Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Lo spray e il poliziotto


pepper_spray.jpg
"Scusate ma non ce la faccio a non scriverlo. Ho provato tanta rabbia nel vedere le immagini che arrivano dagli Stati Uniti dove tanti giovani stanno protestando contro la crisi creata dai vecchi. L'immagine del poliziotto che spruzza in faccia dello spray al peperoncino ad una studentessa universitaria è l'emblema dei nostri giorni. Viviamo in Stati di polizia. Ci hanno truffato per anni, facendo pagare a noi (e solo a noi) le tasse e arricchendosi in modo indefinito. E oggi che la crisi si sta mangiando tutto, si difendono con l'esercito pagato da chi? Ma da noi, e dalle nostre tasse, ovviamente. Oggi più che mai mi vergogno di essere umano".
Bruno P.

19 Nov 2011, 17:34 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://www.crimeblog.it/ STATI UNITI

gagliardo giuseppe 21.11.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Senza dimenticare l'uso criminale e smodato di lacrimogeni al CS contro giovani e anziani della val di Susa, rei di voler bloccare l'illegalità dello stato, della politica e dei banchieri. Le FDO sono il braccio armato del potere.

Paolo L., caselette Commentatore certificato 21.11.11 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Fanno prima un test attitudinale ai poliziotti, al contrario però, meno punti ottieni meglio è.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.11.11 21:24| 
 |
Rispondi al commento

lo stato di polizia è la prerogativa per l'esistenza di uno stato capitalistico.


Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.11.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento

I giovani
Con le nuove "armi", i cellulari,
salveranno il mondo
con Youtube.
Cadranno nella Rete
i despoti e i violenti
al coro inerme degli slogans
gridati
in tutte le lingue del mondo.
Una pacifica indignazione
solleverà i popoli schiavi
del capitalismo e della finanza.
Armati di cellulari,
i giovani sveleranno gli intrighi
e svergogneranno i potenti
distruttori di Nazioni
"Potete andare! Vergognatevi!"
"Basta col denaro,
Salviamo l'uomo!"
"Cacciamo i mercanti dal tempio!"
Cadrà il potere del malaffare
e dal Nord, dal Sud
dall'Est, dall'Ovest
rifiorirà la primavera
e i prati si coloreranno
di mani tese, di mani strette.
Sì. Finirà prima o poi.
Ne avete ancora per poco.
Non vi siete accorti
che siete già morti.

Matilde Contino

Nicola Vaccaro, Palermo Commentatore certificato 20.11.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento

e ti ci volevano le immagini dall'america per capire a che punto è la repressione?

in itaglia dove vivi, in una grotta?

batafor 20.11.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

LA REPRESSIONE e' una cosa seria...se e' vero che a volte la gente viene "veicolata" per far danno, raccontando spesso frgnaccie, e' anche vero che ci sono casi come questo in cui la protesta nasce SPONTANEA e TRASVERSALE e quindi le forse dell'ordine dovrebbero tenerne conto.
Colpire cosi' dei giovani e trattarli come dei criminali, e' quantomeno ingiusto.
Loro sono i CANI DA GUARDIA del potere e invece di proteggere il cittadino lo massacrano perche' questo si sta' RIBELLANDO alle VACCATE fatte da chi dovrebbe invece fare ben altro.
In queste immagini si vede chiaramente che la gente sovrasta di gran lunga i poliziotti presenti, se solo si fossero mossi in massa li avrebbero spediti a claci nel culo via da li e avrebbero salvato chi manifesta GIUSTAMENTE dalla tortura del peperoncino e dall'arresto coatto.
Invece sono rimasti li come pesci congelati...e sino a quando la polizia sapra' che puo' fare quello che le apre tanto sono in pochiquelli che davvero reagiscono, continueranno a fare il loro LAVORO DI CANI DA GUARDIA, senza porsi il problema di cosa accadra' quando la gente si sara' stufata di manifestare e vorra' AGIRE.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.11.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=jduchVicd8Y spruzzare peperoncino sulle persone gia'(IMMOBILIZATE)con le mani legate,non e' ordine pubblico ,forse si vuole andare oltre,per ottenere un (capro espiatorio)le carceri gestite da lobbi private e' un' idea statunitense tra le piu' peggiori.

gagliardo giuseppe 20.11.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Se si apre il "Mostra altro" sotto il video, compaiono altre informazioni, tra cui l'email della "Cancellor" a cui mandare una protesta (gentile) e un link per firmare la petizione per chiedere le dimissioni della stessa.

Francesco C., Varese Commentatore certificato 20.11.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

ti vergogni di essere un umano per lo spray al peperoncino.... ma dove c.azzo vivi

mauro kealsima () Commentatore certificato 20.11.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Porca p..... votiamo MoVimento cinque Stelle.Le cose cambieranno. L'arma in mano la teniamo, è una semplice matita

mariuccia rollo 20.11.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma le forze dell'ordine hanno o non hanno dei figli porca p.....a? La crisi pare che non abbia colpito questa categoria nemmeno sulla coscienza!!! Il mondo implode e questi stanno a guardare con quei c...o di manganelli in mano!!!

Giovanni Zirattu 20.11.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Per gente abituata a cercare notizie in rete mi sembra un po strano questo post.
inserite in google "UO 2020" e buona lettura
erporo

guido scimia 20.11.11 00:33| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo il problema è uguale in tutto il mondo.Ci sono poche persone che si arricchiscono a dismisura a danno di tutta la popolazione.questi sono politici, banchieri, manager di grandi industrie che percepiscono stipendi anomali(milioni di euro)mentre il popolo che lavora guadagna circa mille euro al mese,chiaramente questo è insostenibile.chi governa sono loro e fanno pagare la crisi al popolo, ed è difficile che pensino di pagare loro con i loro soldi la crisi(non si daranno mai la zappa sui piedi).A questo punto ci vorrebbe una legge globale che limiti i profitti individuali ma li ripartisca per i lavoratori,allora saremo un popolo civile.

giuliano bertolini, napoli Commentatore certificato 20.11.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento

LA PRESUNTA DEMOCRAZIA DEGLI STATI UNITI D'AMERICA

non è nuova a questo tipo di trattamenti in concomitanza di guerre e crisi ...

1.
Americani e anglo-francesi crearono una rete di carceri e campi di concentramento, compivano violenze dì massa contro la popolazione, torturavano e seviziavano, fucilavano i partigiani (per stanare quest'ultimi gli americani preferivano servirsi dell'operato dei giapponesi), infine distruggevano interi villaggi. Nell'intero paese dominava la fame e l'inflazione: non c'era né carbone né elettricità e le aziende spesso erano costrette a chiudere.

Educati nello spirito del razzismo e dello sciovinismo nazionalistico - al pari dei giapponesi - i soldati americani disprezzavano profondamente i russi, trattandoli come indigeni di una colonia appena conquistata.

http://www.homolaicus.com/storia/contemporanea/rivoluzione_bolscevica/intervento_americano.htm

http://www.homolaicus.com/storia/contemporanea/rivoluzione_bolscevica/intervento_inglese.htm

2.
Nei tre anni successivi gli Stati Uniti piombarono nella più profonda crisi economica e sociale della loro storia e il numero dei disoccupati rag¬giunse nel 1933 i 13 milioni (circa il 30% dei lavoratori). Le più colpite dalla crisi economica furono naturalmente le fasce deboli della società americana (la piccola borghesia e il proletariato industriale), mentre i su¬per-milionari e le grandi corporations non soltanto ne uscirono indenni, ma continuarono a incrementare il loro potere assorbendo le industrie fallite e le terre abbandonate da migliaia di famiglie contadine.
Infatti anche nell'agricoltura la situazione era diventata improvvisa¬mente drammatica. Molti allevatori e contadini, non riuscendo a vendere i loro prodotti per l'improvviso restringimento del mercato...

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 19.11.11 23:29| 
 |
Rispondi al commento

c'è da diore che avevano pienamente ragione i cospirazionisti

paola f 19.11.11 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Stato di polizia nel tuo cervello...

Economista Libero 19.11.11 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è più alternativa...

si rende necessario scatenare l'inferno sfogando completamente tutta la rabbia accumulata durante anni di violenza psicologica e fisica subiti dai nostri nonni, padri, noi stessi e...con tutta probabilità lo sarà anche dai nostri figli.

A voi il giudizio.

Fabio C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.11.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto ma basto col questa fissazione contro i vecchi. Qualche giorno fa abbiamo visto una signora di 84 anni ricevere dello spray in faccia. Cambia vocabolario.

mario p- 19.11.11 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono una studentessa di UC Davis e attivamente protestando nelle proteste all'università. Vi ringrazio per caricare questo video, per mostrare la ingiustizia e stati di polizia che si vive qua.


Mah... la divisa fa brutti scherzi, specie gli arresti cardiaci.

Anton Tchutcerthaler (maia bassa) Commentatore certificato 19.11.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Mo pure qualche poliziotto comincerà a non poter pagare il mutuo , oppure no ?
A me sa di si .. mica sono extraterrestri .

Marco Galzi 19.11.11 17:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori