Ve lo avevamo detto - Beppe Grillo

Ve lo avevamo detto
(6:33)
ve-lo-avevamo-detto.jpg


Il testo dell'intervento video:

"Innanzitutto ciao a tutti. Non ci vediamo da un po’ di tempo. Mi sto dando all’agricoltura: mi sto preparando per il futuro. Ho un pezzo di fasce e un orto. Sto facendo il mio orto: sto picchiando con la natura, con l’insalata. Ho trovato l’acqua di un pozzo che c’era lì, ho fatto della legna. Sto veramente preparandomi per il futuro che sarà quello poi!
Non ce la faccio più a sentire queste cose sul debito. Mi faccio un complimento perché ho qui la lettera del marzo 2008, stampata dal blog. Dicevo allora quello che accade adesso. Perché lo dicevo io? Cosa ho io di incredibile che posso anticipare queste cose? Assolutamente nulla. Sono libero di dire le cose. Come per Parmalat, quando ho anticipato di un paio di anni quello che sarebbe successo, era semplicissimo anticipare dove il debito ci stava portando e dove aveva portato il Paese, l’Europa, il mondo. Qui c’è la metafisica. Vi dico cosa scrivevo: "Lo stato d'assedio proclamato questa notte dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha esasperato la popolazione logorata dalla gravissima crisi economica. Durante la notte la gente si è riversata nelle piazze delle principali città del Paese, ignorando le misure prese dalle autorità e chiedendo le dimissioni del ministro dell'Economia Giulio Tremonti". Tremonti si è dimesso ed è caduto il Governo Berlusconi. Lo dicevo 3 anni fa: "il debito ci sovrasterà". Dicevo tutte queste cose, ma le dicevo io! Ma Monti, questi professori, i grandi professori con lauree straordinarie, dove erano? A prendere degli stipendi nelle università. Io mi sono esposto. Facevo il comico e mi sono giocato una parte dei miei fan, lo capisco perché mi vedono parlare di cose che non sono forse adatte alla mia professione, ma mi sono giocato un po’ della mia vita. L’ho messa in gioco e questa gente invece cosa fa? Adesso è al governo e propongono un’IVA dal 21 al 23. Quando l’ha fatto Berlusconi era il 21 ed ecco subito: "le misure inique per i meno abbienti". Infatti l’IVA colpisce i poveracci. Al 23 va tutto bene? Questi pensano di fare delle manovre straordinarie economiche toccando queste fasce e non dando nulla?!
Ho letto la prima intervista di questo Ministro che si chiama ancora dell’Ambiente, non so il perché. Ha detto quattro cose: "il nucleare possiamo ritornarci perché quello sicuro mi convince, gli Ogm sono buonissimi, li assaggio tutti i giorni, l’acqua forse diventerà di nuovo privata perché è logico che diventi privata perché non ne possiamo fare a meno, gli inceneritori vanno bene, la Tav si farà sicuramente e il ponte sullo Stretto è un progetto entusiasmante. In 4 righe si è messo conto a 30 milioni di italiani. O è scemo o non può pensare di governare, di fare il Ministro, senza parlare alla società civile che è quella che ha sostituito la politica oggi.
Ma scrivevo queste cose, le ho sempre scritte. Sono finito sul Time, ma ho scritto al Time: "siete pazzi, levatemi subito da quel giornale lì. Non appartengo a queste consessi della conoscenza e della cultura mondiale, sono solo un cittadino normale che osserva con senso critico". Ma allora chi erano questi? Chi sono questi che sono stati tappati nelle università e non si sono messi in gioco minimamente, perché non hanno gridato queste cose? Le gridavo in Piazza Navona tre anni fa quando guidavo al NoCav Day. Ero al telefono e gridavo: "guardate che non è il problema di questo nano malefico, il problema è il debito". Avevamo 500 mila industrie che stavano chiudendo. Parlavo di queste cose, volevano interrompermi l’audio, sono andati dal fonico a dire: "chiudete subito questo audio, uno di Micromega, ha detto: chiudete subito, dice delle cose terribili!".
Dico cose terribili, che poi sono cose normali, che dovrebbero dire i giornali ma non possono perché sono dentro un groviglio di conflitto di interessi che fa paura! Allora questa gente, se vuole riconquistare credibilità in Europa, che non c’è più, e in questo Euro, che non c’è più, se vuole guadagnare un po' di credibilità dagli italiani, cominci a dire: "bene, vi chiediamo dei sacrifici ma da un’altra parte ne facciamo anche noi: dimezzamento dei parlamentari, non si possono più coprire più incarichi contemporaneamente - non puoi fare il Sindaco e il Senatore - via i vitalizi, abolizione nelle province, accorpamento dei comuni". Qualcosa ci devi dare in cambio Monti, altrimenti non sei credibile, tornatene all’università!
Poi una cosa, se questo è un governo tecnico di professori e di tecnici traghettatori verso le elezioni del 2013 e dato che la classe politica è stata commissariata - perché non c’è più - dovete fare una cosa, secondo me basilare: togliere lo stipendio a questi politici commissariati che non servono più! Perché dobbiamo continuare a pagarli fino al 2013? Sono fuori, sono post mortem. Basta soldi a questa gente. Fate una mossa così e vi ringrazierà il popolo italiano per qualcosa, sarete ricordati un minimo, altrimenti scomparirete nelle nebbie della storia!"

Siamo-in-guerra

Siamo in guerra, di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.
La Rete contro i partiti, per una nuova politica
Acquista oggi il libro o l'ebook

Postato il 22 Novembre 2011 alle 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (869) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Berlusconi, Governo, lettera finanziaria, Monti, NoCav, Tremonti

Commenti piu' votati


questo governo di BANKENSTEIN ha usurpato la democrazia.
le elezioni con questa legge avrebbero usurpato la democrazia.
BERLUSCONI ha USURPATO LA DEMOCRAZIA e il senso CIVICO e la CULTURA per un trentennio.
l'UNIONE EUROPEA ha USURPATO LE DEMOCRAZIE!
la BCE USURPA LE DEMOCRAZIE!
il FMI USURPA LA DEMOCRAZIA!
la BANCA MONDIALE IDEM
il WTO IDEM
il GRUPPO BILDERBERG IDEM COMPATATEM
le MULTINAZIONALI USURPANO LA DEMOCRAZIA
la COMMISSIONE TRILATERALE COME SOPRA!
gli U.S.A. USURPANO LA DEMOCRAZIA!
ISRAELE USURPA LA DEMOCRAZIA!
come pure la CINA, la RUSSIA, l'INDIA....etc..etc...

trovatemi qualcosa che invece la LEGITTIMA, per DIO!

l'ISLANDA? si certo...ma è un'isola con meno abitanti di un quartiere di ROMA e sta nei pressi del circolo polare!

la DEMOCRAZIA NON ESISTE, lo CAPITE?

non declamate gli "STRUMENTI DEMOCRATICI" perchè sono una TRUFFA CHE IL POTERE HA INVENTATO PER PERPETUARSI!

RIMANE SOLO UNA SOLUZIONE. RIBELLIONE!!

V PER VENDETTA, MALEDIZIONE!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 22.11.11 14:44| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 58)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DI ORTICELLO.
Siamo tre famiglie riunite, parecchio tempo fa risiedavamo in Desenzano del Garda, ma un giorno avemmo l'occasione con un piccolo capitale di acquistare una grossa fattoria nell'entroterra agricolo. Ci siamo organizzati bene e con l'aiuto di una signora esperta che arriva dalla ciociaria,
abbiamo quasi raggiunto l'autonomia alimentare ed abbiamo quattro botti piene di circa 1200 litri di ottimo vino. Ci siamo creati un magazzino di ogni genere alimentare con una cella di surgelazione, piena di carni pregiate della zona.
Siamo in contatto con degli ingegneri della Uni di Padova, perche' vogliamo avere anche una forte indipendenza energetica con le nuove tecnologie.
Mi dispiace che dall'inizio non fossimo, sei, sette famiglie, oggi saremmo una potenza. Cari professori, economisti, politicanti, banchieri, la nostra produzione nasce e muore senza conoscere l'IVA ed altra burocrazia contabile, nasce dalla terra e finisce nella nostra pancia. Voi continuate pure a strolegare di monate, di Spread, di Bond, noi invece con le nostre scarpe grosse avremo sempre la pancia piena, piena. Qui in provincia di Brescia poi per mangiare sono senza freno; abbiamo costruito un grosso camino a brace di legna ed ogni sabato invitiamo in media 20/25 persone che per sdebitarsi un po' ci portano delle ceste colme di ogni ben di Dio che ci basta per dieci giorni. Toh, citta'!...ditone!
Le citta' sono come le luci in estate, ci girano intorno mille farfalline ipnotizzate, le citta' sono delle grandi illusioni. In citta' conoscevo si e no dieci famiglie, qui in campagna 500!

U-Boot 110 22.11.11 15:29| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 50)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un tribunale per i crimini di Guerra, in Kuala Lumpur, ha iniziato le udienze contro George W. Bush e Tony Blair accusandoli dell'invasione di Iraq e Afghanistan, Press TV riporta.

Una notifica del processo e` stata servita al noto indirizzo dei due - e all’Ambasciata degli Stati Uniti, e alla UK High Commission a Kuala Lumpur il 19 settembre 2011.

Secondo la Commissione Kuala Lumpur, Bush e Blair hanno partecipato alla formulazione di ordini esecutivi e direttive per escludere l'applicabilità di tutte le convenzioni internazionali e le leggi.

“War crimes tribunal tries Bush, Blair”
Sun Nov 20, 2011 4:52PM GMT

http://www.presstv.ir/detail/211007.html


Il tribunale di Kuala Lumpur, e` un'iniziativa dell'ex premier della Malaysia Mahathir Mohamad...Che si ritrovera` con problemi di salute o avra` un "incidente"

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 22.11.11 14:24| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 35)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tutto sia sbagliato lo si capisce da una cosa.

Di fatto in Europa abbiamo fatto un'unione monetaria senza un un'unione politica reale.

Non ci può essere unione monetaria senza unione politica e di intenti.

I mercati dicevano che o si entrava nell'Euro allora, o ciccia.

Balla.

I mercati dicevano così perché si sapeva come sarebbe andata a finire e quali sarebbero state le conseguenze.

Forbice fra ricchi e poveri sempre più ampia, deregulation, perdita di diritti fondamentali dei lavoratori, il tutto naturalmente a vantaggio delle classi dirigenti.

Il debito non va pagato, va azzerato e basta.

Chi è la casusa del fallimento della politica globale non può anche guadagnarci.

La Comunità Europea poi non è il male assoluto come alcuni estremisti tipo Farage vogliono far credere.

In questi periodi di grande tensione e confusione bisogna fare attenzione, è un attimo dare il potere in mano a gentaccia (ricordarsi come Hitler arrivò al potere).

Va cambiato il sistema. La globalizzazione va rivista non in funzione dell'economia che non potrà mai essere equa, soprattutto in mano a questi, ma in funzione dei bisogni primari dei popoli.

L'Unione come idea è corretta, e non solo quella europea.

Se il pianeta è uno solo e lo vogliamo abitare tutti insieme, ed in pace, è chiaro che i confini debbano essere gradualmente abbattuti.

Il punto è: chi ha le armi e detiene il potere permetterà che ciò avvenga per vie democratiche.

A breve avremo la risposta.

Les Claypool (mr. krinkle) Commentatore certificato 22.11.11 14:53| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento

.Caro Prof. Monti...

Lei sembra una persona seria.

E le persone serie fanno le cose SERIE.

Lei ha detto che vuol fare le cose eque.

e UNA COSA EQUA è cominciare a far pagare CHI NON HA MAI PAGATO...O HA PAGATO POCHISSIMO.

Quindi Professore cominci con LA PATRIMONIALE E SIMILI.

E solo DOPO...MOLTO DOPO, SE PROPRIO è INDISPENSABILE...(e a mio avviso NON LO E')
i lavoratori e simili.

Siamo QUASI TUTTI INDEBITATI Professore e NON SAPPIAMO PROPRIO DOVE PRENDERE ALTRI SOLDI. TRANNE CHE VENDERCI QUALCHE ORGANO.

Le dico solo Professor Monti...che per COLPIRE I PIU' DEBOLI per PAURA di scontentare i 'forti' non c'è bisogno di essere ESPERTI O PROFESSORI.

Mica ce lo ordina il dottore di fare il Presidente del Consiglio.

Anche un Carrettiere, (con tutto il rispetto per i carrettieri) saprebbe fare una simile politica.

O i vigliacchi...quelli abituati a FARE I FORTI CON I DEBOLI E I DEBOLI CON I POTENTI.

Che tipo di PERSONA E' LEI PROF. MONTI al riguardo??

Dino Colombo Commentatore certificato 22.11.11 20:58| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento
Discussione

VE LO AVEVAMO DETTO.

Io più che essere contento,m'incaxxo perchè non siamo riusciti a fare niente!

Abbiamo analizzato e scandagliato tutta la merxa che ci ricopriva,l'abbiamo sezionata ed analizzata,ne abbiamo rintracciato i componenti,stabilto la provenienza,compreso da quanto è stata fatta!

Ne conosciamo i cxli che l'hanno partorita!

Con tutte le nostre conoscenze non siamo stati in grado di farlo sapere a tutta l'opinione pubblica,è rimasto tutto in "rete".

Certo abbiamo contribuito tutti a far arrivare il messaggio a qualche milione di italiani.

Il risultato del nostro apporto è stato limpido,nelle occasioni delle Europee,delle regionali,e del referendum.

Però non è bastato,non abbiamo pensato in grande,non siamo riusciti a "comunicare" lo stato del nostro paese a tutti gli italiani.

E' vero,la gente ci schifava,ci davano dei gufi,trasmettevamo "depressione",è stato questo il nostro errore!

Insieme alla depressione dovevamo trasmettere "soluzioni",cose fattibili,ma soprattutto coscienza,coscienza di poter cambiare le cose in modo concreto!

Se gli "italioti" non ci hanno ascoltato,abbiamo sbagliato noi nel parlare,è solo colpa nostra.

E' inutile dire non ci hanno voluto ascoltare,perchè sempre in cxlo noi l'abbiamo presa!

CE LA FAREMO MAI A "COMUNICARE" CON IL RESTO DEL MONDO?

BASTEREBBE ANCHE CON IL RESTO D'EUROPA.

MI ACCONTENTEREI ANCHE DELLA META' DEGLI ITALIANI!

Allora?

Che si fa,si comunica,o si pensa ognuno al proprio "orticello"???

Pianta le carote Beppe,e consiglia a tutti di farlo,così ci abituiamo!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.11.11 16:03| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' proprio vero quello che ci stai dicendo. Ho iniziato a fare impresa due anni fa con l'entusiasmo di un ragazzino che voleva spaccare il mondo ma mi sono dovuto amaramante scontrare con un sistema bancario che tutto a fatto tranne che aiutarmi . Comincio a pentirmi di averci provato ma continuo faticosamente ad andare avanti perchè credo fortemente nell'onestà del lavoro che stò facendo. Credo che la tenacia possa essermi di aiuto e tengo acceso un lumicino di speranza che qualcosa possa cambiare . illuso ?? spero di no e voglio che qualcosa di positivo succeda.

PAOLO INVERARDI 22.11.11 14:35| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento

"A questo mondo io sono e sarò sempre dalla parte dei poveri. Sarò sempre dalla parte di coloro che non hanno nulla e ai quali si nega perfino la tranquillità del nulla. Noi - e mi riferisco agli uomini di estrazione intellettuale ed educati nell'ambiente delle cosiddette classi benestanti - siamo chiamati al sacrificio. Accettiamolo. Nel mondo non lottano più forze umane, ma telluriche. Se mi pongono su una bilancia il risultato di questa lotta, in un piatto il tuo dolore e il tuo sacrificio, e in un altro la giustizia per tutti, pur con l'angoscia di un futuro che si pronostica, ma non si conosce, io su quest'ultimo piatto batto il pugno con tutta la mia forza".
Federico Garcia Lorca

john dillinger, roma Commentatore certificato 22.11.11 15:10| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento

"Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è tornato oggi a chiedere che i bambini nati in Italia da genitori immigrati abbiano la cittadinanza italiana, affermando che sarebbe una "follia" non cambiare l'attuale legge."

D'accordo Presidente. Ma prima comincerei ad importare un paio di milioni di egiziani.

Credo potrebbero essere utili ad insegnarci come cacciare i truffatori parlamentari a calci nel cxlo!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 22.11.11 15:32| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento

La Sardegna si libera di Equitalia
la Regione: "prelievi vessatori"

Dopo le proteste dei giorni scorsi, sfociate nel digiuno di un gruppo di donne accampate davanti al palazzo della Regione, il consiglio regionale della Sardegna liquida Equitalia, accusata di prelievi vessatori.

http://www.ilmanifesto.it/attualita/notizie/mricN/5878/

Buonasera a tutti !

Alina F., Varese Commentatore certificato 22.11.11 22:32| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SACRIFICI IN PROPORZIONE? MA ANCHE NO...

La balla del "se lo fate voi, anche noi lo faremo", mi sta alquanto sulle scatole.
La si potrebbe raccontare a chi vive in un universo parallelo, ma nella vita quotidiana, comune, non funziona.
Non funziona perchè non tiene affatto conto delle diversità esistenziali ed economiche.
Io guadagno 1040 euro, sono dipendente, pago le tasse.
E non ricevo servizi.
Pago la benzina quanto la pagano gli altri, pago i farmaci quanto li pagano gli altri, pago l'abbonamento ai mezzi quanto lo pagano gli altri, pago il mutuo quanto lo pagano gli altri, andrò in pensione quando ci andranno gli altri.
Il mio "sacrificio" non ha lo stesso impatto sull'esistenza della mia famiglia quanto il "sacrificio" di una famiglia benestante o con un maggiore potere d'acquisto.
Il sacrificio che viene chiesto a me (già alla canna del gas), non ha la stessa ricaduta di un reddito medio-alto perchè a quel reddito, non provocherà lo stesso risultato di difficoltà esistenziale che provoca su di me, o su un disoccupato, o su un pensionato a basso reddito.

Per cui, riprendendo lo slogan del movimento Occupy Wall Street, non posso che condividere la loro analisi:

LA CRISI, PAGATELA VOI CON LE VOSTRE RICCHEZZE!!!

Alzato Col Pugno, Forte APACHE Commentatore certificato 22.11.11 21:03| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

invece di inveire contro un nemico sempre piu' lontano, pretendiamo una seria legge anti-corruzione, pretendiamo di ratificare il trattato con la svizzera che ci porterebbe in cassa subito 100 miliardi di euro, queste sono le battaglie che vale la pena di fare, concrete, che danno un risultato, il resto e' menare il can per l'aia e diventa il solito cambiare tutto per non cambiare niente, solo fumo.

quand'e' che noi cittadini cominceremo finalmente a pretendere qualcosa di pratico?

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 22.11.11 20:36| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

da Tremonti a Monti.. abbiamo risparmiato 2 monti


l'unico taglio che c'è stato

Matteo Salerno 22.11.11 21:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napoli e' "quasi" pulita dalla spazzatura o almeno quelle scene dei mesi scorsi sono un ricordo!

La differenziata segnala sensibili miglioramenti in %.

Ancora e di nuovo, ieri il Sindaco LDM ha chiesto al nuovo governo di sbloccare i fondi gia' stanziati per Napoli, che gli spettano di diritto e che sono vitali per migliorare la struttura e la macchina organizzativa!

Chi si preoccupa di sbloccare i fondi da destinare a Napoli perche' altrimenti faranno il percorso inverso, cioe' ritorneranno di nuovo a Bruxelles?

antђony c, ★ Commentatore certificato 23.11.11 12:01| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il debito non è pubblico:è dello Stato, lo dice Ferdinando Imposimato.

La corruzione non fa notizia!
Il debito pubblico e’ cresciuto enormemente per alimentare la corruzione e finanziare la criminalita’ organizzata, che si e’ aggiudicata il 90 per cento degli appalti di grandi opere pubbliche.

Il nuovo Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco ci fa sapere che occorre ridurre il debito pubblico,cioè il debito che sarebbe stato contratto da tutti noi.Ma non è così.Il debito non è pubblico: è dello Stato.Riguarda il complesso delle spese sostenute dallo Stato,che costituiscono un insieme da definire con precisione:investimenti diretti quali grandi opere pubbliche,infrastrutture nei settori strategici,costate cento volte più di quello che sarebbe stato giusto spendere.

Occorre riconoscere che c’e’ un’offesa che rende ancora piu’ insopportabile la richiesta di sacrifici alla massa degli italiani.Ed e’ quella della eguaglianza dei cittadini nel sostenere l’onere della crisi. Quella eguaglianza,insegna Tucidide,e’ il bene piu’ prezioso della democrazia,assieme alla liberta’.Ed e’ proprio questa ingiustizia,che si tocca con mano al di la’ delle alchimie delle cifre dei provvedimenti, a suscitare la protesta di tanti italiani, insofferenti dei privilegi delle oligarchie che vengono meno alle promesse di ravvedimento.Cio’ che piu’ indigna la pubblica opinione e’ l’arroganza dei corrotti e la loro protervia nel dilapidare ogni giorno le pubbliche risorse,con una tendenza alla crescita anziche’ alle riduzione del fenomeno.

http://www.reset-italia.net/2011/11/19/debito-pubblico-ferdinando-imposimato/

PS
Bisognerebbe che restituissero il maltolto o che gli fossero sequestrati i beni,una volta accertato quello che hanno preso con le mazzette.

Chi ruba,lo rifarà,

chi delinque,lo rifarà,

chi corrompe,lo rifarà,

chi collude,lo rifarà,

chi mente,continuerà a mentire,ora e sempre.

Oh MONTI,
la rabbia monta,
la bile trabocca.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.11.11 19:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

***

comunisti una risata vi seppellirà:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/22/fausto-bertinotti-lavorato-vita-diritto-vitalizio/172389/

.....purché sia congruo con ciò che ho versato.....

ahahahahahah proprio un vero partigiano comunista che non sa neppure che un lavoratore salariato non riuscirà mai a riprendere la cifra che ha versato per 40 anni all'INPS.

a volte (ritornano) 23^11^11 11^59

***

Si, è vero: Bertinotti/LaRussa/Ghedini/Rizzo/Bersani/Dalema/... hanno LAVORATO per noi tutta una vita, ed è GIUSTO (SACROSANTO) che gli venga accreditato un VITALIZIO!!!

Ti ricordo che il Parlamento ce li abbiamo mandato NOI!

Si, ce li abbiamo mandato noi ad occuparsi delle nostre faccende, pur sapendo che facevano il nostro schifo/bene, e che percepiranno un vitalizio a fine mandato.

Li abbiamo delegato i nostri diritti, e ai capitalisti altri diritti, senza se e senza ma!!! E adesso? Adesso che hanno fatto il volere popolare, adesso li mandiamo a fare in culo???

Si, si potrebbe anche fare. Come volete farlo? Mandando a fare in culo i vecchi, mettendo i giovani per continuare l'OPERA? "L'opera" di delegargli ancora una volta i nostri diritti e mandarli a fare in culo a fine mandato, pur conoscendo le attuali condizioni???

Io al posto di Bertinotti/Larussa/... mi terrei stretto i diritti acquisiti: visto il popolo COGLIONE, dico che, io sono comunista, non sono mica scemo!!!

Dipende da voi/noi se, e come, e sotto quali condizioni i prossimi andranno li fare il nostro male/bene e a prendersi il vitalizio.

saluti

ps: Non vedo folle oceaniche contrarie, né contro il capitalismo, né contro la rappresentanza politica, né per la democrazia diretta, né contro i privilegi della casta, né contro la proprietà privata, né contro il malaffare...

Fintanto che il popolo COGLIONE dorme, tanto vale, e per chi può, continuare ad incassare.

TONY Commentatore certificato 23.11.11 12:25| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ti ho ascoltato a radiotre
e mi hai fatto venire in mente pannella ai tempi d'oro quando attaccava tutta la partitocrazia ....a prescindere,
capo dello stato compreso

godeva anche lui di un discreto seguito...

e poi è finito a sputi in faccia

era d'estate 23.11.11 14:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I razzi-legaioli continuano a parlare di secessione, a ripetere che la padania deve diventare autonoma e non avere nulla a che fare con l’Italia.

Eh no! Adesso sarebbe troppo comodo allontanarsi. Avete contribuito anche voi, con anni di malgoverno, a trascinare questa nazione nel baratro e adesso dovete restare a condividere le lacrime ed il sangue che ci aspettano.

Dopo il risanamento del paese andatevene pure a fanculo tranquillamente, tanto nessuno vi rimpiangerà mai…

Massimo Minimo Commentatore certificato 22.11.11 17:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Allora vediamo se ti ricordi questo vecchia scarpa :D
--------------------------------
Io odio profondamente l'Europa perché è un'opera disgustosa... disgustosa perché sono 20 persone che decidono sul destino di 400 milioni di persone.

E non è il parlamento, il parlamento non conta da nessuna parte.

Non vedete che nessuno va più a votare, cosa volete che conti un parlamento? Contano le commissioni, 20 persone che sono 20 consulenti delle transnazionali, che decidono sul destino di 400 milioni, e non è un'opera di colonizzazione questa?

Ci hanno chiesto se eravamo d'accordo, sull'Europa?
Ce lo hanno chiesto?
Abbiamo votato?
Abbiamo espresso un desiderio?
Ci hanno detto che c'è l'accordo di Maastricht, leggete l'accordo, art.157 dell'accordo di Maastricht, e vedrete cosa c'è scritto. C'è scritto che loro possono prendere qualsiasi decisione, le 20 persone, senza che nessun parlamento o governo possa intercedere.

Loro hanno facoltà di decidere qualsiasi cosa.

Possono venirti a comprare a Roma l'acquedotto, a Torino l'acqua potabile, e gli devi garantire gli investimenti.
Dio mio.
Abbiamo delegato la nostra vita a dei malati mentali!

L'Europa sta commerciando da anni in euro.
E' una moneta virtuale: non c'è il popolo europeo, però abbiamo già la moneta che ci accomuna.

Perché valori come lo Stato, la civiltà, come la cultura, come il diritto, sono superflui!

Non ci servono più, non ci serve più la grande conoscenza di niente: ci serve consumare le stesse cose.

Magestic III Commentatore certificato 22.11.11 16:41| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

AMICI MIEI
Vi chiedo perdono se torno su un argomento già trattato e messo in evidenza da Paolo Rivera (visto che il mio era passato inosservato il giorno 15 u.s.) a proposito della cancellazione di commenti non graditi o perché non ci piace il nome dell’autore. Essendo stata condivisa da molti di noi credevo che questa cosa, così poco edificante fosse stata rimossa, invece è accaduto di nuovo e oggi più che mai, la sento su di noi come una macchia. Si tratta di una persona che aveva scritto un commento in risposta alla mia proposta di un passaparola con Barnard o Giacché (Tecniche di un colpo di Stato in data 19 u.s.) non so neppure se mi contestava, ma questo non ha per me alcuna importanza, accetto anche le critiche perché non sono portatrice di verità. Mi chiedo in nome di cosa condanniamo la spocchia e l’arroganza dei vari Scilipoti, La Russa, Carlucci eccetera, se poi ci comportiamo nella stessa identica maniera? Come possiamo definirci migliori se priviamo gli altri della stessa libertà che usiamo per noi? Essere liberi non significa fare quello che ci piace, senza tener conto di quel che piace agli altri. Non è questa la libertà, ma qualcosa più vicina alla sopraffazione. La libertà, quella vera, DEVE servire gli altri e giovare agli altri, solo in questo modo possiamo essere liberi noi stessi. Ognuno di noi ha un proprio modo di essere che va rispettato, anche quando le idee possano essere contrastanti e questo perché nessuno, ma proprio nessuno, può ritenersi al di sopra di un altro. Anche io condanno chi usa il blog per offendere,umiliare o insultare, ma quando questo non avviene e si cancella un commento solo perché non lo si condivide o si ha in antipatia una persona, si tratta di qualcosa che si scontra con quella bella parola chiamata LIBERTA'!


La domanda di grillo, è di quelle fondamentali!
Dove erano qesti professori quando la crisi stava maturando?
Ve lo dico io dov'erano;
Erano indaffarati a provocarla, la crisi, o comunque ad appoggiare ed aiutare chi la stava provocando!
Tutti sono colpevoli, tutti!
E' colpevole il nano che non si è dimesso un anno fà, è colpevole l'opposizione che lo ha spesso aiutato, ed in primo luogo fini che ha aspettato un mese prima di far cadere il governo,
(14 dic. 2010) consentendo allo gnomo di comprarsi i voti in parlamento!
E' colpevole il presidente napolitano, che doveva sciogliere già allora il governo, di fronte alla vergogna della compravendita politica, e che doveva pur prevedere dove saremmo andati a finire!
IO VOGLIO LE ELEZIONI!

l., ancona Commentatore certificato 22.11.11 14:37| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 43)
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una cosa che non mi torna...

Comunque, si basa sempre sullo stesso concetto, l'incoerenza.

Se a voi, popolo delle 5 stelle, vi chiedessero sul capitalismo??? Visto il programma e anche lo statuto del partito, vista l'adesione, sentiti i vari personaggi (Grillo incluso), la risposta sarebbe pressoché univoca: si al capitalismo.

In pochi risponderebbero di no: proprio quelli che non vogliono che la carta canti (programma e statuto), ma si rispecchiano nella simpatia di Beppe.

Lasciate che io dica la mia. Il capitalismo ha le sue regole, non ammette la democrazia, come si evince anche dallo stesso termine: capitalismo, governo del capitale, o anche, governa chi detiene (proprietario) il capitale.

Embé! Che caxxo volete? Il capitalismo quando vi va bene, è la democrazia quando va male!!! he he he

Tutti pronti a fare i froci col culo degli altri.
Nel senso: io scelgo il capitalismo perché in questo momento mi fa comodo, poi un domani, avendomi indebitato, deciderò di non ripagare un caxxo di neinte perché mi farà sempre comodo cosi.
E gli altri creditori li manderò a fare in culo per poi ricominciare dall'inizio.

Che pazienti...

Se fino a ieri avete profittato, da oggi in poi continuerete a sborsare. Come è giusto che sia!

Te volevi la bici? Pedala!!!

hasta la vista

TONY Commentatore certificato 22.11.11 15:50| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 37)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ma perchè ogni volta ci devi mettere dentro il pianto greco?
Facendo i V-Day e spettacoli e libri contro le caste e contro tutti dici che hai perso buona parte dei fans, ma a giudicare dalle tue denunce dei redditi di 6-7 anni fa e le ultime direi che hai aumentato il fatturato di 10-20 volte.
Queste sono le cose che se da una parte ti mettono in buona luce con gli adepti ciechi e sordi (quelli alla GRANDE BEPPE comunque per intenderci) dall'altra fanno pensare sempre di più che dalle disgrazie dei popolo i furbi e i paraculi traggono vantaggi enormi, vero?

Gianluigi M. Commentatore certificato 22.11.11 14:50| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 32)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, a proposito di iva avevo fatto notare (SONO STATO L'UNICO IN ITALIA) che l'aumento dell'iva dal 20% al 21% fosse NON DELL'1% MA DEL 5%.
Ripeto: l'iva è aumentata del 5% e non dell'1%.
Da 20 a 21 è un + 5%.
Se ora la dovessero portare a 23% l'aumento sarebbe non del 2% ma del 9,5%, eh.
Da 21 a 23 è un + 9,5%.
Se tu hai 21.000 euro, ad esempio, e poi vanno a 23.000 euro vuol dire che hai guadagnato un + 9,5%, giusto o giusto?

Proprio l'altro giorno ho pubblicato nel mio blog un post sull'iva sulla quale ho fatto un'analisi precisa. Questa mia analisi, frutto di intenso lavoro, mi porta a dire che OGGI IL VALORE DELL'IVA ANDREBBE PORTATO AD UN VALORE DI 14,473%.
Ci tengo a precisare che il valore al 14,473% è frutto di un'analisi che vale per questo periodo storico; in alcune fasi il valore dell'iva andrebbe alzato, altre volte diminuito, dipende.

Per comodità, sull'esempio seguente, inserirò un valore del 14%.
Esempio: oggi mi compro un maglione a 200 euro + iva (21%) = 242 euro.
Con la teoria di U. Marco Calì questo bene costerebbe 200 euro + iva (14%) = 228 euro.
Il risparmio sarebbe per il consumatore (che è colui che fa andare avanti l'economia) pari a 14 euro.
Ma i vantaggi non sarebbero mica finiti qui.
Il consumatore ha 14 euro in più, giusto o giusto?
Bene con questi 14 euro il consumatore può comprare altri beni, vero o vero?
Supponiamo, per comodità, che il consumatore spenda tutti i 14 euro per comprare un paio di calzini; essendo abbassata l'iva anche il paio di calzini costerebbe meno, giusto o giusto?
I 14 euro di oggi (con l'iva al 21%) sarebbero per il consumatore 11,57 + iva.
Con la teoria di U. Marco Calì il paio di calzini costerebbe 11,57 + iva (14%) = 12,71
Il consumatore avrebbe un ulteriore somma da spendere rispetto ad oggi, che è paria a 14 - 12,71 = euro 1,29

Ulteriormente si potrebbe fare il calcolo altre volte ancora.

U. Marco Calì

www.sapienza-finanziaria.com/

P.S. Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria


AURITI LO DICEVA NEL 2001!!!!!!!!!

http://www.youtube.com/watch?v=nb1I0grW3FI
al min 5.22

"L'euro nasce con due difetti macroscopici: è rarefatto e vale poco (in seguito si rivaluterà solo grazie alla svalutazione del dollaro. ndr.).
Questi due difetti macroscopici sono programmati dai vertici delle Banche Centrali, perché questi vogliono espropriare l'Europa a prezzo di fallimento. Noi assisteremo all'esplosione dei debiti proprio perché l'euro è stato già programmato in questo senso."

"Quando un economista è capace di fare delle previsioni, vuol dire che sostiene delle teorie valide. Mentre quando gli economisti sono capaci solo di fare delle constatazioni sono degli imbecilli."

Prof. Giacinto Auriti 21/06/2001

sergio vetrone 22.11.11 21:04| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

------>>>>>>>>STAFF HO FATTO COPIA ET COLLANT
DI DUE COMMENTI
(e siamo in tanti)

.
.
.

Riprendo l'appello di Maria Pia Caporuscio e chiedo che venga tolta l'opzione:

SEGNALA COMMENTO INAPPROPRIATO.

serve solo a soddisfare capricci e frustrazioni generati dall'intolleranza.

se uno scrive una PUTTANATA o anche una cosa TERRIBILMENTE STRONZA, è sufficiente IGNORARLO.
anzi...è molto più EFFICACE che CENSURARLO.

dio bono, lo capirebbe pure mio nipote ancora in fasce.

----

Gentile Beppe, gentile Staff, Libertà è una bella parola ma bisognerebbe saperla concedere, oltre che pretenderla!

Come mai vengono cancellati commenti con tanti voti positivi da solo cinque negativi?
Perchè i cinque negativi valgono più di quindici positivi?
Non mi tornano i conti: se "uno vale uno" perchè cinque vale più di quindici o sette o dieci?

'notte


riprendo l'appello di Maria Pia Caporuscio e chiedo che venga tolta l'opzione:

SEGNALA COMMENTO INAPPROPRIATO.

serve solo a soddisfare capricci e frustrazioni generati dall'intolleranza.

se uno scrive una PUTTANATA o anche una cosa TERRIBILMENTE STRONZA, è sufficiente IGNORARLO.
anzi...è molto più EFFICACE che CENSURARLO.

dio bono, lo capirebbe pure mio nipote ancora in fasce.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 22.11.11 17:05| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo su due punti:
1) "Non ce la faccio più a sentire queste cose sul debito"...A chi lo dici!
Mi viene la nausea ogni volta che leggo "spread" o "indice MIB":
non ne capisco un accidenti, come la stragrande maggioranza delle persone.
Una cosa mi è chiara: l'ulteriore aumento dell'IVA sarà l'ennesima PORCATA che farà rincarare i generi di prima necessità.
Nella mia città, come credo in tutte, basta farsi un giretto a piedi per vedere che dove c'erano attività commerciali fiorenti
ora campeggia un cartello con la scritta "Affittasi".
Basta fare un giro nei supermarket per vedere i clienti che tengono in mano tre o quattro articoli e non usano più il carrello.
Questi sono i segnali della crisi che pagheranno i soliti poveri cristi, come sempre.

L'altra affermazione che mi trova d'accordo è la seguente: "
"Sono libero di dire le cose". E' giusto! Dovresti fare in modo che questo sia possibile
anche per chi scrive sul blog che porta il tuo nome, perchè non sempre si è "liberi di dire le cose".
Bloccare la mail e mettere il bavaglio a chi esprime dissenso in maniera civile, come fa lo Staff,non è degno di uno spazio che voglia definirsi democratico. Tempo fa mi è stata bloccata la mail senza che avessi
violato alcuna regola del blog, ma solamente per aver osato dissentire.
E poi vorrei capire una cosa. Come mai vengono cancellati commenti con tanti voti positivi da solo cinque negativi?
Perchè i cinque negativi valgono più di quindici positivi?
Non mi tornano i conti: se "uno vale uno" perchè cinque vale più di quindici o sette o dieci?
Gentile Beppe, gentile Staff, Libertà è una bella parola ma bisognerebbe saperla concede, oltre che pretenderla!
**************************************************
"L'unico tiranno che accetto in questo mondo
è la voce silenziosa dentro di me".
(Mahatma Gandhi)

Moonshadow *., §§§§§§ Commentatore certificato 22.11.11 22:51| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma i sindacati fiat hanno mai pensato di licenziare marchionne invece di aspettare di essere licenziati ?

Occupare ,resistere ,produrre .

Henry Chinaski, Piovene Rocchette Commentatore certificato 22.11.11 18:53| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo è inutile che te la tiri. Per questo ci avevi detto che la Moratti vinceva a Mlano. Infatti così è stato. Sei un profeta. Poi Monti non ha rinunciato a darsi da fare mentre tu si? Ma se hai USUFRIUTO DEL CONDONO TOMBALE DEL 2003 DI BERLUSCONI. Ecco come hai contributo a rovinare questo paese insieme al resto della maggior parte degli italiani. ASTENSIONE ATTIVA È L'UNICA SOLUZIONE. E poi FUGGIRE DA QUESTO PAESE SE UNO NON SI SENTE RAPPRESENTATO. GRADIREI UN POST SULL'EVASIONE GRILLO E INVECE COME MAI NON C'È MAI? CODA DI PAGLIA?

Daniele 22.11.11 23:12| 
 
  • Currently 1.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori