Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il colpo di spread


cocktail.jpg

Lo spread ha sostituito il corpo elettorale. Il colpo di spread al posto del vecchio colpo di Stato. Nessuno spargimento di sangue, nessuna manifestazione di piazza o autunno caldo. Lo spread al posto dello spritz. Un centinaio di punti in più tra il titolo italiano e il bund tedesco e il gioco è fatto. Nessuno rimpiange Berlusconi, ma tutti dovremmo rimpiangere la democrazia. Se il Parlamento è composto da nominati da pochi segretari di partito, il professor Monti è stato eletto dallo spread. Se i mercati dovessero ricredersi sul suo conto, se si dimostrasse troppo tenero con i contribuenti, sarebbe sufficiente un nuovo colpo di spread per scatenare il terrore negli italiani. Et voilà, un altro tecnico che più tecnico non si può giurerebbe da Napolitano. Un Amato, per dire. Il commissario liquidatore nominato dai mercati è presidente del Consiglio, a questo è arrivata questa sciagurata nazione. Bisognava impedire contraccolpi alle banche francesi che detengono un quarto del nostro debito pubblico e la tenuta dell'euro, e quindi alle esportazioni tedesche.
Noi abbiamo fatto la nostra parte per mettere la testa sul ceppo della finanza internazionale. Dei 1.900 miliardi di debito circa metà li abbiamo piazzati all'estero, dalla Gran Bretagna alla Cina. Ed è sufficiente che le prossime vendite di 200 miliardi di titoli vadano deserte per fare fallire il Paese. Non possiamo svalutare la lira. Non possiamo a livello europeo, stampare nuova moneta, come gli Stati Uniti, strafalliti ad agosto che hanno innalzato di 2.400 miliardi di dollari il tetto del loro debito pubblico. Cosa ci rimane? Vendere l'argenteria per onorare i debiti. Al banco dei pegni porteremo gli immobili del demanio, le quote delle poche grandi aziende che ci rimangono, come l'Eni, parte del nostro patrimonio personale, la diminuzione di servizi sociali. E' vero, abbiamo peccato, ma la punizione dovrebbe servire a qualcosa. Invece è quasi certo che non solo usciremo dall'euro, ma che lo stesso euro non reggerà nei prossimi anni. Lo scrivono ormai le migliori firme internazionali dell'economia. E allora? In questi giorni il mantra più usato è "Monti è l'unica alternativa" accompagnato da "Non possiamo uscire dall'euro". C'è sempre un'alternativa, un piano B. Dobbiamo considerare l'uscita dall'euro come possibile. Rimanere in mutande dopo una politica di lacrime e sangue con una lira deprezzata non mi sembra un grande obiettivo.

Crac

Crac!
Il tracollo economico dell'Italia
Acquista oggi la tua copia

15 Nov 2011, 14:00 | Scrivi | Commenti (954) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao Beppe, sei uno dei pochi che capisce qualcosa di politica monetaria ed economia.(complimenti anche ai tuoi consulenti.)
Peccato che rappresenti purtroppo solo una piccola minoranza in questa povera e disgraziata Italia.
Per tutto il resto...bla,bla,bla,bla,bla.....biribì,biribò....

Erny 24.07.12 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Invece di lamentarci tutti aspettando quello che farà o non farà Monti è opportuno proporre soluzioni.
Le mie sono molto semplici, ma credo molto efficaci; l'italia ha bisogno come tutti sanno di liquidità..., invece di mettere nuove tasse: comprare BTP!!!! COME
Vogliono rimettere l'ici come tassa, NO NO !! gli importi che ognuno deve versare, senza sapere che fine faranno, trasformarli in BTP con la clausola di tenerli almeno per 5 anni.
Lo stesso con i soldi della patrimoniale o anche con il prelievo in percentuale sui conti correnti, tanto sbandierato da tutti i politici.
Cosi tutti parteciperebbero a risanare lo "SPRED" senza rimettere i propri risparmi, oltre a ricevere semestralmente gli interessi.
Ed in fine i politici TUTTI!! a partire dal presidente della repubblica finendo ai consiglieri delle circoscrizioni, metà dello stipendio corrisponderlo in BTP vincolati a 10 anni.
I politici cosi darebbero l'esempio, senza rimettere soldi, oltre ad avere l'interesse DIRETTO a migliorare le condizioni dell'Italia (dicono tutti che vogliono il bene dell'Italia).
Facendo due semplici conti questo porterebbe qualcola come 10 miliardi ogni anno in BTP che alleggerirebbe la pressione degli stati stranieri, dando almeno 5 anni di tempo prima di iniziare a restituire le somme, oltre a far conoscere a tutti gli italiani i BTP ed i loro rendimenti al momento estremamente convenienti.
Questo causerà anche una presa di coscienza da parte della BCE e della Merkel, della capacità degli italiani di far fronte ai propri debiti, alleggerendo cosi la pressione speculativa al momento in atto.

Giacomo D'Arrigo 19.11.11 18:38| 
 |
Rispondi al commento

TECNICHE DI COLPO DI STATO.

"l'arte di difendere uno Stato è governata dagli stessi principi che regolano l'arte di conquistarlo".

E allora?

Noi che intenzioni abbiamo per provare a "difendere" quel poco che ci rimane?

VOGLIONO DEPREDARCI E TOGLIERCI TUTTO,MA NOI FACCIAMO ANALISI.

SVISCERIAMO TUTTO,SAPPIAMO NOMI E COGNOMI.

LEGGIAMO DOCUMENTI SEGRETI E FACCIAMO IPOTESI DI OGNI GENERE.

METTIAMO VERITA' NASCOSTE E ATTI PROCESSUALI SUI LIBBBRI.

DISCUTIAMO E LITIGHIAMO SUI BLOG CON MEZZO MONDO.

**************************************************

POSSIBILE CHE NON SI LEGGANO MAI DELLE CAZZO DI SOLUZIONI,O PRESUNTE TALI???

**************************************************

Analizziamo il malato,elaboriamo diagnosi e cause della malattia,articoliamo le più dettagliate conseguenze,ma non diciamo mai come diavolo si può "curare" questo disgraziato degente!

COME SI POSSONO EVITARE QUESTI CAXXO DI COLPI DI STATO?

E' QUESTO IL TEMA DA AFFRONTARE!

Maria Pia chiede che il lunedi diventi un giorno di "informazione" vera,bella proposta.

Io dico:

Perchè non ci mettete un "bravo ed onesto" professore di Diritto Civile,quello che a scuola evitano bene di farti apprendere.

Io nell'unica ora settimanale,scappavo dalla classe insieme ad altri!

Quando ero più "infatuato" del Blog,scrivevo tante belle cose,Tg-Blog,rubriche settimanali,incontri faccia a faccia tra noi,far stampare dalle copisterie "la settimana",tenere post importanti più giorni...Etc,etc.

Adesso scasso il caxxo solo con Studio Legale e Civic Company,sarà perchè sono stufo,o perchè è meglio concentrare le forse su "poche" cose?

Boh?

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.11.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

In questo momento di crisi il governo Monti chiede equità e si prepara alla riforma delle pensioni e a reintrodurre l'Ici quindi mi chiedo: ma nella riforma delle pensioni sono compresi anche i parlamentari? Perchè a noi viene chiesto dopo 40 anni di contributi di sacrificarci in nome del paese ma loro dopo 5 anni di legislatura possono andare in pensione (e che pensione)! Perchè tutti i parlamentari, senatori e dirigenti pubblici non sacrificano un mese del loro stipendio per sanare almeno in parte il debito? Perchè nella riforma delle pensioni non mettono anche ai parlamentari l'obbligo di versare 40 anni di contributi come tutti i cittadini dello stato? Non si sono resi conto che quando si gratta il fondo del barile non può più esistere una casta altrimenti fanno la fine dei nobili francesi durante la rivoluzione!?

Belinda Meton 19.11.11 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Risparmiare è l'unica soluzione!
http://blog.tailormen.it/?p=125

Enrico Pezzan 18.11.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un politologo ma un semplice cittadino che ossera la situazione e riflette. SUPERMARIOMONTI e' la soluzione ideale per destra e sinistra, per togliere le cosiddette "castagne dal fuoco". Alla destra sta bene perche' reintrodurrà l' ICI, farà la PATRIMONIALE e toccherà le PENSIONI , cose che lo psiconano non voleva e non poteva fare (altrimenti si sarebbe giocato i voti dei suoi elettori e l'alleanza con BOSSI). Alla sinistra sta bene perche' andrà a toccare il mondo del lavoro, l'art.18. Tutti diranno " e' per il bene dell'ITALIA...ce lo chiede la BCE, che lo impone l'EUROPA" . Poi quando finalmente le BANCHE, i GRANDI GRUPPI FINANZIARI saranno salvi (mentre l'Italia sarà ridotta ad una cumulo di macerie) MONTI sarà plaudentemente accompagnato all'uscita, potrà occupare allegro e felice il suo scranno da SENATORE A VITA a 25.000 euro al mese mentre i morti viventi della prima e seconda repubblica risorgeranno dai loro sarcofaghi per ripresentarsi come il NUOVO che avanza.

GIANLUCA MEDA 18.11.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

E mo' che Il Principe l'ha scritto un'italiano, il Macchiavelli!!!!! Rileggetevelo pure quello.

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 18.11.11 05:22| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo, e' molto probabile che dietro questa vicenda non vi siano complotti speculativi.
Piu' semplicemente, le banche hanno capito che tutti quei titoli di stato, prima considerati supersicuri e che pagavano interessi quasi zero, andavano valutati piu' realisticamente. Allora, siccome alle stesse banche si sta imponendo una disciplina piu' stringente (vedi accordi di Basilea), vendono titoli di stato e depositano il ricavato alla BCE, ottenendo un piccolo - ma sicuro - rendimento, e non prestano piu' denaro a nessuno. In questo modo il loro valore azionario (che dipende dalla solvibilita' dei loro investimenti) si mantiene alto.
Il comportamento delle banche ha due conseguenze:
-i titoli di stato perdono valore perche' l'offerta sul mercato e' superiore alla domanda;
-la mancanza di denaro deprime l'economia.
Tutti noi dobbiamo reagire a questo comportamento egoistico. Dobbiamo mantenere il mercato liquido, evitando di lasciare denaro sui conti correnti. Dobbiamo invece investirlo, su fondi azionari oppure prestandone a qualcuno di cui ci fidiamo che lo impieghi per un'attivita' imprenditoriale, o facendo un acquisto che abbiamo rimandato da tempo, oppure addirittura comprando questi benedetti titoli di stato che, dopotutto, mantengono sempre un rating di tutto rispetto ( A+ , che significa che per fallire ce ne vuole che ce ne vuole)..
L'importante e' non lasciare soldi sul conto, perche' le banche lo farebbero sparire immediatamente dalla circolazione (e quindi dall'economia).

Raffaele B., Napoli Commentatore certificato 17.11.11 22:20| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia, la Grecia, la Spagna ed ultimamente anche la Francia, insomma mezza Europa sono sotto attacco della speculazione finanziaria.
Lo scopo è far fallire l'Europa e L'euro perchè danno fastidio.
I governi che fanno a fare tagli e che aumentano a fare le tasse se poi non bastano per coprire l'aumento degli interessi da pagare sui nostri titoli pubblici ?
E' un cane che si morde la coda : più si cerca di risparmiare e di aumentare le entrate e più c'è chi specula per far aumentare le uscite.
Non ce la faremo mai contro questi porci speculatori, anzi dovremo ringraziarli se compreranno il nostro debito pubblico a tassi da usurai.
E tutto sta avvenendo nel silenzio generale.
Tutti hanno paura : politici , industriali , commercianti, persino la chiesa.
Già ! Nessuno degli alti prelati parla, il Papa, i vescovi, i cardinali sembrano vivere nel loro limbo dorato disinteressandosi dei problemi reali.
Si interessano solo di questioni squisitamente teologiche e non dei problemi quotidiani dei loro fedeli.
Sembra che la politica e sopratutto l'economia non fanno parte del loro vocabolario.
Sembra che Papa Ratzinger si è fatto chiamare Benedetto per caso.
Mentre i potenti del mondo si sentono unti dal Signore perchè fanno quello che vogliono impuniti e continuano a diventare sempre più ricchi.

Giulio Cesare Calcagni 17.11.11 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Leggo qua e là critiche al governo Monti, ovviamente non tutti sono d'accordo con la scelta di Napolitano, ed è giusto sia così perchè altrimenti non saremmo in democrazia. Secondo me però prima di criticare Monti bisognerebbe aspettare che facesse qualcosa, non si può giudicare a priori. Personalmente ritengo una gran cosa il fatto che non ci siano i politici di mezzo, tutti a casa. La politica ha perso, hanno fallito tutti: il governo Berlusconi per ovvi motivi, non serve stare a ripeterli, ci ha mandato sull'orlo del baratro, tutti gli altri perchè non hanno saputo dare una vera e propria alternativa, tant'è che il Capo dello Stato ha scelto un tecnico che ha formato un governo di tecnici e professionisti. Sono d'accordo, siamo stufi,stanchi di tutta questa gente che parla parla parla.... Ne abbiamo le palle piene, però bisogna rendersi conto che siamo in un momento di eccezzionale gravità, e che quindi un governo ci vuole. Andare alle elezioni non avrebbe portato a nulla di buono, quindi condivido la scelta di Napolitano. Stiamo per fallire come Stato, bisogna darsi una mossa, non c'è tempo da perdere. Sono fiduciosa nei confronti di questo nuovo Governo e nei confronti di Monti, che si trova tra le mani sicuramente una bella gatta da pelare. Tanto peggio di Berlusconi non sarà sicuramente. Almeno sappiamo che c'è gente competente, non i vari Brunetta, Alfano o Gelmini.... Diamogli tempo e vediamo, dopodichè potremo giudicare

erika striulli, venezia Commentatore certificato 17.11.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Facile parlare di lacrime e sangue e di rimanere in mutande quando si hanno un fracco di soldi ed una bella villetta sulla riviera.
Qui c'è gente che già così non arriva alla fine del mese e adesso dovremo anche calare le mutande e tornare alla lira?
A beppe... mavaffa...

raffaello distinto 17.11.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni continua a frullarmi nella testa la frase del Gattopardo: "Tutto cambia affinché nulla cambi".... spero di sbagliarmi!

Roland 17.11.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe dimentichi che uscire dall'euro e svalutare la lira farebbe matematicamente impennare il nostro attuale debito già insostenibile.
Significa il nostro suicidio.
Vuoi portare l'Italia al fallimento? Se già oggi non siamo quasi in grado di pagare il nostro debito, come faremo dopo una svalutazione che lo farebbe aumentare ulteriormente in modo matematico da un giorno all'altro?
Quindi stai infondendo un'idea da suicidio di massa nazionale.

DANIELE P. Commentatore certificato 17.11.11 08:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Notato che grillo non fa più un video?Sara' che non inbroccandone manco una si tiene alla larga da previsioni.Dopo un post alquanto patetico tiene un profilo molto basso.L'Italia fallirà?No non fallirà.Quando mi siedo in un ristorante molto caro so gia' che dovro' pagare molto,gli italiani negli anni si sono illusi di essere ricchi pur facendo gli spazzini.In questi anni ne ho viste di cose:manovali con il suv,mutui trentennali presi da gente che non va oltre i 1000 euro,vacanze in alta stagione di impiegati postali.I conti alla fine si pagano,cari miei.Adesso chi viene nel mio negozio conta i centesimi per il pane,non si ricordano che hanno sperperaro il loro poco surplus in paccottiglia.
Adesso fanno gli indignados,la colpa e' delle banche che mi hanno dato credito.Come se io fumassi 3 pacchetti di sigarette per 30 anni e andassi ad incolpare del cancro al polmone chi fabbrica tabacco.Solo Grillo ha piacere di questa indignazione (cazzo il movimento 5 stelle e' il suo e ci fa i soldi...mica scemo!!).Oltre il 30% di votanti votava il nano,adesso manco uno ne trovi....interessante.Mi ricordo di operai che votavano il nano ed adesso fanno la fame,sono contento.Grillo,che non e' scemo,avra' investito parte dei suoi soldi in titoli tedeschi dollari americani (mentre vi dice usa strafalliti) e oro.
Mettesse consigli su come investire sarebbe piu' utile.Lacrime e' sangue popolino italiano,lo strameritate.

alessandro 17.11.11 03:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

difficile pensare logiche come le vostre...Quando questi paesi sono entrati nell'euro hanno continuato a nascondere debiti sovrani e incapacita' a porsi verso un mercato che guarda con occhi di falco le economie emergenti.Noi dovevamo proporre merci con elevata tecnologia visto il costo della vita nei suddetti paesi,invece ci siamo messi nel mercato della Cina,Brasile ed India sperando nelle favole che da sempre governano questi stati vetusti europei....Chiacchere dei vari potentati che nel corso di questo decennio hanno disinvestito nel nostro paese per andare a fare profitti altrove.La ricerca ha un costo elevato e solo la Germania ha creduto a se stessa

ste65 17.11.11 00:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, i cornuti di politici italiani ci hanno messo prudentemente da parte, perchè se stavolta si andava alle elezioni gli davamo una silurata mica male. E qui intanto si è fottuta la democrazia, tanto per aprire e chiudere una parentesi. Ora Mario Morti ci darà il colpo di grazia, almeno però per un po' non rivedremo le facce di melma dei nostri politici. Ma la mia domanda è: fino a quando? Fino a quando potranno tenersi da parte? Fino a quando potranno tollerare di essere relegati ad una posizione di immobile sfondo? Allora forse si scontreranno con Mario Morti, non adesso, ovviamente. Fino a quando negheranno al popolo italiano di poter votare liberamente i propri rappresentanti? Almeno che sia chiara una cosa, siamo in dittatura economica totale, ma non si tratta più di ideologie, si tratta solo di ricchi (loro) e poveracci.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 16.11.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento

cvd (come volevasi dimostrare)
- puro governo tecnico ovvero nessun partito vuole metterci nome e faccia
- Monti interim economia ovvero decide solo lui in accordo con la lobby finanziaria mondiale/europea (anche gli inglesi si stanno dando da fare)
- Fornero al welfare ovvero come disse già a ottobre, cercate pure sul web, tutti i sacrifici saranno solo sui nati dopo il 1950 e che sacrifici!
e ora?
- tutti i politici tranne la Lega e forse, forse, l'IDV e la sinistra dura del PD sono tutti pronti a dire sì a tutto, tanto non pagano loro
- comprare i titoli italiani? solo noi in Italia dovremmo comprarli per tenere gli interessi in Italia, quindi banche e privati dovrebbero essere incentivati o quasi obbligati a comprare
- i sacrifici per essere equi devono essere di tutti, quindi tutti i già pensionati oltre una certa cifra (2000 - 2500 euro?) dovrebbero avere una decurtazione immediata e per sempre della pensione percepita (del 10 almeno%?) con un risparmio di diversi miliardi di euro, mentre i pensionandi dovrebbero avere anch'essi una decurtazione identica sempre sopra tale soglia. ovviamente come già detto conviene mandare in pensione subito gli statali ei privati con i 40 anni di anzianità poichè costano sia allo Stato sia alle aziende di più se rimangono al lavoro
Nessuno di questi interventi verrà fatto se si lascerà fare al governo tecnico
PS: ma dove sono tutti i nati dopo il 1950, ci sono anch'io, perchè non ci facciamo organizziamo e ci facciamo sentire? Facciamo ripartire la politica dal basso
Gum

vd s (gum) Commentatore certificato 16.11.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento

I T A L I A N I ! ! ! !

fuori i danari dal materasso è ora di investire i propi risparmi,tutti,in vasella.

Mari o Monti mette tutti d'accordo 16.11.11 22:13| 
 |
Rispondi al commento

caro bepe e staff e tedeschi illusi dall euro!!

NON IMPPORTA IL GOVERNO CHE CI SARA!!!
ORMAI SIAMO NEL BARATRO DI FIASCHETTA BELINN!!
EURO NON SI PUO SVALUTARE! SOLO IL MARCO RESISTERA!
A FRONTE DEI BANCHIERI E ECONOMISTI PUNTI TALI!
CHE PENSANO DI METTERE ORO NELLE VALUTE VEDI SVIZZERA ?? SCOPPIEREBBE LA TERZA GUERRA MONDIALE??DEI MERCATI?? NON LO FECE UN PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI CON 1/2 DOLLARO E ARGENTO..........E CHE FINE HA FATTO!!
CARI TEDESCHI E BANCHIERI E PRESUNTI ITALIANI
IL DEFAULT MORBIDO E GARANTITO NON ARRIVERA SUBITO MA PAGHEREMO MA BELIN SE PAGHEREMO!!
NON CISARA PIU NESSUNA LIQUIDITA NELLE BANCHE !!
IL VIRUS DEGLI SPREAD E APPENA COMINCIATO NON SI FERMERA MAI !!! RIMEDI NON CE NE!!!
USCIRE DALL EURO??
STAMPARE COME LA FEDERAL RESERVE ?? AIUTEREBBE I PAESI IN DIFFICOLTA!??? AUMENTO UN PO INFLAZIONE??
I PUNTI SONO TANTI !!
LA SVIZZERA A FRONTE DEL BENE RIFUGIO FRANCO SVIZZERO VISTO LA PARITA CON EURO A STABILITO QUOTA
FISSA SOPRA 1,20
PER GARANTIRE LA SUA ECONOMIA ! RISCHIANDO LA STAGNAZIONE!DELL EXPORT!!
SALUTO BEPPE E STAFF E TEDESCHI!!!!!!!!!!!

mario mario 16.11.11 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Ecco l'ultimo punto della lettera della BCE all'Italia:
40)Il governuccio può fornirci informazioni su come intende risolvere il problema della CORRUZIONE, della EVASIONE e della ELUSIONE che generano un mancato introito di circa 250 miliardi di euro all'anno( pari a circa il 10% del vostro debito pubblico)?
RISPONDETE MALEDETTI ITALIANI!! ACHTUNG

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 16.11.11 21:10| 
 |
Rispondi al commento

E allora prendiamo una decisione chiara cari amici! Prima affermiamo che andare alle elezioni con questa legge elettorale è una pura follia e uno sconsiderato spreco di denaro; se come alternativa scegliamo un governo tecnico siamo al cospetto di un golpe bianco: fare pace col cervello no?
E' stata annunciata la lista dei possibili ministri dell'Esecutivo Monti, e a mio parere stiamo per essere governati, per la prima volta nella storia, da un governo per come si deve: un insigne docente all'Istruzione (mica un'analfabeta raccomandata); un degno economista all'Economia (mica il commercialista del presidente del Consiglio); un militare alla Difesa (mica un tamarro procacciatore di Maserati. Quindi non contestiamo tutto e tutti a priori. Fu lo stesso Grillo in un suo spettacolo ad elogiare scelte simili effettuate dagli altri Paesi, che usano mandare al Parlamento europeo gente competente nei rispettivi settori, quando noi inviamo ex calciatori ed ex cantanti.

dario p., palermo Commentatore certificato 16.11.11 19:54| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,io farei un'altra riflessione.
Sono esattamente 12 anni che arrivano soldi in ogni Regione da parte dell' Unione Europea.In Meridione,essendo area depressa, ancora di più.E'l'esempio della Puglia, della Campania ecc....Mi chiedo come mai dal Quadro Strategico Nazionale (documento che individuava gli obiettivi ed era ancora un documento monitorato dall'Europa),abbiano lasciato fare poi alle Regioni, con i propri Piani Strategici,tutto quello che hanno voluto fare e cioè usarli come strumento politico, per voti e scambi, facendo fallire l'obiettivo Europa che parla solo ed esclusivamente di partneraiato e di investimenti per la crescita delle piccole e medie aziende??? Come mai l'Europa fa un piano di risanamento delle aree depresse e poi non controlla nel passaggio fondamentale come questi soldi sono spesi????Io sono un'operatrice culturale pugliese e ho scritto una relazione proprio sull'uso improprio dei Fondi Europei per la Cultura e per il Turismo.Conosco bene la situazione. Noi come Regione siamo elogiati puntualmente da Vendola ma vi assicuro che non è così... c'è un malcontento tra gli operatori incredibile perche qui c'è stato un vero e proprio scempio.Allora mia cara Europa...che gioco è????..l'opportunità è arrivata ma è stata gestita malissimo.Le Regioni hanno fatto ciò che hanno voluto usando i soldi per creare apparati che hanno tenuto fuori il vero assetto sociale e questo è successo ovunque e in tutti i settori.Hanno fatto dei bandi inacessibili....hanno tenuto fuori i territori..hanno distribuito fondi senza criterio e la situazione è diventata tragica..c'è il fallimento di tutta la classe politica..nazionale e intarnazionale.. leggera e incompetente...e che non ha avuto nessuna volontà di abbandonare le logiche contorte della Politica che non portano meritocrazia ma che a lungo andare, come ora,lasciano voraggini enormi.La verità è che la Politica non esiste più e non serve più..abbiamo bisogno di UOMINI ADATTI ed ESPERTI per ogni settore

rambhà 16.11.11 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Davide Lak,
Il suo articolo – Il colpo di spread - contiene commenti per troppe cose che, pur essendo tutte vere, non hanno una stringente correlazione logica di causa ed effetto, ma solo una correlazione temporale, si presentano insieme. Il problema è l’economia, non è l’euro che soltanto la rappresenta. Se Lei osserva quello che è stato lo sviluppo delle economie vedrà che da uno stato di pieno sviluppo queste sono passate ad uno stato di quasi saturazione. Per essere più chiaro: le economie più evolute soffrono tutte di una crisi di domanda perché tutti o quasi tutti i cittadini o i nuclei famigliari hanno i beni essenziali, dal cibo, al vestiario, alla casa, all’auto, ai prodotti dell’industria bianca e marrone, ecc. In questa situazione l’economia passa dal livello di produzione (domanda originale) al livello di sostituzione (rimpiazzo), con una sostanziale riduzione di produzione. Da qui l’impatto negativo sull’occupazione e la conseguente riduzione della capacità di spesa dei nuclei famigliari. L’euro in tutto ciò conta solo come valore virtuale, la stessa cosa sarebbe se invece dell’euro ci fosse la lira o la peseta o qualsiasi altra moneta. Questo per stare logicamente coerenti con il problema socio economico del momento. La manipolazione finanziaria che Lei descrive, quella di impossessarsi delle economie dei paesi e delle loro industrie, è pura fantasia. Chiunque abbia interesse ad acquisire maggiore ricchezza dall’economia finanziaria non ha nessun interesse a ridurre od uccidere la ricchezza dell’economia reale, anzi ha tutto l’interesse a che questa si espanda per ottenerne maggiori utili. Se poi si vuole mantenere alto il livello della produzione per evitare la crisi, bisogna investire in ricerca e sviluppo -R&D- per rendere rapidamente obsoleti, per quanto possibile, i beni che usiamo, o altrimenti anche intervenire con programmi di rottamazione, ma questi sono meno efficaci dell’R&D.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 16.11.11 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OK, Monti non e' venuto dal cielo per salvare la patria, ma per una volta un po' di ottimismo in un degli articoli del blog non farebbe male.
Se per la prima volta nella storia ogni ministero ha a capo una persona competente in materia e di prestigio internazionale e in piu' INCENSURATO, benvenga la non democrazia, visto che con la nostra bellissima democrazia da paese avanzato un governo di persone capaci a fare qualcosa non saremmo mai riusciti a metterlo in piedi. Mi sembra un sogno che il ministro dell'istruzione sia il presidente del CNR. O forse voi rimpiangete Mary Stella Neutrino? Magari questa e' la volta buona che qualcosa comincia a funzionare veramente. Criticare e' un diritto, ma in questo momento al paese servono delle soluzioni e non gente che si lamenta per partito preso.

Francesco 16.11.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento

è molto facile gridare al colpo di stato ed al complotto europeista:trovo scontato che sia un atteggiamento controproducente e paranoico.Innanzitutto dovremmo ricordarci che abbiamo voluto costruire l'Europa e far parte dell'Europa,abbiamo pagato e fatto sacrifici per far parte di questa comunità che,al di là degli indubbi vantaggi nella circolazione di merci e persone,nell'uniformizzazione normativa in molti campi o nell'acquisizione di potere di acquisto della moneta unica,ha avuto uno scopo principale essenzialmente politico:la pace e l'armonia tra i popoli europei.Chi sottovaluta questo non ha alcuna onestà intellettuale.La "dittatura"esercitata dal mercato e dalla finanza è un fenomeno mondiale cui sono sottoposti perfino i tanto osteggiati e odiati Sarkozy,Merkel,ecc...e dipende da un meccanismo viziato che si è innescato da tempo e davanti al quale la politica mondiale si presenta assolutamente impotente,svogliata ed impreparata.In Italia purtroppo non possiamo pretendere di gridare al colpo di stato contro il popolo,le elezioni e la democrazia se per anni abbiamo dimenticato di costruire la democrazia tutti i giorni attraverso il rispetto delle istituzioni democratiche,il lavoro onesto e costante della politica,la "sorveglianza" perenne e combattiva dell'opinione pubblica.Ora bisogna adottare temporaneamente misure di emergenza per evitare che siamo sempre noi cittadini più modesti a pagare il prezzo più salato di un'uscita dall'Euro,di una micidiale inflazione e della chiusura di un canale pecuniario e assistenzialista così importante come quello europeo.Io che sono cresciuta sentendomi cittadina europea,orgogliosa di poter viaggiare mostrando solo un carta d'identità non voglio essere relegata ai margini del futuro,pretendo di avere quello per cui i miei genitori hanno pagato,e soprattutto di essere salvata dal disastro procurato al mio Paese da una cricca di malviventi e razzisti che peraltro non ho votato!!!

laura coppola 16.11.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Guardatevi il video di quanti soldini di debito hanno accumulato in questi anni i nostri cari governanti per migliorare la propria condizione economica.

http://videolive.taliatools.com/videolive/v.php?hash=0a479ef205f4e6cf16f6b35fe467dd54&proven=www.facebook.com&k=&lang=it&applet_vers=&idauth=&web=YVL&widthPopup=985&heightPopup=652&objX=800&objY=642

ORAOMAIPIU' 16.11.11 16:45| 
 |
Rispondi al commento

dico solo questo: Che cosa diceva la LEGA NORD circa 15 anni fa sulla possibile nascita di una moneta unica europea??
diceva: saranno CAZZI per tutti, ma soprattutto per l'Italia tutta. L'euro ci porterà alla rovina e diventeremo, inevitabilmente, tutti più poveri!!

mo adesso son proprio CAZZI NOSTRI!!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 16.11.11 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sig. grillo-casaleggio formatore di opinioni di massa, dimentica quando qualche anno fà scrisse "MONTI, speriamo."! Poi Monti non era plasmabile come lo voleva lui e lo ha scaricato.
Che delusione...
Mai in parlamento!! E poi...Il parlamento ci aspetta!! Mah..che doppia delusione...

alessio fausti 16.11.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Toh, ma guarda, anche il male assoluto di nome Berlusconi aveva "accennato" una critica all'euro! Risultato: è pazzo! Con Berlusconi, su lo spread; senza Berlusconi su lo spread. E allora? Sacrifici con Berlusconi: maledizioni e bestemmie! Lacrime e sangue con Monti: tutto O.K.. Auguri agli italiani "indignati", a quelli "viola", ai "no global", agli "anti-Tav", agli studenti ( sempre senza soldi ma di nuovo in mano ai rettori) e ai tesserati Cgil e Fiom, nonchè un bravo di cuore a Napolitano, a Monti, alle banche e, soprattutto, alla Goldman Sachs e al Gruppo Bilderberg, i vincitori!!

Volatile pn 16.11.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Unicredit, chiuse le indagini della Procura Profumo indagato per frode fiscale - Repubblica.it

http://www.repubblica.it/economia/finanza/2011/10/27/news/unicredit_chiuse_le_indagini_della_procura_profumo_indagato_per_frode_fiscale-23970428/

CHE XAZZO DI PAESE E' QUESTO....????

che xazzo di paese è QUESTO?

UN RICAMBIO DI CLOACHE MAXIME.....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri Tremonti
Oggi Monti
Domani Monti di pietà

Aldo Coz 16.11.11 14:36| 
 |
Rispondi al commento

l'italia in questo ultimo decennio ha provato a fare la sua politica assistenzialista da capitalismo straccione anche con l'europa.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.11 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Da Samina

Una volta - ero piccola, ci trovavamo a un mercato- mio padre tracciò per terra con un gessetto una lunga linea bianca e poi adagiò delicatamente una gallina con la punta del becco sull'inizio della linea. La tenne ferma un istante, poi la lasciò: e la gallina, concentrata nello sforzo di guardare con tutti e due gli occhi in avanti, verso la linea, rimase immobile...
Se tracci col gesso una riga sul pavimento,
è altrettanto difficile camminarci sopra che avanzare sulla più sottile delle funi.
Eppure chiunque ci riesce tranquillamente perché non è pericoloso.
Se fai finta che la fune non è altro che un disegno
fatto col gesso e l'aria intorno è il pavimento, riesci a procedere sicuro su tutte le funi.
Ciò che conta è tutto dentro di noi; fuori nessuno può aiutarci.
Non essere in guerra con te stesso: così... tutto diventa
possibile, non solo camminare su una fune, ma anche volare.

Hermann Hesse

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

usciamo dall'euro....autarchia....che mi importa se diventiamo la centesima potenza economica al mondo...ripeto: che mi importa?!!!! se lavoro di meno, vivo meglio e più sereno, se al posto di fabbriche e capannoni vedo più prati e parchi verdi, se l'acqua dei fiumi anziché essere grigiastra torna a essere azzurra (a proposito: di che colore è, o era, o dovrebbe essere l'acqua dei fiumi?!!!), se anziché respirare aria fetida potessi respirare qualche boccata di aria pura e se un giorno se ne andasse a QUEL PAESE l'italia e tutti gli italiani che mi importa???!!!!!

Marco ., torino Commentatore certificato 16.11.11 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Arraffa arraffa
Ultimi giorni di Galan, nomina a raffica dal ministro Pdl dei Beni culturali e ex governatore del Veneto
Gigi Marzullo, messo in Rai da De Mita e da allora inamovibile, entra nella commissione ministeriale dedicata alla promozione cinematografica. Insieme al critico del Mattino Valerio Caprara. Nella stessa commissione Anselma Dell’Olio moglie di Giuliano Ferrara, insieme a Carlo Cozzi, che scrive di film su Il Secolo, storico giornale dell’Msi, promossa la moglie di Antonio D’Alì, senatore berlusconiano siciliano, già sottosegretario all’Interno. Galan piazza anche Valeria Licastro Scardino, già segretaria di Confalonieri e in contatto con il ministro mancato Brancher, già responsabile delle relazioni istituzionali della Mondadori nonché moglie dell’ex deputato forzista campano Antonio Martusciello

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Ghe pensi mi Beppe, tu non ti esporre pensa alla famiglia...!

Stai calmo! :)

Alex Scantalmassi 16.11.11 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, 'sto Governo Tecnico super partes dai!

Passera e Profumo, i faccioni!

ah ah ha!

Ma come se farà, dico io! :)

Alex Scantalmassi 16.11.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,

con i miei studenti abbiamo assistito alla lettura dei nomi del nuovo governo.

Tutti sconosciuti: non è bellissimo ?

Prima avevamo i Brunetta, Gasparri, ecc ma poi potremo avere i Bersani, Vendola, Rutelli ecc.

Il governo tecnico senza politici è per noi una cosa meravigliosa,

Vogliamo farlo durare per tutta la Legislatura ?

Viva i tecnici Viva l'Italia !!!

ciro scaro (scaroproffdottciro@yahoo.it), Lissone Commentatore certificato 16.11.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento


ei luridi porci

SERVI DI BERTONE

NEMICI DELLA SCUOLA PUBBLICA

BANCHIERI INCAPACI

FOTTUTI DI DERIVATI.....

IL POPOLO NON E' PIU' COGLIONE

DAI BOCCONI VI METTE A FARE i BOCCHINI....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi chiude il suo quasi ventennio.
Gli arrivano gli elogi di Mendeleiev.
Ma credo che per il Nobel non bastino.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

intanto, per gradire, 3 donne in 3 ministeri chiave e non hanno fatto le soubrette o le igieniste mentali!!


l'italia ha un grande potenziale ed e' stata una grande economia, ma al momento attuale (a quello guardano i mercati) in europa siamo messi meglio solo della grecia.

e il nostro potenziale? in un certo senso qeul discorso ce lo siamo un po' giocati, e' da quando siamo entrati nell'euro che l'europa ci ha dato quella chance proprio perche' gli abbiamo promesso rientri di debito etcetc. in virtu' del nostro "potenziale". e quando berlusconi andava in europa con tremonti, portava sempre le solite promesse mentre la nostra economia andava sempre piu' allo sfascio.

e siamo arrivati a oggi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Satira
Napolitano nomina Mario Monti premier. In attesa di conferire l'incarico a Goldman Sachs.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento

... un nome per tutti ... lorenzo ornaghi nominato ministro per i beni culturali ...
Domanda che non serve a un katso: ma se è un governo di "tecnici" perchè mai un ministro dei beni culturali è scelto tra i laureati in scienze politiche?... la domanda ovviamente è estesa anche ai molti altri del governo...

'ntukulu!! katsu katsu iu iu!!

brunorev brunorev 16.11.11 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Il bello e divertente dei professori della Bocconi è che quando presenti una tesi c'hanno sempre l'antitesi belle che pronta!


VIVA IL PARTITO DEI PIRATIIIIIIIIIIIIIII!!!!

:)

Alex Scantalmassi 16.11.11 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Vedrete...il primo atto di questo Governo Tecnico sarà di mettere controlli a rotazione sulle società quotate in Borsa.

eeeeeeeeeeeeeeeeeeehhhhhhhhhhhhhhhhh! Come no!

Gli Enti Locali e Enti pubblici può darsi eh!
CHIODO SCACCIA CHIODO! :)


uauauauauauauuauauauauauauuauaua!

Ritorniamo alla Carboneria dei Teatri, valà! :)

Alex Scantalmassi 16.11.11 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Internet Impresa I...TAGLIA

Un vecchio slogan, intanto le aziende che producono tecnologia in ITALIA continuano a tagliare posti di Lavoro: Il gruppo Alcatel-Lucent in una riunione in Assolombarda ha comunicato l'intenzione di chiudere gli stabilimenti di Genova e Rieti entro il 2012. Il nuovo governo deve interessarsi a questa vicenda che è emblematica per lo stato in cui versa la politica industriale e tecnologica del Paese.

Lorenzo Papini 16.11.11 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Il commissariamento è iniziato. Ora sono cazzi amari. Spero di sbagliarmi.
D'altronde, personalmente ho poco da perdere, in ambito economico, ma mi stanno a cuore la Democrazia e le libertà fondamentali, per le quali hanno combattuto e lottato i nostri Padri.
Vedere le nostre vite in mano a speculatori e banchieri mi fa schifo, e il fucile è sempre pronto, non si sa mai!

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'italia ha il potenziale di essere una grande economia, purtroppo tutti i valori economici (pil, occupazione, debito pubblico, svalutazione, aziende che delocalizzano, etcetc.) non dicono cosi' e la lira avra' il valore della nostra economia attuale, dove quello che cresce ormai da piu' di dieci anni e' solo il sommerso. li' c'e' molta ricchezza, ma per uno stato quella ricchezza e' solo impoverimento. a meno che non si recuperi.

in piu' non avremmo l'ombrello degli altri paesi europei attualmente piu' forti di noi, germania etcetc., se falliamo noi falliscono anche loro, per qeuwsto ci stanno difendendo, in questo momento e' la bce che sta comperando il nostro debito, altrimenti eravamo gia' falliti, come sarebbe successo se avevamo la lira, cioe' con la lira nessuno sarebbe arrivato in nostro aiuto.

il problema e' quello, 'sti fottuti di governanti che abbiamo avuto fino a pochi giorni fa hanno ridotto la nostra economia con il valore che adesso hanno i nostri titoli.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi pomeriggio alle 17 il giuramento
Sarà meglio smontare il palo della lap dance da Palazzo Grazioli

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il governo berlusconi, il governo profumo (di) passera.
Non perdono mai il vizio questi ITALIEN !!

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento

LEGGENDO DI TANTI... NEL CULO CE LO METTERANNO

Scusate, ma è così tanto bello dire e sentirsi dire che qualcuno nel culo ce lo metterà?...
No...

Chiedo!

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Governo di Sanità Pubblica, Passera novello Robespierre.... anche Profumo.....mmmmmmmm....ha ha ha!

La Rivoluzione Borghese!

Viva i Bilderbergs! :) I c/c (mica i vostri eh!) sono salvi!

Ce l'hanno il senso dell'umorismo pure loro, si vero? :)

Alex Scantalmassi 16.11.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento

il ministro per l'ambiente: Corrado Clini, capo della delegazione Italiana di esperti a Kyoto tira le somme e dice chiaramente a Bloomberg.com il 14 Novembre 2008 che "E' chiaro che gli obbiettivi non sono possibili" e che il governo italiano utilizzerà il sistema dei crediti per compensare la mancata riduzione dei gas ad effetto serra.

...andiamo bene! :)

fonte: http://apocalisseitalia.blogspot.com/2008/11/kyoto-allitaliana.html

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Se il Prof Monti ama il suo paese e lo vuole salvare, attingendo al suo senso della realta e delle proporzioni della gravita della crisi e preparazione tecnica (oltre che attingere "marginalmente" al suo conto in banca..), dovrebbe impegnarsi a questo incarico GRATIS rinunciando volontariamente ad ogni onorificenza.
Cosi dovrebbe comportarsi un uomo ONESTO per poter lavorare "al di sopra delle parti", per guadagnare un altissimo rispetto dei cittadini, per essere altamente credibile, per essere (scusate il romanticismo) un vero signore.
E cosi dovrebbero fare tutti i politici che chiedono sacrifici "al paese". Ma quale paese?

brigante 16.11.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Monti-Passera-Profumo

C'è qualcosa meglio di loro ?

C'è QUALCOSA DI MEGLIO?

SI , IL DEFAULT!


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 13:45| 
 |
Rispondi al commento

...è democrazia bancaria!

franco antonio perrone, Fermignano (PU) Commentatore certificato 16.11.11 13:45| 
 |
Rispondi al commento

...gli squali e Giurato...


www.youtube.com/watch?v=fKaO4BiAwOQ

anib roma Commentatore certificato 16.11.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento

La lista finalmente è uscita, 11 ministri, ognuno accorpa più ministeri, Monti tiene per sé oltre alla presidenza economia e finanza, per cui non vedremo più le dissociazioni isteriche e megalomane di Tremonti. Difficile che Monti non sia in accordo con se stesso, a meno non diventi di colpo schizofrenico.
Passera mi ha fatto fare un salto in aria.
Come si vede, non c’è nemmeno un politico, le bramosie di Berlusconi e Bersani di mettere un piede nel governo restano a secco.
Ora impareremo a conoscere l’illustre platea di accademici, già i loro titoli ci fanno un po’ di paura.
Come bolognese ne conosco una: la Cancellieri, che è stata commissario a Bologna, senza onore e senza infamia, facendo un buon lavoro da burocrate che non ha fatto fiorire la città ma nemmeno l’ha ammazzata nel malgoverno e nella corruzione come aveva fatto il Pd. Poiché è una donnona alta e grossa che fa sembrare una mammoletta vezzosa la Camusso e parla con una maschia voce baritonale, e più che la Carfagna sembra un travestito, immagino che ci sarà chi si lancerà nelle battute di spirito, ma le sono stati dati gli Interni e ci sarà poco da ridere, anche da parte di Berlusconi, credo.
Sarà una moria di sottosegretari. I piccoli Scilipoti piangono.
Sul cane di Monti ancora nessuna notizia.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

E' uscita la lista...e chi so'??
Qualcuno sa qualcosa di UTILE su questi signori?

gabriella laeffe 16.11.11 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Monti-Passera-Profumo
la troica eccola qua
in culo ve la metterà

carmine d9 Commentatore certificato 16.11.11 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono con la tv accesa aspettando la famosa lista ministri e ascolto la cosiddetta classe di giornalisti che dovrebbe darci le cosiddette informazioni sulle sorti dell’Italia. Ascolto e trasecolo. E’ tutto un cinguettare di elogi sulla ‘sobrietà di Monti’, sulla ‘sobrietà del linguaggio di Monti’, sulla ’sobrietà del vestito di Monti’, sulla ‘sobrietà dello stile di Monti’, sulla ‘sobrietà della moglie di Monti’;la piattaggine di questi commenti fa allibire, nemmeno lo sforzo di cercare qualche sinonimo. Una no global come me che ha come eroi Francesco Gesualdi e Padre Zanotelli è abituata ad usare la parola sobrietà in un senso ben diverso.
Finalmente da un giornalista è arrivata la domandona, quella che corre in tutte le testate giornalistiche, quella a cui ancora Monti non ha dato risposta. Volete sapere qual è? “Vogliono sapere come si chiama il cane di Monti” Sembra che si sappia nemmeno di che razza sia, se maschio o femmina. Monti ha mantenuto il più totale riserbo in proposito. La domandona che davvero non ci faceva dormire la notte viene posta da un giornalista di rainews24, succursale di rai 3 che dovrebbe essere la rossa sede di rossi comunisti.
Penso ai disoccupati, ai cassintegrati, ai giovani senza lavoro, ai poveri, ai malati, e penso al cane di Monti. E ho molta voglia di vomitare su tutti, cane compreso.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Allora se Monti rappresenta i banchieri e gli stessi sono gli artefici del disastro economico mondiale.
Visto che le banche non fanno crediti,visto che detengono i nostri piccoli risparmi,mentre i grandi capitali vanno all'estero,visto che lavoro sembra che ce ne sia sempre meno,che la disoccupazione aumenta e quindi i consumi diminuscono,che i commercianti vendono meno e quindi meno iva ,meno tasse per lo stato,quindi meno entrate...... in conclusione qualcuno sa dirmi come se ne esce?

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 16.11.11 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GRIMALDELLO

L'Euro è il grimaldello che le banche mondiali usano per dare l'assalto ai paesi europei, per scardinarne le ricchezze ed appropriarsene... per mettere alla fame milioni e milioni di abitanti del vecchio continente rapinandoli di tutto quanto il più possibile.
Questo lo dissi in tempi non sospetti... quando l'uomo ancora doveva inventare la ruota... e lo ribadisco ora.
Siamo in mano a BCE e banche mondiali, a gruppi Bilderberg e pirati bancari come la Goldman Sachs, la Deutsche Bank e traders come la Merryll Lynch...
Ossia in mano a criminali economici planetari ai quali non gliene frega niente di affamare interi continenti come l'Africa e di far morire di fame milioni di innocenti e di bambini.
Ora, Mario Monti... premier designato cui fino a prova contraria va la mia stima... è uomo del Bilderberg group (società a impronta economica di totale segretezza stile massoneria e nient'affatto trasparente) e della Goldman Sachs.
... Internet informi!
Nella sua follia megalomane, farneticante e tuttoprendente, l'ormai ex premier Silvio Berlusconi ne ha detto suo malgrado una giusta, anche se in sede non appropriata: l'Euro è una monbeta di plastica cui nessun paese europeo può mettere mano per stampa o modifica e - dico io - è il cavallo di Troia per impossessarsi delle ricchezze dei poveri d'Europa... Ossia dei tanti soldi in mano a tanti che per l'appunto e di conseguenza ne hanno pochi e in base a ciò fanno fatica a vivere e, sopravvivere, proliferarsi e fare il benché menomo progetto per il futuro.

Per saperne di più andae al sito: www.ariannaeditrice.it

Oltre ad altri viaggi internet che potete - stomaco forte - fare.

e. b.
(da prima della ruota e pure del fuoco)

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 13:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/

mercoledì 16 novembre 2011
A chi mi ha scritto per Matrix del 15/11. ..(2011-11-16)
PAOLO BARNARD

Caneliberonline 16.11.11 13:30| 
 |
Rispondi al commento

@ Lalla,Passera il bunga bunga di Monti!
O Monti tu o Monto io!
Isomma discontinuità un ce ne stà!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 16.11.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mario Monti è nipote di Raffaele Mattioli, che aveva sposato sua zia Lucia Monti.
Il padre, Giovanni Monti, era un banchiere, secondo l'intervista di un padre gesuita che fu insegnante di Mario.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.11.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

http://www.rischiocalcolato.it/2011/11/prof-mario-monti-lunico-economista-con-una-sola-citazione-scientifica-in-tutta-sua-vita.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.11.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Don Verzè indagato per aver fatto sparire 3,5 ml di euro al S. Raffaele...... santa madre chiesa come è possibile ...evvai un altro amico del nano malefico!
Belin che amicizie... dimmi con chi vai e ti dirò chi sei!
Chi va con lo zoppo impara a zoppicare!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 16.11.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento

17 anni fa S.B. 'scende',ed è il caso di dirlo,in politica....(secondo la mia modesta opinione in politica si dovrebbe salire,non scendere...la politica dovrebbe elevare il nostro spirito,dovrebbe voler dire:fare il bene della comunità...)però........
la sua entrata,degna di un golpe,avviena con una presa di potere emblematica e che rispecchierà la sua 'linea',fascista e antidemocratica,fin dall'inizio....avviene con un discorso a reti unificate,ovviamente trasmesso dalle sue televisioni,in chiaro e dichiaratamente lapalissiano,conflitto di interessi con tutto il paese....
continua nel mio blog

davide ., solthurn Commentatore certificato 16.11.11 13:16| 
 |
Rispondi al commento

… beh! a questo punto oltre al riso (amaro) al gusto di Mari e/o Monti … ci metterei Gambadilegno, De Pedis (Banda della Magliana) no lui no è assente giustificato (morto), Totò Riina , Peppe u’ curtu, Pino ‘u cannamozza, Andreotti (un ever-green), Lavitola agli Esteri, anzi no già occupato da Amato che pretende quel posto; Dini e la moglie per mettere meglio mano alle “pensioni” del marito, Veltroni allo sport, Bagnasco, Ferrara, Fede alla prostituzione giovanile, Sandokan dei casalesi, catricalà -già nominato- e Madoff detto bernie er sòla che ha fatto fare crack alle banche americane… come si dice in questi casi ? Non manca più nessunoooo… solo non si vedoonoo i due liocorniiii!!!

brunorev brunorev 16.11.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Non si esce dall'euro, li pagate voi i costi!!!!???? 10 mila euro a persona, il primo anno, 4 mila euro a persona dal secondo in poi e per più anni. Questi sono fatti documentati, il resto ciance.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 16.11.11 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

63° governo della Repubblica.

de-eh-ih-ih-oh-oh

http://www.youtube.com/watch?v=GYB2KeoD9eU

Arzan 16.11.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Non avrà intenzioni di appiopparci lacrime e sangue, il simpatico Monti...maaaaaa...
Io una bella linea di mutande di latta la lancerei sul mercato...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 16.11.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento

oppure, uno si crea una sua comunita', ad es beppe, all'interno della quale si usa un sistema di baratto-moneta che si vuole.

comunque si puo' fare, penso che ad es tra gli amish funzioni cosi'. sulle montagne di porretta terme c'e' una comunita' che si fa chiamare gli elfi, e fanno cosi', io aiuto te e tu aiuti me, un baratto.

appena usciti da li' (amish e elfi) la loro "moneta" non vale niente.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Oreste la mia era una battuta - Passera allo sviluppo economico
Passera in toscano signi...fica?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.11.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. matematica (tocca fa come a scuola)

debito pubblico 1950 miliardi di euro (no lire)

pil pubblico 123 %
pil privato 42 %

123 + 42 = 165 : 2 = 82,5 %

l'opera di Monti sarà questa. Nient'altro. No marziani, no massoni, no pluto-giudaici etc etc

cercando tra MAFIOSI-CAMORRISTI-NDRANGHETISTI
APPALTI TRUCCATI - MAZZETTARI CON BUSTARELLE -
SPACCIATORI - GIOCO D'AZZARDO REALE E ON LINE
EVASORI TOTALI-PARZIALI ED ELUSORI e anche LAVORO NERO SOMMERSO !

se vogliamo estendere anche a istituto di credito
"intoccabili" del tipo IOR, allora,embè...
ci vorrebbe la rivoluzione....ma chi la fa ?

altro che complotti!
ci vostra!

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 16.11.11 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Rilancio il tema proposto dal Brodo Star in merito al Gold Exchange Standard , invitando chi ha competenze in materia a spiegare perchè è stato quasi completamente abbandonato e se ciò sia stato un male,un bene o semplicemente una necessità - Felice Giornata ai frequentatori di questo meraviglioso blog!

dario del sogno

Con il "Gold Standard" si arrivò alla prima guerra mondiale!

Fu eliminato e ripristinato nel secondo dopoguerra, ma fu abbandonato! Perchè?

Soprattutto nell'800, ma anche nel 900 e ancora oggi ne abbiamo nostalgici, si pensava che usando l'oro come "valuta di riferimento" o come parametro per la riserva monetaria si sarebbero fermate le svalutazioni monetarie e forti oscillazioni nei cambi fra le valute! Ma la realtà ha sbeffeggiato il "Gold Standard", ad esempio il "Gold Standard" non ha fermato gli USA nell'emettere dollari senza rispettare i parametri, il "gold standard" nulla poté contro lo shock petrolifero degli anni 70 e le spinte inflazionistiche delle valute occidentali e, per la precisione, contro la PRIMA VERA crisi capitalista della storia contemporanea di cui oggi continuiamo a subire gli effetti, collegamento fattibile se si esce dall'ideologia dominante che impone la "cultura del presente" e che tenta di non farci contestualizzare e legare gli avvenimenti storici!

Detto ciò, senza voler scandalizzare nessuno e senza darmi del "venduto alle banche", il miglior metodo di emissione lo abbiamo noi europei, poichè la BCE opera per un aumento costante, ma moderato, dell'inflazione al 2%, quando Barnard dice che la BCE potrebbe comprare tutti i titoli di Stato che vuole, in parte ha ragione, ma siccome a Francoforte, e non solo, si conosce bene la storia anzichè rimediare alla crisi "drogando" l'eurozona con il rischio di avere una "Weimar europea", continuano a fare politiche restrittive, che secondo me sono in parte giuste, se non fosse che potrebbero continuare a farlo, ma congiuntamente abbassando i costi del denaro


tanti anni fa in polinesia come moneta usavano le conchiglie.
stamparsi la lira (quanta se ne vuole) avrebbe lo stesso valore di quelle conchiglie.

andiamo dai francesi e gli diciamo: ok, ti diamo 20 conchiglie, alle quali noi italiani abbiamo dato il valore, che tu devi accettare senza se e senza ma perche' siamo uno stato sovrano e con la monostra moneta ci faccianmo quello che vogliamo, di 30 miliardi di euro a conchiglia e siamo pari.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro monti ti scrivo (di gia’.. )!
Tu stai al parlamento itliano come l’idraulico sta’ al tubo rotto, appena riparato il tubo si leva dalla balle. Quindi fai legge elettorale COME DA ESITO REFERENDUM e anche tu fai valigie e massimo a primavera te ne torni a sniffare margherite DI STAGIONE nel campo ,
QUINDI ELEZIONI SUBITO.
Non ci siam liberati del satrapo di hardcore kapo supremo del Popolo Dei Ladri per avere un altro dittatorello, NO THANKS AND GOOD BYE BELLO

fili Perilli 16.11.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

mercoledì 16 novembre 2011
Caso Bellomonte. Giua (Cobas Scuola):

Caneliberonline 16.11.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1972 già sapevano :

http://www.youtube.com/watch?v=VUksKybE0xc

.... e nel frattempo .... SPREAD, e sai cosa bevi !

Un saluto
MG

Marco G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento

A chi mi ha scritto per Matrix del 15/11.
Di Paolo Barnard

Grazie per avermi scritto ieri, credetemi, ho letto ogni singola mail. Non posso rispondere a tutti per due motivi: primo, troppe mail, oltre 200 finora. Secondo, come sapete, non rispondo più alle mail dei lettori, che devono imparare a darsi risposte, a darsi ordini d’azione, a combattere da soli.

Mi hanno invitato a Matrix senza sapere chi sono, credeteci. Mi dispiace per quella povera autrice del programma che mi ha proposto a Vinci, non oso immaginare la lavata di testa che le è arrivata dopo. Vinci non sapeva neppure chi sono, credeva che fossi un blogger, tipo il Messori. La puntata era strutturata in modo da far parlare ‘quelli seri’, per poi colorirla con i fantasisti di Guerre Stellari, Dart Vader e l’Impero del Male (io, Chiesa e Messori). A Vinci gli è andata male appena ho aperto bocca, mi ha odiato nell’istante in cui gli ho detto “Tu ti rendi conto che ci stanno ascoltando gli italiani?”. E poi giù dati, nomi, documenti e cifre. E soprattutto quel “Draghi è un golpista”, motivato con tutti i fatti e le lobby che oggi ci comandano a bacchetta. Cioè: di fronte alle prove dettagliate del golpe, che non si aspettava, gli è naufragato il progetto, e si è molto preoccupato.

SEGUE

http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=269

Arzan 16.11.11 12:34| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Troppe info. Mi faccio curare"

pure io

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/troppe-info-mi-faccio-curare/2166214/15


O.T. storia

una realizzazione di Minoli da fantapolitica
una simulazione per capire sopratutto i tempi attuali - (io non l'avevo vista).

la consiglio in particolare ai complottisti che ormai sono diventati la MODA di tutti i forum !
manco fossimo vicino al 21-12-12 !

http://www.youtube.com/watch?v=JstdmM_Kv3M&feature=player_embedded

ps. il titolo trae in inganno. Si rappresenta più
che altro un IPOTETICO-SIMULATO COLPO DI STATO
CONTRO BENITO MUSSOLINI prima della dichiarazione
di guerra a fianco del terzo Reich !

durata : 54 minuti - pezzo forte dal 40° min.

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 16.11.11 12:23| 
 |
Rispondi al commento

popolo unito, piangete con me.

mi è arrivata una tragica notizia:

Scilipoti condannato, pignorati i beni se non paga 230mila euro.

Un vecchio debito per le parcelle non pagate ad un ex amico, incaricato anni fa di progettare un centro medico polifunzionale nella loro cittadina, Terme Vigliatore

http://www.corriere.it/politica/11_novembre_16/sciacca-scilipoti-condannato_d0817ecc-1042-11e1-a756-4c2fd73eac66.shtml

non c'è niente da fare,
sono sempre i migliori a pagare pegno......


premessa:

il nostro problema e' che dobbiamo vendere titoli di stato. non ce lo chiede l'europa, ma e' una nostra esigenza interna, tutta italiana.

possibili soluzioni per uscire dalla crisi:

1) uscire dall'euro, non e' una soluzione, semplicemente cambia il nome della nostra moneta ma i problemi restano tutti. chiamala lira o euro il debito resta quello. e quello e' il nostro problema.

2) non pagare piu' e dichiarare il default.
si tratta di fallimento, siccome e' difficile immaginare il fallimento di uno stato, per farcene un'idea immaginiamo il fallimento di una persona, una famiglia, e riportiamolo a uno stato. non e' una cosa bella, e' lo sfascio di una nazione e in quella nazione ci viviamo noi.
non siamo "superiori" a un eventuale default, a meno che non abbiamo portato i nostri soldi in svizzera.

3) tornare alla lira e stampare tutta la moneta che si vuole.
la moneta e' comunque legata a certi termini macroeconomici di una nazione che ne determinano il valore reale. sarebbe come se, in un baratto, pretendessimo di dare una mela (un'evenutale lira supersvalutata perche' se ne stampa senza tenere conto di quei valori) in cambio di una casa (euro, dollaro etcetc.). o come se per una giornata di lavoro ci dessero sempre quella mela, cioe' un valore reale pari quasi a 0.

4) invece di cercare soluzioni catastrofiste o da depressi conviene pensare a qualche soluzione positiva e propositiva, ad es che ci comperiamo noi italiani il nostro debito, legando pero' questa azione a nuove regole di trasparenza e legalita' da parte dello stato (verso di noi) da mettere nella costituzione. ad es parlamento pulito, leggi contro corruzione etcetc.

5)lasciare fare a monti che e' quello poi che succedera'.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Okkei uscire dall'Euro; poi qualcuno mi spieghi come affronterebbe la simultanea rinegoziazione di mutui a tasso variabile a 40 anni magari, accesi in questi anni di tassi ai minimi storici...Di gente che li ha ottenuti con spread allo 0,8...Già invidiata da chi li accende adesso con spread al 2-3%...Ed è un altro tipo di spread. ;-)

Andrea Moretti 16.11.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che quando metti in campo un problema grosso come questo, hai reazioni che non ti sono di aiuto, o quelle dei nostri scialbi e rei politici che per motivi di inettitudine personale non vedono l'ora di scaricare la patata bollente della crisi su qualcun altro, o persone come Giannino che ti prendono per il culo fanfalucando come dei cretini di complotti dei Templari, guerre stellari e Saggi di Sion, come ha fatto pure l'autore dei servizi di Matrix che buttava tutto in fumetto e caciara,poi ci sono i furbastri come Costamagna che per essere stato 20 anni in Goldman Sachs sa benissimo quali sono i giochi delle grandi banche, sa benissimo cosa nascondono e minimizza e banalizza: no, le società di rating non le guarda nessuno, no, Goldman Sachs è solo una mite e innocua banca di affari, e così ti prende in giro in un altro modo trattandoti come un imbecille, e poi si incazza pure quando Barnard gli dà del buffone e Vinci accorre servilmente a difenderlo, infine ci sono i cretini integrali che non sapendo che cazzo risponderti ma credendo di aver fatto una scelta di campo o una scelta ad personam ti mandano insulti triviali. L'ultima categoria è quella di chi non sapendo che dire cambia discorso.
Tra tutti non fai che perdere tempo in modo sterile mentre sarebbe urgente e necessario per tutti capire la situazione.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un Euro vale:

41 Baht thailandesi
2198 Scellini somali
1538 Won coreani
1818 Tughrik mongoli
108 Rupie nepalesi
216 Naira nigeriani
10938 Kip laotiani
31 Cordoba nicaragueni
5548 Riel cambogiani
28676 Dong vietnamiti
2573 Pesos colombiani
2882 Bolivars venezuelani
27 Dollari caraibici orientali
4 Nuevo Sol peruviani

1 EULO cinese ... che è fatto come il nostro ,ma in mano loro vale moooolto di piu'

Carlo R. Commentatore certificato 16.11.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

...la colpa è di quei vecchi egoisti politici al potere i quali hanno permesso d'importare popolazioni più povere per schiavizzarle a basso costo, i quali hanno permesso di lasciare a pochi privati il destino socio economico favorendo la corruzione, lo spreco, l'evasione, l'ineguaglianza, l'inquinamento.
tutti dovremmo sapere che i privati sono speculatori, che gli imprenditori vivono sulle spalle di chi fatica, che anche la scuola nnel suo attuale potenziale è una stupida forma inobbiettiva d'indottrinamento, che i colossi petroliferi, le multinazionali e le bache sono spietati gruppi di potere nati per essere contro il benessere popolare. Tutti dovremmo sapere che la globalizzazione, la borsa, le guerre, lo spread... sono invenzioni per controllare sfruttare e gestire la popolazione mondiale. Tutti dovremmo sapere che i veri nemici parlano in televisione, in radio e si mostrano nei manifesti dietro a sorrisi, marchi e belle donne, e innfine tutti dovremmo capire che la verità di ogni questione si trova solo sottocasa tra la gente nel proprio quartiere e che dovremmo vivere in armonia con le risorse del territorio partendo dal basso con regole nuove vere e giuste ...

...quando incontri più volte lo stesso pensiero lo stesso ragionamento, la stessa voce, la stessa gestualità, lo stesso volere, lo stesso obbiettivo, allontanati subito perchè sei in pericolo!

Acul utopiA Commentatore certificato 16.11.11 11:57| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

un solo commento, dopo aver sentito la news dei possibili ministri di Monti. L'ITALIA NON CE LA FARA'!! Letta, Lupi, Passera, Profumo......ma che é sta roba???? Monti é....just an illusion uuh uuh uuh uuh aah - it's just an illusion uuh uuh uuh uuh aah....

Ugo D., Nice Commentatore certificato 16.11.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Mezza Europa e' attraversata da una nube radioattiva.
L'ufficio di stato per la sicurezza nucleare Ceka ha dato l'allarme,
dopo aver ravvisato una quantita' eccessiva di iodio-131 in atmosfera.

Gia' lo scorso 12 novembre, i rilevatori di radioattività in Svezia sono scattati relativamente al superamento delle soglie di Iodio-131. A seguire, nelle ore successive, la stessa sorte è toccata alla Danimarca, alla Polonia, nel pomeriggio, secondo quanto annunciato dalla Reuters, anche in Slovacchia e in Germania. E con questo, la nube di Iodio-131 si è già estesa su mezza Europa.

Amano, il direttore dell'Aiea, in sostanza conferma con uno scarno comunicato, ma dove, come e perche' sia successo, il piu' che probabile incidente nucleare (o farmaceutico) non ci e' dato di sapere.

antђony c, ★ Commentatore certificato 16.11.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Ecco tutta la trasmissione di Matrix così potete valutare
mi pare di avere fatto un sunto abbastanza esaustivo sui vari punti

1
http://www.youtube.com/watch?v=c4RniD27sVU

2
http://www.youtube.com/watch?v=62UrZv4zweg

3
http://www.youtube.com/watch?v=r-sTt2_sBaM

4
http://www.youtube.com/watch?v=39mApaCmkno

5
http://www.youtube.com/watch?v=z9ct_wYk8lA

6
http://www.youtube.com/watch?v=9gQH8QUGdKo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Barroso: Eurobond soluzione naturale alla crisi dei debiti sovrani.
Se passa prima del tempo posso dare l'addio alle mie aspirazioni di libertà.

Chissà se fuori dalla zona euro apprezzerebbero un matematico-giurista italiano. Io con questo regime non so quanto riuscirò a convivere ancora.

Alex Scantalmassi 16.11.11 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA PERCHE' NON SPIEGHIAMO ALLA GENTE, CON DUE PAROLE, CHE MONTI E' UN UOMO DELLE BANCHE, CHE FRA UNO O DUE ANNI AVREMO ANCORA IL NOSTRO DEBITO ABNORME INTATTO, MA AVREMMO DISTRUTTO, DILANIATO QUEL POCO DI RICCHEZZA CHE CI RESTA SOLO PER PAGARE GLI INTERESSI PASSIVI SUL DEBITO, E FAREMMO COMUNQUE DEFAULT!!!!!!!!!
MEGLIO IL DEFAULT ORA!!!
GRAZIE MILLE

STEFANO RAGAZZI 16.11.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao,
premetto di esser d'accordo con ZORO.
Non capisco il finale di questo post di BeppeGrillo: vuole uscire dall'Euro, ma restare con la lira deprezzata dopo politica lacrime-sangue non gli sembra grande obiettivo?
ma questo è ciò che certamente ottiene subito uscendo dall'area Euro. Io credo sia bene esporre le contraddizioni che si sentono, ma non vedo dove sia la soluzione che lui proclama.

Fatto sta che anche a lambiccarsi non si vedono altre vie da percorrere, se non quella istituzionale sia in Europa (come dice Zoro) sia in Italia (come ha già detto il Presidente Napolitano).

E' un uomo delle banche? non possiamo chiamare nessun altro a garantire, se non un amico dei nostri attuali nemici.
E' un uomo della finanza ultra-top? non abbiamo altri per tenerli buoni.
E' un uomo caro ai governi europei, che hanno manovrato e sfruttato per i loro scopi finanziari la crisi greca e stanno facendo lo stesso con quella italiana? bene, adesso che pure loro sentono sul collo il fiato della speculazione e della pesantezza dell'investimento in titoli italiani, Monti sa chiarirgli il concetto meglio di altri.

Ci siamo inviluppati noi in una situazione istituzionale di diritti e doveri comunitari, siamo i grandi Soci Fondatori dell'Unione e finché si tratta di riempirsi la bocca ci siamo sempre.
Poi quando si tratta di fare le cose, preferiamo pagare invece le multe; quando gli altri portano a casa direttive favorevoli, siamo invidiosi senza guardar che noi in Europa ci abbiamo mandato Iva Zanicchi, Leonardo Dominici e bella compagnia: gente che non capisce quel che si dice neanche col traduttore simultaneo, e che tanto a Bruxelles o a Strasburgo non ci va nemmeno.

Invece di miagolare bisogna attrezzarsi, invece di fare i clientelari bisogna lasciar che vincano i bravi. Ma è più facile miagolare con tutti i parenti e famigli sistemati, e sperare che paghi sempre PANTALONE.

Ciao EUSTON

p. ., firenze Commentatore certificato 16.11.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'UNICO ARGOMENTO CHE RIGUARDA VERAMENTE TUTTI E' LA TUTELA DELL'AMBIENTE ... MA NESSUNO SEMBRA ACCORGERSENE.

Clicca sul Link "CARLO R."

Abbiamo bisogno di tutti


SCOPPIA UN TERREMOTO E CI VUOLE L'UNITA' DI CRISI.
sCOPPIA UNA CENTRALE E CI VUOLE L'AGENZIA DEL NUCLEARE.
RAPISCONO QUALCUNO E CI VUOLE IL MEDIATORE.
SCOPPIA LA CRISI E CI VUOLE UN TECNICO PER RISOLVERLA.

MA I POLITICI PER CHE CAZZO LI PAGHIAMO?

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 16.11.11 11:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Rimanere nell' Euro o tornare ad una nuova Lira? Entrambi!

Si, fare entrambe le cose non solo è perfettamente possibile ma anzi è probabilmente la strada piu' sensata da seguire.
La coesistenza di più monete su uno stesso territorio e mercato e' avvenuta molto spesso in passato e tutt'ora avviene.
La presenza di piu' monete ha il vantaggio di assicurare maggiore flessibilità e stabilità al sistema monetario in quanto i cicli di espansione e contrazione di una moneta tendono ad essere compensati da quelli dell'altra.

L'idea sarebbe quindi quella di reintrodurre la Lira e le altre monete nazionali come monete complementari all'Euro a circolazione nazionale.
L'Euro oltre che rimanere come moneta circolante anche nelle singole nazioni vedrebbe significativamente rafforzata la sua naturale funzione di "Bancor europeo" (che in un mondo ideale avrebbe dovuto essere il vero scopo della sua creazione).

Il Bancor era la moneta internazionale prevista nel piano di Keynes proposto agli accordi di Bretton Woods e affossato dagli Stati Uniti che preferirono imporre il loro dollaro come moneta per gli scambi internazionali.
In realtà il fatto che una moneta nazionale svolga anche il compito di moneta internazionale è una aberrazione economica che attribuisce un enorme ed ingiustificato previlegio alla nazione emittente della moneta internazionale (signoraggio internazionale).

Seppur per motivi alquanto diversi, l'Euro condivide in parte con il Bancor questa natura di moneta orfana o apolide che le consentirebbe di rappresentare un buon candidato per svolgere la funzione di moneta internazionle (a patto di ridisegnare la struttura di controllo e di potere della BCE).

Ma sopratutto, la reintroduzione delle valute nazionali, ridando (anche se in modo parziale) sovranità monetaria ai singoli stati, consentirebbe di reintrodurre quella flessibilità la cui mancanza ha rappresentato una delle principali cause del fallimento dello sciagurato disegno dell'Euro.

F.C

Fulvio C. 16.11.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la prima volta viene tolto il segreto su quanto costa ai contribuenti l'assistenza sanitaria integrativa dei deputati. Si tratta di costi per cure che non vengono erogate dal sistema sanitario nazionale (le cui
prestazioni sono gratis o al più pari al ticket), ma da una assistenza privata finanziata da Montecitorio. A rendere pubblici questi dati sono stati i radicali che da tempo svolgono una campagna di trasparenza
denominata Parlamento WikiLeaks.
Va detto ancora che la Camera assicura un rimborso sanitario privato non solo ai 630 onorevoli. Ma anche a 1109 loro familiari compresi (per volontà dell'ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini) i conviventi more uxorio.
Ebbene, nel 2010, deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10 milioni e 117mila euro. Tre milioni e 92mila euro per spese odontoiatriche. Oltre tre milioni per ricoveri e interventi (eseguiti dunque non in
ospedali o strutture convenzionati dove non si paga, ma in cliniche private). Quasi un milione di euro (976mila euro, per la precisione), per fisioterapia. Per visite varie, 698mila euro. Quattrocentottantotto mila euro per occhiali e 257mila per far fronte, con la psicoterapia, ai problemi psicologici e psichiatrici di deputati e dei loro familari.
Per curare i problemi delle vene varicose (voce "sclerosante"), 28mila e 138 euro. Visite omeopatiche 3mila e 636 euro. I deputati si sono anche fatti curare in strutture del servizio sanitario nazionale, e dunque hanno
chiesto il rimborso all'assistenza integrativa del Parlamento per 153mila euro di ticket.
Ma non tutti i numeri sull'assistenza sanitaria privata dei deputati, tuttavia, sono stati desegretati. "Abbiamo chiesto - dice la Bernardini - quanti e quali importi sono stati spesi nell'ultimo triennio per alcune prestazioni previste dal 'fondo di solidarietà sanitarià come ad esempio balneoterapia, shiatsuterapia, massaggio portivo ed elettroscultura (ginnastica passiva).
Continua .....

Enigma 16.11.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Articolo di Giornalettismo sul famoso caso Islanda

http://www.giornalettismo.com/archives/168331/tutto-quello-che-avreste-voluto-sapere-sul-fmi-e-lislanda-ma-vi-hanno-sempre-nascosto/

Mario R 16.11.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Passera allo sviluppo economico, la ricetta dovrebbe essere vincente!!!!!!^_^

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.11.11 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi esseri meschini ed infami detti "politici" ci hanno portato al defoult...nella merda insomma!!
Questi biechi lestofanti sono sempre gli stessi, le stesse facce da natiche sozze dal dopo guerra, e quelli che grazie a Dio sono morti o hanno mollato, si sono preoccupati di lasciare "degni" eredi.
Adesso lasciano che il colpo di grazie ce lo diano i boia, gli aguzzini, i banchieri insomma...
..così quando cadremo nel baratro ancora più nero di quello in cui già siamo, riemergeranno dalla merda assicurandoci che loro (gli stessi luridi cause dello scempio in cui ci troviamo) ci faranno rialzare....

CHE DIO CI AIUTI

Il M5S non basta si diffondi in rete, deve trovare il modo di entrare nelle case di tutti quegli italiani che sono pilotati/inchiappetati dalla TV (e data l'età media italiana sono davvero tanti, anzi di più..).

CARO BEPPE,
perchè non prendiamo esempio da SANTORO e proviamo ad entrare attraverso le televisioni locali?
Magari usando oltre che la tua forza mediatica, anche le figure dei giovani moderati ed onesti del M5S per diffondere le idee, il programma e darci un'immagine pacata, pulita e che vuole il vero bene dei cittadini di questo paese ?

Il Portatore

roberto p., genova Commentatore certificato 16.11.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La diretta!..

http://video.repubblica.it/politica/monti-scioglie-la-riserva-in-diretta-dal-quirinale/80864?video=&ref=HREA-1

Paola Bassi Commentatore certificato 16.11.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Oooh! La nostra cara Viviana V. come il Papa, una depositaria di grandi verita', che lei generosamente ci scrive quotidianamente, una cascata di verita', una dissenteria di verita'.
Mi chiedo come faccia ella a trovare tutto quel tempo. Mio fratello dice che riceve in casa o forse batte la vita solo alla sera tardi, mi farebbe tanto piacere sapere dove.

Arturo Quatrocani 16.11.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno ha link su Matrix-Barnard...???

antђony c, ★ Commentatore certificato 16.11.11 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Uscirre dall'euro!!!
certo bella tentazione tanto sarà lo stesso lacrime e sangue in qualsiasi caso allora voglio sovvrire nel modo che dico io ma il problema non e' l'euro.
Il problema è la mancanza di regole ferree che blocchino le carogne che si arricchiscono sulle spalle dei fallimenti degli stati.
Il problema e' che non esiste una classe politica in tutta europa degna di questo nome.

Se ci riprendiamo le istituzioni e le ripuliamo risolveremo anche i problemi di mercato.

Secondo voi perchè i mercati non si fidano dell'Italia?....forse perchè sanno che siamo tutti un popolo di furbi e che chi ci rappresenta (compreso l'amatissimo presidente della repubblica) fa parte della 1° repubblica ripulita e truccata ma comunque mafiosa fino all'osso.

Hai voglia a fare manovre....questo paese è morto, devastato dalla mafia...e le nostre forze dell'ordine si fanno gli spavaldi in terre dove non hanno niente se non le pietre da lanciare.

ABBIAMO PERSO LA GUERRA ALLA MAFIA E TUTTI LO SANNO QUINDI TUTTI SCAPPANO DALLA NAVE CHE AFFONDA E I PRIMI SONO SEMPRE GLI STESSI...

mERCATI = RATTI DI FOGNA IN GIACCA E CRAVATTA

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 16.11.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento

L' europa non esiste più, non è mai esistita se non per fare una moneta a loro interesse,che gli si sta ritorcendo contro.Figuriamoci anche che Obama dice chiaramente che consiglia L' Europa a chè fare, ma non si chiama ingerenza politica questa, ovvero è l' America è che comanda!!!
Saluti a tutti, si salvi chi può!!!

Camillo B. Commentatore certificato 16.11.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ma non è ora che in questo nostro disastrato paese ognuno torni a fare il suo lavoro?
Hai avuto un discreto successo come comico, perchè non continui a fare quello e lasci a chi ne capisce un po' più di te le scelte di politica economica.
Barzellettieri al potere ne abbiamo avuti con disastrosi risultati e credo che gli italiani abbiano finalmente voglia di serietà e competenza.
Ognuno all'arte sua e il lupo alle pecore.
Cordialmente R.F.

riccardo falzini 16.11.11 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I gioprnalisti non raccontandocela giusta fanno schifo anche quelli ritenuti poiù di sinistra..Italiani siamo soli!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 16.11.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Errata corrige

Siamo nella merda. I politici stanno solo svivacchiando sulle spalle della popolazione, tanti analisti dicono che l? Euro non potrà durare e si tornera alle valute statali , per noi la LIRA, altra svalutazione ed decadimento di noi Italiani, Grillo più cattiveria o procrastinerai la sofferenza degli Italiani che non avranno nenanche il diritto di protestare, siamo nella merda!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 16.11.11 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Siamo nella merda. I politici stanno solo svivacchiando sulle spalle della popolazione, tanti analisti dicono che l? € non potrà durare e si tornera alle valute statali , per non la LIRA, altra svalutazione ed decadimento di noi Italiani, Santoro più cattiveria o procrastinerai la sofferenza degli Italiani che non avranno nenanche il diritto di protestare, siamo nella merda!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 16.11.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri sera a Ballarò c'era Lupi del pdl, facente parte dell'ex governo, non sopporto quell'uomo per quello che dice e per come lo dice, ha un modo astioso di esprimersi e urla e trapana le orecchie di chi ascolta.
Mi ha fatto piacere sentire che a proposito di pensioni non c'è affatto bisogno di provvedimenti, e che non è affatto vero che l'europa ce lo chiede (sospettavo che fosse farina del loro sacco) e che un prelievo dall'INSP sarebbe un furto bello e buono ai lavoratori, la riforma dovrebbe essere nella direzione di chi non versa i contributi: vedi parlamentari coi loro vitalizi, versano 8 e ne prendono 100, vedi i dirigenti e un sacco di altra gente. A questo punto chi ha fatto 4 decenni di lavoro non va toccato!! i giovani si aiutano lasciandogli il posto di lavoro non con i sussidi carpiti agli anziani.
Inoltre, penoso il tentativo di Lupi di sostenere che sono contro la patrimoniale e l'ICI sulla prima casa, ma c'è prima casa e prima casa, ad es. quella del ricco commericalista alle porte di Roma che sono convinto che le tasse non le paga interamente, conosce troppe scappatoie, perchè non era nel loro programma di governo, in tutta Europa queste tasse ci sono e ora il loro governo non c'è più, devono giustamente sacrificarsi anche loro e più di noi, loro hanno molto molto molto di più

lara 16.11.11 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

era ora!!

Giuliano Ponti Commentatore certificato 16.11.11 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 12

Chiesa ricorda che l’intera situazione finanziaria dell’Occidente è crollata nel 2007 e nei tre anni successivi le banche UE sono state ripagate con 16.000 miliardi di dollari sganciati dalla Fed e li hanno usati per fare altri derivati cioè peggiorare il mercato finanziario, 873 miliardi del nostro debito sono in mano a grandi banche mentre la Bce le ha autorizzate a comprarli come fossero senza rischio. E’ così che il debito greco è stato fatto crescere dalla Goldman Sachs! Altro che le guerre stellari di cui fanfaluca Giannino o la banalizzazione fatta da Costamagna! L’operazione è stata tutta speculativa! Il debito è fasullo! E’ il Wall Street Journal a dire che 837 mld del nostro debito sono in mano a banche straniere con un debito artefatto dall’estero privo di qualsiasi esito positivo, solo con l’intento di farci fallire! Merkel e Sarcozy, ricorda Messora, sono arrivati al punto da minacciare chi si ribellava all’Ue di nuove guerre!
Tutto sembra creato, dice Barnard, per favorire il potere industriale tedesco e la banca tedesca. L’Europa su queste basi è un’idea che non dura! Goldman Sachs ha truffato l’America e ora truffa l’Europa. La Bce avrebbe potuto difendersi ma non l’ha fatto. I governi cedono senza combattere, I popoli sono fregati dai loro stessi governanti. Noi, dice Messora, rifiutiamo una politica fatta solo dai grandi banchieri che esautorano i popoli, E se costoro sono arrivati a questi eccessi è perché c’è stato un deficit della politica!


FINE

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matrix 11
Nessuno ha spiegato come mai ieri l’altro Obama fosse alla Aspen,come mai il G20 aveva al suo tavolo i rappresentanti del sistema bancario, come mai sia Draghi che Bonino e Amato,Monti e Papandreu provengano dal Bilderberg e come mai i partiti italiani,e soprattutto due come B e Papandreu che erano attaccatissimi al governo-B diceva che non si sarebbe dimesso mai e il premier greco stava per indire un referendum-di colpo,dopo il G20,si siano dimessi quasi senza una spiegazione
Siamo in un golpe finanziario e le ridicolaggini di Giannino o le banalità di Costamagna sono solo offensive.La democrazia è stata assassinata col consenso dei partiti.Siamo stati venduti.C’è un intero modello di sviluppo,il n+eoliberismo,che è fallito e che ora intende vincere con le speculazioni del mercato
Bechis ricorda l’economista Paolo Savona che era contro l’euro e ipotizza l’ipotesi di lasciare la zona euro.Ci sono pesi sociali che sono troppo forti perché l’euro possa essere un corrispettivo,ma Bechis porta avanti l’autodifesa di B che da tempo non coincide per es,con quella di Confindustria
Messora ha ricordato le dichiarazioni della Bilderberg che accusano gli stati e anche l’America di ‘eccesso di democrazia’ e che considerano auspicabile un alto grado di inerzia e disinteresse da parte degli elettori,una alto grado di ‘apatia’ che permette ai banchieri di fare quello che vogliono.In tal senso il web è proprio il loro 1° nemico,in quanto informa, sveglia e fa ragionare,tutte cose che ostacolano la dittatura del capitale.Da questo punto di vista anche un piccolo blog di informazione e discussione diventa un nemico su cui postare sabotatori.In effetti,in Europa come in USA,ci sono sempre meno persone che votano e infastidiscono,referendum come quello italiano che hanno avuto l’effetto di porre ostacoli alle grandi multinazionali,nel caso sull’acqua e il nucleare

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Una bella poesia su Mario Monti da La Rima col Pelo... corri subito a leggerla!

larimacolpelo l., Roma Commentatore certificato 16.11.11 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 10
Si sono arresi prima di combattere in nome di un disfattismo che puzza di tradimento, in Islanda li hanno buttati fuori a calci. Se un giorno ci dovesse davvero essere una Piazza Loreto i ridicoli e grotteschi rappresentanti dei 21 (21!) partiti che sono sfilati reverenti davanti a Monti dovrebbero essere appesi uno a uno come traditori.

E’ ovvio che noi si debba essere il 1°paese ucciso dal mercato, siamo per colpa di governi sciagurati il paese che pur avendo una ancora buona situazione industriale e un grande patrimonio pubblico con molto risparmio privato, siamo penalizzati per aver dimenticato la crescita, per avere più debito, le tasse più alte, maggiore corruzione politica, più alta spesa pubblica. E un popolo più disinformato e reso incapace da una televisione trash a capire quel che gli succede, B, Tremonti e Bossi, invece di informare, lo hanno plagiato. Oggi il cittadino italiano è , tra i cittadini europei, quello che è maggiormente frodato da una schiera di media indecenti che non sanno nemmeno scrivere delle evidenze che noi citiamo e che sono passati dalla cortigianeria bieca a Berlusconi alla cortigianeria bieca a Monti. Clienti prima e clienti ora di chi comanda di più. Una vera feccia di venduti, colpevoli di tenere in stato di minorità il popolo italiano e di stordirlo con armi di distrazione di massa. Ivan Pritchard scrive che non siamo messi male, siamo anzi uno dei paesi più virtuosi dell’UE, anche solo per l’altezza del risparmio privato accumulato e sommando debito pubblico e privato stiamo meglio di altri, è solo la speculazione comandata che si uccide nell’inerzia dell’Europa, un paese che non per suo merito ma solo per la lentezza delle sue banche è rimasto in parte immune dal disastro della globalizzazione finanziaria e poi una metà del debito è nelle mani dei suoi cittadini anche se dovremmo eliminare parte degli orpelli che proteggono lobbie e corporazioni tenendo il paese bloccato

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 9
Ci pare evidente che oggi più che mai ci siano dei personaggi ricchissimi che solo muovendo i loro capitali possono peggiorare le sorti del mondo e lo stano facendo,calpestando ogni diritto e ogni democrazia.L’idea che voglio inculcare è che tutto deve seguire la legge di mercato, come fosse una specie di legge naturale,che non si deve contrastare,mentre non è così.Non esiste nessuna legge del mercato.Esiste un mercato dominato dalle manovre dei più ricchi del mondo, un numero ristretto di banche che la crisi l’hanno creata,se ne sono serviti,l’hanno usata per farsi dare dai governi somme gigantesche di denaro,16.000 mld solo dalla Fed all’Europa,soldi che sono spariti inghiotti dalle banche,senza creare occupazione,senza promuovere sviluppo,ma solo allargando come spirale viziosa la crisi stessa grazie alle enormi manovre della speculazione di banche e Borsa,quella speculazione che le banche ordinano non venga regolata dalla minima legge,per cui ci terreno i subprime i titoli tossici,le vendite allo scoperto,gli hedge found e tutti perversi strumenti finanziari che servono solo ai grandi capitalisti per saccheggiare gi stati fino alla morte democratica,come hanno fatto con l’Argentina,come hanno fatto con l’Africa,come hanno fatto con l’Asia e come stanno facendo, oggi,con l’Europa.Questa è l’evidenza e ogni sbeffeggiamento ai ‘complotti’ come se essi fossero fantascienza sbatte contro una realtà durissima che dice esattamente questo;siamo nel pieno di un golpe finanziario e stanno vincendo ‘loro’.Se noi italiani credevamo di avere dei partiti che rappresentano i nostri interessi,ce lo possiamo scordare.La democrazia è morta,i cosiddetti rappresentanti democratici si sono arresi al nemico addirittura prima di guardarlo in faccia,questo è il Governo Petain.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:34| 
 |
Rispondi al commento

ma quando arriva il giorno in cui un barbone sarà presidente della repubblica o del consiglio al posto di questi dementi?

beato il giorno.

al casula, cagliari Commentatore certificato 16.11.11 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 8
Durissima e unanime la condanna all’euro, moneta forte e debole allo stesso tempo, che per mantenere forte se stessa e non svalutare, condanna al fallimenti gli stati che dovrebbe proteggere. Forte sui mercati valutari, debole come scudo interno. Anche qui troppe sono le domande inevase su come l’UE dovrebbe essere, finalmente una federazione di stati con una propria economia, una propria politica estera e una propria politica finanziaria, o in balia di un paio di stati più forti mentre manda a picco tutti gli altri?
Per fortuna o sfortuna, Francia e Germania, che stanno trascinando l’UE alla rovina per sopravvalutare se stesse, entrano ora in campagna elettorale, sicuramente gli elettori della Merkel non ne vogliono sapere di salvare Italia e Grecia e anche questo conterà a nostro danno. La Francia ha avuto ieri l’altro un grosso scossone per un ‘errore’ delle agenzie di rating che l’hanno per poco declassata, e per fortuna che ul tipo della Goldman Sachs diceva che le triple A nessuno le guarda! Non si sa se davvero sia stato un errore o una minaccia, certo è che oggi appare che ci sono poche banche, non sappiamo se sono 9 come dice Chiesa o più, stanno minacciando il futuro dell’Europa e, come dice Barnard, non importa loro quanti milioni di disoccupati ci saranno in più o quante famiglie finiranno sul lastrico per cui chi deride i ‘complottisti’ parlando di fantasie malate farebbe bene a ricredersi

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 7
Dal confronto è apparso che Barnard era il più sincero e preparato ma dato anche il suo carattere invasivo e furente e poiché diceva spiacevoli verità che era meglio il pubblico non sentisse, gli hanno tappato la bocca.Dubito che lo inviteranno ancora
Messora è davvero un ottimo bloggista che dimostra quanto il web possa essere importante nel quadro dell’informazione e ne consiglio il bellissimo blog http://www.byoblu.com/ pluripremiato per le sue inchieste libere e indipendenti. Vi è visto quanto sia bieco, venduto e antidemocratico il ridicolo Giannino, Giulietto Chiesa resta fedele a se stesso con le sue denunce antiglobalizzazione precise e puntuali. Bechis per essere di Libero si è mosso anche con intelligenza, e ha concluso dicendo che gli italiani sono rimasti delusi dal governo, erano rimasti delusi da quello precedente e ora è logico che si aspettino qualcosa da Monti. Barnard è come Grillo, non è capace di sostenere un dibattito televisivo, tutti i complimenti a Messora, meno preparato ma chiaro e pulito come uno del M5S, solo dalla faccia apriva il cuore.
Gravissimo e rimasto aperto il problema delle società di rating, che sono e restano private, sono quotate in Borsa, decidono il fallimento degli Stati, ma non hanno alcune regolamentazione legale e tuttavia hanno un potere grandissimo, e fanno guadagni spaventosi grazie a coloro che fanno guadagnare in Borsa, e dunque sono in un conflitto di interessi pazzesco che giova anch’esso alle grandi banche come la Goldman Sachs e che i governi farebbero meglio a regolamentare con freni penali. Costamagna negava e diceva che gli investitori nemmeno le guardano e che gli Stati non si interessano dei loro rating, ma era falso come tutto quello che falsamente ha detto. L’impressione che ha lasciato non poteva essere peggiore.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 6
Come mai oggi si consegna lo Stato,Grecia e Italia,chiede Messora,proprio a chi fa parte di quello schieramento che ha voluto il nostro default?E che chiama attorno a sé proprio persone,come i bocconiani,Bonino,Amato ecc che fanno parte di quello stesso schieramento di banchieri che ha prodotto la crisi?Lo stesso di Draghi?Costoro non avranno certo interesse a risolvere la crisi italiana!Dovranno portare vantaggi solo a interessi esterni!E’ un conflitto di interessi mostruoso che lede la nostra democrazia!
E’ offensivo ridicolizzare il complottismo quando ci sono banche che spostano migliaia di miliardi in Borsa per far fallir volutamente degli Stato, sono le cifre che parlano, c’è un gioco palese di supermiliardari sui mercati finanziari che pilota la crisi, mentre le redini della situazione sono state rubate ai governi, ai politici e ai cittadini, violando qualunque regola della democrazia, mentre ci sono banchieri che sull’aumento di spread, le svalutazioni dei rating, le speculazioni sui bond ci guadagnano somme gigantesche e non sono certo i cittadini a farlo, i quali che resteranno senza beni, senza paese, senza democrazia, senza sopravvivenza.
Incredibili le bugie del Costamagna di Goldman Saschs che negava gli atti illegali della sua banca, che respingeva l’accusa purtroppo vera di una inchiesta della Sec, Securities and Exchange Commission, per «frode» per aver creato e venduto prodotti legati ai mutui subprime, all'origine della forte crisi economica, di aver frodato gli investitori attraverso dichiarazioni non esatte e omissioni in merito a prodotti finanziari legati ai subprime

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 5
basti vedere i trasferimenti di mld all’estero, il convento è povero ma i frati sono ricchi
Barnard lo ha detto chiaro:il debito greco era molto piccolo e se la Bce avesse voluto salvare la Grecia,glielo avrebbe comprato 2 anni fa, congelandolo e dando tempo alla Grecia di riprendersi,invece ha smosso ben 110 mld portando la Grecia a morte e dopo di lei l’Italia e dopo altri.L’UE non funziona nemmeno come Europa delle banche.E’ vero che 110 mld sono la metà del fondo europeo ma sono una minuzia a confronto dei trilioni di mld che sono stati smossi della FED per salvare gli USA dal default che gli spetterebbe per avere il 1° debito del mondo. Ma La Fed è forte,la Bce no,la Fed salva tutti gli stati della federazione americana.Noi non siamo nemmeno una federazione di Stati e la Bce ci manda al macello.Ovviamente tra questo grosse banche che speculano sulla situazione c’è la Goldamn Sachs e Costamagna non ha fatto che difenderla,minimizzando,dicendo ‘è solo una banca di affari,non partecipa a nessun complotto o speculazione,i banchieri sono uno contro l’altro im competizione,non è vero che i vari Bilderberg, Aspen ecc sono club di incontri in cui si decidono le sorti del mondo e,come dice Barnard, si stabilisce quanto saranno i milioni di disoccupati,quali paesi saranno mandati a fallire,e quanti milioni di bambini moriranno di fame.Persino Bechis lo ha contraddetto dicendo che se vogliono fare un cartello lo fanno come hanno sempre fatto.E poi non si spiegherebbe come mai oggi sono proprio gli uomini della banca Goldman Sachs o della Bocconi,che in Italia è il loro vivaio universitario,che si sostituiscono ai politici,senza essere eletti dal popolo, guadagnando il consenso dei partiti quasi senza combattere e senza nemmeno aver presentato al parlamento un programma,infrangendo qualsiasi norma di democrazia e ingannando i cittadini con media disinformanti.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che odio di piu' nella vita e' l'ipocrisia. E Obama ormai sta diventando il simbolo dell'ipocrisia.

Obama: "Profondamente preoccupato
per la crisi della zona Euro"

Adesso da' delle lezioni di comportamento, indica la strada da seguire, ammonisce, si preoccupa.
Ma forse ha dimenticato, anzi fa finta di dimenticare, che tutto e' nato in America nel 2008.

Da:
http://www.corriere.it/economia/08_settembre_15/commento_fallimento_80b28730-8308-11dd-a6c8-00144f02aabc.shtml

"Con 600 miliardi di attivi e 30 miliardi di capitale, la banca non poteva più stare in piedi. Nelle stesse ore il gigante Bank of America ha invece comprato Merrill Lynch, per 50 miliardi di dollari in azioni. Nel più classico gioco della torre, uno si salva, l’altro viene buttato giù. A questo punto l’America ha mostrato almeno quattro modi per rispondere alla crisi, che poco si possono racchiudere nel classico bivio Stato-mercato. PrimaJp Morgan ha comprato Bear Sterns; domenica dell’altra settimana il governo federale è intervenuto per salvare Fannie Mae e Freddie Mac. Una mossa voluta dalla Casa Bianca perché quelle due agenzie federali rappresentano metà dei prestiti casa sottoscritti dagli americani. E stanotte la scelta di non intervenire per Lehman. Come dire: in tempi di crisi si sceglie la strada che in quel momento appare la più efficace. E forse la campagna elettorale non è del tutto estranea ad alcune scelte."
Da:
http://www.finanzautile.org/le-borse-mondiali-maledicono-i-mutui-sub-prime-ma-cosa-sono-.htm

Del resto il fallimento dei "mutui subprime" non ha avuto origine in Europa e tantomeno in Italia ed ogni tanto questo "insignificante" particolare e' bene ricordarlo.
Ora sono tutti professoroni, dimenticandosi che determinate scelte scellerate sono state fatte proprio in piena campagna elettorale...e' vero Mr. Obama?

A volte il silenzio e' d'oro e farebbe fare meno figuracce...

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 16.11.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'giorno
***

in attesa delle fatidiche ore 11
fatemi godere almeno ancora un po'
;)

'Berlusconi e il Viale del TraeMonti'

http://www.youtube.com/watch?v=MT17TRfF-Pc&feature=youtu.be

Paola Bassi Commentatore certificato 16.11.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Leggo tutti i tuoi post e anche i commenti, ma ultimamente mi sembra di essere alla fiera del qualunquismo. Apparte il post di Vittorio Bertola agli altri non si riesce a dargli un senso. Sembra che il problema sia il nostro aggancio all'economia internazionale e ad una moneta internazionale. Ma se invece di 1900 miliardi di debito ne avessimo avuti 1000 nessuno parlerebbe dell'italia e Berlusconi sarebbe ancora al governo perche' eletto(e questo mi spaventa parecchio). Ripeto l'unica osservazione sensata e' capire veramente se riusciamo a ridurre il debito altrimenti e' meglio fallire subito, il resto sono chiacchiere.

Filippo Fratoni 16.11.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matrix 4
E’ un trattato ‘contro’ la volontà dei cittadini europei.Noi nemmeno lo conosciamo.Le leggi sovranazionali del Trattato di Lisbona e del Trattato di Maastricht hanno esautorato i parlamenti e dunque i cittadini di ogni libertà. Ma per fare gli interessi di chi? L’Italia non ha più nemmeno l’autonomia di bilancio e deve passare dal permesso UE!Secondo Chiesa l’Ue ha fatto solo gli interessi di potentati internazionali per di più in un mercato truccato dagli stessi.E questa è una truffa! L’UE è una truffa!Le stesse agenzie di rating hanno truccato il mercato per portarlo dove costoro volevano!
Come mai molte delle società fallite erano stati indicate con la tripla? E lo stesso proprio gli stessi strumenti finanziari tossici che hanno prodotto la crisi?Perché queste agenzie sono pagate in base ai guadagni dei loro clienti? Perché non sono penalmente responsabili dei loro intrallazzi e dei loro errori?-si può a questo punto supporre che la leva con cui hanno portato B a immediate dimissioni sia stata una minaccia sui suoi patrimoni finanziari quotati in Borsa, e che non lo abbiano minacciato di default del paese, ma di default della Fininvest..-
Grecia e Italia sono in una situazione di impotenza,hanno adottato l’euro e non hanno più le loro valute,non possono stampare moneta, dipendono dai diktat della Bce la quale però non stampa moneta,non ha abbastanza forza da salvarle o non vuole salvarle, e dipendente dalla Banca tedesca che fa solo gli interessi della Germania. Dunque la situazione rimane in mano agli speculatori del mercato che stanno mandando in rovina 1/3 dei paesi europei, non difesi dall’Ue e messi nelle mani di muove in Borsa grandi somme di capitali per una pura speculazione superiore, e questi speculatori sono infine le massime banche occidentali. Ed ecco che i tassi di Spagna e Italia diventano più del doppio del tasso sul debito britannico”
Costamagna dice che in Italia nel tempo c’è stato un trasferimento di ricchezza dallo stato ai privati

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 3
Noi no perché dipendiamo dall’euro e la Bce non ha potere di stampare nuova moneta e inflazionare l’euro, cosa che diminuirebbe il valore reale dei debiti nazionali e renderebbe più competitive le esportazioni. E la Bce non ha alcuna intenzione di considerare il debito italiano come debito europeo, mentre la Fed, per es, considera debito americano quello di uno degli states. E’ la fragilità UE a condannarci, all’opposto è proprio l’appartenenza all’UE a impedirci di difenderci, togliendo sovranità monetaria, libertà di stampare moneta e di creare inflazione controllata, e adesso persino potere parlamentare e diritti democratici. E’ inutile che la sola Germania sia forte perché è forte industrialmente, esporta pur non usando delocalizzazione e pur non tenendo alti i salari e basso il costo della vita. La forza della Germania tiene alto il valore dell’euro nei cambi, ma peggiora la situazioni di tutti gli altri paesi. E’ chiaro che la Merkel vuole andare avanti così e domina la Bce, ma si insinua che il suo asse con Sarcozy sia tutt’altro che forte, perché c’è molta concorrenza e che sia l’asse franco-tedesco più debole degli ultimi decenni La Germania si oppone a rinforzare l’Europa perché le va bene così, perché ci guadagna sulla crisi altrui e la Francia lo capisce benissimo. La Germania forse mira a due Europe a due velocità lei con i paesi del nord con più diritti contro tutti gli altri con meno diritti
Per Krugman l’Italia, consegnandosi all’euro, è come se avesse deciso di andare a far parte dei paesi del 3° mondo
La Trilaterale aveva previsto esattamente che quando gli stati trasferivano all’UE la loro sovranità, essendo l’Ue debole nella loro difesa, si sarebbero condannati a morte, ricordiamo che anche Prodi fa parte del Bilberberg. Il Trattato di Lisbona è il 1° attacco distruttivo della democrazia europea. Solo 3 popoli hanno avuto la possibilità di votarlo e tutti e tre hanno detto di no

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 2
Anche Barnard cita Paul Krugman che sempre sul New York Times denuncia la Bce con le sue manovre di acquisti del debito dei paesi europei come una “bad bank” che manda a picco l’euro.Scrive Krugman:“Le turbolenze finanziarie in UE non sono più un problema di piccole economie periferiche come la Grecia.E’ in corso una vera cacciata dal mercato delle economie più grandi di Spagna e Italia.I paesi in crisi arrivano a 1/3 del PIL della zona euro,quindi l’euro è sotto minaccia mortale.I leader europei non sono nemmeno disposti a riconoscere questa minaccia e non intervengono efficacemente.Noi americani stiamo male e non interveniamo in modo utile sul deficit di bilancio,ma gli europei stanno peggio.Dire che alcuni paesi si sono indebitati troppo e ora vengono puniti è un discorso debole e falso che può valere solo per la Grecia. La Spagna,per es., prima della crisi finanziaria del 2008 aveva un avanzo di bilancio e un basso livello di debito; i suoi conti erano impeccabili e,malgrado lo scoppio della bolla immobiliare,resta un paese relativamente a basso debito e non ha un fisco certo peggio per es. dell’UK. Perché allora la Spagna – insieme con l’Italia, che ha più debito, ma meno deficit – ha tanti problemi? Perché sono state costrette a una corsa alle vendite di bond. Gli investitori hanno cominciato a minacciare di non comprare più i loro titoli, ventilando un loro default, e costringendoli a offrire i bond a interessi più alti, questo peggiora ovviamente il debito per il preso degli interessi da pagare lanciandolo alle stesse in una spirale senza fine, mentre la Deutsche Bank può offrire i propri titoli a un basso tasso di interesse, rafforzandosi. Così il default si avvera. I Paesi a sovranità monetaria come la Gran Bretagna possono con la banca centrale comprare il debito pubblico emettendo nuova moneta, come ha fatto l’Islanda, innescando inflazione che però è un problema minore del default ed è controllabile.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Matrix 1
Ieri sera a Matrix scontro rovente, con insulti e ai limiti della rissa sulle manovre speculative in atto che stanno affossando l’Europa e soprattutto l’Italia e sui mandanti di Monti. Piuttosto sperequate le forze, essendo Bechis vicedirettore di Libero, Oscar Giannino giornalista di dx ed ex collaboratore di Libero, Claudio Costamagna, ex presidente della Bocconi ed ex managing director di Goldman Sachs, dove è stato 20 anni, la telegiornalista Myrta Merlino non certo di sx e in adorazione di Goldman Sachs, col conduttore Alessio Vinci che dava loro ogni spazio mentre stoppava gli altri. A difendere tesi più democratiche e ad attaccare i giochi sporchi dei magnati finanziari c’era Giulietto Chiesa, grande giornalista no global, eurodeputato e membro di varie commissioni europee, premiato con un premio della pace, e due che sono fuori del circuito massmediatico ufficiale come il preparatissimo Piero Barnard che è stato proprio zittito in modo violento e il bravo bloggista Claudio Messora che ha detto in modo molto pulito quello che denunciamo anche noi su questo blog. Assolutamente ridicolo e offensivo Oscar Giannino, che chiama ‘fiction’ qualunque teoria di un complotto di grandi magnati o banchieri, mentre i servizi che vanno in onda intendono dargli ragione associando i legami tra manovre di borsa e di banca a film fantasy, come Guerre Stellari o Star Treck, e ridicolizzando i presenti. Del resto Giannino è un pallone gonfiato che si venderebbe a qualunque posizione dominante difendendo l’assurdo, come abbiamo visto con la difesa grottesca del nucleare
Giulietto Chiesa dice che possiamo anche non usare la parola ‘complotto finanziario’ ma certo è che il New York Times ha denunciato 9 grandi banchieri mondiali

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.11.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rilancio il tema proposto dal Brodo Star in merito al Gold Exchange Standard , invitando chi ha competenze in materia a spiegare perchè è stato quasi completamente abbandonato e se ciò sia stato un male,un bene o semplicemente una necessità - Felice Giornata ai frequentatori di questo meraviglioso blog!

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 16.11.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Varazze: un egiziano di 32 anni firma il contratto a termine per lavorare in un ristorante.

Previsto il classico periodo di prova, durata trenta giorni.

Al datore di lavoro ne basta però uno solo: la sera stessa, avverte il lavapiatti che non se ne fa nulla.

Non lo ritiene all’altezza.

Otto ore per dirsi addio. Così pensa il titolare.

Il lavapiatti si prende un avvocato e fa causa.

Verdetto storico, come se il lavapiatti pescasse il biglietto magico del Superenalotto: il giudice impone al ristoratore di pagare 14.200 euro come risarcimento, di riassumere il lavoratore, ma soprattutto di riassumerlo a tempo indeterminato anche se l’accordo tra le parti era a termine, sei mesi da luglio a dicembre.


Nelle motivazioni del tribunale, si legge che «una sola giornata non è sufficiente per valutare le capacità del lavoratore».

Può darsi davvero che il datore di lavoro abbia usato in modo troppo disinvolto il periodo di prova. Può darsi davvero che il lavapiatti sia vittima di una palese ingiustizia, tanto da meritare un risarcimento.

Difatti, non è il risarcimento che colpisce. Quello che davvero nessuno riuscirà mai a capire è perché il ristoratore debba riprendersi il lavapiatti a tempo indeterminato.

Dopo aver firmato un accordo per sei mesi, il lavapiatti si ritrova 14mila euro e il posto fisso. Cos’è, un nuovo miracolo italiano?


chi dobbiamo ringraziare ?

il giudice acculturato meridionalcomunista ?

i sindacati ?

quei matti sinistri acculturati buonisti del siamo tutti fratelli e antirazzisti ?

avvocati e centri sociali rossi fissati ?

Giuliano Ponti Commentatore certificato 16.11.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Iniziamo col dire, che Monti è la naturale conseguenza del fallimento di questa insulsa destra italiana che ha governato in Italia, gli ultimi 10 anni.
In questi 10 anni di euro, l'Italia del bunga bunga, ha potuto godere di tassi di interesse tedeschi pur non avendo l'economia della Germania.
Questo doveva rappresentare un'opportunità per abbassare il debito pubblico e quindi fare quelle riforme necessarie per far ripartire l'economia.
Invece, abbiamo letteralmente perso tempo prezioso. Trovo ridicole, le congetture di complotto internazionale, mentre le responsabilità sono tutte nostre. Quindi la prima cosa da fare, è assumerci le nostre responsabilità, subito dopo, anzichè frignare, accettare di pagare il conto dei nostri errori.
P.S. Grillo, che parla di default o di uscita dall'euro, mi piacerebbe sapere se intanto ha messi i suoi soldi al sicuro.

Luca Lotti 16.11.11 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la nomina di Passera, "padrone" della peggior banca d'Italia nel rapporto col cliente, del peggior gruppo bancario nell'emissione e gestione dei crediti verso aziende e privati, possiamo comodamente fare le valigie e abbandonare questo paese al proprio destino....
Oppure fare RIVOLUZIONE! E non mi interessa se le nazioni "amiche" non approveranno. Stanno banchettando sulla nostra pelle, e' ora di dare un segnale forte e di ripristinare la democrazia

Claudio Ferrante 16.11.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Gli Usa & Getta, lo evidenzierei se potessi, che tanto vengono citati come esempio di democrazia liberale,
non si farebbero mai guidare da persone che non abbiano anche il carattere e aggiungo anche la prestanza fisica per sostenere le proprie idee.

Ste mezze seghe ci strizzeranno come limoni senza modificare la struttura in nessun modo.

Non hanno le palle, non c'è riuscito Obama cosa vi aspettate da questi?

Dai

Alex Scantalmassi 16.11.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento

AH SCUSATE IL FUORI TEMA ...

Continuo comunque a pensare che i problemi contingenti dell'Italia siano quelli che documento con i miei video su ...
clicca su "Carlo R."

Non potrete non esserne sconvolti
Grazie

Carlo R. Commentatore certificato 16.11.11 09:03| 
 |
Rispondi al commento

L'EURO NON MI E' MAI PIACIUTO.
SONO UN IGNORANTE TOTALE... MA HO SEMPRE PENSATO CHE IL RUOLO DELL'ITALIA POTESSE ESSERE QUELLO DI "TAIWAN D'EUROPA" ...UNA LIRA UN PO' SOTTOVALUTATA, IL BASSO COSTO DEL LAVORO ,LA BUONA QUALITA' DELLE "INDUSTRIE DI TRASFORMAZIONE" E SOPRATTUTTO L'INDOTTO CREATO DAL COMPARTO TURISTICO POTEVA FARCI AGGIUDICARE COMMESSE ED ATTIRARE INVESTIMENTI ESTERI
MACCHE'...SIAMO ENTRATI NELL'EURO E QUELLO CHE STA ACCADENDO è ESATTAMENTE IL CONTRARIO : UN EURO CHE NON E' MAI VALSO 2000 LIRE (MA QUESTO E' QUELLO CHE DOVEVAMO FAR CREDERE ALLA BCE) CI HA RESO IMPROVVISAMENTE TUTTI PIU' POVERI ...UNA CLASSE POLITICA INCAPACE E CORROTTA HA FATTO IL RESTO.


Scusa eh Beppe! Ma adesso che abbiamo questo Presidente super partes con sembra Letta e Amato vicepresidenti messi lì da MammaMiaCheCasini (o comunque gente di questo calibro) cosa abbiamo migliorato?

Ti senti garantito da questi tre soggetti?

Mah....

Alex Scantalmassi 16.11.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

oggi alle ore 11.00 sapremo la lsta dei nostri "Purgatori"....essi ci indicheranno la strada maestra per uscire da questo 1 Livello.
Il 2 Livello del videogame ci vedrà in lotta contro l'aumento dello spreed....i taglia;
passeremo poi al terzo Livello,i più fortunati potranno avere armi ha disposizione(risparmi)per contiunuare a combattere.
Al 4° Livello esaurite le munizioni(risparmi)per combattere lo spreed,tutti i giocatori dovranno allearsi per cercare dove è custuditala pergamene della VITTORIA FINALE.!
Al 5° Livello, dopo lunghe lotte e sofferenze,troveremo la Pergamena contenente le istruzioni per vincere la battaglia contro il mostro!.
Attenzione vincerà tra tutti chi per primo troverà la pergamena.
Ovviamente volete sapere cosa c'è scritto!!!ma non ve lo dico!.

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.11.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste proprio che un Presidente del Consiglio che dovrebbe avere la statura di garantire gli Italiani, coinvolga gli stessi politici che ci hanno portato a 500 punti di spread PERCHE' VUOLE LUI GARANZIE!

Il Berluska, puttaniere e promesse da marinaio ma almeno rispondeva garantiva in prima persona.

Bravo bravo, ma serve anche un po' di carattere.

Monti sei vecchio e ricco! Ma da che cosa vuoi essere garantito ancora???

Dai su! Uomo ridicolo!

Saluti!

Alex Scantalmassi 16.11.11 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda gli investimenti suggeriti, Goldman Sachs raccomanda il future sul rame a giugno 2012 sull´Lme

<<< dopo aver forzato il cancello di servizio di un cantiere, rubavano svariate bobine di rame caricandole su un furgone per un totale di 600 chili di rame.
I 4 complici, tra cui il figlio 21enne, un 44enne e un altro giovane di 21 anni, sono scappati a bordo del furgone.

Dagli impianti elettrici a quelli ferroviari fino ai cantieri edili. Sono questi i maggiori bersagli dei ladri di rame che negli ultimi anni stanno mettendo a repentaglio il normale svolgimento delle attività sia nelle campagne che nei comuni italiani.


Giuliano Ponti Commentatore certificato 16.11.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concorso esterno in associazione mafiosa. È questa l'accusa per cui è stato arrestato alle prime luci dell'alba il consigliere regionale della Campania Enrico Fabozzi. Ex sindaco di Villa Literno per due legislature, eletto nelle file del Pd, dal luglio del 2010, da quando vennero confermate le voci sull'inchiesta in corso, siede in consiglio regionale nei banchi del gruppo misto. Secondo quanto avrebbero accertato i carabinieri coordinati dalla Dda di Napoli, proprio in qualità di ex sindaco di Villa Literno Fabozzi avrebbe stretto un patto con il clan dei Casalesi, in particolare con il gruppo capeggiato dal boss Domenico Bidognetti, per procurarsi appoggi elettorali in cambio di appalti!!


sud e sinistra: rovina dell'italia!!!

Giuliano Ponti Commentatore certificato 16.11.11 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napoli : Era col fratello 13enne presso i giardinetti di porta Capuana quando quest'ultimo ha avuto un diverbio con l'uomo: il 14enne allora è intervenuto sferrando due fendenti all'uomo e uno a sua madre intervenuta per sedare la lite. Sembra che i minori stessero cercando di sottrarre la borsa alla donna

Giuliano Ponti Commentatore certificato 16.11.11 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Riecco i "GOVERNI TECNICI", dove ricicciano personaggi con alta e specchiata "MORALITA'" (si fa per dire) i quali, percorrendo "NUOVE VIE" (seh!) e "STRADE ALTERNATIVE" (ancora!!!), dovrebbero salvare il Paese dal tracollo.
Eh già, siamo alle solite: il "DIVIDE ET IMPERA" dei signori "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI" funziona sempre alla grande e il "POPOLO BUE" ci sta ricascando con tutte le scarpe!
Se siete fra quegli "ILLUSI" che sperano (in "BUONAFEDE") di cambiare le cose agendo "PRIORITARIAMENTE" sulla "MORALE" personale dei "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI" (siano essi "POLITICANTI PARTITICIZZATI" oppure "ECONOMISTI BANCARIZZATI"), dei loro "AMICI" e dei loro "FINTI" nemici (per non parlare dell'"ETICA" dei "SISTEMI" di cui fanno parte), occupandosi soltanto "DOPO" di quella che è la "CAUSA" di tutti i problemi, cioè i loro "TROPPI SOLDI", vi diciamo che, secondo noi, purtroppo non è solo "IMPROBABILE" ma completamente "ASSURDO".
E' un po' come se voleste insegnare a dei coccodrilli affamati a digiunare: se volete che non mangino non dovete dargli da mangiare.
Ciao, "ILLUSI"... senza offesa, eh!...

Gioma 16.11.11 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Possiamo salassare tutti i cittadini italiani e far vedere che siamo stati bravi a ridurre il debito, ma se non curiamo la causa di questa crisi il debito si ripresenterà sempre più difficile da colmare.
Nessuno parla della concorrenza sleale che annulla le nostre attività e viene da domandarsi se non se ne parli per ignoranza piuttosto che per stipidità. In realtà la risposta è tanto semplice quanto spaventosamente coerente: c'è la volonta politica, e non solo, di mettere in ginocchio il nostro paese.
In questo modo tutto si spiega e non serve porsi altre domande.

Diego Mariani 16.11.11 08:21| 
 |
Rispondi al commento

sulla Lombardia cominciano a spirare i venti della secessione col parlamento padano che riapre, il governatore Roberto Formigoni e il suo vice Andrea Gibelli convocano una conferenza stampa per assicurare che «l'alleanza al governo della Regione è forte e autosufficiente, nessun bisogno di allargamenti».

Per Gibelli «proprio perch´ la situazione politica nazionale è cambiata, il rapporto tra Lega e Pdl al Nord rischia di rafforzarsi». Magari nel segno del federalismo fiscale, «il programma comune che tutti insieme abbiamo firmato nel 2008». Con Formigoni che ricorda come «le regioni del Nord siano da troppo tempo ignorate nella loro virtuosità e anzi penalizzate». E «se questa diseguaglianza prosegue, è chiaro che parte dell'opinione pubblica accarezzi l'idea secessionista». Proprio per evitarlo è necessario che «la diseguaglianza cessi» e per questo «abbiamo sposato la linea federalista che è alla base del nostro patto elettorale con la Lega». Ragion per cui al nascente governo di Mario Monti, Formigoni assicura «leale collaborazione», ma Gibelli gli intima di «togliersi dalla testa di attingere dalle tasche del Nord, altrimenti sarà il Nord stesso a prendere altre strade». Nessun dubbio sulla fedeltà alla coalizione anche per Renzo Bossi: «Noi siamo coerenti con le scelte, i programmi e i compiti che abbiamo preso di fronte ai cittadini.

Giuliano Ponti Commentatore certificato 16.11.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I mercati se ne fregano della certezza che oggi l'Italia avrà un nuovo governo. Mario Monti sta per insediare la sua squadra, gente per bene e rispettabile che arriva da quegli ambienti dove è stata prima covata e poi sfornata la crisi economica e finanziaria che ci ha messo in ginocchio. Sono tutte persone che rispettano lo stile Monti, come lo chiamano in contrapposizione alla simpatica disinvoltura di Berlusconi. Parlano almeno quattro lingue, non danno scandalo, non raccontano barzellette. Ma fanno gli affari loro che in confronto Berlusconi è un dilettante allo sbaraglio. Attenzione a non farsi abbindolare, qui non è questione di forma, i nostri risparmi sono la sostanza della vita. Eppure persino il Pdl deve sottostare all'ossequio generale e tacere la verità. Che è semplice. Il mondo che Mario Monti e i suoi compagni rappresentano è il colpevole numero uno del disastro economico, altro che il berlusconismo. In salotti ovattati, nei consigli di amministrazione di banche e multinazionali questi signori hanno prima lasciato fare (o fatto) e poi taciuto sulle porcherie della finanza.
La casta della politica è quello che è, lo sappiamo. Quella degli economisti e dei finanzieri è diversa ma non da meno. Controlla i grandi giornali, seduce, ammalia e il conto delle sue scorrerie lo fanno pagare sempre a noi, come ben sa chi ha a che fare con le banche. Per questo non ci uniamo agli osanna per l'arrivo di Mario Monti. Non è il salvatore della patria, al massimo è il rappresentante di quel mondo di piromani che ci hanno appiccato il fuoco in casa e, essendo esperto di incendi, potrebbe anche trovare il modo di spegnerlo. Lo vedremo all'opera nelle prossime ore. Anche se restiamo convinti che la via maestra fosse quella delle elezioni. Ma la classe politica italiana dopo aver abdicato alla magistratura ora cala le braghe anche di fronte alla finanza internazionale. C'è da sperare, ma non c'è niente da festeggiare.

Giuliano Ponti Commentatore certificato 16.11.11 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Soluzione di "TUTTI" I PROBLEMI (passati, presenti e futuri).
"NESSUNO", sia dirigente o dipendente "PUBBLICO", deve guadagnare più di 5.000 euro al mese e "NESSUNO" che sia dirigente o dipendente "PRIVATO" oltre 10.000 euro al mese, tetti stabiliti per "LEGGE" e quindi applicati in maniera "UGUALE" a "TUTTI" i cittadini, senza distinzioni o eccezioni, dal Presidente della Repubblica in giù.
Significherebbe che qualunque dirigente o dipendente "PUBBLICO" che oggi arriva normalmente a percepire oltre 5.000 euro al mese, andrebbe a guadagnarne al massimo "SOLTANTO" 5.000, e qualunque dirigente o dipendente "PRIVATO", che prende solitamente oltre 10.000 al mese, andrebbe a prenderne "PERSONALMENTE" al massimo "SOLTANTO" 10.000.
I "MISTI", cioè coloro che lavorano abitualmente sia per il "PUBBLICO" che per il "PRIVATO" (ce ne sono tanti e in ogni settore) dovebbero essere "COSTRETTI" a scegliere in quale ambito lavorare. Le "PENSIONI" mensili non potrebbero superare il 50% dei tetti summenzionati, quindi nel "PUBBLICO" non oltre i 2.500 euro, nel "PRIVATO" non oltre i 5.000 al mese e le "PENSIONI" verrebbero erogate "TUTTE" dopo lo stesso identico periodo lavorativo, mettiamo non meno di 30 anni per i lavori usuranti e non meno di 35 anni per tutti gli altri. Nessuno vieterebbe alle "IMPRESE" o alle "SOCIETA'" di guadagnare quanto vogliono solo che, non potendo "RIDISTRIBUIRE" più di tanto ai singoli proprietari, soci od azionisti (c'è il tetto dei 10.000 euro/mese a "PERSONA" fisica), sarebbero costrette a "REINVESTIRLI" per forza in "SICUREZZA" e in "PRODUTTIVITA'", senza contare che i controlli fiscali da parte degli enti verrebbero estremamente facilitati con buona pace degli "EVASORI", "MAFIOSI", "INTRALLAZZATORI", ecc. ecc.
Le "TASSE" sulla "PRODUZIONE" abbassate a livelli talmente "DECENTI" che nessuno avrebbe da ridire alcunché, mentre quelle sulle rendite "FINANZIARIE" alzate al massimo.
Non ci sono "ALTRE" soluzioni...

Gioma 16.11.11 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
sì è vero quello che dici, così come è vero che nessuno rimpiange Berlusconi, anche se i fatti hanno dimostrato che l'innalzamento dello "spread" non era certo legato alla presenza di Berlusconi a Capo del Governo. Questo nessuno lo dice !! Tutti ammutoliti !!! Nessuna parola è detta in merito. Nessuno ha sputtanato Bersani e i suoi scagnozzi che in ogni loro apparizione televisiva o in pubblico non hanno fatto altro che ripetere la solita nonitona litania "Berlusconi si deve dimettere", litania che ci ha ammosciato per tanto tempo e che ci ha anche rotto i coglioni. Nessuno evidenzia che quello che hanno fatto Bersani & CO. è stato un "colpo di Stato" vero e proprio.
Vorrò vedere come Bersani & CO. concilieranno il loro appoggio al Governo Monti, con le scelte "impopolari" tanto osteggiate dalla Camusso. A proposito, tanto per farmi dei conti sulla "patrimoniale" che andrà a pagare la Miss della CGIL, qualche "compagno" può dirci sul blog quanto guadagna al mese la Camusso e quali sono i suoi privilegi?
Adios

ALDO SUCCI 16.11.11 08:01| 
 |
Rispondi al commento

oggi è santa margherita,
protettrice dei rutelli,
che ne hanno tanto bisogno,
avendo si e no lo 0,001% dei consensi.

a proposito, il M5S continua a salire,
nonostante nessuno ne parli, a parte il TG7,
ma solo il lunedì, in quanto costretto.

il sondaggio per ballarò lo dà al 3.9%
vuol dire che siamo oltre il 5%......

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


siamo un grande Paese

anche se fallirà il tentativo Monti

il fatto di aver sostituito

senza colpo ferire

un delinquente a capo del governo

con un galantuomo capace e stimato da tutto il mondo

ci riscatta abbondantemente dal basso loco morale

in cui ci ha spinto 20 anni di berlusconismo

viva Monti anche se lo faranno fallire

molto probabilmente

fatti non fumo 16.11.11 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato un avvocato donna con le palle per fare una class action contro
Berlusconi cn richiesta danni per come ha ridotto noi italiani in termini
di immagine e in termini economici. Chi intende aderire mi contatti a :
pmaldera@yahoo.it

Giuseppe Maldera 16.11.11 07:06| 
 |
Rispondi al commento

OooooooooooooooooH! Oh! Mi scaüüa uno spread!

Cu Cu 16.11.11 05:59| 
 |
Rispondi al commento

tutti i politici stanno cercando di rifarsi la verginità per le prossime elezioni come quelle troiette siciliane che si facevano dare 2 punti all'imene per risultare vergini al matrimonio.

stanno tutti imparando a fare il soriso falso a comando come fa il nano come se fosse comandato dal bottoncino dietro la schiena di big gim!

Ho chiesto ad un esperto di recitazione e mi ha detto che il sorriso falso si nota perché non si accentuano le zampe di gallina agli occhi e per un esperto è facilissimo da riconoscere..... bisognerebbe fare un corso accelerato a tutti gli italiani per imparare a riconoscere i falsi sorrisi che vanno tanto di moda oggi e anche tutte quelle tecniche della pnl tipo quella del RICALCO che funzionano benissimo per fregare gli "gnurantelli"

libero pensiero perciò pazzo 16.11.11 03:56| 
 |
Rispondi al commento

E che differenza c'è tra la nostra vecchia lira e l'euro, forse con la lira i nostri politici costerebbero meno?

I nostri "imprenditori" smetterebbero di produrre all'estero e non compreremo più dalla Cina?

La mafia sparirebbe in un attimo?

La gente pagherebbe molto più volentieri le tasse e non evaderebbe?

gli sprechi fatti da questa classe dirigente si annullerebbero d'incanto?

Euro o lira il problema non cambia, la voragine ci sarebbe lo stesso. Non dobbiamo cambiare la moneta ma la mentalità del paese.


Ieri il nostro capo dello stato ha detto: "la particolarità del nostro paese, sta nell'altissimo debito pubblico accumulato nel passato.

Il nostro presidente è stato eletto alla Camera dei Deputati per la prima volta nel 1953 e ne ha fatto parte – tranne che nella IV legislatura – fino al 1996, riconfermato sempre nella circoscrizione di Napoli.

Con tutto il rispetto per il ruolo istituzionale che occupa, uno che è stato in parlamento per circa quarant'anni di un paese ricchissimo a livello internazionale, e ridotto in queste condizioni, secondo voi,ha qualcosa da mettere in discussione?
O forse in questi lunghi anni non si e accorto di niente?

Questi sono i fatti, alle soluzioni dovremmo arrivarci insieme e senza metterci d'accordo come in una magia.

Angelo Evitamina 16.11.11 02:05| 
 |
Rispondi al commento

Monicelli prima di morire a detto la verità: "che aspettano i giovani a fare la rivoluzione" me lo domando anch'io.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 01:42| 
 |
Rispondi al commento

LADRI DI LEGGI! Le infilano nei decreti zitti, zitti....e ZAC! il vaticano li appoggia

Sarà un ultimo regalino di Letta?

Fecondazione assistita, ‘colpo di mano’
della Roccella negli ultimi giorni di Berlusconi

In piena crisi di governo, il sottosegretario alla Salute ha revisionato le linee guida sulla pma, confermando alcuni divieti cancellati dai tribunali. La denuncia dell'associazione Luca Coscioni e la risposta della politica: "Polemica strumentale"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/15/fecondazione-assistita-colpo-mano-della-roccella-negli-ultimi-giorni-berlusconi/170821/

manuela bellandi Commentatore certificato 16.11.11 01:41| 
 |
Rispondi al commento

CARI COMMENTATORI, LA SITUAZIONE ITALIANA E' LO SPECCHIO DI 25/30 ANNI DI MALGOVERNO DELLA COSA PUBBLICA,, VIA VIA IL SISTEMA POLITICO ITALIANO SI E' SEMPRE PIU ALLONTANATO DALLA FUNZIONE PRINCIPALE CHE DOVREBBERO ASSOLVERE, CIOE' OCCUPARSI DELLA RES PUBBLICA. LASCIATE STARE GLI SPREAD, LA SPECULAZIONE, TANTE QUELLE COSE LE AVREMO SEMPRE, COME GESU QUANDO DISSE CHE I POVERI CE LI AVREMO SEMPRE, NOI AVREMO SEMPRE LA SPECULAZIONE O PER MEGLIO IDENTIFICARLA COME CREDO IO , SAREBBE PIU GIUSTO CHIAMARLA UN MODO DIVERSO CHE TI CONTROLLA SE UNO STATO E' IN BUONE CONDIZIONI E L'ITALIA E' ORAMAI FERMO DA 10/20 ANNI. PARLARE DI DEFAULT PER UNA NAZIONE CONSIDERATA LA 7 POTENZA INDUSTRIALE SULLA TERRA, SIGNIFICA VOLER METTERE IN GUARDIA IL PAESE DICENDO CHIARAMENTE CHE LA NAZIONE ORAMAI SI E' ECONOMICAMENTE FERMATA.NON PARLO DI UNA CRESCITA DI CHISSA QUALE PERCENTUALI MA LENTI E CRESCENTI PASSI IN AVANTI VOLTI A MIGLIORARE ED ASSOTTIGLIARE IL DEBITO SULLA CUI BASE SI FONDA IL CUORE DEL NOSTRO SITEMA ECONOMICO, IL SISTEMA/DEBITO. IL DRAMMA VERO DI QUESTO PAESE E' L'ASSOLUTA MANCANZA , ASSENZA ,INVISIBILITA' DI PIANI INDUSTRIALI FINALIZZATI AL RILANCIO DEL PAESE. QUESTO E' IL VERO GRANDE DRAMMA ITALIANO. CON UNA CLASSE POLITICA LONTANA DAL MONDO SARA' DIFFICILE CHE L'ITALIA SI RIPRENDA DA QUESTO TORPORE ECONOMICO. SIAMO IN UN MOMENTO DI TORPORE, MA ABBIAMO BISOGNO DI FARE QUALCHE COSA PER EVITARE DI ADDORMENTARCI PROFONDAMENTE. TUTTO QUELLO CHE POTRA E SARA' IN GRADO DI FARE MONTI SARA' TASSARE ANCOR DI PIU UN PAESE GIA MARTORIATO FISCALMENTE, MA DIFFICLMENTE SARA' IN GRADO DI RILANCIARE COME DOVREBBE ESSERE L'ECONOMIA, PERCHE' NON HAI NE I SOLDI (RICHIESTI CONTINUATAMENTE AI CONTRIBUENTI GIA TASSATI)NE TANTOMENO LE CONDIZIONI POLITICHE TALI DA RENDERE REALMENTE CONCRETO UN PIANO DI SVILUPPO INDUSTRIALE. L'UNICA ALTERNATIVA E' AZZERARE SISTEMA E CLASSE POLITICA, E' FORSE AVREMO LA POSSIBILITA' DI TORNARE IL PAESE DI UN TEMPO CHE FU.

gianluca 16.11.11 01:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ci vorrebbe uno stato che potesse regolamentare gli stipendi tra i 1000 e i 3000 euro per tutte le categorie e che potesse fissare in rapporto ad altri fattori dei paletti sui prezzi dei bisogni primari e secondari per equilibrare chi compra e chi vende, e che potesse favorire i propri prodotti del territorio, cosi facendo non avremmo conti assurdi, debiti infiniti, disoccupati a vita, squilibri, situazioni socio economiche contorte e paradossali..

Acul utopiA Commentatore certificato 16.11.11 00:47| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

mercoledì 16 novembre 2011
IL TERZISMO – L’ULTIMA TENDENZA – IL SISTEMA SIAMO NOI ! Gianni Tirelli

Caneliberonline 16.11.11 00:44| 
 |
Rispondi al commento

...ci vorrebbe uno stato che potesse regolamentare uno stipendio tra i 1000 e i 3000 euro per tutti e che potesse fissare in rapporto ad altri fattori dei paletti sui prezzi dei bisogni primari e secondari per equilibrare chi compra e chi vende, e che potesse favorire i propri prodotti del territorio, non avremmo conti assurdi, debiti infiniti, disoccupati a vita, squilibri, situazioni socio economiche contorte e paradossali..

Acul utopiA Commentatore certificato 16.11.11 00:44| 
 |
Rispondi al commento

finalmente un buon articolo di Grillo

filippo d. Commentatore certificato 16.11.11 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Totoministri: Giuliano Ferrara ministro della salute!! Ah ah ah

Marco T., Chieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 00:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma di chi è il debito? di che è il credito?
Intendo dire quali sono le persone fisiche che devono prendere e dare soldi?
Se non ci sono nomi ma solo banche e stati, be vi dico: andate a farvi fottere tutti quanti dalle banche agli stati. Ci siamo costruiti un mondo finto dove i debiti sono veri? ma vaffanculo...

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 00:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Totoministri: Ferrara ministro della salute!! Ah ah ah

Marco T., Chieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 00:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Totoministri: Lavitola ministro degli esteri!! ah ah ah

Marco T., Chieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 00:25| 
 |
Rispondi al commento

La lista Falciani svela 570 milioni EVASI

Che ne sarà degli evasori?


http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2011-10-07/lista-falciani-svela-milioni-064215.shtml?uuid=AaOl7gAE

Il giudice con i conti in Svizzera
la Grossi nei guai per la lista Falciani

Magistrato fallimentare, era indagata per gli incarichi a professionisti amici. Dal Lodo Mondadori a Villa Certosa, le sue cause si sono incrociate con gli affari di Berlusconi.

http://blog.libero.it/Indignato/9942308.html

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Totoministri: Totò Cuffaro ministro della giustizia!! Ah ah ah

Marco T., Chieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Guardando Ballarò stasera ho avuto la certezza che non ci sarà nessun governo Monti che ci potrà salvare .. troppi italiani non sanno di cosa parlano e non hanno idea di chi votano o perchè. Sono semplicemente troppo poco ( e male ) informati. Penso che non basteranno 50 anni per sistemare le cose e andrà davvero a finire che usciremo dall'europa ( cosa che spero avvenga presto) e ci separeremo come nazione. Sono sconvolto. ps.. carina la voce di peter griffin sull'economista di francoforte. Mi ha fatto sorridere per lo meno tra una lacrima e l'altra! buona fortuna a tutti.

Bruno Bonandin Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.11 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Altro che tagli ai politici Monti costa più del Cav: stipendi per 4,9 milioni

“Taglierò i costi e i privilegi della politica”. Firmato: Mario Monti. La promessa dell presidente incaricato rischia di fare acqua da tutte le parti. Perché lo scherzetto del governo tecnico ci costerà salato.
Più salato che gli italiani fossero stati chiamati al voto anticipati. Il tutto grazie a una legge fatta dall’ex premier Romano Prodi. “Il governo tecnico snello costerà 4,8 milioni di stipendi – scrive il vicedirettore di Libero, Franco Bechis, su Twitter – il governo uscente costava 2,9 milioni”. Mica bruscolini. Quasi il doppio. Che in tempi di crisi, non è certo poco.

Basta fare un giro sul sito della Ragioneria territoriale dello Stato per capire che Bechis fa sul serio. L’inghippo è semplice. Con le dimissioni di Silvio Berlusconi tornano a casa 23 ministri, tre viceministri e ben 38 sottosegretari. Numeri da capogiro, certo. Ma i loro stipendi costavano all’erario pubblico tra i 40 e i 50mila euro all’anno per un totale di 2,8 milioni di euro. Monti ha, invece, parlato di un esecutivo snello con solo tecnici (niente politici). Qui snello sta per magro e non per “a buon mercato”. Guai a loro se per una volta si risparmia un nichelino. Macchè! Grazie a una legge del 1997 firmata dal Professor Prodi, i nuovi titolari dei dicasteri – in cambio della mancata indennità parlamentare – metteranno in saccoccia 132mila euro lordi annui. Insomma, come spiega lo stesso Bechis, “il governo tecnico snello costerà 4,8 milioni di stipendi”, mentre “il governo uscente costava 2,9 milioni”. Se questo è l’inizio non siamo certo messi male.

A questo “spreco” va ad aggiungersi, come denunciato nei giorni scorsi dal Giornale, il lauto stipendio dello stesso SuperMario. Grazie alla scelta di Giorgio Napolitano di nominarlo senatore a vita, Monti “aggiunge 12.005,95 euro lordi di indennità, più 12.680 euro netti di rimborsi, al costo mensile dei senatori italiani. In un anno (12 mensili

gino 16.11.11 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'notte al BLOG

"Mario Monti l'uomo di ghiaccio e sua moglie che tutti chiamano la signora findus, dopo 40 anni di matrimonio si sono s_congelati"


via dall'Europa , via dall'euro....ah ah ah ah !!
------------------------------------------------
Pane, nei supermercati quasi un quarto proviene dai Paesi dell'est
------------------------------------------------

a lato c'è la vostra spina nel fianco !!!

manco più il pane FACCIAMO NOI !
delle granglie già lo sapevo che sono d'importazione, ma il pane congelato dell'est
mi è nuova!

ps.
apposta quache volta lo trovo simile a quello di
Budapest !!! ah ah ah !!!

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 15.11.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=Se72kghd1ts&feature=related

la triste verità'!!
Con un finale che non mi rassicura.
Non succedera' mai che il popolo italiano si solleva. Se lo facciamo noi lo fanno tutti gli altri..... triste!

MimmoLimmo 15.11.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) - MILANO, 15 NOV - Standard & Poor's ha abbassato il rating di Fonsai a livello junk (spazzatura), da 'BBB-' a ''BB+'. Lo si legge in una nota.


Francesco C. Commentatore certificato 15.11.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Via dall'europa,via dall'euro.Fuori a calci in culo la muraglia cinese che evade miliardi senza che nessuno alzi un dito.Via la borsa che ci deprime. L'europa e' stata come una guerra: devastante. E' ora di votare per ricostruire questo povero paese. Tutti insieme. Porre le basi per il rientro in patria dei nostri cervelli costretti ad evadere da una politica troglodita.Possiamo farcela.Non abbiamo bisogno della globalizzazione e dei squali. ISLANDA INSEGNA.

Romualdo M., perugia Commentatore certificato 15.11.11 23:43| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi tremonti e bossi hanno perso con

LO SCUDO FISCALE !

credendo ai "ladri" a cui avevano coperto il gioco
- mafiosi camorristi ndranghetisti truffatori
mazzettari per appalti truccati ed evasori grossi e piccoli

avebbero restituito il malloppo ! ma così non è stato ...e loro....glu glu glu glu

mica serve una laurea per capirlo, eh!


pil pubblico 123%
pil privato 42 %

e questo ce lo sanno QUELLI Lì FUORI !!!
adesso chiamateli "marziani" o come cazzo ve pare!

qui Sonia Alfano lo dice chiaro:
http://www.youtube.com/watch?v=KfNvkj2ERLw

adesso stampatevi questo:

http://i42.tinypic.com/35hl350.jpg

e andateci a fare la spesa al supermarket !

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 15.11.11 23:42| 
 |
Rispondi al commento

« I ladri di beni privati passano la vita in carcere e in catene, quelli di beni pubblici nelle ricchezze e negli onori »

Marco Porcio Catone

Latino: Marcus Porcius Cato, nelle epigrafi M·PORCIVS·M·F·CATO; Tusculum, 234 a.C. circa – 149 a.C.) è stato un politico, generale e scrittore romano, soprannominato "il Censore" (Censor), Sapiens, Priscus, o maior.

I politici, servi del vero potere mondiale, degli strozzini del mondo (le banche e la loro finanza) hanno rubato e indebitato (fraudolentemente) la vita di intere generazioni di popoli.

Con il gioco delle 3 carte si sono mangiati tutto!

Questi politici hanno fallito, non hanno avuto un comportamento improntato alla "diligenza del buon padre di famiglia".
Mentre si incassava 10 spendevano 1.000.000. Così, prima o poi il fallimento è assicurato.

Nessuno è responsabile di tale fallimento, costoro (gli Onorevoli politici) passeranno la loro vita nelle ricchezze e negli onori !!!!!!

La storia si ripete, nulla è cambiato rispetto a 2.0000 anni fa.

Ciauz.

Marcus Porcius Cato 15.11.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

In agosto il docente di economia Sapelli diceva che la crisi era creata artamente coloro che dominavano le banche,in primis Trichet che vietava la riforma del sistema finanziario, mentre doveva separare le banche commerciali da quelle d’investimento e mettere regole alla speculazione.La Fed ha versato 16.000 miliardi di dollari per fare giochi finanziari invece che per sostenere investimenti dell’economia reale. Lo dice il GAO o ragioneria di stato americana nel suo rapporto sui 16.000 MLD erogati come prestiti a tasso zero alle principali banche Usa, Giapponesi e Europee: Citigroup (Usa): 2.500 mld di dollari (una volta e un quarto la ricchezza prodotta in un anno dall’Italia), Morgan Stanley (Usa): 2.040 mld, Merrill Lynch (Usa): 1.949 mld, Bank of America (Usa): 1.344 mld, , Goldman Sachs(Usa) : 814 mld, Lehman Brothers(Usa): 183 mld ecc.
Sapelli dice: “Ci sono logiche finanziarie che nulla hanno a che fare con il mondo reale: basta pensare che i titoli di stato hanno come collaterali dei derivati perché la stabilità del sistema economico mondiale viene messa nelle mani di un oligopolio internazionale come oggi è il sistema finanziario”.
Ripianare i conti pubblici è poco, se non si cambiano le regole dei giochi distruggono le ricchezze degli Stati
La prima colpa è della Bce e delle sue politiche assassine che favoriscono l’egemonia tedesca con la sua politica anti-inflazionistica che ci spinge alla recessione
La soluzione del docente di Milano è liberare dal fisco i redditi da lavoro e capitale industriale (quindi giù l’Irpef e via l’Irap), aumentare l’Iva soprattutto sui beni di lusso e spostare la fiscalità sulla rendita e sulle attività finanziarie speculative.
Ma Obama è stato bloccato dalle lobby di Wall Street e la recessione 'voluta' continua.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 15.11.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo mi faccia capire, non c'è speranza, mai... Cosa dobbiamo fare? Ho l'impressione che su questo blog si goda a dare contro a tutti e tutto, ma di soluzioni a parte votare 5 stelle (qual'è il loro programma per farci tornare in carreggiata?) e uscire dall'euro non se ne vedono. Ma se uscissimo dall'euro o fallissimo ci troveremmo in mutande, certo per poi risalire, però dopo anni di difficoltà.
Non vi capisco più....

Paolo Fantuzzo 15.11.11 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BERLUSCONI E' MORTO POLITICAMENTE.

MA E' RINATO IL VELTROSCUNISMO.

Paolo R. Commentatore certificato 15.11.11 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Ero ancora piccolo e non capivo ancora nulla di politica che in televisione sentivo gente dire che si doveva pagare di più per uscire da qualche problema economico della Nazione.

GIURO che DA ALLORA...non ho mai visto ALCUN MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DELLA MIA FAMIGLIA..(nè di quella delle famiglie da me conosciute).

L'unica cosa che non dicevano mai quei politici dalla tv, era di comprarci anche un vasetto di vaselina per evitare che il culo ci facesse troppo male.

Dino Colombo Commentatore certificato 15.11.11 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Cosa ci riserverà il futuro? Sicuramente il futuro per chi ha rubato, evaso, è andato a braccetto con mafie e cricche non riserverà niente di brutto o preoccupante: E sicuramente per chi ha lavorato onestamente, pagato fino all'ultimo centesimo le tasse, rispettato le regole e il prossimo avrà ancora come ricompensa le ennesime bastonate.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 15.11.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento

usciamo dall'euro...torniamo alla lira...raccogliamo le firme...organizziamoci!!!

francesco casamassima 15.11.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Dalle parti di dove abito, domenica 13, a Fiano Romano, il paese di Sabrina Ferilli, notoriamente dalemiana (attualmente compagna di Flavio Cattaneo, manager pubblico già leghista amico fraterno di Paolo Berlusconi, sembrano il riassunto della Seconda Repubblica), c'era una strana riunione di una fantomatica associazione di autodifesa dei cittadini, capeggiata dal presidente del Palermo calcio Zamparini e dal localmente noto giornalista sportivo tifoso della Lazio Ilario di Giovambattista, che aveva come tema la lotta ad Equitalia.
L'assemblea è stata partecipata sopratutto da commercianti ed esercenti, ovvero da quei redditi autonomi che hanno votato Berlusconi permettendogli di scampare ai processi per un decennio ed accumulare ricchezze con il monopolio del mercato pubblicitario, beneficiando in cambio di un colossale trasferimento di ricchezza a spese dei redditi fissi, a partire dal famoso raddoppio dei prezzi avvenuto all'introduzione dell'euro senza controlli.
Secondo me, da operazioni come questa, la sgangherata ma determinata confederazione delle categorie che hanno sostenuto Berlusconi si preparano a difendere con le unghie e con i denti
le ricchezze indebitamente accumulate per colpa di Berlusconi negli ultimi dieci anni.
Il problema è che quelle ricchezze sono state derubate durante il secondo governo Berlusconi ai lavoratori dipendenti privati, nel terzo appena chiuso anche a quelli pubblici, ma nel complesso per far sopravvivere la sempre più esangue macchina dello stato dall'estorsione dell'enorme ammontare indebiitamente accumulato dai sostenitori del centrodestra l'ammanco è stato trsferito mediante titoli di stato come è noto almeno per il 40% all'estero (in modo simile all'operazione effettuata dall'1% degli americani che hanno il 50% della ricchezza statunitense che hanno trasferito l'ammanco di cassa statale dovuto alle loro maxi esenzioni fiscali nelle tasche dei detentori cinesi, arabi ecc. dei loro titoli di stato). Il furto è scoperto.

mario genovesi 15.11.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito dei beni immobili di proprietà del demanio: alzi la mano chi è certo che i presunti acquirenti (in Italia siamo tutti presunti, anche i delinquenti rei confessi) saranno tutte persone immacolate e non, per dire, i soliti prestanome di organizzazioni malavitose che, stanche di investire in loschi traffici, si buttano sul mercato immobiliare.

CARLO C., ROBBIATE Commentatore certificato 15.11.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento


Perché l'economia è in crisi.
Il sistema creditizio accelera lo sviluppo materiale delle forze
produttive e la formazione del mercato mondiale come
fondamento materiale della nuova forma di produzione. Nello
stesso tempo, il credito affretta le violente eruzioni di questo
antagonismo, le crisi, quindi gli elementi dissolventi del vecchio
modo di produzione. Questi i caratteri immanenti del sistema del
credito:
1) sviluppare la molla della produzione capitalistica fino al più
puro e colossale sistema di gioco ed imbroglio;
2) limitare sempre più il numero dei pochi che sfruttano la
ricchezza sociale;
3) realizzare la forma di transizione a un nuovo modo di
produzione
(Marx, Il Capitale, Libro III, cap XXVII).
Con questa citazione un articolo della rivista «N+1» ricorda la validità
dell'opera di un economista dell'800 che gli utili idioti del capitale e dei
capitalisti hanno invece relegato in soffitta preferendogli quelli del '700, del
«laissez faire», del cosiddetto liberismo. Gli stessi che ancora dispensano
consigli e candidature elettorali al movimento operaio, ai lavoratori,
releghiamoli in soffitta.
Ridiamo forza al lavoro, al lavoratore,
anteponendo i suoi interessi a quelli di ogni parassita sociale
capace solo di vivere di lavoro altrui.

ippolita ., genova Commentatore certificato 15.11.11 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah!
Roba da restare allibiti. Folle in visibilio, approvazione bipartisan italiana ed estera, per lui. MONTI.
Un uomo della Goldman Sachs. Mai eletto.
Si passa da un salvatore della patria ad un altro...
Va bene che anche un macaco avrebbe fatto meglio di Berlusconi, ma buttarsi tra le braccia di Monti...
Ieri venduti 3bn di euro di Bonds a 5 anni, al 6,29%, nuovo record eurozona. Non sembra che i mercati si siano lasciati impressionare. I mercati, qualsiasi cosa significhi questo termine, vogliono risultati e sinora, a parte due tecnici-banchieri (sic) al governo di Italia e Grecia, non sembra se ne vedano all'orizzonte.
A parte il bel servizietto che Monti ci fara', a tutti gli italiani. Il Full Monti.

eva lubyn Commentatore certificato 15.11.11 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti lavoratori e pensionati per POTER MANGIARE E PAGARE L'AFFITTO,LA LUCE IL CAS ECC. NON HA PAGATO ABBONAMENTI TV, MULTE E BALZELLI SIMILI...

Mi ripeto...NO CHE NON HA VOLUTO...MA NON...HA POTUTO...perchè o SPENDEVA I POCHI SOLDI CHE GLI ENTRANO IN CASA PER >SOPRAVVIVERE< O PAGAVA I BALZELLI.(vista la VERA crisi delle famiglie)

E ADESSO DEVONO VIVERE PURE NELL'ANGOSCIA CHE ARRIVINO I GABELLOTI DI EQUITALIA HA CONFISCARGLI QUALCOSA.

Adesso CARO MONTI...sia IL GALANTUOMO CHE TUTTI DICONO LEI SIA...faccia un atto di GENEROSITA' verso i LAVORATORI A STIPENDIO FISSO E I PENSIONATI accontentandosi di UNA TANTUM...che so...di 200...250 euro per METTERE UNA PIETRA TOMBALE SUI VECCHI CONTENZIOSI CON LE VARIE AMMINISTRAZIONI E ANCHE SE POCHI, TUTTI I CITTADINI MENO RICCHI SARANNO FELICI DI PAGARLI (E QUINDI POSSONO ESSERE TANTI SOLDI)E TOGLIERSI UNA VOLTA PER SEMPRE L'ANGOSCIA DI QUESTI VECCHI DEBITI.

Nel caso dovesse farlo le dico GRAZIE fin da ora.

Dino Colombo Commentatore certificato 15.11.11 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è lo spread, i mercati ecc, casomai sono la conseguenza di un qualcosa più a monte.
E' indubbio che la democrazia non ci ha guadagnato da questa crisi, vari governi democraticamente eletti (si, anche quello di Silvio) sono caduti prima della loro scadenza naturale, un referedum in Grecia è stato cancellato...
Ma perché? Nel 1990, per controbilanciare la potenza della nuova Germania riunificata, i vari Stati europei hanno creato un'unione monetaria, ma dietro a questa non esiste un Governo europeo, che garantisca per essa. Per questo si sono dovuti inventare i fantomatici Parametri di Maastricht: defict/PIL non superiore al 3% annuo, indebitamento inferiore al 60%... che hanno aperto la strada alla speculazione dei mercati verso i paesi pù "deboli". Ma rendiamoci conto che nessun altro Stato sulla faccia della terra ha questa cosa, gli USA quando sono arrivati alla quota massima di debito stabilita per legge, semplicemente hanno fatto un'altra legge alzando la soglia. Sono un Paese sovrano. Ma l'Unione Europea non lo è. E' un aborto.
Le alternative sono due.
O andiamo ognuno per la nostra strada, e ritorniamo a scannarci tra noi come settant'anni fa oppure finiamo il lavoro. Creiamo un governo europeo, democraticamente eletto.
Lo so che nessuno dei governanti dei vari Paesi vuole lasciare la sua poltrona ed affidare il suo potere ad un'istituzione federale. Ma rendiamoci conto che questo sta già succedendo adesso, siamo commissariati!!! Adesso tocca agli stati "canaglia", un domani, chissà...
Il problema è che non possiamo lasciare che siano questi fantomatici "Mercati" a guidare il tutto, a scapito di noi cittadini. C'è ancora la democrazia in Europa? Iniziamo a gridare, noi cittadini italiani, greci, francesi... che serve più Europa, sociale, democratica... umana. Non siamo solo una macchina per produrre PIL.

Mario

Mario Rizzato 15.11.11 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho , purtroppo, mia mamma ottantenne in ospedale e oggi quando sono andata a farle visita , tra le altre cose, mi ha subito chiesto come andavano le Borse, ...e subito dopo la sua compagna di camera, novantenne, mi ha domandato come andava lo spread e la sua badante polacca ha voluto essere aggiornata sull'eventuale governo Monti.....Io sono rimasta basita....

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 15.11.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chuck Norris ha venduto tutti i BTP con un rendimento dell'8%!

Mattia B. Commentatore certificato 15.11.11 22:52| 
 |
Rispondi al commento

"Il fine e il mezzo"
La posta del Grillo!!

Dopo anni di rotture dei marroni con le colpe delle banche, degli economisti, e delle varie Marcegalia di turno se ne viene fuori con il post "a colpi di spread"
Volendo spiegare che la democrazia in italia e' stata abbattuta da questa orribile parola ,ancora una volta il lupo vestito da agnello come il suo compare nano!
La storia serve per capire il passato apprezzare il presente e indovinare il futuro? La storia ha detto: non importa come il nano sia stato spazzato via, il fine era importante non il mezzo! La storia ha detto: adesso conta solo una nuova legge elettorale per fare in modo che gli elettori votino la persona che deve rappresentarli non il padrone del partito. La storia ha detto: anche Grillo adesso si preoccupa di prelievo forzoso,o patrimoniale?
La storia ha detto: il cittadino che possiede di piu' deve pagare di piu',quale paura allora?
serve per il bene del paese! certo a chiacchiere tutti buoni ,poi ai fatti,col cavolo! La storia ha detto: la classe politica italiana fa' vomitare!deve essere rottamata! che catalanata! l'ovvio e' ovvio non ci vuole uno scienziato!
Questi sono il fine! il mezzo per ottenerli?
non importa se il fallimento,la guerra civile,o qualche altra diavoleria sia a disposizione l'importante e' il fine non il mezzo!!

La maniera migliore di avanzare!!
Usate il cervello!!

A s. Commentatore certificato 15.11.11 22:47| 
 |
Rispondi al commento

*****
voglio raccontarvi un episodio :
Pochi giorni fa mi trovavo in una lavanderia, una signora ritira i suoi capi lavati e stirati e la titolare della bottega le dice con estrema tranquillità : sono 41 euro signora, ma guardi che la ricevuta che le ho fatto è di 20 euro....La signora ritira il pacco e se ne va pagando senza replicare...
Ho fatto un conto approssimativo .....20 euro evasi, moltiplicati per 100.000 lavanderie (ma saranno di più sicuramente) in Italia fanno 2000.000 euro evasi in meno di 10 minuti nel nostro paese. Se tutto questo lo moltiplichiamo per tutti gli artigiani.....lavoratori autonomi in generale
SARA' QUESTO IL PROBLEMA PIU' GRANDE?

anna i., alessandria
*****
-----------------------------------------------

Se non il piu' grande e' senz'altro un grande problema.

Chissa' perche' nessuno, nemmeno i socialcomunisti che tanto si arrabattano contro il capitalismo, fra le tante leggi inutili e controproducenti che passano ogni anno in Italia non ne hanno mai proposto una semplice semplice:

Sconto immediato del 40% al cliente se non gli viene consegnata senza richiesta la fattura/scontrino/bolla/ricevuta per l'importo effettivamente pagato.

Vuoi vedere come la memoria al rilascio dello scontrino ritorna subito?

Non serve mica un genio della finanza bocconiana (?) o assumere 6 milioni di finanzieri.

Se ne avrebbero subito 60 milioni senza spendere un centesimo.


Ma Draghi non vi sembra la versione superincazzata di Pippo Franco?

Mattia B. Commentatore certificato 15.11.11 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Per Dario
come ho già scritto, Bankitalia possiede 2.500 tonnellate di lingotti d'oro, puoi controllare da te sul web, sono in gran parte a New York, nella banca USA presso la federal reserve, poi in varie banche europee
Costituiscono la terza o quarta riserva mondiale, è una quantità enorme il cui valore supera i 100 Mld, pensa che la Cina ha solo 1000 tonnelate di riserve auree
La richiesta di venderne una parte è stata presentata più volte negli anni e poi scartata come impossibile
Quest'oro non è dello Stato italiano ma di Bankitalia che è privata, anche se su questo oro riponeva il valore della moneta e con esso garantisce ora ogni prestito. Dal 2004 abbiamo firmato dei patti che vincolano 14 paesi Ue a non vendere più di 500 tonnellate e solo per coprire il debito, l'Inghilterra non ha firmato
Ma non potremmo vendere nemmeno questo senza il permesso della Bce e scatenando un conflitto giuridico perché il trattato di Maastricht ci vieta di dare ordini a Bankitalia, per cui la cosa non è affatto facile
Se questa vendita fosse stata possibile i politici si sarebbero venduto quest'oro almeno da una decina di anni
Però potremmo emettere dei titoli garantendoli con esso, non ne conosco le modalità
Puoi leggere

http://www.agoravox.it/?page=article&id_article=10013

http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/economia/scudo-fiscale-1/lingotti-italiani/lingotti-italiani.html

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2007/08/oro-patria-riserve-contese.shtml?uuid=7c2dfd98-45b0-11dc-bab2-00000e25108c&DocRulesView=Libero&fromSearch

Basta?


viviana v., Bologna Commentatore certificato 15.11.11 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il casoUnicredit sprofonda a Piazza Affari
Mercato scettico su conti e pianoGli analisti son perplessi sulla capacità effettiva del gruppo di compiere un'intensa ristrutturazione e tornare presto e bena alla sola attività commerciale. Il 15 dicembre l'assemblea straordinariadi ANDREA GRECO


Federico Ghizzoni, ad Unicredit MILANO - Debutto in picchiata per Unicredit il giorno dopo l'annuncio dell'aumento di capitale da 7,5 miliardi, della pulizia nel bilancio, della trimestrale e del piano strategico 1. L'azione dopo due sospensioni al ribasso tratta a 0,7 euro, in calo del 9%.

Francesco C. Commentatore certificato 15.11.11 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Io sono l'ultimo iscritto penso ... e credo che non abbiate bisogno dei miei consigli ma andate a LEGGERVI ISLANDA LA RIVOLUZIONE SILENZIOSA si puo fare concittadini si puo fare e ora di farlo!

i quattro (guardiani), villasanta Commentatore certificato 15.11.11 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Conti in rosso, crolla Finmeccanica
Via al piano di dismissioni per un miliardo, salta il dividendo. Il colosso pubblico perde il 20%
negativi i primi nove mesi del 2011

Conti in rosso, crolla Finmeccanica

Via al piano di dismissioni per un miliardo, salta il dividendo. Il colosso pubblico perde il 20%

MILANO - Giornata da dimenticare per Finmeccanica, che archivia nove mesi in perdita e segna in Borsa un tonfo del 20%, cui si aggiunge la previsione di chiudere l'intero anno in profondo rosso e di non distribuire alcun dividendo

Francesco C. Commentatore certificato 15.11.11 22:29| 
 |
Rispondi al commento

voglio raccontarvi un episodio :
Pochi giorni fa mi trovavo in una lavanderia, una signora ritira i suoi capi lavati e stirati e la titolare della bottega le dice con estrema tranquillità : sono 41 euro signora, ma guardi che la ricevuta che le ho fatto è di 20 euro....La signora ritira il pacco e se ne va pagando senza replicare...
Ho fatto un conto approssimativo .....20 euro evasi, moltiplicati per 100.000 lavanderie (ma saranno di più sicuramente) in Italia fanno 2000.000 euro evasi in meno di 10 minuti nel nostro paese. Se tutto questo lo moltiplichiamo per tutti gli artigiani.....lavoratori autonomi in generale
SARA' QUESTO IL PROBLEMA PIU' GRANDE?

anna i., alessandria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.11.11 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inciampo in questo blog do un annetto e vi trovo a biascicare sulla fasullità dei 5 click???
E chi poi... proprio quelli che lo hanno negato per anni... anni... anni?!?

Saluti comunisti... ma proprio coMMMunisti!!!


non dobbiamo uscire dall'Euro che non farebbe altro che regalare allo stato italiano la possibilità di ripagare il debito pubblico stampando moneta fino a che essa non diventerebbe carta straccia a dispetto del reddito fisso, Dobbiamo costringere i politici a non sprecare il denaro pubblico, a non svendere i beni dello stato, a non rubare, a non fare nepotismo e clientelismo. Costringere i magistrati a mandare in galera i politici corrotti e mafiosi ( ed in alcuni comuni sta accadendo questo miracolo grazie a magistrati coraggiosi e onesti ). Occorrono nuovi imprenditori competitivi ed onesti e non imprenditori mafiosi, corruttori, che schiavizzano i dipendenti precari o pagati in nero e prendono contributi e aiuti dallo stato, appalti pubblici vinti grazie al clientelismo frutto della corruzione o del nepotismo. RITENGO CHE ABBANDONARE L'EURO CI CONSEGNEREBBE ANCOR PIU' ALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA ED AI POLITICI CORROTTI ISOLANDOCI DA UNA GIUSTA COMPETIZIONE DENTRO L'EUROPA CHE COMPORTA RIGORE, SCELTE SERIE, PROFESSIONALITA' E RAZIONALITA' DELLA SPESA PUBBLICA.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 15.11.11 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

------->>>>>>>>>STAFF

SONO ARRIVATI I GUARDIANI DEL BLOG....e votano ^_^
(vedere commento delle 15e48)

Votare rosso (scarso) insieme al segnala commento inappropriato, equivale ad affossare il commento.

Per affossare un commento molti clikkano e basta, senza tenere conto che ad un certo punto il commento può sparire. Per questo ed altro, bisogna far gestire il blog a persone dello staff di Grillo che nulla hanno da spartire con gli utenti del blog.

Il commento da me riportato (delle 15e48) è di Maria Pia Caporuscio, che ringrazio sottolineando - come lei - che anch'io amo il blog.

Con l'occasione, mi preme precisare che la funzione "segnala commento" non ha avuto la mia approvazione. Questo non vuol dire che in passato io non l'abbia trovata giusta.

Anche adesso - che mi trovo in disaccordo - penso che tutto sommato potrebbe essere usata in modo migliore.

Dico questo perchè ormai è chiaro a tutti. Ci sono commenti che non vengono neppure letti perchè scritti da un nick che non piace, ma cliccati come "inappropriati"...anche se pieni di contenuti.

"DI QUELLI senza LE 5 STELLE
meglio evitare..."

Quanto sopra lo ritengo un sistema ingiusto, che crea i presupposti per una guerra infinita fra blogger che non si stimano o che la pensano in modo del tutto diverso.

Molti dei blogger con cui scambiavo corrispondenza si ricorderanno benissimo il mio pensiero in merito. Io, sostenevo che gli unici commenti da eliminare erano quelli pieni di parolacce e di insulti alle donne: chiedevo solo questo...che si eliminasse questo "stile" di commenti.

POI VENNE IL "SEGNALA COMMENTO" e nel mio piccolo
ho cercato di utilizzarlo al meglio.

Qualcuno come 5 STELLE, sosteneva che questo strumento era come una pistola data in mano a dei bambini... e forse non sbagliava del tutto.

Se qualcuno ha conservato le mie e-mail (visto che alcuni copia et incollano la qualsiasi) sono pregati di andarle a sbirciare (fate un ri_passino indietro) ^_^.

....e grazie a tutti
per le risposte


f.b.
In Libia scoppiata una spaventosa e sanguinaria guerra tra i "rinnovatori" che hanno supportato la Nato nella distruzione del loro paese e partecipato allo assassinio del Martire dell'Imperialismo Gheddafi. Si spara e le varie fazioni stanno producendo violenze e crudeltà inenarrabili! Il popolo libico rimpiange la Jammaria e Gheddafi e sono certo saprà riconquistare la sua libertà....

ippolita ., genova Commentatore certificato 15.11.11 22:07| 
 |
Rispondi al commento

PELO E POLITICA.

L'evoluzione della razza politica e' andata avanti pari, pari con l'incremento del pelo.
In un roseo passato DC si diceva che un certo politico aveva il pelo sullo stomaco, poi non e' bastato piu'ed il pelo e'andato a finire sopra il cuore, adesso abbiamo una razza politca che ha il pelo sul cervello, mi chiedo prossimamente dove si mettera' il pelo, sul culo?

Pilu & Pilu 15.11.11 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Un plauso al vergognoso trasformismo della lega.
Abbondante decennio di mani in pasta nei peggiori misfatti della politica italiana, connessioni adamantine con mafia e n'drangheta, per poi passare, d'un balzo, all'opposizione proclamando la propria verginità.
Proprio come una mignotta che diventa puttana per pulire la sua immagine.

Sereno Desinenza, Napoli Commentatore certificato 15.11.11 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Santa Rosa - Avenida Uruguay 183 - La Pampa.
"Adios pampa mia,
me voy, me voy a tierras estranas
Adios caminos que he recorrido
rios, montes y canadas
Tapera donde he nacido.......
.....Adios Italia mia
me ne vado via all'estero.....

Santa Rosa de Tocay 15.11.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

“I PRIMI EFFETTI DELL’INCIUCIO”

Da Dagospia:

“TERRIBILE GAFFE DELL'EURODEPUTATA SONIA ALFANO”: "Monti rappresenta il mondo delle banche ed è un uomo della Goldmam Sachs, la banca più speculativa al mondo e dal punto di vista economico finanziario è come un'organizzazione criminale" - e sbaglia ripetutamente la pronuncia di spread con spid e spritz…

Commento:

“QUI VA A FINIRE CHE CI TOCCA RIMPIANGERE BERLUSCONI”.

D’ora in poi aspettiamoci il “RANDELLO MEDIATICO” su chiunque critichi “LA LUNGA MANO DELLA GOLDMAM SACHS”.

Paolo R. Commentatore certificato 15.11.11 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La domanda sorge spontanea. Ma adesso che biscottoni non c'è piu', perche' non chiudono questo blog ? Ah, gia'....poi la vivarelli e c. perderebbero il "giocarello" ed il movimento a 5 stalle, la cassa di risonanza....

Decio da Tolentino 15.11.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento

*****
CERTO!!! Come mai non é in fallimento il Giappone, il cui debito ammonta al 200% PIL???????????????

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina
*****
-------------------------------------------------

Te lo spiego subito come mai, poi vallo a spiegare a quel tonto di Barnard sperando lo capisca una volta per tutte e la pianti con i suoi vaneggiamenti.

Il Giappone non e' in fallimento sebbene sia al 200% del debito sul PIL perche il Giappone puo' ostentare:

- SONY

- TOYOTA

- NISSAN

- HONDA

- SUZUKI

- KAWASAKI

- MAZDA

- MITSUBISHI

- SUBARU

- ISUZU

- CANON

- CITIZEN

- FUJITSU

- HITACHI

- KEYENCE

- MITSUBISHI ELECTRIC

- NEC

- NIKON

- NINTENDO

- PANASONIC

- SHARP

- SEGA

- SEIKO

- TOSHIBA

- YAMAHA


I prodotti Giapponesi sono nelle case di miliardi di persone.

Cosa capperi puo' ostentare l'Italia se non prodotti d'alta classe destinati ai pochi? EH?

Allora, Paolino Barnard dei miei stivali, capito il perche' il Giapponese non fallisce mentre tu si?


In nome di DIO Letta al Governo Monti mai!!!
Letta nel Governo, meglio il DEFAULT!!

Meglio morire guardando negli occhi il carnefice è più dignitoso!

Certo Monti per me sarebbe un duro compromesso ma esser preso in giro neppure celatamente non lo sopporto.

B. rappresenta tutto ciò per cui ho lettato come volontario, come uomo che ha lottato in diverse forme per Giustizia, LEgalità, Uguaglianza, Dignità Solidarietà!!!

Giuseppe AINO 15.11.11 21:49| 
 |
Rispondi al commento

STASERA ore 23.40 A MATRIX La puntata è dedicata al tema del debito, delle sue cause e delle vie d'uscita.
Ospiti il presidente di Alternativa Giulietto Chiesa, l'ex dirigente Goldman Sachs Claudio Costamagna, il giornalista PAOLO BARNARD.

Landru Forever Commentatore certificato 15.11.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento

MARIO MONTI E I "POTERI FORTI"

[...]
Alla luce di questi profili, e sulla base su una concezione smaliziata della Storia, intesa come “processo senza soggetto”, è dunque possibile ipotizzare un nesso tra Monti e i cosiddetti “poteri forti”? In effetti un legame potenziale esiste, ma è molto diverso da come viene solitamente presentato. Per metterlo in luce, bisogna in primo luogo comprendere che l’odierna crisi della zona euro costituisce anche il riflesso di uno scontro in atto tra capitali “forti” situati in Germania e nelle aree “centrali” del continente, e capitali “deboli” situati in Italia e nelle altre “periferie” europee. Come gli eventi del passato insegnano, una eventuale preciptazione della crisi potrebbe attivare un potente meccanismo di acquisizione dei capitali “deboli” da parte dei capitali “forti”. La stessa eventualità di una deflagrazione della zona euro e di una svalutazione da parte dei paesi periferici potrebbe in effetti accelerare un processo del genere. La svalutazione infatti riduce il valore dei capitali situati nelle periferie e quindi li rende ancor più facilmente oggetti potenziali di “shopping a buon mercato”.

In termini marxiani, questo meccanismo si definisce “centralizzazione del capitale”. Semmai lo si volesse interrompere bisognerebbe di fatto reintrodurre in Europa dei vincoli alla libera circolazione dei capitali e al limite delle stesse merci. Ma, tali vincoli potrebbero mai essere avallati da Monti? Stando alla sua avversione nei confronti degli interventi amministrativi di limitazione del mercato, alla sua cristallina vocazione “liberoscambista” e alla sua strenua difesa del mercato unico, si direbbe assolutamente di no. A meno di negare le tesi di una intera vita, Monti si vedrebbe dunque costretto a sostenere o comunque a non ostacolare le acquisizioni estere. Egli potrebbe al limite accettare l’idea che la moneta unica venga meno, ma credo che si opporrebbe risolutamente a una implosione del mercato unico europeo.

segue.

TONY Commentatore certificato 15.11.11 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

f.b.
Il cappio dell'imperialismo si stringe al collo del popolo siriano e minaccia di strangolarlo. La Siria deve essere destabilizzata per realizzare i disegni di Israele e degli USA. Israele che organizza attentati in territorio iraniano riuscendo a realizzare omicidi mirati. Israele e USA lavorano per la guerra....

ippolita ., genova Commentatore certificato 15.11.11 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

f.b.
In tutti gli States 'USA la polizia attacca i manifestanti di Occupy Wallstreet e ne arresta i leader. L'ordine è stato impartito da Obama da sempre innervosito ed infastidito per le chiarissime parole d'ordine rivoluzionarie ed anticapitalistiche del movimento?

ippolita ., genova Commentatore certificato 15.11.11 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TATARELLA MINACCIA DI DENUNCIARE MATTIA CALISE PERCHE' REGISTRA LE TRATTATIVE SEGRETE NEI MEANDRI DI PALAZZO MARINO

http://www.milanotoday.it/politica/calise-registrazione-sea-serravalle.html

Scusate se esco dal seminato, ma la notizia GRIDA VENDETTA AL CIELO.

Durante l'interminabile (PDL e Lega hanno fatto ostruzionismo anche di notte) Consiglio comunale di Milano (14 e 15/11) per la vendita di SEA e SERRAVALLE, consiglieri di maggioranza e opposizione, invece di confrontarsi in aula come dovrebbero, si sono messi a trattare dietro le quinte, Mattia Calise (M5S) li ha registrati e il consigliere Tatarella e altri del PDL lo hanno minacciato di denuncia se avesse pubblicato la registrazione per violazione della loro privacy.

MA VI RENDETE CONTO? Fanno un uso privatistico della loro funzione (che è pubblica e quindi DEVE essere trasparente) e dei locali pubblici (le stanze di Palazzo Marino), oltretutto pagati da noi, e poi hanno anche la faccia di palta di minacciare denunce! Se fosse vero che erano in un contesto privato vorrebbe dire che hanno privatizzato uno spazio pubblico e una funzione pubblica e quindi andrebbero denunciati per PECULATO!

IN OGNI CASO, SECONDO ME, HANNO VIOLATO L'ART. 18 DELLA COSTITUZIONE ("SONO PROIBITE LE ASSOCIAZIONI SEGRETE..."), LA LEGGE 241/90 SUL DIRITTO ALL'INFORMAZIONE DEI CITTADINI E SULLA TRASPARENZA DEGLI ATTI E DELLE FUNZIONI PUBBLICHE, NONCHE' LO STATUTO COMUNALE DI MILANO (ART. 17 E TITOLO IV).

E VOGLIONO DENUNCIARE MATTIA CALISE!?!?

CHI CI STA A SPORGERE DENUNCIA CONTRO TATARELLA & C?

Saverio Mauro Tassi, Milano Commentatore certificato 15.11.11 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai dovrebbe essere chiaro anche ai più duri di comprendonio che il "paese normale" auspicato dai tecnocrati europei al soldo della finanza e, in casa nostra, da Confindustria, dal Centro tutto e da ampi settori dei partiti di destra e di sinistra altro non è che macelleria sociale. Infatti sono già stati congelati gli stipendi dei pubblici dipendenti, si vanno a ridimensionare le pensioni con il passaggio di tutti al contributivo, si aboliscono le pensioni d'anzianità, si prolunga l'età per il pensionamento, si ripristina il salasso dell'ICI per tutti, si voglono favorire i licenziamenti e così via. Si illudono i giovani dicendo loro che togliendo ai vecchi si darà ad essi. Falsi e bugiardi! Il denro finirà nel buco nero del debito pubblico ingrassando ancora gli speculatori. Popolo, se non fai la rivoluzione ora allora quando?

Michele Siosti 15.11.11 21:37| 
 |
Rispondi al commento

f.b.Brutale intervento della polizia USA nel cuore della notte a NewYork ed in altre città americane per sgomberare le piazze occupate dal movimento contro le banche e la loro dittatura sulla società americana, L'ioneffabile Obama ha guardato con fastidio e ostilità malcelata il movimento di rivolta contro le prepotenze dei capitalisti delle banche e delle assicurazioni. La risposta repressiva alle ragioni del movimento non placherà la protesta. L'incantesimo liberista sulla società americana è stato tolto dalle lotte!

ippolita ., genova Commentatore certificato 15.11.11 21:35| 
 |
Rispondi al commento

f.b.
· Se si vuole restaurare la democrazia bisogna ripartire da una legge elettorale di proporzionale pura con ingresso in Parlamento anche di coloro che riscuotono un consenso pari a quello che basta per l'assegnazione di un seggio. La grottesca oscena sfilata di 31 partiti e partitini da Monti è la prova del fallimento del bipolarismo e della sua ademocraticità. Il bipolarismo è un letto di procuste della democrazia nel quale vengono generati Scilipoti e tanti altri.

ippolita ., genova Commentatore certificato 15.11.11 21:33| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/88oQ8RaLCXo Bobbyfly96

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 15.11.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spread.
Andiamo in strada con una videocamera e vediamo quante persone ci parlano di spread.
PROVIAMO CAZZO! SIAMO IN GUERRA..CON CHI? CON LO SPREAD...MA DAI! E CHE CAZZO è QUESTO SPREAD? NON LO SO PERò IN QUESTO MOMENTO TIRA DI BRUTTO. E LE RISPOSTE LE VOGLIO SU YOU TUBE.

Neutrino . Commentatore certificato 15.11.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

E I CDS DOVE LI METTIAMO ?

CDS
CDS
CDS
CDS

BOOOOOOMMMMM

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 15.11.11 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Azzurri ricevuti da Napolitano
"L'Italia unico vostro riferimento"
Buffon emozionato: "Classe politica sia coesa e responsabile. Ci sentiamo rappresentati da lei"
*****************************
BUFFON - E' il caso di dire: Nomen omen.
Per non dimenticare.
Quando si ventilava l'ipotesi di far pagare il contributo di solidarietà i calciatori, abbondantemente foraggiati
dalle dallo Stato e quindi anche dalle tasse pagate da chi del calcio se ne strafrega,
hanno minacciato lo sciopero (esempio di coesione e responsabilità)
Subito è scattato l'allarme rosso. Ommioddio...come si fa senza la partita?
Passi andare in pensione a 67 anni con una pensione da fame,
passi che un giovane su tre è disoccupato, passino pure il lavoro nero e le morti sul lavoro,
passino lo scempio della scuola e della sanità pubbliche,
ma non sia mai che vengano intaccati i privilegi di questi riccastri doppati che passano le vacanze in Costa Smeralda con le veline!
E allora che si fa? Facile: si aumenta il costo della benzina, si aumenta l'IVA, di bloccano gli stipendi, si tagliano i servizi essenziali.
Tanto agli italiani stronzi basta drogarsi con le partite di calcio. Le partite della Nazionale
sono le uniche occasioni in cui ci si sente italiani. Se gli italiani avessero un minimo di dignità boicotterebbero queste pagliacciate truccate che sono le partite di calcio.

Moonshadow *., §§§§§§ Commentatore certificato 15.11.11 21:30| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 31)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e che cos'e' !? fine della democrazia, gli spred al posto dei carri armati ! ma non devono essere votati dal parlamento i decreti emanati dal governo? Cosa si deve fare quando da piu' di 30 anni il debito pubblico cresce ogni giorno che vede il sole ? debito fatto da politici che in milioni di elettori abbiamo votato in fila x la democrazia ? Leggi democratiche ferite da ogni abuso edilizio,ogni evasione fiscale, ogni biglietto dell' autobus non pagato, o facendoci raccomandare, o presentando certificati falsi, facendo scommesse illegali, sorridendo ai baby pensionati, ai falsi invalidi, truffando le assicurazioni, gettando immondizia dal finestrino di un auto, prendendo lauree miserevoli o fasulle. Sorridiamo a Toto' che vende la fontana di trevi. Ma la furbizia e' un vizio non una dote. E ora dobbiamo togliercelo perche' e' un vizio che genera una metastasi con un effetto collaterale, uno strano sintomo : l' incolpevolezza. E' sempre colpa degli altri. Di Sarkosy, della Merkel, della BCE. No non si fidano di noi e basta. I cinesi non sono in democrazia ma hanno un senso dello stato + alto ; i tedeschi sono in democrazia ma hanno lo stesso senso dello stato. Abbiamo inventato noi le banche, le universita' e le maledette corporazioni, quando non c' era la democrazia. Dobbiamo stare male quando tradiamo lo stato, quando freghiamo il prossimo. Devo scomettere su di te e tu su di me. Dobbiamo fidarci e impegnarci. Impegnarsi vuol dire informarsi. Scilipoti, Straguadagno, Laboccetta chi erano chi li ha votati ? Delegare non e' la Democrazia. Per quanto noi ci facciamo assolti siamo per sempre coinvolti.

maurizio benaglio 15.11.11 21:29| 
 |
Rispondi al commento

f.b.
E' inaccettabile che Monti non ritenga di sentire i partiti di lunga tradizione parlamentaristica come il PSI, i partiti comunisti, i verdi che, per uno scellerato patto Berlusconi-Veltroni si trovano esclusi da un Parlamento assai poco legittimo per la orrenda legge elettorale che lo ha generato. Anche Napolitano sbaglia a non sentire i partiti scacciati dal Parlamento (anche se forse, ma non sono sicuro) la prassi costituzionale non glielo permetta.

ippolita ., genova Commentatore certificato 15.11.11 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Res gestæ

Con un certo divertimento noto la sorpresa che domina tra i commentatori più vari sul fatto che lo spread non sia caduto di schianto. In che gabbia di matti siamo capitati che chiunque incontri ti parla dello spread? È da un po’ che scrivo che lo spread c’entra nulla ai fini di chi dovrà pagare questa crisi e che si continua a guardare il dito e non la luna. Al mattino il giornale radio apre con le borse asiatiche e con le obbligazioni a cinque anni e prosegue per tutto il giorno con questo tipo di bollettini. È l’ideologia del capitale finanziario che scommette sulla morte delle nazioni e poi di se stesso. L'abbiamo introiettata per benino?

Da quanti anni ci hanno persuaso che il libero mercato avrebbe regolato tutto per il meglio? Sono gli stessi personaggi che ci hanno portato fin qui e, dopo il giuramento al Quirinale, ci porteranno ancora più giù nell’abisso. Quelli che scrivono editoriali su “liberismo e rigore” (Corriere, 1994!). Pensiamo veramente che si tratti di scienza solo perché la declinano in inglese? È la teoria degli intrepidi furbi che comprimono in alcuni slogan la complessità del capitalismo e degli idioti che ci credono. Cambiare tutto perché nulla muti veramente.

Qualcuno parla della nostra struttura produttiva, della polverizzazione del tessuto industriale? E come potrebbero dopo aver svenduto e delocalizzato la grande impresa? Come potrebbero farlo i partiti, tutti ma soprattutto il Pd, che delle privatizzazioni sono gli alfieri e che si sono dimenticati di studiare la natura delle determinazioni specifiche del capitalismo? Siamo tuttavia ancora il secondo esportatore europeo grazie alla piccola e media manifattura, ma anche da un punto di vista degli interessi borghesi nostrani, quanto potrà durare sotto i colpi di una concorrenza spietata e la situazione del credito attuale, l’aumento dell’imposizione fiscale per mantenere un apparato burocratico e repressivo degno del so