L'Italia del Fango

Genova devastata
(00:29)
Genova_inondazione.jpg

Oggi mi sento impotente. La distruzione di Genova era annunciata. E io non ho potuto fare nulla. Ho visto la mia città trasformata in fanghiglia con le auto che cadevano sul porto insieme alla pioggia e ai morti sapendo che si poteva evitare. L'Italia del Fango sta mostrando la sua faccia, il suo ghigno, il suo sberleffo. L'Italia Senza Giustizia che manda in galera chi denuncia. L'Italia Senza Legge con un Parlamento incostituzionale, presidenti di Regione illegittimi, al terzo e al quarto mandato consecutivo, come Formigoni, Errani, Iorio. Dove sono i magistrati? Dove la Corte Costituzionale? Il cittadino è solo, senza riferimenti, senza informazione, senza rappresentanti. L'Italia del Cemento lo sta seppellendo vivo. Non c'è governo, non c'è opposizione, ma un comitato di affari che si spartisce il Paese senza vergogna. Nel prossimo Parlamento non uno di questi senatori e deputati deve presentarsi. Camera e Senato vanno svuotati come secchi di merda.
Il Colle ha detto su Genova "Capire le cause!". La causa è una classe politica di cui Napolitano fa parte dal dopoguerra, da 66 anni! A Roma il Pdmenoelle va in piazza per "Ricostruire l'Italia" insieme all'Idv e con la partecipazione straordinaria dell'ebetino di Firenze. Ricostruire? Bersani dovrebbe cambiare nome alla manifestazione, chiamarla "Distruggere l'Italia". Questa finta opposizione che vuole la Tav, la Gronda, che ha cementificato la Liguria, che ha in Regione Burlando e come sindaco di Genova Marta Vincenzi, ci prende pure per il culo?
Il senso di estraniamento, di solitudine del cittadino che non ha più nessuno dalla sua parte non so a cosa porterà. In Val di Susa hanno arrestato due ragazze incensurate che prestavano soccorso ai manifestanti. Donne che erano lì, a Chiomonte, per evitare lo sfacelo del territorio. Erano lì anche per i morti di Genova e della Lunigiana. Chi arresteranno ora per disastro colposo? I meteorologi? Il maxi emendamento pagliacciata preparato in una notte dal governo per evitare il fallimento economico del Paese prevede agevolazioni fiscali sul project financing per le Grandi Opere. Persino di fronte al default dell'Italia non si arresta questa bulimia criminale, questo pasto immondo dei partiti sul corpo della Nazione. L'aria è gonfia di pioggia e di rabbia. Genova è tagliata in due come il Paese. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Faide

Faide - di Biagio Simonetta
L'impero della 'ndrangheta.
Acquista oggi la tua copia


lasettimanabanner.jpg

Postato il 5 Novembre 2011 alle 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (895) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Bersani, Burlando, Genova, Gronda, Tav, Vincenzi

Commenti piu' votati


──────▄▌▐▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▌
───▄▄██▌█ STIAMO SPEDENDO UN CARICO DI
VAFFANCULO AL GOVERNO DELL'AMORE
▄▄▄▌▐██▌█ ACCODATEVI!!!
███████▌█▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▌
▀(@)▀▀▀▀▀▀▀(@)(@)▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀(@)▀▀▀▀▀▀(@)(@)▀▀

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 17:46| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 90)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio leggere una notizia che annuncia
l'affondamento di uno yactch di 80 metri
con all'interno un gruppo di
mafiosi, banchieri, parlamentari .

Voglio leggere una notizia che annuncia
la disintegrazione di una supervilla
con piscina olimpionica piena di figli di puttana
che brindava a champagne
sul bordo piscina insieme ad una nuvola di puttanoni
a loro servizio per la modica cifra di 5000 euro a botta.

Voglio leggere di una notizia
che un fiume di merda ha soffocato
tutti i politici che stavano
scambiandosi favori l'un l'altro
facendo finta di essere di partiti diversi.

Voglio leggere di una notizia che
il fuoco di un fulmine
ha bruciato tutte le persone che si sono arricchite alle spalle della povera gente,
a tutti quelli che hanno invaso col cemento
le nostre terre martoriate.

Voglio leggere che
tutti gli arroganti speculatori
di merda
sono stati fatti a brandelli
dai famigliari delle vittime innocenti
soprattutto da quel padre che in un colpo solo
si è trovato senza la moglie e senza le sue due bambine...

Non passatemi
nessuna notizia
prima di allora...
Non voglio leggere null'altro.


.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 14:56| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 53)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il presidente del Consiglio mostra ancora una volta un'incredibile faccia tosta. Quanto accaduto ieri a Genova, e solo dieci giorni fa alle Cinque Terre e in Lunigiana, è figlia degli ingentissimi tagli inferti da questo governo alla difesa del suolo per un miliardo di euro e di quella politica dei condoni edilizi 'a gogo' e delle sanatorie degli abusivismi con cui l'ineffabile duo Berlusconi-Tremonti ha caratterizzato la sua azione politica": lo ha dichiarato in una nota Antonio Borghesi, vicepresidente del gruppo Idv alla Camera.

Giusto, ma... vogliamo parlare dell'infame versione ligure del Piano Casa e delle sue molte concessioni all'edilizia in una regione gia' sconciata?

Fortemente voluto dall'assessore Marilyn Fusco, IDV, che difende e sponsorizza i porticcioli, il cemento, il carbone, tutte le nefandezze, e sbeffeggia chi difende l'ambiente.

Allora, come Beppe dice, o svuotiamo la fogna che sono diventati i partiti e si riparte con gente nuova, o qui non se ne esce, perche' nessuno o quasi riesce a essere credibile, tutti sono coinvolti.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 15:57| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 43)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL FINANCIAL TIMES A BERLUSCONI:

In nome di Dio e dell'Italia, vattene!

Io non ho mai odiato nessuno, né augurato il male a nessuno... io che per storia mia, che non voglio dire, di male ne ho subito parecchio...
Ma quando quel porco pedofilo che faceva le orge a Villa Grazioli dove adesso fa i summit per vedere come uscire da questa tragedia che ha provocato e nella quale si è infilato da quel porco che è... Quando quel porco, dicevo, schiatterà, brinderò di gioia.
In nome dell'umana pietà non si può scusare o fare da scudo al male.
E Berlusconi è il male; non lo dico io, ma coi suoi atti di decenni lo dice egli stesso medesimo.

"Io sono il male"
(Silvio Berlusconi)

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 14:28| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 33)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maltempo, il Premier: “Questa tragedia è anche colpa dell’abusivismo edilizio”.

In questo momento mi sfugge, ma chi è quella gramdissima testa di caxxo che ha proposto, anche ultimamente, una sanatoria per gli abusi edilizi?
Lui, vero? Non avevo alcun dubbio.

P.S.
Adesso vi saluto, devo scappare per disdire la prenotazione dell’ aereo che doveva portarmi al ristorante stasera, così faccio abbassare la percentuale delle cazzate sparate dal nano suddetto.

Massimo Minimo Commentatore certificato 05.11.11 16:10| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 33)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi VATTENE,VAI VIA!
Bersani,SEGUILO! CON DISCREZIONE,COME HAI SEMPRE FATTO.

. Fornara (.e basta) Commentatore certificato 05.11.11 19:23| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA DEL FANGO.

"Oggi mi sento impotente. La distruzione di Genova era annunciata...
...E io non ho potuto fare nulla.

Dove sono i magistrati? Dove la Corte Costituzionale?

Il cittadino è solo, senza rifermenti, senza informazione, senza rappresentanti."

QUI' NON PAGA MAI UN CAXXO NESSUNO PER I DANNI CHE COMBINA!

QUI' CHI E' CAUSA DEI PROBLEMI E' MINISTRO!

QUI' CHI PAGA SIAMO SOLO NOI!

QUI' NON SI DENUNCIA MAI NESSUNO E TUTTI FANNO COME CAXXO GLI PARE!

Beppe Grillo,pechè non si prende in considerazione l'Azione Legale Collettiva?

Se il cittadino è "solo" contro lo strapotere dei politici,perchè non lo aiutiamo a stare in "compagnia" per fargli un cxlo come un secchio,a questi omuncoli stipendiati da noi???

L'UNIONE FA LA FORZA...

O E' SOLO UNA STRONXATA???

Studio Legale 5 Stelle,denuncia legale collettiva e richiesta dei danni,ove necessario carcerazione!

NON SI PUO' SOPPORTARE GENTE CHE BRINDA AL TERREMOTO O ALLE ALLUVIONI CAXXO!!!

Non devo essere io singolo a far partire lo Studio Legale,ma io come appartenente al Movimento 5 Stelle!!!

Il Movimento 5 Stelle "deve" avere il suo Studio Legale 5 Stelle!

Siete Voi che dovete far in modo che la gente vi aderisca!

Genova,come altre città,ha diritto ad avere giustizia,e siccome "loro" sfuggono alle loro responsabilità,spetta anoi tutti segargli le gambe!

Io sono quì,pronto a dare il mio apporto,voi dove siete?

Arrivederci,tante belle cose e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 15:51| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono genovese, ho costruito argini per fermare l'onda che stava entrando nel dipartimento universitario in cui lavoro, ho spalato fango e svuotato cantine a Brignole per dare una mano. Ma non mi è venuto in mente di urlare contro sindato e giunta. Il problema siamo noi non Marta Vincenzi (che non mi è simpatica)! Noi che
riempiamo cassonetti e torrenti e discariche abusive di qualunque rumenta!
Noi che se ci tengono a casa per Allerta 2 ci incazziamo perché "ehh ora
per due gocce non ti fanno uscire", noi che nonostante l'allerta andiamo a
lavorare in moto, auto, a piedi e portiamo i figli a scuola perché "mica
posso stare a casa con loro ... ho troppe cose da fare", noi che prendiamo
l'auto e la parcheggiamo in doppia file per comprare le sighe perché questo
è nella nostra indole... fottercene, noi che puntiamo il dito sempre contro
qualcun'altro "perché la colpa deve essere di qualcuno ma non mia". La
colpa è nostra! Indignati del cazzo che andiamo allo stadio, che andiamo a
lavorare anche quando ci prendono per il culo dalle alte sfere, che
guardiamo la televisione e cambiamo auto, moto, mobili come fossero
calzini. Noi che dobbiamo avere l'Iphone, noi che dobbiamo andare in
vacanza. Dobbiamo prenderci la responsabilità degli eventi e smetterla di
dare la colpa a qualcunaltro. E tu che accusi cos'hai fatto? quanto fango
hai sulle tue scarpe e sui tuoi pantaloni?
Sono incazzato sì, ma con tutti quelli che rivolgono critiche e rabbia
verso gli altri: le auto abbandonate le abbandona qualcuno, le discariche
abusive le riempie qualcuno, la bottiglietta di plastica gettata per terra
la getta qualcuno e non possiamo pensare che la nostra inciviltà preveda un
governo locale che come un genitore sia sempre pronto a pulirci il culo e
tutto quello che spargiamo. Diventiamo responsabili delle nostre azioni e,
forse, potremo cominciare a cambiare le cose.

Paolo Piccardo (lightwolf pol), Genova Commentatore certificato 06.11.11 08:03| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sono chiesto per più di trent'anni come apparissimo noi napoletani al resto d'italia durante i giorni del terremoto del 1980.
una curiosità nata nella mente di un bambino testimone diretto e sopravvisuto alla "natura assassina" dietro cui si nascondono i politicanti no-strani: all'epoca ciro cirillo e la sua dc, oggi marta vincenzi e il suo pd.
adesso penso di averne un'idea molto precisa: guardo le immagine di genova devastata e capisco cosa pensarono gli altri tanti anni fa.
molti ci vollero bene, ma pochi pensarono che quella vicenda potesser capitare anche a loro.
facciamo di genova devastata la nostra città affinchè non ci sia mai più una genova devastata.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 05.11.11 20:40| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,che ne pensi di contattare don Farinella,che è di Genova e che io e te conosciamo molto bene,per mettere in piedi o segnalare su questo blog un modo per aiutare gli amici Genovesi? Io non mi fido molto di quei sms che non si sa bene dove finiscono...grazie per l'attenzione.Un saluto a tutto il blog.

aurora f., albenga Commentatore certificato 05.11.11 16:48| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON AVETE NESSUN DIRITTO DI PIANGERE!

Voi che vi riempite la bocca di parole trite e ritrite: “crescita, sviluppo, competitività”. Ripetute come un mantra per nascondere il vuoto delle vostre idee. Dogmi imparati come scolaretti per essere promossi dalle maestrine di Confindustria e dei mercati finanziari.
Non avete nessun diritto di piangere! Voi che quando siete seduti sulle comode poltrone a Porta a Porta vi lanciate, l’uno contro l’altro le medesime ricette stantie: “Dobbiamo rilanciare le grandi opere, dobbiamo far ripartire l’edilizia, ci vuole un nuovo piano casa, forse anche un nuovo condono”.

Non avete nessun diritto di piangere! Voi che con il fazzoletto verde nel taschino avete chiesto il voto per difendere la pianura padana da invasioni di ogni genere e poi dagli assessorati comunali, provinciali e regionali avete vomitato sulle campagne padane la vostra porzione di metri cubi di cemento, insieme a tutti gli altri.

Non avete nessun diritto di piangere! Voi che avete giurato fedeltà alla Costituzione ma poi non ne rispettate l’art. 9: “La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della nazione”, e approvate piani regolatori che hanno come unico obiettivo quello di svendere il territorio e di fare cassa con gli oneri di urbanizzazione.

Non avete nessun diritto di piangere! Voi che, con l’arroganza di chi non ha argomenti, denigrate chiunque si opponga alla vostra furia predatoria di saccheggiatori del territorio. Voi che, con il risolino di chi è sicuro del potere che detiene, ridicolizzate tutti i giorni i comitati, gli ambientalisti, le associazioni, i cittadini, che mettono in guardia dai pericoli e dal dissesto idrogeologico creati dalle vostre previsioni edificatorie.


Parte 3:
Infine una mia breve riflessione:
Credo che ai familiari delle vittime siano dovute delle risposte chiare (senza politichese), sintetiche (alla portata di tutti), senza dire che la colpa e' di qualcun altro e senza che facciano a gomitate per apparire in tv per dire che e' stata una disgrazia, insomma una risposta seria, senza prenderci per il culo.

E per concludere credo che alle vittime si debba rispondere su:
Ma qualcuno non aveva detto che le scuole erano aperte e sicure?
Ma "i grandi" non sanno che quando c'e' un'alletra meteo non bisogna andare in macchina (... e i bimbi a scuola ci dovevano andare a piedi?)
Ma qualcuno non aveva fatto i lavori per la messa in sicurezza dei torrenti?
Ma a Borghetto di Vara non e' successo qualcosa di simile poco tempo fa?

A Serena, questo non importa piu'.
Ora lasciateci al nostro dolore.
Ti vogliamo bene piccola.

Ferdinando Costa, Genova Commentatore certificato 05.11.11 20:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BISOGNA NECESSARIAMENTE RICORDARE ALLE PERSONE CHE LA NATURA (IN SENSO LATO) SE NE FREGA DEL CEMENTO, DELLE CASE ABUSIVE, DEI PARCHEGGI AL POSTO DEI PARCHI E DELLE "GRANDI" OPERE. PER IL NOSTRO PIANETA, NOI NON SIAMO ALTRO CHE PULCI SUL SEDERE DI UN CANE E COME TALE, OGNI TANTO UNA GRATTATA DOVREBBE RIPORTARCI A PIù UMILI CONSIDERAZIONI. QUINDI: BASTA INCOLPARE QUESTA O QUELLA CLASSE DIRIGENTE. COMINCIAMO AD INCOLPARE NOI STESSI PER LA NOSTRA IGNAVIA ED INDIFFERENZA. OPPORSI ALLE MALEFATTE è GIUSTO E PAGA, I NO-TAV INSEGNANO. METTERSI IN GIOCO è UN DOVERE E POTREBBE SALVARE DELLE VITE CHE è SEMPRE MEGLIO CHE PIANGERE I MORTI. "SE LOTTI PUOI PERDERE MA SE NON LOTTI HAI GIà PERSO" E ANCORA "LA RASSEGNAZIONE è SUICIDIO QUOTIDIANO". GRAZIE.

pier l., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 17:07| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe hai visto le immagini dei cittadini incazzati in via Fereggiano?
Gente che piange perché il negozio non c'è più, la farmacia è devastata. Gente che urla addosso al sindaco in visita in questa zona la sua rabbia.
Ma soprattutto gente che spala e si da da fare.
Ecco questi cittadini che solidarizzano, che parlano tra di loro sono la nostra speranza.
Perché solo chi capisce fino in fondo quanto i politici attuali siano falsi e impresentabili e invece vede come i propri sforzi e di tutti i cittadini da soli servano a lenire la sofferenza, solo appunto costoro sapranno aprire gli occhi e non cedere il proprio voto per il nulla a chi del nulla se ne approfitta.
Ma anzi vorranno sempre più spesso partecipare alle decisioni da prendere, cominciando dalle priorità delle opere da fare che sono tante, non per alzare il PIL ma piuttosto per evitare queste catastrofi.
Il Ferreggiano è esondato perché non c'erano più soldi per completare l'argine e perchè il greto del torrente era pieno di rifiuti che un popolo civile non dovrebbe buttare in un posto pericoloso come nel letto di un fiume. Vogliamo fare una grande opera, anzi mille grandi opere e ripulire e arginare tutti i torrenti di questa benedetta città? Lo dobbiamo ai morti, caxxo, glielo dobbiamo restituire, altrimenti sono morti invano.

Beppe Da Monaco (odio la mafia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 14:38| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Grillo,Ti tiro per la giacca e te lo dico ancora, crea, oppure cerca delle tv locali che mandino in onda la verità, le tue proposte e quelle dei movimenti 5 stelle, per te che comunque inizi ad andare nella categoria old, sarebbe anche piu’ comodo invece di girare l’Italia(pensa a quando ci saranno le politiche) .
Santoro lo ha fatto, tu avresti molta piu’ popolarità di lui perché sei anche un ottimo comico oltre ade essere una persona che ama la democrazia e vuole la rinascita dell’Italia.
I soldi li mettiamo noi, non 10 ma 50 euro, ma facciamola questa tv libera .
Purtroppo questo paese sta restano indietro e queste persone al potere cerceranno di frenarlo il piu’ possibile proprio per continuare a conservare il proprio potere, perché l’informazione è potere e internet è e rimarrà per pochi.
Prima o poi questi che andranno al potere cambieranno anche le leggi per cui basterà una maggioranza di pochi voti per avere il pieno potere e far sparire tutta l’espressione democratica del voto (calo affluenza urne).
Poi chiuderranno i blog e via questo minimo di democrazia che stiamo respirando.
Tu continui a dire un rappresentante basta, io ti dico non serve a niente.
Io ti dico solo una TV (informazione)puo’ bastare a cambiare il mondo.
Saluti, comunque grato per il tuo impegno.

ORAOMAIPIU' 05.11.11 20:33| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER QUELLI CHE... EQUITALIA

ATTENZIONE!

Concentrarsi contro EQUITALIA è un gravissimo errore, in quanto essa è solo il "braccio" infame del LEGISLATORE: l'esecutore di una volontà legislativa. Concentrarsi contro ESSA è un falso obiettivo.

I LEGISLATORI SONO I VERI NEMICI!

Molti legislatori di questo periodo storico, oltre ad essere dei pessimi soggetti come individui, sono anche pessimi nella funzione che svolgono e la loro incompetenza si risolve spesso per una "ETEROGENESI DEI FINI". Con l'ultima legislazione lo scopo di questo Stato ladro, maramaldo e baro, si era proposto di accelerare la riscossione di presunti crediti, senza alcun rispetto dei cittadini, ma causa la loro incompetenza, hanno ottenuto l'effetto contrario, sapendo come agire.

Prima l'azione di recupero era: AVVISO DI ACCERTAMENTO, RUOLO, SUCCESSIVI ATTI DI RISCOSSIONE.

Ora L'AVVISO DI ACCERTAMENTO assorbe il tutto, trasformandosi in un atto "IMPOESATTIVO", ovvero l'accertamento assorbe in sè anche tutti gli atti successivi: questo solo per IRPEF,IRES, IVA E IRAP.
La legislazione prevederebbe che si debba pagare entro 60 gg, altrimenti entro i 30gg successivi al termine inizia l'esecuzione.
SI VOLEVA UNA ACCELERAZIONE, MA IN REALTA' HANNO OTTENUTO UNA DILATAZIONE! ECCO PERCHE'.

Impugnando l'atto (ma anche senza impugnazione, anche se sembra una barzalletta), dopo i:

60 gg+
30 gg+
180 gg+ DI DIRITTO, ANCHE SE EQUITALIA NON LO DICE
90 gg+ " "
45 gg+ " "
----
405 gg TOTALE

INOLTRE, mentre prima la sospensiva imponeva il versamento di almeno il 50% dell'importo dovuto, ora è pari a solo 1/3 e SPARISCE ANCHE L'AGGIO DI RISCOSSIONE DEL 4,65%

PER L'IMPOSTA DI REGISTRO NON VALE! Se non paghi entro 60gg = sanzione del 30% in più, poi segue la procedura di recupero

"IN CAUDA VENENUM"
SE L'AMMINISTRAZIONE PENSA CI SIA PERICOLO X LA RISCOSSIONE DEL CREDITO, ALLORA PUO' AGIRE DOPO I 60GG E QUINDI VENGONO MENO LE GARANZIE DI SOSPENSIONE

Max Stirner


Legge 24 febbraio 1992, n. 225

Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile

Art.2
Tipologia degli eventi ed ambiti di competenze

1. Ai fini dell'attività di protezione civile gli eventi si distinguono in:

a) eventi naturali o connessi con l'attività dell'uomo che possono essere fronteggiati mediante interventi attuabili dai singoli enti e amministrazioni competenti in via ordinaria;

b) eventi naturali o connessi con l'attività dell'uomo che per loro natura ed estensione comportano l'intervento coordinato di più enti o amministrazioni competenti in via ordinaria;

c) calamità naturali, catastrofi o altri eventi che, per intensità ed estensione, debbono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari.

chi non ha rispettato, almeno dalla sua entrta in vigore, codesta legge?

in galera!


SEGUE SOTTO.......

il Mandi Commentatore certificato 05.11.11 21:05| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La distruzione del pianeta non dipenderà più dagli accadimenti naturali ma dall'idiozia degli uomini, dalla loro incapacità di proteggere e quindi godere di un bene (la Terra) che non ha padroni, non appartiene a nessuno se non alla VITA, ma questi ominicoli si arrogano il potere di sottometterla alla loro ingordigia. Queste scimmie ammaestrate chiamate "potenti" quando di potente hanno solo la gola, non capiscono niente perché tutta quella che, per essi non si può più chiamare "materia grigia" ma escrementi quello che hanno dentro quella scatola cranica, è indirizzata esclusivamente al profitto e quindi non c'è spazio per niente altro. Sono dei malati di mente e per questo continuano a commettere crimini contro di noi minando la nostra casa. Devono essere fermati, le popolazioni devono imparare a conoscere chi mettono alla dirigenza dei loro Paesi, non è più possibile fidarsi di chi si presenta da solo o viene presentato da quelle cosche che oggi hanno nelle mani il destino dell'intera umanità. Necessita una RIVOLUZIONE PLANETARIA per riparare i guasti e salvare il pianeta. Al Gore in un documentario, dove i migliori esperti del mondo illustravano ampiamente cosa sarebbe accaduto se non si fossero presi i provvedimenti necessari, non è stato ascoltato da nessuno, né dai potenti né dalle popolazioni. L'inquinamento e la devastazione del territorio non faranno che provocare disastri sempre peggiori. Queste ultime tragedie che ci hanno colpito ne sono i primi sintomi. Se le popolazioni non impareranno ad imitare la natura spazzando via ogni ostacolo che impedisce all'acqua il libero flusso, saremo spazzati via noi. Quando si va contro natura, la natura si ribella: dovremmo impararlo tutti ed evitare così di piangere morti innocenti.
IMPARIAMO CHE E' MOLTO MEGLIO FAR PIANGERE LORO PIUTTOSTO CHE PIANGERE NOI!


Disse una volta Indro Montanelli su Silvio Berlusconi

E' il bugiardo più sincero che ci sia, è il primo a credere alle proprie menzogne. Quando piange, alcuni pensano che le sue siano lacrime di coccodrillo: niente affatto, sono lacrime vere. E' questo che lo rende così pericoloso.

Berlusconi è il più grande piazzista del mondo. Se un giorno si mettesse a produrre vasi da notte, farebbe passare la voglia di urinare a tutt'Italia.

Berlusconi a pranzo ha completamente dimenticato ciò che su una data persona o situazione ha detto a colazione, e a cena non ricorda più di averne parlato.

Berlusconi è allergico alla verità. Ha una voluttuaria e voluttuosa propensione alla menzogna.

Questa non è la destra, questo è il manganello. Gli italiani non sanno andare a destra senza finire nel manganello.

Berlusconi è una malattia che si cura soltanto con il vaccino, con una bella iniezione di Berlusconi a Palazzo Chigi, al Quirinale. Soltanto dopo saremo immuni.

Berlusconi non ha idee: ha solo interessi.

L'italia berlusconiana è la peggiore delle italie che ho mai visto, per volgarità e bassezza.

Il berlusconismo è la feccia che risale il pozzo.

marcello 05.11.11 17:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uelà Beppe!
Viste le immagini di Genova e sentite le interviste ai soliti fenomeni viene un certo fastidio allo stomaco.
Ma superata la prima solenne incazzatura proviamo a pensare.
Non è per sfortuna che alcune persone ricoprano certe cariche; non si sono svegliati sopra quelle poltrone.
Ci sono perchè sono V O T A T I .
Prima di parlare di incostituzionalità e amenità varie pensa.
Questa gentaglia non è li per caso ma perchè i nostri bravi concittadini hanno dato loro il voto.
E non diciamo sciocchezze del tipo "la legge elettorale attuale non consente di scegliere", perchè come logica conseguenza si dovrebbe semplicemente annullare la scheda.
Invece gli italiani, bravi e ordinati, corrono a votare questo o quello, salvo poi accusarli quando, in conseguenza della loro pessima amministrazione, si verificano disastri o finiscono i soldini.
E allora quando tuoni e ti lamenti di non aver potuto far nulla rifletti: forse quello che potevi l'hai fatto, ossia non dare il voto a questi cialtroni. Ma quanti dei tuoi concittadini possono dire lo stesso? Quanti di quelli che ora sono in ginocchio non hanno votato la giunta attuale o le precedenti che hanno costruito senza criteri?
E lo stesso si può dire a livello nazionale. Il satiro non è li per caso e lo rimarca ad ogni piè sospinto. E' lì perchè VOTATO dalla maggioranza degli italiani. Punto.
Dunque prima di cianciare di gonfiori e di rabbia serve che gli italiani la smettano di pensare al proprio orticello, la smettano di regalare voti a degli incapaci sperando di averne dei vantaggi economici in cambio, la smettano con la regola del do ut des.
Se veramente valutassimo questa gentaglia per lo zero che sono forse avremmo una politica migliore e persone migliori a governarci.
Ma prima dobbiamo migliorare noi

Zagor Tenay Commentatore certificato 06.11.11 07:55| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Accadono alluvioni anche nel resto del mondo,ma quando capitano qui in Italia il fango sommerge, distrugge e uccide . La melma si tinge di rosso sangue, sangue innocente,persone innocenti che pagano tutti gli errori e gli orrori di chi sottovaluta, di chi specula, di chi se ne sbatte di regole e buonsenso.......

Egoismo

Immersi nel domani

come se il tempo non ci fosse nemico

Rivolti ad un futuro

che vogliamo migliore

ma solo per noi stessi

Legati a un narcisistico volere

come se tutto fosse dovuto

Attraversiamo strade e colline

mari e monti

sordi alle grida

di chi ci sta intorno

E' un pò come camminare

in un deserto

agognando un'oasi

da sfruttare e sporcare

Un'umanità egoista

e piena di superbia

che nega la fine,

che cerca la fine

dell'azzurro pianeta

in cui vive.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 05.11.11 22:31| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

-------->>>>>>Ricostruire il Mondo

Un bambino ed il suo papà erano seduti sul treno. Il viaggio sarebbe durato un'ora circa. Il padre si siede comodamente e si mette a leggere una rivista per distrarsi.

Ad un certo punto il bambino lo interrompe e domanda: “Cos'è quello, papà?”. L'uomo si volta per vedere quello che gli aveva indicato il bambino e risponde: “E' una fattoria.”
Incomincia di nuovo a leggere quando il bambino gli domanda un'altra volta: “Quando arriveremo, papà?”. Il padre gli risponde che manca ancora molto.

Aveva di nuovo cominciato a leggere la sua rivista quando un'altra domanda del bambino lo interrompe e così per tantissime altre volte. Il padre disperato cerca la maniera di distrarre il bambino.

Vede sulla rivista che stava leggendo la figura del mappamondo, la rompe in molti pezzetti e li da al figlio invitandolo a ricostruire la figura del mappamondo. Così si siede felice sul suo sedile convinto che il bambino sarebbe stato occupato per tutto il resto del viaggio.

Aveva appena cominciato a leggere di nuovo la sua rivista quando il bambino esclama: “HO TERMINATO”. “Impossibile! Non posso crederci! Come hai potuto ricostruire il mondo in così poco tempo?” Però il mappamondo era stato ricostruito perfettamente. Allora il padre gli domanda di nuovo: “Come hai potuto ricostruire il mondo così rapidamente?”

Il bambino risponde: “Non mi sono fissato sul mondo… dietro al foglio c'era la figura di un uomo, HO RICOSTRUITO L'UOMO E IL MONDO SI E' AGGIUSTATO DA SOLO!!!”.


Caro Beppe, cari amici, non credete sia urgentissimo cominciare a raccogliere le firme per indire un referendum CONTRO l' ingerenza del FMI nell' ex italia, esattamente come hanno fatto in Islanda?

sandro g., trieste Commentatore certificato 06.11.11 11:55| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido il pensiero di chi ha scritto che la responsabilità è prima di tutto nostra, dei cittadini.

Abbiamo delegato fino all'impossibile, non abbiamo partecipato attivamente alla vita politica del nostro territorio.

Basterebbe solo questo per subire il massimo della pena... ma cosa c'è di peggio che essere governati da persone inqualificate e irresponsabili, e di essere lo zimbello d'Europa?

Attorno c'è il vuoto, la polis deve rinascere da noi. Prima ce ne rendiamo conto, meglio è.

paolo zambernardi, cadorago Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 20:14| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuovo Ordine Mondiale: test della strumentazione
Tratto da http://neovitruvian.wordpress.com/2011/10/29/nwo-test-della-strumentazione/

Se vi siete mai domandati quale sia la capacità del governo americano di controllare le onde radio civili, avrete la vostra risposta il 9 novembre.
In quel giorno, le autorità federali spegneranno tutte le comunicazioni televisive e radio contemporaneamente alle 2:00 PM EST per completare il primo test in assoluto dell’Emergency Alert System (EAS).

Questa non è una mera teoria della cospirazione. L’imminente test è pubblicato sul sito del Public Safety and Homeland Security Bureau.
Solo il Presidente ha la facoltà di attivare l’EAS a livello nazionale e ha delegato tale autorità al direttore della FEMA. Il test sarà condotto congiuntamente dal Department of Homeland Security (DHS) attraverso la FEMA, dalla Federal Communications Commission (FCC), dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e dal National Weather Service (NWS).
http://www.disinformazione.it/EAS.htm

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 05.11.11 20:11| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Principali condoni in Italia dal 1973 ad oggi [modifica]

1973 - Governo Rumor IV - Ministro delle finanze Emilio Colombo (condono fiscale)
1982 - Governo Spadolini I - Ministro delle finanze Rino Formica (condono fiscale)
1985 - Governo Craxi I - Ministro delle finanze Bruno Visentini (condono edilizio)
1991 - Governo Andreotti VI - Ministro delle finanze Rino Formica (condono fiscale)
1995 - Governo Dini - Ministro delle finanze Augusto Fantozzi (condono edilizio e concordato fiscale)
2003 - Governo Berlusconi II - Ministro delle finanze Giulio Tremonti (condono edilizio e fiscale)
2009 - Governo Berlusconi IV - Ministro delle finanze Giulio Tremonti (scudo fiscale in vigore dal 2/10/2009)[3][4]

Secondo la CGIA di Mestre, tutti i condoni varati dal 1973 al 2005 avrebbero prodotto un incasso totale di 104,5 miliardi di euro (in valuta 2005), ossia una somma pari all'evasione fiscale di un solo anno, valutata in circa 100 miliardi di euro[5].

Secondo Fiscooggi.it (rivista online dell'Agenzia delle Entrate) tale cifra sarebbe ben più bassa e pari a circa 26 miliardi di euro dal 1973 al 2005. Solo i condoni fiscali di 1989 e 1992 hanno superato le attese di gettito, mentre tutti gli altri casi hanno disatteso profondamente le aspettative[5].

Non è inoltre garantito il gettito a seguito delle dichiarazioni di richiesta di accesso al condono: nel novembre 2008 la Corte dei Conti stimava in 5,2 miliardi di euro (sui 26 totali) il gettito ancora da incassare per il condono edilizio e fiscale del 2003-04, ossia il 20%[5].

http://it.wikipedia.org/wiki/Condono#Principali_condoni_in_Italia_dal_1973_ad_oggi


Lavoro a pochi metri dal centro dell'associazione laica 'Il pane quotidiano', che si occupa di distribuire il cibo ai bisognosi.
Ieri c'era una calca impressionante costituita da persone di ogni tipo e di ogni età: uomini e donne senza casa, disperati senza lavoro, anziani, comunitari, extracomunitari e anche tanti, tanti italiani con bambini al seguito.
Se questi sono i ristoranti pieni di cui parla Berlusconi, nulla da eccepire: erano pieni e pure con la gente in fila!

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 05.11.11 23:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao blog buona domenica
Lentamente muore...
Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
Non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna, della pioggia incessante.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.
Pablo Neruda


Retorica d'obbligo, colpa del politico chi lo dice è altrettanto imbecille, volendo approfondire, l'Italia è un paese di ipocriti imbecilli, sono tutti presidenti del consiglio e tutti allenatori della nazionale, il popolo Italiota è ormai incapace di progettare il proprio futuro, un branco di incapaci di intendere e di volere hanno la possibilità di fermare lo scempio e poi li vedi quando vanno presso gli uffici comunali per farsi dare una concessione edilizia, se ne stra sbattono i coglioni della realtà geologica, nel 90% dei casi si vantano del fatto che il sindaco è suo amico e che la pratica sarà molto veloce per questo e tutte ste stronzate, patetiche. La colpa non è dei politici ma degli italiani stessi, che ignorano le piu elementari regole per valutare la vivibilità di un ambiente e si fanno fottere come imbecilli. Credono che sia i progetti che le vendite delle case che a loro vengono assegnate siano come si dice " in regola" in regola , secondo le minchiate, adatte a ottenere un mutuo, mutuo fornito dagli stessi costruttori che sono anche proprietari delle banche stesse; se non vi rimboccate le maniche invece di cadere come polli, nel merdaio che vi vendono tutti i giorni, morirete tutti, il tempo della purificazione è ormai arrivato; gli stolti annegheranno.

Disegnatore del Nuovo Mondo 06.11.11 02:22| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

(((((CHE BELLO!, UN PIRLA COME NOI!"

....«Dicono tutti che c’è la crisi ma i ristoranti sono pieni» è un classico dell’uomo della strada. Lo dice il tassista, lo dice l’avventore del bar, probabile che lo abbia detto ciascuno di noi in uno di quei momenti di spensierata dabbenaggine che costellano la vita di ogni persona qualunque. Sentire per la prima volta pronunciare quella frase al G20, da un capo di governo, è una svolta storica: vuol dire che l’uomo della strada, con tutta la sua spensierata dabbenaggine, è arrivato al vertice.

Ci ritroviamo dunque ad essere governati da uno qualunque, che quando pensa una fesseria qualunque la dice a tutti. Probabile che alcuni italiani ne siano soddisfatti ne siano soddisfatti: “che bello, finalmente un pirla come me è al potere, questa sì che è democrazia”. .....


CONTINUA QUI:
http://www.dariofo.it/node/591

ciao Beppe!!


Ripeto quanto detto ieri. Fai qualcosa quando è ancora possibile, a Chiavari, a 20 chilometri da casa tua, il Comune (leghista+lista civica+fuoriusciti del PDL) autorizza una colata di 90.000 metri cubi, con un grattacielo di 17 piani, più alto del ponte dell'autostrada di 30 metri, in una zona incapace di assorbire tutto ciò e vicino ad un torrentello che sfocia nel centro di Chiavari. Ti ho scritto varie volte, dammi un mano a far uscire questo marciume a cui tutti partecipano anche la regione Liguria. Questo è ciò che devono fare i buoni cittadini per evitare in futuro situazioni come questa e quella della scorsa settimana.

https://www.facebook.com/d​ifendiamochiavari

Leonardo Costa 05.11.11 15:29| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Stipendi 2010.
Mario Draghi, governatore Bankitaia € 757.714.
Fabrizio Saccomanni, direttore € 593.000.
Ignazio Visco, vicedirettore € 441.000.
Jean-Claude Trichet presidente BCE € 360.000.
Mervyn King governatore Bank of England € 370.000.
Massaio Shirakawa Central Bank Japan € 265.000.
Ben Bernake USA Fed. Reserve President €196.700.
Quando Napolitano chiede scelte "anche impopolari", indovinate a chi/che cosa si riferisce?
Bravi, avete indovinato. 7+

ida l. Commentatore certificato 05.11.11 14:25| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

L'unico a dover essere sbattuto sul banco degli imputati è l'italiano medio. Questo raro esemplare di idiota che da quarant'anni si ostina a votare una classe politica di squali. Da decenni esistono Cittadini (con la "C" maiuscola) che tentano di mettere in guardia l'italiano medio, di fargli capire quanto fosse necessario e vitale porre fine allo sciacallaggio della cementificazione avallata dalla politica. E l'unico risultato ottenuto da questi Cittadini (che esisto da molto prima che nascesse il M5S, dato che la cementificazione non è di certo un fenomeno degli ultimi 10 anni) è stato derisione. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
La cosa che mi rattrista fino alle lacrime è che poi alla fine ci vanno di mezzo sempre i bambini: gli unici a non avere nessuna colpa.

dario p., palermo Commentatore certificato 05.11.11 15:18| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

SONO INCAXXATO NERO!!!!!!!!!!!!!!!!!

LA COLPA DEL DISASTRO IN LIGURIA E' DI TUTTI I PARTITI:
PDL,PD,IDV,LEGA,SEL,UDC,FLI,ecc.


MA OGGI CE L'HO A MORTE CON QUELLI DELL'IDV E CON CHI LI VOTA ANCORA.


DOVE CAXXO SONO TUTTI QUEI PAGLIACCI CHE DICONO SEMPRE "VOTIAMO IDV, VOTIAMO IL RINNOVAMENTO,VOTIAMO DEMAGISTRIS" E BALLE VARIE?

LO SAPETE CARI I MIEI DISINFORMATI CHE COS'E' IDV IN LIGURIA?

EH??? LO SAPETE???

LE CAUSE DEL DISASTRO SONO ANCHE E SOPRATTUTTO LORO!!!

2 esempi su tutti

1) In Liguria l'assessore regionale all'urbanistica, Marylin Fusco(IDV)
(senza competenze,ma candidata in lista e nominata assessore solo perchè si tromba Paladini deputato dell'IDV,una Minetti in salsa Ligure per intenderci) ha dato vita al peggior piano casa d'Italia che consente ai cementificatori di fare quello che vogliono, e permette pure l'aumento di volumetrie agli edifici ABUSIVI!!!
Capito!?!? Dov'è la legalità di Di Pietro? Dove i Valori??


2) L'assessore all'urbanistica di Arenzano (GE),tale Cinzia Damonte(IdV) è in stretti legami con la 'ndrangheta.
Non a caso si occupa di urbanistica.


NON A CASO POI FRANANO LE MONTAGNE E SI ALLAGANO LE CITTA'.

PERDIO SMETTETELA DI VOTARE QUESTE MERDE E CERCATE DI INFORMARVI!!!!!

http://temi.repubblica.it/micromega-online/genova-quando-la-ndrangheta-vota-idv-le-foto-del-boss-con-la-candidata-cinzia-damonte/

http://www.casadellalegalita.org/index.php?option=com_content&task=view&id=8610&Itemid=26

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/29/il-piano-casa-a-tutto-cementoche-minaccia-la-liguria/89043/

http://preve.blogautore.repubblica.it/tag/marylin-fusco/

http://eddyburg.it/article/articleview/16662/0/263/


Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 23:23| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il cittadino è solo, senza rifermenti, senza informazione, senza rappresentanti."

NO NO NO NO!

I rappresentanti, i riferimenti e l'informazione che desidera ce l'ha, e come se ce l'ha!

Il cittadino consciamente delega la sua sovranità al politico di turno, come al capitalista di turno nelle imprese. Non si ribella, non lotta, e continua a farlo.

Vi è di più, i cittadini che osano ribellarsi vengono martellati continuamente non solo dai politici e capitalisti (esclusi, derisi, segregati, incarcerati), ma soprattutto dai cosiddetti cittadini "onesti".

Comprendo perfettamente l'accaduto da reduce del grande terremoto in Basilicata.

Ma, anche se impopolare, concluderei:

I CITTADINI, COME NELLA FATTISPECIE I CITTADINI GENOVESI, NON SI MERITANO CHE TUTTO QUEL FANGO!!!

E non mi dispiace. Se la sono cercata: anni di silenzio, anni di omertà, anni di derisione contro chi accusava certe nefandezze.

Mi ricordo 10 anni fa mio cugino: iniziò a costruire la sua villetta su un colle, senza fondamenta, senza autorizzazioni. Del resto, come la maggior parte dei paesani.

Mio zio, esperto di edilizia (muratore da 40 anni), venne deriso e umiliato quando provò a spiegargli del suo piano scellerato. Con una risatina cretina sotto baffo, la risposta fu:

FAN TUTTI COSI.

Bene, allora saranno caxxi tuoi: non capisco perché dovrei piangere la sua morte dopo il prossimo terremoto. Si sa, è soltanto una questione di tempo, è una zona altamente instabile.

Vi sarà stata sicuramente una cricca che ieri notte rideva. E fanno bene:

UN POPOLO COGLIONE NON SI MERITA ALTRO CHE LE CRICCHE DI TURNO.

ps: Sono incaxxato nero!!!!!!!!
Voi ITALIANI, ma quando caxxo pensate di incaxxarvi!!!

Commentatore certificato 05.11.11 15:01| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Naturalmente comprendo la rabbia di grillo che ha visto la sua città ed i suoi concittadini colpiti
da una tragedia simile.
Però così è troppo facile!
C'è una specie di corto circuito mentale in questi posts di protesta e di accusa, che in termini assoluti, sarebbero altrimenti giusti, e sacrosanti.
Il fatto è che in questo modo, tutti si sentono assolti.
I politici, hanno la scusa della legittimazione popolare, i cittadini si lamentano e scaricano tutto sui politici!
Ed il disastro si perpetua all'infinito!
Finchè i politici che non ottengono i risultati promessi, non verranno duramente puniti, dal voto dei cittadini, le proteste virtuali e sganciate dai singoli protagonisti degli eventi saranno solo consolatorie, e quindi inutili!
I veri responsabili, sono in ultima analisi,
i cittadini, cioè quelli che si lamentano, ma non fanno nulla per cambiare!

l., ancona Commentatore certificato 05.11.11 15:29| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi: "Si è costruito dove non si doveva"

Lo dice uno che ha il record di CONDONI

da condoni economici facendo rientrare capitali sporci

a condoni edilizi di ogni tipo


un amico qui sotto ha scritto :

"BEPPE NON POSSIAMO FARE UNA CLASS ACTION CONTRO CHI FA I CONDONI???"


quanto vorrei vedere il MOVIMENTO PRENDENDO QUESTE AZIONI per cambiare realmente il sistema che noi stessi denunciamo

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 16:22| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Certo che la tragedia di Genova si poteva evitare,ma non puntiamo il dito solo sui politici.. troppo facile. Anche la cittadinanza ha la sua colpa. Colpa di aver usato i torrenti come discarica, di aver voluto condonare in posti dove non si doveva costruire, di aver bruciato e disboscato senza alcuna regola. Ogni anno i boschi sopra Genova bruciavano ma la colpa non era di nessuno.. CASUALITA' O DOLO. Adesso i genovesi si lamentano perchè l'acqua ha invaso le loro strade distruggendo quando bastava poco perchè non avvenisse tutto ciò.

KATSUMOTO L'ultimo samurai, Kyoto Commentatore certificato 05.11.11 16:23| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Gli alluvionati potrebbero farsi dare i soldi dai gestori dei bagni liguri, gentaglia che chiede per una ombrellone e un lettino decine di euro al giorno oppure potrebbero sempre rivolgersi al politico ligure scaiola che a sua insaputa potrebbe donare qualche migliaio di euro .....


Carlo Carletti Commentatore certificato 06.11.11 11:47| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi associo a quelli che non daranno un centesimo ai liguri, popolo di bottegai con il pelo sullo stomaco, io li ho conosciuti... perfino a milano in alcune zone si possono trovare oasi di umana solidarietà, cosa assolutamente sconosciuta a genovesi e affini.

il milanese 06.11.11 11:37| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

***
[...]
“Come non si può giudicare un uomo dall'idea che egli ha di se stesso, così non si può giudicare una simile epoca di sconvolgimento dalla coscienza che essa ha di se stessa; occorre invece spiegare questa coscienza con le contraddizioni della vita materiale, con il conflitto esistente fra le forze produttive della società e i rapporti di produzione”.

I prossimi anni, i decenni a venire, diranno non solo fino a che punto questo sistema economico e sociale potrà reggere, ma soprattutto come, con quali mezzi, la classe dirigente di questo pianeta ritiene di dover affrontare problemi di natura e dimensioni così inedite. C’è un solo modo per affrontarli, essere radicali, che significa andare alla radice di tali problemi. Una strada che la borghesia perente non può e non vuole percorrere, perciò tende a rafforzare tutte le tendenze ideologiche che possono distogliere l'attenzione e il conflitto dai veri obiettivi. L’aristocrazia del denaro, lo dice il Novecento, preferisce altre strade. Allora subentrerà, per dirla con Marx, una fase in cui gli uomini saranno costretti ad agire rivoluzionariamente non solo contro alcune condizioni singole della società fino ad allora esistente, ma contro la stessa “produzione della vita” come è stata fino a quel momento, e sarà del tutto indifferente, per lo sviluppo pratico, se l’idea di questo rivolgimento sia già stata espressa mille volte.

“Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente”

***

A chi non teme il cambiamento del proprio "Io", consiglio la lettura integrale:

http://diciottobrumaio.blogspot.com/

ps: Percepisco dei salti di qualità nell'autore del blog. Lo trovo interessante e allo stesso tempo curioso.

Vedremo...

Commentatore certificato 06.11.11 12:14| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori