Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Equitalia ti mette le mani in tasca


equitalia_contic.jpg
"Da oggi Equitalia potrà prelevare i soldi direttamente dai conti correnti, potrà ipotecare le case, l'auto ed i beni delle famiglie e delle persone più in difficoltà in modo rapido. Infatti, passati 60 giorni dall'avviso al contribuente debitore (si parla di debiti con lo Stato contratti a partire dal 2007, imposte sui redditi, Iva, Irap), la famigerata Equitalia potrà attivare tutti questi mezzi per recuperare il debito. Credo che questo sistema sia anticostituzionale e pericoloso per tutte le famiglie e piccole imprese che versano in difficoltà economica. La prima casa, l'auto se non di lusso ed i beni necessari per vivere e lavorare devono essere intoccabili. Questa legge, invece, porterà certe famiglie nella povertà più assoluta. Artigiani e piccoli imprenditori in difficoltà sono avvisati."
Filos H.

2 Ott 2011, 19:03 | Scrivi | Commenti (109) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Lacedonia, 18 febbraio 2010 sequestro dei due siti di rifiuti speciali e capannone con copertura di lastre di amianto. Lacedonia, 15 febbraio 2012 la neve fa crollare il tetto dello stesso capannone in lastre di amianto in contrada strocco.

Una precognizione annunciata.

Il problema e pericolo esiste, i lacedoniesi convivono da tanto tempo con il veleno killer dell’amianto, diverse strutture sono state realizzate con questo materiale. Il Centro Sociale, Scuola Media, Pretura e tante altre strutture private. Lo Stato ha emanato una legge, la n.257 del 27.3.1992, con nota n.535 del 22.10.1996, la quale dettano norme per la realizzazione di misure di decontaminazione e di bonifica delle aree interessate dall’inquinamento di amianto. Sarebbe consigliabile riprendere il piano generale dormiente presso la Regione, ed attuare un piano di finanziamento, considerando le misure d’urgenza per portare a termine la bonifica dell’opificio in contrada strocco ed altre strutture.
Ma la cosa più incredibile e farsesca è che in questo organismo, più o meno inutile e incompetente, saranno presenti personaggi della politica che in questi anni non hanno mosso un dito contro la pericolosità. Si dovevano adoperarsi già allora in passato, quando il tutto fu mise sotto sequestro, con l’intervento del personale dell’A.S.L. AV1 e dell’ARPAC di Avellino, vedi comunicato stampa Irpinianews ed altri quotidiani.
In conclusione, la partita che si giocherà d'ora in avanti può diventare ancora più complessa di quella che si è dipanata finora. Per fermare i disonesti, i furbi e quelli che fanno affari sulla nostra pelle occorrerà l'attenzione e la mobilitazione di tutti i cittadini, che hanno a cuore questa problematica. Non vogliamo creare allarme nella popolazione, ma crediamo che sia opportuno, che il primo cittadino Mario Rizzi si adopera, se non l’abbia già fatto a sollecitare la Regione per il finanziamento e la bonifiche delle strutture con presenza di amianto a Lacedonia.

Assoc

Michele Bortone 02.03.12 00:46| 
 |
Rispondi al commento

salve io sono il figlio di un piccolo imprenditore che lavora sulla piazza di faenza russi e marradi e in base a quello che dice lo stato itagliano e del durc ha un debito con equitaglia di poco meno di 100000 mila euro che in qualche hanno e diventato 286000 mila euro vi sembra giusto io e mio padre vorremmo pagare anche degli interessi ma non di questo tipo saremmo costretti a chiudere grazie tremonti grazie equiitaglia

alesandro frassineti 26.01.12 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Oramai sono cosi disill'uso che tutti questi bla bla mi sembrano quasi inutili...sfoghi.In questo paese se una cosa non la dice Maria De Filippi sembra che non esista.E per un 40enne come me anche il voto sta assumendo valore zero sono uno dei tanti che aspetta equitalia porcaput ...Ci vule altro ci vuole di piu dobbiamo essere di piu,contro la cosi detta casta.Aggiungo giornalisti inutili e senza qualita!Un moderato incazzato!

ivan bernabini 17.01.12 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi il problema serio siamo noi !!! Parliamo sempre e non concludiamo mai. Da equiusurato vi dico che qua non si parla di evasori ma di piccoli imprenditori che non riescono più a pagare oggi in quanto impegnati a pagare debiti di ieri. Il sistema secondo me, è tarato per non uscirne più!!!
Facciamo lo scudo fiscale credo al 5% per i grandi evasori ed applichiamo tassi da usura a chi non riesce a pagare l'Inps (ma chi la vuole la pensione dallo stato !!)perchè con questa economia ho paghi l'Inps o campi la famiglia !!!
I MIEI SOLDI (LAVORATI 12 ORE AL GIONO DA SEMPRE) VALGONO IL 5% COME GLI ALTRI ? EVIDENTEMENTE NO!!

vitangelo spizzico 12.10.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono così indignato con questa equitalia che definirei piuttosto rubaitalia che se qualcuno mi invitasse sulle barricate nonostante la mia età e nonostante sia sempre stato un moderato, andrei immediatamente in prima linea.
La misura è colma. Questi politici, tutti, di tutti i partiti, devono stare attenti. Non ne possiamo più.Ormai siamo pronti a tutto per difendere le nostre aziende e le nostre famiglie.

giuseppe ranoldi 07.10.11 00:38| 
 |
Rispondi al commento

mi sa che vedremo scene del far west.
io saro' di sicuro uno di quelli che se viene uno di loro a batter cassa mi faccio prendere x pazzo sparando,dico sparando.....................

piero migliore (ditalino), battipaglia Commentatore certificato 06.10.11 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Cosa sono tutti questi commenti schifati?
Il ns è uno Statto di Dirritto!
Quindi, prima a CESARE quel che è di CESARE e delle sue escort pardon, "puttane" (non utilizzando il termine proprio offenderei la escort del film di Bud Spencer e Terence Hill e le donne vere), poi se avanza per voi bene altrimenti battete pure i denti.
Non importa se avvocati bari vi fregano, se sindacalisti bari vi vendono, nò, allo Statto importa i suoi Dirritti, quelli del cittadino vengono dopo, dopo una sentenza di un giudice che magari è baro per cui al cittadino gettato sul lastrico e deriso dal sistema non resta che pregare CESARE, quello del guado del Rubicone, tralasciando anche gli dei dispersi ormai in San Pietro in frenetica attesa di quel sfrontato che nell'approssimarsi dell'inverno e senza coperte che non sia la sua sola pelle come vestito abbia l'ardire di attraversare il divieto per riportare l'ordine e cacciare i Proci che da tempo scompinano il Regno.
Verrà il giorno, verrà il giorno in cui.....
Arrivò la peste!!!

Giorgio ZANUTTA, carlino Commentatore certificato 05.10.11 14:28| 
 |
Rispondi al commento

credo che stiano facendo del tutto per essere portati sul patibolo..è solo questione di tempo. la storia non gli ga insegnato nulla

mdeberardinis 05.10.11 08:17| 
 |
Rispondi al commento

un governo, una società, che vuole la ripresa economica, NON alza le tasse, NON rende la vita difficile alle piccole imprese,
anzi, alleggerisce il carico fiscale, cura questo sottobosco di piccole imprese da far crescere e fruttare, applica la formula già collaudata negli anni 60-70 del "miracolo economico italiano", quando il fisco concentrava le proprie energie a combattere il contrabbandiere piuttosto che il micro-evasore di qualche centinaio di euro, quando il fisco tassava più i consumi piuttosto che le imprese ed i lavoratori dipendenti, la gente aveva più soldi da spendere e consumava, eccome.

C'era, nonostante le consuete ruberie, un reale intento politico a favore dello sviluppo, infatti fu proprio grazie a questo che aziende partendo da zero a quei tempi , diventarono le grandi aziende di oggi con migliaia di dipendenti,

Mentre adesso tocca vedere quel coj..ne di tramorti e il puttaniere che osano dire alla televisione ed alla gente che il problema è che noi consumiamo poco...come se loro non sapessero che consumare è una conseguenza di un economia che funziona e non un fenomeno soprannaturale a se stante...
e nessun politico di qualunque tipo o colore osa dire che stanno prendendo per il c.lo la gente.

come si può pensare allo sviluppo dell'economia di un paese quando oggi ad una microazienda gli tocca versare quasi la metà del guadagno in tasse?
e deve augurarsi ogni giorno di non avere commesso errori di calcolo , omissioni involontarie, interpretazioni errate negli adempimenti ? Altrimenti sono guai seri e ti tolgono pure la casa dove abiti?
Tutte queste illogicità mi fanno pensare male, mi sembra sia palese una grande malafede ed interessi diametralmente opposti allo sviluppo e benessere del paese.

Aleksander A., Milano Commentatore certificato 04.10.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento

scusate qualcuno mi puo' chiarire le idee?ma non era stata fatta la norma che impediva il pignolamento ad iniquitalia dei beni se fino ad un massimo di diecimila euro? e poi comunque vietato pignolare i beni ad esempio per un ammontare di 200 euro? qualcuno mi dica

giusi d., torino Commentatore certificato 04.10.11 21:36| 
 |
Rispondi al commento

AVETE MAI CONSULTATO IL SITO DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE?!! Gli stipendi dei dirigenti, dateci un occhio.
Premesso che, come ex-lavoratrice dipendente, sono d'accordo che le tasse vadano pagate e se le pagassero tutti......
Non credo che potranno attuare quanto scritto, comunque in questo Paese non si può mai star tranquilli.
Bisogna sempre distinguere i furbetti dagli sprovveduti, sbadati, disperati e quant'altro.
Sono d'accordo con chi scriveva che serve un ufficio legale del Movimento 5 Stelle. BEPPE, serve agire per difendere i diritti delle persone perbene ma non per i furbi, quelli devono essere puniti, ALTRO CHE CONDONO, CALCI NEL DERETANO.

marina c. Commentatore certificato 04.10.11 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Mettere le mani in tasca a chi le tasse le deve e vuole pagare è facile.Eppure queste aziende e famiglie che non riescono a pagare NON SONO EVASORI.Hanno solamente difficolta' ad onorare il debito. Forse era meglio evaderli per poi farli rientrare con lo scudo fiscale. L'azienda per cui lavoro è prossima al fallimento grazie ad Equitalia. Gli interessi sopra l'usura stanno erodendo il fatturato che ci consente di sopravvivere. Presto saro' a piedi grazie a loro.
Ho un'invalidita' e sebbene ci siano i fantomatici "inserimenti obbligatori" , pur avendo un fiorito curriculum, non mi ha contattato neanche il callcenter.
VaffaEquitaliam!

Pierluigi 04.10.11 20:50| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO PER GRILLO ED IL MOVIMENTO 5 STELLE
-------------------------------------------

propongo di organizzare una protesta affinchè vengano ANNULLATE LE RECENTI DISPOSIZIONI SU EQUITALIA

vogliamo si apra un indagine su tremorti per presunti crimini contro l'amministrazione dell'economia italiana e contro il popolo italiano.

Aleksander A., Milano Commentatore certificato 04.10.11 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INTANTO SABATINI E LA VIRTUS BOLOGNA SI "DANNAO" L'ANIMA PER PORTARE KOBY BRIANT A GIOCARE 10 PARTITE IN ITALIA, ALLA MODICA CIFRA DI MINIMO 3,5 MILIONI DI EURO...!!! CI RENDIAMO CONTO? NON BISOGNA + ANDARE A VEDERE NEMMENO UNA APRTITA DI BASKWET E DI PALLONE! VEDI SE NON LA CAPISCONO. EQUITALIA...fra non molto mi verrà a far visita perchè sono uno di quei 1100 del caso K2smokes..di cui Grillo non si è mai occuopato, ci hanno affibbiato contrabbando ddi tabacco epr aver cercato di risparmiare in buona fede, comrpando sigarette dal sito k2smokes.a 3 stecche a ordine (come da legge credevamo), spedite via posta dalla lituania, su busta gialla con su scritto sigarette, tasse pagate in lituania(iva e quant'altro) ebbenela GdF ha pensato bene di viiolare qualsiasi privacy e prendere i nominativi di ogni italiano (1100!!) e il PM di turno a avviare un processo penale per tutti quelli che si sono rifiutati, come me , di pagare una multa di oltre 10mila euro (e chi li ha??), oltre ad oltre 4.600 euro che i Monopoli dis tato ci hanno inviato ad ognuno (iva, accise, mancato guadagno,ecc,ecc)!!
ovviamente non ho pagato nè l'uno , nè l'altro , ho fatto ricorso per le accise (si i Monopoli.quelli CHE SI SONO INTASCATI BEN 98 MILIARDI DI ERUO SPARITI NEL NULLA!), CHE DIFFICILMENTE VERRà RICONOSCIUTO DALLA COMMISSIONE , COSTITUITA DA LORO STESSI! QUINDI LA PALLA PASSERà A EQUITALIA DI SICURO!

GRILLO NON NE HA MAI FATTO PAROLA DI QUESTO SCANDALO AI DANNI DI CITTADINI ITALIANI...UNA VERA E PROPRIA TRUFFA!

QUI TROVATE IL DRAMMA http://www.computerclinica.com/smoke/index.php

Paolo rossi 04.10.11 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'e' futuro, istruzione,sicurezza, sanita', sostegno decente alle piccole medie aziende, solo continui ricatti e obblighi senza ricevere in cambio nulla, perche' dovrei pagare? Eppure equitalia bussa con una prepotenza violenta pronta ad affossare tutto e tutti, e noi beate capre al pascolo passiamo intere giornate su fb e social network a sfogare a parole quello che dovrebbe essere mettersi in testa di fare fatti concreti. Scandalosa vergognosa italia

AlBerto proietti 04.10.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta che passi il confine e vai in una qualsiasi nazione UE, come cittadino UE hai il diritto di aprire tutti i conti correnti che vuoi legalmente e senza alcuna restrizione (UE=beni-servizi circolano liberamente)

Ti devi solo accertare che abbiano un buon servizio di banking online, carta di credito, bancomat.
più sicuri i paesi ex-socialisti oggi UE.
L'unico problema potrebbe essere che avrai assegni stranieri se ne fai o li ricevi, ma per quello ti fai un conticino italiano di appoggio che terrai vuoto da riempire solo alla bisogna e per lo stretto necessario, e comunque mi risulta che gli assegni non li usa quasi più nessuno al di fuori dell'italia.

Certo ancora più sicuro se apri una società nel paese prescelto e qui in italia ti fai solo una filiale della società straniera UE.

Ricordo ancora una volta che le tasse le pagherai comunque e che è giusto così, però in caso di fantasiosi contenziosi tributari nel 50% dei casi inventati su crediti inesistenti, dovranno stare molto attenti prima di fare cassa sulla tua pelle, in altre parole, se hai ragione , ti potrai difendere quasi ad armi pari facendo un cu.o grosso così al manager-strozzino equitalia di turno che gli danno pure il premio per rovinare ingiustamente gente onesta .

Sarebbero cavoli molto amari per il governo ed equitalia, se tutti facessimo così.
Questi politici e le loro corti di ruffiani, papponi, prostitute, gli si deve togliere la cittadinanza, sono traditori dell'italia e del popolo italiano, non meritano di essere italiani, se ne devono andare loro all'estero e non noi.

Se ti serve altro fammi sapere.

Difendetevi tutti e che Dio protegga tutti noi e le nostre famiglie dai papponi di stato

Aleksander A., Milano Commentatore certificato 04.10.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno ha qualche idea su come difendersi da queste azioni di Equitalia?
Sono un imprenditore e senza conto corrente non potrei più praticamente lavorare.
Grazie

Antonio Liuzzi 04.10.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo perché la legge consente di far rientrare capitali trasferiti illegalmente all'estero (fatto che di per se costituisce reato penale) pagando una piccola percentuale e viceversa si accanisce contro piccoli debitori che spesso sono tali perché disoccupati o MALEOCCUPATI e non hanno di che campare. In realtà la risposta la so! Era la classica domanda retorica.
Ragazzi teniamo duro....un giorno ci sarà un MONDO MIGLIORE

marco disanna 04.10.11 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me anche le banche ci rimetteranno moltissimo a causa di molte piccole aziende che chiuderanno.

E non solo

Ci rimetteranno tutti, forse anche Equitalia, anzichè accontentarsi di un uovo al giorno, hanno deciso di uccidere la gallina.

Come inizia una rivoluzione? Inizia solo in un caso, quando la gente non ha davvero più nulla da perdere, come dice Grillo nell'ultimo comunicato, sarebbe meglio agire , rischiare un pò di noi stessi prima di arrivare al punto di non avere più nulla da perdere.

io ho conti correnti , società normali ed offshore all'estero, non evado ma mi difendo molto bene da questa marmaglia, fate anche voi così, difendetevi ed allo stesso tempo organizziamo manifestazioni contro questo insulso strapotere degli impiegati di equitalia, loro adesso avranno il potere di distruggere intere famiglie, ribelliamoci

Aleksander A., Milano Commentatore certificato 04.10.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Intestare la casa ai figli minori diventerà presto una necessità.
E se tutti fuggiranno da conti correnti e forme di risparmio palese (libretti, bot, titoli, polizze etc.) vedrete che la lobby dei banchieri si darà una mossa e rimetterà in riga Equitalia.

YL 04.10.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO INCAZZZZZZZZZATO NERO PER QUESTA NOVITA' DI EQUITALIA ! SONO FIGLIO DI 2 OPERAI IN PENSIONE, ENTRAMBI STANNO ASPETTANDO DA PIU' DI UN ANNO ARRETRATI PER UN ADEGUAMENTO PENSIONISTICO E NON C'E' MODO DI METTERCI LE MANI; PIU' CHIEDONO SPIEGAZIONI E PIU' TROVANO MURI DI STUPIDE BUROCRAZIE DAVANTI !
ADESSO FARO' COME EQUITALIA, SE ENTRO 60 GIORNI NON AVRANNO QUEI SOLDI.......ME LA PRENDERO' NEL CULO COME SEMPRE !!!

marco santini 04.10.11 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Quando qualcuno invia un commento come questo, sarebbe bene riportasse gli elementi minimi del provvedimento di legge perchè non sempre quelle che sembrano notizie lo sono, talvolta ci sono anticipazioni, ipotesi ecc...

Ioculano Giuseppe 04.10.11 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Per rimediare ai guai che la casta ha combinato, il ministro ha ordinato l'esproprio forzato dei beni contro i cittadini più deboli. I principali giornali online come il corriere, la stampa, il giornale non hanno riportato la notizia. Le banche e l'oligarchia finanziaria non vengono toccate.
Che io sappia uno dei pochi movimenti che da anni accusa con forza e fa manifestazioni contro lo strapotere di equitalia e i soprusi del fisco contro i piccoli imprenditori e dei lavoratori è forza nuova. Io mi aggrego a loro perchè stando da soli a lamentarsi non si ottiene nulla.

Sergio N. Commentatore certificato 04.10.11 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Che brava la nostra Casta, come si preoccupa di incassare l'obolo senza dover alcunché ai contribuenti. Ormai sarà a pagamento pure il voto.
S'impegnassero altrettanto a garantire i pagamenti da parte della pubblica amministrazione agli imprenditori sarebbe già una gran cosa. E se adottassero lo stesso sistema di Equitalia alla rovescia sarebbe cosa giusta.
L'apoteosi della giustizia economico-fiscale sarebbe però che le insolvenze commerciali potessero godere dello stesso trattamento altrimenti chi riceve una fattura ha il triplice vantaggio di 1) avere il bene/servizio a disposizione, 2) metterne in detrazione il valore e 3) scaricare l'IVA mentre a chi non è stato pagato rimane la quintupla beffa di 1) non aver più a disposizione un bene/servizio di sua proprietà 2) pagare le tasse sulla vendita sebbene non incassata 3) versare l'IVA sebbene non ancora incassata 4) aver pagato o essere in debito verso il suo fornitore 5) aver dedicato tempo e risorse per fornire questo bene/servizio non pagato.
Se questa è correttezza fate un po' voi.

Cristian M., Valdagno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.10.11 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Non bisogna più comprare gratta e vinci, giocare ai video poker, al lotto, super enalotto e tutte queste diavolerie illusorie di dare ricchezza e si darà una bella mazzatta a queste brave persone che ci costano 2000 euro al minuto.

roberto calautti 04.10.11 02:33| 
 |
Rispondi al commento

basta parlare,usiamo le armi e uccidiamoli tutti,vedrai come lasciano le poltrone

francesco 04.10.11 02:02| 
 |
Rispondi al commento

Bla Bla Bla Bla.........

siamo tutti incazzati e delusi da questa situazione, ci lamentiamo, minacciamo rivolte ma credo che in realtà siamo un popolo di codardi e subiremo in silenzio tutto.....
povera Italia.........

Antonio simone 03.10.11 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Ho 41 anni dal 2006 disoccupato con un bimbo...sto pensando di lasciare l italia per dare un futuro a mio figlio...siamo la generazione piu povera dei nostri padri..l italia e terra di mafia..non sono mafioso..equitalia...mafia con la cratta..

Franco spo 03.10.11 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Da profano vi dico che questo non lo possono fare. E se si permettono di farlo oserei definire che lo stato é al primo posto come USURAIO. Da che mondo é mondo la procedura é questa: Devono spedirti una raccomandata con invito al pagamento, altrimenti si procede in via esecutiva. Dopo queste procedure che sono più di una, se non paghi, si passa ad una procedura di recupero credito. Che se non vado errado si chiama INGIUNZIONE DI PAGAMENTO. E guarda caso hanno soltanto il diritto di pignorarti l'ammontare del credito che non vuoi pagare. Questo che si fà in Italia é un vero e proprio ABBUSO DI POTERE. Allora in questo caso come dovrei comportarmi io, che dal Comune di Lacedonia sono otto mesi che ho fatto richiesta di restituzione di un deposito di garanzia affitto della povera suocera, e mi fanno fatto promesse da marinaio, ancora a tutto oggi fanno a scarica barile, tra la segretaria, il geometra, l'architetto. Devo fare intervenire chi! LA CORTE DEI CONTI, che il mio dovuto sia pagato. Cordialità Michele Bortone


Michele Bortone 03.10.11 23:15| 
 |
Rispondi al commento

EVASIONE In Italia si traduce con ELUSIONE, cari concittadini Italini, i centinaia di miliardi di evasione sono reali, ma non sono certo da addebitarsi ai piccoli esercenti, agli artigiani ed a tutti coloro che sono costretti ad arrangiarsi per sopravvivere, ma bensì ai grandi gruppi, alle cooperative multinazionali che possono godere dei benefici di centinaia di leggi e decreti messi a punto appositamente per permettere loro di evadere legalmente i tributi, da una classe politica corrotta e marcia che, parallelamente, non si vergogna di sguinsagliare equitalia a caccia di presunti evasori la cui unica colpa è quella di non contare un cazzo.
Spero tanto, e non scherzo, di svegliarmi un mattino non troppo lontano e sentir dire che " è stato occupato il parlamento ed i mezzi di informazione"

Favi di Montarrenti, siena Commentatore certificato 03.10.11 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono soltanto un lavoratore (titolare di una piccola azienda). 
Sono soltanto uno tra le migliaia di "bersagli" nel mirino di equitalia. 
Faccio parte di quella massa critica di liberi professionisti che hanno subito l'onda della crisi dal 2008 senza ricevere nessun aiuto dallo stato, dalla politica o da tutti quegli enti che noi finanziamo e paghiamo. 
Sono uno dei tantissimi che, per non annegare o chiudere, e' andato indietro con il pagamenti di tasse e balzelli vari.
Noi che le tasse le paghiamo (gli evasori sono ben altri), semplicemente non abbiamo avuto la liquidità. 
Eravamo occupati a sopravvivere, consapevoli che poi avremmo avuto la possibilità di rateizzare: un nostro diritto di contribuenti.  
Siamo reduci di anni di zero liquidità e di banche che ti chiudono il fido per lavorare. 
E adesso arriva equitalia: ci terrorizza, cambia le regole del gioco a partita in corso, non ci da scampo. 
Minaccia la nostra casa, minaccia il nostro lavoro, si paventano chiusure di attività in tutta Italia. 
Siamo in moltissimi a non avere oggi la liquidità per far fronte su due piedi a questi esborsi. 
In quale paese civile un ente dello stato si pone in antitesi con i cittadini che finanziano l'ente stesso?
In quale nazione si vuol far cassa immediata, per tappare i buchi prodotti da cattiva politica, mettendo in ginocchio migliaia e migliaia di lavoratori non "garantiti" da alcun posto fisso o, tantomeno, da stipendi certi?
Chi ci difenderà nell'attuazione del principio della Costituzione che garantisce il lavoro, visto che vogliono farci chiudere?
Pagare le tasse e' un dovere (ci mancherebbe), tuttavia non essere vessati e minacciati e' un nostro diritto. 
Io sono solo uno, ma in realtà siamo moltissimi. 
E' tempo che ci contiamo in tutta Italia e in ogni città. 
Dobbiamo anticipare e non subire l'onda d'urto che sta arrivando. 
Sono convinto che siamo una massa critica di peso. 
La vera domanda e':  quanti siamo?
Un saluto solidale.
S.D

Salvo Davi' 03.10.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Regime, siamo diventati un regime. Si è tornati indietro di 90 anni. La storia non insegna niente. Ci hanno derubato della democrazia e gli italiani stanno zitti. In altri Stati democratici europei dubito che la classe politica di questi paesi avrebbe potuto fare quello che ha fatto quella italiana al popolo italiano. Forse sarebbe il caso di svegliarsi e riprenderci il nostro diritto a scegliere i nostri rappresentanti in attesa di arrivare a una democrazia diretta prima possibile.

F. G., Milano Commentatore certificato 03.10.11 21:03| 
 |
Rispondi al commento

ricordo che ragazzetta vedevo i ricchi arricchire, i poveri sempre più poveri grazie al sistema di tassazione fascista terrorizzatoi dal fisco di agenzie private. Ora è la stessa musica... siamo in pieno fascismo non conclamato quindi più pericoloso. Berlusconi iniste a stare là per fare la repubblica di Salo (ne ha già anticipato il riconoscimento) Ed io ricordo i ragazzetti da 13, 14 anni in su con il fucile in mano a minacciare la popolazione piemontese. Rendetevano conto...

almagemme 03.10.11 20:33| 
 |
Rispondi al commento

CLASS ACTION - CLASS ACTION CONTRO EQUITALIA- UOVA MARCE CONTRO GLI UFFICI DI EQUITALIA UNA VOLTA ALLA SETTIMANA - CLASS ACTION........LO SCERIFFO DI NOTTINGHAM A CONFRONTO ERA UN PRINCIPIANTE. BEPPE FACCIAMO QUESTO STUDIO LEGALE NE ABBIAMO BISOGNO!!!!!!!!

Roberto Piccini 03.10.11 19:58| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile quanto sta succedendo. Mi chiedo quanto si possa tollerare ancora senza reagire. Se si pensa che la corruzione ogni anno costa a questo paese dai 30 ai 60 miliardi di euro e che le misure per arginarla sono ridicole, c'è da provare una rabbia ancora più devastante. Ora gli artefici di tutte queste ruberie per non perderne la concessione decidono seraficamente che il peso del presunto risanamento ricada esclusivamente sulla povera gente. Questi poveri solo perchè tali, quasi questo fosse una colpa, non potranno godere degli sconti colossali come è avvenuto con le riscossioni poste in essere con Valentino Rossi , Pavarotti e tantissimi altri. Il popolo ha i politici che si merita e finchè gli Italiani continueranno il loro letargo e continueranno a legittimare questa classe politica andando alle urne e confermandone cosi l'esistenza, non potranno fare altro che versare lacrime ancora per tanto tempo magari illudendosi per l'ennesima volta che la vittoria della sinistra metterà tutto a posto.

henrywakeman 03.10.11 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Non é possibile aspettare indifferenti e prendersela nuovamente in c..o , ma noi pecoroni italiani ci abituiamo a qualsiasi decisione venga presa da questo Stato ormai alla frutta. Che vergogna !! FERMIAMOLI .

Alessandro Pirisinu 03.10.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO è la somma di Governi nettamente diversi tra loro. Lo Stato non cambia , i Governi sì. Potrei cambiare Lo Stato anzichè i Governi?
Sono nato povero , morirò povero con i debiti.
Un ITALIANO EQUITAGLIEGGIATO....STANCO di promesse ai poveri e certezze ai ricchi.Viva la VITA....che non è tassabile.

Domenico Guarriello 03.10.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Anche perchè dobbiamo ringraziare i governi italiani, e ci sono molti, tra privati cittadini e imprese, che versano in precarie condizioni economiche. Prima mi azzoppi e poi mi togli il bastone?! Equo male che gli venga, che a confronto, un tumore sembri un sollievo!

Diego Zanetti 03.10.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe montare delle ghigliottine in tutte le piazze come monito......ma credo che da li ad usarle il passo sarebbe breve...c'è troppa incazzatura in giro......(i popoli non dovrebbero aver paura dei governi, sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli_ V per Vendetta cit.)

CESARE B. Commentatore certificato 03.10.11 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia è solo lo strumento di riscossione. Chi fa le norme rende insopportabile ed inostenibile un sistema di strozzinaggio e di "pizzo" sebbene sia lo stato a riscuoterle. Pagare ma il giusto e ribellarsi all'ingiusto. bollo scaduto ad agosto 2011. termine di paqgamento 30 settembre 2011.- rottamazione della macchina a settembre 2011. DEVO PAGARE IL BOLLO. Volevo pagare uno o due didicesimi ma non è possibile, allora preferisco non pagare e consapevolmente violare la norma perche mi sembra peggio di una esazione delinquenziale.

p.rusciano 03.10.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento

volevo aggiungere che questo è un provvedimento che andrebbe concertato con altri nuove leggi sui contenziosi in generale.
Non esiste che le aziende di stato abbiano così tanti privilegi nel recupero dei crediti mentre se un impresa fornitrice se non viene pagata deve affrontare minimo 6 anni di causa civile per recuperare il proprio credito, poi se l'impresa debitrice fa opposizione al ricorso passano tanti altri anni per il recupero del credito, e nel frattempo l'impresa creditrice che subisce questa falla del codice civile italiano, deve per anche pagare le tasse su ciò che forse un giorno incasserà.

ma scusa , governo di mer... di papponi e puttanieri e cocainomani del caz.o , sarebbe stato meglio che applicavate la legislazione tipo USA, li è vero che se non paghi le tasse ti mettono pure in galera e buttano via la chiave, ma è anche vero che se un impresa non viene pagata può far pignorare tutto nel giro di pochi giorni ai propri creditori, la garanzia del recupero del credito esiste anche tra i privati, così i privati poi hanno i soldi per pagare tutte le tasse...
quindi tremorti di mer.a , lo sappiamo che c'è tanta malafede in questo provvedimento, si vuole proprio che le cose vadano così, volete falcidiare le piccole medie imprese e lasciare in piedi solo i grandi gruppi industriali e multinazionali, così loro non avranno più concorrenza e potranno fare come gli pare, e così anche voi.
allora, spero che la gente incacchiata un giorno riesca a mettervi le mani addosso e che neanche con l'elicottero vi salverete...siete i traditori dell'Italia e del popolo italiano, oltre che traditori della costituzione che è stata guadagnata grazie al sangue di tanta povera gente che ha pagato con la propria vita.
Siate maledetti.

Aleksander A., Milano Commentatore certificato 03.10.11 15:04| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra che alcuni non si rendono conto che il provvedimento riguarda anche i lavoratori dipendenti e non solo i titolari di p.iva , anche qualche multa automobilistica può far scattare l'ipoteca sul bene del libero cittadino.
questo è un provvedimento da regime che va combattuto.

Aleksander A., Milano Commentatore certificato 03.10.11 14:35| 
 |
Rispondi al commento

vadano in mona artigiani e piccoli imprenditori: sono decenni che rubano ed evadono. Equitalia, quando colpisce sti delinquenti, mi fa pensare tanto a Robin Hood. A me che le tasse le pago tutte da sempre, Equitalia non è mai venuta a rompermi le palle.

si sifo 03.10.11 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè ad equitalia non danno anche i crediti vantati da tante mamme separate che non riescono ad avere il mantenimento per il proprio figlio da padri cosiddetti "liberi imprenditori" e quindi agli occhi dello Stato nullatenenti ???? la legge non riesce a fare niente....e ti abbandona..e tu sei li' a pagare i libri, a pagare le tasse (visto che hai il tuo lavoro da dipendente), a prenderti cura dei figli..

elena 03.10.11 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.
LADRI.


Paolo r., Padova Commentatore certificato 03.10.11 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Io invece credo che neanche questo smuoverà gli Italiani...... d'altra parte non mi sembra che ad esempio un Valentino Rossi, riconosciuto maxi evasore fiscale e riuscito ad ottenere un megasconto su quanto doveva pagare allo Stato, abbia perso consensi del pubblico......anzi.... e lui è solo un esempio di come purtroppo vanno le cose in Italia. Quando ci dicono pizza e calcio non hanno tutti i torti.... personalmente sono disillusa e non so cos'altro dovremo subire per unirci e dimostrare un minimo di ribellione. Ci stanno togliendo tutto e cosa più importante hanno tolto la fiducia nel futuro e la fiducia nella giustizia ai giovani che si trovano davanti ad un esempio di vecchi adulti bavosi e corrotti dai quali possono difendersi come???? diventando violenti? diventando come loro? scappando dall'Italia? Che tristezza.

Cristiana Giaquinta 03.10.11 13:15| 
 |
Rispondi al commento

E no!

Pazienza finita.

Non fatelo.

G. 03.10.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora di leggere sui quotidiani, del primo cittadino esaurito che tirerà un pentolone di olio bollente (o acido) in faccia a chi prova ad entrare in casa sua...

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 12:26| 
 |
Rispondi al commento

a li mortacci
http://lanuovasardegna.gelocal.it/sardegna/2011/10/03/news/equitalia-pignoramenti-in-tempi-record-nell-isola-aria-di-rivolta-5074277

mariano cc 03.10.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Faccio notare che in Italia vi sono moltissime partite iva che per colpa della siutazione disastrosa attuale guadagnano pochissimo ma i titolari non chiudono l'attività perchè è meglio guadagnar pochissimo che nulla.
Questi sono considerati dall'agenzia delle entrate come evasori perchè non riescono a rientrare nei loro "studi di settore".
Ora equitalia ha gli strumenti per saccheggiare e rovinare definitivamente al vita di queste persone ...

Chi guadagna molto invece, una volta raggiunta la cifra stabilita dai famigerati studi di settore, può evadere tranquillamente .........

In Italia alla fine i poveracci sono sempre quelli che devono pagare ....

Francesco G. Commentatore certificato 03.10.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il direttore di Equitalia è per caso lo sceriffo di Nottingham dell'epoca Robin Hood?
Rodingo Usberti

rodingo usberti 03.10.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

....premetto che sono una lavoratrice dipendete, che si occupa di contabilità.... e' giusto dire che la maggior parte delle imposte vengono dalle nostre buste paga, e' giusto dire che gli evasori devono pagare cio' che gli spetta, e' giusto dire ...ecc... ma i dipendenti privati dovrebbero capire una cosa che e' fondamentale:
SE NON CI FOSSERO I NOSTRI DATORI DI LAVORO , NOI DIPENDENTI AVREMO LA POSSIBILITA' DI PAGARE LE TASSE?
La risposta e' una solo: NO.
Quindi basta denigrare la categoria a man bassa....ci sono un'infinita' di imprenditori onesti e rispettosi che vanno tutelati, da tutti...per la miseria...il mio per fortuna e' uno di loro....ed io mi sento in dovere di difenderlo e spero quotidianamente che non se ne vada dall'Italia come hanno fatto in tanti altri, e continui a permettermi fieramente di pagare le imposte.
Grazie!

Laura 03.10.11 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

classica strategia ebraica: non paghi..io ho il diritto di toglierti tutto fino a risarcimento completo

benvenuti in palestina

savo 'na rola 03.10.11 10:32| 
 |
Rispondi al commento

LEGANORD = MAFIA - MAFIA = LEGANORD

Non credo i padani capiscano questa equazione, la speranza è comunque l'ultima a morire, infondo qualcuno in grado di leggere da quelle parti potrebbe esserci.


Calderoli: “Berlusconi ci ricattò sul Porcellum, con Casini e Fini”. Ma non spiega come.
Il ministro leghista, intervistato dal Tg1, evoca oscuri retroscena sulla legge elettorale che ha determinato la scelta di due parlamenti, nel 2006 e nel 2008. Non aggiunge alcun dettaglio, e il giornalista si guarda bene dal chiederglielo. Pisapia: "Non racconti balle, la sinistra si oppose in ogni modo". Casini: "Votare subito"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/02/calderoli-berlusconi-ci-ricatto-sul-porcellum-con-casini-e-fini-ma-non-spiega-come/161631/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Sul fatto che Equitalia debba affinare e regolare la modalità per il recupero del credito non vi e dubbio alcuno.
Tuttavia è bene che questi signori stiano molto attenti ed agiscano con estrema cautela perchè non tutti sanno che: Equitalia (soc. a partecipazione statale) in caso di errore, di prelievo non autorizzato o illecito blocco ipotecario può essere sanzionata pesantemente oltre che perseguita in sede penale , fino alla richiesta del sequestro amministrativo dei locali aziendali e l'intimazione al risarcimento del danno illecitamente subito.

Alessandro Marenghi 03.10.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E GIUSTO IN ITALIA I POVERI FESSI CHE PAGANO LE
TASSE SONO I LAVORATORI DIPENDENTI

CARO GRILLO LO SAI CHE L 80% DELLE TASSE IN ITALIA

LE PAGANO I LAVORATORI DIPENDENTI DATO CHE PER LORO E IMPOSSIBILE EVADEREEEEEEEEEEEEE

BASTA DIFENDERE GLI EVASORI FISCALI

GRANDI PARASSITI DEL NOSTRO PAESE

vincenzo vincenzo 03.10.11 09:00| 
 |
Rispondi al commento

La storia è piena di Vessazioni da Parte dello STATO...inanzi tutto,viene applicato un vero e proprio sistema estorsivo e con interssi usurai.
Ho sempre sostenuto che in uno stato di diritto, la "presunzione" di calcolo su evasione fiscale, sia incostituzionale, poichè le prove devono essere oggettivamente riconducibili all'accertamento eseguito e stimato.
Secondo chi si dovrebbe occupare del contenzioso,deve essere un giudice civile della magistratura ordinaria.
Terzo le eventuali "sanzioni" dovrebebro essere ricondotte al rango di "danno" come previsto dal C.C. che tenga conto dello stato economico e sociale della persona imputata.
Quarto:Nessun atto esecutivo può essere attivato prima della sentenza;
Quinto:
Divieto di Pignoramento della Prima Casa o iscrizione di ipoteca.(anche perchè la casa è un bene universale).
Sesto:
Promuovere una legge che vieti il Pignoramento della Prima Casa(salvo in casi particolari:(mutuo non pagato).
Settimo: limite di controvalore sanzione: per legge dovremmo prevedere che un eventuale pignoramento del bene, il bene pignorato non deve avere un controvalore (commerciale o altro) superiore al valore, oggetto della lite.
In pratica se devo 10€ non posso vedermi pignorare €100 è illegale e truffaldino.
Quindi basta fare un paio di queste leggi per mettere tutto a posto.
Visto e considerato che loro per i cazzettini sua se le fanno..vedi scudo fiscale.

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.10.11 08:21| 
 |
Rispondi al commento


In piena crisi, pieni poteri ad Equitalia...
In primo piano

Il governo Berlusconi, nella sua palese incapacità programmatica dentro la crisi, pensa bene di dare pieni poteri ad Equitalia per riscuotere i mancati pagamenti da parte dei contribuenti, dando l’ok alla partenza dell’operazione “fine del mondo”...
Ma cosa sarà questa nuova arma che l’agenzia dell’entrate ha dato a disposizione di Equitalia? Innanzi tutto dopo 60 giorni dall'avviso al contribuente ("Devi pagare", e si parla di debiti con lo Stato contratti a partire dal 2007, imposte sui redditi, Iva, Irap), Equitalia potrà attivare i suoi mezzi per recuperare il debito. Senza muovere un passo, potrà iscrivere ipoteca al contribuente considerato infedele (facendo scattare una comunicazione alla centrale rischi delle banche con conseguente chiusura dei fidi), potrà pignorare il suo conto e avviare i pignoramenti presso terze e far partire le ganasce fiscali sulle auto. Il "titolo di debito" è immediatamente esecutivo: basta un avviso per considerarti in mora. Non c'è più bisogno di istruire una cartella esattoriale che, ricorsi compresi, portava al saldo dell'eventuale debito entro 15-18 mesi. Il problema è che in quattro casi su dieci i ricorsi davano ragione al contribuente. Già. Entro 61 giorni dall'avviso - a prescindere dal fatto che l'avviso sia stato ricevuto o dorma in un ufficio delle Poste, in una Casa comunale - il contribuente o paga l'intera somma o contesta pagandone un terzo (più gli interessi maturati). Si deve saldare prima ancora dell'istruzione di un processo amministrativo che definisca chi ha ragione. Di fronte al ricorso del cittadino, per sei mesi gli agenti della riscossione non potranno avviare pignoramenti, ma potranno ipotecare una casa e bloccare un'auto. Se Equitalia, poi, si convince che c'è "fondato pericolo" di perdere il credito, ha il mandato per fare quello che crede:

ippolita ., genova Commentatore certificato 03.10.11 07:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O non era la sinistra che vessava le partite iva? Chi difende i grossi dei piccoli se ne frega. Meditate piccole p iva quando votate

Daniele Varanini 03.10.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

no servono commenti, ma:

http://it.wikipedia.org/wiki/Smith_%26_Wesson

http://www.fmj.it/images/armi/s&w/60/10.jpg

http://www.fmj.it/images/armi/s&w/sw6866n.jpg

http://www.beretta.it/Accessori/Pistole-e-Carabine/index.aspx?m=82&idc=76


....idee !

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 03.10.11 01:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo !!!!
Che vergogna !!!!
Ci vogliono derubare e ci hanno tolto ogni mezzo per poterci difendere.
Avete visto cosa significa lasciare fare questi delinquenti?
Ci stanno togliendo ogni diritto, ogni ricchezza, ogni speranza .... dobbiamo morire per permettere loro di continuare a vivere alle nostre spalle.

Maledetti!!!
Mille volte maledetti!!!

Sergio N. Commentatore certificato 03.10.11 01:17| 
 |
Rispondi al commento

E meno male che tremorti aveva detto che INIQUITALIA ci sarebbe andata piú leggera...!

Affanculo, stramaledetti bastardi.

Arcibaldo Monocolao 03.10.11 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma secondo voi ho un auto per dare da mangiare al figlio e moglie se la prendono? ho una sola casa se la prendono ? ho un conto corrente ci mettono le mani sopra ? Ghandi mi ha insegnato una sola cosa perchè non si prendono tutto e noi non abbiamo niente ma la terra non si vieta e ne la libertà e nemmeno la pazienza ne il coraggio allora succederà che non sapranno più dove prendere e saranno cavoli loro a noi resta la libertà di mandarli affanculo.

salvino roma (com) Commentatore certificato 02.10.11 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Ci vogliono morti .......si di fame sti bastardi,sono furioso

Alberto Cusimano 02.10.11 23:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Se anche quelli come il Della Valle si stanno arrabbiando con lo stato, noi è meglio che ci svegliamo e uniamo per cambiare le cose...
Cerchiamo di salvare il paese tutti uniti.

efrem d., efremdallara@gmail.com Commentatore certificato 02.10.11 23:10| 
 |
Rispondi al commento

rapina a mano armata!

Andrea Pioppo, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.10.11 22:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Arriverà il tempo di mettergli le mani addosso.

harry haller Commentatore certificato 02.10.11 22:37| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ci sono gia' passato sulla mia pelle, sono stato derubato di 43.000 euro , ho dovuto fare debiti per pagarli e andare in rosso al limite del fido con le banche. le agenzie delle entrate devono raggiungere degli obiettivi annuali di recupero (leggi estorsione) e se non li raggiungono gli tolgono i premi di produzione, per cui a chi tocca tocca. ti terrorizzano con cifre pazzesche (a me sono partiti da 200.000 euro) tu devi pagare subito il 30% per fare ricorso e possono inventarsi qualunque cosa tanto non devono rispondere degli abusi e l'onere della prova tocca al contribuente. poi non hanno interesse a strozzare i pochi che producono e allora scendono a cifre piu' basse col ricatto dei costi legali che devi subire. Chi ha qualcosa deve pagare. io ho imparato la lezione e sto vendendo tutto per andarmene in un altro paese (per fortuna ho la green card). Altri miei amici sono piu' furbi : hanno intestato la ditta ad un prestanome marocchino nullatenente e loro risultano degli stipendiati, tutte le apparecchiature sono in affitto . cosi' fanno nero e false fatturazioni , quando arriva equitalia li mandano affareinculo e fanno bene. Io mi limitero' ad andarmene e come me fanno tutti quelli che possono. tra poco di gente da spennare non ne rimarra' piu' nessuna e allora questi porci parassiti di politici a chi andranno a rubare? angelo

angelo mora 02.10.11 22:27| 
 |
Rispondi al commento

La casta ha dato il via al saccheggio legalizzato dei cittadini per tentare di far sopravvivere il loro sistema parassita.
Hanno tolto al cittadino ogni mezzo per tentare di difendersi dall'esproprio di equitalia: il cittadino deve subire le loro angherie in silenzio e morire (prevedo purtroppo un aumento dei suicidi tra i piccoli imprenditori).

Stanno condannando a morte la piccola e media impresa. Dove andranno a prendere le tasse poi, quando le piccole attività saranno quasi tutte chiuse e gli artigiani e i piccoli imprenditori andranno a dormire e a mangiare alla Caritas perchè equitali agli avrà rubato la casa? Mistero.
Dovremmo reagire a una tale inaudita vessazione e violazione dei più elementari diritti dei lavoratori.
Non vedo più traccia di democrazia e di diritto.
Purtroppo ho paura che per ora non succederà nulla di rilevante. Almeno fino a quando la disperazione sarà totale e diffusa ... allora nessuno avrà più nulla da perdere e ci sarà una vera reazione.

Francesco G. Commentatore certificato 02.10.11 22:21| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo stare attenti, perché ci stanno per far diventare violenti....
Molte piccole e medie imprese si trovano in difficoltà perché sono creditrici dallo stato.
Allora a me (ignorante in materia) sorge una domanda: è possibile che EQUITALIA possa intervenire alle stesse condizione anche verso lo stato o enti pubblici come per il governo???
Mi farebbe piacere una risposta da qualcuno del settore.

efrem d., efremdallara@gmail.com Commentatore certificato 02.10.11 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Giuseppe io spero che se le cercano le trovino,
ma ho paura che come al solito nessuno reagirà,o peggio ancora se qualcuno di carattere romperà il cranio a qualche rapinatore legalizzato di equitalia
finirà dentro e sarà lasciato solo al suo destino..

yuva m., mantova Commentatore certificato 02.10.11 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Arriverà il giorno cari signori usurai che gli " ALTRI "sarete VOI quando farete chiudere ditte su ditte li dovrete chiedere Al Demonio i soldi in cambio delle vostre sporche coscienze , perché da noi non avrete più nulla da salassare. finirà tutto questo un giorno , Finirà !

lorenzo Sally 02.10.11 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè si chiama così?
Non era più appropriato INIQUITALIA?

Michele Tucci, ravenna Commentatore certificato 02.10.11 20:23| 
 |
Rispondi al commento

E per fortuna che lo strapotere di Equitalia andava fermato.
Negli ultimi anni Equitalia ha perso oltre il 40% dei ricorsi presentati. Con questa media di errore gli danno tutto questo potere?
Ora facciamo un esempio, vediamo se ho capito bene:
mi arriva una cartella errata da 10000 euro io per fare ricorso e presentare le prove che è pagata devo spendere 3300???
Spero che qualcuno mi dica che ho capito male.
Altrimenti sarà meglio se iniziano ad organizzarsi con l'esercito perchè di questo passo di gente inc.... ce ne sarà parecchia

hughich 02.10.11 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Pratica è partita la "requisizione di stato", tra l'altro inconcepibile in uno stato di diritto!,poi le nuove norme prevedono che a fronte di una contestazione, se intendi ricorre, rischi di vederti applicare un uteriore sanzione di un terzo dell'importo dovuto..assurdo..completamente assurdo!ecco perchè molte persone, stanno spostando soldi all'estero vendono e investono altrove!...
Questa agenzia è stata creata per assaltare chi ha qualcosa, per chi non ha niente non rischia nulla e continua a fare i cazzi suoi!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.10.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me se le cercano...Il principio è "se non ho più nulla da perdere non perdo più nulla".....e allora saranno davvero grossi guai!

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.10.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia è statale con una quota del 40% di privati . Ci vorrebbe qualcuno che pubblicasse chi sono questi PRIVATI .... Equitalia peggio dei cravattari strozzini zingari . 1000 euro diventano 10.000 ci vorrebbe davvero una rivoluzione per prenderli a calci in culo insieme a tutti i politici di merda che hanno permesso di ipotecarti la casa per in contributi INPS , canone RAI , tassa spazzatura , multe inventate di sana pianta MERDEEEEEEEEEEEEEEEEE

vaffanculo

sabatino 02.10.11 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E con questo mi pare opportuno che chiudere i conti correnti sia quasi un obbligo, così come pagare delle tasse per ingrassare strozzini di stato,.... ci sarà un giorno di ordinaria follia in cui toccare un uomo e la disperazione porterà allo scontro, e oramai basta una scintilla.........

Ser teg 02.10.11 19:55| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ragazzi dobbiamo svegliarci!
Dobbiamo cercare di insegnare alla gente a non avere paura, ad agire con la propria testa!

Se Equitalia fa questo è perchè nella democrazia moderna il concetto di schiavo,per necessità non può più esistere ma è stato sostituito da precari, artigiani e compagnia....

E' ora di finirla! La gente che si guadagna da vivere con il sudore della fronte non può essere privata dei suoi averi! E tutto perchè questa gente non ha tempo di "pensare come fregare il prossimo".

Ma sarà fatta giustizia, di questo ne sono sicuro. Viva la rivoluzione Francese

Francesco Colao 02.10.11 19:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Prima voglio vedere tutti gli scontrini, le fatture e le denunce dei redditi pubbliche, poi se ne parla.

Jacopo Maurizi 02.10.11 19:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori