Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Italia di Er Pelliccia


nonera_anorma.jpg
Foto Quink
"Quando l'ho letto sui giornali non ci volevo credere. Poi ho visto che sui social media non si è parlato d'altro tutto il giorno, così ho razionalizzato un attimo, mi sono scosso e ho detto: vabbè, siamo in Italia. La protesta degli indignati, a tre giorni dai fatti di Roma, non è neanche più quella dei black bloc. Eh già, perché prima per i giornali era diventata la protesta dei violenti, quelli col casco, dimenticando quali erano le vere ragioni per le quali migliaia di cittadini sono scesi in piazza (reddito zero, disoccupazione, debito ecc. ecc.). Da oggi, invece, ha subito un'ulteriore trasformazione: è diventata la protesta di Er Pelliccia, il terribile, il ragazzo dell'estintore, l'orco cattivo in grado di far tremare il Paese. Per fortuna stasera ho trovato in Rete la vera ragione per cui Er Pelliccia lanciava quell'estintore: non era a norma...."
Superbo F.

18 Ott 2011, 21:19 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

GUARDATEVI QUESTO VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=YTjwciYf88I&feature=digest_sun Saluti Zappiani, Mauro Milia

mauro milia 23.10.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

riflettete, a cosa servono qs manifestazioni ? sono merce per trah tv che si susseguono da giorni ( nelle quali ho sentito addirittura che i NOTAV distruggono la valsusa........).Anche questa volta Beppe è stato profetico a tenersene fuori, e tutti quelli che lo tiravano per la giacca sono serviti !!!!.....volete fare le rivoluzioni ???? come ? BANALE !!!! andate a filmare i consigli comunali, cosa fanno i vostri vicini di casa , quelli che salutate tutti i giorni dal panettiere , e che in consiglio vi fottono il paese seotto gli occhi !!! ma tu pensa che titolo: " 300mila persone al consiglio comunale di Roma, tutta giunta in fuga sul gommone verso Tripoli!!!". e voi del M5S datevi una sveglia, siete ora più che mai a rischio infiltrazioni....politiche!!!!!

tina ghigliot 21.10.11 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Scendere in piazza non basta.
Noi siamo in una societa' fatta a misura dei ricchi, non la nostra.
Compriamo beni di ogni tipologia ma non per necessità, bensi per mancanze. Mancanze e nostalgie di una vita appartenente oramai al passato, in cui si aveva una famiglia con moglie e figli; eravamo poverissimi ma al tempo stesso ricchissimi.
Ci hanno teso una trappolla.
L'acquisizione dei diritti alle donne e stata la leva per il disintegro nostro. TORNIAMO INDIETRO SU QUESTO PUNTO, NON MANDIAMO PIU' LE DONNE A LAVORO, MA A CASA CON I FIGLI, E NIENTE PIU' DIVORZI. TUTTI LORO SI SONO ADOPERATI E SI ADOPERAMO TUTT'ORA (MAGISTRATURA,POLITICI,SINDACATI..). CHIUDIAMOCI NELLA FAMIGLIA, RICREIAMOLA, E SOLO ALLORA POTREMMO CAMBIARE QUESTO SISTEMA DI COSE.

demetrio l., arcore Commentatore certificato 20.10.11 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Gli scioperi, i cortei, sono cose che andavano bene negli anni 70. Oggi il mondo è cambiato e se fai sciopero gli fai un favore. L'unico sciopero è quello dei consumi mirato. E' ora di finirla di produrre beni in Cina, Polonia etc a costi bassi e venderli da noi a prezzi elevati. Lo sciopero dei consumi è l'ultima frontiera l'ultimo baluardo ma è difficile da organizzare perchè la nostra società è frammentata e composta da individui meschini ed egoisti ed è permeata dalla mentalità dell'arte d'arrangiarsi.
Manca il senso civico. Però attenti che pian piano ci tolgono tutto.
Sarebbe bello in occasione di qualche grossa festività provare a ridurre al minimo i consumi che so a natale che di per se dovrebbe essere una festa religiosa ed invece pare una corsa agli acquisti, alla spesa e poi ci si lamenta che i soldi non bastano mai. Proviamo a godercela senza per forza dover comprare regali che poi il più dellle volte non servono. Ridurre al minimo per vivere meglio.
Stop ai consumi.

steo 19.10.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento

NELLA TRASMISSIONE DI LERNER GLI “INDIGNATI” CHIEDEVANO CON ANGOSCIA DI CONOSCERE I RESPONSABILI DELLA LORO CONDIZIONE DI INCERTEZZA : SILENZIO TOMBALE DEGLI ASTANTI SUI POLITICI CORROTTI ED INCAPACI CHE DEVASTANO L’ ECONOMIA DEL PAESE.
Di francesco miglino

NON SAPPIAMO SE PER TERRORE O PER SERVILISMO O PER QUALE ALTRA MALEDIZIONE, SIA DALLA FINANZIARIA CHE DALLE NUMEROSE DISCUSSIONI TELEVISIVE, E’ SPARITA LA PAROLA CORRUZIONE CHE, RIPETUTAMENTE, LA CORTE DEI CONTI CI DICE ESSERE AUMENTATA DEL 30% IN CONFRONTO AL 2010.

SI MACCHIANO DI COLLUSIONE I PRESENZIALISTI DEI MEDIA PUBBLICI, CHE HANNO IL SACROSANTO DOVERE DI INFORMARE E FORMARE L’ OPINIONE PUBBLICA E CHE, INVECE, HANNO RIMOSSO DAI LORO INTERVENTI QUALUNQUE ACCENNO A QUESTO GRAVISSIMO FENOMENO CHE SVUOTA DI 78 MILIARDI DI EURO ALL’ ANNO, PARI A 213 MILIONI AL GIORNO, LE CASSE DEL NOSTRO STATO.

GRAZIE ALLA MANCATA DENUNCIA DEI DANNI CHE I PUBBLICI AMMINISTRATORI PROCURANO AL NOSTRO PAESE, IN UN MOMENTO DI GRANDE BISOGNO DI LIQUIDITA’, RISCHIAMO DI PERDERE QUASI 3 MILIARDI DI EURO DELLA COMUNITA’ EUROPEA PER PALESE INCAPACITA’ O INERZIA DEI DEPUTATI REGIONALI , CHE SI PERMETTONO DI SNOBBARE QUESTI FONDI NON PRESENTANDO I PROGETTI IDONEI RICHIESTI DALL’ EUROPA.

E’ GIUNTA L’ ORA CHE IL GIORNALISMO PRESENZIALISTA SI RICORDI DEL VINCOLO ALLA PROPRIA DEONTOLOGIA E DENUNCI CON DETERMINAZIONE I GRAVISSIMI DANNI PROCURATI A TUTTI NOI DALLA CORRUZIONE E DALLE IMPUNITE OMISSIONI DI CUI I DEPUTATI REGIONALI DOVREBBERO RISPONDERE CIVILMENTE E PENALMENTE CON IL LORO PATRIMONIO PERSONALE .

francesco miglino 19.10.11 21:26| 
 |
Rispondi al commento

se non vi piace l'italia andate all'estero vi danno anche i contributi e' la legge http://www.gestionecrisidimpresa.it/finanziamenti-agevolati-estero/

mariano hjhjh 19.10.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Avviso ai Black Bloc.
Se proprio dovete dar fuoco alle automobili e agli esercizi commerciali almeno scegliete bene!

Bruciate Porsch, Suv, Ferrari, Audi A8, insomma auto di lusso altrimenti vi mettete contro tutti i poveracci.
Per quanto riguarda i negozi, li escluderei tutti, tranne le Banche. Insomma se si fa una cosa per brutta che sia fatela bene!
PS:
Lasciate stare i mezzi delle forze dell'ordine!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.11 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei un genio !
ahahahahahahahahahahah......

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.11 11:15| 
 |
Rispondi al commento

SOLIDARIETA' a er pelliccia, lo sfigato che si è fatto fotografare.

gianfranco.frigeni 19.10.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M a basta con 'sta storia che si parla sempre del peggio e che in realtà l'Italia vera è un'altra. L'italia è questa. E' 'er pelliccia' e Berlusconi. E' Renzo Bossi. E' Antonio Razzi in commissione cultura. E' inutile far finta di non capire. Quello bravo, che studia e non trova lavoro e così va a Londra e li scopre il vaccino per l'herpes o per il tetano e gli danno 30mila euro al mese NON E' l'Italia (tant'è vero che se ne va a Londra). Noi siamo ancora qua a farci le pippe perché siamo stati la culla del rinascimento, ma il rinascimento era mezzo secolo fa e questo paese non è più rappresentato dal Brunelleschi ma da Scilipoti. Ma pensate che una classe politica tanto orribile sia arrivata qua dallo spazio? Sono i nostri giovani che manifestano coprendo di scritte palazzi del settecento che sono cresciuti diventando imprenditori che evadono le tasse, dipendenti assenteisti e, se hanno avuto fortuna, politici ladri. Guardate bene er pecora di oggi perché sarà il Gasparri di domani.

matteo villa 19.10.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A uno come Maroni non affiderei un ministero, tantomeno la proposizione di leggi che vanno a toccare diritti fondamentali come lo sciopero. Ci sono anni e anni di esperienza dietro le leggi italiane e consituzione. C'era la mente di gente che aveva un QI molto superiore a quello medio dell'attuale classe politica. Pur condannando la violenza, non posso che deprecare questo modo di fare legge per decreto, cavalcando l'emozione del momento e il favore di qualche giornale. Ho sentito la relazione di Maroni e penso che il risultato sarà la scomparsa delle manifestazioni autorizzate e la presenza di molte più persone con caschi e passamontagna in quelle più frequenti, imprevedibili e dannose che verranno. Io penso che il ministro non sappia fare il suo mestiere e che la polizia non deve stare "dall'altra parte" del corteo, ma DENTO il corteo autorizzato a tutelare i cittadini là dove questi esercitano comportamenti pacifici in una manifestazione autorizzata. La polizia deve difendere la sicurezza dei cortei e dai cortei come in ogni altra manifestazione del vivere civile. Chi ha gestito la sicurezza a Roma ha evidentemente sottovalutato e sbagliato. Non può cavarsela dicendo che "è andata bene perché non c'è stato il morto" e tantomeno cambiare le regole con cui ha evidentemente perso la partita della sicurezza dei cittadini.

Peter Amico 19.10.11 09:04| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Martina Tapparello 19.10.11 00:48| 
 |
Rispondi al commento

SOLUZIONE ALTERNATIVA A SCIOPERI E MANIFESTAZIONI INUTILI? ESISTE?
IL MOVIMENTO 5 STELLE PROMUOVA COME MANIFESTAZIONE NAZIONALE UNO SCIOPERO DEI CONSUMI,
di una settimana almeno ( e proseguibile, si auspica, per quei prodotti di cui si evidenzi la superfluità)
sperando che il nostro X % ci segua....:
DEVE ESSERE CHIARO LO SCOPO POLITICO: SIAMO SOLO CONSUMATORI, MERCE NEL LAVORO E IN TUTTI I CAMPI, MOSTRIAMO LA NOSTRA FORZA CONTRATTUALE ALLE INDUSTRIE CHE MANOVRANO LA POLITICA

ealizzazione:ELENCO PRODOTTI - MOTIVAZIONE (assetto societario, comportamento lavorativo e tipo di produzione)
suddivisi per categorie ; fornire un' alternativa o chiedere comunque l'astensione dal consumo per la settimana ....con alternative accettabili..

TUTTO QUESTO FA GIà PARTE DEL NOSTRO "BAGAGLIO CULTURALE" (magari ricordiamolo anche agli attivisti....)

BISOGNA AVERE UN VADEMECUM DEL BOICOTTATORE CIVILE...INDISPENSABILE perchè costituisca un momento di formazione per le famiglie meno informate sul tema... e la lotta diventi momento culturale sul proprio peso sul mercato e di formazione delle alternative possibili (consumi, salute, consapevolezza)

ci permette anche di parlare del nostro programma, perfettamente in linea..!
;)

https://www.facebook.com/note.php?note_id=10150332231183321

Ileana B, savona Commentatore certificato 19.10.11 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

molta gente ormai non ha più nulla da perdere ecco il perchè di questa violenza.cosa rischia chi non ha più una casa un lavoro e una vita dignitosa?cosa gli possono portare via in caso di arresto?bisogna stare attenti perchè le persone che non hanno più nulla da perdere sono in aumento!compresi i poliziotti e carabinieri che anche loro fanno fatica ad arrivare a fine mese e sono costretti a operare quasi senza più mezzi.invece che fare una guerra fra poveri,indignati vs forze dell'ordine,bisognerebbe fare tutti quanti insieme,indignati e poliziotti,una lotta dura contro questi politici schifosi affinchè loro finiscano dietro le sbarre!!!!questi pezzi di merda di politici invece vogliono proprio che si manifestino questi incidenti che si verifichino lotte tra poveri!!!meditate e combattete non tra di voi ma contro questo sistema marcio contro questa classe politica e contro tutti gli italiani bigotti che hanno sotto il loro culo la maserati,il range rover,l'audiQ7,la porsche cayenne,il bmw x6, e via dicendo !!!

zanetti alessandro 19.10.11 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

abbiamo uno stato che vorrebbe farti mettere a norma lo sciacquone anche se non hai i soldi per comprare da mangiare e chi non mangia non caca!!!!

però nel fatto delle norme demenziali fini a se stesse la sinistra è forse piu zelante che non la destra perché...... altrimenti la UE ci fa la multa e dobbiamo pagarla con i soldi che non abbiamo!!!

libero pensiero perciò pazzo 18.10.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento

L'ho detto e lo ripeto. Le manifestazioni di piazza sono acqua passata, serve l'embargo (no cinema, no discoteche per iniziare .. E poi blocco consumi grandi catene e via per dimostrare che il nuovo proletariato consumatore può spostare miliardi di euro) economico! Pacifismo e violenza sono inutili, serve organizzazione. Se manifestate pacificamente vi ignorano, per la rivoluzione non ci sono le condizioni! Pensateci!

Aldo 18.10.11 22:36| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni i giornalisti e la stampa si sono dimenticati della reale causa della manifestazione la gente e stufa e vorrebbe vedere cambiare le cose. Sono tutti indignati dalle devastazioni ma una protesta tranquilla a cosa serve|| vedi riforma Gelmini vedi chiusura stabilimento Fiat in Sicilia vedi Isola cassaintegrati,chi ci govena non si interessa minimamente pensa solo a come mangiare e sistemarsi. Domanda:in Argentina prima del defolt come hanno fatto a mandare via il presidente De Larua con manifestazioni pacifiche?
In questo paese pacificamente non ti fila nessuno puoi morire facendo scioperi della fame sperando che ascoltino le tue richieste.

alberto tartara 18.10.11 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ma perché io mi chiedo , chi ce lo fa fare ad manifestare ancora in questo modo ? Gli mettiamo il pane tra i denti ...dobbiamo trovare un sistema silenzioso di organizzare la manifestazione a Roma , non sempre la divulgazione e un bene .si rischia il degenero poi come domenica ..

Riccardo conselvan 18.10.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori