Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I vitalizi non si toccano


camera_dorme.jpg
"In principio furono le Province. Ci dissero che le avrebbero eliminare, perché in tempo di crisi si devono spazzare via gli enti inutili. Risultato? Le province sono ancora lì, coi loro presidenti che magari nella vita hanno già passato molti anni in parlamento (in Calabria c'è qualche esempio lampante), fra pensioni e vitalizi. Ora ci dicono che toccherà proprio ai vitalizi. Il Senato ha approvato una legge che li abolisce. Sì, ma solo dalla prossima legislatura. Mica stiamo parlando dei diritti dei lavoratori, che si possono calpestare ogni giorni. Qui si parla dei diritti della casta, e bisogna andarci piano. Quale sarà il risultato? Facile: nessuno. E' troppo onesta, questa legge, per essere vera. Finché non vedo, non credo".
Pueblo I.

25 Nov 2011, 16:47 | Scrivi | Commenti (54) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Gilberto Govi
'Se tutti i ladri potessero volare, sarebbe sempre nuvolo!'

Gaspare Mango 29.11.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Zero ICI sulla prima casa.

ICI doppia sulla seconda e tripla dalla terza in sú.
Tassa su immobili sfitti
Tasse "di lusso" a beni di lusso
Patrimoniale "scaglionata"
Semplificazione fiscale e rigorosi controlli
Obbligo degli scontrini fiscali "totale"
Dimezzamento degll'organico parlamentare
Abolizione dell'immunitá
Abolizione dei vitalizi "da subito"
Ricalcolo delle spettanze parlamentari sulla media dei redditi nazionali
Controllo delle dette spettanze trasparente, visurabile da ogni cittadino
Ricalcolo delle pensioni parlamentari elargite nei tempi e modi previsti dalla legge per qualunque altro cittadino nazionale.
Mandati parlamentari max di 2 legislature

Quando si comincia?....Con Monti non credo proprio. Lui é solo, solo contro 600 superpagati, molti al contempo gia prepensionati, diversi col doppio/terzo lavoro, molti con "problemi" giuridici... Monti stesso non mi sembra abbia rinunciato alla paga di presidente di governo e al vitalizio di senatore a vita OLTRE a quello che giá guadagna e giá guadagnato. Potrebbe darla in beneficenza senza il pericolo di andare in miseria....
Perché uno come lui lo fá?

brigante 29.11.11 02:23| 
 |
Rispondi al commento

ma se loro fanno le leggi per quelli che verrano, quelli che verranno potranno rifarsi su quelli che li hanno preceduti ????? E S P R O P R I O TOTALE !!!!!!

tina ghigliot 28.11.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe perchè non si organizza una manifestazione di massa senza bandiere di dx e di sx ma tutti uniti almeno per una volta, perchè è ora di dire basta a farci prendere per il culo da questi ladri

roberto l., roma Commentatore certificato 28.11.11 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cazzo, ma ci vuole ancora tanto perché ci riappropriamo della nostra Italia cacciando a calci in culo tutti questi parassiti (politici e tecnici) che ci stanno succhiando il sangue. E noi, noi continuiamo a girarci dall'altra parte sperando che c'è ne tolagno un pò meno che agli altri.

Raffaele Cozzolino 27.11.11 13:00| 
 |
Rispondi al commento

E ci volevano i tecnici per sentire parlare delle solite cose .

Via le pensioni di anzianità , ma di un tetto a quelle sopra i 5000 euro no ?

ICI si , ma tassare i paradisi fiscali in svizzera no ?

Aumento dell' iva si , ma sgravio dell irpef ai lavoratori dipendenti no ?

Chiudere le province e fare lavorare i carcerati 10 ore a giono no ?

Stop alle spese militari no ?

Raddoppio del costo delle sigarette e via accise dai carburanti no ?

Che riforme , wow , come dice il buon Beppe :

MAVAFFANCULOO ..

emme gi 27.11.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

L'unico modo per liberare l'Italia da questa feccia di delinquenti è assumere 2 MARTIRI.
Uno che si faccia esplodere alla camera, e uno al senato. Poi andare a cercare gli assenti a domicilio. Solo così si risolve il problema.


GAZEBO ambulanti in ogni città.....facciamo informazione..on the road...qusto è un colpo di Stato! via Monti e tutto il resto...andiamo subito al voto!
Referendum per uscire dall'euro e dall'europa...ripristino della sovranità monetaria,economica e politica,modifica della costituzione e legge per tassare al 70% vitalizzi dei parlamentari!
La pensione non te la levo..ma te la tasso..come reddito previlegiato!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.11.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento

credo che in un paese che detiene la nostra carta costituzionale i benefici acquisiti...se....e dico se, non legittimi o consguiti in seguito a favoritismi..o a congiunture favorevoli....ma che comunque possano essere....opportunamente rapportati con gli altri cittadini...anche ridiscussi...chiaro che questo concetto dovrebbe trovare applicazione in un paese...l'italia...fatto di onesti....non di furbi o di persone che hanno imarato da dopo guerra ad oggi ad arrangiarsi ...alla napoletana.....porc. mannagg.

vittorio pozzi 26.11.11 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè per i politici le leggi entraNO IN VIGORE dall'anno successivo mentre per tutti gli altri cittadini possono essere anche retroattive? Perché con senso civico non si fanno remunerare con BOT e BTP? Per loro non sono buoni? Li devono sottoscrivere gli altri? Perchè non vanno in pensione a 65 anni? Se il lavoro è usurante anche a 55. Per loro non ci sono le stesse regole pensionistiche di tutti gli italiani? Se invece non è un lavoro non dovrebbero essere retribuiti!

ALESSANDRO SERAFINI 26.11.11 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Ancora non abbiamo capito che questi POLITICI CHE ABBIAMO SONO DEI GRANDISSIMI BASTARDI. NEGLI ULTIMI ANNI HANNO FATTO LEGGI AD PERSONAM, LEGGI A FAVORE DI ALCUNI, PORCATE COME IL LODO ALFANO,LA LEGGE ELETTORALE ANTICOSTITUZIONALE; IL COSIDETTO PORCELLUM", hanno sempre cercato scappatoie per evitare di tagliare VERAMENTE, FINO IN FONDO I COSTI DELLA POLITICA. DObbiamo mandarli AFFANCIULO TUTTI QUANTI. VEDETE COME HANNO FATTTO ANCHE QUI UNA NORMA A FAVORE LORO? HANNO STABILITO DALLA PROSSIMA LEGISLATURA. NON ADESSO. DALLA PROSSIMA. Noi italiani siamo delle teste di cazzo che ancora ci facciamo assecondare da questi farabutti e criminali. I VITALIZI DEVONO ABOLIRLI ORA!! non dopo. O LI MANDIAMO TUTTI AFFANCULO DEFINITIVAMENTE E C'è LI TOGLIAMO DAI COGLIONI O QUI RISCHIAMO VERAMENTE TUTTI QUANTI QUALCOSA DI BRUTTO

Gaspare M. Commentatore certificato 26.11.11 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Gli stipendi dei parlamentari, così come i vitalizi, devono essere vietati per legge COSTITUZIONALE, direte ma che c'entra, invece calza benessimo altrimenti qualsiasi maggioranza potrà ripresentarli, tramite modifiche ai regolamenti parlamentari. In sostanza la CASTA, dato che è autorefenziale in tutto e per tutto, se la canta e suona come vuole. Ad esempio lo stipendio deve essere previsto direttamente proporzionale in base alla ricchezza dei cittadini.Più siamo tutti richhi più si meritano un migliore stipendio, si valuta la performance (Brunetta permettendo.

Marco Gian 26.11.11 18:31| 
 |
Rispondi al commento

E le 80mila auto blu, dove le mettiamo?

In che occasioni un popolo impicca, gligliottina, brucia vivi, impala, scortica i suoi regnanti? (questa nota è per la di gos, altrimenti si annoiano)

Emanuele A., UDINE Commentatore certificato 26.11.11 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai mai visto le zecche, i pidocchi e gli altri parassiti andarsene da soli?

Emanuele A., UDINE Commentatore certificato 26.11.11 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Obiezione fiscale a 360 gradi fregandosene di equitalia ( che dal nome dovrebbero solo occuparsi di allevamenti equini, ma asini non cavalli) fintanto che TUTTI in questo cazzo di Paese non rispettano le regole con eguali diritti ed eguali doveri. Nessuno paghi più a uno Stato che non c'è e che dilapida quello che ci ruba per spartirlo tra caste, cosche, cricche, clientele, clero( le maledette 5C)

Giuseppe Maldera 26.11.11 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Su questo tema Monti si gioca la credibilitá e l'appoggio popolare al suo mandato, in pratica la sua sopravvivenza.
Io sono critco con gli anti-Monti a prescindere ma quoto pablo in:
Finché non vedo non credo.

crazy j. Commentatore certificato 26.11.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento

vi auguro ke ve li magnate di kemioterapia...lenta ed atroce..la fine di moro dovete fare tutti...morire come cani x strada...

nico d'atri, roma Commentatore certificato 26.11.11 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fare una legge che possa retroattivamente! dimezzare i vitalizzi della grande Casta di politici solo cosi si potra dare segno di incominciare a cancellare il debito pubblico DEMOCRATICAMENTE E CIVILMENTE!.

EURORISPARMIO 26.11.11 12:22| 
 |
Rispondi al commento

E' verissimo che le Provincie sono inutili, ed anche le Regioni: intanto si cominci con le Provincie perché poi si entrerà nell'idea che le realtà inutili si possono eliminare. Tanto gli impiegati rispettivi si potranno spostare nei Comuni e negli Enti locali dove dovranno lavorare sotto gli occhi dei cittadini e dare più servizi, per lo meno essere più utili.

sergio f., Crotone Commentatore certificato 26.11.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

La proposta di abolire i vitalizi dovrebbe valere dalla prossima legislatura,non se lo sognano neppure di abolire anche quelli pregressi unitamente a tutti gli altri osceni privilegi.Intanto tale proposta deve attraversare le forche caudine del parlamento ed ho forti dubbi che passerà indenne.
Intanto Berzeblù La Russa,onde contribuire ad arginare il debito pubblico,ha pensato bene ad acquistare diciannove vetture Maserati per il suo ministero!

Beppe C. Commentatore certificato 26.11.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Abolire i diritti acquisiti con equità è un atto di giustizia che deve essere applicato, tutti dobbiamo contribuire al risanamento delle casse Statali, ma forse siamo fratelli d'Italia solo quando gioca la Nazionale di calcio.

paolo 26.11.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

E perchè, hai visto il dimezzamento imminente dei parlamentari? Non se ne parla più. E la riduzione dei Consiglieri regionali? Mai fatta. Per i vitalizi, basta ricordare che Vendola lo scorso hanno li ha aumentati di 1200 euro al mese portando l'assegno a più di 10.000 euro mensili, per gli ex consiglieri della regione puglia e per gli eredi; pare che siano trasmissibili ai successori aventi diritto. Il default dovrebbe mandarli tutti in rovina, almeno si spera!

Chiara Mente Commentatore certificato 26.11.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ho commesso un errore
l'indennità di fine mandato di un Sindaco si calcola moltiplicando una indennità mensile per il numero di anni del mandato
quindi 10 anni di mandato circa 30.000 euro
Siamo talmente schifiti da questo andazzo che ci viene a nausa anche a far loro i conti in tasca.....

Maria 26.11.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevate che anche il Sindaco di un comune con meno di 10.000 abitanti prende l'indennità di fine mandato?
Nel mio comune con meno di 10.000 abitanti il Sindaco dopo due mandati durante i quali ha percepito circa 3.000 euro al mese (quanti ne prendete voi ragazzi con 8 ore al giorno di lavoro?e se siete fortunati a lavorare?) ha riscosso una indennità di fine mandato di circa 10.000 Euro.
Pensate sta cosa che ripercussioni ha in tutta italia nei comuni più grossi, in fondo io sto parlando di un comunello.
Non solo via i vitalizi per i parlamentari ma via tutte le indennità di fine mandato ai Sindaci e a tutti gli altri politici che le percepiscono...queste sono spese importanti...(quanti Sindaci ci sono in Italia? certo più dei nostri parlamentari) Dove ci giriamo ci sono politici che percepiscono, percepiscono, percepiscono e fanno poco,fanno poco, fanno poco.........almeno per noi cittadini.

Maria 26.11.11 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho paura che dobbiamo fare come gli egiziani .il loro tornaconto personale e troppo alto perché si auto regolino persone che le cifre che inccassano con le loro professionalità non le vedrebbero mai sono mediocri pagati da luminare .la retribuzione deve essere la cosa minore rispetto all onore di dare qualcosa alla tua casa loro penzsano all onerè

Riccardo Garofoli 26.11.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

sacrifici sacrifici avete rotto tanto pure..... Abolite le province cari politici abolite i finanzimenti ai giornali, combattete la vera evasione fiscale , e abolite ste cazzo di province

angelo farina 26.11.11 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Commenti disattivati?

giuseppe o., napoli Commentatore certificato 26.11.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Solo i vitelli più stupidi si scelgono il macellaio da soli. Questi sono i cittadini. Loro, i macellai, o la casta che dir si vuole, mica sono stupidi. Allora i loro privilegi diventano diritti acquisiti mentre i veri diritti come le pensioni, non quelle baby quelle rimangono diritti, no, parlo di quelle di chi ha lavorato quarant´anni, quelle diventano privilegi da eliminare, meglio ancora se retroattivamente! Uno scandalo che grida vendetta al cielo. Qui da eliminare ci sono solo loro, i maiali che occupano abusivamente il Parlamento.

giuseppe o., napoli Commentatore certificato 26.11.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Si sono giustificati dicendo che i diritti acquisiti non si toccano, mi sbaglio o la riforma delle penzioni toccherà anche quelli che già lavorano da 5 anni (1 legislatura) e anche quelli che lavorano dalla precedente legislatura e da quella prima ancora e così via, ma questi lavoratori non hanno acquisito i diritti come i politici? A mio parere ne hanno acquisiti di più, ANDATE A LAVORARE CI STATE ROVINANDO E CI FATE FARE SOLO FIGURE DI MERDA

Giovanni Provenzano 26.11.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Io mi chiedo come facciamo a farli stare ancora li'? 1500 euro al mese come li guadagno io con lo straordinario i turni notturi e quelli festivi ecco quello che gli darei di stipendio! La pensione? Vai a lavorare e te la guadagni !!! Non esiste che dopo nemmeno 5 anni in parlamento Vi spetta, ma come fate a dire che noi dobbiamo lavorare per ancora non si sa' quanti anni e Voi state li ' belli belli col culo sulle poltrone a decidere dove tagliare agli italiani . Ma andatevene a fanculo tutti . Dobbiamo venire li' e cacciarvi a calci nel culo e sradicarvi dalle vostre poltrone! Andate a lavorare che forse farete meno danni di quelli che avete fatto fino ad ora!

Antonella Carapellotti 26.11.11 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Io nn credo in Monti e a nessun altro.Siamo un paese con una storia che ha fatto la storia ,ed ora siamo lo zimbello d Europa e del mondo ,con un debito procapite al 3 posto creato da tutti questi politici che hanno solo sperperato denaro senza prendersi nessuna responsabilita'.Credevate veramente che avrebbero fatto quello che dicevano?Poveri illusi,e da 50 anni che lo fanno promettono e poi?Questa si chiama politica

Riccardo Sanapo 26.11.11 01:10| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace ma il professor monti non sara' credibile fino a quando non dira' (e fara') due o tre cosette dalle quali ricavare svariati miliardi da poter metter nel gran buco del debito pubblico.togliere lo stipendio ai politici uscenti visto che non stanno facendo piu' il loro lavoro(anche se non lo hanno mai fatto).se io perdessi il mio lavoro non continuerebbero a pagarmi fino a che si trova un sostituto.ridurre drasticamente le spese parlamentari(3milioni di euro al giorno,ossia un miliardo 95 miloni in un anno).togliere il finanziamento ai partiti ed ai giornali ed eliminare le opere inutili(tav in primis).allora si che sarebbe credibile il professor monti e gli italiani lo seguiremmo nei sacrifici da fare(anche io che vivo all'estero da anni mi metterei a disposizione anche economicamente).purtroppo pero' non ho ancora sentito niente di tutto cio' e ,prof.,fintanto non fara' qualcosa del genere non sara' poi cosi' diverso dai suoi predecessori.rino.usa.

rino saliceto 25.11.11 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Monti non puo' fare nulla .......salvo che il parlamento gli approvi le leggi....


I tagli....?????? se ne riparlera' nel 2018....

"""per quelli che verranno e nel 2018. Verso un contributivo e senza intaccare i privilegi esistenti Ma i comuni mortali verseranno subito lacrime e sangue.""""

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fdiksa53a.blogspot.com%2F2011%2F11%2Fvitalizi-la-casta-ci-prende-in-giro.html


Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 25.11.11 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Monti ha una straordinaria possibilità: quella di demolire gli indecenti privilegi della classe politica (alla quale lui non appartiene). E può mettere in atto riforme importanti senza la paura di intaccare il consenso politico, altra preoccupazione costante dei politici. Metterà qualcosa di concreto sul piatto del bilancia, insieme all'aumento presumibile di tasse ed età pensionabile?

fabrizio d. Commentatore certificato 25.11.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Se i parlamentari o dei Dipendenti P.A. fanno il loro lavoro credo che un'adeguato compenso si possa riconoscerlo.
Ma quando loro sono solo presenti, senza identicarsi con il loro impegno, allora fuori dalle P. e avanti il prossimo.

Essendo che il loro lavoro evidentemente non è riconosciuto dai cittadini, allora i vitalizzi "NON SONO PIÙ" legittimi. Punto.

Giuseppe D., Germany Commentatore certificato 25.11.11 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Io, da buon padre di famiglia, mi auguro che gli attuali beneficiari dei vitalizi abbiano a spendere il tutto in medicine antitumorali da ultimo stadio.

Sorry.

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.11 22:05| 
 |
Rispondi al commento

come tutti i sistemi, anche il nostro è fatto per autoconservarsi. ne facciamo parte e ne abbiamo parte della responsabilità.
la nostra responsabilità è di cambiare il sistema se esso non produce più benefici (altro che i danni già fatti).
le strade per farlo sono tante e diverse.
la mia si chiama m5s.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 25.11.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento

ma figurati se faranno qualcosa..l' unico modo per interrompere i vitalizi è interrompere la vita(lizia) di qulcuno di loro!...poi (forse) qualcosa cambierà!!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 25.11.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Diritti acquisiti??? Che cazzata gigante!!! Allora dobbiamo finanziare le pensioni dei parassiti degli ultimi 40 anni, i quali hanno avuto pure degli stipendi altissimi mentre stavano in parlamento. Che la vecchiaia se la paghino loro stessi con i loro cazzi di risparmi e i loro cazzi di immobili comprati spremendo alla fonte gli operai e gli impiegati! Che vadano a quel paese 'sti maledetti parassiti!!!

Carmelo Di Stefano 25.11.11 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma che str....ano!!! I sacrifici per il popolino (aumento dell'IVA, aumento delle accise sui carburanti, pensioni di merda) SUBITO, i loro (presunti) sacrifici, che non faranno MAI, dalla prossima legislatura, durante la quale saremo governati dal solito manipolo di teste di cazzo che nessuno avrà votato ... non se ne esce!!!!!

CARLO C., ROBBIATE Commentatore certificato 25.11.11 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Leggi bene la norma, non hanno abolito i vitalizi nella prossima legislatura, ne prenderanno meno i nuovi parlamentari della nuova legislatura. Per quelli attuali o che lo hanno già ottenuto come "diritto" non cambia nulla.
Se ragionassimo allo stesso modo loro non potrebbero cambiare le regole dell'INPS per chi già lavora. Le nuove regole si dovrebbero applicare solo ai nuovi lavoratori.

Matteo Pietri Commentatore certificato 25.11.11 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Non serve fare una legge per abolire i vitalizi.
Se un politico non lo vuole basta comunicarlo all'ufficio personale e smettere di versare la quota mensile.
Non è difficile! Chiedete a Bono e Favia.
Devono essere poi gli elettori a valutare di conseguenza i comportamenti dei politici.

Paolo Vinci 25.11.11 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ragazzi,
immagino che nessuno dei lettori abbia nessun illusione sul fatto che "questi" si vogliano ridurre o riformare da soli...

per ora i primi segnali arrivano per opera della spinta dal bass:

Giratoci in bacheca da Luis Alberto Orellana,m5s:

La Casta della Lombardia si riduce lo stipendio. Ma rimanda i tagli più consistenti

Il progetto di legge uscito oggi dalla commissione Bilancio e Affari istituzionali prevede un taglio del 10% sulle indennità di funzione. Ma il taglio dei vitalizi e delle liquidazioni a fine mandato riguarderanno i futuri consigli regionali. Al sicuro anche le 'pensioni' degli ex consiglieri, un privilegio che in Lombardia costa 8 milioni l'anno. Il Movimento 5 Stelle: "Merito della nostra proposta di legge, ma è stato fatto troppo poco"
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/25/casta-della-lombardia-riduce-stipendio-rimanda-tagli-consistenti/173085/

Beppe ... in attesa di una spinta da dentr... :D

Quando ci pubblichi tutte le regioni che hanno aderito e raccolgono firme con Zeroprivilegi?
Magari son torda io ed è presente nel blog la lista(mappa) ...

abbracci

Ile

Ileana B, savona Commentatore certificato 25.11.11 17:48| 
 |
Rispondi al commento

I Sindacati pappano anche loro...finanziamenti pubblici e quant'altro,l'avamo già pronosticato, fanno gli annunci spot..ma in realtà non cambierà nulla, continueranno a magnare "a quattro ganasce"..!
Solo un'azione "violenta" può rovesciare questa situazione,una operazione lampo che mira a far male e tanto!!
Serve un Blizt..blocco totale di tutte le attività in modo spontaneo, uno sciopero generale ad oltranza...picchettaggi davanti alle scuole,fabbriche,uffici..bloccare tutto...svuotare le camere e lasciare solo il governo per indirre subito elezioni....
Ove ciò fosse negato,si passa ad una formazione di un comiter di liberazione nazionale, che avrà il compito di gestire la proclamazione di nuove elezioni.
Poi se vogliamo continuare a giocare andiamo avanti così...
A gennaio partiranno una serie di licenziamenti in massa...!queste sono le voci che circolano in molte aziende..!

roby f., Livorno Commentatore certificato 25.11.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Occorre PRETENDERE (ma non so come) che prima si tolgano i privilegi alla casta, anzi occorrerebbe promuovere un'azione legale per confiscare quanto questa classe politica, soprattutto l'ultima, ci ha depredato e per quanto ci ha danneggiato. Ove esistesse il modo (una specie di class-action) per recuperare il maltolto a tutti i cittadini onesti. E' solo utopia o forse si potrebbe finalmente far capire la parola responsabilità ai politici?

Stella Frittitta 25.11.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento

verranno tolti dalla prossima legislatura ma sostituiti da una assicurazione sulla vita......

brunella a., samarate Commentatore certificato 25.11.11 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Mentre Confindustria, banche e parlamentari plaudono a Monti ed al suo governo, dove sono i sindacati, i rappresentanti dei lavoratori?
Abbiamo di fronte una situazione in cui i contratti non sono stati rinnovati, il TFR dei lavoratori è stato pilotato nei fondi, che probabilmente sono stati inghiottiti dalla speculazione finanziaria, ( ultimamente è stato congelato agli statali per 2 anni ) vi sono tanti contratti atipici, introdotti con la concertazione e gestiti a proprio piacere dai datori di lavoro. Abbiamo visto riforme pensionistiche ravvicinate con aumenti dell'età pensionabile e riduzioni economiche.
A questo punto perché i sindacati rimangono silenti e non prendono una ferma posizione?
Sorge il dubbio che questo silenzio voglia avallare ancora una volta il fatto che il peso della crisi sia scaricato ai soliti noti con la cancellazione delle pensioni di anzianità, i licenziamenti facili e la riduzione dello stato sociale.
LA CONCERTAZIONE IN QUESTI ANNI HA VISTO I LAVORATORI PERDERE SEMPRE PIU' I DIRITTI CHE CON DURE LOTTE SI ERANO CONQUISTATI.

elio venezia 25.11.11 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Eliminiamo il"parlamento" tanto non serve a nulla, visto che c'è SUPERMARIO che risolve tutto, così in un unico colpo eliminiamo TUTTI I PRIVILEGI E LE ASSURDITA' CHE ABBIAMO SUBITO IN QUESTI ANNI.

Mario P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.11.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori