Grazie per l'attenzione.

walter rinaldi 18.09.11 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

viva la danimarca e la groenlandia tra un po ci faremo il vino e le mele

salvino roma (com) Commentatore certificato 18.09.11 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Visto che la "casta" fa tutto al di fuori che l'interesse dei cittadini io proclamerei una disobbedienza civile: cioè dismissioni da consumatori per quanto ci è possibile nel nostro piccolo.

Vittorio Moretto 18.09.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

comprare solo sul web si puo',i beni di prima necessita a km 0 direttamente dai produttori ma soprattutto organizzarsi in gruppi di acquisto, il potere viene da questo non dall isolamento! trasformiamo un periodo di crisi in un opportunita per vivere meglio. davide (modena)

davide 18.09.11 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Vallo a dire ai nostri figli. Drogati da questa televisione senza valori e senza che nulla educhi. Confrontati in una scuola che valuta le persone in vase alla macchina, al motorino, all'abbigliamento. Illusi dalle luci di un centro commerciale che ti riverisce solo in quanto consumatore. In questo modo come possiamo convincere gli altri che quello che hai fatto tu è la strada giusta da seguire?

umberto santacroce 18.09.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Il cavallo. Sarebbe ottimo andare in ufficio a dorso di mulo o di cavallo, o con dei biroccetti come si faceva una volta! E sarebbe anche divertente, antidepressivo, ecologico e salutare...senza contare il risparmio sulla palestra e sui trattamenti rassodanti per le signore!!! :)

Leonessa Annoiata 18.09.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento

oh, l'hai capito che la vita fuori dal capitalismo è non possibile ma pure migliore! :)

alex 18.09.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Mi indicate la
Marca della
Bici tedesca elettrica di nuova generazione che mi interessa ? Grazie

Bruno d'Alesio 18.09.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Certo, si fa presto a pontificare e a vantarsi stando a Bolzano col culo nel burro. Ricordo che l'Alto Adige (che voi chiamate Sud Tirol) è regione autonoma e a Roma ladrona non versa un centesimo.
Ma va là !

Adolfo 18.09.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Beato te, Giuseppe, che vivi a Bolzano, probabile isola felice grazie alle propaggini tedesche. Ti invidio perché stai nella regione che costruisce e produce case ad impatto zero, senza riscaldamento diretto, dove l'amministrazione funziona e dove la disciplina ed il rispetto civico è normalità. Pensa ai milioni di italiani che vivono in regione senza mezzi pubblici e dove che si rivolge all'amministrazione ci deve avere un amico, un conoscente, solo per ottenere un diritto. Una mia cara amica, tedesca e plurilaureata, vive in Sicilia, a Palermo, da anni. Ha visto il progressivo disfacimento totale di tutta la sfera pubblica: oggi, a 55 anni è disoccupata e può ottenere solo lavoretti in nero, anche dalle stesse istituzioni!. Ha una conoscenza rara della lingua italiana e parla un tedesco ultra raffinato. No, non ha una cattedra di lingua: laureate italiane che non sanno mettere insieme tre parole di tedesco decente le sono SEMPRE passate davanti. Mi dirai che potrebbe ritornarsene in Germania, da dove proviene: è difficile lasciare due figli (tedeschi anche loro) ed un compagno per protesta. Sarebbe un prezzo troppo alto, penso che ne convieni con me. Tanti auguri, Giuseppe. Cordialità.

Roberto A., Massa Martana Commentatore certificato 18.09.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono tre anni che non possiedo auto,se proprio mi serve la chiedo in prestito ai miei figli,questo mi costa ma qualche volta mi serve.
La mia bici e' perfettamente normale:per andare avanti devo pedalare!
Non abito in citta' quindi non ci sono servizi,mi devo organizzare per tempo,finora va alla grande,mi rompe che dopo le nove di sera non esista servizio ma pazienza:sono vecchio e le mie esigenze rientrano nelle ore giornaliere.
Certo che di multe non ne ho piu' viste,a dirla verita' faccio da capro espiatorio quando le multe con punti sulla patente le ricevono i miei figli...Allora divento il bravo,il buono, il "tanto la macchina non l'hai"...Va bene tutto...a loro l'auto serve.
W la bici.
Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 18.09.11 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Tutti

vi segnalo che E' POSSIBILE LASCIARE LA CITTADINANZA E DIVENTARE INDIPENDENTI UNA VOLATE E PER SEMPRE!

Sandro


Solo!!??

SI PUO' FARE DI PIU'.

SBATEZZATO, credo in dio e credo che i rappresentanti (fanatici), abbiano fallito.
DUE MILIONI DI ITALIANI si sono cancellati.
sito per indicazioni www.uaar.net
IL PAPA è INCRIMINATO AL TRIBUNALE DELL' AIA PER CRIMINI CONTRO LA UMANITA'.
Il battesimo oramai è come facebook più iscritti più soldi dai goveni. Io no.

NO, NO, NO, AL CELLULARE, da due anni ho detto basta. Sono assai felice, e mi sono organizzato bene per comunicare.
So che senza la mia bolletta la catena, di materia prima che devasta, di pubblicità e richezza derivata fa diventare più poveri i nani finti del mondo.

Niente auto da dieci anni.
Niente assicurazioni sulla vita, so che da 50 milioni di anni si muore, si sta un pò attentini, si mangia sano, piano col motorino, lontano dai farmaci se non esclusivamente e raramente salvavita.

Niente Pelati in scatola, tonno, grande fratello, formula uno, no alla tv privata e pubblica, tanti film di buona fattura si.

No ad oro, diamanti, e l' amore si fa con l' amore e non con la fede di oro, quella fa schiavi i popoli, l' ostia, è cibo degrandante, (lo so, sono un nutrizionista, e non il corpo di cristo), è impressionante il paragone, mangiare il corpo di chi si ama, criminali dittatori del vaticano, mi fa senso sapere come ci hanno incantato e detto solo bugie, bugie piene di falsi dogmi.

No facebook, la email basta per tantissimo.

Wiva le comunità ecosostenibili.

Orrore e paura della classe medica farmaceutica Prostituita alle case farmaceutiche, ho paura e terror di queste finte brave persone.

No ai fiori recisi, regalo frutta per amore.

Amao così tanto lo sport che da ventanni, non parlo più di quel calcio.

Sono anarchico, Vivo nel Siam, e amo per stima, tanta il Sovrano reggente, un Uomo, un Leader, un Padre Culturale, Fiero di essere nato nella mia infanzia sotto un Pertini e un Papa Albino Luciani, e Fiero di esser Maturato con un Sovrano che Illumina il Piacere di Vivere.

Beteljuce Siam, Patong Commentatore certificato 18.09.11 07:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non per fare polemica, ma non è dall'Alto Adige che qualche tempo fa la SVP ha dato supporto all'attuale governo votandone la fiducia quando fu presentata la mozione di sfiudica?

Ora, va bene guardare fino alla punta del naso, e darsi da fare nel proprio piccolo, ma anche guardare oltre a volte serve anzi è indispensabile.

Dario Contarino 18.09.11 07:17| 
 |
Rispondi al commento

se un giorno riusciremo a vincere la nostra battaglia per le auto blu,voglio chiedere la costruzione di istituti veterinari pubblici! perché gli animali di qualsiasi specie hanno il diritto a curarsi,come noi umani! le malattie che colpiscono noi,cosi come gli incidenti che ci colgono di sorpresa colpiscono allo stesso modo anche loro..
immaginatevi un cagnolino con la tosse.. e terribile pochi gg fa sn stato dal veterinario e uno nella fila doveva sopprimere il suo cane perché il suo problema era la tosse e non essendosi curato per via del costo elevatissimo di farmaci e cc.. (i farmaci per gli animali sono costosissimi motivo che spinge le persone a lasciarli in autostrada)la sua malattia era diventata cronica,era terribile lui cercava di abbaiare e invece tossiva quando e entrato ha zittito tutti cani e padroni! e stata una cosa che mi ha sconvolto,il mio cane tornati "dalla clinica" ha dormito tutto il giorno forse perché lo aveva capito anche lui! dato che mentre dormiva si agitava tanto!
La gente non capisce che le malattie che colgono gli animali colgono anche noi, dato che siamo fatti degli stessi tessuti! per qui se io ho un cane e lui e sano,io sono sano,se lui si ammala dato che gli sto accanto io mi ammalo! OVVIO! per qui un ospedale veterinario pubblico aiuterebbe queste bestie a stare meglio,eviterebbe il loro abbandono e sfollerebbe di colpo i canili di tutta europa e staremmo tutti meglio,noi e loro! e non parlo sl di cani ma tutte le specie animali e non! penso sarebbe il più grande gesto che possiamo fare alla diversità e un passo importante verso la condivisione di un bene comune importante LA VITA SU QUESTO PIANETA! saluti!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 18.09.11 02:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non gridarlo ai quattro venti,con i tempi che corrono se ti sentono i governanti fanno presto a fare il bollo e l'assicurazione obbligatori anche per le biciclette.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 18.09.11 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Bello, veramente bello! Ma dov'è che vivi scusa?! ... Ah bè a Bolzano! ...prova ad usarla in altre città (!) ...

Hendrik G. 17.09.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Torquemada sono perfettamente d'accordo con il tuo post.Pero' dimetterti completamente da consumatore non e possibile.Consumerai luce elettrica,comprerai qualche vestito,una bella bottiglia di vino(che pero' a saper comprare puo' essere ben poco consumistica) ecc ecc
Insomma diciamo che si possono limitare i consumi veramente,scusate la ripetizione,consumistici ma non uscire completamente dal sistema (a meno che andare su una montagna a fare l'eremita).
Io ho fatto una cosa del genere,comprando tempo fa quello che avevo come necessità,compresi lavori di ristrutturazione della casa,in modo da comprare solo lo stretto necessario da oggi in avanti.L'unica cosa e' che la benzina mi serve,quindi ci devo stare,e l'assicurazione ce l'ho per dovere civico (semmai dovessi far male a qualcuno ho l'obbligo di risarcirlo) ma per il resto basta.Purtroppo,essendo commerciante,mi tocca comprare per rivendere ma cerco di contenermi per quel che riguarda il mio personale.
Vi faccio inoltre presente che alcuni negozi,anche catene grandi,a causa dell'iva al 21% hanno arrotondato per eccesso per cui regolatevi.Sul fatto di girare in bici e non pagare bollo e assicurazione la vedo dura,ci scometto quello che volete che fra poco ci saranno altre tasse anche chi viaggia cosi'.

Alessandro Gabrielli, Velletri Commentatore certificato 17.09.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente! In futuro sarà sempre peggio per cui bisogna organizzarsi, questo sistema va cambiato per ragioni economiche ma anche ambientali, e chissa che cosi facendo non si scopra che si vive anche meglio.........

Simone Mar, Milazzo Commentatore certificato 17.09.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io mi sto organizzando così.
Vivrò da eremita con i miei libri.
Finchè potrò.
Non provo più piacere a partecipare a questa corsa al consumo per il consumo che ci rende grassi e idioti, cinici e ignoranti.
Mi resta la matematica, la fisica, la psicoanalisi freudiana, l'archeologia, la storia della scrittura, dei segni, dei simboli e la parola.
Già, la parola: quella cosa che una volta proferita non è più mia, nostra, vostra e che mi struttura, mi costituisce, mi attraversa e mi fa esistere in una relazione con gli altri, con l'Altro.
Nel piacere, nel dispiacere ma mai nell'idifferenza.


Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tranquilli aspettate e tra un pò andremo tutti in bici..spunteranno anche i riscio...guardate cos'hanno combinato..hanno rifatto e rifatto per togliere di mezzo le auto a metano e gpl..la cricca del Petrolum vuole vendere il Diesel a tutti i costi..il più bell'inquinante dei prodotti..
Le ragioni stanno nei costi di lavorazione per la raffinazione molto costosi per il petrolio più merdoso..quindi per abbattere i costi ne devono lavorare a miliardi di tonnellate..e sicuramente non se lo tengono sullo stomaco...a qualcuno lo devono vendere.
Questa è la tendenza voluta dal petrolum club...
ormai le macchine possono andare anche a "piscio" ma le compagnie non vogliono la liberalizzazione dei carburanti..capirete perchè!
Questo è l'ennesimo regalo di questi LAIDI E LORFI GOVERNANCE ITALICA...
Spartio anche il progetto delle collonne di rifornimento elettrico..e tutto ciò che riguarda l'energie rinnovabili...
Andiamo avanti così..io penso che nella storia d'italia..non siamo mai caduti così in basso!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.09.11 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Stavo pensando la stessa cosa, non c'è niente da fare, la bici è troppo comoda per la circolazione, specialmente in città. Almeno, ipoteticamente, dato che assumo il rischio di malattie respiratorie, tumori e, soprattutto, di essere schiacciato da un tir in centro milano trasportante gormiti.

Tuttavia rimane il miglior mezzo: divertente, rapido, efficace.

Andrea C., Milano Commentatore certificato 17.09.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Goditela.
Tra un po', targa anche per biciclette, skate e pattini... questione di tempo!

Gianluca R., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Vedrete che adesso bandiranno come "evasione fiscale" i Gruppi di Acquisto Solidale e l'acquisto di qualunque cosa all'estero, pur di non rinunciare agli introiti dell'IVA al 21%...

Pierangelo Tendas, Tempio Pausania (OT) Commentatore certificato 17.09.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

In un mondo di gonzi che laavorano per comprarsi il Suv e vestire i bambini di abiti firmati (quelli allevati dalle badanti davanti alle Tv, che poi si drogano e da adolescenti martellano i genitori per l'eredità) si vive benissimo come tu scrivi. Ma qui il giocattolo dell'economia s'è rotto e ti ci sei dentro. Il tuo individualismo non ti salverà, ti toglieranno anche la bicicletta o la casa (se già non vivi in tenda). Ti prenderanno al laccio in mille altri posti che non la strada. Non puoi startene fuori, è una tua illusione, devi combattere per te e per tutti.

Peter Amico 17.09.11 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con te! Fai bene!!

Massimo G. Commentatore certificato 17.09.11 17:41| 
 |
Rispondi al commento

caro amico, anche tu sei diventato un elettro-ciclista.... fantastico! a tutte le persone che leggono, informatevi sulle biciclette a pedalata assistita che sono sicuramente un'ottima alternativa all'automobile, anche in quelle città con molte salite e discese. La uso da anni e mi ha cambiato la vita, anche più del giorno in cui, a 18 anni, presi la patente.

L'ho usata da studente universitario, quando per raggiungere il centro di Napoli impiegavo circa 1 ora e mezza, mentre con la pedelec (nome tecnico delle bici a pedalata assistita) solo 35 minuti!

Ora che vivo a monaco di baviera, vi assicuro che ogni giorno vedo centinaia di mamme, a bordo delle proprio bici (assistite o meno) che anche in pieno inverno, con temperature di -15°C, accompagnano i pargoli a scuola (li mettono in uno speciale carrozzino che si attacca alla bici) per poi sfrecciare velocissime sul posto di lavoro.

roberto gemelli 17.09.11 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Anche io ho smesso di comprare.........

Hanno speculto sulla nostra pelle e sull'EURO, che vadano TUTTI a fanculo...

Chiuderanno, e chi cazzo se ne frega..

Io ho chiuso da un pezzo, ormai........

Diego Rossi 17.09.11 17:25| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
HANNO INIZIATO A "DISSANGUARCI",SONO PARTITI CON L'IVA E POI ARRIVERANNO ALL'ARGENTINA
ALVISE
P.S:I MIIE COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 17.09.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento

L'italiota cinico e pusillanime non solo continuerà a guidare la sua "macchina" con la nota e supponente perizia ma cercherà di aumentare i consumi del carburante che aumenteranno proporzionalmente per incrementare il potere delle oligarchie reazionarie che lo "governano".
Muerte.

Alberto Gramaccini 17.09.11 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Sabotate, gente, sabotate!

"L'astensione può essere praticata in un numero infinito di modi. Alcuni hanno un nome, altri nascono dalla creatività di chi la pratica. L'astensione è un'arte."

Ad esempio: Astenersi dal Comprare!

http://laborsadegliattrezzi.blogspot.com/2011/09/sabotageguerrilla-numero-due-diventare.html

Precaria Guerrilla 17.09.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Dal mio BLOG, http://www.zerozone.it/2011/09/iva-al-21/

Da oggi parte una delle azioni più antipatiche della manovra finanziaria: l’IVA al 21% su gran parte dei prodotti e servizi.

Non aumenterà l’IVA sul pane e sul latte ma, ovviamente, aumenteranno tutti i carburanti.

Ecco la stupidità di un governo (ed anche di una opposizione assente) che cerca di far cassa aumentando le tasse ma ottenendo, come probabile risultato, un ulteriore affossamento dei consumi !

Io ho deciso che cercherò di RIDURRE AL MINIMO le mie spese, soprattutto in Italia. Per le mie necessità punterò sull’estero, attraverso Internet, e per tutto il resto mi limiterò all’indispensabile.Evviva eBay ed amazon.co.uk !

Farò lo SCIOPERO PASSIVO DEL CONSUMO, riducendo ancora di più tutte le spese inutili.

Voglio proprio vedere a che punto di stupidità si può arrivare !

P.S. L'On Ministro Castelli, poverino, ha detto che è povero: lui dichiara *SOLO* 145.000€ annui !

Michele P., Siena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori