Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Salviamo Kate dalla lapidazione


kate.jpg

"Cari amici del blog, in questi giorni una ragazza nigeriana (Kate Omoregbe è il suo nome) rischia la lapidazione nel suo Paese dopo la prevista espulsione dall'Italia. E' attualmente reclusa nel carcere di Castrovillari, in Calabria. Ma dovrebbe uscire dall'istituto penitenziario dopodomani, beneficiando di uno sconto di 90 giorni rispetto alla data di fine pena del 16 novembre per buona condotta. Se Kate dovesse tornare nel suo Paese verrebbe lapidata perché si è rifiutata di sposare un uomo molto più grande di lei e non ha voluto convertirsi alla religione islamica (lei è cristiana). Credo che tutto questo sia veramente assurdo. On line c'è una petizione che noi tutti possiamo firmare. Eccola a questo link. Salviamo Kate!"
Adriana R.

4 Set 2011, 19:44 | Scrivi | Commenti (45) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono l'autore degli articoli che mettono in dubbio la vicenda.

Mi sembra che le considerazioni emotive di vario genere si sovrappongano, nascondendo le domande fondamentali.

1) Esiste una richiesta di estradizione da parte della magistratura nigeriana nei confronti di Kate Omoregbe? No.

2) Esiste la legge islamica in Nigeria? Sì e no, nel senso che la Nigeria è un'immensa federazione. In alcuni stati del Nord, ci sono principi di diritto islamico che si applicano unicamente ai cittadini di fede islamica.

Da qui nascono le domande:

3) Kate Omoregbe è musulmana? No.

4) E' di famiglia musulmana? No, e lo dimostrano il suo nome e cognome.

5) I principi di diritto islamico si applicano nello stato di origine di Kate Omoregbe, lo stato di Edo? No, perché è uno stato a grande maggioranza cristiana.

6) Il diritto islamico, anche nella sua forma più estrema, prevede il reato di mancata conversione all'Islam? No.

7) E' plausibile che una famiglia cristiana, che vive in una regione cristiana, imponga alla propria famiglia di convertirsi all'Islam pena la lapidazione? Fate un po' voi.

8) E' un fatto che migliaia di richiedenti asilo nigeriani e non inventino storie? Sì, e non ci vedo nulla di male.

9) E' normale che noi dobbiamo credere a ogni storia raccontata da un richiedente asilo? No.

Miguel Martinez 06.09.11 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Il Brasile non ha estradato Battisti, (NOI CERTO NON L'AVREMMO LAPIDATO)mi sembra doveroso dimostrare la nostra civiltà e non estradare Kate.

maria grazia graziano 06.09.11 14:56| 
 |
Rispondi al commento

La notizia e’ resa nota dal leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli.”
L’affermazione è quantomeno fuorviante.

Care 2 non lancia petizioni: è un sito in cui chiunque, se vuole, può lanciare la propria petizione.

Compreso il signor Franco Corbelli, ovviamente.

Ma di Kate Omoregbe, non avremmo saputo nulla, se non fosse stato per Franco Corbelli.

E chi è Franco Corbelli?

Franco Corbelli è il responsabile nazionale del movimento Diritti Civili. Altro non so, per il semplice motivo che non sono riuscito a trovare alcuna indicazione sul mestiere che svolge.

Bene, allora cos’è il Movimento Diritti Civili? Andiamo sul sito del Movimento, dove troviamo esclusivamente proclami e comunicati a firma di Franco Corbelli, spesso legati a questioni locali della Calabria.

Nulla sulla storia dell’organizzazione, nessuna indicazione di una sede, di un organigramma. Solo una mail, un cellulare, un telefono e questo:

“Diritti Civili, come potete notare, non dà alcun riferimento di altre persone a cui rivolgersi se non al coordinatore nazionale, Franco Corbelli, per una ragione di tutela delle persone che ci contattano, per evitare che qualcuno utilizzi il nome e il simbolo di Diritti Civili (un Movimento, il nostro, basato solo sul volontariato che da 20 anni aiuta tanta gente in modo assolutamente gratuito) per truffare le persone. Riconosciamo solo come ufficiale la nostra sede di Bari e della Puglia, operativa da molti anni e coordinata dal prof. Enzo Bonavita.” [3]

Insomma, Franco Corbelli è noto solo perché dirige il Movimento Diritti Civili.

E il Movimento Diritti Civili è noto solo perché è diretto da Franco Corbelli.

Non so perché, ma viene in mente il meraviglioso ufologo Roberto Malini e la fabbrica di comunicati stampa chiamata Everyone.

http://informarexresistere.fr/2011/09/06/l%E2%80%99improbabile-lapidazione-di-kate-omoregbe-e-il-misterioso-franco-corbelli/

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 06.09.11 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Totalmente d'accordo con Roberto Benedetti.. basta leggere la petizione, per chi mastica un po' inglese.. "condannata a 4 anni e 4 mesi per un po' di marijuana perché non poteva permettersi un valido avvocato"..solo questa affermazione, totalmente strampalata per chi conosce la legislazione italiana, fa capire la malafede di chi scrive.. In verità non possiamo farci carico di tutta la miseria del mondo...umanamente puo' dispiacere, ma le regole son regole e vanno rispettate. E'ora di finirla con "due pesi e due misure" essere immigrato non puo' essere una scusante. Doveva pensarci prima, spero che a Lagos siano clementi, in ogni caso buon viaggio!

Lazzaro Santandrea 05.09.11 23:17| 
 |
Rispondi al commento

A chi credere?
Al messaggio inserito nel Blog di Grillo o a questo che insinua dubbi?

http://www.megachipdue.info/tematiche/democrazia-nella-comunicazione/6724-limprobabile-lapidazione-di-kate-omoregbe-e-il-misterioso-franco-corbelli.html

Sandro Bompan 05.09.11 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Ha avuto un occasione fuggendo dalla nigeria, dove era CONSAPEVOLE a cosa andava incontro in caso di adulterio.
E' arrivata in Italia ed ha BRUCIATO la sua occasione mettendosi a spacciare droga, aggiungendo stupidità all' incoscienza.
Ora, la vogliamo lasciare qui in Italia continuando con questa spirale di buonismo che la porterà a rovinare altri giovani con la droga, magari, vista la recidività dei suoi comportamenti, oppure le facciamo assumere per la prima volta nella sua vita le sue responsabilità?

Roberto Benedetti 05.09.11 16:17| 
 |
Rispondi al commento

C'è in gioco una vita umana e voi che fate?
Fate a gara per denigrare questa o quella religione?
O per sbandierare il vostro ateismo da quattro soldi? Vergognatevi!
Avete studiato le religioni? Parlate di cose che conoscete?
Siete certi che sia un caso inventato?
Perchè cmq è ben costruito visto che come questo caso ce ne sono molti purtroppo uomini e donne che vengono costantemente minacciati di morte per le loro scelte di vita o di fede. Ricordate la ragazza italiana uccisa perchè era troppo "occidentale"? La religione va lasciata da parte qui bisogna combattere tutti atei e credenti per salvare una vita, minacciata non dall'Islam ma dall'odio, dall'ignoranza.
Io ho firmato e non me ne vergogno! Aveva della mariuana in casa? Vale la sua vita qesto? NO!
Possiamo esportare i diritti civili anche con gesti molto semplici ed economici come salvare questa vita. Molto meglio che bombardare. Se poi ci hanno preso in giro sono loro ad aver sbagliato e non noi.

Andrea P. Commentatore certificato 05.09.11 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per informazioni accurate su questo pseudo-caso vedi:
http://www.megachipdue.info/tematiche/democrazia-nella-comunicazione/6724-limprobabile-lapidazione-di-kate-omoregbe-e-il-misterioso-franco-corbelli.html

andrea 05.09.11 13:45| 
 |
Rispondi al commento

IL 99% DELLE RELIGIONI SONO FALSE
L 1% E INCERTO
MA
quando si tocca i movimenti islamici
sembra quasi un tabu
parlare male dei islamiciE MALE E e un tabu
sembra che a loro sia permesso di tutto e su tutti

quando poi le magagne di un mondo rozzo basato su di una religione fatta da uomini per SOLO uomini
UNA CASTA DI RELIGIOSI
MOSTRA LA SUA VERA FACCIA
allora parlarneE DENUNCIARNE LE MENZOGNE TRAVESTITE DA RELIGIOSITA diventa un tabu
cosi uccidere una donmna adultera diventa lecito
e voleere di allah
ma l adulterio e fatto in due....
e come mai l uomo viene quasi sempre risparmiato????
IL PECCATO E FORSE MINORE???

le condanne a morte nei paesi islamici PER MOTIVI RELIGIOSI sono al ordine del giorno
superano sia la cina e usa INSIEME
MA MAI SE NE PARLA
MA SE DIO E SOLO SPIRITO PERCHE DOVREBBE PREFERIRE L UOMO INVECE DELLA DONNA

SE FOSSE VERO .... NNEMMENO L HA VREBBE CREATA


ho letto i link presenti nei post precedenti sulle possibili improbabilita di esserci il pericolo della lapidazione

sembrano scritti dal associazione islamiche (coi)
si fa cenno al fatto che la maggioranza delle donne nigeriane in italia
sono prostitute
MA NEPPURE UNA PAROLA A CHI SONO I MAGNACCIA ...(SEMPRE NIGERIANI)
TROVATEMI UNA PROSTITUTA VERA ....(UNA CHE VUOLE ESSERE ......... SENZA PROBLEMI DI SOLDI
UNA NON COSTRETTA NE OBBLIGATA )
altro caso sospetto
si fa notare sul eta della ragazza allora data in sposa ....
sembra che chi ha scritto il post non conosca ho finga di non sapere che lo stesso maometto ebbe in sposa una bambina di 9 anni

qualche anno fa qui a brescia ci fu il caso sempre di islamici bosniaci di un matrimonio combinato con una bambina di 12 anni
il caso fu perseguito come un caso di pedofilia


tengo pero a ricordare che nei paesi islamici (non se ne parla mai esiste ancora la schiavitu
e

stefano b., rovato Commentatore certificato 05.09.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono pronto a dare anche la mia vita se qualcuno mi dimostra che quello che questa ragazza dice e vero ,sono stato nei suoi condizioni e avevo detto delle cazzate peggiori per non farmi espellere .voi che non vedete l'ora di sputtanare l'islam vi dico queste cose potevano essere vere se le due famiglie erano musulmane e poi e questione di ignoranza non di religione che nelle telegiornali ora si sono passati tutte le ragazze utilizzate per lo sputtanamento come sanaa e tutte le altre come se la donna cristiana o laica non ha incidenti o non viene uccisa o si dimentica dei bimbi violentati ,ma si lo diciamo quelli hanno subito violenze e omicidi da persone buoni ma questa ragazza di cui si parla da giorni senza un straccio di prova .io sono africano non po essere una promessa tra due famiglie di due religioni diverse ,e questa persona io non la vorrei nella mia religione più di un milione di persone che si convertano al islam ,abbiamo problema di proteggerli dai estremisti cristiani non il contrario e questo grazie alle campagne d'odio che vengano alimentati da bugie e da giornalismo di parte .questa ragazza se viene espulsa l'unico rischio e che torna carica da per tutto di droga pronto a scommettere .se volete salvarla dalla droga ,dalle bande ,dalla mafia nigeriana ,dal ignoranza ,fate pure ma non attaccate una religione che non sapete nemmeno il significato del nome per non parlare del contenuto .sono musulmano sposato con italiana li sopra ce il mio nome il nome di mia moglie e elisa borsari lei e cristiana non praticante non ha nessun obbligo di cambiare religione nella nostra vita ce tanto respetto e amore per quello vi dico che quella ragazza usa la scusa sbagliata perche per il musulmano lecito sposarsi con donna cristiana senza che si converte il contrario non e lecito per proteggere la donna musulmana che po essere maltrattata perché pratica la sua religione .la storia raccontata da kete non ha la base per essere vera ,non usate l'odio per combattere l'od

saber nahdi 05.09.11 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia è molto probabilmente un fake. Il Movimento Diritti Civili che ha promosso la petizione è in realtà una sola persona, tale Franco Corbelli. Leggete l'editoriale sul sito del movimento dove si autoincensa da solo... bellissimo!
http://www.diritticivili.it/editoriale.htm

La spiegazione della fregatura la potete leggere qui
http://www.megachipdue.info/tematiche/democrazia-nella-comunicazione/6724-limprobabile-lapidazione-di-kate-omoregbe-e-il-misterioso-franco-corbelli.html

nicola 05.09.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

E come mai fosse in carcere qui in Italia nessuno se lo domanda ?????

davideuck 05.09.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Balle. Informateci!

Qûr Tharkasdóttir Commentatore certificato 05.09.11 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi a coloro che hanno postato questo
Nel momento in cui scrivo, sono state superate le 6000 firme (io ho già firmato da tempo) all'indirizzo del presidente della repubblica.
Orbene, questa sarà la prova del 9 per valutare se il presidente della repubblica Giorgio Napolitano è persona sensibile ed essendo oltremodo rappresentante del popolo italiano, non può esimersi dal non ascoltare i cittadini, anche se in passato non ha dato bella prova di se preferendo dar retta più ai ""rappresentanti"" che al popolo sovrano http://www.youtube.com/watch?v=GWZYjGpsNtw
Quindi sarebbe cosa gradita e umanitaria se ora firmasse per aiutare questa ragazza

Giovanni Pignataro, Cosenza Commentatore certificato 05.09.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

intanto non puo' ritardare la sua scarcerazione comportandosi male?

alessandro ginesi, Genova Commentatore certificato 05.09.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Come disse un certo Jesus, chi è senza peccati scagli la prima pietra (anche se qui, l'unico peccato è quello di essere nata in Negeria)

As said, a certain Jesus, who is without sin cast the first stone. (though here the only sin is to be born in Nigeria)

Flavio Piccioli 05.09.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento

mi risulta che esista una legge che impedisce l'estradizione dal nostro paese per persone che rischiano la condanna a morte nel loro e ci sono infinite sentenze della corte costituzionale che vanno sempre in quella direzione. angelo

angelo mora 05.09.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Salviamo Kate dalle leggi di merda...la legge del suo paese e la Bossi-Fini...legge di questo paese che anche Berlusconi definisce...come sappiamo !!!
e come lo ha ridotto lui !!!

Vincenzo Spizzirri 05.09.11 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che a nessuno venga in mente che tutta la storia possa essere una bufala?

eppure gli ingredienti ci sono tutti:

http://kelebeklerblog.com/2011/09/05/anche-repubblica-si-beve-la-lapidazione-di-kate-omoregbe/

Maurizio 05.09.11 05:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Costituzionalmente impossibile permettere che Kate venga estradata nel suo Paese: non si può, visto che nel suo Paese verrebbe lapidata o subirebbe comunque sia trattamenti che ledono l'integrità fisica. Ma a una persona non converrebbe sennò fare una serie di reati e farsi continuamente incarcerare in Italia a questo punto? Non una vita libera, anzi schifosa nelle nostre carceri, ma almeno vita.

Alexandro Capogna, Boville Ernica Commentatore certificato 05.09.11 00:42| 
 |
Rispondi al commento

potremmo bombardare la nigeria, visto che con la libia ormai abbiamo finito.

alessandro 05.09.11 00:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un appello per salvare la vita a Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana costretta a una finta confessione in tv che è stata condannata alla lapidazione per ''adulterio durante il matrimonio'

i casi erano due la prima sakineth fu salvcata
la seconda fu...lasciata assassinare nella indifferenza generale


il caso di quel medico agfano convertito al cristianesimo e percio condannato a morte
successe nel 2006 qui in italia


il caso hina a brescia concesio
assassinata dal padre con il supporto dei famigliari

sono molti i casi la maggioranza non fa notizia sui giornali
E TUTTE CON LA SCUSANTE DEL MOTIVO RELIGIOSO


E INTANTO QUI SI DISCUTE SUL...SE TENERE O NO IL CROCIFISSO NELLE AULE PUBBLICHE
O NEI OSPEDALI
e stranamente chi vuole togliere
il crocefisso sono gli stessi che pretendono il diritto al velo islamico
(adducendo motivi di liberta religiosa)
tutti questi stronzi religiosi o pseudo religiosi
ANDREBBERO SPEDITI FUORI A CALCI NEL CULO DAL ITALIA
NOSTRANI E STRANIERI
abbiamo avuto con
la rivoluzione francese la fine del potere religioso imperante e impunito
e questi stronzetti pseudo cristiani e islamici pretenderebbero di riportare indietro le lancette di tre secoli
(ps nota da far notare)
la religione e ancora forte
ma e solo un pallido ricordo di quello
che era allora
l intolleranz\a religiosa islamica di
oggi non era meno della intolleranza religiosa cristiana di ieri

con la rivoluzionefrancese si e iniziato a rispondere al intolleranza religiosa con l intolleranza di stampo atea
e la lotta dura fino ad oggi
il comunismo ateo e stata un altra
risposta ai FEDELI INTOLLLERANTI rompiballe

stefano b., rovato Commentatore certificato 04.09.11 23:46| 
 |
Rispondi al commento

http://kelebeklerblog.com/2011/09/03/limprobabile-lapidazione-di-kate-omoregbe-e-il-misterioso-franco-corbelli/

Gianni B. 04.09.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Per non uscire dal carcere dovrebbe essere sufficente assestare un cazzotto sul naso di un secondino (poveretto pui però)

Pace e bene

Augusto

augusto g., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.09.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra una min..iata, l'italia non estrada verso paesi con la pena di morte.

claudio picone 04.09.11 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che schifo vedere solo 5 commenti sul blog di grillo per salvare un essere umano chiamato kate.

beppe grillo manda il messaggio a Frattini invitandolo a muoversi con copia a Napolitano

grazie

GIANCARLO.ORLANDINI 04.09.11 21:18| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe scrivere a quel nazista di maroni... putrroppo però non è nazista è uno della ndrangheta e loro fanno traffico di esseri umani, traffico che presuppone anche la dismissione del soggetto/oggetto.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 04.09.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

quattro anni e quattro mesi per un po di erba e perche' nigeriana e intanto abbiamo i mafiosi condannati e prescritti a legiferare in parlamento. Provo solo tanta amarezza.

stefano t 04.09.11 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Vabbè... nel frattempo, in attesa di una soluzione "diversa", potrebbe SMETTERE DI COMPORTARSI BENE.

Verrebbe meno la buona condotta ed il conseguente sconto di pena non sarebbe applicato.

Dai, dai, che in itaglia c'è sempre una via d'uscita per tutti...

Mare Dimmerda 04.09.11 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori