Democrazia antistress

democrazia-antistress.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Siamo così distratti dall'economia che non sappiamo più cos'è la democrazia. In Italia ci sono un governo, un parlamento, un presidente della Repubblica, ma non c'è la democrazia. Monti rappresenta solo sé stesso, nessuno lo ha eletto. La sua funzione è quella del liquidatore che deve preservare "la credibilità internazionale", in sostanza il valore dei titoli di Stato comprati da Francia, Germania e Gran Bretagna per evitare il default. Chiunque, incensurato e morigerato, fosse venuto dopo questa classe partitocratica, della quale Berlusconi è la caricatura, sarebbe stato accolto come un salvatore. E così è stato. La paura di perdere tutto da parte degli italiani ha fatto il miracolo. Ha trasformato un vecchio professore in un padre della Patria. I governi precedenti sono stati il trionfo della partitocrazia. I segretari di partito, grazie a una legge elettorale incostituzionale, hanno eletto a tavolino tutti i senatori e tutti i deputati. Nessun partito si è tirato indietro nel fottere la democrazia. Se comandare è meglio che fottere, i partiti hanno coniugato entrambe le attività. Senza democrazia, senza la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica non c'è futuro per l'Italia. Invece che di diritti civili si discute di spread, di bund e di crescita. Se è più democratico un conto corrente o un investimento azionario.
Per la successione di Monti, nel 2013, c'è, caldo caldo, il banchiere Passera. Abbiamo fatto il Risorgimento e la Resistenza per mettere a capo del governo un banchiere? E non è il primo a essere candidato al soglio. Il pdmenoellino Enrico Letta, il nipote di suo zio, ebbe lo stomaco di candidare Profumo un paio di mesi fa. Ritorneremo al voto per censo, come nell'Ottocento. Voterai se te lo puoi permettere. I voti si pagano, non si contano. Il dibattito sui diritti e sui doveri, sulla Costituzione, sui motivi dello stare insieme e sulla costruzione di un futuro migliore è scomparso da qualunque agenda. Siamo diventati correntisti al posto di cittadini. Il codice fiscale ha sostituito la cittadinanza. Si usa la parola democrazia come una pallina antistress. Serve a farci sentire meglio mentre la strizziamo parlandone. "Siamo un Grande Paese Democratico" dove il referendum è solo abrogativo e comunque i partiti se ne fregano dei risultati, dove le proposte di leggi popolari sono ignorate e dove non puoi scegliere il candidato. Cosa vuoi di più dalla vita? Il fascismo a questi gli fa una sega.

Siamo-in-guerra

Silenzio si ruba, di Marco Travaglio.
Un anno di illegalità permanente
Acquista oggi il libro

Postato il 14 Dicembre 2011 alle 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (880) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: antistress, debito pubblico, default, democrazia, economia, Monti, Passera, Profumo

Commenti piu' votati


Caro Beppe, per non dimenticare ti ricordo che il Signor Giorgio Napolitano è nato il 29 giugno 1925 e quindi ha 86 anni compiuti.

Oggi esiste il web che un po' ha rivoluzionato il mondo. Un pochino, eh, il web ha rivoluzionato il mondo!

Napolitano conosce google?
Napolitano conosce youtube?
Napolitano sa aprire un foglio excel?
Napolitano sa inviare un file in PDF?

A 86 anni sarebbe obbligatorio che nessuna persona potesse ricoprire certi incarichi come essere, appunto, Presidente della Repubblica.
A 86 anni una persona dovrebbe ritirarsi e andare a fare dei viaggi all'estero, godersi la vita, altro che presiedere un Paese.
Non è una questione di mancanza di rispetto, non mi permetterei mai di offendere nessuna persona anziana, eh.

A tal proposito riporto una frase del Signor Albert Einstein: "La cosa più importante nella vita è vedere con gli occhi di un bambino".

U. Marco Calì

www.sapienza-finanziaria.com/

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 14.12.11 14:28| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |Rispondi al commento
Discussione

Piccolo consiglio a Mariotto Monti...

Datosi che rifinanzierà le missioni di "pace"...
Consiglierei di finanziarne una piccolissima di guerra...

Si tratterebbe di dare 4 schiaffoni a poche centinaia di guardie svizzere...e occupare militarmente un piccolo staterello di cui mi sfugge il nome...

Poca spesa...enorme vantaggio...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 14.12.11 14:52| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |Rispondi al commento
Discussione

AVAAZ
Incredibile! Oltre 100.000 email inviate in meno di una settimana! Arriviamo urgentemente a 150.000 prima del nostro sit-in di protesta davanti agli uffici del Ministro questo venerdì: manda il tuo messaggio ora e fai il passaparola --

Cari amici
E' vergognoso: mentre noi dovremo salvare l'Italia con una manovra lacrime e sangue, Berlusconi e altri operatori si arricchiranno appropriandosi delle frequenze della tv digitale gratis! Sta a noi fermare questo scandalo e costringere il Ministro Passera ad agire ora.
Prima di lasciare il potere Berlusconi ha regalato le frequenze della tv digitale a Mediaset e alla Rai rubando miliardi di euro dalle casse dello stato! La protesta sta montando e in molti chiedono al Ministro Passera di cancellare questa misura oltraggiosa e di avviare subito un'asta pubblica.
Il nuovo Ministro è sensibile all'opinione pubblica - in molti dicono che ha mire da futuro Premier - e noi possiamo fare la differenza: convinciamolo a intervenire ora per difendere il pluralismo dei media e restituire così miliardi di euro alle casse dello stato. Clicca sotto per mandare il tuo messaggio e fai il passaparola:

http://www.avaaz.org/it/no_tv_gratis/?vl

Berlusconi ci ha lasciato con una delle misure più pericolose: ha garantito a Mediaset, la tv di sua proprietà, il quasi monopolio della tv commerciale, con conseguenze nefaste per il pluralismo dell'informazione per molti anni a venire. Invece di organizzare un'asta competitiva come ci ha chiesto l'Europa, il governo di Berlusconi ha regalato le frequenze della tv digitale attraverso un sistema a punti, chiamato beauty contest, che premia le aziende con più risorse... E Mediaset ha vinto!
Firma la tua protesta!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.12.11 18:55| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |Rispondi al commento
Discussione

DEMOCRAZIA ANTISTRESS.

Anzichè scaricare le nostre frustrazioni su una pallina,perchè non facciamo qualcosa di diverso?

Non si potrebbero inviare al Governo Monti una "caterba" di cartoline,con scritte le nostre richieste?

Stabiliamo cosa scriverci,i nostri suggerimenti,quello che vorremmo fosse fatto!

In fondo si tretterebbe di fare quello che le persone chiedono!

Una bella cartolina della vostra città o paese,al costo di pochi euro,e si potrebbe coprire di carta quel posto chiamato Parlamento,lì dove, dovrebbero essere fatte le volontà del popolo!

Un milione di cartoline è un'azione simbolica,ma molto,molto reale,direi,materiale!

Il messagio oltre che per i politici,è per l'opinione pubblica,servono azioni che facciano discutere la gente,che ce le diciamo tra di noi e basta serve a poco,quanti di voi sono anni che leggono queste cose?

SONO TUTTI QUELGLI ALTRI CHE DEVONO CAPIRE CAXXO!!!

Dobbiamo comunicare con il resto degli italiani,siamo noi che dobbiamo studiare un mezzo per farlo.

Quando saremo milioni,la nostra voce verrà ascoltata,altrimenti saranno caxxi loro!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Testo della cartolina(fate la vostra e postatela):

SIG.PRES.DEL CONSIGLIO MONTI.

e/c A TUTTI I PARLAMENTARI.

--------------------------------------------------

O LA CRISI LA PAGANO TUTTI,

O VI LICENZIAMO PER GIUSTA CAUSA!!!

Tagli ai politici,alle regioni,al rimborso dei partiti,all'editoria,alle pensioni d'oro,alle spese sanitarie(quelle finte!),alle spese di guerra,tassazione delle rendite finanziarie,fine del gioco d'azzardo legalizzato...etc,etc


Meglio che mi fermo,ci sarebbe così tanto da scrivere che si rischierebbe di dover usare un rotolo di carta igienica per contenere tanta merxa come quella che abbiamo!

CITTADINI INCAXXATI.

p.s1.

Ah però,mandare un bel rotolo di carta igienica non sarebbe male,pensata alla faccia che avrebbero ad essere sommersi!!!

Però sarebbe meglio mandarla nelle scuole che non ce l'hanno!


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.11 15:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |Rispondi al commento
Discussione

*
*
*
L'Italia è allo sbando. Basta considerare che da Tremonti, siamo passati a non si sa quanti... Monti.
Monti è un AD (Amministratore delegato). Uno dei tanti tagliatori di teste, che tagliano stipendi, dipendenti e fanno pure bella figura. Dopo aver tagliato, mandato per strada migliaia di lavoratori, fanno bella figura e si portano via buonuscite da 2,3, 20, 40 milioni di euro (come Profumo).

Per sanare l'Italia sarebbe sufficente eliminare gli sprechi, far pagare le tasse a tutti e mandare in galera i ladri, facendogli pagare i danni.

Monti... ma ci faccia il piacere.
*
*
*

Aurelio C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.11 19:27| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |Rispondi al commento
Discussione

Non posso smettere di fumare, anzi, non possiamo, noi fumatori smettere.
Sarebbe il tracollo delle casse dello stato.
Ad ogni manovra una ritoccatina del prezzo delle sigarette non manca mai.
E' per il nostro bene :-).
Parte del prezzo è speso per la ricerca sul cancro e per i costi della sanità che noi fumatori contribuiamo a incrementare.
Spendo di più sull'incremento delle sigarette che sul conto bancario.
Questa volta siamo chiamati a "salvare l'Italia".
Una cosa chiedo: che a fianco dei tubi di scappamento delle automobili o sulle ciminiere degli inceneritori ci siamo le stesse scritte che ci sono sui pacchetti di sigarette.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.11 19:42| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |Rispondi al commento
Discussione

Migranti
I nazisti agirono rapidamente, dopo aver preso il potere, in Germania, nel 1933. I loro avversari più brillanti, o forse i più esposti, fuggirono come se avessero il diavolo alle calcagna. Gli ebrei furono i primi ad andarsene. Poi gli artisti che cercarono di riannodare i fili del loro lavoro in altri paesi. Le associazioni politiche fuggiasche crearono reti, ed uffici per rilasciare passaporti e permessi di viaggio. Si diede inizio ad un intenso lavoro di informazione ed apparvero periodici tedeschi in città diverse come Parigi, New York o Shanghai. La Spagna, nonostante la sua povertà e la mancanza di risorse, non era un brutto posto per i gruppi antifascisti.
In fuga da Berlino, nel 1933, arriva a Barcellona un pugno di sindacalisti che si erano riuniti attorno alla "ASY Verlag", una piccola casa editrice fondata nel 1929 da Fritz Kater, suocero di Diego Abad de Santillan. Il lavoro della ASY Verlag si intensificò a partire dal 9 marzo 1933. Quel giorno, la loro sede a Märkisches Ufer venne saccheggiata dalla polizia nazista, ed i gruppi anarchici che avevano lì i loro archivi e le collezioni delle pubblicazioni vennero decimati dagli arresti. Il catalogo della ASY Verlag includeva libri sull'anarchismo, qualche titolo nudista ed altre pubblicazioni che si riferivano alla salute sessuale .
Nel 1936, erano una ventina i tedeschi raccolti intorno alla sede editoriale di Barcellona, ed avevano preso il nome di "Gruppe DAS (Deutsche Anarcho-Syndicalisten)". La casa editrice aveva i suoi uffici al numero 132 del Paseo de Pi i Margall, a quattro passi della sede del dipartimento cultura della Generalitat de Catalunya, e non lontano dalla Caserma Karl Marx, che si trovava nella stessa strada. Una curiosa composizione topografica che andrà ad acquistare rivelanza se guardata dal punto di vista degli eventi che avranno luogo nel maggio del 1937.
Il DAS era un gruppo davvero singolare: Solo una manciata di tedeschi che lavoravano duramente per diffondere

ippolita ., genova Commentatore certificato 14.12.11 14:52| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

Sta per partire la

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIU' DEMOCRAZIA

una legge di iniziativa popolare per chiedere di togliere il quorum dai referendum ed introdurre strumenti di democrazia diretta che funzionino: la revoca,
il referendum confermativo,
l'iniziativa popolare a voto popolare,
la petizione con tempi certi di risposta, l'indennità dei parlamentari scelta dagli elettori nel momento del voto.

Dopo 6 mesi di discussioni tra appassionati di democrazia diretta, tutto svolto alla luce del sole e in forum pubblici e incontri dal vivo e su skype, il testo è quasi pronto.

Prima di pensare "è un'altra di quelle cose che non approderà a nulla" scaricati il testo qui:

http://www.paolomichelotto.it/blog/2011/12/14/iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-bozza-020-e-prossimi-incontri/

Ci sono già 18 città dove qualcuno si è offerto di iniziare la raccolta firme. Chi vuole aiutare è accolto a braccia aperte. Ci sono esponenti del M5S, di liste civiche, nessuno è escluso.

http://quorum.forumattivo.it/f3-io-mi-impegnero-in-questa-citta

Vogliamo raccogliere molte più delle 50.000 firme necessarie!!! Solo così questa iniziativa di legge popolare avrà la speranza di influenzare l'agenda politica.

Sarebbe un sogno se anche tu Beppe potessi ascoltarci e aiutarci a farlo sapere in giro.

Sarebbe un sogno se si potesse replicare i V-Day per raccogliere firme per questa legge. Una legge che va a favore di tutti noi cittadini italiani.

Paolo Michelotto 14.12.11 22:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento
Discussione

NON CE LA POTETE FARE

Sappiatelo, razzisti, ficcatevelo bene nella massa informe e purulenta che avete nella scatola cranica.
Per ogni crimine, per ogni sguardo pieno di odio, per ogni gesto violento che commettete nei confronti di gente di altre etnie, ci sono 100.000 persone che fanno gesti di solidarietà.

Ne vedo tanti nel quotidiano, più di quanto si immagini, un sorriso, una stretta di mano, una parola amichevole. E' giusto dirlo, per loro.
Il signore che acquista l'ennesimo accendino da Ali, anche se non gli serve, la coppia che si ferma a parlare con Habib che vende nel suo angolino davanti al supermercato, il direttore del supermercato che gli dà la possibilità di fare mercatino così guadagna qualcosa anche lui, la signora che dice "Mamadù, Mamadù, hai telefonato alla mamma, oggi?" e il viso di ebano di Mamadou che sfodera un sorriso bianchissimo...

Il vostro incomprensibile odio non fa altro che rafforzare il senso dell'accoglienza e della solidarietà di tanti che per fortuna non sono come voi.
Gente che vuole avere rapporti normalissimi con gli immigrati, e che voi cercate sempre di sporcare con la vostra malignità.
Per ognuno di voi che li odia, ce ne sono 100.000 che li amano.
Non ce la potete fare.

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 15.12.11 09:51| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento
Discussione

Io invece chiedo di chiudere a Predappio,la casa del fascio e mettere in galera quelli che vanno a commemorare.
Vergogna abbiamo anche una legge che proibisce l'apologia al fascismo!
Ci stanno a prendere per il culo,che ci volete fare ...sono al governo!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 14.12.11 20:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

MA MONTI è DIVERSO...

Aumenta il costo dei carburanti? Sì, ma Monti è diverso...
Aumenta il costo delle sigarette? Sì, ma Monti è diverso...
Aumenta l'IVA? Sì, ma Monti è diverso...
Aumenta l'età lavorativa? Sì, ma Monti è diverso...
Aumenta la pressione fiscale? Sì, ma Monti è diverso...
Non introduce l'ICI per le Chiese? Sì, ma Monti è diverso...
Non riduce le spese militari? Sì, ma Monti è diverso...
Non introduce la patrimoniale? Sì, ma Monti è diverso...
Salva le caste, politiche e non? Sì, ma Monti è diverso...
Non tocca i patrimoni dei ricchi? Sì, ma Monti è diverso...
Non combatte l'evasione fiscale? Sì, ma Monti è diverso...
Non mette all'asta le frequenze? Sì, ma Monti è diverso...
Non recupera i soldi delle slot machines? Sì, ma Monti è diverso...

E sopratutto,
BLINDA LA MANOVRA CON LA FIDUCIA?
Sì, ma Monti è diverso...

Lui è sobrio.
Noi, ubriachi di prese per il culo...

Terzo Nick Commentatore certificato 15.12.11 09:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

Il boss di paese, meridionale, con il fucile a tracolla, non è mai stato davvero rilevante a livello nazionale, così come i media ci hanno sempre fatto credere. Il principio mafioso, in realtà, risiede in ogni cravatta che spicca al collo di ogni individuo il quale, inconsapevolmente o meno, favorisce il sistema: dal semplice compito impiegatizio al gestire la stanza dei bottoni dei poteri. In questo sistema anche gli immigrati sono solo le pedine di chi guadagna sul lavoro in nero sottopagato, sul contrabbando, sullo spaccio di droga, sulla prostituzione, sull'evasione fiscale, sulle guerre, sui finanziamenti europei.
Io nel mio Paese finchè si chiamerà Italia non voglio schiavi perchè:
- Primo non è umanamente giusto.
- Secondo, anche noi italiani di conseguenza precipitiamo nello sfruttamento lavorativo a basso costo, anche legalizzato, senza una vera unità popolare che possa, in qualche modo contrastare il fenomeno.
- Terzo, l'immigrazione di popolazioni povere sono un danno economico sociale e culturale per la nazione, perchè aumenta la disoccupazione, la criminalità, le malattie, le spese per il mantenimento nelle carceri, l'assistenza e l'accoglienza degli arrivi di massa.
- Quarto, perchè ogni cittadino nativo in qualsiasi paese al mondo non vorrebbe mai abbandonare la propria famiglia, i propri amici, le proprie abitudini e la storia ci insegna che gli spostamenti di massa hanno sempre portato distruzione e morte.
- Quinto, perchè è logico e giusto intervenire nei loro paesi di origine, per risolvere i loro problemi aiutandoli ad usare le proprie terre, le proprie risorse, ovviamente se prima in grado di risolvere i nostri problemi interni.

Attenzione quindi ai giornalisti che fanno i nodi alle cravatte.


Le parole del "supertraditore"...

"I nostri programmi sono decisamente rivoluzionari le nostre idee appartengono a quelle che in regime democratico si chiamerebbero "di sinistra"; le nostre istituzioni sono conseguenza diretta dei nostri programmi; il nostro ideale è lo Stato del Lavoro.

Su ciò non può esserci dubbio: noi siamo i proletari in lotta, per la vita e per la morte, contro il capitalismo. Siamo i rivoluzionari alla ricerca di un ordine nuovo. Se questo è vero, rivolgersi alla borghesia agitando il pericolo rosso è un assurdo.

Lo spauracchio vero, il pericolo autentico, la minaccia contro cui lottiamo senza sosta, viene da destra. A noi non interessa quindi nulla di avere alleata, contro la minaccia del pericolo rosso, la borghesia capitalista:

anche nella migliore delle ipotesi non sarebbe che un'alleata infida, che tenterebbe di farci servire i suoi scopi, come ha già fatto più di una volta con un certo successo. Sprecare parole per essa è perfettamente superfluo.

Anzi, è dannoso, in quanto ci fa confondere, dagli autentici rivoluzionari di qualsiasi tinta, con gli uomini della reazione di cui usiamo talvolta il linguaggio"

(Benito Mussolini, Milano, 22 aprile 1945)

Se Nicola Bombacci da "supertraditore" asservito a Mussolini, allora lo stesso Mussolini fu asservito a chi? Certo che la retorica non conosce limiti, cosi neanche la stupidità umana.

I comportamenti di certi personaggi nonché la loro retorica ricordano il Parlamento dell'ultimo mese!!!

Tutti che parlano di equità, ma alla fine votane una riforma profondamente iniqua: Di Pietro che sembra un compagno, Bersani un liberista, Bossi un democratico e Berlusconi un proletare. Casini? Beh, Casini è l'unico che fa proprio quello che dice, un mafioso.

Tornando alla retorica d'inizio post, le parole le avrebbe potute pronunciare qualsiasi compagno: è solo che i compagni le dicono e le fanno all'inizio del loro mandato, NON ALLA FINE del ventennio di caccia allo straniero.

hasta farisei

Tony Commentatore certificato 14.12.11 20:51| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |Rispondi al commento
Discussione

OT, riposto: Rendiamo tangibile e utile la democrazia diretta…

Visti i numerosi casi di disaggio quotidiano che vedono dei cittadini protagonisti di vicende di cronaca che vanno dal pensionato che ruba per fame o l’imprenditore che si uccide perché non più in grado di fare quadrare i conti e non vorrebbe licenziare i suoi dipendenti o una persona in qualsiasi difficoltà, propongo di conseguenza di prenderci cura di tutte le persone in difficoltà, che saranno sempre di più, costituendo un fondo (il luogo e’ da definire) tramite donazione su basa volontaria da un minimo di 1 euro al mese fino ad un massimo di 10 euro.

Le persone in difficoltà potrebbero iscriversi ad un sito che gestisce il tutto nel quale potrebbero esporre i loro problemi.

Poi tutti i partecipante che idealmente parlando potrebbero essere i circa 20 milioni di dipendenti e i 20 milioni di pensionati, potrebbero valutare e votare tutti insieme a chi destinare e in quale misura i fondi necessari ad affrontare i diversi problemi.

Con un minimo di 1 euro a persona potremmo gestire un fondo di più di 450 milioni di euro all’anno fino idealmente parlando a più di 4,5 miliardi di euro.

Poi se l’iniziativa avesse successo potremmo allargare il raggio di azione aiutando le aziende sane ma in difficoltà e a corto di liquidità o finanziando nuove idee di nuove startup con il vincolo di restituire al fondo il 10% dei guadagni.

Tutti insieme potremmo essere attivi contribuendo a costruire un mondo migliore giorno dopo giorno.

Tutti a lamentarsi e a chiedere cosa fare e quando propongo qualcosa di concreto per aiutarci tra di noi nessuno caga una iniziativa in tale senso.

Certo che se fosse Beppe a proporla, tutti ad osannarlo…

Ma non si era detto che ognuno di noi era Beppe?

Mah, che delusione…

Cittadino Sovrano, Mondo Libero Commentatore certificato 14.12.11 18:06| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento
Discussione

Basterebbe uscire dall'euro e stampare moneta sovrana.

I titoli di stato in giro per l'Europa e forse anche per il mondo sarebbero riconvertiti nella nuova moneta e pagati regolarmente alla loro scadenza con il nuovo conio; così facendo si eviterebbe ogni tentativo di speculazione sulla nuova moneta, i detentori di Titoli di credito ci penserebbero bene prima di renderla carta-straccia.

Molti, in malafede, dicono che uscire dall'euro farebbe schizzare il costo dei carburanti ma è una grossa bugia, per esempio, il costo della benzina, ripulito dalle tasse e dalle accise, alcune delle quali introdotte proprio per pagare gli interessi alla BCE sull'uso della banconota euro, sarebbe di appena 1400 (diciamo) nuove Lire.

In ogni caso una svalutazione della nuova moneta sovrana, all'interno del paese, non sarebbe avvertita in modo negativo anzi, vedremmo scomparire dai banchi dei supermercati tutti i prodotti esteri perchè troppo costosi, ma che lasceranno posto ai prodotti autoctoni e di stagione. Forse saremo costretti a pagare le banane ed il caffè al doppio del prezzo attuale ma di fronte al gran numero di posti di lavoro che si creerebbero in Italia per via della maggiore richiesta di prodotti locali, certamente potremo sopportarlo. Personalmente penso che comunque di fronte al calo di domanda, anche il prezzo di questi prodotti si adeguerebbe pur di non perdere il mercato.

Signori, la crisi non è irrisolvibile, bisogna solo togliere l'osso dalle fauci degli speculatori e rimboccarsi le maniche.

Grazie a chi voterà questo commento e a Beppe perchè esiste.

Corrado Allegro, Verbania Commentatore certificato 14.12.11 15:23| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |Rispondi al commento
Discussione

Scrive Grillo:
"non sappiamo più cos'è la democrazia. In Italia ci sono un governo, un parlamento, un presidente della Repubblica, ma non c'è la democrazia. Monti rappresenta solo sé stesso, nessuno lo ha eletto."

Spero che qualcuno insegni a Grillo come funziona la Costituzione italiana.
La Costituzione nata con la resistenza antifascista no prevede l'elezione diretta del governo, come avviene negli Stati Uniti.
In Italia si vota un Parlamento, e il Parlamento da' e toglie la fiducia al governo.

Dire che non esiste la democrazia perché Monti non è stato eletto direttamente capo del governo significa affermare una pura e semplice sciocchezza da veri ignoranti di diritto costituzionale.

Altra questione: anche Grillo non è stato eletto, tuttavia spesso parla a nome del "popolo", della "gente", dei "cittadini".

E a quale titolo Grillo, non eletto da nessuna parte, si autonomina portavoce della "gente"?
Quale gente?

E' troppo comodo evitare di presentarsi alle elezioni e poi sostenere di rappresentare "l'intero popolo".

Grillo si candidi al Parlamento e vediamo quanti voti ottiene.
Prende il 3%? Il 5%? Il 20%?
Bene, porterà in Parlamento i suoi deputati che decideranno se votare il governo o no.

Questa è democrazia.

E non le balle a uso e consumo degli ignoranti, con il cervello ormai distrutto da decenni di Tv spazzatura berlusconiana.

Marco Delissi 3 Commentatore certificato 14.12.11 16:19| 
 
  • Currently 2.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |Rispondi al commento
Discussione

segue ;
BEPPE MA CHE CAZZO DICI...
Sai benissimo Beppe che questa MACELLERIA SOCIALE è solo l'antipasto ...il piatto forte sarà la cessione a privati dei servizi pubblici, TUTTO VERRA' PRIVATIZZATO, poi un ulteriore attacco a quei pochi diritti rimasti a chi lavora,,,ANNIENTAMENTO DELLO STATO SOCIALE, TAV e schifezze via dicendo..e allora sai che CAZZO mi freag se chi mi fotte sia CREDIBILE...IL CULO CI BRUCERA' UGUALE...
E poi Beppe non fare anche tu la letterina a BABBO NATALE MONTI gli chiedi di ; cambiare la legge elettorale, il conflitto di interessi e bloccare il debito...e poi più pilu per tutti e siamo a posto...secondo me ti hanno intervistato dopo il pranzo domenicale e le libagioni erano state troppo abbondanti....
BEPPE L'ANSA NON E' IL VANGELO , COME NON LO E' NESSUN MEDIA MAINSTREAM MA E' UN VIRGOLETTATO ASPETTO LE TUE PRECISAZIONI.
dal blog ; http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.12.11 14:53| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori