Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Fuoco al campo rom


incendi_rom.jpg
"L'incendio al campo rom di Torino è la cartina di tornasole di questo Paese. Ci è bastato poco per far esplodere la rabbia razzista che coviamo dentro. Una ragazza ha finto uno stupro, e ha indicato in due ragazzi nomadi i suoi aggressori inesistenti. Quel che è successo lo sappiamo. Nessuno di noi si è chiesto, appresa la falsa notizia, se i rom fossero veramente colpevoli. E nessuno, dopo la smentita clamorosa, ha fatto un passo indietro. Ci si è chiusi in un vergognoso silenzio. Che strano popolo, quello italiano: ci mette un attimo a scaldarsi, a dare alle fiamme quattro baracche da pezzenti. Poi subisce, passivo, vent'anni di soprusi governativi, leggi che condannano alla povertà pensionati, precari e classe media. La caccia allo zingaro è troppo più forte di una pensione a 71 anni".
Alex T.

11 Dic 2011, 14:27 | Scrivi | Commenti (92) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ma non si può fare un referendum per cacciare questi rom che rubano, stuprano e per non doverli mantenere a vita, visto che sono pure pieni di soldi? Ma se uscissimo dall'Europa, potremmo liberarcene? Possibile che dobbiamo essere sottoposti alla loro violenza e pure mantenerli?
Possibile che il sindaco Marino, dice che non ha soldi, ci alza le tasse e poi fa conferenze sui rom a nostre spese? Ci ha interpellato per sapere se siamo d'accordo di spendere i soldi in questo modo? Se non ha soldi per noi che paghiamo le tasse, perchè allora chiede di ospitare 1500 clandestini? Per arricchire le sue cooperative rosse con i nostri soldi? Chiediamo il bilancio on line per vedere come spende i nostri soldi?
Quando facciamo la votazione sull'uscita dall'euro? E come mai il m5* che prima era contro l'euro, adesso dice in televisione che non ha un parere sull'euro?

regane 01.03.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente mi sembra esagerato la descrizione di Torino da parte di
Luigi. Non siamo Rio o a Caracas,il tuo mi sembra terrorismo...
Come tutte le altre città italiane ha problemi di violenza e di
disoccupazione. (vedi Roma o Milano)
Stiamo pagando i 100 anni di dominio della famiglia...dove tutto è stato
investito in modo unilaterale.

Io ci sono nato e la freguento giornalmente e vi assicuro che non è vero
che non c'è "un cazzo da fare"
Rispetto a 20 anni fa e notevolmente migliorata ed a assunto una
dimensione europea.(vedere quadrilatero romano ad esempio. 20 anni fa era
una zona malfamata)Torino va vissuta e soprattutto amata.
Enzo Degiorgis

enzo degiorgis 14.12.11 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' incredibile come ogni volta si parli di zingari, i razzisti a 5 stelle appaiano con la velocità della luce.
Neanche di fronte ad un atto che non trova giustificazione a fronte di qualunque argomentazione si voglia parlare, riuscite ad avere un pò di dignità.
Uno vale uno? speriamo francamente di no date le premesse.
Dopo gli zingari, magari potremmo passare ai napoletani...più o meno vengono accusati delle stesse cose...

Gorgia da Leontini 13.12.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente tutti i sinistrodi buonisti vivono a stretto contatto con i ROM vero ? Io lo la grandissima fortuna di vivere in una periferia del cazzo con campo nomadi annesso, sembra di vivere in una puntata di Ken Shiro, ecco un riassunto delle loro principali attività
-gare varie ed eventuali con automibili altrui per le vie del quartiere
-se metti qualche dispositivo elettronico/meccanico alla tua macchina che ne impedisce l' uso per le gare del punto sopra il giorno dopo ti tocca scappare dalle squadre punitive
-personaggi variamente armati possono chiederti molto cortesemente anche in pieno giorno soldi, telefonino,etc..etc.
-irruzione nelle case anche con proprietari presenti per iniziare dibattiti sulla ridistribuzione della proprietà altrui
-gestione delle attività di allegre ragazze che tutto il giorno aspettano l' autobus lungo i viali....azzz è uno scandalo l' autobus non passa mai!!!!
-gestione di un variopinto mercato di cose provenineti da case altrui
-gestione di scuole alternative, perchè annoiarsi sui banchi a fare le solite cose? per i bambini esistono corsi molto più interessanti!! Scienza dell' accatonaggio, Furto con destrezza, fondamenti di rapina a mano armata..etc..
-spesa proletaria ( ? ) nei vari esercizi della zona
-atti di bullismo vari ed eventuali
-dibatti socio etnico culturali tra nomadi, oppure nomadi vs residenti, spesso enfatizzati tramite l' uso di coltelli, bastoni e arnesi vari

In mezzo a tutto questo idillio lo stato NON esiste, quando succede qualcosa il funzionario di turno raccoglie l' ennesima denuncia con fare sconsolato e la butta sopra la catasta.

Giuseppe 12.12.11 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In relazione alla frase finale dei pensieri in libertà espressi dall'ameno pensatore a cui è stato affidato oggi il blog (la frase è: "La caccia allo zingaro è troppo più forte di una pensione a 71 anni", che diavolo significherà mai...), sarà opportuno precisare quanto:
1) in tempi di crisi, la società in crisi da la caccia ai diversi. Non mi (ci) piace, ma è così;
2)le responsabilità penali sono personali, ma se una società è in crisi, ritorna, nostro malgrado, la giustizia tribale, dove le responsabilità sono collettive e giustizia si fa colpendo a casaccio uno della tribù avversa;
3)direi che nessuno, a parte gli idioti, ce l'ha coi Rom x motivi razziali(non sono una razza, sono un mischio come gran parte degli europei), quanto piuttosto non piace lo stile di vita, che si colloca tra il parassitario e il predatorio, non piace che usino i minori come attrezzo di lavoro, non piace la fuga dalle responsabilità sociali che si esplicita dalla fuga a qualsiasi forma di identificazione e di conseguenza da qualsiasi forma di responsabilità;
4) di conseguenza direi che nessuno può essere classificato razzista perchè non gli piace uno stile di vita tipo "banda della Magliana";
5) infine i 4 e più miliardi annui che buttiamo in campi rom (perchè mai dovrei pagare il campeggio a vita a dei girovaghi?), potrebbero essere certamente meglio utilizzati per evitare ad esempio il blocco dell'indicizzazione delle pensioni o per ridurre di 8 mesi la soglia delle pensioni o per dei cassintegrati;
6) rammento che Rivoluzione francese è stata fatta per liberarci di coloro che vivono alle spalle della società. E ciò vale non solo per quelli di sopra (nobili, jet set e quant'altro), ma anche per quelli di sotto, che approfittano parassitariamente del welfare e che alla fine lo faranno sopprimere per tutti.
In conclusione: facessero la vita che vogliono, andassero dove gli pare, basta che non ci costino una lira e che rispettino le leggi come gli altri.

Vito Cartolano 12.12.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono parole, per definire un atto tanto stupido quanto pusillanime.
Siamo forti con i deboli e deboli con i forti.

giorgio girolimoni, roma Commentatore certificato 12.12.11 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Da cittadino di questo Paese, sono esterrefatto per quanto successo a Torino. L'incendio appiccato ad un campo nomadi è una volgare e primitiva manifestazione di RAZZISMO e VIOLENZA contro la comunità rom; ai danni di quattro baracche che rappresentavano l'umile dimora di persone povere e innocenti. È bastato un falso pretesto per innescare la rabbia xenofoba di un gruppo di barbari, che sembrava covata nell'intimo e pronta a esplodere.
Non credo esistano sanzioni, per i responsabili di questo scempio, che possano cancellare la carica di disvalore e l'inciviltà di un gesto che, inevitabilmente, finisce per macchiare il buon nome di un'intera Nazione. VERGOGNATO E PROFONDAMENTE DELUSO.

Gianmarco Catalano 12.12.11 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo ho passato tutta ieri sera a discutere su facebook con gente che, nonostante tutto, diceva: "in ogni modo è giusto, bruciamoli tutti..." e ancora "loro sono più ricchi di noi perchè rubano", ecc... Mio babbo, quando gli parlo di politica, mi dice di farmi i cazzi miei e badare al mio interesse che tanto in Italia non c'è possibilità di cambiamento perchè la mentalità della gente è ferma al medioevo... A volte mio viene lo sconforto capendo che non posso far altro che dargli ragione...

Fabrizio Favilli, Imola Commentatore certificato 12.12.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Chissa' come mai non sono affatto meravigliato, gli italiani si odiano gia' tra loro stessi figuriamoci poi come trattano gli "altri"

E se il fatto fosse stato commesso da un italiano gli avrebbero incendiato la casa? non credo...

Che barzelletta l'italia davvero una gabbia di matti.

Andrea S., Brescia Commentatore certificato 12.12.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di cosa ci stupiamo? Non andiamo daccordo fra di noi, figuriamoci col resto del mondo, ma non siamo solo noi italiani a essere così, non è una consolazione, è una vergogna. Nei confronti dei rom nutro comunque anch'io una certa intolleranza, odio no di sicuro, ma arrivare a dar fuoco...ma cazzarola come cazzo si fa? Come nazisti? Ahhh, c'è proprio da andarne fieri! Comunque ci sono anche degli italiani maniaci, pedofili, ladri, assassini ecc, quindi è meglio tacere, quello che anche a me stupisce come a Aldo, è il fatto che nessuno abbia fatto un commento su quella stronza! Per colpa di oche come quella poi chi subisce una vera violenza, non viene più creduta. Si è fatto tanto per ottenere qualche briciola di giustizia e tanto ancora c'è da fare e poi ecco che arriva una demente...se fosse stata una mia parente le davo tanti di quei calci nel culo che per un pò avrebbe fatto fatica anche a respirare! Se apri le gambe, visto che non siamo più nel mediowevo,prenditi le tue responsabilità e non rompere i maroni agli altri!

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 12.12.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Torino....

La frequento da 20 anni. Proprio visitandola ogni mese, ne ho visto anno dopo anno il decadimento.

Cosa vi aspettate da una città che sta diventando la Detroit d'Europa?

Andate anche solo su Wikipedia a leggervi il degrado dell'altra grande capitale dell'auto

Torino è morta!!

Torino non ha nemmeno i capiclan delle città meridionali a dettare legge nei quartieri, a offrire quel pò di sicurezza che la famiglia Santapaola, o la famiglia Rampulla, assicurano sui LORO territori... (è una provocazione, meglio scriverlo)

Già... con migliaia di Poliziotti, Carabinieri, Vigili, GdF, Militari... Tutti chiusi nelle loro caserme.
Torino è preda di spaccio, stupri, furti, rapine, accoltellamenti, regolamenti di conto a colpi di machete.

Qualche tempo fa, in una faida fra ROM, se non sbaglio uno di loro è stato bruciato vivo!

Queste scene credevo si svolgessero solo nelle favelas sudamericane (guardatevi il film brasiliano "Tropa de Elite", la scena quando infilano un ragazzo in una pila di copertoni e gli danno fuoco!), ed invece un giorno esci per comprare quel poco che lo stipendio ti permette, per moglie e figlio che ti aspetta a casa per Natale con un pacco con il fiocco, e per 50 euro, per un parcheggio, per un'occhiata, per esserti trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato... sei fottuto.

E allora ti chiudi in casa. E Torino peggiora ancora di più.
A Torino, la sera, non c'è un ca.z.z.o da fare, è il deserto rispetto alla Torino di 20 anni fa. E mio suocero mi dice che è "la morte civile" rispetto alla Torino anni 60

Cosa vi aspettate in una città che sta chiudendo i battenti? Triste, malinconica, impaurita, scollata, con pochi soldi?
Solidarietà, accoglienza? Ma anche ordine? Vigilanza? Controllo? Rigore?

No signori, Torino "non è una città per vecchi", Torino segue la scia di Detroit.

Io vivo a 50 km, neanche un'ora di macchina. E Torino e quello che ne verrà fuori quando finiranno gli ammortizzatori sociali, mi fa paura!



Luigi F. Commentatore certificato 12.12.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire non fa una grinza.

Moreno Bettega, trento Commentatore certificato 12.12.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Mettetela così...

Tra cittadini italiani e di origine italiana la fuori siamo 60.000.000 circa, 10.000.000 circa con doppia cittadinanza o cittadinanza italiana...

Spesso anche noi siamo invisi alle popolazioni che ci ospitano, ok? Mi seguite...

Spesso anche contro di noi ci sono stati tentativi di linciaggi, sia in Europa (da ultimo quel ragazzo del nord messo su una sedia a rotelle per sempre e massacrato solo perché italiano)sia nelle americhe...

Vi pare giusto massacrare una etnia per le colpe degli individui?

Se lo facessero a voi, come è stato fatto a tanti italiani in giro per il mondo?

Che direste mentre vi tagliano la gola o vi bruciano?

Lo trovereste profondamente ingiusto, no?

Ecco...

Diego Rossi 12.12.11 09:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italianiiii!!! Svegliamoci... il governo s'aprofitta di noi perchè non siamo un popolo unito non solo da nord a sud ma addirittura da un paesino all'alto facciamoci un esame di coscienza e per una volta stiamo tutti uniti, come dice GRILLO, e una guerra e dobbiamo combatterla...oppure non facciamo nulla perchè ci sta bene cosi?

carlo martis, montpellier Commentatore certificato 12.12.11 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente questo episodio e' la cartina al tornasole di una certa Italia.Questo e' il motivo per cui non voto da tempo,mischiare il mio a quello di questa gentaglia sarebbe svilirlo.
Non ci dobbiamo nascondere che nella nsotra Italia ci sono milioni di esseri del genere,pronti a prendersela con il piu' debole,forti della loro ignoranza e con lo scudo di una vita da sfigati.Gli stessi che scendono nelle piazze per qualche stupita squadra di calcio,sono sempre loro,con i loro sguardi ebeti e la loro ignoranza,capaci di attaccare solo quando sono 10 a 1.Churchill diceva benissimo affermando che il miglior argomento contro la democrazia rappresentativa e' un colloquio di 5 minuti con l'elettore medio.Il grande problema e' che questi tizi fanno piu' figli di altri.Molti di questi teppistelli,c'e' da scommeterci, sono appartenenti alle famiglie "disagiate e numerose".Quelli per cui non verserò mai una centesimo di tasse,perche' e' giusto che muoiano di fame,loro e i loro figli numerosi.Occhi per occhio.

Alessandro 12.12.11 02:02| 
 |
Rispondi al commento

Io sono indignato: possibile che nessuno se la prenda con questa stronzetta sedicenne che si fa sbattere dall'amico e poi per fare la santa dice una balla e per colpa sua va a fuoco un campo nomadi, devono intervenire le forze dell'ordine e quasi ci scappa il morto..

Qui oltre al razzismo nei confronti dei rom vi siete dimenticati di trattare l'altro grande problema! La falsità e il menefreghismo di questa ragazza. Se fosse mia figlia mi vergognerei di me e di lei! Che schifo!

Aldo 12.12.11 00:56| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' assurdo si, che ci sia necessità ancora di pretesti (veri o falsi) per fare quello che va fatto, anzi che andava fatto decenni fa.

Zawardo Z. Commentatore certificato 12.12.11 00:43| 
 |
Rispondi al commento

i rom vengono dall'india .... sono popolazioni nomadi arrivata dall'india 5 secoli addietro attraversando la russia.

Una parte dei rom si è civilizzata e c'è getne tra noi che ha magari un bisnonno rom senza manco saperlo.... c'è una parte di rom che non ha voluto adattarsi ma si è chiusa in uno stile di vita altamente PARASSITARIO!

Io non sono per ammazzare tutti i rom ma sicuramente per vbuttare fuori a calci nel culo dall'italia intanto quelli che non mandano i figli a scuola e poi quelli che non vogliono pagare le tasse!

poi comincerei a pungi in faccia quelli che vivono rubando e saccheggiando tutto quel che trovano....

Ecco alla fine forse si otterebbe lo stesso risultato che hanno ottenuto quei grezzoni di torino senza passare da bestie......


E' stata una guerra di bestie di una razza contro bestie di un'altra razza perfettamente in linea con la legge animale.

libero pensiero perciò pazzo 12.12.11 00:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Semplice IGNORANZA. Solo quello. Per quanto ritengo altamente discutibili i
propositi del popolo ROM in quanto se lavorasse e pagasse le tasse come
tutti gli altri extracomunitari, avrebbe sicuramente più credibilità, in
questo caso non doveva essere coinvolto. Invece si è pensato subito a fare
fiaccolate. Abito a 200 km e il telegiornale, prima della manifestazione
aveva annunciato che le perizie mediche avevano constatato il rapporto
sessuale ma non la violenza, io da casa avevo già qualche dubbio in merito
che poi si è rivelato vero, come mai gli stessi genitori a cui il referto
sarà stato notificato sicuramente molto prima ha pensato subito a fare una
manifestazione??? SOLO BECERA IGNORANZA! Capisco la situazione di
contingenza in cui vive il popolo torinese e, come ho scritto prima, NON
CONDIVIDO PER NIENTE gli stili di vita di tale popolo e soprattutto la
assurda tolleranza delle istituzioni in tal senso, ma in questo caso i ROM
non c'entrano. Ora, grazie a degli ignoranti si possono temere ritorsioni.
E' soprattutto questo che avrebbero dovuto pensare le "aquile" che hanno
compiuto questo gesto, perché sappiamo di che pasta sono fatti!

Luca D., Bergamo Commentatore certificato 11.12.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Italiano o no, è sempre facile prendersela con i poveri soprattutto se sono anche "diversi" soli e pochi.
Maledettamente SOLI.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.12.11 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo tipo di razzismo non mi sfiora nemmeno, leverei quel "Nessuno di noi si è chiesto...".
Non generalizzare e sempre buona cosa, soprattutto nei confronti di chi cerca di essere il più possibile obiettivo e che quasi istintivamente riesce ad annusare l'inghippo da lontano.
E' vero i coglioni a questo mondo sono tanti, i stup! come si dice a Torino con una definizione leggera del concetto di stupido, però tanti non vuol dire tutti.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.12.11 23:01| 
 |
Rispondi al commento

'CI' è bastato poco?

La tua sembra la voce del Padrone..
Il Padrone, mentre ci infligge la solita mazzata,
cerca di sviare l'attenzione, facendo di un fatto di cronaca, di una storia di teppismo, nientemeno che un episodio che CI caratterizza tutti!
Siamo tutti razzisti e teppisti!

Mazziati (con la manovra economica) e poi anche cornuti! Così non gli viene la voglia di protestare, con il senso di colpa che hanno...

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 11.12.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento

ma la polizia dovera, forse era troppo stanca dopo il turno al non cantiere tav a lanciare pietre anche ai giornalisti o a sparare in faccia lacrimogeni e le restanti forze impegnate allo stadio comunale per la partita? praticamente a divendere gli interessi di lor signori

angelo notav 11.12.11 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono stufo di sentire discorsi moralisti,i campi rom vanno bruciati e basta,sono esseri dannosi e inutili in una societa civile e non cambieranno mai.

luigipanozzo 11.12.11 21:27| 
 |
Rispondi al commento

La verità....

forti con i deboli e deboli con i forti!!!

proprio come fanno i CODARDI
siano essi AL GOVERNO che se la prendono con i pensionati salvando le banche...
o come coloro che vanno ad appiccare incendi in un campo ROM...
CODARDI GLI UNI E GLI ALTRI SENZA SE E SENZA MA!!!

DOMENICO DATTILO Commentatore certificato 11.12.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento

X gi.s

Non mischiare le cose.

democratico b., Milazzo Commentatore certificato 11.12.11 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Gli zingari portano soldi alla caritas. Non ce li leveremo mai dal cazzo.

luca calabrese 11.12.11 19:51| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che Torino sia una città in crisi economica forte, a causa del crollo della fiat e relativo indotto.

Improvvisamente migliaia di stipendi sono saltati, e quindi ogni mese milioni di euro non possono più essere spesi, e trascinano nella crisi tutta la città.

E come insegna Londra, la crisi economica, superati certi livelli scade facilmente in rivolta sociale.

Quando l'onda della crisi sarà arrivata con tutta la sua forza, distruggerà moltissimi equilibri, cosa che produrrà un sacco di rabbia.

E questa rabbia ha poche possibili vie per sfogarsi

fabrizio castellana Commentatore certificato 11.12.11 19:46| 
 |
Rispondi al commento

questo è il risultato che si ottiene seminando odio a piene mani e disprezzo per "l'altro", senza nemmeno preoccuparsi di prendere la mira. E' fracile sparare nel mucchio, ci si prende e si fa bella figura con i propri simili. Meditate, gente, meditate....

Stefano Cecchin 11.12.11 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con il commento di Katia C. Chi non vive a Torino non si rende minimamente conto della situazione che ha fatto scaturire questo gesto, sicuramente barbarico, ma portato da una esasperazione arrivata ai livelli massimi. La notizia del presunto falso stupro, è arrivata a pochi giorni da un'altro atto barbarico perpetrato presumibilmente dai rom.
Si sta infatti indagando nei campi rom per la morte di un bambino di 7 anni, falciato insieme al papà e alla mamma, sulle strisce pedonali da un'auto pirata, probabilmente guidata da Rom.
Poco tempo fa, un rom ha ucciso un venditore ambulante del mercato, padre di un bambino piccolo, per futili motivi, un altro ha accoltellato un povero cristo in pullman "perchè gli andava", e così via. Abbiamo avuto omicidi e crimini, tutti in breve tempo l'uno dall'altro e a cielo aperto, e tutti perpetrati da rom e\o rumeni. C'è una situazione che ha poco di idilliaco, e che i torinesi non sopportano più. Da lì ad andare a bruciare loro le baracche ce ne vuole, ma non mi sento di condannare nemmeno l'esasperazione a cui ha portato la vera causa di tutto: una cosiddetta "giustizia" non applicata ai reati in corretta misura. E vale per i Rom, come per gli italiani. Va applicata la legge.
Invece capita che uno (Rom) che falcia, uccidendoli, 4 ragazzini in strada e scappa, si fa i domiciliari in un residence fronte mare,oppure che stragi come quella di Ustica vengano archiviate senza colpevoli.....non dovrebbero succedere cose come questa e nemmeno cose come il rogo appiccato al campo nomadi. Il problema è l'esasperazione. Se continuano a fare le tre scimmiette i pezzi di m. che stanno al governo, non si stupiscano poi se a Equitalia arrivano pacchi bomba.....è solo il risultato di cosa è stato seminato finora. Chi semina vento raccoglie tempesta. E la loro sarà uno Tsunami se continuano così....

Jessica Rapetti 11.12.11 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo abituati a are di tutta l'erba un fascio,ma queste etnie di rom non sono tutte cattive,in mezzo al marcio c'è chi vuole vivere onestamente,ma essendo un popolo con una loro cultura,per loro è diicile integrarsi e vivere come noi italiani: loro amano vivere nelle roulotte,nei campi con le tende,amano girare e vivere dove capita, però non è giusto raggiungere l'apice del razzismo. Già,concordo a pieno con chi ha postato nel blog la notizia,perchè noi italiano mandiamo in fiamme un campo di rom e non ci pieghiamo e umiliamo per manovre sanguisuga che impoveriscono tutti quanti; In poche parole, chi se ne fotte se io sto più bene di te? Chissà,fra non molto faremo la fine di questi popoli,a vagare senza casa e futuro in giro per l'europa, quindi meglio tenerseli buoni,hanno molto da insegnarci in fatto di sopravvivenza.

angelo f., milano Commentatore certificato 11.12.11 19:23| 
 |
Rispondi al commento

ho l'impressione che tanto razzismo serpeggi anche nel nostro movimento.
sento dire da attivisti convinti che la camorra esiste fin dal 1400, che è orgoglioso di non aver mai messo piede a napoli, che nel meridione l'italiano l'abbiamo imparato solo negli anni '50 (ignorando che è stato inventato alla corte di federico II nel duecento) e castronerie simili.
l'antidoto a tanti mali del sud, poi, sarebbe il federalismo, ma guai a parlare di rosmini: il federalismo per tanti attivisti significa mantenere il sud in una federazione, ma con la tariffa (se spendi più di quello che ti do, fai la fame).
insomma abbiamo molto da discutere.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 11.12.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Direi che quanto è successo è discutibile, ma diventa comprensibile vivendo e conoscendo la realtà attuale di una città come Torino. Città che non è quella tutta suoni e luci dipinta nelle agiografie buoniste viste in televisione, ma è ormai una città di realtà lavorative perdute e convivenze sempre più difficili. Torino è ormai la città dello spaccio a cielo aperto, di furti perpetrati in pieno giorno e mai perseguiti e ormai, per rassegnazione,neppure denunciati. Una città di etnie in guerra fra loro per lo spaccio e la prostituzione. Ultimamente gli omicidi e le violenze ad opera di stranieri e fra stranieri, sono una realtà quotidiana con cui i torinesi devono fare i conti. Così come devono fare i conti con i furti nei cantieri e nelle abitazioni ad opera di Rom. A molti di loro in passato sono state offerte in passato delle case popolari, nella speranza di un'integrazione. Case che sono state puntualmente devastate e riaffittate abusivamente ad altri Rom. Accanto alle roulottes, che quasi sempre servono per nascondere e fare sparire la merce rubata, viene sempre creata un'ennesima discarica abusiva, anche davanti ad uffici pubblici con accesso di persone anziane e disabili, cosa per la quale più volte mi sono trovata a richiedere l'intervento della forza pubblica. Condanno come ho detto, la violenza, ma per favore, non continuiamo a difendere persone che sono indifendibili, e di cui l'Italia e la UE dovrebbe finalmente decidersi a regolamentare gli ingressi e gli stazionamenti, invece di continuare a chiudere gli occhi. La paglia accanto al cerino acceso inevitabilmente finisce per prendere fuoco.

KatiaC. 11.12.11 18:53| 
 |
Rispondi al commento

il razzismo esplode forte e non basta le scuse della stampa per il titolo del giornale di ieri...ammetto che non mi stanno simpatici,ma dare fuoco al rischio che morissero bambini mi sembra un kaliyuga in arrivo totale...la violenza non porta mai nulla di buono ,una disobbedienza civile si
italiani sveglia non sono i rom quelli da combattere ma i politici e tecnici che stanno adesso in parlamento

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.12.11 18:22| 
 |
Rispondi al commento

I Rom .....
A me personalmente hanno rubato la Roulotte davanti a casa e rintracciata dopo anni guarda caso in un campo dei loro.
Come se non bastasse ho subito 5 furti in azienda di cui uno con ripreso il Rom con la videocamera e catturato ad un casello dell'autostrada, in un altro mi hanno rubato 1.000 litri di gasolio ed il camion usato poi per fare un furto in una azienda di tubi di rame.
Tutte brave persone e poverini, poverini, lasciarli vivere in quei luridi campi anche se loro non hanno nessuna intenzione di cambiare ....
Buonismo del cazzo. Certo non è incendiando i campi che si risolve il problema, ma non mi si dica poverini. Voglio vedere se uno di questi buonisti pietosi si trovasse svaligiata la casa e devastati i suoi beni cosa penserebbe dei Rom una volta che scoprisse sono loro ad avere fatto stò danno.
Meditate gente prima di parlare.

Peppo del Po 11.12.11 17:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mischiamo le acque,pero basta essere buonisti i Rom culturalmente trovano lecito prevaricare qualsiasi convivenza civile,facendo del furto un normale comportamento.quindi basta con questo buonismo a tutti i costi.
Hanno rotto le palle,provaci tu a vivere a contatto di un campo nomadi,purtroppo io sono obbligato.come dice un comico savonese,e facile fare il bulicio
col culo degli altri.stammi bene .a dimenticavo,tu di pensione prenderai la minima. Vero.

Carl 11.12.11 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora qui bisogna cercare di capire cosa si può
fare per fermare questi che si vogliono fare
giustizia da soli, o altrimenti non se ne esce
Questo gruppo di persone mosse da odio, da razzismo
o da disturbo per avere dei nomadi così vicino hanno
fatto una manifestazione,dopo aver saputo dello stupro alla ragazza.Fino a qui ci può anche stare,ma che poi alcuni di loro vadano ad incendiare le baracche dei rom senza aspettare di sapere con certezza come erano andati i fatti rischiando di fare una strage di chi niente centrava.QUESTO è TROPPO.
ALLORA -- PER PUNIRE QUESTE PERSONE DOVREMMO USARE
IL LORO METRO DI GIUDIZIO DELLA GIUSTIZIA.
GLI STESSI LI MANDIAMO AD INCENDIARE LA CASA DELLA RAGAZZA CHE HA MENTITO,POI DOVRANNO INCENDIARSI DA SOLI LA LORO CASA. -- QUESTA è LA RISPOSTA ALLA LORO GIUSTIZIA. OCCHIO X OCCHIO DENTE X DENTE
GI. S.

gi s. Commentatore certificato 11.12.11 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo i fatti di torino... vomito razzista !
ed ora visto che i rom non c'entravano niente - che cosa faranno ? una colletta per risarcirli ?
Stupide larve decerebrate !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 11.12.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere perché si usa sempre, a proposito dei Rom soprattutto, la parola "integrazione". Perché ci riesce così difficile, a noi supercittadini, che qualcuno non voglia vivere come noi, con i nostri modelli abitativi e sociali. Ci sono ancora popoli nomadi al mondo - ancora per poco -: perché tutto quello che non si omologa diventa immediatamente "non integrato"? Perchè ci lamentiamo di pagare le tasse per quattro Rom in una baraccopoli e poi si sta zitti mentre la nostra classe politica si compra ben più che un attico, con le nostre tasse? Insomma, qualcuno diffonda la notizia che i parlamentari vanno in giro a stuprare le vecchiette, se questo serve a scatenare un movimento collettivo!

Federica Maltese 11.12.11 17:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condanno completamente l'azione che pochi razzisti repressi hanno compiuto ai danni del campo rom. E' anche vero che questi finti nomadi (giacchè una volta stabiliti presso una baraccopoli ci restano per generazioni) sono un problema ed un costo per ogni cittadino italiano. Perchè mai continuiamo a pagargli (a mezzo tasse ovviamente) corrente elettrica, gas, acqua, spazzatura e pure alcune volte le baracche o addirittura gli appartamenti dove vivono??? perchè se io vado in vacanza il campeggio me lo devo pagare, e loro, che in vacanza ci stanno per una vita intera, ce l'hanno gratis?? ed ancora, facciamo un po' più di controlli, come è possibile che loro girino con macchinoni senza fine ed io (povero dipendente statale tassato e ritassato e tassato ancora) ho una macchinetta scassata che non riesco a cambiare? A me il dubbio rimane...facciamo proprio tutto quello che dovremmo?

Francesco L. 11.12.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E se fossero stati colpevoli, allora? Sarebbe stato giusto dare a fuoco le baracche di tutto il campo?
Forse che quando un italiano stupra un'italiana la gente va a dar fuoco alla casa della sua famiglia o dei suoi cugini o addirittura dei suoi vicini?
Qui non c'entra niente la colpevolezza o meno, questo è razzismo allo stato puro. Senza togliere niente al ripudio della violenza sessuale, che qui non c'è stata ma questo è ininfluente.

Luigi 11.12.11 16:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Domanda provocatoria: vi siete mai chiesti come fanno i Rom, che apparentemente vivono di elemosina, a permettersi Mercedes ultimo modello, rolex, oro in tutte le sue forme e dimensioni??
No perchè se fare l'elemosina rende così tanto allora anche io abbandono gli studi e mi metto agli angoli delle strade.. siete davvero così convinti che siano proprio così innocenti e tutta brava gente?
P.s. detto questo, condanno la barbarie degli incendi, che non fa altro che aumentare l'odio razzista, però veramente mi piacerebbe che anche questo popolo sapesse integrarsi, non vivere come fanno ormai da sempre nelle baraccopoli!

Avvelenato 11.12.11 16:17| 
 |
Rispondi al commento

L'incendio al campo rom di Torino è sicuramente un atto da condannare duramente,ma in egual misura mi indigna il fatto che nel nostro Paese ancora oggi è permesso nella totale indifferenza delle Istituzioni a delle povere persone vivere in delle condizioni disumane.

matteo spampanato 11.12.11 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ho scritto alla redazione de: LA STAMPA:

La libertà d'informazione non va limitata in alcun caso, ma un'articolo come quello di Massimo Peggio, (Mette in fuga i due rom che violentano la sorella) in cui viengno anche indirettamente citati i Rom su di un fatto di atroce cronaca, il più orrendo dei delitti, per gettare discredito, mi sembra una sorta di invito al linciaggio, ad azioni di violenza razziale nell'immaginario collettivo.

Chi scrive sui giornali, dovrebbe avere un rigore morale e di coscirenza nel cercare onestamente la notizia, per esporla il più obiettivamente possibile...
Il sig. Peggio si vergogni!!!

Questo mio scritto nn è apparso tra le lettere al giornale...

Oggi però il giornale chiede scusa..
http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/433907/

stefano 11.12.11 16:01| 
 |
Rispondi al commento

ho segnalato anch'io questa notizia non appena l'ho letta e sapete cosa ho raccolto nei sottocommenti? solo la solita vecchia e trita polemica zingari sì zingari no, sono bravi, sono cattivi, sono così così, e nessuno che ha colto la contraddizione che invece salta all'occhio subito, che è quella di un popolo che si indigna a comando seguendo i più bassi istinti razzisti, pronto a dar fuoco a 4 poveracci, ma non alza un dito per difendere la propria vita e quella dei suoi figli da 4 burocrati che si arrogano il diritto di decidere per loro, che in nome dei loro sporchi interessi fanno strame di intere classi sociali, senza farsi nessuno scrupolo di gettarle nella disperazione.

liliana g., roma Commentatore certificato 11.12.11 15:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La stessa mentalità dei vili, purtroppo: "Duri con i deboli e mosci con i potenti"

Insomma come un Monti qualsiasi, cioè un esperto... italiano ! :-)

Buona domenica di avvento a tutti e in particolare a coloro che per 17 anni hanno creduto a babbo natale!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.12.11 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Italiani un popolo di vecchi, codardi ed ignoranti....!!!!

Steffen Goldberg 11.12.11 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Perché la gente, invece di prendersela con i ROM per una faccenda privata, non se la prende con i politici per delle faccende pubbliche? Strano paese, l'Italia...

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 11.12.11 14:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori