Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Cina a bassa velocità


Cina_alta_velocita.jpg
L'alta velocità cinese si è fermata. Dopo l'incidente dello scorso luglio del treno da Hangzhou a Wenzhou con 40 morti, i lavori nel Paese si sono bloccati e gli investimenti prosciugati. La Cina ha la rete ferroviaria ad alta velocità più estesa del mondo ed era previsto il suo raddoppio in pochi anni per altri 10.000 km. La tragedia di luglio ha costretto le autorità a rivalutare i sistemi di sicurezza e, contemporaneamente, è avvenuto un crollo dei passeggeri, scesi del 20%. I cantieri sono fermi, lo sviluppo dell'alta velocità è per ora una chimera. Rimane solo il debito del ministero delle Ferrovie di 330 miliardi di dollari (fonte Ft). Sembra una storia italiana e invece è cinese!

28 Ott 2011, 18:50 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Forse i cinesi hanno avuto un ripensamento perchè li non ci sono nè L'Impregilo nè le altre Lobby dei costruttori coi soldi pubblici nè le varie mafie inserite nello stato.

francesco canosa, Canosa di Puglia Commentatore certificato 07.11.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ma perchè ce l hai cosi tanto con le ferrovie?
E' forse meglio la lobby camionara ( con grande partecipazione della criminalità organizzata) che intasa le nostre strade ed autostrade?
Comunque, la mia prossima auto ( quando potrò permettermelo) non sarà certo una Fiat ma una giapponese!

Marco ., Pontremoli Commentatore certificato 02.11.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento

anche la cina risente della crisi, anzi se dovesse accadere un peggioramento della situazione allora addio.

alessandro ginesi, Genova Commentatore certificato 31.10.11 08:48| 
 |
Rispondi al commento

In Cina l'alta velocità ha un valore diverso dall'Italia. Io non sono contro l'Alta Velocità a prescindere ma va vista la situazione. Su alcuni tratti, l'Alta velocità ha ridotto drasticamente il traffico autostradale (esempio Nanchino-Shang Hai: oltre 3 ore in auto, un'ora e un quarto in treno) e sta riducendo drasticamente il traffico aereo (molto più inquinante). E' vero che su alcuni tratti i cinesi hanno trascurato alcune norme di sicurezza ma questo è un discorso diverso. Fa parte della scarsa attenzione per la sicurezza che ancora si ha in Cina. Il calo dei passeggeri dopo l'incidente di Wenzhou è avvenuto soprattutto perché i cinesi non hanno creduto ad una parola della versione ufficiale sulle cause e l'entità dell'incidente (nessuno sa quanti morti realmente).

Francesco O., Nanjing Commentatore certificato 31.10.11 03:04| 
 |
Rispondi al commento

Ormai non è più né la Cina né il Giappone o l'Italia ad essere sull'orlo del baratro. Abbiamo perso il senso di noi stessi, di ciò che siamo e di cosa veramente vogliamo e cerchiamo. Ci siamo trasformati in macchine. E le macchine non pensano che ai soldi. Dobbiamo tornare esseri umani capaci di intelligenza creativa e non distruttiva.

maria barberio 29.10.11 19:56| 
 |
Rispondi al commento

quindi perche' hanno fatto 40 morti sui milioni di persone che trasportano....ma cosa scrivete? E' buono che rivedano le misure di sicurezza, per la tragedia dispiace a tutti, ma l'alta velocita' e' al momento la via migliore. Proponete voi qualcosa di meglio. Italiani bravi solo a parlare, quando c'e' da fare, meglio i cinesi! I debiti se li ripagano coi passeggeri, stai sicuro. Per fare commenti sensati, sarebbe meglio venissi a vedere con i tuoi occhi in Cina, invece di parlare fare il tronista da casa.

andrea cavioli 29.10.11 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Con tutta la spazzatura con cui stanno saturando i mercati mondiali ( prodotti di ogni genere a qualità zero ) tra 10 - 15 anni i signori saranno messi anche peggio di noi , nonostante lavorino 16 ore al giorno senza alzare la testa .
Mamma mia , quando crasheranno loro , che crash .. ne vedremo delle belle .

marco galzi 29.10.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta con queste assurdità... la TAV è inutile, è tecnicamente provato, ma l'alta velocità serve. Vivo a Monaco di Baviera e grazie all'alta velocità (ICE) non prendo mai l'aereo, risparmiando quintali di Co2 l'anno e viaggiando anche più comodamente.

Quale sarebbe la soluzione? girare l'Europa alla stessa velocità degli anni 60? ma scherziamo?
Non tutto si può fare in teleconferenza, non sempre basta inviare documenti via mail... dopo un po', mandare un bacio alla mia ragazza che abita lontano via skype, non basta più!

I treni ad alta velocità saranno di importanza strategica-logistica vitale.... per non parlare della componente ambientale, dato che la percentuale di energia pulita utilizzata dalle ferrovie, può solo aumentare. Oggi il 28% (fino a poco tempo fa era il 14%) dell'energia per muovere i treni Deutsche Bahn proviene da fonti rinnovabili ed hanno un piano per portare questa percentuale al 100% entro il 2050. Credi che in soli 38 anni un aereo con 400 persone a bordo volerà con batterie elettriche? e che questa energia (molto maggiore rispetto ad un treno), proverrà dalle sole fonti rinnovabili?

Roberto bucci 29.10.11 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ha ragione: vanno restituiti soldi rubati almeno dagli anni di Craxi, via via fino a Berlusconi.Si possono chiedere sacrifici solo nell'ambito di una generale ricostruzione del Paese che veda salvaguardati i diritti dei piu' deboli. Purtroppo neppure da sinistra sono nate idee buone per il nostro tempo: eppure dal 1989 sono passati piu' di venti anni.Non si puo' sognare un paese di onesti, ma ladri e truffatori devono essere una minoranza .Raffaleone

giovanni franco raffaelli (raffaleone), milano Commentatore certificato 29.10.11 06:37| 
 |
Rispondi al commento

secondo me non fa schifo l'alta velocità , ma penso che per quanto riguarda l'italia tutto quello che viene proposto fa schifo. in val di susa c'è una linea obsoleta che potrebbe essere rimessa a posto con un costo sicuramente minore rispetto a quello previsto per la tav. e questo succede per tutto . nella stessa valle un esempio è stata la tangenziale torino bardonecchia fatta s detta dello stato per sviare i tir dalle due statali, poi i geni hanno messo un casello subito dopo Avigliana a 10 km dal casello di bruere . il casello vanta di essere uno dei più cari di Italia e ovviamente i tir lo evitano uscendo e prendendo la statale ; quindi la struttura è stata inutile . La tav è solo un' altro esempio dello stato per imboscarsi dei soldi . è veramente giunto il momento di dire BASTA . A tutto c'è un limite ma in Italia sembra ce siamo solo pecore in mano ad un pastore incapaci di ribellarci tutti insieme .

Mauro Borsa, Rivalta di Torino Commentatore certificato 29.10.11 02:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao amici, sono proprio qua in cina e sono uno degli utilizzatori del Treno cinese da 306km/h.
Bhe, una tratta in auto di 6 ore la faccio in 1,50 ore, con 30 euro in first class. Le stazioni sono bellissime e sicurissime. Non si può avere accesso ai binari se non appena arriva il treno. Anche uno straniero balordo come me, non può sbagliare il posto, e i treni spaccano il secondo.
Altra cosa è la poca civiltà dei cinesi... ma han bisogno di tempo per recepire e sicuramente non sono aiutati nel farlo dal loro governo (tutti eletti per parentele). Direi che tra le tante cose che possiam criticare qua... il treno è il meno. In un 2 mesi che son qua ho già visto 4 incidenti gravi in strada (guidano senza regole e senza fari anche di notte... pazzi!!). Sono partecipe dei NoTav e sebbene sempre insultato, non mollo e lo dico e lo ripeto NO TAV NO TAV.... ma la ferrovia cinese, la lascerei stare, centra poco. Ciao

sarto78 29.10.11 02:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe, ma cosa hai contro l'alta velocità?
Capisco l'opposizione alla TAV, una grande opera in tempi in cui il governo chiede sacrifici. Ma perchè l'alta velocità IN SE STESSA non ti piace?
Ti fa schifo andare da Roma a Milano in 3 ore e mezza? E' meglio l'aereo? Che costa di più e inquina di più?
NESSUN movimento ecologista si oppone all'alta velocità.

La Cina sta ridimensionando il programma perchè la crisi comincia a sentirsi pure li da loro. Non certo per un incidente (risulta che dopo un incidente aereo si ridimensioni il traffico aereo?) ne tanto meno per (incomprensibili) motivi ecologici.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 29.10.11 00:30| 
 |
Rispondi al commento

dice il saggio:chi va piano va sano e va lontano.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 28.10.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Si ma quando non gli pagheremo i titoli piazzati da tremorbi andranno a paro facendo un pò di shopping nel belpaese.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.11 19:43| 
 |
Rispondi al commento

No, no. Se fosse stata una storia italiana non avrebbero fermato né treno né l'alta velocità: l'avrebbero rimesso in piedi, senza mettere nessuna strutura di sicurezza per non rimetterci denaro, e l'avrebbero fatto correre di nuovo, sempre per non perdere moneta, fino al prossimo incidente; ovviamente avrebbero dato la colpa ad un sabotaggio e non alle inesistenti misure di sicurezza per non prendersi le colpe della loro inettitudine.
E gli italiani avrebbero abboccato alla storia del sabotaggio e non avrebbero diminuito i passeggeri nemmeno del 5% contribuendo all'ingrossamento del portafogli politico.

I cinesi ci tengono alla vita e non credono facilmente alle parole di quelli che li governano, difatti da loro lo sviluppo dell'alta velocità è in calo invece da noi è in aumento e difeso con le armi (alludo al TAV).

federico vitali Commentatore certificato 28.10.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Bhè, e un treno made in cina! xd

Domenico G., cardito Commentatore certificato 28.10.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
COSA POSSO DIRE:I CINESI SONO PIU' AVANTI DI NOI ITALIANI,PRENDIAMOLI AD ESEMPIO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI
W LA CINA
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 28.10.11 18:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori