Passaparola - Sprofondo Internet - Claudio Messora

Sprofondo Internet
(23:00)
messora_internet.jpg

business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance


Intervista a Claudio Messora:
Qualcuno ha detto che Internet sia la più grande invenzione dopo quella di Gutenberg , avvenuta oltre 500 anni fa. In realtà, la Rete più che altro ha inciso sulle carte geografiche. Ha reso piatta la Terra. Ha avvicinato popoli e città. Ha costruito interminabili ponti che possono essere attraversati alla velocità della luce. Per questo, Internet è molto più simile alla scoperta e alla commercializzazione dell’energia elettrica, che anche lei, aveva accelerato pensieri e idee, allungando le ore di lavoro grazie all’illuminazione, permettendo l’edificazione di altissimi grattacieli grazie alla costruzione di potenti, infaticabili ascensori, alimentando motori elettrici che hanno velocizzato la produttività delle industrie, accendendo le radio e le televisioni. Internet non è una cosa e non è un luogo. E’ un fattore di moltiplicazione. E’ pensiero puro, fissato nel tempo come pitture rupestri e trasmesso istantaneamente alla velocità della luce. Internet è l’aggiunta della telepatia ai sensi dell’uomo, è il teletrasporto dell’intelligenza, è un cantiere dove ognuno aggiunge e sposta incessantemente il suo mattoncino. E poi lo lascia lì, a disposizione degli altri.


A cosa serve Internet? (espandi | comprimi)
Basterebbe questo per convincersi ad investire nella Rete, ma c’è dell’altro. E’ il mondo degli affari, e conseguentemente del lavoro, ad essere uno dei più grandi beneficiari dello sviluppo di internet. Nello studio “Internet matters: the net’s sweeping impact on growth, jobs and prosperity”, elaborato dal McKinsey Global Institute, si stima che gli utenti di Internet nel mondo siano 2 miliardi, e che ogni navigatore produca un valore aggiunto di venti euro al mese.

Lo stato della Rete in Italia (espandi | comprimi)
Nel suo rapporto “The Global Information Technology Report 2010 – 2011”, il World Economic Forum definisce la competitività come un insieme di politiche, istituzioni, e fattori che determinano la produttività di un Paese. Pensate che per il solo 2015 le opportunità offerte dallo sviluppo delle autostrade digitali ammontano a qualcosa come 1900 miliardi di dollari. Eppure, su 138 economie prese in considerazione dallo studio, alla domanda “siete pronti per la Rete?

Internet e la politica italiana (espandi | comprimi)In principio fu il governo Prodi. La finanziaria 2008 di Tommaso Padoa-Schioppa destinò 800 milioni di fondi da destinarsi alla banda larga. Poi il governo cadde e non se ne fece più nulla, ma i fondi restarono assegnati alla loro destinazione. Poi venne Paolo Romani, l’allora viceministro per lo Sviluppo con delega alle Comunicazioni, che nel giugno 2009 annunciò un piano che portava il suo nome, il “Piano Romani”.

Calendario dei Santi Laici 2012

Calendario dei Santi Laici 2012 (www.santilaici.it)
Ogni giorno un eroe.
Acquista oggi la tua copia a offerta libera

Postato il 17 Ottobre 2011 alle 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (788) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Agcom, banda larga, fibra ottica, Internet, Italia, McKinsey Global Institute, Messora, passaparola, passaparola-beppegrillo, Technology, Web

Commenti piu' votati


A' fan'culo anche Di Pietro.
Cazzo, che avesse ragione quel fulminato di Grillo?

Sereno Desinenza, Napoli Commentatore certificato 17.10.11 16:33| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 40)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Approfitto di questo spazio del blog per porgere un caro saluto, romano, ad Antonio Di Pietro.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 17.10.11 15:18| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 35)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER I COGLIONAZZI CHE CREDONO DI UTILIZZARMI.
QUESTO SCRISSI PIù VOLTE IN VARI COMMENTI E RICONFERMO.


NON E' UN PAESE PER AGNELLI!

Ma che bella penzata! dicono a Napoli, quando riescono ad essere spiritosi!

Oggi hanno pure aggiunto che i risparmi degli italiani sono a rischio; tradotto significa che è molto probabile che lo Stato consolidi i propri debiti nei confronti dei cittadini e blocchi i risparmi nelle banche, come successe in Argentina.
Resta inteso che si parla di quei risparmi lasciati dai cittadini che, dopo una vita di lavoro, possono avere 30/40000 euro, investiti in bot o cct o btp, perché i soldi dei milionari, dei compagni di merende dei politici, prenderanno tutti la strada delle banche estere.

NON E' UN PAESE PER AGNELLI!

E' quello che vi dico da 2 anni, quando invito tutti i cittadini INCENSURATI ED EQUILIBRATI, a comperarsi legalmente un'arma e a detenerla, insieme ai 200 colpi regolamentari, in una piccola cassaforte a muro.

Non aspettate di trovarvi dominati, rovinati e, se avrete il coraggio di protestare, con l'esercito che vi busserà alla porta di casa con il calcio del fucile!

Pensateci fin che siete in tempo!

Max Stirner

Max Stirner Commentatore certificato 01^07^08 21^53


se per quelli che hanno devastato roma ci vogliono le leggi speciali...per quelli che sono in parlamento e hanno
devastato l'italia ci vorrebbe
la fucilazione.....
che paese di merda sempre peggio
qualcuno ci aiutiiiiiiiiiiiiiii

max-daniel simeoni, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.11 18:23| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sabato 15 Ottobre.

Migliaia e migliaia di persone
GIUSTAMENTE ARRABBIATE E INDIGNATE
hanno iniziato una manifestazione
IMPONENTE,
e sono state oscurate, annullate,
rese impotenti dall'imbecillità e
dalla violenza allo stato puro.

Coi miei occhi ho visto passarmi accanto
gruppi e gruppetti di 7, 8 persone
che in modo chiaro erano lì per creare scompiglio.
Con le mie orecchie
ho sentito dare ordini MILITARESCHI
a questi sciocchi esaltati
che probabilmente annoiati dalla vita di tutti i giorni
aspettavano l'occasione per spaccare tutto.
Ho fotografato qualcosa,
si capisce che nessuno di loro
poteva passare per semplice manifestante...
e NESSUNO LI HA FERMATI.
a parte qualche persona del corteo
che con coraggio ha reagito.

Ne hanno preso solo 12?
Bene, aspetto con ansia di sapere quale sarà
il numero finale perchè lì di questi
IMBECILLI
ce n'era molti ma molti di più.

(scusate il fuoritema dal post sopra)


.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.11 17:08| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento

Stanno introducendo le prime misure restrittive per la gente che non ne puo' piu' e protesta.
Alla FIOM, è stata appena negata l'autorizzazione al corteo.
La mia sensazione è che l'Italia stia per esplodere. Devo riflettere...

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 17.10.11 19:50| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma qui sprofonda tutto
non sprofonda solo internet!!!!!!

"i black bloc vengono dalla Val di Susa"

A BUFFFONI
NON CI PROVATE!!!!!

hanno al momento hanno preso dei ragazzini
(e ragazzine) incensurati...

Mi spiace ma DI PIETRO a questo giro ha toppato!!

e MARONI si sta fregando le mani..

Paola Bassi Commentatore certificato 17.10.11 20:04| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

e bravo come sempre esprimi in modo lucido e moderato il sentimento della rete, ma hai dimenticato che i governi si stanno mettendo d'accordo per portarci dalla comunicazione 2.0 al controllo 2.0 e che l’approccio paritario della governance del web scricchiola più che mai.

La questione è la stessa: da un lato alcuni governi e le loro agenzie, desiderose di ottenere un maggiore potere nella gestione delle regole fondamentali del web; dall'altro i restanti attori, per nulla desiderosi di mettere nelle mani della politica la libera circolazione delle informazioni.

Nel nostro mondo, qualunque creazione della mente umana può essere riprodotta e distribuita all’infinito senza alcun costo. La diffusione del pensiero non ha più bisogno delle vostre industrie per essere compiuta.

Queste ostili e crescenti misure attuate contro di noi, ci pongono nella stessa situazione dei primi coloni che, amanti della libertà e dell’autodeterminazione, rigettarono l’autorità di un potere distante ed arrogante. Dobbiamo dichiarare la nostra indipendenza dalla vostra sovranità che non si estende alle nostre vite “virtuali”, benché i nostri corpi continueranno a sottostare alle vostre leggi materiali. Noi ci moltiplicheremo su tutto il Pianeta in modo che nessuno potrà così arrestare i nostri pensieri.

Fonderemo nel Cyberspace una nuova civiltà della Mente.

Tratto dalla Dichiarazione di indipendenza del Cyberspace

http://www.magarelli.net/2011/indipendenza-del-cyberspace/

Magestic * Commentatore certificato 17.10.11 22:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Ottima la “performance” del Movimento 5 stelle che ha ottenuto il 5,60% dei voti e un seggio in Consiglio per il suo candidato presidente, Antonio Federico. (da il fatto)

missione compiuta!

ed ora Beppe a tempo pieno per il M5***** on the road per l'Italia fino a primavera ed avremo un seccesso straordinario alle elezioni nazionali!

io ci credo anche perchè... non c'è alternativa al M5*****!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.10.11 09:47| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Anche se il nostro maggio
ha fatto a meno del vostro coraggio
se la paura di guardare
vi ha fatto chinare il mento
se il fuoco ha risparmiato
le vostre Millecento
anche se voi vi credete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se vi siete detti
non sta succedendo niente,
le fabbriche riapriranno,
arresteranno qualche studente
convinti che fosse un gioco
a cui avremmo giocato poco
provate pure a credevi assolti
siete lo stesso coinvolti.

Anche se avete chiuso
le vostre porte sul nostro muso
la notte che le pantere
ci mordevano il sedere
lasciamoci in buonafede
massacrare sui marciapiedi
anche se ora ve ne fregate,
voi quella notte voi c'eravate.

E se nei vostri quartieri
tutto è rimasto come ieri,
senza le barricate
senza feriti, senza granate,
se avete preso per buone
le "verità" della televisione
anche se allora vi siete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se credente ora
che tutto sia come prima
perché avete votato ancora
la sicurezza, la disciplina,
convinti di allontanare
la paura di cambiare
verremo ancora alle vostre porte
e grideremo ancora più forte
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti,
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti.
Fabrizo De André


MESSAGGIO PER ANTONIO DI PIETRO.


Tanti auguri per le prossime elezioni....

Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 17.10.11 18:10| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Alla fine della fiera, signori miei, se protestando civilmente non ti caga nessuno, dandoti per di più del sovversivo anarco-comunista, prendendoti pure per il culo e dedicandoti forse 10 secondi in coda al telegiornale (dopo la sfilata dei cani di razza e la sagra del maiale), e se invece, restituendo ciecamente la violenza della povertà, della precarietà, della disoccupazione, che Banche e Governi dispensano ogni giorno alla povera gente in ogni parte del mondo, ottieni l'onore delle cronache (ma sempre dando addosso all'anarchico-insurrezionalista, al comunista , ai centri sociali, all'opposizione tutta con solenne approvazione del Parlamento tutto, che auspica severe condanne e provvedimenti restrittivi), beh,
facciamo fagotto e lasciamo questo Paese, lasciando che deflagri spontaneamente....

harry haller Commentatore certificato 17.10.11 18:08| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che sia ormai IMMINENTE!

mi ricordo le parole di un certo Max Stirner :

(((( - ARMATEVI !.... L'UNICA SOLUZIONE !!!

e cercate di saperla usare !
se no, lasciate perdere!

se torna IL FERMO DI POLIZIA ci sarà lo scontro sociale ! è sicuro!

la manifestazione negata alla FIOM ne è un chiaro
segno! ogni volta che venivano negate manifestazioni accadevano fatti gravi!

e qui stiamo parlando di FIOM . ossia OPERAI METALMECCANICI ...mica pacifici ragazzi indignatos


http://www.ilgiornale.it/interni/beccato/black_bloc-roma-indignados-violenza-scontri/17-10-2011/articolo-id=552175-page=0-comments=1

DATE UN OCCHIATA E RIFLETTETE NELL'ANGOLO SPERDUTO DEL VOSTRO CERVELLO , SE è RIMASTO QUALCOSA....PER ALCUNI ....non per tutti ovvio....

una guerra fra poveri , dove i poveri coglioni li mettono l'uno contro l'altro....

meglio non scrivere altro.....

meglio....

dai bruciamo qualche giovane.... già senza futuro ....

FORZA! PEZZENTI! ....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.11 22:31| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il Pd che ha perso:Tièèèèèèèèèèèèèèèèè

Per Il M5S Urràààààààààààààààààààààà

Ragazzi è solo l'inizio,cerchiamo di diffondere il movimento fra le persone che non vanno sul web.
Se gli astenuti fossero stati pratici di internet, penso che una gran parte di loro, non avrebbe sciupato questa occasione!

Ma vi rendete conto dei voti che ha preso un partito non pubblicizzato, censurato, come M5S rispetto ai "big"?

Chi non se ne rende conto, ha dei grossi problemi...................................

Laura Litti, Arezzo Commentatore certificato 18.10.11 10:32| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

IL RITORNO ALLA LEGGE 'REALE'

IL DI PIETRO DEI SCILIPOTI, DEI RAZZI, DEI DE GREGORIO, OGGI HA DEFINITIVAMENTE BUTTATO LA MASCHERA...

PENSAVO FOSSE SOLO UN PO' COG...NE NELLE SCELTE DEI SUOI CANDIDATI.../TANTI/ E CHE FOSSE SOLO UN PO' MALATO DELLA SINDROME DEL PADRE-PADRONE NEL PARTITO.

PECCATO...PER TANTI ASPETTI AMMIRAVO LA SUA DECISA OPPOSIZIONE AL NANO.

SO CHE NON TE NE FREGA NIENTE TONINO...MA DA OGGI HAI PERSO IL MIO VOTO E QUELLO DI CHI MI STA INTORNO.

Dino Colombo Commentatore certificato 17.10.11 21:47| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

In Italia INTERNET non riesce a crescere perchè la BANDA è larga troppo larga. La BANDA non vuole che la verità passi alla velocità della luce dentro le nostre sinapsi. La BANDA vuole l'ottimismo dei MEDIA,con le loro pubblicità: La macchina che parcheggia da sola; Dimenticandosi che il problema non è la manovra,ma trovare il posto dove effettuarla. LA BANDA,NON VUOLE MANIFESTAZIONI PACIFICHE,perchè sono simbolo di democrazia. Quindi la BANDA è costretta ad assoldare un altra BANDA che FACCIA IL LAVORO SPORCO.
W l'Italia,w la rete e se mi permettete W U PIL.
ABBASSO LE BANDE CHE SENZA INCENDIARE NIENTE STANNO BRUCIANDO IL NOSTRO FUTURO. R.F.

Neutrino . Commentatore certificato 17.10.11 15:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"...Molto più distanziati gli altri due candidati: Antonio Federico, del Movimento 4 Stelle, che viatta a poco più del 4%.."...eccola là....adesso ci tolgono pure le stelle!! (fonte Corriere della Sera) ....poveri noi! Intanto i consensi piano piano li prendiamo...e se li prendiamo in Molise dove vige un signoraggio spinto in stile medioevo vuol dire che le cose cominciano a cambiare...credetemi!

Antonio De Simone 17.10.11 22:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Dalla 8 lettera di San Paolo apostolo ai Filippesi:

Aho!!!!ma me volete risponne!!!!!


DI PIETRO VUOL “AMMANETTARE” LA SUA BASE ELETTORALE!
Non meno di qualche settimana fa auspicava tumulti di piazza.
Oggi, dopo i fatti di Roma, propone una nuova legge Reale bis.
Che personaggio squallido!!

ugo f. Commentatore certificato 18.10.11 10:00| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "vuoto" di di pietro (che solo i dementi decerebrati non vedevano ancora) oggi si è riempito di merda!!!

carmine d9 Commentatore certificato 17.10.11 20:35| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Casini che a Roma dice di avversare Berlusconi e in Molise invece fa vincere il suo candidato portandogli un bel dieci per cento di voti. Che ipocrita.
Io non sono del M5S ma apprezzo il suo risultato. In consiglio regionale ci sarà qualche persona onesta in più.

mario massini, roma Commentatore certificato 17.10.11 23:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Peggio che nel terzo mondo : le votazioni in Molise, regione piccolina con pochi votanti, si sono concluse alle 15, ora dopo mezzanotte non si hanno ancora risultati definitivi.

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 18.10.11 00:35| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo il Piemonte i grillini fanno vincere Berlusconi anche in Molise, un bel vaffanqlo è il minimo.

torquebrada 18.10.11 12:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi riferisco all'intervento di Claudio Messora che non conoscevo prima.
Credo abbia detto una serie di fandonie. La rete non serve a nulla. Ha
accorciato le distanze tra posti lontani togliendo bellezza e fascino al
viaggio. Faccio 24 ore di aereoplano per vedere un posto che già conosco
grazie a google maps. Ha banalizzato il processo di apprendimento rendendo
disponibili enormi e facili quantità di informazioni; l'apprendimento di
qualsiasi cosa, musica, arte, scienza ecc. richiede sforzo e scarsità di
informazioni. Basta guardare le grandi epoche artistiche del passato. Nel
Rinascimento si andava a bottega dallo stesso maestro per anni ad
esercitarsi sulla riproduzione dei classici. Ha inoltre impoverito il
nostro lessico, il nostro linguaggio, imponendo a tutti l'uso di questa
Neolingua Orwelliana usata nelle chat e nie forum. Una lignua priva di
complessità e fatta di acronimi, sigle e monosillabi. Internet è pessima.

Alberto Maria Langella

Alberto Maria Langella 17.10.11 17:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Internet ci fa pagare ad un enorme prezzo la nostra privacy

Con internet gli incubi di Orwel si sono avverati tutti ed oltre

Con internet sei schedato sin dall' assegnazione del tuo indirizzo ip

Con internet le corporazioni ed i politici hanno una base di dati dei consumatori che straordinaria

Internet è la parte che mancava alla televisione.

Con internet riesci a creare dei movimenti o proteste popolari con l'utilizzo soltanto di 5 persone in gamba e i programmini fatti a posta per creare gente falsa, creando la cosiddetta informazione virale

Con internet I nuovi indigenti diventano invisibili

Con internet i tuoi dati sensibili sono vulnerabili

Con internet il CRIMINE INVISIBILE regna sovrano

Basta guardare questo blog…non per fare polemiche inutili

Vi ricordate quando fabio cortigiano ha fatto un video denunciando la ca s ..sa leggio per la frode del vota commento? con cinque account creati 5 MANINE VERDI.

I commenti più votati sempre gli stessi!

I commenti bannati e censurati… lasciamo perdere!

Se un gruppo di persone si votano a vicenda in questo blog, figuriamoci alcuni computer in mano a degli hacker…come influirebbero nel pensiero della gente? Secondo cassaleggio gli OPINION LIDER.

INSOMMA OGNI PRIVILEGIO HA UN PREZZO

http://www.youtube.com/watch?v=NJCxQcvxKUI

Attenzione alle intrusioni capito????

PIERO ROLLA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.11 15:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

OT dipietrista

Mi sembra sempe che è comm' quand giochi a carte e tieni 3 coppe in mane, e vince coppe, poi quand toccattè, quell dic': "no, adess val' spade!"
Ma comm? Quando faceva comodattè era copp', mo che il CITTADINE che tiene il copp' vale spade?
.......
eh caro Tonino, se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti, sono contento di avere un esponente così tradizionalista, anch'io lo sono, ma come sempre sono un pò più avanti (o indietro)
....altro che legge reale, io ripristinerei la ghigliottina in piazza per i governanti corrotti e affamatori.

P.S.: E' finito il provolone


INDIGNATI: MARONI, HA RAGIONE DI PIETRO, SERVE LEGGE REALE BIS

(ASCA) - Milano, 17 ott - Serve un aggiornamento della legge Reale per fronteggiare episodi di violenza come quelli che sabato scorso hanno messo a ferro e fuoco Roma.

Ad anticiparlo, alla vigilia della sua audizione davanti all'aula del Senato, e' il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che sulla necessita' di una stretta legislativa si dice ''d'accordo'' con le posizioni di Antonio Di Pietro.

Sugli episodi di sabato a Roma, ha spiegato il ministro a margine di un incontro riservato con la giunta di Assolombarda a Milano, ''domani riferiro' in Senato'', ma per il momento ''devo dire che per una volta sono d'accordo con Antonio Di Pietro che oggi ha detto che servono nuove norme per prevenire''.

Anche per il titolare del Viminale, dunque, ''serve una legge Reale bis'', e proprio questo ''e' esattamente quello che voglio dire domani annunciando la proposta di nuove misure legislative che possono consentire a polizia e forze dell'ordine di prevenire piu' efficacemente le violenze come quelle di sabato''.

Sui dettagli del provvedimento Maroni ha preferito non sbilanciarsi:
''Li diro' domani in Senato''.

*****

Ma guarda un po', quando si dice il caso eh!
Ma bravi camerati Maroni e Di Pietro!


silvanetta* . Commentatore certificato 17.10.11 15:39| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento
Discussione

C.V.D. - con la dipartita di Travaglio ci abbiamo solo guadagnato.
ora potremo sperare di sentir parlare qualcuno che non abbia UN SOLO ARGOMENTO e che veda il mondo senza paraocchi e con un minimo di interconnessione tra i vari eventi.
qualcuno come il bravo Claudio Messora.
una boccata d'aria fresca nel blog.
pensare che non ci verrà mai a dire
"Io sto comunque dalla parte di Israele"
anche e soprattutto mentre Israele stava massacrando degli innocenti, non ha prezzo.
per tutto il resto c'è...

davide lak (davlak) Commentatore certificato 17.10.11 15:59| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento


Un grazie all'amico Messora ; grande commento ,sul blog cosi' come grande questo governo che taglia SOLO LO SVILUPPO.....( banda larga ) e poi fà il decreto sullo sviluppo ....dimostrando che strutturalmente sà solo prendere per il culo .

Ma oggi la palma di OSCAR delle prese per il culo......la fà di Pietro....con la bava alla bocca per accreditarsi come futuro ministro dell'interno...

Gran bel copione e giocatore DI SCOPONE .....

Che pena....ma nessuna sorpresa.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.11 17:00| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli appestati,cialtroni e delinquenti del pd e del pdl oltre che di tutta la casta partitica siete pregati di andare altrove.... qui non c'è minestra per voi grandissimi pezzi di merda che altro non siete !!!!!!

Lunga vita al Movimento 5 stelle.....

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 18.10.11 11:47| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marco Bazzoni
Un cittadino comune

La Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese per gravi inadempienze in materia di sicurezza sul lavoro. Il tutto è partito dalla denuncia di un operaio metalmeccanico fiorentino

Marco Bazzoni è un operaio metalmeccanico di Firenze. Marco Bazzoni è un cittadino comune che da anni raccoglie ogni giorno tutte le segnalazioni inerenti agli incidenti sul lavoro e le comunica a giornali, televisioni, associazioni eccetera. Marco Bazzoni, stufo di rimanere inascoltato (a parte alcune eccezioni come l’Associazione Articolo 21 che ci ha segnalato la vicenda), un giorno decide di scrivere alla Commissione europea e denunciare l’Italia per gravi inadempienze in materia di sicurezza sul lavoro.

E la Commissione europea Bazzoni lo ha ascoltato e, dopo un iter durato 2 anni, ha aperto una procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese.

http://www.beppegrillo.it/2009/08/la_legge_per_linsicurezza_sul_lavoro.html

http://www.youtube.com/watch?v=jkSbcLWl3QY

----

Marco, Scriveva in questo blog e mi mandava le sue mail di protesta.

Saluti


W Grillo, W il Molise.

robertoarmando g. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.10.11 09:52| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

A tutti i piddini : fanculo, fanculo, fanculooooooooooooooooooooooooooooooooo !!!!!

Viva il movimento !!!!

Giornata stupenda, ogni tanto arrivano.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.10.11 11:42| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

PASSAPAROLA.

Sprofondo Internet.

DALLA BANDA LARGA ALLA BANDA BASSOTTI.

Grazie Claudio,

Nel rinnovarti la mia stima ti chiedo:

Cosa possiamo fare per far funzionare questa Ferrari sulla quale noi "pedaliamo"?

Ossia,dopo le disamine più dettagliate,lo scandagliamento completo del disservizio,come facciamo per migliorare le cose?

Qui si tratta di "interessi privati in pubblico servizio",non ci sono caxxi,lucrano e controllano uno strumento di comunicazione sociale,di comunicazione globale.

Sono gli stati più totalitari quelli che applicano le maggiori restrizioni del web,quindi di controllo sulle popolazioni.

E' vero,con Internet ci contano anche i peli del cxlo,ma anche noi!

Lo stumento è quantomai efficace,oggi conosciamo molto di più di quanto non si sia mai conosciuto prima.

Sta a noi valutarne le potenzialità!

Torniamo a cosa fare per invertire la rotta dello sprofondamento della rete,è dalla rete che devono partire iniziative "fattibili",è dalla rete che devono essere estratte idee realizzabili.

Il nostro Governo attuale e quelli precedenti,hanno affossato la banda larga perchè si sono "allargati" i loro guadagni,non solo,hanno fatto anche in modo di poterla controllare,la banda.

Allora,contro la Banda Bassotti,ci vuole la Legge!

Se dalla rete partisse la più grande Azione Legale della storia della Repubblica,allora si che si potrebbe dire che la rete è una grande opportunità!

Gli sviluppi economici,adesso,contano meno di uno sviluppo politico,se gli diamo due o tre "randellate giuridiche",vedi tu come aprono le orecchie!

E' la Sip che ha costruito la maggior parte del cablaggio telefonico,e quella l'abbiamo pagata noi caxxo!

ACCENDIAMO I MOTORI,O CONTINUIAMO A PEDALARE SULLA FERRARI???

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Toc,toc.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.11 16:38| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se i "Passaparola" li fa Missori...Ho l'impressione che NON sentiremo la mancanza di Travaglio...
Complimenti questa è Informazione con la "I" SUPER-Maiuscola!!!...

Davide A., MB Commentatore certificato 17.10.11 18:36| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Ridicole, in parte, le critiche del mainstream di centro-sinistra che vi accusano di togliere voti al PD e farlo perdere, ma...
Avete un problema con il voto disgiunto, ad ogni tornata elettorale i vostri candidati prendono più delle vostre liste. E' un problema sia per voi che per l'unica alternativa al CDX, spiace dirlo sopratutto a me, ma i numeri parlano chiaro e dicono che al momento l'unico governo alternativo alle destre è quello dei social-liberisti.

O riuscite a "rubare" voti delle sinistre per i candidati perchè gli elettori sono semplicemente scontenti del metodo di selezione dei candidati del Csx continuando però ad esser fedeli all'ideologia del partito, oppure, come qualcuno lo dice da anni, soffrite di leaderismo e di tutti i sintomi dell'"americanizzazione" della politica(in primis la personalizzazione) e vi porta ogni volta che vi presentate a raccogliere meno frutti di quelli che potreste raccogliere, ma soprattutto li raccogliete da chi subisce molto questa "americanizzazione".

Anni fa vi si consigliava il voto disgiunto e qualcuno rideva, ridicolizzava con turpiloquio o altro, ma sta di fatto che penetrate in un elettorato che comunque vota in maniera disgiunta, ma al contrario: levando voti al candidato di CSX e togliendo voti alle vostre liste e quindi ad avere sempre meno consiglieri di quanti se ne otterrebbero con un voto disgiunto "intelligente"!

Insomma le accuse dal giornalismo "mod€ratamente di $inistra" sono certamente strumentali, ma nascondono un fondo di verità ed è che se la vostra presenza nelle liste elettorali continuerà a raccogliere voti con le modalità del "voto disgiunto al contrario" avremo: esecutivi di CDX e meno consiglieri m5s, mentre se riusciste a far invertire la tendenza "disgiunta" avremmo esecutivi di CSX e più consiglieri m5s!

Saluti


una riflessione:

chi sta facendo affari d'oro con certe leggi scellerate fatte dagli attuali governanti, ad es il gioco d'azzzardo legalizzato on line?

la casaleggio, che ormai lo sanno anche i sassi, ci mette lo zampino nel modo di fare politica del m5s.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 18.10.11 10:38| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

i berluscones, il peggio del peggio dell'italia, ancora una volta ringrazia grillo ed i suoi... beppe, passa ad arcore che magari ti fa partecipare ad un bunga bunga... sai silvio ringrazia in questo modo i suoi servantes

jerry rossi Commentatore certificato 18.10.11 13:16| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari gestori del blog, dopo quello che è successo fino ieri fare un post su Internet è come fare
un servizio sul cane che è stato salvato sul TG1 delle 13,00.
Scusatemi, ma vedo in questo spostare l’attenzione una caduta di stile e di classe che si addice al direttore del TG1,
ma non al blog di Beppe Grillo

oreste soria 17.10.11 16:56| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 34)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal comunicato politico n. 47

Questi figuri si sono persino rifiutati di discutere una legge proposta da 350.000 cittadini.

Ma chi cazzo si credono di essere? Io sono contro la violenza, ma non possiamo rimanere sempre a guardare, a proporre, a chiedere come se dall'altra parte ci fosse qualcuno che voglia ascoltarci.
Qualcosa bisogna fare.
Le piazze non servono più a nulla, il Paese sta precipitando verso il default.


Io sono uno di quei firmatari e quella firma mi è costata un mezza giornata di lavoro.

Oggi credo che se tu fossi stato una persona "normale" quelle firme (secondo me) sarebbero state prese in considerazione da qualcuno e non lasciate marcire in qualche cassonetto delle 2 camere.

Le piazze non servono più a nulla quando un "Capopopolo" si erge ad essere al di sopra di tutti!

Le piazze non servono più a nulla quando il "capopopolo" sbraita, urla, impreca, maledice, manda affanculo tutti senza che nessun'altro possa replicare a quello che lui asserisce!

Le piazze non servono più a nulla quando ci si rifiuta nel dialogo!

Ed infine le piazze non servono più a nulla quando, di tutte le istituzioni, si fa di un erba e un fascio!

Amerigo *** Commentatore certificato 17.10.11 14:08| 
 
  • Currently 2.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

***

Non sono d’accordo con chi condanna le violenze

"E' meglio essere violenti, se c'è violenza nei nostri cuori, che vestire i panni della non violenza per nascondere l'impotenza. C'è speranza perché il violento diventi non-violento. Non c'è speranza per colui che è impotente".

(Mahatma Gandhi)

Se per trent’anni si è spinta la società dei consumi oltre il limite stesso del denaro, il "conflitto" è il meno che possa accadere.
[...]


http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.agoravox.it%2FNon-sono-d-accordo-con-chi.html

***

Commento molto interessante, da leggerlo tutto!

Buona lettura.

Commentatore certificato 17.10.11 18:40| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

La violenza, la rivolta
Tante facce sorridenti nel corteo e poi i bastoni dei cartelli, come nell’antica canzone. E i fuochi e i danneggiamenti. Lo spettro della violenza che dilaga, devasta, infanga gli ideali. Davvero? A sentire pacifisti e pacificatori è così. Con l’aggiunta della scomunica di chi, traendo rendite di posizione nelle vesti di leader si sente pontefice e discetta su bene e male. Sui cancri da estirpare per poter disporre dell’altrui indignazione al piacimento dei rinati disegni politici della sua parrocchia. E’ la supponenza che evita di osservare e confrontarsi con la complessità di un pezzo di società che rifiuta di vivere schiavizzata dal liberismo e dai poteri delle banche. Uno dei due elementi che salta agli occhi nella manifestazione di Roma è proprio quello di una piazza enorme, antagonista, dignitosa, indignata, rabbiosa e ribelle. Ricca di esperienze e risorse diverse, che non si fida dei partiti - anche per quello che i partiti di una recente sinistra nata antagonista e finita poltronista rappresentano - ma che non può camminare nella spontaneità e deve fare i conti con la politica. Una piazza con anime e provenienze differenti, legate a successi ottenuti con l’urna del referendum (Acqua bene comune) e altre che non possono fare a meno della rottura (No Tav). Trattativa e sampietrino sono solo strumenti rivolti a un fine, come insegnano decenni di lotte sociali. I protagonisti delle stesse devono decidere quando e come usarli, senza teorizzare vie salvifiche per l’una e inferni nel caso opposto.
Sulla violenza, l’altro elemento apparso a Roma, si riapre il can-can mistificatorio. Tralasciando quello dell’informazione di Stato che pratica il lavoro sporco di un aprioristico supporto ideologico, nelle voci politiche e mediatiche della sinistra che ha tagliato i ponti con la stessa storia di cui portava simboli il tema riappare come un fantasma. Questione non da oggi scomoda perché correlata con obiettivi e finalità.

ippolita ., genova Commentatore certificato 17.10.11 19:20| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto il tempo per pensarci un attimo...

***

Durante e dopo la seconda guerra mondiale, i presidenti americani Roosevelt e Truman fecero esattamente quanto ho descritto qui sopra, cioè usarono il debito e il deficit per creare una ricchezza senza precedenti fra gli americani (beni finanziari al netto) e di conseguenza nel resto del mondo. L’America ha moneta sovrana.

Fu il periodo più prospero che le economie moderne ricordino, e Washington viaggiava con un deficit di bilancio del… 25% del PIL (sic). Pensate che oggi la Grecia è svergognata per un ‘misero’ 13%.

Il Giappone negli anni ’90 era messo male, in piena deflazione (pochi soldi in giro e troppi prodotti invenduti), interessi sul debito al rialzo, e stagnazione.

Ha il Giappone mai mancato un pagamento dei suoi debiti? No. Neppure quando le agenzie di rating l’avevano declassato. Perché non ha fatto bancarotta?

Perché ha moneta sovrana e i mercati sanno che può pagare sempre senza limiti di spesa pigiando i fatidici bottoni al Tesoro che inventano Yen.

Oggi il Giappone ha un debito pubblico che è del… 200% del Pil, non sto scherzando, cioè il doppio di Grecia e Italia, ma nonostante questo nessuno sta strillando “oddio!” e nessuno sta strangolando Tokyo con tassi d’interesse alti sui prestiti, come invece oggi fanno con la Grecia che se vuole denaro deve pagare interessi folli.

(Il più grande crimine, Paolo Barnard)

Commentatore certificato 17.10.11 16:53| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie per aver fatto vincere il PdL anche in Molise, siete più preziosi di Scilipoti

Loredana F 18.10.11 11:34| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Contrariamente a quanto fanno molti adoratori di Beppe che spesso e volentieri rasentano il fanatismo non contestandogli errori che, da essere umano, anche lui ogni tanto commette, io, dopo le dichiarazioni di ieri sul ripristino della legge Reale, sento di mandare ad Antonio Di Pietro un sonoro VAFFANCULO!

Florindo Massa Commentatore certificato 18.10.11 11:09| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe interessante sapere da questo signore chi secondo lui la rete la possiede e la gestisce e quindi "indirizza" oppure se è semplicemente convinto che sia un "impresa" meritoria che agisce gratuitamente al progresso di popoli e nazioni.

La regola per farsi un'idea non interessata sarebbe sempre la stessa "seguire i soldi" ma pare che interessi poco approfondire questo aspetto mentre di contro non ci si risparmia in quella che è un' esaltazione superficiale ed acritica del mezzo.

Oggi grazie alla rete fare attivismo impegnato e serio in modo aggregativo e continuativo (lo stesso che ha permesso di conquistare stabilmente dirittti e giustizia sociale) è certamente molto più complicato che attingere dal becchime quotidiano distribuito dal mainstream "ufficiale" sempre disposto a diffondere tutto ed il contrario di tutto ma fermo e vigile nell'impartire chiaramente le principali nozioni reazionarie ai propri utonti.

Siamo di fronte ad un veicolo di massa molto veloce,dispersivo,atomizzante,in grado di spostare capitali e decidere delle sorti di un operaio con un solo click,spinto affinchè sia a disposizione di tutti ,quasi "comunista" direi:-),ma che visto il padrone è al pieno servizio del potere e del consenso privato.

fi lippo Commentatore certificato 17.10.11 17:34| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento

“Il Mondo di Annibale”
Mister B. e un crimine di Gheddafi

In Libia la caduta del regime di Gheddafi sta portando molti a ritenere di poter aprire la bocca senza dovere temere la morte. E così verità molto scomode potrebbero emergere. Tra queste sembra esserci anche un accordo tra Gheddafi e Berlusconi per chiudere il caso Musa Sadr. Di cosa si tratta? Musa Sadr era il leader degli sciiti libanesi, un personaggio di enorme carisma e popolarità in tutto il mondo sciiita, libanese in particolare. Nel 1978 Musa Sadr sparì misteriosamente al termine di una visita in Libia, poco prima o poco dopo di partire per l’ l’Italia. Il sospetto ovviamente è che sia stato assassinato in Libia,da Gheddafi, ma il suo corpo non è mai stato trovato. Ecco perché il suo eventuale arrivo in Italia è stato sempre ritenuto importantissimo. Se fosse arrivato vivo in Italia sarebbe uscito vivo dalla Libia, quindi non sarebbe stato ucciso da Gheddafi. Il suo destino di scomparso rimarrebbe avvolto nel mistero. Gli sciiti e i libanesi in particolare non hanno mai creduto a Gheddafi che si è sempre proclamato innocente, certo di non avere nulla a che fare con la scomparsa dell’imam Musa Sadr.
Ora però in un’intervista esclusiva concessa ad al-Jazeera l’avvocato della famiglia Sadr, Chibli Mallat, sostiene di avere testimonianze o dichiarazioni di cittadini libici che dimostrerebbero come Gheddafi chiese e ottenne l’appoggio italiano, in particolare del nostro premier e dei nostri servii segreti, per chiudere il caso. “Tre anni fa- ha dichiarato Mallat- gli italiani hanno riaperto

ippolita ., genova Commentatore certificato 17.10.11 18:00| 
 
  • Currently 1.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMUNICATO POLITICO NUMERO 2.

INDIGNADOS

1+1=2

A QUESTO PUNTO IO MI SONO FATTO UN OPINIONE

Ovviamente l’opinione resisterà fino a prova contraria.

Comunque

Viste le denunce della borghesia,

Visti gli scioperi dei lavoratori,

Visto il risparmio decrescente,

Visti gli investimenti decrescenti,

Visto anche ★ 17^10^11 16^53

Vista l’ignoranza dei manifestanti in generale,

Visti anche gli interessi di potere,

Vista l’uscita della fiat dalla CONFINDUSTRIA,

Vista la sfilata della CONFINDUSTRIA (oggetto del comunicato politico n.1),

Visto anche l’idebitamento delle banche e sempre più vicino fallimento,

Visti gli slogan contro il capitalismo finanziario e a favore del capitalismo industriale,

Vista la servitù dei politici alle multinazionali,

Visto anche le seguenti domande/risposte:

Possono i cittadini aggregarsi in questo modo senza l’aiuto della borghesia?

NO!

Possono i cittadin capire il sistema senza la borghesia?

NO!

A chi gioverebbe il ritorno al deficit e alla moneta sovrana?

ALLA BORGHESIA!

Parlo di quella borghesia medio alta, e non delle multinazionali.

Se i cittadini sapessero come fare e se fossero informati e pienamente consapevoli, l’avrebbero fatto per tempo (50 anni fa, o soltanto 10 anni fa quando era già tutto evidente). La tesi è confermata anche dalle presenze alle manifestazioni: la massa non sapeva neanche perché stava manifestando. Lo faceva e basta.

La massa ancora oggi non conosce le vere cause del sistema e non conosce il funzionamento dell’economia. Protesta perché è PILOTATA.

Come sono pilotati anche i nordafricani. Pensate veramente che in un Paese ipercontrollato come la Libia dove le connsessioni internet si contano sulle dita di una mano, dove scarseggia anche l’energia elettrica possano aggregarsi cosi rapidamente e armarsi senza che nessuno del regime faccia niente? Assurdo solo a pensarlo!

(segue)

Commentatore certificato 17.10.11 18:19| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori