Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I vigili di Milano


pista-ciclabile-auto.jpg
Un ragazzino è morto sotto a un tram a causa di una macchina in sosta vietata, come cento altre nella stessa via, ogni giorno, da mesi. Dov'erano i vigli in questo periodo? E a chi rispondono i vigili se non al Comune di Milano? L'inchiesta è stata affidata ai vigili del nucleo Radiomobile. Chi indagheranno? Gli assessori competenti? Il sindaco? I loro colleghi vigili? L’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran ha detto:" Stavamo già progettando di proteggere la preferenziale di via Solari, ne avevo anche scritto qualche giorno fa". Stavamo, facevamo, guardavamo... Un cazzo! Ciclobby ha dichiarato "Da anni, quella strada è un vero pericolo, ripetutamente denunciato. Anche oggi, nonostante la nuova e chiara segnaletica verticale e orizzontale, le auto sono posteggiate, senza soluzione di continuità, in sosta vietata, lungo la carreggiata di scorrimento delle auto. A queste situazioni occorre avere il coraggio di dire basta, reagendo concretamente". Chi deve reagire? Il cittadino che rispetta il codice della strada e che paga gli stipendi dei vigili, della Giunta e di Pisapia? E come?

7 Nov 2011, 16:43 | Scrivi | Commenti (71) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

La responsabilità è di chi ha parcheggiato la macchina, come succede OVUNQUE, molti, pur collezionando decine/centinaia di multe....se ne frega, come se ne frega di usare il telefonino guidando,come se ne frega di far sedere i bambini (loro) senza alcuna ritenuta, come se ne frega se parcheggiando male l'auto possa intralciare o creare pericolo.
L'ITALIANO MEDIO SULL'AUTOMOBILE DIVENTA UN PRIMITIVO SENZA ALCUN TIPO D'EDUCAZIONE.
SERVIREBBE UN VIGILE SEDUTO DIETRO AD OGNI AUTOMOBILISTA!

anna i., alessandria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.11.11 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Milano ha quasi 4000 vigili in servizio:quando me l'hanno detto non volevo crederci considerato che in giro e soprattutto dove e quando servono non se ne vede mai uno.....ma dove sono??? tutti chiusi negli uffici a visionare telecamere ed emettere multe grazie a telecamere mal segnalate perchè è ovvio che qualsiasi conducente non passerebbe mai dove sa che sicuramente prenderebbe una multa.....ma notoriamente questo è il paese dove le isctituzioni sono le prime a dare il pessimo esempio sulla furbizia per fregare gli altri....e poi si lamentano dei cittadini!! La situazione vergognosa di Via Solari era stata segnalata da tempo anche da numerose lettere pubblicate sul Corriere della Sera ma i vigili in zona vengono inviati solo qualche volta in piazza Napoli a far scorrere il traffico esattamente contro uno stesso divieto.
Italia dei non sense!!

Paola Bernetti 10.11.11 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Mah! C'è qualche pazzo che pensa di andare in bicicletta a Milano? C'è qualche altro pazzo che pensa di poter eliminare la doppia fila di parcheggio,liberare le corsie riservate ai mezzi pubblici o quelle (poche) esistenti riservate alle bici? C'è qualche altro pazzo che pensa di far pagare ticket alle auto che circolano per Milano, compresi quelli che vanno a lavorare?! C'è qualche altro di quei pazzi che dicevano: quando la benzina costerà un euro o più lascerò l'auto a casa e userò i mezzi pubblici o andrò a piedi?! Noi italiani siamo proprio pazzi!

Volatile pn 09.11.11 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOGLIO RISPONDERE AL SIG. MARCO CIPRESSI,CHE HO DETOTTO CHE SIA UN VIGILE.
IL FATTO CHE UNA PERSONA IMPIEGHI 11 ORE DI LAVORO PER GUADAGNARE 80 €, NON SIGNIFICA CHE NON PUO ESSERE MULTATO.
QUI ,NON E'UNA QUESTIONE DI DENARO, MA DI EDUCAZIONE !!!!. ED E' PER QUESTO CHE QUESTI COGLIONI CHE PARCHEGGIANO DOVE CAPITA DEVONO PAGARE TANTO !!!
IO NON SONO ABITUATO A PARCHEGGIARE IN LUOGHI VIETATI. LA LEGGE DEI FURBETTI DEVE ESSERE ABOLITA.FAI LE MULTE E NON TI PENTIRE PER NULLA.
PENSA A QUEL POVERO GIACOMO CHE E'MORTO PER UNA MACCHINA CHE STAVA IN DIVIETO DI SOSTA.
MULTA...E NON TI FERMARE MAI DI FARLO.
IN BOCCA AL LUPO PER IL TUO LAVORO.

ROBERTO D'ETTORRE 08.11.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Le persone che non fanno il loro dovere dovrebbero essere sospese dal loro posto di lavoro.
Questo vale anche per i vigili e comandanti.

Germoglio 08.11.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento

A Milano le auto parcheggiate sui marciapiedi ed in doppia fila sono l'assoluta normalità. Il traffico è fuori controllo e ha proporzioni assurde. I mezzi pubblici sono scarsi ed inefficienti. Questo sembra rispondere alla logica di vendere il più possibile automobili e benzina. Se la gente muore in incidenti o di cancro per aver respirato per anni gas di scarico, ai politici poco importa.

Gigio il Pendolare 08.11.11 19:39| 
 |
Rispondi al commento

il malcostume che produce morti è ovunque: dalle piste ciclabili occupate ai passaggi pedonali con macchine che impediscono l'attraversamento e discese per disabili e carrozzine anch'essi occupati dai soliti prepotenti.......l'educazione al rispetto delle regole si impara in famiglia e se non è sufficiente ci devono essere dei dissuasori pagati dal cittadino che fanno rispettare le regole....ma coi tagli al personale non se ne vedono più di vigili e quei pochi che ci sono girano le spalle per non vedere.......

mirella d., milano Commentatore certificato 08.11.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento

RIMOZIONE FORZATA DEI MEZZI IN SOSTA VIETATA PERICOLOSA: ..pugno duro per le cose importanti.... ca..o.. questo ci vuole.. vedi che poi la macchina la parcheggiano altrove..

SIMONA MILANI 08.11.11 18:52| 
 |
Rispondi al commento

qui le risposte del Movimento 5 Stelle Bologna alle domande della Consulta della Bicicletta
http://consultadellabiciclettabologna.wordpress.com/2011/05/08/la-risposta-di-massimo-bugani/

qui il mio canale video dove trovate video delle ciclabili bolognesi con indicazione dei pericoli, distanze tempi di percorrenza e calorie consumate http://www.youtube.com/user/giorgiomuccio69?feature=mhee#p/u

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 08.11.11 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Gli autoveicoli sono brutti e sporchi ed hanno il poter di tirar fuori il peggio dalle persone. Si ammucchiano lungo i marciapiede, trasformano antiche piazze di mercato in ammassi di lamiera, cementificano le campagne e creano altre brutture deprimenti come i meganegozzi di auto, centri di revisione e sostizuzione pneumatici, per non parlare delle stazioni di rifornimento di liquame dove ogni giorno ripaghi l'auto per emettere sostanze cancerogene strappate con guerre e soprusi.
Per questo io voglio averci a che fare lo stretto indispensabile e per muovermi normalmente uso la bicicletta o il treno.

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 08.11.11 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Provate a parcheggiare a Madrid in divieto di sosta, sono 200 € al colpo e non ci sono scuse.
Risultato: nessuno in divieto di sosta o in terza fila, e soprattutto tutti utilizzano i mezzi pubblici!

Mauro Agosto 08.11.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe se ci sei batti un colpo!
dov'è lo Studio Legale MoVimento 5 Stelle?
iniziamo una sottoscrizione di 5 euro a testa?
un avvocato per ogni regione!
bisogna denunciare anche a livello europeo.

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.11 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire, basterebbe ribaltare ogni giorno su un fianco le automobili in sosta vietata o nparcheggiate nei posti non adatti a loro. è l'unico rimedio in quest5a italia allo sbando per senso civico, invece di bruciare macchine in piazza san giovanni per screditare le manifestazioni pacifiche, bisognerebbe bruciare le macchine di questi pezzenti che non meritano nulla!!!!!!!!!!!!!!

luca mazzzotti 08.11.11 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come pure i finanzieri hanno indagato sugli intrallazzi del loro Comandante in gattabuia, i carabinieri indagano continuamente sui loro colleghi corrotti ecc.... Anche le commissioni interne dei medici valutano il comportamento di altri medici indagati, e i politici si votano le leggi. E allora?

LUCA g. 08.11.11 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono rimasto profondamente turbato dalla morte del ragazzino di Milano anche perché ho un nipotino della stessa età e sembra che il vento ce lo porti via. Ma è possibile che tuttora non abbiamo amministratori locale che non si interessano di quello che accade nelle città in cui vivono e che ciò può accadere ad un loro figlio? Dobbiamo aspettare che arrivano i marziani a mettere un po di ordine in questa nazione?

giuseppe esposito 08.11.11 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Questo post rasenta il qualunquismo estremo, mi sembra di ricordare B. che disse che ci voleva un soldato ogni bella donna per evitare lo strupo.

Cmq Beppe studiati il Codice della Strada, i "vigili" vengono alla lettera "e" quindi dovrebbero controllare prima:

Art. 12. Espletamento dei servizi di polizia stradale.

1. L'espletamento dei servizi di polizia stradale previsti dal presente codice spetta:

a) in via principale alla specialità Polizia Stradale della Polizia di Stato;

b) alla Polizia di Stato;

c) all'Arma dei carabinieri;

d) al Corpo della guardia di finanza;

d-bis) ai Corpi e ai servizi di polizia provinciale, nell'ambito del territorio di competenza;

e) ai Corpi e ai servizi di polizia municipale, nell'ambito del territorio di competenza.

Stefano Arrigoni 08.11.11 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un cazzo,proprio un cazzo!Qui a VERONA i Vigili urbani per multare le macchine in divieto di sosta,bisogna che ricevano una chiamata da qualche cittadino esasperato.Altrimenti,"se",passano,guardano e vanno!Mentre sugli STALLI BLU' le multe fioccano.Ma non son i vigili a far multe!Son gli ACCERTATORI DI SOSTA,i nuovi mirmidoni dell'Azienda,Municipale,Trasporti!Perchè?Perchè l'AMT ha affittato dal Comune questi stalli e ci paga un canone,quindi vuole il suo guadagno.I vigili son pagati lo stesso a fine mese,quindi che gliene frega loro se uno parcheggia dove non deve?

sanna alessandro 08.11.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Comodo pensare/dire che la colpa è dei vigili (organo accertatore), ma guardiamoci da vicino... da molto vicino... allo specchio, con serenità; siamo educati al rispetto delle regole, al rispetto del prossimo, al rispetto del nostro vicino, al rispetto del codice della strada?
Nessuno và di fretta? tutti rispettiamo gli attraversamenti pedonali, i colori dei semafori, i limiti di velocità?
Allora il problema è forse da ricercare nella poca educazione al rispetto degli altri che sta caratterizzando questi tempi, che sfocia poi in comportamenti civici sbagliati.

Giuseppe Micali 08.11.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a torino organiziamo una pedalata per ricordare il ragazzo scomparso
x info https://www.facebook.com/event.php?eid=173831912706850

Alberto G. Commentatore certificato 08.11.11 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Quale autorità eletta si prenderebbe la responsabilità di multare sistematicamente tutti quelli in divieto di sosta o doppia fila?
Che cosa otterrebbe? Praticamente solo proteste del tipo
"Ecco, hanno bisogno di soldi e li prendono a noi"
"Con tutto quello che succede si preoccupano di dove metto la macchina"
"Dovrebbero proibire le biciclette in strada"
E potrei proseguire all'infinito.

Loro sono eletti da questa gente,
loro li rappresentano,
loro non possono nè devono deluderli.

Andre C. Commentatore certificato 08.11.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè ci indignamo solo quando ci scappa il morto? E' logico che prima o poi qualcuno ci lasci le penne sulle nostre strade se vengono privilegiati solo gli automobilisti. Dobbiamo sensibilizzare ogni giorno i nostri eletti a cambiare mentalità e favorire la mobilità "dolce": trasporto pubblico e biciclette. Io mi reco a lavoro tutti i giorni a Caserta da San Felice a Cancello (circa 20 Km.): è una sfida continua contro la morte a causa di strade impossibili, traffico, camion, automobilisti super scorretti.

Angelo Di Rosa 08.11.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Il sindaco Pisapia (e porta via) è l'ennesimo incompetente preso a prestito dai partiti per occupare la carega! Caro sindaco di Milano, vista la tua intelligenza e occulatezza, fai un passo indietro assieme a quasi tutti i sindaci e amministratori di questo paese. Ci vuole competenza e voglia di fare, caro Pisapia, non basta essere studiosi o professori. Non mi sei mai piaciuto e avevo ragione, lascia la poltrona a chi ha le competenze e a chi vede molto più avanti di te, grazie!

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 08.11.11 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco qui un po' di campionario...

http://stupidarioautomobilistico.blogspot.com

buona visione

cesare s 08.11.11 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Incolpiamo i politici ma incolpiamo pure noi stessi, il popolo italiano e chiunque viva in Italia, perché siamo dei grandissimi incivili, maleducati ed arroganti. Non siamo degni di appartenere alla UE. Siamo a livello dei paesi del terzo mondo (no Romania, Bulgaria o Moldavia dove le macchine le mettono meglio). Inoltre voglio sottolineare che laddove esiste legge della giungla esistono anche i predatori. L'Italia vige in una situazione particolare, perché non ci sono né giustizia né legge sommaria. Se fosse stato un paese civile avrebbe applicato pene severissime. Se invece fosse stato un paese del terzo mondo avrebbero dato fuoco all'auto parcheggiata sulla posta ciclabile o dato la caccia al proprietario per linciarlo!

FABIO QUADRINI 08.11.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Prendendo a calci le automobili in mezzo alle palle !
..le automobili ed, eventualmente, pure i loro padroni...

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.11 04:57| 
 |
Rispondi al commento

Intanto Pisapippa va alla veglia funebre:
„Il sindaco che non lontano da via Solari aveva il quartier generale ai tempi delle primarie. "Chiedete a chi non ha fatto prima le piste ciclabili", risponde Pisapia a chi gli rinfaccia dell'assenza dei percorsi protetti per le biciclette. "Ma che risposta è?", replicano allibiti i presenti. Gli avevano soltanto detto: "Ricordati le ciclabili".“

http://www.milanotoday.it/cronaca/giacomo-scalmani-pisapia-genitori-polemiche.html


Io vivo in via Padova,quì hanno disegnato le strisce blu,che dovrebbero essere parcheggi gratuiti per i residenti e,per tutti gli altri,a pagamento; Hanno in fretta e furia messo i cartelli con l'avviso,hanno inviato a tutti i residenti in zona il tagliandino da mettere in macchina per chi è autorizzato a parcheggiare, ma a distanza di un anno trovo tante macchine senza tagliando di autorizzazione e senza pagare la sosta,anche quì i vigili sono spariti e guarda caso dopo che hanno eletto sindaco a Pisapia.
Le conclusioni a voi.

angelo f., milano Commentatore certificato 08.11.11 00:50| 
 |
Rispondi al commento

ULTIM'ORA:
In aula al comune di Milano è stata appena approvata la nostra (del MoVimento5 stelle) mozione sulla sicurezza in bici e a piedi. Lo spirito della mozione era semplice: impegnare il comune di Milano a intraprendere un percorso che metta al centro pedoni e ciclisti, le utenze deboli. Le proposte accolte sono due:

1) pubblicazione e diffusione nelle scuole e in tutti i siti comunali del "Manuale di sopravvivenza per chi va in bici" ideato da Fiab e Comune di Reggio Emilia
2) organizzazione e promozione entro dicembre di una riunione tra tutti i soggetti interessati alla sicurezza stradale (Comune e assessori competenti, polizia locale, associazioni ciclistiche etc.) con l'obbiettivo di pianificare una strategia condivisa e operativa a tutela dei soggetti deboli della strada (pedoni e ciclisti).

Per info più dettagliate al momento su facebook: https://www.facebook.com/notes/mattia-calise/sicurezza-in-bici-approvata-mozione-m5s-mattia-calise/314423698574821


ognuno di noi ogni giorno deve pensare che non vive solo al centro dell'universo. Pensare prima di agire
rispettare le regole e farle rispettare con il sorriso e la determinazione, solo cosi si riesce a cambiare qualcosa. Se ognuno di noi fa qualcosa per il bene comune diventa una buona abitudine che a lungo andare diventa rispetto.
Ogni giorno ogni giorno piccole cose che salvano la vita nostra e quella degl'altri.

LUANA f. Commentatore certificato 07.11.11 23:49| 
 |
Rispondi al commento

I VIGILI CHE CENTRANO ?
E'COLPA LORO SE C'E' UN ELEVATO NUMERO DI COGLIONI CHE PARCHEGGIA DOVE CAPITA ?
IL PROBLEMA E' PRESTO RISOLTO .....
SI ASSUMONO IL DOPPIO DEI VIGILI CHE ATTUALMENTE SONO IN FORZA AL COMUNE ,SI DA A LORO UN OTTIMO STIPENDIO E SI APPLICANO LE SEGUENTI TARIFFE :
MULTE
PARCHEGGIO SULLE STRISCE 1000 €
" " PISTA CICLABILE 1500 €
" " DIVIETO DI SOSTA 500 €

E SONO SICURO CHE OLTRE A RISANARE IL DEBITO COMUNALE ,DIAMO LAVORO A TANTA GENTE, E I SOLITI FURBETTI CI PENSANO DUE VOLTE PRIMA DI PARCHEGGIARE DOVE NON SI PUO'.

roberto d'ettorre 07.11.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mese di maggio di quest'anno ho accompagnato in auto mia nonna di novantacinque anni presso la filiale di credito ove ha depositato il suo conto. In zona Corvetto trovare posto per l'auto e' un'impresa, così la lasciai in seconda fila senza arrecare gravi intralci alla circolazione e apposi sul cruscotto il pass invalidi. Dopo una decina di minuti uscimmo senza trovare nessuna notifica sul parabrezza e dopo circa tre mesi mi arrivo' a casa la contravvenzione di cinquanta euro. Andai al comando della polizia locale e mi fu detto che essa era gia' stata notificata (grazie, se mi avessero apposto la sanzione sul parabrezza gliela avrei contestata prima, pero' ora i vigliacchi ti fanno la foto senza neanche scendere dall'auto e senza notare cosi' nemmeno il pass invalidi) e che avrei potuto fare ricorso. Mi ammonivano pero' che essere in possesso del pass non garantisce il diritto di parcheggiare in seconda fila. Ora io mi devo sfogare... Gli agenti della locale di Milano dovrebbero vergognarsi e qui non ci sono scuse scaricando la colpa sull'ordine di servizio del momento o il solito discorso che fanno "non sono qui per fare multe"... Ma diciamola buona che non vogliono fare un cazzo!...Perché allora, in presenza di una violazione del c.d.s., non prendono in mano la loro bella radiolina o il loro bel cellulare di servizio e chiamano qualche loro collega preposto alle contravvenzioni??? Non sopporto più transitare con l'auto in prossimità delle scuole durante gli orari di uscita degli studenti e dovermi imbattere in code, rallentamenti e gravi intralci alla circolazione, vedendo decine e decine di auto parcheggiate in seconda fila e anche qualcuna che si ferma in mezzo alla strada per caricare bambini. Per poi accorgermi che il Pubblico Ufficiale di turno della locale sta chiacchierando beatamente con i genitori. Questo e' abituale non solo a Milano ed e' una cosa che deve finire!!!

Davide Contardi 07.11.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si aspetta il morto...si diceva anni fa...oggi se ne strafottono e non basta più.

ognuno è responsabile e ognuno deve dire basta.

senso civico. fotografare e segnalare. tutti hanno un cellulare. Forza ci vuol poco!

apriamo una pagine su facebook, su twitter: SEGNALETICA CIVILE DAL CITTADINO!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.11 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Com'è che quando in Italia si parla di restrizioni non si parla mai delle numerose macchine di servizio che ha lo Stato e non solo ma tutte le firme o altre case o uffici ? Quanti milioni lo stato potrebbe ricuperare invece di stringere sempre più la cintura delle classi meno favoreggiate ?
Vorrei sapere se Beppe Grillo ha mai indagato su questo tema ?
Grazie e spero che mi possa rispondere
Patrizia

Patrizia Gilliéron Lopreno 07.11.11 21:13| 
 |
Rispondi al commento

I BICICLETTISTI uccisi SONO come gli ANGELI, volano via in un MONDO MIGLIORE.
IO, INVECE, da CICLISTA INCAZZATO, AMO SPACCARE GLI SPECCHIETII RETROVISORI DI TUTTE LE AUTO CHE SONO PARCATE FUORI POSTO.
QUELLE PARCATE SULLE PISTE CICLABILI, INVECE, PRIMA LE RIGO CIRCUMNAVIGANDOLE E, POI, DA BUON CITTADINO, CHIAMO LA RIMOZIONE COATTA (che mi accerto arrivi ed ESEGUA!).
SARò CATTIVO? NON ABBASTANZA ... perchè non DO ALCUN SOLLIEVO AI TANTI COLLEGHI VOLATI IN CIELO... E MI DISPERO PER QUESTO!!1

Anton Vito 07.11.11 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"da anni quella strada è un vero pericolo"
Però la colpa è di pisapia!
Ma chi volete prendere in giro?

l., ancona Commentatore certificato 07.11.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento

il corpo della polizia municipale non serve ad una cippa! e queste notizie sul blog non fanno altro che confermare tutto.

quindi risparmiamo per L'Italia! sciogliamo il corpo e licenziamoli tutti.

per la sicurezza bastano carabinieri e polizia.

e poi scusate anzichè multare la macchina la si porta via con il carro atrezzi. e la porti fuori della città cosi' per andarla a prendere ti svegli un po'.

ivan m. Commentatore certificato 07.11.11 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni anno solo a Milano muoiono centinaia di persone per incidenti stradali (pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti).

Non gliene frega un cazzo a nessuno (intendo dire PDL, LEGA, PD, SEL, UDC, VERDI e tutta la surreale pletora di sigle e nomi che non significano nulla se non intrallazzo e gestione impropria del potere).

Passata l'ondata emotiva, come accade sempre, si ritorna al punto di partenza fino al prossimo episodio.

La gente ha comportamenti irresponsabili.

I vigili (vigili?) urbani si fanno i fatti loro e girano la testa dall'altra parte. Ho visto cose che voi umani...

Da milanese mi fa molto male vedere questo spettacolo indecente.

Temo che anche l'attuale Sindaco Pisapia, malgrado l'ingenuo entusiasmo che ha fatto seguito alla sua elezione, combinerà ben poco per cambiare l'andazzo, ammesso che ne abbia l'intenzione.

Tuttavia, siccome non ho pregiudizi per nessuno, spero che il nostro Sindaco Pisapia riesca finalmente a far lavorare i vigili (vigili?) urbani di Milano.

Forza Giuliano, anch'io sono con te (per ora).

Credo che solo così potremo tornare un giorno ad essere una CITTA' EUROPEA, in cui i ciclisti non sono obbligati ad occupare i marciapiedi per non finire sotto i tram e i SUV.

Credo che solo così potremo evitare di ritrovarci a piangere l'ennesima innocente vittima della deficienza umana.

La deficienza della gentaglia che non rispetta le regole e la deficienza della gentaglia che non le fa rispettare, sebbene pagata dalla collettività per farlo.

Claudio Morella 07.11.11 20:08| 
 |
Rispondi al commento

per almeno 2 anni chiamavo i vigili per parcheggio sulle piste ciclabili e doppia fila ma poi ho rinunciato visto che nel 99% dei casi non sono mai arrivati.

p.rusciano 07.11.11 19:56| 
 |
Rispondi al commento

L'auto non era in sosta vietata ma si era fermata per far scendere il passeggero, che ha aperto la portiera senza guardare o senza aver visto il ragazzino in bicicletta. Solo per dovere di cronaca per far capire la dinamica. Saluti

Alberto Liati 07.11.11 19:45| 
 |
Rispondi al commento

credetemi non solo a milano accade questo. io sono di roma e una volta posso garantirvi io personalmente questo fatto. http://www.youtube.com/watch?v=f0-d7uofhlk guardate non fanno nulla hahahahahaha io non mi incazzo perchè sarebbe inutile

dario c., roma Commentatore certificato 07.11.11 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi capitò, qualche anno fa, di essere fermato da una pattuglia della Polizia Locale di Milano, per un normale controllo documenti, all'inizio di via Padova, dalla parte di piazzale Loreto. Mi permisi far osservare al vigile che forse sarebbe stato opportuno multare le auto in doppia fila che occupavano la via, pochi metri più in là. La risposta fu: non è di mia competenza, io sono qui per controllare i documenti! Senza parole.

CARLO C., ROBBIATE Commentatore certificato 07.11.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si esce tutti con un martello e in caso di necessità si comincia a colpire duro sulle auto parcheggiate nelle corsie riservate alle bici e ai pedoni. poi basta passare con il rosso ecc. in bici, comunque...

margarteha zelle 07.11.11 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Dove sono i vigili urbani di Milano? Provate a chiamarli per qualunque urgenza, se non c'è il morto non arrivano mai, anzi a volte neanche in quel caso e comunque non servirebbero a nulla perchè arrivano sempre prima ambulanze e polizia.


Vigili urbani? Abito a Palermo e sono un ciclista a tempo pieno (vado al lavoro, faccio commissioni ed inforco anche la mountain bike per qualche escursione). Ebbene pochissime piste ciclabili tutte occupate da auto e moto parcheggiate, dei vigili urbani neanche l'ombra. Debbo destreggiarmi tra auto SUV, camion e furgoni selvaggiamente parcheggiati in seconda e terza fila, vigili urbani? Razza estinta!
Da una strada secondaria mi immetto in un viale del centro e, con la velocità consentitami dalla bicicletta cerco di raggiungere il margine destro della carreggiata usando la massima attenzione possibile, i soliti deficienti al volante a strombazzare ed una (guarda, guarda..) vigilessa sovrappeso e malmostosa mi urla " Vada a destra!!!!" inutile dire che, spazientito, lo mandata sonoramente a quel paese (eufemistico).Quel povero ragazzo di Milano non è vittima del caso o del destino ma è vittima di chiare ed inequivocabili negligenze, omissioni e menefreghismo di coloro i quali sono preposti a far rispettare le regole, vigili urbani per primi ed altre forze dell'ordine assortite.

Andrea Vitale 07.11.11 17:45| 
 |
Rispondi al commento

abitavo in una via di un paesino,dove erano soliti parcheggiare le auto sul marciapiede,per andare a fare spesa in un alimentari,invece di utilizzare l'antistante spiazzo.
sono andato dal sindaco,ho fatto foto,sono riandato dal sindaco,gli ho spedito nuove foto e sono riandato da lui.
dopo avergli rotto le palle per un anno,sono usciti i vigilie dopo ua settimana non ci parcheggiava più nessuno.
il sindaco,i vigili,ma anche i cittadini hanno responsabilità;bisogna rompere le palle,diventare insopportabili nelle denunce,bisogna costringerli ad agire per sfinimento,mettendo in pratica comportamenti anche vietati,come l'occupazione del suolo con fioriere etc... bisogna smuovere con l'azione e non con la denuncia semplice.

greg 07.11.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento

stamattina, a Roma, la macchina davanti a me si è fermata per far passare sulle strisce degli studenti davanti alla scuola. Un furgone bianco ha superato a tutto gas e per poco non li ha investiti. Io, vedendolo dallo specchietto, non ho potuto fare altro che suonare il clacson per avvertire in qualche modo i ragazzi. E l'unico risultato che ho ottenuto e che quello davanti a me mi ha mandato a quel paese pensando che avessi strombazzato a lui magari per sollecitarlo a non fermarsi nei pressi delle strisce. Che mondo al contrario e terribile...
Ps
Io vorrei mandare mia figlia (prima media) a piedi da sola ma capirete bene che con questa anarchia dilagante non me la sento proprio.... e così allungo andando al lavoro e porto lei ed il più piccolo in macchina.... che tristezza!

solidea Bianchini 07.11.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si chiama parcheggio alla " LAPO " lui parcheggia direttamente sui binari . Questa gente pensa che tutto gli è concesso in mome dei loro soldi.

Gli incivili che parcheggiano i doppia fila sono dei "viziati" che non vogliono fare nemmeno 2 passi a piedi ma devono entrare con la macchina dento un negozio.

Ma vaffanculooooooooo

sabatino 07.11.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

i primi ad essere responsabili sono proprio il corpo dei vigili urbani di milano !!
Ogni giorno dovevano scendere per strada e fare raffiche di multe, rimozione forzata, essere sul posto, TUTTI I GIORNI !!! Invece progettano telecamere, video a circuito cittadino e seduti si godono lo spettacolo, ai DANNI DEI CITTADINI !!!
FANNO VERGOGNAPER CIò CHE RAPPRESENTANO !!!

DEVONO ANDARE PER STRADA A LAVORARE, SCENDERE DALLE AUTO E LAVORARE !!!

mauro d. Commentatore certificato 07.11.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Io questo post lo intitolerei meglio: "I merdosi cittadini di milano che parcheggiano in seconda fila" identici a tutti gli altri cittadini di tutta italia che parcheggiano in seconda fila.

William Giachetti 07.11.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
DOBBIAMO RIFARE TUTTO IL CODICE DELA STRADA,MA NON AD STATUM,A CITTADINO
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 07.11.11 17:00| 
 |
Rispondi al commento

sta a vedere che se uno mette l'auto in divieto di sosta la colpa e' del vigile urbano....ma per favore!!

gianni galvagno 07.11.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori