Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Povera Italia


poveriinitalia.jpg
"Stiamo scivolando piano piano nel vortice della povertà. Ogni giorno ci sono più poveri, in Italia. "Per carità non ditelo a mia figlia"!! Questa è la frase pronunciata lunedì in quel di Treviso da un pensionato che "preso con un pezzo di formaggio e 2 etti di prosciutto" nascosti dentro al cappotto, non è riuscito a trattenere le lacrime. Questa mattina un'altra signora anziana è stata "accalappiata" dai guardiani diurni, in borghese, che muniti di carrello semi vuoto scorrazzano per le corsie dei supermercati fingendo di fare la spesa. "Io e mio marito con la pensione non ce la facciamo proprio" . Gli agenti della volante hanno ridato il contenuto della borsa al direttore del supermercato che ha deciso di non sporgere denuncia (già che c'era poteva lasciare anche il contenuto nella mani della vecchina visto e considerato che si trattava di un "bottino" pari a 18 Euro). Che schifo! I micro-reati di furto nei supermercati sono aumentati del 210% dal 2009 al 2011, e di norma si tratta sempre di beni di prima necessità. Povera Italia".
M. C.

30 Nov 2011, 18:20 | Scrivi | Commenti (37) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Salve a tutti, l'Italia non è povera, ma la stanno inpoverendo. A mia madre (vedova, pensionata con 385 Euro mensili) non solo anni fà le anno fatto pagare la IMPS con supplemento di lire 22.000.000 + 2,5% causa ritardo di pagamenti (anni 88 e 89) e che da poco se ne era uscita dai debiti, ora, dopo l'ICI di 4500 Euro è arrivata anche l'IMU dal 2007 sino al 2013 di 7800 Euro. Il comune le impedisce di vendere la proprietà, il blocco esiste dal 1973 perchè è previsto lo sproprio del terreno di circa 5000mq.
Allora 40 ANNI in attesa di sproprio e 40 di TASSE forzate per una nonnina di 73 ANNI! VIVA LE TASSE! ABBASSO LA VITA!

Giuseppe Pasoli 25.05.13 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Beppe, l'ennesima truffa ai danni del popolo. Come si dice " non c'è mai fine al peggio". Mi mancava di sentir " rinuncio allo stipendio di Premier" e quasi quasi gli dobbiamo dire grazie. Dato che si porta a casa comunque sui cinquantamila euro per tutto il resto, è vero che Berlusconi si è fottuto anche quelli. Non sono d'accordo con te quando dici che non servono i fucili! servono eccome e non solo quelli ci hanno rubato tutto e noi stiamo ancora qui a pensare mentre alcuni non hanno più un pasto non solo un tetto

Grazia G., Cattolica Commentatore certificato 04.12.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I poteri forti (banche,multinazionali..) ci hanno messo in una tale situazione di povertà e miseria che le persone piu' colpite stanno perdendo la propria dignità... Il prossimo potrei essere io..

Emiliano.f 02.12.11 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è l'Euro. La causa viene da lontano, dal GATT e dal WTO, cioè dalla globalizzazione che ha messo in competizione alla pari nazioni con un costo del lavoro di 25 € all’ora con nazioni con un costo di 2 € all’ora.
La crisi che c'è dal 2008 è stata solo la conseguenza di problema che montava da 20 anni. Ecco perché non riusciamo a uscirne. La ricetta è quella del Brasile: detassare la produzione locale e aumentare le tasse sulle importazioni di prodotti finiti, eccetto quindi le materie prime e la componentistica necessaria alla produzione locale. L'Italia è un Paese di trasformazione, se non bilanciamo l'import con l'export siamo MORTI !

Giancarlo Caporali 02.12.11 01:16| 
 |
Rispondi al commento

Una società ha senso d'esistere e di chiamarsi tale, solo se tutela i piu' deboli. Il popolo si organizza in gruppi sociali, condividendone utili e spese, entrate ed uscite. L'Italia non è piu' una società. Non ha piu' niente di una società civile. Siamo un paese arretrato ed ingiusto di cui bisogna vergognarsi e non andarne fieri. L'unico barlume di giustizia ed equità rimane la sanità, che per adesso, in un modo o nell'altro, tutela anche i piu' deboli, indifesi, bisognosi o anche solo sfortunati (Perchè bisogna mettere in conto anche la Dea bendata nella vita. Senza quella, anche uno come Silvio può finire ad accattonare da un anno all'altro). Tolta la sanità, per il resto questo paese è solo un ammasso di egoisti, individualisti, spesso veri e propri criminali al potere, che accumulano ricchezze su riucchezze a discapito di altri. Lasciare che un anziano muoia di fame per strada o vada a rubare, quando spesso queste persone si accontenterebbero e vivrebbero con meno di 5 euro al giorno ed un tetto sulla testa, è da criminali e per i criminali deve valere la pena di morte. Punto! Io non mi fido piu' nemmeno di Grillo. Grillo sono anni che parla, magari dicendo anche cose giuste e premonitrici, ma sostanzialmente chiacchiere. Per questa gentaglia al potere serviva un'azione di blocco. Bisognava lavorare per fermarli e non solo per sostituirli. Oggi abbiamo gli anziani che rovistano nei rifiuti. Dove eravamo e cosa facevamo cinque anni fa, quando queste cose le immaginavamo soltanto e tanti, come lo stesso Grillo, le pronosticavano nel tempo ?


Di recente il Sig. Monti ha ricevute diverse telefonate.
In primo luogo ha sentito il Papa che ha manifestato l’ardente desiderio di pagare l’ICI su beni immobili di proprietà della chiesa, di rinunciare all’8x1000, di voler pagare gli stipendi dei preti insegnanti (attualmente pagati dallo stato) e di rinunciare ai finanziamenti alle scuole private (90% cattoliche).
Hanno chiamato il Sig. Monti anche diversi imprenditori e professionisti che amano andare due o tre volte l’anno in Svizzera. Costoro hanno manifestato l’intenzione di fare rientrare i capitali dall’estero e insistono decisamente per restituire al fisco quanto hanno sottratto negli ultimi 40 anni.
Ad essi si sono aggiunti corrotti e corruttori, evasori pentiti che vogliono restituire, a tutti i costi, il mal tolto e in più sono disponibili a lavorare gratuitamente per tutto il tempo necessario a ripagare il danno inflitto alla società.
Last but no list i mafiosi hanno fatto presente che possono disporre, nel giro di poco tempo, di una tale liquidità da risanare i conti di tutte le banche italiane e il debito pubblico dello stato in un paio d’anni.
Il sig. Monti ha declinato, con cortesia, queste offerte sostenendo che basterà, per il pareggio di bilancio e la crescita economica del nostro paese, la madre di tutte le riforme: LA RIFORMA DELLE PENSIONI. Certo tale riforma farà piangere qualcuno ma se proprio bisogna piangere che si faccia non davanti al re né davanti al ricco o al cardinale e lontani dalla confindustria. Questi quando vedono piangere i pensionati o gli anziani gli vien male!

saro garofalo 01.12.11 15:45| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma quando si parla di stipendi e vitalizi esagerati per i politici non è mai venuto in mente a nessuno che si potrebbe riisolvere il problema in un attimo semplicemente alzando la loro aliquota irpef....propongo di portarla al 67.5 per cento

stefano pontecorvo 01.12.11 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Sapete che c'è? rido, si rido! Siamo un popolo per ora immobile, fermo a descrivere ciò che accade a se stesso.
Tutti fanno programmi elettorali dove si spiega cosa si deve fare, ma si dimenticano di specificare come le vogliono fare queste riforme. Un mondo di parole, dove tutti si lamentano di salari bassi, servizi inesistenti, fame che aumenta ma nessuno che va fuori di testa che si stufa di sentire le solite idiozie in TV che ormai arrivano a prendere per il culo il telespettatore in modo spudorato. Siamo tutti molto calmi, il nostro sport è il mugugno, il lamento, non siamo capaci di fare una scatto di rabbia per liberarci almeno dalle bugie che ci raccontano.
Le manifestazioni non sono servite a nulla, il sussurro di indignazione, non ha scalfito i cuori dei grandi manager del pianeta, che per risposta, ora, sono anche politici.
Aspettando Grillo per il 2013 e sperando che non si inventino nulla per rendere il movimento 5 stelle incostituzionale ed inoltre auspicandoci che molti capiscano che il M5S è l'ultima possibilità democratica per cambiare qualcosina in Italia vi auguro buona fortuna.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento

si aumenta l'iva per pagare le baby pensioni signori miei (10 miliardi di euro all'anno per almeno altri 30 anni ovvero totale 300 miliardi di euro) si paga il 63% di tasse (tra dirette ed indirette) per mantenere le oltre 30 federazioni sindacali, i 3.436.027 dipendenti pubblici in italia (uno ogni 18 abitanti circa), i 12.800 consiglieri delle comunità montane ed i loro presidenti, i dipendenti del pra e della motorizzazione civile (due registri pubblici duplicati), le federazioni inps, i 324.000 circa forze di polizia (senza contare polizia locale carabinieri etc...) il n. più alto in europa (il doppio rispetto alla gran bretagna x esempio) e... non vado avanti cone le maserati auto blu etc... vi prego penso abbiate capito...

alessandro bardi 01.12.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mentre noi denunciamo lo statao di grave disagio economico di molte persone, ci dobbiamo "sorbire" dalle tv e i suoi salottini, le discussioni se aiutare un'attrice oppure no...
No non l'aiuto..perchè prima voglio parlare di quelli che non hanno avuto opportunità e non le avranno mai!opportunità di vivere "decorosamente" e magari hanno pagato pure i contributi, perdendo tutto,lavoro,pensione....e si trovano ad affrontare il quotidiano in una condizione di sopravvivenza!
Se in quei salotti raccontassero le verità...forse l'italia e l'italiani si sveglierebbero..!
Siamo alla "frutta"..mai metafora è stata più azzeccata...ora aspettiamo 'o professore che ci dia la mazzata, con il plauso della sinistra che lo ha voluto lì...pur di evitare il suo tracollo!

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.12.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento

l'hanno voluto loro questo sistema non noi!
quelle generazioni che hanno calcolato di essere pagate da quelle future e no cari miei non ci siamo, un sistema previdenziale deve essere patrimonialmente dotato di cassa aggiornata all'ultimo degli aventi diritto altrimenti non funziona, il dramma è che manca anche la libertà di non aderire a questo sistema, chi crede libero di versare chi non ci crede invece, obbligato capito? e allora ecco come si pagano 10 miliardi di euro all'anno per i prossimi 30 (ovvero 300 miliardi di euro il totale quasi dei cds delle banche italiane cazzo!) ai baby pensionati, la patrimoniale sul bilocale di 90 mq seconda casa come bene di lusso ma andate a cagare! auto di lusso una audi a6 ma andate a cagare!

alessandro bardi 01.12.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento

si puo' sempre andare al banco alimentare dove queste cose magari le danno gratis e non si rischia di finire denunciati

alessandro ginesi, Genova Commentatore certificato 01.12.11 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poi arriva quello che ti massacra di botte in casa per rubarti tutto e non lo trovano mai. MA per fortuna riescono ancora a fermare queste pericolossissime ottantenni che senza scrupoli cercano di fregarsi una rosetta e due fette di formaggio.

Massimo Rui 01.12.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento

a me viene da ridere a pensare al trevigiano che ruba al supermercato piu' che tristezza, questa e' gente (soprattutto gli anziani) che vota lega e odia i meridionali/extracomunitari e non guarda nemmeno in faccia il vicino di casa. Non immaginate quante volte ho intavolato discorsi del tipo "bisognerebbe fare come al sud e creare una rete di amicizie, solidarieta' cosi' quando arrivera' la crisi saremo protetti", in genere ti rispondono "i terroni non lavorano, io mi alzo la mattina alle 3 etc..etc.." e adesso vanno a RUBARE al supermercato

e' sbagliato generalizzare sia chiaro ma l'andazzo e' questo qua, contro la crisi ci vuole solidarieta' e miglioramento dei rapporti umani , non c'e' altro modo

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 01.12.11 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Vedo tanti nonni che come la signora della foto raccolgono gli avanzi quando le bancarelle del mercato se ne vanno....ci hanno dato la vita e noi figli e nipoti non siamo in grado di aiutarli economicamente anzi spesso siamo ancora lì a chiedere....non capisco molto di economia pur avendo una laurea (perché non ce la insegnano alle medie e al liceo?) ma forse se compriamo meno facciamo contrarre i consumi un po' e i prezzi scendono e più persone riescono a fare la spesa...mah! Il 26 c'è stata la colletta alimentare per i poveri tanti hanno dato ma tanti hanno anche dato brutte risposte c'è tanta rabbia in giro..siamo arrabbiati...dobbiamo trasformare questa rabbia in energia positiva!!

BEATRICE V., MILANO Commentatore certificato 01.12.11 07:25| 
 |
Rispondi al commento

LA RESA DEI CONTI ;oggi 10 mldi,domani 20 mldi e dopodomani ? Nel frattempo ;aumento dell'età pensionabile,ICI anche sulla prima e "povera" casa dei meno abbienti,benzina ecc. tutte misure che,inevitabilmente aumenteranno il costo della vita ,che dire,poi,le chiusure di aziende con operai e impiegati sul lastrico...chi li potrà assumere e come faranno a contribuire per riuscire ad avere una miserevole pensione? Politici o Tecno-mostri,pensi che il loro scopo sia quello di salvare i cittadini di questa Nazione ? Tutto parte dall'enormità del debito pubblico e sulla speculazione che ci marcia ,ma invece di ridurlo drasticamente,e dare inpulso all'economia, ci tartasseranno ancora di più,finchè non collasseremo.Invidio la sicurezza ,data dall'autonomia energetica,ostentata in un commento sopra postato...ma gli basterà,sarà realmente autonomo negli anni a venire, glielo auguro di tutto cuore .Una proposta scioccante ,che M5S non potrà permettersi,mi sento di avanzarla (solleverà polemiche tra gli iscritti) ed è la seguente : può l'M5S ,per abbattere il debito pubblico,drasticamente,smarcando la speculazione,proporre di non riconoscere ,incamerandoli ,gli interessi sui depositi bancari e sulle rendite finanziarie per l'anno che va a finire ? Può essere la soluzione equa per tutti,anche per quelli che non vogliono riconoscere che abbiamo un debito ? Fatto questo si potrebbero indirizzare le risorse per incentivare le aziende ed il lavoro giovanile,facendo ripartire l'economia senza distruggere quel che resta dello stato sociale ? Che ne pensi,cosa ne pensate...è follia che una simile proposta (conformista, per qualcuno) giunga dal movimento. Fulvio V.


Porca troia,(volevo propio dire troia- di ruby ne parlo dopo) Berlusconi, anzi no berlusconi ( la maiuscola non se la merita), si è fatto per anni leggi ad personam, in parlamento i suoi comprati hanno dichiarato che quella str..za di ruby era figlia di mubarak, i processi gli sfilano via senza che lo intacchino e la nonnina viene condannata? LA NONNINA VIENE CONDANNATA? Viva l'Italia

Maurizio Besana 30.11.11 22:53| 
 |
Rispondi al commento

La nonnina non c'entra niente con lo spread, con i tassi, con le borse. La nonnina non ha neanche i soldi per tirare a fine mese,MA la nonnina è tra quelli che, come lei mi ci metto anch'io,, avranno gli aumenti della spesa ed una diminuzione del potere d'acquisto. Le persone incompetenti che stanno a capo di questa maledetta europa economica non sono riusciti a capire che ( o non lo vogliono capire) loro giocano con i numeri e a noi tocca sempre pagare.

Maurizio Besana 30.11.11 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Hanno ragione tutti... l'imprenditore che paga fino all'ultimo centesimo di tasse (fossero tutti così..., chi si impietosisce per gli anziani che non arrivano a fine mese, chi decanta che le leggi sono uguali per tutti...Tanto è toccato alla vecchietta... sola e che nessuno difende! Quando toccheranno voi sarà sempre troppo tardi ( e non venite a chiedere aiuto... dopo)

Maurizio Besana 30.11.11 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIG,CORRADO ALLEGRO TI FACCIO I MIEI COMPLIMENTI.HAI CENTRATO IL BERSAGLIO.

ROBERTO D'ETTORRE 30.11.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

prima del'azzardo esiste il chiedere,in caso di rifiuto esiste la vergogna (ASSIEME LA RVOLUZIONE COLLETTIVA)

gagliardo giuseppe 30.11.11 22:01| 
 |
Rispondi al commento

MA COME SI FA A DENUNCIARE UNA VECCHINA CHE RUBA PER FAME!
DOVRESTE DENUNCIARE VOI STESSI CHE AVETE AUMENTATO LA MERCE CON L'IVA AL 21 %( E'AUMENTATA L'IVA NON L'IMPONIBILE).
E COMUNQUE NELLE SPESE DI GESTIONE METTETE IN CONTO UNA PERDITA DEL 4% DELL' INCASSO TOTALE (CHE NATURALMENTE AVETE GIRATO COME AUMENTO SULLA MERCE).
QUINDI QUELLO CHE HA "RUBATO LA VECCHINA E' BEN PAGATO". LA DOMANDA E' QUESTA : CHI E' DISONESTO,LA VECCHINA O IL SUPERMERCATO ? A VOI LA RISPOSTA.

ROBERTO D'ETTORRE 30.11.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

CHI è FEDELE E ONESTO NEL MASSIMO, è FEDELE ANCHE NEL MINIMO.NON SI RUBA. ALTRIMENTI è INUTILE CRITICARE I POLITICI...

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 30.11.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento

"accalappiata dai guardiani diurni, in borghese"

"già che c'era poteva lasciare anche il contenuto nella mani della vecchina"

Dal tono sembrerebbe che la colpa adesso è dei supermercati che si comportano male.
Non mi interessa il motivo che spinge a rubare nei supermercati, ma in vita mia non ho mai rubato un euro, alle casse del mio supermercato non si fa la cresta neanche sui 2 o 3 centesimi di resto.
Per questo ogni volta che capita, e capita sempre più spesso, la denuncia, da cittadino onesto, la faccio.
E la porto avanti, perchè ognuno deve pagare le conseguenze dei propri reati.
Fintanto che rimaniamo un paese in cui si tollera tutto, evasione fiscale, scippi, furti, ecc., non diventeremo mai un paese civile.

Certo umanamente mi dispiace per la vecchina, ma se i figli latitano o sono dei falliti dal punto di vista lavorativo da non poter mantenere i genitori anziani, non vedo perchè le conseguenze debba pagarle un onesto imprenditore che alla fine dell'anno paga fino all'ultimo centesimo di

IRES oltre 26% sugli utili
IRAP 5-6 % sul fatturato
tasse comunali varie
addizionali provinciali sulle tasse comunali
diritti camerali di ogni tipo
IVA in anticipo
INPS ai propri dipendenti che non potranno mai beneficiarne
Assicurazioni stratassate di ogni sorta
Utenze elettriche e di acqua anch'esse stratassate

e quando rimane qualcosa per assegnarsi dei dividendi e uno stipendio vengono tassati come reddito:

IRPEF 43%
INPS gestione separata 27%
migliaia di euro per il commercialista che deve occuparsi di calcolare tutta questa roba

e se rimane qualche soldo una volta pagate tutte queste tasse e voglio acquistare qualcosa per me stesso ci pago mediamente il 20% di altre tasse sopra...

Pertanto se devo chiudere un occhio anche su 15-20 euro di spesa rubata al giorno da una decina di poveracci devo mettere in conto altri 50.000 euro l'anno che naturalmente non potrò regalare senza scontrino, e quindi fatturare e pagarci anche le tasse.

Basta col falso buonismo...

Roberto 30.11.11 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sa tanto che "la pistola e i 200 colpi regolamentari", come qualcuno ha detto nel blog principale sono un buon investimento a breve termine: Per procurarsi cibo o per difendere quello che si ha.
Siamo quasi al "The day after"!

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.11 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Non soltanto si sono moltiplicati i micro reati nei supermaket o nei centri comeerciali ma sopratutto la microcriminalità nelle strade in particolare gli scippi. La mancanza di lavoro tra i giovani putroppo produce anche queste conseguenze negative. L'Italia sarà più povera, come affermato dai dati OCSE che hanno stimato una recessione economica nel 2012. Abbiamo avuto il peggior governo degli ultimi 150 anni che ci ha massacrato letteralmente con le loro inconpetenze e leggi ad personam. Quel che è peggio e che ancora questi bei tipi sono ancora in parlamento a esigere puntualmente lo stipendio. Non solo. è PER COLPA LORO CHE ABBIAMO ADESSO UN GOVERNO DI TECNICI E PROFESSORI NOMINATI E CHE SIAMO ORMAI IN FALLIMENTO. QUASI SULL ORLO DI UNA GUERRA CIVILE. però non mi dispiace l'idea della povertà in fondo. ARRIVERANNO ALLA FAME MOLTI DI NOI E ALLORA NON AVREMO PIù NULLA DA PERDERE A QUEL PUNTO. POSSIAMO FARE UNA RIVOLUZIONE EPOCALE CACCIANDO DEFINITIVAMENTE QUESTA CLASSE POLITICA VERGOGNOSA, I PARTITI E IL SISTEMA INFAME DELLE BANCHE. POSSIAMO CAMBIARE TUTTO. CHI è IN POVERTà NON AVRà NULLA DA PERDERE E QUINDI SI METTERà IN GIOCO PER CAMBIARE LE COSE. Questo è quello che ci aspetterà. è inevitabile.....

Gaspare M. Commentatore certificato 30.11.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento

e sarà sempre peggio

ruggero f., vicenza Commentatore certificato 30.11.11 18:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori