Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Italia del Fango


Genova devastata
(00:29)
Genova_inondazione.jpg

Oggi mi sento impotente. La distruzione di Genova era annunciata. E io non ho potuto fare nulla. Ho visto la mia città trasformata in fanghiglia con le auto che cadevano sul porto insieme alla pioggia e ai morti sapendo che si poteva evitare. L'Italia del Fango sta mostrando la sua faccia, il suo ghigno, il suo sberleffo. L'Italia Senza Giustizia che manda in galera chi denuncia. L'Italia Senza Legge con un Parlamento incostituzionale, presidenti di Regione illegittimi, al terzo e al quarto mandato consecutivo, come Formigoni, Errani, Iorio. Dove sono i magistrati? Dove la Corte Costituzionale? Il cittadino è solo, senza riferimenti, senza informazione, senza rappresentanti. L'Italia del Cemento lo sta seppellendo vivo. Non c'è governo, non c'è opposizione, ma un comitato di affari che si spartisce il Paese senza vergogna. Nel prossimo Parlamento non uno di questi senatori e deputati deve presentarsi. Camera e Senato vanno svuotati come secchi di merda.
Il Colle ha detto su Genova "Capire le cause!". La causa è una classe politica di cui Napolitano fa parte dal dopoguerra, da 66 anni! A Roma il Pdmenoelle va in piazza per "Ricostruire l'Italia" insieme all'Idv e con la partecipazione straordinaria dell'ebetino di Firenze. Ricostruire? Bersani dovrebbe cambiare nome alla manifestazione, chiamarla "Distruggere l'Italia". Questa finta opposizione che vuole la Tav, la Gronda, che ha cementificato la Liguria, che ha in Regione Burlando e come sindaco di Genova Marta Vincenzi, ci prende pure per il culo?
Il senso di estraniamento, di solitudine del cittadino che non ha più nessuno dalla sua parte non so a cosa porterà. In Val di Susa hanno arrestato due ragazze incensurate che prestavano soccorso ai manifestanti. Donne che erano lì, a Chiomonte, per evitare lo sfacelo del territorio. Erano lì anche per i morti di Genova e della Lunigiana. Chi arresteranno ora per disastro colposo? I meteorologi? Il maxi emendamento pagliacciata preparato in una notte dal governo per evitare il fallimento economico del Paese prevede agevolazioni fiscali sul project financing per le Grandi Opere. Persino di fronte al default dell'Italia non si arresta questa bulimia criminale, questo pasto immondo dei partiti sul corpo della Nazione. L'aria è gonfia di pioggia e di rabbia. Genova è tagliata in due come il Paese. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Faide

Faide - di Biagio Simonetta
L'impero della 'ndrangheta.
Acquista oggi la tua copia


lasettimanabanner.jpg

5 Nov 2011, 14:00 | Scrivi | Commenti (895) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

INSISTERE PER ANDARE AD ELEZIONI SIGNIFICA DARE MAGGIORE POTERE CONTRATTUALE A BERLUSCONI, CHE, A QUESTO PUNTO, HA MAGGIORE FORZA PER INSERIRE NEL GOVERNO I SUOI MINISTRI PIù FIDATI PER CONTINUARE A FARE DANNI IN ITALIA...TI PREGO ... DI PIETRO ... NON FARE COME SCILIPOTI...APPOGGIA IL GOVERNO MONTI E BATTITI PER INSERIRE MINISTRI BRAVI CHE FACCIANO GLI INTERESSI DELL'ITALIA: DISTRIBUENDO RICCHEZZA E CREANDO LOE CONDIZIONI PER LA RIPRESA DEI CONSUMI E, DI CONSEGUENZA, DELLO SVILUPPO PRODUTTIVO. Grazie

Stefano Claps 11.11.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento

litalia ha fatto il debito E ALLORA?
ci stanno prendendo in giro tutti,
leuropa vuole un salto liberista in
modo che i pochi ricchi possa schiavizzare
il resto della gente specialmente ora
con questa emigrazione enorme. litalia
puo negoziare il ripagamento del debito
da un punto di forza (come dove e quando)
come faccio io con i miei creditori

cesare plebani 11.11.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento

I cento o più seggi occupati dai deputati in seguito al "premio di maggioranza", ora devono essere lasciati liberi in quanto è venuto meno il presupposto che giustifica la loro esistenza.
...o no?!
Quale scenario si realizzerebbe?
Ciao!

pierangelo berghi 10.11.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

certo è davvero vergognoso il blog della censura andate a fare in culo!!!

agostino m. Commentatore certificato 10.11.11 17:44| 
 |
Rispondi al commento

ho 60 anni e non ricordo di aver visto altro che nani al governo..; nani attenti solo alle loro piccole cose e come tutti i nani, per sembrar più alti non possono far altro che circondarsi di nani ancor più piccoli ( ieri sera ho assistito sul programma delle Iene al raccapiccio culturale di chi ci guida e decide per noi.... parlamentari che non sanno cos'è uno spread,cos'è il deficit .. ma cosa voteranno in parlamento quando si tratta di decidere per noi se non sanno di cosa si parla??).
Piccoli uomini..... che , haimè, non hanno che piccoli "testicoli" anche ora che veniamo derisi da quell'altro piccolo uomo di sarkozy ( giocoforza scritto in minuscolo) che si diverte con quella gran gnoccolona della angela merkel a fare il "vicedirettore" dell'Europa e a redarguirci sul da farsi???? se invece di aver piccoli testicoli li avessimo belli tosti ,come chi davvero governa dovrebbe avere ,avremmo risposto al " duo di piadena" di provare a farci "fallire"
così poi dividendo per due i nostri debiti ci godremmo lo spettacolo dei fuochi d'artificio che Francia e Germania dovrebbero fare.. ma che paure abbiamo??? ma quando mai ??? ma chi si può permettere di farci fallire??? o di darci lezione??? e allora xchè dobbiamo inchinarci e assecondarci a queste due mezze calzette? La cosa grave resta l'ignoranza di chi ci governa come diceva mio padre " il problema sta nel manico" .
Perchè in Parlamento non si siede solo chi ha i titoli x sedervicisi?? facciamo che chi va in Parlamento debba avere requisiti minimi.. che so? una laurea.. la prova d'aver superato un esame d'idoneità?? è obbligatorio per i mediatori, x un medico, un'avvocato, un'ingegnere ..tutte figure che certamente possono fare meno danno di una "Capra" che ci rappresenta in Parlamento

marzio malcisi 10.11.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento

E' spiacevole vedere l'assenza dello stato dai luoghi alluvionati, assenza dell'esercito e degli alpini impegnati in altre missioni, ora che servono a noi i Italia, non ci sono. Di questo nessun mezzo televisivo ne parla,è veramnte vergognoso.


Un insegnate precaria, anzi molto precaria grazie a M. S. Gelmini

Marisa Fazio 09.11.11 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Mio cognato e' un veterinario. Venerdì ha perso 20 anni della sua vita e i suoi risparmi durante l'esondaxione del Fereggiano. Dopo qualche attimo di sconforto durante il qualche ha appoggiato la testa contro un muro piangendo disperato si e' rimboccato le maniche e ha cercato di recuperare il salvabile . Bisogna ringraziare sinceramente i cittadini di tutte le eta' che si sono sporcati di fango fino alle orecchie per aiutare chi ne aveva bisogno

Michela bassi 07.11.11 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Esondazione del torrente "Tereggiano"
A Quezzi avete costruito condomini interi dentro l'ex alveo del torrente, tra i ponti-passerella ci sono interi condomini... il Tereggiano, grande e largo a monte di Quezzi, è stato ridotto - poco a valle e poco prima di dove è esondato - stretto a budello lungo la strada; era pieno di alberi cresciuti all'interno, aveva l'alveo in più parti in fase di scavo verso la montagna, anche per ostruzioni locali lato strada e conseguenti rimbalzi del flusso verso la parete della collina e da lì verso la strada dove - vorticoso - è uscito. Se dentro ai torrenti ci si infilano i condomini, se ci si fanno i basamenti per i chioschi pensiline autobus, se nascono piante, se ci buttate la rumenta anziché in discarica... per favore... si faccia un mea-culpa locale.

alfa beta, Milano Commentatore certificato 07.11.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Vivo nelle Cinque Terre, ciò che è successo ha molte cause: cinghiali (importati x la gioia dei cacciatori) l'abbandono del territorio,il cemento e metterei anche l'asfalto, perchè se non si fa manutenzione agli scarichi delle strade...
Purtroppo devo denunciare una tendenza pericolosa cioè che la soluzione a tutto questo è il cemento.

mine strina Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.11 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marta, rinuncia al tuo stipendio e lo stesso dicasi per i tuoi assessori e donatelo alle famiglie che hanno perso i loro cari e poi DIMETTETEVI!!!

Marta, chiama il tuo amico BERSANI e digli di rinunciare al finzanziamento pubblico del PD x il 2011 e devolvere tale somma agli alluvionati e poi DIMETTETEVI!!!

Marta, prendi i tuoi assessori e i consiglieri comunali, i Rom che tutelate, i musulmani che vogliono la moschea e andate a spalare e puoi DIMETTETEVI!!!

BASTA MARTA; BASTA GERUNDIO; BASTA PD. TUTTI A CASA SUBITO!!!!

Mario Olmi 07.11.11 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo sintesi....io ho notato subito una cosa e cioè che è iniziato il solito scarica barile da parte del Sindaco, della protezione Civile, del presidente della Regione e così via!della serie la colpa morì fanciulla...io non c'ero e se c'ero dormivo..!insomma il solito Ping pong!...il rimpallo delle respondabilità da nord a sud da est a ovest!.
Quello chè emerge in modo chiaro è che questa massa di politici(tutti) da dx sx e centro, si sputtanano i soldi,in cazzate,in enti inutili, che non fanno nu.l.l.a....!salvo mangiare i soldi nostri.
Vertici,sottovertici,allarmi...fanculo!l'unica cosa che sanno sponzorizzare sono sagre,mostre di finta cultura,simposi,domeniche a piedi,parate militari,....basta c'hanno rotto le palle!!
Ci fosse uno che s'è alzato e avesse detto: è colpa mia!..avanti che iò gallo canti tre volte..rinnegheranno tutto!!
Voglio vedere quanti Sindaci,assessori, consiglieriPresidenti, ad ogni livello istituionale rinuncinceranno ai loro compesi, pur se tardivamente, mettere mano alle opere per la messa in sicurezza delle aree a rischio!..
Voglio vedere se i partiti Liguri rinuncerranno ai loro rimborsi elettorali"rubati" per anticipare la spesa delle opere!!!
E' 20 anni che ci "trombano" dicendonci che vanno fatti i sacrifici...inizino loro!infamoni!asservate le "pale" le potremo utilizzare al posto dei forconi!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 07.11.11 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Con il D.Lgs 112/2008 è stato istituito l'ISPRA Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale, (che accorpa le vecchie APAT, INFS e ICRAM), all'ISPRA si devono aggiungere: le ARPA (Agenzie regionali di Protezione ambientale)e le APPA (agenzie Provinciali di protezione ambientale. Tutte Agenzie che si occupano di monitoraggio e studio dell'ambiente. Ma non basta: abbiamo il CNR, la Protezione civile. Tantissima gente impegnata a studiare, a monitorare e ... e poi? A che servono questi studi? Vorrei proprio sapere quali sono i risultati di questi studi. Qualcuno sa dirmelo?

Sonia R. Commentatore certificato 07.11.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Forse mi sarà sfuggito; forse i mezzi di informazione non hanno dato risalto; forse per pudore o paura non hanno avuto il coraggio di presentarsi. Ma i CONSIGLIERI: comunali, provinciali, regionali; gli ASSESSORI: comunali, provinciali, regionali; PRESIDENTI, VICE, DIRETTORI GENERALI, VICE, VICE DEL VICE DEL VICE, di Genova non c'erano a spalare il fango mentre migliaia di giovani, anziani, bambini si davano da fare per riparare un disastro del quale LORO sono stati i principali artefici. Forse erano troppo impegnati a discutere sulle decisioni da prendere affinché la prossima alluvione potesse fare più danno di quella attuale. Beninteso con la corresponsione dell'immancabile gettone di presenza.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 07.11.11 14:08| 
 |
Rispondi al commento

...siamo fatti o no per il 70% di acqua? AH AH AH AH AH

Carlo R. Commentatore certificato 07.11.11 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Ah ah ah ah. E' già qualche anno che mi batto per la tutela del Parco Regionale dei Castelli Romani (si sta trasformando in una discarica abusiva e ogni volta che piove ...frana qualcosa)... ma non mi si fila nessuno. Caro Beppe con la tua Genova stai messo peggio di me ...ah ah ah ah

Carlo R. Commentatore certificato 07.11.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento

dare, avere, prendere, restituire, indennizzare, possedere, accumulare, ereditare, crescere, estendere, incorporare, ecc. : tutti nomi della stessa maledetta matrice originaria, il mio potere sull'altro. Se non cambiamo l'essenza della nostra vita, che andremo a vivere per viverla e basta, nulla cambierà e ci distruggeremo; ma forse é giusto cosí!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Premetto di essere un giovane avvocato e di aver letto soltanto oggi l'articolo "moria di avvocati" pubblicato a ottobre 2010.
Non nascondo la mia amarezza e delusione per l'idea molto negativa che si ha verso gli avvocati.
In particolare, la proposta di ridurre drasticamente il numero di avvocati danneggia soltanto i giovani avvocati a tutto vantaggio degli avvocati ricchi e anziani e dei loro figli che possono contare su uno studio già avviato.
Infatti non si capisce bene in base a quale criterio il movimento a 5 stelle vorrebbe ridurre il numero di avvocati: reddito conseguito? o che altro? Complimenti.
Così un giovane avvocato, filio di nessuno, che ha investito sulla sua formazione professionale (frequentando corsi di aggiornamento, con tutti i sacrifici economici conseguenti perchè i corsi si pagano) e che guadagna anche quel poco che gli consente di avere una vita dignitosa è costretto a chiudere i battenti, mentre un figlio di papà avvocato (ricco e affermato) ha la strada spianata. Non c'è che dire, logica cristallina.
In questo modo non si fa altro che creare una casta ancora più potente.
Giovani avvocati che ormai sono allo stremo, costretti a versare contributi alla cassa forense quasi raddoppiati rispetto a 3 anni fa per avere poi una misera pensione (se mai ci arriveranno).
Costretti a dover subire dagli avvocati potenti che, avendo la legge dalla loro parte, fanno soltanto i loro interessi cercando di rafforzare ancor di più la loro posizione.
E io che credevo di aver trovato nel movimento a 5 stelle un valido rappresentante delle mie idee.
Fino a ieri il movimento 5 stelle poteva contare su quattro voti nella mia famiglia: oggi zero.
Pazienza, mi toccherà votare un altro partito o movimento

Pietro Rossi 07.11.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre a mandarli via in modo non cruento occorre che loro restituiscano il maltolto. Come Zaccheo nel Vangelo di Luca: "Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri e, se ho defraudato qualcuno di qualcosa, gli restituirò quattro volte tanto" Non c'è pace senza giustizia e oggi la giustizia ce la siamo dimenticata nel cassetto.

Enrico Sacchi 07.11.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa ridere quando dicono che la colpa non è dei politici,siamo noi o loro che devono mantenere la cosa pubblica?Tra Casella e Busalla è crollata la strada provinciale portandosi dietro tubature del gas e quantoaltro,diverse persono avevano denunciato lo stato del manto stradale da diversi anni ,senza che nessuno foswse mai intervenuto,ora è successo il patatrac,diverse centinai di persono passano tutti i giorni su quella strada ignari dello stato del manto stradale sottostante,è stato un miracolo che non siamo qui a contare altre morti,in questi casi di chi è la colpa?DI CHI DEVE CONTROLLARE ED è PAgato PER farlo .o DI NOI COMUNI CITTADINI che abbiamo SOLO LA COLPA DI PERCOlerle CERTE STRADE,FIno A NON POCHI ANNI Fà SI PREOCCUPAVANO SOLAMENTE DI FAR PASSARE LA BRETELLA DA cASELLA CHE LOGICQAMENTE PERMETTE AI CARI POLITICI UN MAGGIOR INTROITO PREOCCFUPANDOSI SOLO DEI teu PORTUALI,MENTRE NOI SOTTO IL SEDERE AVEVAMO UNA BOMBA INESPLOSA,VENGONO POI IN TV A FARE DISCORSI DI CIRCOSTANZA PENSANDO CHE LA GENTE SIA PERSUASA .sE CI SONO RESPONSABILITà DEVONO PAGARE.

franco spallasso 07.11.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
io credo che non si possa dare sempre e solo la colpa alle Istituzioni. Se noi cittadini fossimo piú consapevoli, piú attenti, piú informati e maturi, anziché pensare sempre e solo al calcio o al gossip, forse, e ripeto forse,fra 50 anni avremmo dicerto delle Istituzioni e dei rappresentanti degni e in grado di rappresentarci. Insomma da un limone secco non esce succo. Noi Italiani, per la maggior parte di noi(ipocrisia a parte, cioé il volontariato solo dopo il disastro) diciamocelo francamente, contribuiamo allo sfacelo, al dissesto, al degrado del nostro oramai ex "Bel Paese". Noi per primi non aprezziamo e non amiamo quel fantastico tesoro natuarale ed artistico che il passato ci ha lasciato, per noi é solo business, ingordigia, aviditá, siamo ottusi. Ma come: le lavatrici, le lettine, i divani, le gomme, le bottiglie e le immondizie abbandonate, le carte, i giornali, le gomme da masticare, le sigarette, ... chi le butta nelle strade, nei fiumi, nei boschi, nelle spiagge, o nei nostri mari?! Le Istituzioni?! Ma per piacere, vergognamoci! Perché invece di lamentarci sempre e solo dopo le catastrofi non facciamo prevenzione noi cittadini e anche del volontariato nelle scuole ad insegnare ai giovani un pó di senso civico, il senso di appartenenza, il saper convivere con la natura e rispettarla?! Perché non sappiamo fare nulla di tutto questo nemmeno noi adulti! La colpa non é sempre e solo degli altri, non serve andare in chiesa e confessarsi per poi ricominciare a peccare. Siamo un popolo da resettare, se vogliamo dirla ai giorni nostri. Prendiamo amaramente e smeplicemente atto! Rispettiamo le persone morte cominciando noi stessi per primi a ricostrurci da dentro per sperare di poter garantire un futuro migliore a chi é sopravissuto! Saluti

STEFANO M 07.11.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Il cambiamento climatico, checché ne dicano alcuni, è a mio avviso più che evidente e se è vero che dipende in parte o in tutto dall’attività umana… beh, è ora di darci una regolata. E ai più sordi e sensibili al sol denaro sarà il caso di evidenziare i costi che ogni anno siamo costretti ad affrontare per soccorrere, pulire, ricostruire e quant’altro è necessario a risistemare le zone colpite. Non è possibile, come gli uomini della pietra, avere paura del prossimo temporale! E in questo frangente non me la sento di prendermela troppo neanche con quelle autorità che avrebbero sottostimato l’allarme della protezione civile. Ma c’è un allarme a settimana in questo periodo! Come si fa a stabilire quanto è serio e quante probabilità ci sono che si verifichi un disastro? Chiudiamo scuole, uffici e strade ad ogni nuvolone nero che appare all’orizzonte? C’è, invece, da lavorare seriamente sul territorio, ricominciare a preoccuparcene con amore e attenzione costante, riducendo le ferite di cemento che stanno soffocando acque e vegetazione, ristabilendo un equilibrio che è l’unica via per garantire a questo pianeta una vita in cui sia presente anche la nostra.

Robin 07.11.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento

HANNO UCCISO UN SOGNO

Mi sento un fantasma mentre guardo con rabbia e paura le acque del Fiume Tesina invadere ancora una volta i campi di Trambacche. Il livello del Bacchiglione è altissimo, spaventoso.
Questa terra, questa casa, rappresentano il sogno di tutta la mia vita, realizzato con mutuo e grandi sacrifici.
L’alluvione del 1° novembre 2010 ha portato via le mie 9 caprette, le mie due asinelle, il pony e quasi tutte le galline che si erano rifugiate sugli alberi. Amici, fratelli, non semplici animali. Ho cercato di salvare i miei animali e ho rischiato di annegare. Era terribile sentire le caprette piangere come bambini mentre le acque vorticose e scure del Bacchiglione se le portava via. In 15 minuti le acque del Bacchiglione sono esondate e hanno coperto tutto sotto 1.70 di acqua.
Non è stato il fiume a uccidere i miei sogni, non è stata la calamità naturale o il fato, ma l’incuria e l’arroganza degli speculatori e dei politici ciechi che preferiscono guadagni immediati al rispetto e al benessere del territorio e dei cittadini.
Non è stato il fiume ad uccidere i sogni di tanta gente ma l’arroganza e l’egoismo degli uomini che continuano a trattare la natura e gli animali come oggetti creati per soddisfare la propria sete di ricchezza e di potere.
I terreni allagati 15 giorni fa sono ora coperti da fango inquinato che renderà impossibile coltivarli per almeno due anni .
Sono morti più di 200.000 animali negli allevamenti, più tantissimi animali domestici di privati, più gran parte degli animali selvatici. Una carneficina. E qual è la preoccupazione dei cacciatori? Quella di poter ritornare a cacciare al più presto.
Le alluvioni non si ripetono più a distanza di 20 o 30 anni ma di 15 giorni, un mese, e questo è davvero spaventoso.
Se non sarà fatta una politica seria per l’assestamento del territorio dal punto di vista idrogeologico e non solo, sarà molto difficile aver voglia di continuare a lavorare, a vivere e a sognare nelle zone alluvionate. Ques

GIORGIO MATTOSCHI 07.11.11 07:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Doloroso tributo da pagare ai cambiamenti climatici".
Ma se il presidente della repubblica ha fatto questa affermazione cosa potevano dire il nanetto impotente e il resto dei cantastorie mascherati da classe politica?
Vedrete che qualcuno dirà che la colpa è di chi non va in piscina ad imparare a nuotare.

Alla prossima tragedia.

mario massini, roma Commentatore certificato 07.11.11 06:34| 
 |
Rispondi al commento

Stavo cercando notizie relative alla attuale situazione dl fiume Pò e ho trovato il risultato delle analisi dell'acqua del fiume rilevate dall'A.R.P.A quest'anno.
Roba da piangere, fitofarmaci, idrocarburi, benenzene, metalli come rame,selenio,mercurio,cromo, uno schifo, guardate un pò con i vostri occhi.

http://www.arpa.emr.it/cms3/documenti/ferrara/ssa/acque_superficiali/11/2011_01000700.pdf

Quinto grigatti 07.11.11 02:12| 
 |
Rispondi al commento

non si è vista nessuna forza militare ad aiutare la popolazione della Liguria, la Protezione Civile è presente SOLAMENTE per i piani di contenimento delle alluvioni !! Il Presidente del Consiglio è invisibile, Il Ministro delle Infrastrutture è muto, il Presidente Italiano è assente...
I Vergognosi politici di Roma solo arroccati nei palazzi di Governo a decidere come costituire una ennesima maggioranza oramai non più rappresentata dal popolo ma dai loro stessi interessi nell'arrivare a file legislatura.

mauro d. Commentatore certificato 07.11.11 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Marta (la sindaco),
che si lamenta dei "tagli" e non può far pulire i torrenti, e i cassaintegrati di Ansaldo, Fincantieri, Finmeccanica? o gli extra comunitari e i Rom che hanno avuto gratis lo spazio per la moschea? o i carcerati che chiedono l'amnistia?... e già questi non ti danno le mazzette, ma soldi per le notti bianche dove arrivano i Vecchioni, Vasco Rossi, Venditti a 1 milione di euro questi qualcosa ti lasceranno, o no? ( a pensar male si fa peccato ma qualche volta si ha ragione).
Oppure per comprare le cag.... di Renzo Piano come opere d'arte e pagarle milioni di euro per poi lasciarle marcire e pagare per demolirle? ... ma non erano opere d'arte? allora per questo i soldi si trovano. Anche per assumere 5 assessori non eletti a 15.000 euro al mese, più i benefits.
Poi se arriva l'alluvione si entra in stato di calamità e arrivato tanti, tanti milioni di euro da Roma e li puoi dividere come a te più piace ( sei un amico e hai votato x me ecco i soldini, non sei dei miei e allora la perizia diceva che non hai avuto nulla solo un po' di fango).
Non ha certo detto lascio il mio stipendio e quello degli assessori per le vittime, ma quando mai.
Ha detto agli alluvionati andate da parenti o amici.... ma per i Rom al campo nomadi (hanno tutto gratis, luce,gas,acqua, scuola bus, RSU ecc.) ha subito trovato una sistemazione all'asciutto e al coperto.
Oggi i tifosi del Genoa, visto che non si è giocato la partita Genoa-Inter, si sono presentati i 3000 della Gradinata Nord con maglietta e sciarpe della squadra ad aiutare le famiglie alluvionate a pulire negozi, appartamenti, strade ecc... non c'era neppure un extra comunitario che chiede aiuto alla Caritas e altri enti.
SONO INDIGRATO,MOLTO INDIGNATO.
...anche perché tra qualche mese quando ci saranno le elezioni si saranno dimenticati tutto e così si prosegue come prima.
Scusa lo sfogo.
Ciao a presto
Molmi

Mario Olmi 06.11.11 23:44| 
 |
Rispondi al commento

MARTA E BURLANDO DIMETTETEVI!

...per via delle scuole aperte è morta una mamma che andava a prendere suo figlio + altri bambini, se le scuole restavano chiuse con tutta quella pioggia i bambini se ne sarebbero stati a casa a giocare alla playstation....
....poi un nubifragio non è che arriva tutti i giorni, la gente cosa vuoi che ne sappia di "allerta 2"???
...diciamo invece che il sindaco e il presidente della regione dovevano allertare maggiormente trammite i media soprattuto dopo aver visto i casini alle 5 terre, indicando bene come ci si doveva comportare e nelle zone a rischio si dovevano bloccare molto prima le strade...



Martedì 8 Novembre: Si invitano tutti i cittadini di Genova alle ore 13:30 di fronte a Palazzo Tursi per assistere alla seduta comunale.
Si ricorda che non si ha bisogno dell'invito per assistere (civilmente) alla seduta del Consiglio Comunale. Chi ha veramente a cuore la nostra Città, a prescindere del proprio schieramento politico Martedì 8 Novembre alle 13:30 interverrà con la propria presenza.

Simone S., Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 20:20| 
 |
Rispondi al commento

ONNapolitano vuole "capire le cause".. ma te le ha gia dette il tuo amico Berlusconi: "si è costruito dove non si doveva". E si, io penso che siate proprio amici, uno che ti firma uno scudo fiscale al 5% (cinque) secondo me è proprio un amico, se io vado a comprare un chilo di pasta pago l'IVA de 10% (dieci), invece gli evasori milionari solo il 5, poverini, compresa la depenalizzazione. ONNapolitano!!! se vuoi proprio fare qualcosa di utile vai a Genova con Manganelli, generali e colonnelli, e spalate il fango!!!
ONNapolitano!!! a te che piace tanto la TAV Torino Lione, (altrimenti il capo fassin... e chi lo sente poi) guarda come lavorano bene alla variante Bologna Firenze a Ripoli-Santa Maria Maddalena, frazione di San Benedetto Val di Sambro, crollano le case.
ONNapolitano!!! l'unica certezza che mi dai è che tu sei un COSTO per il CONTRIBUENTE ITALIANO !!!
ma non ti chiedo di dimetterti perchè potrebbero sostituirti con Letta o Schifani (con esperienza lavorativa presso Sicula Brokers), oppure con il miglior fattorino della confindustria: romano mortadella.

stefano60 06.11.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento

A soli 10 giorni dalla devastante alluvione del levante ligure e Lunigiana, dove in poche ore è caduta la stessa quantità di pioggia di un anno, succede la stessa identica cosa a Genova ( e lì in poche ore è caduto un terzo della quantità che cade in un anno ): è tutto normale o c' è qualcosa di strano ? ok alla cementificazione del territorio e al dissesto idrogeologico, ma la quantità d'acqua è stata eccezionale: o il clima si sta "tropicalizzando" o lo stiamo manipolando, controllando e violentando oltre misura. In ogni caso TUTTA la responsabilità è di un genere umano sempre più irresponsabile !

patrizia b. 06.11.11 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ribadire un concetto a favore di coloro che difendono l'operato di quella fessa di Marta Vincenzi che reputo una donna con un grado di intelligenza sotto lo zero. I provvedimenti da prendere nella situazione di allerta 2 e dopo le esperienze recenti nello spezzino e, soprattutto dopo la storia alluvionale nel genovese, erano solo 3:
chiusura delle scuole e degli uffici pubblici, chiusura dei negozi e messa in sicurezza della cittadinanza nelle aree più critiche e vicine ai torrenti, allontanamento dei mezzi di locomozione dalle strade a rischio.
Questi provvedimenti andavano messi a conoscenza immediatamente tramite mezzi di comunicazione e con l'intervento della forza pubblica affinchè fossero osservati da tutti.
Questi 3 punti fondamentali avrebbero reso, alla cittadinanza, la situazione molto grave dissuadendo quindi tutti dal non tenerne conto. Aver tenuto le scuole aperte ha invece portato il cittadino a non capire il rischio e da qui si evince il fatto che molte persone fossero in strada.
Ma ci vuole così tanto a fare il sindaco di Genova?
Cara Marta, ci sono tante menti umane superiori alla tua, fai un passino indietro e torna a fare la casalinga assieme alla tua giunta comunale e a quella regionale.
Sono contento che giorno dopo giorno, purtroppo nelle difficoltà e nelle morti, gli italiani capiscano chi ci governa e la leggerezza di come ci governa. Le persone che l'acqua ci ha strappato vanno vendicate nella maniera più semplice, mandando via questa casta con la stessa acqua nera assassina!

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 06.11.11 15:39| 
 |
Rispondi al commento

FATE SCHIFO !
MARTA VINCENZI E BURLANDO DIMETTETEVI!

...dei bambini e una madre è morta andando a prendere i figli a scuola e marta vincenzi dopo qualche ora ha sfacciatamente dichiarato di aver fatto bene a lasciare le scuole aperte per mandare i bambini a scuola perchè cosi facendo li ha protetti..
...capite? con ALLERTA 2 lei protteggeva i bambini bloccati nelle scuole!
...ci pisciano addosso e ci dicono che piove..
ma adesso ha piovuto troppo!!..

...con tutti i soldi che prendono non hanno nemmeno il coraggio di ammettere i propri errori, nemmeno davati alla morte e con tutte le tasse che paghiamo per ricevere manutenzione e servizzi noi dobbiamo pure ripulire e raccogliere i morti causati dai danni di quella irresponsabile vecchia stronza e di quell'ubriacono della regione che gira in contromano in autostrada....

i giornalisti leccapiedi si appellano ai cittadini per non fare polemiche, si cosi passa il tempo e poi ci si dimentica... ma andate affanculo!!!

un genovese antipartitico
iscritto al movimento 5 stelle


Credo che, dopo tutto quello che sta succedendo, sia ora di una svolta. Una svolta in tutti i sensi. Siamo un paese da rifondare non solo politicamente. Un paese che investe in cemento e cemento distruggendo alberi senza pensare al danno ambientale che si crea. Credo che Genova sia la prova palese che è il momento di invertire la rotta. Energie rinnovabili, auto elettriche ( o come quell che fece Ford ad inizio secolo, ad Etanolo di Canapa). Il mondo sta cambiando e dobbiamo farlo anche noi.

Leonardo T., Perugia Commentatore certificato 06.11.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

FATE SCHIFO !
MARTA VINCENZI E BURLANDO DIMETTETEVI!

...dei bambini e una madre è morta andando a prendere i figli a scuola e marta vincenzi ha dichiarato di aver fatto bene a lasciare le scuole aperte per mandare i bambini a scuola perchè cosi facendo li ha protetti..

...ci pisciano addosso e ci dicono che piove ma adesso ha piovuto troppo!!..

...con tutti i soldi che prendono non hanno nemmeno il coraggio di ammettere i propri errori e con tutte le tasse che paghiamo per ricevere manutenzione e servizzi noi dobbiamo pure ripulire e raccogliere i morti causati dai danni di quella irresponsabile vecchia stronza e di quell'ubriacono della regione che gira in contromano in autostrada....

ma andate affanculo!!!

un genovese antipartitico
iscritto al movimento 5 stelle

Acul utopiA Commentatore certificato 06.11.11 14:58| 
 |
Rispondi al commento

MARTA VINCENZI E BURLANDO DIMETTETEVI!

...dei bambini e una madre è morta andando a prendere i figli a scuola e marta vincenzi ha detto di aver fatto bene a lasciare le scuole aperte per mandare i bambini a scuola perchè cosi facendo li ha protetti..

...ci pisciano addosso e ci dicono che piovema adesso ha piovuto troppo!!..

con tutti i soldi che prendono non hanno nemmeno il coraggio di ammettere i propri errori e con tutte le tasse che paghiamo per ricevere manutenzione e servizzi noi dobbiamo pure ripuli e raccogliere i morti dei danni di quella irresponsabile e di quell'ubriacono della regione che gira in contromano in autostrada?

ma andate affanculo!!!

un genovese antipartitico
iscritto al movimento 5 stelle

Acul utopiA Commentatore certificato 06.11.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.pupia.tv/villaliterno/notizie/000650.html

...parlare di territorio non ha senso....

Giulia Prone 06.11.11 14:18| 
 |
Rispondi al commento


Pioggia al Cie
Diario

Protesta, questa sera intorno alle otto e mezza, in due aree del Cie di Torino. Le urla sono quelle di sempre, quelle che esprimono in una parola sola la portata minima delle rivendicazioni delle lotte nei Centri: «Libertà! Libertà!». Nonostante la pioggia battente, pure la reazione degli agenti di guardia è stata la solita: botte a destra e a manca. Le notizie sono quelle che sono, per ora, e non sappiamo né se in mezzo ci sia stato un tentativo di mettere in pratica le urla di libertà, né se ci siano feriti. A presto aggiornamenti.
Aggiornamento ore 23,30. In effetti, cinque reclusi hanno provato a scappare dal Centro, purtroppo senza riuscirci: non sappiamo, per adesso, che fine abbiano fatto. Intanto alcuni solidali accorsi fuori dalle mura del Cie sono stati fermati dalla polizia e portati in Questura per essere identificati.
macerie @ Novembre 5, 2011

ippolita ., genova Commentatore certificato 06.11.11 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è che io voglia fare sempre il bastian contrario, ma vorrei difendere la Vincenzi, che pure appartiene alla parte che mi è avversaria.

Tenere aperte le scuole pur con l'all'erta non è stata una cattiva mossa: si è creata così una concentrazione che sicuramente sarebbe stata più efficace di una frammentazione.

Mi spiego: se decine e decine di alunni fossero rimasti a casa, come sarebbero stati gestiti?

In un istituto scolastico, tutti potevano essere gestiti allo stesso modo.

Una volta che l'emergenza fosse stata avvistata, velocemente si potevano spostare tutti gli studenti a piani sicuri.

Coloro che hanno perso la vita sono stati purtroppo in alcuni casi coloro che non si sono
fidati della sicurezza delle scuole.

Margie 06.11.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOPO TUTTI I SOLDI CHE PRENDETE E DOPO AVER PAGATO LE TASSE NOI CITTADINI DOBBIAMO PURE RIPARARE I DANNI DI UNA STRONZA E DI UN UBRIACONE?


CIUCCO BURLANDO DELLA REGIONE E MARTA VINCENZI PRIMO CITTADINO DI GENOVA, ANDATE A SPALARE IL FANGO E A RACCOGLIERE I MORTI E/O VERGOGNATEVI E DIMETTETEVI!

RUMENTE!
un genovese antipartitico
M5S


MESSAGGIO IMPORTANTE PER LO STAFF DI GRILLO.Don Farinella mi ha inviato la seguente email: "Se si tratta di fare un servizio,io sono disponibile.Nell'ultimo pacco c'è anche il conto bancario della Parrocchia o quello postale dell'Associazione Ludovica Robotti.Parlane a Grillo.Poi decideremo insieme su come fare".

aurora f., albenga Commentatore certificato 06.11.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia del fango..

Torinese e Val Tanaro

http://torino.repubblica.it/cronaca/2011/11/06/news/ancora_piogge_intense_evacuato_campo_nomadi-24519868/

Paola Bassi Commentatore certificato 06.11.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Con tutta l'avversione che posso avere per il FMI e la sua direttrice, non posso fare a meno di trovare giusta l'accusa che questo organismo sovranazionale fa a Berlusconi:

"Colpa gavissima di mancanza di realtà"

Sentire oggi come il marrano minimizza tutto, mente dicendo che tutto va bene, dichiara che è stato lui stesso a richiedere gli ispettori del FMI, che ha una piena maggioranza, che terrà il governo percé non c'è altra soluzione possibile, che rifiuta un governo tecnico o qualunque altro governo possibile, come rifiuta le elezioni, e che pensa di andare avanti con questo macello e tirando in un macello crescente 60 milioni di persone fa agghiacciare, fa tremare il sangue nelle vene, come davanti agli sproloqui di un pazzo completamente fuori dal senno comune.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.11 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nubifragio a Napoli

che dicevamo?..

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2011/11/06/news/nubifragio_vertice_su_napoli-juve_il_comune_non_uscite_di_casa-24529666/


E’ molto difficile mettere insieme tutte le cause del disastro.
Sicuramente un tot di pioggia in una manciata di minuti doppia di tutta quella che ne cadeva in un anno non è un evento a cui si possa dare rapida risposta.
Sicuramente l’incuria e l’abbandono del territorio, dei boschi, delle montagne, dei piccoli torrenti come dei grandi fiumi ha precedenti che vengono da lontano.
Sicuramente la piaga dell’abusivismo e dei condoni successivi ha segnato a morte questo paese. E anche nell’attuale calamità il governo stava per varare 12 nuovi condoni tutti appoggiati dalla Lega.
Ed è inutile incolpare più di tanto gli enti locali quando le successive Finanziarie di Tremonti li hanno ridotti al minimo della sopravvivenza, mentre le Province servono ormai solo al proprio mantenimento parassitario
Sicuramente volontari e operatori pubblici sono encomiabili ma la degradazione dei vertici della Protezione Civile ha toccato il suo massimo con Berlusconi e le cricche letali di Bertolaso e anche la Chiesa ha preso la sua parte mortifera, tra convegni eucaristici e palazzi da restaurare, mentre la cura del territorio cadeva sotto la scure delle progressive finanziarie di Tremonti, complice la Lega che nel grande calderone ci ha sempre attinto.
Ma c’è da considerare anche che è del tutto indecente esecrare una pioggia calamitosa di tipo tropicale come una stranezza a cui mai pensavamo, quando ci stiamo avvicinando in modo pauroso a un CAMBIO CLIMATICO che dissesterà totalmente il nostro clima, avvicinandoci al Bangladesh che ogni anno va sott’acqua. E’ indecente, tanto più che, a differenza della stampa europea, qua del cambio climatico non ne parla nessuno, se ne sbattono tutti e gli imbecilli si divertono pure a deriderlo come un mito metropolitano.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lieve schiarita sotto il monte fasce, proverbio genovese dice "se le nuvole vanno al mare prendi la zappa e vai a zappare, se le nuvole vanno ai monti prendi la zappa, vai a nasconderti" - dovrebbe migliorare

ippolita ., genova Commentatore certificato 06.11.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci si indigna al momento ma poi tutto scorre come prima.
Gli amministratori continuano a fare piani di governo del territorio per gli amici degli amici, continuano a speculare spalle spalle dei cittadini e i cittadini continuano a votarli. NON cambierà mai niente.
L'unico modo per fare cambiare le cose e farli spaventare, il resto è filosofia spiccia.
Dobbiamo appenderli in piazza.
Avete visto che dopo piazzale Loreto la musica è cambiata ?


Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grillo, son buone le cozze?

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 06.11.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“L'aria è gonfia di pioggia e di rabbia”

Caro beppe, questa è la tua giusta indignazione che dovrebbe portare ad fatti concreti come tutti i cittadini che la pensano nello stesso modo. Invece poi dici,
“ Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.”
Siccome LORO non vogliono in nessun modo mollare l’osso tu a noi cosa dici di restare inca…ti e di aspettare. Questa invece la dovresti spiegare un po’ meglio,
“Nel prossimo Parlamento non uno di questi senatori e deputati deve presentarsi. Camera e Senato vanno svuotati come secchi di merda.”

Questa è un’affermazione importante ed impegnativa, come prevedi che possa succedere quello che tu speri? Aspettando che volontariamente si facciano da parte?? O sperando che una trentina di deputati del m5s li lascino a casa preventivamente?? Sapendo che ”LORO non si arrenderanno mai.”?
“Il cittadino è solo, senza riferimenti, senza informazione, senza rappresentanti.”

Devi dire a chi ti scrive il post di essere più coerente con quello che scrive. Dire di essere “senza informazione” e poi nel post reindirizzare ad un sito di “la repubblica” non è di quanto coerente ci possa essere. Accetta queste critiche per il nostro bene.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 06.11.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento

NONOSTANTE TUTTO PENSO CHE ANCORA NON ABBIAMO IL CORAGGIO DI MANDARE VIA QUESTO MALEDETTO GOVERNO CHE CI STA AMMAZZANDO TUTTI. A GENOVA HANNO AVUTO, SULLA LORO PELLE, LA DIMOSTRAZIONE CHE IL GOVERNO E LA POLITICA SONO DEL TUTTO INCONPETENTI NEL GESTIRE TALI SITUAZIONI E CHE LA LORO POLITICA DI CEMENTIFICAZIONE CI RIDURRà PEGGIO IN FUTURO.Non c'è che dire. Siamo messi malissimo. SIAMO IN BALIA DELLE PIOGGIE CHE CI MASSACRARANNO A CAUSA DEI NOSTRI PAESI DI CEMENTO, SIAMO IN BALIA DI QUESTI BASTARDI CHE STANNO FACENDO FALLIRE LA NAZIONE E CHE NON ACCENNANO A TOGLIERSI DAI COGLIONI, SIAMO IN BALIA DI UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA COMPLETAMENTE INUTILE CHE AUSPICA, AUSPICA E AUSPI8CA SOLTANTO E NON FA UN CAZZO. è VERAMENTE UN PAESE DI FANGO.

Gaspare M. Commentatore certificato 06.11.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo da persona che chiede di avere sempre diritti maggiori, che una volta tanto sia corretto fare valere i nostri doveri.
Se il lavoro e' un diritto e quindi si ha un incentivo statale (cassa integrazione, sussidio di disoccupazione ecc ecc)quando non si lavora, sarebbe giusto che la gente che ne beneficia, abbia il vincolo di impiegare il tempo in lavori socialmente utili come LA PULIZIA DI FIUMI E STRADE che oggi non fa nessuno causa mancanza di fondi.

Mattia V. 06.11.11 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Genova i volontari stanno aumentando di or ain ora. I cittadini vanno a vedere, tornano a casa, si cambiano e vanno ad aiutare. Annullata la partita, i tifosi genoani e sampdoriani lavorano insieme a ripulrie le strade. Si ripete l'ondata di solidarietà che unì 'le magliette di fango' di Genova nel '70, il miracolo degli 'angeli del fango' del 66 a Firenze.
Nei momenti di crisi, questo paese ha sempre mostrato la sua anima migliore, le persone si sono è sempre stretto insieme nell'aiuto reciproco.
Solo i razzisti non si uniscono a nessuno.
Solo chi vive per l'odio sociale non è mai stato di aiuto a nessuno.
E oggi di costoro non sappiamo che farcene!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento

PD (menoelle) & C. salveranno Berlusconi?

----

Il governo che verrà... dovrà, almeno in teoria, fare un sacco di stronzate e, purtroppo temo che le farà a danno dei soliti operai-precari-pensionati al minimo, mentre saranno come al solito lasciati in pace i ricchi che cmq possono sempre portare i soldi alle Cayman e non pagare....
Non capisco tutta questa voglia di governare del PDmenoelle e delle (finte) opposizioni, senza fare elezioni. Sapendo che se il nanetto sarà estromesso poi potrà far campagna elettorale contro i "cattivi" comunisti e il "governo delle tasse".

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento

La Liguria ha l'indice di cementificazione più alto tra tutte le regioni italiane. Genova il più alto della Liguria.

Il geologo Mario Tozzi: ''Liguria condannata alle alluvioni''
L'esperto denuncia una "cementificazione folle" e "un piano casa sciagurato" che permette di costruire non più a 5 ma solo a 3 metri dai corsi d'acqua.

http://video.repubblica.it/copertina/il-geologo-mario-tozzi-liguria-condannata-alle-alluvioni/79995?video

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Credo che la maggiore vergogna ora su questo blog sia di vedere che la merda razzista non cessa mai
Il razzismo è un reato contro l'umanità!
Ed è un reato di cui chiunque di noi può restare vittima, chiunque egli sia.
Persino in una condizione tragica come questa, persino oggi, col paese in macerie e sotto il fango, un governo imbelle e corrotto che sta rovinando 60 milioni di persone, persino ora, sotto il fango morale e materiale che ci sta sommergendo, c'è qualcuno che non trova di meglio da fare che del razzismo, contro i migranti, contro i liguri, contro i nordisti o i sudisti, contro gli italiani!
E' come vedere qualcuno che affonda tentando di attaccarsi a una scialuppa bucata che va già a fondo per conto suo e qualcun altro che crede di potersi salvare perché sta sulla stessa scialuppa e gli picchia in testa con un remo. E questo dice solo che la cattiveria e l'idiozia sono senza fondo.
La situazione è disastrosa, avremmo bisogno che tutti gli italiani e non, onesti, facessero forza comune per sbaragliare la corruzione ormai soverchiante in Italia, e qualche deficiente insiste a fare del razzismo, come se di altre divisioni e di altro male avessimo bisogno.
Comprendiamo benissimo che ci sono partiti come il berlusconismo e la Lega che dopo aver completamente rovinato il paese, ormai si attaccano solo alle balle spudorate di Berlusconi e all'odio sociale, ma siamo arrivati a un punto di intolleranza massima anche su questo.
Non se ne può più!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Correggo, il Sindaco di Genova, probabilmente, non è un buon sindaco.

La Giunta di Marta Vincenzi è stata coinvolta nel maggio 2008 da un'inchiesta giudiziaria per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione che ha portato all'arresto del Portavoce del Sindaco, Stefano Francesca, insieme a due ex consiglieri comunali, Massimo Casagrande e Claudio Fedrazzoni ed altri. Indagati, a piede libero, anche due assessori della Giunta comunale, Massimiliano Morettini e Paolo Striano.

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MARTA VINCENZI ATTACCA PER NON ESSERE ATTACCATA

marta con tutti i soldi che prende si fa i cazzi suoi e dopo aver causato il danno secondo lei noi dobbiamo pure andare a pulire e a raccogliere i morti? ....perchè non ci va lei a pulire e a raccogliere i suoi morti?
Marta con tutte le tasse che paghiamo tu sei in debito con i cittadini!
Vergognati e dimettiti!

un genovese antipartitico qualunque...
M5S


L'allerta meteo in tutta la Liguria è stata prorogata fino a DOMANI lunedi 7 novembre fino alle ore 18.


silvanetta* . Commentatore certificato 06.11.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla fine dei conti la Merkel sta facendo Bunga-Bunga al nano biscazziere.
Altro che culona inchiavabile, quella è una che gira con lo strap-on lungo trenta centimetri.
Caro Silvio, ti brucia ??? Hai finito di fare il cialtrone...

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento

leggo (tiscali) che continua l'allerta in Liguria
e poi Piemonte, Campania, Veneto, Toscana, Sardegna..

allora penso:

- o non cè da fidarsi di NESSUN amministratore regionale e cittadino e non solo della sindaca di Genova perché siamo in paese fragile che è in ginocchio alla prima forte pioggia autunnale..

- o la pioggia autunnale non è solo 'forte' ma un vero diluvio e le cause sono a monte (cambiamenti CLIMATICI) e i governi dovrebbero cercare di provvedere a questi... (ma naturalmente tutti i paese stoltamente hanno paura di perdere un pezzetto di PIL)

- da noi, tutte e due le cose

Paola Bassi Commentatore certificato 06.11.11 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, prima mi sono rivolto direttamente ai consulenti anzichè a voi commentatori.
E' necessario, sperando che non siano oggetto di pressioni psicologiche da parte di gruppi miltinazionali che operano anche in Italia.
Mi riferisco in particolare alle telecomunicazioni e alle banche.

Detto questo,

non volevo sminuire assolutamente l'importanza della discussione con voi che è sempre molto costruttiva e senza la quale qualunque ragione anche la più radicata non avrebbe la stessa forza che invece dovrebbe avere.

Salut à tous! :)

Alex Scantalmassi 06.11.11 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho il sospetto sia inutile arrabbiarsi per come l'Italia è ridotta.
L'Europa stà per essere messa in ginocchio da un cartello di finanzieri che usano il circuito bancario e militare per conservare e rafforzare la posizione.
La classe politica italiana stà semplicemente arraffando l'arraffabile prima che il paese sia completamente svenduto ai signori di cui sopra.
Dovremmo arrabbiarci con noi stessi, che per decenni abbiamo, e stiamo in massima parte insistendo pure ora, "ragionando" come massa, come agglomerato di pulsioni infantili.
Se non lavora la testa, l'individuo, le nostre vite non possono essere che alla mercé di questi raffinati criminali.
Argentina e Islanda insegnano ma noi...:)

Roberto Vian 06.11.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Intervista a Chiara, al Bunga Bunga.


Come è proseguita la cena?

All'inizio sembrava tutto normale, poi sia Berlusconi sia Fede hanno cominciato a raccontare barzellette sconce e Fede ci dava le gomitate per farci ridere. A un certo punto il premier ha raccontato la barzelletta sul bunga bunga e si è fatto portare dal maggiordomo una statuetta con un pene enorme, invitando le ragazze a divertirsi. Le ragazze allora si sono alzate e hanno cominciato a farsi baciare i seni e a toccare Berlusconi nelle parti intime, mentre cantavano "Meno male che Silvio c'è". Eravamo sconvolte e intimidite. Fede intanto ci toccava le gambe. Poi il premier ha detto che era arrivato il momento del bunga bunga.


""" Siamo la gente
Che ama e che crede
Che vuol trasformare
Il sogno in realtà
Presidente siamo con te
Menomale che Silvio c’è """

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che disastro... allego un articolo interessato che tratto questo argomento http://ilvettore.altervista.org/tutti/maltempo-ancora-pioggia-su-genova-strade-deserte-e-scuole-chiuse

Alessandro Vettore 06.11.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento

'giorno
**

costituito ieri un gruppo di volontari/e presso il Circolo Prc Bianchini di Piazza Romagnosi, Genova

partenza ora 8 stamattina con la distribuzione di acqua potabile agli abitanti di(..)

http://www.rifondazionegenova.org/

Paola Bassi Commentatore certificato 06.11.11 12:20| 
 |
Rispondi al commento

***
[...]
“Come non si può giudicare un uomo dall'idea che egli ha di se stesso, così non si può giudicare una simile epoca di sconvolgimento dalla coscienza che essa ha di se stessa; occorre invece spiegare questa coscienza con le contraddizioni della vita materiale, con il conflitto esistente fra le forze produttive della società e i rapporti di produzione”.

I prossimi anni, i decenni a venire, diranno non solo fino a che punto questo sistema economico e sociale potrà reggere, ma soprattutto come, con quali mezzi, la classe dirigente di questo pianeta ritiene di dover affrontare problemi di natura e dimensioni così inedite. C’è un solo modo per affrontarli, essere radicali, che significa andare alla radice di tali problemi. Una strada che la borghesia perente non può e non vuole percorrere, perciò tende a rafforzare tutte le tendenze ideologiche che possono distogliere l'attenzione e il conflitto dai veri obiettivi. L’aristocrazia del denaro, lo dice il Novecento, preferisce altre strade. Allora subentrerà, per dirla con Marx, una fase in cui gli uomini saranno costretti ad agire rivoluzionariamente non solo contro alcune condizioni singole della società fino ad allora esistente, ma contro la stessa “produzione della vita” come è stata fino a quel momento, e sarà del tutto indifferente, per lo sviluppo pratico, se l’idea di questo rivolgimento sia già stata espressa mille volte.

“Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente”

***

A chi non teme il cambiamento del proprio "Io", consiglio la lettura integrale:

http://diciottobrumaio.blogspot.com/

ps: Percepisco dei salti di qualità nell'autore del blog. Lo trovo interessante e allo stesso tempo curioso.

Vedremo...

Commentatore certificato 06.11.11 12:14| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Sindaco di Genova è un buon sindaco.
I contestatori sono dei belrusconiani che vorrebbero lucrare sulla disgrazia, simili al loro capo biscazziere.

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

poi dicono che non ci sono i coglioni in giro, oggi non potrebbero circolare auto a genova, invece molti se ne fregano - zona Canevari piena di autovetture in circolazione (per inciso colleghi costritti a rientri in ospedale perche' sale operatorie allagate e reparti inagibili) e' l'italia che va'''''

ippolita ., genova Commentatore certificato 06.11.11 12:13| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è stata commissariata e da ora in poi dovremo rendere conto agli organi europei e a chi ci presta i soldi come li spendiamo.
A chi da fastidio ? AI LADRI ...

Finalmente gente un po più sensata di noi ci farà le pulci, spero solo che non contageremo pure loro.

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 12:11| 
 |
Rispondi al commento

pdl=pd=napolitano=circolo vizioso.

come si fa a mandare tutti a casa?

democraticamente= astenendosi dal lavoro, togliendo dalle loro bocche insaziabili l´unico cibo che vogliono=soldi.

sciopero continuato e in una settimana avremo un nuovo governo e nuove elezioni.

chi la dura la vince.

Beppe datti da fare, e´ tempo che ti giochi qualcosa in prima persona e non solo l´essee l´animatore del villaggio.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

il FMI verrà a controllarci fra pochi giorni.

Dico, ai consulenti esterni, ma cosa ci vuole per capire che possiamo fare anche meglio da soli.

Con la rotazione dei controllori, non solo contribuiremmo al risanamento morale ed economico dell'Italia ma daremmo una lezione di democrazia alla Lagarde.

La quale, vi garantisco, in Italia non verrebbe più DALLA VERGOGNA DI ESSERE UNA NOMINATA SENZA ALCUN RICAMBIO!

Uè consulent, dag' à adrè, dai!

Alex Scantalmassi 06.11.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Firenze, concluso il Big Bang. Molto rumore per nulla.

Matteo Renzi: “Vogliamo riportare la cosa pubblica nelle case private”. Con il debito ha funzionato benissimo.

Renzi: “Esiste già un «noi» in grado di cambiare l’Italia”. Noi cinesi.

“Un Pd senza primarie non è un Pd”. Allora non fatele.

Renzi: “Non mi candido io, si candidano le idee”. E intanto nessuno avvita quella lampadina.

Sul palco anche l’inventore dei Gormiti. Che Gramsci lo mettiamo in soffitta.

(Tra gli ospiti l’inventore dei Gormiti. Per il contraddittorio con Baricco)

Bersani critica Renzi: “Ha idee anni ‘80″. Teme che il partito non sia pronto per un tale salto in avanti.

Anna Valle: “La colite mi perseguita”. È troppo poco per dedicarti l’avatar.

spinoza

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.11.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Onda su onda

Disastro a Genova. La città è così malconcia che la gente ricorda il G8 con nostalgia.

Un’alluvione del genere non si vedeva dal 1970. Ne è passata di acqua sopra i ponti.

(Adesso voglio proprio vedere se chiameranno la campagna di donazioni “Siamo tutti genovesi”)

Le vittime sono tutte donne e bambini. Dio s’è fatto galantuomo.

Esplode la rabbia dei genovesi: “Belin, quaranta euro per una pala?”

Il sindaco Vincenzi: “Tragedia imprevedibile”. Esattamente come quella della settimana scorsa.

Contestazioni e insulti alla Vincenzi. Nascon fiordi dove cammina.

(La catastrofe era annunciata: i traghetti avevano cominciato a imbarcare solo in coppia)

Ora il consiglio è di salire ai piani alti. A fargli un culo così.

La Protezione civile consiglia di salire ai piani alti delle case. È uno spettacolo.

spinoza

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.11.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Padiglione Italia
Dall'Isola al partito format
Giorgio bersagliato a sinistra
Gli amici si limitano a ricordare
il soprannome «Smiling Cobra»

Quando Giorgio Gori ha annunciato la sua discesa in campo accanto a Matteo Renzi per dedicarsi all'avventura del Wiki-Pd, il partito post Bersani, qualcuno ha provato a sognarlo come «Papa nero». La sinistra si rinnova, la sinistra accompagna l'Italia nella modernità! Niente male l'idea di un Paese con Cristina Parodi première dame, e magari con sua sorella Benedetta a occuparsi del catering di Palazzo Chigi e il cognato Fabio Caressa rimpiazzo di quel funereo di Bonaiuti.
Ex direttore di Canale 5 e boss di Magnolia , Gori è stato il vero artefice della Leopolda, dell'invenzione del partito format, delle «cento proposte» per ridare ossigeno all'Italia. Gori, il padre dell'Isola dei famosi? A sinistra si transige su tutto, si transige su D'Alema ma non sui reality: così, piovono rane. Ha iniziato Luca Telese, facendosi forza di un giudizio di Vittorio Feltri: «Io ero socialista. Lui era, se mi passi il termine, uno di quelli che io chiamo fighettini di sinistra».

http://www.corriere.it/politica/11_novembre_06/Dall-Isola-al-partito-format-Giorgio-bersagliato-a-sinistra_d45dde36-0850-11e1-8af3-7422a022c6dd.shtml

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.11.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NAPOLITANO:bisogna capire i motivi di questi disastri??MORFEONAPISAN ma vai a FARE IN CULO.....!!!Invece che la gente ti viene ad applaudire quando vai a manifestazioni,ti sputasse in faccia Vecchio Rincoglionito,va a Cagare te e i 150 anni UNITA' di Italia,IMBECILLE!!!IMBECILLI tutti i nostri Dipendenti Politici....dovrebbero loro andare a spalare nel fango!!!Situazione alluvione:Pellice a straripato,Valle Scrivia tagliata in due da grossa frana!!E poi servono uomini....quando a KIOMONTISTAN ce ne sono piu' di 300 che fanno un cazzo di niente a 90000€ al giorno per la TAV di Morte!!!ITALIALAND continua pure cosi' a Distruggere l'Ambiente a buttare soldi nel cesso CEMENTIFICANDO e COSTRUENDO opere Inutili di Morte e ricchezza Mafiosa.....brava Italia continua pure!!!E poi ieri i PD la gente a bere le CAZZATE di Bersani e company;Italia di Rincoglioniti SVEGLIAAAAAAAA......

alberto pepe, torino Commentatore certificato 06.11.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, cari amici, non credete sia urgentissimo cominciare a raccogliere le firme per indire un referendum CONTRO l' ingerenza del FMI nell' ex italia, esattamente come hanno fatto in Islanda?

sandro g., trieste Commentatore certificato 06.11.11 11:55| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bangkok è sott'acqua da settimane eppure non fanno tutto sto casino...

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli alluvionati potrebbero farsi dare i soldi dai gestori dei bagni liguri, gentaglia che chiede per una ombrellone e un lettino decine di euro al giorno oppure potrebbero sempre rivolgersi al politico ligure scaiola che a sua insaputa potrebbe donare qualche migliaio di euro .....


Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 11:47| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi associo a quelli che non daranno un centesimo ai liguri, popolo di bottegai con il pelo sullo stomaco, io li ho conosciuti... perfino a milano in alcune zone si possono trovare oasi di umana solidarietà, cosa assolutamente sconosciuta a genovesi e affini.

il milanese 06.11.11 11:37| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma, quando Napolitano invoca scelte "..anche impopolari", a cosa alluderà?

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 06.11.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Ricordatevi che napolitano è stato votato anche dal centro destra, dal partito del presidente biscazziere.
NON DIMENTICATELO !!!!!

da wiki

Nell'aprile del 2010 Giorgio Napolitano promulga con la propria firma la legge sul legittimo impedimento del premier e dei ministri, mentre i pm di Milano si dicono pronti a ricorrere alla Consulta per sollevare eccezione di costituzionalità. Nel gennaio 2011 la corte ha ritenuto la legge in parte incostituzionale.

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Scusate un'altra domanda, se posso, ma da quando avete assunto una partecipazione nel gioco d'azzardo on line?

E in che misura?

E' una distorsione della realtà questa, una notizia o un'altra balla gigantesca?

Occhio alla risposta che darete perchè ci sono giornalisti che leggono 'sto blog che non vedono l'ora di darci in pasto alla pubblica opinione.

Grazie


Sinceramente non credo che il disastro di genova sia imputabile all'attuale sindaco, esso deriva da decenni di politiche del territorio rapaci e delinquenziali, la colpa gravissima per cui la vincenzi dovrebbe dimettersi è quella di non aver chiuso le scuole, nonostante gli allarmi ci fossero, decisione che ha causato una buona parte delle vittime ed ha messo in grave pericolo gli studenti.
A ben vedere, questa decisione veramente imperdonabile, si incanala nell'attuale demagogico e qualunquistico modo di considerare
i lavoratori del settore pubblico.
Perchè la vincenzi non ha chiuso le scuole?
Perchè naturalmente i dipendenti pubblici sono dei parassiti, quindi non bisogna dargli ulteriori occasioni di non lavorare!
Sono paranoico?
Forse, ma non vedo altri motivi!

l., ancona Commentatore certificato 06.11.11 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli intellettuali hanno raso al suolo questo Paese e la natura si sta occupando di quello che è riamasto in piedi...

Alex Scantalmassi 06.11.11 11:27| 
 |
Rispondi al commento

....capito come ragionano questi idioti...

marta con tutti i soldi che prende si fa i cazzi suoi e dopo aver causato il danno secondo lei noi dobbiamo pure andare a pulire e a raccogliere i morti? ....perchè non ci va lei a pulire e a raccogliere i suoi morti?
Marta con tutte le tasse che paghiamo tu sei in debito con i cittadini!
Vergognati e dimettiti!

--------------------------------------------------

cosa significa "....perchè non ci va lei a pulire e a raccogliere i suoi morti?".I sindaci di Genova, di Roma, di Taranto o Canicattì possono permettersi "distrazioni ambientali", perchè possono contare su individui il cui concetto di società è "... caxxi loro "!!!

pin 06.11.11 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano no è altro che la faccia buona della politica.
Come nei film c'è i poliziotto buono e quello cattivo in politica c'è il presidente buono e quello cattivo biscazziere puttaniere e pure delinquente.
Una copia di sbirri e i politici che servono al potere per fare credere agli italiani che comunque qualcuno pensa a loro.
Il bene e il male, la destra e la sinistra, in una commedia all'italiana che ha portato il paese alla rovina.
E adesso ci fanno credere che risolleveranno il paese mentre l'unica cosa che stanno facendo è quello di risollevare il proprio conto in banca.
Il tempo sta per scadere e loro, il buono e il cattivo, stanno razziando il più possibile.
Tanto poi arriverà qualcuno d'altro che ci farà credere di essere il buono e il cattivo, e via, la giostra continua a girare.

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Forza gente - c'è tanto fango da spalare anche qui sul blog - come ogni giorno,del resto :)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 06.11.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

e adesso cementificano anche l'ultima collina rimasta: gli Erzelli.
Mi raccomando, ricordatevi di questo post quando tra qualche anno scenderanno le aque a piombo dagli Erzelli ed ammazzeranno qualcuno a Cornigliano o a Sestri.

Annibale Castelli 06.11.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Se leggere è credere, come è sicuramente, e una volta raggiunta una soddisfacente approssimazione della verità, che senso ha leggere ancora?
Nessuno, se non quello di abbondonare la verità raggiunta.
Per questo non leggo più un libro da oltre 30 anni.
Perché sono consapevole della potenza della parola scritta e dell'uso distorto che soggetti in malafede ne possono fare.

Alex Scantalmassi 06.11.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Siamo l'unico paese al mondo ad avere un presidente del consiglio biscazziere ..... e poi ci lamentiamo se la protezione civile non ripulisce i fiumi ..... megli farsi sconocchiare la verga.... vero bertoldo ???

Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei morti per un'alluvione mi sembrano un'enormità in una città come Genova.

Possibile che nessuno abbia avuto la possibilità di aprire il portone di casa per permettere loro di rifugiarsi ai piani alti delle abitazioni?

Stento a crederlo, sono invece più propenso a chiedere che la donna albanese e le sue due figlie non si siano azzardate a suonare il campanello delle abitazioni.

Per me non sono vittime dell'alluvione ma della xenofobia degli italiani....

Saluti


*Io cerco di riportare tutti i post che i blogger bannati alla fonte mi mandano e quando mi piacciono li posto su Masada
non so che altro fare
Dunque riepilogando:

-sono stata attenzionata dalla polizia, con telefono sotto controllo e auto perquisita, cpme una terrorista, per aver contribuito alla campagna delle bandiere di pace

-il mio blog iniziale Masada, già di alcune centinaia di numeri, è stato attaccato dagli hacker che lo hanno distrutto progressivamente fino alla scomparsa totale, senza che mi giovassero antivirus o simili

-sono stata bannata da bellaciao,org/it/, che è di estrema sinistra, per aver difeso l'M5S e i no global, e con oscuramento retroattivo di tutti gli articoli già accettati e pubblicati, il che è proprio il massimo

-sono stata bannata da aprile on line, che doveva essere della sinistra arcobaleno ma mi sembra solo del Pd più conformista, per aver attaccato Moccia e D'Alema

-ora vengo eliminata dal blog di Di Pietro per aver detto che non applicavano la loro regola di bannare i commenti considerati inopportuni su richiesta di 5 richiedenti e che il blog stava diventando un cesso in mano ai soliti troll

Che altro mi devo aspettare?
La mia fiducia in chicchessia è veramente ai minimi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.11 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOPO TUTTI I SOLDI CHE PRENDETE E DOPO AVER PAGATO LE TASSE NOI CITTADINI DOBBIAMO PURE RIPARARE I DANNI DI UNA STRONZA E DI UN UBRIACONE?


CIUCCO BURLANDO DELLA REGIONE E MARTA VINCENZI PRIMO CITTADINO DI GENOVA, ANDATE A SPALARE IL FANGO E A RACCOGLIERE I MORTI E/O VERGOGNATEVI E DIMETTETEVI!

RUMENTE!
un genovese antipartitico
M5S


il Daily Mail online riporta oggi che durante il G20, mentre si parlava del debito italiano, Berlusconi si è addormentato per due volte, ed è stato svegliato dai suoi collaboratori con seminascosti colpetti di gomito.
http://www.dailymail.co.uk/news/article-2058056/Wake-Silvio-Your-countrys-falling-apart--Berlusconi-takes-nap-world-leaders-try-save-economy.html


Se l'ometto fisicamente non regge più forse s'addormenta anche nelle serate "eleganti" del bunga bunga. Se invece quelle serate le regge bene significa che s'è addormentato al G20 perchè proprio non gliene frega un caxxo

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 06.11.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

MI HA COLPITO L'ATTEGGIAMENTO del magistrato di Massa nei confronti dell'alluvione in Lunigiana perchè probabilmente queste calamità naturali sono quei pochi casi nei quali la magitratura può fare pressione sul marcio della politica.

Ogni magistrato che ha a cuore il bene della nazione non dovrebbe lascairsi sfuggire questa seppur macrabra occasione di agire contro la malapolitica e la mala amministrazone pubblica.


Giudici onesti datevi da fare che le leggi su questa roba non le hanno ancora aggiustate troppo e ora hanno la maggioranza risicata per aggiustarle all'ultimo momento!

libero pensiero perciò pazzo 06.11.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

La mail bloccata da quando ho preso in castagna "caensor" e "Dubbioso", nel Blog di Di Pietro, che sono la stessa persona, e dello staff, messa li a provocare. Ho inviato ben due lettere per avere chiarimenti su tale atteggiamento ricevendo risposte ZERO!!
Alla faccia della trasparenza e democrazia, andate tutti a fare in c.u.l.o., bannandomi mi avete dato una mano a smettere. Il blog è come l'AIDS: "se lo conosci non ti uccide!!".

P.S. se volete farvi due risate andate a fare un "giretto" sul Blog leggerete le firme di un club per pochi intimi (10 a voler essere buoni).
Ma perchè non lo chiudono


Annibale F. Commentatore certificato 06.11.11 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Notizie dall'alluvione:
La strada che porta alla stazione ferroviaria(Nuova costruzione) ha ceduto.
La stazione non è raggiungibile!
Ricordo che nella costruzione furono deviate falde acquifere e cheper la qualcosa le abitazioni intorno subiro danni:
Evvvai con le cementificazioni e costruzioni!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 06.11.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanti auguri Liguri.
Vi sono vicino

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento

....capito come ragionano questi idioti...

marta con tutti i soldi che prende si fa i cazzi suoi e dopo aver causato il danno secondo lei noi dobbiamo pure andare a pulire e a raccogliere i morti? ....perchè non ci va lei a pulire e a raccogliere i suoi morti?
Marta con tutte le tasse che paghiamo tu sei in debito con i cittadini!
Vergognati e dimettiti!

Acul utopiA Commentatore certificato 06.11.11 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Trasmetto senza commentare da Cesar+e Beccari+a,uno di quelli che non riescono più a postare

"Loro non si arrenderanno mai(ma gli conviene?). Noi neppure.Questa frase mi è sempre sembrata un epitaffio di resa.L'Italia della distruzione è vecchia quanto la sua età di nascita,sempre si è costruito,distrutto,potremmo essere tutti ricchi se solo avessimo rispettato la natura del nostro paese a partire dalla Sicilia mafiosa fino al trentino sussidiato speciale,alto adige,friuli, calabria,ecc non si salva nessuno,una classe dirigente incapace,in malafede,bigotta,avida, irresponsabile.La natura si vendica,ma noi non impareremo mai,forse nei prossimi secoli la natura farà giustizia definitivamente
Le grida di grillo sono poca cosa,se almeno capisse che basterebbe niente per costruire qualcosa in questa breve vita che ci rimane,ma Grillo è troppo sicuro di sé,troppo ricco,troppo presuntuoso.Se si arrendesse sarebbe meglio Sarebbe meglio ancora di più se facesse uno sforzo di intelligenza e aiutasse a costruire dove ci sono le macerie"

Ci sono rimasta parecchio male ad essere stata bannata da Di Pietro.Io non partecipo nemmeno al suo blog,proprio raramente,e quando lo faccio scrivo cose serie e ho risposte positive.Non sono MAI stata criticata salvo da una certa Patrizia molto simile a Meg e che mi ha accusata di tutto e di più sputando un vero odio nei miei confronti e mostrandosi totalmente avversa all'annullamento dei post dei sabotatori in nome di una presunta' libertà'!? Beh, può essere contenta,il suo veleno ha sortito il suo effetto.Io sono scomparsa,lei no
In genere riporto qui o sul mio blog o altrove i post migliori di Di Pietro,insomma gli faccio propaganda
E adesso,solo per aver scritto che lo staff non controlla i post di turpiloquio e insulti e che molti se ne lamentano,sono bannata
Constato che i post turpi sono spariti quindi lo staff si è dato una mossa,ma che insieme ai troll abbia bannato anche me lo trovo di pessimo gusto

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti ricordi, Giovanni, del diluvio
dell'inverno cinquantuno-cinquantadue:
- ALLUVIONE - su tutti i giornali
- IN POLESINE - in tutte le edizioni
- IL PO STRARIPA - giù acqua!
- IL PO IN PIENA
- CASE ALLAGATE DISPERSI A CENTINAIA
arrivano i pompieri e arriva anche l'esercito
a fermare il Po con sabbia e balle di paglia.
E poi le foto, Giovanni, ti ricordi,
galline e cani e mucche nel fango,
la gente riparata là sopra i tetti
(un gran silenzio di acqua e di dolore... )
Che c'è da dire, Giovanni?, mi pare nient'altro,
i morti sono morti, i vivi morti anche loro
dove c'erano le case, il frumento, la vita
ora c'è acqua e poi acqua e dolore.
Ed io ho visto, Giovanni, alla stazione
fagotti e figli e moccoli, "Mondo boja!"
e la speranza, vizio e religione,
e quella gente che di sperare non ha più voglia.
CAMPO PROFUGHI DI GRECO, una scuola
li hanno sbattuti li in qualche modo
e preti e suore intorno a far la spola
e cartelli VIETATO BESTEMMIARE.
Il prete è andato da uno: «Andiamo a pregare,
c'è il paradiso, prega!», gli ha proposto;
e quello, tirandosi su: «Io sono dannato,
io sono già all'inferno!», gli ha risposto.
I.DELLA MEA

ippolita ., genova Commentatore certificato 06.11.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

6/11/1968:
Richard Nixon viene eletto presidente degli Stati Uniti.

Nixon vince le elezioni presidenziali.
E' stato l'unico Presidente americano a dimettersi dalla carica.
Le sue dimissioni avvennero il 9 agosto 1974, per anticipare l'imminente impeachment in seguito allo Scandalo Watergate.

si dimise per dar la possibilità al popolo americano di fargli domande e pretendere risposte.

Nixon non era proprio un galantuomo, ma la confronto dei nostri politicanti da strapazzo, si erge come l'everest in mezzo alle merdacce orbitanti dentro i nostrani palazzi.

e continua a piovere, governo nano.

qualcuno ha notizie di qualche politico che si è messo gli stivaloni e con una pala in mano dà una mano ai suoi elettori, elettori che di conseguenza son suoi datori di lavoro, e quindi lui un dipendente?

no, eh!
te pareva......

BUONGIORNO, FORSE, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 06.11.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1336. 6/11-2011. MORIRE DI FANGO

Un paese sotto il fango – E’ il momento dell’esorcista - L'Italia sotto doppia tutela ma per il premier la crisi non esiste!? – L’imprevedibilità di essere stronzi – Cinque terre, Lunigiana, adesso Genova e domani? – Responsabilità politiche - Principali condoni in Italia dal 1973 ad oggi - Gli avvoltoi del Fondo Monetario volano in circolo sulla carcassa dell’Italia – Il debito contro la democrazia - Bot e Btp – Formazione del debito – I derivati, armi finanziarie di distruzione di massa – Rapporto debito/PIL - Ma lo scempio sulla Valsusa continua! – E i privilegi politici non cessano

"In nome di Dio, vattene! Solo un cambio di leadership può ridare credibilità all'Italia”
-Financial Times-
..
“E’ l'empatia che hanno ucciso: la capacità di identificarsi con l'altro per comprenderne il dolore e soccorrerlo. La compassione, l'amore per il prossimo, ma anche un senso di giustizia che deve farci riflettere su come siano spesi i nostri soldi ed in quali tasche finiscano invece di andare là dove servono.”
-Roberto Scannapieco-

Per leggerlo clicca il mio nome
oppure vai a http://masadaweb.org

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLUVIONI IN LIGURIA - Ecco cosa succede nel paese delle raccomandazioni dove le ragazze/i ragazzi sono praticamente costrette a prostituirsi per avere un lavoro decente non precario: si finisce con il delegare le previsioni meteo alle meteorine di Fede, e quindi i bambini muoiono a Genova per un'alluvione largamente annunciata e prevista. Era da una settimana che si conoscevano i tracciati possibili di queste pioggie (basti vedere sito meteogiornale.it), nessuno ha fatto nulla.
Gli Italiani hanno i politici che si meritano, le inefficienze che si meritano, basta piangere, AVETE STUFATO. Siete in gran parte corrotti e corruttori. Tristemente fieri di essere furbi.
Un paese che sostituisce la meritocrazia con la furbocrazia e' destinato al baratro ed ai morti.
Meteogiornale.it aveva avvertito da molti giorni circa queste pioggie violentissime , ci sono anche le charts per i prossimi giorni con tracciati di "rain radar" chiarissimi anche ai non esperti.
Questa e' l'Italia, gli esperti finiscono dietro ad un sito senza una lira e precari, gli incompetenti (le meteorine come esempio) a 5000 euro al mese a fare le previsioni meteo senza alcun merito tranne quello che tutti sappiamo. E la gente muore. Vergogna. L'Italia ha le persone sbagliate al posto sbagliato perche' il sistema e' marcio e puzza. Bravi i furbetti.

Massimo D., Europa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 10:31| 
 |
Rispondi al commento

E' stata ben sfortunata la sorte di Genova da quando in quel 1817 con il trattatto di versailles la serenissima e marinara Repubblica di Genova é stata annessa al Regno di Sardegna. Genova é stata rovinata sotto i Savoia e sotto la Repubblica italiana non é andata meglio perché é stata trasformata in una colata di cemento.Già che ci siamo ricordiamo il sacco di Genova. Siamo nel 1849 e i Genovesi dopo i moti del '48 si ribellano per ricostituire la Repubblica di Genova.L'esercito piemontese guidato dal generale Alfonso Lamarmora e la nave da guerra inglese Vegeance, alleata dei Savoia, bombardano Genova facendo tra i civili genovesi tra le 250 e le 463 vittime. Vittorio Emanuele II elogia Lamarmora per la repressione e bolla i genovesi testualmente di "vile e infetta razza di canaglie". Oggi A Genova davanti alla statua di Vittorio Emanuele II il comune ha messo una targhetta che ricorda le vittime genovesi del sacco di Genova.

Prandazzo P. Commentatore certificato 06.11.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Spesso in questi giorni abbiamo sentito richiami alla coesione sociale e sacrifici dolorosi da sopportare.
Ma ci si domanda come questi soggetti abbiano il coraggio di proporli quando oggi come ieri abbiamo una corruzione che dilaga come sistema politico trasversalmente, le leggi sono ridotte AD ARBITRIO ED OPINIONE DI CHI LE DETIENE e fanno comodo a TUTTA la classe poltica, le istituzioni che dovrebbero garantire l'uguaglianza dei cittadini sono sistematicamente sotto attacco; dove i territori vengono devastati da piccole e GRANDI OPERE CON PERDITE ANCHE DI VITE UMANE; dove i politici e giornalisti assoldati tentano di mettere in conflitto giovani e vecchi,padri e figli scaricando su quest'ultimi la responsabilità della crisi.Ma i cittadini sanno che i veri responsabili sono gli stessi politici che da 40 anni attraverso collusioni e commistioni con la mafia,imprenditori disonesti,ladri della finanza,leggi truffa e privilegi di casta hanno depauperato l'Italia.Solo SPAZZANDO VIA questa banda di mercenari potremo riprenderci la dignità e ridare fiducia ai mercati mondiali.

elio venezia 06.11.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Vivo all'estero e in questi giorni vedendo le immagini della mia bella Italia mi si spezza il cuore... da soli siamo impotenti... ma se unissimo tutte le nostre forze, se facessimo una rivoluzione potremmo cambiare le cose! Ragazzi forza! Organizziamoci mandiamo a casa questa gentaglia che ci distrugge il Paese, il nostro paese e quello dei grandi che lo hanno vissuto.. il Paese dell'arte, della coltura, della storia.... un paese che il mondo ci invidia e che noi lasciamo distruggere da dei pezzi di m...

Letizia Pampana 06.11.11 10:18| 
 |
Rispondi al commento

a paolo e per marta

senti paolo, non penserai mica di avere ragione nell'esporre 4 strampalati falsi luoghi comuni?

Primo, tanto per iniziare i fatti sono che dell'allerta 2 nessuno è stato davvero allertato tanto che il primo cittadino non ha chiuso le scuole ed è una fatto grave!

Secondo fatto davanti a tagli invece di fare la notte bianca con concerti e fuochi d'artificio, fiere elittarie e passeggiate con gli imprenditori, il primo cittadino avrebbe dovuto occuparsi di certe zone degradate per garantire la sicurezza.

Terzo i potenti tra politici e industriali da troppe decine e decine di anni hanno costruito e fatto i propri porci comodi e i cittadini ignari oggi come negli anni 70 ne pagano le conseguenze.

Quarto, noi cittadini ci integriamo e facciamo il nostro dovere nella società nel momento in cui paghiamo le salatissime tasse quindi è giusto aspettarsi i vari servizi che come sempre vengono tagliati.

Quinto, la colpa non è nostra e non lo sarà mai, noi siamo vittime impotenti davanti al potere di chi ci dovrebbe rappresentare, purtroppo è un sistema sbagliato ma allora chiediamoci: "a che cazzo serve un primo cittadino se non si assume la responsabilità dei sui errori?" Quella stronza tra comune di genova e comunità europea con tutti i soldi che guadagna deve almeno imparare a prendersi le proprie responsabilità e pagarne gli errori!!!!
Con questo sistema politico, che piaccia o no, si può parlare di responsabiltà solo chi è ai vertici di potere!
Il popolo è innocente!

VINCENZI VERGOGNATI E DIMETTITI!!!


Anzio - Sul mare, senza un sistema di Acque Bianche.
Se piove un po' di piu' (accade sempre piu' spesso, in modo concentrato) le strade sono impraticabili per le auto e figuriamoci per i pedoni.
Se le città di mare non possono smaltire un eccesso di acqua piovana, allora non siamo nel 2011.
I Cittadini sono vittime e carnefici (con il loro disinteresse) di questo.
Napolità: ecco la causa.
I cittadini che si sono disinteressati finora (beneficiando e SPERANDO nei CONDONI) hanno lasciato fare te e i tuoi sodali.
Siamo in tanti a pensarla diversamente, riconosciamoci.

Giuliano R. Commentatore certificato 06.11.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Riflessione sui commenti OT ( traduzione commenti che non c'entrano un azz.)


Così fanno tutti.... lo faccio anch'Io!

libero pensiero perciò pazzo 06.11.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riflessione sui corsi di preparazione alla vendita tramite la motivazione personale:

Questa settimana ho cercato di informarmi su tutto quello che ho potuto trovare su internete ho notato uan cosa alquanto strana e cioè che in tutti questi corsi no si parla del prodotto e anzi si specifica che nella vendita il prodotto in se conta 20% e la capacità del venditore 80% tant' è che alcuni di questi personaggi affermano allegramente che il venditore non vende il prodotto ma vende se stesso.


Secondo me non è così nel senso che se l'italia va male è proprio perché i prodotti made in italy o sono scadenti o costano troppo ma sempre più spesso non sono made in italy.

Secondo me tutti gli italiani si dovrebbero impegnare per far si che quel che viene prodotto in italia sia veramente italiano e che abbia la qualità massima possibile comparabilmente con la disponibilità economica del cliente.

Tutto il resto viene dopo!


Purtroppo non è più così e ne paghiamo le conseguenze perché ricordatevi che la roba buona si vende sempre, magari un po meno ma sempre, anceh se è vero che roba buonissima mal venduta e mal distribuita rimane invenduta.


Strno però che in quei corsi questa premessa viene sempre celata e ho pensato che forse il venditore se comincia a essere lui stesso critico col produttore ha paura di perdere il lavoro!

libero pensiero perciò pazzo 06.11.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì, lo sò che lo conoscete.
"Ora che il governo della Repubblica è caduto nel pieno arbitrio di pochi prepotenti, re e tetrarchi sono divenuti vassalli loro; a loro,popoli e nazioni pagano tributo. Noialtri tutti, valorosi, valenti,nobili e plebei, non siamo che volgo: senza considerazione, senza autorità, schiavi di coloro cui faremmo paura, sol che la Repubblica esistesse davvero… Ma chi?, chi - se è un uomo - può ammettere che essi sprofondino nelle ricchezze e che le sperperino nel costruire sul mare e nel livellare i monti, mentre a noi manca il necessario per vivere? Che essi si vadan costruendo case e case, l'una appresso all'altra, e che noi non s'abbia in nessun angolo un tetto per la nostra famiglia? Essi comprano dipinti,statue,vasellame cesellato; abbattono edifici appena costruiti per ricostruirne altri; ma per quanto dilapidino e maltrattino il denaro in tutti i modi, pure non riescono a esaurire la loro ricchezza con i loro infiniti capricci! Per noi, la miseria in casa, i debiti fuori, triste l'oggi, spaventoso il domani. Che abbiamo, insomma, se non l'infelicità del vivere? Perché dunque non vi svegliate?»
Lucius Sergius Catilina, Discorso elettorale 64 a.C.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 06.11.11 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Due commenti. Il primo su Napolitano che parla ancora di questo clima non favorevole e forse non ha capito che il modo di fare politica del suo periodo è proprio il problema. Secondo su La7 che con Porro è caduta molto in basso. E' l'ennesimo giornalista super esperto in materie non sue. Dovrebbe passare più tempo a migliorarsi come giornalista stesso invece di fare l'economista spara cazzate. Ad annozero ci aveva deliziato con l'indice di Gini, toppato completamente anche quando bastava leggere un pdf della Banca d'Italia, poi su la7 ha iniziato a parlare dei grandi lati positivi del precariato, alla faccia degli elaborati di alcuni nobel, con in collegamento Feltri che ha aggiunto il suo parere positivo sulla situazione economica italiana. Ha detto che le condizioni sono le stesse di 30 anni fa. Un altro che non dovrebbe nemmeno fare più il giornalista e foraggiato con soldi pubblici per dire stronzate. Infine la perla di ieri sera sempre di Porro secondo il quale la BCE non compra titoli di stato. Come no. La politica monetaria chissà quale ente oscuro la fa in un paese. Roba che uno do 3° ragioneria già conosce.

Giovanni F. Commentatore certificato 06.11.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Il guaio di noi Italiani e quello di non dire la verità delle cose.
Le bugie e le falsità in politica sono all'ordine del giorno, la gente comune non sa distinguere il vero dal falso.
Fino a quando non ci saranno pene severe per i politici di aver detto una bugia conclamata in pubblico, noi non abbiamo scampo il nostro futuro è il declino!!!!!!!!!!

Romano J., DOBERDO DEL LAGO Commentatore certificato 06.11.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento

riflessione su di me:

se dovessi dare la mia definizione in poche parole:


Terribilmente conformista nell'apparenza (per amor proprio perchè è pericoloso deviare) ma molto anticonformista nella sostanza!

alzi la mano chi è come me!

libero pensiero perciò pazzo 06.11.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come i peggiori avvoltoi ( che in fondo hanno una loro utilità ) questa classe politica necrofaga sta pasteggiando con i resti di un Paese che è popolato di indifferenza e maleducazione.
Questa sensazione di essere preso per il kulo dalla mattina alla sera è proprio indigesta...

Massimiliano T., Scandicci (FI) Commentatore certificato 06.11.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento

riflessione su fidicia e delega:

di solito si delegano le cose quando si ha fiducia del delegato......

La democrazia rappresentativa si basa sul presupposto che il delegante abbia fidicia del delegato perché altrimenti non è democrazia.

Quella che stiamo vivendo in italia non è democrazia perché il popolo non ha piu fiducia della politica tutta e ogni "alterantiva" che ci propongono è poco degna di fiducia!

In questo contesto la cosa pià schifosa avviene quando un esponente della maggioranza fonda un movimento alternativo ( paracadute o ruota di scorta) pur rimanendo dentro la maggioranza.

Sarebbe ora di punire chri vuol stare con un piede in 2 scarpe!

libero pensiero perciò pazzo 06.11.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo è sempre la Stessa Storia:Nessun Colpevole!La Cementificazione Selvaggia ha DEVASTATO in Nostro Paese e Vogliono ancora Continuare con Opere Dannose e Inutili ma che Servono a molti per FARE AFFARI.paolo pensionato

paool2008 06.11.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

riflessione:

PORCELLUM:"i colpi di Stato si combattono con la rivoluzione"

Si è però dimenticato che le rivoluzioni le combatte sempre il popolo per liberarsi delle teste di cazzo come lui e non vicevera!

Vorrà dire che alla prima rivoluzione lo metteremo alla ghigliottina così ci sarà uno "PORCO" di meno al mondo!

libero pensiero perciò pazzo 06.11.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!??!??!?!
C'HO FRETTA C'HO....

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao blog buona domenica
Lentamente muore...
Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
Non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna, della pioggia incessante.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.
Pablo Neruda


Molti Italiani sono come le uova sode, più le scaldi e più diventano duri!....Quando noi invochiamo la democrazia dal basso, pretendiamo che i politici di "professione" spariscano dalla circolazione, poichè con i loro apparati di partito e l'occupazione abusiva delle istituzioni, provoca guasti alla collettività, dovuti ad incapacità,incompetenza,interessi di potere per la gestione della cosa pubblica!.
Piccole maggioranze politiche decido sulla testa di tutti noi,che rimaniamo soggetti passivi e subiamo legalmente imposizioni dall'alto.
Quando si viaggia sulla gestione diretta della democrazia,il dibattito si allarga,s'arricchisce,s'informa e si forma informazione.
La discussione e orizzontale,senza prebende oppure subordinato ad ordini di scuderia,legati ad interessi particolari.
Tempo fa dissi che mancava un piano d'edilizia nazionale, il quale dovrebbe prevedere una "rottamazione" dei vecchi edifici, al fine di renderli più sicuri e esposti a pericoli di vario genere.
Poi un piano per la messa in sicurezza del territorio, in particolar modo la realizzazine di opere idrauliche atte a scongiurare pericoli di alluvioni/allagamenti, attraverso opere di canalizzazione,bacini per l'allagamento pilotato,piccole dighe per lo sfruttamento idroelettrico..ecc.
Invece assitiamo a decennali insulse discussioni politiche,incocludenti,assurde,tipiche di questo teatrino italiano.
E' brutto doverlo dire:...finchè non saremo tutti con l'acqua alla gola, qui non cambierà nulla!...figuriamoci se poi hanno la dignità di dimettersi!..

roby f., Livorno Commentatore certificato 06.11.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo.... hanno sbagliato i genovesi, pazienza portare i figli a scuola ma andarli a riprendere è stata un leggerezza.....Questa la riflessione allucinante di Marta Vincenzi.
l'ho sempre pensato per chi ci governa c'è bisogno dell'antidoping

fioralba latella, la spezia Commentatore certificato 06.11.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Solo una domanda , chi vi segue come faccio io, si sente o si crede più intelligente di chi ci governa ma allora perchè l'umanità storicamente è
stata è , e sarà sempre governata da degli idioti.

nicola carnovale 06.11.11 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono genovese, ho costruito argini per fermare l'onda che stava entrando nel dipartimento universitario in cui lavoro, ho spalato fango e svuotato cantine a Brignole per dare una mano. Ma non mi è venuto in mente di urlare contro sindato e giunta. Il problema siamo noi non Marta Vincenzi (che non mi è simpatica)! Noi che
riempiamo cassonetti e torrenti e discariche abusive di qualunque rumenta!
Noi che se ci tengono a casa per Allerta 2 ci incazziamo perché "ehh ora
per due gocce non ti fanno uscire", noi che nonostante l'allerta andiamo a
lavorare in moto, auto, a piedi e portiamo i figli a scuola perché "mica
posso stare a casa con loro ... ho troppe cose da fare", noi che prendiamo
l'auto e la parcheggiamo in doppia file per comprare le sighe perché questo
è nella nostra indole... fottercene, noi che puntiamo il dito sempre contro
qualcun'altro "perché la colpa deve essere di qualcuno ma non mia". La
colpa è nostra! Indignati del cazzo che andiamo allo stadio, che andiamo a
lavorare anche quando ci prendono per il culo dalle alte sfere, che
guardiamo la televisione e cambiamo auto, moto, mobili come fossero
calzini. Noi che dobbiamo avere l'Iphone, noi che dobbiamo andare in
vacanza. Dobbiamo prenderci la responsabilità degli eventi e smetterla di
dare la colpa a qualcunaltro. E tu che accusi cos'hai fatto? quanto fango
hai sulle tue scarpe e sui tuoi pantaloni?
Sono incazzato sì, ma con tutti quelli che rivolgono critiche e rabbia
verso gli altri: le auto abbandonate le abbandona qualcuno, le discariche
abusive le riempie qualcuno, la bottiglietta di plastica gettata per terra
la getta qualcuno e non possiamo pensare che la nostra inciviltà preveda un
governo locale che come un genitore sia sempre pronto a pulirci il culo e
tutto quello che spargiamo. Diventiamo responsabili delle nostre azioni e,
forse, potremo cominciare a cambiare le cose.

Paolo Piccardo (lightwolf pol), Genova Commentatore certificato 06.11.11 08:03| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uelà Beppe!
Viste le immagini di Genova e sentite le interviste ai soliti fenomeni viene un certo fastidio allo stomaco.
Ma superata la prima solenne incazzatura proviamo a pensare.
Non è per sfortuna che alcune persone ricoprano certe cariche; non si sono svegliati sopra quelle poltrone.
Ci sono perchè sono V O T A T I .
Prima di parlare di incostituzionalità e amenità varie pensa.
Questa gentaglia non è li per caso ma perchè i nostri bravi concittadini hanno dato loro il voto.
E non diciamo sciocchezze del tipo "la legge elettorale attuale non consente di scegliere", perchè come logica conseguenza si dovrebbe semplicemente annullare la scheda.
Invece gli italiani, bravi e ordinati, corrono a votare questo o quello, salvo poi accusarli quando, in conseguenza della loro pessima amministrazione, si verificano disastri o finiscono i soldini.
E allora quando tuoni e ti lamenti di non aver potuto far nulla rifletti: forse quello che potevi l'hai fatto, ossia non dare il voto a questi cialtroni. Ma quanti dei tuoi concittadini possono dire lo stesso? Quanti di quelli che ora sono in ginocchio non hanno votato la giunta attuale o le precedenti che hanno costruito senza criteri?
E lo stesso si può dire a livello nazionale. Il satiro non è li per caso e lo rimarca ad ogni piè sospinto. E' lì perchè VOTATO dalla maggioranza degli italiani. Punto.
Dunque prima di cianciare di gonfiori e di rabbia serve che gli italiani la smettano di pensare al proprio orticello, la smettano di regalare voti a degli incapaci sperando di averne dei vantaggi economici in cambio, la smettano con la regola del do ut des.
Se veramente valutassimo questa gentaglia per lo zero che sono forse avremmo una politica migliore e persone migliori a governarci.
Ma prima dobbiamo migliorare noi

Zagor Tenay Commentatore certificato 06.11.11 07:55| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT: LA POLITICA SPIEGATA AD UN BAMBINO.
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 06.11.11 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Genova, via Donghi l'unica che porta, tra casemostro della speculazione della benemerita classe padrona, l'unica che porta su alle colline di via Giovanni XXIII e numerose altre è bloccata dalla caduta di un muro impossibile, migliaia e migliaia di cittadini bloccati con tutte le necessità ed urgenze... e quelli stanno ancora là a Roma per5 continuarte e peggiorare la loro politica di sfruttamento? Via, via...!! vogliamo pagare politici che fanno politica per i cittadini e non per gli affari loro.

almagemme 06.11.11 07:36| 
 |
Rispondi al commento

ho visto il filmato del dott. Caponnetto una
persona straordinaria,la sua denuncia drammatica
è tutto finito,è tutto finito, di una verità sconcertante.(grazie lo avevo chiesto tempo fa)

mi ricorda le frasi di un pentito ci hanno messo
l'italia nelle mani; stiamo in mano a questi
delinquenti di qualsiasi colore vi prego fate
che questo filmato giri in continuazione deve
diventare un tormento per tutte quelle persone
che ancora credono in questo stato che è
marcio da fare schifo.

claudio galletti 06.11.11 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Povero Grillo, sempre più simile a Vecchioni... una vita da guitti d'avansppettacolo convinti di essere diventati quasi degli statisti, ma alla Rosybindi (per dire la più in gamba).
Nessuno che impari a stare zitto almeno quando ci sono tragedie dove qualcuno perde la vita?
Ma si sà, parlare di dignità a dei guitti...

Giulio Carli 06.11.11 05:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


-EQUITALIA- PER CHI NE E' VITTIMA PER AVERE GIA' PAGATO (SOLO PER CHI HA LE RICEVUTE DEL PAGAMENTO DOVUTO)

-Richiesta di annullamento di atto illegittimo-

Al Comune di Paperopoli
Dipartimento ............Via. . . . . .
656565 Paperopoli

Oggetto: Richiesta di annullamento di atto illegittimo

La sottoscritta Pinco Pallina C.F. . . . . . nata a Paperopoli il 01^04^1937 ed ivi residente in Via . . . . .
Premesso

che con CARTELLA di PAGAMENTO N...... .. Equitalia Centro Spa
destinatario Pinco Pallina;
ricevute in data 15^08^2011
Ente che ha emesso il ruolo Amministrazione Comunale di Paperopoli per Sanzioni anno 2008,
codesto Ufficio ha chiesto il pagamento di una somma totale di Euro 4.285,50
all. 1)
a fronte Notifica di Verbale n. 26^2009 del 20^02^2008 Prot. N. . . . . ^2008 del 24^02^08 Fascicolo n. . . .. . da cui si evince l’importo di € 4285,50
(all. 2)
Considerato che

Tale provvedimento è indiscutibilmente illegittimo/infondato in tutto per i seguenti motivi:

di aver versato con c/c postale € 4285.50 come richiesto da Notifica di Verbale n. ecc. ecc. del 20^02^2008 Prot. N. . . . . ^2008 del 24^02^08 Fascicolo n. ecc. ecc
(all. 2)
Chiede

- di considerare quanto riportato;
- di riesaminare il provvedimento sopra indicato e di procedere al suo annullamento totale e di comunicare all’Equitalia Centro Spa la notifica di sgravio relativa.

a tal fine allega:
1) N. 3 copie Cartelle di pagamento Equitalia Centro Spa
2) Copia Notifica di Verbale di Sanzione n. 26^2008 del 20^02^2008 Prot. N. ecc ecc. del ecc. ecc. Fascicolo n. ecc. ecc.
3) fotocopia versamento c/c postale.
4)copia del documento di identità del richiedente

Paperopoli, lì

Max Stirner Commentatore certificato 06.11.11 03:08| 
 |
Rispondi al commento

...I titoli,gli epiteti, lo sdegno, che B.
riceve oramai da tutti i Paesi Europei, U.S.A,
ed altri ancora,all'unisono con tutti i maggiori media del Mondo sono tali che...una persona normale con un minimo di dignità...sprofonderebbe dalla vergogna!
(Stà accadendo già a molti italiani,ma senza
averne alcuna colpa)

Avevano ragione i suoi sostenitori:E' proprio una
persona fuori dall'ordinario..estremamente fuori !

Ricevette più di 13milioni di voti (il PDL).
Mi chiedo: Chissà cosa dicono e pensano oggi tutti questi nostri concittadini ?

Mi domando se in questo (lungo) periodo siano
mai stati presi...da qualche piccolo dubbio ?
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 06.11.11 03:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma....non è che se Berlusconi se ne va finiamo in pasto al Bilderberg?????
Dalla padella alla brace?????????

Mattia B. Commentatore certificato 06.11.11 02:52| 
 |
Rispondi al commento

-EQUITALIA- PER CHI NE E' VITTIMA PER AVERE GIA' PAGATO (SOLO PER CHI HA LE RICEVUTE DEL PAGAMENTO DOVUTO)

-Richiesta di annullamento di atto illegittimo-

Al Comune di Paperopoli
Dipartimento ............
Via ………………….
656565 Paperopoli

Oggetto: Richiesta di annullamento di atto illegittimo

La sottoscritta Pinco Pallina C.F. - - - - - - - nata a Paperopoli il 01/04/1937 ed ivi residente in Via - - - -

Premesso

che con
CARTELLA di PAGAMENTO N. 4377 011001864632002 Equitalia Centro Spa
destinatario Pinco Pallina;
ricevute in data 15/08/2011
Ente che ha emesso il ruolo Amministrazione Comunale di Paperopoli per Sanzioni anno 2008,
codesto Ufficio ha chiesto il pagamento di una somma totale di Euro 4.285,50
all. 1)
a fronte Notifica di Verbale n. 26/2009 del 20.02.2008 Prot. N. 14911/2008 del 24.02.08 Fascicolo n. 35532 da cui si evince l’importo di € 4285,50
(all. 2)
Considerato che

Tale provvedimento è indiscutibilmente illegittimo/infondato in tutto per i seguenti motivi:

di aver versato con c/c postale € 4285.50 come richiesto da Notifica di Verbale n. ecc. ecc. del 20.02.2008 Prot. N. 14911/2008 del 24.02.08 Fascicolo n. ecc. ecc
(all. 2)
Chiede

- di considerare quanto riportato;
- di riesaminare il provvedimento sopra indicato e di procedere al suo annullamento totale e di comunicare all’Equitalia Centro Spa la notifica di sgravio relativa.

a tal fine allega:
1) N. 3 copie Cartelle di pagamento Equitalia Centro Spa
2) Copia Notifica di Verbale di Sanzione n. 26/2008 del 20.02.2008 Prot. N. ecc ecc. del ecc. ecc. Fascicolo n. ecc. ecc.
3) fotocopia versamento c/c postale.
4)copia del documento di identità del richiedente

Paperopoli, lì
Pinco Pallina
__________________________

Max Stirner Commentatore certificato 06.11.11 02:45| 
 |
Rispondi al commento

VINCENZI TI DEVI VERGOGNARE E POI DIMETTERE SUBITO!!


non pensiate che io tenga in qualche modo alla vincenzi: ma davvero qualcuno pensa che se anche avessero chiuso le scuole, sconsigliato di uscire e di prendere la macchina, la gente l'avrebbe fatto?? Io scommetto che una larga parte di cittadini oggi si sono incazzati proprio per il divieto di usare la macchina..il fatto è che vogliamo tutto e l'opposto di tutto, pronti solo a fare le vittime quando qualcosa disturba il nostro beato farci gli affari propri..perchè giustissimo accusarli di non aver pulito i torrenti..ma quanti cittadini sono mai andati a protestare in comune per questo? verissimo della colata di cemento, però intanto in quelle case ci abitiamo e le strade le utilizziamo..quand'è che verranno messi sotto accusa i comportamenti delle persone una volta tanto? troppo comodo fare gli indignati ma non fare il minimo sforzo di cambiare atteggiameto..se l'Italia è combinata così noi non siamo meno responsabili della gentaglia che ci governa

marco pagani 06.11.11 02:34| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

domenica 6 novembre 2011
Ultima ora 6 Paolo Barnard

Caneliberonline 06.11.11 02:24| 
 |
Rispondi al commento

Retorica d'obbligo, colpa del politico chi lo dice è altrettanto imbecille, volendo approfondire, l'Italia è un paese di ipocriti imbecilli, sono tutti presidenti del consiglio e tutti allenatori della nazionale, il popolo Italiota è ormai incapace di progettare il proprio futuro, un branco di incapaci di intendere e di volere hanno la possibilità di fermare lo scempio e poi li vedi quando vanno presso gli uffici comunali per farsi dare una concessione edilizia, se ne stra sbattono i coglioni della realtà geologica, nel 90% dei casi si vantano del fatto che il sindaco è suo amico e che la pratica sarà molto veloce per questo e tutte ste stronzate, patetiche. La colpa non è dei politici ma degli italiani stessi, che ignorano le piu elementari regole per valutare la vivibilità di un ambiente e si fanno fottere come imbecilli. Credono che sia i progetti che le vendite delle case che a loro vengono assegnate siano come si dice " in regola" in regola , secondo le minchiate, adatte a ottenere un mutuo, mutuo fornito dagli stessi costruttori che sono anche proprietari delle banche stesse; se non vi rimboccate le maniche invece di cadere come polli, nel merdaio che vi vendono tutti i giorni, morirete tutti, il tempo della purificazione è ormai arrivato; gli stolti annegheranno.

Disegnatore del Nuovo Mondo 06.11.11 02:22| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Sorprendente scoperta in un affresco
di Giotto nella basilica superiore di
San Francesco ad Assisi: Celato fra
le nuvole c'è un volto di "demone".

Si trovava là da 800 anni,comprese le
sue corna...e nessuno se n'è mai accorto!
Incredibile !

Giotto..."maestro dei maestri" in questa
singolare circostanza ci regala un particolare
(a parer mio) esilarante...ma anche inquitante:

Il profilo del demone (ingrandito) assomiglia
molto al giornalista....Maurizio Belpietro !
...Ma tu guarda che combinazione !
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 06.11.11 02:15| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

domenica 6 novembre 2011
NEWS DALLA LIBIA DI Fulvio Grimaldi

Caneliberonline 06.11.11 01:34| 
 |
Rispondi al commento

E Silvio disse al Bossi:"prima che il gallo canti,tu mi rinnegherai 3 volte"...

Gino B. Commentatore certificato 06.11.11 01:29| 
 |
Rispondi al commento

Riferendomi a questa alluzione: Mi sono chiesto da sempre cosa c'era nella casa in cui abito. I piani regolatori esistono. Dovrebbe pagare di tasca sua chi ha fatto costruire case fabbriche senza averne indagato se si poteva fare. Semplice per me, non semplice per gli assessori e le giunte regionali. Se son morti alcuni di essi paghino gli eredi. Visto che trovare dei colpevoli è come trovare l'ago in un pagliaio.Cosa si aspetta a fare le cose fatte per bene? In America non si scherza adoro le loro leggi, anche se severissime. A forza di favoritismi si è allo sfacelo. Direi si ai favoritismi è una cosa logica. Logico e utile sarebbe però che chi entra in un posto sicuro lavorasse. Non come il figlio di Bossi che ha uno stipendio di 15 mila euro al mese e non sà nemmeno parlare. Ecco in galera mandare Bossi e suo figlio in fabbrica. Ecco perchè l'italia affoga. Avrei una soluzione semplicissima per tutti è talmente semplice che mi verrebbe da ridere. Non si muore di fame no è escluso. Il mio cordoglio alle vittime delle alluvioni.

Alex ., Treviso Commentatore certificato 06.11.11 01:26| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

domenica 6 novembre 2011
13 persone morte, per dei nubifragi, (o bombe d'acqua) ho pensato a Cuba,
Rossana Chimenti

Caneliberonline 06.11.11 01:10| 
 |
Rispondi al commento

'Sera a tutti,

Un disastro è un disastro, pero' più' facciamo cemento così ad occhio più' ci sono rischi. Prendo un altro esempio; vogliamo tutti le pale eoliche pero' (e questo è un principio fisico valido anche per gli elicotteri) dobbiamo sapere che esse non possono e non potranno mai (la fisica di oggi e questa) accettare un vento di più' di 400 orari. E quasi improbabile un vento così' forte, ma probabile... a meditare...


ps: se trovate un elicottero che supera i 400 orari, mi interessa

Marco S., Bruxelles (Belgio) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 01:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Video dell'intervista: http://www.youtube.com/watch?v=jlcX8nCIY1M

Genova è la mia città, via Fereggiano è custode di alcuni dei più bei ricordi della mia infanzia. Anche per questa ragione non me la sono sentita ieri di scrivere ciò che era accaduto nel primo pomeriggio. Ci sono momenti in cui è giusto restare in silenzio.
Tuttavia, oggi la mia indignazione ha preso il sopravvento.
Indignazione verso degli amministratori e un sindaco "Marta Vincenzi" che come tutti i suoi predecessori non ne hanno fatta una giusta per risolvere con la prevenzione un problema che a Genova non è nuovo.
Ma ciò che ha superato la mia immaginazione (e chi mi segue sa che ne ho tanta), è stato sentire in un intervista che vi ripropongo in questo video, la sindaco Marta Vincenzi addossare quasi la responsabilità del pericolo corso dai cittadini, proprio agli stessi cittadini. Dicendo "quando c'è un'allerta 2 i cittadini devono imparare a restare a casa... meno male che ho lasciato le scuole aperte, così i bambini erano al sicuro". In questo controsenso si legge tutta la sua l'incapacità.

Simone S., Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.11 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, mi chiedo in questi giorni se non sarebbe il caso di utilizzare il referendum come arma per rompere il consorzio delinquenziale partitocratico. Ovvio che la Corte Costituzionale potrebbe ammazzarli prima e i parassiti in parlamento si potrebbero inventare, come in passato, leggine per aggirarli, poi) ma credo che comunque il tentativo andrebbe fatto di cercare di eliminare zozzerie come il finanziamento ai partiti; la caduta in prescrizione di alcuni reati - o di tutti i reati; l'eliminazione degli ordini professionali; il finanziamento ai giornali; l'eliminazione del servizio pubblico radiotelevisivo e così via. Male che andrebbe servirebbe comunque a portare davanti al grande pubblico questioni rilevanti. Rinunciare al referendum non credo sia comunque una scelta vincente.

inclemente mastengo 06.11.11 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sempre con la solita retorica del dopo. Se, come dici tu, la distruzione di Genova era annunciata, perché non l'avevi annunciata tu dal tuo blog, visto che è la tua città.

Quello che è successo a Genova è una disgrazia, e mi sembra di pessimo gusto il volere utilizzarlo come pretesto per darti visibilità.

Ciao da un ammiratore sempre più perplesso,
Marco

Marco M. 06.11.11 00:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dov'è finito il "QUANTO MANCAAAAAAAAAAAAAA????"

Era molto significativo.

Andrea C., Milano Commentatore certificato 06.11.11 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la verità su berlusconi??
http://vwdarkside.com/it/jedi/francesco-traina-461234

Granfranco d., roma Commentatore certificato 06.11.11 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe... non si può dare la colpa ad altri per quel che... a dstanza di anni è risuccesso con la pioggia a Genova... Se il Bisagno a monte della Stazione ferroviaria di Brignole è grande e... a valle della stessa - a mare - è piccola ... e in quel chilometro e mezzo c'è il costruito (forse dagli anni trenta im poi..) non è colpa dei politici attuali ma ... di voi "genovesi" stessi. fatti un "mea culpa" e fattene una "non ragione" ero a Genovanel 1970... e ho visto quanto è successo tra Brignole e la Foce... il più bel ricordo... sono tuoi cabaret in via Zara... "amici" :) come può essere possibile, tra amici discutendo... che dopo quel che è successo nel 1970 si sia ri-intubato il tutto, proprio lì, a valle di Brignole sia sorto l'orgoglio edilizio con i grattacieli... in spregio all'alveo del necessario deflusso idraulico e, ora, da Milano il Maione vi dica che è necessario uno scolmatore che intercetti a valle le piene... e con una galleria le traserisca a mare... con i costi alla collettivitò... ma fa a fan culo!!! i costi a carico dei tuoi cocittadini pro-quota a tutti quelli che hanno costruito tra Brignole e la fove FFSS comprese ... w chi ha dato le concesioni edilizie. Come eravamo belli, da giovani... adesso siamo ancora meglio... idealmente parlando, ciao beppe. sempre si o no!

alfa beta, Milano Commentatore certificato 06.11.11 00:07| 
 |
Rispondi al commento

“GLI AVVOLTOI DEL FMI VOLANO IN CIRCOLO SULLA CARCASSA DELL’ITALIA”

Per la prima volta nella storia, l’esercito del “PRINCIPE DELLE TENEBRE”, in altre parole il Fondo Monetario Internazionale, si sta per avventare su un Paese del G8, l’Italia. Peggio di così è impossibile. I prestiti del FMI, sono chiamati da molti analisti “IL BACIO DELLA MORTE”.

I prestiti del FMI in Russia sono serviti a rimborsare i creditori occidentali, anziché aiutare le loro economie. Inoltre il FMI ha appoggiato chi si pronunciava per le privatizzazioni selvagge, che hanno rimpinguato le tasche di politici corrotti e uomini d’affari disonesti.

Le ricette del FMI, privatizzazioni, tagli, ecc……, non funzionano, visto com’è finita l’Argentina che epoca era al “IL MIGLIORE ALLIEVO DELLA CLASSE PER IL FMI”, con l’allora Ministro dell’Economia Domingo Cavallo, molto vicino al FMI, che fu nominato “EROE LIBERALE DELL’ANNO” dal New York Times. La ricetta dell’ “EROE LIBERALE DELL’ANNO” portò al fallimento.

L’FMI è contento di veder crollare le economie così, può “AIUTARLE” con prestiti da strozzini.

Con l’arrivo del FMI, le nazioni sprofondano in uno stato di permanente debito, come troppi paesi hanno già sperimentato in passato.

E noi ci dormiamo sopra. Eppure dovremmo sapere cosa prevede un intervento del FMI: “LA DISTRUZIONE DEL WELFARE, LA RIDUZIONE DEGLI STIPENDI, IL LICENZIAMENTO DI VASTE PARTI DEL SETTORE PUBBLICO, RIFORME DELLE PENSIONI, TASSE E PRIVATIZZAZIONI”.

Con la svendita delle imprese pubbliche, si smette di incamerare introiti; con le tasse e i licenziamenti, si annienta il potere d’acquisto delle famiglie, come risultato della caduta della domanda, le imprese private falliscono e licenziano. Tale disastro costringe lo Stato a chiedere altri prestiti al FMI, in una spirale senza fondo.

NON OSO PENSARE CHE MOSTRO VERRÀ FUORI DAGLI INTRALLAZZI TRA LA NOSTRA CLASSE POLITICA ED IL FMI.

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario!

Paolo R. Commentatore certificato 06.11.11 00:02| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE EQUITALIA

QUI TROVATE TUTTA LA "SBOBBA" CHE IO VI HO SINTETIZZATO NEL PRIMO COMMENTO. SE NON CAPITE FATEVI AIUTARE DA QUALCUNO VICINO A CASA VOSTRA E CHE POSSA ASSISTERVI. E' INUTILE CHE CHIEDIATE L'IMPOSSIBILE, OVVERE LOTTARE CONTRO EQUITALIA CHE è SOLO IL BRACCIO ARMATO DEL LEGISLATORE. DOVETE DIFENDERVI, NON IMMOLARVI IN INUTILI LOTTE CHE PERDERESTE! PER DIFENDERSI OCCORRE APPLICARE IN MODO CERTOSINO LE LEGGI CHE REGOLANO EQUITALIA.

SE VOLETE CAMBIARE IL MONDO, ACCOMODATEVI, MA TROVATEVI ANCHE CHI VI OSPITERA', PERCHE' DOVRETE CAMBIARE CASA.

IO PIU' DI QUESTO NON SO FARE, MA DUBITO MOLTO CHE QUALCUNO POSSA FARE DI MEGLIO, IN QUANTO QUESTO E' LA SINTESI DI UN CONVEGNO SUL PROBLEMA EQUITALIA.

AUGURI!

http://www.mcpstudio.it/site/attachments/articoli/equi12.pdf


IO CERCO IL POSSIBILE PER SALVARE IL CULO; L'IMPOSSIBILE TROVATELO VOI! SE NON CAPITE, CHIEDETE AIUTO A QUALCHE ORGANIZZAZIONE.

Equitalia: nuove regole per le rateazioni.

La direttiva di gruppo 15/04/2011, n. 12 di Equitalia contiene le istruzioni agli uffici periferici relativamente ai contribuenti non in regola con le scadenze dei pagamenti rateizzati. La proroga delle dilazioni dei ruoli concessa dal d.l. 225/2010 (art. 2, comma 20), consente infatti, in presenza di peggioramento della liquidità, di allungare fino a 6 anni il periodo di dilazione dei debiti fiscali e contributivi. Sono interessate le dilazioni concesse fino alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto (27 febbraio 2011) che abbiano registrato il mancato pagamento della prima rata o, successivamente, di due rate,.

In pratica si avranno due casi. Se la richiesta di proroga concerne debiti per un importo fino a 5.000 euro, sarà concessa a semplice richiesta motivata attestante la situazione di difficoltà peggiore rispetto a quella in cui versava il contribuente.
Se l’importo è invece superiore a 5.000 euro, allora l’accertamento della temporanea situazione di obiettiva difficoltà è effettuato in maniera differenziata in base alla tipologia giuridica dei soggetti:
a) Per le persone fisiche o titolari di ditte individuali in regimi fiscali semplificati sono valutate utilizzando l’indicatore della situazione economica equivalente del nucleo familiare del debitore (ISEE). Il contribuente sarà tenuto ad attestare il temporaneo peggioramento della sua situazione di obiettiva difficoltà mediante la presentazione di un nuovo modello ISEE di valore inferiore rispetto al precedente, ovvero - in caso non sia trascorso il termine di validità annuale del modello ISEE - mediante la sola dimostrazione di eventi posteriori che hanno determinato una radicale

CONTINUA QUI

http://www.mcpstudio.it/site/index.php?option=com_content&view=article&id=107&Itemid=28

Max Stirner Commentatore certificato 05.11.11 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Una amica del blog oggi mi ha "sgridato" perché ieri me la sono presa solo con la sindaco di Genova.Ma dopo il momento di rabbia e di dolore di ieri,sto ascoltando alcune testimonianze su Primocanale e ribadisco il mio più caloroso VAFFANCULO alla cara Vincenzi,soprattutto per aver tenuto aperte le scuole.Gente,qui in Liguria continuerà a piovere ancora per tutta la giornata di domani,speriamo non succeda più niente!

aurora f., albenga Commentatore certificato 05.11.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento

In un paese serio, il sindaco di genova si sarebbe dimesso dopo poche ore, rimettendo il proprio mandato.
Ma in italia ormai siamo oltre qualsiasi immaginazione e vergogna, quì lo gnomo ha fatto scuola, e nessuno si dimette, mai!
Quasi quasi riabilito d'alema, che dopo una prova di governo disastrosa, ebbe almeno il buon gusto di dimettersi!
Accidenti, ma che stò dicendo!
Sono impazzito?
Probabilmente sono solo disperato!
Rimpiangere d'alema è lo stadio finale della disperazione!

l., ancona Commentatore certificato 05.11.11 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO INCAXXATO NERO!!!!!!!!!!!!!!!!!

LA COLPA DEL DISASTRO IN LIGURIA E' DI TUTTI I PARTITI:
PDL,PD,IDV,LEGA,SEL,UDC,FLI,ecc.


MA OGGI CE L'HO A MORTE CON QUELLI DELL'IDV E CON CHI LI VOTA ANCORA.


DOVE CAXXO SONO TUTTI QUEI PAGLIACCI CHE DICONO SEMPRE "VOTIAMO IDV, VOTIAMO IL RINNOVAMENTO,VOTIAMO DEMAGISTRIS" E BALLE VARIE?

LO SAPETE CARI I MIEI DISINFORMATI CHE COS'E' IDV IN LIGURIA?

EH??? LO SAPETE???

LE CAUSE DEL DISASTRO SONO ANCHE E SOPRATTUTTO LORO!!!

2 esempi su tutti

1) In Liguria l'assessore regionale all'urbanistica, Marylin Fusco(IDV)
(senza competenze,ma candidata in lista e nominata assessore solo perchè si tromba Paladini deputato dell'IDV,una Minetti in salsa Ligure per intenderci) ha dato vita al peggior piano casa d'Italia che consente ai cementificatori di fare quello che vogliono, e permette pure l'aumento di volumetrie agli edifici ABUSIVI!!!
Capito!?!? Dov'è la legalità di Di Pietro? Dove i Valori??


2) L'assessore all'urbanistica di Arenzano (GE),tale Cinzia Damonte(IdV) è in stretti legami con la 'ndrangheta.
Non a caso si occupa di urbanistica.


NON A CASO POI FRANANO LE MONTAGNE E SI ALLAGANO LE CITTA'.

PERDIO SMETTETELA DI VOTARE QUESTE MERDE E CERCATE DI INFORMARVI!!!!!

http://temi.repubblica.it/micromega-online/genova-quando-la-ndrangheta-vota-idv-le-foto-del-boss-con-la-candidata-cinzia-damonte/

http://www.casadellalegalita.org/index.php?option=com_content&task=view&id=8610&Itemid=26

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/29/il-piano-casa-a-tutto-cementoche-minaccia-la-liguria/89043/

http://preve.blogautore.repubblica.it/tag/marylin-fusco/

http://eddyburg.it/article/articleview/16662/0/263/


Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 23:23| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lavoro a pochi metri dal centro dell'associazione laica 'Il pane quotidiano', che si occupa di distribuire il cibo ai bisognosi.
Ieri c'era una calca impressionante costituita da persone di ogni tipo e di ogni età: uomini e donne senza casa, disperati senza lavoro, anziani, comunitari, extracomunitari e anche tanti, tanti italiani con bambini al seguito.
Se questi sono i ristoranti pieni di cui parla Berlusconi, nulla da eccepire: erano pieni e pure con la gente in fila!

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 05.11.11 23:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Qualcuno dovrebbe spiegarmi perchè su questo blog, il ragionamento viene di proposito deviato da quello politico salvo quando si parla delle tematiche dell'Italia dei Valori e a volte è difficile anche discutere dei temi del M5s che invece andrebbero discussi anche qua.

Ad esempio, il programma. Le proposte di miglioramento votate in rete.

Insomma, a che gioco giocate?

Poi,
perchè ogni tanto ritorna qualcuno che su questo blog ipotizza di avere ricevuto presunte minacce?

Sempre donne.

Perchè su questo blog e non su altri?

Se qualcuno o qualcuna ha qualche supposizione al riguardo sarei curioso di leggerla.

Magari anche per smentirmi, va bene lo stesso.


Funere mersit acerbo.

Marco D., Ariccia Commentatore certificato 05.11.11 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, la tua impotenza è la nostra, ma la cosa che ci ha fatto più male è stata la sottovalutazione dei rischi da parte di Marta Vicenzi, sindaco di una città che non merita dilettanti simili. Crediamo che le sue dimissioni siano DOVUTE!
Tenete duro, perché con politicanti simili SARA' DURA anche per Voi!

Ambiente Valsusa 05.11.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Mark Knopfler - Romeo and Juliet

http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=o7GJgncybV8

----------->>>>PUNTO<<<<<------------

Paolo Rivera Commentatore certificato 05.11.11 22:56| 
 |
Rispondi al commento

un cittadino qualunque una mattina di settembre va dal sindaco tizio della sua città e gli dice: SINDACO VOGLIO COSTRUIRMI UNA CASA MI DA IL PERMESSO?(il sindaco):CERTO,SOLO SOLO CHE IO HO 4T DI RIFIUTI,(QUALUNQUE) HO UN IDEA METTIAMO LE SUE 4T SULLA RIVA DEL FIUME E SOPRA CI COSTRUIAMO LA MIA CASA.
ENTRAMBI SEMBRANO D'ACCORDO. allora iniziano i lavori e puff. la casa e pronta per essere abitata (COSTRUITA LUNGO GLI ARGINI DI UN FIUME SU 4t DI RIFIUTI DI OGNI TIPO)
Passano 10 anni le piogge sono sempre più violenti e frequenti il fiume si ingrossa sempre più,in questi anni molti altri si sono costruiti qualsiasi cosa su i rifiuti e lungo gli argini del fiume deviando e restringendo il suo corso.. cosi una mattina inseguito ad un violento temporale un argine si rompe deviando un muro immenso d'acqua lungo la strada vicina,l'acqua distrugge ogni cosa ,rovescia le auto parcheggiate in doppia fila,sposta gli autobus,abbatte i muri delle case,si infila sotto la casa che 10 anni prima era stata costruita su i rifiuti portandoli via con se ,allora la casa senza più una base crolla muore una famiglia con 4 bambini e un cane.. allora i vicini vanno dal sindaco e gli dicono: e colpa sua li non si poteva costruire e non si poteva costruire in quel modo (IL SINDACO):che volete, il padre di quella famiglia il sig.qualunque mi ha aiutato a tenere pulita la città e io in cambio gli ho dato il permesso a costruire li la sua casa..
non uccide l'acqua, solo la stupidità umana.. ho sentito dalle interviste a i tg che non sono state chiuse le scuole,ma a chi sarebbe saltato in testa di uscire di casa con un tempo del genere? quello che voglio dire e che fatto il peccato si cerca sempre qualcuno da indicare come peccatore. alla fine basterebbe un pò di buonsenso e tante cose non si sentirebbero! rispetto parlando per le vittime,io vivo sotto al vesuvio mi affaccio alla finestra e lo vedo pienamente so cosa significa vivere con una pistola alla testa!-->cnt.

Domenico G., cardito Commentatore certificato 05.11.11 22:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dove sono i tricolori sulla bara e i ministri commossi? Dove sono i funerali di Stato e le dirette televisive? Dove sono le lacrime e gli editoriali delle "grandi firme" del caso Boffo e dei "senza bavaglio"? Forse è meglio così, gli eroi muoiono in silenzio. Con il giubbotto della Portezione civile. Era SANDRO USAI, volontario morto a Monterosso nell'alluvione del 25 ottobre.

[da "I Segreti della Casta di Montecitorio"]

Valter Conti M5☆ Commentatore certificato 05.11.11 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Dplcenera

Fabrizio De Andrè

È una storia parallela: da una parte c'è l'alluvione che ha sommerso Genova nel '70, dall'altra c'è questo matto innamorato che aspetta una donna.

http://www.youtube.com/watch?v=8dMBJpIxEPA

silvanetta* . Commentatore certificato 05.11.11 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Accadono alluvioni anche nel resto del mondo,ma quando capitano qui in Italia il fango sommerge, distrugge e uccide . La melma si tinge di rosso sangue, sangue innocente,persone innocenti che pagano tutti gli errori e gli orrori di chi sottovaluta, di chi specula, di chi se ne sbatte di regole e buonsenso.......

Egoismo

Immersi nel domani

come se il tempo non ci fosse nemico

Rivolti ad un futuro

che vogliamo migliore

ma solo per noi stessi

Legati a un narcisistico volere

come se tutto fosse dovuto

Attraversiamo strade e colline

mari e monti

sordi alle grida

di chi ci sta intorno

E' un pò come camminare

in un deserto

agognando un'oasi

da sfruttare e sporcare

Un'umanità egoista

e piena di superbia

che nega la fine,

che cerca la fine

dell'azzurro pianeta

in cui vive.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 05.11.11 22:31| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Post "Stupendo" Grazie Beppe! come sempre sei la voce che la sera ci permette quella soddisfazione di sentir interpretare le nostre rabbie quotidiane. Un paradosso! Forse non esistessi tu non avremo modo di sfogare il nostro rancore depressivo indotto da questa società infame e forse andremo a sfogarci con loro, con i responsabili, prendendoli a calci in bocca. Così invece, forse tu sei il nostro calmante a tutela di questi delinquenti che hanno distrutto il paese e la società!

oro argento 05.11.11 22:30| 
 |
Rispondi al commento


Un vecchio compì 98 anni
Vinse alla lotterie e morì il giorno dopo
È una mosca nera nel tuo Chardonnay
È un assoluzione della pena di morte due minuti troppo tardi
È ironico,non credi
È come la pioggia il giorno del tuo matrimonio
È un giro gratis quando hai già pagato
È il buon consiglio che non hai seguito
E chi ci avrebbe pensato,funziona.

http://www.youtube.com/watch?v=mSClAVANHbs

Paolo Rivera Commentatore certificato 05.11.11 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Senza parole...qui andiamo a fondo tutti.

GIANFRANCO C., Pescara Commentatore certificato 05.11.11 22:26| 
 |
Rispondi al commento

O.T. :
chi è il CAZZONE che mi manda queste intimidazioni:
£@3 $ò ??

Stefania M... Commentatore certificato 05.11.11 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo a queste manifestazioni di falsa opposizione non dovrebbe andarci nessun cittadino, ma è possibile che gli italiani non capiscono?

angelo f., milano Commentatore certificato 05.11.11 22:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CROLLANO LE BORSE
MA I COGLIONI SI SALVANO SEMPRE

antonio f. Commentatore certificato 05.11.11 22:18| 
 |
Rispondi al commento

noi siamo fermi e' tutto il resto che si muove
abbiamo un coglione che ci rappresenta che fa ancora il saluto romano e magari ride felice e tra se e se dice grande questo disastro cosi' otteniamo aiuti dalla comunita'
anche a noi servono aiuti ma per eliminare te e quelli come te

noi siamo ancora fermi a silvio e il resto si muove

antonio f. Commentatore certificato 05.11.11 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Cambiamenti climatici si, cambiamenti climatici no.

Pare che i politici locali genovesi abbiano risolto la questione.

Pare che abbiano scoperto un nuovo fenomeno climatico: le BOMBE D’ACQUA, da ieri infatti si chiamano così.

Bombe d’acqua, geniale trovata con la quale gli amministratori locali, hanno colto il modo di scaricare le loro responsabilità: dal cemento da loro benedetto per anni, dai rivi da loro imbrigliati in alvei sempre più stretti e più sporchi, oltre all’incuria degli stessi hanno finalmente trovato l’assoluzione e rivelato al cittadino e al mondo il vero colpevole: Le BOMBE D’ACQUA.

D’altra parte dopo quelle intelligenti, mica ci potevamo far mancare le BOMBE D’ACQUA.

silvanetta* . Commentatore certificato 05.11.11 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi meraviglio che circolino ancora degli stronzi che
blaterano di "democrazia presunta" che avrebbe eletto un silviuzzo 'u curtu...il quale ci ha condotto anche alla RAPINA DEL DEPOSITO AUREO DELLA
BANCA D'ITALIA - come da minipost a lato!

- nun ce so più i "carbonari" de na vorta!
apposta circoleno senza problem!!!

e c'hanno pure le schifezze nei propri blog!!!


-------->>>>>>Ricostruire il Mondo

Un bambino ed il suo papà erano seduti sul treno. Il viaggio sarebbe durato un'ora circa. Il padre si siede comodamente e si mette a leggere una rivista per distrarsi.

Ad un certo punto il bambino lo interrompe e domanda: “Cos'è quello, papà?”. L'uomo si volta per vedere quello che gli aveva indicato il bambino e risponde: “E' una fattoria.”
Incomincia di nuovo a leggere quando il bambino gli domanda un'altra volta: “Quando arriveremo, papà?”. Il padre gli risponde che manca ancora molto.

Aveva di nuovo cominciato a leggere la sua rivista quando un'altra domanda del bambino lo interrompe e così per tantissime altre volte. Il padre disperato cerca la maniera di distrarre il bambino.

Vede sulla rivista che stava leggendo la figura del mappamondo, la rompe in molti pezzetti e li da al figlio invitandolo a ricostruire la figura del mappamondo. Così si siede felice sul suo sedile convinto che il bambino sarebbe stato occupato per tutto il resto del viaggio.

Aveva appena cominciato a leggere di nuovo la sua rivista quando il bambino esclama: “HO TERMINATO”. “Impossibile! Non posso crederci! Come hai potuto ricostruire il mondo in così poco tempo?” Però il mappamondo era stato ricostruito perfettamente. Allora il padre gli domanda di nuovo: “Come hai potuto ricostruire il mondo così rapidamente?”

Il bambino risponde: “Non mi sono fissato sul mondo… dietro al foglio c'era la figura di un uomo, HO RICOSTRUITO L'UOMO E IL MONDO SI E' AGGIUSTATO DA SOLO!!!”.


PER QUELLI CHE... EQUITALIA

ATTENZIONE!

Concentrarsi contro EQUITALIA è un gravissimo errore, in quanto essa è solo il "braccio" infame del LEGISLATORE: l'esecutore di una volontà legislativa. Concentrarsi contro ESSA è un falso obiettivo.

I LEGISLATORI SONO I VERI NEMICI!

Molti legislatori di questo periodo storico, oltre ad essere dei pessimi soggetti come individui, sono anche pessimi nella funzione che svolgono e la loro incompetenza si risolve spesso per una "ETEROGENESI DEI FINI". Con l'ultima legislazione lo scopo di questo Stato ladro, maramaldo e baro, si era proposto di accelerare la riscossione di presunti crediti, senza alcun rispetto dei cittadini, ma causa la loro incompetenza, hanno ottenuto l'effetto contrario, sapendo come agire.

Prima l'azione di recupero era: AVVISO DI ACCERTAMENTO, RUOLO, SUCCESSIVI ATTI DI RISCOSSIONE.

Ora L'AVVISO DI ACCERTAMENTO assorbe il tutto, trasformandosi in un atto "IMPOESATTIVO", ovvero l'accertamento assorbe in sè anche tutti gli atti successivi: questo solo per IRPEF,IRES, IVA E IRAP.
La legislazione prevederebbe che si debba pagare entro 60 gg, altrimenti entro i 30gg successivi al termine inizia l'esecuzione.
SI VOLEVA UNA ACCELERAZIONE, MA IN REALTA' HANNO OTTENUTO UNA DILATAZIONE! ECCO PERCHE'.

Impugnando l'atto (ma anche senza impugnazione, anche se sembra una barzalletta), dopo i:

60 gg+
30 gg+
180 gg+ DI DIRITTO, ANCHE SE EQUITALIA NON LO DICE
90 gg+ " "
45 gg+ " "
----
405 gg TOTALE

INOLTRE, mentre prima la sospensiva imponeva il versamento di almeno il 50% dell'importo dovuto, ora è pari a solo 1/3 e SPARISCE ANCHE L'AGGIO DI RISCOSSIONE DEL 4,65%

PER L'IMPOSTA DI REGISTRO NON VALE! Se non paghi entro 60gg = sanzione del 30% in più, poi segue la procedura di recupero

"IN CAUDA VENENUM"
SE L'AMMINISTRAZIONE PENSA CI SIA PERICOLO X LA RISCOSSIONE DEL CREDITO, ALLORA PUO' AGIRE DOPO I 60GG E QUINDI VENGONO MENO LE GARANZIE DI SOSPENSIONE

Max Stirner


Cresscenno a ccorpo d'occhio er gran fraggello
Che ttutta la campaggna era un torrente,
Li villani a cquer risico vidente
S'aggnédeno a ssarvà ss'un pontiscello.

Ma stati un quarto d'ora in mezz'a cquello,
Ecchete a li du' capi la corrente
Che tte li serra llì, ppovera ggente,
Come stàssino in cima a un naviscello.

Stretti come ssaràche in ner barile,
Strillaveno; e ttratanto er zor Proposto
L'assorveva da sopra ar campanile.

Dar campanile, sì: ccosa ridete?
Nun ze sa? In oggn'incontro er mejjo posto
Sempr'è stato e ssarà cquello der prete.

6 febbraio 1836

- embè, che voi fa! quelli dei piani alti cor ciufolo che se bagneno mai manco le scarpe, eh!

saluti al Gioacchino de na Roma "luberale e garibaldina !" ...quanno c'erano quelli seri
rivoluzionari-carbonari!


Quello che è accaduto a Genova può accadere in qualsiasi città italiana (aimè)...
quello che mi sento di scrivere è che il mio pensiero è rivolto a loro...
Spero in un futuro migliore... spero che tutto ciò che sta accadendo nel nostro paese cambi... mi sento un cittadino italiano con le mani legate , impotente davanti ai "potenti"...

Raffa Ella 05.11.11 21:55| 
 |
Rispondi al commento

OT: LA POLITICA SPIEGATA AD UN BAMBINO.
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 05.11.11 21:53| 
 |
Rispondi al commento

W l' abusivismo edilizio
W i condoni edilizi
W le persone che lasciano immondizie d' appetutto
W il NON mantenimento, la NON manutenzione ordinaria e straordinaria delle zone del paese a rischio idrogeologico.
W le le leggi approvate che ti permettono di costruire a TRE metri dall' alveo dei fiumi, dei torrenti e dei fossati.

QUESTA E' L' ITALIA!!!

e ora nessuno si lamenti!!!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 05.11.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento

trovato..
OLLIMORTE'!!!!

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/mezzo-milione-per-il-la-russa-show/2165568


Ma vedo che Pisapia non ha imparato!!! SEVESO ancora disastro!! e 2 in 3 anni!! ma bastaaaaaaaaa

ste bolz 05.11.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

rabbia, rabbia.... sempre rabbia, NON serve.
Anch'io sono arrabbiato, ma la rinascita può essere generata solo da una parola: LEGALITA'.
Gli italiani DEVONO imparare a rispettare regole e leggi, e ad anteporre l'interesse degli altri (collettività) ai propri.


mercurio 05.11.11 21:27| 
 |
Rispondi al commento

non-OT

LA RUSSA dica quanto è costata
la parata di uomini e mezzi
del 4 novembre al Circo Massimo!!!

http://www.disarmo.org/rete/a/34993.html

Paola Bassi Commentatore certificato 05.11.11 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi appello a Beppe Grillo affinchè questo blog rimanga estraneo alle lotte di palazzo e permetta a chiunque di manifestare le proprie opinioni politiche, specie se espresse con modi civili.

Che non diventi un gulag con prigionieri politici e secondini anche questo blog.

Ci giochiamo tutto su questo Beppe, poi fai te!

Grazie dello spazio!

Ciao!

Alex


se il fato a noi italiani ci avesse fatto nascere in olanda, a quest'ora ci sarebbero una nazione civile e un popolo di merda in meno al mondo

liliana g., roma Commentatore certificato 05.11.11 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io è da anni che ho tre persone nella mente che rimpiango quotidianamente:
Presidente della Repubblica: Pertini Sandro.
Politico della repubblica: Berlinguer Enrico.
Pontefice della Città del Vaticano:Giovanni XXIII
voi cosa ne dite, con questi personaggi pensate che saremmo arrivati a questo punto?

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 05.11.11 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Legge 24 febbraio 1992, n. 225

Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile

Art.2
Tipologia degli eventi ed ambiti di competenze

1. Ai fini dell'attività di protezione civile gli eventi si distinguono in:

a) eventi naturali o connessi con l'attività dell'uomo che possono essere fronteggiati mediante interventi attuabili dai singoli enti e amministrazioni competenti in via ordinaria;

b) eventi naturali o connessi con l'attività dell'uomo che per loro natura ed estensione comportano l'intervento coordinato di più enti o amministrazioni competenti in via ordinaria;

c) calamità naturali, catastrofi o altri eventi che, per intensità ed estensione, debbono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari.

chi non ha rispettato, almeno dalla sua entrta in vigore, codesta legge?

in galera!


SEGUE SOTTO.......

il Mandi Commentatore certificato 05.11.11 21:05| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che sono d'accordo sulla Vicenzi e su tutti i partiti politici e su gran parte del discorso, ti chiederei difronte ad una disastro del genere, nella tua città di fare il bravo cittadino e autotassarti !!! in modo da sentirti anche meno impotente ( non certo difronte alla morte )
....o forse guadagni troppo poco ?

Tony

tony torello 05.11.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Per i motivi più svariati: abitudine, indifferenza, immagine, vizio. La spesa alimentare finisce spesso nella spazzatura senza esser toccata. Col valore del solo spreco alimentare del nostro paese, di quasi 12 miliardi di €/anno, potremmo salvare oltre 490 milioni di bambini da stenti e da morte per fame. Da un’indagine dell’ADOC viene elaborato un dato che deve far riflettere:ogni famiglia italiana, circa 22 milioni, butta nella spazzatura 560,00€ all’anno e questo soprattutto, durante le feste.

Gino B. Commentatore certificato 05.11.11 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Fonderò un'associazione, coerente con mia visione politica del regime globale che ci attanaglia!

"Nessuno tocchi il Caimano!"


Come si combattono i golpe?
Le voci sempre più ricorrenti di crisi di governo, che poi sarebbe il prodotto di uno sfaldamento dell’attuale maggioranza, perchè Berlusconi ha ribadito che non si dimetterà, hanno portato molti politici ad “esternare” il loro pensiero. Tra questi spicca il ministro della semplificazione, Roberto Calderoli, che forse però semplifica un po’ troppo.
“Governi di convergenza, di salvezza nazionale, di unità o come volete chiamarli, se comportassero un allargamento della maggioranza sarebbero un golpe”.
Il semplificatore a nostro avviso semplifica un po’ troppo. Se la maggioranza diventa minoranza è normale che deve allargarsi per restare maggioranza, come ha fatto il 14 dicembre dello scorso anno, allargandosi a Scilipoti e ai Responsabili… Nessuno allora parlò di “golpe”.
Ma il punto è un altro. Il punto è che Calderoli prosegue dicendo che “i golpe si combattono con….” Già, volete sapere come? Con la resistenza? No… Con la difesa anche in armi delle istituzioni? No… “Con la rivoluzione!”
I golpe si combattono con la rivoluzione, ad esempio la nota rivoluzione cilena verificatasi dopo il golpe di Pinochet, che in tutti i libri di storia viene definita

ippolita ., genova Commentatore certificato 05.11.11 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON AVETE NESSUN DIRITTO DI PIANGERE!

Voi che vi riempite la bocca di parole trite e ritrite: “crescita, sviluppo, competitività”. Ripetute come un mantra per nascondere il vuoto delle vostre idee. Dogmi imparati come scolaretti per essere promossi dalle maestrine di Confindustria e dei mercati finanziari.
Non avete nessun diritto di piangere! Voi che quando siete seduti sulle comode poltrone a Porta a Porta vi lanciate, l’uno contro l’altro le medesime ricette stantie: “Dobbiamo rilanciare le grandi opere, dobbiamo far ripartire l’edilizia, ci vuole un nuovo piano casa, forse anche un nuovo condono”.

Non avete nessun diritto di piangere! Voi che con il fazzoletto verde nel taschino avete chiesto il voto per difendere la pianura padana da invasioni di ogni genere e poi dagli assessorati comunali, provinciali e regionali avete vomitato sulle campagne padane la vostra porzione di metri cubi di cemento, insieme a tutti gli altri.

Non avete nessun diritto di piangere! Voi che avete giurato fedeltà alla Costituzione ma poi non ne rispettate l’art. 9: “La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione”, e approvate piani regolatori che hanno come unico obiettivo quello di svendere il territorio e di fare cassa con gli oneri di urbanizzazione.

Non avete nessun diritto di piangere! Voi che, con l’arroganza di chi non ha argomenti, denigrate chiunque si opponga alla vostra furia predatoria di saccheggiatori del territorio. Voi che, con il risolino di chi è sicuro del potere che detiene, ridicolizzate tutti i giorni i comitati, gli ambientalisti, le associazioni, i cittadini, che mettono in guardia dai pericoli e dal dissesto idrogeologico creati dalle vostre previsioni edificatorie.


su NIMBUS, la rivista fondata da Luca Mercalli

COME COMPORTARSI IN CASO DI ALLUVIONE

http://www.nimbus.it/biblioteca/Download_pubblicazioni/autoprotezione%20alluvioni.pdf


mi sono chiesto per più di trent'anni come apparissimo noi napoletani al resto d'italia durante i giorni del terremoto del 1980.
una curiosità nata nella mente di un bambino testimone diretto e sopravvisuto alla "natura assassina" dietro cui si nascondono i politicanti no-strani: all'epoca ciro cirillo e la sua dc, oggi marta vincenzi e il suo pd.
adesso penso di averne un'idea molto precisa: guardo le immagine di genova devastata e capisco cosa pensarono gli altri tanti anni fa.
molti ci vollero bene, ma pochi pensarono che quella vicenda potesser capitare anche a loro.
facciamo di genova devastata la nostra città affinchè non ci sia mai più una genova devastata.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 05.11.11 20:40| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo dirò io allora,

Elisabetta d'Inghilterra, in nome di Dio dimettiti perchè non hai nessun merito per guidare una nazione e men che meno l'hanno i tuoi eredi che sono tuoi pari...
Nessuno ti ha scelta e quindi sei una cittadina comune che
DEVE ANDARE A LAVORARE E GUADAGNARSI IL PANE COME TUTTI GLI ALTRI
lo stesso vale per i tuoi figli.

E di ai quotidiani di tua proprietò di non intromettersi più nelle cose italiane

PERCHE' DA NOI GRAZIE A DIO IL DIRITTO DINASTICO NON ESISTE, nemmeno sulla carta aggiungo, e lo dimostreremo presto...

Poi

sugli italiani, traditori di se stessi, popolo di camerieri che cercano conforto all'estero alle loro incapacità, posso solo dire che non vi arriveranno aiuti dall'estero

MA TROVERETE SOLO POPOLI OSTILI!!! CHE NELLA VOSTRA DEBOLEZZA VEDONO UN'OPPORTUNITA' DI FACILE CONQUISTA!!!

Se il Financial Times avesse scritto:

"mal comune è mezzo gaudio" l'avrei rispettato di più!!!

Alex Scantalmassi 05.11.11 20:38| 
 |
Rispondi al commento


A proposito di NAPOLITANO che chiede verita' e giustizia per i ns. morti, Beppe , scrivo DA GENOVA , COEM DI GENOVA E' LA PERSONA DI CUI TI PARLO , CHE HA PERSO LA VITA E SEMBRA NON ESSERE DEGNA NEANCHE DI UN MINiMO DI GIUSTIZIA...

Sono 9 DICASI NOVE anni che una persona e' deceduta per un intervnto di routine presso
famoso ospedale italiano per SICURA PINZATURA DELLA CORONARIA PROVOCANDO UN INFARTO E ANCHE PROBABILE TRASFUSIONE SBAGLIATA IN SALA OPERATORIA..
A proposito della trasfusione il magistrato non ha mai convocato ne' denunciante ne' testimone, NON HA CHIESTO CONTO DELLE GRAVI AFFERMAZIONI
DELLA DENUNCIANTE ALL'INTERESSATO , ha archivato il procedimento , e quando una parente ha rinvenuto il documento con la sacca sbagliata
, inavvertitamente lasciato e si e' opposta producendolo ,lo ha ritenuto DoCUMENTO NON IMPORTANTE PER L'INDAGINE ribadendolo in un'interrogazione parlamentare DI IDV e al sottosegretario alla giustizia VA BENE COSI' ...

Dopo aver minacciato di incatenarsi da qualche parte , tramite il portavoce del presidente NAPOLITANO si e' saputo che la valutazione del CSM sull'operato del magistrato di cui sopra chiesta dalla figlia della paziente,
e' avvenuta dopo 2 ANNI E MEZZO dalla richiesta della PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA ITALIANA, , a luglio 2009 , senza avvisare dell'esito gli interessati, nonostante fosse stato richisto dalla PRESIDENZA PER ISCRITTO
.

QUALE E' LA VALUTAZIONE? NON SI SA .DOPO 9 ANNI NON E' STATO CHIARITO NULLA...

La figlia della paziente , ormai malata , ha continuato a scrivere, almeno 80 MAIL al portavoce della presidenza chiedendo di CONOSCERE DOPO 4 A N N I la valutazione del CSM e a che punto sia il procedimento ed il PORTAVOCE DI NAPOLITANO , non LA HA PIU' DEGNATA DI UN RIGO DI RISPOSTA NEANCHE SE L'HA
S U P P L IC A T O..

VI CHIEDO CONSIGLI SU AZIONI DA INTRAPRENDERE, BLOG, SITI ANCHE ESTERI, RICORDATE E' UN'OPERAZIONE DI ROUTINE POTREBBE CAPITARE AD OGNUNO DI NOI...

Francesca Parodi 05.11.11 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,Ti tiro per la giacca e te lo dico ancora, crea, oppure cerca delle tv locali che mandino in onda la verità, le tue proposte e quelle dei movimenti 5 stelle, per te che comunque inizi ad andare nella categoria old, sarebbe anche piu’ comodo invece di girare l’Italia(pensa a quando ci saranno le politiche) .
Santoro lo ha fatto, tu avresti molta piu’ popolarità di lui perché sei anche un ottimo comico oltre ade essere una persona che ama la democrazia e vuole la rinascita dell’Italia.
I soldi li mettiamo noi, non 10 ma 50 euro, ma facciamola questa tv libera .
Purtroppo questo paese sta restano indietro e queste persone al potere cerceranno di frenarlo il piu’ possibile proprio per continuare a conservare il proprio potere, perché l’informazione è potere e internet è e rimarrà per pochi.
Prima o poi questi che andranno al potere cambieranno anche le leggi per cui basterà una maggioranza di pochi voti per avere il pieno potere e far sparire tutta l’espressione democratica del voto (calo affluenza urne).
Poi chiuderranno i blog e via questo minimo di democrazia che stiamo respirando.
Tu continui a dire un rappresentante basta, io ti dico non serve a niente.
Io ti dico solo una TV (informazione)puo’ bastare a cambiare il mondo.
Saluti, comunque grato per il tuo impegno.

ORAOMAIPIU' 05.11.11 20:33| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello stronzo che dice: "i ristoranti sono pieni,gli aereporti strapieni per gente che viaggia,ma è mai andato ad un centro le caritas?
Prima c'erano solo stranieri e disgraziati,senza famiglia, oggi si sono anche gli italianiiiiii!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 05.11.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parte 3:
Infine una mia breve riflessione:
Credo che ai familiari delle vittime siano dovute delle risposte chiare (senza politichese), sintetiche (alla portata di tutti), senza dire che la colpa e' di qualcun altro e senza che facciano a gomitate per apparire in tv per dire che e' stata una disgrazia, insomma una risposta seria, senza prenderci per il culo.

E per concludere credo che alle vittime si debba rispondere su:
Ma qualcuno non aveva detto che le scuole erano aperte e sicure?
Ma "i grandi" non sanno che quando c'e' un'alletra meteo non bisogna andare in macchina (... e i bimbi a scuola ci dovevano andare a piedi?)
Ma qualcuno non aveva fatto i lavori per la messa in sicurezza dei torrenti?
Ma a Borghetto di Vara non e' successo qualcosa di simile poco tempo fa?

A Serena, questo non importa piu'.
Ora lasciateci al nostro dolore.
Ti vogliamo bene piccola.

Ferdinando Costa, Genova Commentatore certificato 05.11.11 20:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parte 2
Lascio una famiglia a cui voglio bene, con la quale vado in vacanza, mangio, litigo, rido, scherzo, gioco,
Lascio una vita fatta di progetti, appena diplomata, da poco la patente ora devo pensare se andare all'universita' o se sara' meglio che mi trovi un lavoro ... le amiche ... da poco un ragazzo ... ma questo oramai non e' piu' un problema. Me lo hanno risolto.
La mamma e' uscita prima dal lavoro per venire a prenderci dalla nonna, ora e' su un'autobus, ma l'autobus e' imbottigliato nel traffico e nei fiumi d'acqua che percorrono S.Fruttoso.
Papa' ha cercato per tutta la mattina di telefonarmi ma il cell non prendeva, preoccupato lascia il cantiere in autostrada e con il furgone della ditta e' nei pressi di Nervi ma e' bloccato dal traffico, lascia il furgone ad un collega e a piedi arranca fino Via Fereggiano.
Ora sono un freddo corpo all'obitorio, ai miei genitori sembra che gli sia stata strappata l'anima, la vita e la voglia di vivere, il mio fratellino con il braccio ingessato non avra' piu' la possibilita ne' di litigare ne di giocare con me.

Ferdinando Costa, Genova Commentatore certificato 05.11.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Grillo forse e' il caso che si alzi il tono sul serio, ci vuole una rivoluzione/evoluzione. Non armata ovviamente ma dura, battere il piede per terra ed organizzare una campagna contro la stupidita' e l'egoismo dei tanti che si incaricano delle opere pubbliche senza farsi scrupoli per mangiare i fondi e i mezzi destinati ad esse. Chi si occupa di amministrare i servizi come le fognature, i sistemi idrogeologici, le concessioni edilizie e i controlli contro abusivismi ecc deve essere per forza persona esperta in materia e non un sindaco e assessori che non sanno nulla in materia ma tutto di politica partitica mafiosa... Ci vuole un cambio culturale in tal senso. Bisogna muoversi ad educare i cittadini a denunciare chi fa le cose mal fatte o illegali per i propri interessi privati anziche' quelli collettivi.

Non si puo' costruire citta' e paesi senza considerare piani contro le situazioni eccezionali... Siamo piu' intelligenti e avanzati tecnologicamente per commettere simili errori. Ci vuole soprattutto competenza e onesta' nel fare le cose, basta con i maiali che pensano a fare i soldi sulla pelle della comunita'!!

Bar abba 05.11.11 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono lo zio di Serena e mi sono permesso di trascrivere una breve descrizione di quanto e' successo, riprendendo le testimonianze della famiglia di Serena e trasferendo su testo quanto la mia immaginazione ha prodotto:

parte1

Piove, sono uscita di casa per andare a prendere mio fratello a scuola e una volta insieme, a piedi (e non in motorino come hanno scritto sul giornale!), ci accingiamo a raggiungere la casa della nonna poco distante quando all'improvviso vediamo uno strano spettacolo: i bidoni dell'immondizia che, come per magia, si stanno spostando lungo la strada.
Tutto avviene in un attimo veniamo schiaffeggiati da una marea marrone di fango e detriti, mio fratello viene trascinato verso la fermata dell'autobus li' poco distante e mi perde di vista.
Lui annaspa, viene colpito da qualcosa, forse un'auto trascinata dalla marea, il suo zaino gli fa da scudo alla schiena, viene sbattuto verso pali, paletti e ringhiere, si attacca a qualcosa e si alza sopra questo mare scuro e riprende fiato, si guarda intorno e chiede soccorso, al di la' della strada alcune persone lo vedono ma non possono far nulla per soccorrerlo in quanto il fiume di fango continua a correre velocissimo trascinando con se' tutta un'intera civilta' di benessere e sicurezza ma, lui respira.
Io, presa dal turbinio delle acque, carambolo come una piuma nella tempesta: "Mamma!". Continuo ad essere trascita, provo a respirare, non riesco; provo a salire piu' in alto ma vengo strappazzata con violenza da una forza enorme "...eppure andavo in piscina ... devo respirare ... devo ..." ed ecco, non rieso piu' a resistere, provo a respirare, l'acqua nera mi entra in bocca, nella gola e giu' sempre piu' giu' "Oddio mammaaaaa".

Ferdinando Costa, Genova Commentatore certificato 05.11.11 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Condivido questo post al 100%.
Nei paesi a Nord esistono più fiumi, più maltempo, ma le nazioni, le città non sono in pericolo come qui.
Come si può pensare di definirsi paese civile di fronte a questi accadimenti?
Un fiume fa quello che deve fare, ma per proteggere i centri abitati ci vogliono governanti, non pagliacci. Quelli del nord europa sono uomini come noi, allora perchè qui va tutto in sfacelo?
Mi vergogno di essere italiana a volte.

Lucrezia Polito 05.11.11 20:27| 
 |
Rispondi al commento

ormai è palese che la rabbia del popolo sta aumentando, anche se i ristoranti sono pieni come sostiene il re del bunga-bunga. Come possa manifestarsi in un prossimo futuro non lo so. So pero' che siamo un popolo strano. La storia dice che una folla immensa acclamava Mussolini a piazza Venezia. Anni dopo l'hanno appeso a piazzale Loreto. saluti

luca martinelli, como Commentatore certificato 05.11.11 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido il pensiero di chi ha scritto che la responsabilità è prima di tutto nostra, dei cittadini.

Abbiamo delegato fino all'impossibile, non abbiamo partecipato attivamente alla vita politica del nostro territorio.

Basterebbe solo questo per subire il massimo della pena... ma cosa c'è di peggio che essere governati da persone inqualificate e irresponsabili, e di essere lo zimbello d'Europa?

Attorno c'è il vuoto, la polis deve rinascere da noi. Prima ce ne rendiamo conto, meglio è.

paolo zambernardi, cadorago Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 20:14| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuovo Ordine Mondiale: test della strumentazione
Tratto da http://neovitruvian.wordpress.com/2011/10/29/nwo-test-della-strumentazione/

Se vi siete mai domandati quale sia la capacità del governo americano di controllare le onde radio civili, avrete la vostra risposta il 9 novembre.
In quel giorno, le autorità federali spegneranno tutte le comunicazioni televisive e radio contemporaneamente alle 2:00 PM EST per completare il primo test in assoluto dell’Emergency Alert System (EAS).

Questa non è una mera teoria della cospirazione. L’imminente test è pubblicato sul sito del Public Safety and Homeland Security Bureau.
Solo il Presidente ha la facoltà di attivare l’EAS a livello nazionale e ha delegato tale autorità al direttore della FEMA. Il test sarà condotto congiuntamente dal Department of Homeland Security (DHS) attraverso la FEMA, dalla Federal Communications Commission (FCC), dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e dal National Weather Service (NWS).
http://www.disinformazione.it/EAS.htm

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 05.11.11 20:11| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

si è creata, un sacco di tempo fa, una frattura fra i cittadini e i loro rappresentanti.

Inesorabilmente la frattura si è allargata e ora gli interessi del paese e quelli degli amministratori sono due pianeti diversi.

Unica soluzione è eliminare la cricca economico politica, possibilmente facendo in modo che non si riciclino in futuro (ma ho buone speranze perchè la rete ha la memoria lunga) e ricostruire la democrazia.

Siccome non schiodano bisognerà cacciarli con la forza, e appena la crisi si farà sentire sono convinto che questo popolo ipnotizzato si sveglierà incazzato e farà una rivoluzione, spero pacifica, ma se non basterà sarà cruenta.

Poi avremo amministratori che quando c'è da costruire in un posto pericoloso negano il permesso, ora purtroppo è tutto il contrario.

fabrizio castellana Commentatore certificato 05.11.11 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a GENOVA le scuole erano aperte per ordine della GELMINI, che così sperava in una netta diminuzione degli alunni e conseguente abbattimento del numero insegnanti a ruolo.
è una macabra battuta, lo so...ma non mi sorprenderebbe se fosse la verità...da questi criminali nazisti c'è da aspettarsi di tutto.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 05.11.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, intanto sono molto dispiaciuto per le vittime di genova, sopratutto per quelle giovani bambine innocenti.
La cosa che mi da rabbia è che quando succedono questi disastri nonmuore mai il Sindaco, l'assessore oppure qualche onorevole. Solo e sempre persone comuni, vite spezzate dalla furia della natura che non perdona nessuno. Ma a questi fottutti vermi schifosi bastardi di politici li assolve sempre.
E la cosa che mi da più rabbia è che quando succedono queste cose il politico o il sindaco di turno hanno sempre la scusa pronta.
Una persona di buon senso, uno che ha sangue nelle vene in situazioni del genere già sarebbe scappato via dalla vergogna. Invece questa gentaglia incollata e attaccata alle poltrone non si fa ne caldo ne freddo. Anzi fanno finta di essere dispiaciuti, ma allo stesso tempo non vedono l'ora che arrivino i finanziamenti per la ricostruzione per mettere di nuovo in moto la macchina delle tangenti. E chi parla è un funzionario pubblico che si è rotto i coglioni di vedere le porcherie che succedono dentro quasi tutte le pubbliche amministrazioni.

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sono con te con tutto il cuore e con la tua e mia città di Genova.Le vittime purtroppo non ci saranno restituite, ma per onorare il loro ricordo almeno proviamo a costruire un paese NORMALE. Io credo che un'arma a nostra disposizione siano i referendum con cui mandare a casa -o meglio in galera-politici, faccendieri, truffatori, ladri, puttane e le loro squallide corti. Referendum per abrogare le troppe leggi ad personam che consentono a questi criminali di cavarsela sempre e di vivere come sanguisughe alle spalle della gente perbene.Cominciamo a raccogliere le firme!!!!

Tito 05.11.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione