Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Immigrati di distrazione di massa


Napolitano_immigrazione.jpg
"Personalmente ho firmato per una proposta di legge popolare (a proposito attendo che si discuta anche quella di “Parlamento Pulito”) per dare la cittadinanza italiana agli stranieri nati in Italia da genitori stranieri regolarmente residenti in Italia e che frequentano le nostre scuole. Personalmente, è la mia idea, sono anche favorevole a dare la cittadinanza italiana a cittadini stranieri regolarmente residenti da 5 anni a patto che questi siano incensurati e che sostengano un esame di lingua italiana orale e scritta ed un esame per mostrare la conoscenza dei nostri fondamenti costituzionali e democratici. Al cosiddetto “diritto di sangue”, preferisco il “diritto di suolo” collegato al rispetto delle regole di vivere civili e dell’onestà. Bene, detto questo. Ma con tutti i problemi che ci sono oggi in Italia che riguardano tutti coloro che vivono in questo Paese (crisi,tasse, tangenti Finmeccanica ai partiti, disoccupazione, precariato) perchè Napolitano tira fuori questa cosa ora? Tra l’altro secondo la Costituzione non è il Parlamento che è sovrano? Il Presidente della Repubblica non è semplicemente un garante? Napolitano assopito su decine di altre vicende qui decide di “monitare” e proporre. Qui gatta ci cova. Non è la solita polemica di “distrazione di massa” così si mettono nel dimenticatoio lo scandalo Finmeccanica che travolge Udc-Pdl-Lega-Pdmenoelle, il fallimento dello Stato e le super tasse che ora stanno per arrivare?". Matteo I.

23 Nov 2011, 18:43 | Scrivi | Commenti (122) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

GRILLINI SIETE A UNA SVOLTA EPOCALE!!!!!

il problema è bloccare la immigrazione selvaggia e di sfruttamento alle origini, poi il resto, la questione della cittadinanza, è un problema secondario.
COSA FREGA ALLE MAFIE cinesi e dell'est che vengono qua a reciclare o ai lavoratori del sud america che lavorano per salari da fame distruggendo le nostre conquiste sindacali, di avere o meno la cittadinanza?
LO RIPETO: INVASIONE, ESPROPRIO DI MATERIE PRIME E APPALTI VERSO I PAESI DEL TERZO MONDO, E INVASIONE DI IMMIGRANTI VERSO QUELLI DEI PAESI OCCIDENTALI. LE NOSTRE RICCHEZZE A VOI IN CAMBIO DEI NOSTRI DISOCCUPATI.

NESSUN PAESE DEL TERZO MONDO IN QUESTI ANNI SI E' RISOLLEVATO ECONOMICAMENTE GRAZIE AI SOLDI MANDATI DAGLI IMMIGRATI, NESSUNO,

SONO TUTTI PIù POVERI DI PRIMA E HANNO RESO POVERI ANCHE NOI.

SCUSATE SE VE LO DICO, MA SE PRENDETE QUESTA STRADA ALLORA SIETE AL LIVELLO DELLA

SINISTRA RADICAL CHICH DI VENDOLA E DEGLI INFILTRATI DOPPIOGICOHISTI DI DILIBERTO.

CARI GRILLINI, SIETE A UNA SVOLTA EPOCALE.

andrea i., milano Commentatore certificato 02.02.12 04:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una bella domanda sorge spontanea: noi italiani di nascita siamo sicuri di conoscerci tutti, apprezzarci, volerci bene, di comportarci civilmente ed eticamente secondo regole di semplice e modesto convivere? Io penso che siamo ancora molto lontani e in queste condizioni non siamo in grado di "condurre" milioni di immigrati a quella che sembra una "liberazione".Lavoriamo seriamente prima su di noi non a parole ma con i sentimenti che sono il vero patrimonio umano. Sarà poi un gioco cari politici "cavalcare" l'immigrazione.

fausto magni 29.01.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento

La campagna per la raccolta delle firme per le due proposte di iniziativa popolare inerenti il diritto di cittadinanza e di voto per i cittadini immigrati è prossima al termine.
Nel mio paese, di 27mila abitanti, ho raccolto personalmente 53 firme.
Dei concittadini che si sono accostati al tema, qualcuno si è dichiarato contrario e qualcun'altro scettico sulla riuscita, ma nessuno mi è sembrato distratto, anzi.

Lorenzo Luisi 27.01.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

SCOMUNICATO URGENTE

la distrazione di massa? distrarsi a chiamare distrazioni le distrazioni e distrarsi a leggere ciò che dicono i distrattori delle dichiarazioni anti distrazione
PARTICOLARIZZARE OGNI EVENTO, invecismi e benaltrismi distraggono, dico per dire, eh ...che un conto è 'riconoscere la distrazione laddove si annida' e un'altro bollare per distrazioni le discussioni documentali sugli "oggetti", sia mai che qualcuno legga il giusto avvertimento a non distrarsi e prenda come un dovere intervenire in ogni discussione per dire che non bisogna distrarsi

I FATTI (di oggi)
tutti gli italiani sono accomunati da:
- mancanza di libertà di espressione: DISSENTIRE è UN REATO (vedi VAL SUSA)
- privazione del diritto al lavoro e alla pensione : MANIFESTAZIONI in tutta Italia e repressione (vedi sopra)
-svuotamento dei diritti: abbassare il livello dei diritti di tutti, lasciando privi parte di persone, esse diventano un competitore sociale (alimentare e lavorativo) che alimenta la guerra tra poveri (sia il buonismo, con la sue soluzioni massive non qualitative, che il cattivismo, fanno bandiera delle divisioni)
- mancanza totale di sovranità : sempre Valsusa e tutto il resto
- illegalità totale: impedisce di separare i cittadini per due uniche categorie , chi rispetta la convivenza da chi è parassita e prevaricatore
- legislazione serva di ciò di cui sopra.
- ladrocinio e privatizzazione dei beni comuni, svuotamento e svendita del pubblico, trasformazione delle persone da cittadini a "utenti" e "consumatori", SVENDITA FINALE DEL PAESE con il suo pacchetto "schiavi" incluso...

chi si è distratto?
lo so, bltaero e scrivo SOLO di corsa, ma l'unica distrazione che NON ci possiamo permettere è quella di perdere di vista il quadro d'insieme, e nemmeno offuscare i dettagli de quadro....

Non so che ho detto, ma mi son capita io!

Ileana B, savona Commentatore certificato 26.01.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, ho sentito con stupore i media radiotelevisivi riportare la notizia della tua presunta affermazione contro il cosiddetto “diritto di suolo” e della presunta indignazione dei tuoi stessi sostenitori. Non fidandomi ciecamente dei mezzi d’informazioni in generale, ho scelto di leggere direttamente il blog. Sono d’accordo con te che si tratta della solita polemica di “distrazione di massa” (come hai affermato). Primo, perché sono sicuro che nessuno abbia mai pensato di metterlo all'ordine del giorno; né il governo, né il parlamento e nemmeno la presidenza della Repubblica. Soprattutto, che non compete al Presidente della Repubblica di emanare decreti o di avanzare proposte di legge.
Le questioni inerenti alle minoranze e agli immigrati, sono sempre un argomento da usare nelle speculazioni politiche, quando ci sono le crisi o quando si vuole fare passare dei provvedimenti impopolari (nel bene e nel male).
Quindi, confermo il mio accordo con l'oggetto della tua critica che tratta della "strumentalizzazione" e non della cittadinanza di per sé.
Lahcen Mediatore Interculturale, Torino

Lahcen AALLA 25.01.12 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito il tema dell'immigrazione attiva solo delle risposte e delle reazioni emotive. In un libro che sto per pubblicare in America tratto il tema dell'immigrazione in Italia come fattore destabilizzante per stabilizzare un sistema di potere sempre più autoritario (vi ricordo che destebilizzare per stabilizzare era lo slogan ideologico prediletto dalla CIA da Hyperion andatevi a documentare)e vi dico subito che non sono un fascita exenofobo, ma un libero pensatore come lo siete tutti Voi. Beppe ha parlato di arma di distrazione di massa ovvero di una risoluzione strategica per deviare l'attenzione su una questione che oggi non è davvero prioritaria, ma marginale. E che nessuto tiri fuori la questione della battaglia di civiltà sull'immigrazione perchè se lo fate vi inviterei a leggervi la storia italiana degli ultimi 50anni per vedere come siamo stati civili: tentativi di golpe, servizi segreti deviati, P2,mafie varie, rapporti Servizi segreti americani NATO con la Mafia ecc... Concludo con una provocazione Noi italiani siamo una razza maledetta e bisogna davvero essere disperati per desiderare essere parte di tutto ciò.

Stefano Pica 25.01.12 21:01| 
 |
Rispondi al commento

NELLE DITTATURE , TUTTO E POSIBILE ...


http://www.lapoliticaonline.com/noticias/val/63502/los-cibermilitantes-k-que-trabajan-para-colonizar-internet.html

ANCHE IN QUESTA PAGINA, MI PARE CI SIANO BLOGER PAGATI PER PARLARE CONTRO GRILLO ... NON MI STUPIREI ...

FORZA BEPPE !!!!!

cristina v 25.01.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Putroppo un tema delicato e "tecnico" come questo non adrebbe banalizzato con boutade che lasciano il tempo che trovano. E sì, perchè molti sembrano non sapere che il motivo per cui siano ad oggi l'ordinamento giuridico italiano è improntato sullo jus sanguinis era per "tenere" tra i cittadini anche i figli degli immigrati italiani fuggiti all'estero (Argentina, USA, Germania, ecc.). Adesso che siamo in una fase di immigrazione - più che di emigrazione - sarebbe logico passare allo jus soli, che estende la cittadinanza ai figli dei cittadini stranieri nati in Italia. E già, perchè molti sono convinti che avere la cittadinanza italiana sia un traguardo ambito, una panacea di diritti senza doveri. Ma siamo sicuri che le cose stanno proprio così? Un minimo di studio dell'argomento (basta proprio un minimo!) sarebbe gradito, prima di dare fiato alle trombe.

Dario Conti 25.01.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace ma questa volta non va proprio bene. non son per nulla d'accordo circa la tua posizione su chi nasce sul suolo italiano. ci son persone nate qua da genitori immigrati che certo son di gran lunga più italiani di molti di noi, per non parlare dei leghisti.
e non si tratta di "distrazioni di massa" o di facile buonismo ma di buon senso.
mi spiace davvero, così ti "allontani"
saluti.
maurizio.

maurizio beretta 25.01.12 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Beppe, sono proprio d'accordo con te. Pensare che una persona diventi cittadino di uno stato perchè è nato lì è una pura sciocchezza degna di chi la propone.
La cittadinanza occorre volerla e conquistarla. Destra e sinistra non sono in grado di difendere nè la nostra Nazione nè gli immigrati.

maurizio effedi 25.01.12 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, credo fermamente che il movimento da te creato sia e possa essere l'inizio di un grande futuro per la politica corrotta del paese. Il problema affrontato da Napolitano, con la questione della cittadinanza per i figli degli immigrati, deve essere risolto e a mio avviso, a loro è giusto sia concessa, anche se ai loro genitori è giusto concederla dopo aver verificato che questi rispettino le nostre leggi e non abbiano pendenze penali. Non facciamo però che questo tema sia il pretesto, tanto atteso dalla politica peggiore, di divisioni per i sostenitori del movimento. Se riusciremo a stare uniti e a sostenere le lotte più importanti contro la casta e a favore delle necessità più urgenti per il paese, avremo fatto qualche gradino in più nel raggiungimento dei nostri obiettivi.

Mario Limana 25.01.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti seguivo e ti seguo con interesse e simpatia e sono sempre stato scettico alle accuse via via a te rivolte di populismo ma...ritengo che non si possano banalizzare temi che molte persone vivono sulla propria pelle semplicemente liquidandoli con "distrazioni (paranoiche) di massa". Ma ti sei informato? Sai che il tema della cittadinanza, il suo riconoscimento formale e reale vengono e sono oggetto di profonde discussioni e rivendicazioni dei c.d. "giovani di seconda generazione" ed esperti appassionati? Hai parlato con chi il problema del mancato riconoscimento dei propri diritti, semplicemente perchè nelle vene non ha "vero" sangue italiano, lo vive ogni giorno? Pur essendo nato e cresciuto in Italia? O secondo te occorre sangue nobile nelle vene? Conosci la storia della legislazione (scusa...della "non legislazione") sull'immigrazione in Italia? Ti consiglio un libro "Le politiche dell'immigrazione in Italia dall'Unità ad oggi" di Einaudi. E' a tratti illuminante. E se vuoi te ne potrei consigliare altri sul diritto alla cittadinanza basato sulllo ius soli, così forse potresti coglierne gli evidenti aspetti positivi, prima che giuridici di equità e giustizia sociale. Senza giustizia sociale non ci sarà mai alcun futuro possibile. Per nessuno. Una cosa ho sempre apprezzato di te: parlavi in modo informato affrontando nel merito i problemi. Non farmi ricredere ti prego.

diego t. Commentatore certificato 24.01.12 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco l'essere ottusi e non la condanno ma non per questo devo dare ragione. Generalmente quando si fanno riforme di questo genere hanno uno scopo ben preciso ed non è solamente questione di avere solo un passaporto in piu. Penalizzare(discriminare) un extracomunitario privandolo di certi diritti qndo i doveri in linea di massa sono euguali porta a una demoralizzazione e fa accentuare sempre di piu l'idea del ritorno in patria(Spiegazione Economica- tutti i risparmi fatti qui li porta al paese d'origine con l'intento di ritornare e di costruire un futuro là, qnd assicurandoli piu diritti li darebbe il conforto di spendere i propri risp qua,aumento dei consumi=>aumento di produzione e così via ,questo nel lungo periodo)Nel breve periodo l'aumento degli immigrati comporta dei costi(accoglienza servizio sanitario ecc ). Ma nel lungo periodo comporta un aumento del benessere. Krugman Ec. Internazionale

Laert Mezani 11.12.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Con la sovrapopolazione ce c'è in italia, dare il diritto di terra, e sostituirlo a quello di sangue è una pazzia, è giusto che i figli di immigrati nati in italia non siano cittadini italiani, se non lo è almeno un genitore, e non è giusto dare la cittadinanza dopo soli 5 anni. Questi sono filibustieri, non sentono l'italia come il loro paese come noi, e poi prenderebbero scelte alla leggera, tanto hanno un altro paese dove andare se votano PDL e PDmenoelle, noi no. A molti di loro dell'italia non gli e ne importa niente, e vale anche il vice versa.

Marco M 27.11.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Contraria anch'io. Dal cilindro è uscito il coniglietto bianco per distrarci. Tutto calcolato. Per adesso abbiamo problemi molto più seri ed impellenti che riguardano tutti i cittadini non milionari, e questo vecchio politicante se ne esce con la cittadinanza agli extracomunitari come cosa prioritaria?! deve essere un burlone perché ha tanta voglia di scherzare, oppure ci distrae mentre il boia è pronto a darci il colpo di grazia.

maria barberio 26.11.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di distrazione di massa, vorrei far presente quanto segue:

La "DISTRAZIONE DI MASSA" continua.

Ma è possibile che in questa situazione attuale di crisi, ci si debba occupare di queste c*zz**e?

- in italia il tema cittadinanza per immigrati qui trattato.
Commento:
Se un bambino nasce su un aereo tra l'america e l'europa, quale cittadinanza assumerebbe?

-il padre esorcista
(http://247.libero.it/focus/20102442/0/-harry-potter-e-yoga-satanici-per-l-esorcista-padre-amorth/)
Commento:
Se questo padre Amorth è und esorcista, lo prego gentilmente di andare a Roma a esorcizzare tutti i politici che entrano e che escono da li.(eviteremmo ogni fiato di Beppe Grillo)

- in Germania un cittadino tedesco ha denunciato il PAPA, perchè alla visita ufficiale di Friburgo(fine ottobre 2011), sul papamobile non aveva allacciato la cintura di sicurezza.
Chi c'è dietro questo storielle del ca...volo???
È assurdo, che i giornalisti, anzichè concetrarsi su informazioni dignitose e veritiere si occupano di queste "cosette", chi che sta cercando di distrarre l'opinione pubblica?
Commento:
Se uno denuncia il papa per queste fesserie, ma in che mondo viviamo? Ha questa persona la malattia dei politici(occuparsi a tempo pieno di ca***te)

Giuseppe D., Germany Commentatore certificato 26.11.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

la cittadinanza deve essere un prmio e non un regalo ma per essere un premio deve essere anche una cosa bella..... interroghiamoci su quanto è bello essere berlusconiani o caldroliani o bossiani!

libero pensiero perciò pazzo 25.11.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Conosco una ragazzina nata in Italia, da genitori nigeriani, mai stata nel paese d'origine dei parenti, che ha sempre frequentato asili e scuole italiane, parla solo italiano con accento genovese, come piatto preferito pasta al pesto, con amici quasi esclusivamente italiani...a 18 anni dovrà fare la domanda per ottenere la cittadinanza. Per me la legge attuale é un modo per suscitare in questi ragazzi la sensazione di patire un'ingiustizia.
Se poi si aggiunge che dalla nascita questa ragazzina ha usufruito di tutti i benefit che i servizi sociali possono erogare (ed in effetti gli "stranieri" assorbono la maggioranza delle risorse del sociale) si capisce l'assurdità della legge in vigore.

antonella g. Commentatore certificato 25.11.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

IRAN: Undici persone condannate per traffico di droga sono state impiccate ieri in una prigione di Shiraz, nell'Iran centrale. Le esecuzioni per droga sono frequenti in Iran, dove si rischia la pena di morte anche per stupro, adulterio e rapina a mano armata.

IRTALIA: Undici persone trafficano di droga di cui 3 assolte perché il fatto nono sussiste le altre 5 in prescrizione e le ultime 2 pena commutata in comunità di san patrignano e 1 in parlamento nel partito dei radicali.

Le assoluzioni sono frequanti in italia dove si rischia di diventare ricchi e rispettati anche per stupro, adulterio mentre per rapina a mano armata si può rischiare pure gli arresti domiciliari con non menzione della pena oppure di rimanere incesurati se è passato troppo tempo.

TUTTO QUETO PER FARVI CAPIRE CHE UN IRANIANO NATO IN ITALIA NON DIVENTA AUTOMATICAMENTE ITALIANO!

libero pensiero perciò pazzo 25.11.11 03:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che sia meglio gestire gli emigranti come cittadini italiani che come stranieri di serie B. Rifiutare di riconoscere la loro esistenza nella nostra società, porterà alla lunga grossi guai, perchè gli stranieri ci sono e non se ne andranno mai più. Inoltre, un bambino che cresce con altri bambini, va a scuola e impara ciò che imparano gli altri bambini è un potenziale cittadino di serie A. Negarlo mi sembra un'ottusità. Basta aspettare e vedremo i risultati dell'atteggiamento di rifiuto.

marco m., NETRO Commentatore certificato 24.11.11 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una questione di civiltà. Sapete che sono italiani tutti i discendenti di italiani emigrati all'estero morti in data successiva al 1861!!! Giustissimo? Forse. I loro voti con la legge elettorale attuale contano tantissimo e spesso sono illegalmente manovrati dalle cosche. Ma come negarla a chi è nato qua da genitori residenti, con regolare permesso di soggiorno? Lavoro in una P.A.: sapete quanti quintali di carta e ore di lavoro si risparmierebbero con l'automatismo "E' italiano chi nasce in Italia" a prescindere dalla cittadinanza dei genitori? In Francia è così da sempre, cittadinanza jure "solis" no "sanguinis". Eliminiamo l'inutile burocrazia affinché si possano utilizzare al meglio le poche risorse.

Marco Pesce 24.11.11 17:39| 
 |
Rispondi al commento

è già stato detto, serve a scompaginare l'asse PDL Lega, è una proposta politica, che si impone ad un governo tecnico per dire che poi tanto tecnico non è, ma che ha dietro una chiara visione delle relazioni sociali (del resto se deve occuparsi anche di una nuova legge elettorale...)
oltre ad essere assolutamente dell'idea che in tema di immigrazione, l'italia deve recuperare un grande ritardo, ripreso anche questo dall'Europa che ci ha definiti "disumani"...

carlo valmori 24.11.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che in Italia ogni volta che uno dice una cosa giusta da fare, deve necessariamente spuntare il solito tizio che dice: >. Vediamo di farla sta cazzo di cosa, poi andiamo avanti. Questo paese è una rotatoria, c'è sempre e comunque qualcosa d'altro da fare.

Santo Clemenzi 24.11.11 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Parlavo con un senegalese della cittadinanza e lui mi ha detto che non la vuole...no...no...non la voglio...anzi me ne ritornerò a casa!!qui le cose si stanno mettendo molto male!..
Perfino gli immograti sentano "puzzo di bruciato"..sospettano che dietro la cittadinanza facile si nasconda qualche Bidone...
Questi sono le reminescenze del n/s vecchietto..via via si sveglia e deve fare un annuncio...
Forse qulche mattina dirà che aspetta di ricevere il CNL...oppure il generale Clark...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 24.11.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Nel resto d'Europa noi (ormai veramente tanti) italiani residenti all'estero possiamo chiedere la cittadinanza dopo 5 anni. E mi sembrerebbe ipocrita e inumano non fare lo stesso con tutti coloro che pagano le tasse, indipendentemente dalla provenienza.
Si potrebbe fare come in Inghilterra: un bimbo che nasce in Inghilterra non e' automaticamente inglese. Lo e' solo se uno dei due genitori e' stato residente in Inghilterra per almeno 5 anni. E mi pare corretto anche questo.

Alessia Ioppolo 24.11.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Come affossarci di più!Non perchè io sia razzista o meno se un immigrato viene e lavora onestamente ben venga,ma se fa spaccio prostituzione ruba uccide e tanto altro come lo si riconosce?.Qualcuno sa rispondermi!

EURORISPARMIO 24.11.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento

5 anni sono pochi. A 10 anni mi sembra giusto concedere a chi ne faccia domanda la cittadinanza italiana. Per i figli di immigrati che già abbiano avuta la cittadinanza possono occorrere 5 anni. Non deve essere possibile nessuna cittadinanza ad altri parenti, fratelli, sorelle, nonni/e, zii/e, cugini/e etc... Basta solo un po' di buon senso.

Chiara Mente Commentatore certificato 24.11.11 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Matteo, però aggiungo, che bisognerebbe essere di religione cattolica, perchè, vedrei un declino del nostro cattolicesimo e dei nostri valori, visto che esageratamente, ogni tanto qualche italiano che si definisce cattolico, trova il coraggio, facendosi quindi sopraffare,di togliere un crocefisso da qualche parete.Comunque, data la situazione,Napolitano, ha fatto una dichiarazione fuori luogo.

rosetta 24.11.11 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Italiani che hanno fatto grandi sacrifici pagando i propri contributi perché era dovere di cittadino e si voleva garantire meno debiti futuri ai nostri figli dandogli una migliore vita….

Italiani che vi hanno accordato la fiducia perché plagiati dall’informazione pilotata o peggio non hanno accordato la loro fiducia e VOI governanti (circa 1000) siete riusciti a inginocchiare questo paese di gente meravigliosa dedita alla solidarietà , alla responsabilità civile e al lavoro.

Italiani che si sono fatti onore in tutto il mondo e continuano a farlo tutt’ora perché in Italia non c’è spazio per chi ha veramente le idee giuste, servono solo le raccomandazioni!

Italiani che a suon di sacrifici hanno risparmiato qualche soldino per la vecchiaia e VOI ingrati e menefreghisti li derubate con le vostre manovre finanziarie di quei pochi spiccioli.

Italiani che solo ora si stanno rendendo conto che la mucca grassa sta per finire il latte e VOI avete approfittato delle scorte della dispensa che non vi appartiene.

Italiani EROI che nonostante tutto trovano il tempo per dedicarsi nella vita sociale a fare del bene altrui!

Italiani che non riescono più a pagare i debiti che VOI attraverso l’apparire li avete plagiati e costretto a fare.

Italiani che dopo 40 anni di lavoro andranno in pensione con una retribuzione da fame sperando di riuscire a prenderla perché VOI avete sbagliato a sperperare i soldi non vostri.

Italiani che continuano a dire che il nostro paese è una eccellenza e miniera di qualità ma i nostri amministratori non sono in grado di accorgersene in quanto pensano soltanto a loro stessi.

Italiani che sono confusi quotidianamente da vocaboli come SPRED, TARGHET, REPORT, ecc che neppure VOI conoscete il vero significato ma fa figo sentirlo dire.

VOI rossi, gialli, azzurri, blu, verdi, arancioni, rosa, marroni, di tutti i colori politici che irresponsabilmente spendete per l’amministrazione di questo stato il quadruplo di un altro stato all

bruno audisio 24.11.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Sto soffrendo come tanti altri per aiutare delle associazioni benefiche ma essendo senza uno stipendio "spero per poco" mi vengono chiesti soldi,e non un aiuto sul da farsi per migliorare me e le altre persone

Marco 24.11.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento

OT : qualcuno mi saprebbe spiegare come funzionano i voti ai commenti? a volte vengono registrati subito e altre volte no, però se si prova a votare di nuovo dice che hai già votato ma il voto non c'è nel commento e non si vede nemmeno il giorno dopo

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 24.11.11 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Premesso con non ho una grande stima di Napolitano,
vorrei spendere due parole in sua difesa.
Se non lo diceva lui, chi avrebbe tirato fuori questo problema?
É una questione si civiltá basica. Chi nasce in Italia é italiano punto e basta.
e chi nasce da chi é nato in Italia?
quante generazioni ci vogliono per essere Italiano(dubbio privilegio)?
facciano una tessera razziale?
In quanto all'esame di lingua mio nonno ha vissuto 80 anni parlando solo il pimontese(come altri milioni di italiani, ciascuno il suo dialetto).Cosa facciamo gli togliamo la nazionalitá?

crazy j. Commentatore certificato 24.11.11 13:20| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sicuramente il Presidente Napolitano, dopo aver dedicato tanto fiato per far calmare le acque e chiedere unità e coesione nazionale per salvare l'Italia "in questo grave momento per la nostra economia" all'improvviso tira fuori dal cappello la questione della cittadinanza sapendo benissimo, sapendo benissimo, che questo argomento avrebbe fatto riemergere grossissime conflittualità.....:Mi chiedo è così urgente la questione che non poteva aspettare un pò a tirarla fuori? E' questo il momento più appropriato per una eventuale discussione parlamentare in mezzo ad una crisi pazzesca? E' veramente questa una urgenza?
Secondo me, a meno che l'età senile faccia i suoi blitz anche nella mente eccelsa del grande vecchio, il nostro Presidente fa e dice quello che altri decidono per lui.

Maria 24.11.11 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano prima di avventarsi a manifestare il suo amore per l'extracomunitario nei salotti d'onore dovrebbe girare i centri urbani e le periferie dove ci sono più stranieri che italiani, venga a vedere ad esempio a genova in via prè o in via sampierdarena dove la prostituzione straniera, lo spaccio di droga straniero, l'evasione del commercio straniero e la criminalità straniera sono all'ordine del giorno, il presidente si chieda piuttosto in quali condizioni socio-economiche sono le poche famiglie italiane rimaste. Il presidente degli italiani dovrebbe sapere che la maggiorparte degli stranieri sono poveri e non hanno alcun interesse di conoscere la storia o di perfezionare la lingua italiana, essi da noi vogliono solo i soldi....
Noto con profondo rammarico che il presidente della repubblica italiana non fa alcuna differenza tra gli italiani e gli extracomunitari, ad esempio il presidente della repubblica non da la precedenza e non difende i disoccupati italiani che sono costretti a lavorare a basso costo dovuta alla concorrenza degli stranieri che essendo disperati accettano qualsiasi tipo di condizione lavorativa, i commercianti italiani sono sull'orlo del collasso dovuta dalla concorrenza dei mercati illegali di contrafazione straniera o di prodotti esteri, la mancanza di civiltà, di rispetto dell'ambiente e di ghetizzazione: tra le diversità ho riscontrato da diversi anni che non c'è assolutamente voglia d'integrazione e di socializzazione con il diverso:
- i sudamericani abbandonano mobili nei portoni, carrelli dei supermercati, reti e materassi nei pianerottoli o nei bidoni della spazzatura, fanno rumore con musica latino ameriicana tutta la notte, non salutano se t'incontrano per le scale, spesso vivono in più famiglie in subaffitto, si ubriacano da far schifo e diventano violenti ecc..
-molti marocchini spacciano droga, alcuni aprono negozi....
-parecchi albanesi rubano in casa o fanno i maniacci delle prostitute...

Napolitano vai a fare in culo


Anche io credo che ora lo scopo dei Massoni (presenti in tutti i settori, a partire dalle più "alte" cariche per continuare in tutte le figure universitarie e non (a volte mascherate da parole come accademia, ecc,) SIA QUELLA DI BASTONARE GLI IMBECILLI DELLA LEGA (perchè si sono sempre fatti fregare con tangenti e ricatti) CHE POSSONO CREARE PROBLEMI AI PROGETTI DEI VERI PADRONI DELL'ITALIA. Infatti, se al Nord prevale la rivolta, coalizzandosi intorno alla Lega o altro, LA PARTE SANA (economicamente) DEL PAESE SE NE VA, con una propria moneta, per cui conviene già ora sollevare problemi INESISTENTI E RAZZISTICI che possono "distrarre" i meno attenti. ATTENZIONE, perchè non è più un problema di NORD CONTRO SUD, ma di NON FAR AFFOGARE TUTTO IL PAESE ORMAI IN MANO AD AFFARISTI SENZA SCRUPOLI.

Mario P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LOGICO CHE SIA COSI'.Per decenni NAPOLITANO ha seguito la flosofia delle TRE SCIMMIE.Adesso è uscito dal letargo ed "impone",complice l'accredito che gli si vuol dare,argomenti che nulla han da spartire con il marasma che ci agita?Che si sia convertito ad un'altra Religione?Che sia preda di qualche setta che l'ha abbindolato?Non si spiega,altrimenti non si spiega,questo suo improvviso interesse per i CUCULI !

sanna alessandro 24.11.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Se succedono le cose che sucedono è perchèi partiti non funzionano, mancano della ragione per cui esistono. Per me dovevano essere poche persone specializzate in proprorre soluzioni a tutti quei problemi concreti che si pongono in un Paese. Troppi disastri su tutti i fronti morale, economici, ambientali. Per chi hanno lavorato? Per se stessi? E' possibile riformarli e ridurli a quelle poche persone oneste e qualificate che propongano leggi per i cittadini? Tutti i giorni ci sono obbrobri, miserie, sofferenze, ingiustizie, disastri, e loro danno l'impressione di stare a guardare senza prendere misure serie. Io sono contro le leaderships, che restano sempre fumose, mentre forse un collegio tipo triunvirato romano potrebbe aiutare di più.

almagemme 24.11.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

esatto tutto infelicemente esatto,cercano di distrarci mentre ci mettono a pecora e senza vaselina...sono comunque in accordo di far diventare italiano chiunque nasce in italia come del resto )vi metto solo esempio di cui sono certa)brasile in se nasci là anche da genitori stranieri intanto sei brasiliano e poi tutto il resto dipende dai genitori

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.11.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento

C'era la Lega pronta a far casino sulle cose serie e così Napolitano gli ha gettato l'osso così ci gioca e lascia lavorare il governo. Tanto con tutti i guai che abbiamo gli extracomunitari onesti che lavorano dovremo presto legarli per tenerceli qui.

Peter Amico 24.11.11 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa centra l'esame di lingua? Dimentichiamo che ci sono minoranze linguistiche? C'è forse qualche articolo in costituzione che impone all'Italiano di parlare italiano?

Gigi 24.11.11 08:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una questione di civiltà che fa storcere il naso solo ai leghisti e ai razzisti.Invece rovesciando la cosa facciamolo a loro l'esamino (sai le risate!) e però chi non passa va fuori dell'Italia a calci nel sedere.
Ma chi se li prende in Europa?

Leghisti e razzisti di merda.

mario massini, roma Commentatore certificato 24.11.11 07:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma c'è proprio bisogno di nuovi italiani??

Densità per km:

India 340
Italia 197
Cina 137
Francia 104
Irlanda 58

Non c'entra destra o sinistra, bossi o cossutta... vogliamo guardare la realtà obiettivamente? ci sono risorse per ltri milioni di persone in italia??
o forse importiamo già tutto quello che mangiamo?
forse costruiamo già le case nelle golene?

elena m. Commentatore certificato 24.11.11 06:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Personalmente posso solo augurarmi che il Presidente della Repubblica, almeno lui, sia sincero. Del resto alla base di una società multietnica vera, vi e' anche questa, e cioè che cittadini stranieri possano e debbano acquisire la nazionalità del paese dove lavorano, vivono e pagano le tasse (Germania, Francia, Inghilterra , USA e Australia insegnano...) Se l'Italia si deve finalmente "civilizzare" deve farlo su tutti i fronti e mi sembra che il tema del immigrazione in Italia sia di uguale importanza ad altri che vengono spesso citati. E poi basta sempre cercare i "motivi" ed i complotti dietro a tutto! Tanto gli Italiani sono talmente pecoroni da ingoiare tutto, anche quando vengono fuori le schifezze.

Wolfgang Cordsen 24.11.11 05:37| 
 |
Rispondi al commento

Per favore cari concittadini del mondo, non lasciateci soli con certi italiani!

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 24.11.11 02:20| 
 |
Rispondi al commento

rimodulare i tiket sanitari = inculare la povera gente


altri commenti sono superflui!

libero pensiero perciò pazzo 24.11.11 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Matteo!

non è per distrarci...è per appioppare ai nuovi nati 35.000€ di debito pubblico

Un bel pacco ^_^


1)Personalmente....favorevole...patto che questi siano incensurati e che sostengano un esame di lingua italiana orale e scritta ed un esame per mostrare la conoscenza dei nostri fondamenti costituzionali e democratici. Al cosiddetto "diritto di sangue", preferisco il "diritto di suolo" collegato al rispetto delle regole di vivere civili e dell'onestà. Risposta:interessante punto di vista,io proporrei di estendere tale principio(CITTADINO CON DIRITTO DI VOTO SOLO DOPO ESAME) a tutti,nativi compresi.Le elezioni con 2/3mila votanti sarebbero una pacchia.2)Tra l’altro secondo la Costituzione non è il Parlamento che è sovrano? Risposta:NO.Art.1 Il POPOLO è sovrano.Il parlamento è un organo dello Stato,che rappresenta il SOVRANO(popolo).Chiamasi Democrazia rappresentativa.3)Il Presidente della Repubblica non è semplicemente un garante?Risposta NO. Tra i vari poteri che ha:in relazione all'esercizio delle funzioni parlamentari-inviare messaggi alle camere, convocarle in via straordinaria, scioglierle eccc
4)polemica di “distrazione di massa” Risposta:VERISSIMO.

Paul Santucci 24.11.11 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ripeto anche di qua

la cittadinanza rispecchia la morale-etica-identità di valori di un popolo.

ogni popolo ha valori diversi ... c'è chi mangia i cani e chi metterebbe all'ergastolo chi li mangia...chi tutela gl infanti e chli li vende per 4 denari.... chi paga un sacco di soldi per divorziare con la ex moglie e chi la brucia viva insieme al marito morto perché mediamente più givane d 20 anni del maschio!


Siccome questo insieme di valori possono essere tramandati in 2 modi:

B) famiglia ( almeno 1 dei 2 genitori ) e la legge esiste di già!

B) lo stato tramite la pubblica istruzione durante la scuola dell'obbligo (o scuola legalmente parificata) che ora è stata estesa oltre gli 8 anni minimi di un tempo perciò si arriva ad un passo dai fatidici 18 anni cioè proprio quando la legge attuale permette di fare la richiesta di cittadinanza .... anche qui la legge c'è già!


Ci sarebbe poi un paradosso legislativo enorme di un minore ( secondo la legge incapace di intendere e di volere ) che riceve una cittadinanza che in quanto ancora incapace potrebbe non desiderare!

A QUESTO PUNTO O SI SONO TUTTI RINCITRULLITI O SO TRATTA DI PURA MALAFEDE!


PS: non mi è ai piacuto questo presidente perché non vedo in lui meriti così grandi oltre a quello di essere stato attaccato alla poltrona per mezzo secolo perciò conpartecipe di tutta questa merda che ci sta arrivando addosso!

libero pensiero perciò pazzo 24.11.11 00:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Logico,normale,io sono nato a...La natività non la si può negare a nessuno,l'appartenenza genetica altra cosa,l'educazione,usi e costumi altra cosa ancora,mà di cosa parliamo??? APPARTENIAMO TUTTI ALLA RAZZA UMANA,lo vogliamo capire o nò ???? L'UNICA DIFFERENZA E NELLE USANZE E COSTUMI. LA LINGUA,questo dà il senso di appartenenza mà nulla di più.Tutti quelli che hanno rispetto per il prossimo sono degni appartenenti all'etnia in cui vivono.Io mi sono sempre sentito CITTADINO DEL MONDO SENZA CONFINI NE STATI,PER QUESTO VEDO IL FUTURO NEL M5S GLOBALE

salvatore castellano 24.11.11 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o sono d'accordo col post...è giusto concedere la cittadinnaza dopo un perodo di tempo, a patto che si conosca la lingua esi dimostri di essere integrati...la Svizzera lo fa da 50 anni e molti nostri connazionali sono fortemente integrati e ormai si sentono svizzeri. Ciò vale anche per molti slavi, russi o polacchi. Anzi in Svizzera puoi mantenere anche la cittadinanza d'origine. Ciò non vale per la Germania, dove perdi la tua ed è più difficle averla (ci sono più condizioni). E non è che in entrmbi questi paesi manchino partiti xenofobi o razzisti. Concedere la cittadinanza agli immigrati che vivono danoi da anni è sacrosanto (sempre che rispettino le regole, anche perchè l'immigrazione non è del tutto negativa, porta forza lavoro giovane che paga i contributi (insieme ai precari)...altrimenti il nostro sistema pensionistico collasserebbe 8 ma forse accade lo stesso). il nostro problema più grand eè che l'immigrazione è un fenomeno recente...Inghilterra, Francia e altri la conoscono da quasi un secolo...ma l'avete vista la nazionale francese o olandese??

Donato G., Como Commentatore certificato 24.11.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In ogni caso, al di là delle strategie di distrazione di massa, ben venga l'applicazione in Italia dello IUS SOLI!

Il MoVimento dovrebbe confrontarsi internamente per definire una posizione comune sulle seguenti questioni: "immigrati" e "italiani di seconda generazione".
Nel nostro NON STATUTO l'adesione al MoVimento è concessa solo ai cittadini italiani .... anche se in molti meetup sono accolti molti attivisti stranieri che da anni risiedono e lavorano in Italia!

Luigi Napolitano 23.11.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano ha fatto strabenissimo; in questo periodo di grande crisi, il rischio e pretesto più pericoloso (già verificatosi col nazifascismo) è proprio quello di dare la colpa agli immigrati stranieri che non c'entrano un cazzo con la recessione globale in essere. Ciao.

sandro g 23.11.11 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma perche' questo Primo Statale non si ritira a dar damangiare ai piccioni ???

i soldi gli arrivano gia' abbondanti quindi,
da buon animalista

VAI a sfamare sti cazzo de piccioni !!!

Disoccupato 35 23.11.11 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sembra talmente facile capire il motivo !
ma noi con chi abbiamo questo debito pubblico ?
con gli africani , con gli esquimesi, con i lapponi?

eh eh eh !!!

le regole europee vanno accettate nella buona e cattiva sorte! se no, autarchia e aparthaid !!!
ma secondo le teste di merda verdognole ....si potrebbe fare?...magari con il 13% di 2000miliardi
di debito in mano ASIATICA-MADE IN CHINA !!!

L'ITALIANO ATTUALE, e quello meno attuale...
è diventato il più coglione del mondo!
su questo non ci sono dubbi !

ps. sarà per questo che quell'emerito idiota di larussa che voleva acquistare quei cacciabombardieri? ....la guerra al mondo intero!

eh! in che mani stavamo...e ancora non se so tolti
dalle palle...del tutto!

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 23.11.11 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Per diventare cittadino italiano chi è nato sul suolo italiano deve fare domanda a 18 anni al Presidente della Repubblica

non è che Napolitano è stanco di dover apporre tante firme e quindi chiede un iter diverso?

euro europeo 23.11.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Prchè Napolitano tira fuori ora la cittadinanza agli immigrati di seconda generazione (sacrosanta)?
Forse perchè finalmente c'è la Lega fuori dalle palle!

Se riescono ad infilare questa norma (storica) in mezzo alle tante mazzate economiche che ci aspettano, ben venga.. Appunto perchè la proposta viene da Napolitano, non c'è da temere che l'idea distragga il dibattito (?) politico

Tra l'altro, pensateci: il voto agli immigrati abbatterebbe il voto degli xenofobi, forse persino sotto al quorum. ci toglieremmo i leghisti dai piedi per sempre!

RJ


Personalmente non avrei nulla in contrario a condividere la vita con uno straniero. Già lo faccio. Il mio dirimpettaio è marocchino; quello che lo ha preceduto era tunisino. Brava gente; d'altronde, come noi, anche fra di loro molti sono bravi e molti no.
Ma il discorso ora è diverso. Siamo sessanta milioni. Nella mia città il 30% dei bambini è straniero. Al loro tasso di crescita, significa che anche se da domani non entrasse più nessuno, fra quindici anni gli italiani saranno la minoranza. Questa cosa un po' mi spaventa. Sarò stupido? Forse si. Razzista? No. Proprio no.
C'è un esempio su questo pianeta, uno solo, dove tante culture diverse riescono a convivere pacificamente, ad integrarsi e ad andare d'accordo? Io non ne trovo uno, ma forse il mio mappamondo è difettoso. L'America forse? Dove in ogni città ci sono almeno trenta ghetti (uno per cultura) e, salvo le città più cosmopolite, si odiano tutti fra di loro?
La Francia, che ogni sei mesi viene messa a ferro e fuoco da rivolte?
E con che criterio decidiamo di aprire ancora le porte? Usando la scusa dei lavori che nessuno vuole più fare? Oggi anche gli stranieri sono disoccupati. Li facciamo venire solo per poi sfruttarli a lavorare in nero in qualche azienducola, naturalmente a costi stracciati?
L'Italia è grande, ma è piena. Anche Beppe lo ha precisato (e mi ha trovato d'accordo). La Francia ha il nostro stesso numero di abitanti, ma nel doppio del territorio.
E' vero, c'è tanta brava gente nei paesi poveri, ma sono tanti. Troppi. Se concedessimo la cittadinanza a tutti cosa pensate che succederebbe? Chi sceglierebbe di vivere in mezzo ad un deserto, quando gli si offre Firenze o Roma o Bologna?
Perché, invece, non facciamo una volta per tutte qualcosa di serio per aiutarli dove si trovano? Insegnare loro a fertilizzare le terre, creare barriere di alberi per arrestare l'avanzata del deserto e cose simili?
Questo è il vero egoismo, la vera chiusura.
Nessuno lascia il proprio paese, se non ci sta male

Flash Gordon 23.11.11 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

<<...sono anni che auspico che questo tema sia trattato in modo ragionevole, legale, e soprattutto umano. Prima di ricevere questo incarico avevo già deciso di parlare di integrazione. Lo faccio ora a
maggior ragione». (A. Riccardi)
http://www.santegidio.org/index.php?pageID=64&id=8693&idLng=1062

simone severi 23.11.11 20:47| 
 |
Rispondi al commento

E facendo come dice Napolitano non faremo altro che invitare mezzo continente africano a far figli in italia. E bravo Napo! proprio quello che ci voleva, nuove case, nuove strade, nuovo cemento ... 60.000.000 siamo troppo pochi.
Presidente, permetta una domanda, ma lei e scemo di suo o è dovuto all'età?

elena m. Commentatore certificato 23.11.11 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano sollecita il provvedimento per concedere la cittadinanza agli stranieri ,perchè questo è l'obiettivo:ottenere i voti degli immigrati.Francia o Spagna purchè se magna.Pur di andare al governo e prendere il potere va bene tutto.Gli Italiani? Chi li conosce?

francesca battisti, nonantola Commentatore certificato 23.11.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento

ANDATE AFFANCULOOOOOOO!!!!!!

SIETE COME LA LEGA

UN TUMOREEEEEE MALIGNO

VIVA NAPOLITANO 23.11.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi è venuta un' idea !!!!!!!! Se le aziende delocalizzano, perchè in India con 800€/mese assumi un ingegnere laureato col massimo dei voti in università prestigiose. Perchè anche noi italiani che siamo i datori di lavoro dei politici non possiamo delocalizzare ?????????? DELOCALIZZIAMO I POLITICI !!!! Con 1000€/mese a persona in India assumiamo ingegneri, avvocati, economisti, tutti laureati con master e CV stratosferici e rottamiamo i nostri 60enni con la maturità se va bene!! Direi che è un bel risparmio!!

Giovanni Antani 23.11.11 20:35| 
 |
Rispondi al commento

sapete a quanto ammonta l'assicurazione auto qui in italia? a napoli stiamo intorno ai 900-950 euro per la semestrale su auto di piccola cilindrata come le mille se intestate ad un neopatentato.. che schifo! se non è truffa questa non so proprio su chi dovrebbe indagare la guardia di finanza!
sapete a quanto ammonta il prezzo di un pacchetto di sigarette? propongo due marche principali:per le malbolro siamo a 4.70. per le diana rosse arriviamo a 4.20. (sono solo degli esempi) quando incominciai a fumare nel 2007, costavano quasi 2.50 in meno! dicono che parte sia devoluto alla ricerca contro il cancro,dicono che la causa del vizio sia la nicotina,un pesticida! che viene spruzzato sulle piante di tabacco per uccidere insetti e parassiti che altrimenti divorerebbero le foglie!
ma Philup morris ha mai sentito parlare di agricoltura biologica? quanti esempi di piante delicate che ci sono nel mondo coltivate senza pesticidi e che sono meglio di quelle che invece lo usano? si vede che per non perdere il cliente non ne fanno a meno! cmq io ho notato che obama quando tiene i discorsi e la nazione e contro di lui, lui ride! che li prenda per il culo? e il fatto della cittadinanza,io lo avevo detto:DARANNO LA CITTADINANZA AGLI IMMIGRATI,IN CAMBIO DI FANTASTICI CIMELI DI PLASTICA! quando lo dissi in svariati commenti si parlava di REFERENDUM E NUCLEARE! verificate pure se vi va! Napolitano sene deve andare! non lo sopporto mi sa di alcol epossidico.. monti e manipolato da qualcuno che sta al disopra di lui! e di chi possa essere ho un a vaga lista di idee:1)Un francese?,2)un italiano mafioso?,3)un Americano?,4)qualcuno dalla bce? 5)Qualche nord africano? 6)Gli illuminati? cmq adam cadmon in un suo video parla di ordigno nucleare su una città capitale,e guarda caso quanto si parla di nucleare di questi tempi? uff! saluti!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 23.11.11 20:26| 
 |
Rispondi al commento

proporre cittadinanze facili , è una cretinata. io sono assolutamente contrario a questa proposta. possibile che siamo sempre in controtendenza??? tutti gli altri stati europei piu sviluppati del nostro e che hanno subito una marea di immigrazione e che hanno gia percorso questa strada stanno facendo marcia indietro perchè è stato un fallimento colossale. e ciò sta portando al dilagare della destra estremista(finalndia,paesi bassi, francia, svezia, danimarca). ci sono premier come cameroon e la merkel che hanno detto che è stato un errore imboccare questa strada e noi cazzo in italia stiamo per fare la solita cazzata. ma si può essere così imbecilli?? distruzione dello stato. a questo punto tirateci direttamente una bomba atomica

Luca Montarani (vandamme84), San Martino in Campo Perugia Commentatore certificato 23.11.11 19:53| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matteo hai proprio ragione.
Pemso purtroppo che la stragrande maggioranza degli italiani (quelli che non attingono le loro notizie da Grillo, Travaglio, Santoro, ecc) abbocchino come sempre agli ami.

umberto santacroce 23.11.11 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Sara sicuramente una arma di distrazione di massa caro Beppe ma dopo tanto tempo i vari Bossoli, Borghezio e Merdaroli nn compariranno piu come rappresentanti del governo italiano che tengono per le palle Berlusconi ma come le merde fasciste e razziste quali sono.
Una cosa giusta è giusta a prescindere dal momento e nn credo che fare una legge che permettera a tanti extracommunitari di uscire dal getto e di conoscere finalmente i loro diritti sia una cosa sbagliata visto che potrebbero voler uscire dal nero e mettersi in regola

Erald P. Commentatore certificato 23.11.11 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quoto in toto il post.
Chi pensa di risolvere il problema immigrazione chiudendo le frontiere è un idiota.
La soluzione è integrazione. Ma perchè gli immigrati si integrino c'è bisogno di promuovere l'integrazione. Dunque è giusto agevolare un immigrato ad ottenere la cittadinanza italiana ma a patto che lui conosca la lingua e almeno i principi costituzionali. Questo comporterebbe l'uscita degli immigrati da una ghettizzazione (alle volte anche autoimposta).
Certo il processo non è immediato, ci vorranno generazioni. Ovvio che se neanche un bambino nato sul suolo italiano ha la cittadinanza che senso di appartenenza vuoi instillare?
Concordo comunque che non era la priorità del momento e a crear maretta per questo motivo sono tutti che ci guadagnano. Però bisogna ammettere che questo è un tema di assi più ampio respiro politico, economico e sociale rispetto alla solita (purtroppo) trita e ritrita notizia di corruzione.

Antonio P Commentatore certificato 23.11.11 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei solo sapere tutti quelli che sedevano sulle poltrone d'oro dov'erano e che cosa hanno fatto per ridurci in questo pantano.
Adesso si stanno arrampicando sugli specchi
ma non hanno le unghie abbastanza dure per non scivolare.
Peccato che ancora una volta toccherà a noi
ONESTI pagare.
La storia si ripete come sempre .......
Audrey

adriana moro 23.11.11 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ha scritto il mio pensiero preciso in merito alla sortita di Napolitano

lorenzo sarno 23.11.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ALTRA,ANZI ENNESIMA DISTRAZIONE DI MASSA,PER FAR PASSARE L'AUSTERITY,E CHISSA' COME ANDRA'A FINIRE,ANZI GIA' ME LO IMMAGINO
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 23.11.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori