Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'oro della Banca d'Italia

  • 88


lingotto_oro.jpg
"Di chi è l'oro della Banca d'Italia?". A questa domanda un qualunque cittadino risponderebbe subito "Quell'oro appartiene allo Stato perché la Banca d'Italia è dello Stato". Lo dice la parola stessa, la banca in questione dovrebbe appartenere all'Italia. Gli azionisti della Banca d'Italia non sono però gli italiani, ma le banche private. Quali? IntesaSanpaolo con il 30,3%, UniCredit con il 22,1% e con quote minori Assicurazioni Generali, Cassa di Risparmio in Bologna, Carige, BNL, Monte dei Paschi, Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli, Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza. Nei caveau della Banca d'Italia ci sono circa 2.500 tonnellate di lingotti d'oro che si continuano a rivalutare e il cui valore ha raggiunto i 100 miliardi di euro. Siamo terzi al mondo per depositi. "Chi si prenderà l'oro della Banca d'Italia?". A questa domanda qualunque cittadino risponderà senza problemi "Le banche, per evitare un eventuale fallimento, e il Governo come garanzia ai prestiti offerti dal Fondo Monetario Internazionale". Addio anche alle riserve auree?

5 Nov 2011, 16:18 | Scrivi | Commenti (88) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 88


Tags: Banca d'Italia, banche, FMI, IntesaSanPaolo, oro, Unicredit

Commenti

 

Gli avvoltoi di vario genere : Fondo monetario, BCE, banche, Assicurazioni, Agenzie di Rating .... di sicuro hanno già pensato come rubarcelo questo oro accumulato con il sangue dei nostri AVI...e i POLITICANTI DI TURNO NON LO DIFENDERANNO . Lo Svenderanno ai potenti calpestando ancora una volta gli ITALIANI come sono avezzi a fare da anni...

caterina c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.03.16 19:21| 
 |
Rispondi al commento

L'Oro della Banca D'Italia
.... tra coloro che si phliano l'oro, ci sono anche i FRANCESI , perchè "padroni" di Asdicurazioni Generali ; Gran parte delle Casse di Rsoarmio, delle Banche Agricole (attraverso CREDIT AGRICOLE); di MPS (a breve) e della BNL (attraverso Paris Bank o BNP o Pariba).
Ormai grazie al PCI-PD ci stanno colonizzando francesi; tedeschi, cinesi , Indiani e arabi (questi ULTIMI acquistato anche fedeli per il loro Islam).

Silvio T. monza 26.03.16 04:26| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti ai nostri politici che come il famoso gioco delle tre carte ci nascondono ciò che una volta era del Popolo Italiano

Giuliano 09.03.16 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Chi tocca quell'oro o lo fa toccare sono certo con tutti i suoi parenti sino al 6° non morirà nel suo letto. la famiglia dei Рома́новы ne ha avuto esperienza.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.03.16 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Anche durante questo periodo di stagnazione le riserve d'oro dell'Italia hanno fatto mantenere al nostro Paese la terza posizione a livello mondiale.
Fonte: www.investire-in-oro.com/riserve-auree-mondiali-delle-banche-centrali-quante-sono/

Solo la Cina continua ad accumulare oro anche se mantiene le sue riserve auree costantemente tra l'1 e il 2% delle riserve totali.

Paolo O., Italia Commentatore certificato 10.02.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche l'Italia com molti altri stati non ha tutto il suo oro con se, ma lo ha dato in custodia agli USA.
La Germania, l'Austria e altri stati hanno richiesto indietro le loro riserve auree.

Quella parte che è ancora in Italia dovrebbe essere degli italiani.


Pare che poco meno dei due terzi (delle 2451,1 tonn.) siano conservate nei sotterranei della Banca d'Italia, un terzo siano custodite presso la "Federal Reserve a New York" ed altre piccole quote sono vincolate alla nostra partecipazione all'EU. Vedi un pò come siamo messi....
E diciamo pure che una bizzarra idea partorita da un fantasioso? economista (A.Q.Curzio, consigliere di R.Prodi) paventava "un prestito garantito in oro" per rilanciare la crescita"!!!!.
Come dire: vuoi uscire dall'euro? Intanto noi ci freghiamo il vostro oro, poi si vedrà....
Vedi un pò come siamo messi.....male.

giuseppebattaglia 09.03.14 19:53| 
 |
Rispondi al commento

L'oro italiano della banca d'Italia non è degli italiani, ma delle banche private.

Sara Prata 22.01.14 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Bene e adesso che siamo nel 2014 e che si stanno facendo manovre sulla Banca D'Italia che succede ???
Qualcuno sa dirmi qualcosa ,commetando su questo blog ??
Che fine farà questo oro ???

Maurizo Rossi (m5smilano), Milano Commentatore certificato 17.01.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento

L'oro è il miglior bene di rifugio conosciuto.
Ma pensare che salga all'infinito è assurdo, se si guarda l'andamento si vede come in passato per vari decenni chi ha investito in oro ha perso valore!

Si deve comprare e vendere nei momenti giusti e questo vale per tutti gli asset.

Oro Perugia 29.05.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Un'interrogazione per far luce sulle "nostre" (?) riserve auree:
http://rapportoaureo.wordpress.com/2012/01/27/tonnellate-doro-custodite-da-bankitalia-e-lora-della-verita/

Francesco Filini 28.01.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento

....ma insomma siamo davvero tutti mafiosi , non esiste un italiano onesto? Siamo buoni a criticare e gridare al lupo ma che c....o quando finiremo di autoflaggellarci?
Renato Farina Caracas

renato farina 12.11.11 00:49| 
 |
Rispondi al commento

E' chiarissimo il concetto. La prova sta nelle decisioni dei governi. A causarela crisi sono state le grandi banche nel 2008 e la prosecuzione della stessa è stata causata sempre dalle banche e dai suoi speculatori che scommettono, insieme alle agenzie di rating sui debiti degli stati, sottraendo così, almeno apparentemente la sovranità dei governi. I governi si impegnano a mettere in atto politiche di austerità che gravano sui cittadini per onorare il credito e non fallire, nessuna legge o bozza di legge, però è stata proprosta per limitare i poteri degli artefici della crisi che di fatto, così facendo ricattano gli stati. E' come se la giustizia punisse chi è vittima dello strozzinaggio invece dello strozzino! Perchè?

Daniele Maura 10.11.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato un avvocato donna con le palle per fare una class action contro Berlusconi cn richiesta danni per come ha ridotto noi italiani in termini di immagine e in termini economici. Chi intende aderire mi contatti a : pmaldera@yahoo.it

Giuseppe maldera 08.11.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

E' BEPPEEEE...ho riletto i punti dello sviluppo..ma i "diversamente abili"?...sarà il caso di studiare qualcosa per non lasciarli al Palo!
Tempo fa proposi di abrogare la legge 222/84 che di fatto impone norme capestro, per chi purtroppo viene a trovarsi in una situaizone di salute precaria.
Proposi l'erogazione di un assegno di "mancato collocamento" per chi ha un'invalidità tra il 70% al 100% ed un'età compresa tra 18 e 65 anni...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.11.11 19:07| 
 |
Rispondi al commento


ATTENZIONE OCCHIO ALL?ORO DEL POPOLO ITALIANO A NOI CARTACCIA A LORO L?ORO non facciamoci fregare anche questo se l'italia fara default torneremo alla lira con l'oro a sostegno


The Question(s) Of Italy's 2451.8 Tons Of Gold
Submitted by Tyler Durden on 11/07/2011 - 12:39
Central Banks European Central Bank Eurozone Germany Italy New York Fed Private Jet World Gold Council
As the following update from the World Gold Council reminds us, at the end of October, Italy had 2,451.8 tonnes of gold, or roughly $61 billion dollars at today's price. We doubt we are the only ones keeping track of all this gold (most of it almost certainly 'safe and sound' about 150 feet deep under the infamous LIberty 33 location). We also doubt we are the only ones curious about its future, which we see as have five distinct possible outcomes: i) nothing; ii) it is currently being shipped quietly from The New York Fed to Italy for "general corporate purposes); iii) it has already been shipped and is currently being loaded up in Silvio's private jet; iv) the G-20 is already preparing to launch a formal demand that in order to remain in the Eurozone and to find the EFSF, which will be used to buy Italian bonds, Italy will have to do its patriotic duty and remit it to the ECB, an extortion attempt which was tried with Germany last week and which failed spectacularly; or v) it is being lent out to other countries who have long since sold their gold and continue to pretend they have some hard asset backing to the currencies issued by their own central banks. We hope to get an answer shortly.
COMMENTS: 105READS: 3,556

Cobraf.com
Ho letto la notizia su un blog e non ci ho creduto per cui ho controllato la fonte originale che il più importante quotidiano economico tedesco: "Deutschland soll Bundesbankreserven opfern"

Sabato al G20 i paesi "vincitori della guerra", Inghilterra, USA e Francia hanno chiesto alla Germania di dare in pegno le sue riserve.auree......

rock 07.11.11 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...aspetta la banda per il sondaggio..sulll'uscita dall'euro e dall'europa...!
Basta non si da un cazzo a nessuno...si cancella il debito e bonannotte!..
La Merkel,Sarkosy...la Bce,la UE,SME,FMI,bund,btp.bot,cct..trazzziii!ahoooo!
Draghi..maghi..fatine...mandiamoli a 'fanculo!...3 pol(l)o..pd.pdl,apifli,flo..tric e trac..basta...!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 07.11.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ah ah ah che stupidi che siamo diventati...una volta con l'oro ci si divertiva a decorare templi, palazzi, monumenti, teatri ecc oppure ci si divertiva ad indossare dei gioielli creati in modo fantastico....anche se c'è sempre stato chi desiderava darglie un valore monetario alto per poterne godere solo in pochi...ma dico, povero oro, è diventato un mattone senza arte ne parte chiuso in un bunker, perfino i gioielli ancora in circolazione...non circolano affatto, son tutti al sicuro in un caveau o cassaforte, tutto chiuso...e allora che ci sta a fare sto oro? ma chi lo vuole a ste condizioni, che se lo tengano come fosse cacca da tenere sottoterra e quando morremo magari ce lo porteremo pure sottoterra così' farà compagnia alla polvere che il nostro corpo diverrà....ed il nostro spirito divenuto così piccolino senza amor prossimo, mi sa che non passerà dalla porta stretta che conduce in paradiso...mi sa proprio di no...perchè seppur piccolo sarà grasso di ingordigia ed egocentrismo...chi vuol intendere intenda...

daniela martellato 07.11.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento

E' una bella domanda. E' come dire per noi Italiani
cosa c'è dietro l'angolo.
Si possono ipotizzare diverse soluzioni, ma è molto dura. Io comunque ho paura che un giorno non lontano
avremo delle sorprese. Intanto bisognerebbe capire se quell'oro sia veramente dello stato Italiano, se ciò fosse certamente non verrebbe utilizzato per la gente comune. Questo oro fa molto gola alle nostre banche, che si arricchiscono continuamente alle nostre spalle. Nonostacte tutto piangono sempre. Inoltre ho la netta sensazione che il Berlusconismo pianino pianino mirasse a metterci le mani sopra , oquanto meno a gestirlo. Il fatto stesso che continui a dire che noi non siamo in crisi, noi stiamo bene ecc. mi da da pensare.

mosti l., massa Commentatore certificato 07.11.11 08:20| 
 |
Rispondi al commento

volete investire per il futuro? fate incetta di armi (vanno bene anche martelli e cacciaviti)

roberto patamia 07.11.11 06:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quanti accusano Marta Vincenzi sindaco di Genova per non aver chiuso le scuole il giorno della tremenda alluvione, si deve far presente che chiudere le scuole, tante volte vuol dire lasciare incustoditi i bambini, considerato che tanti dei loro genitori devono uscire per andare a lavorare. Questo e' un grave problema che in qualche modo occorre risolvere. Non e' forse così? Diciamo la verità!

Diciamo la verità 07.11.11 04:26| 
 |
Rispondi al commento

L'oro è un metallo giallo quasi completamente inutile a cui la maggioranza delle persone e delle culture nel mondo attribuisce un grande valore. E' un fatto culturale e storico che non dipende più di tanto dalla scarsità del metallo. Forse conviene venderlo, ma in ogni caso 100 miliardi non sono poi tanti perché oggi la massa monetaria e di debito è enormemente più grande di qualsisi bene materiale con cui possa essere convertita. Oggi come oggi è meglio inventarsi dei nuovi titoli di debito capaci offrire analoga fiducia (perché non dei buoni-oro convertibili come le vecchie banconote) magari in numero superiore all'oro stesso (le banche hanno solo il 10% dei fondi depositati). I 100 miliardi in oro diverrebbero 1000 miliardi. Tutto funziona finché tutto cresce e la maggioranza della gente accumula credito. Quando tutti si trovano in situazione di bisogno il sistema crolla. Se uno si ritrova in mano del metallo giallo o dei pezzi di carta non è molto diverso.

Peter Amico 06.11.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

"Chi si prenderà l'oro della Banca d'Italia?".
Rispondo alla domanda!
Un ladro istituzionalizzato?

Giorgio ZANUTTA, carlino Commentatore certificato 06.11.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

www.paolobarnard.info scaricate e divulgate "Il più grande crimine", è gratuito. capirete molte cose.

filippo d. Commentatore certificato 06.11.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che strano anche sui giornali tedeschi parlano della possibilità di cedere l'oro dello stato ( tedesco ) come cauzione o anticipo per richiedere altri prestiti alle banche...

armando 06.11.11 17:47| 
 |
Rispondi al commento

saremo tutti più poveri

giovanni c., crotone Commentatore certificato 06.11.11 16:56| 
 |
Rispondi al commento

L'oro appartiene al POPOLO ITALIANO.
...e ce lo riprenderemo nazionalizzando le banche.
Solo così finiremo di vivere male in questa Nazione.
Io sono Demis Manzoni.
http://facebook.com/​DemisManzoni


continuate a votare politici massoni e vi toglieranno anche le mutande dopo avervi inserito un chip nelle chiappe

Damigiana Lambrusca 06.11.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

ho letto da qualche parte che l'oro della banca s'Italia in effetti è custodito dalla FED americana che lo ritirò in custodia durante la guerra fredda con la scusa che c'era il pericolo cadesse in mani sovietiche in caso di invasione. E' così? E se è così, quando lo restituiranno?

cosimo 06.11.11 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

100 miliardini di €, nella disastrata situazione italiana, sono poco piu' di una boccata di aria fresca, ossia bruscolini, chi se ne frega chi si freghera'il tesoretto? Con tutto quello che hanno fatto e non fatto i nostri politici, con tutto quello che hanno rubato e che continuano anche in questo momento a rubarci, quel po'di oro fa la figura del classico vasetto di marmellata.Il problema padre e' ben altro! Anche se per intercessione divina, domani trovassimo il modo di saldare il nostro Blob debito, nel giro di pochi anni, saremmo di nuovo in un oceano di merda; sarebbe gia'molto utile applicare il sistema giapponese che inoltre e'a costo 0, cioe'che qualsiasi dirigente con responsabilita'anche politica, se sbaglia o ruba, tre anni di lavori forzati con pene corporali incluse, tanto per cominciare, poi eterno divieto di coprire altre cariche pubbliche. PS: in Giappone non serve dare le dimissioni, ti dimettono loro non con le buone ma con le tanto, tanto cattive! Sayonara.

U-Boot 110 06.11.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si sa che l'Italia è la patria dei conflitti di interesse. Nello specifico il controllore coincide con il controllato.
Qualcuno sostiene che la Banca d'Italia è un istituto di diritto pubblico in cui gli azionisti girano tutti gli utili allo stato e non hanno alcuna influenza nelle attività pubbliche della stessa,ma rimango molto scettico che non abbiano nella faccenda alcun interesse visto che sono società di profitti e non opere di bene. In ogni caso la Banca d'Italia avendo credo anche le funzioni di controllore delle banche,mi sembra ovvio che in suo seno non ci debba essere neanche l'ombra delle stesse.

Beppe C. Commentatore certificato 06.11.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Queste cose le dice da almeno quattro anno Marco Calì sul suo blog www.sapienza-finanziaria.com

Anche nel suo libro Retroscena Bancario evidenziava come la Banca d'Italia fosse, in realtà, privata...

Martino G. Commentatore certificato 06.11.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento

E chi vuoi che si prenda l'oro?A noi cittadini la carta straccia!Per noi cittadini stan aprendo a gò-gò i COMPRO ORO!A noi fan svendere le catenine e i braccialettini della prina comunione,gli anelli e gli orecchini regalo di compleanno.I soliti furbi comperano oro a prezzo stracciato.A noi solo MERDA!

sanna alessandro 06.11.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,l'ultimo fiume sarà avvelenato e l'ultimo pesce sarà catturato,solo allora ci si accorgerà che i soldi non si possono mangiare (Aquila della medicina)

Uno dei tanti 06.11.11 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo, vorrei che mi rispondessi ad una semplicissima domanda. Non mi risulta che ti sia mai incatenato sotto il comune di Genova o di Vernazza o davanti al quirinale per denunciare le inadempienze locali(eri incatenato nei pressi dell'alveo del fiume non ripulito, che ha tracimato e che ha invaso Genova ?) che hanno portato in questi anni ai disastri gia' avvenuti negli anni precedenti. Come mai non c'eri?

francesco masellis, bari Commentatore certificato 06.11.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento

perchè a questo punto non gli cambiano il nome in BANCHE ASSOCIATE ALMENO SAPPIAMO CHE L'ORO non è dello stato una risorsa che ci potrebbe salvare!!!!!!!!!!!!!!!!!!

rosamaria giallombardo 06.11.11 02:17| 
 |
Rispondi al commento

ma se l'oro è della banca d'italia e la banca d'italia ha degli azionisti, è stato gia comprato l'oro, appartiene a banca intesa e unicredito in pratica no?

alex 06.11.11 01:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bè su di chi sarà non sappiamo leggere nel futuro ma su di chi sia stato l'oro della Banca d'Italia un po di lezioni di storia io le pubblicherei... l'attuale monte oro della Banca d'Italia proviene direttamente dalle casse del Regno Borbonico con buona pace dei leghisti... era l'unico Regno di Italia che aveva la convertibilità aurea (e non a caso i Piemontesi lo invasero per derubarlo)... si stima ad oggi che circa l'80 % delle riserve auree italiane siano di provenienza diretta o indiretta (per rivalutazione o interessi) dell'oro che 150 anni fa era nelle casse del Banco di Napoli...

Benedetto_Croce 06.11.11 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh...non è la stessa cosa che li prendano le banche od il governo!

l., ancona Commentatore certificato 06.11.11 00:20| 
 |
Rispondi al commento

la cosa sorprendente è che la maggior parte di quell'oro è stata accumulata durante il 20ennio fascista.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 05.11.11 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci siamo!!!!!
dobbiamo fargli un culo cosi!!!!!!
sono alle corde........fuori dalle palle tutti i partiti....avanti i cittadini.....

bersani berlusconi renzi casini fini ed il resto....vaffffffanculooooo

emilio tucci, verona Commentatore certificato 05.11.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Nerone era un Nerone, anzi un Cajjostro;
E ppe l'appunto se chiamò Nnerone
Pell'anima ppiù nnera der carbone,
Der zangue de le seppie, e dde l'inchiostro.

Quer lupo, quer canìbbolo, quer mostro
Era solito a ddì nnell'orazzione:
"Dio, fa' cche tutt'er monno abbi un testone,
Pe ppoi ghijjottinallo a ggenio nostro."

Levò a fforza er butirro a li Romani,
Scannò la madre e ddu' mojje reggine,
E ammazzò ttutti quanti li cristiani.

Poi bbrusciò Rroma da Piazza de Ssciarra
Sino a Ssanta-Santòro, e svenò arfine
Er maestro co ttutta la zzimarra.

26 agosto 1835

Bepin, sinceramente-francamente ....io ce lo sapevo che questo ABORTO - DI - NERONE MENEGHINO
avrebbe distrutto l'Italia se fosse risalito al
vertice, ma TU , caro Bepin, nel 2008 invocasti
al NO VOTO !!!!

ADESSO...CACCIA GLI SGHEI E PAGAMO TUTTI CON STO
ORO!...

BELLA FINE DI MERDA! EH!
eppure c'hai qualche annetto più di me e li conosci da prima di me di che razza di bastardi
che sono questa feccia!

non te lo ricordi più il cinghialone quando ti mise alla porta della RaiTV ???

ebbene...berlusconi di cosa pensi sia fatto ?
PEGGIO, MOLTO PEGGIO!!! DI QUELLO!

mah!
(un poraccio che fa la predica ad un milionario)

boh!

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 05.11.11 22:32| 
 |
Rispondi al commento

La solita cagata fascista. La BdI è un ente pubblico, bestie.


Modestamente vi segnalo una delle ragioni per le quali abbiamo votato di nuovo a Cristina Fernández. Fa cose come questa (che si dovrebbero fare pure in Europa, ma sul serio):
"L'amministrazione Pubblica Fiscale ha informato la creazione della Direzione di ricerca finanziaria. La risoluzione fissa che il proposito della nuova Divisione sará investigare le operazioni che potessero configurare delitti vincolati alla speculazione finanziaria. Si fará l'incrocio d'informazione, la fiscalizzazione, il monitoraggio di operazioni finanziarie, studi settoriali e controllo delle operazioni di compravendita di valuta straniera".

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 05.11.11 20:59| 
 |
Rispondi al commento

http://www.eugeniobenetazzo.com/manifestoeconomico.htm

Queste sono le vere riforme che servirebbero!
Condividiamo!

Adelchi F., Sant'Omero Commentatore certificato 05.11.11 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sostenere che la Banca d'Italia è una spa privata è come sostenere che cicciolina è ancora vergine. Grillo invece di attaccare l'unica istituzione rimasta sana in questo paese di merda faresti meglio a ripassare un po' di diritto e di storia economica....
con affetto

Giorgio T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.11.11 20:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non lasciateli piú fare. Tra la fine degli ottanta e il 2001-2002 hanno spogliato (ancora una volta) tutta l'America Latina. Paesi come Argentina, Brasile, si possono riprendere in un tempo, diciamo, non troppo lungo, ma non tutti possono. Vi faranno privatizzare persino il Colosseo, e dovrete pagare per vedere i vostri propri tesori. Bisogna finire con questo Sistema infraumano. Dite BASTA, diciamo tutti BASTA nel mondo. Com'é possibile che non si faccia nulla sapendo che pioverá, che siete in un paese tutto fatto di montagne, COME MAI NON SI REAGISCE? Come mai c'era pure l'ITALIA nel bombardamento alla Libia? Nell'invasione dell'Afghanistan, dell'Irak??? Si muore dappertutto, questo Sistema NON SERVE all'uomo, solo a pochi figli di putt....

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 05.11.11 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, nei giorni scorsi Luca Ricolfi ha scritto un articolo con il quale
ha sostenuto che non appena il governo, con la lettera all'Europa, "ha
timidamente manifestato l'intenzione di agire per modernizzare il sistema di
Welfare, per le liberalizzazioni e sul mercato del lavoro, sono esplose le
contraddizioni sia tra le parti sociali sia all'interno dell'opposizione"
(Riforme l'opposizione è un bluff; La Stampa, 31/10/2011). Secondo
Ricolfi lo spettacolo che sta dando l'opposizione in questi giorni è desolante
dato che sia le misure sulle pensioni di anzianità  sia le timidissime proposte
per rendere più flessibile il mercato del lavoro spaccano inesorabilmente la
sinistra in due blocchi: una maggioranza conservatrice e una minoranza
modernizzatrice (della quale fa parte il Sindaco di Firenze Matteo Renzi,
ingiustamente maltrattato). Giustamente Emanuele Macaluso ha risposto che non
c'è nessun bluff sia perchè le contraddizioni tra i sindacati e la Confindustria
erano già  presenti nel documento comune firmato il 4 agosto scorso sia perchè la
lettera all'Europa è vaga e solo carica di buone intenzioni mentre l'unica
proposta emersa con concretezza è quella dei licenziamenti facili. A quel punto
la reazione dei sindacati era inevitabile (Caro Ridolfi dov'è il bluff?;
Il Riformista, 1/11/2011). Ma Macaluso ha anche opportunamente aggiunto che
il governo invoca il sistema scandinavo senza, però, prevedere le coperture
sociali di quel sistema e che Matteo Renzi e i suoi amici non sono nè di destra
nè di sinistra ma solo venditori di fumo. La mia convinzione è che
l'opposizione si sta dimostrando non all'altezza della situazione non per quanto
riguarda la modernizzazione del Welfare, le liberalizzazioni o il mercato del
lavoro ma per l'incapacità di attivare un'azione politica efficace, tale da far
dimettere Berlusconi. Perchè non si sono dimostrate certamente attività
politiche efficaci le manifestazioni di piazza sporadiche, il vot

franco pelella 05.11.11 19:49| 
 |
Rispondi al commento

La banca d'Italia non è una societá per azioni. C'è una sentenza di Cassazione che lo attesta, se proprio lo Statuto della stessa non dovesse bastare. Eppure anche lo Statuto è firmato dal presidente della Repubblica, e nel primo articolo afferma molto chiaramente che bankitalia è un istituto di diritto pubblico. Il fatto che il capitale sia partecipato dai privati non la rende nè privata, nè spa, e tantomeno trasforma i partecipanti in azionisti. Tra l'altro non si è mai vista una spa che gira tutti gli utili allo Stato, in cui i partecipanti non hanno alcuna influenza nelle attivitá pubbliche della stessa e in cui non si possono vendere o comprare 'azioni' della stessa se non dopo la promulgazione di una legge apposita. Detto questo, non c'è alcun articolo che permetta ai partecipanti di prelevare oro o neanche uno spillo dalle attivitá di bankitalia.
Informarsi sui siti complottisti di solito conduce a brutte figure, come è successo a chi ha scritto questo articolo.
Gli consiglio la lettura dello Statuto di bankitalia, degli ultimi bilanci (tutti pubblici) e di qualche sentenza di Cassazione inerente la proprietá della moneta.
Se volete avere qualche informazione affidabile cercate signoraggio informazione corretta su google.


Io ho letto sul sito
Www.disinformazione .it, che nei cavò della banca d'Italia non ci sia più un grammo di oro.
Ne sapete qualcosa?

Maurizio Grillanda 05.11.11 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tempo fa la Banca d'Italia era la banca che emetteva banconote per conto dello stato,poi i politici hanno deciso di farla diventare una s.p.a.,e l'hanno venduta alle banche controllate da loro e dai loro lobbysti.ora la Bd'Italia viene usata per fare cio' che faceva l'ufficio cambi italiano,visto che le banconote euro sono stampate(penso)dall'Istituto poligrafico di stato sotto la supervisione della BCE.

aldo barone 05.11.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche se non c'è più il golden standard, l'oro rimane l'unica vera moneta che vale oggi, ieri e domani.

Un conto è accumulare debiti, ma regalare o svendere il nostro oro è una pazzia economica.

L'Italia ha molte ricchezze e sono NOSTRE, se qualcuno se ne è impossessato ingiustamente, noi dovremmo riavere i nostri beni, in questo caso il nostro oro!

VI Oro 05.11.11 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Ti confermi di un'ignoranza spaventosa soprattutto quando parli di banche centrali. Vergognati e smetti di scrivere stron.ate sul tema, hai rotto. L'oro è uno degli investimenti della banca centrale che ha già provveduto a monetizzare, credere che le banche partecipanti o altri possano smobilizzare l'oro, è indice di ignoranza profonda.

Economista Libero 05.11.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

AL LADRO!!!!!!!!

manuela bellandi Commentatore certificato 05.11.11 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Se non usciamo presto da questo Sistema ci mangeranno crudi.
Poi ci vorrà il sangue sulle strade per anni per riprenderci un pò... Ed intanto le nostre vite saranno state distrutte e saranno finite...

Roberto Vian 05.11.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento

referendum x il ritorno alla ns cara moneta di nome lira prima che diventiamo tutti poveri
furbi gli inglesi con la loro sterlina.. oppure schiocchi noi !!
e distribuite l'oro ai cassi integrati :-)

salvatore vitiello 05.11.11 17:03| 
 |
Rispondi al commento

La storia si ripetera' uguale a se stessa...ne abbiamo di esempi..

AD ESEMPIO....il famoso oro di dongo.....
lo sanno tutti dove e' finito......
ma nessuno se lo ricorda.

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 05.11.11 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Ci hanno concesso di cambiare l' Euro, a 1936, 27 Lire. Ci è andata bene, anche se abbiamo dovuto pagare una tassa extra.( a quel tempo, pensavo che gli altri paesi europei, si erano messi un cazzo al culo senza saperlo. Ora, se ne sono accorti)
Immaginatevi, se avessero preteso 3.000 lire per un Euro.

ida l. Commentatore certificato 05.11.11 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Grazie - avevo posto questa domanda molto tempo fa ed ora conosco la risposta : si sono fottuti anche il nostro oro !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 05.11.11 16:43| 
 |
Rispondi al commento

L'oro d'Italia.. ma cosa succederebbe se ci fosse un referendum che cancellasse la legge con la quale è stato adottato l'euro come moneta unica?


CIAO BEPPE,
INIZIERANNO CON LE BANCHE (SOPRATUTTO LA NOSTRA D'ITALIA) E POI PARTIRANNO CON I CONTI CORRENTI NOSTRI E ADDIO SOLDI/RISPARMI IN BANCA
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 05.11.11 16:22| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori