Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Prima e dopo il debito


dopodebito.jpg


Prima e dopo il debito. Il 2011 è l'anno in cui si riparte da zero. La società del debito è finita. La crescita drogata da risorse finanziarie inesistenti non è più possibile, né in realtà lo è mai stata, era un incantesimo al quale abbiamo voluto credere. Un miraggio legato a una crescita insostenibile spacciata per sviluppo, quando invece era solo predazione, immiserimento, impoverimento della società.
L'età della crescita, del PIL come misuratore delle nazioni appartiene al passato. Il debito è stato fino ad ora un'arma potentissima, più di qualunque ordigno nucleare, nelle mani della politica. Debito e circences. Datemi un debito illimitato e costruirò qualunque cosa, produrrò ogni nuovo manufatto, edificherò il ponte di Messina. Uno strumento superiore alla leva di Archimede che con un punto di appoggio permetteva di sollevare il mondo. Il tetto del debito non esiste, abbiamo vissuto per decenni in una casa senza tetto. Può essere infatti innalzato a piacere da Obama, o ignorato da Tremorti.
I politici hanno disposto di risorse illimitate, ma inesistenti, metafisiche e su di queste hanno edificato il loro potere e modellato una società dei consumi nella quale i cittadini hanno ipotecato il futuro per beni non necessari. Tutto questo è giunto al capolinea. La crescita per la crescita è una bestemmia, un furto di energie, tempo, pensieri. Perché crescere? Per quale fottuto motivo bisogna lavorare come schiavi per 40 anni e più e poi morire? Per i profitti delle multinazionali? Per la politica elettorale dei partiti legati mani e piedi alle lobby? Per un pianeta con una percentuale di super ricchi da prefisso telefonico e masse di miliardi di diseredati? Che significato ha questa crescita? Nessuno. Un ubriacamento collettivo, un sabba infernale del debito eterno senza risorse spacciato a piene mani da economisti irresponsabili come una droga. La politica è nuda. Il debito era la sua assicurazione sulla vita. Non c'è più. Prima e dopo il debito. Ora bisognerà misurarsi con la realtà, guardarsi allo specchio e progettare un mondo migliore. L'eccesso di lavoro, la diminuzione del proprio tempo, la distruzione dell'ambiente sono figli bastardi della crescita e del debito. Oggi mi sento ottimista. Il 2011 è il primo anno di un nuovo mondo.

Il golpe inglese

Il golpe inglese - di Mario Josè Cereghino e Giovanni Fasanella
La guerra segreta di Londra all'Italia
Acquista oggi la tua copia.

7 Set 2011, 16:18 | Scrivi | Commenti (844) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

...L'eccesso di lavoro, la diminuzione del proprio tempo, la distruzione dell'ambiente, L'INVASIONWE STRANIERA E LA CONSEGUENTE SCOMPARSA DEL POPOLO ITALIANO, sono figli bastardi della crescita e del debito.
http://zarcoweb.blogspot.com/

Marco Zorzi 19.09.11 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe,
ma non è un grazie tanto per dire..è un grazie a 5 stelle perchè mai come in questo post hai interpretato il mio pensiero, in alcuni di noi è ancora latente, ma sono in molti a chiedersi per quale arcano motivo dobbiamo rincorrere una crescita che fino a oggi ci ha reso solo più poveri e più depressi!!L'hai detto tu ma lo voglio ribadire: TOGLIAMOCI IL "MICROCHIP" CHE LA CASTA E I SUOI MANAGER CI HANNO MESSO per farci credere che la crescita del PIL a tutti i costi è cosa buona e giusta, che indebitarsi per acquistare beni spesso inutili per far "girare l'economia" sia necessario. A loro interessa solo che noi facciamo girare i soldi dalle nostre alle loro tasche!!

Monica M., Oristano Commentatore certificato 16.09.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Azz'!

Mo se cerca er webbe!

Allora che d'è de quanno chiedevo er TG-Blog?

Tutta una serie di notizie scremate e vere,tutta una serie di verità provate e certificate.

Chiedevo dagli inizi degli interventi "video" sul blog,ero certo della maggior incisività delle immagini piuttosto che dei soli scritti!

Non dico che siano più giusti i video,ma penso che siano più efficaci,tipo gli 168 di Beppe.

Quello che più mi dispiace,è che non si prenda neanche in considerazione di far sloggiare chi non di dovere dalla RAI TV!

E' lì che dovremmo piazzare qualche bella iniziativa alla Cozza-Day!

In fondo è un servizio che paghiamo profumatamente,ci costa un botto!

"Le trasmissioni televisive captano più adepti di qualunque altra forma di comunicazione."

L'italia è una popolazione anziana,una popolazione che trova compagnia davanti alla televesione e che da essa ne trae ogni sorta di verità,verità spesso falsificate a dovere.

"Andreotti assolto",alla TG1!

Non bisogna scappare dalla RAI,bisogna far scappare chi non ha titolo per starci,chi approfittandosene del servizio pubblico fa gli interessi di chi comanda!

ABUSO DI SERVIZIO PUBBLICO A FINI DI LUCRO.

E' questo che dovremmo denunciare,ma nessuno lo vuole mai fare!

Denunciare l'uso improprio e i costi esorbitanti del servizio pubblico,denunciare la lottizzazione e la mancanza di informazione,denunciare la diffusione di notizie false attraverso il pubblico servizio!

E' UN REATO,O NO DIFFONDERE NOTIZIE FALSE?

BUSSIAMO ALLA RAI TV...

...LA PAGHI TU!!!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Eravamo tutti con la Bellandi,potremmo andarci anche a Viale Mazzini!!!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.09.11 17:22| 
 |
Rispondi al commento


Quello che più mi dispiace,è che non si prenda neanche in considerazione di far sloggiare chi non di dovere dalla RAI TV!

E' lì che dovremmo piazzare qualche bella iniziativa alla Cozza-Day!

In fondo è un servizio che paghiamo profumatamente,ci costa un botto!

"Le trasmissioni televisive captano più adepti di qualunque altra forma di comunicazione."

L'italia è una popolazione anziana,una popolazione che trova compagnia davanti alla televesione e che da essa ne trae ogni sorta di verità,verità spesso falsificate a dovere.

"Andreotti assolto",alla TG1!

Non bisogna scappare dalla RAI,bisogna far scappare chi non ha titolo per starci,chi approfittandosene del servizio pubblico fa gli interessi di chi comanda!

ABUSO DI SERVIZIO PUBBLICO A FINI DI LUCRO.

E' questo che dovremmo denunciare,ma nessuno lo vuole mai fare!

Denunciare l'uso improprio e i costi esorbitanti del servizio pubblico,denunciare la lottizzazione e la mancanza di informazione,denunciare la diffusione di notizie false attraverso il pubblico servizio!

E' UN REATO,O NO DIFFONDERE NOTIZIE FALSE?

BUSSIAMO ALLA RAI TV...

...LA PAGHI TU!!!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Eravamo tutti con la Bellandi,potremmo andarci anche a Viale Mazzini!!!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.09.11 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Dopo 40 anni di lavoro ,si fa per dire ,perchè continuo a lavorare ,abbiamo accumulato un debito pubblico di 1800 miliardi di euro.
Ho una famiglia di 5 persone ,conti alla mano,ho un debito di 138.000,00 euro .
Sono sgomentato anche dal fatto che questo debito aumenta ancora.
Se a questo agiungiamo che stiamo rovinando la terra ,a quanta ammonta il danno che abbiamo fatto?
Qualcuno ,scenziato o no ,analfabeta o no ,religioso o no ,papa o no ,mi può dare una spiegazione?
il mio indirizzo e- mail è: gcarbotti2007@libero.it
Vi volevo dire una cosa :tutti quelli che scrivono dovrebbero comunicare i loro indirizzi ,senza aver paura ,altrimenti ci nascondiamo dietro i psaudonimi,e lasciamo agli altri di fotterci,siamo già fottuti.
PINO CARBOTTI

giuseppe carbotti 12.09.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento

"LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI".........circa.
http://pinoz6700.blogspot.com/
Ohi-ohi!

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 11.09.11 05:01| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema, in realtà sta nel manico! Non è l'euro, bensì la Comunità Europea. Al momento dell'entrata nell'euro ogni Paese portò con se il suo fardello di debiti accettato dagli altri aderenti. Quindi il debito italiano fu accettato.
Ora spostiamo l'attenzione sulla politica della C.E., noteremo che vi sono imposizioni, come, ad esesmpio, le quote latte, che impongono al nostro Paese la limitazione della propria capacità produttiva. Ho fatto solamente l'esempio più noto e contestato ma non l'unico.
Pretendere di strangolare il povero greco, per salvare il ricco tedesco equivale a strozzare il coniuge perché aveva debiti, conosciuti, al momento del matrimonio. L'euro è come un matrimonio in comunione di beni, ed i tedeschi, forse, non l'avevano capito. Ma v'immaginate una regione italiana buttata fuori dalla lira? o uno stato americano fuori dal dollaro?
Possiamo però pensare ad un Italia fuori dalla C.E. come ad una Lombardia fuori dall'Italia, in fondo, come nella C.E., la nazione è una ma gli stati sono tanti... ed i politici cazzoni milioni di milioni!

Rodolfo Gelli, Torino Commentatore certificato 10.09.11 04:31| 
 |
Rispondi al commento

PREVEDIBILE E INEVITABILE, COME IL TITOLO DI UN LIBRO POCO CONOSCIUTO !! IL SUPERSTATO EUROPA, CREATO DALLA TORMA DI PREDONI POLITICI DI OGNI COLORE E PAESE,CROLLA SOTTO GLI EFFETTI DEI LORO STESSI MISFATTI. IL SUPERSTATO CHE AVREBBE DOVUTO RESISTERE MEGLIO DEI SINGOLI STATI ALLA RICHIESTA DI LIBERTA' DEI CITTADINI !! E' UNO SPETTACOLO ESILARANTE, SE NON FOSSE CHE CI SONO DI MEZZO LE NOSTRE VITE, LAVORO, SUDORE E SANGUE NOSTRO E DELLE FUTURE GENERAZIONI. SMASCHERIAMOLI I FALSARI E METTIAMOLI ALLA GOGNA CHE MERITANO. SAREBBE GIA' UN PASSO AVANTI. NON TEMETE, AL POSTO DELLA DEMOCRAZIA COME CE LA RACCONTANO E CE LA CONDISCONO RAI,MEDIASET E IL CORO DEI MEDIA ALLINEATI,NON ARRIVA L'UOMO NERO, NE' L'ANARCHIA,NE NULLA,QUESTE SONO SOLO PAURE INVENTATE DALLA COMBRICOLLA CHE ABITA IL QUIRINALE E I PALAZZI A SEGUIRE, PER PERPETUARE IL SISTEMA CHE LI VEDE PROSPERARE, MENTENDO, FINGENDO SICUREZZA DI COSE CHE NON CONOSCONO. OGGI IN TV LE DICHIARAZIONI DI NAPOLITANO SU ITALIA, MEZZOGIORNO ( TE PAREVA !! ) LE AVREBBE POTUTE DIRE MIO NONNO CHE HA 105 ANNI E TIENE PURE L'ALZAHIMER ALL'ULTIMO STADIO ED è ANALFABETA COMPLETO. RIPRENDIAMOCI LA LIBERTA'. AMEN

ANTONINO TRUNFIO (anarchia liberale), Cernusco Sul Naviglio Commentatore certificato 09.09.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

beppe, impara economia, perchè a leggerti si capisce che non sai un belino di ciò di cui stai parlando!!!
ritirati e lascia spazio a gente che conosca quantomeno l'argomento.

Economista Libero 09.09.11 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Situazione politica e origini della lega nord.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti rimasti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?cerrrtoooo più di qualcuno in padania ci crede ancora.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.09.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Post bellissimo che anch'io condivido pienamente.
Sono stanco di lavorare 12/14 ore al giorno per pagare o possedere cose che in realtà non mi servono o mi servono solo per potere lavorare e il cerchi si chiude.
Spero davvero sia l'inizio di una nuova filosofia di pensiero in cui la priorità sia l'individuo e non il consumatore.
Io sono sicuramente troppo avanti con gli anni per goderne eventulmente ma di sicuro lasceremo un'eredità di vita hai nostri figli sicuramente migliore di quella che abbiamo avuto noi schiavi consumatori.....

claudio f., savigno Commentatore certificato 09.09.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni di discussione circa la manovra, solo sul canale LA7 ho visto insistere su una delle vere piaghe del nostro paese, ovvero i privilegi, i vitalizi e le pensioni dei nostri politici e dei loro collaboratori.
E credo non sia stato detto tutto.
Ma con che faccia questa gente chiede per l'ennesima volta sacrifici ai cittadini !
Far credere che l'aumento dell'età pensionabile delle donne (che già in una giornata normale lavorano il doppio degli uomini, se madri di famiglia) possa risollevare le sorti dell'economia del paese, lascia molto amaro in bocca.
Con che faccia si chiedono restrizioni ai Comuni che già faticano a soddisfare le più semplici richieste dei cittadini.
Di sicuro, la necessità di fare cassa da parte di questi enti locali porterà ad un ulteriore distruzione del territorio, a seguito dell'elargizione di licenze edilizie a destra e a manca, in nome di un effimero "sviluppo";leggasi: cemento,devastazione e desertificazione.
Non troverei niente di strano se modificassero così l'articolo della Costituzione : "L'Italia è una Repubblica fondata sul mattone" ...o affonderà per lo stesso ?
Io credo che tutte le modifiche apportate con questa "manovra" (se così dobbiamo chiamarla), rientrino in un preciso disegno, che noi comuni mortali non riusciamo neanche ad immaginare. A quando, invece, riforme che ci consentano di controllare l'attività dei nostri parlamentari o "dipendenti" come li chiama Beppe Grillo.
Io devo timbrare il cartellino e sottostare ad una serie di condizioni per percepire lo (unico) stipendio;
Perché loro no ?
Egregio Signor Ministro Brunetta, a quando un provvedimento in tal senso ?

Davide A., Gargnano Commentatore certificato 09.09.11 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, M5S è l'ultima mia speranza.....se non riusciamo a far nulla me ne vado via da questo paese che mi ha veramente stancato,....questo modo papale di chiedere sempre qualcosa a qualcuno....NON NE POSSO PIU'.....FORZA RAGAZZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

roberto 09.09.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo post, che condivido pienamente. Dobbiamo essere noi, ciascuno di noi a cambiare le cose. Ho imparato a fare la spesa: prima compravo poco a causa dell'euro, oggi per libera scelta. Si vive benissimo con pochissima carne, niente salumi. Niente cibi confezionati. Si vive benissimo con cibi semplici, con pochi abiti, un solo cellulare (usato solo per lo stretto necessario). Vivere nella semplicità porta ad apprezzare maggiormente la vita e vivere molto meglio. Non è la quantità ma la qualità che conta. E sono anch'io dell'idea che dovremmo lavorare solo un paio d'ore al giorno e dividere quel che produciamo. Lavorare per vivere meglio, non per gettare nella spazzatura il superfluo. Quanto cibo va nella pattumiera? e quanti abiti nuovi nei rifiuti? e scarpe? Dobbiamo re-imparare a vivere a misura d'uomo e non solo di macchine, di automi per rimpinzare esseri abominevoli che hanno perso il lume della ragione.

maria barberio 08.09.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento

LEGGETE…VALE LA PENA PERDERE UN PO’ DEL VOSTRO TEMPO…

ED ALLA FINE ESCLAMARE “CHE VERGOGNA!!!”

Per la prima volta viene tolto il segreto su quanto costa ai contribuenti l'assistenza sanitaria integrativa dei deputati. Si tratta di costi p...er cure che non vengono erogate dal sistema sanitario nazionale (le cui prestazioni sono gratis o al più pari al ticket), ma da una assistenza privata finanziata da Montecitorio. A rendere pubblici questi dati sono stati i radicali che da tempo svolgono una campagna di trasparenza denominata Parlamento WikiLeaks. Va detto ancora che la Camera assicura un rimborso sanitario privato non solo ai 630 onorevoli. Ma anche a 1109 loro familiari compresi (per volontà dell'ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini) i conviventi more uxorio.

Ebbene, nel 2010, deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10 milioni e 117mila euro. Tre milioni e 92mila euro per spese odontoiatriche. Oltre tre milioni per ricoveri e interventi (eseguiti dunque non in ospedali o strutture convenzionati dove non si paga, ma in cliniche private). Quasi un milione di euro (976mila euro, per la precisione), per fisioterapia. Per visite varie, 698mila euro. Quattrocentottantotto mila euro per occhiali e 257mila per far fronte, con la psicoterapia, ai problemi psicologici e psichiatrici di deputati e dei loro familari. Per curare i problemi delle vene varicose (voce "sclerosante"), 28mila e 138 euro. Visite omeopatiche 3mila e 636 euro. I deputati si sono anche fatti curare in strutture del servizio sanitario nazionale, e dunque hanno chiesto il rimborso all'assistenza integrativa del Parlamento per 153mila euro di ticket.
Ma non tutti i numeri sull'assistenza sanitaria privata dei deputati, tuttavia, sono stati desegretati. "Abbiamo chiesto - dice la Bernardini - quanti e quali importi sono stati spesi nell'ultimo triennio per alcune prestazioni previste dal 'fondo di solidarietà sanitarià come ad esempio balneoterapia, shiatsuterapia, massagg

manuele mostardini (purasetola), bagno di gavorrano Commentatore certificato 08.09.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento

In quale occasione vi è stato concesso di DECIDERE DEMOCRATICAMENTE ?

Quale decisione è stata mai presa PREVIA consultazione ?

Vi è stato mai riferito che la maggioranza dei grillini ha DELIBERATO .....?

Se GRILLO è semplicemente il portavoce di un CONCETTO , la RISULTANTE di un pensiero , dove sono i soggetti che a MAGGIORANZA hanno formulato tali concetti ?

chi di VOI può dire che è stato CONVOCATO per esprimere un GIUDIZIO circa la dinamica del movimento ?

uno vale uno ? CAZZO ! se è vero scrivete :

sono stato interpellato ed ho ESPRESSO IL MIO PARERE circa (........)

uno vale uno ? MA LE DECISIONI , sono frutto di una indagine a votazione o IMPOSTE DALL'AZIENDA?

ragazzi, bevete dell'anticalcare, avete il cervello incrostato dalle tecniche mediatiche del commercio virale !

democrazia dal basso ? ma vi è stata mai data la possibilità di VOTARE una mozione ?

Di Pietro e De Magistris , PRIMA vi sono stati imposti e poi CESTINATI ! Frutto di DEMOCRATICHE CONSULTAZIONI ? VI E' STATO CHIESTO UN PARERE ?

Non vi si chiede MAI un PARERE , sanno che siete ormai degli irrimediabili ZOMBIE !!!!!!!!!!!

giovannino lorgasmo 08.09.11 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Non si può risolvere un problema con lo stesso modo di pensare che ha creato il problema. (Albert Einstein)

Per risolvere la grave crisi economica mondiale, bisogna dunque mandare a casa gli economisti che hanno causato il problema.

La soluzione può essere trovata da chi non hai mai studiato economia nelle università, ma che per forma mentis è capace di risolvere problemi nuovi.

Giuseppe Pappalardo 08.09.11 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Questo è quello che mi aspettavo di sentire da moolto tempo.Il Liberismo vada a farsi fottere.
Ha rovinato il mondo.

G.Ramaccini 08.09.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Viviana v.:
"Cosa nostra aveva dichiarato di avere «il Paese in mano sua» grazie a Berlusconi e Dell’Utri"

Grazie Viviana, fanstastica.
Ho infatti il sospetto, scusa, certezza che le imposte e oneri altissimi che paghiamo sul lavoro dipendente (64%) servano soprattutto a pagare gli interessi sul debito pubblico in mano ai peggior mafiosi (notai, avvocati, medici, commercialisti)
Commercialisti: non se ne parla, ma chi sono i consulenti dei grandi evasori??

Marco saggio 08.09.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento

sempre per la stupenda Viviana.v
E' inopportuno vista la vostra, anzi la nostra manifestazione di sabato scrivere della non violenza di Gandi, oppure, dire che l'unione è una forza più grande del potere politico visto che saremo in tanti e che molto probabilmente qualcuno usarà il manganello?

Poi, io non scrivo per farmi cliccare e commentare ma semplicemente, a differenza tua, esprimo un mio pensiero senza pretese di alcun genere. Perciò padrona di giudicare i miei commenti inappropriati.

Ti augura una felice giornata.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giovanni Scollo, 65 anni, di Piazza Armerina, e Giovanni Delle Cave, 66 anni, di Calascibetta, rispettivamente ex preside ed ex direttore amministrativo dell'Istituto tecnico Leonardo Da Vinci di Piazza Armerina .

Secondo l'accusa, si sono appropriati di una somma intorno ai 300mila euro, nel corso di dieci anni, sottraendola alle casse della scuola falsificando i documenti contabili in vario modo (falsi mandati relativi al pagamento di tasse e utenze, spese inesistenti).

Scollo è indagato anche per estorsione ai danni di Delle Cave, perchè lo avrebbe costretto a firmare una dichiarazione con cui si assumeva la responsabilità esclusiva degli ammanchi, mentre Delle Cave deve rispondere anche di una serie di minacce, ai danni di professori della scuola, con un nunchaku, un'arma composta da due mazze legate da una catena.

I due con i soldi che rubavano alla scuola organizzavano viaggi a sfondo sessuale in Romania, dove frequentevano locali a luci rosse.

Carlo Cioppi Commentatore certificato 08.09.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento

SIGNORI E SIGNORE..
c'è chi 40 anni non li lavorerà mai..
perchè il lavoro per tutti dov'è?
benvenga quindi una deregulation totale..
aboliamo l'art. 1 della costituzione "l'Italia è una repubblica fondata sul lavoro"
ma che vuol dire???

SCHIAVISMO.. Ecco cosa vuol dire, la fatica di molti a servizio di pochi..

SVEGLIATEVI !!!

http://www.ingannati.it/2011/09/06/politici-e-banchieri/

date un'occhiata al video allegato in questo link.. buona visione

Max Bitner, Venezia Commentatore certificato 08.09.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Valter Lavitola chiamò il premier Silvio Berlusconi dopo la fuga di notizie sull'inchiesta relativa alla presunta estorsione al premier e gli chiese: “Mi presento ai giudici? E Berlusconi gli avrebbe risposto: “Resta dove sei”.

E' quanto si legge in un'anticipazione del settimanale L'Espresso. Secondo il settimanale, "dopo la telefonata con Berlusconi i piani di viaggio dell'ex direttore dell' “Avanti” cambiano improvvisamente. Organizza la fuga, cercando la meta più ostica per la giustizia italiana: il Brasile. Lui aveva già in tasca un biglietto per Roma, destinato a non essere usato perché compra di corsa un volo per il Paese sudamericano scelto per trascorrere la latitanza".

Riassumendo:
Violazione degli articoli 414 e 415 del codice penale “Istigazione a delinquere” e “Istigazione a disobbedire alle leggi dello Stato”.

Non c’è che dire: davvero il migliore capo banda degli ultimi 150 anni…

Franco F. Commentatore certificato 08.09.11 16:54| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre per Coco Fiandrino...

Ho vinto qualcosa?

Sempre se la risposta è esatta ovviamente...

Aki 08.09.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Alex Scantalmassi.
Alex! t'han baleeè i parsuuut!!?? 2.7 lieve ma l'abbiamo sentita anche qui a Pork City.

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 08.09.11 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Coco Fiandrino

http://it.wikipedia.org/wiki/Mahatma_Gandhi

Questo sconosciuto...

Aki 08.09.11 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggevo prima il commento di david lak e pensavo che al peggio non c'e' mai fine in fatto di superficialita' e incultura nel non rendersi conto di quello che sta accadendo..oggi a lavoro mi e' sfuggito un commento a voce alta su sta azzo di manovra sull'articolo 8 che non c'entra una mazza con il risparmio che dovrebbero fare sti 4 pappalasagne,,ho detto nello spogliatoio:la manovra e' stata approvata alla fine... e una collega ha risposto nb.''allora a Roma non vai piu''' come si faaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!non ci sono parole!!!!!!

giusi d., torino Commentatore certificato 08.09.11 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTA FARINA DEI SUOI...

PD: Sacconi chieda scusa alle donne.

Chissà se le donne preferiscono venire offesa da Sacconi o ricevere delle scuse.

SACCONI.

By Gian Franco Dominijanni


È meglio essere violenti, se c'è violenza nei nostri cuori, piuttosto che indossare l'aureola della nonviolenza per coprire la debolezza. La violenza è sicuramente preferibile alla debolezza. C'è speranza per un uomo violento di diventare non violento. Non c'è questa speranza per i deboli.
Chi l'ha scritto?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intervistato sulla barzelletta poco felice l' on. Cacconi ha sbuffato: Basta!! me ne vado!!! ed è uscito sbattendo la porta. Si trovava a bordo di un sommergibile ad altezza periscopica.

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 08.09.11 16:19| 
 |
Rispondi al commento

è ora di dire BASTA! Loro, la casta ci ha messo in queste condizioni, ed è LEI che deve pagare non noi poveri cristi, loro i politicanti sono gli unici responsabili di questo disastro, loro hanno gestito male i nostri soldi e solo loro devono pagare, via!.... tutti a casa, non siete in grado di gestire i nostri soldi (o forse si, nelle vostre tasche) quindi dovete andarvene......

Gabriella Monfasani 08.09.11 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Scommetto che Sabato 10 questo blog sara' pressocche' deserto.

Quindi alla merce' dei tre o quattro sfigati fasciolegaioli che talvolta letteralmente "ruttano" stupidaggini.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 08.09.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Viviana. v
Martin Luther King e o non e stato ucciso per un desiderio di ugualianza? era un violento? centrava qualcosa con le brigate rosse? No. Perchè allora a te sono venute in mente le Brigate Rosse?
Nel mio Post precedente non c'era allusione a tale movimento, seppur banale voleva essere solo una semplice analisi logica.

Dal tua enenarabbile sapienza hai la gentilezza di rispondermi?

ps. SE ti disgustano tanto gli ignoranti, vorrei ricordarti, che sono milioni e contribuiscono pagando le loro tasse proprio come te. Perciò portane rispetto.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE occorre un post di chiarimento sui referendum relativi alla legge elettorale.
Ho appena visto un post del blog "L'incarcerato" che non per niente chiaro sul messaggio che vuole trasmettere.

Davide Tramma (attila khan), Sesto San Giovanni Commentatore certificato 08.09.11 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Re: dipendenti pubblici
Ripetizioni di Matematica per Viviana.

Certo che dire che non è vero che ci sono più dipendenti pubblici al sud che al nord perchè la Lombardia ne ha più della Basilicata e il Molise messi insieme mi sembra a dir poco superficiale. Eppure ci eri quasi arrivata postando anche il totale degli abitanti (anche se hai sbagliato quelli di Umbria, Basilicata, Molise e Valle d'Aosta). Ecco la vera classifica, calcolata ovviamente e come è giusto ed ovunque viene fatto in rapporto al totale degli abitanti:

(nutro dubbi sulle cifre della Valle d'Aosta ma va bene...)
Valle d'Aosta 0.083
Basilicata 0.078
Molise 0.073
Lazio 0.072
Sardegna 0.070
Friuli 0.068
Liguria 0.066
Calabria 0.065
Sicilia 0.063
Abruzzo 0.060
Umbria 0.059
Campania 0.058
Toscana 0.057
Marche 0.056
Puglia 0.056
Piemonte 0.050
Emilia 0.049
Veneto 0.046
Lombardia 0.041
Trentino 0.037

A te la decisione se negare che i dipendenti pubblici siano concentrati maggiormente al sud...

Filippo C. 08.09.11 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Per quale fottuto motivo bisogna lavorare come schiavi per 40 anni e più e poi morire?"

E'la domanda che mi faccio da anni: noi a lavorare, loro a campare

40 ore a settimana = non hai tempo per vivere e il fine settimana lo passi steso a recuperare le forze che scarseggiano sempre più.
Però il padrone vive bene eh, lavora meno della metà e becca più di 10 volte il tuo stipendio.
In più se fai una cazzata rischi il licenziamento, se lavori bene hai solo fatto il tuo dovere e i guadagni extra che procuri se li pappa tutti lui e manco dice grazie, anzi devi ringraziare tu a lui se lavori.
VAFFANCULO

iena piangens (arbor68) Commentatore certificato 08.09.11 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il giro della padania :

hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah

prego i corridori di ritirarsi in blocco, non è una corsa sportiva è uno spot del trota !!

hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah

I concorrenti l'hanno presa sul seriooo ...

hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah
hahahaha hahahahaha hahahah hahahah

!

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sempre per Viviana v.
Non dimentichiamoci che esiste anche chi non capisce quello che legge, o capisce quello che vuole.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

One Love Power

L'ERBA E' COME ER VINO(Da leggere attentamente il pezzo evidenziato).

Trovate la canzone postatela please!

Apri le recchie fatte servì da retta ar presidente
che te dice che tra l’erba e ‘r vino nun cambia proprio gnente

Apri le recchie fatte servì da retta ar presidente
che te dice che tra l’erba e ‘r vino nun cambia proprio gnente

Perché

È come ‘r vino

Una la fumamo l’artro lo bbevemo

È come ‘r vino

L’erba è come ‘r vino stanno sullo stesso piano

Craxi sei ‘n boia ma nun poi proibbilla

La marijuana a noi ce piace da fumalla

Sulla nostra terra volemo cortivalla

Fa cresce ‘r seme

Innaffialla ed accudilla

Ormai in italia è la mafia che controlla er mercato

E je interessa a spigne la robba e la cocaina

C’è chi la dà vvia, c’è chi la raffina

Tutt’è ‘n perfetto accordo coll’ommini de stato

Che pe ffa li sordi e fatte sta tranquillo,

t’affibbieno la gnigna co le guardie dietro ar collo
--------------------------------------------------
e che te lo dico a fa che è ‘na questione de controllo

te fanno vive in mezzo a cemento e emarginazione

a casa a rincojonitte ce sta la televisione

te c’addormi davanti sin caso hai lavorato

t’arubbeno la vita e pensi d’esse fortunato
--------------------------------------------------
che si pensi, da uscì, perché t’ha preso bbene

nun c’hai de ppiù da fa che pià du scudi de puzzone

quelli che s’aribbelleno je segheno le gambe

i centri sociali li sgomberano li danno alle fiamme

hasta siempre Auro

È come ‘r vino

Una la fumamo l’artro lo bbevemo

È come ‘r vino

L’erba è come ‘r vino stanno sullo stesso piano

ma se spigni la robba o ‘na canna hai fumato

per loro nun fa differenza rischi uguale d’annà bevuto

è la mafia che ha redatto la craxi jervolino, ma nun cagate er cazzo

perché l’erba è come er vino

è come r vino

se semo scordati da ‘n pezzo quer ciccione de craxi bettino

è come r vino

e no nun fa l’indiano a rosa russo jervolino


Segue in Cantina.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Viviana. v
Martin Luther King e o non e stato ucciso per un desiderio di ugualianza? era un violento? centrava qualcosa con le brigate rosse? No. Perchè allora a te sono venute in mente le Brigate Rosse?
Nel mio Post precedente non c'era allusione a tale movimento, seppur banale voleva essere solo una semplice analisi logica.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Letta: "Viviamo momenti amari".

In realtà momenti del genere sono definiti bui.
Quelli amari invece, che ne conseguono, sono i cazzi…

Franco F. Commentatore certificato 08.09.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A tante parole non dovrai dare risposta, altrimenti al loquace dovrai dare ragione.Ricordiamoci di questo. Poche regole, chiare condivise e a tutela di tutti, in questo modo si scrive il futuro della politica, chi sbaglia paga, la certezza della pena e una dei punti chiave,in Italia si delinque perchè i politici sanno, che se vengono beccati con le mani nel sacco non risciano nulla del loro patrimonio o la pensione/vitalizio.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 08.09.11 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Anche Galileo Galilei era considerato "Utopico", ma aveva ragione.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' accaduto un fatto molto importante per la lotta alla mafia e il disvelamento di quel livello politico che fu mandante dei peggiori delitti italiani e che sinora non era mai stato colpito dalle confessioni di pentiti illustri che si sono sempre fermate prima: oggi il mafioso Spatuzza è stato immesso nel programma dei pentiti
Questo può avere conseguenze da terremoto, perché Spatuzza è quello che parlò di Dell'Utri e Berlusconi come mandanti delle stragi del 92-93 (attentato contro Falcone e Borsellino, attentato di via dei Georgifili)per destabilizzare il paese e far sentire la necessità di un forte governo di dx,e,se dice altre cose e ne dà le prove,B potrebbe trovarsi in guai molto più seri di quelli del ricatto di Tarantini
Gaspare Spatuzza è un criminale italiano,già membro di Cosa Nostra,affiliato al mandamento del quartiere Brancaccio di Palermo,ora collaboratore di giustizia.Fu collaboratore dei Graviano e anche uomo di fiducia del capomafia corleonese Leoluca Bagarella.Si è autoaccusato di aver rubato la Fiat 126 impiegata come autobomba nella strage di via d'Amelio contro Borsellino e la sua scorta.Cooptato da Salvatore Grigoli,fu tra gli esecutori materiali dell’omicidio di don Pino Puglisi, per cui è stato condannato all’ergastolo con sentenza definitiva.È stato inoltre condannato per gli omicidi di Giuseppe e Salvatore Di Peri, Marcello Drago, Domingo Buscetta (nipote del pentito storico di Cosa Nostra, Tommaso) e Salvatore Buscemi. Rapì Giuseppe Di Matteo, figlio del collaboratore di giustizia Santino Di Matteo, che sarebbe stato ucciso dopo oltre due anni di prigionia. Arrestato nel 1997, da allora è in carcere.Nel 2010 disse che avrebbe detto altre cose se avesse usufruito del programma di protezione dei pentiti ma la cosa gli fu rifiutata.
Disse che Cosa nostra aveva dichiarato di avere «il Paese in mano sua» grazie a Berlusconi e Dell’Utri.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La verità o le verità che ci fanno comodo ?

La logica o le logiche che ci fanno comodo ?

Si sfotteva il " Trota" per la rapida carriera politica,l'evento mi disgustò, mi pareva un mero affronto alla MERITOCRAZIA.

Quando appresi che GRILLO caldeggiava QUALE SINDACO DI MILANO un RAGAZZETTO di 20 anni compresi che :

siamo ridotti , assuefatti, rassegnati , irrimediabilmente ridotti A PRENDERLO SEMPRE IN CULO e non solo dai POLITICI ma anche da chi SFRUTTA LA POLITICA per ARRICCHIRSI !

Sindaco di MILANO UN RAGAZZETTO ?

voi entrereste in CARDIOCHIRURGIA per essere operati da RAGAZZOTTI appena LAUREATI/SPECIALIZZATI ???

POVERA ITALIA !!!
?

tutto sommato ,

ueluccio u fantasma 08.09.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se avete notato che i paesi europei che stanno messi peggio (Italia,Spagna,Grecia) sono geograficamente tutti a sud, quindi il fattore geografico non mi pare da sottovalutare.In particolare mi pare che da un punto di vista geografico il sud e il centro italia sia isolato e secondo me dovrebbero perseguire l'autonomia economica dimenticando l'idea che si possano creare aziende che ricerchino la necessità di esportazioni.Secondo me bisognerebbe puntare sull'agricoltura e il turismo ricercando l'autonomia e non basando la propria sussistenza come è stato fatto finora sul debito pubblico.

Gianluca C. 08.09.11 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i padani e i comunisti stanno ancora litigando sulla gara ciclistica.

tra mongoloidi s'intendono!

a volte (ritornano) Commentatore certificato 08.09.11 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Non sono riuscita a trovare gli iscritti alle tre principali sigle sindacali
qualcuno può aiutarmi?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMUNQUE SAPERE CHE ALMENO IERI

BEPPE ERA OTTIMISTA M'HA FATTO PIACERE!

CIAO BEPPE!

GRAZIE DELLO SPAZIO!

ALEX! ;)

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Per sfatare gli slogan antimeridionalisti di quel grezzo di Salvini ho questa tabella (mi manca l'anno)

I dipendenti pubblici divisi per regione

Lazio 413.427 abitanti 5.7 milioni
Lombardia 412.935 9.9
Campania 339.752 5.8
Sicilia 315.317 5.0
Veneto 226.830 4.9
Puglia 226.673 4.0
Piemonte 223.990 4.4
Emilia 218.784 4.4
Toscana 214.032 3.7
Calabria 131.375 2.0
Sardegna 112.293 1.6
Liguria 107.194 1.6
Marche 85.231 1.5
Friuli 81.739 1.2
Abruzzo 79.000 1.3
Umbria 53.635 9
Basilicata 39.258 5
Trentino 37.348 1.0
Molise 22.183 3
Val d’Aosta10.659 1

Non mi pare ci sia quell'afflusso di dipendenti statali a Sud di cui parla Salvini

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dare PESO alle parole.

)--Come si fa a rubare la vita agli esseri umani in cambio del cibo, del letto, della macchinetta…--(

...in cambio del cibo!!!
ovviamente SUPERFLUO, INUTILE CIBO, a che serve mangiare?
Lavorare per mangiare è da pezzenti!!!!

...in cambio del letto!!!
ma che .zzo ancora che usate il letto per dormire!!! Sottosviluppati!
Lavorare per dormire CHE PEZZENTI!!

Permettimi di dire che scrivere queste .AZZATE SPAZIALI SIGNIFICA PRENDERE IN GIRO LA GENTE.

Lasciarsi abbindolare da questi PENSATORI DI UTOPIE è da SOGNATORI FRUSTRATI.

IO SONO UN CAPOLAVORO DELLA NATURA PERCHE' HO UN CERVELLO CHE MI PERMETTE DI ESSERE RESISTENTE ALLE .TRONZATE CHE TANTI NON RIESCONO A FARE A MENO DI DIRE.

Mario Amabile Commentatore certificato 08.09.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono noioso, stupido, ignorante, brutto, intollerante, antipatico e stronzo! ma mi tocca ripetermi.
Il POTERE si ferma con un POTERE più grande, ora i poveracci come me, cazzo, che POTERE hanno oggettivamente?, nessuno.
L'unica forma, che non definirei POTERE, ma FORZA è la cultura, che attentamente i nostri "POTENTI" stanno levando alle generazioni future.
Allora supponiamo che: se sò che può esserci un mondo diverso, ho i mezzi intellettuali per averne una visione completa ma se tento di trasmettere il mio sapere vengo assassinato (quanti attivisti o rivoluzionare sono stati uccisi) quale strada alternativa mi rimane per cambiare un pezzo di Italia per renderla più umana? Nessuno.
Perciò per logica: o accetto di morire per la mia convinzione, per la mia voglia di ugualianza, oppure, scelgo la strada violenta, faccio il rivoluzionario. In tutti e due i casi però è necessario che le persone siano unite a sostenere quelle persone che mettono in gioco la propria vita per il giusto, altrimenti nulla ha più senso.
Deduco quindi che il POTERE più forte è il potere dell'unione di tante povere persone che iniziano come un corpo solo a difendersi ribellandosi all'ingiusto. Tutti insieme è la POTENZA.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei sondaggi di oggi l'M5S sta al 6% !!!!!

Mi spiace di non aver potuto seguire bene "Cominciamo bene" su rai3 alle 13, c'era una pattuglia di cittadini 5 stelle davvero splendida, uno più bello dell'altro!
E contro avevano due delinquenti di regime: l'ignobile Salvini e Stracquadanio per cui non ci sono parole sufficienti a dire abbastanza schifo.
Contro Berlusconi che aveva detto che questo è un paese di merda, un cittadino a 5 stelle ha ribattuto che "di merda" erano le 5 leggi contro cui al referendum gli elettori hanno votato al 95-97%.
Stracquadanio straparlava, ha avuto il coraggio di dire che tutti i paesi che hanno fatto scudi fiscali hanno conservato l'enonimato degli evasori. Ma dove????
Parlando degli sciali del sud ha detto che a Milano la tangenziale si paga e a Roma no. Ora chiedo ai milanesi: ma è vero che a Milano la tangenziale si paga? E per Roma, è vero o no che B voleva far pagare anche quella?
Salvini tuonava contro i deficit dei Comuni del Sud, ma 'tutti' i Comuni italiani hanno deficit, e se le agenzie di rating ne dessero una valutazione si salverebbero solo Trento e Bolzano, ma grazie alle ingenti cifre passate loro dallo Stato.
Salvini diceva che contro la manovra ci sono tutti i cattivi amministratori del Sud. Ma se la protesta è capeggiata da Formigoni e da Vasco Errani!
Il paradosso di Bocchino: "Immagina, caro Salvini, che il Sud smettesse di colpo di comprare le merci del Nord e gli imprenditori del Nord non ricevessero più dalle banche i crediti presi dai capitali del Sud là investiti, sai che cuccederebbe? Che il Nord fallirebbe il 3 giorni!"
Ne sparava Salvini di dati artefatti!
Ma è stato contraddetto! La Lega non fa che parlare dei troppi dipendenti pubblici delle regioni meridionali, ma che si deve dire allora dei dipendenti pubblici del Friuli che sono un esercito e che sono i più pagati d’Italia per un totale solo loro di 3 MLD di €?
E sapete qual'è la città più assenteista d'Italia? Trieste.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho chiesto al mio amico Saro cosa pensava del fatto che nel selvaggio nord hanno organizzato il giro della padania e che è stato duramente contestato da molti che ritengono che la padania non esiste.
Risposta: contestare? Con i guai che ci stanno a capitare? Ma si organizzassero pure loro il Tour delle due sicilie cu' a' medaglia di ferdinando, e s'a pigghiassero int'u culu.
Saggezza popolana, ce ne fosse tanta.

pasquale r., napoli Commentatore certificato 08.09.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I professionisti non possono fallire anche per disposizione di legge civile.
Il lavoro lo perdete voi lavoratori dipendenti.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 14:23| 
 |
Rispondi al commento

ROMA TI AMOOOOOOOOOOOOOOO... e sto arrivando !!!
Speriamo abbia inizio una nuova Liberazione !

:)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 08.09.11 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Poi fate come cazzo ve pare, io se fallite emigro.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Un blog che fa del marketing politico la propria bandiera non può sottovalutare l'effetto psicologico benefico sui cittadini di una discontinuità politica del tipo auspicato.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Vedere Alemanno, Polverini, La Russa e Schifani commemorare tutti compunti e partecipati la commemorazione della Resistenza a Roma fa un certo effetto.
L'avreste visto voi Pertini o Berlinguer a rendere omaggio ai caduti delle SS e dei repubblichini?
I nostri, invece, impiccherebbero la loro madre, per salvare la poltrona sotto il culo.
E questo la dice lunga sull'inesistente spessore politico, morale e umano dei fascisti al governo.
E non sono nemmeno dei rinnegati! Fanno finta, ma sempre fascisti sono.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 14:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Dico che sarebbe intelligente e scaltro da parte perchè potrebbero ridurre le loro spese temporaneamente, due tre anni.
E poi ripartire con le pazze spese come hanno sempre fatto dopo ogni manovra straordinaria. Amato Ciampi Prodi Berlusconi. Hai voglia.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 14:05| 
 |
Rispondi al commento

@... il mondo è pieno di scelleratezze la cui responsabilità ricade ESCLUSIVAMENTE SUI MASCHI... sono loro che da millenni guidano il mondo attraverso la politica e l'economia, e sono loro, I MASCHI, I RESPONSABILI DI TUTTE LE ATROCITA' PLANETARIE DI QUALSIASI GENERE... questa è una denuncia pubblica e un invito alle donne di spodestare il MASCHIO ASSASSINO, DISTRUTTORE, SFRUTTATORE SCHIAVIZZATORE E TORTURATORE DEL GENERE UMANO E DI ASSUMERE LA GUIDA DEL MONDO ... per un mondo migliore, più giusto, più solidale, più umano, più cooperativista, più felice...e SENZA GUERRE... GUERRE, DITTATURE, CAPITALISTI E BANCHE... giù le vostre sporche e immonde mani dalla nostra vita...

@... DOBBIAMO DICHIARARE "GUERRA" AI RICCHI... i ricchi, TUTTI I RICCHI, sono dei criminali che hanno costruito la loro ricchezza sullo sfruttamento e sulla schiavitù dei poveri, dei sottosviluppati, degli ignoranti, dei deboli e degli indifesi a incominciare dalle donne e i bambini che vengono sfruttati sin dalla nascita in ogni sfera produttiva delle società capitalistiche... ecco perchè CHIUNQUE SIA RICCO COMMETTE UN CRIMINE CONTRO LA POVERTA' E CONTRO L’UMANITA’... INCOMINCIAMO A METTERCI QUESTA IDEA IN TESTA, INIZIAMO AD INSEMINARE I NOSTRI CERVELLI CON QUESTA VERITA' E DIAMO BATTAGLIA AI RICCHI LEGALMENTE E DEMOCRATICAMENTE...GUERRE, DITTATURE CAPITALISTI E BANCHE.. GIU' LE MANI DALLA NOSTRA VITA...

IL GRILLO DEL SUD 08.09.11 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su rai3 comingiamo bene stavano m5s,poi salvimini segaiolo ,uno stro nzo del pdl è per completare bocchino,sentento li parlare non si rendono conto di cosa sta arrivando il 10 settembre,questi vivono su un'altro pianeta,senza sapere che quando si sveglieranno ha calci in c ul lo sarà troppo tardi.
PS:l'ex presidente della repubblica stia pronto.

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 14:04| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

@ ....sto pensando di organizzare una manifestazione politica contro i ricchi... TUTTI I RICCHI, che ne dite??? è una buona idea??? sono del parere che dobbiamo togliere LE LORO RICCHEZZE A QUESTI CRIMINALI CHE SI SONO ARRICCHITI SFRUTTANDO E SCHIAVIZZANDO I POVERI...mi sto sempre più convincendo che il loro denaro, OLTRE CHE SULLA PELLE E SULLA VITA DEI POVERI, è stato realizzato con TRUCCHI, IMBROGLI, FRODI, TRUFFE, MANIPOLAZIONE, LADROCINIO SFRUTTAMENTO, SCHIAVIZZAZIONE, EVASIONE, CORRUZIONE, COLLUSIONI, CONCUSSIONI, SACCHEGGI E DEVASTAZIONI DI ECOSISTEMI.. con questo mio post affermo e denucio pubblicamente che i ricchi sono dei criminali, criminali che hanno saccheggiato, sottratto ed espropriato ai poveri la loro parte di benessere che questa società dell'abbondanza e del benessere aveva riservato anche a loro... un'abbondanza e un benessere che i ricchi hanno rubato con mille trucchi e mille imbrogli sulla pelle e sulle palle dei poveri...sono pronto a scommettere che nessun ricco mi denuncerà per queste accuse pubbliche di criminale arricchimento sulla pelle dei poveri che sto mettendo in rete... sono convinto che se facciamo una indagine approfondita scopriremo che i ricchi sono dei criminali che hanno costruito la loro ricchezza sullo sfruttamento e sulla schiavitù dei poveri, dei sottosviluppati, degli ignoranti, dei deboli e degli indifesi a incominciare dalle donne e i bambini che vengono sfruttati sin dalla nascita in ogni sfera produttiva delle società capitalistiche.. questa idea mi sta balenando in testa da un po di tempo a questa parte... sono nauseato dal fatto che ci siano pochi ricchi che rubano e razziano tutto, e moltissimi poveri che raccattano anche i rifiuti per sopravvivere... DOBBIAMO METTERCI IN TESTA CHE siamo tutti uguali,tutti infatti nasciamo, cresciamo, ci ammaliano, invecchiamo e moriamo... questa e' la vera uguaglianza umana... e allora poichè siamo TUTTI UGUALI, TUTTI devono avere UGUALE BENESSERE MATERIALE E UGUALE RICCHEZZA

IL GRILLO DEL SUD 08.09.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Non avendo potuto esprimere il voto di preferenza non riconosco questo governo ,governato dalla MANDRACA LE. ( mafia, ndragheta, camorra, lega)Solo la piazza ci salverà!

V L. Commentatore certificato 08.09.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Un gesto intelligente e scaltro ma comunque a vantaggio di tutti da parte di questa burocrazia elefantiaca (parole di Formigoni ed è tutto dire) sarebbe quello di ridurre anche della metà immediatamente le loro spese.
Sarebbe stato un segnale importante per gli italiani, un segnale che questa burocrazia troppo spesso parassita pensi anche a salvare la baracca nell'interesse di tutti e non a ridurci in miseria.
Si sono giocati subito la carta dell'iva al 21% ma resta l'iva al 4% e al 10% da alzare, tranquilli che sarà la strada più facile. E' già previsto.
Se entriamo in recessione, e già ci siamo oltre ad essere in stagnazione da un pezzo, le previsioni di entrata salteranno e quindi altre manovre correttive che si renderanno necessarie.

Ci stanno portando al disastro e non ci è rimasto nemmeno l'ottimismo di facciata.

Prima dei mercati occorreva dare un segnale agli italiani. Il mercato sono loro.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Per un futuro migliore occorre uno stato leggero, non nel senso di un neoliberismo che limiti il controllo sulle imprese o freni il fisco sui cittadini, bensì nel senso di un alleggerimento della casta politica, quella che in Italia “si è mangiata la democrazia” e che schiaccia il cittadino sotto il peso di una burocrazia paralizzante e inutile.
In Italia negli ultimi anni le istituzioni hanno dilagato, sovrapponendosi e aggrovigliandosi, con urti di competenza e zone buie, amministratori locali che lottano contro amministratori centrali, fiumi di consulenti, commissioni, comitati, enti inutili, doppioni e conflitti di settore, con una partitocrazia che aumenta i costi e imbroglia le carte, distribuisce le cariche e riscuote mazzette, più simile a gestori feudali che ad amministratori democratici, in una caduta a picco del livello di credibilità con costi intollerabili e crisi di efficienza. Oggi come oggi sono pochi gli esempi di stati ottimali: l’Islanda, la Svizzera, l’Olanda, la Svezia, la Norvegia, tutti Stati piccoli o con poca popolazione.
L’Italia ha più abitanti e più problemi, ma ugualmente deve sfrondare tutto ciò che è inutile e aumentare gli istituti di democrazia diretta e di ricambio politico, così da guadagnare la fiducia degli elettori. La crisi di credibilità e di affidabilità delle istituzioni ormai è al minimo. E questo governo che persiste nel suo accanimento di potere pur avendo perso la maggioranza del consenso è davvero spregevole. Come dice il politologo di Oxford David Hine: “In Italia c’è troppa gente che vive di politica e la classe politica, a tutti i livelli, non restituisce ai cittadini quello che dovrebbe: servizi, assistenza, welfare. E’ chiaro perché è delegittimata!” Oggi o si comincia a fare taglia alla casta o questa apparirà sempre più come una cricca di usurpatori.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiudiamoli in conclave. Una proposta di manifestazione non violenta ma che richiede almeno un milione di adesioni per funzionare:

http://lindipendente.splinder.com/post/25529102/chiudiamoli-in-conclave

Dario de Judicibus

Dario de Judicibus, Roma Commentatore certificato 08.09.11 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, mi spieghi perchè ti oggi ti senti ottimista?
Vorrei tanto sentirmici anch'io...

gabriella laeffe 08.09.11 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Strage di operai in Abruzzo: http://www.settimopotere.com/index.php?option=com_content&view=article&id=3237:strage-di-operai-in-abruzzo&catid=40:cronaca&Itemid=17

Joseph B., Napoli Commentatore certificato 08.09.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Annozero allora...

g. r., Pomezia Commentatore certificato 08.09.11 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordatevi della rana bollita a sua insaputa aumentando la temperatura dell'acqua dello stagno piano, piano, piano ....
Solo chi è fuori dallo stagno può rendersi conto di quanto scotta

Marco G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ocse: Pil italiano -0,1% nel terzo trimestre
La stima soggetta ad ampi margini di incertezza. Nel quarto trimestre previsto un +0,1%

http://www.corriere.it/economia/11_settembre_08/ocse-pil_da9a776c-d9f9-11e0-89f9-582afdf2c611.shtml

A parte il fatto che questi +/- 0,1 sono facilmente manipolabili, comunque... si definisce tecnicamente recessione due trimestri consecutivi di pil negativo.


E finisce sempre così, noi paghiamo e loro si risistemano ben bene le cosine loro eliminando quasi del tutto l'articolo 16 e non cacciando praticamente più un euro!! Ma io mi chiedo che cosa devono fare ancora perchè la gente non si infuri come si deve e li butti finalmente fuori????? Una futura mamma.....

daniela pierdominici 08.09.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Helge Schneider... quoto tutto...

ormai io sono nel pessimismo inoltrato...

l'anno prossimo spero di riuscire a trasferirmi in Inghilterra per qualche anno... so che non è il paradiso.. ma almeno c'è un po di meritocrazia...e non bisogna per forza o leccare il culo, o conoscere qualcuno, o trombarsi/farsi trombare qualcuno per "lavorare".

Ma se andremo avanti cosi per sempre (e sicuramente sarà cosi) prenderò una decisione un pò più importante del trasferirmi all'estero. Andare nel terzo mondo e fare volontariato.
Vivere in un posto in cui ti dimentichi tutto il consumismo che ci circonda, l'ipad, l'iphone, la giacca/cravatta obbligatoria a milano se no non lavori, led, plasma, sky, macchina ultimo modello... e vivi.
vedi persone che non hanno nulla di tutto ciò che tu hai sempre visto o avuto, e vedi che sorridono perchè gli dai un pezzo di pane da mangiare.
e sorridi anche tu.

è qualcosa di drastico probabilmente. una scelta di vita. ma almeno non lavoro per uno stronzo a cui devo pure dire grazie perchè se no "fuori c'è la fila", per cosa? avere dei soldi da spendere giusti giusti per sopravvivere e non averne abbastanza per poter vivere di reali passioni, o potermi comprare, non so, una chitarra che costa troppo per le mie tasche.
Preferisco fare qualcosa che faccia sorridere qualcun altro. credo che un sorriso di un bimbo che stai aiutando valga molto più di uno stipendio per pagare affitto/auto/cibo/bollette.
sbaglio?

cambiando discorso, sono pessimista, perchè tutti parliamo di ambiente, ma tutti consumiamo e produciamo rifiuti, tutti o quasi hanno la macchina perchè i mezzi sono scomodi ( e mi viene in mente mio nonno che diceva che per andare al lavoro si faceva 20 km a/r al giorno in bici anche con la neve), tutti abbiamo il cellulare, tutti il pc, tutti il condizionatore ma nessuno vuole il nucleare (compreso me). e allora come si fa? la vedo davvero grigia. se non nera.

Mauro S., Seveso (MI) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo che ci sia un prima e un dopo Lapo Elkann !!
per quanto ancora bisogna sopportarli??
almeno andasse in giro con una fiat.........

http://www.youtube.com/watch?v=nIojwcH-hWo

antonio magrì 08.09.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Cosa possiamo fare noi, comuni mortali, di concreto, per evitare tutto questo????

Claudia 08.09.11 12:05| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni di discussione circa la manovra, solo sul canale LA7 ho visto insistere su una delle vere piaghe del nostro paese, ovvero i privilegi, i vitalizi e le pensioni dei nostri politici e dei loro collaboratori.
E credo non sia stato detto tutto.
Ma con che faccia questa gente chiede per l'ennesima volta sacrifici ai cittadini !
Far credere che l'aumento dell'età pensionabile delle donne (che già in una giornata normale lavorano il doppio degli uomini, se madri di famiglia) possa risollevare le sorti dell'economia del paese, lascia molto amaro in bocca.
Con che faccia si chiedono restrizioni ai Comuni che già faticano a soddisfare le più semplici richieste dei cittadini.
Di sicuro, la necessità di fare cassa da parte di questi enti locali porterà ad un ulteriore distruzione del territorio, a seguito dell'elargizione di licenze edilizie a destra e a manca, in nome di un effimero "sviluppo";leggasi: cemento,devastazione e desertificazione.
In questa fase non trovereri niente di strano se venisse così modificato l'articolo della Costituzione : "L'Italia è una Repubblica fondata sul mattone" ... o affonderà per questo?.
Io credo che tutte le modifiche apportate con questa "manovra" (se così dobbiamo chiamarla), rientrino in un preciso disegno, che noi comuni mortali non riusciamo neanche ad immaginare.
A quando, riforme che ci consentano di controllare l'attività dei nostri parlamentari o "dipendenti" come li chiama Beppe Grillo.
Io devo timbrare il cartellino e sottostare ad una serie di condizioni per percepire lo (unico) stipendio;
perchè loro no ?
Egregio Signor Ministro Brunetta, a quando un provvedimento in tal senso ?

Davide A., Gargnano Commentatore certificato 08.09.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Grossi problemi per il vincitore di tappa al giro della padania...

Provateci voi a far saltare il tappo agitando una bottiglia di grappa...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 08.09.11 11:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Baboo!! Pota! Pota! avevi deto che non avresti tocato le pensiuniiii!!! Potaa!!!
- Bsszzz!! Vurà dì che continuarai a guadagnaà 12.000 Euri al mese per altri 50 ani!!Vaca! che miulo che te seeeeè!! Pota!! ghe l' avem' diuuuuur!!! al purtafoj!!

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 08.09.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Poi ci sono anche quelli che non capiscono le barzellette che fanno ridere, e lì tocca di ripeterle lentamente spiegandone il senso.


La guerra ha inizio e inizia dentro noi stessi.
Dobbiamo ricrearci.
Le domande fondamentali sono:

1) come posso creare il mio destino nel mondo indipendentemente dal mondo?
2) come possiamo creare con le nostre forze un mondo migliore per noi stessi e per tutti nonostante uno status-quo che ci vuole sostanzialmente schiavi?
3) come possiamo essere noi stessi e cambiare le cose, essere il nostro mondo e crearlo nonostante lo stato delle cose attuale?
4) ci sono conoscenze che non ho che mi permettono di rispondere alle prime tre domande in modo soddisfacente per poter rispondere in modo soddisfacente?
La risposta alla 4 domanda è si: IO POSSO PERCHE IO VOGLIO, NOI POSSIAMO SE VOGLIAMO........, il resto accade se sei disposto a fare e vivere cio che pensi e cambiare te stesso in direzione di un nuovo modo di concepire te stesso e il mondo....

Pierluigi Scabini Commentatore certificato 08.09.11 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le barzellette bisogna saperle raccontare, Sacconi né miga bon!
L'esperienza come animatore di navi da crociera aiuterebbe, certo!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Qulcuno dà del fascista o leghista o etichette varie
a chi dissente dalle posizioni ufficiali del partito che dice di rappresentare la SN.
Perché bisogna applicare etichette ad ogni costo, basandosi spesso su fatti particolari, beghe di pollaio, antipatie personali o, peggio, storici pregiudizi ideologici ?
Il movimento 5 stelle è fatto di persone, non di sudditi di chicchesia; persone che possono sbagliare e lo fanno, anche.
E allora?
Ognuno ha le sue opinioni particolari sui singoli problemi, che possono anche essere in contrasto con le opinioni di altri.

Così ad es. -io non nego che- molta parte della popolazione nomade e molti altri provenienti dai paesi dell'est vivano di "espedienti"...

Ma non mi sento per nulla razzista se preferirisco che i colti in fragranza di reato fossero rispediti alle loro patrie.

E così per diversi altri argomenti che la sinistra tradizionale e il sindacato non appoggiano.

Ad es. un maggior controllo - a tutti i livelli -(con relativi provvedimenti) sul fancazzismo nella P.A.

Sono considerazioni che credo di buon senso, che non negano l'esistenza di problemi di difficile soluzione, pur tuttavia qui non si agisce per niente.


Traporti pubblici bloccati per i furti di rame alle linee ferroviarie?

Mettere delle ronde ARMATE militari.

Come durante la guerra facevano la guardia alle linee ferroviarie.

Ragazzuoli, questa è una guerra - dei privati ladri del rame o degli evasori fiscali (o degli stessi componenti del governo) - contro il bene pubblico.

Vandali nelle scuole o nei palazzi pubblici?

Una volta identificati, gli si ingessano ambe le braccia per un mese, di modo che debbano richiedere l'aiuto per sbottonare la patta per pisciare, o pulirgli il culo quando cagano!

Lo prendiamo qualche provvedimento energico che faccia comprendere agli idioti che non bisogna commettere reati, men che mai per divertimento???

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 08.09.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poco sotto ho sbagliato ad allegare il link.

Giro della Padania (l'isola che non c'e').

Ecco cosa vogliono i legaioli...e lo avranno in dosi massicce.

http://www.oggitreviso.it/giro-padania-corridore-under-23-colpito-da-pugno-39499

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 08.09.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non credo che sia finita quest'èra: non ancora!

lucy sessantasei 08.09.11 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Come se per non pagare le tasse o il suo stipendio stratosferico bastasse dire no.
Va a cagher valà Sacconi!


Prime reazioni dopo la barzelletta di Sacconi sulle suore...Lele Mora ed Emilio Fede hanno iniziato il giro dei conventi...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 08.09.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento

E non fa nemmeno ridere.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 08.09.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

La barzelletta di Sacconi sulle suore comunque è un falso ideologico. Non basta dire no.


Le manovre di Tremonti...

http://glisgommati.sky.it/glisgommati/speciali/le_manovre_di_tremonti.html

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 08.09.11 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Sciopero...solo la cgil in piazza...
----------------------------------------
Del resto per cisl e uil sono sufficienti i marciapiedi...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 08.09.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento

1
Travaglio
CAUTO DISAPPUNTO
Più passano i giorni più cresce in noi la solidarietà con Napolitano che,oltre a pres. della Repubblica,deve fare pure il pres.del Consiglio al posto di quel pover’ometto che non ci sta più con la testa,nel senso che la tiene perennemente infilata fra le cosce di questa o quella e,nelle pause,è troppo impegnato a trovare il modo di nascondere quel che ha appena fatto o sta per rifare.L’altra sera,dopo un’intera giornata passata a leggere i bollettini dell’ennesima Caporetto in Borsa e a parlare con Draghi,Trichet e Merkel(che,non essendo mignotte, non trovano udienza a Palazzo Grazioli),Napolitano ha diramato il “monito” n° 1834 in cui invitava i buffoni a riscrivere per la 5a volta la buffonata per renderla “più credibile”.Un modo carino per dire che la 4a versione era una barzelletta.L’ometto,che mancava da Roma da 23 giorni(giusto:che ci va a fare un premier nella Capitale nei giorni della crisi finanziaria più grave della storia?),s’è dovuto precipitare in loco per farsi dettare le modifiche “credibili”,hai visto mai che il nonnetto s’incazzasse davvero.Poi, visto che Al Fano,Frattini Dry e Schifani avevano categoricamente escluso la fiducia,ha posto la fiducia.A quel punto sono entrati in scena i quirinalisti,ai quali va una doppia solidarietà. Sono,costoro,dei moderni aruspici costretti ogni giorno a indovinare gli umori del Pres.(che essi chiamano rispettosamente “il Colle” per non nominarlo invano),ma a debita distanza,fuori dalla porta,senza potergli dare neppure una guardatina.L’altroieri dovevano riferire se “il Colle” fosse contento(e,se sì,quanto) della 5a buffonata.Come sempre,hanno interpellato i consiglieri del Pres.(ossequiosamente definiti “fonti del Quirinale”,manco le avesse scolpite il Bernini).I quali,per agevolarli,hanno diffuso la consueta “nota” informale e anonima,versione moderna degli antichi riti da cui Tiresia e i suoi emuli traevano i loro vaticinii, rovistando fra le interiora degli animali ..
segue sotto

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRESCETE, MA NON TROPPO, E...

Una notizia di interesse politico: inaugurati oggi i domini a luci rosse con suffisso .xxx.

Un'altra "patata da pelare" per il premier.

COSTITUITEVI.

By Gian Franco Dominijanni


Ecco,signori,il M5S
http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3D2TyyDoliC3w&h=TAQBi-iCiAQCPH675GnVWGXpE0WTKWEuqrq79DE4MCxVzJg

mariuccia rollo 08.09.11 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un post davvero importante, perche quì grillo ribadisce e sottolinea che, ferma restando la responsabilità dei nostri politici, incapaci e corrotti, la congiuntura che stiamo vivendo, è sisemica, e và ben oltre i confini nazionali.
Questo non significa, naturalmente che non si debbano criticare e combattere le distorsioni insopportabili della politica italiana, ma significa che non basta cambiare gli uomini,
bisogna cambiare il sistema capitalistico.
E' una cosa più facile a dirsi che a farsi,
perchè il sistema capitalistico si autoprotegge,usando le sue leggi, alle quali volenti o nolenti tutti siamo assoggettati, e che prevedono gravi punizioni e disagi per chi non le rispetta.
Questa è la trappola, la tela di ragno in cui siamo invischiati.
Cercare di rendere meno dolorosa e letale la trappola è pura follia, essa è stata concepita per la funzione che stà svolgendo, e non è capace di fare niente altro.
E' inutile chiedere ad una gallina di volare, non può, ritornerà a razzolare dopo pochi metri.
La massimizzazione del profitto che è la causa profonda di tutte le ingiustizie e distorsioni,non può essere limitata per lungo tempo, e la gallina dopo un ridicolo volo ritornerà a razzolare più avidamente di prima.
Il capitalismo non si cambia, si abbatte!

l., ancona Commentatore certificato 08.09.11 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cribbio!! Non sapevo che la madre di Sacconi era una suora.

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 08.09.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

JENA
QUANTO
Problema: se un signore guadagna 300 mila euro l’anno ma deve pagare il 3 per cento di imposta, quanto gli resta in tasca? Soluzione: anche i ricchi ridono.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/

mercoledì 7 settembre 2011

Fulvio Grimaldi

TUTTI DAVANTI A MONTECITORIO PER

LA LIBIA


Con la manovra si chiede anche ai ricchi un contributo di solidarietà. Briatore: “Siamo tutti sullo stesso panfilo”.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Bside

Il governo cambia ancora manovra…
Non ho ben capito se stanno governando o stanno parcheggiando…

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spinoza

Una deroga all’articolo 18 faciliterà i licenziamenti. E ancora non sono passati alle deroghe pesanti.
.
La manovra è talmente complicata che il commento della Bce è stato: “Venga dotto’!”
.
Il ministro Romani: “Abbiamo dato risposte eccezionali”. Dev’essere per questo che è crollata la domanda.
.
Meteo mari: In tutta Italia agitazione della Cgil. Poco mossi gli altri sindacati.
.
(Ai cortei c’era così tanta gente che quando gli ultimi si sono incamminati la manovra era già completamente diversa)
.
Bonanni: “Scioperare adesso è demenziale”. Aspettate almeno di essere licenziati.
.
La situazione del pubblico impiego è talmente drammatica che persino gli infiltrati della Digos hanno protestato veramente.
.
Dalla piazza lanciati appelli a Napolitano, oggi dall’altra parte del monito.
.
Trasporto pubblico a singhiozzo. Forse ci vuole uno spavento più forte.
A Roma la maggioranza degli autisti non ha lavorato. C’era il matrimonio della nipote di Alemanno.
.
“Paghi chi ha di più e chi non ha mai pagato”. A meno che non coincidano.
.
Belpietro: “Quando fui licenziato io non scese in piazza nessuno”. Preferirono festeggiare sobriamente.
.
Oggi il governo chiederà la fiducia al Parlamento. E la implorerà ai mercati

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come cittadino italiano sono in imbarazzo,come puo' il governo e il parlamento italiano abolire le feste patronali spostandole alla domenica?A Napoli la festa di San Gennaro(con il miracolo del sangue)si festeggia il 19 settembre,cosi' in ogni ctta' si festeggia il santo patrono,il giorno in cui il santo è salito in cielo.E' grazie alla protezione dei santi,che l'Italia è protetta da calamita' come le guerre.Non bisogna dimenticare santi come Padre Pio che nella seconda guerra mondiale ha salvato grazie al suo intervento citta' che rischiavano il bombardamento.Abolendo le feste patronali,si corre il rischio di non essere piu' protetti dai santi,percio' è piu' probabile che l'Italia venga coinvolta in guerre tragiche,drammatiche, i nemici dell'Italia non mancano,bisogna guardare il mondo guerre feroci si sono scatenate ai nostri confini(dalla Libia alla Siria).Il problema non è economico si risparmiano 2 euro, si toglie la bellezza della festa religiosa a causa di una religione il laicismo che vuole distruggere ogni sentimento o espressione religiosa,dietro il laicismo c'è la massoneria(c'è la scomunica per chi appartiene ad essa) e i satanisti,C' è ancora tempo per cambiare la manovra,si festeggino le feste patronali!bisogna ricordarsi che siamo creature mortali,viviamo pochi anni sulla Terra,potremmo morire in qualunque momento,percio' dobbiamo impegnarci per il Regno di Dio in Terra solo cosi' potremmo fare parte del Regno dei cieli,bisogna pensare alla salvezza dell'anima non ad avere mille euro in piu' in banca.

Leonardo Graniti 08.09.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'Isola di Pasqua è vicina...dobbiamo intervenire sulle disponibilità energetiche, sulla riforestazione di massa, agricoltura sostenibile e non estensiva,zootecnia biologica e rispettosa degli animali, decrescita e controllo delle nascite, investimenti nella ricerca pubblica di fonti rinnovabili, messa al bando della pesca a strascico, i cittadini possono far sentire il loro intervento scegliendo i prodotti che rispettano l'ambiente, dai mobili agli alimenti ;istituzione di controlli delle filiere e certificazioni realmente indipendenti, diminuzione degli imballaggi e confezionamenti.... altrimenti noi scompariremo, come la civiltà dell'isola di Pasqua, quando venne tagliato l'ultimo albero...e la Terra girerà ancora....

Giovanni Ceri, Trento Commentatore certificato 08.09.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento

DEBITOCRAZIA? SE NE PUO’ FARE A MENO!

I Governi sono la disgrazie degli Stati!
Ma ci sono paesi che hanno sconfitto la globalizzazione

In Belgio sono senza governo da 500 giorni,vanno benissimo,non conoscono la crisi e il Pil viaggia al +2,3%

In Islanda si sono rifiutati di pagare i debiti delle banche(che gestivano un patrimonio pari al 923% del pil col 900% di debito speculativo),ha licenziato dx e sx,l’amministrazione pubblica è stata presa da comitati popolari, stanno benissimo e il Pil sale
Il 93% dei cittadini ha votato che il debito bancario non doveva essere pagato dai cittadini. Le ritorsioni non si sono fatte attendere: il Fmi ha congelato immediatamente il prestito concesso. Ma la rivoluzione non si è fermata. Il governo, incalzato dalla folla inferocita,è stato costretto ad indagare le responsabilità civili e penali del crollo finanziario. L'Interpool ha emesso un ordine internazionale di arresto contro l’ex-Presidente della Kaupthing, Sigurdur Einarsson. Gli altri banchieri sono scappati. Il popolo ha fatto una nuova costituzione usando internet così da togliere il paese allo strapotere dei banchieri internazionali e del denaro virtuale. E’ stata eletta una assemblea costituente di 25 cittadini, scelti con regolari elezioni, da una base di 522 che avevano presentato la candidatura. Per candidarsi era necessario essere maggiorenni, avere l'appoggio di almeno 30 persone ed essere liberi dalla tessera di un qualsiasi partito. Chiunque poteva seguire i progressi della costituzione davanti ai propri occhi.Le riunioni del Consiglio erano trasmesse in streaming online e chiunque poteva commentare le bozze e lanciare da casa le sue proposte.Ed eccoci così arrivati ad oggi. Oggi l'Islanda che si sta riprendendo dalla terribile crisi economica in modo del tutto opposto a quello propagandato anche a noi come inevitabile. Niente salvataggi da parte di Bce o Fmi, niente cessione della propria sovranità a nazioni straniere. Solo una sana demcorazia diretta!!!!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido la linea di fondo del post sfortunatamente anche a rischio di sembrare troppo arrogante mi sembra che il pezzo sia utopico e non prenda in considerazione della reale volonta' della politica occidentale, e non solo... Infatti a mio avviso dopo aver scoperto la non sostenibilita' del sistema finanziario attuale basato principalmente sulla crescita del debito usato come leva per lo sviluppo ora, prima che la "gente" si accorga che ci siamo "pappati" due generazioni di risparmio in anticipo, i governi stanno cercando in maniera scomposta ed isterica di mantenere questo "stato" per altri 15/20 anni, infatti mascherando l'inflazione reale a pochi decimi di unita' invece che a qualche punto in quel lasso di tempo pagheranno sostanzialmente i debiti degli stati con il tenore della vita... Alla fine del periodo di transazione (e ricordiamoci che i politici, banchieri, finanzieri etc che hanno creato questo sistemai saranno gia' defunti o almeno in pensione)gli stati avranno un debito molto simile in valore numerico a quello attuale ma infinitamente piu' basso in termini reali... pronti ad iniziare un nuovo ciclo di schiavismo... Speriamo almeno in un asteroide il prossimo anno....


-1

mariuccia rollo 08.09.11 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che se la società italiana è divisa fra fessi e furbi io faccio parte della prima (come penso molti qui nel blog), io dico che ... anche i fessi nel loro piccolo si incazzano ... ed aggiungo: ma se dopo l'incazzatura non agiamo adesso, quando lo faremo?
Questa situazione di degrado etico-morale che ha inciso così profondamente dapprima nella cultura e poi nelle condizioni socio-economiche delle persone, ha investito soprattutto chi si occupa della cosa pubblica (e non mi riferisco solo ai politici), ma non solo. Ora la domanda è: come uscirne? Al di là e come premessa a tutte le possibili azioni, occorre ripristinare un sufficiente livello di giustizia. Cioè: non è sufficiente "raddrizzare" il presente, ma occorre che coloro che hanno avuto le maggiori responsabilità e che si sono arricchiti in diversi modi in questi decenni, risarciscano i economicamente i danni provocati alla collettività. Senza giustizia non ci può essere pace sociale !
Quasi un secolo fa alcuni studiosi avevano un futuro molto diverso per i lavoratori: con l'avanzare della conoscenza e della tecnologia infatti, la produttività pro-capite è aumentata di centinaia di volte rispetto al passato; quindi si ipotizzavva che il n. di ore lavorate da ogni singola persona potesse progressivamente diminuire a parità di reddito. In realtà è avvenuto l'esatto contrario a beneficio dei pochi potenti della Terra: per chi l'ha sono aumentate le ore lavorate e diminuito il reddito. Come possiamo pensare che sia sensato che chi lavora ed ha famiglia riesce a sopravvivere mentre altri vivono da nababbi gestendo le loro "rendite" finanziarie e non?

Enrico Sacchi, Lecco Commentatore certificato 08.09.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continua poesia - LA PASSEGGIATA - lungo la strada del ritorno scambiandosi coccole e sorrisi. Le 2 carrozzine vanno avanti spinte dalle giovani mamme le piccine parlano a modo loro/con gridoline e risatine si toccano con le mani i giovani padri stanno più dietro/con Caraibi parlano e scherzano dietro a tutti stiamo noi io e la mia ragazza/ i nonni ce li guardiamo. Io sono fortunato/ ad avere tanto dalla vita e ringrazio - DIO - che con una passeggiata che non costa niente ci rende felici. E quando ci va come stiamo andiamo a far visita alla quarta generazione
alla BISNONNA gli facciamo appannare i vetri degli occhiali dalla gioia e la sentiamo felice.

V.V. P.P.

(cerco un Editore straniero )

vito volpicella 08.09.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Interessante, ma non è proprio così, perchè si torna al prima del lavoro renumerato senza poter tornare alla vita senza i costi obbligatori, non possiamo bere acqua del pozzo perchè avvelenata, non possiamo lavare i panni al fiume perchè avvelenato, non possiamo coltivare l'orto perchè cementato, non possiamo tenere qualche gallina per le uova perchè l'usl vuole che compriamo le uova avvelenate, non possiamo fare un poco di legna per l'inverno perchè i boschetti non esistono più, quindi anche senza "lussi" siamo obbligato a pagare la casta con le bollette luce acqua gas tarsu ecc. ecc. ecc. affiliamo i forconi.

Alighiero 08.09.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nell'articolo si ha una leggera sensazione di disprezzo del lavoro. Io sono una di quelle che credono che si può amare il proprio lavoro e che le ore del giorno in cui si lavora sono una parte fondamentale della nostra vita e sono essenzialmente vita.
Ora si sta svilendo in tutti i modi l'importanza del lavoro sia manuale che intellettuale e la conseguenza è che si svilisce il valore della vita e da qui il progressivo degrado generale.
Se si vuol cambiare bisogna ridare dignità al lavoro, per poi mirare agli altri fronti.

abitante 08.09.11 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Situazione politica e origini della lega nord.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti rimasti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?cerrrtoooo più di qualcuno in padania ci crede ancora.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Per marco fiaschi 07.09.11 22.08

E tu perchè non te ne vai a FANCULO avanzi qualcosa da me per caso?

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

(in proseguo da sopra):
STIPENDIO € 19.150/00 AL MESE
STIPENDIO base circa € 9.980/00 al mese
PORTABORSE circa € 4.030/00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa € 2.900/00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da € 335/00 circa a € 6.455/00) TUTTI ESENTASSE
+
TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FS gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
FRANCOBOLLI gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per € 1.472.000/00).
Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo solo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (41 anni per il pubbico impiego).
Circa € 103.000/00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio).
La classe politica ha causato al paese un danno di 1.000.000.000.255.000.000/00 di €/sangue.
La sola Camera dei Deputati costa al cittadino € 2.215/00 al MINUTO !!
Far circolare.
Si sta promuovendo un referendum per l'abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari…......... queste informazioni possono essere lette solo attraverso Internet, in quanto quasi tutti i mass-media rifiutano di portarle a conoscenza degli italiani.....PER FAVORE CONTINUA LA CATENA


Il Nibbio 08.09.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari Ragazzi, non bisogna farsi prendere dal panico o dall'eccesiva premura di cambiamenti repentini. I cambiamenti sono sicuramente necessari ma occorre riflettere con estrema cura. La ns controparte ha potere infinito e sono molto preparati e fanno questo, diciamo mestiere, a tempo pieno da secoli, noi, o almeno io ,dovendo occuparci del quotidiano per la sopravivenza non possiamo competere ad armi pari con lor signori. Qualche idea anche non cruenta ci potrebbe essere ma non si può esporla apertamente altrimenti si scoprono le carte e vincono sempre loro. Quindi calma

Paolo R., parma Commentatore certificato 08.09.11 09:55| 
 |
Rispondi al commento

#### ANARCAZIONE SOCIALE FOREX ####
Le Borse si sono riprese, ma si tratta per ora di una correzione tecnica del mercato che ha giovato anche della pubblicazione del Beige Book che ha indicato una modesta crescita economica negli USA. In nottata le Borse asiatiche non hanno continuato il trend positivo di ieri.

Alta l’attesa per la giornata di oggi. Obama è atteso al congresso dove illustrerà il nuovo piano di riforme da oltre 300 Mld di USD mirato alla creazioni di nuovi posti di lavoro e crescita economica. Alcuni critici del Presidente statunitense giudicano il piano che verrà illustrato in serata, l’ultima ancora di salvataggio per il Presidente che spera così di riacquistare consenso e garantirsi una seconda rielezione. Per ora i sondaggi non sono confortanti, a dimostrazione che gli statunitensi non sono per nulla soddisfatti della politica economica della Casa Bianca. Anche i Repubblicani non sono contenti do Obama, ed è probabile che possano ostacolare il piano di riforme che andrà nuovamente a pesare sul già pesante deficit statunitense. Per ora la FED continua a fare la sua parte, pare infatti che il 20-21 Settembre, parte dei Bond di breve termine in scadenza verranno sostituiti con Treasuries di lungo termine.

Sempre dagli USA sono attesi oggi i dati sulla bilancia commerciale che secondo le stime nel mese di Luglio ha subìto una contrazione. La stima per ora è di un gap di 51 Mld di USD, dopo che in Giugno si era registrato il maggiore gap in assoluto, di ben 53.1 Mld di USD. Attenzione all’effetto del dato sullo USD che per ora continua a mostrarsi solido nei confronti delle maggiori controparti.

Il FMI ha tagliato le stime di crescita all’Irlanda che dovrebbe crescere dello 0.4% nel 2011, e dell’1.5% nel 2012. Il Ministro del tesoro irlandese, Michael Noonan, ha affermato che “la situazione economica globale non aiuta l’Irlanda”.

http://www.anarcazionesociale.blogspot.com
VIDEOMIND S.A.S. Via Marco Emilio Lepido 54/4E - 40132 Bologna

Gianluca Fazioli (anarcazionesociale), bologna Commentatore certificato 08.09.11 09:54| 
 |
Rispondi al commento

(in proseguo da sopra):
Carlo Garofolini - e sempre nel massimo silenzio di tutti. ...E NON FINISCE QUI...
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 al mese. Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.
STIPENDIO € 19.150/00 AL MESE
STIPENDIO base circa €
PORTABORSE circa € 4.030/00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa € 2.900/00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da € 335/00 circa a € 6.455/00) TUTTI ESENTASSE
+
TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FS gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
FRANCOBOLLI gratis
PISCINE E PALESTRE gratis
AEREO DI STATO gratis
AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per € 1.472.000/00).
Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo solo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (41 anni per il pubbico impiego).
Circa € 103.000/00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio).
La classe politica ha causato al paese un danno di 1.000.000.000.255.000.000/00 di €/sangue.
La sola Camera dei Deputati costa al cittadino € 2.215/00 al MINUTO !!
Far circolare.Si sta promuovendo un referendum per l'abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari…......... queste informazioni possono essere lette solo attraverso Internet,

Il Nibbio 08.09.11 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono dei criminali...
come cala l'attenzione dell'opinione pubblica, arrivano gli emandementi che non solo cancellano quelli che sembravano buoni propositi per tagliare i costi della politica e mostrare un pò di senso di responsabilità, ma peggio ancora arrivano a mettere le mani sullo statuto dei lavoratori, rendendo praticamente nullo l'art.18, e allargando le maglie delle pene per i reati di evasione fiscale!!!
Senza manette se evadi fino a 3 milioni di imposta, significa possibilità di inquinare le prove, di scappare ma soprattutto manca il deterrente psicologico di NON delinquere per milioni di lavoratori autonomi e imprese!
L'attenzione degli italiani dura 1 mese!!!
Vi rendete conto???
Vi rendete conto per superare i 3 milioni di imposta dovuta allo stato, quanti milioni di fatturato devi fare?
Vi rendete conto che sotto questa cifra (3 Milioni di imposta) e percentuale (l'ammontare dell'imposta evasa non deve superare il 30% del volume d'affari) di imposta rientrano praticamente tutti gli artigiani, i liberi professionisti, gli agenti, le piccole e le medie imprese?
Non solo! Le condizioni devono esserci entrambe affinché ci sia l'arresto! Se per esempio dovevi allo Stato un'imposta superiore ai 3 milioni di euro, per esempio 3.5 Mln, ma questi 3.5 sono sono meno del 30% del tuo volume d'affari, allora non scattano le manette.
E il via libera ufficiale all'evasione di massa che già è mostruosamente grave in Italia.

Roberto F., Bergamo Commentatore certificato 08.09.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in proseguo:
..sono stati desegretati. "Abbiamo chiesto - dice la Bernardini - quanti e quali importi sono stati spesi nell'ultimo triennio per alcune prestazioni previste dal “fondo di solidarietà sanitarià come ad esempio balneo-terapia, shiatsu-terapia, massaggio sportivo ed elettro-scultura (ginnastica passiva). Volevamo sapere anche l'importo degli interventi per chirurgia plastica, ma questi conti i Questori della Camera non ce li hanno voluti dare". Perché queste informazioni restano riservate, non
accessibili? Cosa c'è da nascondere? Ecco il motivo di quel segreto secondo i Questori della Camera: "Il sistema informatizzato di gestione contabile dei dati adottato dalla Camera non consente di estrarre le informazioni richieste. Tenuto conto del principio generale dell'accesso agli atti in base al quale la domanda non può comportare la necessità di un'attività di elaborazione dei dati da parte del soggetto destinatario della richiesta, non è possibile fornire le informazioni secondo le modalità richieste". Il partito di Pannella, a questo proposito, è contrario. "Non ritengo - spiega la deputata Rita Bernardini - che la Camera debba provvedere a dare una assicurazione integrativa. Ogni deputato potrebbe benissimo farsela per conto proprio avendo gia l'assistenza che hanno tutti i cittadini italiani. Se gli onorevoli vogliono qualcosa di più dei cittadini italiani, cioè un privilegio, possono pagarselo, visto che già dispongono di un rimborso di € 25.000 mensili, a farsi un'assicurazione privata. Non si capisce perché questa “mutua integrativa, la debba pagare la Camera, facendola gestire direttamente dai Questori". "Secondo noi -aggiunge- basterebbe semplicemente non prevederla e quindi far risparmiare alla collettività 10.000.000/00 € all'anno. Mentre a noi tagliano sull'assistenza sanitaria e sociale è deprimente scoprire che alla casta rimborsano anche massaggi e chirurgie plastiche private- è il commento del presidente dell'ADICO, (segue sotto)

Il Nibbio 08.09.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo o Grillo Beppe come ti pare.Il debito pubblico lo pagano,e lo pagheranno solo i cittadini che lavorano e quelli che sono disoccupati.Fammi un piacere tu che hai più ascolti di tutti: spieghi alla gente che lavora che con le tasse che lascia non aiuta chi si trova in difficoltà; ma paga 3200 euro di pensione al signor BENETTON. "TU fai il comico". spieghi che diamo 4o.000 euro di pensione al mese al nostro grandissimo e italianissimo ex presidente ADELIO CIAMPI. "x questo vuole bene all'italia". Chi sono i presidenti italiani??? Magari il 2011 lo facciamo marciare nel verso giusto. Diamoci da fare,aggiustiamo la strada e non facciamola pagare,se no siamo come BENETTON. GRILLO, beccati questa poesia non politica,cerca, cerchiamo di farli diventare come in questa poesia il popolo italiano. Con amore e con democrazia. Peter Pam.


(poesia n. 60) LA PASSEGGIATA


Quando cala il tramonto
ci incontriamo tutti insieme
e facciamo la nostra solita PASSEGGIATA
per andare a prendere Alba Chiara dal lavoro
esce alle otto
scendiamo giù per via Principe Amedeo
le due carrozzine vanno avanti
spinte dalla nonna/ e dalla mamma
i papà/ stanno dietro con me e Caraibi
miofiglio più piccolo
ragioniamo del più e del meno.
Tre generazioni
camminano insieme
padri figli e nipoti
una cosa bellissima
è la vita che parla da se
e si manifesta in tutta la sua espressione.
Io sono fortunato/ ad avere così tanto dalla vita
non fa niente che sono umiliato
e molto arrabbiato verso la politica corrotta
ma la felicità costa poche monetine
e un po' di intelligenza.
Quando arriviamo a destinazione
la giovane mamma
arriva festante
prende la figlia dalla carrozzina
e se la stringe/ se la sbaciucchia come un uccellino
e se la porta in braccio/ lungo

vito volpicella 08.09.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma SONO VERI QUESTI DATI? E' possibile verificare?
Se tutto ciò fosse vero, l'assalto alla Bastiglia potrebbe riverificarsi a distanza di 222 anni:
"Scandaloso...diffondilo!
è una cosa scandalosa!!!!
Girate per far svegliare chi ancora dorme....
Ma noi siamo pecore o vogliamo reagire???????
...e i politici dovrebbero solo vergognarsi!!!!!
Per la prima volta viene tolto il segreto su quanto costa ai contribuenti l'assistenza sanitaria integrativa dei deputati. Si tratta di costi per cure che non vengono erogate dal sistema sanitario nazionale (le cui prestazioni sono gratis o al più pari al ticket), ma da una assistenza privata finanziata da Montecitorio. A rendere pubblici questi dati sono stati i radicali che da tempo svolgono una campagna di trasparenza denominata Parlamento WikiLeaks. Va detto ancora che la Camera assicura un rimborso sanitario privato non solo ai 630 onorevoli. Ma anche a 1.109 loro familiari compresi (per volontà dell'ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini) i conviventi more uxorio. Ebbene, nel 2010, deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10 milioni e 117.000/5 €. Tre milioni e 92.mila euro per spese odontoiatriche. Oltre tre milioni per ricoveri e interventi (eseguiti dunque non in ospedali o strutture convenzionati dove non si paga, ma in cliniche private). Quasi un milione di euro (976.000 €, per la precisione), per fisioterapia. Per visite varie, € 698.000. Quattrocentottantotto mila euro per occhiali e 257mila per far fronte, con la psicoterapia, ai
problemi psicologici e psichiatrici di deputati e dei loro familari. Per curare i problemi delle vene varicose (voce "sclerosante"), 28.138 €. Visite omeopatiche € 3.636. I deputati si sono anche fatti curare in strutture del servizio sanitario nazionale, e dunque hanno chiesto il rimborso all'assistenza integrativa del Parlamento per € 153.000 di ticket. Ma non tutti i numeri sull'assistenza sanitaria privata dei deputati, tuttavia, (segue sotto)

Il Nibbio 08.09.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Preoccupazione per la scomparsa di ordigni letali e facili da usare.
Svenduto l'arsenale di Gheddafi
Sistemi di missili portatili venduti al mercato nero a tuareg e terroristi. Possono abbattere aerei in volo.

*****

Ecco, questa è una notizia importante che da adito a una riflessione e prefigura una visione.
Intanto, ci dice quanto ancora la tecnologia sia alle prime armi per così dire..
Il futuro del commercio di armi potrebbe invece quello dove i produttori inseriranno un chip all'interno di ogni arma contenente una ogiva esplosiva, chip che verrebbe disattivato qualora le armi cadessero nelle mani sbagliate.
Al lato pratico, con un click del pc ti disattivano tutte le armi che hai rubato.
Espediente che sarebbe molto utile anche in caso di un'invasione da parte della nazione produttrice delle armi.
Resterebbero con il missile in mano insomma, perchè non gli partirebbe. Così come i proiettili non esploderebbero.
Interessante e si può fare, secondo me.

L'acquirente iniziale non è necessario che sia al corrente di questo. La presenza dei chips rimarrebbe un segreto ben custodito, un po' come si è fatto per l'assetto proprietario della Banca D'Italia che è rimasto riservato per circa un secolo.

E' una cosa che possono fare.

Saluti.


Punto 6:coi tagli egli enti locali,di asili ce ne saranno sempre meno e già ora sono insufficienti,nel Sud coprono addirittura solo il 5% del bisogno.E le famiglie giovani hanno un disperato bisogno di nonne a cui affidare i bambini in mancanza di uno stato sociale che assista le madri che lavorano perché in troppe famiglie con uno stipendio solo non si vive;allungando il loro periodo lavorativo,si danneggia anche loro

Punto 7: mai sentito parlare del tetto di vetro,che nello Stato come nella Chiesa impedisce alle donne che valgono di far carriera?
Male!Basterebbe parlare con qualsiasi donna intelligente,abile e ambiziosa per imparare parecchio su un mondo di cui evidentemente il Ministro sacconi non sa niente!

Punto 8:le donne si occupano dei figli il doppio di tempo degli uomini

Punto 9:cresce l'occupazione femminile nonostante la crisi ma gli stipendi restano più bassi del 20% rispetto agli uomini.Difficile la conciliazione tra tempi di cura ai figli e agli anziani e di lavoro,visti anche i tagli all'assistenza

Punto 10:cresce la violenza degli uomini sulle donne.Ogni 3 giorni una donna viene uccisa dal partner,9 stupri su 10 avvengono in casa.Nel 61% dei casi di violenze,esse avvengono in casa.4 su 5 si verificano all’interno di una relazione sentimentale,e soltanto 1 violenza su 100 avviene ad opera di sconosciuti

Punto 11:il tasso di occupazione femminile in Italia è tra i più bassi d’Europa,46,1%, inferiore dei 12 punti ai paesi UE,ma a Sud crolla al 30.Più spesso il contratto è a tempo determinato o part time(al sud le laureate con contratto a termine sono il 44,6%)

Napolitano disse:"In Italia le donne sono ridotte a oggetto,serve un’altra cultura.Le donne italiane sono ancora lontane dall'aver conquistato la parità in molti campi"

E così,in una situazione già difficile, si ha questa bella idea di penalizzarle in nome della parità praticata in paesi dove lo stato sociale le aiuta molto di più!E si cerca la parità solo nell'aumento del lavoro!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL SIGNOR LATOUCHE O COME SI SCRIVE, E' DA TANTO CHE èPARLA DI "DECRESCITA CONSAPEVOLE" PRIMA E "DECRESCITA FELICE" POI. IO, CHE SONO MENO DI NESSUNO, DA SEMPRE HO DETTO CHE "IL SISTEMA CAPITALISTICO BASATO SUL CONSUMISMO E SULLA CRESCITA CONTINUA, HA I CONTI CHE NON POSSONO TORNARE, PROPRIO A LIVELLO MATEMATICO. MA CHE CAZZO DI SISTEMA SI SONO INVENTATI? UN SISTEMA CHE CONDANNA L'UOMO A LAVORARE SEMPRE PIU' PER PRODURRE SEMPRE PIU'PER ESSERE SEMPRE MENO FELICI E PIU' INCAZZATI! CHE INVENZIONE GENIALE QUANDO INVECE ABBIAQMO GRATIS UN PIUANETA MERAVIGLIOSO E SUPER RICCO, IN GTRADO DI FAR STAR PIU' CHE BENE TUTTI CON LA MINIMA FATICA. MA CI SONO GLI SQUALI, OVVERO COLORO CHE VOGLIONO PREVARICARE, AVERE SEMPRE PIU' DEGLI ALTRI, DIVENTARE SEMPRE PIU' RICCHI FINO A VOMITARE. CHE VADANO A FARE IN CULO, PER DIRLA ALLA BEPPE. LI ABBIAMO SENTITI E FASTTI PARLARE DELLE LORO STRONZATE, ANCHE TROPPO. E' L'ORA CHE TACCIANO E SI TOLGANO DALLE PALLE...E SXCUSATE IL FRANCESISMO MA NON CI SON PARIOLE MIGLIORI DI QUESTE PER TRATTARE QUESTI MANIGOLDI, LADRI DI VITE ALTRUI OLTRE CHE DI PANE. QUESTI AFFAMATORI ISTITUZIONALI ANDREBBERO MESSI DAVANTI ALLE LORO RESPO IN UN BEL TRIBUNALE IN CUI DOVREMMO CONTESTARGLKI LE IMMANI SOFFERENZE ED I MILIONI DI MORTI CHE HANNO CAUSATO CON LA LORO FOLLE CATTIVERIA ED INGORDIGIA. VANNO PROCESSATI E CONDANNATI TUTTI I RESPONSABILI DEL MONDO ODIERNO E PASSATO DI ALMENO70 ANNI. DEVONO PRIMA O POI CAPIRE O...MORIRE...O ANDARSENE IN ESILIO MOLLANDO QUI IL MALLOPPO CHE E' NOSTRO, NON LORO. L'AVETE VISTO L'AEREO PERSONALE DI GHEDDAFI? MENTRE IL POPOLO MORIVA, LUI SE L'è SEMPRE SPASSATA ED ORA CHER E' SPUTTANATO, DEVE ESSERE GIUDUICATO DAL TRIBUNALE DEL POOPOLO STESSO. CIAOM, FEDE DA LIVORNO

federico fauci 08.09.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento

a
Riprendo

La manovra penalizza la donna che lavora parificando l’età della pensione a quella degli uomini e la porta a 65 anni. Un’altra bella pensata del ministro Sacconi! Quello che ha introdotto la norma del licenziamento libero, in chiaro odio al mondo dei lavoratori, che voleva imporre lo stralcio del riscetto della laurea e del militare e che ora penalizza la donna, in chiaro odio al mondo femminile, di cui evidentemente conosce molto poco.

Punto 1°: la donna fa un doppio lavoro, in casa e fuori, e subentra alla mancanza di assistenza pubblica ad anziani e disabili, e non ci pare il caso di penalizzarla ulteriormente

Punto 2°: fino a prova contraria, sulle spalle della donna si abbatte anche la cura dei bambini, degli anziani e dei disabili, almeno finché dura o peggiora questa carente assistenza pubblica ed è inutile ignorarlo, anche su questo fronte gli uomini risultano assenti

Punto 3°: per certi lavori il fisico di una donna è più fragile e non sopporterebbe tanti anni di lavoro e la manovra non distingue tra tipi di lavoro, se impiegatizio o operaio

Punto 4°: in Italia si divide un coppia su 4, ma nella quasi totalità dei casi i figli restano alla madre, la quale dunque ha anche questo lavoro, mentre i padri sono latitanti e non vengono nemmeno messi alle strette quando non pagano gli alimenti o non si curano dei figli

Punto 5°: spesso le donne sono assunte prima degli uomini, ma questo avviene o perché vengono pagate meno, o perché si presume di sfruttarle di più, anche sessualmente, o perché ci si basa sulla loro bellezza come fossero richiami sessuali, o perché sono le prime a essere licenziante, o anche perché questo cattivo governo ha eliminato il divieto di fare patti fraudolenti come le dimissioni con data in bianco, già firmate, da completare in caso di gravidanza

(continua)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Non vedete il grande circo nel quale siamo finiti? E' tutto inutile. E necessario un profondo cambiamento nelle coscienze, radicale. E' il pensiero la causa dei mali dell'uomo. La storia dell'uomo ne è la conferma. Il pensiero, che non ha nulla di sacro, ha inventato filosofie, religioni, ideologie che hanno portato guerre, sofferenze, gioghi, divisioni, condizionamenti. E' il pensiero che ha impedito, illudendosi di trovarla, insegnarla, la verà libertà che, in realtà, è a disposizione di tutti, nessuno escluso. Se ne è confuso il suo legittimo uso - per manipolare la materia - con il tentativo di comprendere e gestire i rapporti tra le persone che, in quanto viventi e in continuo cambiamento, non sono riducibili a meri meccanismi. Il pensiero produce continuamente immagini, parole e su queste noi basiamo i nostri rapporti ma così facendo non vediamo la realtà, ciò che è. Le parole, le immagini, non sono le cose. E i politici, i capi religiosi, i potenti, sfruttano le nostre debolezze e avidità. Il pensiero non lo si può fermare; ma è possibile osservarlo, con tutte le sue meschinità, le sue trappole, le sue fughe, le sue proiezioni. Solo l'atto di osservare, dentro e fuori di sè, produrrà il cambiamento, farà sorgere l'intelligenza della percezione, un'intelligenza che và oltre il conosciuto, che è già morto, per poter scoprire il nuovo; senza maestri, nè costrizioni, nè controlli, nè giudizi, nè approvazioni, nè confronti, nè analisi. Ma ciò è compito e responsabilità di ciascuno di noi. Solo un cambiamento dell'uomo, con la morte del suo ego (io, sè, mio) potrà portare ad un reale cambiamento nei rapporti tra le persone e la realtà. Prima che sia troppo tardi, prima che un'altra guerra, che bussa ormai alle nostre porte, causi tremende sofferenze a noi e ai nostri figli. L'inazione, di fronte al nonsenso politico, sociale e ideologico è l'unica strada da percorrere come azione realmente intelligente; e ciò porterà ad un'azione libera, giusta e senza rimpianti.

uno specchio per guardarsi... 08.09.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,cari Ragazzi,non bisogna farsi prendere dal panico o dall'eccesiva premura di cambiamenti repentini.I cambiamenti sono sicuramente necessari ma occorre riflettere con estrema cura.La ns controparte ha potere infinito e sono molto preparati e fanno questo a tempo pieno da secoli,noi,o almeno io ,dovendo occuparci del quotidiano per la sopravivenza non possiamo competere ad armi pari con lor signori.Qualche idea ci sarebbe ma non si puo esporla altrimenti si scoprono le carte e vincono sempre loro.Quindi calma

Paolo 08.09.11 09:32| 
 |
Rispondi al commento

ora che sappiamo tutto sul signoraggio bancario sull'inutilità della crescita e sugli sprechi dei politici cosa facciamo caro davide lak?se come dici tu la metà degli ITALIANI è idiota?

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 08.09.11 09:27| 
 |
Rispondi al commento

l'8 settembre di 68 anni fa, con la firma dell'armistizio, la fuga del re e il disfacimento di tutti i comandi lasciando l'esercito allo sbando completo e la popolazione indifesa moriva la nostra patria.
ma i peggiori individui sono quelli che ancora oggi dichiarano di averla vinta quella guerra e di averci liberato dal nazifascismo.

abolire il 25 aprile per non dover ricordare ogni anno l'8 settembre e fare i conti con il nostro passato se vogliamo tornare ad essere un paese normale.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 08.09.11 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma no, caro Beppe, stavoltra ti sbagli!!!

La finanza internazionale e la speculazione, HANNO bisogno del debito!
E' già successo, succede ora e succederà ancora domani!

Lo schema è questo: fai fare debito, poi all' improvviso, tiri i cordoni della borsa e fai rientrare con manovre lacrime e sangue (e soprattutto SVENDITE!); ossia PASSI ALL' INCASSO!

ER' successo anche con Prodi a suo tempo: la svendita per rientrare. Succede ora; e ho paura che questi politicanti continueranno a svolgere la loro missione per i padroni del mondo: che non sono i cittaduini o gli elettori!

Roberto Cupioli 08.09.11 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il terzo pollo...puttano vecchio fa buon brodo nella didascalia universale dello sfogo sevizie e servizi scadenti agli elettori...il terzo pollo e' stato creato in tutta oscenita' partorito in una cantina scadente trasformata in cloaca...da...ll'unione carnale di un battesimo vergognoso il progetto della P2 del maestro LICIO GELLI e' stato compiuto con il terzo pollo SINISTRA CENTRO DESTRA FI-CA-RUT=fini casini rutelli guidati dalle banche DRAGHI e l'ex capo di confindustria MONTEZEMOLO...un progetto criminale e nello stesso tempo una trappolla micidiale per noi italiani con un piano di schiavizzazione ed usura cronica trasformeranno il nostro futuro in un incubo da vivere...IL TERZO POLLO famelico vampiro costruito con LE ALI di casini il PETTO DI FINI tatuato come un servo mitologico e le cosce di prostituta di RUTELLI comandati dal cervello di DRAGHI e MONTEZEMOLO alla ricerca spasmodica di potere cieco riempie i cuori di orrore...sconvolere il nostro futuro con l'usura chiudendoci nella depressione questi meschini personaggi che vivono con l'estorsione rimborsi elettorale mesata da parlamentare di 20.000 euro al mese e non valgono nemmeno 700 euro al mese...mercanti e mercenari che sono in politica da 30 anni rubando sempre oggi con il TERZO POLLO tentano ancora una volta di fotterci costruendosi una nuova schifosa verginita'...

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 08.09.11 09:12| 
 |
Rispondi al commento

IL GIOCO DELLA...

... Rien ne va plus, les jeux sont faits. Come volevasi dimostrare, il banco della cosca vince... sempre. Il collaborativismo dell'opposizione, a parte pochi, è evidente.

Non per dire, ma diciamolo, può sembrare una provocazione ma potrebbe non esserlo. Se uno a caso, magari proprio il numero uno decidesse, a malincuore ovviamente, di rinunciare alla carica di senatore a vita dopo il mandato di presidente a cosa potrebbe dare luogo? Altri potrebbero seguirne l'esempio? Visto che la cosca è allergica a ridursi e a ridurre i compensi che volentieri sottraggono arbitrariamente dalle casse e tasche degli italiani.

La manovra economica è la moralizzazione dell'abuso del potere politico.

E' stata fatta in tutta fretta: una sveltina premeditata insomma. Un paese serio avrebbe bisogno d'altro e d'altri. Ma la repubblica delle tre scimmiette ha fame ed è sempre alla ricerca di banane.

I pensieri sono sempre gli stessi inutile cercarne di nuovi quando chi li dovrebbe ispirare non ne ha.

Una nazione invidiabile dal punto di vista export, avrebbe bisogno di leader adeguati per ridurre il debito. Evidentemente i tempi non sono maturi, dobbiamo cadere ancora più in basso... si prega di aiutare a scavare. Grazie. Solo dopo un palese fallimento si può ripartire da zero.

POLITICA.

By Gian Franco Dominijanni


...son tornati dal pellegrinaggio?...

...la grazia più Giusta sarebbe :
...una MORIA di COZZE!!!

anib roma Commentatore certificato 08.09.11 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tranci di dignita'appesi ai fili dell'osceno

venduti all'asta dell'indecenza

annusando le ascelle della miseria

il sudore livido delle dimenticanza

cavalca il saccheggio in atto

creando una poverta'coperta d'omerta

i debiti trasformati in lager quotidiani

ipotecano i corpi presi in ostaggio dagli usurai

rendere schiavi in cambio della sopravvivenza

nel menu' arrogante ci hanno tolto anche il bicchiere di vino

ed atrocemente ci strapperanno le mutande dell'animo...

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 08.09.11 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Avete TUTTI ragione ... la Logica del Potere viene tramandata di padre in figlio, anche tramite, ad esempio, i Campus universitari Americani.
Oggi poi, con l'abolizione delle restrizioni alla Borsa Americana promossa da Bill Clinton ( sic!!!!) nel 1996 ( che ha prodotto questa immensa crisi mondiale!!!!!) e la globalizzazione promossa dai "grandi pensatori" dal 2002 che ha prodotto l'imbarbarimento delle Società Civili non l'acculturamento delle Società "civilmente arretrate", questa "capacità" di applicare la Logica del Potere è aumentata in modo esponenziale.
In questo senso è verissimo l'articolo del Tiro al Piccione ... finchè ogni Paese non si sarà adeguato alla Logica del Potere verrà sbranato dai suoi "cani rognosi".
In questo senso e con questa manovra iniqua messa in atto dai nostri "cani rognosi" al servizio della Logica del Potere, mi domando ancora :
- che fine hanno fatto i 500 MILIARDI di euro che questo governo ha speso in 2 anni e mezzo??????
Ricordo che per i primi 1400 miliardi ci sono voluti 30 anni per riuscire a "gettarli nel cesso" dato che difatto NON sono mai serviti per promuovere opere al servizio della Nazione cioè noi.
Ma questo governo che afferma sempre di NON mettere le mani nelle tasche degli italiani, le ha messe di fatto nel futuro dei nostri figli.
Ci rendiamo cosnto che 500 miliardi sono 30 miliardi di interessi all'anno? cioè due terzi di questa porcata di manovra?
E SENZA che siano serviti a NULLA, ... altro che vivere sopra le proprie possibilità.
SONO SERVITI SOLAMENTE PER METTERCI ANCORA DI PIù CON LA TESTA SOTTO L'ACQUA IN MODO CHE LA LOGICA DEL POTERE CI POSSA SEMPRE PIU' RENDERE SCHIAVI!!!
RUBANDOCI LA VITA!!!!!!!!!!

Tutte le altre dicerie sono BALLE ... il Debito Pubblico e lo strumento "democratico" inventato dai Padroni del Vapore per rendere schiave le Nazioni!!!!!!!
Prima di agire è bene "capire" contro cosa stiamo agendo!!!!!!!!!
Anche il Berlusca è solo un cane ringhioso al servizio del Potere
Ciao a tutti
Aldo

Aldo Moro 08.09.11 08:59| 
 |
Rispondi al commento


'Devo rilevare che nessuna delle reazioni ha dato una risposta nel merito alla mia analisi sui temi del proibizionismo e della mafia. In linea generale le risposte si sono limitate ad insulti, che rivelano solamente la mancanza di argomenti validi'. Lo ha detto Vincenzo Macri', ex Procuratore Aggiunto Antimafia, oggi Procuratore Generale della Corte di Appello di Ancona, intervenendo in merito alle polemiche suscitate dalle sue dichiarazioni a KlausCondicio, il talk show di Klaus Davi.
'Per quanto riguarda il tema del proibizionismo - ha aggiunto Macri' - voglio ribadire, come ho detto piu' volte nel corso dell'intervista, che non ho soluzioni da offrire e dunque non e' vero che intendo proporre la liberalizzazione dell'uso delle sostanze stupefacenti in quanto le soluzioni appartengono alla responsabilita' della politica. Mi sono limitato, come magistrato con lunga esperienza in materia, ad indicare gli effetti devastanti sul piano del rafforzamento delle organizzazioni criminali e dell'economia di interi Paesi, prodotti dal proibizionismo in materia di droga, invitando ad avviare sul tema una discussione pacata e razionale, senza tabu' e senza pregiudizi di alcun genere. Se la classe politica non intende accettare l'invito, e' libera di farlo, ma ritengo che i problemi che ho esposto si aggraveranno sempre di piu' se si continuera' su questa strada'.
In merito alla polemica con la Lega, il Procuratore generale di Ancona ha detto che 'che non vi e' una sola parola da me pronunciata che possa giustificare le espressioni ingiuriose dei leghisti. Ho detto solo, e lo ribadisco, che la 'ndrangheta, come peraltro Cosa Nostra, e' interessata alla prospettiva separatista, come risulta da una ricca documentazione al riguardo, e non escludo che abbia sostenuto elettoralmente la Lega nelle regioni del Nord proprio nella prospettiva di un separatismo, utile alle aspirazioni delle mafie. Non ho mai detto che la Lega ha richiesto tale appoggio'.

http://droghe.aduc.it/notizi

yuoseff horry Commentatore certificato 08.09.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

...Tutte gli Esseri Umani Superstiti...Degni di chiamarsi Così, sentono Forte l'Esigenza Profonda, la Volontà Ormai Inarrestabile di un :

"NUOVO RINASCIMENTO"!!!...

«Adesso mi ribello alla casta della musica»

...Ciascuno sente il peso di un mondo vecchio che li costringe a limitare il proprio modo espressivo. Però anche certi giovani la contestano. Nel suo libro racconta di studenti del Conservatorio di Milano che vedendola passare le hanno urlato: «Allevi, vattene. La tua musica fa schifo». Lo sa quando è successo? Mica agli inizi della mia carriera. È successo pochi mesi fa. Significa che Giovanni Allevi è ancora un problema, nel mondo accademico non è ancora stato assimilato. Anche questo è il motivo del mio libro. Mi è servito a sistematizzare definitivamente il mio pensiero. Non polemico, ma propositivo. Lei è laureato in filosofia. Crede che i pensatori aiutino a far musica? Sì, e lo affermo con gioia. In particolare Hegel. Ribadisce l'unicità del presente nei confronti del passato. Lo spirito del tempo è il mutamento. Nel versante artistico significa che non è vero che è stato scritto tutto. C'è un'epoca che va raccontata. È il suo "nuovo rinascimento"?...

http://www.iltempo.it/2011/09/08/1284018-adesso_ribello_alla_casta_della_musica.shtml?refresh_ce

anib roma Commentatore certificato 08.09.11 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Un discorso che non fà una piega, ma puramente utopico.
Caro Grillo, dato che voglia o non voglia, sei il Leader (almeno "spirituale") di un Movimento Politico (che tu però dici essere non Politico), allora non puoi lanciare la supercazzola vendoliana del Mondo che tutti vorremmo senza spiegare come intendi realizzarlo.
Pensi forse che la BCE ti lascerà uscire dal Giro Euro/Debito? Che le banche private che controllano Banca d'Italia ti permetteranno di tornare alla sovranità monetaria di fatto e non sulla carta come ora?
E' facile dire azzeriamo il debito e prepariamoci a vivere in un Mondo migliore, ma poi le cose bisogna anche realizzarle.
Per quello che poi riguarda il lavoro ti ricordo che per sopravvivere bisogna almeno procurarsi del cibo e ti assicuro che già quella non è una cosa che costa poca fatica, me li ricordo bene i racconti di mio nonno che faceva l'agricoltore nell'immediato dopoguerra...

Donato Tobi () Commentatore certificato 08.09.11 08:50| 
 |
Rispondi al commento

ANDREA PRADOLIN ARTIGIANO AUTOTRASPORTATORE, HO DETTO E RIDETTO PER CAMBIARE STA POLITICA ITALIANA E SE VOLETE MONDIALE,FACCIAMO UN PASSETTO ALLA VOLTA E PENSIAMO AL NOSTRO GIARDINETTO, PER UNA RIVOLUZIONE CIVILE E DEMOCRATICA LA RICETTA E LA SEGUENTE: NON DARE I NOSTRI POCHI SOLDI PER TASSE E TARIFFE COMUNALI NON FARE PIù OPERE DI VOLONTARIATO, NON FARE OPERE PIE PER LA CHIESA E ALTRI ISTITUTI DI BENEFICENZA, TUTTO QUESTO ANDREBBE A LEDERE LA PARTE POLITICA IN QUANTO SI APPESANTIREBBE L'ONERE DEL GOVERNO DI RICERCARE TALI FONDI, QUESTO METTEREBBE IN CRISI IL SISTEMA, PERCHè TALE SISTEMA ATTUALMENTE SI BASA SU QUESTI DENARI DELLE TASSE, TARIFFE, E SOPRATUTTO IL VOLONTARIATO DA UNA GROSSA MANO (QUELLA CHE TOGLIE LE CASTAGNE DAL FUOCO, MIO NONNO MI HA INSEGNATO CHE TI SCOTTI LA MANI ALLORA NON FATELA) NOI NON CHIEDIAMO ALLA GENTE DI FARE LOTTA ARMATA CHIEDIAMO ALLA GENTE QUELLA CHE FA FATICA AD ARRIVARE A FINE MESE E CHE HA MILLE PROBLEMI DI LAVORO DI FARE TALE AZIONE SENZA PAURE PER IMPEDIRE ALLA CLASSE POLITICA E AI POTERI FORTI DI RIMANERE FORTI E POTENTI. CORDIALI SALUTI

andrea pradolin 08.09.11 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E intanto la manovra PASSA al senato con la RIDUZIONE del contributo di solidarieta' del parlamentari.

Poverini...e' giusto..come farebbero a vivere con solo 10.000 euro al mese!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Democraticamente non faremo un cazzo.

SANGUE.

Ammazziamoli.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 08.09.11 08:45| 
 |
Rispondi al commento

basta non ne posso più l'ennesima presa in giro di un governo incapace e noi zitti continuiamo a pagare, anche le loro escort..., credo sia ora di dire basta ma dirlo bene non basta uno siopero di una giornata così non cambierà mai niente bisogna bloccare il paese, come fanno i francesi quando manifestano il loro dissenso, devono capire che il popolo è sovrano
io credo che l'Italia sia pronta ma come a tutti i popoli abituati ad essere pecore occorre un pastore... qualcuno che organizzi insomma siamo pur sempre italiani...

tiziana biagioli 08.09.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento

al posto degli asili nido da costruire,si distruggono intere citta' in Africa.E' possibile conoscere quanto costa al giorno all'Italia o agli italiani che pagano le tasse la guerra continua in Afganistan,Libia o altrove e chi ne usufrira' delle ricche prebende in ogni cosa.....in che percentuale influisce sul debito pubblico, in aggiunta al finanziamento ai partiti, ai giornali e cosi via......??

aldo abbazia 08.09.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sarò ottimista solo quando i lor signori saran appesi ad ogni lampione d' Italia e spero che ce siano abbastanza!

Alessandro G., Milano Commentatore certificato 08.09.11 08:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’unica vera “ricetta economica” per sollevarci da questo stato di crisi è la “redistribuzione del reddito”, dalle fascie medio-alte verso quelle inferiori.
Stanno cominciando ad accorgersene anche alcuni ambienti industriali più intelligenti ed “illuminati”.
Cominciano a considerarlo come un vero e proprio “investimento”, destinato a dare i suoi frutti nel futuro. E così sarebbe.
L’unico modo per fornire “benzina” al motore economico è riaccendere la propensione al consumo di beni e servizi.
Una rimodulazione delle aliquote IRPEF, a favore delle categorie meno abbienti, oltre ad agire in tal senso ( e a SALDI invariati per lo Stato) favorirebbe la ripresa della produzione (non avendo ripercussioni su salari e redditi d’impresa), e quindi conseguentemente dell’occupazione, e contribuirebbe anche al miglioramento dei conti pubblici e quindi al miglioramento del rapporto debito/PIL.

Peccato che i nostri politici non siano altrettanto lungimiranti, ed “illuminati”.

ALESSANDRO RICCHI 08.09.11 08:38| 
 |
Rispondi al commento

il problema è che in pensione uno/a dovrebbe andarci quando caxxo gli pare in base ai contributi versati ed alla reale badate reale aspettativa di vita futura.
faccio un esempio:
ho 20 anni di contributi versati ho 40 anni di età c'è un'aspettativa di vita a 80 anni (siii in che film...?) ho versato un accumulo di 200.000 euro Ho maturato quindi 3000 euro all' anno?
ok me li prendo e nn lavoro più questa dovrebbe essere la vera libertà non 60 65 70 80 e vaffa

Alessandro G., Milano Commentatore certificato 08.09.11 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo fare presente che il ministro sacconi dal 1987 al 1994 è stato sottosegretario al ministero del tesoro,bene il rapporto D/P nel 1987 era il 90% nel 1994 quando è uscito era il 125%.
Io guardo i risultati questo è quanto.

mauro venturoli 08.09.11 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Mi scrivono poeti, architetti, compositori, pittori. Ciascuno sente il peso di un mondo vecchio che li costringe a limitare il proprio modo espressivo.

È il suo "nuovo rinascimento"? È l'operazione di recuperare forme della tradizione classica come la sinfonia, il concerto per violino e orchestra e inglobare in queste strutture materiali ritmici o melodici intorno a noi in questo momento. È la mia sfida.
Ma per la Casta degli Accademici è una bestemmia e io sono un alieno.
C'è casta e casta. Di quella dei politici si parla molto. Con la politica non mi mischio. La politica è attività di parte e la dialettica è sempre positiva. Ma la musica parla al cuore dell'umanità. Il piano si suona con la destra e con la sinistra. E si sta seduti al centro.

http://www.iltempo.it/2011/09/08/1284018-adesso_ribello_alla_casta_della_musica.shtml

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 08.09.11 08:29| 
 |
Rispondi al commento

IL CLUB DEI SIONISTI SI OPPONE ALLA PALESTINA.CAPOFILA: I-TAGLIA!

A fine Settembre, verrà votato al Palazzo di Vetro dell'ONU il riconoscimento nel consesso internazionale dello Stato di Palestina.
Ed il club dei sionisti non ha perso tempo in tal senso.
Ieri ha depositato presso il Palazzo di Vetro le firme contro il riconoscimento dello Stato di Palestina, giustificandolo come un atto che mette a rischio il processo di pace in Medio Oriente.
Sostenitori di questa tesi alcuni stati, campioni di democrazia.
In testa gli USA (quelli che da Camp David dicono di lavorare a favore del processo di pace in M.O.) rafforzati dalla possibilità di poter esercitare il diritto di veto in seno al C.d.S.
Ma non mancano altri campioni di democrazia tra cui Germania ed ovviamente I-TAGLIA.
Deliranti le tesi a sostegno delle firme da parte di Magdi Allam, "intellettuale" italo-arabo convertito alla logica anti-araba.
All'interno dell'ONU si è già profilata una maggioranza a favore del riconoscimento della Palestina, un solo voto a favore da parte di uno dei membri del C.d.S. conferirebbe validità al voto ma l'esercizio di uno solo di esso del "veto", annullerebbe il riconoscimento del paese della "kefià".
Ecco la lista dei parlamentari i-tagliani firmatari dell'appello anti-Palestina:

PD
Deputati
BERNARDINI Rita - PD/Radicali
CORSINI Paolo; D’ANTONA Olga
EPOSITO Stefano; MERLO Giorgio
Senatori
MARITATI Alberto

PDL
Deputati
ARACU Sabatino
BERNARDO Maurizio
BERTOLIN Isabella
BIANCOFIORE Michaela
BOCCIARDO Mariella
BONCIANI Alessio
BONIVER Margherita
CALDERISI Giuseppe
CARFAGNA Mara
CASTIELLO Giuseppina
CAZZOLA Giuliano
CERONI Remigio
CICCIOLI Carlo
CROSETTO Guido
DELL’ELCE Giovanni
DI CATERINA Marcello
DI CENTA Manuela
DI VIRGIGLIO Domenico
FARINA Renato
FORMICHELLA Nicola
FUCCI Benedetto
GERMANA’ Antonio Salvatore
GIRLANDA Rocco
GOTTARDO Isidoro
HOLZMANN Giorgio
LA LOGGIA Enrico
LAFFRANCO Pier
LAINATI Giorgio
LANDOLFI Mario
LORENZIN Beatrice

Continua nei commenti...

Damiano B. Commentatore certificato 08.09.11 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Oggi mi sento ottimista. Il 2011 è il primo anno di un nuovo mondo." ?

Si peccato che grazie al problema sopravvalutato dell’aumento demografico incessante siamo destinati a collassare in un bagno di sangue peggiore di qualsiasi guerra e carestia passata. VI SENTITE ANCORA OTTIMISTI?

Panino,B. 08.09.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento

OT

TITOLO: IL PAESELLO MEDIOEVALE INGIUSTO SULLA ROTTA INDICATA DAI POTERI FORTI INTERNAZIONALI.
SOTTOTITOLO: COMANDANTE E SOTTUFFICIALI DEL MERCANTILE SEMPRE A PECORINA PUR DI RICEVERE L'OBOLO DAI SUDDETTI.

Non sono mai stato un maschilista eppure non ho mai condiviso il femminismo. I palesi disequilibri di genere avutisi nella società italiana fino alla fine degli anni 80 si sono trasformati gradualmente in disequilibri dalla parte opposta. Come se un fantino stesse cadendo da cavallo e noi per aiutarlo lo spingessimo così forte da farlo cadere dall'altro lato.

Si dice nella nuova manovra finanziaria che il tetto pensionistico per le donne si alzerà fino ai 65 anni. Apriti cielo! Un coro muliebre pressochè unanime di scudi levati. Al coro, oviamente, si uniscono anche i soliti "baritoni" maschi, che mentre in privato sparlano male in un amplesso misogino crescente della "femmina", in TV, radio o comunque, dove possono essere ascoltati da un certo numero di signore, si sperticano in un crescendo d'indignazione verso la manovra. L'obbiettivo è sempre lo stesso - ingraziarsi qualche bella dama per ottenere qualche sana trombata a gratis.

La Caritas ha elaborato dei dati allarmanti sul numero di "Papà" divorziati, che grazie a questo nuovo disequilibrio misandrico sociale, si ritrovano senza casa ne famiglia, in quanto in sede di contenzioso giudiziario, di prassi, PUNTUALMENTE si avvantaggia la donna.

Nelle aziende ormai si preferisce assumere donne piuttosto che uomini. Un tempo la donna badava alla famiglia, oggi invece fa "carriera" ed ha la tata per i pargoli. Nelle famiglie indigenti si fanno il mazzo equanime sia la dona che l'uomo. L'aggressività che esprimono le "nuove femmine" è pari se non superiore a quella di molti maschi!

E allora ?

Per quale ragione, se si è voluta la parità fra uomo e donna ( come IO ritengo GIUSTISSIMO che sia intendiamoci), non vi debba essere parità anche sul lato previdenziale ?

Oppure vogliamo ulteriori disequilibri ?

Thunder Tongue Commentatore certificato 08.09.11 08:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi è l'8 settembre.
data storica per l'italia: con il Proclama Badoglio, che fa seguito a quello del generale Dwight D. Eisenhower lanciato da Radio Algeri un'ora prima, viene reso pubblico l'armistizio di Cassibile firmato per l'Italia il 3 settembre dal generale Giuseppe Castellano a nome del Presidente del Consiglio maresciallo d'Italia Pietro Badoglio fedele al re Vittorio Emanuele III. Brindisi diviene sede del governo e quindi capitale del Regno d'Italia.

per "festeggiare" gli alleati bombardano Frascati:
circa 500 morti tra i civili e 200 tra i militari tedeschi.

in compenso di festeggia (secondo l'ADNKronos) Sant'Amore, patrono del PDL, noto partito italiano famoso per la bontà ed altruismo.

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 08.09.11 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la scossa di ieri sera il comunicato di Giampaolo Giuliani
Dopo la scossa di ieri sera il comunicato di Giampaolo Giuliani

08 settembre 2011 - Ore 01:03

Da Giampaolo Giuliani:

Radon 2600-3000 sopra la soglia stabile dalle 13:00 del 7/9. I livelli di rn non sembrano interessare il bacino aquilano ma un raggio maggiore di 20/25 km. Se le anomalie osservate dalle 4 stazioni continueranno a crescere durante la notte potremmo riscontrare oltre le 24h incremento di numero eventi e grado sismico.

Stiamo tenendo sotto osservazione lo sciame in atto sul Gran Sasso, silente da sempre. Questo ci fa alzare il livello di guardia e di attenzione, il comprensorio del massiccio dalla piana di Campo Imperatore, fino ad Amatrice, passando per Camopotosto, potrebbe rilasciare anche eventi improvvisi e forti, senza preavviso.

Al momento riteniamo possibili strumentali sul bacino, anche udibili, mentre eventi di media intensità possibili oltre un raggio d'azione da L'Aquila maggiore di 25 km fino ad 80 km. Prox 24h.

http://www.abruzzo24ore.tv/news/Dopo-la-scossa-di-ieri-sera-il-comunicato-di-Giampaolo-Giuliani/51558.htm

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 08.09.11 07:40| 
 |
Rispondi al commento

MAURO PATORNO

PROSPETTIVA DONNA

Non ce la faccio a lavorare fino a 65 anni.
Niente paura! Ti licenzieranno prima.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 07:36| 
 |
Rispondi al commento

LUIGI ALFIERI

Berlusconi terrorizzato dalla comparsa di nuove intercettazioni
In una sembra che abbia detto anche che l'Italia è il paese che ama.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 07:34| 
 |
Rispondi al commento

49° fiducia
Più morbide le misure sul carcere per i grandi evasori. Sospensione condizionale della pena se sono stati evasi oltre 3 milioni di euro ma se l'evaso è pari al 30% del fatturato. Una norma che Pd e Idv hanno ribattezzato "salva-premier".
I parlamentari si riducono l’obolo.

Gramellini
Indignati e indennizzati

Non sono mica politici. Sono prestigiatori. Uno è lì che si domanda che fine avrà fatto il dimezzamento dei parlamentari e quelli invece con un colpo di mano si dimezzano i tagli allo stipendio. Dopo aver votato senza battere ciglio l’anticipo dell’età pensionabile per le donne e l’inasprimento dell’Iva per tutti, i senatori prendono in esame l’unica parte della stangata che li interessi davvero: la riduzione delle indennità per i parlamentari forniti di un’altra fonte di reddito. La Manovra del 13 agosto (ormai bisogna specificare la data come sulle etichette dei vini) aveva previsto un taglio agli emolumenti del 50 per cento. Un atto di generosità scriteriata, ora sapientemente ridotto al 20% per la parte eccedente i 90 mila euro. Dai, basta il pensiero. D’altronde fra Iva, pensioni e supertasse per superpirla che non possono evadere, la nuova stangata era già sufficientemente sanguinosa. Perché infierire anche su una categoria disagiata come gli onorevoli con doppio lavoro? Avvocati, medici e commercialisti che lasciano sguarnito l’ufficio professionale per due, a volte addirittura tre giorni la settimana. E lo fanno per noi.

Diciamola tutta. I senatori si aspettavano che i cittadini indicessero una sottoscrizione popolare in difesa delle indennità. Ma il clima vacanziero deve averci distratti e così hanno provveduto direttamente loro, allestendo una raccolta di firme «bipartisan» per scongiurare l’attentato alle proprie tasche. Signore, non perdonare loro perché sanno quello che fanno. E continuano a farlo, pur sapendo che anche noi lo sappiamo.


viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 07:32| 
 |
Rispondi al commento

STAINO

Berlusconi: "Se tutto salta, pace!
L'importante è che non salti solo io!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 07:20| 
 |
Rispondi al commento


Quel che faranno i commercianti

GIANNELLI

Accidenti! Un chilo d'uva 11 euro!
1 euro l'uva e 11 euro l'Iva!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 07:19| 
 |
Rispondi al commento

ELLEKAPPA

L'Italia sul Titanic che affonda
E il comandante è a telefono con Tarantini

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.09.11 07:18| 
 |
Rispondi al commento

Ringraziamo anche i sindacati per aver contribuito alla creazione delle pensioni baby, che ci costano una enormità.
I nostri sindacalisti, sono come i nostri politici,
definiteli come volete.
Sono come le meduse, appaiono belle, ma come ti sfiorano, ti bruciano.

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 07:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma quei 98 MILIARDI delle agenzie dei monopoli?????????????

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.11 06:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@... il mondo è pieno di scelleratezze la cui responsabilità ricade ESCLUSIVAMENTE SUI MASCHI... sono loro che da millenni guidano il mondo attraverso la politica e l'economia, e sono loro, I MASCHI, I RESPONSABILI DI TUTTE LE ATROCITA' PLANETARIE DI QUALSIASI GENERE... questa è una denuncia pubblica e un invito alle donne di spodestare il MASCHIO ASSASSINO, DISTRUTTORE, SFRUTTATORE SCHIAVIZZATORE E TORTURATORE DEL GENERE UMANO E DI ASSUMERE LA GUIDA DEL MONDO ... per un mondo migliore, più giusto, più solidale, più umano, più cooperativista, più felice...e SENZA GUERRE... GUERRE, DITTATURE, CAPITALISTI E BANCHE... giù le vostre sporche e immonde mani dalla nostra vita...

@... DOBBIAMO DICHIARARE "GUERRA" AI RICCHI... i ricchi, TUTTI I RICCHI, sono dei criminali che hanno costruito la loro ricchezza sullo sfruttamento e sulla schiavitù dei poveri, dei sottosviluppati, degli ignoranti, dei deboli e degli indifesi a incominciare dalle donne e i bambini che vengono sfruttati sin dalla nascita in ogni sfera produttiva delle società capitalistiche... ecco perchè CHIUNQUE SIA RICCO COMMETTE UN CRIMINE CONTRO LA POVERTA' E CONTRO L’UMANITA’... INCOMINCIAMO A METTERCI QUESTA IDEA IN TESTA, INIZIAMO AD INSEMINARE I NOSTRI CERVELLI CON QUESTA VERITA' E DIAMO BATTAGLIA AI RICCHI LEGALMENTE E DEMOCRATICAMENTE...GUERRE, DITTATURE CAPITALISTI E BANCHE.. GIU' LE MANI DALLA NOSTRA VITA...

IL GRILLO DEL SUD 08.09.11 06:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ ....sto pensando di organizzare una manifestazione politica contro i ricchi... TUTTI I RICCHI, che ne dite??? è una buona idea??? sono del parere che dobbiamo togliere LE LORO RICCHEZZE A QUESTI CRIMINALI CHE SI SONO ARRICCHITI SFRUTTANDO E SCHIAVIZZANDO I POVERI...mi sto sempre più convincendo che il loro denaro, OLTRE CHE SULLA PELLE E SULLA VITA DEI POVERI, è stato realizzato con TRUCCHI, IMBROGLI, FRODI, TRUFFE, MANIPOLAZIONE, LADROCINIO SFRUTTAMENTO, SCHIAVIZZAZIONE, EVASIONE, CORRUZIONE, COLLUSIONI, CONCUSSIONI, SACCHEGGI E DEVASTAZIONI DI ECOSISTEMI.. con questo mio post affermo e denucio pubblicamente che i ricchi sono dei criminali, criminali che hanno saccheggiato, sottratto ed espropriato ai poveri la loro parte di benessere che questa società dell'abbondanza e del benessere aveva riservato anche a loro... un'abbondanza e un benessere che i ricchi hanno rubato con mille trucchi e mille imbrogli sulla pelle e sulle palle dei poveri...sono pronto a scommettere che nessun ricco mi denuncerà per queste accuse pubbliche di criminale arricchimento sulla pelle dei poveri che sto mettendo in rete... sono convinto che se facciamo una indagine approfondita scopriremo che i ricchi sono dei criminali che hanno costruito la loro ricchezza sullo sfruttamento e sulla schiavitù dei poveri, dei sottosviluppati, degli ignoranti, dei deboli e degli indifesi a incominciare dalle donne e i bambini che vengono sfruttati sin dalla nascita in ogni sfera produttiva delle società capitalistiche.. questa idea mi sta balenando in testa da un po di tempo a questa parte... sono nauseato dal fatto che ci siano pochi ricchi che rubano e razziano tutto, e moltissimi poveri che raccattano anche i rifiuti per sopravvivere... DOBBIAMO METTERCI IN TESTA CHE siamo tutti uguali,tutti infatti nasciamo, cresciamo, ci ammaliano, invecchiamo e moriamo... questa e' la vera uguaglianza umana... e allora poichè siamo TUTTI UGUALI, TUTTI devono avere UGUALE BENESSERE MATERIALE E UGUALE RICCHEZZA

IL GRILLO DEL SUD 08.09.11 06:51| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori