Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Don't cry for me, Fornero


Elsa_Fornero.jpg
Negli anni '50 in Italia piangevano le madonne. Oggi piange la Fornero. E' il segno dei tempi. Dal Sacro al Profano. Anch'io mi sono commosso fino alle lacrime pensando alle nuove tasse, ai pensionati, all'Iva, all'Ici sulle prime case. Lo fanno per noi, ma non vorrebbero. Come quelle madri severe che ti mollano regolarmente uno schiaffone per educarti meglio e poi si pentono. Elsa Fornero è una professoressa di economia che ha dedicato i suoi studi al risparmio delle famiglie. E' quindi una vera esperta, adatta al nuovo ruolo. Elsa collabora con IlSole24ore, il giornale di Confindustria, che immagino la paghi per i suoi articoli. Il Sole, giornale liberista con i soldi pubblici, che ha attinto alla greppia dei milioni di euro stanziati per l'editoria. Non si possono chiedere sacrifici senza dare il buon esempio. Iniziamo dai finanziamenti all'editoria, più di 300 milioni quest'anno. Anche gli editori possono piangere. Don't cry for me, Fornero

5 Dic 2011, 15:07 | Scrivi | Commenti (219) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Chi ruba diritti ai poveri per darlo ai ricchi è solo un ladro!! noi chiamiamo professori questa gente che sono solo attori prezzolati che pure di stare nella casta predicano il contrario di quello che pensano ma ormai siamo alla fine! la rivoluzione di Ingroia purtroppo aveva un aggettivo in più e non è stata seguita!!

franco f., padova Commentatore certificato 06.06.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe Grillo e a tutti i Grillini....Spero vivamente che se andrete in Parlamento cambierete la Riforma Fornero delle Pensioni.So gia' che non la condividete ma e' fondamentale cambiarla di fatto con atti Parlamentari.Non sto parlando degli esodati solamente...i diritti sono stati calpestati a tutti...ci sono migliaia di persone che hanno fatto scelte di vita sapendo bene che a 60 anni potevano contare sulla pensione....ora Monti e Fornero hanno letteralmente rubato 5 anni a gente onesta.Versare all'INPS era ed e' obbligatorio...dunque lo Stato ha ed aveva dei doveri che oggi ha stracciato.Ci siamo beccati ben 3 riforme...e sempre a ns sfavore...quando finira'?

Salvatore Lagrotteria 26.10.12 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Che la figlia della Elsa Fornero (già lei figlia di docenti universitari) sia già incanalata in una “brillante carriera” nelle Università italiane, non mi genera meraviglia. Chi conosce bene i curricula della stragrande maggioranza dei docenti universitari, sa come tanti “pseudo scienziati” sono arrivati ad occupare quei posti. Quello che invece mi genera una fastidiosa reazione di sdegno è accettare che persone “colluse da tempo col potere” tentano di riciclarsi come “puri e disinteressati” salvatori del Paese.
La Fornero ha già generato una riforma delle pensioni che ha rovinato la vita a tanti onesti lavoratori che da 40 anni pagano i contributi previdenziali e alle soglie del tanto atteso traguardo si vedono “rigettati” in uno stato di confusione ed insicurezza circa il loro futuro. La Fornero dovrebbe capire (o qualcuno glielo dovrebbe spiegare) che fare delle riforme così importanti che condizionano l’esistenza di tante persone, non è come fare una lezione all’Università o scrivere un articolo scientifico. E la finisca con questo “decisionismo di parte” che provoca solo danni. I soldi per risanare le casse dello Stato lo sanno bene dove devono andare a cercarli. Basta con gli inganni.

Cuore Pensante 03.02.12 16:52| 
 |
Rispondi al commento

La Cina vende i buoni del tesoro europei e compra ORO,IMMOBILI,TECNOLOGIE dunque l'€ SALTA,Bossi continua a prendere ordini dalla PLUTOCRAZIA e l'ITALIA SALTA

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 14.01.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento

liberalizziamo il parlamento e aboliamo l'articolo 18 dei parlamentari,CACCIAMO VIA LA MAFIA DAI PALAZZI DEL POTERE

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 13.01.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento

La casta,supportata dalle lobbies che detengono il controllo dei media, stanno spacciando e confondendo le anime semplici dell' ex popolo sovrano,sui referendum e sulle priorità liberal-privatizzanti,esattamente come hanno fatto sulle pensioni ecc...E' sempre lo stesso Berlusconismo strisciante e della medesima oligarchia di fallimentari dirigenti paludati e camaleontici. BASTA togliamo visibilità a questi riconoscibilissimi e squallidi personaggi che ci trascinano a fondo con loro ! ! !

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 12.01.12 12:03| 
 |
Rispondi al commento

IMPERO
L'imperatore Silvio Cesare Berlusconi,affida alla pochezza dei MEDIA la difesa dei patrii confini, minacciati dai FRANCHI (Merovingi&Carolingi) e nel mentre il tribuno Monti,fa quadrato,,con pretoriani e senatori, contro gli assalti ai "clientes patrizi" orditi dalla PLEBE ITALIANA---CHE BELLA CRESCITA DEMOCRATICA !---Grazie NAPOLITANO !

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 19.12.11 08:30| 
 |
Rispondi al commento

"LISTA FALCIANI" e capitali in Svizzera. 6893 italiani e i loro soldi non dichiarati al fisco in Italia.
Inghilterra e Germania(prima del 2017)accettano la proposta Svizzera di recuperare qualche miliardo di tasse evase,l' Italia no,il parlamento italiano non vuole recuperare questi soldi,preferisce tassare le pensioni ! ? !
CACCIAMO TUTTI QUEI PARLAMENTARI E MEDIA CHE NON NE PARLANO ! Conflitto di interessi ???

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 18.12.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

il PD si è fatto fregare ancora da Berlusconi tramite il solito giochetto dei burattini,prestanome(Monti,Casini,Scilipoti,Bossi,Fini,Tremonti ecc. . .),o ci fanno o ci sono,il risultato non cambia,il primo dei due provvedimenti depressivi e iniqui lo faranno passare votandolo in nome del"salva Italia" credendo alla chiacchiera che ci sarà una seconda manovra che recupererà equità e che si occuperà della crescita DOPO:::ma quando mai ! ! !Vi hanno sempre fregati e voi insistete SVEGLIA SEMPLICIOTTI ! ! !DOPO si andrà a votare con lo stesso premio di maggioranza e voi babbioni perderete le elezioni e ci farete pagare questa manovra e anche...
show more

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 15.12.11 20:45| 
 |
Rispondi al commento

MONTI & C., sono l'esempio più eclatante di come spesso l'ERUDIZIONE sia INVERSAMENTE PROPORZIONALE all'INTELLIGENZA.
Infatti lo avevano mandato a non fare danni,tra i parlamentari "TROMBATI" in Europa !
E ora è il "capro espiatorio" di chi in Europa lo aveva relegato (che genio ! ! !)

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 10.12.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' depressione,con relativa corsa all'acquisto di beni rifugio,oro e immobili.
Da 18 anni giovani e non sono diventati una generazione di disgraziati illusi dal berlusconismo
e sostenuti da collusi e complici
Sarà di nuovo : "LIBERTE' EGALITE' FRATERNITE'"
Cacciamoli tutti . . . !

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 08.12.11 21:11| 
 |
Rispondi al commento

E' per finire dopo la stangata arriva pure questo:
http://www.repubblica.it/economia/2011/10/02/news/equitalia_nuove_regole-22546403/

Adolfo Oropallo 08.12.11 17:30| 
 |
Rispondi al commento

VEDERLA PIANGERE MI FA RIDERE .. I DEMENTI DILAGANO !

emme gi 07.12.11 22:00| 
 |
Rispondi al commento

1. ICI CHIESA;
2. Riduzione spese acquisto nuovi velivoli militari;
3. Tassazione dei capitali scudati, fino a concorrenza della maggiore aliquota IRPEF;
4. Concessione a titolo oneroso delle frequenze televisive (tramite asta pubblica europea);
5. Recupero credito dai concessionari di "Slot Machine";
6. innalzamento limite deindicizzazione;
7. tracciabilità pagamenti a partire da Euro 100;
7. Riduzione del numero dei parlamentari;
8. Privatizzazione effettiva ex municipalizzate;
9. Ici solo su seconde case di lusso o di valore di mercato superiore a 750.000 euro
9.Reclusione superiore ad anni tre per evasione fiscale ;
10.Tassa patrimoniale
11. perequazione delle indennità per carica pubblica (mandato Parlamentare, consigliere comunale etc..) allo stipendio da insegnante;
12. eliminazione Province, accorpamento amministrativo Comuni minori;
13. Riforma e snellimento del processo civile;
14. razionalizzazione Sedi dei Tribunali;
15. esecutività delle sentenze in grado d'Appello..

Gippo Santelli 07.12.11 19:41| 
 |
Rispondi al commento


E' TROPPO FACILE VERSARE QUALCHE LACRIMA E FAR PAGARE IL CONTO A CHI NON ARRIVA ALLA FINE DEL MESE.
LACRIME DI COCCODRILLO

gianni venir 07.12.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Lettera agli insegnati di matematica e italiano.
Nato nel 1952 ,37 anni di contributi versati.
Lo stesso nato nel 1952 che lavorava alle poste italiane,nelle ferrovie italiane,nelle forze armate,nelle pubbliche amministrazioni,con 18 anni di contributi è ormai pensionato
Un politico con 5 anni di legislatura idem.
Questi signori sono in pensione da circa 20 anni!!!
Con un calcolo approssimativo questi avranno ancora 20 anni di pensione da oggi,
Per cui se non sbaglio, rimarranno in pensione in totale per 40 anni.
Questo ed altro ha contribuito al buco delle pensioni, per cui signor Ministro non reciti la parte, perché chi deve piangere è il suo insegnante di matematica, perché se c’è uno squilibrio che si evidenzia in un calcolo semplice come questo vuol dire che pure quando si usa la parola equità anche l’insegnante di italiano dovrebbe piangere e allora dico che per simpatia e per necessità, piangerò anch’io e insieme a me tutti i soliti che in questo ventennio avete preso di mira.
Vorrei ricordare a Casini e molti altri politici che erano presenti quando ai bei tempi si elargivano con facilità pensioni a tutti, erano lungimiranti per i giovani di allora che sarebbero divenuti gli anziani di oggi, ai quali si richiedono altri cinque anni di lavoro.
Forse sarebbe meglio pensare di adottare per tutti il contributivo sia per chi è in pensione e per chi deve andarci ,tenendo conto di non superare mai il versato. Come si evidenzia dalla mia esposizione è molto facile mettere uno contro l'altro ovvero ciò che voi usate costantemente per portare avanti i vostri soliti tornaconti elettorali.

sergio franchi 07.12.11 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Non si puo' imporre di mandare in pensione le donne a 67 anni in un paese come l'Italia,che ha leggi vergognose e ridicole sulla tutela della maternità e della donna!!!
Io me ne sbatto della parità tra uomini e donne,io non la voglio,non mi interessa,e mi stanno anche sulle balle le femministe che vogliono gestirsi da sole il loro utero e abortire come andare a prendere il pane,e questa smania di voler contare qualcosa al lavoro,di fare carriera e di essere sempre la primadonna...ma dai!
Quando rimaniamo incinte,dobbiamo anche sentirci in colpa per abbandonare l'ufficio e tante volte ci troviamo di fronte a un capo maschio e maschilista ricattatore,e poi quando torniamo dalla maternità,rischiamo di trovare un'altra persona al nostro posto e noi ci sbattono a far fotocopie tutto il giorno,ci fanno mobbing,ci umiliano.Gente così deve essere denunciata e deve andare in galera.Ma tante donne tacciono o preferiscono licenziarsi,cioè fare il gioco del capo e non è così che si vince nella vita ,care le mie mammine!
Fuori luogo il pianto della Fornero in un ambiente quasi esclusivamente maschile...era solo molto tesa o ha subìto qualche intimidazione,comunque non mi ha commosso

sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.12.11 13:28| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe, ti segnaloil CTJ Citizens for Tax Justice di Bob Mcintyre e quanto hanno scoperto sulle tasse pagate dalle corporations e dalle multinazionali.
Se la fornero piange, riderà quando sposa!
p.S. un taglio da 2 miliardi (10%) sui caccia da guerra quante pensioni pagherebbe?
Si può fare?

franco allegri 07.12.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

perché parlare del pianto della Fornero? é simpatico ma irrilevante. Parliamo delle misure di politica economica, quelle prese e quelle non prese, e parliamo di quelle che sono state prese proprio perché non si potevano (o volevano) prendere quelle altre!

- La tassazione dei patrimoni all'estero, laddove Francia Germania e Regno Unito hanno accordi fiscali decorosi con la Svizzera, ma noi no.

- Il recupero delle tasse sui giochi d'azzardo, che qui è appannaggio di parlamentari PDL ex AN.

- L'acquisto di irragionevoli aerei cacciabombardieri F35 ultimo modello, 69 per aviazione militare varia + 61 per "arredo" della nuova portaerei Cavour, sancito da accordi preliminari firmati dai governi D'Alema-Berlusconi-Prodi-Berlusconi, e per loro dallo stesso amm. DiPaola (la partecipazione al consorzio multinazionale di imprese è a pagamento: $1milione per l'ingresso; il costo cresce in corso d'opera tanto che gli stessi USA rallentano oggi il loro impegno).

- La perseveranza nel progetto TAV dimostrato inutile anzi dannoso, e costoso oltre ogni previsione possibile.

- La tassazione dei beni immobili proprietà della Chiesa cattolica in Italia e non dedicati a scopo esclusivo di culto; sappiamo anche che la Curia sta sfrattando i vecchi inquilini dei condomini di sua proprietà a Roma, per fare restauri di lusso.

- Il finanziamento dei partiti e dei giornali, già bocciato da referendum appositi.

- Il trasferimento di fondi ed altre risorse dall'istruzione pubblica di tutti i tipi e livelli ad istituzioni private con fini non pubblici.

- La vendita all'asta delle frequenze televisive anziché l'immotivata cessione gratuita.

- Una Tobin Tax sensibile anziché simbolica.

Addendi che sommati coprono le necessità della manovra economica presente. Ma il Parlamento è quello che è ed il governo dipende dalla maggioranza, oltre che dalle sue adamantine convinzioni dottrinali.
I soldi ci sono, ma non si vuole cercarli dove si trovano.

Ciao EUSTON

p. ., firenze Commentatore certificato 07.12.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Le parole sono importanti, bisogna saper valutarle con attenzione. E' altrettanto importante il contesto in cui sono inserite. Fra quelli più importanti- a giudizio di molti- ci sono la Bibbia e la Costituzione.Prendiamo in considerazione l'artico primo della Costituzione: "La Repubblica è fondata sul lavoro". L'articolo quattro ribadisce l'importanza del lavoro:"La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo lavoro". Sembra di capire, da queste parole che il lavoro sia preminente su ogni altro diritto, che sia il vero fondamento essenziale della Repubblica. Ma non è così. Altri diritti, quello sulla salute, sulla libertà sono definiti "fondamentali, essenziali, inviolabili" mentre il lavoro no. Qual'è, in sostanza la differenza? che i diritti fondamentali si possono difendere, si può citare in giudizio chi non li rispetta, si possono individuare e accusare i responsabili che hanno violato i diritti. Il mancato lavoro non ha, invece responsabili. Non puoi citare in giudizio in sedi nazionali o internazionali nessuno, ne il Presidente della Repubblica ne il Presidente del Consiglio dei ministri ne il ministro del lavoro o chiunque altro. Quindi non è un diritto. In realtà è una semplice speranza, un auspicio. E non è nemmeno un dovere come sembrano indicare le parole "fondata sul lavoro" che la Costituzione spagnola, per esempio, precisa megllio: "Tutti gli spagnoli hanno il dovere di lavorare e il diritto al lavoro" Chi non vuole lavorare sia perchè è già ricco o per altri motivi personali lo può fare e nessuno può obbligarlo a lavorare. Si possono sentire riflessioni su quest'argomento?

pallotti vito 07.12.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma che razza di riforma è questa delle pensioni!!!!! in pensione più tardi e le pensioni d'oro, che nella maggior parte dei casi non hanno neppure versato i contributi non sono state toccate!!!!! si può fissare un max e non c'è nessun bisogno di allungare gli anni di lavoro. La Fornero ieri a ballarò ha detto che la sua riforma non va valutata sull'impatto immediato, ma che va vista nel tempo, porterà crescita ed occupazione per i giovani.
Ma ci crede fessi la signora Fornero!!!!!!!
Che fa temporeggia?? E' chiaro tutto ciò che riguarda loro(la casta, i furbetti, i furboni i ladroni e quantaltri) non si tocca, toccano continuamente i ceti bassi e nessuno ci difende, porca peppa, nemmeno noi ci difendiamo, questa è la cosa grave, possibile che questo proletariato ad oggi non è riuscito a partorire un suo leader, ma come mai??? come si spiega??? non ne nascono più, i giovani d'oggi a cosa aspirano, cosa hanno nella testa, il grande fratello! completamente rimbecilliti da berlusconi e dai suoi falsi valori!!

un'arrabbiata 07.12.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

OBIEZIONE FISCALE
Si può fare?
Io sono dell'idea che le tasse servono al bene comune e un paese civile le deve pagare. Ma devono essere eque per tutti!!
Propongo di non pagare l'ici finchè:
- non lo pagherà ANCHE la Chiesa
- non saranno aboliti i vitalizi parlamentari
- non saranno tagliate le province
- non sarà tassato almeno al 40% il condono fiscale
- non saranno tagliate le spese per le missioni militari, ponte messina e val di susa
Vediamo se così ci sentono!
I nostri nonni pagarono col carcere l'obiezione civile al servizio militare. Io sono pronto a pagare col carcere l'obiezione fiscale a questo sistema corrotto dove pagano sempre i più deboli, tanto, cos'ho da perdere? Ci avete già tolto tutto

Tit asso 07.12.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Che vergogna, sarebbe bastato mettere un tetto alle pensioni degli statali, passate, presenti e future di 90.000 € anno netti annui per recuperare 40 miliardi di Euro circa annui.
E' chiaro che questi signori come i nostri politici fanno parte di quel 10% che possiede il 60% della ricchezza del nostro paese.
Non potevamo sperare che un Napolitano mettesse al governo un operaio, che avrebbe recuperato molti più soldi facendo piangere milionari come la Formero di vere lacrime.
Riprendiamoci questo c...o di paese o abbandoniamolo tutti vendiamo quel poco che abbiamo e aspettiamo che vada in default.

Mauro Piersanti, Roma Commentatore certificato 07.12.11 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La fornero ha versato delle lacrime. Ha ispirato pietà. MENO MALE CHE ALMENO LEI HA PIANTO PERCHE CON LA NUOVA MANOVRA ECONOMICA C'è DA STRAPPARSI I CAPELLI PER LA DISPERAZIONE.AVRANNO PURE SALVATO IL PAESE DAL BARATRO, DAL FALLIMENTO, DALLA BANCAROTTA E TUTTO QUELLO CHE VOLETE MA LE NUOVE MISURE SONO TERRIFICANTI. IO NON ME LA PRENDO CON MONTI O LA FORNERO MA CON CHI C'èRA PRIMA DI ESSI. è STATA COLPA LORO SE SIAMO ALLA BANCAROTTA E CHE SONO DOVUTI INTERVENIRE I PROFESSORI DELLE UNIVERSITà AD AUMENTARE LE TASSE IN 2 GIORNI. Quegli incapaci che rispondono al nome di PDL-LEGA devono andarsene a morire AMMAZZATI. ADESSO QUEGLI IMBECILLI DELLA LEGA si oppongono,fanno le barricate, manifestazioni contro la manovra ecc, a difesa della povera gente dicono. MALEDETTE TESTE DI CAZZO!!! ORA VI OPPONETE!! CHE COSA HANNO FATTO TUTTO STO TEMPO PER PENSIONATI E LAVORATORI? NULLA!!ADESSO PIANGONO SUL LATTE VERSATO. ANDATE A FARVI IMPICCARE TUTTI DAL PRIMO ALL ULTIMO!! PDL-lega. I PARTITI SONO VERAMENTE MORTI A QUESTO PUNTO. QUELLO CHE SUCCEDERà IN AVANTI IN POI SARà PROBABILMENTE LACRIME E SANGUE PER NOI CITTADINI.

Gaspare M. Commentatore certificato 07.12.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'INCIUCIO sulla riforma Monti sulle pensioni, distrugge il PD e provoca il fuggi fuggi degli elettori di sinistra , MALEDETTI ! ! !

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 07.12.11 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Se questo governo è ostaggio di Berlusconi lo dica agli italiani. Vogliamo sapere perchè questa crisi non la pagano i ricchi, gli evasori,la criminalità( che siano mafiosi o colletti bianchi poco importa),perchè i nostri soldi servono a mantenere lussi e privilegi a banchieri, funzionari statali, politici. Vogliamo sapere perchè non si investe sui giovani, sulla loro formazione,sulla ricerca concreta,vogliamo conoscere quali progetti per lo sviluppo ci sono, se ci sono, e di quale sviluppo si tratta.Vogliamo insomma sapere se la politica è a servizio della nazione o a servizio dei mercati, dei grandi speculatori (il termine è già odioso)finanziari.abbiamo il DIRITTO di essere informati!

Tito 07.12.11 05:32| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente mi sembra che tutti i commentatori facciano il gioco che da sempre fanno gli Italiani: parlano di dettagli marginali. Anche in questo frangente, mentre assistiamo imbelli ad un golpe vero e proprio da parte del sistema bancario, si discerne sull'autenticità della lacrime di una professoressa-ministra dell'ultim'ora. Chi se ne frega delle lacrime della Fornero! Se deve piagnucolare mentre ce lo mette in quel posto ne parli con il suo psicoanalista. Questa manovra è la quint'essenza dell'insipienza professorale. Non tocca un centesimo di spesa pubblica e non ingrana un decino di ripresa. Nelle sue norme ci sono più contraddizioni che cose sensate. Si raschia il fondo del barile, si impoverisce la gente comune, si pregiudica il futuro della nazione, e alla fina i mercati godono. Questo era l'unico obiettivo. Ma quando leggeremo bene i dettagli "scopriremo" che le banche hanno avuto altri privilegi ed altri contentini e rassicurazioni e che queste manovrine da quattro soldi non ci faranno respirare neppure fino ad aprile. Ma voi continuate a parlare delle lacrime della Fornero. Vi meritate questo, come vi siete meritati Berlusconi, il più grande minimo comune multiplo che questo paese è capace di esprimere.

Fabio Conforti, Roma Commentatore certificato 07.12.11 00:59| 
 |
Rispondi al commento

i professori universitari, i baroni del sapere che fu, i cattedratici arroganti rimasti al palo... hanno pensato di vivere stando al di là con la loro giacchetta e cravatta dispensando ciò che ora appare, ai fatti, solo un inutile ed insensato calderone di sterile nozionismo... tutti a bravi a commentare dopo, nessuno a prevedere... hanno creato un sistema che permette a milano di avere più avvocati che in tutto il giappone, un sistema che non permette più al cittadino di poter regolare con libertà e ragionevolezza le proprie questioni private, bisogna affidarsi a qualche istituzione, a qualche professionista, al qualche perito, a qualche giudice, a qualche avvocato, a qualche commercialista anche solo per capire una busta paga... questi soloni hanno distrutto la capacità italiana di produrre economia reale in nome del loro sistema che li protegge, che obbliga ad andare dal notaio anche solo per cambiare la via della sede legale di una società e spendere 1.300 euro solo per comunicare questo banale dato... è una vergogna indicibile e se il cittadino vuole davvero attaccare questi poteri li deve indentificare, e la cosa è molto semplice: sono quelli seduti a pontificare, gli altri lavorano per loro...

alessandro bardi 06.12.11 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un governo rivoluzionario!
Nonostante i sentimentalismi lacrimosi della revisionista Fornero, era ora che qualcuno cominciase ad abolire i privilegi dei piccoli borghesi parassiti! Verranno presto ad infoltire e a rinforzare le fila del proletariato!
Viva il Compagno Mario Monti!

marino sisammo Commentatore certificato 06.12.11 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

veramente stava piangendo da...ridere
daltronde stava raccontando la piu bella barzalletta del secolo
"QUESTA MANOVRA EQUA ... IL RISANAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO...
LE FUTURE GENERAZIONI (DI BANCHIERI)RINGRAZIERANNO
TUTTI DEVONO ..FARE SACRIFICI(QUESTA E LA PIU BELLA)

una barzalletta da "la sai l ultima"

comunque non vi conviene ridere piu di tanto
l ultimo che ci ha regalato il precariato e STATO GIUSTIZIATO DALLE BR
marco biagi

per mio conto e di tanti altri ex futuri vicini alla pensione
la parola d ordine e'

1 10 100 1000 marco biagi al giorno

stefano b., rovato Commentatore certificato 06.12.11 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma davvero nessuno protesta seriamente contro questo macello della giustizia sociale? contro questo massacro di una nazione sulle spalle della povera gente? nessuno si rende conto che le scelte indurranno una crescita enorme del malessere economico ed infine un peggioramento della recessione? Mi sento disperato e profondamente umiliato! La vera regressione che stiamo vivento è ancor più a livello culturale che economico.

Alessandro Griglio 06.12.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

HANNO DI FATTO ABOLITO LE PENSIONI.
ANN'A PASSA' TANTA UAIE.

ciminello giacinto 06.12.11 18:08| 
 |
Rispondi al commento

nei giorni passati mi sono divertito a guardare in rete i prezzi dei lotti di terreno edificabili in vendita.. mi sn detto: Avrò un lavoro prima o poi! mille mille e 2 al mese riuscirò a comprarmene un pò per costruirci sopra qualcosa! dato che sui mille e due mille e tre metri quadri spendiamo attorno ai 40 mila euro facendomi i conti viene fuori che devo lavorare sodo circa 4 anni per comprarmene uno decente!
e costruirci? in se costa poco,specie se utilizzi materiali di ultima generazione e facendo a meno del cemento! vai attorno ai 20,35 mila euro! che nell'arco di una vita sono una miseria quindi e a mio parere con un lavoro accessibile il fatto! se fossero solo quelle le spese ma ci sono cose che non ho considerato facendomi i M\conti! per avere il permesso a costruire in tempi brevi ti serve un progetto quindi devi pagare qualcuno che lo realizza par te (perché anche se sai usare il cad non sei qualificato ad edificare il tuo progetto) e quindi spendi. poi prendi il progetto e vai al comune e ti fai dare la licenza,poi se te la danno ti cercano i soldi,poi una volta che avrai costruito e magari ti sarai fatto due casette,magari una a due piane e magari tu tene prende solo una l'altra la puoi affittare e guadagnare qualche extra per rientrare nelle spese non lo puoi fare perché vai a pagare lici! ne ma io mi domando: Se io ho un terreno edificabile,se io ho una,due,tre,quattro case che mi sn costruito con i sacrifici di una vita,ne ma perché devo chiedere il permesso a costruire sul mio terreno? e perché devo pagare lici? non ho capito io mica prendo in affitto la casa dal comune o dallo stato che la devo pagare? in questo modo mi dite un giovane con un obbiettivo come cavolo fa a realizzarsi? e mi dite perché i miei contributi sullo stipendio devono pagare la pensione di un povero rimbambito che non mi permette di realizzare i miei sogni a causa della sua parlantina del cazzo? e midi perché esiste l'imps? Impresa,Messa,Per,Sfottere!
Monti VAFFANCULO!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 06.12.11 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Provvedimenti iniqui e inaccettabili, che rendono i poveri ancora più poveri e non toccano i grandi patrimoni e i professionisti del'evasione, nessun vero taglio ai costi e agli SPRECHI della politica.
Le proteste sul blog non servono più, occorre una VERA RIVOLUZIONE CULTURALE nella quale siano finalmente LORO a versare lacrime e sangue.
Questi tecnici della cippa non sono meglio dei politici ladri che li hanno preceduti, i NON eletti tra loro s'intendono ameraviglia.
La Democrazia é morta, viva la rivoluzione!

robert verri (la nuova italia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.11 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Non è possibile inviare commenti. Sono troppo occupato a vomitare. Fino a quando potremo sopportare un tale abisso di ingiustizia e di spudoratezza? Come sempre si colpiscono persone non solo deboli ma anche assolutamente indifese. E ci voleva un equipe di dottoroni per partorire una simile porcata che qualunque teppistello ignorante e vile poteva fare in 5 minuti. Monti e compagnia danno un vergognoso spettacolo di immensa vigliaccheria.E' peggio che chiedere il pizzo. Io ho un sogno e una speranza: 5 stelle inventatevi qualcosa, non si può più aspettare, organizzatevi, scendete in piazza, fate qualcosa, in nome di Dio fate qualcosa, fate qualcosa, fate tacere questi pseudo esperti, lecchini e vendotori di aria stantia. Ho quasi 73 anni, ma se scendete in piazza, smetto di vomitare e vengo con voi.

GIANCARLO VIGORITO, Casal Velino Commentatore certificato 06.12.11 17:14| 
 |
Rispondi al commento

una vera rivoluzione nel settore pubblico? una percentuale massima che delimiti il numero di impiegati statali /comunali per ogni regione rispetto al numero di abitanti della regione stessa, prendendo a riferimento le percentuali delle regioni virtuose. si farebbe efficienza e risparmio immediati. altro punto importante : dimezzare il numero dei parlamentari.

franco fabbri 06.12.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno si è accorto della soppressione dell'Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Lavoratori dello Spettacolo siglabile Enpals???? Ente con ricavi attivi vedi bilanci di quasi 400 milioni di euro l'anno scorso... Soldi nostri di chi è una vita che paga contributi!!! Che fine faranno se non vanificare nel disavanzo infinito dell'Inps!!!! Perchè invece non lasciare l'Enpals che funziona e destinare una parte di quegli utili proprio ai finanziamenti per lo spettacolo??? E perchè concentrare il potere in unico istituto???? Chi ne beneficia???? Annamaria B.

annamaria bacci 06.12.11 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Chi versa lacrime (costa di meno), chi quattrini.

Come specialista e studioso dei rettili diapsidi, ovvero coccodrillologo, posso confermare che si é trattato di lacrime vere. Unico punto da chiarire é la motivazione (era la vergogna di trovarsi in un branco di tecnocrati privi di scrupoli, di dover recitare una parte cosí indegna, lo sforzo di fingere che serva veramente all'Italia e non unicamente a salvare il cu... degli speculatori e dei loro corrotti burattini politici, ecc.: forse un poco di tutto questo).
Anche a me veniva voglia di piangere: dalla rabbia!


Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 06.12.11 16:39| 
 |
Rispondi al commento

PER ATTUTIRE IL BOTTO CHE FARA’ L’ITALIA QUANDO CADRA’ NEL BARATRO HANNO COMINCIATO A BUTTARE NEL BARATRO GLI STRACCI
La manovra “epurativa”…. Hanno condannano a morte gli schiavi (ex lavoratori dipendenti), i parassiti (ex pensionati), i poveri (ex famiglie monoreddito), ma soprattutto gli schiavi-parassiti-poveri malati e con casa di proprietà!
E già che c’erano hanno condannato a morte anche le pensioni dei lavoratori dipendenti, concedendo loro il grande privilegio di poter uscire dal lavoro in modo onorevolmente ”orizzontale” (una prece) evitando così che si possano sentire in colpa per aver estorto all’INPS preziose risorse con l’alibi del “diritto alla pensione”.

Nostradamus 06.12.11 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Quando ho visto il videoclip ho avuto da pensare.
Non ho capito veramente cosa fosse successo nel cervello della Fornero in quei momenti.
Nella notte ho capito.
La Fornero ha pianto di se stessa.
Ha pianto perche' ha dovuto accettare qualcosa che fino al giorno prima rinnegava.
Su quel palco avrebbe dovuto rinnagare tutta la sua vita, i suoi credo, se stessa, e non ce l'ha fatta.
Avrebbe voluto rinnegare, ma non ce l'ha fatta. La voce le si e' strozzata in gola, e il suo Se' gliel'ha impedito.
Niente di male, ha dato una lucidata di sentimento a un governo insozzato da cinismo e malaffare, malavitoso e cattivo.
Per un momento e' sembrato che li' qualcuno si preoccupi degli altri.
Ma non e' cosi', il piano di risanamento andra' avanti contro la logica della democrazia, lacrime o non lacrime della Fornero, e lei lo sa, e lo accetta.
Non povera Fornero, ancora una volta poveri noi.

Greg 06.12.11 16:20| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Siamo in un sistema in cui i poteri forti, quelli di cui non conosciamo neanche l'esistenza, ci impongono scelte e modo di pensare. Inizio a credere che l'occidente sia il vero terzo mondo, non l'Africa nera organizzata in tribù; una collettività di persone il cui unico problema è riuscire a mangiare per vivere. Dalle nostre parti, ci hanno fatto credere di aver bisogno di auto, divani confortevoli e di altre cose inutili, ma sono sicuro che questo lo sappiate meglio di me, quello che vorrei aggiungere è che appoggerò chi tenterà di liberarci da questa schiavitù.

Massimo Falcone 06.12.11 16:18| 
 |
Rispondi al commento

:::::::::::
peccato non avere te al governo, tu si' che troveresti la soluzione per fare contenti tutti (immagino appendere i politici per le palle, be' su quello sarei d'accordo, a trovargliele), ma dubito salverebbe l'economia.
Torna a scuola va.. e riposta quando hai qualcosa da dire... la pensione ce l'hanno fregata i trent'anni di politica precedente di balle e promesse e gli allocchi come te che ci hanno creduto.
vincenzo c., Milano Commentatore certificato
::::::::::
Avere me al governo voleva dire iniziare con la manovra dei cittadini NATA DA QUESTO BLOG :

http://www.beppegrillo.it/2011/08/la_manovra_economica_dei_cittadini/index.html

RILEGGILA FRA IL BLOG E I NOSTRI CONTRIBUTI
e verifica COME SI SALVA L'ECONOMIA ....sei bocconiano? lo sembri.

Poi VATTI A LEGGERE LA MANOVRA DI SVILUPPO DELL'ITALIA :
http://www.beppegrillo.it/2011/08/lo_sviluppo_del_0.html#page_2

Credo tu abbia bisogno di lezioni DALLA RETE .

La mia laurea in economia poco serve ......e quello che si studia oggi poi è obsoleto.

Visto che un comico ha predetto come stiamo oggi 10 anni fà...

Buon lavoro nel salvare l'economia degli altri , non la tua.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.11 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Le lacrime della Sig. Fornero sono sincere come quelle di berlusconi di dieci anni fa, di fronte all'ennesimo sbarco di Albanesi...vi aiuterò, mi ricorderò di voi..... Avete visto qualcosa?????
Di solito i coccodrilli piangono in fase di digestione!!! dopo aver ben magnato!

lamberto palmieri 06.12.11 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Le lacrime della fornero secondo me sono le lacrime di chi sente su di se la responsabilità di una scelta che si abbatte su molte persone, che come ad esempio mia Zia, aspettava gennaio 2012 per avere la sua meritata pensione dopo quasi 40 anni a pulire gli uffici di una casa farmaceutica a Pomezia,(sveglia alle 4:30 per andare a lavoro)viene da piangere anche a me al pensiero che dovrà farlo per quasi altri 4 anni!!! ma nonostante tutto, io come lei non siamo arrabbiati ne con Monti ne con la Fornero... la verità è che i nostri parlamentari, dopo aver distrutto il nostro paese, messo a rischio il nostro futuro e quello dei nostri figli, non hanno avuto neanche il coraggio di fare loro queste scelte, ammettendo il loro fallimento!!! siete veramente pessimi, e schifo nello schifo mi fanno i leghisti, con Castelli che ieri sera faceva addirittura la morale all'attuale governo!!! mi dispiace, ma quasi comincio a capire gli anni di piombo!!! per carità non voglio istigare alla violenza, ma mi domando quali possibilità abbiamo di far valere i nostri diritti, onestamente io non sono più sicuro che l'arma più forte in nostro possesso sia il voto!!! sono veramente deluso da questa classe dirigenziale...

Alessio Di Virgilio 06.12.11 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non trattasi di coccodrilla ma di bagascia prefessionale. non bastavano 1.000 tra senatori e deputati bisognava aggiungerne altri 15 strapagati col nostro sangue ? Al napulitanu poi esilio a vita o internato da ribelle partigiano che perse la memoria da RINCO per aver fatto senatore a vita da pagare altresì un INFAMUNE.

Emilio CELESTE 06.12.11 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo sui tagli ai finanziamenti editoriali, ma sono convinto (probabilmente sbaglio) che le lacrime del ministro fossero vere. sono felice di vedere lascrime, più o meno vere, piuttosto che le solite chiacchiere da parlamento che eravamo abituati.
Ora ci vorrebbe una VERA discussione parlamentare della manovra. Sono convinto che se qualche proposta fosse seria e utile il governo monti l'approverebbe. sempre se non sono il solito ingenuo..

ciao a tutti

Luca Spanò 06.12.11 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Massima solidarieta' per chi paghera' di piu' questa manovra e capisco la loro incazzatura, ma trovo il post e molti commenti irritanti e semplicistici (mi sembra la storia della rivolta del pane nei promessi sposi).

Non vi e' bastato berlusconi, ancora credete che ci possano essere soluzioni facili ed indolore. Io preferisco quelli che piangono a quelli che se la ridevano alla faccia nostra con battute e barzellette, e lamentarsi che in quindici giorni questo governo (non dittatura, la manovra avrebbe potuto anche non essere approvata dal parlamento) non abbia disfatto 30 o piu' anni di cattiva politica mi sembra un po' troppo.

Per es.: d'accordo ad abolire i finanziamenti all'editoria, ma e' una cosa assolutamente secondaria sul bilancio generale e non sarebbe servita a ridare credibilita' al paese.
D'accordo sulle opere pubbliche (almeno su alcune), ma quanto ci vorrebbe a raggiungere un accordo politico?
Forse l'abolizione delle provincie l'unica cosa fattibile (visto che era in tutti i programmi), ma con un piano preciso (dove vanno i dipendenti, gi uffici ecc) che finora non gliene e' fregato niente a nessuno di fare.

Viva le opinioni, ma a volte contano anche i numeri.

vincenzo c., Milano Commentatore certificato 06.12.11 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


THE COGLIONS N. 2

Ricordo che la pensione per noi UMANI non è UNA REGALIA DI STATO , MA SONO SOLDI SOTTRATTI A NOI PER RIDARCELI SOTTO FORMA DI PENSIONE .

Questi soldi sono TASSATI GIA' DUE VOLTE , UNA AL PRELIEVO , DUE ALL'EROGAZIONE.

ALLUNGARE ANCORA IL PERIODO DI ENTRATA IN PENSIONE , NONCHE' GLI ANNI DEI VERSAMENTI IN PERIODO DI DISASTROSA RECESSIONE , VUOL DIRE SOLO FARE UNA RAPINA DI STATO E SPERARE CHE NOI MUORIAMO O PERDIAMO IL LAVORO PRIMA DI PRENDERLA LA PENSIONE.

ERGO LA MINISTRA PIANGENZ VADA A FARSI FOTTERE LEI E SUOI SFOGHI ORMONALI CHE A ME NON INTEnERISCONO MA ISTIGANO i CALCI IN CULO.

PREFERISCO CHI RIDE MENTRE MI INCULA.

E' PIU' ONESTO.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento


L'economia sommersa del narco traffico,prostituzione,pizzo etc,in italia è circa " UN MILLIARDO DI EURO L'ANNO" POI C'è L'EVASIONE FISCALE, LI INCOMINCIAMO A PERDERE IL CONTO, DI QUANTO DENARO LO STATO ITALIANO PERDE OGNI ANNO...SE SI LEGALIZZASSE TUTTO CIO,AFFIDANDO LA DISTRIBUZIONE ALLE CASE FARMACEUTICHE,SE SI ELIMINASSE DALLA CIRCOLAZIONE, PER IL 90% LA CARTA MONETA...IN SOSTANZA TU PUOI RITIRARE SOLO 100EURO ALLA SETTIMANA VIA BANCOMAT IL RISTO,ANCHE LE SIGARETTE, CON CARTA DI CREDITO/BANCOMAT...SI ELIMINEREBBE L'EVASIONE FISCALE...NON AVREBBE MODO DI ESISTERE....ALTRO CHE TAGLI ALLA SANITà,AUMENTO ETà PENSIONI,ETC...ALTRO CHE BOCCONIANI,SI RISANEREBBE L'ECONOMIA ITALIANA IN DUE ANNI!!! SENZA MANOVRE LACRIME E SANGUE,SENZA MACELLERIA SOCIALE...

COSTANTINO MARTEMUCCI 06.12.11 13:46| 
 |
Rispondi al commento


THE COGLIONS

Stavo leggendo i commenti piu' quotati e la valutazione del basso livello del post.

Vorrà dire che quando VI dovro' mettere un suppostone nel xulo , grosso , duro , potente e quando vi fottero' ancora di piu' la pensione che ora era un miraggio ....dopo la ministra solo una grande botta di xulo....PIANGERO' COMMOSSO ...E TRISTE.

In futuro quando vedrete uno gridare , EVVIVA ! , O DIO! ACCORRETE ! non sarà per l'enalotto , il totip o il gratta e vinci , MA SARA' UN SOLITARIO EROE CHE HA MATURATO LA PENSIONE!

Siamo coglioni si' .....dei peggiori ... o con dei conti in banca succulenti che fottono e chiagnono.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso che il Berlusca vedendola avrà pensato "c...o perchè non ci ho pensato io!"..

comunque invece di piagnucolare poteva imporsi e pretendere di far pagare per esempio i vari giochi d'azzardo che prolificano ovunque, con testimonial inquietanti (vedi Buffon che al quirinale si è permesso di fare il predicozzo, o l'"alternativo" Bisio)

manuelita r. Commentatore certificato 06.12.11 13:39| 
 |
Rispondi al commento

parliamo chiaro
berlusconi non sie dimesso perche obbligato ma per furbizia
...
tra poco le elezioni
ci sono due modi per risolvere la crisi quella giusta ma che nessuno della casta vuole fare e ... l altra
QUELLA GIUSTA ha una controindicazione
TI FARA PERDERE ALLE ELEZIONI SE NON ADIRITTURA SPARIRE DALLA SCENA POLITICA

soluzione del problema
metere un ... tecnico che tecnico non e'
che attuera il modo ..sbagliato che salva i privilegi della casta e la faccia per le prossime elezioni
quali sono i modi giusto e sbagliato
il modo giusto sarebbe di ripaianare il debito delle banche imponendo alle banche di ripagarselo
tagliare gli enormi sprechi di stato a fondo perduto
far ripartire le industrie togliendo la burocrazia fine a se stesso
lotta al evasione fiscale con un regime fiscale neutro e equo

qual e quello sbagliato
tassare tassare tassare
E SEMPRE QUELLI CHE PRIMA PAGAVANO
E SEMPRE DI PIU QUELLI CHE PRIMA PAGAVANO
TOGLIERE LA PENSIONE PER ASSICURARSELA ALLA CASTA
questa manovra che il complice napolitano ha approvata (c era da aspettarsela ) da uno di loro ...
avra solo la conseguenza della caduto e rovina del italia
l aumento del iva avra un rallentamento del mercato
le banche perderanno i fondi liquidi dei cittadini perche spariranno e ricompariranno al estero per magia ...
chi invece non potra permetterselo li togliera per dare fondo ai risparmi di una vita
e l economia crollera perche il P I L e dovuto anche al consumo interno che crollera
usciremo dal euro con la soddisfazione di aver salvato i conti in rosso delle banche
ps come mai il sig monti non ha tassato le sue proprieta
ma solo il basso e medio reddito????
ma quelli con alto reddito come il suo...
CONFLITTO DI INTERESSE

stefano b., rovato Commentatore certificato 06.12.11 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono nata nel 1952, sono rimasta disoccupata circa 6 anni fa e non ho più trovato lavoro (è la triste realtà di questo paese, quando hai più di 50 anni le aziende non ti assumono, uomo o donna che tu sia, anzi, normalmente ti licenziano per assumere giovani precari che costano meno e sono più ricattabili). Sono single, non ho un marito che lavora e mi mantiene, ho vissuto in questi ultimi 6 anni come ho potuto, arrangiandomi con dei lavoretti “rigorosamente” in nero e dando fondo ai risparmi di una vita, in attesa di maturare il diritto alla pensione di vecchiaia a metà 2012 (con inizio corresponsione a metà 2013, per via della famosa finestra). Adesso mi dicono che dovrò aspettare altri 7 anni prima di vedere un soldo di pensione, perché “finalmente” ci siamo allineati al resto d’Europa. Quello che non mi/ci dicono è però che nel resto d’Europa esistono i sussidi per i disoccupati, di cui non c’è traccia in Italia. Chiedo ad una Marcegaglia finalmente felice per la realizzazione della riforma disegnata e supportata da Confindustria di assumermi in una delle sue tante aziende, per dimostrare che quanto detto circa le aziende che vogliono solo liberarsi dai cinquantenni sono solo falsità ... in alternativa chiedo alla Fornero di mantenermi per i prossimi 7 anni, magari la possibilità concreta di aiutare chi ha bisogno la farà piangere meno.

Maria teresa Marro 06.12.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento

io ho scritto a napolitano sl perchè sappiano la mia posizione visto che nn ci fanno fare le elezioni gli ho detto che a me se piangono i ministri nn me ne frega un cazzo quello ceh voglio da questo governo è che tolgano tutti i privilegi dei politici magari gli diano uno stipendio di 2500 euro al mese visto che siamo in crisi e che riducano il loro numero,via i finanziamenti ai partiti e ai giornali insomma gli ho detto che sappiamo noi cosa fare e che la finiscano di prenderci in giro.ecco vorrei proporre di inviare a napolitano e.mail di protesta dove si chiede espressamente di tagliare la politica infondo se siamo a questi punti è per colpa loro e nn vedo la necessità di pagarli?chi sbaglia a casa mia paga sempre...nn servirà a nulla ma almeno in attesa delle elezioni avremo protestato...

giuseppe ragusa, cervignano del friuli Commentatore certificato 06.12.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento

La persona che avrebbe il coraggio di fare i tagli che non si sono mai fatti non va ricercata tra i professori benestanti e similari, ma tra il popolo, mettevano la un po' di operari di sinistra, possibilmente di rifondazione comunista, non sono mica tutti stupidi, loro ci mettevano il coraggio e le idee e i prof.ri ad indicare il modo.

calla 06.12.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOI cittadini italiani, assistiamo ,complici spettatori inermi, allo sfascio delle istituzioni democratiche tutte.
Povera democrazia ,soggiogata al trionfo immorale di una destra
plutocratico-reazionaria ed alla DITTATURA NON SOLO MEDIATICA di “SUA
EMITTENZA BERLUSCONI” ! ? ?

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 06.12.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Lacrime da coccodrillo! Fornero, fai la cosa più giusta ,non quella più faclle ! ! !
Muoia Sansone con tutti i fiiistei
con queste manovre , L’€ crollerà e con lui anche risparmi ,potere d'acquisto e servizi.
Il FMI ci farà sottoscrivere cambiali in bianco e poi ci farà fallire !

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 06.12.11 11:29| 
 |
Rispondi al commento

MONTI IL PARLAMENTO E LA MANOVRA INCOSTITUZIONALE

La legge è uguale per tutti, ma non per le parafarmacie delle cittadine sotto i 15000 abitanti. Nella confusione in cui versa la distribuzione dei farmaci, l'ultima manovra ad personam è stata fatta per favorire le coop e i centri commerciali, avvantaggiati dalla liberalizzazione dei farmaci in classe C. Fregarsene della costituzione è un'hobby imparato ad arte dai politici vecchi e vecchi, che lavorano?.. sempre per qualcuno o qualcosa. 25.000.000 di italiani continueranno a vivere nel monopolio delle farmacie per salvare 20.000 (poveri milionari) titolari di farmacia.In questa
povera Italia in mutande se non fai parte di una lobby scordati i pantaloni e piegati in avanti.
Dott Volcan

Sergio Volcan 06.12.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Magari, un po' di rispetto in più per le persone,anche se sono ministre, non guasterebbe!

Se non sapete,anche lei grillo il capofila,distinguere fra sincerità e falsità ed ogni occasione è buona per sparare contro tutto e tutti non siete poi così diversi dai vari belpietro,sallusti,feltri e compagnia cantando!

gianni fiorani, Brescia Commentatore certificato 06.12.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma dove vanno a finire I soldi di tutte le lotterie gratta e Vinci lotto ecc...?

Giampaolo Carraro 06.12.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma Bersani dov'è?
Fino a ieri si ergeva eroico paladino dei diritti dei ceti poveri, e oggi approva la più iniqua manovra della storia italica.

Sulle barricate è rimasto Vendola, Di Pietro fa come don Abbondio ... che squallore.

Monti rinuncia al suo troppo ricco compenso con malcelato segno di vergogna ed i nostri parlamentari apprezzano, plaudono, citano... ma, in cuor loro pensano: "bel fesso", noi NO! sono diritti acquisiti... i nostri!

Certo, rinunciare a 30 o 40 euro al mese si può... pensate che sono per una buona causa... serviranno a pagare gli stipendi di Scaloja, Bersani, Scilipoti, Fini, Casini, del trota e di tutti i nostri onorevoli porci.....

Chiedo scusa ai porci per l'infame paragone.

Buona vita a tutti ====€

Rudik G., Torino Commentatore certificato 06.12.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bella. Bella scenetta. Riuscita benino, direi. Guarda la ministra, guarda come piange mentre ci riducono in rovina. Sempre allegri bisogna stare, che il nostro piangere fa male al re...

Gozer il Gozeriano Commentatore certificato 06.12.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono nata nel 1952, sono donna e sono disoccupata.
Ho detto tutto.

Dovevo andare in pensione nel 2012, poi nel 2013 ora FORSE nel 2018!!!!
La robottiana ministra piange, ha paura di ns ritorsioni?
Cari signori Monti e Fornero spero che voi assieme a tutti gli altri dx e sx sprofondiate nel liquame dove ci avete scaraventato in un colpo.

SOSTIENE DI AVERE RIFORMATO CON GIUSTIZIA????!!!!. Monti lei é un mandatario freddo e ipocrita. Noi del 52 cha abbiamo fatto per pagare più di tutti? CI AVETE ABOLITO QUOTE VECCHIAIA E ETA quando manca meno di 1 mese AL 2012!!!!
Vorrei che qualcuno facesse pervenire ai tecnici senza cuore queste testimonianze di sofferenza e di severa incazzatura.
Monti ha evocato la crisi per salvare la finanza, come da suo discorsetto in Bocconi, reso pubblico e che da tempo circola sul web.
Spero che la vostra finanza esploda e che tutti voi veniate disintegrati.

Con tutto il cuore.
Marina - Milano

marina ulzi 06.12.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe che qualcuno facesse la 'conta' di quanti professori universitari prestati o passati alla politica hanno affossato l'italia repubblicana.
Ho la sensazione che a costoro dovrebbe essere vietata la politica, se non dopo qualche anno di vita e lavoro normali.
Qui ci vorrebbe una Rivoluzione Culturale come ai tempi di Mao, dove questi squallidi e imbolsiti personaggi venivano mandati in miniera.

inqbo 06.12.11 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Le misure economiche possibili per recuperare i danni di questa feccia di politicanti e professoroni sono svariate e molto più giuste. Iniziamo con il sequestrare i beni di tutti coloro che hanno governato in questi ultimi 50 anni e dopo iniziamo a rifare il sistema economico solidale e biologico. La Fornero e il governo Monti sono il peggio e il fondo del barile, possiamo solo salire, votando chi, come noi, vogliamo che sia il popolo a decidere sulla propria pelle. Le lacrime ora le devono versare questa banda di cialtroni che, per la vergogna, hanno delegato ad un gruppo di dementi della Bocconi le sorti del paese.
Ma cosa ci si può aspettare da Monti, Passera, Fornero e compagnia bella? Il programma del movimento 5 stelle è chiaro ed è l'unico che può portare il nostro paese sulle orma della Norvegia e che ci renderebbe forti ed in grado di uscire dalla moneta unica guadagnandoci e cioè senza svalutare ma anzi valutando la vecchia lira. Noi non piangeremo mai, se dovessimo versare una lacrima lo faremo solo ripensado agli zombi del passato. Grazie a Luca Mercalli e a tutti coloro che amano davvero il nostro pianeta.

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 06.12.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me se li comprano e basta, basti pensare a due professionisti dell'antimafia come Arlacchi e Violante che si sono trasformati con gli anni in due quasi pasdaran di Riina.
E che dire di Giampaolo Pansa, sui cui libri è cresciuto il mio odio e disprezzo verso Berlusconi
(ampiamente confermato, forza Boccassini ammazzalo in carcere) che vent'anni dopo scrive articoli che non legge nessuno su Libero, giornale che appartiene ad un senatore PDL plurinquisito come Angelucci, a sua volta consuocero del boss camorrista Ciro Maresca?
Purtroppo di voltagabbana sono pieni i cimiteri,
basti pensare ai politici di sinistra che all'epoca di Mani Pulite si riempivano la bocca con slogan giustizialisti e poi quando nel 1996,
parlo di un caso che conosco, dopo che avevano vinto le elezioni, fecero assumere nell'azienda in cui lavoravo io, l'Italtel, il figlio del presidente della regione Emilia La Forgia (amico di Prodi) ed altri ragazzotti figli di politici dei partiti di centrosinistra.
Del resto con quale speranza i redditi fissi potevano sperare di essere difesi dagli affaristi che controllano il PD (basti pensare ai palazzinari amici di Veltroni, oppure ai fornitori della sanità pubblica vicini a D'Alema)
nell'ultima manovra-massacro che mette la ciliegina sulla torta a dieci anni di furti di massa operati da Berlusconi a danno dei lavoratori dipendenti a favore del suo elettorato che gli hanno permesso si salvarsi dalla galera e di arricchirsi col monopolio del mercato pubblicitario (peraltro frutto di truffe perpetrate in combutta con l'Auditel)?
Se fosse stata fatta la patrimoniale avrebbero toccato anche le ricchezze accumulate in decenni di disonorata carriera politica.
Fortuna che prima o poi si vota, cacchio, hanno votato in Egitto ed in Russia, i delinquenti asserragliati in parlamento dovranno uscire.

mario genovesi 06.12.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

se pensava fosse un provvedimento ingiusto avrebbe potuto astenersi dall'attuarlo, non si può fare la parte della sofferente e allo stesso tempo comportarsi come il peggior nemico della gente comune, di quella che lavora veramente, essere aggrediti da un falso amico è la cosa peggiore e più insopprotabile

michele g. 06.12.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno, vorrei lanciare un idea x il nuovo governo. Perche' non proporre un versamento una tantum ,deducibile in percentuale al proprio reddito, volontario e senza soglia.In un momento come questo e' anche molto probabile che alcune persone fisiche o societa' possano voler o poter contribuire ad un aiuto per la situazione contingente? Sarebbe secondo me una proposta che troverebbe un sacco di adesioni volontarie.
Ci sono comunque molte societa' che chiudono bilanci in attivo e privati "ricchi" che probabilmente vorrebbero contribuire al bene del paese..

lorenzo gaio 06.12.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

È vergognoso che un ministro della Repubblica si metta a piangere senza trarne alcuna conseguenza. Se le sue lacrime fossero state vere - e magari lo erano - il ministro avrebbe dovuto essere coerente e rassegnare le proprie dimissioni subito dopo aver dato l'asenso al provvedimento. Non ci serve che pianga, gentile signora! Piangiamo noi per noi stessi! Ci serve che riconosca il male che ci fa e che si tolga subito dai piedi! Magari per lasciare il posto a persone elette da noi...

FABRIZIO D., SALUSSOLA Commentatore certificato 06.12.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono straconvinto che chiunque si appresti ad una carica con importante potere decisionale riceva puntualmente la telefonata mafiosa-vaticana-israeloamericana.
Ricordate la trasformazione da Bersanetor a pecora a favore della privatizzazione dell'acqua?
Gli hanno minacciato la famiglia, sicuro, penso lo facciano con tutti.
Mi informerei su che fine hanno fatto i 9 miliardi che sono stati distribuiti a settembre.
Avrei proposto un taglio secco a tutti quegli enti sanguisuga da sempre.
La Chiesa poi cosa vorrà ancora cercare di proporre come insegnamento religioso ,predicando bene e razzolando malissimo.
1 immobile su 5 in Italia è in proprietà del Vatic-ano. PAGATE LE TASSE !
Intanto i componenti del governo tecnico stanno già preparando le valigie e fuori dalla porta , pronti a metterci il piede ci sono i rappresentanti del malaffare che siamo abituati a chiamare partiti.

Corrado D. 06.12.11 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono uno dei poveri disgraziati che doveva andare in pensione nel 2012 con il sistema retributivo.
Nel giro di poche ore mi è stata stravolta una vita...invece del 2012 andrò "forse" nel 2017 non andrò con il retributivo ma con il contributivo quindi con il 25/35% in meno senza aver avuto la possibilità di costituirmi una pensione integrativa.
Mia moglie è disoccupata ed io lo sarò a fine anno,ho una madre di 94 anni della quale devo occuparmi, ho ancora dei debiti che non riuscirò a pagare e quindi mi porteranno via la casa.
Ho sempre lavorato onestamente pagato le tasse e i contributi.....cosa devo fare?
Non so se sono più disperato o incazzato e sto sinceramente pensando ad un gesto eclatante.....
Alessandro

Alessandro Galante 06.12.11 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che prendano I soldi a chi ci ha mal governato/sequesterino i beni ai politici e li rivendano/ abbassino subito gli stipendi e pensioni a tutti I politici da subito/riprendano I soldi a chi ha fatto costuire nel vuoto buttando I nostri soldi/siete falsi lo sapete benissimo dove prendervi I soldi Che servono per uscire dalla crisi,smettetela di dire cazz... E abbiate il coraggio

Giampaolo Carraro 06.12.11 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo con i commenti precedenti. Onestamente SARA' pure una brava persona questa ministra RISPETTO agli altri (non ci vuole molto per superare gli escrementi),ma piangere per una manovra non equa per me è una pagliacciata,al di là se prende soldi per le riviste ecc..
Monti avrà anche avuto la serietà e la precisione di prendere provvedimenti,ma chi ci rimetterà anche questa volta sono gli italiani medi e non loro. E la Chiesa,certo, se la sono dimenticata...
Possono piangere, disperarsi, strapparsi i capelli,ma se non dimostrano DAVVERO l'equità penalizzando le ricchezze di chi naviga nel lusso,bè allora per me in questo governo tecnico non c' è fiducia.. Alla fine è solo un banchiere,non per avere pregiudizi,ma di certo i suoi interessi vengono prima.

Ilenia M. 06.12.11 07:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I fascisti lasciarono l'Italia in macerie. E' così come allora. Si è presentato rinverdito nelle apparenze, ma è la stessa musica... colonizzazione delle genti, poteri accentrati e sottomissione : bastone e carota. Ma dov'è la carota? Sta in mano loro.

almagemme 06.12.11 07:41| 
 |
Rispondi al commento

l'errore di questo governo tecnico senza palle è stato di non colpire la casta. La loro mancanza di coraggio dimostra che non se la sono sentita di correre il rischio di beccare una bocciatura da parte della casta. L'errore di alcuni italiani è di essere convinti che per evitare il peggio (caduta del governo tecnico) è meglio così.
Mettetela come vi pare ma la casta ha mantenuto i privilegi. Circa la Fornero è sicuramente persona seria e buona, ma anche i seri e buoni a volte sbagliano e lei con questo governo senza palle ha sbagliato a non togliere privilegi troppo abbondanti che la casta si è auto assegnata negli anni. Vedremo se anche lei rinuncerà al compenso di ministro, io mi fido di lei e sono sicuro che si sacrificherà. In fondo è una persona sensibile, ne sono convinto.

Alberto Cirilli Commentatore certificato 06.12.11 07:18| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSA C'è SIGNORA MINISTRO , PERCHE'PIANGE COME UNO SCOLARETTO ALL' INTERROGAZIONE ANDATA MALE ?

FORSE IN UNO SPRAZZO DI LUICIDITà LEI SI è RESA CONTO DI QUANTO INGIUSTA SIA LA SUA RIFORMA , CHE ANCORA UNA VOLTA TOCCA E NON AIUTA I SOLITI DISGRAZIATI ; UN FILM GIà VISTO .

GUARDA CASO ANCHE STAVOLTA LEI SI è DIMENTICATA DI PENSARE AD UN TETTO MASSIMO PER TUTTE LE PENSIONI , MAGARI DA FISSARE A 5000 EURO , CIFRA CON LA QUALE UNA PERSONA PUò VIVERE DA NABABBO E DI AUMENTARE UN POCHETTO LE MINIME ; SA , QUELLE DA 600 EURO , GIUSTO PER DARE UNA VITA UN PO PIU DIGNITOSA AI POVERI ITALIANI CHE VANNO FARE LA SPESA NEI DISCOUNT E STANNO AL FREDDO ; E PENSARE CHE LEI è UN TECNICO ..

MA CAPISCO QUANTO SIA PIù FACILE TOCCARE I SOLITI MENTECATTI RAPPRESENTATI DAL SINDACATO INUTILE CHE GLI ALTRI .

VEDE , LEI NON è MIGLIORE DELLE DECINE DI POLITICI CHE L' HANNO PRECEDUTA , SIGNOR MINISTRO .

BUON NATALE .

emme gi 06.12.11 02:08| 
 |
Rispondi al commento

A qualcuno hanno rubato la pensione ... a me è andata meglio, solo 10.000 lire.
Le tenevo sul tavolo, ogni tanto le guardavo pensando se tenerle come ricordo di un passato glorioso o tramutarle in euro, magari anche soltanto per soddisfare un piccolo peccato di gola.
In fondo avevo tempo per pensarci, almeno sino al prossimo febbraio, poi .... mi sono distratto un attimo e fulminea è arrivata la mano del "professorino" che al pari dell'Amato suo collega ha deciso di utilizzare i miei soldi come un self service. Il valore della mia banconota di colpo si è azzerato e adesso mi ci posso pulire .... lascio a voi pensare cosa. In sostanza il "professorino" senza alcun pudore o vergogna l'ha cambiata al posto mio ed ha tenuto per se il contante. Sono inviperito perchè ho subito un furto ... di Stato ma pur sempre un furto (questa è la parola giusta). Il giochino di prestigio, fatto a scapito dei detentori delle ultime vecchie lire. è fruttato al "professorino" oltre un miliardo di euro che io spero vivamente consumi tutto in medicine per lui(che mi sembra già cagionevole di salute) e tutti quei rincoglioniti che ha chiamato al capezzale di questo Paese ormai fallito.

Andrea Menchiari 06.12.11 02:07| 
 |
Rispondi al commento

quante, inutili parole. basta. ormai passa tutto. un po' di silenzio. basta postare, basta buoni propositi, basta istinti di ribellione, chiamate alle armi. Arrendiamoci. Ricordo solo che il nano , senza nemmeno dimettersi (mi risulta che il pres della rep potesse sciogliere le camere x crisi extraparlamentare, ma ci hanno fatto arrivare in fondo al baratro per dirci che non cera tempo x nuove elezioni, era troppo tardi...) ha fatto fallire l'Italia, poi mette i veti a monti (ponga pure la fiducia, prof, io non avrei saputo fare di meglio, ma non volevo far vedere che prendevo x il culo gli italioti, grazie del lavoro sporco); infine come se nulla fosse candida alfano alle politiche del 2013. i Ds sono - poveretti - sulla graticola (tra ichino, la flexecurity, l'appoggio responsabile ai tecnici da un lato e il crollo di consensi che avranno se sosterranno questo bagno di sangue dall'altro). La lega fa la verginella, ora gioca a fare l'opposizione dura e difende le pensioni di operai e impiegati del nord per tema di perderne i voti (ma sino all'altro giorno, castelli, boksic e calderoli, dove erano e con chi erano?). Il centro cattolico plaude (evviva il Vangelo, quod superest pauperibus date), casini, rutelli e fini (il meno schifoso) gongolano e la marcegallia sta avendo orgasmi multipli. Non parliamo di marchionne. Poi si aprira' il capitolo "Riforma del Welfare edel mercato del lavoro...addio art 18, 200.000 licenziamenti, chiusura ospedali e via cosi' fino all'azzeramento dei servizi). Avete voluto la bici? adesso pedaliamo. Un bel vaffanculo a tutti quanti. meno Beppe, che ci aveva avvisati. E che non finiro' mai di ringraziare. Scusate il pessimo italiano, ma non ho voglia di limare la forma stasera. Addio.

riccardo ivani 06.12.11 00:37| 
 |
Rispondi al commento

se io fossi un presidente come monti farei una manovra semplice:1°risolverei l'evasione fiscale in un modo semplice, far dichiarare ad ogni singolo cittadino la spesa di consumo che affronta annuo es..alimenti, vestiario,caffè sigarette,affitti, medicine, visite mediche, vacanze, auto, ristori,carburante , tutti i prodotti che offre il mercato e prodotti di consumo. facendo questa riforma, ogni persona in automatico chiederà lo scontrino fiscale ricevute fatture a fine anno
il cittadino consumatore dichiara la spesa di consumo di un anno,e se la spesa consumata sono prodotti made in itali che si rileranno dagli scontrini avrà uno sconto del 10% irpef ....signori cosa voglio dire nella mia ignoranza voglio dire che ci sono strategie che possono sollevare questo paese senza bisogno di piangere e far piangere questo paese a bisogno di far risvegliare il made in itali rilanciando i nostri prodotti parte il lavoro parte la nostra economia parte il pil la signora che piange deve supplicare a monti di usare il cervello. io sono un piccolo imprenditore nel campo degli autotrasporti non sono bravo nella scrittura magari le mie frasi non suonano o saranno pieni di errori di grammatica ma o tanta energia e andremo sempre avanti a sostenere l'italia...viva l'italia antonino vizzì

antonino vizzì 06.12.11 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Post molto demagogico contro una persona seria che sta provando a fare il suo lavoro. Ragionando in questa maniera l'Italia non andrà mai da nessuna parte. Vi meritate Berlusconi

Mirko Baglione, Novara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.11 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


10) i salari di tutti i dipendenti pubblici devono essere disponibili online ...in maniera tale che si possa controllare gli eccessi e le disparita' di trattamento salariale. I salari dei dipendenti pubblici devono essere proporzionati al titolo di studio/specializzazione/responsabilita'/etc. Alcuni esempi ...un usciere o segretaria di Palazzo Chigi (con diploma di scuole superiore) prende un salario piu' alto di un medico ospedaliero .... ! Un medico di base (senza specializzazione) prende un salario netto annuale piu' alto di un medico specializzato ospedaliero che deve fare notti/festivita' ed assumersi la vera responsabilita' della cura del paziente (il medico di base spesso fa solo da smistatore ) ....

11) investire soldi pubblici per migliorare la prevenzione delle malattie (prevenire e' piu' economico che curare) e per l'efficenza energetica ....SALUTE ED ENERGIA sono 2 punti fondamentali del bilancio dello stato !

...la lista potrebbe proseguire ....ma gia' questo sarebbe sufficente.....

luigi fontana 06.12.11 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Prevedere pene durissime (carcere fino a 6 mesi) per chi evade (come avviene in USA) ...in Italia invece l'evasore sa di farla franca e nella peggiore delle ipotesi potra' patteggiare la pena (e pagare meno di quello che avrebbe dovuto pagare) ....es. vedi scudo fiscale anonimo al 5% .....

7) ridurre alcune delle agevolazioni (deduzioni) fiscali ai liberi professionisti, imprenditori, etc. (es. telefonate, benzina, etc.)

8) riduzione stipendi degli alti dirigenti amministrazione pubblica, RAI, etc. E' uno scandalo che conduttori di programmi televisivi possano guadagnare 1 o 2 milioni di euro/anno in RAI ...ma chi sono ? che titoli hanno ? quando un medico superspecializzato e con 20 anni di esperienza riesce a malapena a guadagnare 4500 euro netti al mese ? Chi vuole lavorare nel pubblico (pagato da soldi dei contribuenti) non puo' avere uno stipendio netto mensile superiore a quello di un magistrato o primario ospedaliero. A chi non piace questa regola puo' andare a lavorare nel privato !

9) riduzione contributi pubblici ai giornali (con tetto di soldi pubblici che possono essere usati per pagare salari direttori testate e giornalisti...es. non piu' di 3000 euro al mese possono essere spesi per pagare salario di un giornalista o direttore di giornale .....il resto del salario deve venire da vendita giornali). Il contributo pubblico per l'editoria deve essere riservato solo a giornali che non pubblicano inserti pubblicitari ......in tal modo i giornalisti possono essere imparziali e non manipolati dai poteri economici. Lo stesso vale per RAI TV e RAI radio. Via la pubblicita' dalla RAI ...bastano 2 canali completamente finanziati da soldi pubblici.

10) i salari di tutti i dipendenti pubblici devono essere disponibili online ...in maniera tale che si possa controllare gli eccessi e le disparita' di trattamento salariale. I salari dei dipendenti pubblici devono essere proporzionati al titolo di studio/specializzazione/responsabilita'/etc.

luigi fontana 06.12.11 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Quello che veramente mi fa arrabbiare e' che Monti non ha proposto nessuna norma su:

1) abolizione vitalizi e privilegi (es. viaggi aereo/treno gratis, spese mediche gratis, etc.) ai parlamentari

2) riduzione salario politici nazionali e locali (adeguamento per esempio a salario medio di un magistrato o di un medico ospedaliero). Salari che devono essere uguali in tutte le regioni e comuni d'Italia.

3) abolizione province

4) accorpamento piccoli comuni per ridurre numero assessori, sindaci, etc.. Cio' ridurrebbe anche corruzione, e possibilita' di favorire amici con incarichi pagati dai contribuenti. Rendere obbligatorio ai sindaci di pubblicare su sito del comune il costo delle consulenze, appalti, etc. e i nominativi delle persone che hanno vinto il bando pubblico.

5) abolizione auto blu ed altri privilegi assurdi dei parlamentari e alti dirigenti della pubblica amministrazione

6) norme per inasprire controllo fiscale (redditometro) liberi professionisti, commercianti, imprenditori.
Viviamo nell'era dell'informatica ed e' quindi semplicissimo incrociare i dati su acquisti prodotti di lusso/soggiorno in alberghi di lusso/acquisto case di lusso etc. .... con il reddito dichiarato su 740. In poche parole, basterebbe aver accesso ai nominativi dei clienti che frequentano regolarmente alberghi costosi, che acquistano macchine/imbarcazioni di lusso, case di lusso, vestiti di lusso, che frequentano Spa e ristoranti di lusso, etc., ed incrociare questi dati con la loro dichiarazione dei redditi....ed il gioco e' fatto ! Lo stesso va fatto per artigiani (es. idraulici, elettricisti, muratori), liberi professionisti (es. avvocati, commercialisti, dentisti, etc.) ....insomma per tutti quei lavoratori che hanno la possibilita' di ricevere soldi in nero per le loro prestazioni ..... !

Prevedere pene durissime (carcere fino a 6 mesi) per chi evade (come avviene in USA) ...in Italia invece l'evasore sa di farla franca e nella peggiore delle ipotesi

luigi fontana 06.12.11 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Schifo totale, noi faremo i sacrifici, loro sguazzano allegramente nel nostro sangue. Si tassano le barche ma tanto pagheranno società off-shore anonime coi nostri soldi. Siamo proprio dei coglioni noi italiani, come ce la mettono nel culo a noi... Ribadendo il mio schifo per Berlusconi, vorrei sapere dove sono tutti quei coglioni comunisti che esultavano per il governo Monti... esultate anche adesso che la stiamo prendendo nel culo? Scusate la volgarità, ma quando ce vò ce vò.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 06.12.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento

IO QUESTA CRISI NON LA VOGLIO PAGARE.
NON VOGLIO PAGARE GLI ERRORI DEGLI ALTRI.
PERCHE' TOCCA SEMPRE AI SOLITI NOTI PAGARE E AI SOLITI ALTRI NOTI FOTTERE ????
NON ACCETTIAMO QUESTI RICATTI
NON POSSIAMO FARCI PRENDERE PER L'ENNESIMA VOLTA IN GIRO.

anna t 05.12.11 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me ha pianto perchè in realtà voleva anche introdurre un tetto alle pensioni e non glielo hanno pemesso !!

Pietro Petrucci 05.12.11 23:45| 
 |
Rispondi al commento

me too cry for us!!!

silvia . Commentatore certificato 05.12.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Io invece ho interpretato le lacrime come un " mi dispiace...non lo volevo..ma me l'hanno imposto loro ", lo stesso modo per cui una classe politica inetta ha accettato bovinamente l'imposizione di un governo di non eletti, per fare quello che sapevano oramai indispensabile, ma di cui non volevano assumersi la responsabilità!

Alessandro Esposito 05.12.11 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Se guardate bene il video pubblicato sul sito di REpubbliCa si vede la Fornero che dopo essersi bloccata per la commozione dice:.."NON VA BENE.." quasi a voler sottolineare che qualcosa non s'aveva da fare...

elena ., milano Commentatore certificato 05.12.11 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Lacrime di coccodrillo.
Ci sono due teorie.
Secondo una è perché il coccodrillo ingoia la vittima senza masticarla, così ha la digestione difficile e perciò lacrima.
Un'altra sostiene che lacrima per un senso di gioia irrefrenabile, come quando si ride troppo, per aver ingurgitato una gustosa preda.
Chissà in che categoria rientra la Fornero!?
Forse le si adattano entrambe.

Michele Siosti 05.12.11 23:05| 
 |
Rispondi al commento

E ti pareva... Berluskaiser ha già detto che sarebbe stata la riforma che avrebbe fatto lui (aspetto la canonica smentita...).
Ma perchè allora ce li teniamo in casa ancora? Perchè dobbiamo riferirci ad un governo tecnico che, ci fa soffrire le pene dell' inferno, ma almeno sta facendo qualcosa di positivo per l'Italia? Perchè i tecnici ci devono mettere la faccia per un periodo indefinito, rimettendo le cose a posto, per poi riconsegnarle ai politici che poi, puntualmente, le rovinano? Ma perchè la prossima volta che andremo a votare avremo ancora i Berluscones, i D'alema, i Casini, i di pietro che non hanno fatto un cazzo prima? Qualcuno me lo può spiegare per favore?
Grazie a chi si prenderà questa briga...

Maurizio Besana 05.12.11 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Un post brutto, non c'è che dire, proprio "gratuito". Non è obbligatorio parlare sempre male di tutti...
Leggo dal Corriere che la signora Fornero è figlia di operai, che è diplomata in ragioneria e che è laureata in economia e commercio, facoltà allora non certo trendy come oggi, una facoltà spesso frequentata da chi di giorno lavorava e di sera studiava...Le lacrime che l'hanno bloccata ieri sera durante la conferenza stampa vanno dunque a suo onore: essendosi dimostrata persona sensibile e vera.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 05.12.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Coraggio italiani, in futuro è prevista la LIBERALIZZAZIONE DELLA COCAINA che aiuterà noi ultra 65enni di servizio alla catena, ad arrivare a fine turno.
Per salvare l'italia tutto è lecito.

sergio a. Commentatore certificato 05.12.11 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che considero questa manovra TOTALEMENTE INIQUA, ma non so se qualcuno di voi ha notato che il Ministro Fornero poco dopo essersi bloccata per la commozione pronuncia tre parole, direi forse evocative di una decisione sbagliata
sulle pensioni, dice: "...NON VA BENE...". Certo il danno ormai è fatto, ma chissà probabilmente non è stato tutto frutto del suo sacco.. Questo mi ha lasciata veramente perplessa. IL VIDEO E' SUL SITO DI REPUBBLICA. Guardatelo.

elena carboni 05.12.11 22:22| 
 |
Rispondi al commento

si è commossa nell'inzanguare il popolo per risanare le banche,un fine davvero commovente!

pietro p., collecorvino(PE) Commentatore certificato 05.12.11 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto la manovra e mi fa imbestialire la drasticità che è stata usata per riformare il sistema pensionistico. Sembra quasi che uno debba consultare l'oroscopo per sapere se oggi è il suo giorno fortunato oppure no, ..voglio dire , uno che è nato nel '52 dovrà lavorare cinque anni di più per andare in pensione , salvo che rinunci ad un bel gruzzolo, mentre uno nato nel '51 , magari a pochi mesi di distanza da quello del '52 ,non dovrà allungare la vita lavorativa di neanche un giorno... Ma scusate signori del governo , ma che cazzo di manovra avete fatto ?

alessandro diana 05.12.11 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Si è perso tropo tempo con politiche sulla giustizia si sono persi i soldi Alitalia che è pari al gettito delle modifiche sulle pensioni troppi sprechi come i regali all editoria siamo in Libano a che cosa fare troppi sprechi un numero di emergenza unico senza troppe centrali . Si può risparmiare in modo intelligente senza tagliare sono certo che si può ma i ministri devono lavorare non andare in tv a tenere dei show quando si a da dire conferenza e via .b è anche stato politica show errori tanti ma risultati ben pochi questo è l'eredità che ci tocca a noi paghiamo noi la loro pochezza mentre ai suoi pargoli gli lasciare delle aziende fiorenti

Riccardo Garofoli 05.12.11 22:05| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO A TUTTO IL POPOLO ITALIANO: "DOMANI SERA NON GUARDATE PORTA A PORTA DELL'INSETTO VESPA" - DIAMO TUTTI UN SEGNALE DI DISAPPROVAZIONE PER LA SCELTA DI MONTI FACENDO CROLLARE L'AUDIENCE A LIVELLI MAI VISTI !!!!!!!!!!!!!!!! PER FAVORE TUTTI FATE GIRARE QUESTO MESSAGGIO IN RETE........

domenico sergi, bergamo Commentatore certificato 05.12.11 22:03| 
 |
Rispondi al commento

che provino loro a lavorare in fabbrica per quarant'anni...poi vedremo! ma penso che sia una soddisfazione che lasceranno volentieri a noi.

piero c., bologna Commentatore certificato 05.12.11 21:56| 
 |
Rispondi al commento

chiediamo il tuo intervento quale portavoce di:
NESSUNA PENSIONE PER CHI FA POLITICA
I politici non hanno lo stipendio ma una indennità parlamentare, quindi perchè la pensione????? e poi che pensione!!!!!!!!!!!!!
TOGLIERE LA POSSIBILITA' AI POLITICI DI DECIDERE QUANTO GUADAGNARE OGNI MESE............. DI DECIDERE DI QUANTO AUMENTARSI IL LORO REDDITO OGNI MESE.......... DI DECIDERE QUALI PRODOTTI AVERE GRATIS............. DI DECIDERSE QUANTA PENSIONE AVERE E A CHE ETA' INCASSARLA..........
HELP....................HELP............HELP..................................

DARIO 05.12.11 21:46| 
 |
Rispondi al commento

FUORI I COMUNISTI DAL BLOG DI BEPPE E DAL MOVIMENTO 5 STELLE.


“Gli emolumenti di tutti i politici Italiani vengono equiparati all’attuale pensione sociale €.417,3” . Davanti ad un provvedimento simile nessuno avrebbe pianto, ci sarebbe stato un reale taglio dei costi della politica visto il numero di amministratori presenti nelle varie articolazioni di questo paese. Bastava sostituire il coraggio alle lacrime…

Gianfranco Di Bello 05.12.11 21:22| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO BLOG QUALCHE TEMPO FA HA VOTATO ATTRAVERSO UN SONDAGGIO COME E DOVE PRENDERE I SOLDI CON UNA FINANZIARIA SENZA TOCCARE I SOLDI DELLE PENSIONI!!!!!! per questo le lacrime della fornero non mi commuovono e non mi commuoveranno mai perché questo bagno di sangue si poteva e si doveva evitare tagliando i fondi per le guerre, attraverso una lotta serrata alla corruzione, al taglio delle province, al taglio dei contributi ai giornali, giusto per fare qualche esempio.

invece hanno fatto una manovra che anche mia nipote di 5 anni sarebbe stato in grado di fare dal momento che hanno tagliato i soldi dove era più facile tagliare e chi subirà maggiormente le percosse dolorose della finanziaria saranno i più deboli

è semplicemente disgustoso constatare che io non vedrò MAI una pensione neanche in cartolina mentre chi ha usufruito dello scudo fiscale dovrà contribuire per la bellezza di un ulteriore 1,5%. alla faccia dell'equità!!! alla faccia di mirabolanti dichiarazioni montiane del tipo "pagherà chi ha di più"!!! solo per fare un esempio borgogni (agli arresti domicialiari per lo scandalo delle mazzette finmeccanica) ha scudato 6 MILIONI DI EURO, ha pagato la miseria del 5% e ora monti gli chiede un ulteriore "sacrificio" dell'1,5%. e non è tutto perché oltre al danno, c'è anche un ulteriore presa per il culo quando parlano di tagli ai costi della politica, che sono solo fasulli e non tagliano un bel niente.

ho deciso che probabilmente non avrò mai dei figli, non solo perché farò una vita da precario eterno nonostante stia ancora studiando, ma anche perché non mi voglio prendere la responsabilità di mettere al mondo un figlio in un paese che non offre opportunità, ma solo sofferenza.

sono profondamente incazzato e, se penso a che cazzo di vita mi aspetta, mi viene da piangere. l'unico barlume di speranza per il futuro è il MoVimento.

Simone90 P. Commentatore certificato 05.12.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento

"Modern Money Theory: uno Stato con propria moneta sovrana può comprare tutta l’occupazione che vuole, tutta l’assistenza sociale che vuole, tutta l’istruzione che vuole, tutte le case per gli sfrattati o per i giovani che vuole, e creare una cittadinanza protetta, forte, non impaurita, non ricattata, non ignorante. Può creare la VERA DEMOCRAZIA. Uno Stato con propria moneta sovrana e legittimato dai suoi cittadini nel nome del bene comune, può decretare la morte della mefitica macchina del Vero Potere, e per sempre. " ... http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=279

Sergio Galli 05.12.11 21:14| 
 |
Rispondi al commento

MANOVRA MONTI/ La Cei: "Misure poco eque, si è fatto poco sui redditi alti"
Ecco il commento di monsigor Bregantini, responsabile della Commissione Cei per i Problemi sociali e il Lavoro.
Capisco il loro imbarazzo e sono solito ascoltare qualsiasi opinione.
Non una parola sul problema dell'ICI dell'immenso patrimonio della Chiesa.... e se dessimo anche noi un segnale e indicassimo il 5 per mille alla chiesa valdese? Qualche segno di dignità fiscale possiamo anche noi suggerirla o dobbiamo solo subire????

vavirpi 05.12.11 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Manovra: "Ieri incontro con Monti. Per noi non vanno toccati i redditi bassi ma si deve colpire l'evasione e chiedere ai grandi patrimoni". Queste parole sono di Dario Franceschini.
Tutte balle spero la finiranno con prendere in giro chi lavora a fa scacrifici quotidiani. Si devono vergognare di appoggiare queste manovre. Forse sono tutti della stessa famigliA. NOI CITTADINI NORMALI NON CI FAREMO FREGARE MAI PIù. ARRIVERà ANCHE PER QUESTI POLITICI IL CONTO DA PAGARE.$$$$$$$$

MORENO RIZZONATO 05.12.11 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno potrebbe fare chiarezza,una volta per tutte, dicendo la verità dei numeri, sui conti dell'INPS. Basterebbe una tabellina. E stornare a carico della fiscalità generale La Cassa Integrazione, le pensioni di invalidità ed i vitalizi della politica che dovrebbero essere a carico della fiscalità generale. Ci vorrebbe qualcuno che avesse questi numeri reali. E se poi sono in rosso si accetterebbero più volentieri. Mille persone in televisione sparano cifre a vanvera e, almeno da parte mia, non siamo mai venuti a conoscenza della vera realtà. Sarebbe meritorio che qualcuno pubblicasse sinteticamente i veri conti dell'INPS.Almeno sappiamo di cosa si parla! Perchè in televisione, da una vita, danno i numeri a lotto. Basterebbe un prospettino in excel!

agamennone storione 05.12.11 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mah.....io credo la signora Fornero in buona fede.
Chissà,probabilmente sono un sentimental-illuso,ma voglio pensare che anche lei abbia avuto in passato dei parenti in situazioni pesanti.
Per il resto nn so che altro dire; che questi tecnici abbiano un compito ingrato è palese,che abbiano delle posizioni critiche è vero che hanno ereditato una situazione devastante è assodato e che il loro compito sia stato svolto in maniera semplice è altrettanto vero.(per semplice intendo dire che alla fine si sono attaccati al collo dei soliti...)
Credo che la verità sia davanti agli occhi di tutti e cioè: se i pagliacci che negli ultimi 20-30 anni avessero svolto la loro mansione politica correttamente adesso avremmo una situazione radicalmente diversa invece......beh, si può ben vedere come è finita......

il becchino 05.12.11 20:50| 
 |
Rispondi al commento

cosa c'entra la Fornero con i finanziamenti al sole24ore?

alfonso 05.12.11 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno in cui Silvio Berlusconi ha dato le dimissioni da presidente del consiglio,la gente è scesa in piazza a festeggiare,a cantare e a ballare,come se, tolto Berlusconi sarebbero finiti tutti i guai del popolo italiano.Premesso che anche il sottoscritto non vedeva l'ora che il governo cadesse,ma non ho festeggiato perchè sapevo a cosa andavamo incontro dopo che Morfeo aveva indicato Monti come futuro governo.E che dire della finta sinistra che voleva solo togliersi silvio dalla scena e fregandosene della gente.Per non parlare dei sindacati,ci stanno massacrando e questi sono inerti,a proposito,invito tutti i lavoratori a strappare le tessere sindacali, tanto non ci rappresentano più, sono diventati una casta anche loro.In ultimo voglio aggiungere che da oggi sono i cittadini a fare campagna elettorali tutti giorni contro i nostri politici che ci hanno ridotto in questo stato,perchè il 2013 si sta avvicinando.....vero!!!???

massimo taurisano 05.12.11 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non ha pianto dopo aver detto che all'art. 6 della manovra è previsto che lo stato garantisce per le emissioni di obbligazioni e/o per le passività patrimoniali delle banche italiana MA ANCHE ESTERE CON SUCCURSALI IN ITALIA?

Daniele Martino 05.12.11 19:55| 
 |
Rispondi al commento

CERTO CHE VEDER PIANGERE UNA MINISTRA IN CONFERENZA STAMPA MENTRE ANNUNCIA L'ENNESIMO PEGGIORAMENTO SULLE PENSIONI AUMENTA LA VOGLIA DEI POVERI CRISTI COME NOI DI VENDICARCI SUI COLPEVOLI DEL "DEBITO PUBBLICO": LA SOPPRESSIONE FISICA NON SAREBBE NIENTE MALE.....

Igor Campagnola, Castellamonte Commentatore certificato 05.12.11 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Che squallida attrice d'avanspettacolo, quante volte hanno provato la scena? chi erano i sceneggiatori?, che pena. Questa miliardaria irresponsabile, se stai facendo una cosa che condividi non piangi, se ti fanno fare una cosa che non vuoi, ti dimetti subito, ma chi vuole prendere in giro questa pantegana coccodrillata? non certo chi si farà ancora anni di lavoro in attesa di una pensione sempre più misera e lontana, mentre la pantegana coccoddrillata si becca 20mila euro al mese, che Dio se esiste non abbia pietà di questi miseri satrapi delle banche e dei tedeschi invasori con il loro euro..... portatore di fame e sacrifici, io non piango sono incazzato, mai più voti per chi appoggia questa manovra degli affamatori del popolo italiano!!!!!

GIANNIVB 05.12.11 19:44| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Signori, sono in accordo col blog sul 99 % delle idee esposte. Parlare di recita di fronte alla conferenza della Fornero è una bestemmia.Totale disaccordo con quanto dite.

jeff havana 05.12.11 19:40| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Una volta stabilito un principio giusto: il metodo contributivo, perchè non concludere l'opera andando a toccare anche le pensioni percepite in eccesso rispetto al versato? La storia della retroattività mi pare una scusa

paola f 05.12.11 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In buona sostanza qualcuno sostiene che noi dobbiamo condividere i provvedimenti di questo governo perché non ne abbiamo un altro che sappia assumersi le responsabilità di adottare gli stessi provvedimenti imposti dall'Europa altrimenti verrebbe sfiduciato dal Parlamento. A parte il fatto che l'Europa non ha specificato precisi punti in cui l'Italia deve incidere per risanare il debito pubblico, l'essenziale infatti è il risanamento e l'abbattimento del deficit. Ma come si fa a presentare provvedimenti mirati sempre e prevalentemente a colpire i ceti medio bassi ed emozionarsi per questo? O si è in malafede o la ministra Fornero deve andare a curarsi i nervi! Ieri Monti ha detto una cosa "bestiale", ha detto: "...il debito Italiano non è stato creato dagli europei, sono stati gli italiani a crearlo!". - Certo che non sono stati gli europei, ma neanche gli italiani! Quando mai i cittadini italiani con la ritenuta alla fonte o con il lavoro nero si sono resi responsabili del debito dell'Italia! Dice giustamente il giudice Ferdinando Imposimato:
Il debito non è pubblico: è dello Stato! Il debito cosiddetto pubblico e’ cresciuto soprattutto enormemente per alimentare la corruzione e finanziare la criminalita’ organizzata, che si e’ aggiudicata il 90 per cento degli appalti di grandi opere pubbliche." - Se questo è, non ci sono dubbi sulla demagogia e sulla cattiva fede dell'intero governo Monti, compresa l'emozionata Fornero!

giampiero fiore 05.12.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento

In quel momento ho provato simpatia per lei. Condivideva la reazione alla manovra di gran parte degli italiani, non è neanche riuscita a finire di pronunciare la parola "sacrifici", perchè sapeva che non si può infierire contro chi i sacrifici continua a farli da quando è nato! Mi piacerebbe vederli piangere tutti, per una volta!

A. G. 05.12.11 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ascoltando in tv la conferenza stampa del governo Monti mi veniva da piangere anche a me. Perchè abbiamo capito da tempo in che condizioni ci hanno messo i politicanti già dal crollo del muro di berlino. Mi scusi Beppe Grillo, sono quel signore comunista toscano che tempo fa parlò di lei. Dei "mutui" di povera gente che aveva creduto in un riscatto culturale e in un protagonismo non delegato a nessuno, come i giovani a cinque stelle sentiti tempo fa su la 7. Adesso mi scuso con lei, la scusante è che vivo sempre con passione. Presero il mio racconto per il loro tornaconto personale e non per la collettività. Mi scuso dinuovo, sono come la "mi mamma" quando portava da mangiare in bicicletta a suo fratello sfollato dopo che si era dato alla macchia, nel fatidico settembre del 43, staffetta per caso. Mi chiedo, perche il suo movimento non appoggia Monti? Spiazzate tutti? Fate questo non per prendere voti in più, ma per spiegare a noi come fare per poter aiutare dal basso su internet una democrazia malata, se no i soliti noti dei distinguo, chi vuole solo il niente vincerà dinuovo. Dica ai ragazzi che scrivono,che ci insegnino a navigare, siamo come degli analfabeti, ma la passione è sempre, con commozione, la stessa di tanti anni fa. Devo chiedere anche chi ci può aiutare? Stiamo scrivendo su di un blog paesano, e il gestore ha avuto dei problemi legali su le cose scritte su di una SPA scritte da alcuni: Chi ci spiega cosa è lecito o non lecito poter scrivere? La domanda sarà ingenua, ma credo non più di tanto.
Quando abbiamo iniziato a parlare di politica e non di compleanni e di feste sono iniziati i problemi.
Cordialmente franco innocenti detto mugellano56
Un blog come può essere classificato? voi che siete in rete da tanto tempo qualcuno puo venire a spiegarcelo?.

franco innocenti 05.12.11 19:30| 
 |
Rispondi al commento

@Marcello

Le lacrime della Fornero hanno concentrato l'attenzione su 20 euro in meno sulle pensioni più misere,ed è giusto.
Hanno però distolto l'attenzione anche da un salasso ben più grande.
Chi come me doveva andare in pensione fra due anni,per via delle penalizzazioni dovrà lavorare altri 9 anni(tot 48 anni)per avere una pensione pari a quelle erogate oggi.
Poi visto che si parla di equità...,addirittura chi a 63 anni avrà versato 42 anni di contributi a parità di stipendio,percepirà una pensione come la mia,che, sempre a 63 anni ne avrò versati 48.
Riflettete!.
Saranno anche lacrime sincere,ma mi viene da pensare che con al scienza di oggi ci possa essere qualche modo per provocarle.
Chissà forse due lacrimucce hanno evitato una rivoluzione.

sergio a. Commentatore certificato 05.12.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Che si vergogni la Fornero, invece di piangere, a piangere ci pensiamo noi. Vergogna!!!! E studiate sul significato della parola EQUITA'!

Maria Cristina Vaccari 05.12.11 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Però certo che vi piace aizzare i deficenti che qui sopra non vedono l'ora di vomitare tutta la loro frustrazione su qualcuno.

Questo governo merita perlomeno il beneficio del tempo.

Nel casino combinato da altri, stanno facendo il possibile per non far fallire il paese e di sicuro stanno mettendo mano a robe che non si vedevano da 20 anni e che pure il MoVimento 5 stelle chiede.

Non vedo il motivo di cotanto sarcasmo sinceramente.

Io dico di aspettare a giudicare. Per me sono partiti meno peggio degli altri, la sufficienza la meritano. Hanno anche promesso altri tagli alle spese inutili.

Meritano quanto meno un minimo di fiducia, anche da parte nostra, non possiamo fare sempre i Bertinotti della situazione.


LE LACRIME DELLA MINISTRA Mi ricordano tanto la canzone di Jannacci che diceva : "e sempre allegri bisogna stare perchè il nostro piager fa male al rè, fa male ai ricchi ed al cardinale...." intanto alla chiesa non hanno rimesso L'ICI o mi sbaglio?
Non mi sembra di aver sentito menzionare neanche l'abolizione dei rimborsi elettorali ai partiti, dei finanziamenti pubblici all'editoria, l'adeguamento al nuovo sistema pensionistico di tutti i vitalizi dei parlamentari (in essere ed ex). A noi lacrime e sangue.... alla casta cosa? tOLGONO IL doppio stipendio! ma arriveremo e allora finalmente ve lo metteremo noi in quel posto..... allora si che ci sarà da piangere.

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 05.12.11 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Questa Formero è una grande attrice o una faccia di bronzo colossale, per arrivare dove è arrivata lei ci vogliono i denti anche in punti anatomici ove per solito non sono presenti, ma piange quando riduce alla fame i pensionati o inganna quelli che hanno fatto un contratto con lo stato che poi sfuma con una letterale presa per i glutei sotto lo slogan dell'equità. Cara lacrimosa ministra ma per piangere ha usato la cipolla o le è bastata la sola forza di volontà che caratterizza le attrici consumate???
Rodingo Usberti

rodingo usberti 05.12.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ci mangiano a Bocconi, e poi, piangono come coccodrilli satoll.i

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 05.12.11 18:58| 
 |
Rispondi al commento

forse gli esseri umani italiani non hanno capito fino a che punto ci stanno trapanando.... è crollato tutto, e non è colpa nostra MA loro, e mi devo anche vedere una "......" che piange? un professoressa? di che cosa? a che cosa serve? fate una bella cosa prendete il costo di qualsiasi oggetto/alimentari o servizi, e confrontatelo con il tempo che lavorate...
Non mi sembra una cosa tanto normale spendere una mensilità intera per assicurare una macchina, sono 4 settimane di lavoro, comprendono stress, sia in ufficio/azienda che in auto in coda, al telefono, a prendere decisioni importanti ecc..
E' solo un esempio come potrebbe essere il costo anche di tagliando alla macchina o per comprare 2 cose di spesa... ce ne sarebbero mille di esempi..
Ormai il nostro tempo, i nostri sacrifici per quanto grandi non valgono più niente, abbiamo superato il baratro e ci siamo già schiantati, stiamo solo facendo finta di andare avanti, mentre invece non andiamo da nessuna parte.
Questa signora che piange tenetela a mente, perchè le sue lacrime di coccodrillo non si paragoneranno mai a quello di un padre una madre, o di chi semplicemente onesto butta nel cesso sogni e speranze....

Alberto Casarotto 05.12.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento

"E sempre allegri bisogna stare che il nostro piangere fa male al Re, fa male al ricco e al Cardinale....". Cantava Dario Fo.
Poverini, che ansia!
Allegriaaaaa!!!

Carlo Leonardi 05.12.11 18:47| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE ATTRICE, le mancava solamente 1 kg di cipolle tritate sotto al naso e il numero le sarebbe riuscito p e r f e t t a m e n t e.

Roberto V., Recanati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Una rapina legalizzata!

Hey Gente, ci svegliamo o ci devono puntere una pistola alla tempia per riprenderci?

Diego Rossi 05.12.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Anche la presa per il culo , lei piange e noi che lavoriamo invece ridiamo , vi farei piangere io ma davvero ! Ma che razza di manovra è ? Ve la scrivevo io su un tovagliolo di carta una manovra ... a costo zero e la facevo meglio più equa e abbassavo pure le tasse ! Buffoni , ma chi vi crede ? ora voglio vedere i nostri dipendenti in parlamento chi ha la faccia come il bronzo di votarla sta pugnalata alle spalle di noi lavoratori onesti ! che le tasse le abbiamo sempre pagate , casa , pensioni e benzina.. ma che geni ... ci volevano i tecnici..e quando parli di fallimento dell'euro , parla per te , perché io non lo ho mai voluto , me lo ha imposto il tuo amichetto Prodi , senza referendum, con un cambio assassino e ora arrivi tu a dirmi , che devo farmi il culo per pagare gli interessi di un debito pubblico che non ho fatto io , siete tutti matti se pensate che ci accolliamo noi sta croce !

paolo c. 05.12.11 18:28| 
 |
Rispondi al commento

ma vogliamo una volta per tutte svegliarci e spazzare via questi cialtroni, anche questi sono come gli altri, gli interessa solo ingraziarsi i potenti di turno, no alla patrimoniale e no all'ici a carico della chiesa. E' ora di scendere in piazza e farci sentire.

ROBERTO BOARETTO 05.12.11 18:23| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CARA ELSA FORNERO,INVECE CHE PIANGERE PER I "SACRIFICI",PARTI DALL'EDITORIA,PARTI DAL TUO GIORNALE,IL SOLE 24 ORE,TAGLIA NACHE LI' NON TI PREOCCUPARE.........
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 05.12.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento

ho trovato la risposta emotiva della Fornerno un piccolo segno di umanità in questa crisi. Ci sono contraddizioni anche nella sua vita, sicuramente angoli bui non manacno anche in lei e nel suo modo di pensare, ma non posso far finta che oggi, quelle lacrime, mia abbiano, me medesimo, commosso.

Marco 05.12.11 18:10| 
 |
Rispondi al commento

non voglio piu' parlare con impiegati o altri soggetti ..ma solo con Lei,...sono sicuro che sapra' farmi i conti nel volgere di un paio d' ore in modo che io possa terminare il resto dei miei giorni o di quello che mi rimarra' con la mia sudata PENSIONE ma GUADAGNATA ONESTAMENTE ..senza dovermi VERGOGNARE di essere stato un LAVORATOE PRECOCE ...che a 15 anni per 7 mesi certificati ha DURAMENTE LAVORATO IN GERMANIA E PAGATO I PROPRI CONTRIBUTI.

La prego di NON FARMI VERGOGNARE DI ESSERE STATO UN EMIGRANTE UN LAVORATORE PRECOCE CHE HA VERSATO I PROPRI CONTRIBUTI FIN DALLA TENERA ETA' DI 15 ANNI, SOPRATUTTO NON MI FACCIA VERGOGNARE DI ESSERE UN ITALIANO.

A presto Signora Ministro

cordiali saluti

Gino De Pauli 05.12.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Lettera Aperta al ministro Fornero ..
e per conoscenza al popolo di Facebook....
al 31 dicembre di quest' anno compio 57 anni ho 39 anni e 7 mesi di contributi , ho iniziato a lavorare in gelateria in Germania il 2 febbraio del 1970 ..avevo 15 anni ( nato il 31-12-1954 ) fa' fede il libretto dei versamenti fatti dal proprietario della gelateria un Cadorino di Venas di Cadore che mi faceva lavorare 7 giorni su 7 dalle ore 8 del mattino alle ore 01.00 del mattino dopo come puo' ben immaginare
il 10 agosto del 1970 ... li ho salutati e me ne sono tornato a casa tra le mie amate montagne della Carnia ..perche' le racconto tutto questo?...vorrei capire se si commuovera'....e se piangera'...pensando ad un adolescente lontano da casa in un paese straniero ..solo...e sfruttato ....le assicuro che ogni notte ricordo che piangevo dalla disperazione e dalla stanchezza....
Ma veniamo al nocciolo...Entro il 30 settembre 2011 ho consegnato all' I.N.P.S. di Padova la documentazione che certifica i requisiti per Lavoro Usurante ,..lascio volentieri un posto ad un ragazzo giovane , io sono ormai considerato un " rottame " ...il giorno 14 novembre mi sono recato all' I.N.P.S. di Padova per conoscere a che punto e' arrivata la mia pratica , sentendomi rispondere che avrei dovuto " prendere un' appuntamento " in un non meglio specificato martedi'.....bene ( quando potro' parlarle a 4 occhi...perche' so' che Lei cosi' sensibile,.. mi ricevera' nel suo ufficio di Roma....le raccontero' come ho fatto ad ottenere nel volgere di 30 secondi il PASS per parlare con la persona che si occupava dei Lavori Usuranti al II° Piano del Palazzo ) la persona mi ha riferito che " DIPENDE TUTTO DA ROMA CHE I CONTEGGI LI FATE VOI , CHE E' MATERIA NUOVA ETC.ETC.ETC. " .
Caro Signora Ministro la informo che a partire da oggi 05-12-2011 io cerchero' in tutti i modi di essere ricevuto da Lei...mi fido solo di Lei e della Sua comprovata Sensibilita' ed Onesta' Intelettuale ..non voglio piu' parlare c

Gino De Pauli 05.12.11 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Sapete quello che mi spaventa' Che stiamo tutti incazzati come caimani...ma non facciamo mai niente...Fantozzi subisce ancora...parliamo, urliamo, cv'incontriamo al bar o in piazza a dir male della casta, ma niente...mai niente...Quando, tra pochi mesi, si accorgeranno che questa manovra non è sufficiente perchè LADDOVE SI DOVEVANO ATTINGERE I SOLDI VERI (I RICCHI)NON SI E' FATTO, come al solito, e faranno un'altra manovra in cui veramente non ci lasceranno di che vivere, CHE FAREMO ALLORA? NIENTE...Siamo ignavi e codardi, tutti bocca e niente fatti...I sindacati hanno risposto con 2 ore di sciopero (sai che minaccia! ma noi mica siamo inglesi!), la guerra promessa dalla Camusso devo ancora leggerla da qualche parte, e noi ci faremo i fattucci nostri, come al solito...

Ilary 05.12.11 17:59| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA FA SCHIFO...E DALL'UNITA COMPIUTA DAI POTERI FORTI MASSONICI AL SOLDO CI HANNO MESSO GARIBALDI..WIVA I POPOLI LIBERI E INDIPENDENTI...SOLO COSI CE LA POSSIAMO FARE.WIVA SAN MARCO!!!!!

gianluca caneva, verona Commentatore certificato 05.12.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Fornero fa bene a lacrimare, ma soprattutto fanno benissimo a lacrimare a fontana i poveri italiani sempre chiamati a pagare, ora anche con i sudati (e già tassati) risparmi. Infatti invece della patrimoniale sulle ricchezze (magari da 1 milione in su), si è preferito fare cassa sui risparmi della vecchina o sulla Polizza vita dell'impiegato che ha risparmiato qualcosa. Del resto avendo ormai toccato il fondo con i pensionati a 900 euro al mese, dovevano aggredire i risparmi per non toccare gli evasori e gli straricchi. Ma ormai siamo tutti rassegnati e forse, ora, lo si fa per salvare l'Italia che, da sempre, è stata salvata dal popolo, mica dai lupi famelici nostri compatrioti che accumulano senza mai dare il dovuto e sempre pronti a fuggire o far fuggire i propri capitali. Il problema vero è, tuttavia, se questi soldi che stanno chiedendo per l'ennesima volta, saranno mangiati dalla politica con le sue istituzioni centrali e locali o no. Non dimentichiamo gli acquisti di auto blue (Maserati), i pagamenti delle colf dei generali, gli stipendi di 350.000 euro elargiti a destra e a manca a vari personaggi per occupare posti in Agenzie ministeriali o di enti locali, il cumulo di cariche e stipendi, il cumulo delle pensioni, i cacciabombardieri e le missioni di pace(?) in tutto il mondo, gli aumenti di indennità a Dirigenti cari ai politici sia al Centro che in Regioni ed Enti locali, il costo mai diminuito per i Palazzi romani, dalla Presidenza della Repubblica al Parlamento (Camera e Senato) per un costo annuo complessivo di circa 2 miliardi di euro, il mantenimento sfarzoso di 1000 inutili parlamentari etc... etc... Se tutto questo non cesserà, come altamente probabile, tra sei mesi staremo di nuovo a fare altre manovre che, avendo però inaridito ogni risorsa personale, saranno soltanto una seccatura di genitali per molti.

Chiara Mente Commentatore certificato 05.12.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

E' una cattiveria infierire sui deboli. E negare qualche euro di adeguamento istat alle pensioni da 1000 EURO/MESE è proprio una cattiveria...

Pedro Almador 05.12.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento

...forse ci sono arrivato solo io, oppure sono l'unico che non ha capito???

Secondo me, La Fornero,si è "incartata" sulla parola "sacrificio" che doveva ripetere 2 volte nell'arco di poche parole di spazio tra una e l'altra.
Dal mio punto di vista, comprendendo che era una ripetizione gratuita e italianamente scorretta,
è andata in palla per la rabbia di un errore che una proff non dovrebbe fare e, dopo qualche secondo di silenzio assordante, Monti l'ha aiutata buttandola sul sentimentale che, in verita', non centra niente..almeno per me.

ma..la domanda è un'altra; che cavolo ha in mezzo algli occhi??
è solamente sporca, è una ruga, o ha le stigmate provocate dal dolore di punire 4 poveri pezzenti pensionati??

silvano serini 05.12.11 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con la nuova manovra di questo governo tecnico si colpiscono ancora lavoratori e pensionati. E’ una vergogna! Gli evasori e i corrotti possono stare tranquilli! Ma che differenza c’è questo governo e quello precedente? Non ne vedo alcuna. Io penso che esista una facile e immediata soluzione a tutti i problemi dell’Italia. Tale soluzione è stata proposta nel vostro sondaggio, ma è arrivata, per me inspiegabilmente, ultima: l’abolizione della carta moneta. La tecnologia c’è già e l’obbligo delle banche di dare ai loro correntisti una carta di credito/debito comporta solo la stesura di una legge. Nessun esborso economico. La difficoltà di utilizzo è molto inferiore a quella del denaro contante: occorre solo ricordare i 4 numeri del PIN e non c’è nemmeno la necessità di dover contare il resto. Anche i miei genitori, prossimi ai 70 anni, si sono convinti a farsi dare dalla loro banca una carta prepagata. In questo modo l’evasione e la corruzione diminuirebbero drasticamente (ristoranti, gioiellerie, idraulici, dottori difficilmente potrebbero dichiarare 14.000 euro anni come fanno e come risulta da diverse statistiche).Gli introiti per lo Stato sarebbero enormi e si potrebbero finalmente abbassare tasse e aumentare i servizi. Basta volerlo. Ci sarebbe un solo problema: la carità verso i poveri. Ma con entrare di oltre 200 miliardi annui (una stima grezza ipotizzando una diminuzione di evasione e corruzione del 50%) si avrebbero soldi sufficienti per aprire mense e dormitori pubblici e gratuiti. Per chi è povero credo sia molto più dignitoso andare a mangiare e dormire in un posto pubblico piuttosto che umiliarsi a chiedere l’elemosina o,peggio, ad andare a rubare. Grazie Beppe che ci dai spazio e voce.

bulba peppe 05.12.11 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Votate Lega ragazzi miei... la pensano esattamente come voi ... altro che movimento 5 stelle!!!

Paolo g. Commentatore certificato 05.12.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una cattiveria infierire sui deboli. E negare l'adeguamento istat alle pensioni da 1.000 euro al mese (!)è proprio una cattiveria...

Pedro Almador 05.12.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono un insegnante di scuola superiore con 20 anni di servizio. Quest'anno tra stipendio e tredicesima prenderò 220 euro in meno rispetto all'anno scorso. Perchè? Complimenti a chi piange ma poi chiede i sacrifici sempre a noi dipendenti con stipendio bloccato da anni. Non sarebbe il caso che anche i nostri governanti provassero a vivere con 1600 euro al mese?

Angela Calabrò 05.12.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Lacrime di coccodrillo o no, siamo tutti essere umani e ci emozionami facilmente, se le cose toccano la nostra sensibilità. Nessuno di noi sa, cosa la signora Fornero stava pensando in quel momento. Quindi mi sembra stupido giudicare il suo gesto.

Possiamo, invece, essere d'accordo o contrari alla manovra di Monti. Secondo me essa salverà ben poco. Ricordiamoci che l'Italia ha un debito totale di 1900 miliardi di Euro!!! Quante manovre e quanti decenni saranno necessari per saldare tutto questo debito?

La cosa non è facile da risolvere, perché se metti una patrimoniale troppo alta, con un semplice clic tanti conti bancari sarebbero svuotati e i soldi trasferiti nei paradisi fiscali (Tremonti docet in quanto era il capocontabile del nano imprenditore).

Io però mi aspetto forti tagli negli stipendi dei parlamentari, nelle auto blu, nelle spese militari all'estero, nei finanziamenti all'editoria, nell'inutile TAV in Valsusa, invece di far pagare gli anziani e i pensionati. Sarebbe meglio far pagare coloro che da decenni approfittano del sistema pensionistico attuale e che s'intascano due o tre pensioni. Insomma queste sarebbero tante cose fattibili da subito e sicuramente molto efficaci.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 05.12.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento

...vi dovete vergognare!

Acul utopiA Commentatore certificato 05.12.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Detto molto sinceramente, quanto si è insediato questo governo, ma soprattutto il Prof. Monti, mi sono detto "finalmente! una persona con gli attributi, forse riesce in qualcosa". Questo mio mio pensiero era rivolto agli eventi in merito al NO alle multinazionali quando ricopriva la carica di commissario europeo ed in chiave odierna alla possibilità di dare un taglio deciso agli spese (o sprechi) della politica in genere.
Mio malgrado e forse in questo frangente, questi sono venuti meno o in piccolissima parte. E' vero che sono previsti alcuni tagli nelle spese della politica, ma a mio avviso sono decisamente pochi! Eliminare, ad esempio, tutti, ma proprio tutti, i privilegi dei Parlamentari? Tagliare decisamente le auto blu? Riduzione degli stipendi parlamentari nella media europea? A proposito di pensioni, dove li mettiamo i vitalizi dei parlamentari?
Per farla breve, Dott. Monti e membri del consiglio dei Ministri, non posso che mandare giù questa "pillola molto amara" ma cercare di renderla un pò più dolce aggiungendo dello "zucchero"....
Grazie comunque visto che almeno lei ed il mistro delle finanze (se non sbalgio) avente rinunciato al vostro compenso.

Stefano Alpigini 05.12.11 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo 'sta "manovra" che non taglia le spese inutili ma fa pagare sempre di più i soliti, i "mercati festeggiano e lo spread scende". E se la gente cominciasse a ritirare i propri soldi dalle banche? Così magari la finirebbero di "festeggiare" sulla nostra pelle!
I SOLDI SOTTO I MATERASSI!!!

carlo d. 05.12.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo tutta questa messinscena nelle lacrime del ministro , anzi , mi sembra che questo governo sia un piccolo raggio di sole in mezzo a tutto il marciume a cui ci siamo abituati per troppo tempo ,fatto di persone e non di personaggi .
In passato abbiamo avuto grandi individui che hanno davvero cambiato in meglio questo nostro paese , sta a noi imporre i valori che vogliamo dai nostri politici , dovremmo cercare dei Dossetti , dei Berlinguer , non votare il meno peggio .

Alessandro Sabbioni 05.12.11 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Onestamente mi sento in grosso imbarazzo a far fronte a questa manovra economica. Una casa, l'unica, ritassata, il prelievo dai conti correnti nascosto nelle pieghe (ho poca roba, ma sudata accidenti) lavoro e pensioni ulteriormente messi sotto il fuoco incrociato di una europa che dal letto di morte continua a fare proclami come se dovesse vivere mille anni e rischia di spegnersi prima della fine dell'anno. Ed io, piccolo, piccolissimo libero professionista che ho dovuto impegnarmi la vita per avere un prestito in banca per potere pagare i contributi!!!! Se questa è una nazione io sono Dio sceso in terra....un presidente della repubblica che sperperando a destra e manca ci fa la morale e ci indica tremolante la strada e noi dietro come l'acqua del vajont dopo aver scavalcato la diga....un mondo cosi, non avrei mai immaginato di ritrovarmelo buttato tra i piedi come una bomba a mano e la cosa che mi fa incazzare è che spacciano per equa un assalto all'arma bianca come quello presentato ieri. Adesso, a dire il vero, credo che si creeranno dei dissidi forti e dei contrasti pericolosamente vicini ad esplodere. Se cominciassimo a farci i conti in tasca, anzichè aspettare i soliti intrallazzatori della borsa che indicano cosa fare oggi e domani e ci tolgono del tutto la libertà, potremmo valutare seriamente di mandare a ramengo i GRANDI PROGETTI inutili e dispendiosi e distribuire il conto a chi ci ha affossati in questo letamaio chiamato, oggi, italia. Fuori da questa europa, fuori da questa moneta. Siamo potenzialmente indipendenti se solo, chi di dovere si rimboccasse le maniche, anzichè scaricare come tutti i governi piovutici addosso, i problemi spacciandoli come ultima spiaggia!

Ercole Bravi 05.12.11 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Bene bene fornero, non hai pensato ai falsi invalidi e a tutti quelli che non hanno versato i contributi e che si godono una pensione immeritata,
e RADIARE dall'albo i medici compiacenti per fare un esempio?

Moreno Bettega, trento Commentatore certificato 05.12.11 16:25| 
 |
Rispondi al commento

E IL LUPO SI TRAVESTIRÀ D'AGNELLO.

Moreno Bettega, trento Commentatore certificato 05.12.11 16:19| 
 |
Rispondi al commento

si parlava tanto di equità...ma a parte nel titolo della manovra era completamente assente...e tutto a dimostrazione che su questo governo pende, ancora, la spada di Damocle del Pdl....
Leggete quest'articolo...con tanto di commenti di chi questa crisi "lacrime e sangue" davvero dovrà affrontarla...

http://www.infiltrato.it/notizie/italia/manovra-monti-la-stangata-ma-non-e-un-film-il-sogno-equita-affoga-in-lacrime-sincere

Carmine Gazzanni 05.12.11 16:15| 
 |
Rispondi al commento

non pensavo di vedere certe scene...

mi sa che crozza domani ci va a nozze.

ivan m. Commentatore certificato 05.12.11 16:10| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe bastato recuperare i soldi con lo scudo fiscale al 39% come in Europa, il beauty contest pagto con 16 miliardi, lo stop alla Tav ed al ponte sullo stretto, lo stop ai rimborsi elettorali ed ai giornali, ai vitalizi ai parlamentari, il recupero vero di 180 miliardi di evasione totale annuale. Perchè gli Italiani non vogliono vedere la miseria di un'Italia ladrona, senza giustizia e senza morale. Perchè dobbiamo piangere sempre noi, popolo onesto e dignitoso. Perchè?

daniela r., napoli Commentatore certificato 05.12.11 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riesco proprio a commuovermi, guardando il Ministro piangere nel tentativo di pronunciare una parola che (assai probabilmente, ma magari prendo un abbaglio) raramente l'ha riguardata in maniera diretta: "sacrifici". Personalmente mi riferisco soprattutto ai sacrifici quotidiani, prolungati, "normali", compiuti da qualunque lavoratore monoreddito semplicemente vivendo, non a quelli (generici) di chi si adopera con abnegazione e dedizione per il conseguimento di un obbiettivo, sia esso costituito da una cattedra alla Bocconi o dal raggiungimento di una qualsiasi posizione di prestigio a lungo ambita. A me la parola "sacrifici" evoca essenzialmente quegli sforzi, come dicevo, quotidiani e perenni, quelle azioni compiute ogni singolo giorno della vita da milioni di persone in tutto il mondo (penso a mio padre, che a 82 anni non ha ancora smesso di farl) per "sbarcare il lunario". Questi ennesimi sacrifici richiesti dalla politica mi suonano troppo come una battuta fuori luogo, uno scherno, una affermazione sarcastica, fin troppo poco rispettosa di una situazione reale ancora troppo snobbata da chi è deputato a studiare e riferire (profumatamente pagato/a) i fenomeni socio/culturali dei nostri tempi. Alla base di tutto vedo soltanto una distanza siderale tra quello che sta accadendo "realmente" nel Paese e quello che, in maniera quasi sempre ovattata e surreale, viene mostrato dai mass media "ufficiali": penso soprattutto alla forza straripante della meravigliosa Democrazia della Rete (la maiuscola non è casuale) della quale l'emozionante evento #pergenova (anche il cancelletto non è casuale) ne è una semplice quanto lampante rappresentazione. Personalmente non ricordo l'ultima volta in cui mi sono commosso, ma credo che potrei commuovermi davanti alla consapevolezza di una reale rinascita delle coscienze. Arriverà un momento, un giorno, che la distanza di cui parlavo sopra sarà colmata e, magari, le prossime lacrime "istituzionali" saranno di gioia. Sincera.

erasmo desideri 05.12.11 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Solo dei gonzi ormai rincretiniti dalla tv dei reality berlusconiani possono apprezzare la sceneggiata delle lacrime in diretta della Sig. Fornero. Purtroppo il malloppo ricavato dallo scippo a milioni di pensionati passerà direttamente nella disponibilità di ben noti compagni di merende per fare pochi inutili km di alta velocità e per comprare pochi inutili cacciabombardieri.La loro costruzione occuperà,per un po',poche centinaia di persone,mentre riempirà ben bene ,e per sempre,le tasche di una decina di soliti noti,ivi compresi alcuni faccendieri che,impazienti,stanno già attendendo,ben attovagliati,al ristorante. Ci sarà prima o poi un limite allo schifo.

giovanni facchini 05.12.11 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La farei piangere io la fornero. Mio padre compirá 65 anni a maggio. Grazie alle nuove norme dovrá aspettare almeno un annetto in piú per andare in pensione. E c'é gente che compie gli anni l'1 gennaio, ed andrá incontro alla stessa sorte. Queste sono norme eque? Quelle che a 26 giorni dal tuo 65º anno ti inchiappettino cosí?

Gabriele Restivo 05.12.11 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Avrei preferito leggere uno schematico elenco di proposte subito attuabili per evitare il taglio dell'idicizzazione delle pensioni. Sarebbe stata la più saggia risposta alle lacrime (a mio avviso sincere) del ministro Fornero.
(Se non si fosse capito: i 300 milioni all'editoria van tolti, ma non bastano).

Marco D., Montegrotto Terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Questo post poteva essere evitato, mi sembra veramente di basso livello. La Fornero l'ho conosciuta a lezione, in Università, tutto mi sembra fuorché bisognosa di aiuti economici da parte del Sole 24 Ore e della Confindustria. Quello che traspare dal post è che la Prof.ssa Fornero sia stata scelta dal Prof. Monti per rappresentare gli interessi di qualcuno. Il ruolo che è andata a ricoprire non è il più facile, quelle lacrime sono il simbolo della competenza e della pressione cui la Prof.ssa Fornero è sottoposta. In quella situazione tutti si sarebbero messi a piangere pensando ai sacrifici che i cittadini, il popolo italiano, amici e parenti dovranno sopportare. La sua presenza nel governo è l'unica garanzia all'interno di un esecutivo composto in larga parte da banchieri. La riforma è dura, aspra, difficile da digerire, gli interventi sono pesanti, sicuramente si poteva agire diversamente e su altri fronti. Credo che se il Capo dello Stato ha deciso di mettere un professore e non un politico a capo di un governo la situazione è veramente grave. Fate tutta la dietrologia che volete ma Monti ha avuto una capacità di analisi della situazione, una chiarezza espositiva e concisione che da diversi anni non sentivo da parte di un membro del governo. O così o don't cry for me Argen....Italy

Sandro B. Commentatore certificato 05.12.11 15:59| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ha poco da piangere lei, saremo noi a piangere sul serio

in questa manovra non c'è nulla di equo
macelleria sociale pura
a pagare saranno sempre i soliti
quelli che hanno pagato fino ad ora
quelli che hanno subito la crisi ma che non l'hanno creata

per quanto mi riguarda la fornero se ne può andare a fare in culo con le sue lacrime finte che rafforzano la presa per il culo nei confronti degli italiani

vergogna
nessuno vi ha votato andatevene!

enrico chiesa 05.12.11 15:59| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Visto che Monti va da Vespa,
e' giusto che la Fornero si prepari le lacrime per la d'Urso...

eva lubyn Commentatore certificato 05.12.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Certo che è stato veramente fondamentale questo cambio al governo. E meno male che sono grandi professori.
Una strategia molto creativa per risanare il Paese: aumentare ed aggiungere tasse ai già dissanguati.
Mi tolgo tanto di cappello: COMPLIMENTI una manovra originalissima, chissà quante nottate per escogitarla!
Questo non è l'unico modo per salvare l'Italia che loro hanno distrutto. Questo è l'unico modo per rimpinguare le tasche dei soliti,con il denaro pubblico rubato dalle tasche di cittadini che riescono a malapena ad arrivare al 27 del mese.
LADRI!!!
Chissà se questo popolo dal cervello intorpidito da TV spazzatura e altre stro****e finalmente si deciderà a manifestare il malcontento.

matilde conte 05.12.11 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo questa volta.
Le lacrime della Fornero mi sembravano sincere, non dimentichiamo che il governo tecnico deve mediare tra le varie anime del parlamento , che è rimasto sempre quello quindi fatto di ladri , evasori, truffatori e opportunisti pronti solo a mantenere questo stato di cose per il proprio interesse.

Pensi che il governo si possa permettere di promuovere una vera politica di equita senza essere immediatamente sfiduciato in parlamento ?

Il Governo tecnico è nato per fare quelle scelte disatrose che i vari pdl , pd , udc ecc.. avrebbero voluto fare ma che non potevano promuovere in prima persona per non alimentare quell'emorrargia di consenso che stanno subendo a causa delle loro politica.

Probabilmente (per non dire sicuramente) nel 2013 gli stessi promotori "in sordina" delle manovre "Lacrime e sangue" ci diranno che loro non hanno colpe e anzi si riproporano come strenua difesa dell'equista sociale incolpando di tutto l'attuale governo.

Marcello 05.12.11 15:50| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono completamente d'accordo sul tagliare i finanziamenti all'editoria, ma ignoro se abbiamo a disposizione uno strumento che possa realmente cambiare le cose. mi viene in mente il referendum ? io credo che portando a conoscenza dei più le cifre...forse si riuscirebbe a raccogliere le firme necessarie. 300 milioni di euro è una gran somma e come dici, tagliarli servirebbe a dare l'esempio.... così forse le lacrime della fornero ( sarebbe bello fossero dovute alla consapevolezza delle richieste di sacrifici ) avrebbero più senso ...

alessandra cassano 05.12.11 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo Paolo Zuddas, 63 anni, con 33 anni di contributi versati. Ho lasciato anzitempo il lavoro in banca per una iniziativa imprenditoriale che per diversi motivi non è andata a buon fine, e quindi mi ritrovo disoccupato e viviamo in tre in famiglia con enormi sacrifici in attesa della mia pensione di vecchiaia che sarebbe dovuta arrivare fra due anni. Dalle ultime notizie di politica, apprendo che invece l'età pensionabile viene innalzata da subito a 66 anni. Per la mia famiglia questo significa che, oltre la perdita secca di un anno di pensione equivalente a circa 30.000 euro, dovremo sopravvivere per un anno in più con un solo pasto al giorno, (se no non riusciamo a pagare l'affitto di casa) ; mia moglie che ha 62 anni ed il mal di schiena, dovrà lavare scale nei condomini per un anno in più ed io dovrò per un anno più raccattare qualche giornata di lavoro occasionale quà e là!
Non mi pare che il provvedimento del Monti sia improntato ad equità come da lui sostenuto, non mi pare che i sacrifici siano equilibrati. Pare invece che il suddetto Monti conosca ben poco la realtà sociale dei cittadini normali, dei lavoratori e dei pensionati, ne ke gliene freghi niente se quegli come me non posso fare 2 pasti al giorno! Quei due mi fanno venire in mente le parole di mio nonno che quando andavo a scuola mi diceva sempre: figlio mio studia mi raccomando, ma non esagerare che ti rincoglionisci!
L'età pensionabile non deve essere un tabù, ma per non creare sperequazioni ed infierire su chi sostiene sacrifici enormi, invece di portare l'età pensionabile immediatamente da 65 a 66 anni, sarebbe stato giusto ed equo che chi ha già superato i 60 anni di età o 30 anni di contributi, ed a maggior ragione chi fra questi si ritrova senza lavoro,possa ancora andare in pensione di vecchiaia a 65 anni magari con la pensione ridotta fino al compimento dei 66 anni! Per un disoccupato un anno in più di attesa è più drammatico che per uno che lavora ed ha lo stipendio! o no??

Paolo Zuddas 05.12.11 15:45| 
 |
Rispondi al commento

QUOTOSTRAQUOTORIQUOTO.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 15:39| 
 |
Rispondi al commento

da Spinoza.it: straordinaria battuta.

La Fornero piange descrivendo la manovra finanziaria. Era la versione per non udenti. [grazieadiosonoateo]

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 15:36| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

IN GABBIA! IN GABBIA!


Ogni cittadino serio davanti a questa manovra non può, a grande malincuore, che prenderne atto.
Ma non si può non rilevare che milioni di pensionati non ricchi sono colpiti da una decurtazione della pensione negli anni a venire che abbasserà il loro livello di vita ed altri non potranno da anziani avere la pensione se non lavoreranno di più.
Ci viene quindi di dire con senso di profonda solidarietà che queste decisioni porteranno vera sofferenza a tanti lavoratori indifesi.
E allora nel rispetto delle lacrime di commozione della signora Fornero molta gente potrà invece dire sono “lacrime di coccodrillo” in confronto alle nostre.
Signori del governo, partiti politici del centrosinistra, se avete avuto coraggio nel colpire i deboli a fare sacrifici così pesanti, è ora di pensare adesso con determinazione a colpire l’evasione senza pietà.
In Parlamento è necessario varare subito una legge, nel corso dell’approvazione delle misure, che stabilisca che gli evasori scoperti non paganti tasse per una cifra annua superiore a migliaia di euro sono passibili di carcere. CARCERE a giudizio dei magistrati. Come d’altronde avviene in altri paesi democratici.
E’ ormai un atto dovuto il vostro. Anche perché scoprirete di incassare cifre mai viste e nel tempo così ritornare a ristabilire equità alla gente che si sente tradita.
Se non avverrà non sarete credibili, non lo sarà la politica e il popolo andrà in piazza a gridare il suo sdegno e la sua voglia di violenza e potremo si esserci salvati dalla caduta dell’euro ma non salveremo i valori della vera democrazia che è democrazia solo se i cittadini sono eguali e chi li governa è inflessibile sul serio.

Guido Albertelli


Roma, 5.12.2011

Guido Albertelli 05.12.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido.
I giornali, specie quelli non di partito e che si dicono liberisti, dovrebbero vivere come facciamo tutti noi: investendo, lavorando, provando a crescere.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori