Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le macchine del fango


Mulazzo.jpg
In Lunigiana, ad Aulla, la delegazione del ministro Matteoli è stata infangata. Non è un modo di dire. Gli abitanti per l'occasione hanno lanciato badilate di fango autentico. Il corteo ministeriale, dopo la sfilata nei paesi disastrati, si è poi allontanato portando con sé sulle carrozzerie delle auto blu autentica terra doc straripata per l'incuria. Le famose macchine del fango.

29 Ott 2011, 16:11 | Scrivi | Commenti (27) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Alluvione Toscana, Mulazzo cittadini ancora con disagi

Dopo 3 mesi non si è arrivati ancora ad una conclusione, nel comune di Mulazzo passeggiando per le vie si possono vedere i risultati.

Disagi tanti, parole tante, ma fatti……promesse promesse ma quando i primi risultati?
Dove abito io nel comune di Mulazzo, paesino della Lunigiana in Toscana, la famosa alluvione del 25 ottobre sembra avere congelato il tempo, dato che tutto lo scenario è rimasto tale e quale, se non per avere tolto i detriti dalla strada principale ammucchiandoli nei bordi delle strade.

La strada principale è interrotta dato che il ponte che collega Mulazzo all’ Arpiola non esiste piu’e i cittadini sono costretti a passare nell’unica strada alternativa rimasta, via Gavedo, una stradina di collina tutta in salita, dove le auto fanno a chi tocca per darsi il passo.
Poichè non è larga abbastanza per due ed in alcuni punti anche pericolosa, con detriti di sassi e fango ammucchiati ai lati della strada, buche scavate dall’acqua, senza contare il gelo di questi giorni dove tutto rende sempre piu’ difficile la viabilità.
( Fonte )

By: yuriyu

yuri campodonico 03.02.12 23:57| 
 |
Rispondi al commento

sono 3 mesi ormai passati con niente risultati

www.yuriyu.blogspot.com

solo contro tutti

yuri campodonico 24.01.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento

A distanza di oltre 2 mesi nell'alluvionata città di Aulla non si conoscono ancora modalità e tempi di realizzazione delle opere di messa in sicurezza, entità e modalità di risarcimento degli ingenti danni subiti.
E' di questi giorni tuttavia la seguente notizia: le 90 persone sfollate forzosamente per inagibilità dalle case popolari di un quartiere fortemente colpito sono state alloggiate per 45 giorni in diverse strutture alberghiere (fornito loro sottolineo giustamente colazione pranzo cena e pernottamento). Dopo il 15 dicembre a coloro che non sono riusciti a trovarsi una sistemazione (avrebbero dovuto farlo a loro spese in attesa di un contributo promesso nei mesi a venire) è stato consentito di rientrare nelle case popolari dichiarate a più riprese inagibili e ad elevato rischio crollo. Quasi tutti sono rientrati nelle loro case. Mi domando le centinaia di migliaia di euro spese per fornire la giusta assistenza a queste disagiate persone a che scopo sono state spese? A questo punto non sarebbe stato più utile contribuire da subito a pagare loro l'affitto per il tempo utile alla ricostruzione preventivata dei nuovi alloggi popolari? E garantisco che ad Aulla sono presenti ben più di 90 alloggi sfitti disponibili è anche questa la naturale conseguenza della politica della costruzione selvaggia di cui è stata vittima.

alessandra cappelli 30.12.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Mulazzo, la rabbia del comitato

«Dimenticati dopo l'alluvione: strade ancora piene di buche»

http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2011/12/22/news/mulazzo-la-rabbia-del-comitato-5450157

Maurizio Cavallaro 27.12.11 04:04| 
 |
Rispondi al commento

Mulazzo, la rabbia del comitato

«Dimenticati dopo l'alluvione: strade ancora piene di buche»

Maurizio Cavallaro 27.12.11 03:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
mi piacerebbe condividere con tutti voi un mio progetto che sta nescendo sul web. Si tratta del sito www.opleep.com, un giornale online scritto esclusivamente dai lettori. Basta registrarsi gratuitamente e poi si può iniziare a inserire articoli, commenti, fatti, eventi e proposte, è un modo per poter condividere idee in un'ottica di cittadinanza attiva e partecipativa. Credo che sia una buona idea (almeno spero), ho pensato che in questi giorni ci sia la necessità di parteciapre attivamente alla vita politica e sociale, e seguo da tempo i meet up e altri gruppi associativi, ma trovo ci sia diffocoltà nel veicolare le idee a un grande pubblico. Mi spiego meglio, credo che spesso sia difficile far uscire le buone idee dalla ristretta cerchia delle persone coinvolte in esse, opleep vuole essere un mezzo per poter costruire una comunità che unifichi le differenti istanze nazionali. Spero possa interessare questa idea e mi auguro che ci sia ancora gente disposta a comunicare e attivarsi per cambiare le cose in questo paese!
Saluti a tutti

Diego De Carolis 31.10.11 18:23| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE FACCIAMO UN APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, AFFINCHE' CONCEDA UNA MEDAGLIA D'ORO AL VALORE CIVILE A QUEL RAGAZZO CHE E' ANNEGATO A MONTEROSSO.
LO MERITA PIù DI TANTI PSUDOEROI CHE TANTO PIACCIANO A QUESTI GOVERNATI..!
Anzi bisogna farli un monumento!..c'è da pensare alla vedova e alla sua bambina!!
PRESIDENTE SI MUOVA! E CONFERISCA LA MEDAGLIA AL MERITO!

roby f., Livorno Commentatore certificato 31.10.11 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Commentare sul dolore e la rabbia di tante persone, colpite dalla natura ma, soprattutto a causa degli interessi di gruppi politico-economici ,i quali si sono arricchiti a prezzo di tante vite , di case distrutte...dicevo , commentare non solo, è difficile...forse...è inutile.Un pò come quando si chiudono le porte delle stalle e i buoi sono già fuggiti...Ma quella gentaglia, DEVE PAGARE!!! Il COME, si vedrà!

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 31.10.11 08:56| 
 |
Rispondi al commento

oh è arrivato prima BEPPE a Vernazza di Berluscoglioni,eh beh ma lui ha impegni politici,deve dare della culona inchiav... alla Merkel.. non può perdere tempo con la gente!!!! Gli impegni sono impegni!!!

Marco D., Cormòns (GO) Commentatore certificato 30.10.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento

l'abusivismo e l'incuria generano orrori e tragedie ma chi si arricchiscie in tutti i sensi difficilmente paga
il tempo attende inesorabile il ripetersi di eventi calcolabili e semplicemente controllabili ... ma tutti noi sappiamo che il tempo vince su tutto.

marco 30.10.11 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe (considerazione) non ci resta che ricominciare dalla scimmia
penso sia l'unica soluzione --o speranza ??
Rassegnato , PURTROPPO

Ciao a tutti

umberto m. Commentatore certificato 30.10.11 13:08| 
 |
Rispondi al commento

...e se questi cittadini domani si candidassero al parlamento?
altro che badilate di fango!!
terrore puro per la casta.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 30.10.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

non riesco a capire come questi politici che si pagano le loro campagne elettorali con i soldi pubblici destinati alle opere di prevenzione nono abbiano nessuna vergogna verso le vittime di questo disastro e spariscano dalla torta politica. non riesco a trovare parole di cordoglio per le vittime e troppa la rabbia

fabrizio s., ortonovo Commentatore certificato 30.10.11 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Badilate di fango al corteo delle auto blue del Ministro e delle autorità locali in sopralluogo! Intanto il Ministero della Difesa ha acquistato pochi giorni fa 19 Maserati Blue blindate. E a Roma in occasione di una partita recente "Striscia la Notizia" ha contato un corteo di auto blue in ingresso allo stadio di circa 60 vetture, in ordine sparso. Complimenti vivissimi alla sensibilità dei politici, ma ANCHE agli incaxxati!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 30.10.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avrebbero dovuto tirare il fango non solo sulle auto , ma anche ai politici e loro rappresentanti .

maria t. Commentatore certificato 30.10.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna che qualcuno riesce a ribellarsi.Ma di certo loro non hanno capito il messaggio!

eraldo peci 30.10.11 02:44| 
 |
Rispondi al commento

gli apuani sono gente fatta così!

buoni anche troppo fino a rasentare la tonteria ma non li fare incazzare!

libero pensiero perciò pazzo 29.10.11 23:17| 
 |
Rispondi al commento

adesso capisco perchè il ministro la rissa ha ordinato le 19 maserati,per rimpiazzare quelle infangate.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 29.10.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2012 un giorno di pioggia può ancora distruggere interi paesi...e fare morti.

Ogni disgrazia, anche la più cretina, ci coglie di sorpresa a crea disastri, non so se esistono più malafattori o più inetti in questo paese..

Forza Mulazzo...


Nicola Q., Massa Commentatore certificato 29.10.11 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, quanti anni!!!! dall'emisfero sud seguo le sorti delle 5 terre, di Vernazza in particolare... il tuo gesto mi ha emozionato, grazie
spero ti arrivino i miei saluti, ricordi e tanto affetto....
Vanina Battino

vanina battino 29.10.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma se fosse stata disponibile una congrua quantità, sono certo che se ne sarebbero andati coperti da badilate di merda...

harry haller Commentatore certificato 29.10.11 19:46| 
 |
Rispondi al commento

finalmente il fango a quelli che se lo meritano davvero....brutti bastardi hanno bisogno di disgrazie per farsi vedere...se ero lì glielo tiravo volentieri pure io
grazie gente!

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.11 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Dovrebbero ricevere lanci di oggetti vari ad ogni uscita ufficiale e non.
Dovrebbero tornare a casa con dei grossi bernoccoli, che in ogni caso si confonderebbero con le corna, dovrebbero cominciare ad avere paura a mostrare la faccia anche in Tv ed a giudicare da come vanno le cose, non sono molto lontani da questa eventualità. Alla fine potrebbero anche farcela a far incazzare gli Italiani tutti, un po di "impegno" ancora e la scorta potrebbe non servire più chissà.

fabrizio i., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.11 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Perchè tirar loro fango?Avrebbero dovuto estrarli dalle loro,pardon "nostre",perchè le paghiamo noi,autoblù,e mettergli in mano un badile e farli spalare,spalare melma,fino allo sfinimento.Forse avrebbero capito un pochino!Ma non vedete che piombano cone AVVOLTOI IN CERCA DI CAROGNE,ogni qual volta c'è un disastro?Volteggiano sopra loro,con i "nostri elicotteri"a contemplare lo spettacolo,a pascersi del brivido nel constatare de visu,le distruzioni provocate dal loro lassismo,dalla loro incuria,dalle loro speculazioni edilizie,dal loro volutamente causato degrado ambientale a scopo di lucro!Stan pensando già quanto avranno a guadagnarci dagli stanziamenti che verranno erogati per le ricostruzioni! Sanoppe.

sanna alessandro 29.10.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Le famose macchina del fango.
A furia di evocarle si sono materializzate.
Quindi non si possono lamentare.

Poi, se tanto mi da' tanto, ricordando quello che B ha detto sull'Italia, tutto sommato gli è anche andata di lusso.

silvanetta* . Commentatore certificato 29.10.11 17:03| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CHI SEMINA FANGO,RACCOGLIE AFNGO E MATTEOLI LO HA RACCOLTO ALLA GRANDE
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 29.10.11 16:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori