Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Fata Morganda e il Dirimente in Val di Susa


No_Tav.jpg

Il Pdmenoelle si è portato avanti. In attesa che siano vietate le manifestazioni sul territorio nazionale, ha vietato ai suoi iscritti di partecipare a quella di domenica 23 ottobre in Val di Susa dei No Tav. Il segretario regionale piemontese Gianfranco Morgando, la Fata Morganda della Val di Susa, ha emesso un'ordinanza perentoria, una maledizione medioevale:
"E' DIRIMENTE per gli iscritti al Pd la non partecipazione... Non consideriamo legittimo che iscritti al Pd aderiscano alla manifestazione di domenica... Sarà messa in discussione la convivenza nel partito con queste persone".
I sindaci in fascia tricolore e gli amministratori del pdmenoelle che hanno sfilato nelle ultime manifestazioni rischiano l'espulsione dal partito, come ai bei vecchi tempi di Stalin. All'editto si sono aggiunte le parole di mago Fessino: "La contestazione di domenica è cambiata di segno. Ha assunto una connotazione pregiudiziale e ideologica e anche il movimento No Tav è mutato: era nato come raggruppamento di popolazioni prevalentemente locali, è diventato un coagulo di contestatori di qualsiasi opera infrastrutturale sulla base di un’idea antistorica". Fassino finge di ignorare che la TAV non ha alcuna utilità. Lo sanno anche i sassi, ma è bene ripetere che costerà 22 miliardi, quasi tutti a carico della collettività, una linea merci che sarà finita tra vent'anni, per un traffico in diminuzione, la tratta ferroviaria attuale trasporta il 50/60% rispetto alla capienza, i vagoni sono mezzo vuoti.
Dopo una campagna stampa di TUTTI i giornali che ha accomunato per una settimana i black bloc ai valsusini, la prefettura di Torino ha stabilito il coprifuoco per la Val di Susa: "Dalle ore 00.00 del 22 ottobre alle ore 7.00 del 24 ottobre 2011 siano interdette alla circolazione di persone e mezzi via dell'Avanà, via Roma e strada provinciale 233 nel comune di Chiomonte e la strada comunale per frazione San Rocco e quella per frazione San Giovanni nel comune di Giaglione...E' inoltre vietato l'accesso a chiunque a tutti i sentieri e alle aree prative e silvestri dei comuni di Giaglione e Chiomonte che comunque conducano all'area di cantiere definita dalla recinzione esistente nonché alle aree recintate retrostanti l'area del museo archeologico di Chiomonte e l'area della centrale idroelettrica di Chiomonte. Nella stessa data e orari è vietato l'esercizio di qualsiasi attività venatoria nei comuni di Venaus, Exilles, Chiomonte e Giaglione."
Non vi sembra tutto troppo, tutto esagerato, tutto dilatato all'inverosimile? La Val di Susa è l'ultimo fortino della Casta, una ridotta di Salò in cui sono arroccati miliardi di euro per cooperative di area, infiltrazioni mafiose, lobby politiche. Fallire in Val di Susa può essere l'inizio della fine.
Nel fortino sono stati mandati migliaia di poliziotti, cittadini in divisa contro cittadini in abiti civili. Le Forze dell'Ordine sono circondate da una rete per fare un buco nel monte che non serve a nulla. Io non taglierei quella rete, ma ne aggiungerei invece un'altra e poi un'altra ancora. A loro protezione. Poi scenderei nelle città, nelle università d'Italia per spiegare che la Val di Susa è l'ultima campana per il Potere, fornirei dati e cifre per dimostrare che la Tav è l'ennesimo furto alle casse dello Stato e al nostro futuro, come la Gronda di Genova, il Ponte di Messina, l'Expo di Milano. La Val di Susa deve andare in Italia, la sua campana deve suonare per tutti.

Sito No_Tav

Era il mio paese

Era il mio paese - di Eugenio Benetazzo
Il futuro che attende l'Italia.
Acquista oggi la tua copia


lasettimanabanner.jpg

22 Ott 2011, 14:00 | Scrivi | Commenti (525) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

mi state incasinando con la registrazione
mario vianello-vanni

mario vanni 27.10.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Le manifestazioni come se fosse antani. Basta! http://wp.me/p1SuBV-2i

ilQuarto Maniero Commentatore certificato 25.10.11 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro e Spettabile vice direttore de Il Resto del Carlino,Beppe Boni,
avendo letto il suo commento o la sua opinione su La Nazione di oggi 27,trovo giusto replicare.Sarebbe ingiusto e antidemocratico affermare il proprio pensiero e basta.E' necessario ascoltare le repliche che i giornali dovrebbero sempre pubblicare.Anche quelle degli emeriti e miserabili cittadini.
Lei parla di un bene comune l'opera devastatrice,inquinatrice e distruttrice di tutto quello che naturalmente è presente in quelle montagne e non ciò che verrà devastato in nome del famoso progresso che fa correre l'Europa e trotterellare l'Italia,come Lei afferma.Correggiamo la frase:La Tav è un bene per pochi e non un bene comune.
Le falde acquifere,i boschi e le sorgenti sono un bene comune e un male per i soliti pochi.
Bruxelles da i soldi per fare certe cose ma noi,alcune opere utili a molti non le facciamo mentre ci adoperiamo per fare quelle dannose a molti e benefattrici per i soliti pochi.
Di quale Nimby del cavolo parla?Il comitato non è contro il buco nelle loro montagne ma indifferente se lo faceste in altre zone.Loro stanno difendendo un territorio loro e a loro caro.
Sono loro,i soliti pochi, che adottano il Nimby e cioè,come avviene in Toscana a Capalbio,la Tirrenica non deve devastare le vigne dei potenti e ricchi signori mentre può rovinare pinete e pianure(beni comuni)
Cari signori che volete fare le vostre inutili infrastrutture sui capi dei cittadini,fatevele nelle vostre ville o case di villeggiatura o nelle vostre tenute agricole.L'italia vi è cara?
Massimo Castellari

massimo castellari 24.10.11 19:15| 
 |
Rispondi al commento

ohhh.....
finalmente il PD-elle a smesso di FAR FINTA di far OPPOSIZIONE !!

FORZA BEPPE !!!!

Non molliamo solo NOI.

Il Portatore

roberto p., genova Commentatore certificato 24.10.11 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è il bugiardo più sincero che ci sia, è il primo a credere alle proprie menzogne.

Non ha idee, ha solo interessi

Il Berlusconismo è la feccia che risale il pozzo.

Indro Montanelli

LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Felice di aver partecipato ed aver strigliato e invitato all'informazione obbiettiva i giornalisti li presenti.. Ne faremo tante di queste manifestazioni che si stuferanno di mandare poliziotti a svernare qui! IL TAV NON PASSERA'. Faccio un appello agli utenti di questo blog: VENITE A DARCI UNA MANO! BASTA SOLO CHE MARCIATE CON NOI!
GRAZIE BEPPE PER LA TUA ONESTA' INTELLETTUALE!

Paolo L., caselette Commentatore certificato 24.10.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Stessa discussione di post precedenti,fassino dice che i suoi discepoli non devono partecipare,polverini dice che la discarica a Corcolle si fa e basta,maroni richiede leggi speciali,berlusconi ne fà di tutti i colori...........e durante le manifestazioni ci si mena coi poliziotti? Ma secondo voi si esce da questo nodo?

luis p Commentatore certificato 23.10.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Le decisioni del PD, come in questo caso, sono il motivo per cui perdono le elezioni e non per la presenza del movimento 5S. Le idee finalmente muovono gli elettori e non piú i simboli. Popolo italiano sú con le orecchie.....!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Che la TAV la facciano pure ma finanziandola con i loro stipendi e pensioni d'oro. Poi a lavori finiti li carichiamo tutti nel treno e li spediamo in Francia dal quel birraiolo di san souci e consorte bruni.I danni fateli li!

Romualdo M., perugia Commentatore certificato 23.10.11 17:13| 
 |
Rispondi al commento

ma riusciamo a mandare a calci nel culo sti stronzi del pd che rompono lke balle e basta????e

rhyno 23.10.11 16:37| 
 |
Rispondi al commento

TONY..ate

*****
http://www.notavtorino.org/documenti/previs-merci-fut-30-12-10.pdf

Ninete sul metodo di previsione. Neanche sulle politiche che lascerebbero il metodo storico a favore di quello politico.

Costo insostenibile???

Ma dai. Queste sono proprio sciocchezze. I soldi ci avanzano e la manodopera pure.


*****
-----------------------------------------------

Il TONY.. a furia di superanalizzare tutto smisuratamente con l'aiuto del suo superego da vanesio stellare, gioca con le parole per dimostrarsi forbito e intelligente, rimediando pero' sempre figuracce.

Per esempio lui vorrebbe conoscere quali sono i metodi di previsione sulle politiche che lascerebbero il metodo storico a favore di quello politico.

Considerato che il metodo storico E' quello politico, non si capisce cosa capperi vuole di piu'.

Mah...Boh...!

Poi spunta il famigerato "TONY.. l'economista" che afferma senza ombra di dubbio che i soldi per le opere pubbliche in Italia ci sono e anzi avanzano.

Con gli occhi di tutta Europa puntati contro, l'Italia e' uno dei paesi PIIGS con moltissime probabilita' di andare in default dopo la Grecia, trascinando con se tutti gli altri, ha quasi 2000 miliardi di debito di cui riesce a pagare a malapena gli interessi sul credito ricevuto, non parliamo non parliamo nemmeno di restituire il capitale.

Pero' per "TONY.. l'economista" i soldi ci sono e vi avanzano.

Fantastico!!!


Bisogna sperare di entrare in Parlamento e togliere il finanziamento Pubblico all'editoria..questa è l'unica strada per avere un informazione libera e vera.
Un'opera che costerà forse 16-20-25 miliardi per nulla!.
Ieri ho fatto il tratto autosdradale dell'appennino firenze-bologna e mi chiedevo come fosse che un tratto del genere sia stato realizato con tutta una serie di curve pericoloso..troppe!.
Con tutti quei soldi potremmo rimmettere in piedi il sistema ferroviario carente, sfruttare le linee secondarie,realizzare opere idrauliche, come canali navigabili per ridurre anche il rischio alluvionale.
non si riesce a capire perchè manca un trasporto di cabotaggio navale per spostare le merci!.
ED infine un Piano energetico nazionale per la produzione di energia da fonti rinnovabili..!!altro che buchi di 60 km nelle montagna!.

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.10.11 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Fassino minaccia i "compagni" ...

anche il Duce una volta conquistato il potere fece emarginare i compagni di lotta che avevano creduto alle balle dello "stato sociale" fascista.
Idem per Stalin e tutti gli altri dittatori, i quali tutti per raggiungere il potere devono crearsi una base larga promettendo cose che non pensano minimamente di mettere in pratica.
E' vero che Fassino non é né intellettualmente né anche solo fisicamente comparabile al Duce o a Stalin, al più é una loro ridicola caricatura in miniatura.
Ma il tragico é dato dal gran numero di coloro che si sono rallegrati che in Piemonte un bastione fosse stato tolto alla destra con la sua elezione ... poveri illusi !!

Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 23.10.11 14:58| 
 |
Rispondi al commento

La lotta contro il TAV è un passaggio fondamentale per il cambiamento non soltanto del nostro paese, ma per il mondo intero. Il TAV, fa parte di una mentalità inaccettabile di stupro sistematico delle comunità locali, dei loro equilibri socio-economici, della convivenza e del rispetto dell' ambiente. E' un opera faraonica quanto inutile, cioè utile solo al sostentamento del sistema della tangenti, dei subappalti, e di un principio unico di conduzione della politica che sta portando alla rovina il nostro paese, e il mondo intero. Ci si deve mettere in testa che non ha senso portare i pompelmi dal Portogallo all' Italia, questa imposizione crudele (non folle, perché in tutto questo c'è una ragione, anche se disumana) ha i seguenti motivi.
1) Moltiplicare voci di spesa che giustificano gli alti costi dei beni di prima necessità, dato che si è capito che dai beni di secondaria e terziaria necessità un c'è nulla da guadagnare.
2) Fare un esercizio di potere, per giustificare leggi speciali, e il rafforzamento incrudelito delle forze dell' ordine.
3) Moltiplicare flussi di denaro per confondervi tangenti.
4) Inculcare con la violenza il concetto della centralizzazione delle reti, per rendere gli esseri umani schiavi di grandi società facilmente controllabili.
5) Aumento delle malattie, a causa dello sventramento della montagna, così da avere cittadini ammalati, che non hanno più la forza e il tempo per lottare per i loro diritti (direi umani), perchè resi psicologicamente fragili o da una loro malattia, o da quella di un loro caro, e: 5 bis) aumento delle entrate per le case farmaceutiche.
Con quanto ho scritto voglio ricordare ai Valsusini,( ma forse non ce n'è bisogno), che la lotta che stanno conducendo va ben oltre un mero egoismo localistico, è qualcosa che va ben oltre, e che non devono mai smettere di lottare, perché anche se sconfitti, queste lotte devono rimanere a futura memoria per i loro nipoti, e dichiarazione d'amore per il proprio ambiente.

massimo esposito 23.10.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riguardo la morte di questo ragazzo ..SIMONCELLI , non sarebbe ora di riflettere sul professionismo nello sport e nel mondo dello spettacolo ? Non pensate che sono proprio gli interessi economici (e non) enormi che ci sono dietro lo sport e lo spettacolo che spingono questi ragazzi ad andare oltre ogni limite ( fisici e morali )per assecondare e soddisfare gli appetiti di una categoria di personaggi a volte ai limiti della legalità ( vedi calciopoli etc. ) e di conseguenza alimentare un'illusione dell'arricchimento facile e precoce , ridicolizzando quasi chi al contrario si impegna nello studio e nel lavoro per garantire un futuro civile e responsabile al proprio paese?

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Francesco, condivido ciò che hai scritto.
Con due precisazioni.

1) per Grillo e i suoi tifosi Berlusconi è un pericolo per la democrazia esattamente come lo è Bersani, o Vendola, o Emma Bonino, insomma tutti.
Per i grillini erlusconi non è peggiore degli altri, è uguale agli altri.
Anzi, mi pare che molti grillini lo preferiscano al PD, il vero nemico da odiare e distruggere.

2) Non è vero che tutti gli italiani siano convinti della tesi "sono tutti uguali". Quelli sono i grillini, e i grillini NON sono gli italiani.

Marco A. Delissi Commentatore certificato 23.10.11 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un sistema democratico si tiene conto di quello che vuole la gente, non gli si manda l'esercito contro.
In quanto al PD, tolga pure dal simbolo la lettera D: non gli serve più e non inganna più nessuno.

giovanni 23.10.11 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Streaming
http://www.livestream.com/notavtv?utm_source=lsplayer&utm_medium=ui-content&utm_campaign=notavtv&utm_content=notavtv

Valerio 23.10.11 14:15| 
 |
Rispondi al commento

copio L'articolo di Travaglio sul Fatto di oggi , a quest'ora penso che non intralcerò le vendite dell'unico giornale italiano che non si avvale del finanziamento pubblico ( soldi nostri ), non fosse che per questo da proteggere . Siete sempre più solitari "infiltrati" del meno peggio e delle alleanze con i partiti ( CASTA ) che venite qui sul Blog a fare le pulci a Grillo ed al MV5* :"Abbiamo sempre pensato e scritto che Pompetta B. e i finti oppositori che gli hanno garantito così lunga vita non siano uguali, ma complementari. Da 17 anni, in questa eterna Bicamerale strisciante, si sostengono a vicenda. A Culoflaccido B. fa comodo un centrosinistra per metà molliccio e compromissorio che gliele dà tutte vinte (i sedicenti “riformisti”, in realtà inciucisti); e per metà parolaio e inconcludente, che gli serve a perpetuare la leggenda del comunismo in agguato (la sedicente “sinistra radicale” che di radicale non ha nulla, ieri con Bertinotti e oggi con Vendola). E al centrosinistra fa gioco una destra impresentabile, guidata da un tale manigoldo che consente loro di vantarsi di non essere come lui, nel senso che sono un po’ meno peggio, e di lucrare di rendita sulla paura del babau. Poi qualcuno si meraviglia se Cinquestelle sfiora il 6% in Molise, rischiando di eguagliare il Pd, sceso addirittura sotto il 10. E c’è pure qualche buontempone che dà la colpa (o il merito) a Grillo se lo sgovernatore plurinquisito Michele Iorio viene rieletto per la terza volta. Lo dice il Pd, lo ripete il giorno dopo Al Cafone B. Ora, non si vede perché mai Cinquestelle avrebbe dovuto allearsi col Pd, che ha sempre considerato i grillini come dei pericolosi facinorosi. Né si comprende di quale “tradimento” sarebbero colpevoli, visto che si sono sempre detti alternativi a questa destra e a questa sinistra: non per puzza sotto il naso, ma per totale incompatibilità programmatica." continua nel sottocommento

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRAVAGLIO 2
Perché mai infatti un grillino piemontese dovrebbe votare Pd, o Lega, o Pdl, o Udc, visto che sono tutti d’accordo sul mostro insensato chiamato Tav? Quello che questi partitocrati rincoglioniti, presunti “professionisti della politica”, non riescono proprio a capire è un dato banalissimo: GRILLO NON E’ LA CAUSA DELLE LORO DISGRAZIE MA L’EFFETTO. I suoi voti sono ex-voti che i partiti hanno perduto da un pezzo e non li riconquisteranno più, almeno finché seguiteranno a esibire certe facce, programmi e comportamenti. A comportarsi come una Casta di intoccabili. A sentirsi molto più vicini agli altri soci della Politica Spa che ai cittadini. Per quanto si sforzi, Grillo non riuscirà mai a danneggiare il Pd quanto lo danneggiano certi suoi dirigenti. Il caso Penati è colpa di Grillo? È colpa di Grillo se D’Alema volava a scrocco sui jet di una compagnia privata che pagava tangenti al rappresentante del Pd all’Enac in cambio di favori nelle gare e finanziava la fondazione Italianieuropei? E come può pensare di cavarsela pagando il disturbo dopo che l’hanno scoperto come un Minzolini qualunque? La legge sui finanziamenti ai partiti è una vergogna, perché aggira il referendum del ‘93 col trucchetto dei “rimborsi elettorali”. Ma si è riusciti ad aggirare pure quella, accettando contributi privati (volare gratis è un modo per farsi finanziare di nascosto) senza dichiararli alla Camera e senza che chi li ha versati li registrasse a bilancio. Perché il Pd ha un “responsabile per il trasporto aereo”? Perché l’ha piazzato all’Enac, che poi favoriva nelle gare chi gli pagava tangenti e finanziava la fondazione dalemiana? E perché, come il Fatto chiede da mesi,Italianieuropei non rende pubblico l’elenco dei suoi inserzionisti e finanziatori? Sarà mica colpa di Grillo?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 13:58| 
 |
Rispondi al commento

1
EX VOTI
TRAVAGLIO
Abbiamo sempre scritto che Pompetta B e i finti oppositori che gli hanno garantito così lunga vita non siano uguali,ma complementari.Da 17 anni, in questa eterna Bicamerale strisciante,si sostengono a vicenda.A Culoflaccido fa comodo un csx per metà molliccio e compromissorio che gliele dà tutte vinte-i sedicenti “riformisti”, in realtà inciucisti-e per metà parolaio e inconcludente,che gli serve a perpetuare la leggenda del comunismo in agguato-la sedicente “sx radicale” che di radicale non ha nulla,ieri con Bertinotti e oggi con Vendola-E al csx fa gioco una dx impresentabile,guidata da un tale manigoldo che consente loro di vantarsi di non essere come lui,nel senso che sono un po’ meno peggio,e di lucrare di rendita sulla paura del babau.Poi qualcuno si meraviglia se Cinquestelle sfiora il 6% in Molise,rischiando di eguagliare il Pd,sceso addirittura sotto il 10.E c’è pure qualche buontempone che dà la colpa(o il merito) a Grillo se lo sgovernatore plurinquisito Iorio viene rieletto per la 3a volta.Lo dice il Pd,lo ripete Al Cafone.Ora,non si vede perché mai Cinquestelle avrebbe dovuto allearsi col Pd che ha sempre considerato i grillini dei facinorosi. Né si comprende di quale “tradimento” sarebbero colpevoli,visto che si sono sempre detti alternativi a questa dx e a questa sx:non per puzza sotto il naso,ma per totale incompatibilità programmatica
Se tengono tanto all’alleanza coi grillini,i partiti non hanno che da far proprie alcune delle loro proposte.A cominciare da un nuovo modello di sviluppo,fondato sulla decrescita e non sul pil del consumo e del cemento.E da una nuova politica,leggera,giovane,trasparente,di servizio, senza soldi pubblici né strutture elefantiache. Si è pure evocato,a proposito del caso Molise,il parallelo col Piemonte,dove la fu battuta dal leghista Cota perché i grillini non avevano votato Pd.Se è per questo,non avevano votato neppure per Cota.Senza la lista Cinquestelle, non avrebbero votato per nessuno.

segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 13:57| 
 |
Rispondi al commento


Per il Fondo Monetario Internazionale , il debito del paese ellenico versa in condizioni insostenibili. Senza azioni concrete, l'istituto sarà pronto a fare dietrofront.

STESSO ATTEGGIAMENTO DA PARTE DEL FMI NEL SETTEMBRE 2001 NEI CONFRONTI DELL'ARGENTINA. ALLA GRECIA POSSONO ESSERE CHIESTI ULTERIORI SACRIFICI? PENSO PROPRIO DI NO. UNA DIMINUZIONE DELL'EURO (il valore odierno può essere corretto solo per determinati stati:Germania e Francia, ma che non rappresenta la media ponderale di tutti gli stati che compongono l'Unione Europea), DEL TASSO DI SCONTO BCE (che con una recessione alle porte non può essere 6 volte quello degli U.S.A.) E L'ACQUISTO DIRETTO ALL'EMISSIONE DELLE OBBLIGAZIONI STATALI (con tassi 3-4%) DA PARTE DEL FONDO SALVASTATI SAREBBERO DEI SALVAVITA (salvasocietà). MA A QUANTO PAR DI CAPIRE STANNO CONDANNANDO LA GRECIA AL DEFAULT (non potendo essa sostenere emissioni di obbligazioni a tassi che hanno un range superiori al 10%). SAPPIAMO TUTTI CHE SE I TASSI DI INTERESSE FOSSERO GLI STESSI, ANCHE L'ITALIA SAREBBE CONDANNATA (fortuna ns. che l'apparato produttivo è ancora abbastanza efficiente e la ricchezza diffusa).
UN DEFAULT DELLA GRECIA CONDANNEREBBE L'EURO? SAREBBE SOLO L'INIZIO DI ALTRI DEFAULT! La dimostrazione è nel default argentina con cui sono stati espropriati 100 MDL di euro ai risparmiatori e la nazione non ha pagato pegno, anzi si è permessa di irridere le sentenze esecutive e tutti gli atti giudiziari internazionali senza venire espulsa dal G20 o dalla comunità finanziaria internazionale. Un default greco sigillerebbe il concetto, anche in Europa ,che l'inosservanza delle regole è premiante.
Quasi tutti i maggiori responsabili dei destini dell’intera economia europea sono dediti da tanto tempo a non far saltare l’intero sistema finanziario.
Il grande CASINO’ dove le banche fanno miliardi di Euro speculando sui derivati. E’ normale che i pochi fortunati non vogliano rinunciare alle vincite.

o.m 23.10.11 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Le stime del valore nominale nel mercato dei derivati nel mondo oscillano tra i 600.000-900.000 miliardi di Euro , contro un PIL annuo mondiale di 65.000 miliardi anno (per comparare) .
Warren Buffet definì i derivati “ armi finanziarie di distruzione di massa”.
Ora ci chiediamo perché si vogliano salvare GLI SCOMMETTITORI (banche) con denaro pubblico e mandare al macero il sistema del WELFARE e il futuro della nostra gioventù a cui viene detto che non ci sono soldi per il rilancio delle attività produttive, di ricerca ecc.
La società non ha bisogno della FINANZA VIRTUALE che toglie alle masse per concentrare sui gruppi di pressione, creando l'instabilità e i danni in conto ai risparmiatori di questi anni. Essa è apertamente contestata pacificamente da tanti giovani , ma sono i politici che debbono staccare la spina evitando da subito di utilizzare denaro pubblico per la sua sopravvivenza nei momenti critici.

o.m 23.10.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si sente lo speaker di una radio:
i manifestanti secondo la questura sono 1.500, secondo gli organizzatori 20.000

questure di tutto il mondo unitevi!
;)


Avete preso questa storia della tav, ci avete messo il cappello sopra e cercate di "venderla" come una battaglia di prioritaria importanza, e soprattutto "vostra"... e la manifestazione essendo appoggiata da voi è l'unica giusta che si possa fare in italia... (mica come le manifestazioni "sponsorizzate" dai partiti vero?) Tutto questo per darvi uno scopo nella politica, un modo come un altro per darvi visibilità. Diversamente non si spiegherebbe come mai dei bottegai come voi possano interessarsi a una faccenda del genere.

mangiatore di cavalli 23.10.11 13:43| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho scritto un messaggio a Bersani (non che io creda in questo omuncolo ...), magari da lui ricevero' risposta. Da questo fassino non ho mai ricevuto una risposta e scrissi anche all'UE per fermare i finanziamenti.
Non posso essere la purtroppo in Val Di Susa ma ci ho messo il mio nome e cognome con questi personaggi, se a qualcosa serve, perche' violento ti fan diventare.

Gaetano D 23.10.11 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Che destino crudele x questi giovani nel pieno della vita e della carriera,perdiamo un eroe dello sport,ti ricordero' per sempre Simoncelli. Condoglianze a tutta la famiglia

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 23.10.11 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Migliaia e migliaia di persone, più di 30.000, arrivate in Valsusa per affiancare la lotta della popolazione contro i soprusi del Governo, ma molti sono ancore fermi ai posti di blocco. Molti hanno forbici, di tutti i tipi, dalle forbicine da unghie alle forbici di cartone o di plastica per bambini, di compensato o di cartongesso, come segno simbolico del desiderio di tagliare le rencinzioni illegittime con cui lo Stato ha chiuso parte del territorio per il fantomatico cantiere che non è mai stato aperto in 15 anni, su terreni che hanno legittimi prorietari e che lo stato non si è curato nemmeno di espropriare, perdendo anche un minimo di legalità.
I Valsusini ci sono tutti, anche gli anziani, anche le vecchiette, anche i bambini, anche i disabili. E' proprio una vecchietta a tagliare una rete, mentre arrivano altre donne valsusine con le cesoie. Lo slogan: "Le donne della Val Susa si danno da fare, sanno cucire ma anche tagliare". L'obiettivo è raggiungere la baita di Chiomonte passando attraverso i sentieri. La manifestazione è divisa in tre tronconi, tutti puntano da strade diverse ad arrivare alla baita.
Ognuno fa come si sente. Chi vuole sale sulla montagna verso la baita, chi vuole prende i sentieri successivi, altri possono proseguire fino al blocco". Anziani, donne e bambini sono stati invitati a prendere il sentiero più semplice per arrivare alla baita e scavalcare il blocco. Tutti sono comunque determinati ad andare avanti.
Maroni sembra intenzionato a scegliere la linea morbida, come per Roma, per ora non si vedono le turpi strategie di Fini o Scajola che vedemmo al G8 di Genova e che puntavano al morto.
Tuttavia si è cercato di bloccare la gente. L'autostrada Torino-Frejus è stata chiusa a scopo precauzionale a Rivoli. Presidiate anche le due statali. E' una Val di Susa blindata. Un elicottero sorvola l'area. Da questa mattina 419 sono stati gli identificati, 286 i veicoli controllati e tre persone denunciate a piede libero

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TAV

Se vi dico la sincera verità, che io ancora oggi non conosco le ragioni del "si" e le ragioni del "no", ci credereste?

Ho letto un po' di tutto, ma non ho ancora letto ancora niente che mi potesse convincere fino in fondo.

mah...sarà colpa mia...non lo so.

Sembra invece (parlo ovviamente ancora a priori) che ci sia molta demagogia da ambo le parti: dati insufficienti, proiezioni parziali.

Sembra che nessuno voglia affrontare il problema fino in fondo, e sembra che nessuno voglia occuparsene con la ragionevolezza dovuta.

Molto odio e molto amore nella TAV, ma poca, pochissima ragione.

Del resto, se gli agenti fossero tutti ragionevoli, oggi avremmo tutti i dati a nostra disposizione e non ci sarebbe alcuna protesta.

Ci fanno fare due ore di religione a scuola (quasi d'obbligo, altrimenti ti etichettano come zingaro,) e ci votano anche la condotta (propensione all'ubbidienza, fascismo perfetto),

invece non si studiano affatto alcune materie fondamentali (economia, filosofia, comunicazione, psicologia), mancano strumenti essenziali al giorno d'oggi come i computer (per non parlare della carta igienica)

e poi ci si lamenta della mancanza di ragionevolezza nella popolazione, e ci si chiede come mai degli analfabeti!

Prima "fabbricano" volontariamente gli imbecilli, poi quando diventano dannosi si cerca di annientarli.

Nulla è gratis, neanche la fabbricazione di imbecilli!

Prima o poi (molto prima di quanto si pensi) si paga il conto coi sampietrini.

hasta la "svista"

Commentatore certificato 23.10.11 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/-D7lzjBHjjk bella ciao.......

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 23.10.11 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un presidente del consiglio e un ministro degli esteri che si portavano n LATITANTE ( lavitola ) in missioni ufficiali.

In un paese normale il governo si sarebbe già dimesso o almeno avrebbe avuto un' opposizione che non passava minuto senza ricordarglielo.

Ma da noi tutto e lecito.

Da noi non esiste la democrazia, siamo in un regime dove OPPOSIZIONE E MAGGIORANZA sono d'accordo !

Carlo Carletti Commentatore certificato 23.10.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Dirette Tav

http://www.notav.eu/

silvanetta* . Commentatore certificato 23.10.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Il 9 giugno del '72, una fotografia che sarebbe assurta a simbolo delle atrocità della guerra del Vietnam sconvolse gli Usa: ritraeva una bambina di nove anni, nuda e urlante, che correva sull'asfalto, le carni piagate dal Napalm. Oggi quella bambina, Phan Thi Kim Puc, vive in America, è moglie e madre, e ha chiamato il figlio Huan, Speranza.


Una foto emblematica del conflitto in Vietnam,
i terribili effetti del Napalm sui civili.

Sebbene il presidente Reagan avesse eretto un emotivo monumento ai caduti, una parete di marmo nero con 60 mila nomi che scende nel prato di Washington, la guerra vietnamita era "tabù". Se qualcuno ne parlava era solo per recitare il mea culpa, come Robert McNamara, il suo promotore, il ministro della Difesa del presidente Kennedy: "uno sbaglio madornale" disse tra le lacrime.

Oggi, gli Emuli della Vergogna, riportan il Vietnam ed i suoi Fantasmi, i suoi Gas, in casa nostra...
Come ben Confessa Maroni: si cerca il Morto.
Di una Guerra non Dichiarata, come nello Natura dei Vigliacchi.
Fuori dai Cuori, dalla Ragione, dalla Storia.
Gli ultimi getti Spuri di una Fogna.
E dal pulpito discettan d'Ipocrisia...

enrico w., novara Commentatore certificato 23.10.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOTAV

Donne alla testa del corteo tagliano la recinzione

w le donne


visto la pericolosa sovversiva in carrozzella?..


No, dopo i fatti di Roma niente più mi sembra eccessivo.

E hanno ragione coloro che dicono che le proteste si sono trasformate.

I valigiani sono ormai passati in secondo piano, servono solo come alibi.

Anche perchè è abbastanza incomprensibile come un ristretto gruppo che in passato non ha battuto ciglio sulla costruzione in quella stessa valle di autostrade e ferrovie, si opponga adesso ad un'opera internazionale che non si può dire a priori che non servirà.

Costa? Certo che costa, e costerà sempre di più, finchè ci sarà chi vuole impedirla. Però dopo non si dica che "agli altri" costa meno e qui in Italia si paga sempre il doppio o il triplo.

Basta pensare a cosa costano le misure di sicurezza, e si avrà il perchè ogni cosa qui costa più che agli altri.

Ma, dato che è un progetto internazionale, bisognerebbe anche pensare che nulla impedirà che venga fatto, e da parte di persone responsabili alla fine questo dovrebbe essere capito.

Ma siccome qui non è la difesa di una valle che è in ballo, ma qualcosa d'altro, le persone responsabili sono poche.

E vengono criminalizzate.

Se però consideraste che questa menata va avanti da ventanni, che si era arrivati dopo estenuanti trattative ad un accordo che adesso viene rinnegato, capireste che qui la difesa della Val di Susa (e non tutta, ma solo un pezzettino), c'entra poco.

EMG 23.10.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO TAV

senti senti il rumore degli elicotteri..

e i ragazzi allo stand tengono la radiolina con la musica
:)

http://tv.repubblica.it/dossier/battaglia-no-tav/la-manifestazione-dei-notav/78867?video=&ref=HRER3-1

Paola Bassi Commentatore certificato 23.10.11 12:20| 
 |
Rispondi al commento

- OT -

Ho visto la foto di Marco Simoncelli ora
24 anni.. mi dispiace.. per lui, la famiglia e gli amici

diciamo che chi sceglie uno sport del genere,
così come l'automobilismo, l'alpinismo ad alta quota, quelli che amano il bungee jumping ecc.
sanno di essere a rischio, ma lo scelgono
nonostante tutto, nessuno glielo ha imposto

c'è gente che muore per la libertà del proprio paese e magari avrebbe voluto vivere ancora a lungo per vederla realizzata

Paola Bassi Commentatore certificato 23.10.11 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Sulla pagina web di Repubblica, viene messa in primo piano la notizia del corteo NO TAV. (dico: bene, giusto). Inseriscono la diretta, la mappa, i contributi di chi è a favore e chi no. (dico: bene, giusto, questa è informazione). Poi più giù le foto dei NO TAV con le caldarroste e il video dei poliziotti schierati (benissimo, ottimo!). Poi scendo ancora un po' più giù e leggo:
"SPECIALE Scontri a Roma" Cioè?? Clicco, e leggo a caratteri cubitali "I Black Bloc devastano Roma"
Ma cosa diavolo c'entra con la manifestazione NO TAV? Ma volete smetterla con questa informazione "speciale" (nel senso che fa specie)?? Non vogliamo un'informazione speciale, dateci un'informazione "normale"! Personalmente, ritengo la finta informazione autorevole "alla Repubblica" peggiore di quella di Libero&Co., almeno lì sai con chi hai a che fare. Così come la finta opposizione del PD è peggiore di della destra Berlusconiana.
LuxTux


Se anche la Bce fa il tifo per il reddito di cittadinanza
di Giovanni Perazzoli

C’è un punto nella famosa lettera della Bce che non ha suscitato il dovuto interesse. Leggo che insieme all’“accurata revisione delle norme che regolano l'assunzione e il licenziamento dei dipendenti” bisognerà stabilire “un sistema di assicurazione dalla disoccupazione”.

Non voglio parlare adesso delle molte possibili critiche alla lettera (una tra tutte, il fatto che non faccia una parola sull’evasione fiscale italiana, ribadendo così l'orientamento generale che a pagare la crisi non debbano essere coloro che l'hanno provocata). Noto però con stupore che nessuno ha dato il giusto rilievo al passaggio citato sopra.

A proposito del quale, bisogna subito rilevare che esso induce a prendere atto di due fatti. Il primo è che, se si propone di istituire un’assicurazione sulla disoccupazione, evidentemente una simile assicurazione in Italia non c’è. Mentre c'è in Europa.
Il secondo fatto è che, per realizzare questa assicurazione sulla disoccupazione, non mancano i soldi.

Non mi pare poco. Nel momento estremo della crisi, quella stessa lettera della Banca Centrale Europea che consiglia il risparmio all’osso per tenere sotto controllo il debito pubblico, consiglia anche di introdurre in Italia un sussidio di disoccupazione. Il quale, evidentemente, dovrà immaginarsi analogo a quello degli altri paesi europei (dove anche chi non lavora ha un reddito garantito), ovvero corrispondente alle direttive europee sottoscritte e mai applicate dall’Italia (e dalla Grecia). Non credo che la Bce possa infatti proporre qualcosa di contrario o di diverso rispetto alle direttive europee.

http://temi.repubblica.it/micromega-online/se-anche-la-bce-fa-il-tifo-per-il-reddito-di-cittadinanza/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.10.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la lista m5s in molise ha preso il 2,3%, evviva, abbiamo vinto, se ne riparla comunque tra 5 anni.

ci vorrebbe uan discussione ( e un esame di coscienza per i puri e duri del movimento) sulle strategie da adottare per mettere in pratica le proposte del m5s.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 23.10.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annuncio sconvolgente a tutti gli amici del web. Fermiamoci un minuto in onore di MARCO SIMONCELLI.
Un ragazzo fantastico, un givane con tanta grinta dentro. Facciamo una preghiera per lui vi prego, anche voi che per ora siete in VAL DI SUSA, fate una preghiera per lui

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Mamma, fa Freddo quassu'.
Non il Biancore delle Montagne, le Vette che spingono il Vento della Cima a carezzare la Neve come facevo io da Piccolo coi tuoi Capelli, no
è il Gelo dell'Anima che Taglia come Lame di Ghiaccio.
Son qui al Nord, in una Terra Straniera, Straniero fra i Locali ad Amministrar la Guerra per conto di Cesare.
L'Imperatore è dio e dio è l'Imperatore.
Questi Barbari montani, han il cattivo Vezzo di quella Nuova Setta portata da Fanatici Orientali, che Favoleggian d'uno Schiavo Inchiodato sulla Croce, un qualcosa che rassomiglia alla Vecchia Religione del Nonno, quel Vecchio Cacasenno seguace di quella Cricca di Pedofili con un Vecchietto Bianco e Curvo dalle Scarpette di Prada ai Piedi.
Sai, alcuni Sbattezzati lo avrebbero Sodomizzato per Vendetta, ma non era Necessario: le lor Chiese si Svuotavan, giorno dopo Giorno.
Il loro Cristo, Bestemmiato, Sporcato di $angue e $perma agli angoli delle strade, nei Bordelli del Potere, sodomizzato nelle Fabbriche d'automobili, ferriere...
Mamma, Prega per me e la mia Nina.
E' il mio Amore, anche se il suo Fiero Sguardo mi Uccide.
Ho Pianto tanto Stanotte: come Dolce fu il pianto di quella Mamma di Venaus alla Milizia, Amaro fu il mio, Agente di questa Guerra Incivile.
So che anche Tu, stai Piangendo.
Le Mamme, Mai dovrebbero piangere.
Mamma, Ti Prego, oggi Portami a Santa Maria Novella, a quel Kristo scarno, Sublime ed Essenziale che s'Impadronì del Brunelleschi, sì da Scavar la Materia per Scaturirne la Pieta', il Sangue.
Quand'ero studente d'Architettura, Gli Parlavo: dapprima Sprezzante, invitandolo a Scendere, quel Dio Fasullo...
Or m'ha Posseduto e non riesco a Cacciarlo.
Cerco, ma Sempre Ritorna.
Come la mia Nina, che mi fa Morire.

Da solo, son Nulla...

enrico w., novara Commentatore certificato 23.10.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

X ciro:


metto in chiaro il commento per cercare di spiegare meglio un certo punto di vista:

ciro, anzitutto ripeto quello che ho scritto sotto:
fare alleanze non vuol dire fare da stampella. concetto che mi sembra chiaro.
poi:

nel nostro attuale sistema politico conta chi sta al governo, sia di una regione, comune, stato etcetc. il resto e' opposizione, non conta niente. non riesce a contare il pd con il 20% e passa di voti.
quindi, cosa si puo' dedurre?
che se si vuole mettere in pratica (quindi torno al pensiero di prima, cioe' non limitarsi a fare da stampella e stare li' solo per spartizione di sedie) ma se si vuole mettere in pratica il proprio programma bisogna o avere il 51% dei voti, cosa irrealizzabile, fattene una ragione, o fare alleanze con altri partiti e raggiungere quella quota.
e fare alleanze con i partiti (o movimenti) che abbiano un programma o meglio ancora il loro statuto) vicino, simile o che possa appoggiare le istanze del m5s. e quelli possono solo essere i partiti della sinistra al netto degli infiltrati che si sono arrogati il diritto di definirsi "di sinistra" ma in realta' sono dei berluscoidi anche loro.

e dico questo perche' si cerca di voler vedere realizzati "praticamente", e non nel tempo del mai, le proposte (casomai non tutte, almeno dal mio punto di vista) del m5s.

se hai altre idee per attuare il programma del m5s che non siano quelle che ho espresso piu' sopra, proponile. non ce ne sono altre, il resto sono solo chiacchiere e sogni.

i miglioramenti vanno fatti un passo dopo l'altro oe partendo dalla situazione in cui si e', il resto sono solo voli di fantasia.
non esiste il "momento perfetto" che risolve tutto, per quello che ieri in un sottocommento avevo scritto che tanti simpatizzanti di grillo scambiano beppe per un guru e il m5s per il samadhi, il "momento perfetto".

varrebbe la pena fare uan discussione sulle strategie da usare per realizzare "praticamente" i progetti del m5s.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 23.10.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutta Eurooa preme affinché l'Italia faccia questo benedetto Piano per lo Sviluppo. Sacconi, con vera faccia di tolla, ha giurato sulla sua esistenza, testimoniando di averlo visto nei particolari, ma il Piano per lo Sviluppo non c'è, e il trio malefico Bossi-Berlusconi- non ha la più pallida idea di come farlo, anche la Bce preme per vederlo e la Marcegaglia minaccia che finiremo per vedere un altro atto di commissariamento dell'UE, se Berlusconi, Bossi e Tremonti continuano a dormire, e, invece dell'auspicato Piano per lo Sviluppo, invece Tremonti ha riaperto alla famigerata cassa del Mezzoggiorno, in cui si sa in quali tasche i soldi finiscono, quelle degli amici degli amici e della mafia.
Persino la Marcegaglia ha attaccato il piano Eurosud di Tremonti che rifocilla mangiatoie elettorali, e che, regalando soldi a pioggia agli amici di 'Baciamo le mani' impedisce una vera concorrenza, penalizzano gli imprendidtori onesti
Lo sa Tremonti che il presidente della Confindustria siciliana ha cacciato da Confindustria 140 imprenditori per essere scesi a patti con la mafia?
Lo sanno quegli idioti dei leghisti che anche Tremonti col piano Eurosud paga il pizzo alla mafia?
Lo sanno Giovannino e Meg chi è che alimenta costantemente il malaffare del Sud? Proprio quelli che lui vota!
In quanto al Pd, vedere che per mantenere i guadagni sperati dalle cooperative edilizie della Coop è disposto a baciare il culo a Berlusconi e a sputare sui suoi elettori, fa proprio schifo!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Solo Indignato ci sarà tua sorella"

Quando 60 auto blu vanno ad un derby di calcio , vuol dire che i politici e le lobby non solo non tremano ma se ne fottono delle proteste e della società civile.

Di fatto se ne ^STRAFOTTONO^ e ci irridono ogni giorno^^

La disubbidienza civile non paga== .

Oggi siamo al colmo che l' obiettivo di una manifestazione sia di condurla in modo pacifico , di bloccare infiltrati , di isolarli e poi poter dire***tutto bene , le ragioni della protesta sono arrivate. Siamo stati bravissimi , bravissimi^...e i primi applausi li farà Maroni^^;;;fra gli sputi dei poliziotti**che lo considerano un viscido imbecille.

A chi per DIO?^^ A chi arriva sto messaggio e contenuti? se ne stra-cazzo fottono°° delle ragioni di una manifestazione cristiana catacombale e ci si fanno un ricco bidè e ci si lavano i coglioni^^.

Il mondo è diviso in due categorie ; chi perisce combattendo , chi perisce scrivendo e cazzeggiando.

Professionisti di pace , coriandoli , danze , balletti , gite***+sono ben accetti dal regime , creano tranquillità e consapevolezza che la supposta nel culo viene accettata lentamente.

Eroi trasformati in delinquenti , giovani laureati arrestati trasformati in killer e, una parte della società civile che odia i propri simili°°°°^^perchè gli rimbalzano in faccia LA LORO INUTILITA' E VIGLIACCHERIA^^

Chissà quale PUTTANATA inutile manderebbero in fumo.

La casta se ne fotte ; a breve salasserà ancora il popolo.

Onore a chi si sacrifica , reagisce in modo intelligente.°°

Sputato dal regime e pure sputato da chi invece dovrebbe rispettarlo chi combatte e rischia.^^

Non siamo puttane o vermi; questi sono i nostri figli.

Esiste la legittima difesa e conseguente offesa per salvare te stesso , il tuo territorio , la tua vita.

Si può perdere con onore , o come vermi°°^^

^^ ^^

pistola ., roma Commentatore certificato 23.10.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Arrestato Leonardo Vecchiolla: "Hai visto cosa ho combinato a Roma?"

RomaToday » Cronaca
"Hai visto cosa ho combinato a Roma?" Fermato il black bloc che assaltò il blindato dei carabinieri
Si tratta del 23enne campano Leonardo Vecchiolla. Sarebbe uno dei responsabili dell'assalto al blindato dei carabinieri a Piazza San Giovanni. Fatale la telefonata con un pusher

LATITANTE Scilvio l'unto del signor: "Hai visto cosa ho combinato all'Italia ? "

RomaToday » Cronaca
"Hai visto cosa ho combinato all'ITALIA ?"
NESSUNA FERMA il black bloc che assaltò LA NAZIONE DAL 1994 !
Si tratta del ULTRASETTANTACINQUenne meneghino , Silvio Berluscooni detto ER NANO.
Sarebbe uno dei responsabili dell'assalto al Paese con la complicità di un varesotto , Umberto
Bossi detto ER MAGNO. Fatale la telefonata con un pusher-di -fica , un certo LAVITOLaCAZZ!

► hasta la victoria guerrilleros della sierra di
Val di Susa


Con questo editto danno un colpo sull'acceleratore verso la loro estinzione; così la smetteranno di rubare voti al M5S. Rumente.

Alessandro D., Genova Commentatore certificato 23.10.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Se qualcuno crede che, scalzando gli attuali ladri e, mettendo al governo quelli del PD ci sarà una ripresa è un illuso.
La ripresa ci sarà quando il lavoro creerà redditto e non quando c'è il lavoro e basta.
Alrimenti sarebbe facile: mettiamo lavoratori a scvare buchi e altri lavoratori a riempirli. Risultato: piena occupazione e fallimento assicurato.
Il PD sostiene il buco in Val di Susa: c'è qualche differenza?

giorgio peruffo Commentatore certificato 23.10.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma oggi non c'e' nessuno : sono andati tutti in val susa a far cagnara ?

Calogero Catricala' Commentatore certificato 23.10.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Pompei, crolla muro romano a nord degli scavi

3000 dipendenti a fare un casso e nessuno se ne accorge : vergognatevi!!!

Calogero Catricala' Commentatore certificato 23.10.11 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcuni deputati volevano far entrare in parlamento gli "indignati" per scagliare monetine. Barbato (Idv): "Sì, sono stato io ad accompagnarli"

ma sto napoletano dell' idv, non si puo' fare la barba al mattino e lavarsi un po' i capelli ogni tanto ? casso sa solo ululare !!!!!!!

Calogero Catricala' Commentatore certificato 23.10.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento

tse!! sinistri...rovina dll'italia!!!


L’indignata anticasta che contestò Brunetta
è figlia di un senatore con la tripla pensione

Calogero Catricala' Commentatore certificato 23.10.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento

jei, la volete finire di postare ?

casso!!! c'e' la viviana che non riese s scrivere: volete lasciare un po' di spazio anche a lei ? mica e' solo vostro il blog!!!!

Calogero Catricala' Commentatore certificato 23.10.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento

per tornare al discorso investimenti, questo non e' un investimento ma uan spartizione di denaro pubblico, quello che apprezzano e che insistono a voler fare.

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/40-milioni-di-euro-0-passeggeri/2164424

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 23.10.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Investire nel solare o nell'eolico, con tutto il sole e il vento che abbiamo, sarebbe il modo più facile per fare economia
Ma evidentemente si preferisce preventivare la spesa di 30 miliardi di un'opera inutile e ormai obsoleta come la TAV in Val di Susa, o in una totale assurdità da 10 miliardi come il ponte di Messina, o in una grande opera effimera e contingente da 2 miliardi come l'Expo di Milano.
Se ci aggiungiamo i 25 miliardi spesi in nuovi cacciabombardieri o simili e il miliardo che ci costa ogni anno la guerra afgana o i 17 miliardi annui buttati per le Province...vediamo che non sono i soldi che mancano, è proprio la volontà sana.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che se questa fosse davvero la soluzione sarebbe una grande vittoria del popolo libico».«La Libia sarebbe definitivamente liberata,
Franco Frattini a caldo sulle prime agenzie che annunciavano l'uccisione di Gheddafi.

La carriera prima di tutto.
I pifferai che gestiscono la stanza dei bottoni decretando chi merita di vivere o morire,
si scambiano riconoscenza e attestati di stima per il lavoro svolto.
Adesso si procedera' alla democratizzazione della Libia!
I signori della guerra smetteranno gli abiti di assassini di popoli, usanze, tradizioni, cultura e civilta',
per indossare quelli mediatici, del decoro e la decenza con le immancabili prefiche a fare da contorno.

Eviteranno d'inciampare su resti umani, di cadaveri di donne, anziani, bambini di cui le strade della Libia sono lastricate.

I predoni della finanza, bande di politici, orde di speculatori e cosche di narcotrafficanti stanno organizzando la democrazia;
se questa dovesse subire ritardi, sara' perche'
si cerca il modello sociale piu' consono per la realta' della regione.
Il club prive' e' famoso per la cura dei dettagli, e meticoloso affinche' nessuna briciola vada perduta o dispersa!

AL POPOLO PERO' SARANNO CONCESSE *LIBERE* ELEZIONI.
E' questa la democrazia; o bianco o nero...il banco vince sempre!

Il serial killer semiabbronzato, la CIA e il Mossad leveranno le tende e telecamere
per trasferirle altrove, magari in Pakistan per frammentare il paese, per impossessarsi del potenziale nucleare, in combutta con l'India che potrebbe tornare utile in scenari futuri che interesseranno la CINA.
L'ingerenza colonialista-capitalista diventa sempre piu' vorace, famelica, spudorata, mostrando crepe nella sua stessa struttura.
Magari il codice penale s'avvarra d'una nuova voce:
"Concorso esterno in democrazia" o "esportazione isolata e arbitraria della democrazia"!

Fra un po' vedremo "anche" i libici, tanti, sui barconi:
E sentiremo "anche" la fatidica vocina; che stessero a casa loro!

antђony C. Commentatore certificato 23.10.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Il Vaticano, che non è scemo, si è convertito all’energia solare, realizzando un mega impianto per la produzione di energia dal sole. L'area di 300 ettari presso Santa Maria di Galeria con un modico investimento di 500.000 euro riuscirebbe a fornire energia superiore a quella necessaria al fabbisogno del Vaticano che può anche rivendere l'energia in eccesso. Un'ottima iniziativa. Il Vaticano non è nuovo al solare, avendo già 'solarizzato' la copertura dell'Aula Nervi con la multinazionale tedesca SolarWorld e l’installazione di duemila moduli solari per la produzione di 315.000 KW di energia pulita all’anno.
“Il mercato italiano dell’energia solare ha un elevatissimo potenziale di sviluppo”, dichiarò allora la SolarWorld AG, illustrando la decisione strategica di puntare sull’Italia con l’obiettivo di farla diventare uno dei suoi mercati di riferimento, unitamente a Stati Uniti e Spagna. Sullo sviluppo del mercato italiano le stime di SolarWorld sono molto positive. Nel 2007 grazie anche agli incentivi previsti proprio dal Conto Energia la crescita della produzione di energia fotovoltaica in Italia ha reso il mercato italiano il terzo più importante in Europa. Per il 2016, i dati dell’EPIA (European Photovoltaic Industry Association) fanno prevedere il raggiungimento dell’obiettivo di 3.000 MW prodotti. Per consolidare la sua presenza in Italia e avere il supporto tecnico di uno degli operatori italiani più rilevanti nel mercato nazionale, SolarWorld ha infine provveduto a siglare una partnership con la Società Tecno Spot di Bolzano. Attraverso questo canale, saranno introdotti in Italia i prodotti su cui l’azienda di Bonn punta maggiormente: il modulo fotovoltaico ‘Sunmodule Plus’, caratterizzato dalla facilita’ di installazione, e il sistema di montaggio a terra ‘Sunfix’, capace di adattarsi alle asperità di ogni tipo di terreno.

Peccato che poi Berlusconi si sia totalmente dimenticato del solare.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho copincollato uno dei tantissimi commenti riguardo a questo movimento e insisto nel scrivere che è giunta l'ora di pensare al futuro di questo movimento!

Ciao a tutti. Vorrei proporre di iniziare a creare un programma nazionale del movimento. Infatti, se da un lato stiamo procedendo molto bene nel lavoro a livello di comuni e regioni, credo che già da ora possiamo e dobbiamo puntare in alto e definire le idee del MoVimento a livello di politica economica, estera, sociale etc. E' vero che mancano 2 anni da qui alle elezioni politiche, ma non vedo perché aspettare anziché sfruttare al meglio questo tempo; prima per realizzare e sviluppare il programma, poi per divulgarlo.

Possiamo creare un post in cui raccogliere le diverse idee divise per tema per poi votarle e arricchirle gradualmente.

Ciao, Luca


Questo problema della val di Susa forse non ci sarebbe stato se in parlamento ci fosse stato quealcuno di noi!

Smettiamola una volta per tutte di essere sempre fuori tema.......

Beppe!
Ci sei?
Domani ci sarà un vero post per questo movimento per poter avviare nuove idee e discussioni?

Coraggio e non perdiamo altro tempo!

Amerigo *** Commentatore certificato 23.10.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Che c'è di strano nel pronunciamento di morgandi? Il PD proviene dalla matrice centralista e accentratrice dello stato padrone che tutto vede e a tutto provvede. In italia anche il partito sedicente federalista è accentratore.

Autodeterminazione dei popoli.
Smantellare lo stato padrone sbracato, militare e militarista, ladro, truffatore, estorsore e ricattatore.

Voi grillini dovreste pronunciarvi in modo netto sulla morte della "democrazia" rappresentativa.

Sovranità popolare.

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 23.10.11 10:10| 
 |
Rispondi al commento

1
Da IFQ
Ferruccio Sansa
I 5 Stelle confermano la linea: “Non staremo mai né col Pd né col Pdl”
Grillo:”Non siamo il partito del meno peggio. Prima o poi dovranno farsene una ragione.Il M5S non è,né sarà mai,un cespuglio della sx che puntella il Pd.Sono 20 anni che andiamo a votare tappandoci il naso,che tirano fuori la scusa del voto utile così alla fine nulla cambia.Basta!Dire che il M5S ha fatto perdere il Pd-L in Molise non è corretto nei confronti dei suoi vertici.Il Pdl-l a perdere ci riesce benissimo da solo,non ha bisogno di aiuti.Candidare nel csx Frattura, un ex FI, che si è presentato in due elezioni al fianco di Iorio del Pdl,non è merito nostro.È un parto tutto interno al Comitato Centrale Pdl-l.In Molise il csx nelle regionali del 2006 aveva raccolto il 23,3% (10.9% Ds più 12,42% Margherita),ora è al 9,86%. Waterloo è stata una passeggiata in confronto.E’ un delirio.Prima delle elezioni per i media il M5S non esisteva,e adesso i voti sono diventati di proprietà privata del Pdl-l, non una libera scelta dei cittadini. Donadi dell’Idv,per giustificare la sconfitta ha spiegato:“Si scrive Grillo,ma si legge B”. Forse è meglio che si guardi in casa,“Si scrive Donadi, ma si legge Scilipoti(ma anche Razzi,De Gregorio, Misiti,ecc)”
Prima c’era stato il caso Piemonte,con la Bresso sconfitta da Cota.E giù attacchi a Grillo da parte del Pd.Poi le elezioni a Milano,e di nuovo il csx spara a zero contro il 5 Stelle perché non appoggia Pisapia al 2° turno.Adesso il Molise,perso per 1500 voti
“Il Molise ci mostra l’Italia futura.B fa un passo indietro,e infatti qui neanche c’era il suo nome sulla scheda,e il Pdl del fido Alfano vince.E grazie al csx”
“Le dichiarazioni di Bersani e Donadi? Manco le leggo”,dice Davide Bono del M5A.“Se uno schieramento come il csx non riesce a vincere nemmeno con un candidato discusso come Iorio… bè, dovrebbe fare un esame di coscienza.Basta riversare su di noi noi le colpe delle sconfitte per non affrontare le proprie responsabilità

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un anno fà....
......
AVVISO AI NAVIGANTI

Alla CASTA DEI PARTITI non piacciono le
manifestazioni

Quelle vere non le autorizza

Se le autorizza , lo fà in luoghi distanti

Alla CASTA non piace chi fà domande scomode

Non ti invita , ti filtra

Non solo ti preclude lo spazio pubblico

Puoi da fuori ,puoi.... protestare , lontano

Non piu' , POTEVI.

Da oggi escluso da una piazza , non devi nemmeno
contestare , fischiare , gridare

Faremo le pernacchie
Vieteranno le pernacchie

Faremo RISATE a crepapelle
Vieteranno di ridere

fAREmo i silenti....
vieteranno i silenti

Vieteranno di essere , di esistere

QUESTO SI CHIAMA IN TIBET COPRIFUOCO

Se vogliamo cambiare veramente qualcosa , non è
la creatività del fare , ma ci manca quella di
metterci i coglioni e di rischiare un po'

TUTTI , dai nostri eroi a NOI.
........................................
se ci negano le piazze , buttiamo giu'
le chiese....
.........................................
lontano ricordo....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale 06-09-10 15-13|

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 10:04| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

un bravo ed un grazie a Marco Travaglio per l' articolo che ha scritto oggi su "IL FATTO " . Consiglio la lettura soprattutto a quelli che qui sul Blog ancora non hanno capito la differenza tra il MV5* ed i partiti , a quelli che ancora criticano Grillo ed il Movimento perche non fanno allenaze con i partiti , a quelli che ancora ogni giorno cercano di convincerci che il PD e l'IDV vanno votati perche sono il meno peggio.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma siamo matti?
Provenzano è stato lasciato incontrastato nel suo feudo per 43 anni, ma lo Stato sguinzaglia la polizia sui treni per fermare chi voglia andare in Valsusa??!!
In questo paese non sono i mafiosi i nemici. Non sono i golpisti. Non sono i criminali. Non sono i mafiosi.
SONO I CITTADINI!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-Chi trattiene presso di se' il compenso dovuto all'operaio che ha svolto la sua opera, è pari a un ladro, ma con l'aggravio di opprimere un povero.
"Non opprimerai un salariato un povero e un misero: dei tuoi fratelli e del tuo straniero che è nella tua terra (Deuteronomio 24,14). Non ruberai perchè è rubare il fiato.
Un salariato che vende la sua forza alla giornata non è un servo ne'un forzato.
Chi lo asservisce si fa ladro di fiato, come chi rapisce in cambio di riscatto. Se la persona umana è abbassata a merce, a refurtiva, chi la riduce a questo è un ladro.
Questa legge difficile proviene dall'amore, che è intransigente con chi opprime gli amati.
L'amore esige la giustizia in terra, infiamma gli umiliati.
L'amore arma la mano dell'oppresso.
Non gli affamati insorgono, ma i calpestati in cuore e dignità. Non ruberai la loro porzione di uguaglianza.-

Erri De Luca " E disse"

Stefania M... Commentatore certificato 23.10.11 09:35| 
 |
Rispondi al commento


Ciao, i Politici di mestiere non sanno più cos'è la disobbedienza Civile , perchè non hanno mai letto per tranne profitto quello che tanti Uomini di spessore morale alto hanno scritto e fatto e che dice e chiede da parte del Cittadino questo tipo di comportamento per combattere un Governo che non rispecchia più la Volontà dello stesso . Fuori i Politici e gli in.. Prenditori di mestiere dai Cogli...ni.

pietro zambernardi 23.10.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

La pretesa totalitaria e francamente esiziale dei dirigenti Pd di avere degli elettori stupidi, proni, che ubbidiscono agli ordini dei vertici e valutano la democrazia secondo i loro meschini calcoli, è del tutto fuor di cervello!
Tanto più che il loro allineamento agli interessi lucrosi della Corte ormai è davanti agli occhi di tutti.
Diceva bene Montanelli che più pericoloso di Berlusconi sarebbe stato il berlusconismo, come vizio della volontà che avrebbe contaminato i pensieri e i desideri, portandoli verso il basso, in forme di egocentrismo malato e accaparratore, micidiali per la democrazia.
Da un pezzo i vertici del Pd si sono allontanati dalle piazze, dal sentire comune, dalla gente.
Che questa gentaglia,che ormai non sa più cosa sia la democrazia, la libertà di giudizio e il diritto di espressione, e figuriamoci la sinistra!, cerchi di conculcare i cittadini è mostruoso, tanto più considerata la loro mediocrità umana, e dà il senso del loro inquinamento morale.
Non bastavano gli inciuci della bicamerale,non bastava l'asuefazione con cui hanno ceduto 'subito' alle pretese di un despota facilitandogli in ogni modo la presa del potere, non bastavano le ripetute assenze in aula con cui hanno permesso che con pochi voti B perpetuasse l'assalto allo Stato con infinite leggi aberranti che hanno distorto la Repubblica, non bastava la cessione al capitale secondo i modi dei Marchionne o dei Profumo, dei Colaninno o dei Consorte, dei Penati o dei D'Alema, o la cessione al fascismo e al pidduismo alla Violante?
Non bastava la puzza al naso della segreteria Pd dinanzi alla lotta contro le centrali nucleari,o per la privatizzazione dell'acqua,dovevamo vedere anche la difesa della TAV in Valsusa della Bresso,regolarmente trombata alle elezioni?
E ora anche il veto con allegata scomunica a quanti difendono la Valsusa!
Ma queste aberrazioni non avranno mai fine?!
E se i voti scapperanno da questo partito deforme e suicida, sarà colpa ancora una volta del M5S??

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Siete a conoscenza di questo sondaggio sul sito italia dei valori?

http://www.italiadeivalori.it/component/acepolls/poll/4-perche-iorio-e-cota-hanno-vinto-in-molise-e-piemonte?mim

Andiamo tutti a votare!!!!!!

Melissa Sole 23.10.11 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Oggi giornali sbugiardano il nano millantatore, che solo ieri affermava di "aver parlato a lungo" con la Merkel; in realtà, come comunicato dal portavoce della Presidente, "non c'è stato alcun colloquio, ma solo una riunione collegiale"; come dire che con quell'individuo, si guarda bene dall'avere un qualunque colloquio diretto; aha aha aha , che impagabile macchietta.

harry haller Commentatore certificato 23.10.11 09:12| 
 |
Rispondi al commento

hahahhaha,
il PD-elle mette in discussione la convenienza di avere iscritti che partecipano alla manifestazione no-tav.
Siamo alle comiche, agli ossimori, alle ciofeche direi.
della serie cari iscritti,se siete iscritti non è per sentirvi rappresentati ma per permetterci di fare i "azzi" nostri a spese vostre.
Ma andate a fanculo, ci saranno "10,100, 1000" molise alle prossime elezioni.

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Dialogo tratto dal film il Pianeta Verde (1996) di Coline Serreau.

"... è stata la guerra civile, e poi il boicottaggio.

Boicottaggio?

Tutto quello che era stato nocivo per la salute non si comprava più o si buttava. Fù l'arma vincente. Senza vendite niente potere. L'esercito e la polizia erano impotenti."

Ora, non voglio dare un ulteriore inutile parere sugli accadimenti della manifestazione del 15 Ottobre a Roma, sugli scontri e sulle cause che hanno portato a manifestare.
Voglio solo sottolineare come a mio parere, l'unica vera soluzione per un cambiamento realmente utile sia un "Nuovo Rinascimento".
Un Rinascimento che porti le persone, una volta per tutte, a comprendere che il cambiamento reale, il punto di partenza per una nosra Evoluzione, sta nel considerare seriamente il boicottaggio totale come "arma di distruzione" del sistema in cui viviamo. Se non ti piace rifiutalo, non combattere per cambiare ciò che in un modo o nell'altro si è sempre riformato sotto altre forme. Non dare al sistema la scusa che aspetta per imbrigliarti ed imbrogliarti ulteriormente.

La storia è una rassegna di rivoluzioni. (Saul Alinsky)

Gli inferiori si ribellano per poter essere uguali e gli uguali per poter essere superiori. È questo lo stato d'animo da cui nascono le rivoluzioni. (Aristotele)

Durante le rivoluzioni vi sono solo due specie di uomini: coloro che le fanno e coloro che ne approfittano. (Honoré de Balzac)

Rivoluzione. In campo politico viene così chiamato il brusco passaggio da una forma a un'altra di malgoverno. (Ambrose Bierce)

Le pose rivoluzionarie della gioventù moderna sono prova inequivocabile di attitudine alla carriera amministrativa. Le rivoluzioni sono perfette incubatrici di burocrati. (Nicolás Gómez Dávila)

Ogni rivoluzione evapora, lasciando dietro solo la melma di una nuova burocrazia. (Franz Kafka)

Ogni opinione rivoluzionaria attinge parte della sua forza alla segreta certezza che nulla può essere cambiato. (George Orwell)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.10.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
Luca Mercalli
Pure fonti istituzionali!Forse bisogna leggere le 140 pag. di osservazioni,telefonare all'ing. Sandro Plano,presid. della Comunità Montana,al prof. Angelo Tartaglia del Politecnico di Torino,al prof. Marco Ponti di Milano.Il buon giornalista lo fa per amor di verità,o anche solo per sbugiardare chi si permette di sbandierare questi numeri così ingombranti!Magari sono tutti falsi,e hanno ragione Matteoli,Maroni,Fassino,la Tav o Tac Torino Lione è veramente strategica!Ma come mai non sono i proponenti a sbugiardare questi dati?Possibile che alla forza della ragione si debba anteporre l'autoblindo?Come mai si parla sempre solo di non essere tagliati fuori dall'Europa,di fondi UE che si perdono(ma quanti rispetto al totale dell'opera?)e mai di tracce di transito,di sottoutilizzo della linea storica,di milioni di t di merci,di megawattora di consumo energetico,di emissioni climalteranti,di modelli economici e trasportistici di riferimento?
Un sospetto al buon giornalista dovrebbe sorgere, no?E invece solo silenzio.Il che è un'anomalia pesante,fonte di frustrazione tra le decine di migliaia di abitanti di questa vallata alpina, e fa perdere fiducia nelle istituzioni,
nell'informazione e nella condivisione democratica del dibattito sui beni comuni
Il buon giornalista va su www.notavtorino.org, si legge con calma tutti i documenti raccolti in anni di lavoro,intervista i tecnici che possono aiutarlo a capire un problema così complesso,comincia a porre interrogativi alla prepotenza di governo,chiede delucidazioni sulla strategicità della costosa opera,chiede l'istituzione di una commissione di verifica alternativa all'Osservatorio-che-ha-già-la-risposta-unica,va a Bruxelles e si sincera
se è vero che ce lo chiede l'Europa,fa il punto su chi ci guadagna in tutta questa storia,chiede una pausa di riflessione
Perché se non farà così,e domani,come tante altre volte,si scoprirà che avevano ragione i valsusini,sarà tardi, la nave dello Stato starà già naufrando.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

il 23 ottobre del 1940, nasceva il grande Pelè!

uno che li sapeva tirare, i calci.

chissà quando impareremo anche noi.......

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 23.10.11 08:46| 
 |
Rispondi al commento

1
Scriveva Luca Mercalli in giugno

Mentre i miei concittadini si prendono botte su per i boschi della Valsusa,braccati da un paio di migliaia di agenti pagati con pubblico denaro e mandati a far vedere come si fanno le grandi opere in Italia,i tg continuano a diffondere il pensiero unico dell'alta velocità Torino-Lione: "opera strategica,fondamentale per lo sviluppo del paese,non se ne può fare a meno,impegno internazionale,la vuole l'Europa,una minoranza non può mettere a repentaglio l'interesse nazionale,porterà lavoro,se non la faremo perderemo i fondi europei".Chi ha messo le grinfie su un affare da oltre 15 MLD di € non molla facilmente l'osso ed è disposto a diramare le veline più trionfali pur di aprire il cantiere.Ma qui il buon giornalista si dovrebbe domandare come mai tutti questi ribelli,che sono in realtà dei cittadini italiani,il mio collega ingegnere elettronico,il mio amico docente di fisica,il mio vicino bancario,il funzionario provinciale,l'agricoltore,il pensionato,il parroco,la mamma e i figli suoi,passino notti gelide in tenda,si becchino manganellate, lacrimogeni,denunce,nel disperato tentativo di far
sentire la propria voce affermando che vi è una verità diversa,fatta di cifre,dati,scenari, sviscerata da studi qualificati che mai vengono contrapposti in un dibattito razionale alla propaganda ufficiale.Ho proposto alcune obiezioni al progetto,avanzate da un ente istituzionale,la Comunità Montana Bassa Valle di Susa,e avallate da decine di sindaci,un pezzo di Repubblica Italiana.Mi sarei aspettato che il buon giornalista avesse iniziato a scavare,a vedere se i proclami dei proponenti,sempre privi di un sol numero a supporto,non mostrassero delle crepe
Il buon giornalista sarebbe stato colto dal dubbio:ma quei numeri sono credibili?Se fossero veri avrebbe ragione la protesta No Tav,che farebbe un gran servizio al paese,evitando sperpero di denari e e devastazione ambientale.

segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a chi si batte per la libertà e la democrazia. Viva la gente della Val di Susa.
Ciao Viviana e grazie - da ateo - per quello che posti anche oggi.

mario massini, roma Commentatore certificato 23.10.11 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Valsusa 2005

Cellerin che vien di notte
viene a darti tante botte,
vuoi sul naso,o sulla schiena,
l’importante è che ti mena

Gli occhi fuori dalla testa,
corre,urla,picchia e pesta
Sono in mille contro cento,
son davvero un gran portento

Più son botte e più è una manna
per il celerino Sanna,
che con scudo e manganello
crede d’essere più bello

Poi diventa ancora giorno
e mi guardo tutto intorno:
il presidio non c’è più,
vedo solo caschi blu

Vedi tanti poliziotti,
tanto sangue e nasi rotti,
vedi rabbia negli sguardi,
viene in mente un nom:Lunardi!

Deve andar da Berlusconi,
rassegnar le dimissioni:
lui,Pisanu e poi la Bresso,
tutti a casa,presto,adesso!

Ma in tutte le contrade,
scendon folle nelle strade
Qui nessuno ha più paura,
gridiam tutti:SARA’ DURA!!!

Qualcuno si rende conto che questa popolazione lotta da 15 anni contro questo scempio!! e che dopo 15 anni un cantiere non c'è ancora!! e da 15 anni si va avanti con una occupazione militare del territorio che ormai è solo folle!
Ci si rende conto di quanto sia surreale questa cosa e che in 15 anni nessuno al governo ha voluto fare una normale discussione su caratteristiche,costi,impatti,necessità e alternative di quella che in fondo resta è solo una infrastruttura ormai inutile e per cui non ci sono nemmeno soldi! E si perpetua un dialogo fra sordi,nel quale il punto non è più il tunnel,ma l'idea che uno Stato sordo e cieco ha del proprio potere assoluto!
E' come il nucleare prima di Fukushima,o prima del referendum! E forse,a questo punto,dovrebbe essere un altro referendum del popolo italiano a dire se ci si deve accanire su questa follia!
Ci si rende conto ormai di quanto la situazione italiana ed europea sia cambiata,con la crisi,da quegli anni 90 in cui si pensava che grandi infrastrutture avrebbero portato sviluppo positivo?
Ci furono allora 14 progetti UE.Sapete quanti sono stati realizzati?3,tra i quali l’aereoporto di Malpensa!
Quando deve durare questa sofferenza?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 08:31| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

domenica 23 ottobre 2011
Nonna, ti spiego la crisi economica. 4 Paolo Barnard

Caneliberonline 23.10.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Like ツ

Valter Conti M5☆ Commentatore certificato 23.10.11 08:17| 
 |
Rispondi al commento

ERRI DE LUCA quando saremo due

Quando saremo due saremo veglia e sonno
affonderemo nella stessa polpa
come il dente di latte e il suo secondo
saremo due come le acque, le dolci e le salate
come i cieli, del giorno e della notte,
due come sono i piedi, gli occhi, i reni
come i tempi del battito
i colpi del respiro
.
Quando saremo due non avremo metà
saremo un due che non si può dividere con niente
Quando saremo due, nessuno sarà uno
uno sarà l’uguale di nessuno
e l’unità consisterà nel due
.
Quando saremo due
cambierà nome pure l’universo
diventerà diverso

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 08:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ERRI DE LUCA

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.
Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle.
Considero valore il vino finché dura il pasto, un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si e’ risparmiato, due vecchi che si amano.
Considero valore quello che domani non varrà più niente e quello che oggi vale ancora poco.
Considero valore tutte le ferite.
Considero valore risparmiare acqua, riparare un paio di scarpe, tacere in tempo, accorrere a un grido, chiedere permesso prima di sedersi,
provare gratitudine senza ricordare di che .
Considero valore sapere in una stanza dov’è il nord, qual’è il nome del vento che sta asciugando il bucato.
Considero valore il viaggio del vagabondo, la clausura della monaca,
la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.
Considero valore l’uso del verbo amare e l’ipotesi che esista un creatore.
Molti di questi valori non ho conosciuto.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 08:02| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

domenica 23 ottobre 2011
Erri De Luca: non illudetevi, i giovani chiedono giustizia

Erri De Luca: non illudetevi, i giovani chiedono giustizia

Caneliberonline 23.10.11 07:56| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

sabato 22 ottobre 2011
EQUITALIA: UN ESTORSORE LEGALIZZATO Gianni Tirelli

Caneliberonline 23.10.11 07:22| 
 |
Rispondi al commento

2
Don Vitaliana della Sala accusa i cardinali Angelo Sodano e Pio Laghi di aver simpatizzato per le dittature militari di Pinochet in Cile e di Videla in Argentina.
Nel 99 attacca l'arcivescovo di Napoli inquisito per usura, poi l'arcivescovo di Bologna Biffi denunciato per istigazione all'odio razziale. Ormai ha attaccato tutti i vertici della Chiesa cattolica, meno il Papa.
Riceve la prima monitio (ammonizione) canonica nel 2000, con la proibizione di allontanarsi dalla parrocchia senza autorizzazione, di pubblicare articoli o interviste, partecipare a dibattiti e manifestazioni o permettersi giudizi critici sull'operato della chiesa.
Viene ammonito una seconda volta nel 2001 con l'imposizione di passare un mese presso l'ex eremo camaldolese di Visciano di Nola.
Nel 2002 Vitaliano viene ufficialmente deposto da parroco in Sant'Angelo a Scala, ricevendo immediatamente la solidarietà della maggioranza degli abitanti del paese, oltre a quella del sindaco, dei consiglieri comunali, da AN a RC, dal centro studi teologici di Milano, del giudice antimafia Caponnetto, di comunità e sacerdoti cattolici, di esponenti del mondo politico e sindacale.
Da Ginevra lo contatta un ufficio dell'ONU, annunciandogli che scriverà una lettera alle gerarchie vaticane per protestare contro il maltrattamento di chi difende i diritti umani.
Il nuovo vescovo Francesco Marino ritira la sospensione a divinis e gli altri divieti ma non gli rende la sua posizione di parroco.


viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 07:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
Don Vitaliano della Sala, un ‘prete contro’

I suoi riferimenti sono don Gino Rigoldi,don Andrea Gallo,don Luigi Ciotti
Considera le istituzioni ecclesiastiche obsolete e troppo lontane dalla vita reale delle persone
Nel 989 è in Palestina con l'organizzazione Peace now,visita un kibbutz,incontra i pacifisti israeliani sulle alture del Golan,partecipa alla catena umana attorno alle mura di Gerusalemme assieme a 30.000 europei,americani,palestinesi, ebrei
Nel 93 si interessa alla tragedia dei Balcani, nella Jugoslavia dilaniata;con i Beati costruttori di pace marcia fino a Sarajevo
Quando rientra,si unisce al movimento studentesco di Avellino e appoggia le occupazioni di licei e istituti tecnici.E' la guida di Caruso
Nel 94,parte per lo Sri Lanka,visita il villaggio per cui da ragazzo aveva raccolto cibo e soldi e abbraccia il suo protettore,il vescovo Vianney Fernando,uno dei pochi vescovi con cui ha un rapporto non conflittuale
Nel 95 irrompe in un cinema di Avellino,sede di un convegno sulla ricostruzione dal terremoto, denunciando lo sperpero,da parte delle autorità politiche,dei fondi stanziati per la riparazione dei danni
Nel 96 viola la legge Turco-Napolitano ospitando una famiglia serba fuggita dalla guerra a facendola dormire in canonica,poi si autodenuncia con una lettera al presidente della Repubblica
Nel 98 si aggrega all'associazione Un ponte per Baghdad,e va in Iraq come scudo umano contro i nuovi bombardamenti americani.Poi va in Messico, nel Chiapas,a sostegno dell'insurrezione zapatista,dove benedirà il subcomandante Marcos, poi in Alania e Kurdistan,al summit della Banca mondiale a Praga e al G8 a Genova
Decide di non partecipare alle riunioni del clero che,secondo lui,si sono ridotte a un'inutile perdita di tempo
Accusa i cardinali Angelo Sodano e Pio Laghi di aver simpatizzato per le dittature militari di Pinochet in Cile e di Videla in Argentina


segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 07:14| 
 |
Rispondi al commento

il PD si vuole suicidare... non vede, non sente e quindi straparla....

almagemme 23.10.11 07:14| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi a Bini Smaghi: "Spero che si dimetta per il bene del Paese"
O era Bini Smaghi a Berlusconi?
La Cei a Berlusconi
La Bce a Berlusconi
Confindustria a Berlusconi
I Giovani Industriali a Berlusconi
L'opposizione a Berlusconi
........

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.11 06:51| 
 |
Rispondi al commento

Siccome il costo dell'inutile e illegittima impresa faraonica del TAV dovra essere pagata da tutti gl'Italiani, la dimostrazione dovrebbe essere il piu' possibile al livello nazionale per aver successo. La Casta politica intenta a spolpare i beni publici e privati Italiani usera tutti i mezzi alla sua disposizione incluso l'esercito. Le spese per lo schieramento del esecito non esce dalle loro tasche. Si deve indegnarsi di questo inutile sprego e di reagire con ordinata disubbidienza civile.

sergio santucci 23.10.11 04:41| 
 |
Rispondi al commento

No Tav....e BASTA!

Silvestri Silvestri, Ascoli Piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.11 02:34| 
 |
Rispondi al commento

(Bob Daylan)? http://youtu.be/-D7lzjBHjjk Bobbyfly96.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 23.10.11 02:30| 
 |
Rispondi al commento

dedicato a 50*

DI MASSIMO FINI
ilfattoquotidiano.it

Alessandro Magno catturò un pirata che infestava i mari. E civilmente, come usava in quei tempi barbari che non conoscevano ancora la "cultura superiore" né gli odierni "eroi della libertà" che si fan liberare dalle armi straniere e poi si dedicano al linciaggio sotto gli occhi compiaciuti del mondo intero o alla caccia sistematica al nero*(BB), gli concesse l'ultima parola prima di impiccarlo.

Il pirata disse:
"Vedi Alessandro, noi due facciamo le stesse cose. Solo che io le faccio con trecento uomini e tu con trecentomila. Per questo io sono un pirata e tu un grande Re".

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 23.10.11 02:10| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco a vedere come si possa citare Carl Marx con le sue categorie di proletariato, plus valore, forza lavoro ( che avevano una loro ragion d'essere nel secondo capitalismo mondiale, quello per intenderci della fine '800 fino a tutto il '900) con la crisi economica e finanziaria attuale:quel capitalismo ( che significava investire un capitale in una qualsiasi impresa, dare lavoro ad un certo numero di persone, ricavarne un guadagno ed una parte reinvestirne nell'azienda) non esiste più perchè l'imprenditore è diventato un investitore di borsa, che per guadagnare sempre di più ha riempito il suo portafoglio di titoli tossici.
Questa situazione ha creato una ricchezza apparente che ha retto per un certo periodo ma che poi è esplosa, coinvolgendo il debito pubblico degli Stati più deboli, la cui incapacità di prendere draconiani provvedimenti coinvolge a sua volta gli stati europei più forti.
Occorre pensare ad un diverso modo di creare lavoro, ricchezza benessere: occorrerebbe però una classe politica capace di indicare una via alternativa ma mi senmbra che questa che abbiamo non ne sia capace.
Tutti i cittadini sono indignados, non è una categoria solo dei giovani: certo questi hanno sempre minori prospettive, ma la precarietà è sempre esistita ed esisterà: l'essere indignados riguarda anche l'etica e la morale, perchè io come milioni di persone abbiamo lavorato per 40 anni ed abbiamo una pensione e qualcuno ( della casta ) lavora 3 anni e ha un vitalizio di 3000 euro al mese!
Massimo

massimo casciani 23.10.11 02:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma allora è proprio vero, sono tutti uguali, altro che fare di tutta un'erba un fascio, qui è tutto un govone di fieno, L'altro giorno tutti si sono scagliati gistamente contro la Lega per via di annunciate epurazioni e negazione di partecipazione al voto da parte della base alla scelta di candidati. Qui è tutto uguale, il Pd si permette di decidere sulle coscienze degli altri, basta avete rotto i cosidetti, via anche voi. Che vergogna.Voglio vedere se gli elettori del Pd sono ottusi e col prosciutto sugli occhi come quelli dei partiti di destra.

domenico mani 23.10.11 02:03| 
 |
Rispondi al commento

VIVA DON VITALIANO IO LO FAREI PAPA SUBITO.

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 23.10.11 01:56| 
 |
Rispondi al commento

Presidio No Tav Gravella
no tav viaggiare informati diffondi :ore 0,20 , posto di blocco a oulx di lato grande supermercatoLe Baite , in uscita verso chiomonte o in entrata dopo uscita autostrada direzione oulx, altro posto in direzione chiomonte prima di salbertrand

manuela bellandi Commentatore certificato 23.10.11 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Se la mia vita dipendesse da un treno, io lo farei pure veloce. Ma la mia vita, non dipende dai treni più o meno veloci e neppure dalle loro merci. La mia vita dipende da me e da quelli che come me pensano che la mia vita vale più di un treno veloce. La mia vita è lenta come una lumaca. E quando corro, non corro per essere veloce, corro perché mi piace vedere gli alberi, il sole e il cielo, quando il sudore mi imperla la fronte e le mie gambe si fanno pesanti. La mia vita scorre lentamente come io ho sempre voluto.


Bene Beppe

da sabato i notiziari, ma oggi soprattutto, ci hanno massacrato con le loro paranoie sui NO TAV

naturalmente vanno più che altro a sensazione, oggi avrei strangolato Fuccillo a Rainews "contrario, anche se non conosco la situazione" e "non si può dire sempre no" ste balle qua.. pochi sanno davvero dei motivi delle lotte di anni dei No Tav

il paziente Luca Mercalli (che invece è molto informato) ha annunciato per il 4 novembre a Torino un convegno sul tema, senza politici ma assolutamente tecnico.. e vediamo!

Domani informiamoci, ma senza ansie
i No Tav hanno la testa sulle spalle.. ;)


http://www.ilmanifesto.it/archivi/fuoripagina/anno/2011/mese/10/articolo/5590/

Paola Bassi Commentatore certificato 23.10.11 01:28| 
 |
Rispondi al commento

#notav Sull'ultimo treno per Torino (da Roma) la polizia chiede documenti e dove si è diretti..... Allucinante!””


Si stanno comportando esattamente come quei vecchi dittatori , vecchi e malati con le loro repubblichette allo sbando e le poltrone scricchiolanti allora che fare?
Ci si aggrappa disperatamente all'esercito o alla polizia .
Non vedo molta differenza rispetto alla Russia di Putin o la Siria di Assad dato che invocano leggi speciali per dare la possibilità alla polizia di far fuoco sui manifestanti se si presenta la necessità! e chi sene frega dello spargimento di sangue .

Maurizio B., Torino Commentatore certificato 23.10.11 01:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Un compito socialmente utile per i black bloc?

Latina, devastato il villaggio della legalità fondato da Libera
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/22/latina-devastato-il-villaggio-della-legalita-fondato-da-libera/#comments

dare una mano a difendere queste realtà dai mafiosi e dai politici loro complici (Berlusconi, si parla di te :-), quello sarebbe un confronto di valore


mix 23.10.11 01:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene Beppe

domani i Valsusini faranno forse un buco nella rete o forse no (dipende se qualcuno è riuscito a portare un paio di cesoie..)

di sicuro il governo farà l'ennesimo buco nell'acqua
e il PD guadagnerà un'altra figuraccia

oggi i notiziari ci hanno tampinato tutto il giorno con la storia del rischio black bloc

non hanno capito che gli abitanti della Valle non sono violenti, non sono dei ragazzetti facinorosi, ma gente con la testa sulle spalle, decisa a non voler vedere la valle distrutta

e quel che conta è che molta più gente l'ha capito e sta dalla loro parte

domani rilassiamoci
:)

Paola Bassi 23.10.11 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro PC va a soldi nostri , frutto del nostro lavoro
cinghe e tre otte . trieste

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
prova a staccarlo dalla presa elettrica e mettici
dentro dieci euro guarda se si accende ...
poi ritenta con dieci dollari...ritenta con dieci
yuan !....poi...suicidati! tanto non capirai mai
nulla nella vita ! eh eh eh eh !!!!


notte blog ciavo tutti.

straccia m., av Commentatore certificato 23.10.11 00:22| 
 |
Rispondi al commento

O.t un po' cosi', giusto per sdrammatizzare...:

BOLLETTA ELETTRICA: STANGATA DA RINNOVABILI
di Giorgio Ragazzi 14.10.2011
Ai primi di settembre, la potenza degli impianti fotovoltaici per cui è stato chiesto il sussidio ha superato i diecimila megawatt. Con quali ripercussioni sulle bollette elettriche degli italiani? Nel complesso, si può prevedere un aumento dell'11 per cento per il consumatore tipo. Intanto, il costo dei sussidi arriverà a sei miliardi nel 2012. E in virtù del fatto che gli incentivi al fotovoltaico sono dovuti per venti anni, il debito accumulato è di 120 miliardi. Né una simile politica si può giustificare con un minore inquinamento.

http://www.lavoce.info/articoli/pagina1002597.html

Stefania M... Commentatore certificato 23.10.11 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e si. ci siamo quasi.

straccia 23.10.11 00:03| 
 |
Rispondi al commento

*****
sì, ma stai attento a mostrare il tuo cartellino, non sia mai che sbagliassero persona e acchiappano pure a te.

liliana g., roma
*****
-------------------------------------------------

Tranquilla Liliana, questi sono posti seri e professionali, tutto il contrario di quelli a cui sei abituata tu.

Dunque me lo pigli tu il topastro di Desani?

Per te non dovrebbe essere una cosa difficile.


il nostro PC non va a "soldi",

--------------------------------------

Il nostro PC va a soldi nostri , frutto del nostro lavoro

E'IL TUO PC LENIN CHE NON VA A SOLDI TUOI ,considerando che non sei vecchio e scazzeggi giorno e notte in rete . Rompi la minchia con il comunismo e poi sei allergico al lavoro !

giochi facile cò sti ragazzotti vero ?

cinghe e tre otte . trieste 22.10.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“DIAMOCI UN TAGLIO”, alle (T)angenti ad (A)lta (V)oracità”

“FUORI I FURBETTI DEL TUNNELLINO”, dalla Val di Susa.

Paolo R. Commentatore certificato 22.10.11 23:46| 
 |
Rispondi al commento

ci siamo quasi.

straccia 22.10.11 23:29| 
 |
Rispondi al commento

22 mld. di euro!
Che diventeranno 30!
20 anni, che diventeranno anche loro 30!
Quando sarà finito, se sarà finito, nessuno si ricorderà nemmeno perchè l'hanno cominciato!
Nessuno tranne quelli che ci hanno mangiato, naturalmente!

l., ancona Commentatore certificato 22.10.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

LA PROSSIMA BATTAGLIA? NO EQUITALIA!!!!

liliana g., roma Commentatore certificato 22.10.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ad ogni piè sospinto gli sgovernanti itagliani monitano compiti : "ce lo chiede l'Europa"...
...anche QUESTO CHIEDE L'EUROPA!!!

Deputati europei contro militarizzazione Val di Susa

CHIOMONTE / No alla militarizzazione della Val di Susa. Lo dicono a gran voce gruppi di deputati europei

Leggi tutto: http://www.cronacalive.it/deputati-europei-contro-militarizzazione-val-di-susa.html#ixzz1bXyNN3Jf

anib roma Commentatore certificato 22.10.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento

HO UN' IDEA: SPENDIAMO QUEI SOLDI PER FARE UNA GALLERIA CHE COLLEGHI IL GARAN SASSO AL CERN!!!!!
E FACCIAMO PAGARE UNA SPECIE DI PEDAGGIO AUTOSTRADALE A QUEI BASTARDI DEI NEUTRINI!

mattia baccini 22.10.11 23:07| 
 |
Rispondi al commento

patrimonaliale! hei non facciamo sperperare a questi ladri una patrimoniale. Se patrimoniale deve essere deve servire all'italia e al futuro degli italiani non a riempire le solite tasche.
************************************************
hei un tempo i ladri li mettevan in su le croci adesso le croci le mettono in petto ai ladri e li chiamano onorevoli ecommendatori.

straccia 22.10.11 23:03| 
 |
Rispondi al commento

*****
scrive la "stella":

""" Si è ridotto la moneta a risorsa scarsa con le leggi su misura. """"

questa è la TOMBA DEL CAPITALISMO !

solo questa frase fa capire dov'è l'inganno vero!
esempio pratico:
" se stessi su un isola deserta con milioni e milioni di euro e dollari...morirei lo stesso di fame se non fossi in grado di cacciare o pescare
al limite trovare frutta "

il nostro PC non va a "soldi", ma va a corrente
generata da ... risorse eoliche, solari, minerarie

è facile, non è difficile!
(anche se non tutti c'arrivano)

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma
*****
------------------------------------------------

Vi prego, catturate Desani e mettetelo in uno scatolone, poi speditemelo.

E' per la salvaguardia dell'umanita'!

Io poi lo faccio girare qui fra i vari centri di ricerca scientifica piu' avanzati con la speranza che qualche cervellone, analizzandolo e studiandolo, riesca a scoprire i vaccini contro l'idiozia e la stupidita'.


Or che i Quattro Cavalieri sconfinano i Punti agli Angoli della Terra e le lor Bestie solcan i Quattro Cieli, così le quattro Idre Squassan il ventre ai Quattro Mari, Tu, mi Mostrasti il Delizioso Volto.
Ti chiamavo da Tempo, oltre l'Inutile Passeggiar la Vita, sino a lo Sfinir la Pura Speranza.
Mai Bellezza Ti Eguaglio', oltre lo Stupore del Tuo Sorriso.
Cade il Mondo, eppur sembra non Importar Alcuno.
Potresti Reggerlo : invece, Raccogli il mio Povero Nulla.

Impaziente, Ti Carpii il Bacio, contro la Tua intenzione.
Lasciasti fare, così fin al sentir il Dolce, delle Tue.
Labbra, Unte, Grasse e Salate ad Appartenermi come il mio Peccato, eppur il Sopportasti.
Avrei dovuto Attendere, ma sapevo che il Tempo sta Volgendo il Guardo al Buio.

Poi, l'Eternita' e Tu, con Essa.
Stamattina, un Buco nell'Anima: Mirabile, Angelica Creatura...

enrico w., novara Commentatore certificato 22.10.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento

LA TAV ED I SUOI PROBLEMI

Io credo che quando un popolo di una piccola regione come la Valsusa, lotta da solo contro una Stato come quello Italiano e credo che non sia neppure il caso di definirlo, lottando solo sul proprio territorio, non potrà mai farcela: verrà schiantato e il costo della sua sconfitta cadrà su tutti i cittadini italiani.

SOLO LOTTANDO IN TUTTO IL TERRITORIO ITALIANO ESISTE LA POSSIBILITA' DI BATTERE LO STATO. SOLO ESTENDENDO I CONFINI DELLA LOTTA SI IMPEDISCE ALLO STATO DI CONCENTRARSI SU PICCOLE ZONE E IMPORRE LE SUE MALEFATTE.

NON ESISTE ALTRA POSSIBILITA' DI VINCERE UNA LOTTA COSI' IMPARI, SE NON ESTENDENDO LA LOTTA A TUTTA L'ITALIA

Io, così penso

Max Stirner


Nella grande dimostrazione di Chiomonte,con relativi casini, c'ero e una riflessione che ho fatto con chi mi era vicino è stata che per nulla al mondo avrei voluto essere al posto dei polizziotti a menarmi sotto un sole cocente per non so quale paga mensile.Questo per dire che i veri colpevoli sono i mandanti cioè i politici. A questo proposito un vaff... va ai cari Fassino e Morgando ed esponenti del PD che sulla TAV stanno sparando cazzate senza senso
La cosa che mi consola è che,per quello che sento in giro la gente pian piano stà capendo dove è la verità, stà anche a noi con nozioni precise nelle discussioni di tutti i giorni far comprendere agli indecisi o disinformati,che sono moltissimi,come stanno effettivamente le cose
Spero molto che domani non sia una brutta giornata, però vedrei volentieri una bella protesta in Torino per far fischiare un po' le orecchie ai politicantucci

adriano 22.10.11 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo rispolverino il ddl antiintecettazioni :)

Stefania M... Commentatore certificato 22.10.11 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete cosa farò per andarvi in culo? Andrò a votare... ma non per il pdl, ma per il pd.

il figlio di mefisto 22.10.11 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il bunga bunga di Gheddafi

http://www.youtube.com/watch?v=ZLGY5czS1XQ

In memoria delle vittime dei lager libici

ultimo banco Commentatore certificato 22.10.11 22:50| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO DELL'ULTIM'ORA:

La nostra convinzione che il progetto TAV e' inutile e dannoso, e la nostra solidarieta' alla popolazione valsusina non ha alcun senso che restino sulla carta o sulle pagine di un blog.

Domani c'e' BISOGNO della presenza massiccia di cittadini che testimonino sul posto che questo sperpero di denaro e questa devastazione ambientale NON saranno accettate!

Invito tutte le persone del movimento che, anche con qualche piccolo sacrificio, possono recarsi in Valsusa a farlo domani.

Evitiamo che una battaglia di vent'anni si traformi in una rissa.

Manifestiamo a testa alta e volto scoperto la nostra contrarieta' alla TAV e alla sospensione dei diritti democratici in Valsusa.

Chi da sempre nel blog invoca l'azione, ha un'ottima occasione per dimostrare di non essere solo un parolaio.

Mi aspetto di vedere un sacco di 5 stelle...

Qui sotto il video dell'assemblea che ha indetto la manifestazione di domani:

http://www.ustream.tv/recorded/17997547#utm_campaign=synclickback&source=http://www.notav.info/news/diretta-streaming-dellassemblea-popolare-notav/&medium=17997547

luca forcolini, biella Commentatore certificato 22.10.11 22:44| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E si travestono da angeli
ma sotto le ali
hanno enormi tenaglie
per scarpirti l'anima
E si travestono da fate
ma non hanno nulla di magico
solo incantesimi volti
a controllare la tua mente
E si travestono da paladini dei diritti
ma il loro scopo primario
è quello di spogliarti di tutto
Ma li potrai riconoscere :
se presterai attenzione
al loro sguardo ammaliatore
ma arrogante,
se riconoscerai il tono della loro voce
pacato ma stonato
e, soprattutto, se non sarai disposto
a venderti.


Mary C., Senigallia Commentatore certificato 22.10.11 22:41| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Per coloro che dicono di voler sentire anche l'altra campana:

Certo che è necessario sentire entrambe le campane!!! E' necessario sentire le campane di coloro che si vedono passare tra i piedi un supertreno che rappresenta opera primaria, nonchè strategica per il futuro dell'Italia.
Ah, ma forse il riferimento è la campana di coloro che hanno pensato e progettato la faraonica impresa di collegamento viario che fra 25 o 30 anni sarà determinante per lo sviluppo del paese. Certo, il futuro dell'Italia è nelle mani di un treno che collega Torino con la città francese. Però, mi si dia retta, non poniamoci il problema dell'attendibilità delle previsioni di person-e(-aggi) che non sono in grado di fare previsioni a pochi mesi, ma sanno benissimo cosa succederà tra 2 o 3 decenni. No perchè non capisco come mai non abbiano previsto l'attuale crisi mondiale, ma oggi sanno già quanto ritorno economico ci sarà tra 30 anni con il trasporto merci di quel treno. Se poi ci sarà un ritorno economico, visto che l'opera è fatta con i NOSTRI SOLDI, ci dicano come hanno intenzione di restituirci quei danari quando l'opera sarà produttiva di reddito. Ma forse non è cosa contemplata, cioè sarà una Telecom due, o FS due o altre opere sociali pagate dai cittadini con le tasse e poi depredate dai privati senza rifondere nulla a chi le ha finanziate. Non so, chiedo, beninteso.
E poi l'impiego di un esercito a difesa di un cantiere. Ma neppure in Cina succedono più cose di questo tipo. Mi chiedo: ma la follia, siamo sicuri sia tutta monitorata?

Gian A 22.10.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Bene, finalmente sento mparlare di campana che deve suonare per tutti..wow! caro Beppe e' un anno che lo scrivo in tutte le salze: Tu e il mov5stelle dovete suonare la campana di raduno nazionale per tutta la parte sana del Paese, per ratificare il programma e i quadri atti a sostituire tutti gli apparati statali e parastali in essere. Aspettare che il paese vada in totale bancarotta non e' auspicabile..altro che morto ci scappera'.
"ceterum censeo vaticanem esse delendam!"

mario bottoni 22.10.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

scrive la "stella":

""" Si è ridotto la moneta a risorsa scarsa con le leggi su misura. """"

questa è la TOMBA DEL CAPITALISMO !

solo questa frase fa capire dov'è l'inganno vero!
esempio pratico:
" se stessi su un isola deserta con milioni e milioni di euro e dollari...morirei lo stesso di fame se non fossi in grado di cacciare o pescare
al limite trovare frutta "

il nostro PC non va a "soldi", ma va a corrente
generata da ... risorse eoliche, solari, minerarie

è facile, non è difficile!
(anche se non tutti c'arrivano)


Diciamolo.
Sulla Domodossola - Novara, cinque anni fa transitavan convogli da trenta, quaranta carri Hupak carichi di Tir .
Or ne viaggian con dieci max, a volte con due, tre Tir max.
In compenso han soppresso le Fermate di molti Locali per Pendolari, e spesso accumulan ritardi da mezz'ora ad una e mezza senza comunicazioni di servizio.
I Passaggi a Livello dei Paesini, li chiudon venti minuti prima...

Piu' che la Tav, meglio far la Vaf...

enrico w., novara Commentatore certificato 22.10.11 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Riconosco di non conoscere adeguatamente il problema NO TAV. Una cosa è sicura: una classe politica degna di questo nome, avrebbe interrotto i lavori e aperto una discussione pubblica. Evidentemente, gli interessi in gioco, sono troppo alti, per comportarsi da buona classe politica.

Maurizio Vanelli 22.10.11 22:04| 
 |
Rispondi al commento

...Questa Signora potrebbe essere la Madre di tutti noi, delle F.O, del Popolo...
certamente NON della casta!


http://www.anonimascrittori.it/foto_terapia/No_TAV.htm

anib roma Commentatore certificato 22.10.11 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un altro Profeta: F.Kafka, Il Castello.

Il Castello, ultima opera della produzione di Kafka, è la sua opera più ambigua e paradossale.
La storia, quella dell'agrimensore K. che si trova a vivere in una cittadine sovrastata da un temuto e opprimente castello signorile, col quale lui desidererebbe entrare in "comunicazione", riassume in sé tutte le concezioni tipiche del pensiero kafkiano. Il castello è il simbolo dell'incomprensibilità della legge: a Kafka appare incomprensibile e assurda la vicenda dell'uomo, che è certo dominata da una legge, ma proprio dal fatto che all'uomo non è dato conoscerla deriva la dimensione dell'assurdo e di tragedia nella quale l'uomo è immerso.
Da tante testimonianze risulta che Kafka amava profondamente la vita e che il fatto che lui sentisse il mondo in cui viviamo come un mondo senza luce non aveva spento in lui questo amore, quest'ansia di vita. Quale sia la scelta dell'uomo e dei suoi protagonisti per contrastare questi avvenimenti non hanno importanza o comunque è troppo intima per parlarne; l'importante è che tutta la sua opera può essere vista come un'implacabile testimonianza della volontà dell'uomo di non esser sopraffatto. "Rimane il suo no alle ragioni che umiliano l'uomo sulla terra, il no più angoscioso e più risoluto che sia risuonato nel mondo contemporaneo.

http://www.youtube.com/watch?v=xrC8INsBtJQ

enrico w., novara Commentatore certificato 22.10.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera dell'avvocato Bertone a Zancan riguardo al suo articolo

Att.ne di La Stampa – Sig. Niccolò Zancan
Raccomandata A.R., anticipata via email all’indirizzo: niccolo.zancan@lastampa.it
Oggetto: Perino/La Stampa
Faccio riferimento alla mia di ieri, 17 ottobre 2011 sotto riportata, e alla Sua risposta da Lei inviata via email questa mattina, con la quale Ella dichiara dapprima che “è impossibile riportare 9 minuti di parlato sulla versione cartacea del giornale (problema di spazio)” e poi aggiunge che “la versione completa del pensiero di Alberto Perino e' in rete sul nostro sito”.
Per conto e nell’interesse del Sig. Alberto Perino devo purtroppo constatare, in primo luogo, come non corrisponda al vero che tale versione video, pubblicata sul vostro sito all’indirizzo http://multimedia.lastampa.it/multimedia/in-italia/lstp/88572/ è completa: vi sono infatti tagli/interruzioni ai 45’’, 4’17,’’ 5’37’’, 5’49’’, 5’57’’, 6’38’,’ 6’49’’, 7’36’’, 8’24’’.
A questo proposito rammento che ieri Le era stato proprio espressamente richiesto dal mio assistito che vi fosse pubblicazione integrale di domande, dichiarazioni, video...

continua:

http://www.notav.eu/article5706.html

*****************************
N.B.
Per chi non lo sapesse, Zancan fu premiato per l’intervista a Mario Placanica, l’ex carabiniere che uccise Carlo Giuliani durante gli scontri al G8 di Genova. Zancan ha raccontato sul giornale e con un video su LaStampa.it la vita di Placanica da impiegato al catasto....

manuela bellandi Commentatore certificato 22.10.11 21:57| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/HIWUC0QLHSo Il partigiano Bobbyfly96.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 22.10.11 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Come pure...pensavo...


BISOGNA SMETTERLA DI CHIAMARLI "ONOREVOLI".
La parola Onorevole significa che e' meritevole di onorabilita'. L'onorabilita' l'hanno persa gia' da molto tempo.

DEPUTATI? NO!!!
Piuttosto si definiscano IMPUTATI!!

Disonorevoli e imputati.

Questo sono i nostri politicanti!

Definirli Onorevoli e Deputati significa solo legittimarli ancora. BASTA!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 22.10.11 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Deserto dei Tartari di D.Buzzati.

Il romanzo segue tutta la vita di Giovanni Drogo, dal momento in cui questo, ventunenne pieno di ambizioni, arriva alla Fortezza Bastiani, sua prima destinazione dopo la recente nomina a tenente.

La Fortezza, ultimo avamposto ai confini settentrionali del regno, domina la desolata pianura chiamata “deserto dei Tartari”, un tempo teatro di rovinose incursioni da parte dei nemici. Tuttavia, da molti anni nessun attacco è più giunto da quel fronte, e la Fortezza, svuotata ormai della sua importanza strategica, è rimasta solo una costruzione arroccata su una solitaria montagna, di cui molti ignorano finanche l'esistenza.
Dimenticata da tutti, essa continua tuttavia a vivere secondo le norme ferree che regolano gli organismi militari, ed esercita sui suoi abitanti una sorta di malia che impedisce loro di lasciarla. I militari che la abitano sono, infatti, animati e sorretti da un'unica, inconfessata speranza: vedere apparire all'orizzonte, contro le aspettative di tutti, i nemici. Fronteggiarli, combatterli, diventare eroi: sarebbe l'unica via per restituire alla fortezza la sua importanza, per dimostrare il proprio valore e, in ultima analisi, per dare un senso agli anni spesi in quel luogo.

Nell'attesa della "grande occasione" si consuma la vita di Drogo e dei suoi compagni; su di loro trascorrono, inavvertiti, i mesi, poi gli anni. Drogo vedrà alcuni dei suoi compagni morire, altri lasciare la fortezza ancora giovani o ormai vecchi. Fino alla beffa finale: proprio nei giorni in cui i nemici, finalmente, avanzano verso il confine, Drogo dovrà lasciare la Fortezza, dopo oltre trenta anni dal suo arrivo, minato da una malattia che non gli consente di proseguire oltre la vita militare. La morte lo coglierà solo, in un'anonima stanza di una locanda di città, ma non in preda alla rabbia e alla delusione.

Quando ad esser Deserto, è il Cervello...
E' gia' Tutto Scritto, basta Leggere...

enrico w., novara Commentatore certificato 22.10.11 21:35| 
 |
Rispondi al commento

LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA LEGANORD = MAFIA
LEGANORD = MAFIA.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Certo che, ci hanno inculato per bene!

Voto destra o voto sinistra???

Che schifo, non voto nessuno. Bene, ma sarebbe uguale a dire che voto sia la destra che la sinistra: do il mio voto ad entrambi.

Come se non ne bastasse uno di coglione!!!

Allora??? Che si fa???

Se votare è male, non votare è peggio, allora???

Non votando ti fai meno schifo. Sono d'accordo: non voto neanch'io. Vi capisco.

Nei sistemi democratici ci si organizza e si presenta alle elezioni, si elegge un deputato/senatore che ci rappresenta. Ma se il coglione eletto non risponderà più a nessuno, ma soltanto a se stesso???

Ci ritroveremmo al punto di partenza. Ovvio, perché l'eletto non ha vincoli di mandato (cost. italiana).

Non ci resta che manifestare (fare feste/cazzeggiare/cantare/picniccare/protestare/...), in altre parole, masturbarsi, gli uni con gli altri.

Oppure!!!!! OPPURE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Insurrezione violenta

W I COMPAGNI!

M AGLI ELETTI, TUTTI!

Commentatore certificato 22.10.11 21:30| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Da questa artificiosa terra-carne
esili acuminati sensi
e sussulti e silenzi,
da questa bava di vicende
soli che urtarono fili di ciglia
ariste appena sfrangiate pei colli
da questo lungo attimo
inghiottito da nevi, inghiottito dal vento,
da tutto questo che non fu
primavera non luglio non autunno
ma solo egro spiraglio
ma solo psiche,
da tutto questo che non è nulla
ed è tutto ciò ch'io sono:
tale la verità geme a se stessa,
si vuole pomo che gonfia ed infradicia.
Chiarore acido che tessi
i bruciori d'inferno
degli atomi e il conato
torbido d'alghe e vermi,
chiarore uovo
che nel morente muco fai parole
e amori.

Andrea Zanzotto

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 21:25| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

... e in mezzo a tutto ciò la RAI è la prima ad andare in default...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/22/il-cavallo-azzoppato/165618/

D'altra parte, onestamente, LA RAI non la guardo più da tanto (è rimasta solo la Gabanelli). Non che Merdaset sia meglio, anzi! Ma ho il piacere di riscoprire quanto sia buona la tv della svizzera italiana. Mi dispace che abbiano oscurato il segnale oltre il confine.

Saluti elvetici

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 22.10.11 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla scienza che studia la risorsa scarsa alla demagogia sul debito!

Cos'è il debito?

Cos'è la risorsa scarsa?

La moneta è una risorsa scarsa?

***

Nel corso del tempo, "piano piano" e poco poco", siamo entrati a pieno titolo nell'assurdo, e che nessuno se ne accorgesse.

Come si è riusciti a farlo?

La domanda è proprio questa. Altro che le risposte di cui all'inizio: sono quasi scontate. La moneta non è una risorsa scarsa; il debito è l'eccesso di moneta sul mercato concentrato in pochi soggetti; la risorsa scarsa sono i beni naturali, la conoscenza e il lavoro.

Per riprendere la domanda delle domande: come mai l'attenzione dell'economia si spostò sulla moneta invece che occuparsi delle risorse scarse e che nessuno se ne accorgesse?

Esiste una causa, un motivo e un metodo.

Causa. Si è ridotto la moneta a risorsa scarsa con le leggi su misura.

Motivo. Per favorire coloro che stampano la moneta e che sono in grado di accumularla: le banche e le multinazionali.

Metodo. Comprandosi, letteralmente parlando, gli economisti e ridicolizzando gli altri che non si lasciarono comprare.

E la cittadinanza???

Facile. La cittadinanza (i non economisti) non ne sanno niente di economia (politica economica, finanza dell'impresa, tecnica bancaria, ragioneria, economia industriale, economia monetaria), e dunque, gli si può vendere tutto quello che si vuole.

E i compagni???

I compagni idem, non ne sanno niente. I compagni si concentrano su Marx e sono totalmente ignoranti sul resto. Facile a farsi odiare in questo modo, ed è facile anche convincere i militanti molto meno preparati anche sullo stesso Marx.

Compagni! Non necessariamente bisogna leggersi Marx per capire l'impossibilità del capitalismo. Basta un corso di laurea in economia. E lo spiega, forse, anche meglio.

Provare per credere!

Non so se mi spiego.

saluti "economici"


Commentatore certificato 22.10.11 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Grillo, sarebbe interessante sentire tutte e due le campane, anche perchè senza sentire tutte due le parti non si va da nessuna parte IMHO.

Riccardo B. 22.10.11 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prove tecniche di dittatura. Tutto qui. Quella che osa farsi chiamare sinistra è solo lo scendiletto del b., ottimo sarebbe che tutti gli iscritti facessero richiesta di essere esplulsi, per rendere più chiara l'idea che stanno copiando dal comunismo russo. Facendo presente che i comunisti non esistono più ma restano sempre i loro fantasmi che si impadroniscono di corpi di zombie.

maria barberio 22.10.11 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Son anche Fessi a far quel Dispiegamento di Forze in Valsusa.
Gli All Blacks potrebbero decider di far loro un Contropiede, Bruciando il Palazzo sguarnito con Faxxino Dentro...

Che Idioti!

enrico w., novara Commentatore certificato 22.10.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=6XkS6-sctMg&feature=player_embedded

già ho inviato!

fino a quando gli sbirri non capiranno che siamo
tutti sul titanic , ci saranno solo guai nell'aria!

OGGI: la rivista (come da minipost) di un grande coglione e l'arresto di un altro ragazzo blackbloc in partenza per la Val di Susa. (nantro ipotetico infiltrato, eh!)

bah!

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 22.10.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

che bello che
TRAVAGLIO NON E PIU CON NOI

domenico c., palmi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono nato nel 1971: bene e' da quando sono piccolo che mi sento dire che bisogna manifestare pacificamente , usare I metodi democratici, fondare associazioni , raccogliere firme, partecipare ai referendum, votare alle elezioni, fare petizioni, etc Dopo 40 anni non e' cambiato nulla, la casta é sempre la stessa, le faccie sono sempre le stesse. Per questo, da non violento e al di fuori di ogni ideologia politica , devo ammettere che I Black Blocks non solo aumenteranno esponenzialmente come numero ma finiranno per includere cittadini esasperati di ogni estrazione sociale, si assistera' in pratica alla presa della Bastiglia in stile Italia. La speranza e' degli sciocchi, loro non molleranno mai e si faranno molto male.

Massimo D., Europa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 20:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“NO GRAZIE, COMPAGNA MARCEGALIENKO”.

E’ comodo “COMPAGNA MARCEGALIENKO”, dopo essere stata tutta “CULO E CAMICIA”, con il “CAVALIER D’HARDCORE”, ora che il tsunami si profila all’orizzonte, “CAMBIARE CAVALLO E CAVALIERE IN CORSA”, per mettervi qualcuno meno impresentabile, che possa fare il lavoro sporco, che il “CAVALIER D’HARDCORE” non è riuscito fare, perché troppo impegnato a pararsi il deretano dalla magistratura.

Era comodo, sedersi al tavolo con il “CAVALIER D’HARDCORE” e pianificare l’assalto alla cosa pubblica e godere dei frutti degli scudi, scudini e scudetti e pianificare come inkiappettare i soliti fessi.

“CHE VOLTE ANCORA, IL SANGUE”, dove eravate quando si smantellava l’industria Italiana, per decentrala in Romania, Cina, ecc………, dove eravate quando si approvavano leggi per rendere il lavoro precario, dove eravate quando i concorrenti stranieri conquistavano nuove fette di mercato a danno del Made in Italy.

Eravate forse impiegati a chiudere le vostre imprese in Italia, per trasferirle dai “KOMPAGNI CINESI”, o per fare cassa e vivere di rendita finanziaria, esportando i vostri capitali nei paradisi fiscali, o ancor peggio occupati a trafficare con il governo per avere appalti inutili, per aumentare ulteriormente il debito pubblico, ad oggi non ho visto nessuno dei vostri associati rifiutare un appalto pubblico, perché quel opera era uno speco di denaro pubblico.

Predicate il libero mercato, ma della concorrenza vera non né volete sentire parlare, volete le infrastrutture possibilmente faraoniche, ma fate di tutto per non pagarle, evadendo, eludendo, il fisco.

Ma che volte, se non siete capaci d’inventarvi prodotti che siano in grado di stare sul mercato con le proprie gambe.

Siete capaci di chiede tagli alle pensioni e poi lamentarvi, che questi non comprano più i vostri prodotti.

“NO GRAZIE, COMPAGNA MARCEGALIENKO”, prima lavi i panni sporchi in casa sua, non si possono chiede sacrifici, senza prima avere dato anche voi un po’ del vostro.

Paolo R. Commentatore certificato 22.10.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scemo-poti e le coppie di fatto

ma quando era all'idv, questa bertuccia, schifezza del parlamento, non sapeva delle coppie di fatto?

ma va a nasconderti, insetto mostruoso, vorrei proprio vedere quale donna abbia il coraggio di venire a letto con te

ermanno c. Commentatore certificato 22.10.11 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/R_BoToXk-rM
e diamoci una calmata :)
comunque il PD e L'IDV mi son caduti dal cuore...spero adesso non mi cada sto Movimento 5 Stelle

siciliano sugnu Commentatore certificato 22.10.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento

la manifestazione di domani in val susa non servirà a niente e ci saranno disordini come ben si sa...di sicuro a godere dei disordini saranno i soliti grillini che cosi potranno sparare a zero contro polizia ed istituzioni...mi sembra già di leggere...la polizia ha caricato i poveri manifestanti...etc...io domani andrò a fare un po di volontariato...altri andranno a godersi la domenica con la famiglia dopo una settimana di lavoro altri andranno a fare danni....ogniuno si seglie come passare la domenica

GINO CARTA Commentatore certificato 22.10.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppeeeee....come al solito in foto di questo genere, nei tuoi post,manca qualcosa!!!

Al posto dell'omino davanti al carrarmato ci dovrebbero essere tutti i nostri politicanti in fila per due...

Per fare STRIKE!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 22.10.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera gente senza fede, sbaglio o qualcosa scricchiola ?
Leggo commenti che mi lasciano a dir poco stupito, fin poco tempo fa chi scriveva certe cose veniva DEMOCRATICAMENTE bannato. MHA !!

democratico b., Milazzo Commentatore certificato 22.10.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un classico esempio di come si costruisce l'informazione di regime fondamentale per perseguire sulla strada della strategia della tensione:

"(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Un giovane, I.V. di 23 anni, e' stato arrestato a Chieti perche' ritenuto uno dei responsabili dell' assalto al blindato dei carabinieri durante la manifestazione degli Indignati di sabato scorso a Roma. L'accusa e' di tentato omicidio. E' stato fermato mentre era in procinto di partire per la Val di Susa, dove domani è in programma una manifestazione contro la Tav. In passato avrebbe preso parte ad altre azioni violente. Il giovane, studente a Chieti, e' originario di Ariano Irpino (Avellino) "

Ex Post Man (5° nick) Commentatore certificato 22.10.11 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Marco Pannella,
"DAI DIGIUNI, ALLE CENE ELEGANTI" con "PAPI SILVIO".

MA VAFFA........

Paolo R. Commentatore certificato 22.10.11 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO TAV ora e sempre! Viva la decrescita

valerio 22.10.11 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano contestato a Pisa: rotto l’incantesimo del Presidente “di tutti”
Valter Lorenzi

21-10-2011 --- Nonostante il clima da “caccia alle streghe” che si respira nel paese dopo i fatti del 15 ottobre a Roma, oltre cento manifestanti hanno contestato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a Pisa per inaugurare le “grandi opere” dell’amministrazione di centro sinistra e l’anno accademico dell’Università.
In una città blindata da un’incredibile schieramento di forze dell’ordine, il dissenso verso la vera e propria operazione di “immagine” voluta dal Sindaco Filippeschi si è espresso sin dal primo mattino, quando un folto gruppo di giovani abitanti del CEP (quartiere popolare periferico) ha atteso l’arrivo di Napolitano di fronte al Comune di Pisa con uno striscione che diceva “Milioni spesi per il centro vetrina e i quartieri popolari in rovina”, a ricordare i calcinacci caduti in testa dei bambini della scuola elementare del quartiere poche settimane prima, dichiarata poi inagibile e tutt’ora chiusa.
La seconda contestazione si è tenuta in Piazza Dante, delimitata dalle mura della Sapienza, dove Napolitano, accolto dall’establishment locale al completo, ha aperto la cerimonia di inaugurazione dell'anno Accademico.
In piazza oltre centro tra studenti universitari dei collettivi più combattivi, lavoratori e precari hanno scandito per oltre due ore slogan contro l’orientamento antipopolare e guerrafondaio dell’attuale Presidente della Repubblica.
Nei volantini, negli striscioni e nelle parole d’ordine risuonavano gli obiettivi del movimento che si è battuto contro la riforma Gelmini, ma anche quelli che hanno caratterizzato la manifestazione del 15 ottobre, contro il pagamento del debito e la crisi.
Le minacce securitarie di Maroni e Di Pietro non hanno frenato una iniziativa in grado di smarcare la mobilitazione dal rischio di un repentino riflusso. A Pisa è stato battuto un colpo di alterità e di lotta, che fa ben sperare per il prossimo futuro.

ippolita ., genova Commentatore certificato 22.10.11 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessuno ha un progetto per il paese.
Il PD meno degli altri.
Il cemento vale una lapide, una sentenza di morte per un paese senza più il senso dell'impresa, dell'industria se non come fabbrica o cantiere.
Un paese senza più il senso del futuro e oramai.
In dissolvenza.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 19:05| 
 |
Rispondi al commento

scilipoti si è fatto il suo partito con isuoi fedelissimi lecchinI CON I NOSTRI SOLDI...EVVIVA ma ci meritiamo tutto....

piero maione 22.10.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

domani BISOGNA ESSERE lì.
bisogna far capire alla casta che non possono vietare anche il dissenso.

pablo giusto 22.10.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Devono fare la conta giusta

Enrico Fornasiero 22.10.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Evidentemente, c'è una frangia della sinistra che non riesce proprio staccarsi dalla sua storia, quella marchiata dalle purghe di Stalin. Del resto ci soni i fatti che ricordano come l'UNITA' commentò a tutta pagina la morte di Stalin il 6 marzo 1953. Una prima pagina inzuppata di lacrime per un uomo (anzi, una belva) che massacrò MILIONI di persone. L'Unità scriveve "gloria eterna all'uomo che più di tutti ha fatto per la liberazione e per il progresso dell'umanità." Ogni tanto è bene ricordare certe vergogne.
Ecco quella storica prima pagina:
http://blog.libero.it/ombelicosociale/view.php?id=ombelicosociale&mm=0&gg=111022

Ombelico Sociale, Italia Commentatore certificato 22.10.11 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIVA I "NO TAV"

Paolo R. Commentatore certificato 22.10.11 18:58| 
 |
Rispondi al commento

NO all'NDRAGHETAV

NO all'NDRAGHETAV

NO all'NDRAGHETAV

NO all'NDRAGHETAV

antonio corino 22.10.11 18:57| 
 |
Rispondi al commento

//caneliberonline.blogspot.com/

sabato 22 ottobre 2011

Travagliati sempre uguali. Paolo Barnard

Caneliberonline 22.10.11 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Tutte ingiuste e spero infondate le critiche ai NO TAv, ma dico si pensa solo di salvare il paese con le parole o la violenza? Io sono convinto che il POPOLO DEBBA LEGGIFERARE ATTRAVERSO REFERENDUM e VIETARE a norma di COSTITUZIONE AI POLITICI di leggiferare per se stessi. ABROGARE TUTTE LE LEGGI RIGUARDANTI LORO. Così cambia la politica ed i politici convinti che il POPOLO SIA SCHIAVO. Se quest'azione venisse impedita allora guerra per guerra in tutti i sensi e modi possibili. TUTTI I SITI ed i GIORNALI INDIPENDENTI dovrebbero ORGANIZZARE LE MASSE, perchè quelli di parte mai lo faranno se non a utile loro. Diversamente stiamoci zitti e vediamo come finisce. Mi dispiace per quelli giovani che dovranno sopportarli per molto. S'è capito che ho molti anni!!!!

Antonio Errico 22.10.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

I PARLAMENTARI PD CONSEGNANO AL QUESTORE BUONI BENZINA PER SOLIDARIETA’ CON LE FORZE DELL’ORDINE.

Venerdì 21 ottobre i Parlamentari del Partito Democratico On. Stefano ESPOSITO, Anna ROSSOMANDO, Antonio BOCCUZZI, Francesca CILLUFFO , Pietro MARCENARO, Giorgio MERLO e Mimmo PORTAS consegneranno nelle mani del Questore di Torino 7.000 euro di buoni benzina come segno di vicinanza e solidarietà a tutte le forze dell’ordine, dalla polizia ai carabinieri alla guardia di finanza alla forestale.

Alle ore 12.00 i Parlamentari incontreranno gli organi di informazione davanti alla Questura in Corso Vinzaglio, 10.

“Siamo convinti che il comparto della sicurezza meriti rispetto e attenzione e che coloro che vi lavorano debbano essere considerati con dignità. Non vogliamo limitarci a svolgere un’azione di opposizione parlamentare alla decisione del Governo di tagliare ancora una volta le risorse destinate alla sicurezza, e per questo abbiamo deciso di assumere un’iniziativa immediata e concreta, ovvero acquistare a testa 1.000 euro di buoni benzina che domani consegneremo nelle mani del Questore di Torino”.

http://www.stefanoesposito.net/blog/2011/10/20/i-parlamentari-pd-consegnano-al-questore-buoni-benzina-per-solidarieta%e2%80%99-con-le-forze-dell%e2%80%99ordine/

*******************************

no-coment


Ah beh! Ci senti Nino!! Bravo Beppuzzo

Vincenzo . Commentatore certificato 22.10.11 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualche sinistroide comincia a mostrare albori di intelligenza!!

Volatile pn 22.10.11 18:46| 
 |
Rispondi al commento

NONNA TI SPIEGO LA CRISI ECONOMICA N° 1-2-3 (Il Più Grande Crimine spiegato agli anziani, agli adolescenti e a persone del tutto digiune di economia) PAOLO BARNARD

http://caneliberonline.blogspot.com/

Caneliberonline 22.10.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

COME SI CRESCEVA IN ITALIA
(cioè... oggi figli di ieri)

....>


IMPRONTE SULLA NEVE - 2 di 2

Entro l'ottanta
se ne andarono nell'ordine...
Milo
per un'overdose,
Cesare
per un cappio intorno al collo
(dopo aver lasciato un biglietto)
e Vincenzo,
per dei fumi di scarto nell'abitacolo.
Le impronte erano diventate sei,
non più verso la scuola,
e intanto Aldo alternava momenti meglio
ad altri peggio.
Non usciva quasi mai.
Uscì quella volta -
era la primavera dell'ottantadue -
per accompagnare nel suo ultimo viaggio
l'amico Loris...
E quell'altra, tre anni dopo,
per accompagnare Fausto;
portato via da uno strano virus mortale.
Alle soglie del novanta
Aldo c'era ancora,
anche se ormai era diventato irriconoscibile;
di lui dicevano che aveva l'esaurimento.
Intanto...
della serie di impronte alla fermata del tram,
di quelle poche che sarebbero rimaste
e di quelle altre svanite per sempre,
s'era perso il ricordo,
e difficilmente si sarebbe trovato qualcuno
disposto a rinfrescare le memorie.
La rimozione è una pessima arte.

(Dicembre - 1995)

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento

COME SI CRESCEVA IN ITALIA
(cioè... oggi figli di ieri)

IMPRONTE SULLA NEVE - 1 di 2

Nell'albe invernali
dei primissimi anni settanta
ve n'erano dodici...
dodici paia d'impronte di ragazzi
messe una dietro l'altra,
ad inseguirsi
e rincorrersi verso la scuola,
in un baluginio di suole e ghiaccio
nei pressi la fermata del tram.
L'anno seguente, però,
quelle, già, erano diventate undici;
Aldo non stava bene,
e non era andato.
L'anno appresso ancora -
il settantacinque -
il cuore di Massimo si fermò
per una puntura bianca e strana,
sottile e disperata
direttamente in vena.
E le paia d'impronte diventarono dieci.
E Aldo ancora non stava bene.
Poi venne il settantasei
con le sue gelate e la sua avarizia di neve,
e non lasciò quasi segno.
Nel gennaio del settantasette
ci fu una nevicata memorabile,
ma intanto le impronte
erano diventate nove...
Gianni non ce l'aveva fatta;
anche per lui un'iniezione bianca.

continua ...>

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento

http://radioblackout.org/streaming/

radio " amica" NO TAV.......

PER NOTIZIE , AGGIORNAMENTI....consigli...

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Ferrero.
Domani sarò a Giaglione alla manifestazione NO TAV. La scelta dei Comitati di costruire una manifestazione di popolo e pacifica, che tenga aperto il problema politico della TAV come opera illegale e dannosa è una scelta totalmente condivisibile da appoggiare pienamente. E’ la risposta intelligente e di popolo a chi vuole criminalizzare la lotta. L’unico modo per sviluppare un movimento di massa contro il neoliberismo e le grandi opere è quello di parteciparvi in prima persona. Domani, tutti a Giaglione, a mani nude, volto scoperto e a testa alta!

La poasizione di Grillo non si capisce:
Nella precedente manifestazione l'enfasi, l'entusiasmo e l'appello (quasi un ordine) a partecipare sembrava quasi eccessivo, ossessivo, smodato...da disobbediente, quasi...
ora anche a leggere fra le righe non percepisco alcun segnale;
di "resa" forse...ma non mi sbilancio.

antђony C. Commentatore certificato 22.10.11 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che altro aggiungere, sono completamente in sintonia con questo post, è ora che il paese faccia proprie le istanze del movimento no Tav perchè quelle istanze in realtà appartengono all'intero paese, i soldi buttati non sono della Val di Susa, sono i miei soldi, sono i nostri soldi, l'ambiente degradato per il nulla non è della gente della Val di Susa, è il mio ambiente è il nostro ambiente..

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento

BEPPEEEEEE ........BEPUN domani vieni su Val Susa?????E' incredibile KIOMONTISTAN.....uno che va li' veramente gli viene il dubbio....:cazzo siamo in italia?Quando in tv o su pc vedo immagini di KIOMONTISTAN in quello stato penso :ma cercavano gheddafi li'?I talebani e al-zawahiri?Maaaa.......una valle militarizzata cosi' manco in palestina/afghanistan/libia o iraq;la trovi!!!!ALLUCINANTE!!!TAV666.....cosa altro nascondi???A SARA' DURAAAAAA.....NOTAV NO AL MOSTRO......Domani la sfida continua...uahuahuahuahuah........

alberto pepe, torino Commentatore certificato 22.10.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento

se i valsusini non vogliono che i black bloc rovinino la loro manifestazione non hanno da fare che come in Grecia: aspettarli armati di badili e darglieli in testa

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Microsatira

«Io muoro per te». Come disse Renzo Bossi alla sua prima muorosa.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Microsatira

Di Pietro sul suo sito: «Berlusconi vai a casa, ci hai rotto». Se Di Pietro non ci fosse la politica non esistesse.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Microsatira

Secondo il Papa il 2012 sarà l’anno della fede. Della vergine secondo Paolo Fox.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Microsatira

Renzo Bossi preso di mira dai metalmeccanici. Per il culo dal resto d’Italia.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Microsatira
Fai una buona azione anche tu: adotta un Black Bloc a debita distanza.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Eugenio Benettazzo http://www.youtube.com/watch?v=qbT5qhO9D9Q&feature=youtu.be -SIGNORAGGIO.
dA FAR VEDERE A BERLUSCONI.

Moreno Bettega, trento Commentatore certificato 22.10.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Microsatira

Morte di Gheddafi, Berlusconi: «Sic transit gloria mundi».
Renzo Bossi: «E’ arabo?»

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Sic transit gloria mundi

Esultanza di tutti i transit italiani.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Gli assurdi di casa nostra

D'Alema precipitato in Libia a consigliare un sistema veramente democratico: regime presidenziale a diretta elezione popolare.

Franceschini invece ha detto che è stata tutta colpa del M5S.

Berlusconi ha proposto un condono.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:44| 
 |
Rispondi al commento

E' anche giusto.
All'ombra del partito avete preso i voti, ed ora volete andare in senso opposto ?
E allora, non siate timidi, fatela alla fine 'sta benedetta scelta: LO VOLETE MOLLARE QUESTO CAZZO DI PARTITO SI' O NO ?
Rimanessero a farlo Bersani e Fassino.

franco G. 22.10.11 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi ha fatto la fine del sorcio
Ora aspettiamo la fine del socio

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:40| 
 |
Rispondi al commento

2/di/2

LA PROPAGANDA MEDIATICA BORGHESE

Perchè, da parte dei Lavoratori,non si imposta la lotta di classe, dunque ci si chiederà?

"I salariati, vittime e merce nell’implacabile reticolo dei rapporti sociali capitalistici, restano schiacciati sotto il peso della propaganda che riduce la loro spontanea identità in poltiglia. Questo spiega più di ogni altra cosa perché sia così decisa da parte della borghesia la sua lotta con tutti i mezzi della menzogna contro il marxismo e le organizzazioni di classe. A questo scopo la borghesia ha arruolato degli specialisti in tutti i settori, nelle università e nei media, nei partiti e nel sindacato, il potere dei quali si mantiene con quello di una società dello sfruttamento e del privilegio. Nel marxismo essi vedono il nemico, l’unica “follia” che può smascherarne i disegni dell’illusione conservatrice o riformista e opporre alla violenza del capitale un movimento che reimposti a un livello più elevato la rivoluzione sociale e culturale che abbia come fine la costruzione di una comunità reale degli individui sociali".
(Dal blog diciottobrumaio)

In sostanza, quotidianamente, entra nelle nostre teste, tonnellate di merda mediatica (siamo letteralmente circondati dai MassMedia) che asserve alla perpetuazione del sistema,di questo mondo cioè, che non è il nostro mondo, ma il LORO mondo, dei Padroni.
Ed i Padroni, usano le ragioni della democrazia, per sottometterci proprio dal punto di vista IDEOLOGICO, prima ancora che economico.
Anche la terminologia apparentemente più banale contiene un tot d’ideologico. Quando scrivono “beni” al posto di “merci”, si può star certi che si tratta di apologeti dell’ordine economico esistente, di gente che vuol confondere per fregarti meglio.
Anche l’acqua di un ruscello o le more selvatiche sono un “bene”, ma fino a quando non diventano merci, cioè valori di scambio, la loro rilevanza economica è nulla.
Stato di necessità, e inganno mediatico per i Lavoratori dunque.

P.S.(sotto)

Vento...Rosso 22.10.11 17:35| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

1/di/2

L'INEVITABILE LOTTA DI CLASSE

I Lavoratori, hanno un'unica alternativa e cioè, "l'abolizione dello stato di cose presente".
Di quale stato di cose parliamo?
Abbiamo, da un lato, in questo schifo di mondo, il Capitale, e dall'altro il Lavoro.
Dunque, capitalisti e proletari (Lavoratori).
Cioè, una classe di persone possidente dei mezzi di produzione economica che forma il Capitale, con i suoi vassalli, [es. Fiat degli Agnelli(che rappresentano il Capitale) e l'A.D.,Marchionne (che in un certo senso, funge da comandante "salariato" del Capitale, ma non è un salariato, ma un vassallo del Capitale appunto)] e tutti gli altri che non sono ne possessori dei mezzi di produzione, ne li comandano, cioè, i Proletari, coloro che non dispongono altro che, di forza-lavoro, compresi i disoccupati (forza lavoro di riserva).
E proletario, è anche chi laureato, fa ricerca per enti pubblici, o privati.
Ora in conclusione, la classe possidente dei mezzi di produzione, accumula grandi ricchezze di capitali, sfruttando (mai sentito parlare di Plusvalore?) e precarizzando (la globalizzazione ad es., permette di spostare la produttività, li dove la forza lavoro costa meno,) chi non ha null'altro da vendere che la propria forza lavoro.
Come si esplica questo sfruttamento, da un punto di vista giuridico e politico?
Semplice, attraverso la PROPRIETA' PRIVATA BORGHESE.
E' possibile accumulare enormi quantità di ricchezze, proprio grazie a questa proprietà, definita come "il potere di asservire e di appropriarsi del lavoro altrui" da Marx.
I Proletari di oggi (nel senso da me prima specificato) hanno la necessità, di unirsi in una organizzazione politica, non solo e semplicemente per aver garantito un lavoro, ma per liberare il lavoro stesso, dalla schiavitù, ed alienazione borghese.
Schiavitù, ed alienazione, che sono fondamentalmente implicite nel modo di produzione capitalistico borghese.
Detto volgarmente, si tratta di istituire la...LIBERTA'.

Vento...Rosso 22.10.11 17:35| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
LA VAL DI SUSA FA' PAURA LA PD MENO ELEL EPIU' LELEL,EL'ULTIMO TENTAIVO PER SOPRAVVIVERE PER LOOR,NON DIAMOGLINENE L'OPPORTUNITA'
ALVISEW
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 22.10.11 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Mentre in TV parte la pubblicità sulla necessità di completare le opere relative all'Alta Velocità (da notare che la stessa si chiude con una evidente sottolineatura della tratta Tptino-Lione), il 19 Ottobre la U.E. ha compilato la lista delle 15 infrastutture ritenute "strategiche" per il nostro Paese nell'ambito del progetto CONNECTING EUROPE.
E' interessante notare che la U.E. NON FINANZIERA' LA COSTRUZIONE DEL PONTE SULLO STRETTO.
Bruxelles non ha ritenuto fondamentale la costruzione del ponte, ritenendo invece fondamentali tre assi portanti nel settore trasporti. Nel progetto figurano il completamento dell’alta velocità Lione-Torino-Milano-Venezia (corridoio mediterraneo); il rafforzamento della Genova-Milano-Novara-Gottardo (asse Genova Rotterdam); il potenziamento dei collegamenti Udine-Venezia-Ravenna-Bologna (corridoio Baltico-Adriatico); il finanziamento delle tratte Brennero-Bologna-Napoli-Palermo, Palermo-Messina e Napoli-Bari (corridoio Helsinki-La Valletta).
La UE rimanda la palla del finanziamento al Governo italiano, il quale, nella figura del ministro Matteoli difende il Ponte affermando che si può fare a meno dei finanziamenti europei.
Intanto sono partiti gli espropri a danno dei proprietari dei terreni interessati alla costruzione del mostro.

Me li vedo gli automobilisti che dovranno raggiungere lo stretto a fare pic-nic sulla Salerno-Reggio Calabria (la vera vergogna nel business infrastrutture) o smarriti nelle mulattiere calabre.
Mulattiere perchè chiamare strade quel disastro di asfalto, significa ignorare che la sicurezza sulle strade è un diritto SACROSANTO di chi viaggia.

Ex Post Man (5° nick) Commentatore certificato 22.10.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

LA FINE DELL'EURO

*******************

COSTA MENO UNO SCOLAPASTA MADE IN CHINA

CHE UNO SCOLAPASTA MADE IN ITALY OR EUROPE

PERCHE' ?

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
Ernesto Che Guevara

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento

SOLUZIONE ALLA CRISI ?
*********************

1.00 EUR = 8.86896 CNY

OCCORRE DIVIDERE L'EURO DI 8 VOLTE

*********************

SE VOGLIAMO ESSERE COMPETITIVI

AL PARI DEI CINESI O MEGLIO

ED IL LAVORO SAPPIAMO.. VA DOVE COSTA MENO TUTTO

DOBBIAMO METTERCI SULLO STESSO PIANO

1.00 EUR = 8.86896 CNY

IN SITESI L'EURO VA SVALUTATO 8,86 VOLTE DI MENO

O MEGLIO DI TUTTE E'USCIRNE

E RIMETTERE IN PISTA LA LIRA

CON UNA VALORE DI 8 VOLTE DI MENO DELL'ATTUALE

DIVERSAMENTE LA CRESCITA E' UNA BUFALA

LE AZIENDE RIMANGONO IN CINA

E NON TORNANO IN ITALIA E ANDRANNO LA A FLOTTE.

LE AZIENDE VANNO DOVE IL VALORE DELLA MONETA

E ENNE VOLTE MENO DELL'EURO

DITELO ALLA MARCEGAGLIA....

CHE ANCORA NON SI E' SVEGLIATA DEL TUTTO

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 22.10.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì sarò fuori tema ma non si può essere indifferenti a simili situazioni!

Per ora mi ritengo ancora una persona fortunata!

Una persona anziana ha rubato un pezzo di grana
in un supermercato.
L'uomo arriva davanti alla cassiera, mette sul bancone le cose che vuole pagare.
Ma la telecamera ha seguito l'uomo che ha rubato il grana padano e la commessa gli chiede di seguirla.
Poche decine di passi verso una stanza usata come infermeria.
"Signore, si è dimenticato di pagare qualcosa?"
E qui l'anziano confessa.
Tira fuori il grana , chiede scusa, si mette a piangere.
Dice che è solo, con l'affitto e le bollette da pagare, che i figli non si fanno mai vivi.

Molto tempo fa queste cose succedevano, ma erano molto ma molto rare.

Ora succede molto spesso!

Amerigo *** Commentatore certificato 22.10.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bla bla bla BRAVO sarai fiero dei complimenti ricevuti da chi sai tu noi che credevamo in te non aspettavamo altro questo capita a sparare nel mucchio a turli e piccetti pierina

pierina ramella 22.10.11 17:09| 
 |
Rispondi al commento

La piu grande violenza che si potrebbe fare a questa banda larga in carne e ossa secondo me sarebbe quella di riuscire ad abbracciare piu poliziotti possibile e dare un segno di distensione e un senso a una giusta lotta contro un'opera inutile, costosa e dannosa
Sarebbero presi in contropiede e spiazzati.
E forse verrebbero a galla le vere e sacrosanti ragioni dei Valsusini.
Spero tanto di non aver fatto un sogno all'incontrario ...

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 17:08| 
 |
Rispondi al commento

il nostro paese non ha bisogno di questo pd vergogna

bruno s 22.10.11 17:00| 
 |
Rispondi al commento

la lega torna al celodurismo...ma non diciamo cazzate
pontida ladrona
pontida ladrona
PONTIDA LADRONA

piero bartorelli Commentatore certificato 22.10.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento

***

La Fiom sfila a Roma

Camusso: si riparte dal lavoro

"Il popolo si è ripreso la piazza". A sei giorni dalla vergogna di piazza San Giovanni, di nuovo una manifestazione a Roma. Diecimila lavoratori arrivano in piazza dopo aver percorso attraversato villa Borghese, compiendo quel corteo che Alemanno aveva vietato.

(unità)

***

Bene, si sono ripresi e hanno compiuto il miracolo.

Gli imbecilli mica sono loro due, o chi pubblica certe robe, no no!

I veri imbecilli sono quelli che credono che ieri si sia compiuto veramente il miracolo, magari anche leggendo i giornali.

Io sarò sincero, vi dico soltanto che sono triste e felice nello stesso momento. Sono triste vedendo che dopo una manifestazione che non serve ad alcunché si parli di miracoli e che certa gente leggendo i giornali, peggio ancora, quelli che manifestavano, ci credono pure.

Mi chiedo cosa sarebbe l'esproprio proletare al confronto?

Sono anche felice. Felice per un semplice motivo:

sapere (e non credere) che ieri non si sia verificato alcun miracolo, e sapere che lo so, non appartenere a quella massa di imbecilli che protestarono (facevano festa, manifestarono... non si capisce) e ai loro miracoli.

Sembrava un pellegrinaggio alla Madonna di Medugorje.

Proletari di tutto il mondo, continuate pure ad elemosinare, ma senza di me!

Commentatore certificato 22.10.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ne parlano...ora ne parlano...

Berluska, quello della margherita (non ricordo il nome...rumelli...ruttelli).

INIZIATA LA TERZA FASE

Prima ti ignorano (Prima Fase)

Poi ti deridono (Seconda Fase)

Poi ti combattono (TERZA FASE)

POI VINCI

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Obama: "La guerra in Iraq é finita, ritiro totale delle truppe entro 2011".

Ora ci sono altri giacimenti di petrolio da sfruttare(in Libia ndr).

Massimo Minimo Commentatore certificato 22.10.11 16:41| 
 |
Rispondi al commento

ORCHESTRA SINFONICA
della VALSUSA
(Mozart)


http://www.youtube.com/watch?v=InMM_2fGVmw

Paolo Rivera Commentatore certificato 22.10.11 16:35| 
 |
Rispondi al commento

OT

Stop ai parlamentari-sindaci

21 ott. (TMNews) - Sono sei deputati e quattro senatori i parlamentari che a oggi detengono sia la poltrona nei palazzi romani che quella di sindaco della propria città.

Ora però dovranno scegliere uno dei due incarichi perché ieri la Corte costituzionale ha stabilito l'incompatibilità dei due incarichi.

La decisione della Consulta, che ha dichiarato "l'illegittimità costituzionale degli articoli 1, 2, 3 e 4 della legge 15 febbraio 1953 n. 60, riguarda solo i Comuni con più di 20mila abitanti.

A rischio ora sono dieci parlamentari, tutti di Pdl e Lega, che ricoprono contemporaneamente anche la carica di sindaco di un Comune con oltre 20mila abitanti: si tratta intanto del primo cittadino di Catania, il senatore Raffaele Stancanelli, oggetto del caso su cui si è espressa oggi la Corte costituzionale dichiarando incompatibili le due cariche.

Sempre a Palazzo Madama - secondo un elenco ufficioso - ci sono altri tre senatori-sindaci: i Pdl Vincenzo Nespoli, sindaco di Afragola, e Antonio Azzollini, sindaco di Molfetta, e il leghista Gianvittore Vaccari, sindaco di Feltre (Belluno).

Alla Camera - dove invece i dati sono forniti dalla Giunta per le elezioni - i primi cittadini di paesi con oltre 20mila abitanti sono per il Pdl Adriano Paroli (Brescia), Giulio Marini (Viterbo), Nicolò Cristaldi (Mazara del Vallo), Marco Zacchera (Verbania), Michele Traversa (Catanzaro).

Per la Lega a dover scegliere tra i due incarichi sarà Luciano Dussin, sindaco di Castelfranco Veneto.

La pronuncia è stata promossa dal tribunale di Catania a seguito della denuncia di un cittadino elettore per accertare la sussistenza della causa di incompatibilità tra la carica di sindaco del capoluogo etneo e quella di senatore, entrambe detenute dall'esponente del Pdl Raffaele Stancanelli. Spetterà poi al giudice di merito prendere atto della sentenza e, quindi, dichiarare eventualmente la decadenza del sindaco.

silvanetta* . Commentatore certificato 22.10.11 16:33| 
 |
Rispondi al commento

C'e' un po di bufera nella Lega tra quelli che vogliono tornare alle origini di partito di lotta e mollare il Pedopornopremier e quelli che si sono affezionati a "Roma Ladrona" e "Berluscao Mafiao"...in attesa di sapere come va a finire rimanaimo sul greto del fiume a commentare il passaggio del prossimo "Cadavere Politico".

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 22.10.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Comunicato stampa su articolo de la stampa 18 ottobre 2011

Oggi il Movimento NO TAV e Alberto Perino sono stati fatti oggetto di attacco mediatico ingiustificato e vergognoso a causa dell’intervista a Perino pubblicata sul quotidiano "LA STAMPA" di Torino in edicola oggi 18 ottobre a firma di Niccolò Zancan a pag.7.
L’intervista era stata videoregistrata e con notevoli tagli era stata pubblicata sul sito on line del quotidiano al’indirizzo http://multimedia.lastampa.it/multimedia/in-italia/lstp/88572/ .
Al minuto 9’02’’ del già menzionato video, si odono chiaramente le voci dell’intervistatore sig. Zancan e di Alberto Perino sostenere il seguente scambio di domande e risposta:


Zancan: …resta la domanda, se domenica succede qualcosa di brutto e brutto intendo dire che la gente si fa male, o voi o i poliziotti…
Perino: no allora lì è diverso, noi siamo convinti che domenica succede qualcosa di brutto, i poliziotti faranno delle azioni incredibili per non lasciarci neanche avvicinare alle reti…
Zancan: E quindi?
Perino: E quindi le prenderemo come abbiamo sempre fatto.

Tale scambio è stato così riportato:

Zancan: E se domenica qualcuno si farà male veramente?
Perino: Noi siamo convinti che succederà qualcosa di brutto. Perché i poliziotti faranno delle azioni incredibili pur di non lasciarci nemmeno avvicinare alle reti del cantiere…
Zancan: E voi?
Perino: Prenderemo il cantiere.

La gravità della manipolazione compiuta, e la mutazione totale della frase pubblicata in forma scritta rispetto a quella pronunciata a video (peraltro non giustificabile da alcuna diversa alternativa interpretazione, posta la chiarezza dell’audio e del video) ha fatto si che si scatenasse un attacco non solo mediatico nei confronti del Movimento NO TAV e di Alberto Perino citato con nome e cognome addirittura dal ministro Maroni nella sua audizione al Senato.

continua:

http://www.notav.eu/article5707.html

manuela bellandi Commentatore certificato 22.10.11 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Fantasia senza coscienza

Volo con la fantasia e immagino generazioni trattate come contenitori che assolvono la propria funzione sociale soltanto nell’atto passivo del lasciarsi riempire.

Involucri vuoti a perdere o a rendere, fino all’istante prima dell’erosione o rottura, ed allora mi domando di cosa ne sarà dei culi rotti di bottiglia e delle schegge impazzite, che si trovano all’interno di un sistema il cui motto è produrre, consumare ed estinguersi, non c’è spazio per chi si rifiuta, sarà spazzato via meticolosamente, considerato alla stregua dell’immondizia da gettare con cura per non graffiarsi le mani.

Come dei malati terminali, molti si aggregano nel mondo virtuale, per compiangersi a vicenda dinnanzi ad un destino al quale non gli è dato sottrarsi. Si raccontano fra loro il percorso che li ha condotti fin lì, senza necessariamente cercare una risposta per comprendere cosa o chi li abbia spezzati, cercano d’immaginare illusioni di salvezza collettiva, dove poter continuare ad essere considerati utili per prolungare la fine.

Qualcuno accoglierà la disgregazione come una salvezza, la mano vincente che li libera dal vecchio giogo e gli offre l’opportunità di tramutarlo in gioco nel quale ogni frammento, ogni lurido scarto, non è nient’altro che se stesso ed ha l’opportunità di vincere la partita non avendo altre armi che le nude mani.

Non ci sono ne vincitori ne vinti, ciò che conta è il gioco che mette insieme individualità e che si afferma solo attraverso la forza, una forza il cui unico fine è gridare una presenza negata, IO SONO QUI a dispetto della società che esclude.

L’anarchia generata è un atto di rivalsa legittima ad una violenza elevata dal sistema, pugni chiusi che non hanno paura delle bruciature e del dolore perché le mani già ne sono state attraversate come piaghe non divine.

Qualunque cosa tu farai sarà insignificante...

..ma è molto importante che tu la faccia per la tua coscienza.

Magestic * Commentatore certificato 22.10.11 16:28| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La nostra convinzione che il progetto TAV e' inutile e dannoso, e la nostra solidarieta' alla popolazione valsusina non ha alcun senso che restino sulla carta o sulle pagine di un blog.

Domani c'e' bisogno della presenza massiccia di cittadini che testimonino sul posto che questo sperpero di denaro e questa devastazione ambientale NON saranno accettate!

Invito tutte le persone del movimento che, anche con qualche piccolo sacrificio, possono recarsi in Valsusa a farlo domani.

Evitiamo che una battaglia di vent'anni si traformi in una rissa.

Manifestiamo a testa alta e volto scoperto la nostra contrarieta' alla TAV e alla sospensione dei diritti democratici in Valsusa.

Chi da sempre nel blog invoca l'azione, ha un'ottima occasione per dimostrare di non essere solo un parolaio.

Mi aspetto di vedere un sacco di 5 stelle...

Qui sotto il video dell'assemblea che ha indetto la manifestazione di domani:

http://www.ustream.tv/recorded/17997547#utm_campaign=synclickback&source=http://www.notav.info/news/diretta-streaming-dellassemblea-popolare-notav/&medium=17997547

luca forcolini, biella Commentatore certificato 22.10.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento

costruire 2 gallerie di oltre 60 km ciascuna
spostare materiale per oltre 4 volte la Piramide di Cheope
operare in una zona c'è una miniera di materiale radioattivo Fiat dismessa
e dove ci sono uranio e amianto.
parlare dei lavori,che si dice MENTENDO, durerebbero almeno 10 anni.Ma è evidente il rischio di una lungaggine e soprattutto un forte aumento dei costi per la Collettività per... aumento imprevisto costi (ogni subapalto carica un costo del 20% come sempre in queste opere famose,in italia per essere lasciate a meta')


Il finanziamento dell'europa è si di 600 milioni di euro ma i lavori programmati sono per 20 miliardi di euro esiste gia una linea ferroviaria che è utilizzata per il 30%i lavori verrebbero effettuati sicuramente da mafia e ndrangheta praticamente tutta lVal di Susa verrebbe modificata nella flora, fauna, con interessamento dei 3 parchi naturali è facile prevedere che i 20 miliardi di euro programmati diventeranno 40 se non 60 nei prossimi anni... al primo aumento di ferro acciaio cemento ecc. non verrebbe rispettata la volontà popolare

gagliardo giuseppe 22.10.11 16:19| 
 |
Rispondi al commento

VIETATO ANDARE IN PENSIONE

mi risulta che un barman del parlamento pisci nel bicchiere dell'aperitivo onorevole.... grandeeeeeeee

piero bartorelli Commentatore certificato 22.10.11 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Milena Gabanelli ha accolto l'invito del Movimento NO TAV: domani sera, a Report, un'inchiesta sul perché "c'è chi dice no"

Grazie Gabanelli, Una di Noi.

anib roma Commentatore certificato 22.10.11 16:17| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 47)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e questa e' la democrazia del PARTITO DEMOCRATICO???? complimenti, non aspetto che mi mettiate fuori voi dal partito, strappo da solo la tessera!!!! e spero che altri migliaia di persone "sane" facciano lo stesso...cosi che quando un partito si ritrova con zero tessere ripensi un attimo alle cazzate che dice e che poi fa!!!!
come si puo vietare di partecipare ad una manifestazione che persone ritengono giusta solo perche il partito non vuole??? il partito lo fanno gli aderenti,i tesserati,e se questi pensano che sia giusto manifestare lo devono fare e se voi politici non volete..problemi vostri.. la mente e le idee appartengono a me ..non sono COSA VOSTRA!!!!non so se intendete!!!!!

franco ferrari 22.10.11 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Andrei piano a definirli stalinisti !

Gli si da troppa importanza (sia pure in negativo), quella che non hanno.
Sono solo dei bacchettoni paranoidi.
Pericolosi perchè interessati in solido, non distinguono più gli interessi del paese dai propri, da quelli di partito e casta.

E' il caso, con la certezza del padrone, farsi un baffo (di Stalin ?) dei loro dictat.
Perchè, è bene ricordare, i padroni sono i valsusini i quali hanno anche una responsabilità verso il paese nel suo complesso.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.11 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...

Una pizza per 'conoscere il nemico'. Sindacato di polizia invita a cena i black bloc

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Una-pizza-per-conoscere-il-nemico-Sindacato-di-polizia-invita-a-cena-i-black-bloc_312566872090.html

anib roma Commentatore certificato 22.10.11 16:01|