Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Napolitano e la secessione


napolitano_garibaldi.jpg

I discorsi di Napolitano non vanno capiti, ma interpretati, quando ci si riesce. I suoi moniti sono spesso imperscrutabili e fuori tempo massimo. A Napoli ha detto, insieme a cose ovvie, frasi da non sottovalutare. Che la Padania non esiste è vero. Lo sa anche Bossi. Uno Stato Lombardo Veneto invece non è grottesco, infatti è già esistito in passato, come la Repubblica di Venezia è esistita per mille anni e potrebbe in futuro ritornare a esistere. Se ci fosse un referendum indetto dalla Regione Veneto per la secessione la stragrande maggioranza voterebbe per il si. E poi? Dopo il plebiscito si bombarderebbe il Veneto, come è avvenuto per la Libia, o Maroni lo militarizzerebbe come la Val di Susa? E' evidente che sono reazioni impossibili. Il Veneto, semplicemente, se ne andrebbe per la sua strada. Per evitarlo le minacce non servono, ma è necessario che questa classe politica si tolga dai coglioni al più presto. I politici sono i veri istigatori alla secessione.
"Nell' ambito della Costituzione e delle leggi non c' è spazio per una via democratica alla secessione". E allora? La Costituzione e le leggi dei vari Paesi non hanno mai impedito che avvenissero secessioni sanguinose, come nei Balcani, o morbide come la separazione condivisa tra Repubblica Ceca e Slovacchia. Bisogna intervenire in tempo sulle cause che portano alle divisioni, non condannare gli effetti. Perché siamo arrivati a questo punto? Di chi sono le responsabilità politiche? "Nel 1943-44 l' appena rinato Stato italiano, di fronte a un tentativo di organizzazione armata separatista, non esitò a intervenire in modo piuttosto pesante con la detenzione di Finocchiaro Aprile". Queste parole, minacciose, a chi sono rivolte? Non sono dette a caso. Ma non siamo nel 1943 e dubito che si possa, ad esempio, bloccare l'autodeterminazione del Sud Tirolo. Se questo dovesse avvenire dichiareremmo guerra all'Austria?
'Nell' era della globalizzazione la Padania sarebbe costretta a calcare "la scena mondiale competendo poi con la Cina, con l' India, con il Brasile, con gli Stati Uniti, con la Russia... "'. Quindi l'Unità d'Italia avrebbe la finalità di competere economicamente in un mondo globalizzato? Se lo sentisse Lenin o anche solo Mazzini... Il mondo va in una direzione diversa da quella ostinata e contraria (e centralista) di Napolitano. Le nazioni decentrano sempre più la gestione del territorio, persino l'applicazione delle leggi. Negli Stati Uniti, ad esempio, la prima potenza economica mondiale, ogni Stato ha le sue leggi: si può applicare la pena di morte in uno Stato, mentre in quello confinante non è in vigore. L'Olanda ha le dimensioni grosso modo del Lombardo Veneto e compete in modo egregio nello scenario mondiale con titoli di Stato da tripla A, nel frattempo l'Italia, unita dal Monte Bianco a Capo Passero, sta scivolando verso il default.
L'Unità d'Italia è avvenuta con una feroce guerra di occupazione del Sud da parte dell'esercito sabaudo con un milione di morti e milioni di emigranti. La cassa dei Borboni, uno Stato legittimo, venne trasferita a Torino. Le mafie si svilupparono dopo l'Unità. Perchè Napolitano non lo ricorda? L'annessione del Sud avvenne nel sangue di patrioti chiamati briganti. E' Storia, forse è meglio ricordarla se vogliamo veramente guardare avanti.

Senza pensioni

Senza pensioni - di Walter Passerini e Ignazio Marino
Un futuro da poveri.
Acquista oggi la tua copia.

2 Ott 2011, 14:00 | Scrivi | Commenti (1044) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: Bossi, Finocchiaro Aprile, Lombardo Veneto, Maroni, Napolitano, Padania, Repubblica di Venezia, Sud Tirolo

Commenti

 

E La Liguria dive la mettiamo? Anche lei merita l'indipendenza, forse più di ogni altra regione italiana, visto che è l'unica a non aver MAI votato un plebiscito di annessione. W Liguria libera!

Alex Bettucchi 11.10.14 16:45| 
 |
Rispondi al commento

la secessione è sicuramente un'invenzione dei politici al fine di istigare il popolo a mettersi l'uno contro l'altro per prendere voti. partiti come la lega hanno convinto per anni i cittadini del nord d'italia che quest'ultima fosse un paese diviso inventandosi vere e proprie favole quali la padania, il dio po ecc.
In un mondo che inevitabilmente si sta indirizzando verso un processo di globalizzazione è medioevale pensare ancora a secessioni e divisioni, la secessione è una parola vecchia, appartenente ad un'epoca oramai remota e priva di significato. Fra 100 o 200 anni l'intero pianeta terra potrebbe avere un unico governo mondiale e pensare che esistano ancora politici che predicano la secessione e l'odio fra persone appartenenti allo stesso paese è veramente raccapricciante.

il futuro è nella comunicazione fra le persone è finita l'era dei partiti.

Alessio Lancioni Commentatore certificato 07.07.12 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"....ognuno difenda la sua patria , Venezia, fino alla morte."

Scipione Maffei , VR 1732

San Marco sempre

stefano stefanos, venezia Commentatore certificato 18.10.11 22:29| 
 |
Rispondi al commento


"...ognuno difenda la sua Patria, Venezia, fino alla morte...."

Scipione Maffei . Vr 1732


San Marco sempre

stefano stefanos, venezia Commentatore certificato 14.10.11 22:53| 
 |
Rispondi al commento

se le cose stanno così, se questo è lo stato allora torniamo ai comuni!
Almeno quando un amministratore fa qualcosa di sbagliato so con chi prendermela e posso anche farglielo capire affrontandolo per strada.

ciro iengo (kyrosoryk), Portici (NA) Commentatore certificato 11.10.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Noi cittadini lavoratori non dobbiamo metterci l'uno contro l'altro per pregiudizi politici e ideologici. E' evidente che tanti cittadini del nord, soprattutto quelli che lavorano in proprio, si sentono tartassati dalle tasse. D'altra parte la maggioranza dei cittadini del resto d'Italia lavora onestamente (non sto qui a parlare di lavoro in regola o in nero, perchè quando si è nel bisogno va bene tutto e non si deve essere criminalizzati). I veri sprechi sono fatti solo da una piccola percentuale di persone che accumulano risorse alle spalle degli altri, per i motivi che Beppe ci sta spiegando da anni. Quindi consiglio a tutti di non accapigliarsi in diatribe da cortile ma di capire che il vero problema è questo Stato che protegge sempre e solo poche persone. Consiglio anche di non evocare spargimenti di sangue inutili ma di capire le ragioni degli uni e degli altri, per portare avanti questo movimento di cittadini che vuole sempre di più trasparenza nella pubblica amministrazione, uso equilibrato delle risorse, lavoro serio e onesto per tutti, e fine degli arricchimenti inutili di pochi personaggi. Smettiamola quindi di accapigliarci fra noi, da nord a sud, perchè così facciamo solo gli interessi di quei pochi che vogliono mantenere lo status quo. Piuttosto cerchiamo di mettere in campo idee positive per il futuro di questo movimento, per avere la possibilità, non così remota, di poter amministrare l'Italia in maniera più equa e più giusta. L'Italia tutta ha le risorse per uscire dalla pericolosa situazione in cui è stata portata dai potenti da cui è stata governata (politici e imprenditori). Quindi ora avanti tutta con le proposte per risolvere i problemi dal nord al sud. E lasciamo stare le divisioni ed anche gli spargimenti di sangue. Dobbiamo pensare di essere tutti sulla stessa barca e remare nella stessa direzione, con serietà, trasparenza, considerazione degli altri (perchè tutti hanno delle ragioni) e impegno per trovare soluzioni ai problemi.

marco biondi 08.10.11 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè Grillo non ricorda mai che il Piemonte ora è una colonia dell'italia? e che noi abbiamo una altissima percentuale di politici meridionali che ci comandano? Se la mafia si è spostata da Sud a Nord, chi comanda ora lo stato? Sono i Piemontesi i rudi, barbari, sanguinari conquistatori, oppure sono quelli del Sud?

Marco M 08.10.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Deve essere davvero umiliante per gli italiani,questa paura che una parte del paese,possa fare un altra strada,magari non così fallimentare come quella italiana.Mi impressiona ogni volta la violenza con la quale qualcuno decide cosa si può pensare e fare e cosa non si deve...non ho vissuto per fortuna il fascismo del ventennio però mi sembra che questi anni non siano migliori.

flavio rocco 07.10.11 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Oggi il Cavalier Berlusconi è volato dal suo amico Putin per festeggiarne il compleanno...
ma chi paga?

Alberto Pillon 07.10.11 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Secassione per la padagnocca!

Valerio massimo 06.10.11 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Spero di non sbagliare post.
Sui Referendum anti-Porcellum, devo dire che ora c'è un gran fragore per la quantità di firme raccolte, ma sapremo entro il 10 febbraio 2012 (termine entro cui si dovrà pronunciare la Corte Costituzionale) che nessuno dei referendum proposti e sostenuti da IDV, PD & Co sarà ammissibile.
La ragione, per chi ha voglia di informarsi, sta nella sentenza 29/1987 della Corte Costituzionale con cui si affermò che:
«l’organo, a composizione elettiva … non può essere privato, neppure temporaneamente, del complesso delle norme elettorali contenute nella propria legge di attuazione.»
Questo principio è ribadito da tutta la giurisprudenza successiva, vale per la legge elettorale dei due rami del Parlamento e significa che il referendum in materia elettorale è ammissibile se dall’abrogazione della legge vigente emerge una normativa immediatamente applicabile: se cioè si può andare a votare senza bisogno di ulteriori interventi legislativi.
Il Mattarellum ha segnato il passaggio dal Sistema Proprorzionale al Sistema Maggioritario (con premio di maggioranza) basato sui Collegi Uninominali, ma il Porcellum, ha soppresso i Collegi Uninominali ed ha previsto liste bloccate (le liste dei nominati stabilite dalle segreterie di partito).
Con l'abrogazione parziale o totale della Legge Calderoli non resuscitano i Collegi Uninominali ed una norma abrogata è cancellata definitivamente dall’ordinamento, non resuscita se successivamente è abrogata la norma abrogante.
Se ci fosse un esito positivo del referendum si avrebbe una legge elettorale che non può essere attuata (mancano i Collegi Uninominali su cui è basata). Ma l'unico organo che può ripristinarli è il Parlamento!
Voilà!...l'ennesima presa in giro è servita!

Francesca Bettini Commentatore certificato 06.10.11 14:32| 
 |
Rispondi al commento

questo post è di una insulsaggine unica!
ma Beppe Grillo li legge prima che vengano pubblicati sul sito?

il cosiddetto lombardo-veneto, o padagna che dir si voglia, prima dell'unità d'Italia, e per decine di secoli, era il nulla assoluto, al giogo di stranieri che ne facevano scempio un giorno si e l'altro pure;

dopo l'unità, poichè la monarchia era del Nord, si pensò bene di depredare il Sud e di fare strage di tutti quelli che a ciò si opponevano, appellandoli anche come Briganti e delinquenti (la prima manipolazione dei mass media in Italia, cioè lo stravolgimento della realtà ad uso e consumo del potere al comando!).
quindi, dopo essersi ingrassati a spese dei soggiogati cittadini meridionali, ecco che la parte più gretta e becera della popolazione del Nord pensa bene di scaricare ciò che non può più essere munto come una vacca, ed andarsene per proprio conto; Bene!
Ma quando ciò avverrà, e ci saranno due o più Stati al posto dell'Italia, che questa gente qui sappia bene una cosa: non uno spillo, o un servizio o la qualsiasi cosa potrà essere esportata e venduta all'Italia, perchè il grave atto della secessione porterà ciò come conseguenza inevitabile,
e ciò andrà a tutto vantaggio delle imprese del Sud, che potranno fiorire e svilupparsi molto meglio che non ora o nel passato.
Io non sono contrario alla secessione, anzi:
vista la situazione attuale dell'Italia potrebbe anche essere la unica soluzione a tanti problemi, ma ciò che mi disgusta sono le affermazioni egoiste di chi dall'unità d'Italia ci ha solo guadagnato, rubando ed uccidendo!

gerardo d'aquino, l'aquila Commentatore certificato 06.10.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Bravo,
hai detto proprio bene, ho trovato anch'io le frasi del Napolitano estremamente anti-democratiche nei confronti di chi, come me, da Veneto chiede di tornare alla nostra antica, mai dimenticata e sempre amata Serenissima Repubblica.
Difatti, vorrei proprio che si tenesse un referendum, giusto per vedere quanti Veneti la pensano come me.

Luigi Cifra, Padova Commentatore certificato 05.10.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'altro giorno ho guardato un tg in tv (non guardo la tv da circa 25 anni ed è stato un caso che in quel momento mi trovassi in un bar collegato con una rete mediafecc) e l'idea che mi son fatta, vedendo i brutti ceffi che ci governano, tutti sorridenti e orgogliosi del loro operato, è che il gioco di chi ci sta governando da troppo tempo è, da sempre, quello al massacro.
Il progetto della Lega al governo, con nani e ballerine a contorniarli, secondo me è stato pianificato sin dall'inizio per far cadere il governo e riuscire a lavorare seriamente sulla recessione... ops, secessione.

Ora io mi chiedo, ma li sbattiamo fuori sul serio questi pagliacci che ci stanno distruggendo presente e futuro???

Goretouch 05.10.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste alcun modo democratico per cui la Repubblica Italiana possa impedire il referendum per l'indipendenza della Padania.

E' l'Onu a dirlo.

http://www.un.org/ga/search/view_doc.asp?symbol=A/65/286&referer=http://www.un.org/Docs/journal/Fr/latestf.pdf&Lang=F

Bye Bye Italia, sono finiti i tempi cupi, viva la felicità e la libertà.

Simone S. 05.10.11 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Diamo una mano a chi sta facendo molto per tutti noi

www.presidiomontecitorio.it

Loris C. Commentatore certificato 05.10.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento

hjhgjkhjk

Celeste Amoruso Commentatore certificato 05.10.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Articolo 1:
l'italia è una repubblica fondata sul pubblico impiego.

Il pubblico impiego genera non assunzione di responsabilità, presunzione di saggezza, arroganza di posizioni.

Genera anche false apettative sociali, quali il doppio pubblico impiego familiare (marito e coniuge) il triplo pubblico impiego carpiato (padre madre e figlio impiegati, la reversibilità delle pensioni da pubblico impiego.

Il pubblico impiego, nel non avere responsabilità sulle pubbliche spese alimenta infine la criminalità a lui collegata.

I faccendieri, la mafia degli appalti pubblici, persino il pizzo (riscuoto le tasse al posto dello stato) sono manifestazioni di una criminalità abituata ad essere collegata al pubblico impiego.

Togliamo o quantomeno riduciamo il pubblico impiego del 70% e avremo ottenuto i seguenti vantaggi:

- riduzione della spesa pubblica
- riduzione del potere d'acquisto con relativa riduzione dei consumi
- riduzione delle imposte su beni e servizi a compensazione dell'inflazione dovuta alla riduzione dei consumi.

Quando parlo di pubblico impiego intendo:
- riduzione numero di parlamentari ed elezione in proporzione a numero votanti per collegi
- abolizione regioni e provincie
- riduzione rappresentanza comunale solo a sindaco
- abolizione quartieri
- abolizione partecipate locali e statali

Re Sponsabile Commentatore certificato 05.10.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Quanto è caduto in basso Grillo.
Ok, è vero che al nord sono stuffi di pagare le tasse per sostenere il sud.
Ma è vero o no che fin da quando è nata l'Italia tutti gli investimenti economici i potenziamenti delle reti stradali, dei settori industriali sono stati fatti al nord a scapito del sud?

Stiamo pagando ORA la pessima poltica economica unitaria del nostro paese, che ha sempre privilegiato il nord.

grillo questo non lo dice.

E francamente cercare di far leva su una tematica così delicata è da farabutti.

E solo un ignorante può paragonare gli USA e il federalismo USA all'Italia.

L'Italia deve essere unita, e il sud DEVE crescere.
Le classi dirigenti incapaci di migliorare le prospettive economiche del sud devono sparire.

E il Veneto, la Lombardia, e le ricche regioni del nord, devono solo ringraziare la pessima gestione dell'economia meridionale se ora sono così ricchi.
PS La mafia è nata per sostituire lo Stato laddove questo era assente e colmare la carenza enorme di risorse del sud. Poi, ma solo poi si è evoluta.

Non fatevi prendere in giro da un comico che fa leva sui nostri sentimenti per dire stronzate.
Napolitano è l'unica nostra grande garanzia di rigore, etica, morale, e intregrità politica.

A grillo queste virtù non appartengono.
Non sa neanche cosa sia l'amore e il rispetto per la PROPRIA Nazione.
Insomma, è come il resto degli Italiani.


Andrea Rini 05.10.11 01:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egr. Grillo. spero che lei non intenda larvatamente o meno inneggiare ad una secessione morbida. Napolitano, in questo caso, ha detto le parole giuste: chi vuole agire per separare l'Italia si prepari ad una dura risposta. Senza chiacchiere stavolta.

Ivan de La Boetie 04.10.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento

dividersi non porta a niente di buono,se fosse saremo 2 merde di nazioni,adesso siamo solo una........

mirco mari, civitanova marche Commentatore certificato 04.10.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

In Canada hanno già fatto tre referendum per separare il Quebec francofono dal resto del paese.
L'ultimo è fallito solo per colpa degli immigrati italiani, il prossimo avrà successo.
La inesistente Cecoslovacchia, si è divisa in due Stati senza patemi d'animo, la Scozia presto potrà pronunciarsi sull'indipendenza, in Belgio si parla di dividere il paese da tempo senza problemi.
Tutte realtà come l'Italia e la Padania, differenze linguistiche, storiche, etniche, culturali, stati artificiali oppure nati per conquiste militari.
Secondo l'ottuagenario Napolitano invece solo da noi è proibito consultare la popolazione se dividere due popoli diversi: bell'esempio di democrazia!
Così la Padania subisce la colonizzazione italiana, sfruttamento economico, imposizione culturale (il piemontese ed il veneto sono riconosciuti come lingue eppure l'Italia nega il bilinguismo), invio di immigrati per diminuire l'elemento autoctono, secondo l'esempio di quanto fece il fascismo per italianizzare l'austriacissimo Sud Tirolo. Oltre che colonizzatori pure fascisti.
All'Italia servono i nostri soldi e zitti! Guai a rivendicare diritti riconosciuti a quasi tutti i popoli del mondo (ove esiste la democrazia).
Pur di negare la verità ormai la Storia insegnata nelle scuole è diventata una barzelletta, un accumulo di falsità e menzogne e da quel che leggo c'è gente che ancora ci crede.
Perché l'Italia ha così paura della Padania indipendente? sarà che tanta gente dovrà smettere di fare il mantenuto?

Marco G. 04.10.11 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Io sono per l'autodeterminazione regionale: ad esempio Roma Stato a se stante. Edificazione di mura a delimitazione del territorio, sfanculamento del Vaticano da qualche altra parte, sfanculamento di Bossi e delle sue Trote fuori dalle mura, dazi doganali e pagamento di un contributo all'erario Romano per diritto di soggiorno o attraversamento all'interno delle mura.
Roma sopravviverebbe, il lombardo-veneto non lo so.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.10.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Credo di aver capito il discorso, alquanto male articolato, del signor Grillo. Cio' che lui chiede, è una netta presa di posizione del Presidente Napolitano che dovrebbe ammettere, una volta per tutte, cio' che i libri di storia hanno fin'oggi omesso, vale a dire: le stragi compiute da Garibaldi & company nel Meridione d'Italia ed i furti pepretati ai danni delle casse dello stato borbonico da parte dei savoiardi. Il signor Grillo chiede che una volta per tutte che i Briganti vengano chiamati con il loro vero nome, cioè: Patrioti. Il signor Grillo, credo, voglia comunicare che è inutile che Napolitano, da buon Presidente della Repubblica, continui con la solita solfa dell'Unità d'Italia, del romanticismo ecc. se si omettono tali fondamentali argomentazioni, visto e considerato che questi infamoni separatisti fanno sul serio. Hanno i mezzi e credono purtroppo in ciò che dicono e fanno. Percio' è necessario riscrivere correttamente la storia d'Italia e condivido a pieno cio' che con questo post un po' confuso ha voluto dire il signor Grillo...il quale non credo assolutamente mi sia diventato separatista di botto!
Saluti

vito b. Commentatore certificato 04.10.11 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Leganord=Mafia - Mafia=Leganord

Per i babbei padanilegaioli che non comprendono l'equazione diciamo...
Chi ha permesso a berlusconi di rimanere al potere negli ultimi 17 anni con conseguenze spaventose ? Chi si è trasformato da partito del popolo a partito casta ?
Chi è stato condannato per tangenti enimont? Chi si è reso responsabile in prima persona della legge porcata ?

Dopo Milanese anche il ministro delle politiche agricole Romano è stato salvato. La Lega si allinea alla posizione della maggioranza e il ministro dell'Interno nega persino le critiche della base.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/24/romano-maroni-non-ce-motivo-di-sfiduciarlo/159752/

Leghisti e legaioli avete salvato l'ennesimo delinquente un certo "milanese", ora salvate anche Romano, capisco che ormai siete romani, fate una cosa seria nella vostra vita seppellitevi e questo paese comincerà a respirare un'aria più pulita !

http://www.repubblica.it/politica/2011/09/22/dirette/milanese_voto-22047813/

Andate a lavorare o seppellitevi anche se la prima opzione è impossibile per voi avete scelto la politica per far soldi, ben sapevate che era un'occasione unica e irripetibile, quindi non vi resta che la seconda opzione tanto prima o poi la morte arriverà anche per voi e c'è già chi spera sia prima possibile.
E vai con l'ampolla cosa ci avete messo dentro pipì o cianuro?Poi il bossoli dice "Speriamo che l'acqua del Po ci porti fortuna" mi domando a chi spero porti fortuna ai cittadini italiani che ne hanno piene le palle delle balle dei segaioli padani.Andate a lavorare in miniera razza di ignoranti, adoratori del vuoto, idolatri perenni.
http://www.corriere.it/politica/11_settembre_16/bossi-monviso-italia-padiana_930b1c38-e059-11e0-aaa7-146d82aec0f3.shtml
Castelli leganord. Sono povero Guadagno solo 145mila euro l'anno. Così il viceministro alle Infrastrutture durante la trasmisisone de La 7 'Piazza pulita' http://espresso.repubblica.it/dettaglio/castelli-sono-povero/2160919

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.10.11 13:45| 
 |
Rispondi al commento

io sogno un'europa divisa in regioni e governata da uno stato centrale ,io mi sento italiano ma mi sento diverso da un molisano (sono piemontese)o da un pugliese . In fondo il modello americano è forse il migliore che c'è .Io voglio essere europeo , fratello di un catalano come di un laziale ... io voglio l'EUROPA.

mario ferraris 04.10.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Quando ad un matrimonio ci si siede ad un tavolo fra tanti .... si tende a riunirsi con un qualche criterio .... non sempre condivisibile ... ma che risponde a precise necessita':

- un tavolo "separato" per i bambini o i ragazzi che cosi' sono liberi di fraternizzare senza disturbare gli altri
- oppure ci si riunisce per gruppi familiari ...
- o ... i vegetariani .... o ...

insomma un certo criterio permette di raggiungere qualche risultato ottimale.

Nessuno (credo) mette in discussione oggi l'unita' d'Italia ..... (nel nostro ipotetico pranzo di nozze nessuno pensa di mandare alcuni invitati in pizzeria ed altri al ristorante ...)
si cerca solo di ottimizzare le opportunita'

cosa che l'attuale divisione pare non risolva minimamente

con il risultato che qualcuno pensa di risolvere il problema cancellando ... distruggendo ... invece di rinnovare.

Oggi ci troviamo alla stessa tavola:
astemi ed amanti del buon bicchiere,
carnivori ... e vegani,
...
forse nel desiderio di amalgamare scelte nella errata convinzione che l'essere uguali sia la soluzione migliore ....
siamo uguali .... pur con tante differenze ..
.
"vive la difference" .....

lui la plume 04.10.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Andarsene? Beh, che paghino almeno le quote latte, prima!
Comunque le parole di Napolitano sono sacrosante specie in quanto rivolte ai capi leghisti, cioè quella manica di teatranti che dopo essere stati al governo per 8 degli ultimi 10 anni ed aver fatto tutto il caxo che hanno voluto (per esempio le quote latte ci costeranno 4 miliardi di euro di sanzioni...) ora, difronte al disastro, urlano a favore della pancia leghista (più infestata di batteri del mio intestino tenue...) "secessione".
Sti cazzi! Più che moniti bisognerebbe che qualcuno ricordi a Bossi&Co, oltre all'inettitudine del Trota ed al nepotismo imperante, sopratutto che sono loro ce stanno al governo...
La verità? La verità è che sono dei teatranti e fa bene il Capo dello Stato a trattarli come tali...Fanno il referendum e se vanno? Vedremo: 100 anni fa centinania di migliaia di innocenti furono sterminati, al Sud, in nome "dell'unità". Non è detto che, oggi, non gli si possa ricambiare il favore...
PS: il paragone tra l'Olanda, già potenza coloniale e il "lombardo-veneto" non regge ed è, questo sì, davvero grottesco...A tal proposito di tenga presente anche del fatto che il "mitico" PIL lombardo discende dal fatto che a Milano c'è la Borsa e che comunque essa risulta essere la SEDE LEGALE di centinania di migliaia di società, sopratutto quelle d'importazione, che però hanno sedi operative altrove (magari in Sicilia) e che, quindi, il giorno dopo la separazione il "mitologico PIL" milanese si sgonfierebbe più in fretta din un palloncino, semplicemente perchè a quel punto "estero per estero", le centianaia di migliaia di società italiane che oggi hanno la sede legale a Milano la sposterebbero in Lussemburgo...

Antonio Terrone 04.10.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento

LEGANORD = MAFIA - MAFIA = LEGANORD

Non credo i padani capiscano questa equazione, la speranza è comunque l'ultima a morire, infondo qualcuno in grado di leggere da quelle parti potrebbe esserci.


Calderoli: “Berlusconi ci ricattò sul Porcellum, con Casini e Fini”. Ma non spiega come.
Il ministro leghista, intervistato dal Tg1, evoca oscuri retroscena sulla legge elettorale che ha determinato la scelta di due parlamenti, nel 2006 e nel 2008. Non aggiunge alcun dettaglio, e il giornalista si guarda bene dal chiederglielo. Pisapia: "Non racconti balle, la sinistra si oppose in ogni modo". Casini: "Votare subito"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/02/calderoli-berlusconi-ci-ricatto-sul-porcellum-con-casini-e-fini-ma-non-spiega-come/161631/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.10.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento

@Francesco Onorati:

Non ero provocatorio, la mia era ed è volontà di capire qualcosa di più.

C'è parecchio il dente avvelenato su questo argomento.

Son sicuro che qualcuno del Regno delle 2 Sicilie volesse veramente appartenere al regno di sardegna.
L'assedio di Palermo con la popolazione che si allea ai garibaldini ne è un segno.

Mi piacerebbe comunque leggere qualcosa di più sull'argomento.
Quindi più che pontificare, ti chiederei di ci tare fonti.

Viva l'Italia (veramente!! siam tanti popoli in uno stivale!!!)

Camillo Benso 04.10.11 09:49| 
 |
Rispondi al commento

@camillo benso conte di cavour

Caro Camillo Benso,

Mi rivolgo alla sua figura di lacchè e di finto statista sabaudo, Lei che non ha mai messo piede nel Regno delle Due Sicilie, perchè sarebbe stato inesorabilmente preso a calci nel deretano, Lei che prendendo ordini dagli inglesi e dai suoi mantenitori sabaudi, sfruttando macchiavellisticamente la buona fede di giganti dell'ideale Repubblicano come Giuseppe Mazzini e Giuseppe Garibaldi, ha provocato l'annessione del Regno delle Due Sicilie florido e progredito al suo regno savoia indebitato ed arretrato, al puro scopo di sottrargli risorse e casse, mi rivolgo a Lei, che provò a coinvolgere, truffando la sua buona fede, lo stesso Giuseppe Verdi, (aveva un debole per i Giuseppe per caso?) affinchè con il suo meraviglioso operato artistico convincesse il popolo del Regno delle Due Sicilie a non ribbellarsi all'annessione più cruenta della storia d'Italia e d'Europa, per giunta con una guerra giammai dichiarata, ebbene, Lei che è solamente un vigliacco della peggio specie, si ricordi dei patti scellerati che i suoi emissari o forse lei direttamente (chi mai lo saprà?) avete contratto con la mafia e la camorra, fenomeno assolutamente folcloristico e marginale allora (dovuto ad altre dominazioni come quella spagnola del '600), per controllare un territorio immenso per voi e che non sareste mai stati in grado di controllare da soli neanche con l'aiuto degli inglesi, si ricordi del primo atto che compì appena Giuseppe Garibaldi ebbe consegnato il Regno delle Due Sicilie al vostro ducetto savoiardo e cioè estromettere dalla storia il corpo dei Garibaldini sottraendogli le armi e la rappresentanza politica.

Detto questo la saluto caro lacchè, con l'augurio che almeno non si permetta più di propinare all'uditorio ed ai lettori tali nefandezze.

Francesco Onorati, Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.10.11 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Credo solamente che indipendentemente dall'età (Fantozzi rag. Ugo diceva che i potenti andavano in pensione alla quinta,sesta età,cioè mai ) ,la carica del presidente della repubblica sia proprio inetta,inutile e dispendiosa per il popolo italiano.Si pensi solo agli accompagnatori che c'ha un omino del genere alla faccia di chi muore di fame.

CRESCENZO I., AFRAGOLA Commentatore certificato 04.10.11 07:25| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perchè Beppe continui a dire che le mafie siano nate dopo l'invasione sabauda.
Ho letto Cesare Abba in particolare la storia del Mille (http://it.wikisource.org/wiki/Storia_dei_Mille)

In un passaggio parla della "Maffia" come risultande del feudalesimo.

Poi si sa che le "maffie" sono contro le regole e quindi anche contro la leva obbligatoria, che fu applicata anche nei territori conquistati al sud.

Dire che l'Obbligo di Leva sia il motivo della nascita della mafia è sbagliato.

Se sbaglio correggetemi... ma vorrei delle fonti...

Camillo Benso 04.10.11 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Sig. Grillo inizi a leggere libri di storia e non "Gente" o "Di più tv". Ogni frase è buona per vendere populismo.

Davide Contu 04.10.11 00:02| 
 |
Rispondi al commento

In fondo se oggi la sardegna si separasse dall'Italia non starebbe meglio?Allevatori picchiati e respinti alla "frontiera" per chiedere pochi centesimi in piu' sul latte,un isola usata come poligono,usata come spiaggia per ricchi paperoni arroganti.Questa sarebbe l'unita' d'Italia?E allora di cosa stiamo parlando?Fossi sardo me ne fotterei di voi italiani,ci sputerei sopra.L'Italia sarebbe stata diversa se a Teano Garibaldi avesse sparato in fronte a Vittorio Emanuele,l'unica cosa da fare,altro che "obbedisco".Ma da un ladro di cavalli,per quanto eroico,non si poteva pretendere di più.La secessione c'e' gia' stata da tempo e nessuno se ne accorto.Se domani si separasse sul serio qualche pezzo del paese qualcuno si muoverebbe per salvarlo?Grillo farnetica ancora che lui con 30 grillini fa questo e quello,povero illuso.
Per salvare questo paese puo' servire solo:1 bloccare tutto in uno sciopero totale finche' non se ne va questa classe politica.
2 misure piu' dure e reazioni al potere molto meno pacifiche,senza pieta' e fino alle estreme conseguenze.
3 tiriamo a campa'.
Ogni altra ipotesi e' pura fantasia di qualche sfigato che ci crede.

Alessandro Gabrielli, Velletri Commentatore certificato 03.10.11 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Certo che se vi arrabbiate contro qualcuno che rivendica il proprio diritto a non riconoscersi in un'unità pseudo politica "acquistata" con la forza e la complicità di poteri "forti" non avete capito veramente niente della realtà in cui vivete. Mi spiace degli avi morti sul Carso (in maniera eroicamente purtroppo inutile), mi spiace per tutte le cagate che via hanno propinato a scuola sulla "liberazione" dagli oppressori austriaci, ma se vi informaste UN POCHINO di più rispetto alla formazione di scuola media o, peggio ancora, da discorsi politici da bancone del bar, probabilmente riuscireste a comprendere come gli eventi storici e le volontà popolari siano state piegate, distorte e divulgate come meglio piaceva a chi continua a mettercela nel culo grazie proprio alle divisione che sono state instillate in 150 anni di propaganda (scusate i francesismi....)
Ciao

a zulio Commentatore certificato 03.10.11 22:08| 
 |
Rispondi al commento

No Amigo BENITO,

Non accetto este discussioni,

Io ho DATO LA MI VIDA per portar la libertad a el pueblo Boliviano , non porquè c'erano motivazioni etniche o magari anche genetiche o cose rassiste como quelle de esta Lega nord, ma soltanto porquè era el pueblo che voleva la indipendenza.

Ora cosa me toca sentir, in uno estado euroeo , che se un tal pueblo chiede de decidere per se stesso , glie lo si deve negar con la mitraglia.

No no, benito, io credo che el popolo a 5 estrelle non la pensa così, è soltanto confusso de tutte le cose razziste che la Lega nord ha detto

Ma credimi BENITO, non està vero che i ragassi del movimento 5 stelle stanno seguendo le tu orme,

Sono soltanto abituati a pensar a esti discorsi come a discorsi rassisti, ma son seguro che è solo porquè non hanno tiempo de pensar con profonditad...

A chi chiede la libertad con modo democratico anche gli amici del movimiento 5 estrelle non potranno dire di no,
Benito torna da dove estai venido.

ERNESTO 'El Che' GUEVARA, La Habana Commentatore certificato 03.10.11 21:49| 
 |
Rispondi al commento

...spero che siano i 30 gradi di Genova che ti fanno scrivere queste boiate! L'unità d'Italia sarà stata frutto di un'invasione del nord al sud ma guai ad avallare tesi scissioniste fuori dalla storia. Spero che ti spiegherai meglio in un tuo prossimo post.

Davide Migliorino 03.10.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Ah, poveracci quelli che credono ancora nella democrazia, l'ho ampiamente dimostrato che qualche bella dose di manganello e olio di ricino fanno passare la voglia di fare i galletti a tutti i Lombardi e Veneti.

L'I t a l i a è una e indivisibile,

Volete un referendum democratico? volete che il vostro futuro dipenda dalle decisioni del popolo?


COl cavolo!!! SOLO MANGANELLO E OLIO DI RICINO!


Come dimostrano tutti i miei camerati che commentano in questo blog, In italia siamo in tanti che la pensano così :

SPEZZEREMO LE RENI
Alle vostre stupide richieste democratiche!
Non decide il popolo, decido io!


Faccetta Lombarda sarai Romana! Per sempre.

Grazie per avermi resuscitato in questi commenti, popolo a 5 stelle.

Benito M., ROMA Commentatore certificato 03.10.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Non seguite le orme di mussolini amigos, lasciate la libertà ai popoli che la chiedono, esto es un principio che siempre ve deve guidar!

El pueblo unido jamás será vencido!

ERNESTO 'El Che' GUEVARA, La Habana Commentatore certificato 03.10.11 21:17| 
 |
Rispondi al commento

" ... uno Stato Lombardo Veneto invece non è grottesco, infatti è già esistito in passato"... Stato Lombardo Veneto? Bohhh! non è mai esistito; allora, nel Risorgimento, era una purissima espressione geografica, per indicare territori da prendere all'Austria e annettere al regno di Sardegna.
Chi scrive questi post - sei proprio te tu, Beppe? - dovrebbe studiare bene prima di dire parole a vanvera. E TUTTO il post è a vanvera.
Epperò: viva la Lombardia, viva il Veneto, orgoglio dell'Italia.
Beppe vai a nanna.

Tonino Addis 03.10.11 21:02| 
 |
Rispondi al commento

"L'Italia e' una mera espressione geografica" lo diceva gia' Metternich, ...... 150 anni fa!

turi 03.10.11 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa, ma non ho capito il senso profondo dell'articolo: siete contrari o favorevoli all'unità d' Italia? Anche io sono molto critico nei confronti del presidente Napolitano, ma questa volta mi sento di lodarlo per aver difeso il senso di uno stato unitario. Siamo solo e soltanto Italiani, non lombardi o veneti, e impegnamoci tutti per salvarla questa nazione, troppo facile andarcene gridando stupidi inni secessionisti...

Antonio Bozza 03.10.11 20:43| 
 |
Rispondi al commento

napolitano ormai fa solo il palo della banda di delinquenti che ci hanno invasi.

Se qualcuno ha ancora fiducia in lui o è in malafede, o dorme.

fabrizio castellana Commentatore certificato 03.10.11 20:10| 
 |
Rispondi al commento

@Roberto Sisti

Che asserisce "Borboni banda di analfabeti"

Mi permetto di rimandarti alla visione di un documentario completo (da Ulisse - Il Regno delle Due Sicilie - Napoli) ne hai veramente bisogno, comincia da qui se non ti va di leggere libri di storia al posto di topolino e paperino:

http://youtu.be/WE-h12f-Mfs

Con affetto, e senza offesa.


Per me Beppe non avvalla la secessione, ne delinea esclusivamente la possibilità permanendo le attuali condizioni politico-socio-economiche,

chi dice il contrario o è accecato dalla sua superficialità o non sa più leggere.

Riassumo ciò che anche secondo me andrebbe fatto e concorderete che rispecchia in pieno le linee politiche del M5S:

1) La classe politica attuale ci sta conducendo alla disgregazione politica, economica e sociale per cui è auspicabile che scompaia al più presto dalla circolazione,

2) Non basta citare a iosa il motto "Unità" per fare giustizia di ciò che è avvenuto 150 anni fa, ovvero l'annessione cruenta e non dichiarata del Regno delle Due Sicilie florido e progredito al Regno Sabaudo indebitato ed arretrato,

3) Andrebbero RISCRITTI i libri di storia raccontando la VERITA' sui fatti di 150 anni fa. Svelando la verità storica l'intero Meridione (anche questo termine è stato creato al tempo dei Savoia in senso denigratorio) riacquisterebbe la dignità che gli è stata rubata e cancellata dai vincitori, i quali non hanno esitato ad accordarsi con la CAMORRA e la MAFIA per ottenere attraverso di loro il controllo del territorio,

4) La LEGA mente a sè stessa sapendo di mentire, in quanto come il PIEMONTE sabaudo non menziona nella maniera più assoluta ciò che è realmente accaduto 150 anni fa: una vera e propria guerra civile con milioni di morti, e questo viene sottaciuto per convenienza politica.

5) L'Italia andrebbe rifondata nella VERITA', tutto ritroverebbe la sua collocazione e ci sarebbe risposta storica ad ogni nostro problema attuale a cominciare dalla mafia e dal divario NORD SUD, nuova bandiera (non quella sabauda senza lo scudo centrale), nuove divise per i carabinieri (quelle attuali sono sabaude per l'appunto),

6) Nessuno si sognerebbe di dividere un popolo che è stato battezzato col sangue dei combattenti della II Guerra Mondiale, nella VERITA' VIVA L'ITALIA PER SEMPRE!

Questo è quanto penso e credo

Francesco Onorati, Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Borboni banda di analfabeti, didscendenti dei predoni spagnoli che hanno prosciugato le risorse dell'america latina.Fate voi il confronto con il sud italia !!!
Bigotti, da sempre braccio armato del Vaticano latifondisti sfruttatori, schiavisti e fannulloni.Per loro contava solo il blasone e la bella vita di corte, tutto il resto era inutile popolo compreso.Le mafie esistevano già e sono cresciute su queste ingiustizie e arretratezze culturali, mica son nate per colpa dei Savoia.
La salvezza dei Borboni è stata il legame di famiglia con gli Austriaci vero motore innovativo nell'Europa del 700 insieme agli Inglesi.
Basta vedere quanto è cresciuta l'Europa in quei secoli, soprattutto dal punto di vista della cultura e del progresso e quanto ha prodotto l'Italia e in particolare il mezzogiorno.Praticamente nulla. I risultati sono oggi sotto gli occhi di tutti.
Ma quali briganti eroi della resistenza!! Forse qualcuno era anche in buona fede ma la maggioranza di loro era pagata dagli stessi Borboni e dal Vaticano.

roberto sisti 03.10.11 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho compiuto da poco 65 anni e sono naturalmente pensionato (non italiana).Abito in Campania a quattro passi dal Molise (Sannio),negli anni 60 ho dovuto emigrare,avevo due scelte ho andare al nord oppure all'estero scelsi la seconda.
Con questo voglio solo dire che del Veneto e dintorni non me ne frega un ficosecco.Essere discriminati nel suo paese!meglio l'estero.

germoglio 03.10.11 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Anni fa' si guidava in autostrada senza dover rispettare limiti "dichiarati" il limite era inserito nel buon senso del guidatore che doveva essere sempre in grado di "bloccare" la vettura ed evitare gli incidenti.

In quel periodo le corsie autostradali venivano utilizzate nel modo corretto .... ogni tanto si vedeva una scritta minacciosa che comandava:
"piccole cilindrate a destra".

Io ero giovane e pimpante sfrecciavo a 190 kmh con il mio gt junior ... oserei dire .... in perfetta sicurezza.

Con l'auto dal meccanico (la tenevo sempre in perfetta forma) ho guidato una 500 .. velocita max 95 .... pur andando a 70 (gia' troppi per quella vettura) ho rischiato forte per essermi distratto ... credevo di essere fermo ...

Con l'arrivo dei limiti di velocita' le autostrade sono diventate da un giorno all'altro una pazzia ... tutti dovevano andare a 120 .... anche chi normalmente andava piu' piano ...

Ancora oggi si vedono vetture che non tengono la destra pur viaggiando a velocita' basse (anche se al massimo consentito) sulle corsie destinate al sorpasso .... loro pensano ... ho ragione io .... vado a 50 ... che e' il massimo ... e nessuno mi puo' superare .... "follia pura".

Se l'economia di una regione puo' correre piu' delle altre ... perche' bloccarla con leggi assurde ....

Si puo' andare piano ... meno piano .... ma anche molto veloci .... in sicurezza .....

se lo permettiamo ... andiamo meglio tutti

se pretendiamo che tutti vadano veloci non va' bene qualcuno puo' non farcela

se pretendiamo di andare tutti piano non va' bene si perdono opportunita' (chi vuole e puo' correre se ne va') o ci si ritrova tutti fermi.

Probabilmente l'Italia si deve dividere in due o tre stati federati (le regioni come le provincie sono del tutto fuori tempo e dimensione) con regole obiettivi ed impegni diversi .....

A pensarci bene e' gia' cosi .... bisogna solo ricompattare le troppe divisioni di tipo "condominiale".

Mancano 26 caratteri

"Ciao"
ora li ho consumati.

lui la plume 03.10.11 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo va in una direzione diversa da quella ostinata e contraria (e centralista) di Napolitano...

La direzione in cui va il mondo e' sotto gli occhi di tutti: i Paesi piccoli (tipo Olanda,Danimarca,Svezia) riescono a coniugare sviluppo e benessere con un alto livello di giustizia sociale a democrazia; i Paesi grandi (tipo Russia,Cina,India) coniugano lo sviluppo e benessere con un basso livello di giustizia sociale e democrazia.

piero trinchini Commentatore certificato 03.10.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

evviva!! Beppe Grillo autonomista!!!! credo che sia la mossa giusta, per risollevare le sorti del Movimento 5-stelle, che sembra attraversare una fase di stallo. Vedrei bene un'allenza Grillo-Lega Nord nell'era post-Berlusconi. Anzi, ancora meglio, un'allenza Grillo-Lega Lombarda con un ritorno al sano leghismo delle origini.

piero trinchini 03.10.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aggiungo una osservazione sulla "secessione col 9%":
il 9% di cosa? di solito si intende dei voti alle elezioni politiche.
Ora, la Lega è riuscita ad arrivare qualche volta al 9%, ma spesso ha fatto solo il 4%. Questo per vari motivi che non indagheremo qui; ma senza minimizzare, non li si può considerare più di quel che sono. Questa non è la Repubblica dei Sondaggi, dove si cacciano numeri a caso e si chiamano "dati".

Se poi vi fanno paura lo stesso: a me fanno paura per l'ignoranza e la malafede.
Se poi vi sembrano lo stesso un esempio in qualche modo: io gli esempi me li trovo da altre parti culturali e morali, ma non ho questi problemi psycho autoritario/gregaristici (del servo/padrone).
Ma se qualcuno se ne vuole andare, fa bene ad andarsene; se vuole andare da loro, fa bene ad andarci. Faccia presto però.
Ciao EUSTON

p. ., firenze Commentatore certificato 03.10.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Cari Grilli,
non va. Questo discorso sull'Unità d'Italia va cancellato. Se uno vuole esser superficiale qualunquista e ignorante della storia e degli elementi base del diritto, vada altrove. Se si vuol esser razzisti provinciali e il peggio del peggio, prego l'uscita è lì. Se si vuole anche qui dentro sentirsi dire "vergogna", continuare!

Il Lombardo-Veneto intanto erano due province di nuova annessione, riunite in uno "Stato" dall'ImperialRegio governo di Vienna. La Repubblica di Venezia per quanto ci piaccia è decaduta con l'invasione francese del 1796-97, ed ancor più poi con l'annessione all'Impero austriaco (altro che Lombardo-Veneto! quando c'era la Repubblica non c'era l'unione con il granducato di Milano). Le Venezie, e Venezia specialmente, hanno dato molto al Risorgimento italiano, i migliori si sono dedicati e sacrificati. Troppi sono morti nella 1 Guerra Mondiale dalle mie parti in tutto il Triveneto, perché qualcuno possa dimenticarsene o ignorarlo, troppi nella 2 Guerra e nella Resistenza: dubito che il Veneto vorrebbe staccarsi davvero.

Il referendum regionale sui principi della Costituzione italiana non esiste. L'Alto Adige è provincia italiana a seguito di accordi internazionali (accordi DeGasperi-Gruber) e nessuno ha mai discusso o discute il suo status (che tra l'altro è ampiamente pagato dal governo italiano con sovvenzioni d'ogni tipo, che l'altoatesino non avrebbe da Innsbruck).

"Le Costituzioni non impediscono la secessione": perché, c'è qualcuno che la vuole? BeppeGrillo, la vuoi? a che scopo, vuoi la Repubblica di Genova con il suo ordinamento, dove i nobili investivano in Spagna e in casa facevano la carità ad una plebe di camalli? ti sembra un buon motivo per una rivoluzione popolare? vuoi andare nella Lega per esaltare l'ignoranza primigenia del tuo genio locale?
Mi sembra che il disastro educativo della scuola italiana colpisca anche qui oggi. Se si ignora la storia, bisogna studiarla prima di parlare.
Ciao EUSTON

p. ., firenze Commentatore certificato 03.10.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Io questa non la reggo più. C'è un limite anche all'imbecillità.

Meg-togram scrive: "I leghisti sono pochi? E allora? Quanti sono i ribelli libici? Eppure per loro si sono mossi la Francia, la Gran Bretagna e gli Usa. Qualcuno che sta dalla parte dei padani dovremmo trovarlo."

Oddio mio, anche questa dovevamo sentire! I leghisti paragonati ai ribelli libici!!
Margherita, sei fuori dal mondo!
I ribelli libici lottavano contro un governo. I leghisti sono 'il' governo!!!!!
I ribelli libici hanno avuto migliaia di persone uccise da Gheddafi. I leghisti si sono depenalizzati anche il reato di banda armata!!
E tu dici che, se i leghisti facessero la rivoluzione, le potenze europee si muoverebbero per aiutarli a combattere il cattivo governo come hanno fatto con la Libia Francia e Inghilterra (ma quale cattivo governo? Quello di Bossi e Berlusconi?)
Bambina, ma tu stai proprio male!!! Tu sei proprio fuori di cervello! A te ti dovrebbero interdire.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA NORD.

Marco 03.10.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Ribadisco: Beppe non avvalla la secessione, ne delinea esclusivamente la possibilità permanendo le attuali condizioni

politico-socio-economiche,

chi dice il contrario o è accecato dalla sua superficialità o non sa più leggere.

Riassumo ciò che anche secondo me andrebbe fatto e concorderete che rispecchia in pieno le linee politiche del M5S:

1) La classe politica attuale ci sta conducendo alla disgregazione politica, economica e sociale per cui è auspicabile che

scompaia al più presto dalla circolazione,

2) Non basta citare a iosa il motto "Unità" per fare giustizia di ciò che è avvenuto 150 anni fa, ovvero l'annessione cruenta

e non dichiarata del Regno delle Due Sicilie florido e progredito al Regno Sabaudo indebitato ed arretrato,

3) Riscritti i libri di storia raccontando la VERITA' sui fatti di 150 anni fa. L'intero Meridione (anche questo termine è stato creato al tempo dei Savoia in senso denigratorio) riacquisterebbe la dignità che gli è stata rubata e cancellata dai vincitori, i quali non hanno esitato ad accordarsi con la CAMORRA e la MAFIA per ottenere attraverso di loro il controllo del territorio,

4) La LEGA mente a sè stessa sapendo di mentire, in quanto come il PIEMONTE sabaudo non menziona nella maniera più assoluta ciò che è realmente accaduto 150 anni fa: una vera e propria guerra civile con milioni di morti, e questo viene sottaciuto per convenienza politica.

5) L'Italia andrebbe rifondata nella VERITA', tutto ritroverebbe la sua collocazione e ci sarebbe risposta storica ad ogni nostro problema attuale a cominciare dalla mafia e dal divario NORD SUD,

6) Nessuno si sognerebbe di dividere un popolo che è stato battezzato col sangue dei combattenti della II Guerra Mondiale, nella VERITA' VIVA L'ITALIA PER SEMPRE!

Questo è quanto penso e credo.

Francesco Onorati, Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Che sia esistita la Repubblica di Venezia nel passato è cosa non solo vera ma mirabile e che dovrebbe inorgoglire anche un sardo o un siciliano. Che possa esistere nel futuro è "una cagata pazzesca", la Serenissima è nata ed è fiorita grazie a circostanze storiche e tempi storici irripetibili, dov'è ora l'impero Bizantino? Che importanza commerciale ha il mar Mediterraneo ai nostri giorni e nel futuro? Dove sono i grandi imperi centro asiatici che consentivano traffici commerciali a livello continentale e che fornivano ai mercanti latini i privilegi? Quale è la distribuzione di popolazione in Europa, che consentiva ad una popolata Venezia di essere la porta emporio di quel mercato? La storia non va studiata perché si ripete automaticamente, la Storia va CAPITA innanzitutto.

MrTitian 03.10.11 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe PRETENDO una risposta chiara:

sei pro o contro la secessione ?

-----------------------------------------

Pretendo ? Fatti i cazzi tuoi !

Il Movimento non si presta a consultazioni democratiche : prendere o lasciare !!!!!

Su De MAgistris , Vendola, Di Pietro abbiamo deciso COLLEGIALMENTE se buttarli fuori o meno ?

Ha deciso tutto il SANTONE CARISMATICO !

Tu pretendi una risposta ??? Bimbo, non hai capito una cippa di cazzo purtroppo !

italicus scoglionatibus 03.10.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Il problema signor napolitano non è se esiste la padania o no il problema è che esistono, un 60% di napoletani, un 60% di calabresi, che pensano di fare i furbi e sfasciano il paese, con la complicità dei sindacati e dei politici. La gente a napoli per la maggiore lavora a nero a 300 500 700 euro al mese, e tutti gli occupati pubblici a 1500 chi li paga? il nord. Grazie ai sindacati, quindi noi del nord non dobbiamo pagare solo i nostri dipendenti pubblici ma anche quelli del sud. Fino che venivano pagati con i debiti il gioco funzionava, adesso non funziona piu'. Oltre a questo napolitano il problema sono i vecchi come lei, che hanno inventato i diritti quesiti, è ora di finirla ad esempio di pagare la pensione ad un dirigente pubblico 2500 3000 euro, quando a un giovane lavoratore viene riconosciuto uno stipedio di 900 1000 euro a progetto, perchè le aziende non vogliono pagare i contributi, esagerati propio perchè bisogna mantenere una vasta platea di papaveri della pm,spesso andati in pensione prestissimo.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 03.10.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Il paragone con gli US non regge, perche' gli USA non sono delle "regioni" unite ma sono degli "stati" uniti, secondo perche economicamente ogni stato di quelle individualmente regge di piu' di uno intero stato europeo, infatti, anche come dimensioni non sono paragonabili alle nostre regioni ma ai nostri stati.

insomma gli US se si vogliono paragonare vanno paragonati all'Europa, e a quello che un domani speriamo si il nostro futuro come "stati uniti d'Europa".


A parte poi gli interessi di alcuni residenti in un luogo (anche se fossero il 51%) non potrebbe avvenire nessun tipo di secessione pacifica, nel passato guerre son state fatte anche per acquistare posizioni geograficamente importanti o strategiche, il veneto, come qualsiasi altra regione italiana, rappresenta anche questo.

...e poi con questo arazio allora i residenti della provincia di Padova potrebbero chiedere la secessione, cosi come potrebbe fare venezia, ma ti diro di piu' cambiando fronte anche ventimiglia potrebbe chiedere la secessione, i suoi abitanti potrebbero campare benissimo gia grazie al passaggio delle merci. Cioe' in pratica tutti potrebbero chiedere la secessione, anche il nostro palazzo potrebbe farla.

Noi del condominio nr. 18 faccamo refewrendum e ci stacchiamo dal resto d'Italia.
Beppe mi spiace ma stavolta NO

Critichiamo tutti i politici e facciamo vedere tutte le loro magagne, ma guai se per criticare qualcuno facciamo leva su argomenti completamente sballati e da censura.

Denun 03.10.11 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe PRETENDO una risposta chiara:

sei pro o contro la secessione ?

ed il M5S è pro o contro la secessione ?

Adriano 03.10.11 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Il presidente degli Iddagliani
Ex stalinista,approvò l'invasione sovietica di Budapest.Tallonato e colto in fallo dalle tv tedesche perchè responsabile dello scandalo dei rimborsi gonfiati comunitari,il presidente degli iddaliani siede al Quirinale servito e riverito da oltre 2000 persone,la sua corte costa 4 volte tanto quella di Buckingham Palace e riesce pure ad avere la faccia tosta di fare il moralista.L'italieta ha firmato a New York il principio di self determination dei popoli ;d'accordo che il popolo padano non esiste,ma questo non si può certo dire per il popolo Veneto che per 1200 anni è stato libero e indipendente.Trovo assurdo chi ancora difende queste stato fallito,presto vi renderete conto come la vostra italieta vi ha portato alla fame.

Dave Gahan 03.10.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Replay
Vorrebbero fare la secessione col 9%???
Ma questi sognano e delirano
La secessione non la vincerebbero nemmeno nel Lombardo Veneto, ci puoi giurare!
Ma dove le vedono queste cifre da secessione?
Ma se la Lega non fa che perdere voti e Bossi rilancia la secessione solo perché non ha nulla da dire!
Ma non lo vedete che dentro la Lega ormai è solo una rissa continua? e che il partito si sta disgregando? Non fanno che perdere voti e se Berlusconi cade, si disgregheranno completamente, Ormai li tiene insieme solo la colla del Governo.
Non sognate, scendete sulla terra!
Non vedete che perfino Gentilini dà ragione a Napolitano?
che Tosi attacca Bossi?
che Maroni trama contro i vertici?
che Regazzoni va per suo conto?
che nemmeno esiste un partito compatto!!!!
E poi cosa ha fatto di concreto in questo periodo lunghissimo di 20 anni la Lega per realizzare una qualsiasi indipendenza? Un benerito nulla!!!
Cosa ha fatto contro la mafia o contro la corruzione politica?
La mafia comanda peggio di prima ed è bene insediata al nord e Roma ladrona si è allargata come non mai!
Dove sono i risultati? Chicchiere, solamente chiacchiere! E la più grande ipocrisia che si sia mai vista!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento

La notizia è vecchia..ma vale ancora lo sforzo di una lettura.

Monica Rizzi, assessore regionale Lombardo della Lega, è accusata da un suo compagno di partito ed indagata per dossieraggio illegale.
Dovevano servire a contrastare gli avversari della lega dentro e fuori.

Primo successo, l'elezione del trota.

Falsa laureata in psicologia con relativa specializzazione..

I suoi collaboratori:

un’agenzia privata di Brescia che fa capo proprio ad Adriana Sossi, la maga di Monica Rizzi nonché autrice dell’imperdibile libro “La mia vita con gli spiriti”: Adriana è in contatto, beata lei, con “un extraterrestre della galassia di Oron”, ma è anche beneficiaria di una collaborazione remunerata (4 mila euro) con la Regione di Roberto Formigoni. Ottenuta naturalmente grazie a Monica Rizzi, che già da mesi deve affrontare cattiva stampa a causa di alcune sue mosse false..

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/04/28/l%E2%80%99assessore-la-maga-e-i-dossier-nuovo/107508/

eh beh...insomma.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 03.10.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma dove sarebbe sto grillo in diretta ?

marco botticella 03.10.11 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ti che te tachet i tac tacum i tac
mi tacat i tac a ti
tachete ti i to tac ti che te tachet i tac

piu o meno il riassunto dei post odierni :)

marco botticella 03.10.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le leggi vengono scritte ad capocchiam , infatti necessitano di decreti interpretativi

i decreti vanno interpretati , infatti necessitano di continue circolari chiarificatrici

ma non si potrebbe scrive CHIARAMENTE senza poi dover ricorrere a formule interpretative ?

ANCHE BEPPE scrive ormai concetti che POI necessitano di INTERPRETAZIONE !

alcuni zampognari/re ( la cui cultura lascia a desiderare) difendono l'infdifendibile scrivendo:

I POST VANNO LETTI TRA LE RIGHE !

e che cazzo, Dante Alighieri non può essere confrontato con un comico ragioniere !!!!!!

italicus scoglionatibus 03.10.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Sabato in Portogallo 130000 persone sono scese in piazza per protestare contro i tagli imposti dalla UE e FMI.....!!
Beppe ha ragione quando s'incazza con i giornalisti che stanno tutti zitti...!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.10.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento

VERO CHE SE indissimo un referendum il nord voterebbe per la secessione... vero anche se indissimo un altro referendun all'interno della padania per la secessione della brianza anche questo referendum vincerebbe... se dobbiamo dividere TANTO VALE FARLO BENE... LA BRIANZA NON PUò ANDARE CON I BERGAMASCHI ED I VALTELLINESI... NOI LI CHIAMIAMO TERRONI DEL NORD... scusate ma il mio è solo sarcasmo...

jerry rossi Commentatore certificato 03.10.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se ci fosse un referendum indetto dalle regioni del nord per la secessione, la stragrande maggioranza voterebbe per il si.

E poi?

Dopo il plebiscito si bombarderebbe il Nord ?
Luisa Santagostino

======================================================

Imbecillone di uno smu.dandato, a dir tanto siete 2 milioni contro altri 26 milioni che caxxo dici?

Alle prossime votazioni si e no che prenderete i voti dei familiari e di quei 4 cornuti ignorantoni con la barba verde

Emiliano Z. Commentatore certificato 03.10.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho capito bene quali caratteristiche connoterebbero come 'minoranza etnica' i padani
Dovrebbero avere una lingua a parte, qual'è? Il bergamasco o il friulano?
Una religione a parte: quale? Quella del dio Po o del dio Odino?
Una origine del DNA a parte. Ma c'è davvero qualcuno che li ritiene i puri discendenti dei Galli Boi?
Un sistema di vita a parte: il nazismo o il fascismo o l'imbecillità acuta?
Chiaritemi questa buffonata, per favore!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel gesto quello di Della Valle di comprare intere paginate di quotidiani per attaccare i politici!
Ma non era quello che aveva raccomandato il suo grande amico Mastella!?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Non sanno più su quali specchi arrampicarsi
Il leghista idiota del blog, Giovannino, visto che anche la Lega sta convenendo che la sua legge elettorale è una porcata, dice che è vero sì, che il porcellum è stato presentato dalla Lega, ma lei l'ha solo firmata, in realtà la legge proviene dagli abili avvocati di Berlusconi per fare gli interessi del solo Berlusconi e la Lega non ne ha colpa.
Comodo eh, presentare una legge a nome della Lega e poi darne la colpa a Berlusconi!!
Ma nemmeno questo sai criticare, imbecille?!!
Suppongo che, visto il totale fallimento della Bossi-Fini come freno all'immigrazione e strumenti di integrazione, arriverete a dire che anche quella non è attribuibile a Bossi ma deriva solo da Fini o magari anche quella legge è da attribuire a Berlusconi! e Bossi che fa? Vota a sua insaputa?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIBADISCO: BEPPE NON AVVALLA LA SECESSIONE, NE DELINEA ESCLUSIVAMENTE LA POSSIBILITA' PERMANENDO LE ATTUALI CONDIZIONI POLITICO-SOCIO-ECONOMICHE,
CHI DICE IL CONTRARIO O E' ACCECATO DALLA SUA SUPERFICIALITA' O NON SA PIU' LEGGERE.

RIASSUMO CIO' CHE ANCHE SECONDO ME ANDREBBE FATTO E CONCORDERETE CHE RISPECCHIA IN PIENO LE LINEE POLITICHE DEL M5S:

1) LA CLASSE POLITICA ATTUALE CI STA CONDUCENDO ALLA DISGREGAZIONE POLITICA, ECONOMICA E SOCIALE PER CUI E' AUSPICABILE CHE SCOMPAIA AL PIU' PRESTO DALLA CIRCOLAZIONE,

2) NON BASTA CITARE IL MOTTO "UNITA'" A IOSA PER FARE GIUSTIZIA DI CIO' CHE E' AVVENUTO 150 ANNI FA, OVVERO L'ANNESSIONE CRUENTA E NON DICHIARATA DEL REGNO DELLE DUE SICILIE FLORIDO E PROGREDITO AL REGNO SABAUDO INDEBITATO E ARRETRATO,

3) RISCRITTI I LIBRI DI STORIA NELLA VERITA' L'INTERO MERIDIONE RIACQUISTEREBBE LA DIGNITA' CHE GLI E' STATA RUBATA E CANCELLATA DAI VINCITORI I QUALI NON HANNO ESITATO AD ACCORDARDI CON LE MAFIE PER SCOPI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO E POLITICI,

4) LA LEGA E' FUORI GIOCO IN QUANTO COME IL PIEMONTE SABAUDO NON MENZIONA NELLA MANIERA PIU' ASSOLUTA CIO' CHE E' REALMENTE ACCADUTO 150 ANNI FA OVVERO UNA VERA E PROPRIA GUERRA CIVILE CON MILIONI DI MORTI E QUESTO PER MERO SCOPO POLITICO,

5) L'ITALIA ANDREBBE RIFONDATA NELLA VERITA', TUTTO RITROVEREBBE LA SUA COLLOCAZIONE E CI SAREBBE RISPOSTA STORICA AD OGNI NOSTRO PROBLEMA ATTUALE A COMINCIARE DALLA MAFIA E DAL DIVARIO NORD SUD.

6)NESSUNO SI SOGNEREBBE DI DIVIDERE UN POPOLO CHE E' STATO BATTEZZATO COL SANGUE DI MILIONI DI INDIVIDUI, NELLA VERITA' VIVA L'ITALIA PER SEMPRE!

SPERO DI ESSERE STATO CHIARO.
BACETTI


CCC 545) Gesù invita i peccatori alla mensa del Regno: “Non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori”(Mc 2,17) [1Tm 1,15]. Li invita alla conversione, senza la quale non si può entrare nel Regno, ma nelle parole e nelle azioni mostra loro l'infinita misericordia del Padre suo per loro [Lc 15,11-32] e l'immensa “gioia” che si fa “in cielo per un peccatore convertito” (Lc 15,7). La prova suprema di tale amore sarà il sacrificio della propria vita “in remissione dei peccati” (Mt 26,28). (CCC 589) Gesù ha suscitato scandalo soprattutto per aver identificato il proprio comportamento misericordioso verso i peccatori con l'atteggiamento di Dio stesso a loro riguardo [Mt 9,13; Os 6,6]. È arrivato a lasciar intendere che, sedendo a mensa con i peccatori [Lc 15,1-2], li ammetteva al banchetto messianico [Lc 15,23-32]. Ma è soprattutto perdonando i peccati, che Gesù ha messo le autorità religiose di Israele di fronte a un dilemma. Infatti, come costoro, inorriditi, giustamente affermano, solo Dio può rimettere i peccati [Mc 2,7]. Perdonando i peccati, Gesù o bestemmia perché è un uomo che si fa uguale a Dio, [Gv 5,18; 10,33] oppure dice il vero e la sua Persona rende presente e rivela il Nome di Dio [Gv 17,6; 17,26].

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 03.10.11 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buuuuubbuuu..tutti ad abbaiare...poi quando si parla di Patria,Dio,Onere..fuggi fuggi generale..allora tutti prendono le distanze!ma andate a spigare!...lo sapete quanti mie paesani imoboscati, durante il servizio di leva, mi prendevano per il culo quando partivo per rientrare in caserma?..tanti..imboscati..gente vile..che sis sarebbe prostituita piuttosto che partire!
Io mi chiesi allora....male che vada un arma in mano ce l'ho! certo che se veramente ci fosse bisogno staremo freschi...con questa gente qui!
La Patria..ma quale Patria?quella che ti da un calcio nel culo,quando sei in difficoltà...'fanculo la bandiera..la vera patria è quella fatta di solidarietà, vera, limpida,altro che di bandierine e parate o discorsi di rito!!
IN campo di concentramento c'è stato il mi nonno..caro presidente della repubblica dei miei coglioni..5 anni di prigionia in un bel lager nazi..se vuole li porto le cartoline originali spedite attraverso la Croce rossa internazionale!..
Finito nel campo di concentramento, perchè si rifiuto di combattere a fianco dei repubblichini...
Conservo gelosamente questa eredita, caro presidente, proprio per rammentarmi i veri uomini che hanno fondato questa Repubblica!..altro che imboscati sopravvissuti e sopravviventi!

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.10.11 13:27| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione del Cristo

"Avendo udito questo, Gesù rispose: Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori"(v.17).

Qui l'ironia raggiunge un alto livello di criticità politica. Apparentemente infatti la risposta sembra essere molto diplomatica, in quanto da un lato Gesù ammette che i peccatori sono "peccatori" e, dall'altro, che gli scribi sono "sani e giusti". Si tratta tuttavia di una mera apparenza, resa inevitabile dal fatto che Gesù, usando tatto e discrezione, non vuole rompere un rapporto con le istituzioni. Ma in realtà il giudizio (indiretto) è severo, poiché se i "malati", cambiando stile di vita, possono diventare "sani", tutti coloro che non accettano questa eventualità rischiano di diventare dei "malati", anche se ufficialmente non lo sono e dicono di non esserlo.

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 03.10.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento

ve lo ripeterò fino alla morte la popolazione comune è in una guerra non solo con i soliti governanti politici dei maleaffari ma di tutte quelle categorie di coloro che sono ricchi e hanno visibilità:

La guerra di questo secolo è

la visibilità e la ricchezza contro l'anonimato e la povertà

LA POPOLAZIONE COMUNE DEVE OTTENERE DUE COSE PER VINCERE QUESTA GUERRA:

1) UNA LEGGE CHE IMPONE UN TETTO LIMITE DI GUADAGNO AD OGNI INDIVIDUO, OVE L'ECCESSO VERRA' AUTOMATICAMENTE RIDISTRIBUITO AI PIU' DISAGIATI

2) UNA LEGGE CHE IMPONE IL DIRITTO AD OTTENERE UN PROPRIO SPAZIO DI VISIBILITA' ANNUALE GRATUITO ED UN LIMITE DI VISIBILITA' AD OGNI INDIVIDUO CHE RAPPRESENTI SE STESSO O LA SUA ATTIVITA'

Il primo punto è per chi è troppo ricco ai danni di chi è troppo povero e il secondo punto e per chi è sempre visibile ai danni di chi non lo è mai

Acul utopiA Commentatore certificato 03.10.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Scherzi a parte,
è un momento molto, molto Serio.

anib roma Commentatore certificato 03.10.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

OGGI ore 14:00 BEPPE sul blog......al posto di Travaglio.....forse saputo prima!!!Augurones

alberto pepe, torino Commentatore certificato 03.10.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

13]Uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli li ammaestrava. [14]Nel passare, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: "Seguimi". Egli, alzatosi, lo seguì.
[15]Mentre Gesù stava a mensa in casa di lui, molti pubblicani e peccatori si misero a mensa insieme con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. [16]Allora gli scribi della setta dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: "Come mai egli mangia e beve in compagnia dei pubblicani e dei peccatori?". [17]Avendo udito questo, Gesù disse loro: "Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori".

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 03.10.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


...quando il gioco si fa DURO...
...gli IDEALI...s'ammosciano...

...marone vuole il posto di bozzi...
...calderono litiga con tossi...

http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201110031233-pol-rt10108-lega_scontro_calderoli_tosi_sulla_padania

anib roma Commentatore certificato 03.10.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Andiamo male, molto male
Non so se la Cina è vicina, ma il gulag è dietro la porta

Nonciclopedia è un sito satirico impostato sulla falsariga di Wikipedia: dunque tantissime voci, scritte a più mani, caratterizzate da uno stile assolutamente dissacrante.
Migliaia e migliaia di pagine dove praticamente ogni personaggio noto viene sbeffeggiato. Satira appunto, con una comicità più o meno riuscita ma assolutamente chiara nel suo intento scherzoso. Chi non l'ha presa a ridere è per l'appunto Vasco: i suoi legali avrebbero contattato (nel 2010) i responsabili del sito chiedendo la rimozione della pagina dedicata al cantante "poiché gravemente diffamatoria".

Secondo la ricostruzione fatta dai responsabili del sito (manca, per ora, la versione di Vasco), "Nonciclopedia risponde all'avvocato, spiegandogli brevemente cos'è Nonciclopedia, che non è in grado di fornire i dati degli utenti, mostrandosi infine disponibile a eliminare dalla pagina le parti diffamatorie che saranno indicate dallo stesso avvocato, come già successo in passato con altri personaggi che hanno segnalato la loro pagina".

Da quel momento, degli avvocati di Vasco nessuna traccia. Ma gli amministratori del sito sono stati convocati un paio di volte dalla polizia postale. Tanto è bastato per prendere la decisione di chiudere uno spazio libero di satira che stava diventando troppo complicato da gestire: "A seguito di questi fatti, gli amministratori hanno deciso di chiudere il sito a tempo indeterminato. Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito a questo meraviglioso e speciale sito, ma ancora di più ringraziamo tutti i nostri lettori per averci dedicato anche un solo minuto. Nonciclopedia chiude".

Sia maledetto Vasco Rossi e tutti i megalomani che si chiedono tiranni del mondo!
Non c'è che dire, questo paese è fondato sull'imbecillità

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signora Viviana ma lei, oltre a cianciare e criticare, che altro sa fare? Visto che sa tutto e critica tutti perché non si pone alla testa del MoVimento e fa qualcosa di concreto?

tullio de pedis 03.10.11 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Massimiliano da Bologna dice che i cosiddetti padani non sono un popolo, al massimo una minoranza etnica.
Ma è anche peggio, perché questi di 'etnico' non hanno proprio nulla che li distingua dagli altri italiani, e spero non ci sia nessuno che insista a dire che sono una razza pura discendente dai Galli Boi perché una coglionata simile la può anche dire Bossi ma non sta né in cielo né in terra e fa ridere i polli, dunque al massimo sono una minoranza ideologica e quando mai una minoranza ideologica avebbe diritto a separarsi da uno Stato? Una poi come questa che come ideologia ha l'odio contro chi non è nato nello stesso territorio, il razzismo, e i ridicoli culti al dio Po!
Se poi le minoranze ideologiche avessero diritto a rivendicare qualcosa, è da dire che ce ne sono in Italia di molte che hanno radici storiche e matrici culturali ben superiori al leghismo!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vasco Rossi ha denunciato nonciclopedia, l'equivalente satirico di wikipedia, per le informazioni riportate sulla pagina che lo riguardavano. Per quante verità o fantasie potessero esservi scritte sopra, non era sufficiente una telefonata amichevole nella quale si chiedeva agli amministratori del sito di rimuovere quello che "un quindicenne brufoloso" aveva scritto sulla pagina della rockstar multimilionaria (rimozione tra l'altro avvenuta spontaneamente)? D'accordo che il codice penale garantisce questa possibilità, ma è proprio necessario utilizzare tutta la potenza muscolare di cui si dispone per rivalersi su un gruppo di nullatenenti che hanno la sola colpa di non chiamarsi Guzzanti, Luttazzi, Grillo, Crozza e tutti gli altri ricchissimi comici alle cui battute conviene mostrarsi proni, sorridenti e partecipativi, anziché insorgere legalmente?

Per Vasco la rete è fica solo se la può usare, gratuitamente, per fare i suoi show in pigiama dalla camera dell'ospedale (e ve lo dice uno che l'ha fatto molto prima di lui). Solo a lui è consentito lanciare invettive, scagliandosi ad esempio contro Ligabue, definito "un bicchiere di talento in un mare di presunzione". Guai se ad usarla, tirandolo in ballo, sono gli altri. E' lì che si capisce quanto davvero la filosofia di internet, piena espressione del mondo platonico della libertà delle idee, sia stata compresa e non piuttosto strumentalizzata, piegata ai propri fini come un volgare canale televisivo del biscione.

La querela dovrebbe essere consentita solo dopo avere dimostrato il fallimento di ogni inequivocabile tentativo di conciliazione pacifica. Per un sito palesemente satirico poi dovrebbe essere addirittura vietata, oltre che moralmente, anche dal codice penale. Come in Islanda, paese che ha adottato la risoluzione IMMI "Icelandic Modern Media Initiative" (Risoluzione Islandese per i Media Moderni), dove se quereli un sito di informazione la tua querela cade automaticamente e, per di più, vieni a tua volta que

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.10.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente Della Repubblica contro la lega. In relata' hanno ragione sia Napolitano che Calderoli: Chiunque cerchi di dividere l'italia commette un reato percui passibile di essere arrestato. Ha ragione anche calderoli quando dice che esiste anche il principio della "Libera determinazione dei popoli". Esiste solo un piccolo problema ...in "Padania" il "Popola Padano" rappresenta solo il 17% degli elettori (dati ultime elezioni che non tengonoconto degli ultimi sondaggi)...quindi piu' che "popolo Padano" io lo definirei "Minoranza Etnica".

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Emily Dickinson

Ci abituiamo al Buio -
Quando la Luce è messa via -
Come quando la Vicina regge il Lume
Per testimoniare il suo Arrivederci -

Un Momento - facciamo un passo incerti
Per la novità della notte -
Poi - adattiamo la Vista al Buio -
E affrontiamo la Via - eretti -

E così è per più grandi - Oscurità -
Quelle Notti della Mente -
In cui nessuna Luna svela un segno -
O Stella - appare - dentro -

I più Coraggiosi - brancolano un po' -
E talvolta picchiano contro un Albero
In piena Fronte

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento

non volevo dirlo ma ora mi costrigono questi commenti da bar.
La secessione per i veneti si farebbe sarebbe quasi bene e tantissimi sperano in questo come la salvezza, ma ....
ci sono tanti ma.
Tutti quelli che hanno versato i contributi la della pensione pensione all'inps italiana dove andrebbero?
Avete pensato a cosa succederebbe se davvero si facessa la secessione? Tutti i posti pubblici ( non ho le cifre e non mi interessano) sono occupati per la maggioranza da meridionali, dall'esercito polizia carabinieri poste inps usll comuni province e regioni e altre non me ne vengono in mente. A si anche gli alpini non parlano più veneto. E allora cosa facciamo?Li deportiamo con i treni o facciamo le fosse comuni? VI rendete conto cosa significherebbe SECESSIONE?
La Padania si farà quando i Mussi (Muli) i volarà (voleranno).
La secessione come la intendono i leghisti sara solo mangiare loro al posto dei romani o dei meridionali.
Che bello scambio!!!!
Ma ne cagar....

Ligera Sensacarte Commentatore certificato 03.10.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano ha detto (come al solito) una ca22ata ma non riguarda la secessione, riguarda la costituzione:
" carta da amare e consolidare "

http://www.repubblica.it/politica/2011/10/02/news/napolitano_costituzione-22556520/?ref=HREA-1

ci sarebbe da chiedergli allora "come mai firmò leggi palesemente incostituzionali come il lodo alfano e il legittimo impedimento?"

e anche

"Firmerà altre leggi incostituzionali qualora le vengano sottoposte, come ad esempio la legge bavaglio, o il processo lungo?"

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Di cosa parlera' travaglio, oggi? Di Biscottoni, tanto per cambiare?

Uolter Topo Gigio 03.10.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da veneto sono profondamente convinto che la secessione non avverrà mai!
Nemmeno un referendum con il 99,9% dei consensi, potrebbe aprire uno scenario simile!!!
Perchè?!?!
Semplice il sistema riuscirebbe a trovare un modo per impedirlo prima ancora che si arrivasse ad uno scontro militare!
Troppi interessi!!! Le varie caste economiche e politiche di qualsivoglia appartenenza (DX/SX) giocheranno (cosa fatta fino ad ora), con l'imbecillità del popolino ignorante ma soprattutto colluso in ogni singola cellula sociale con il sistema!
Ma la destra ..... ma la sinistra.... ma il centro... hanno creato questa situazione!
Ora basta si deve totalmente cambiare altrimenti nella nostra totale avidità, continueremo a fotterci il futuro dei nostri figli!!!
Poveri ignobili... NOI

Roberto T., Breganze Commentatore certificato 03.10.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vasco rossi ha fatto chiudere un sito a causa di alcune frasiche lo prendevano in giro !!! ma vi rendete conto ? capirei lo facesse rocco buttiglione - ma un rocker ? Resto basito da come il mondo sia completamente in mano agli avvocati
e non al buon senso ! Andate a vedere voi stessi la pagina in questione qui :

http://web.archive.org/web/20090302071054/http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Vasco_Rossi

Si possono permettere abusi del genere ?
vasco... crepa!

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 03.10.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento

siamo un popolo di deboli...disunito e chiaccherone...l'indifferenza al primato su tutto,i più pensano di risolvere i problemi di questo paese facendo buon viso a cattivo gioco..tipico dei "rufiani" dei "vili" dei quaquaraquà!....
Una volta in questo paese c'erano gli uomini...poi mano mano c'è stao un involuzione..l'ominicchi si sono fatti spazio..poi sono arrivati quaqueros(meta uomini e meta sciorta)!.
Eppure siamo circondati dal mare..cosa ci costerebbe prenderli e spedirli con le barche degli immigrati a largo..affondandoli!.
Beppe bisogna andare davanti alle fabbriche(almeno quelle aperte)uffici,scuole,caserme e dire che siamo in mano a questi Baroni..scegliete voi la categoria!....e dire:basta non voglio essere un suddito servo sciocco, di questi padroni!

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.10.11 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, cominci ad essere non più tanto lucido.
La secessione non può esistere, sarebbe un reato come il terrorismo,e se qualcuno cominciasse atti seri in questo senso verrebbe e giustamente arrestato subito per attentato alla COSTITUZIONE, quindi atto eversivo e se fosse necessario l'intervento dell'esercito, ebbene sarebbe opportuno. Infine ma chi ti ha detto che tutti i Veneti aderirebbero ? Mica sono tutti come quei ...... che stanno appresso alle chiacchiere dei capi di quel partito che in passato ha abbaiato ma ha fatto presto a conformarsi all'andazzo di quella ROMA LADRONA come la definivano loro.

ciminello giacinto 03.10.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...un serio federalismo l'avrebbero dovuto fare 25 anni fa quando le prime richieste di autonomia e segnali di insoffernza del nord divennero chiari e lampanti.


Invece hanno tirato la corda, che orami si sta rompendo.

Diciamocelo chiaro : al meridione non importa NULLA del settentrione.

Importa solo dei soldi che costantemente arrivano da decenni.

Luisa Santagostino Commentatore certificato 03.10.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

./..
"Come andrà a finire?" ci chiediamo tutti. "Quanto sopporteremo ancora questo peso e tormento? Il palazzo imperiale ha attirato i nomadi, ma non riesce ad allontanarli. Il portone resta chiuso; la guardia che prima entrava ed usciva marciando solennemente, se ne sta dietro le inferriate. A noi artigiani e commercianti é affidata la difesa della nostra patria, ma non siamo all'altezza della situazione; ne ci siamo mai vantati di esserlo. È un malinteso, ed é quello che ci manda in rovina."
Franz Kafka

Ernest Emigrato (saluti esteri) Commentatore certificato 03.10.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento

DOS E...

Alleanza Della Valle e Montezemolo... prosegue la scia degli imprenditori che aspirano a governare il paese.

Vorranno governare il pubblico per renderlo privato?

Vorranno curare interessi privati nei luoghi pubblici?

S'è mai visto un imprenditore scendere in campo per niente e/o per il bene comune?

Business is business.

DES.

By Gian Franco Dominijanni


Perchè preoccuaprsi delle parole di un "nonno Giorgio" ?

Non sempre sa quello che dice perchè sono cose che gli scrive il PD

Luisa Santagostino Commentatore certificato 03.10.11 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Grillo (o chi per lui) ha scritto un post fuori dagli schemi.

Ha fatto cioè quello che sarebbe auspicabile in ogni giornalista o blogghista che si rispetti: evidenziare gli umori del popolo, che non sono obbligatoriamente quelli di UNA SOLA parte.

Cercare di capire le motivazioni degli uni e degli altri e magari dare qualche indicazione su di un compromesso valido.

Invece Grillo (o chi per lui), è stato duramente attaccato perchè chi solo si discosta dalla linea che QUALCUNO ritiene sia l'unica da seguire diventa immediatamente un cretino, un traditore, un irresponsabile.

Non è che mi stupisca della cosa,avvenuta già in passato, ma leggendo i commenti di qualcuno che ormai è diventato arteriosclerotico ne ho avuta la conferma: insulti a non finire a chi solo poco prima veniva incensato.

Mah! C'è chi si ritiene superiore a tutti, anche a chi ha la pazienza di sopportare le sue farneticazioni.

Però, se uno ha stima e fiducia in una persona, può legittimamente criticare sue derive dal pensiero comune (che non è detto che sia quello giusto) ma non con certi termini.

togram 03.10.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

En plus de baisser les prix, les tissus, accessoires et vestes en fourrure prix des matières premières sont en hausse, surtout en matière de Doudoune Moncler pas cher logistique et de coûts salariaux augmentent, les prix sont devenus une veste d'hiver ou le facteur dominant va augmenter. Pour les botte moncler coûts du travail, par exemple, avant que les coûts du travail de production d'une veste en duvet est d'environ 60 $, maintenant au moins 100 $. Compte tenu de nombreux concessionnaires, cet hiver, au prix de 700 $ environ, doudoune peut être encore moins cher, on s'attend à être généralement plus de 1 000 yuans.
Anti trimestre, les ventes à "Amoy"

moncler 03.10.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano è un povero ateo materialista. Siccome in relatà gli atei non esistono (ognuno ha sempre una "divinità") egli sarebbe certamente pronto ad immorale chissà quante vite umane sull'altare del Moloch "Italia". Sono le persone che soffrono e sentono dolore, l'Italia è un'entità astratta che anche se smembrata non sentirebbe alcun dolore o dispiacere

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 03.10.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Lega ripristina la maxi diaria per i parlamentari in missione...200 euri al giorno...così dice spider Truman...abolita nel 2010 e stata rispolverata...cerchiamo notizie!
Beppe qui bisogna iniziare a mettere gazebo nelle piazze e informare la gente...questi cialtroni pensano solo a magnare e basta!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.10.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

lunedì 3 ottobre 2011
DEMOCRACY FOR EXPORT (Copyrigths e Trademarke) BY NAZI-USA-UE-SIONIST

Caneliberonline 03.10.11 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Vasco Rossi denuncia 'Nonciclopedia' e il sito chiude i battenti
Il portale satirico non è più attivo
Il portale satirico non è più attivo

'Nonciclopedia', sito internet fondato nel 2005, si proponeva come la parodia della nota enciclopedia web, 'Wikipedia'. Ogni voce in esso contenuto ha, quindi, una caratterizzazione comica e grottesca. Funziona con sistema wiki, esattamente come l'originale, per cui ogni utente può cambiare i testi in qualsiasi momento. Da oggi, però, il sito è stato chiuso a causa, almeno stando a quanto riportato dallo staff, di una denuncia per diffamazione presentata da Vasco Rossi e dai suoi legali.

"Care lettrici, cari lettori, cari creditori,
Nonciclopedia chiude a causa di una denuncia che Vasco Rossi ha sporto contro il sito. Vasco Rossi si è sentito diffamato dalla pagina che lo riguardava.
Probabilmente si terrà un processo, al termine del quale quel brufoloso ragazzino quindicenne che ha scritto la pagina dopo essere stato picchiato dai suoi compagni di classe, adesso dovrà anche pagare gli alimenti al nullatenente Vasco Rossi. Un uomo che ha vissuto l’esperienza della droga, l’esperienza del carcere, l’esperienza di stadi e folle che lo acclamavano, non poteva proprio sopportare l’idea di essere oggetto di satira su Nonciclopedia.", si legge sulla homepage del sito.

http://www.abruzzo24ore.tv/news/Vasco-Rossi-denuncia-Nonciclopedia-e-il-sito-chiude-i-battenti/55126.htm

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 03.10.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente Grillo rispondera' a parecchie domande!
Da non perdere!

sum ergo cogito Commentatore certificato 03.10.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Dopo De magistris Beppe s' è giocato anche Travaglio dopo l'infelice uscita su Padellaro, reo di non aver allineato il Fatto al M5*****.
Mi sbagliero' .Forse.

toni albano 03.10.11 11:53| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia non è una Patria:
E' un territorio popolato da una moltitudine di individui divisi da secoli per lingua, tradizioni, cultura, economia.
Tutto il resto è posticcio, e se rimane apparentemente unita, è solo per l'ignavia, il tornaconto personale e la natura imbelle degli italioti.
E' nella natura delle cose che prima o poi tornerà divisa, relegando nell'immondezzaio della Storia l'infame periodo savoiardo-massonico, quello fascista e quello ancora peggiore venuto dopo.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono decenni che il Nord mantiene il Sud.

Brontolando brontolando, ma l'ha fatto.

Adesso però c'è un fatto nuovo: la crisi mondiale.

E chi ha continuato a lavorare per vedere che del suo "in casa" rimaneva poco, adesso si pone delle domande.

Ad esempio:

- perchè io devo chiudere perchè mi aumentano le tasse per mantenere Roma e quello che sta sotto?

- perchè io mi devo suicidare perchè non riesco a pagare gli stipendi ai miei dipendenti, mentre c'è chi froda continuamente e campa alle spalle mie e di tutti gli altri?

- perchè io mi devo fare un mazzo tanto per consentire a chi non ha nessuna voglia di far qualcosa di farlo?

- perchè io e tutti gli altri dovremmo pagare multe salate perchè certa gente non è capace di risolvere alla radice i suoi pluriannosi problemi, e si affida a soluzioni empiriche quando sa benissimo che ci vogliono soluzioni drastiche?

- perchè ci sono ancora Regioni che godono di privilegi che gridano vendetta, quando sono venuti meno i presupposti perchè li abbiano?


Questi sono alcuni dei motivi che hanno provocato il rinnovarsi del problema della secessione.

Non c'è UNA SOLA Italia: ce ne sono tante.

togram 03.10.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LDM.
"E' falsa e priva di fondamento la notizia oggi apparsa su alcuni organi di informazione secondo cui il Comune di Napoli avrebbe intenzione di aprire nuove discariche oppure di ampliare quelle esistenti in città.

Si tratta di notizie che hanno un effetto destabilizzante e che denotano un atteggiamento di irresponsabilità da parte di chi le veicola.

Questo è infatti un momento delicato in cui l'amministrazione è impegnata nello sforzo di superare definitivamente la logica dell'emergenza e sta cercando di attuare l'ampliamento della differenziata porta a porta: un tipo di informazione di tal natura, fondata sulla illazione, è dunque un danno a chi sta lavorando per una nuova stagione ambientale.

Alla messa in mora dell'Italia da parte dell'Ue -di cui questa giunta non è responsabile poiché riguardante scelte di passate amministrazioni- il Comune di Napoli risponde procedendo sulla strada della differenziata e del compostaggio, come richiesto da sempre dalla stessa Ue, e su quella del trasferimento temporaneo dei rifiuti per nave all'estero.

Discariche ed inceneritori, che non risolvono il problema, non sono tra i nostri obiettivi".

sum ergo cogito Commentatore certificato 03.10.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

REPUBBLICHE D'ITALIA VS. BUROCRITALIA.

Il NOSTRO paese è ora più che mai solo una burocrazia senza uno stato.
Nessuno vuole sfasciare una nazione, ma tutti stiamo come minimo assistendo all'opera di quanti invece lo fanno quotidianamente!
Così le imprese se ne vanno in Austria, Svizzera, Slovenia. 80.000 giovani trentenni laureati si sparpagliano per il mondo "civile". Un tessuto sociale sempre più logoro e sporco. Un paese di anziani sempre più soli, un posto senza asili, senza scuole. Terre e delle persone imbottite di farmaci e di veleni, ma senza strutture sanitarie. Un popolo cellulato e macchinato, senza più libri. Una cultura d'apparenza, senza più coraggio ne voglia di graffiare. Un welfare inesistente sostituito dal Gratta e Vinci.
Eppure..eppure.. SI PUO' E SI DEVE LOTTARE PER CAMBIARE!.
I nostri nonni, consapevoli o meno, l'hanno fatto coi forconi e gli schioppi, i nostri padri un pò più pigri con fischietti e striscioni.
E noi? Abbiamo un'unica arma, la connessione tra le persone, che rende tutto più fattibile.
Alziamo allora contemporaneamente la testa, i cuori e il culo!. Lavoriamo sul proporre cosa e come cambiarlo, e mettiamoci al lavoro. Come sempre, come al solito, serve azione..RIGHT HERE, RIGHT NOW.
Gettiamole noi le basi per disegnare IL MODELLO di convivenza e di regole che faccia veramente diventare un popolo uno stato! Che sia federale, confederato, o altro, è una questione di lana caprina. Quello che manca invece è CAPIRE UNA VOLTA PER TUTTE CHE NOI SIAMO LO STATO!!!
..e quindi tocca a noi, nessuno escluso.
grazie dell'attenzione.

nunzio proia 03.10.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento

##### GAME OVER N.10 #####

http://anarcazionesociale.blogspot.com/2011/10/game-over-n10.html

Gianluca Fazioli (anarcazionesociale), bologna Commentatore certificato 03.10.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

UN VECCHIO FOGLIO (1917)

Parrebbe che molte cose siano state trascurate nella difesa della nostra patria. Non ce ne siamo occupati, sinora,per tener dietro al nostro lavoro; ma gli eventi di questi ultimi tempi ci danno pensiero. Ho un laboratorio di calzolaio nella piazza di fronte al palazzo imperiale. Appena apro, al primo albore, il mio negozio, vedo l'ingresso di tutte le strade che qui sboccano già pieno di armati. Non sono però i nostri soldati, ma come si vede bene, nomadi che vengono dal settentrione. Sono riusciti ad entrare - e non riesco a capir come - perfino nella capitale, che pure é lontana dal confine. Comunque ci sono; e pare che ogni giorno aumentino.
Seguendo le loro abitudini, si sono accampati all'aperto perché detestano le abitazioni. Passano il tempo ad affilar le spade, ad aguzzar le frecce, a esercitarsi a cavallo. Hanno fatto di questa piazza tranquilla, sempre scrupolosamente linda, una vera stalla. Ci proviamo, é vero ad uscir fuori dai nostri negozi per toglier di mezzo il peggiore sudiciume, ma sempre più di rado, perché é una fatica inutile ed inoltre si corre il rischio di capitare sotto quei cavalli selvaggi o di venir colpiti da una frusta.
Coi nomadi non si può parlare. Non conoscono la nostra lingua, anzi non ne hanno neppure una propria. Tra di loro si intendono come cornacchie. Di continuo risuona il loro gracchiare. Il nostro modo di vivere, le nostre istituzioni sono loro incomprensibili quanto indifferenti. Perciò rifiutano anche qualsiasi tentativo d'intendersi a segni. Puoi slogarti le mascelle e lussarti le mani, ma loro non ti capiscono, ne mai ti comprenderanno. Spesso fanno delle smorfie, si muove allora il bianco degli occhi, mentre la bocca si gonfia di bava; ma con questo non voglion ne dir qualcosa e neanche spaventare; ma fanno così, perchè é loro abitudine. Prendono quello di cui hanno bisogno. Non si può dire che usino violenza. Dinnanzi ad un loro intervento ci si fa da parte e si cede tutto.

./..

Ernest Emigrato (saluti esteri) Commentatore certificato 03.10.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sta sbagliando una cosa....non fà più V-Day che sono un modo per farsi conoscere nella propria città e stimolare la gente... ed in questo momento di risveglio (spero non apparente) dove i referemdum di giugno e la raccolta firme di settembre dimostrano che la gente vuole partecipare e cambiare questo paese... proporre leggi di iniziativa popolare sarebbe la svolta del movimento 5 stelle

Stefano Zito 03.10.11 11:30| 
 |
Rispondi al commento

il presidente napolitano non si è comportato come il padre di famiglia, lui è andato dai figli a Napoli , ha detto che i fratelli al nord non possono pensare per le loro famiglie, devono continuare a mantenere anche quelle dei fratelli del sud, anche se sperperano il denaro,non seguono le regole, affermando che il futuro o si mangia tutti o si muore tutti.


Ecco presidente perchè a volte la stimo molto poco, perchè se fosse un buon padre di famiglia, avrebbe detto a chiare lettere che la situazione è insostenibile o cambiano il loro comportamento altrimenti i fratelli del nord se ne vanno per la loro strada e pensano per le loro famiglie.

Caro presidente eviti di buttare benzina sul fuoco, il malcontento è dilagante anche tra i fratelli che sono andati a lavorare al nord che sanno bene come funziona al sud..

Luisa Santagostino Commentatore certificato 03.10.11 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,alle 14 ci sarò.Voglio ascoltarti in diretta.Mangerò dopo

mariuccia rollo 03.10.11 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe!!!! inutile aggiungere altro...!!!!!

Enzima 76, R O M A Commentatore certificato 03.10.11 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Together we stand, divided we fall!

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 03.10.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi spetto alle 14 sul mio blog.

Passateparola!!! BEPPE GRILLO

http://www.facebook.com/beppegrillo.it?sk=wall

:-))

silvanetta* . Commentatore certificato 03.10.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGANORD = MAFIA - MAFIA = LEGANORD

Non credo i padani capiscano questa equazione, la speranza è comunque l'ultima a morire, infondo qualcuno in grado di leggere da quelle parti potrebbe esserci.


Calderoli: “Berlusconi ci ricattò sul Porcellum, con Casini e Fini”. Ma non spiega come.
Il ministro leghista, intervistato dal Tg1, evoca oscuri retroscena sulla legge elettorale che ha determinato la scelta di due parlamenti, nel 2006 e nel 2008. Non aggiunge alcun dettaglio, e il giornalista si guarda bene dal chiederglielo. Pisapia: "Non racconti balle, la sinistra si oppose in ogni modo". Casini: "Votare subito"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/02/calderoli-berlusconi-ci-ricatto-sul-porcellum-con-casini-e-fini-ma-non-spiega-come/161631/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SECESSIONE? NON LA VUOLE NESSUNO

A chi gioverebbe la secessione in Italia?
Agli imprenditori del nord? Ma se quelli sono con le pezze al culo,gli stessi che continuano a fare affari puliti o loschi col sud che continua a comprare i loro prodotti e a mantenerli in vita.
Conviene forse allo stato? Ma se ormai in tutti gli enti del nord ci sono amministratori e impiegati del sud che mandano avanti lo stato del nord.
Conviene alla scuola? ma se gli insegnanti al nord sono quasi tutti del sud.
Conviene ai politici? E in che modo se data la disparità numerica della densità abitativa il bacino dei voti dei politici è dato dagli elettori del sud?
Conviene alle aziende? Ma se non fosse per la massiccia emigrazione dal sud chi ci sarebbe nelle loro aziende?
E lo smaltimento illegale di rifiuti,i finanziamenti della comunità europea,il cemento delle mafie,i soldi della ndrangheta chi farebbe circolare denaro al nord? Forse la buona amministrazione di 4 paesotti sperduti che sventolano il sole sulle alpi o forse il turismo di montagna?
Gli affari al nord si sono fatti sempre con la pelle dei morti di fame del sud,degli operai in fabbrica che hanno rinunciato a tutto per il lavoro,con i soldi della mafia e delle ndrine e gli accordi del cemento che hanno triplicato il valore di terreni ormai paludi,del consumismo e della tradizione del sud che ha permesso l'importazione di migliaia di prodotti del nord nel settore del pentolame,degli articoli da regalo,del mobilificio,del tessile e di tutte le cianfrusaglie che al nord non vengono consumate.
Che il nord si facesse il suo esame di coscienza perchè non ha saputo battere la concorrenza,perchè ha delocalizzato licenziando il sud per l'importazione dall'est e dalla Cina,perchè si è amalgamata con le mafie che tanto dice di odiare ma con le quali fa affari d'oro.
Secessione,ma dove caxxo va il nord senza il sud sporco e ignorante?

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 03.10.11 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dov’è finito l’articolo 21

pagina_rep_oscurata

Massimo Russo per Cablogrammi.

Venerdì sera mi è capitato un fuori programma di un paio d’ore in compagnia di un tenente colonnello e di un maresciallo della Dia (mi scuso in anticipo per la lunghezza del post, ma ormai scrivo così poco che mi perdonerete se mi scappa la frizione).

I carabinieri erano stati inviati dalla Procura di Caltanissetta a eseguire il sequestro preventivo (sic!) dei verbali di Totò Riina pubblicati quella mattina da Lirio Abbate e Attilio Bolzoni sul sito le Inchieste e per ampi stralci su Repubblica e su L’Espresso in edicola, nonché l’oscuramento di tutte “le pagine web alla stessa collegate dalle quali sia possibile accedere ai suddetti atti istruttori”.

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2011/10/03/dove-finito-larticolo-21/#more-13753

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.10.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento

sulle banche:

non capisco uan cosa:

lo stato si fa garante che i soldi versati dai cittadini nelle banche non spariscano (naturalmente nei limiti del possibile), ma questo n on vuool dire che le banche non devono fallire.
quindi, se le banche hanno giocato con titolo spazzatura e si sono indebitate. e' giusto che lo stato dia direttamente i soldi versati ai ticcadini (direttamente, non darli alle banche che li daranno loro) e che le banche falliscano e poi si statalizzeranno o ne subentreranno altre.
non capisco perche' aituare direttamente le banche a scapito dei cittadini se il fine ultimo e' aiutare i cittadini, sia iutino direttamente e le banchje finiscano come devono finire.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 03.10.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' facile essere onesti dove questo ti è permesso da ciò che ti circonda,e nonostante tutto al nord Italia di gente disonesta ce ne sta tanta.E' molto meno facile essere onesti al sud, dove alle volte questo lo paghi con il sangue se ti dice male, eppure al sud di brava gente ce ne sta davvero tanta.
Detto questo non credo affatto che passerebbe mai un referendum per la secessione, al nord la secessione è una forma di protesta contro uno Stato che non fa funzionare le cose, non credo affatto che sia ciò che sentono nei confronti di chi vive nel sud Italia, questo almeno per la maggioranza delle persone del nord.
Che sia unita o che sia federata non è con questa classe politica prima e con questi intorpiditi e menefreghisti italiani poi che l'Italia si salverà dal suo destino.

pp 03.10.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto per riportare il blog alla realtà: Borsa in forte calo, i tagli in Grecia non sembrano servire a niente.
Sono decenni ormai che la Finanza Internazionale sta spianando la strada al Nuovo Ordine Mondiale. Potete pure continuare a ridere di quel gruppo di visionari di Zeitgeist, guardare con sufficienza chi configura scenari orwelliani, ma il futuro é già arrivato.
Ci vorrebbe un colpo di reni mondiale, un calcio in culo alle grandi Banche d'affari, una minaccia di confisca dei grandi patrimoni privati nel mondo...ma Loro hanno minato il sistema con la lebbra dei titoli tossici e tengono il coltello dalla parte del manico.

antonella g. Commentatore certificato 03.10.11 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La secessione non è un argomento nuovo.

Se ne parla da tempo perchè, malgrado i proclami e le pie intenzioni di qualcuno, l'Italia è DIVISA.

Basta vedere i commenti di qualche sudista che, non pago di tutto quello che ha avuto nel corso di decenni, ancora accusa il Nord (che è quello che ha sempre pagato ( a proposito, ma il Centro ha mai contribuito?) di essere lo sfruttatore e l'affossatore.

Non si sarebbe chiesto molto, ma solo che si riconoscesse quanto il Nord ha fatto per il Sud e invece no: il Nord è la brutta bestia, ed il Sud il virtuoso.

Ebbene, che lo si provi.

togram 03.10.11 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La spiegazione di Travaglio l'ho postata sotto.
Ovviamente non ci credo!

Spiegazione cosi' diplomatica, educata e composta non convince!
Travaglio, a 24 ore dal suo passaparola abbandona improvvisamente?
...non sarebbe stato logico fare l'ultimo passaparola, addurre le motivazioni e salutare?

sum ergo cogito Commentatore certificato 03.10.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non ha detto che e' favorevole alla secessione del Lombardo-Veneto,caproni.Ha detto che il LB e' esistito.E che,in caso di referendum,i suoi cittadini sicuramente abbandonerebbero questo paese in mano a delinquenti e cialtroni.Tutto assolutamente vero.
La cosa,tra l'altro,non e' cosi' campata in aria.
Bundesbank e cancelleria tedesca hanno gia' studiato ipotesi che prevedono un "euro del nord",che aggregherebbe Germania, forse Francia,Austria,Olanda,Finlandia ed eventualmente proprio Lombardia e Veneto...

andrea 03.10.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Da orgoglioso Italiano del Sud ritengo sterile ogni verbo di quel bavoso Bossi & idrocefali pad-ani.

Le parole di Napolitano dovrebbero invece
raccontare cosa accadde nel 1860 per portare giustizia alla storia di questo paese e tacere per sempre quell'obrorio di partito Lega.

Qualora si volesse tornare allo status quo pre 1860, ritengo appropriato il trasferimento con interessi di tutto il rubato dalle casse del Banco di Sicilia e Banco di Napoli dagli allora gloriosi Garibaldini, Bersaglieri e Carabinieri al servizio dei Savoia.

voglio che la verita' sia raccontata. Sbatttuta in prima pagina su tutti i giornali.

Savoia e piemontesi peggio dei nazifascisti.

Giovanni Fattori 03.10.11 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Con questo post, Beppe ha deragliato.
L'Italia è unita e non si tocca, ca22o!
Solo negatività, solo demolizione,
nessuna costruttività e adattabilità.
Giù con la stronzata delle cozze mi
erano girati i cogli0ni - UNA cozza a
testa??? ..ma casomai un chilo, e marce!!!
- ma adesso, arrivare per polemica a
dare un supporto al merdume secessionista
è davvero troppo da sopportare.
Addio Beppe, torna a fare il comico, và..

Marco Da Roma Commentatore certificato 03.10.11 10:43| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Che senso ha questo articolo? Il lombardo-veneto era una regione-schiava.

E poi cambiare le bandiere ha poco senso, specie oggi.
Ormai ci conoscono così, vendi i tuoi prodotti mettendoci un tricolore sopra.
Io vorrei che la SOSTANZA fosse diversa, non i simboletti: va bene la riscrizione dei libri di storia, poi servirebbe una vera LOTTA ANTIMAFIA, 10 e 100 pool antimafia, democrazia fatta dalla gente tipo M5S. Trasformazione di questa "cosa" in una democrazia e un paese moderno che usa le tecnologie migliori, le energie rinnovabili.
Per essere come -- e meglio -- dei paesi scandinavi. Ma non solo per il gusto di essere i migliori, ma per vivere meglio con gli altri fratelli nostri del mondo, e con il mondo. Condividere con loro idee e un mondo sempre migliorabile.
Abbiamo ancora da imparare e insegnare.
Perdersi sui simboletti è inutile ed il buonsenso lo dice: miglioriamo il mondo o l'umanità si estinguerà in modo stupido. Cercate il discorso di Hugo Chavez alle nazioni unite.
Combattiamo le banche, diciamo NO alle guerre contro i paesi poveri e cerchiamo una soluzione per i conflitti nel terzo mondo, che diventi tutto un primo mondo, in cui si può vivere bene dovunque, e dove un membro di una tribù africana può andare vestito con un perizoma a cacciare le antilopi senza dover temere la truce civiltà.


Se sono deluso io non grillino, da questo post, immagino la felicità dei grillini del resto d'italia!
Auguri!

l., ancona Commentatore certificato 03.10.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

30.000 dipendenti pubblici greci e' il primo pacchetto di sangue
richiesto dalla BCE e il Fmi.

Cio' che stiamo attraversando non e' una semplice crisi
che si puo' risolvere sanando i conti, i bilanci e seguire le direttive europee.
E' il contrario; sganciarsi dalle direttive, gli organi superiori e di controllo, preposti per attuare le volonta' elitarie!

Puntano a privatizzare tutto, impossessarsi della cosa pubblica,
del demanio, del sudore, dei risparmi e dei beni costati sangue e sacrifici.

Non e' correndo dietro ai conti e dare ricette economiche e finanziarie
che si possono frenare le speculazioni mirate,
volte all'impoverimento e al depauperamento pianificato.

La caduta del muro ha spalancato le porte alla mercificazione, allo sfruttamento, alla distruzione dei diritti della classe operaia,
sempre alla ricerca di guide che ne rinnovino lo spirito, gli ideali e le lotte di classe!

Quando, in un futuro non molto lontano si saranno presi tutto
noi staremo ancora qui a proporre ricette
e soddisfare il nostro ego
di quando, e quanto eravamo bravi con le nostre soluzioni:
Peccato che nessuno' ci ascolto'!

sum ergo cogito Commentatore certificato 03.10.11 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Il federalismo è previsto anche dalla Costituzione,è una delle tante leggi quadro che non è mai stata realizzata per mancanza di leggi esecutive in 60 anni di Repubblica,in cui,al contrario,non si è fatto che rafforzare quel potere centrale che con B si è avviato a diventare totalitario e assoluto
Non ci sarebbe niente di male a realizzare di rivedere il numero delle Regioni italiane su basi di maggiore similarità
E sarebbe bellissimo rendere finalmente esecutivo quel Titolo V della Costituzione che prevede le Regioni come enti autonomi,con una localizzazione dei poteri e,se poi questo si accompagnasse a nuovi strumenti di democrazia diretta,ci avvieremmo ad uno Stato più civile e moderno,più democratico,com'è avvenuto in Svizzera
Peccato che il federalismo di Calderoli marci in senso totalmente opposto.In luogo di una maggiore democraticità delle regioni dal basso non ha fatto che favorire le leggi con cui B portava avanti un golpe sullo Stato democratico, aumentando i poteri centralizzati di Roma,cioè i suoi,svuotando le istituzioni,incentrando tutti i poteri su di sé,indebolendo gli istituti democratici,dal sistema elettorale che è diventato oligarchico scippando la sovranità popolare coi listini bloccati ai tagli che hanno messo in ginocchio le Regioni,alla svendita del territorio pubblico e dei beni collettivi.Si veda come lo scellerato federalismo della Lega abbia votato persino la svendita dei beni demaniali,la privatizzazione dell'acqua,la contaminazione del territorio col nucleare,le regalìe ad personam, gli aiuti di Stato agli evasori,i tagli mortali alle finanze locali,la limitazione dei loro diritti. Mentre 'sui prati' si continuava a vociare di federalismo,nei fatto è andata avanti un golpe di B dettato dalla P2 per uno Stato totalitario in cui ora si sta addirittura per stroncare le intercettazioni per non colpire i potenti corrotti e il bavaglio all'informazione affinché i loro reati non siano conosciuti.
Ma è federalismo questo?
Questa è follia!!!!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia impressione è che grillo stia subendo la sindrome da pd!
E' una sindrome che si manifesta nel cercare di attirare voti da tutte le direzioni, e che produce contraddizioni e banalità che se non supportate da un'adeguato sostegno mediatico,conducono alla morte politica!
Che ne pensano gli iscritti ai meet-up di napoli o di roma o di palermo, o di qualsiasi altro meet-up centro-meridionale di questo post?

l., ancona Commentatore certificato 03.10.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

##### ANARCAZIONE SOCIALE #####
Alta l’attesa per l’incontro di oggi dei Ministri delle Finanze europei. I punti principali che verranno discussi riguarderanno la Grecia, l’allargamento dei “Rescue Funds” e la stabilizzazione e protezione del sistema bancario continentale dalla crisi del debito nella regione.

ll Governo greco e i capi della delegazione UE-FMI-BCE hanno raggiunto un accordo preliminare sul programma che prevede il taglio di 30mila dipendenti pubblici. Lo riporta l'agenzia pubblica Athens News Agency, sottolineando che l'accordo passerà ora all'approvazione del Consiglio dei Ministri. Il piano della Grecia per l'avvio dei pesanti licenziamenti - oltre al taglio di salari e benefit - dei dipendenti pubblici è la parte più complicata del pacchetto di riforme chiesto da UE FMI per liberare i nuovi aiuti ed evitare la bancarotta. Ma i timori permangono, la Grecia infatti non riuscirà a raggiungere i target di bilancio per 2011 e 2012 concordati con UE e FMI per il proprio salvataggio. La Grecia, secondo quanto riferiscono alcune fonti, prevede ora un Deficit dell'8,5%, contro la stima precedente del 7,6%. Ministro delle Finanze Greco ha cercato di rassicurare che i target verranno comunque raggiunti grazie ad un ulteriore taglio di 6,6 Mld di Euro. Intanto la decisione di rilasciare la tranche di 8 Mld di Euro che potrebbe evitare alla Grecia il fallimento e la possibile uscita dell'EuroZona sarà annunciata il 13 ottobre.

http://www.anarcazionesociale.blogspot.com
gianluca.fazioli@poste.it
VIDEOMIND S.A.S. di Gianluca Fazioli & C. Via Marco Emilio Lepido 54/4E - 40132 Bologna

Gianluca Fazioli (anarcazionesociale), bologna Commentatore certificato 03.10.11 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Bene, se la demenziale provocazione di questo blog aveva intenzione di portare allo scoperto cosa l'M5S pensasse della Lega, la condanna chiara e assoluta mi pare evidente!
Ora, se questa formazione ha ancora alcunché di democratico, se ne prenda atto!
E in futuro ci si guardi bene dal fare delle aperture, finte o vere, alla Lega, pena la squalifica assoluta di qualsiasi diritto alla rappresentanza!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

domanda seria (anche per i comunisti una volta ogni tanto)

ma a voi quanti soldi vi sono rimasti in banca????

a volte (ritornano) Commentatore certificato 03.10.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me, l'idea di un'Italia Repubblica Confederale a Democrazia Diretta non dispiace affatto.
Lancio la palla, chi la vuole prendere?

maria c., perugia Commentatore certificato 03.10.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Il mov 5s è al 3-4-5% più o meno!
Quanti di questi sono al nord, e quanti nel resto d'italia?
Io se fossi in grillo, e negli attivisti del mov. mi farei bene i conti prima di parlare!

l., ancona Commentatore certificato 03.10.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Replay

francamente non ne posso più di queste merde verdi e non ne posso più di come in 17 anni hanno rovinato l'Italia
ma bisogna essere proprio ciechi per non vedere i danni materiali e morali che costoro hanno fatto al nostro paese
siamo l'ultimo paese d'Europa, siamo l'unico commissariato, non abbiamo più un governo che governi ma abbiamo un governo retto sui corrotti che fa solo gli interessi di un delinquente come Berlusconi e che sostiene orami palesemente mafia e camorra, tutto va in rovina a causa del malgoverno di queste merde e ancora ci rompono i coglioni con una fantomatica secessione, una delirante razza pura di stile nazista, gli applausi a gente come Breivik, e un federalismo perverso che finora ha rafforzato solo il potere centrale indebolendo gli enti locali e ci manda ogni giorno di più nella follia
ma se odiano tanto l'Italia, perché non se ne vanno e vanno a costruire la loro Padania in Patagonia o ad Augusta, portandosi dietro anche Berlusconi? come pretendono con gli scarsi numeri che hanno di far passare un progetto di dilaniamento del paese? e il federalismo 'solidale' quale altra bufala di Calderoli era stato?
ce lo ricordiamo o no che la prima Lega contattò Milosevich e Riina e che ha sempre organizzato i convegni dei neonazisti europei?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho le mie contraddizioni!
E cerco di conviverci!
Ho spesso scritto peste e corna dell'italia, e degli italiani, ma appena qualcuno mi tocca l'unità d'Italia, dimentico tutto e divento una bestia!
Il nord è mio quanto lo è delle cacche verdi, entrambi i miei bisnonni ed anche i nonni, hanno fatto le guerre mondiali, e sono ritornati con ferite e traumi, e così per moltissimi altri italiani non del nord, senza contare chi per questo paese ha dato la vita!
Centinaia di migliaia di italiani di tutte le regioni hanno contribuito con il loro lavoro alla ricchezza di quelle regioni, tant'è che ormai la razza "padana" è una razza quasi inesistente.
Ora arrivano dei mongoloidi vestiti di verde, molti dei quali di origine centro-meridionale, che senza nessun ricordi, senza ideali, senza motivazioni che non siano puramente egoistiche,
e senza capire bene la gravità di ciò che stanno facendo, vogliono la secessione.
Non c'è un ideale dietro questi pezzenti, non c'è una mancanza di libertà, una dittatura che li opprime, una povertà che li affama, una repressione della loro cultura, ma un solo, unico, miserabile motivo:
I soldi! L'egoismo! l'avidità!
Ma in fondo il motivo principale è la stupidità!


l., ancona Commentatore certificato 03.10.11 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

«La parola Italia è una espressione geografica, una qualificazione che riguarda la lingua, ma che non ha il valore politico che gli sforzi degli ideologi rivoluzionari tendono ad imprimerle.» Klemens von Metternich.

Duecento anni dopo "L'Italia è un paese mancato"

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento

La Lega è al 9%
ma che secessione vuoi fare con questi numeri?
quella del pollaio?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici, come già sapete ho deciso di interrompere il Passaparola dopo 3 anni e 4 mesi perchè faccio troppe cose e, da quando trascorro gran parte del mio tempo a Roma come vicedirettore de Il Fatto Quotidiano, rischio di non farle bene come dovrei e vorrei. Inoltre, fra un mese, partirà il nuovo programma "Comizi d'amore" di Michele Santoro, che comporterà un altro notevole dispendio di energie. E' stata una splendida avventura, quella del Passaparola. Ringrazio Beppe, Casaleggio, Canestrari e tutti gli amici che mi hanno seguito. Non mancheranno le occasioni per reincontrarci, a cominciare dal "Fatto", da "Comizi d'amore" e da qualche puntatina qua e là in giro per l'Italia. A presto, grazie a tutti di tutto
mt

sum ergo cogito Commentatore certificato 03.10.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo andare sempre non è poi così difficile, ma almeno fallo con coerenza. Hai sempre offeso il presidente Napolitano per poco interventismo, ora che finalmete taglia le gambe alla lega con un intervento alla Pertini lo critichi... vai in culo tu e la tua demagogia!

Giacomo 03.10.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento

LEGANORD = MAFIA - MAFIA = LEGANORD

Non credo i padani capiscano questa equazione, la speranza è comunque l'ultima a morire, infondo qualcuno in grado di leggere da quelle parti potrebbe esserci.


Calderoli: “Berlusconi ci ricattò sul Porcellum, con Casini e Fini”. Ma non spiega come.
Il ministro leghista, intervistato dal Tg1, evoca oscuri retroscena sulla legge elettorale che ha determinato la scelta di due parlamenti, nel 2006 e nel 2008. Non aggiunge alcun dettaglio, e il giornalista si guarda bene dal chiederglielo. Pisapia: "Non racconti balle, la sinistra si oppose in ogni modo". Casini: "Votare subito"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/02/calderoli-berlusconi-ci-ricatto-sul-porcellum-con-casini-e-fini-ma-non-spiega-come/161631/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INCIDENTE NEL TUNNEL GINEVRA-GRAN SASSO

"Grave incidente tra Ginevra e L'Aquila, nel Tunnel "Maria Stella Gelmini". Un neutrino sotto l'effetto delle radiazioni cosmiche, ha tentato di superare un furgone che andava alla velocità della luce...."

http://www.youtube.com/watch?v=FcUDjxXu0pc&feature=youtu.be

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 03.10.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cisl e Uil avevano venduto il culo alla Fiat con accordi di m, contratti di m, licenziamenti di massa e plausi all'infame art.8.
Ora Fiat ringranzia ed esce da ogni obbligo nei confronti delle parti sociali dichiarandosi fuori da Confindustria, dando così inizio alla politica delle "mani libere".
Buonanni ed Angeletti, perchè non seguite l'esempio di Marchionne e andate fuori dalle balle pure voi con i vostri inutili sindacati?
I lavoratori ringraziano.

Postman 71 (blogherdannato) Commentatore certificato 03.10.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io in piazza con gli indignados - Adesione di Luigi De Magistris all'appello del 15 ottobre.

.............Per tutte queste ragioni sottoscrivo l’appello per la manifestazione del 15 ottobre
Lo sottoscrivo in quanto sindaco di Napoli, difficile capitale del Sud penalizzata per circa 220 milioni di tagli per il solo 2012. Lo sottoscrivo con la convinzione che si debba organizzare una mobilitazione tanto nazionale quanto locale, perché la resistenza dei territori resta preziosa e determinante. Un altro mondo è possibile ed esiste tutta la nostra determinazione per realizzarlo. Sapendo che non c’è liberazione spirituale senza quella materiale. Come insegnava un antico maestro di Treviri.

http://www.globalproject.info/it/in_movimento/Anchio-in-piazza-con-gli-indignados-Adesione-di-Luigi-De-Magistris-allappello-del-15-ottobre/9385

sum ergo cogito Commentatore certificato 03.10.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto mi riguarda, e da Ligure, vi posso garantire che della Padania non me ne frega un accidente. Ma della Liguria sì. La repubblica di Genova venne cancellata dal nano transalpino (Bonaparte), il concilio di Vienna che restaurò la situazione Europea ante avvento Napoleonico, si "dimenticò" di restaurare l'antica Repubblica nonostante le proteste del Senato ligure. La legittima aspirazione della Liguria è sancita, non solo dalla storia ma anche dal diritto ed è presente come preambolo allo statuto regionale. Se avessimo dei politici locali con le palle ci sarebbe già stato un referendum sulla questione; ma ho speranza, diamo tempo al tempo e ci arriveremo, e quando sarà, allora torneremo ad essere "liberi" da queste piattole; niente Roma, niente Padania.

Massimo Turla, Genova Commentatore certificato 03.10.11 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se siete fra quelli che sperano in "BUONAFEDE" di cambiare le cose agendo "PRIORITARIAMENTE" sulla "MORALE" personale dei "PRE-POTENTI" con "TROPPI SOLDI", dei loro "AMICI" e dei loro "FINTI" nemici (per non parlare dell'"ETICA" dei "SISTEMI" di cui fanno parte), occupandosi soltanto "DOPO" di quella che è la "CAUSA" di tutti i problemi, cioè i loro "TROPPI SOLDI", vi dico che, secondo me, purtroppo non è solo "IMPROBABILE" ma completamente "ASSURDO".
E' un po' come se voleste insegnare a dei coccodrilli affamati a digiunare: se volete che non mangino non dovete dargli da mangiare!
Punto.
Quindi, se si farà una manifestazione, "ALMENO UNA", solo ed esclusivamente contro "TUTTI" i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI", a prescindere, allora magari qualcosa comincerà a cambiare (forse).
Per cui, lo ripeto, la "STRATEGIA" dovrebbe essere "SEMPRE" questa: "MIGLIAIA", poi "CENTINAIA DI MIGLIAIA", quindi "MILIONI" di cittadini "NORMALI", tutti "UNITI" e "COMPATTI" senza "BANDIERE" e "COLORI", solo ed esclusivamente contro un "UNICO" nemico (i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE") e solo ed esclusivamente con un "UNICO" argomento "DAVVERO AGGREGANTE" (i loro "TROPPI SOLDI"), senza continuare a "DIVAGARE" (ognuno "PRO DOMO SUA") su altre "MILLE" proposte, belle sì, ma "INCONCLUDENTI". Con questo "UNICO" argomento vedrete quante persone "NORMALI" si "AGGREGHERANNO" spontaneamente (compresi molti "POLIZIOTTI", "CARABINIERI" e "FINANZIERI"!!!) e quanta "PAURA" si metteranno sul serio i signori "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI"!
Altrimenti faremo come i cosiddetti "MODERATI" che dicono di voler "CAMBIARE TUTTO" ("PER NON CAMBIARE NIENTE") e, come al solito, non si risolverà "MAI NIENTE", qualunque sia il "GOVERNO" che governerà...

... è chiaro il concetto?...


E' sempre peggio!
Ogni giorno una cattiva notizia!
Ora anche travaglio abbandona il blog!
Mi sento estraniato, non mi sembra vero!
Ora manca solo che grillo attacchi il mov5s!
O che abbandoni i no-tav!
Non stò scherzando, può succedere!

l., ancona Commentatore certificato 03.10.11 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Nord o Sud, divisi o uniti, il problema enorme é che la politica é espressione della società.
Se la nostra classe politica fa schifo, vuol dire che Noi facciamo schifo.
Io non credo a tutto quello che vedo, quindi guardo con occhio critico anche un propgramma bellissimo come Presa Diretta di Corrado Iacona, però é indubbio che questo Paese é bloccato dalla burocrazia e dal malaffare, che i vertici di assurdità che abbiamo raggiunto non sono facili da toccare neppure in paesi del cosiddetto terzo mondo.
Quando vedo cosa sono riusciti a fare in Germania, anche con i fondi europei, nella zona mineraria della Ruhr (riqualificando il territorio e costruendo delle attività alternative, con un occhio di riguardo alla cultura) e lo paragono a quello che facciamo noi nelle zone dismesse (niente, ma spendendo di più), mi rendo conto che davvero l'unica cosa da augurarci é quella di essere messi sotto tutela.
I tedeschi amano il nostro Paese e noi abbiamo bisogno di un pugno di ferro...perché non lanciare un referendum per l'annessione alla Germania? Se ce l'hanno fatta con i tedeschi dell'Est ce la faranno a raddrizzare anche l'Italia.

antonella g. Commentatore certificato 03.10.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non facciamo finta di non capire! Napolitano non è neanche il mio presidente ideale, ma Napolitano ha finalmente certificato che la "Padania" NON esiste e NON può iniziare ad esistere per via costituzionale o democratica! Non mi sembrano banalità! (Battuta sul Lombardo-Veneto a parte). Oltre al fatto che nei territori della "cosiddetta Padania" la Lega è fortemente in minoranza e quindi qualsiasi referendum separatista sarebbe il funerale più dalla Lega che dall'Italia, questa affermazione vuol dire che se vogliono la secessione debbono iniziare a mettere bombe come i Baschi o prendere le armi come nei Balcani! Vuol dire che lo Stato reagirebbe anche militarmente! E sono sicuro che ai primi spari o bombe "padane" molti settentrionali come me (che pure non ho fatto il militare) sarebbero disponibili a rispondere al fuoco... Poi, se per la tua foia di buttare sempre l'acqua sporca e pure il bambinello, ti riduci a simpatizzare per Lombardo-Veneti e Neo-Borbonici, mi sembra davvero una ingloriosa fine la tua...

Massimo Bignardi 03.10.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quando finisce questo pestilenziale post?

l., ancona Commentatore certificato 03.10.11 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Viviana
...non passa lo stesso !

Henry Chinaski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 03.10.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Magic Bus, Grillo...Magic bus o qui si finisce alle ortiche...

Dario F., Milano Commentatore certificato 03.10.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento

A ME HA SORPRESO SOLO UN PO LO SPAZIO DATO ALLA MOBY. MA QUESTA VOLTA HAI SOLO DETTO CHE LA VOLONTA DELLA POPOLAZIONE E SOVRANA CIOE CHE SIAMO IN DEMOCRAZIA.TUTTI QUESTI COMMENTI TRA I PIU VOTATI CHE PUZZANO DI FALSA E INGIUSTIFICATA INDIGNAZIONE SONO SOSPETTI .SARANNO MICA I LEGHISTI CHE HANNO PAURA CHE GLI FREGHIAMO GLI ELETTORI?

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 03.10.11 09:01| 
 |
Rispondi al commento

CAZZO IL FATTO QUOTIDIANO E' DIVENTATO UN GIORNALE IDENTICO ALL' UNITA'

PIERO ROLLA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento

E' bene ricordare agli italiani-non ai lobardi, veneti ,molisani,sardi che le industrie del nord hanno fatto carne di porco con la Cassa per il Mezzogiorno del nord.... quando inprese venivano al sud,depredavano,occupavano terre coltivabili costruivano capannoni prendevano i soldi della Cassa e se ne andavano.....ricordate? eppoi se dicessi io le cose bossiane non mi arresyterebbero per apologia?:::un Ministro della repubbicca.....

aldo abbazia 03.10.11 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'italia è già divisa, più di quanto si pensi,per quante indagini possano fare, arresti,retate,sequestri,la criminalità organizzata rappresenta uno stato nello stato,capace di autorigenerarsi,replicarsi, espandersi, un vero e proprio Virus...
Con la crisi e l'incapacità politica troverà sempre più terreno fertile, senza scomodarsi più di tanto entrerà in molti settori sempre più in modo massimo....con buona pace dei leghisti e di Maroni!..
Il Nord è impestato e la sanno anche loro...fanno finta di nulla...va tutto bene!!!abbiamo tutto sotto controllo..si un par di palle!.
Va talmente tutto bene che gli imprenditori Veneti stanno spostando le loro aziende in Slovenia..una vera fuga fiscale in quel di capodistria...poichè qui tra poco andrà tutto a puttane!!!...

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.10.11 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo Giuseppe, poco tempo fa ti ho scritto cose che oggi trovano conferma. Ti dicevo che il tuo movomento a 5 stelle (anche gli usa iniziorono così la secessione), sta facendo le prove per diventare come la lega nord. Ti ripeto anche a loro non andava bene niente e nessuno, oggi, trattano con i mafiosi e hanno banche.
Meditate 5stellini.

mosti l., massa Commentatore certificato 03.10.11 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Anche dalla moglie si puo' divorziare.... perchè abbligare la gente a stare insieme ad altra gente con la quale poi non ha nulla da spartire e solo da combattere..... E qui la secessione non è nord sud, ma onesti disonesti.. Perchè devo continuare a stare insieme a disonmesti che di depredano, mi spogléiano mi schiavizzano e pretendono che li ami?
La secessione onesti disonesti è l'unica soluzione....

soeren l'eretico 03.10.11 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Cara redazione
fate qualcosa!
i post non passano
o siete sotto attacco hacker e allora questa Casaleggio deve spicciarsi a fare qualcosa o sarà meglio cambiare assistenza tecnica
o dentro lo staff avete unaa vipera e allora sarà meglio liberarsene
in ogni caso la concomitanza con la scomparsa di alcuni blogger più presenti (mi scirono e lo so) e gli ultimi tre blog demenziali mi preoccupa
parecchio
Lo ripeto: che sta succedendo?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Torquemada dico che i sudisti mafiosi come lui non vogliono mollare la preda che da un secolo e mezzo stanno divorando : nullafacenti, parassiti, portatori-esportatori di criminalità. Imparate dal nord come si vive. In Germania, Svizzera, austria, Francia, ci considerano ormai peggio della peste: dal SUD viene il cancro che si è diffuso in tutto il Paese. NORD libero. Sudisti è ora che vi arrangiate. Se la Mafia è la vostra unica indistria, tenetevola pure. ma Arrangiatevi.

luis_carra 03.10.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro CB
ho provato 7 voltem, ogni volta ho fatto delle variazioni
alla fine la tua mail era così diversa che non l'avresti riconosciuta ma non è passata lo stesso
il che implica o un difetto tecnico casuale ma molto fitto o una mentye diabolica dentro o fuori lo staff che blocca i post intenzionalmente
Se qui i post cominciano a passare uno su 10 andiamo parecchio male
Cosa sta succedendo?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho cominciato a ricevere richieste da parte di blogger famosi su questo blog che non riescono più a postare
ma anche sotto il mio nome i loro post vengono respinti
mi dispiace C.B. ma il post non è passato
Cosa sta succedendo?
E' un problema tecnico?
E' il frutto di un attacco di hacker?
Si tratta di post innocui che non contengono fatti minacciosi o termini o argomenti che potrebbero costituire problema
Lo stop sembra essere proprio all'IP
perché nemmeno eliminando il nick, il post passa
Posso ipotizzare che ci sia un attacco in corso al blog che prende di mira i blogger che scrivono più spesso così da neutralizzarlo
E' l'ipotesi più favorevole al blog che mi viene in mente, perché sono una inguaribile ottimista
E il fatto che blogger come Meg o Giovannino, che sono molesti e cretini, non spariscano mai definitivamente mi suona molto sospetto, avendo fatto una volta la censura dei troll a un blog so benissimo che cambiare nick non serve a niente, ci sono altri codici che vengono letti e che riguardano il computer da cui si scrive che si evidenziano e su cui si può applicare la censura
Posso consigliare a questi blogger che vengono eliminati di cambiare pc, nick e indirizzo
Ma il problema resta lo stesso allarmante

Continuate a evidenziarlo scrivendo a

yournews@beppegrillo.it
segnalazioni@beppegrillo.it

se costoro sono in buona fede, cercheranno il problema e lo risolveranno

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 08:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Riccardo
potevi benissimo mettere il tuo sconforto qui per la sterzata di questo blog senza scrivermi attraverso Masada.Ti rispondo qui perché hai nascosto l'indirizzo
Non posso che dirmi solidale con te,del resto, appena ho letto questo blog,ho espresso le mia contrarietà allo strisciante appoggio alla Lega nel modo diretto che mi contrassegna
E questo blog qui sopra non è l'unico da cui esco irritata
Se dipende dalle scelte malefiche di qualche nuovo assunto nello staff,spero venga allontanato al più presto
Anche quando il blog attaccò la Costituzione in modo generico e non propositivo senza indicare esattamente su quali punti si sarebbe potuta riformare,ho provato lo stesso sgomento e lo stesso senso di tradimento
Saper cogliere i bisogni e le richieste popolari dovrebbe essere il primo imperativo dell'M5S
Se Grillo sbaglia questo obiettivo,non c'è più nulla da fare nemmeno per l'M5S
Dio non voglia che la concomitanza con l'addio di Travaglio abbia le sue motivazioni in una divergenza a livello di idee perché se l'M5S abbandona la sua lotta a B e a Bossi,siamo finiti
Non c'è nulla nel programma della Lega che mi abbia trovata mai consenziente e lo stesso devo dire con forza circa tutto quanto riguarda B.I reati di costoro andrebbero puniti col carcere immediato e una riprovazione sociale,civile e morale che non ha eccezioni.Che questa posizione di assoluta e intransigente opposizione venga in qualche modo inficiata,anche solo il supporlo,mi lascia sbigottita
Vedo d'altro canto che non una parola è ancora uscita su un'altra legge che B sta per imporre demoniacamente contro ogni idea di democrazia:lo stop alle intercettazioni e il bavaglio ai blog, sempre con l'aiuto scellerato della Lega.E questo silenzio mi preoccupa e mi opprime
A questo punto esigo un passo indietro di Grillo, molto chiaro e netto,sia su un eventuale sdoganamento del federalismo leghista e soprattutto sulla secessione che sui principi fondamentali della Costituzione.
In fede
Viviana

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.10.11 08:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

glillo ma VAI A FARE IN C***, ma che razza di post e' questo? Il 5* si dissoci da questo post. Il presidente ha fatto benissimo a ricordare che c'e' gente che e' morta per l'unita' d'italia e personalmente se un leghista dovesse alzare la testa sarei IN PRIMA LINEA per difendere la patria da questa feccia umana, e non nego che sogno questo momento da anni. Immaginate il trota in trincea, chi non vorrebbe essere dall'altra parte? Autodeterminatevi militarmente e poi ci pensiamo noi a cacciarvi fuori dall'italia, anche perche' non capisco come si possa farlo democraticamente visto che , come Napolitano ricordava, e' contro la costituzione e i referendum sono abrogativi ma anche se non lo fossero chi li voterebbe? Il trota, Bossi e poi? Siamo 60 milioni in italia.
Grillo se pur di date addosso a napolitano e de magistris sei costretto a scrivere queste ca**ate allora comincio a dubitare della tua affidabilita' cerebrale , si puo' anche essere d'accordo a volte

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 03.10.11 08:01| 
 |
Rispondi al commento

oggi è il 3 ottobre 2011
lunedì.
non ci sarà il passaparola.

allora oggi è martedì............

BUONGIORNO, SPERO.

il Mandi Commentatore certificato 03.10.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono grillino e secessionista. Il vero disastro dell'Italia è la cultura o mentalità-mafiosa-cllientelare-ruffiana-opportunista-scansafatiche-parassitaria del SUD. Questo lerciume sotto-culturale onnipervadente che viene dalle regioni a governo mafioso-camorrita-ndranghetista, si è diffuso come un carcinoma maligno in tutta l'Italia, persino nella laboriosa Milano, da cui è partito il supermafioso-piduista-corruttore Berlusmarciume.
E' sacrosanto che un'intera popolazione, colonizzata da 150 anni di malaffare sudista si emancipi e costruisca da sola il suo futuro e il suo benessere. Basta Casse per il mezzogfiorno, Svimez vari, massoni sudisti nei posti di comando, la scuola piena al 95% di insegnanti sudisti e così le p.a. , gli ospedali , l'esercito etc. Bravissimi nell'accaparrarsi i posti con le spintarelle e i concorsi truccati, università dell'ignoranza a 110 e lode. Basta all'esportazione dei mafiosi, vedi il figlio di Toto Reina a Padova. Pazzesco, Veneto libero e indipendente: via dal marciume mafioso-sudista.

luis_carra 03.10.11 07:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'Dopo prenderanno strade diverse (CGIL e Confindustria)'
E' probabile invece che i loro interessi convergano sempre più fintanto che dura la depressione. Finchè Il governo regge, non c'è speranza di ripresa economica.

'Termine del Berlusconismo'
Forse se ne sente in giro la necessità, ma non ci sono cause oggettive che lo possono far terminare, il berlusconismo: il governo Berlusconi è già stato messo alla prova (con mezzi tradizionali) nell'autunno del 2009, creando l'indimenticabile fenomeno Scilipoti. Virtualmente, B. può ora procurarsi un numero anche maggiore di "Scilipoti", dato che stavolta la 'crisi di governo' è adesso una lenta agonia.
Non si spiegherebbe altrimenti perchè ad esempio la Gelmini si è adoperata così tempestivamente per sostituire l'incarico del geniale inventore del tunnel per il Gran Sasso. O perchè per tutta l'estate si è dato a bere che gli stipendi dei parlamentari venissero diminuiti mentre avveniva l'esatto contrario.

La solita legge elettorale... ha riempito il Parlamento di potenziali Scilipoti. Ora hanno un bel dire che la cambieranno, per 'sminare' il referendum (ah! minaccia mortale! mine addirittura! nuova terminologia milanese, quasi ministeriale!).

Un'opposizione organizzata potrebbe far cadere il governo in tempi brevi, ma per ora, sembra sia impegnata in altro. (vedi emendamento PD sull'8%mille alla scuola pubblica)

Renè Blanqui 03.10.11 07:18| 
 |
Rispondi al commento

e si , l'avevo detto
era scritto negli ultimi post di Grillo
ciao ciao Marco

la linea politica di Grillo
assomiglia sempre di più a quella di Almirante
per carità! onestissima e coerentissima persona
(almeno intellettualmente)
ma disastrosa e politicamente criminale

ultimamente il M5S è molto vicino alla Lega
(vedi Bologna)
bravi un buon risultato
teneteveli stretti perchè quando ci saranno
da montare le webcam nelle sale dei consigli
comunali una mano per tener su la scala
sarà di molto aiuto...
buon viaggio


Lega e Mafia stessa Cosa 03.10.11 07:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, io sono ignorantello in quanto a storia politica italiana. Considerato il malumore che ha suscitato il tuo commento sul secessionismo, ti prego di ritornare sull'argomento, spiegandoci meglio senza lasciarci equivoci. Io e molti altri vogliamo sapere di più e presto. Non dubito che tu sei favorevole all'Unità della nostra martorizzata Nazione e contrario a ciò che desidera la Padania. Appunto per questo motivo urge chiarimento da parte tua.

vincenzo tuccio (vtuccio) Commentatore certificato 03.10.11 06:56| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia é un'espressione geografica.

Klemens von Metternich

...e c'aveva ragione...

Ernesto Porro, Chiasso Commentatore certificato 03.10.11 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Leggo bene a lato ?

Carlo Pelanda ?

Quello che se non gli davano un calcio in culo mandava in fallimento il Canton Ticino ???

Mammaliturchiiiiiiii !

Ernesto Porro, Chiasso Commentatore certificato 03.10.11 06:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe in ferie subito !

SUBITO SUBITO

Henry Chinaski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 03.10.11 05:56| 
 |
Rispondi al commento

Pierangelo Tendas dovrebbe studiare un po' di storia prima di venire nel Nord a spararci se dovessimo fare la secessione. Le scorie del nord portate al sud, il signor Tendas dovrebbe cheidersi chi ha permesso di lasciare che le scorie siano depositate nel suo territorio. Quando avra' risposto a questa domanda forse capira' perche' il nord sta considerando la successione, che e' l'unica via per evitare che anche il nord cada in mano alle varie mafie.

Mino Pin, Sydney Commentatore certificato 03.10.11 04:41| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta di legge per prevedere la prova del palloncino prima che qualche presidente inizi a sparare cazzate nei microfoni della Stampa non la presenta mai nessuno? Per chi è alla guida di un veicolo sì, per chi guida uno Stato intero no. C'è contraddizione...

Giovanni Rizzoli - Bologna 03.10.11 03:29| 
 |
Rispondi al commento

Il sud ed il nord sono di fatto due realtà divergenti. Io credo che una soluzione federalista o secessionista sia auspicabile. Il sud non ha più alcuna possibilità di riscatto se resta legata a questa melodrammatica ed ipocrita unità. Le genti del sud di cui faccio parte hanno bisogno di guadagnarsi il proprio spazio e partecipazione democratica.Questo passaggio non è ancora avvenuto nelle nostre menti. Del resto in nessun paese civile la popolazione di esso può accettare di buon grado o peggio con indifferenza la mancanza di infrastrutture, la monnezza per strada, lo spadroneggiamento del territorio ad opera della malavita. Lo si fa ora per ignavia e per indecenza morale. Ben venga una drastica separazione non fosse altro che per risvegliare le coscienze addormentate e stanche dei dipendenti del sud. La libertà deve essere conquistato giorno per giorno. Al sud si dorme troppo. Basta!

cochhi bullu 03.10.11 03:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo o Grillo Beppe come ti pare. Il -movimento 5 stelle- non può permettersi di avere punti d'arresto, o fermate forzate. Il - M5S - non deve sentire ne prendere in visione quello che dice quel povero vecchio che fa il Presidente dell'Italia e spende 250 milioni all'anno x il Quirinale. E forse non lo sa neanche. I PRESIDENTI ITALIANI; che amavano l'italia e gli italiani che dovevano tutelare la COSTITUZIONE. Se l'hanno modellato a loro modo. E hanno derubati i cittadini, e continuano a derubarli. Danno il giusto esempio al parlamento. Allora: noi portiamo qualcosa di nuovo? Di completamente diverso? Dobbiamo stare con i diversi, con chi non vuole questi partiti. Con la gente onesta che vuole la vera democrazia e la difende. Con la gente che ama questo paese e lo difende. Il - M5S - Deve difendere la - NO TAV -. Hanno fatto la marcia della pace a Perugia. La dobbiamo fare noi la marcia della pace: nelle valli della - NO TAV -. Voi del Nord specialmente. far vedere a tutto il paese chi siamo. Dobbiamo aiutare la gente che difende il paese. Dobbiamo difendere e portare con noi movimenti come quello intorno a Gaetano Ferrieri a piazza montecitorio. Arrivano molti simpatizzanti del - M5S - su quella piazza, anche 5 stelle vere. E fanno questo ragionamento. X quanto riguarda il SUD: senza parlare del lontano 800. Noi siamo ancora tarati, i politici del Sud ci vogliono così. Se non cambia la classe politica, se non cambia il paese da una democrazia parlata, a quella realizzata, noi staremo ancora così chissà x quanto tempo. E i ragazzi migliori se ne vanno, come ho fatto io a 20 anni. Ed a 60, vedo che non è cambiato niente. Qui a Bari con la disoccupazione giovanile al 40% stanno facendo un altro carcere con un investimento di 44,5 milioni di euro, perchè nel carcere esistente i carcerati stanno come le sardine. Non investono x dar lavoro ai giovani, ma per farli andare in galera. Stiamo ancora in queste condizioni. Con amore e con democrazia. Peter Pam.

vito volpicella 03.10.11 02:38| 
 |
Rispondi al commento

Il "politico" Grillo si dimostra una "minchia china d'acqua", come si dice da noi, cioè una nullità. Sta dicendo di assecondare le spinte separatiste incoraggiate dal capitale mondiale per indebolire gli stati e condizionarli (aggredirli?) più facilmente. Ma tu, Grillo, a che gioco giochi? Stai dicendo che se gli stronzi padani decidessero davvero, magari dietro istigazione statunitense ( o tedesca, visti gli interessi che può avere la Germania), di inziare un percorso di separazione la NATO farebbe bene ad intervenire per aiutare gli zulù della padania a conquistare la libertà? E la Santa Alleanza Capitalistica bene farebbe a subbissarci di bombe per motivi umanitari? Cioè tu giustificheresti un intervento tipo Libia. Hai fatto bene a postare questo intervento, coì tanta gente che ti guarda con simpatia può cominciare a capire chi sei davvero, al di là delle accattivanti battute comiche e del qualunquismo sparso a piene mani.

vincenzo 03.10.11 02:28| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO

Tutto sommato è abbastnza divertente leggere i soliti caproni che si divertono a smerdare sul blog, postare perplessi perché le loro "cagatine" vengono lasciate dove sono: ogni tanto il blog ha bisogno di questa "curetta" per qualche giorno.


Hasta merdaioli!

Max Stirner


...Il fatto che in uno stato degli USA ci
possa essere la pena di morte, mentre
invece in quello confinante no...credimi è
una immenso errore !

E non dobbiamo certo prendere gli Stati Uniti
come simbolo dell'avvenire...mi pare.
Semmai un'Europa Unita con un governo e
leggi in vigore in tutti gli stati aderenti è questo l'avvenire che immagino e spero.

Beppe che gioco stai facendo ? Ogni tanto
bisogna buttare acqua sul fuoco.
Di questo passo arriveremo alle "signorie",
e quindi al "medio-evo".
No non sono daccordo!

Le divisioni sono solo frutto di logiche egoistiche territoriali. Che non portano da nessuna parte.
E tutti questi staterelli che tu immagini come
potranno mai competere con i grandi mercati ?

Il Trentino-Alto Adige poi, non lo smuove nessuno,
a loro costa poco restare in Italia. E credo che
a nessuno convenga toccare questo tasto !

Per quanto riguarda la Lega, ricordo che
Finocchiaro Aprile (indipendentista siciliano)
venne arrestato. Quindi Napolitano se vuol
evitare il peggio prenda provvedimenti idonei
se lo ritiene opportuno.

Farà un servizio al Paese intero, elimina Bossi
e scioglie le camere in un sol colpo ! Forte !
Maurizio Tesei

maurizio tesei 03.10.11 01:24| 
 |
Rispondi al commento

primo e ultimo intervento,....

mesi fà coinvolto in questo nuovo GRILLO mi dissi "cavolo uno che finalmente è super partes e equo"
oltretutto come comico "cinico" sei sempre stato il mio idolo ma sinceramente vedo come scritto da altri, una volontà di sparare a zero per forza..... e allora penso male.

Napolitano non sarà un santo come tutti.... però con i poteri che lo stato gli attribuisce poco può fare, i miei nonni e i mie bisnonni sono morti in nome di Questa italia e il solo sentir parlare di secessione è da stupidi.

E mi spiace... L'olanda è da tripla a ? beh sai caro Grillo è però anche vero che se pur con i nostri limiti siamo uno stato tra i piu' ricchi e benestanti al mondo e che dividendoci saremmo SOLO piu' deboli sia militarmente che politicamente, infatti non mi risulta che l'Olanda o chi per essa faccia parte di G8 o altro... non servono ? beh io posso odiare certe cose ma sono MATURO per capire che il mondo da ROMA in avanti è sempre andato avanti cosi, se ci si vuole prendere in giro beh... auguri....
e tra i vari MALI politici scelgo il meno peggio come nella vita spesso si fà per molte cose, non tutti hanno le possibilità di fare come GRILLO gli pare... e devono abbozzare lottando ogni giorno per la famiglia e le persone care con mezzi banali, scegliendo il meno peggio.... continuare a criticare TUTTO e tutti è da immaturi.

mi spiace molto ma dopo questo articolo ho deciso di non seguire piu' questo sito, e credimi sono io il piu' dispiaciuto.

un saluto a tutti !

andrea madiai 03.10.11 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Penso che se un popolo desidera ottenere la propria libertà cercandola nell'autodeterminazione debba essere sostenuto da tutti.
Il resto è solo egoismo e dittatura.

NEMO PROFETA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.11 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Dieta di civiltà per perdere profitti di troppo:

da assumere almeno 1 volta al giorno:

http://www.youtube.com/watch?v=uQTg-AHlvhI

Acul utopiA Commentatore certificato 03.10.11 00:57| 
 |
Rispondi al commento

*****
W IL COMUNISMO E LA LIBERTA'

Roronoa Zoro
*****
-------------------------------------------

Bell'ossimoro, complimenti!!!


Che palle con questo secessionismo da ignoranti della storia!! Che palle sarebbe vedere la squadra della Padagnia che gioca contro quella dell'Itaglia!!! Che palle sentire Napolitano che minaccia di bombardare i leghisti secessionisti, dopo aver dormito profondamente per anni!!!

La vera autodeterminazione è il REFERENDUM COSTRUTTIVO, l'elezione diretta dei propri rappresentanti in Parlamento, nei consigli comunali e regionali, l'elezione diretta di ministri e presidenti: ELEZIONI DIRETTE e SENZA MEDIATORI.

Avete presente gli evangelici e i protestanti che non tollerano la mediazione del papa, dei vescovi e dei cardinali fra i credenti e Dio? Ecco, in politica ci vorrebbe lo stesso e analogo modo di ragionare per raggiungere l'autodeterminazione.

Ma vi siete mai chiesti perché Napolitano e papa Ratzinger vanno così bene d'accordo??? Invece della secessione, qui ci vorrebbe una rivoluzione per non farsi fottere da loro! Capito?

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 03.10.11 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono più i "comunisti extraparlamentari" di una volta.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori