Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Leucemie e inceneritori nel pavese

  • 20


Leucemia_linfatica.jpg
"Il mio nome è Salvo. Abito a 6Km dal cancrovalorizzatore di Parona (PV) che brucia monnezza proveniente da mezza Lombardia regalando cancri, leucemie e altre gravi malattie agli abitanti della zona. Io sono uno dei fortunati vincitori di una leucemia linfatica cronica. Sto combattendo contro questa malattia e per il momento sto vincendo. Purtroppo qui dalle mie parti non riusciamo ad organizzare qualcosa di forte per far chiudere questo mostro! Ci indignamo, tutti mostrano solidarietà, ma alla fine continuano a bruciare schifezze. Il Sindaco di Vigevano dichiara di aver bisogno di almeno 3/4 anni per uscire dall'illegalità dovuta ad una raccolta differenziata scandalosa inferiore al 25%... e intanto continuiamo a bruciare schifezze! Tutti ci indignamo ma nessuno fa nulla di concreto! Un cittadino vigevanese!". Salvatore Mandara, Vigevano - Italia

10 Ott 2011, 16:12 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 20


Tags: Inceneritori, leucemia, Parona, Pavia, Salvatore Mandara, Vigevano

Commenti

 

Ancora credete ai scienziati che vi dicono che la Leucemia è colpa degli inceneritori? Forse ma non tutta. Come credete sia possibile che sappiano come si contragga se non hanno fatto investigazioni sulla vita e le abitudine e le conoscenze del malato? Può essere avvelenamento da mafia. Le radiazioni non sono contagiose e non sono ereditarie. Difficilmente sono presenti nell'aria e se si possono misurare allora ci sono davvero. Ma si ammalerebbero molte più persone se ve ne fossero in gran numero. Ma vi risulta che un inceneritore bruci materiali radioattivi? A me pare molto improbabile. Qualcuno ce li butta dentro di proposito. Ed allora quale è il fine? Chiedetelo ai paracadutisti ed alle forze speciali dell'arma. Sicuramente saprete come convincerli a parlare.

Roberto S. 18.01.16 15:45| 
 |
Rispondi al commento

L'ho saputo solo ora.

Solidarietà e lunghissima vita Salvo!

Pasquale_ Caterisano Commentatore certificato 12.09.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

informate il sindaco di Vigevano che nella vicina ( 30 KM DI DISTANZA) e piu grande ( centomila abitanti ) città di novara si fa la raccolta differenziata porta a porta dal 2007 con percentuale del 70 % ( SETTANTA )

stefano60 15.10.11 19:01| 
 |
Rispondi al commento

@ Dario Roasio: grazie Dario! Anche noi in provincia di Pavia abbiamo due inceneritori. C'e' anche quello di Corteolona. E poi c'e' quello della Riso Scotti che doveva bruciare solo la lolla del riso ma, almeno in passato, bruciava rifiuti industriali tanto che il famoso Dottor Scotti e' finito dentro!
Se vuoi, scriviti il mio indirizzo e-mail: salvatore.mandara@libero.it
Ovviamente e' a disposizione anche degli altri lettori che desiderassero contattarmi.

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 12.10.11 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Per quello che può valere : fate una bella denuncia verso il sindaco , facendovi aiutare da qualcuno che ne capisce di leggi , accusandolo di tentato omicidio... Credo che i precedenti ci siano , con il giusto supporto (la rete e Bepep ) penso si riesca a mettere un pò di pepe al culo di questa gente...

Franco Furlan 11.10.11 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Siamo solidali con te. Tre anni fa abbiamo iniziato una battaglia per la chiusura degli inceneritori di Vercelli (ne abbiamo due) e la lotta più dura la stiamo conducendo contro le amministrazioni pubbliche, la politica e gli uffici di controllo. Persino con la Magistratura abbiamo rapporti difficili.
I nostri complimenti per la tua testardaggine e per la tua futura vittoria.
Scambiamoci informazioni se vuoi.
Trovi le nostre su : http://www.societafutura.com.
Un abbraccio.
Società Futura
Vercelli


@ Ferdinando: si 3/4 anni! Ma il motivo e' lapalissiano. Gli incentivi CIP6 scadono nel 2015... quanto anni sono? 3 o 4? Toh, guarda a volte il caso!

@ B: Cara/o B., quando si parla di malattie di questo tipo, la medicina ufficiale NON ha trovato nessuna CURA.... si parla di TRATTAMENTI. Infatti la cura comporterebbe una GUARIGIONE, cosa che non avviene. Anche perche' se non ci fossero le recidive, poi come farebbero le grandi case farmaceutiche a fatturare miliardi al giorno in chemioterapici? No, si parla di trattamenti in modo da avere la fidelizzazione del paziente cliente a vita o.... a morte!

La vera cura e' quella naturale che riequilibri il sistema cellulare. Io avendo finito ora il protocollo ufficiale, iniziero' a curarmi con la corretta alimentazione e altri tentitivi NATURALI. Solo cosi' posso sperare di non recidivare....
Di' alla tua parente di documentarsi sui metodi di cura naturali. In bocca al lupo!

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 11.10.11 10:39| 
 |
Rispondi al commento

hai ragione fanno schifo e ci fanno ammalare tutti ho una parente anche io malata di llc da qualche anno la buona notizia come dici e mi sembra di capire che hanno trovato la cura :)

augurissimi ciao :D

B. 11.10.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

3 4 ANNI????? digli di andare a fanc...o!!! 6 mesi! bastano 6 mesi.

Ferdinando A. Commentatore certificato 11.10.11 08:03| 
 |
Rispondi al commento

io al tuo posto inizierei a sabotare l'impianto!!

andrea carosio 10.10.11 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Studio Legale M5S!
fare ricorso al TAR.
fare denunce con la cartella clinica!

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.10.11 19:44| 
 |
Rispondi al commento

P.S.
tranquilla Cinzia.... loro non molleranno mai, IO NEPPURE! Vendero' molto cara la pellaccia!

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 10.10.11 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cinzia, la raccolta porta a porta non e' remunerativa come l'inceneritore solo perche' esiste l'incentivo CIP6 che fa arricchire questi bastardi infami!
Infatti sai perche' il Sindaco fra 4 anni comincera' miracolosamente a fare la raccolta porta a porta? Perche' nel 2015 scade l'incentivo CIP6 al cancrovalorizzatore e allora o fanno un nuovo bruciatore per fottersi altri soldi, o a quel punto potranno anche chiuderlo....e chi si e' ammalato si e' ammalato!
Ma la colpa NON e' del singolo sindaco che poverino fa parte di un sistema piu' grande di lui... e' tutto il sistema che e' marcio. Chi ha fatto quella legge per cui si da' il CIP6 ai cancrovalorizzatori andrebbe messo in galera... anzi andrebbe incenerito...

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 10.10.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Salvo, il tuo sindaco come il nostro è veramente un criminale (ho sentito poche parole dell'intervista e mi sono incazzata subito). Da noi la porta a porta è partita da circa un anno. Non c'è voluto molto, solamente la volontà di farlo, da parte di tutti. Ovviamente abbiamo anche il nostro inceneritore visto che ormai tutti si erano fatti le parti e nessuno voleva rinunciarvi, ma far partire la porta a porta non è come costruire e far partire un inceneritore, soprattutto non è come curare migliaia di persone malate di malattie terribili: abbiate il buon gusto di non mostrare cordoglio, almeno! La porta a porta, semplicemente, non è remunerativa come l'inceneritore, TERMOVALORIZZATORE: ma de che? Direbbe il mio amico Luca! continua a lottare,non arrenderti.

cinzia p., scarlino Commentatore certificato 10.10.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Da noi in Valle stiamo iniziando e... AVANTI TUTTA... [http://www.aostaoggi.it/2011/settembre/23settembre/news24022.htm]


E nel pavese ci fosse solo l'inceneritore. Abbiamo anche discariche varie e molte altre installazioni altamente inquinanti tra cui anche una raffineria che ora sta raddoppiando di dimensioni. E per non farci mancare niente ora tentano di farci anche una bella discarica di amianto !!

Fabio 10.10.11 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori