Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I Miserabili


perioftalmo.jpg

Una domenica mattina, anni fa, in un'isola dell'Oceano Indiano, ho lasciato i miei amici e mi sono incamminato lungo la costa. Ho superato delle grandi palme che si allungavano sulla spiaggia per seguire delle voci. Allegre. Venivano da un piccolo villaggio. Gli abitanti erano vestiti quasi di nulla. Qualche camicetta, dei pantaloncini, dei cappelli di paglia. Cantavano, qualcuno rideva esibendo denti bianchissimi. Le case erano capanne, piccole, ma confortevoli. C'era un rivo di acqua trasparente con pesci e perioftalmi, i pesci che camminano, che ho visto solo lì. Mi guardavano indifferenti, sia loro che gli indigeni. Avranno pensato che fossi un miserabile, loro avevano tutto e io dovevo guadagnarmi ogni cosa con la schiavitù del lavoro. Un ragazzo mi si è avvicinato e mi ha offerto una noce di cocco. E allora mi sono sentito povero come mai prima. Non è stata una bella sensazione. Che cosa stavo facendo della mia vita?
La paura di diventare indigenti è oggi palpabile, nell'aria. Le persone sono terrorizzate dall'idea di perdere il lavoro e quello, poco o tanto, che hanno accumulato. La miseria come riporta il vocabolario è "capace di pregiudicare seriamente la dignità morale e sociale di un individuo", ma miserabile vuol dire soprattutto "sentirsi miserabile". Nessuno può farti sentire miserabile senza il tuo permesso. La civiltà dei consumi ha creato il nuovo miserabile, colui che non può accedere ai consumi. Più consumi, meno sei miserabile, più sei invidiato. Qualcuno la chiama evoluzione, altri progresso. Il PIL guida le decisioni dei governi, non la ricerca della felicità. La rinuncia a un bene inutile è un atto rivoluzionario. Se le masse ne prendessero coscienza, il mondo cambierebbe senza un solo colpo di fucile.
Negli anni 50 i nostri fiumi erano chiari e pescosi, l'aria decente,i prati circondavano le città. Si viveva con poco, con semplicità, si andava in vacanza dai parenti in treno, magari in terza classe con le panchine di legno, ma il treno era puntuale, pulito e i passeggeri cortesi. La crisi può diventare un ritorno al passato, un momento di ripensamento delle nostre priorità e dei nostri bisogni. Una decostruzione e ricostruzione di un mondo nuovo dove nessuno possa sentirsi miserabile. Se per Napoleone la rivoluzione era un'opinione appoggiata dalle baionette, oggi la rivoluzione è un'opinione appoggiata sulla spesa. C'è qualcuno che può prestarmi 20 euro? Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Siamo-in-guerra

Silenzio si ruba, di Marco Travaglio.
Un anno di illegalità permanente
Acquista oggi libro e DVD


lasettimanabanner.jpg

18 Dic 2011, 14:30 | Scrivi | Commenti (1013) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

boh, chissà. mi viene da chiedermi come sarebbe stata la vita di mia figlia, nata con spina bifida, su un'isola dell'oceano indiano oppure nell'italia anni cinquanta. in realtà lo so da me, sarebbe morta piccolissima, perchè non ci sarebbe stato un neurochirurgo a chiudere la lesione della spina dorsale, non avrebbe avuto cateteri monouso per evitare le infezioni urinarie che le avrebbero distrutto i reni. ora la guardo, bella, gioiosa, intelligente, che un po' gioca con il nintendo ed un po' fa i compiti delle vacanze, e penso che son felice di averla qui con me. negli anni cinquanta nel mio paesino c'erano i pesci nel fiume e meno stress, ma c'erano anche i morti di tubercolosi e la fame. ogni medaglia ha il suo rovescio, a voler ben guardare.

francesca 27.12.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Buon natale a tutti.

francesco a. Commentatore certificato 25.12.11 20:49| 
 |
Rispondi al commento

E' NATALE.

E' Natale bella gente,sta male solo chi non c'ha niente.

E' Natale,gioioso evento,nun ve fate pijà spavento.

E' Natale cari cittadini,semo solo un po' cretini.

E' Natale si pensa ai "Doni",semo tutti un po' più boni.

E' Natale gente gaia,gira solo 'na mannaia.

E' Natale siate spensierati,semo tutti "squatrinati".

E' Natale,mandate un saluto bello giotto,a quelli che seduti ar Parlamento ce preparano er "biscotto".

E' Natale siate sobri e oculati,tanto semo belli che fregati.

E' Natale st'anno nun se fa cuccagna,tanto c'è er politico co' l'amici sua che magna.

E' Natale caro mio Gesù,perchè nun chiami quarcheduno del li politici lassù?

E' Natale,o divino Padreteno,mannace giù 'no straccio de Governo.

E' Natale beata mia Madonna,nun se potrebbe avecce pure 'n Papa Donna?

E' Natale e c'avete pure ragione,ma pe' quelli de 'nantra religione?

E' Natale,nun fa gnente,auguri a tutta la "brava gente".

E' Natale vojo sognà,e pensà che tutto po' cambià!

Auguri bella gente,nun aspettamo,se no nun cambia gnente.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.12.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Thoughtless

Pietro T. Commentatore certificato 21.12.11 22:23| 
 |
Rispondi al commento

welcometo: http://www.netetrader.com
The website wholesale for many kinds of fashion shoes, like the nike,jordan,prada,****, also including the jeans,shirts,bags,hat and the decorations. All the products are free shippin, and the the price is competitive, and also can accept the paypal payment.,after the payment, can ship within short time.
free shippingcompetitive priceany size availableaccept the paypal
===== http://www.netetrader.com =====


jordan shoes $32nike sho $32Christan Audigier bikini $23
Ed Hardy Bikini $23Smful short_t-shirt_woman $15ed hardy short_tank_woman $16Sandal $32christian loubo utin $80
Sunglass $15
COACH_Necklace $27handbag $33AF tank woman
$17puma slipper woman $30

===== http://www.netetrader.com =====

===== http://www.netetrader.com =====

===== http://www.netetrader.com =====

===== http://www.netetrader.com =====

xiao laooll, dsfksd Commentatore certificato 21.12.11 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Serpico permetterà alla Guardia di Finanza e agli ispettori dell’Agenzia delle Entrate di avere sott’occhio tutta la storia contributiva di ogni italiano dotato di partita iva o codice fiscale. Un database di 40 milioni di nominativi che permetterà di verificare in tempo reale le posizioni corrette o difettose rispetto al fisco degli italiani.

Patrimonio, entità delle spese effettuate, redditi dichiarati, detrazioni, contributi previdenziali versati. Un profilo completo e aggiornato di ogni contribuente frutto di una connessione dei sistemi informatici di tutte le PA, le pubbliche amministrazioni. Con Serpico lo stato ha previsto di recuperare nel solo 2011 qualcosa come 20 miliardi di euro non correttamente versati.http://www.youtube.com /watch?v=W2UCMTZBXWI&feature=related

gagliardo giuseppe 20.12.11 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Credo che si possa vivere benissimo senza 5 telefonini, 3 computers, 8 televisori e 40 auto, ma Grillo quoque tu?
Cioè, certo che è facile desiderare la "spensieratezza" che c'è su "un'isola dell'oceano" dove il clima è sempre mite e dove si gode davvero la vita.
Vorrei che Grillo, però, si fosse trovato in Sicilia o in Calabria nei "fantomatici" anni 50 che tanto sbandiera e a cui vorrebbe tornare.
Avrebbe visto gente che moriva di fame e che moriva lottando per la terra che era di proprietà dei vari "baroni" e nella quale i contadini non erano altro che schiavi!
È facile parlare colla pancia piena.
Oltre che il "mito del buon selvaggio" questo post mi fa venire in mente la canzone "contessa":

"Voi gente per bene che pace cercate
la pace per far quello che voi volete
ma se questo è il prezzo vogliamo la guerra
vogliamo vedervi finir sotto terra
ma se questo è il prezzo l'abbiamo pagato
nessuno più al mondo deve essere sfruttato.

Cheyenne in-Faust (cheyco), Reggio Calabria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.12.11 19:39| 
 |
Rispondi al commento

DA OGGI.IT

C’E’ ANCHE RENATO POZZETTO – Le foto, scattate da un ospite, ritraggono il fondatore del San Raffaele nei momenti di relax nella piscina affacciata sull’Oceano Atlantico, mentre gioca a carte con gli amici e a pranzo con altri ospiti, tra i quali il comico Renato Pozzetto (in passato socio della compagnia aerea che gestiva gli elicottero del Pronto soccorso dell’ospedale milanese). Per recarsi nella fazenda brasiliana insieme agli amici, il prete oggi sotto accusa per il buco finanziario del San Raffaele aveva fatto acquistare un jet Challenger da 20 milioni di euro.

IN ELICOTTERO – Don Verzé e i suoi amici spesso arrivavano alla fazenda in elicottero, per evitare le cinque ore in Suv nero cilindrata 3 mila da Salvador de Bahia a Conde. Lì trovavano due piscine (in un’altra fazenda, invece, campi da tennis, pony, gabbie con scimmie). Gli ospiti in Brasile stavano in bungalow. Alle 8 della domenica mattina don Verzé celebrava messa. Prima di mangiare, a tavola, segno della croce per tutti.

ORA VI RENDETE CONTO COME IL VATICANO SCEGLIE LE SUE ALTE GERARCHIE. IL VATICANO E' UNA FOTOGRAFIA DELLA POLITICA. STESSI COSTUMI, STESSO SPERPERO DEL DENARO DEI CREDENTI E DEI CITTADINI CHE PAGANO L'8 PER MILLE. LORO SONO GLI INTERPRETI DELLA PAROLA DI DIO PER CHI CI CREDE E SONO COLORO CHE VI POSSONO MANDARE IN PARAISO O ALL'INFERNO SE NON VI ASSOLVONO DEI VOSTRI PECCATI. Non è che molti di noi sono stati plagiati fin da bambini a credere per non essere liberi di pensare da grandi ? Il plagio perpetrato fin dall'infanzia è subdolo perché è difficile da rimuovere e ci rende inconsapevolmente schiavi e deboli.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 20.12.11 18:17| 
 |
Rispondi al commento


E' chiaro che bisogna tornare alla terra alla campagna, bisogna salvare assolutamente quello che ne resta. In nome del dio denaro stanno cementificando tutto senza rendersi conto che stanno buttando via il denaro. Nella mia piccola città c'è una marea di case e appartamenti sfitti o che non si riescono a vendere. Eppure continuano a costruire senza pensare di utilizzare al meglio i capannoni vuoti. Non oso pensare cosa succede nelle grandi città. La pianura padana diventerà un'enorme citta bello vero? Per fortuna non ci sarò per vedere questo scempio. La cosa peggiore è che nessuno ci fa caso a questo nonostante si trovino sempre più circondati da cemento. Io mi sto incazzando da morire perchè ho scelto di vivere in periferia per vedere ancora un po di verde e gli splendidi tramonti della mia terra, ma riesco a vedere sempre meno. Non si può andare avanti a distruggere l'ambiente in questo modo, ma non c'è nessuno di quei signori che comandano che abbiano figli nipoti o pronipoti a cui pensare? Che c...o di mondo gli lasciamo

gianni venir 20.12.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro Grande Fratello si chiamera' SeRpiCo, un megacomputer che analizzera' 40 milioni di conti correnti in Italia, 22.000 al secondo, per entrare a casa nostra... perche' il conto in banca e' casa nostra! Analizzera' tutte le dichiarazioni dei redditi di coloro che hanno dichiarato meno di 20.000 euro! quindi adesso siamo tutti noi poveracci sotto accertamento fiscale. Io non ho nulla da nascondere ma... sta cosa mi fa girare le palle!! Peggio della Securitate di Ceaucescu! Ma voi pensate che da un mese all'altro mettono su un supersistema che controlla sta mole di dati?? esisteva gia'... nascosto ma esisteva gia'! con quali soldi e' stato finanziato??? ITALIANIII!!!!

Nicola Buscemi 20.12.11 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Molto molto bello questo post Beppe.

Mi fai sempre emozionare.

Secondo me vai al nocciolo della questione come sempre. Ma in questo post ti sei superato.

La civilta' dei consumi ha creato dei blocchi mentali, delle paure. Ma sai che sono quasi contento ci sia questa crisi in fondo? E ti dico....non mi sta facendo bene: a lavoro è un delirio in questo periodo. Ma se cio' servisse veramente per ricostruire una certa semplicita'?

A catena si risolverebbero molte cose: la cultura, gli stimoli, le coppie, il lavoro, la felicita'.....è tutto collegato.

Il pianeta è stressato sotto tutti i punti di vista e (vedo) ha paura....in tanti hanno paura solo di pensare a cio' che hai scritto qui oggi per esempio (io se oso predicarlo mi chiamano comunista...ma perche'?????!!! )

Saro' unidealista piu' che altro e penso che spesso la felicita' venga messa da parte per una maggior sicurezza. Sbagliando.

Cio' che ci serve è mangiare, certo anche svagarsi ma....."catene" tipo il mutuo, i prestiti per l'acquisto di superficialita' tipiche di questo ammorbamento.....sono invenzioni del sistema del debito. Dobbiamo slacciarci da cio' che ci spaventa per comprendere che tutto sommato "tocchiamo terra" lo stesso....che siamo salvi che era tutto un grande film....

Io non mi arrendo. Anzi la realta' mi sta dando ragione col tempo e ne sono felice.

E' bello svegliarsi.....c'e' cosi' un bel sole di fronte a questo mare..... ^___^

RICCARDO G. Commentatore certificato 20.12.11 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....Un sogno!
http://pinoz6700.blogspot.com/2011/12/un-sogno.html#links

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 20.12.11 07:30| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, vorrei sapere cosa pensi della Modern Money Theory..Grazie in anticipo..

alle macc Commentatore certificato 20.12.11 00:53| 
 |
Rispondi al commento

A chi sa andare oltre le apparenze immediate, risulta chiaro che il mondo è come un fiume: un flusso perenne e inarrestabile. La forma dell’essere è il divenire, poiché ogni cosa è soggetta al tempo e alla trasformazione e, anche ciò che sembra stativo e fermo, in realtà, è dinamico e in movimento.Tutto scorre..
“Non è possibile discendere due volte nello stesso fiume, né toccare due volte una sostanza mortale nello stesso stato; per la velocità del movimento, tutto si disperde e si ricompone di nuovo, tutto viene e va”. Tutto diviene, nulla permane, è permanente solo il divenire delle cose.L’ Arché a partire dal quale tutto si forma è il fuoco. Ogni cosa proviene dal fuoco e tornerà al fuoco: il fuoco, condensandosi diventa acqua e poi, condensandosi ancora, diventerà terra...

luisa d., varese Commentatore certificato 19.12.11 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo dato valore a cose senza senso.
Di te misurano quello che possiedi e fanno a gara per togliertelo.
Siamo destinati all'estinzione.

G.Ramaccini 19.12.11 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci vogliono trasformare in polli d'allevamento dove noi non contiamo nulla

oltre 500 progetti brevettati sono stati nascosti. guardate il video sotto


http://raggioindaco.wordpress.com/2011/12/19/luminari-dellenergia-libera-un-video-degli-aishah/

aurelio 19.12.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema economico sta implodendo perché è uguale per tutti e quindi sensibile agli stessi problemi. La globalizzazione delle aspirazioni consumistiche delle persone, dei modi di lavorare, di fare commercio, delle modalità d'accesso al credito, prodotti finanziari e considerare il valore dei beni ci hanno resi vulnerabili al pari di certe piantagioni di semi identici vulnerabili di fronte ad uno stesso virus. Siamo tutti in crisi contemporaneamente perché, a differenza del passato, c'è un solo modello economico globale.

Peter Amico 19.12.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento

La senzazione di essere un miserabile la provo tutti i giorni da quando iniziai a lavorare per essere preciso, ma ho capito il significato in un luogo che da moltissimo temnpo volevo vedere ma non per la sadicità con cui la guardano i comuni mortali dicendo che ha loro una situazione del genere non capiterà mai ma con uno sguardo di speranza nei loro confronti. sono andato via e volevo piangere ma non per loro perche sapevo che la felicità tanto ricercata è propio nei luoghi e nelle persone che di solito si disprezza perche si chiamano poveri. Townschip Africa del sud

"Stefano Ventura", Recanati Commentatore certificato 19.12.11 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Sempre su Edison ho trovato anche questo:

"Ho chiesto il passaggio da Enel Gas a Edison gas in Luglio 2009,mi è arrivata la conferma di avvenuto passaggio, tramite sms sul telefonino il 1^ Ottobre del 2009,ma a Dicembre è arrivata la bolletta di Enel gas per il periodo Ottobre-Novembre,ho chiesto spiegazioni ad entrambi i gestori ,con una decina di telefonate,ma uno diceva che era in torto l’altro,intanto mi arrivavano le bollette da pagare lo stesso periodo da entrambi (e una diffida da parte di enel gas di staccare la fornitura entro 10 giorni se non avessi pagato la bolletta)Mi sono rivolto all’avvocato dei consumatori e arrivati a Marzo mi sono trovato con Enel Gas che mi deve rimborsare circa 1000 euro di bollette.Mi chiedo quando arriveranno e se è normale una cosa del genere!!!"

ANTONIO marzo 24, 2010 alle 10:49

http://www.sostariffe.it/news/problemi-edison-energia-risolviamoli/comment-page-1/

Succedono ancora ste cose quest'anno 2011?

O questo tipo di situazioni Edison le ha risolte?

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Una mia amica poco pratica di internet e che sta per firmare, per risparmiare, un contratto con Edison (solo luce)mi ha chiesto di informarmi sul blog se Edison sia affidabile.

Ho fatto una ricerca e ho trovato quanto segue:

"Spett.le Ditta,
Il sottoscritto Dott Antonio ****, in qualità di figlio della sig.ra **** Rosaria,affetta da demenza multinfartuale e sindrome depressiva involutiva, abitante a Taranto in via ****,219 comunica di voler DISDIRE il contratto stipulato in mia assenza presso il suo domicilio da una domestica bulgara momentaneamente presente in casa dedicata all’assistenza della sig.ra **** Rosaria il giorno mercoledi’ 13 Gennaio (P IVA CLIENTE *****) intestato a **** Giuseppe (mio padre deceduto 5 anni fa), contratto firmato dalla domestica, firma priva di alcuna rappresentatività non dalla padrona di casa inabile a questo.

Sorvolo sulle modalità per ottenere tale firma da parte degli addetti Edison che hanno approfittato della scarsissima conoscenza della lingua italiana della signora bulgara inesperta delle abitudini commerciali della concorrenza attuate dai vari addetti ai lavori pagati a provvigioni e quindi sul numero dei contratti.

Spero in una benevola risoluzione della questione e resto in attesa di una sicura e sollecita risposta affermativa così da evitare fastidiosi contenziosi sia legali che con l’associazione consumatori circa il sistema di ottenere il consenso dalla povera signora bulgara.

Saluti

Per comunicazioni
Dr Antonio **** cell ********

Questa lettera è su internet (trovata con Google)con i dati personali reali che ho sostituito con asterischi per rispetto qui della Privacy delle persone interessate.

Qualcuno sa darmi altre notizie sull'affidabilita di Edison?

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

chissà forse fra qualche decennio torneremo come i nostri nonni. Dovememmo andare nei campi a coltivar patate e radicchi o nei pascoli con le capre e le mucche per poter SOPRAVVIVERE! Ma vinceranno e sopravviveranno chi avrà ereditato la terra e saprà coltivarla! certo non gli abitanti delle città!
i poveri diverranno ricchi, poichè già plasmati ed abituati al sacrificio. Invece i ricchi diverranno poveri e a mendicare un tozzo di pane!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 19.12.11 18:24| 
 |
Rispondi al commento

.Egitto, calci alla manifestante inerme
gira il mondo il filmato che accusa l'esercito.

VIDEO. Il pestaggio di una ragazza al Cairo. I soldati sono intervenuti brutalmente per soffocare le proteste contro la giunta militare che governa il paese dopo la cacciata di Mubarak".

Tho...ma gli Amerikani...i famosi ESPORTATORI DI DEMOCRAZIA, SONO COSI' DISTRATTI SULLA CARNEFICINA CHE I MILITARI STANNO FACENDO IN EGITTO??

PERCHE' LI' NON INTERVENGONO???.."NO PETROLIO NO PARTY?"

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 18:12| 
 |
Rispondi al commento

che dire? 45 anni fa incontrai su un treno
un ragazzo americano dai cappelli lunghi
"un hippy?" che ne sapevo di questo strano
individuo fuori dal comune. lui mi disse
che era venuto in italia perchè era stanco
della società consumistica americana. noi
arriviamo sempre dopo ma arriviamo. sono
talmente disgustato del genere umano che
se avessi la possibiltà di schiacciare quel
bottone per una deflagrazione nucleare da
cancellare il genere umano dalla terra vi
giuro lo farei.

cesare plebani, bergamo Commentatore certificato 19.12.11 18:10| 
 |
Rispondi al commento

VENETO CITY : LA SCOMMESSA IMMOBILIARE.

Destinata a danneggiare la società civile . Nei prezzi degli immobili, iper-gonfiati, tolti i costi vivi, il resto è fuffa. Una scommessa di ricavo, privo oggi, di poter centrare l’obiettivo e i cui effetti verranno spalmati tra i cittadini, perché la loro azione è simile a quella dei derivati. La mancanza di liquidità, la depressione in atto, l’immenso patrimonio disponibile che non trova acquirenti, fanno si che la bolla immobiliare sia destinata ad implodere, trasformandosi in un ceppo alle caviglie, con conseguenze deleterie, per i territori che vogliono ospitare tali monumenti di finanza creativa ; che fanno sparire nel contempo aree agricole e paesaggi incontaminati. Donando ai comuni rivieraschi smog, difficoltà agli spostamenti, rischio idraulico e tutta una serie di negatività ampiamente conosciute. Parliamo di Veneto City, ma il ragionamento non cambia per tutte le amenità previste nel veneziano : Tessera City ecc.

In quegli anni, vi è stata una diffusione delle carte di credito e bancomat, che hanno introdotto un’altra forma valutaria: quella virtuale, costituita di addebiti e accrediti tra conti correnti. La velocità con cui spendiamo i nostri soldi nei nostri passaggi economici nulla ha a che vedere con la velocità con cui il sistema finanziario scambia e passa di mano il denaro virtuale, costituendo nel tempo un moltiplicatore di valore VIRTUALE che non trova riscontro con il denaro in BANCONOTE.
La differenza tra valore virtuale e valore reale espresso in banconote è quel buco che dal 2008 il mondo sta cercando di chiudere, scambiandosi il debito. Ma quel buco non si è colmato affatto, perché il sistema intero è ingolfato e lo è perché il sistema NON PRODUCE NULLA!! Utilizza la ricchezza dei cittadini per farla girare velocemente: più è veloce più guadagna. Ma quando qualcuno, all’interno del sistema, comincia a chiedere liquidità vera ecco che nascono i problemi: la mancanza di liquidità

Orlando Masiero 19.12.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento


Il sistema che permette di "gonfiare" i valori è costituito principalmente da derivati, futures, opzioni ecc., che sono la peste bubbonica per il modo con cui sono stati spregiudicatamente usati dall’intero sistema finanziario in questo ultimo decennio. Per chiudere il buco ci vuole denaro vero, quello prodotto da chi lavora.
Quelli che stanno nel circuito finanziario cosa fanno? Comprano e vendono soldi non loro, fanno gli intermediari e tutto funzionerebbe a meraviglia se fossero remunerati per il loro lavoro. Peccato che per ottenere autonomia finanziaria il sistema ricorra al debito, sia con emissione di obbligazioni che con stampa di moneta.
La moneta può essere stampata solo a determinate condizioni, per cui la massa di emissioni di titoli di debito è spropositatamente aumentata. Nel frattempo, l’uso della scommessa con i derivati ecc è diventato sempre più frequente, innalzando la leva del rischio a livello planetario. Per ogni unità scommessa vi è un elevato moltiplicatore di guadagno o di perdita differito nel tempo, a seconda del verificarsi o meno della condizione stabilita.

Ma se io riesco a manovrare nel tempo le condizioni che mi servono per vincere, alla fine incasserò. Per incassare qualcuno deve perdere però ………. Forse dirà qualcosa a qualcuno quei famosi 35 miliardi di derivati di cui nessuno parla più e che sono la spina nel fianco di molti grandi Comuni, Regioni, Province ed Enti locali. Forse dirà di più a molti imprenditori che, incautamente e inconsapevolmente, hanno sottoscritto dei contratti credendo di guadagnare ed abbassare il costo del denaro prestato dalle banche.

Orlando Masiero 19.12.11 17:35| 
 |
Rispondi al commento


Chi produce denaro vero e chi veicola valuta virtuale?. Il buco andrà sanato, e per evitare le rapine stile Argentina si spilla denaro goccia a goccia Ma perché dobbiamo pagare con soldi veri i buchi prodotti dal sistema speculativo.
E’ ingiusto chiedere al cittadino, di qualunque nazionalità, di tappare le falle che non ha prodotto.
Con i loro mezzi stanno agglomerando e distruggendo la nostra ricchezza privata pezzo a pezzo, facciamo che non chiudano le imprese per mantener vivi che le hanno rovinate. La nostra ricchezza è il lavoro, la produzione, ce ne siamo fatti scappare una bella fetta che non tornerà più, vogliamo per il nostro futuro e per quello dei nostri figli una vita da miserabili???

E’ NECESSARIO SMETTERE DI CEMENTIFICARE IL DENARO, CHE DEVE ESSERE UTILIZZATO NELL’ECONOMIA DELLA PRODUZIONE. O il paese non si salva. E’ vero quello che dice l’ex Ministro dell’Economia che seguirà una nuova manovra. Perché gli scommettitori sono alacremente al lavoro contro l’Italia. Necessita congelare ogni investimento in immobili (fatto salvo le azioni di recupero volte all’utilizzo), eliminare dal mercato derivati,cdo,cds, bloccare le vendite obbligazionarie e azionarie allo scoperto, rientrare da un GIGA-debito pubblico Altrimenti l’Italia conoscerà le conseguenze del DEFAULT e i giovani il lavoro precario o la disoccupazione.

Orlando Masiero 19.12.11 17:34| 
 |
Rispondi al commento

MA TELETHON COME LI SPENDE TUTTI I SOLDI CHE RICEVE PER LA RICERCA?

Mi sono preso la briga di vedere il "Bilancio" sull'impiego DEI SOLDI che telethon ha ricevuto nel biennio 2010-2011.

Si tratta di BEN 43.(MILIONI)871(MILA).054 EURO.

Sempre dal sito ufficiale di Telethon:

Impieghi
impieghi istituzionali 33.463.110

fondi per progetti 30.049.823

altri istituzionali 3.413.287

oneri raccolta 7.138.006

oneri supporto generale 2.624.778

Totale impieghi 43.225.894

Risultato gestionale fondi disponibili 645.160

A me questo bilancio sembra ASSOMIGLIARE MOLTO al bilancio che pubblica il Vaticano sull'uso del 8x1000.

MOLTO GENERICO.

Io vorrei vedere e sapere invece COME TUTTI QUEI SOLDI VENGONO IMPIEGATI NELLO SPECIFICO, A QUALI ENTI VENGONO DESTINATI, IN CHE MISURA, CON QUALI CRITERI VENGONO SCELTI I BENEFICIARI ECC.

E chiedere troppo a Telethon??

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bell'articolo, mi ci ritrovo molto. Ultimamente mi sono interessato molto alle proposte del Movimento 5 stelle e, TAV a parte, le condivido quasi tutte. Soprattutto concordo sul fatto che noi dobbiamo fare un passo indietro e cambiare i nostri stili di vita. Ultimamente ho riscoperto le cose semplici e devo dire che sono piu' felice e sereno.

Emilio 19.12.11 16:35| 
 |
Rispondi al commento

DA AFFARI ITALIANI .IT
Su Facebook ha preso piede il dibattito tra i cittadini di Bologna così come tra le “segrete stanze” del Comune la voce trova conferme se non certezze. Il Sindaco, dopo i tentativi di “compromessi” con pezzi dell’opposizione, ha confermato che Lombardelli non si dimetterà in alcun modo e ha chiuso le comunicazioni. Ma il caso resterebbe più unico che raro. Uno dei Comuni più grandi e prestigiosi d’Italia, farebbe svolgere i compiti amministrativi e di alta rappresentanza del Capo di Gabinetto ad una persona che ha solo la terza media!

Ora, per evitare qualsiasi equivoco, il Sindaco Merola faccia chiarezza sul suo Capo di Gabinetto. Resterebbe sempre in piedi il problema dell’assenza della Laurea, per il contratto D da 68700 euro, e data la scelta di alcune consigliere di rivolgersi alla Corte di Conti, l’eventuale condanna. La classe politica in un momento così difficile per il Paese dimostra ancora una volta di essere “Casta” evitando la chiarezza. Sarebbe invece un atto dovuto qualsiasi sforzo nella direzione della trasparenza e della meritocrazia.


Notizie correlate
Capo di Gabinetto senza titoli, nuovo scandalo a BolognaScandalo a Bologna, Lombardelli "dottore in Incoscienze politiche"Ecco le prove e le direttive che lo dimostranoDirigente sull'orlo delle dimissioni. Il sindaco ammette: "E' senza laurea"Concorsi truccati, il caso svelato da Affaritaliani3 mi piace, 1 non mi piace Tags: bolognacapo di gabinettoterza medialombardelli

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 19.12.11 16:16| 
 |
Rispondi al commento

@ MANDI
consiglio per consiglio : procurati un bel cacciavite e stringi bene i tuoi bulloni cerebrali
LI TROVO MOLTO MOLTO LENTI
*******B U O N E F E S T E********

emily p., alessandria Commentatore certificato 19.12.11 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alle ratte merdose legaiole che infestano di merda asfissiante il forum:

ma possibile che non vi rendiate conto di essere marci???? Ho vissuto per anni in citta estere come berlino e parigi, citta MULTIETNICHE dove tutte le varie etnie convivono nel migliore dei modi, senza soprattutto essere viste come dei clandestini o guardarsi e incolparsi di essere l'una razza superiore all'altra!!
La colpa non e di questa gente che viene qui per cercarsi un lavoro e farsi una vita! la colpa e di una societa, la nostra, che e disorganizzata e incapace di guardare avanti, a un futuro dove non ci sono frontiere!
LA VOSTRA MENTE NON SI E PIU EVOLUTA DALL'ERA DELLE PIETRA, DA QUANDO SI DIFENDEVA IL TERRITORIO COME FANNO LE BESTIE!!!

I vostri dei hanno fallito, non prendetevela con i sinistri acculturati se i vostri dei con la maggioranza al governo per 10 anni non sono riusciti, causa il loro non interesse, a risolvere il problema.

LA LEGA SENZA GLI EXTRACOMUNITARI NON ESISTEREBBE, QUINDI PERCHE ELIMINARE IL PROBLEMA??!!

Hux WST, Milano Commentatore certificato 19.12.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continuazione da 19/12-11.46

"....Un 'esame storico attento ed equilibrato non può quindi che definire un quadro esattamente opposto a quello che certa storiografia comunemente delinea: L'Impero inglese non impose affatto una sistemazione del medio oriente artificiale e violenta, tradendo le legittime aspettative dei popoli arabi.
Al contrario riuscì a impostare un'efficace e razionale soluzione ai problemi nati con l'implosione dell'impero turco. Obbligati a disegnare un nuovo assetto del medio oriente, in assenza di un nazionalismo arabo operante, l'imerialismo franco-inglese attuò una soluzione accettabile, riempiendo un vuoto e creando dal nulla delle nazioni che ancor oggi mantengono i confini di allora."

"....mentre non esiste traccia della presenza di truppe nazionaliste arabe nella conquista di Damasco, è invece certo e provato il comportamento eroico della Jewish Legion guidata da Jabotinsky: il 23 settembre 1918 conquistò il guado sul Giordano di Umm esh Shert permettendo la conquista della città.
Jabotinsky fu decorato per il suo comportamento eroico durante l'operazione."

""-"Non abbiamo potuto metterci in contatto con gli arabi della palestina, perchè erano troppo impegnati a combatterci."
Con queste sarcastiche parole il premier inglese Lloyd George rispose a chi gli chiedeva conto del mancato coinvolgimento degli arabi di palestina, nella dichiarazione balfour, che legittimò per la prima volta l'ipotesi di un focolare ebraico in palestina.""

Per confermare la validità di questo schema di diritto internazionale, la Gran Bretagnia, prima di emettere la dichiarazione Balfour, affrontò il tema del focolare ebraico in Palestina con lo sheikh Hussein al Hashemi a riconoscimento della sua posizione di vincitore cobelligerante. Non avendone ricevuto alcun veto, riprese la questione con il figlio Feisal in sede di preparazione della conferenza di pace di Versailles.

continua

frank zappa 19.12.11 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Monti...

Sento che Lei è un buon cattolico e che va tutte le domeniche in chiesa.

Bene...la sua religione dice che per essere anche buoni cristiani si DEVE AIUTARE IL PROSSIMO.

Ora siamo vicini al Santo Natale...

Che ne direbbe di fare un BEL REGALO a tutti i lavoratori e ai pensionati CHE NON PER CATTIVA VOLONTA' MA PER BISOGNO non hanno POTUTO ( e no NON VOLUTO) pagare balzelli come abbonamenti TV, multe non pagate e cose simili che solo a pensare agli interessi di mora, gli STANNO TOGLIENDO IL SONNO?...

O lei pensa che i moltissii di queste categorie che NON CE LA FANNO AD ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE siano UNA FAVOLA??...

Ci (mi ci metto in mezzo pure io) faccia pagare un tot...che so di 300 euro ONNICOMPRENSIVI a famiglia e COPRIAMO UNA VOLTA PER TUTTE STI CONTENZIOSI...e vedrà che la DA LEI TANTO SBANDIERATA EQUITA' SARA' RICONOSCIUTA DAGLI ITALIANI E SARA' PER TANTISSIMI IL PIU' BEL REGALO DI NATALE QUEST'ANNO.

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento

I FATTI...

Vivono in periferia dentro roulotte o una baracca di legno, in modeste condizioni economiche occasionalmente appaiono come appartenenti ad una vasta e agguerrita organizzazione con ramificazioni in tutto il mondo. Una cosa li accomuna: il rispetto che hanno gli uni degli altri. Sono i Beagle Boys (Banda Bassotti).

Ripartire dai fatti.

Ogni tanto mi pongo una domanda: sono i fatti che ci turbano o è la valutazione che viene data sui medesimi.

Dopo aver pensato per anni a prostitute, clandestini, pirati, secessioni, media comunisti, giudici di sinistra, processi brevi, percorrendo tutte le fasi storiche e scandalistiche, condendo il tutto con belle parole pregne di antichi valori una cosa è stata assodata: l'ottimismo è il profumo della fregatura politica: l'invito alla distrazione.

Ripartire dai fatti.

Una opposizione assente e incapace di rinnovarsi rispetto alle esigenze del paese.

Un paese diviso dai primi e non attaccato dai secondi: complici nelle azioni.

Ripartire dai fatti.

Come che si uniscono per fare il grande colpo per poi separarsi e rintanarsi nei rispettivi covi di partito.

E' la valutazione che gli altri fanno dei fatti a renderci indifferenti ai fatti... anche quelli più gravi.

Ripartire dai fatti

Governo brutto, governo bello, perche si presenta tale.

Le cose brutte sono tali perchè ci vengono presentate come tali.

Ripartire dai fatti.

SONO MORTI.

By Gian Franco Dominijanni


Un'altro dittatore ha tirato le cuoia, un'anno proficuo questo 2011.

Il fatto che fosse pure comunista triplica il piacere.

N Korean leader Kim Jong-il dies

http://www.bbc.co.uk/news/world-asia-16239693


Un tempo c'erano dei treni di pendolari che ersno vissuti come una seconda casa, visto che ci passavi un paio d'ore, sia all'andata che al ritorno.

Nel senso che si aveva il proprio posto, sempre lo stesso, il proprio gruppo con cui fare comunella, le stesse persone da salutare.

Poi sono arrivsti gli immigrati: che pretendevano di stare in prima classe con i biglietti di seconda, che si appopriavano di tutti gli spazi senza averne diritto, che non pagavano biglietto e si risentivano se qualcuno glielo faceva notare, con i controllori che ormai dovevano essere affiancati da forze dell'ordine per garantire il servizio.

Ma è vita questa?
Ostaggi di gente che dice di voler venire qui "per farci un favore", ed invece il favore che vuol fare è solo, col minimo impegno possibile, a sè stessa?

Mgras 19.12.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Lecchini ci sono ovunque, ci di più chi di meno ma il lecchino tante volte lo fa perche piace

é morto il leader cin ciu lan della corea dal nord è nella tv chi dava la notizia piangeva.

come lo facevano quando è morto franco il fascistone

ecco per tutti e due mio PPPPPppppppppppppprrrrrr

che si posso volentiere vi piscio sulla tomba!

e mi davano dal comunista ieri "i fenomeni"

http://youtu.be/xZoj2FSqjvw

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.12.11 13:48| 
 |
Rispondi al commento

non hanno avuto e non hanno tutt'ora nemmeno la più
pallida idea di come si difenda uno STATO!

- eppure la storia recente del passato avrebbe dovuto insegnare loro tutti i trucchi per farlo!

ma credo davvero che siano solo delle grandi teste di cazzo-....escluso er NANAZZO, che ha pensato solo
a RUBARE, gli altri si sono fregati qualche briciola

- tranne la criminalità organizzata , ovvio!

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 19.12.11 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Non per fare il guastafeste, ma mi chiedo quanta di quell'allegria sia dovuta alla consapevolezza di sé e della realtà circostante. Avrei più di un dubbio. E comunque il viaggio più bello, per me, è quello fatto alla ricerca di sé stessi e del senso della vita. Altro che paradisi più o meno esotici. In Terra non c'è alcun paradiso.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 19.12.11 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Elisa....attenta vai troppo a destra!...attenta...c'è gente!
Cazzo te lo avevo detto vai troppo a destra!
Belin...fai la convergenza.
Sul posto arriva la polizia e vede tre cadaveri:Calderoli,Bossi e Maroni.
Elisa come la mettiamo che hai decapitato il carroccio?
Medaglia d'oro a Giovannino nella cerimonia a Pontida con grandi bevute di grappa!
Grazie Giovannino Vestri ci hai liberato dei ladri a Roma ladrona!
La base lungo il Po tira un respiro di sollievo.....menomale ce li siamo levati dai coglioni...Viva la Petania...via la Petania recessione...recessione

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 19.12.11 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Nostro Signore Gesù ci ama, ricordiamolo. Cristo è il nostro Salvatore. L'amore in Gesù è uno stato di Grazia che supera ogni ricchezza terrena. Non possiamo e non dobbiamo sentirci poveri per la mancanza di beni materiali. La vita non è il lavoro e il conto in banca. La felicità è nella consapevolezza del dono della vita e nell'amore di Dio.
Buon Natale a tutti.

Maria Rosaria 19.12.11 13:32| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMA LETTURA:

DI LUCA FUSARI

L’anarchismo individualista libertario di libero mercato (anarcocapitalista) di matrice culturale anglosassone non è un intruso recentemente apparso sulla scena, la sua presenza anche in Italia risulta ormai ben consolidata da vari decenni, non ultimo grazie anche al Movimento Libertario.

Nonostante la forte crescita negli ultimi decenni del libertarismo nel nostro paese, lunga è ancora la strada da percorrere per far comprendere al maggior numero di individui quanto obbiettivamente affermiamo in merito alle nostre idee.

Se negli Stati Uniti la tradizione che si rifà al libertarismo proprietarista quale pratica e teoria anarchica è riuscita a trovare un proprio riconoscimento di validità teorica e concettuale a vari livelli della società (politica, mediatica, culturale, accademica) in Italia tale riconoscimento risulta del tutto assente in ragione della nostra storia di Paese collettivista contrario ad ogni forma di libertà economica ed individuale e sempre prevenuto verso chi osa solo verbalmente contestare o invocare il ridimensionamento del totem statuale prediletto dai prolets.

La percezione che si ha in Italia di fronte alle nostre idee risulta essere in parte il frutto di una vasta ignoranza risultato della lobotomizzazione dell’istruzione pubblica sui temi ed idee che proponiamo, costituendo in assenza di valide nozioni e riferimenti, la premessa per un fraintendimento del suo riferimento all’anarchia, o in alternativa per una riduzione del libertarismo anarcocapitalista ad una forma di restyling di idee genericamente liberiste mai manifestatesi realmente nel nostro Paese o perfino verso altre teorie propense ad avvallare un pseudoliberismo temperato o normatizzato (che andrebbe definito piuttosto come corporativismo keynesiano o capitalismo di Stato) legato ad autorità...

Segue qui:

http://www.movimentolibertario.com/2011/12/18/anarchici-si-ma-capitalisti/#comment-8010


non sarebbe il caso di parlare un po' di più dell'assegnazione delle frequenze televisive? che verranno regalate e non messe all'asta pubblicamente? altri stanno raccogliendo firme per chiedere che vengano messe all'asta.

gianluca petito 19.12.11 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma veramente l'hai scritta tu 'sta roba Bepino? Tu, come me, a far la vita di quegli sfigati resisteresti 28 ore 44 minuti e 36 secondi. Con i pesci okkiuti che ti guardano il pisello mentre caghi anche l'anima al primo attacco di diarrea. E magari anche una marea di bambini (sfigati) tutti intorno che guardano 'sta grossa ricotta sofferente. Ma perchè su 'sto blog mi fai un'uscita buona, qualcuna fantastica e poi spari (o avalli che è uguale) 'ste cazzate XXXXL?

Alberto S., pordenone Commentatore certificato 19.12.11 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE VAI DA SANTORO ( E 12.....)

paolo fiorilli 19.12.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo sarebbe bello vivere di sole noci di cocco beppe, sarebbe perchè non si può, sottoscrivo in pieno l'analisi sulla nostra società, io vivo nella "bassa", vicino a un fiume che è una fogna (il Lambro) stretto tra autostrade, tangenziali, superstrade e campi coltivati concimati con schifezze chimiche, senza un'albero o un pò di verde e sogno, solo in sogno visto che sono disoccupato, le vacanze esotiche con palme e noci di cocco.

roberto p., san zenone al lambro Commentatore certificato 19.12.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento

facce da culo o stipendiate ?
ma poi, che paura hanno? l'M5S non è ...non è !! no!

la megattera - marge e la ivana multinick perchè
stanno sempre qui a rompere le palle con berlusconi e la lega nord ?

DOPO I DANNI FATTI , POSSIBILE CHE NON ABBIANO UN
MINIMO DI DIGNITA' ?

non si capisce ! - come e fosse stato l'M5S o tutta la sinistra italiana a governare per questi
anni !

E' DIFFICILE CAPIRE CHE BERLUSCONI E' SOLO UN POVERO COGLIONE DI "CAPITALISTA FALLITO"...IN GRAVE CRISI DA PRIMA CHE SCENDESSE IN CAMPO CON
4MILAMILIARDI DI LIRE IN NEGATIVO !!!!
(un tizio che già parte così, nascondendo il marcio come potrebbe essere valido per tutto uno
Stato!!!!)

BOSSI E' UN EX-CIARLATANO CHE HA TROVATO NEL NANAZZO UNA FONTE DI SOSTENNAMENTO PER LA SUA BANDA DI FALLITI LEGA-NORD LADRONA&INUTILE!

tutto qui!
ps. Monti è solo momentaneo!


questo scritto è bellissimo.
grazie

maurizio cecchi 19.12.11 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe

penso che questo sia uno dei post più autentici e semplici che tu abbia mai scritto, credo che la verità, la soluzione ad ogni male sia dentro ogni uomo, basta coglierla. Per molti è visibile ad occhio nudo da sempre altri invece sanno che esiste, la sentono ma non la vogliono ascoltare/vedere per paura di sentirsi "diversi", infine molti la ignorano completamente, a volte la disprezzano quando si traveste da coscenza che li fa sentire per 1 minuto in colpa per qualcosa che hanno detto o fatto, succede poi che la vedano intensamente magari quando muore un parente oppure quando sono in seria difficoltà, allora a quel punto capiscono che è la strada giusta da percorrere che forse possono cambiare in meglio il mondo che li circonda, ma poi, alla fine, svanito quel sentimento ancestrale che è la paura e la perdita che l'uomo prova nei casi di profonda crisi, la mente fa un brutto scherzo e ricorda che in fondo costerebbe troppa fatica cambiare se stessie il mondo e che le scelte le fanno gli altri non le fa un solo individuo, la vera rivoluzione è dentro di noi, presente, da sempre, basta saper guardare, è difficile io però ci provo, a mio modo, come essere umanociao

Ernesto

Ernesto Stucchi 19.12.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Lavorare per arricchire gli altri o per accrescere il loro prestigio non mi è mai piaciuto: i lavori "profit" non li ho mantenuti per un periodo più lungo di 3 mesi, e per questo venivo etichettato come "pigro bamboccione". In verità poi, lavorando per diverse ONG, mi sono accorto che il mio impegno non conosce confini, e ho spesso lavorato giorno e notte con piacere. Nel 1999 ho trascorso alcune settimane in un villaggio norvegese particolare: non esistevano tv, pc, soldi. Gli abitanti di questa piccola comunità si dedicavano all'agricoltura con metodi tradizionali e alla cura degli altri (la metà di loro aveva disabilità fisiche e mentali più o meno gravi). Le abitazioni erano molto accoglienti, in legno, dotate di tutti i comfort (l'assenza di tv era appunto un comfort). Il cibo non mancava grazie a sussidi statali e alla produzione in proprio. Niente macchine (eccetto un pulmino), molte bici e cavalli. Tutti gentili e disponibili. Quando si parla di "cambiamento dello stile di vita" ci si riferisce a questo. La domanda è: siamo pronti ad accettare un mondo (ed un'economia) senza auto, tv, sky, calcio, alcol, droghe, moda, playstation, plastica, climatizzatori a palla? La crisi ci sta portando verso questo scenario, ma per ora è una direzione obbligata, nel senso che l'attuale condizione non si basa su una scelta consapevole. La mia paura è che, passata l'austerità, ci si ritufferà nei bagordi come e peggio di prima. A meno che non si generino ora dei processi di auto-consapevolezza per ri-educarci ad uno stile di vita sostenibile. Vediamo che succede...
Auguri a tutti!

Manlius 19.12.11 12:48| 
 |
Rispondi al commento

l'altra sera in una rimpatriata si discuteva su chi fosse stato il più grande rivoluzionario della Storia. Chi tirava per Robespierre, chi per Pittaco o Pisistrato, chi per Cesare, chi per Lenin, chi per Castro, chi per Zapata e Pancho Villa, chi per Ghengis Kahn.. Uno ha detto: 'Grillo'! Silenzio e stupore in sala. - 'E che ha fatto Grillo?' - 'Ha portato cozze a Roma'. Di fronte alle cozze hanno ceduto tutti.

angelino durante 19.12.11 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La fiducia in Monti è ancora alta perchè ancora non hanno pagato di tasca propria.
lo voglio vedere Mannheimer o come cappero si chiama con i suoi sondaggi fra pochi mesi.
anche se già qualche segnale di cedimento nel consenso Monti l'ha già fatto trapelare.

Alex Scantalmassi 19.12.11 12:42| 
 |
Rispondi al commento

welcometo: http://www.netetrader.com
The website wholesale for many kinds of fashion shoes, like the nike,jordan,prada,****, also including the jeans,shirts,bags,hat and the decorations. All the products are free shippin, and the the price is competitive, and also can accept the paypal payment.,after the payment, can ship within short time.
free shippingcompetitive priceany size availableaccept the paypal
===== http://www.netetrader.com =====


jordan shoes $32nike sho $32Christan Audigier bikini $23
Ed Hardy Bikini $23Smful short_t-shirt_woman $15ed hardy short_tank_woman $16Sandal $32christian loubo utin $80
Sunglass $15
COACH_Necklace $27handbag $33AF tank woman
$17puma slipper woman $30

===== http://www.netetrader.com =====

===== http://www.netetrader.com =====

===== http://www.netetrader.com =====

xiao l., dsfkjsdhu Commentatore certificato 19.12.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,

è vero, o meglio:
è un assunto delle scienze sociali che "la Povertà sia una condizione sociale" appunto, piuttosto che personale.
Il problema è che viviamo in società, radicalmente consumistica inoltre, ed in italia!!!
Non solo,
abbiamo ormai abbandonato le capanne imbattendoci nei mutui.....anzi sono i mutui imbattuti in Noi (non specificando dove!!).
e ancora,
le società che citi sono state fagocitate dal predatore: il capitalismo,
se non per gentile concessione di sopravvivenza, modello zoo da far vedere nei documentari o poter scrivere libri di accademica antropologia.
Io personalmente adoro le diversità e se non fosse che devo dar da mangiare alla mia famiglia, avrei anche fatto l'antropologo, ma non è una soluzione, bensì un'elucubrazione utopica.
La gente non la si aggancia dicendoglio tutto quello a cui dovrà rinunciare, ma facendogli capire tutto ciò che guadagnerà.
Insisto: il blog è un bar...una nicchia,
prendiamoci uno spazio nelle Tv locali !!

Il Portatore

roberto p., genova Commentatore certificato 19.12.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vado subito al succo del discorso.
La penisola italica è area ambita assai per molteplici motivi.
Se tutto intorno a noi abbiamo popoli pronti a beligerare onde accaparrarsi un nuovo lembo di terra, desiderato, da sfruttare in qualche modo, non resta che adeguarsi, è la storia "umana" dai tempi.
"CIviltà" scaccia civiltà.
Un bel dilemma eh, a volerlo affrontare.
Ciao beppe, dopo il post di ieri mi sembra di parlarti di persona, pensa che pirla che sono.

frank zappa 19.12.11 12:26| 
 |
Rispondi al commento

io sono indeciso tra

AREA ZAC

DOROTEI/GRANDE CENTRO

PRIMAVERA

ma ci sto ragionando...


un aiutino:

Una Dc è sempre più fortemente frammentata e divisa in correnti con alto grado di conflittualità reciproca. Questa la breve mappa delle più importanti correnti democristiane:
* MOROTEI o AREA ZAC, BASE, FORZE NUOVE (sinistra interna): sono state le tradizionali correnti di sinistra dello scudocrociato che hanno avuto in Amintore Fanfani (almeno fino alla fine degli anni ’60), Aldo Moro e Benigno Zaccagnini i principali leader. Si fecero portavoce, prima della collaborazione con il Psi (realizzatosi con il centro-sinistra), poi della necessità di aprire al Pci (ipotesi abbandonata dopo la morte di Moro);
* DOROTEI o GRANDE CENTRO: sono stati la maggioranza del partito ed hanno mantenuto il partito su posizioni moderate, fortemente anticomuniste e di provata fedeltà atlantica. Massimi leader della corrente dorotea furono Arnaldo Forlani, Guido Gonnella, Emilio Colombo e Flaminio Piccoli;
* PRIMAVERA: è la corrente della destra democristiana ed ha avuto in Giulio Andreotti il suo unico e maggiore leader.
Poi la crisi dei primi anni ’90 ha segnato la fine dell’esperienza politica della Dc i cui militanti si sono divisi in numerosi piccoli partiti posizionati sia a sinistra, sia al centro, sia a destra (Ppi, Democratici, Ri, Udeur, Ccd, Cdu, ecc.)

Alex Scantalmassi 19.12.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ok, assodato che Monti è un democristiano sotto le mentite spoglie di un tecnico.
vi propongo un giochino, quasi un test

se ci fosse ancora la vecchia DC, Monti a quale delle sue correnti apparterrebbe?

possiamo prendere come riferimento i capicorrente più noti, viventi e non...

Alex Scantalmassi 19.12.11 12:19| 
 |
Rispondi al commento

L'unico vantaggio che abbiamo avuto, nel cambio Berlusconi-Monti, è che Monti è talmente gelido ed ingessato che non si può non prenderlo sul serio, mentre il Berlusca era un leggerotto che si poteva prendere anche sottogamba.

E poi Monti non ha fatto patti con Paesi canaglia come la Russia o la Libia per garantire all'Italia forniture di petrolio e gas a scàpito delle sette sorelle.

Che poi Monti sia riuscito ad ottenere qualcosa in Europa finora non mi pare.

Mgras 19.12.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessun è stato in grado di un cambiamento così repentino come la sega-nord,di questo bisogna dar loro atto.
In pochi giorni dal governo all'opposizione. In un batter d'ali da zerbino di berlusconi a improponibili e clowneschi moralizzatori.
Hanno posteggiato la macchina italia in bilico sul burrone ed ora che il povero Monti tenta disperatamente d'impedire che precipiti giù,
come se niente fosse la additano con sdegno agli italiani !
Il buon senso consiglierebbe loro di dedicarsi piuttosto alle sagre di polenta e luganeghe ,dove tra un bicchiere e l'altro,arringati dal Trota
possono eruttare in santa pace i loro "petania libera !" e "roma ladrona !" senza procurare altri danni al paese !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 19.12.11 12:13| 
 |
Rispondi al commento

SEICENTO ADESIONI SONO 200 CHE PAGANO E VENGONO. SERVE PIU' DEL DOPPIO. E' IN FASE DI CREAZIONE IL VOLANTINO E VIDEO. VA CAPITO CHE QUESTO NON E' UN PASSATEMPO COME IL V-DAY. C'E' STATO UN GOLPE, CI DISTRUGGONO, VUOLE DIRE CASE, ASILI NIDO, LAVORO, DIRITTI FONDAMENTALI, DESTINI E PROGETTI DISTRUTTI. SIGNIFICA RICATTI ECONOMICI AVVELENATI E AVVELENANTI. VITA VERA DI MILIONI DI PERSONE. LA MMT E' VERAMENTE L'UNICA FORMA DI DEMOCRAZIA A TUTELA DEL 99% CHE ESISTA. IL "DREAM TEAM" DELLA MMT E' PRONTO. ECCO COSA CI HA SCRITTO IL PROF. WILLIAM BLACK, CHE E' L'ECONOMISTA MMT "STAR" DEL FILM DI MICHAEL MOORE "CAPITALISM, A LOVE STORY".

"Noi ci teniamo alle persone comuni, l'Italia è un grande Paese e un'economia importante. La MMT e i programmi di piena occupazione sono i due mezzi più cruciali per aiutare la gente a uscire dalle crisi gravi come questa. Minsky e la comprensione delle frodi di Wall Street ci servono a prevenire altre crisi in futuro. Non ci sono dubbi sull'importanza dell'Italia o degli italiani (o di qualsiasi altra nazionalità). Il gruppo è entusiasta all'idea di venire in Italia e di lavorare per voi. L'unione fa la forza." William Black.

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=291

Kes Klees (kes) Commentatore certificato 19.12.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Lo ha capito persino l'Europa!

"Secondo il rapporto dell’EEA riciclare i materiali crea più posti di lavoro, e meglio pagati, rispetto alle discariche e all’incenerimento e, dal 2000 al 2007, l’occupazione totale correlata al riciclo è cresciuta da 422 posti di lavoro per milione di abitanti a 611. Una crescita complessiva del 45%, pari al 7% l’anno.

E già questo basterebbe a smentire quanti associano gli inceneritori alla promessa di nuovi posti di lavoro. Ma c’è anche di più: il riciclo può coprire una buona parte della domanda di risorse necessarie all’economia europea, diminuendo la pressione sull’ambiente le importazioni di materie prime dall’estero. Come già avviene per carta, cartone, ferro e acciaio.

Tuttavia, spiega il rapporto dell’EEA, riciclare non basta:

Aumentare il riciclo può aiutare a risparmiare sulle risorse, ma dobbiamo accettare il fatto che la crescita economica trainata da un ulteriore aumento del consumo di materiali è insostenibile.

Detto in altre parole: per far fronte alla crisi economica dobbiamo anche incrementare la percentuale di rifiuti riciclati, ma per far fronte a quella ambientale dobbiamo iniziare a cambiare il nostro stile di consumo."
---
Adesso si sveglia, l'Europa? Dopo anni che ce lo andiamo raccontando e "postato" in ogni luogo e in ogni dove!
Dov'era prima? Ah si, a misurare le banane, le fessure dei chicchi di caffè, a stabilire se cacao=cioccolato, a che cos'è una mozzarella e la lunghezza ottimale del cetriolo...
L'Europa, la stronzata più inutile e dannosa inventata negli ultimi decenni!
Se la conosci...ne esci!

carmine d9 Commentatore certificato 19.12.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento

padroni di niente = servi di nessuno

boicottiamo il sistema e liberiamo lo stato dal liberismo privatizzato europeo


Questo governo avrebbe potuto essere efficace SOLO se si fosse veramente sospesa ogni parvenza di democrazia.

Monti avrebbe dovuto essere "il dittatore", figura che nell'antica Roma esisteva e che era colui che era chiamato a risolvere i problemi, con un mandato a termine e senza l'ingerenza di nessuno.

Questo Governo è una farsa, perchè deve sempre rispondere al Parlamento come fa qualsiasi governo politico.

Mgras 19.12.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo Governo tecnico(?) è la continuazione convinta dei precedenti: ha avuto PAURA dei farmacisti e delle corporazioni forti in generale, ha avuto PAURA degli evasori, dei ricchi possessori di patrimoni, barche e aerei, dei politici nazionali e locali, dei pensionati OLTRE i 30.000 euro al MESE. Non ha avuto, coraggiosamente, nessuna paura dei malati, dei pensionati, dei 60enni ad un passo dalla pensione, delle donne normali lavoratrici, degli impiegati di medio basso livello, dei piccoli pensionati e dei consumatori, nella loro generalità ovviamente. Insomma il classico governo italiano forte con i deboli e debole con i forti. Con nessuna nuova idea, PESSIMO!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 19.12.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

«Dall'assemblea tenutasi a Roma, convocata dalla Federazione della Sinistra, è emersa con forza la proposta di creare un patto di consultazione tra le forze di opposizione», dice Paolo Ferrero, segretario del Prc.
Ferrero non sarebbe meglio il vostro scioglimento con l'ingresso immediato nel Sel o dove a voi piace di più, tanto per fare chiarezza e spendere meno soldi?

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 19.12.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon compleanno ad Aurora, Albenga. cento di questi giorni! :)


Sentito che Passera venderà le sue azioni Banca INtesa?
certo che a 'sti prezzi..... mah...ci rimette secondo me anche se gliele hanno regalate...
ma le vende subito o fra qualche mese quando risalgono le quotazioni?


"La conclusione è che "la maledizione del progresso incessante è l'incessante regressione" oggi le macchine mutilano gli uomini, anche se li sostentano. In questo contesto, anche il pensiero è improverito, destinato a compiti solamente organizzativi e amministrativi all'interno di un apparato di dominio che tende a produrre uniformità e conformismo." M. Horkheimer
Bisognerebbe tornare ad una civiltà contandina forse così ci salveremo.

matilde conte 19.12.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento

"Esplosione nell'acciaieria, muore un operaio".
Stasera si suicidera' l'imprenditore, distrutto dal senso di colpa. Lo sento.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 19.12.11 11:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla semplice domanda di Fazio a Passera sulle frequenze telesive : si farà la gara oppure no?
Risposta non risposta ed anche confusa. Allora Passera sei indeciso oppure?

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 19.12.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Un OT transpost

Visto il pressapochismo e la superficialità con cui si tratta l'argomento, per la felicità di tutti, ma soprattutto in nome di una cultura approssimativa al riguardo, inserirò una serie di commenti che, tramite confronto scevro da ideologie e partigianerie, spero, possano fare un po di luce sulla "questione palestinese".

In verità non si può parlare di una vera e propria questione palestinese, si dovrebbe parlare piuttosto della "questione" dello stato d'israele, dalla quale scaturisce, con gli avvenimenti che andrò a esporre, la conseguente "questione palestinese".
Onde evitare abbagli è bene restringere il quadro nel concetto che è il trave portante della "questione": la nascita dello stato d'israele.
Qualsiasi altra interpretazione che si voglia dare è una forzatura se non teorie ridicole, paragonabili alle; scie chimiche, ufo, john lennon è ancora vivo, ecc ecc.

L'ottica con cui interpretare seriamente quegli avvenimenti, non può che essere; il Nazionalismo.
Idea che iniziò a circolare sul finire del XVIII secolo e si materializzò durante quello successivo.

Nella regione in cui ora sorge lo stato d'israele, ma anche in tutte quelle circostanti, fino ancora allo scoppio della prima guerra mondiale, dominava l'area l'impero ottomano, e le uniche forze che avessero un abbozzo di idea nazionalista erano Hussein al Hashemi e i suoi figli, sheikh della mecca e re dell'Hjiaz e Nuri al Said di baghdad, allora maggiore dell'esercito ottomano, che faceva parte di una società segreta ispirata alla giovane italia di Mazzini.
Tutto il resto della variegata popolazione che viveva allora in quell'area chiamata medio oriente si schierò e combattè con la Grande Porta contro gli inglesi e le forze occidentali (vi furono anche i curdi e altre piccole entità che non interessano al caso).
Da Istanbul il sultano, vicario in terra del profeta Maometto, incitava i suoi sudditi al Jihad, la guerra santa contro gli infedeli.

Nel 1917, scese in campo la jewish Legion.

frank zappa 19.12.11 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viaggiando in treno lungo la costa adriatica verso il nord mi è capitato spesso pensare al manager milionario Moretti e non capire se è un vero incapace oppure uno che odia i viaggiatori normali. Continuo a non capire perchè viene pagato così tanto scandalosamente a fronte dello stato in continuo peggioramento delle ferrovie , almeno quelle dell'Adriatico.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 19.12.11 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Forse arriveremo a un punto in cui la cosa meno dolorosa da fare è una rivoluzione.
Prima di tutto una rivoluzione in noi stessi e poi una rivoluzione in cui soppravvivenza, dolore, paura, odio, rabbia, risentimento sono trasformate in Amore e Liberta; sarebbe la prima rivoluzione della storia in questo modo. E l'unica veramente efficacie. Come? pensiamoci tutti; ma le basi sono queste perche accettare una rivoluzione nell'odio o nella rabbia significa diventare l'odio e la rabbia. Io gia vivo questa rivoluzione.
Ciao

Pierluigi Scabini Commentatore certificato 19.12.11 11:44| 
 |
Rispondi al commento

aaaaahhhhhh...ho capito ora perchè scrivete su questo blog!
perchè solo qui vi lasciano fare la lotta al commercio mondiale!

la famosA WTO!

ah ah ah!

Alex Scantalmassi 19.12.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento

"La rinuncia a un bene inutile è un atto rivoluzionario"

beh,nel mio caso si tratta di un atto normale ed automatico - ma io sono uno Spartano che s'aggira spaesato in un mondo incomprensibile (un pò come il pesciolino della foto,stralunato,ma aggrappato fortemente al palo del proprio essere)

*****

"L'autentica rivoluzione è quella dello spirito, nata dalla convinzione intellettuale della necessità di cambiamento degli atteggiamenti mentali e dei valori che modellano il corso dello sviluppo di una nazione. Una rivoluzione finalizzata semplicemente a trasformare le politiche e le istituzioni ufficiali per migliorare le condizioni materiali ha poche probabilità di successo." (Aung San Suu Kyi)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 19.12.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Consumismo e caratteristica dell' uomo, godere dei bene, non preoccuparsi del loro "Consumo" e quindi della loro fine imminente. ecco perchè non credo che riusciremo mai a ragiungere una situazione ideale, in questo sistema.

Attrezzature Bar e Ristoranti 19.12.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Robert F.Kennedy e la vera ricchezza di popoli e nazioni - NO P.I.L.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
ho visto il filmato di Davide e mi è venuto d'istinto pensare al nostro PIL ridotto ad una chiavica dal berlusconismo condito di leghismo!

SE pur condivido il discorso del Robert bisogna riconoscere che fu fatto durante il "boom economico" occidentale! OGGI, in Italia in particolare, sebbene "macchiati" da tutte le nefandezze citate dal Kennedy non riusciamo nemmeno ad essere in parità ! --- eh eh!

pensa come stiamo messi!
ormai il "nostro" pil è in mano a cinesi, serbi, polacchi e romeni ! - adesso vai a spiegare loro
che non si vive di solo pil !

mah!

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 19.12.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I miserabili sono sempre in aereoporto ...
Li riconosci perchè la loro fretta è sempre piu' giustificabile di quella degli altri ...
I miserabili hanno sempre un completo buono ed una cravatta che non tolgono neanche sul volo di ritorno ...
Tutta la loro esistenza è chiusa in un chip e qualche decigrammo di silicio ...
Quando l'aereo balla sono sempre tranquilli ...
Hanno sempre aneddoti da raccontare su tutte le località del mondo ...
Potrebbero ritrovarsi nel luogo piu' suggestivo della Terra senza rendersene conto ...
Accumulano miglia senza entusiasmo, pagate con la carta di credito aziendale ...
Parlano con chiunque utilizzando acronimi incomprensibili ...
Non hanno consigli da dare... solo indirizzi web.
C'è sempre qualcuno ad attenderli con un cartello in mano ... ma non un sorriso.
Sempre raggiungibili ... mai disponibili
Sono involucri alla moda che non hanno ancora trovato il loro contenuto.
Sono donne e uomini che non faranno mai i genitori dei loro figli...
I miserabili li conosco bene ...ero uno di loro!



Al mio paese eravamo poveri, tutti.
Però non ci mancava nulla:
C'era il calzolaio che faceva e riparava le scarpe, brutte ma durevoli.
C'era il fabbro ed il falegname per le riparazioni e i mobili, brutti ma fatti per durare.
Ma soprattutto c'erano i contadini che permettevano a tutti di vivere.
Poi anche al mio paese sono arrivate le fabbriche e molti sono diventati operai ed hanno abbandonato i loro mestieri ed hanno cominciato a diventare consumatori di cose prodotte altrove.
Mio padre faceva l'orologiaio e a poco a poco ha perso il lavoro che dava da vivere alla famiglia.
Nel 1969 sono diventato emigrante (su al Nord) per necessità.
Una delle poche cose che ho capito è che non bisogna rinunciare all'autonomia alimentare perché si corre il rischio di perdere l'identità e la dignità e quindi diventare veramente miserabili.
Questo lo sanno molto bene le popolazioni africane espropriate delle loro terre.
Potranno sì diventare operai , ma a quale prezzo?
Parte delle migrazioni di tanti disperati è causata da questo.

Arnaldo . Commentatore certificato 19.12.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Come infatti è evidente oramai siamo tutti prodotti da consumo, e le offerte sul mercato si sono trasformate in relazione a questo:

- compriamo una macchinetta del caffè, e siamo schiavi a vita nel comprare le cialde di quella marca, ILLUDENDOCI CHE POSSIAMO SCEGLIERE di acquistare il caffè al gusto "milano" piuttosto che "venezia";

- compriamo iPhon,iPad,e simili, ILLUDENDOCI di essere liberi di comunicare quando invece dobbiamo essere dipendenti a vita della apple, che per gentile concessione ci concederà app inutili e accessori vari, alle modiche cifre di chi sa che puoi fornirti solo da lei (oltre al fatto che dobbiamo fare l'abbonamento con il gestore, che, anch'esso per sua gentile concessione, ci concederà di avere un cellulare che non possiamo permetterci, al modico costo di essere suo cliente a vita)

e così via... per una serie sempre più numerosa di prodotti che crediamo di comprare, quando invece sono loro che comprano noi. Lavoriamo per sostenere loro.

Allora io lancio una PROVOCAZIONE:
evitiamo di comprare oggetti che ci rendano schiavi del consumo.... che non ci permettano di scegliere, che ci vincolano a quella determinata marca incondizionatamente.

PS ANCHE TU BEPPE, CHE PROPRIO DUE MESI FA INNEGGIAVI A STEVE JOBS. PER CARITA', UN GENIO, UN CARATTERE, UNA PERSONALITA'. ma non venirmi a dire che ha contribuito a creare un mondo migliore.

valentina felici 19.12.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Per completezza d'informazione, sarebbe equo sapere il nome dell'isola (forse Maldive ?) e il costo del soggiorno. Dimenticavo, di quante stelle
era il Resort ? Poi discutiamo sul senso di liberta'...

erio ferrari 19.12.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

in Italia,un sacco di avvocati dicono che i diritti aqquisiti non si toccano, per questo rimandano alle prossime legislature i tagli alla politica.Ma i nostri diritti ad andare n pensione ad avere una pensione adeguata ai 40 anni versati, dove sono i nostri.Non riescono a toccare pensioni di 500mila Euro all'anno, ma riescono a toccare le pensioni di milioni di cittadini.A monti sei solo un sodale di politici e banchieri senza una morale.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 19.12.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

semplicemente.......... grande

antonio candioli 19.12.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

drin drin...
.
-"pronto buongiorno siamo l'istat, stiamo facendo una ricerca"

uto -"si mi dica.."

-"voi possedete un cane o un gatto?"

uto -"no"

-"ok, grazie."

Bha?! O ma guarda questi che cazzo di domande ti fanno di primo mattino...
Forse l'istat si sta mobilitando per le assicurazioni?


Il Capitalista avvelena anche te


DIGLI DI SMETTERE! (a tuo rischio e pericolo) :)

Alex Scantalmassi 19.12.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento

"Nessuno può farti sentire miserabile senza il tuo permesso. La civiltà dei consumi ha creato il nuovo miserabile, colui che non può accedere ai consumi".
L'arma più potente nelle mani degli oppressori, sono le menti degli oppressi !

Maurizio Monti 19.12.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento

In fondo perchè preoccuparsi tanto? vero che il paese è fallito.L'economia è morta, La pensione non esisterà più e l'euro crollerà. Però una cosa positiva c'è. AVVERRANNO DELLE RIVOLUZIONI INEVITABILI PER LA RIPRESA CON FORZA DELLA DEMOCRAZIA. IL SISTEMA CAMBIERà RADICALMENTE. L'ERA DEL CONSUMISMO FINIRà E SI TORNERà VERAMENTE AL PASSATO. Questi miserabili approfittatori di vitalizi al parlamento verrano mandati affanculo DEFINITIVAMENTE e saranno I CITTADINI A DECIDERE COSA FARE E COSA NON FARE. Ormai è scontato che succederà cosi. Sarà questione di tempo. I PRIMI SEGNALI ( TOTALMENTE IGNORATI ) CI SON GIà. I politici fanno orecchie da mercante, come normale che sia, e all improvviso verranno presi TUTTI A CALCI IN CULO. TUTTI. NESSUNO ESCLUSO. Al solo pensiero io SON FELICISSIMO. Finalmente per il bene DELLA DEMOCRAZIA ALLONTANEREMO QUESTI LURIDI PERSONAGGI DALLA CIRCOLAZIONE. Per quel giorno di rivoluzione saremo a milioni nelle strade......

Gaspare M. Commentatore certificato 19.12.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto molti commenti sensati a questo post: anzitutto da parte di coloro che affermano che nessuno sarebbe disposto a tornare indietro.

Ci si accontenta di quello che si ha solo perchè al momento SOLO QUELLO si ha.

Poi, quando si comincia ad avere di più, con tante comodità e benessere in più, il fare un passo indietro risulta insopportabile.

Lo vediamo tutti i giorni da parte di coloro che non vogliono rinunciare ai "diritti acquisiti" anche se abnormi; da parte dei lavoratori abituati al posto fisso e sicuro che invece devono confrontarsi con le nuove esigenze di mercato e la chiusura di aziende un tempo floride; dal fatto che spendere per il superfluo è ormai un lusso che deve essere ridimensionato;
dal constatare che si è stati troppo "cicale" e poco "formiche".

Certo che questa mazzata càpiti tutta insieme è pesante.

Ma bisogna fare di necessità virtù, e possibilmente imparare la lezione.

Non si può prevedere il futuro, ma se si fosse cercato di farlo e dunque mettersi al riparo non sarebbe stato male.

Anche perchè siamo in tempi di evoluzione accellerata e quello che è valido oggi può non esserlo domani.

Mgras 19.12.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimmi quanto ti serve di sconto eh!...non ci sono problemi...fra poco arrivano i saldi post-natalizi...

Alex Scantalmassi 19.12.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Trappola per Topi....

e poi vieni a farmi la morale comunista eh!

mi raccomando... :)

Alex Scantalmassi 19.12.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Dopo l'intervista di ieri rilasciata da Tremonti (che già rimpiangiamo) all'Annunziata, mi è venuta alla mente la felice definizione di:

SOCIALISTA DI DIO.

Con questo titolo Sergio Zavoli molti anni fa presentò in un libro la sua militanza politica e religiosa, cercando di conciliarle in una visione unitaria. A quanto pare ben pochi socialisti oggi osano prescindere da una personale appartenenza alla versione cattolica della Menzogna Globale. Se non come professione di fede, almeno come identificazione o anche semplice contaminazione culturale. Magari ripescando e mistificando il vero sifgnificato di quel “perchè non possiamo non dirci cristiani” di Benedetto Croce. Che poi è quello che ha fatto Oriama Fallaci definendosi atea-cristiana, ma nel senso di appartenente a una cultura che nelle sue sedimentazioni mostra anche, ma non solo e non esclusivivamente -fra tante altre- anche radici cristiane. I socialisti della diaspora, che oggi vegetano e vivacchiano come ospiti più o meno graditi nei vari schieramenti politici, fanno quasi tutti a gara per accreditarsi, come un tempo Sergio Zavoli, socialisti di dio. Giulio Tremonti arriva addirittura a rispolverare per sè il famigerato motto “dio, patria, famiglia”. Gli altri che lo hanno seguito nel PDL-Popolo della Libertà vigilata dal Vaticano, magari non arrivano a tanto............

http://www.nessundio.net/blog/2008/11/29/socialista-di-dio/


http://www.youtube.com/watch?v=Lp1NKS8EIZU&feature=player_embedded

MAURIZIO CROZZA ! MITICOOOOOOO !!!

è peggio di "frate" Vauro !!!

due tre cosucce dette con ironìa ma centra il bersaglio: " LE COSCIENZE ZOZZE DEGLI ITALIANI"

daje MONTI spaccaLoro er culo! - punto !

(non si tratta di tifo per un bocconiano democristo gesuita - visto che me stanno sur cazzo
è SOLO GIUSTIZIA CONTRO LE BESTIE CHE DISSANGUANO
IL PAESE ! - MA SOLO QUELLI GIUSTI CHE AMANO L'ITALIA LO POTREBBERO CAPIRE )

ps. un pezzo finale del filmato:
" le discoteche dichiarono IN PERDITA "
capisco che le dosi di coca-crack non possono essere date con lo scontrino fiscale!!!!
tacci loro!!!

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 19.12.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fruttarolo, immagino tu abbia notato che spesso lascio un commentino e poi sparisco.

Non è che io non voglia rispondere a chi scrive,
semplicemente non posso farlo per altri impegni.

Ma avrai visto anche che poi leggo diligentemente il blog (se non è chilometrico) perchè mi piace leggere i pareri di tutti, recupero il mio commento (se c'è ancora) e rispondo a chi mi ha risposto.

**********************


A te, Fruttarolo, dico che in nessun luogo si sta bene come a casa propria perchè per quanto tu sia valido, in altri Paesi sarai sempre straniero.
E prima o poi te lo rinfacceranno, soprattutto se hai successo.

A Tony rispondo che per me è meglio rimanere nel proprio Paese e cercare di migliorarlo, piuttosto che scappare in massa e dunque lasciarlo in balìa di profittatori.
A maggior ragione se negli altri Paesi spazio non c'è più.

A Mori.... beh, a Mori che mi invita a bere grappini di prima mattina posso solo dire che se questa è la sua abitudine per me ancora non lo è.


Mgras 19.12.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che "La rinuncia a un bene inutile è un atto rivoluzionario" sia una frase importante, da ricordare.
La affianco anche ad un altra frase, del mio vademecum del moderno "rivoluzionario": "essere seri oggi è un atto rivoluzionario. C’è estremo bisogno di persone che mantengano fede alla propria parola e compiano le proprie azioni entro le scadenze promesse.

-Rinunciare ad un bene inutile
-Essere persone serie

http://nicoladigrazia.wordpress.com/2011/12/19/due-modi-per-essere-rivoluzionari-oggi/

Nicola Di Grazia 19.12.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Ahi Ahi

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/19/vola-spread-puntile-borse-europee-aprono-calo-milano/178554/

Ma non lo avete ancora aperto un conticino in Svizzera? Molti, anche dai giornali locali elvetici (Il "Caffe della domenica" di ieri), ve lo consigliano in versione "bianca" con bonifico legale.

Io personalmente, vedendo chi vi governa e soprattutto come, vi consiglio di far sparire tutto in contanti finché potete prelevarli (da quando sarà attivo il limite per i pagamenti in contanti?) e al nero. Attenti a non farvi sgamare in dogana, fate una bella gita familiare con bambini... È apologia di reato, lo so...

saluti elvetici

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 19.12.11 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER CIRO C, CONCORDO PIENAMENTE COL TUO ARTICOLO MA VORREI CHIARIRE UN CONCETTO. L'ARGENTINA NEL 2001 ANDO' IN DEFAULT, DOPODICHE' COME TI AUGURI SUCCEDA PER L'ITALIA, QUALCOSA DI POSITIVO ACCADE A LORO. INFATTI OGGI L'ARGENTINA VIAGGIA A UN 8-9% DI CRESCITA ANNUA E ANCHE I LORO STIPENDI CRESCONO. MA TRA NOI E LORO CI SONO DELLE DIFFERENZE (CONOSCO LA MATERIA DI CUI PARLO)LORO HANNO AVUTO DEI GOVERNANTI COI COGLIONI E CHE AVEVANO VERAMENTE A CUORE LA SALUTE ECONOMICA DELLA NAZIONE, PER CUI HANNO CHIAMATO LE BANCHE MONDIALI E HANNO DETTO: "SIGNORI CI SONO 2 OPZIONI, O CI TAGLIATE IL DEBITO DEL 50% E L'ALTRO 50 LO PAGHIAMO IN COMODE RATE, O NON VEDETE PIU' UN CENTESIMO PERCHE' NON CE LA FACCIAMO A PAGARE" IL RISULTATO E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. UN DECENNIO DI SVILUPPO E CRESCITA. MA RIPETO AVEVANO DEI GOVERNANTI COI COGLIONI, E ANCHE UN POPOLO COI COGLIONI CHE SCESE IN PIAZZA A MILIONI A SPINGERE IL LORO GOVERNO A PRENDERE LA DECISIONE GIUSTA. CREDI VERAMENTE CHE IN ITALIA ABBIAMO QUESTE 2 CONDIZIONI...???

Edgardo Vincenti 19.12.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Negli anni 50 i nostri fiumi erano chiari e pescosi, l'aria decente,i prati circondavano le città. Si viveva con poco, con semplicità, si andava in vacanza dai parenti in treno, magari in terza classe con le panchine di legno, ma il treno era puntuale, pulito e i passeggeri cortesi.
Ma tutto questo ora non c'è più, al massimo, la stragrande maggioranza degli italiani potrebbe fare l'orto nella vasca da bagno!

un'arrabbiata 19.12.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

OT.

Per la serie la lega di aiuta... Un rignraziamento al sindaco di eternit-landia.

http://bit-ter.net/blog/?p=83

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.12.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento

E' ORA : INGINOCCHIAMO I "POCHI" RICCHI.
Il villaggio "ridente" è sempre più vicino ma prima ci dobbiamo abituare alle rinunce e contemporaneamente possiamo "combattere" le concentrazioni di ricchezza:
Si può!
sospendiamo tutti insieme i consumi dei prodotti tipo uno al giorno come :
1 giorno senza comprare carburanti,
1 giorno senza fare telefonate,
1 giorno senza accendere la TV,
1 giorno senza comprare alimenti;
1 giorno senza comprare prodotti non alimentari;
1 giorno senza consumo di illuminazione (candele), pc, lavatrice (frigo no)ecc
1 giorno senza operazioni bancarie (tutti)

se lo facciamo almeno 1 volta alla settimana per almeno 1 mese (meglio anche più) penso che daremo qualche stimolo ai nostri "padroni" a far diminuire i loro margini di guadagno. Scombinare le carte in tavola è l'unica cosa che ci resta...
dai Beppe organizzaci tu!

maddalena stella 19.12.11 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Scritto alla vigilia di Natale di 3 anni fa:

Ben venga la crisi economica se...

http://www.salmo69.com/2008/12/ben-venga-la-crisi-economica-se.html

Riccardo 19.12.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro mio, la fai fin troppo facile. Certo, bisognerebbe liberarsi del superfluo, ma tutto questo ha un costo. Ti sembra una contraddizione di termini?
Pensa che50 anni fa, l'epoca che descrivi come una specie di idillio, era anche l'epoca in cui in italia potevi morire di appendicite, per un ascesso dentario non curato, si moriva ancora di tifo, e amenita' simili. Si era piu' felici? Forse si, e forse no. Magari ci si accontentava di di meno, si veniva dall'austerita' della guerra, e SOPRATTUTTO, il futuro veniva visto con fducia come un epoca di SVILUPPO e PROSPERITA'.

Che poi abbiamo deciso di confondere lo sviluppo con l'incremento dei consumi e la prosperita' con la ricchezza materiale, e' questione di scelte storiche e culturali, non solo nostre in quanto occidentali, ma semplicemente perche' sono umane.

Negli anni 50, piu' di 60 anni fa, eravamo in 3 miliadi e mezzo di anime a premere sulla terra. C'era molto piu' spazio e tempo e prospettiva. Oggi siamo 7 miliardi e andiamo spediti per gli 8. Abbiamo rosicchiato la terra come tarli, sporcando ed inquinando pensando che fosse un problema altrui. La nostra economia, per permettere la crescita necessaria a sostenere questi numeri, e' andata di pari passo, arrancando sempre piu' faticosamente fino a cercare di arrampicarsi sugli specchi della finanza derivata, dei mutui subprime, dei prestiti ai nullatenenti.

Semplicemente, abbiamo raggiunto dei limiti invalicabili e la natura indifferentemente di mostra il prezzo da pagare, ogni passo che facciamo e' un passo che ci conduce verso le conseguenze delle nostre azioni. Potremmo anche pensare di tornare in dietro, se non fosse che indietro non si torna, mai.

Non possiamo vivere come pensavamo di vivere, come i nostri nonni e genitori e noi stessi credevamo di fare.

Possiamo solo pensare ad un modo di andare avanti, ma rendendoci umili di fronte alla severita' ed inesorabilita' delle leggi naturali, accettandone i limiti.

Pierluigi Di Pietro Commentatore certificato 19.12.11 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anni 50 ??!!!!!!! Vacanze in treno ??!!!
Ma che stupidaggini racconti !!!!
Forse la tua famiglia piccolo-borghese stava bene negli anni 50 .
I miei, emigrati dal Nord-Sud, ci hanno messo due giorni in treno per arrivare (altro che treno puntuali e puliti...)
Al nord hanno trovato solo case fatiscenti lavori duri e mal-pagati, pero' tutto era meglio del "villaggio" natio dove non si riusciva piu' a vivere ...
Poi sono riusciti ad entrare in quelle fabbriche inquinanti che tu disprezzi che hanno hanno permesso alla tua e mia e generazione di migliorare economicamente e socialmente.
Se vuoi sentirti povero veramente, vendi tutto e vai a vivere in quei villaggi, dove ti sarai fermato al massimo 10 minuti per poi riscappare nel tuo resort da 400 euro al giorno, poi vedrai che bella la poverta'.
Non sai di cosa parli ......



Mi domando come si faccia a scrivere tali baggianate.
Non dovremmo preoccuparci di perdere il lavoro?
Noi viviamo in Italia con fiumi inquinati e senza palme da cocco. Se vuoi mangiare o hai i soldi per comprartelo o hai della terra da coltivare.

Enrico 19.12.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Un giorno presentandosi una persona mi disse "piacere avvocato ......!" La mia riflessione è stata "E chi se ne fotte non lo vogliamo aggiungere?". Non mi interessa conoscere il tuo titolo, chi sei non dipende dal dott. avv. ing. ma dal tuo pensiero da quello che fai per o contro gli altri. Ciò che siamo non può dipendere da ciò che abbiamo e quello che proviamo non può dipendere da ciò che vorremmo avere. Mi servo delle cose non posso e non voglio diventarne servo.....e la vera povertà è quella dell'anima. Non mi faccio più fregare lo decido io di cosa ho bisogno e siccome i miei bisogni sono pochi sarò felice con poco perchè se seguo i miei infiniti desideri non sarò mai veramente felice.

Mauro&Rita 19.12.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento

"I miserabili"

Mai termine piu' appropriato per questo blog, considerato che è zeppo di cialtroni, ignobili e, appunto, miserabili.....bipartisan....

Rosalinda- Recanati (MC) Commentatore certificato 19.12.11 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie.

Dario Conti 19.12.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

BUON LOVORO E BUONGIORNO IMPRENDITORE, CHE NON RIESCI AD INCASSARE QUANTO TI E' DOVUTO PER LAVORI FATTI PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, E ALTRO E CHE PERO’ DEVI PAGARE LE TASSE.

BUON LAVORO E BUONGIORNO COMMERCIANTE "LADRO" CHE PAGHI SOLO IL 65% DEL TUO REDDITO IN TASSE, E ALTRE IMPOSTE E ALTRO…

BUON LAVORO E BUONGIORNO ARTIGIANO CHE IL PROSSIMO ANNO NON RIAPRIRAI LA BOTTEGA PERCHE’ OBERATO DI IMPOSTE E LACCIUOLI VARI...

BUON LAVORO E BUONA GIORNATA A TUTTI VOI LAVORATORI AUTONOMI, CHE CONTRIBUITE CON LE VOSTRE TASSE A RENDERE PIACEVOLE LA VITA DI SENATORI, DEPUTATI, SINDACALISTI, SINDACALISTI CHE NON CONOSCONO IL VALORE DEGLI SPIPENDI E DELLE PENSIONI EUROPEE.

BUON LAVORO E BUONA GIORNATA A VOI DIPENDENTI CHE OLTRE A QUELLA DEI SUDDETTI SINDACALISTI RENDETE CON LE VOSTRE TASSE PIACEVOLE ANCHE LA VITA DEI FUNZIONARI E DIRIGENTI DEI VARI MINISTERI CHE NON FUNZIONANO.

BUON LAVORO E BUONGIORNO A TUTTI QUELLI CHE PAGANDO TASSE ASSURDE, E
NONOSTANTE TUTTO CON SACRIFICI ENORMI TIRANO LA CARRETTA.

BUON LAVORO E BUONA GIORNATA A VOI, ILLUSI, CHE QUALCHE COSA POSSA PACIFICAMENTE CAMBIARE. CI VOGLIONO LE GHIGLIOTTINE. ED ALLORA …
ALMENO CAMBIERANNO LE PERSONE…

BUONGIORNO E BUON LAVORO AI VENETI COMBATTENTI, NATURALMENTE A QUELLI ANCORA IN VITA, E TANTA GLORIA A QUELLI CHE NON CI SONO PIU'...CHE SARANNO GLI EROI DEL FUTURO. MA PURTROPPO, COME I PARTIGIANI IN PASSATO, BANDITI OGGI...

BUONGIORNO E BUON LAVORO A VOI EXTRACOMUNITARI INCAZZATI, CHE FARETE VOI UNA VERA RIVOLUZIONE NEL NOSTRO PAESE E DARETE ANCHE A NOI UN PO’ DELLA VERA LIBERTA’.

BUONGIORNO A TUTTI QUELLI CHE SONO IN GRADO DI PROCURARSI IL CIBO, LEGALMENTE, CON LA PROPRIA INTELLIGENZA O CON IL PROPRIO LAVORO.

BUONGIORNO A TUTTI I VERI UOMINI CHE NON SIANO PARASSITI... O POLITICANTI.

BUONAGIORNATA ALLE DONNE CHE LAVORANO FUORI CASA E NELLA FAMIGLIA SENZA NESSUN VERO RISCONTRO ...

BUON, BUON, SORGERE DEL SOLE A TUTTI, PERCHE’ E’ SPERANZA DI UN FUTURO LIBERO E RIVOLUZIONARIO

Decima Legio Commentatore certificato 19.12.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Bellandi,
ti riferivi alla grande famiglia del blog.......
non credo che una madre o una moglie possa dedicare giornate intere al blog
Ho visto tuoi commenti scritti alle 2,30 di
notte
E cmq a voi che il mondo del lavoro è così lontano
***** B U O N E F E S T E *****

emily p., alessandria Commentatore certificato 19.12.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre in tema ferroviario

http://www.cessoalpino.com/it/

È il soprannome dato dagli utenti alla linea gestita dalla società Cisalpino (sciolta dalla fine di quest'anno, ma i cui strascichi sono ancora ben presenti nei disservizi attuali).

saluti elvetici

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 19.12.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMUNISTI UNA RISATA VI SEPPELLIRA':


fonte il fatto quotidiano
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/18/la-manovra-classista-del-signor-moretti/178384/


Bandiera rossa? Per ironia della sorte tutto ciò è opera di un uomo che in passato aveva impugnato un’altra bandiera, quella rossa dei comunisti e della Cgil. Moretti è stato a lungo un dirigente di quel sindacato e non uno tra i tanti, ma proprio il capo dei ferrovieri (Filt). Un sindacalista competente, sorretto da una preparazione specifica non comune, maturata all’università di Bologna dove si era laureato con la lode in ingegneria ferroviaria. Alle Ferrovie fu assunto per concorso 33 anni fa, allora prendeva meno di 1 milione di lire al mese, ora riscuote almeno 100 volte di più. I binari li ha sempre visti da lontano. Da sindacalista già frequentava villa Patrizi, sede romana Fs, quando presidente era Lodovico Ligato, poi ucciso dalla ‘ ndrangheta il 27 agosto 1989. Dopo la parentesi di Mario Schimberni fu Lorenzo Necci a trasformarlo da sindacalista a manager. E quando Necci fu travolto dagli scandali, Moretti fu l’unico di quel gruppo a sfangarla. Il nuovo arrivato, Giancarlo Cimoli, lo nominò amministratore di Rfi. E passato anche Cimoli, il dalemiano ex sindacalista Moretti con Elio Catania amministratore cominciò a carezzare il sogno di diventare lui il numero uno, coltivando allo scopo relazioni a destra e a manca, da Gianni Letta a Ercole Incalza, dirigente craxiano finito nei guai ai tempi di Necci, poi consigliere dei ministri Pietro Lunardi e Altero Matteoli. Nessuno più di Moretti incarna la continuità ferroviaria. Nessuno più di lui ha stravolto le ferrovie.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 19.12.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riesco a capire coloro che in preda a un cieco ateismo rifiutano persone eccezionali che si sono trovate ad essere preti.La loro è una forma di razzismo per categorie repugnante come quella dei leghisti.Non ci vedo differenze.
Attaccare Padre Balducci poi significa solo ignoranza
La sua è una teleologia antropologica,tensione evolutiva dell'uomo verso il Bene,verso il meglio del mondo,che può seguire o negare
«Agisci in modo che nella massima della tua azione il genere umano trovi le ragioni e le garanzie della propria sopravvivenza»
che richeggia l'imperativo di Kant: "Fa' in modo che il tuo agire possa essere visto come una regola per il mondo
Balducci ha fede nell'uomo e nella sua evoluzione, crede che la specie abbia sempre superato creativamente le sfide estreme. Vede anche l'uomo planetario, che appartiene a una comunità sopranazionale per un progetto politico planetario:la «comunità mondiale», a cui arriveremo grazie all'evoluzione delle coscienze, quella stessa che ha portato dalla tribù alla città, dalla città allo Stato-nazione.
Balducci vede un impulso verso la formazione della comunità mondiale, fondata sul pacifismo,il cui orizzonte è una società coesa da rapporti di spontanea reciprocità e sulla scelta della nonviolenza.
Lo Stato ha oggi il monopolio della forza, ma lo Stato deve essere superato in nome di una comunità mondiale, segno del nuovo tempo, fondata sulla partecipazione demcoratica e sull'aiuto comune:
«La novità è affidata alle viscere della necessità.Che sui passaggi intermedi della sua nascita ci sia buio non deve far meraviglia.Come scrisse Ernst Bloch, «ai piedi del faro, non c'è la luce"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.12.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT ferroviario

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/18/inferno-pendolare/178363/

Io per anni in passato ho fatto il pendolare Svizzera-Toscana, con i pochi soldi in tasca di uno studente, tanto da prendervici moglie.

C'erano treni notturni diretti Zurigo-Roma con belle fermate intermedie come quella di Bellinzona e Lugano in Svizzera e Firenze e Chiusi in Italia. Riuscivo ad arrivare senza nemmeno cambiare un treno (o al massimo uno solo). BENE, SONO STATI SOPPRESSI.

C'erano dei collegamenti diurni dalla società Cisalpino. Zurigo-Firenze (con fermate anche a Piacenza, Parma, Modena, Bologna), i primi tempi funzionavano discretamente, ma col tempo, grazie alla manutenzione SCANDALOSA del materiale rotabile (chiamiamola dismanutenzione) fatta dalla Cisalpino (era la parte italiana che gestiva la manutenzione) ha iniziato ad essere un incubo; ritardi a gogò; le FFS Svizzere costrette a far circolare treni paralleli a quelli pianificati solo per poter mantenere le coincidenze svizzere...

Infine l'anno scorso i miei suoceri volevano venire in Elvezia "by train"... Benissimo. Provo a trovare le coincidenze nei siti FS e FFS. Innanzitutto dal sito FFS non sono visibili i treni locali FS... Non si capisce perché. Poi calcola e ricalcola scopro che le coincidenze non ci sono più quasi da nessuna parte; e a Milano si scatena lo psicodramma. Il 90% dei treni verso la Svizzera partono da Lambrate e quelli in arrivo da Sud arrivano a Centrale. Sono dovuto andare a prenderli a Milano Centrale coll'auto.

Vent'anni fa con due cambi arrivavo in provincia di Siena. Ora per la stessa tratta 6 cambi e tempi di percorrenza allungati di 3-4 ore minimo (in più rispetto al passato glorioso degli Eurocity).

RISULTATO FINALE: ho comprato un pulmino VW 7 posti. Se continua così passo ad un 14 posti e offro servizio a pagamento (compatibilmente con i miei spostamenti, ovvio)

saluti elvetici

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 19.12.11 09:45| 
 |
Rispondi al commento

postacci dove veniamo presi in giro, offesi e minacciati, ed anche bannati, ma che con caparbietà continuano a cercar di far ragionare ste zucche vuote.

il mandi

---------------

Ciao Mauro!

Credo che la stessa cosa succeda anche quì e non mi riferisco tanto ai soliti leghisti odiosi che sfottono stupidamente ma mi riferisco a tanti come me che obiettano e hanno il coraggio di dissentire.

Ti faccio un esempio.

Piero Rolla ha fatto un bellissimo commento ma ha commesso un errore gravissimo quello di aver citato Beppe con i suoi 4.000.000 euro annui.
Se Piero avesse menzionato un'altro al posto suo quel suo commento sarebbe al primo posto tra i più votati.
Con questo che cosa voglio dire?
Voglio dire che scrivendo cose sacrosantamente giuste perchè veritiere molti non ne vogliono proprio sapere perchè Beppe è Beppe e guai a chi lo tocca!
Questo lo trovo alquanto stupido e fazioso perchè la verità non ha un colore politico la verità va sempre detta e non oscurata.

Questa verità la pretendo che sia detta tutta quanta da mio figlio figurati se non la pretenderei da qualsiasi altro.

Io vivo di verità e questa verità e non ho nessuna paura di nasconderla.

Ciao!

Uno qualsiasi Commentatore certificato 19.12.11 09:40| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Elisa Villa, alias il minkiovano che scrive caxxate a sfondo razzista secondo me fa l'elettricista, a tempo perso. Nel pieno rispetto dello stile di Berusconi che ha governato a tempo perso.

Si preoccupa troppo del rame! :))))

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 19.12.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho deciso che non voglio piu' arrabbiarmi. Non voglio piu' accendere radio, pc o tv con un tremore di terrore per quello che potrei apprendere.

D'altronde, ad essere sinceri, erano anni che si diceva: Vedrai, faremo la fine dell'Argentina. Fra un po' ci saranno manovre ripetute prima del collasso definitivo, poi le banche imploderanno....e via discorrendo.

Il momento e' arrivato. Grazie all'incompetenza accoppiata alla non volonta' di governare.

Ma non voglio piu' arrabbiarmi, altrimenti fra un po' scoppio. Credo di manifestare gia' i primi segni psicosomatici. Irritabilita', nausea, mal di testa, senso di spossatezza.
Non ne vale la pena. La salute e' piu' importante!

Il tutto condito da una convinzione. Che da una situazione cosi' negativa, ormai necrotica, nel senso non solo di una cosa morta ma addirittura in decomposizione, puo' nascere un'opportunita'. Un cambiamento che non puo' essere se non positivo al cento per cento almeno non peggiore della situazione attuale.

Tutto il resto e' chiacchiera.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 19.12.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pare che siano emigrati in svizzera almeno 800 miliardi di euro....(attenzione è legale aprire un conto estero!!)..i dati sono ha disposizione della banca d'Italia...ma la notizia non viene molto pubblicizzata!
Fuggi fuggi generale..!si fa sempre più consistente la voce di un prelievo coatto dai conti dell'italiani...addirittura si ipotizza che verrebbe emessa un cambiale ad un tasso d'interesse fisso!!!da riscuotere a babbo morto!!!.
Monti è stato messo li proprio per questo motivo..!non penserete che con le ultime manovre riusciremo a far fronte alle prossime scadenze dei bond, manco gli interessi ci paghiamo!!.
oggi cameron deve decidere se versare 50 milioni d'euro al fmi...ma pare che non ne voglia proprio sapere..mhhhh!gelo fra londra e bruxell...
guardate un video su euronews:risi emoragie di competenze dal portogallo....e capirete com'è stata ridotta veramente l'europa da questi tecnocrati e banchieri!.

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.12.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ieri ha scritto:
"Un leghista, sempre lo stesso, sparge il terrore per la presenza di pericolosi extracomunitari in Italia. Di solito incomincia a scrivere la mattina presto dopo il primo grappino".

Sinceramente credo che l'alcool non c'entri niente. La colpa è solo della Natura che è stata veramente perfida nei confronti di certi personaggi.

Florindo Massa Commentatore certificato 19.12.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente d'accordo e la penso così da una vita: l'abbondanza di cose inutili rende miserabili. Anch'io ho viaggiato per il mondo e mi sono sentito allo stesso modo quando ho visto le persone del cosidetto terzo mondo. Lì ho capito cosa è la ricchezza e la schiavitù. solo che io ero lo schiavo di un sistema che ti schiavizza mediante il denaro. Se riflettiamo un attimo: il sistema ostacola molto le cose che ti puoi fare da te....perchè??? E' semplice! così dipendi dall'avere un lavoro che tia del denaro! Così chi manovra il denaro (vedi signoraggio riserva frazionaria di banche commerciali banche centrali e fondi di investimento) gestisce anche le masse...capito??? E i politici sono solo camerieri di questo assurdo sistema di vessaggio e controllo che stanno in silenzio o per paura o per convenienza personale. Per cui d'accordo pienamente della decostruzione e ricostruzione, e torniamo alle cose semplici e maggiore solidarietà.

alessandro benvenuti 19.12.11 09:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/18/bacoli-ordinata-demolizione-case-abusive-sindaco-dimette/178472/

Abito in costiera amalfitana ed è cosi; sempre i fessi pagano. La legge è fatta dai mafiosi.

gennaro fu 19.12.11 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Il Papa ieri è andato in carcere.

(La notizia, purtroppo, non è completa ma mi piace immaginare).

Florindo Massa Commentatore certificato 19.12.11 08:57| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Apocalisse
Nel 2012 il Grande Sistema deflagrerà,sarà proprio la sua mancanza di regole a portarlo alla fine.E potrà iniziare un mondo nuovo
Papa Giovanni ptrofetizzò:“Verranno tempi difficili per il mondo e si salveranno solo i gruppi.”I gruppi devono essere piccoli o ci saranno di nuovo i capi,le gerarchie,le tentazioni del potere.Nei gruppi non ci saranno distinzioni o discriminazioni
La Rete è formata da piccoli gruppi,non ha caratteri religiosi o partitici ma etici,abbraccia tutti coloro che vogliono operare per sollevare il mondo e portarlo a un livello più umano
La Rete è formata da volontari che non parlano linguaggi religiosi o partitici ma portano avanti un nuovo stile di vita.
Essi sono il nuovo evangelo cioè il nuovo messaggio,che non si appoggia a chiese,partiti o poteri economici,ma realizza i suoi valori tra gli uomini attraverso gli uomini in una vita più umana,attraverso l'amicizia.
I volontari sono diversi tra loro,ciò che li unisce è che vivono la loro vita non come una avventura individualistica di predazione e di consumo ma come una storia collettiva,fatta di partecipazione e collaborazione,al di là dei confini delle appartenenze nazionalistiche o partitiche.Essi sono mondo perché si sentono mondo
L’Impero è basato sull’esasperazione dell’egoismo,sulle divisioni,sull’accaparramento di beni materiali e di potere.La Rete si basa su principi opposti: valori universali,altruismo, solidarietà,sobrietà, democrazia partecipativa, opera comunitaria.Due linguaggi incompatibili.
Oggi i nuovi ribelli sono i no global,comunque si chiamino,un tempo erano i cristiani,pericolosi perché portatori di un pensiero nuovo.
Gli uomini nuovi non hanno gli strumenti economici del potere imperialistico eppure scalzano l’impero,rompono la sudditanza,mettono in crisi il fanatismo,la propaganda e la cieca ubbidienza,senza cui nessun impero può reggersi. Per questo il nuovo messaggio comincia dalla conoscenza.Conoscere,studiare,capire e di conseguenza operare ed essere.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.12.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Carceri affollate? Che scontino la pena nel proprio paese di origine, grazie.

David Zambe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.12.11 08:48| 
 |
Rispondi al commento

I preti sono disposti a tutto, perfino a morire, ma non a scendere dalle vostre spalle!

Marcella Dicursi 19.12.11 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
per lavoro sono stato in posti che mi hanno spaventato: in Germania dove i turchi sono trattati come schiavi moderni carne da macello per le multinazionali dell' auto che appaltano i lavori più nocivi ad aziende che ricevono sovvenzioni dallo stato tedesco,in Italia dove interi territori della Puglia sono diventati off-limits per i nostri figli e per i figli dei nostri figli,in Piemonte dove le montagne si squartano con l' esplosivo perchè le cave danno benessere a interi paesi,in India dove ho visto morire uomini in strada e altri uomini ridere perchè avevano trovato un paio di scarpe,nei democratici stati uniti dove i neri hanno diritto solo a pulire dalle erbacce le strade percorse da suv enormi che la Freemont del marchionne gli fà una pippa...
Anch'io mi sono fermato non volevo essere PARTECIPE di questo gioco e pensavo: sono,esisto come uomo prima che come ingranaggio del meccanismo economico globale.....ma non ho trovato nessuno ad offrirmi noci di cocco (posto di lavoro)e allora a 50 anni ho ricominciato a essere intransigente:come i miei figli ho ricominciato a dire no:no al nucleare,no alla tav,
no alle agenzie interinali,no alla truffa italiana sulle rinnovabili,no a monti/passera/fornero,no alle banche,no alla truffa del ti tolgo adesso per mettere in sicurezza il paese,ecc..non sono felice sono incazzato e rido...sempre.Leggo Schopenhauer e costruisco una Rete,attorno a me,nel mio piccolo/enorme mondo reale fatto di acquisti solidali e usati,di riciclaggio,non di denaro sporco ma degli scarti della società del benessere a tutti i costi.A tutti auguro di cercare... sempre anche a costo di errori e sbagli che adesso mi sembrano solo passaggi per ritornare ad essere prima che ad avere...perchè penso che una risata li seppellirà,per sempre.

Cercatore d'oro 19.12.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento

...Caro Beppe.

Bsta con l'abbaiare!

E' tempo di mordere!

Giuseppe Vincenzo Bellusci 19.12.11 08:26| 
 |
Rispondi al commento

*In tempi funesti un riferimento all’Apocalisse sembra d’obbligo.Parto da due libri:Aion di C. G. Jung e ‘L’impero svelato’ di Wes Howard-Brook e Anthony Gyther,EMI, molto interessante con prefazione di Zanotelli
Si parla di guerre su tutto il globo,terremoti e carestie,svuotamento della fede usata a scopi propagandistici,inasprimento dei rapporti umani, controllo delle transazioni finanziarie,nascita di un movimento etico universale su tutta la terra,possibilità per chi governa di essere presente con la propria immagine su tutta la terra e di controllare chi guarda la sua immagine (tv?),struttura economica globale con potere economico nelle mani di pochi,mercato dove non si può più comprare o vendere senza il marchio,ovvero il permesso,di chi avrà il controllo delle transazioni del mondo,FM, BM o WTO; (il marchio 666 è stato letto come il codice a barre che segna il costo di ogni merce o anche il codice fiscale,la tessera di credito,è l'uomo ridotto a numero… e ci dice che la presa del mondo da parte del male avverrà tramite il commercio,le banche, il controllo del denaro,gli uomini accetteranno di essere controllati in ogni cosa pur di essere protetti, perdita di consenso graduale delle chiese mentre si forma una forza etica mondiale a caratteri universali,superiore a chiese e partiti..la Borsa crollerà,la grande guerra comincerà nella piana dell’Eufrate,la Nuova Babilonia (USA)si arricchirà con il petrolio.Per amore del denaro o del potere o per vigliaccheria la gente preferirà credere alle favole piuttosto che alla verità.
Appare spesso il numero 6 e 666,nella kabbalah parole di 6 lettere hanno un segno nefasto: potere,carestia,razionamento,guerra e morte. Il 666 è il Male,la Bestia.Si dice: “Dio lascerà scorazzare la Bestia sulla terra” ed essa farà un altissimo numero di martiri.La natura stessa scatenerà imponenti catastrofi
Padre Balducci scrive:“L’uomo dei nostri tempi, sempre più orfano di valori, sta declinando verso abissi spaventosi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.12.11 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cura di Monti: salassi alle famiglie, devozione al Vaticano

http://www.disinformazione.it/Monti_gesuiti.htm


Di allievi eccellenti, le scuole private gesuitiche ne possono vantare una sfilza: ad iniziare dal presidente della Bce, Mario Draghi. Forgiati dai severi princìpi del fondatore Sant’Ignazio di Loyola (1491-1556) anche Carlo Azeglio Ciampi, Luca Cordero di Montezemolo, l’ex capo della polizia Gianni De Gennaro, il presidente della Bnl Luigi Abete, Francesco Rutelli, Leoluca Orlando, Piero Fassino e inoltre Marcello Dell’Utri, Enrico La Loggia e molti altri ancora

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.12.11 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio di "ALTA FINANZA"

Se avete soldi da invenstire comprare terreno agricolo e fate in modo di vincolarlo in modo che nessuno MAI (Voi o i vostri figli o nipoti) possa svincolarlo ed edificare.

Il mio professore (buonanima) di economia alle superiori mentre ci spiegava la stupidita' nel fare "Debito Pubblico" (1980), ci spiegava anche che l'UNICO bene sicuro su cui invenstire e' una fetta del nostro pianeta.

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 19.12.11 08:01| 
 |
Rispondi al commento

Marco Nese, Fassino, ma anche Rutelli, Dell’Utri e Monti tutti a scuola dai gesuiti. Compreso Castro, “Corriere della Sera”, 29 settembre 2005. Vedi anche: Fabrizio Caccia, Quelli del Massimo: si trova all’Eur la scuola dei campioni, ivi, 22 dicembre 2005

http://www.disinformazione.it/Monti_gesuiti.htm

CON FOTO

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.12.11 08:01| 
 |
Rispondi al commento

In Ecuador, come in Islanda, ci si è rifiutati di pagare un debito contratto in maniera ingiusta

http://www.disinformazione.it/lezioni_ecuadoriane.htm

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.12.11 07:55| 
 |
Rispondi al commento

il tempo è la unica ricchezza...lo è sempre stato ma vi hanno ingannato con il denaro e ancora lo fanno!

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.12.11 07:45| 
 |
Rispondi al commento

parole totalmente condivisibili. Io ho già cominciato, non è facile, ma è la strada per la liberta!

Marco Taschetta 19.12.11 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Passera: nessun'altra manovra in arrivo.

come si dice:
una passera non fà primavera......

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 19.12.11 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Prima di comprare qualsiasi cosa dobbiamo interrogarci : ma davvero mi è necessaria?
Quante volte mi sono resa conto che no, non era affatto necessaria ed era ora di alleggerire l'armadio, il comò, la dispensa... C'è sempre troppo di tutto... Vorrei la libertà da tutte quelle cose che ci condizionano, ci perseguitano, ci sovrastano, ci fanno pensare alla morte come ad una liberazione, perchè questa vita non è vita. Invidio gli abitanti di quell'isola e vorrei essere come loro nel loro paradiso terrestre. Noi ormai abbiamo distrutto il nostro.

almagemme 19.12.11 07:13| 
 |
Rispondi al commento

\≊/) ๑๑ Cappuccino e due brioch

Valter Conti M5☆ Commentatore certificato 19.12.11 07:02| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/IoX9PBiPsH0

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 19.12.11 05:38| 
 |
Rispondi al commento

Con tutto il rispetto dovuto, se avete i vostri risparmi in banca ritirateli e comprate qualsiasi bene che possa mantenere il valore dei vostri soldi. Se ne avete pochi, spendeteli, prendetevi le vacanze di Natale. Oggi 19 dicembre si compiono 10 anni del giorno in cui annunciarono in Argentina che i clienti non avrebbero potuto ritirare i loro risparmi dai conti correnti bancari. Si portarono via tutto. Scoppió la ribellione popolare. Centinaia di migliaia di persone non riuscirono piú a ricuperare i propri risparmi. Era cominciato esatto come da voi. Tutte le misure prese, analoghe. Il discorso del "pareggio di bilancio" (da noi, "déficit cero"). Le pensioni (persino il pianto del ministro in TV!), la flessibilitá lavorale (precariato assurdo), la recessione, la pauperizzazione dei servizi ferroviari, le privatizzazioni, le restrizioni per operare in contanti, la bancarizzazione, ESATTO ESATTO. CALCATO. E' d'altronde evidentissimo, come lo era in Argentina, che nessuna austeritá avrebbe potuto permettere di far quadrare i conti con il debito pubblico; evidentissimo che ogni misura di austeritá avrebbe approffondito la recessione. E continuarono a farlo manovra dopo manovra fino al punto di tenersi i soldi dei clienti delle banche, eccetto quelli piú ricchi e con "contatti" che il venerdí prima sapevano giá che si sarebbero prese tali misure. Mi auguro proprio che non accada anche a voi, ma tutti i segnali sono in rosso. Meglio farsi un gran cenone con regali ai bambini piuttosto che donazione de facto ai banchieri (molte banche falliranno) di ció che avete risparmiato con fatica. Mi sento in dovere di raccontarlo; noi l'abbiamo vissuto. In questi giorni ci sono diversi programmi alla TV che ricordano quelle giornate di ribellione popolare che portarono alla rinuncia del Presidente De La Rua, il default, la svalutazione. Non é nessuna storiella di quelle che girano i blog: é la nostra Storia vissuta sulla pelle, la Storia dei disastri neoliberali in Argentina.

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 19.12.11 05:05| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
LUNEDÌ 19 DICEMBRE 2011

ADESSO CI HANNO DAVVERO ROTTO IL CAZZO! di G.Tirelli

Caneliberonline 19.12.11 03:18| 
 |
Rispondi al commento

Tecnicamente, all’interno del ciclo d’investimenti, siamo in un fase di contrazione economica. Quindi significa credit crunch. Ma in realta’ c’e’ abbondanza finanziaria nelle corporation e nei grossi fondi pensione.
Quindi in questa fase di contrazione economica, sta spingendo a riversare private equity sul mercato dei capitali. In questo modo si “ritornera’ ” ad una situazione di equilibrio all’interno del ciclo degli investimenti, perche’ durante la contrazione economica, ancora in atto, si spazzano via le piccole imprese, inefficienti finanziariamente, e si lascia spazio a nuove iniziative imprenditoriali. Il sisitma finanziario e’ organizzato in modo ciclico, volutamente per controllare lo sviluppo economico e quindi sociale. Questa contrazione economica inoltre sta elimando la classe media. Perche’ altrimenti non riprende l'economia. Mettiamola cosi’, all’interno del ciclo degli investimenti, ci devono essere due classi nette: una povera ed una ricca. Questa assimetria di capitali crea la condizione per riavviare, lo sviluppo economico, e quindi la formazione di una nuova classe media. Ma creara’ nuovi sconti di classe, e quindi dara’ ossigeno alla nuova classe politica per invetarsi nuovi sistemi politici per per intercettare questo disagio sociale e raccogliere consenso.
Ora per fare riapartire l’economia bisogna eliminare la classe media, stressarla finanziariamente: paghe basse, inflazione, svalutazione della moneta, auento dei beni di prima necessita’, aumento del ore di lavoro a parita’ di stipendio, aumento di tasse nella busta paga…In questo modo la classe media sara’ costretta a consumare i risparmi o intaccare il patrimonio immobiliare o finanziario (bonds, stocks, etf, fondi…).
LordBB

LordBB 19.12.11 03:06| 
 |
Rispondi al commento

*****
«La bestia faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d'uomo. E tal cifra è seicentosessantasei. » (Apocalisse 13,16-18)

Washington rende obbligatorio l’impianto di un microchip RFID per tutti gli americani.

http://evoluzioni-sociali.blogspot.com/2011/12/microchip-rfid-tutti-gli-americani-dal.html

Buon Natale a tutti.....
Paolo Cicerone, ( ★★★★★)
*****
-----------------------------------------------

Si, il marchio della bestia...che sarebbe l'estensore di quell'articolo, bisognerebbe marchiarlo a pedate nel deretano.

Dunque vediamo, la bestia nel suo articolo chiama in causa la proposta di legge HR 3200 che obbligherebbe l'impianto di un microchip...

Mah...aspetta un po'...quella era una proposta di legge del 2009...che non e' mai passata....OH BESTIA, l'omino e' arrivato un tantinello in ritardo...bisognerebbe impiantargli a lui un microchip taser che ogni volta che lui scrive una vaccata....ZZZZAAAAPPP...una bella scossettina e si rimette in sesto.

Poi c'e' da farsi delle grosse risate nel vedere che tra coloro che hanno dato l'appoggio a questa proposta di legge ci sono la maggioranza dei sindacati Americani.

http://www.opencongress.org/bill/111-h3200/money

Bestia come sono cinico...


mettiamo una bella tassa unatatnum di 500 euro a italiano per favorire l'immigrazione ma che sia facoltativa e poi guardiamo quanti di questi puzzoni che scrivono qui la pagano....... è bello fare i buonisti con i soldi degli altri!

nigga clean 19.12.11 02:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo blog è pieno di amanti del capitalismo, infuriati contro il capitalismo, ma talmente innamorati del capitalismo, da perdonarlo se si desse una regolata, se si limitasse un pò, se si moderasse, se non fosse così cattivo ed avido!
Poveri dolci, ingenui, simpatici persino, sciocchi!
Ma si sà gli innamorati traditi spesso fanno così

l., ancona Commentatore certificato 19.12.11 01:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

«La bestia faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d'uomo. E tal cifra è seicentosessantasei. » (Apocalisse 13,16-18)

Washington rende obbligatorio l’impianto di un microchip RFID per tutti gli americani.

http://evoluzioni-sociali.blogspot.com/2011/12/microchip-rfid-tutti-gli-americani-dal.html

Buon Natale a tutti.....


Passera: "Non servirà un'altra manovra"
"Abbiamo messo l'Italia in sicurezza"


Come no...figuriamoci se ci aveste messi in "insicurezza".

Ma forse Passera voleva dire "in camera di sicurezza"....dei debiti.

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Al "Bar del Blog" :...Dove tutti sanno tutto, prima di tutti gli altri, ci si organizza
(ognuno per conto suo) ad impoverirsi...
...ma prima di tutti gli altri !

Siamo come quelli che vedono il futuro...ci si
organizza alla meglio di conseguenza e poi si
resta immobili...in attesa di ciò che accadrà.

Il singolo da solo non si può salvare,solo
le comunità organizzate possono avere speranze.
Noi siamo una comunità (molto eterogena direi),
ma in un certo senso...lo siamo.

Sono 6 anni che scriviamo in questo blog...ed
ancora non siamo riusciti a combinare qualcosa
di tangibile,insieme e per altri (almeno non mi pare)!

Idee ce ne sono state tante, ma nessuna conclusa.
Insistiamo...per non diventare "miserabili" anche
di spirito!
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 19.12.11 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Forse sarò controcorrente,e mi attirerò insulti da tutti,ma a parer mio l'unica cosa intelligente che farà questo governo è proprio toccare le pensioni.
Mio padre mi ha sempre insegnato fin da piccolo che "chi sbaglia paga".
E dal mio punto di vista chi a più colpa dei nostri padri e nonni della situazione del nostro paese?
E non mi si venga a raccontare come mi dicono tutti che"abbiamo lavorato 40 anni".
E allora?
Il fatto di andare a lavorare e sbattersene letteralmente i cogl...,di chi andava a governare(il calcio era molto più importante della politica)ha fatto si che questo sistema producesse i risultati attuali.
La stiamo pagando noi,io ho 45 anni,i nostri figli,e non vedo perchè chi ha maggior responsabilità ne venga esente.
Buon lavoro,buon stipendio e alla fine anche buona vecchiaia,dopo aver lasciato un paese allo sfascio? No!io non ci stò!
Mi dispiace per i tanti che non hanno colpe,ma la maggioranza ha fatto si che questo gruppo di miserabili facesse il bello e il cattivo tempo a scapito della nostra vita.La scusa dell'istruzione non attacca,perchè alla base c'è stato solo un gran menefreghismo.Ed è per questo che dico,considerandovi dei piccoli azionisti,che forse chi ha sbagliato di più è giusto che paghi di più.Tutti furbi chi più chi meno,chi ha misfatto e chi per pigrizia,vuoi per uno vuoi per altro ha lasciato fare.
Mi dispiace ma non mi sento di assolvere nessuno..
Saluti

Ludwig G., Milano Commentatore certificato 19.12.11 01:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@manuela bellandi

certo che lecchina sei lecchina.pur di accondiscendere a quello che c'è scritto sui post ti beveresti qualunque concetto.tanto non ti si fila nessuno.

evaristo wenders 19.12.11 00:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissimo articolo, quello di Beppe, per farci capire che merda è la vita di oggi, rispetto solo a qualche decennio fa. Io ho 44 anni, mi ricordo gli anni '70 e '80, già la società stava declinando, per carità, però ho potuto vivere gli ultimi momenti belli, quelli in cui le famiglie erano ancora abbastanza unite e le persone abbastanza amiche tra di loro. Poi dalla seconda metà degli anni '80 i primi segnali, culminati a fine millennio, di una società sempre più ingiusta e violenta. Nell'estate del 1999 ammazzarono un sacco di donne, fu il primo anno in cui mi resi conto che l'Italia stava diventando come l'America un paese di serial killer. Dobbiamo tornare indietro, avevamo trovato il modo giusto per vivere, l'unica cosa che aggiungerei è Internet, tutto il resto è da cancellare.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 19.12.11 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Socialcomunisti...se li conosci li eviti.

Simon Bolivar, l'eroe nazionale Venezuelano, e' stato onorato con una nuova bara e fin qui niente di male.

Il fatto e' che la nuova bara di mogano e' incastonata con Diamanti, Perle e Stelle d'Oro, poco consona quindi ai dettami socialcomunisti, specialmente in un paese dove la poverta' la fa ancora da padrone nonostante, anzi proprio per, le riforme socialcomuniste introdotte dal Chavez...ze qualcosa in testa.

Il socialcomunista avvelena anche te, digli di smettere.

Hasta de chi e hasta de la.


Il 4 Giugno del 1963, un decreto presidenziale di John Fitgerald Kennedy, detto Ordine Esecutivo 11110, fu firmato impedendo alla Federal Reserve Bank di prestare soldi a interesse al Governo Federale degli Stati Uniti. La FRB sarebbe presto fallita e l’America sarebbe tornata l’unica vera detentrice del proprio debito.

John Fitzgerald Kennedy fu il primo presidente della storia a comprendere quanto lo strapotere delle banche private avrebbero ben presto creato un collasso dell’intero sistema economico e decise di combatterlo. Secondo JFK, le banche private, non potevano esseri i creditori di un’intera nazione e, cosa più importante, non potevano avere il potere di stampare moneta. Le somiglianze fra la Federal Reserve e la BCE, nonché la nostra cara Bankitalia, sono a dir poco imbarazzanti.

JFK fu il primo ad opporsi alle banche private ma purtroppo anche l’ultimo. Il suo assassinio fece desistere qualsiasi altro presidente, americano e non, dal dichiarare guerra alle banche private.

marco s. Commentatore certificato 19.12.11 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ce n'era uno che era cosi povero, cosi povero, cosi povero che solo aveva "soldi"...

Carlo Tacconi 19.12.11 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono preso la briga di vedere il "Bilancio" sull'impiego DEI SOLDI che telethon ha ricevuto nel biennio 2010-2011.

Si tratta di BEN 43.(MILIONI)871(MILA).054 EURO.

Sempre dal sito ufficiale di Telethon:

Impieghi
impieghi istituzionali 33.463.110

fondi per progetti 30.049.823

altri istituzionali 3.413.287

oneri raccolta 7.138.006

oneri supporto generale 2.624.778

Totale impieghi 43.225.894

Risultato gestionale fondi disponibili 645.160

A me questo bilancio sembra ASSOMIGLIARE MOLTO al bilancio che pubblica il Vaticano sull'uso del 8x1000.

MOLTO GENERICO.

Io vorrei vedere e sapere invece COME TUTTI QUEI SOLDI VENGONO IMPIEGATI NELLO SPECIFICO, A QUALI ENTI VENGONO DESTINATI, IN CHE MISURA, CON QUALI CRITERI VENGONO SCELTI I BENEFICIARI ECC.

E chiedere troppo a Telethon??

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Cicerone grazie

lidia g. Commentatore certificato 19.12.11 00:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ l. ancona

"Mai avuti i soldi per andare in vacanza su un'isola dell'oceano indiano, e mai penso, li avrò!
Nessuno mi offrirà sorridendo una noce di cocco, ed io restero per sempre ignorante sulla realtà del mondo!
Quindi, allora, i poveri non potranno mai capire la verità sulla loro condizione, ma per fortuna ci sono i ricchi pentiti che ci informano e ci guidano!"
-------------------------------------------------

Visto che sei comunista potevi chiedere ai compagni (o ex compagni non sono aggiornato) Bertinotti e Cofferati, loro ci sono stati, ma come ha detto qualcuno sotto il tuo commento: "ce stanno pure gli str...i che ci sono stati e non dicono nulla"
....anche perchè quelli ce vanno coi soldi NOSTRI!


Ciao a tutti e ATTENZIONE. Vorrei invatarvi a riflettere che mondo di merda è il nostro. Ho da poco visto il cartone animato Rango e mi è venuta la pelle d'oca vedendo che la trama era la metafora della crisi monetaria moderna, con le banche che si svuotano (nel cartone invece che di soldi di acqua) con tanto di popolazione in rivolta e speculatori cattivi da sconfiggere.
Poi facciamo una riflessione sul film "LA RICERCA DELLA FELICITA'" film che sembrerebbe bellissimo e pieno di bei sentimenti ma che invece trasmette il messaggio che la felicità E'il successo economico raggiunto da Will Smith alla fine del film, dopo tanti sacrifici per carità.
Conclusione: l'essere umano è proprio stupido e autodistruttivo e non impara dagli sbagli della storia. Buon futuro a tutti !

michele cauteruccio 19.12.11 00:15| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno sa dirmi che fine ha fatto il brevetto italiano ceduto ad una multinazionale americana (stante l'assenza di imprese italiane più avvezze a rischiare con i soldi statali senza rischi) che sfrutta la fusione fredda per impianti a misura di piccolo condominio se non di appartamento ? Vedi FOCUS

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 19.12.11 00:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL SITO DI TELETHON:

"Figura 16: nel 2010-2011, per raccogliere un Euro, Telethon ha speso 22,7 centesimi"

In pratica per raccogliere 35.551.560 Telethon ha speso 8.070.356!!!

Ma non sono un pò troppi?...visto che credo la RAI dia lo spazio TV gratis a Telethon per la raccolta fondi?

Qualcuno mi sa spiegare QUESTO ARCANO??

Dino Colombo Commentatore certificato 19.12.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno sa dirmi se in friuli esiste 1 sede dei grillini e se fanno la petizione x diminuire lo stipendio dei consiglieri regionali? Un sentito grazie a chi mi risponde

lidia g. Commentatore certificato 19.12.11 00:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi spiegate questo fenomeno della globalizzazione: in tutto il mondo i politici ed i banchieri sono ricchissimi e felicemente sposati, anche e soprattutto nei governi apparentemente più poveri ma ricchissimi di materie prime, terreni e paesaggi da fiaba. Questo è un esempio di matrimonio globale ed indissolubile e consacrato dalla chiesa.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 19.12.11 00:05| 
 |
Rispondi al commento

In questo Blog siamo dei fenomeni, anticipiamo gli eventi di almeno due anni.
Beppe nel 2008 anticipò il default italiota.
Molti di noi già 3 anni fa scrivevano che la partita del futuro si sarebbe giocata sull'Energia e sui terreni agricoli.
4 anni fa abbiamo raccolto 350.000 firme chiedendo il ripristino della preferenza, due legislature e a casa, fuori i condannati dal parlamento...oggi, dopo 4 anni, RILANCIAMO e anticipiamo quanto segue: dopo il recentissimo clamoroso fallimento dei partiti politici che hanno abdicato a favore dei "tecnici" (leggasi banchieri), si pone evidentissima l'inadeguatezza dei partiti politici - intesi come strutture verticistiche organizzate - a rappresentare la gente al punto tale che s'impone l'esigenza di passare a una democrazia diretta e partecipata espressa dai movimenti dei cittadini senza politici di mezzo.
Tra al max 4 anni i partiti saranno solo un brutto ricordo e la politica torneranno a farla i cittadini: scommettiamo che ci prenderemo anche stavolta?
Stay tuned...

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.12.11 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo una analisi spicciola:
Il lavoro c'è, la necessità di ogni tipo di bene c'è, l'offerta stenta ad esserci perchè c'è la finanza di mezzo e quindi sono LORO i controllori, i dazieri ed alla fine si ottiene che sono LORO il problema.
Bene: se non producono nulla e danno problemi che cosa ce li teniamo a fare?
Eliminiamoli (non fisicamente, mi raccomando), creiamo un sistema dove LORO non servono.
Creiamo delle obbligazioni aziendali per finanziare i nostri progetti, ce ne freghiamo del limite di pagamento per contanti a 1000 euro, eliminiamo l'euro, facciamo moneta nostra, chiamiamola "pincopalla".
Insomma: torniamo alle origini dove esiste solidarietà tra le persone ed ai declassamenti delle varie agenzie rispondiamo con una pernacchia salutando educatamente con il dito medio........, riprendiamoci la nostra vita.

Mauro Passadore 19.12.11 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una storiella, purtroppo non mia.

Un signore viaggia con suo figlio, un ragazzino curiosissimo che l'ossessiona di domande. Sulla rivista che sta sfogliando trova una carta geografica del mondo, così la strappa, la spezzetta per bene come un puzzle e la passa al figlio dicendogli di ricomporla: l'avrebbe tenuto occupato per un bel po'.
Ma dopo dieci minuti il bambino annuncia di avere finito. Ed era vero. Il padre è esterrefatto: come è possibile?
"Vedi" spiega il ragazzo. "Sul retro della pagina c'era la figura di un uomo. E quella era piu' facile da ricostruire!"

Se ci provassimo anche noi?

flores flores 18.12.11 23:59| 
 |
Rispondi al commento

gli Stati Uniti stanno lasciando l'Iraq... ah,queste locuste moderne - succhiatrici di petrolio

ora su tutte le loro carte militari resta solo da togliere la Q finale e sostituirla con la N

"avanti sciame biblico - nuove colture da flagellare : god bless america !

*****

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 18.12.11 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Scusate devo attaccare un volantino nel BAR :)

LEONARDO E’ UN BIMBO DISABILE…
by viareggiok · 18 dicembre 2011

Leonardo è un bimbo disabile di quasi 9 anni, non cammina autonomamente ma con un deambulatore, non parla, dice solo una decina di parole con la voce, pero’ tramite la lingua dei segni abbiamo trovato un canale valido per comunicare. Frequenta una nota scuola primaria di Viareggio, quest’anno è il primo. Anche se all’inizio avevo molte perplessità, come mamma temevo che non si sarebbe integrato bene visto la differenza di ambiente tra la scuola materna dove “tutto e’ gioco” e la scuola primaria dove i bimbi devono imparare cose che il mio bimbo non potrà mai fare… invece l’esperienza si sta rivelando positiva, e l’inserimento della lingua dei segni un’ora al mese anche alla sua classe e’ una bella iniziativa per aiutare chi lo circonda a comunicare con lui senza grosse frustrazioni da nessuna parte.

In questo periodo ha partecipato alle prove della recita Natalizia con tutti i bimbi della scuola, e lui ha imparato un breve augurio nella lingua dei segni, roba di nemmeno un minuto, cosa molto carina da vedere… venerdì mattina c’era la prova generale e sono stata invitata a vederla, arrivata a scuola la sua assistente al linguaggio mi mette al corrente che Leonardo farà la prova ma non potrà fare la recita nel luogo scelto per l’evento per vaghi problemi organizzativi. Passato un iniziale sbigottimento ho chiesto spiegazioni e mi sono sentita rispondere varie scuse tra cui: pensiamo sia troppo impegnativo per il bimbo… ci sono degli scalini per andare sul palco… nessun’altro bimbo ha un momento personale…. (certo che no, fanno tutti la recita insieme, mentre Leonardo e gli altri bimbi disabili stanno da parte).


http://www.viareggiok.it/leonardo-e-un-bimbo-disabile/

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 18.12.11 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
io da quest'anno, con le nuove tasse patrimoniali che salveranno l'italia, dovro' vivere con 5 euro al giorno, ma allo Stato dovro' darne 20, che graziosamente li spendera' per me, per sostenere l'economia di non ho ben capito chi. Grazie Italia.
Se credete che in questo paese si possa vivere con poco, vi sbagliate, se non spendete voi spende lo stato per voi, e poi, siccome 'e' il debito, vi tartassa. Faffanculo italia di merda.

Firmato Winston Diaz 18.12.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento

TASSA DI SOGGIORNO

Senza stare sempre a inneggiare al razzismo si potrebbe tranquillamente istituire una tassa di soggiorno forfettaria giornaliera di 5 Euro per gli extracomunitari e di 1 EURO per i comunitari copè una cosa FORFETTARIA per compensare il disturbo!

Se pagano bene altrimentio dopo 120 giorni espulsione!

Un po come si fa con il bollo per le automobili!

libero pensiero perciò pazzo 18.12.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egitto, calci alla manifestante inerme
gira il mondo il filmato che accusa l'esercito.

VIDEO. Il pestaggio di una ragazza al Cairo. I soldati sono intervenuti brutalmente per soffocare le proteste contro la giunta militare che governa il paese dopo la cacciata di Mubarak".

Tho...ma gli Amerikani...i famosi ESPORTATORI DI DEMOCRAZIA, SONO COSI' DISTRATTI SULLA CARNEFICINA CHE I MILITARI STANNO FACENDO IN EGITTO??

PERCHE' LI' NON INTERVENGONO???.."NO PETROLIO NO PARTY?"

Dino Colombo Commentatore certificato 18.12.11 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

«Sono un ateo. Non sono neutrale rispetto alla religione, le sono ostile. Penso che essa sia un male, non solo una falsità. E non mi riferisco solo alla religione organizzata, ma al pensiero religioso in sé e per sé».

Christopher Hitchens
*****
Ciao grande Uomo - mancherai !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 18.12.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che ne hai di fantasia per restare a galla. Arrivi a spiare perfino chi si limita soltanto a leggere (i guardoni??????!!!).
Un ricco moralmente povero. Dei poveri ruffiani moralmente ricchi.
Bella pezza.. Poveracci.

Leonardo Gerardi 18.12.11 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ma secondo te tra poco ci sarà ancora bisogno di continuare a chiamare il PD come PDmenoELLE?...

O l'integrazione di Bersani & Co nel PDL sarà totale e quindi ci potremo risparmiare ogni volta di specificare "menoelle"?

Dino Colombo Commentatore certificato 18.12.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace Silvenetta, quando sei a corto di argomenti fai dietrofront, solamente che a differenza di te io i LAVORATORI li rispetto. Buonanotte.

ippolita ., genova Commentatore certificato 18.12.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,ogni giorno un post piu bello dell'altro. Io non sto acquistando panettoni ,a chi voglio bene regalo un dolcetto fatto da me.Spero capiscano il senso

mariuccia rollo 18.12.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto parecchi post riguardanti il razzismo. Volevo aggiungere un'esperienza personale.
Mi sono spostato a Vienna a Gennaio 2008, ci sono andato perchè ho conosciuto una ragazza (che poi ho sposato). Ho venduto tutto il vendibile che possedevo, ne ho ricavato 10.000 euro e con 2 valigie e il mio basso elettrico sono partito salutando la mia Penisola. Ho trovato lavoro poco dopo come cameriere in uno dei ristoranti all'interno dell'ONU. Non conoscevo il tedesco ma dato che parlo inglese e i miei clienti erano tutti dipendenti ONU, non c'erano problemi. Fino ad un certo giorno...
Una baga.sciona austriaca figlia di tr... impestata si è rifiutata di essere servita da me perchè non parlavo la sua lingua e per tutta una settimana miu ha vessato col fatto che non voleva essere servita da me. E andava a lamentarsi dal mio capo. Questo, per non perdere i clienti, mi ha licenziato.
Qui ho fatto l'unica grande caz.zata della mia vita: gliel'ho data vinta perchè non volevo perdere tempo a discutere, avevo pochi soldi e dovevo pensare alla mia famiglia.

Questo mi ha fatto riflettere su come ci si sente "dall'altra parte della barricata". Vuoi prendere un mitra, parecchi caricatori pieni e sparare ad altezza uomo a chiunque ti si avvicini. Ti senti una nullità, ti senti inferiore a qualcuno. È davvero tremendo per la propria anima.
E io sono un cittadino EU del Trattato di Schengen... Figuriamoci come si può sentire un nero che viene da un Paese africano.
Suggerirei a tutti di fare questa esperienzta ma non perchè mi sento sadico, solamente per capire come ci si sente ad essere considerati inferiori solo perchè "diversi". E forse, magari, certe intolleranze scomparirebbero.

Stefano Lazzari 18.12.11 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli spettatori continuano ad applaudire perchè hanno compreso e gradito…? E’ ancora così vero? E i telespettatori?

Credere al visibile è un impegno non da poco se si hanno dei dubbi…

Condannano in galera i colpevoli per poi farli uscire o fanno entrare gli innocenti senza una condanna.
Accolgono gli immigrati per poi respingerli o non gli accolgono per farli scappare.
Aumentano le tasse per salvare lo Stato o lo Stato non si fa pagare.
Facilitano il licenziamento per favorire le assunzioni sul lavoro o il lavoro licenzia i lavoratori sfavoriti.
Allugano l’età pensionabile per garantirci un sostegno futuro o il futuro non sostiene garanzie.

E’ possibile far credere qualsiasi cosa se si può apparire. La visibilità conta più della credibilità: “I colpevoli sono innocenti”, “i politici guadagnano poco“, “i precari sono dei fannulloni e i disoccupati certi lavori non li vogliono più fare“, “lo sanno tutti che siamo a nascita zero“, “poi i poveri immigrati restano comunque una ricchezza…“, “…ma gli schiavi sono lontani, si trovano in oriente!” “C’è chi sta peggio di noi oppure c’è la media europea“. “E’ inutile insistere bisogna crescere e produrre“, “troppi risparmi anche se non ci sono più soldi in tasca…” “…e communque ammettiamolo: sono finiti tutti dentro le slot machine“, “se poi si vuole ancora tentare c’è ancora un biglietto della lotteria!“. “Sarai tu il prossimo fortunato?“. “Mi raccomando però, gioca ma con moderazione..“, “.…tranquillo, il tuo conto in banca è in buone mani al limite se succede qualcosa è per la crisi…” “…e ricorda nel caso in cui sei nervoso il fumo da sigaretta anche se in vendita, nuoce gravemente alla salute“.


don verzè e compani che hanno fatto salvare il san raffaele sprecando i soldi nei modi più assurdi come l'acquisto di un aereo personale ed una fazenda sono salvi, Il pm ha chiesto l'archiviazione per assenza di prove. Una volta la dissipazione del patrimonio e l'utilizzo del patrimonio a scopi diversi e che crea il dissesto era reato. Cazzo, ma cosa devono fare questi signori per andare in galera, devono far saltare la cupola di san pietro con un cacciabombardiere mentre il papa fa la messa di natale ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.12.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prof. Monti...dopo aver fatto UN MAZZO COSI' ai più deboli degli italiani, (lavoratori e pensionati) farà niente per mettere mano SUBITO, ALLA DIMINUZIONE DELL'IRPEF DAI LAVORATORI DIPENDENTI che da sola..E ALLA FONTE...SI PRENDE QUASI LA META' DEGLI STIPENDI DEI LAVORATORI, SUDATI ONESTAMENTE????

GUARDI CHE SE NON LO FA, SAPPIA CHE I SINDACATI SONO PRONTI A FARE UN TERRIBILE SCIOPERO GENERALE DI 10 MINUTI!!

SI AFFRETTI.

Dino Colombo Commentatore certificato 18.12.11 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

report
scandalo enav e tangenti ai politici. Voglio fare il politico, anche il sindaco di un piccolo borgo

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.12.11 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma dico io...come mai con TUTTI I PROBLEMI CHE HA LA GIUSTIZIA ITALIANA...(processi infiniti, procure senza carta per le fotocopie, magistrati che si dimenticano PER ANNI di depositare le motivazioni di sentenze, facendo uscire per quello fior fiori di DELINQUENTI dalle carceri...) con tutti QUESTI PROBLEMI CHE HA LA GIUSTIZIA ITALIANA il NUOVO MINISTRO dell'(IN)giustizia, quella..la tizia che manco so ancora come si chiama, la PRIMA COSA CHE FA QUAL'E'????...METTERE FUORI DALLE CARCERI UN PO' DI CRIMINALI!

Ma possibile che chi va al potere IN ITALIA la prima missione 'divina' che si sente di compiere sia di metterla un pò (tanto) in CU*O ai cittadini onesti???????

Ma che maledizione eterna pesa sul popolo italiano???

Dino Colombo Commentatore certificato 18.12.11 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Bellandi

Io Report non l'ho visto.
E da ciò che scrivi, forse hanno dimenticato di spiegare una cosa:
L'AFRICA E' GIA' STATA VENDUTA!
E in quei paesi del continente nero dove ciò non è accaduto, è già stata affittata.
Le terre, intendo. A chi? Alla Cina, ovviamente.
La Cina ha un fabbisogno agricolo pari al 23%.
Ma in Cina, c'è un problema.
Le terre coltivabili (sottratte alla natura), sono solo il 7%.
E siccome i cinesi non sono stupidi come spesso vengono descritti (unico paese al mondo a capitalismo socialista con piani di sviluppo quinquennali), e siccome hanno un sacco di liquidi, si sono comprati il DEBITO PUBBLICO di quei paesi in cambio della cessione di proprietà delle terre per coltivarle e soddisfare il loro fabbisogno agricolo interno.
E laddove i restanti paesi avevano un debito "gestibile" ma urgente bisogno di liquidità (magari per comprare armi dagli occidentali per l'ennesima, inutile guerra), hanno aperto il portafoglio per affittare le terre di quei paesi.
Non ho capito.
Cos'è che dovremmo andare a spiegare ai Paesi dell'Africa...?

Terzo Nick Commentatore certificato 18.12.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i fascisti e i leghisti sono malati.di rantolite seborroica.

chi è indifferente al fascismo è un fascista 18.12.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento

rivedetevi la puntata di oggi di report.
Mobilifici.
ormai i grandi mobilifici si rivolgono ai cinesi per il lavoro di tappezzeria e di cucito perché lavorano a metà prezzo ed in nero. La Guarda di Finanza e l'ispettorato del lavoro ed i sindacati non fanno i controlli. Perché di fronte a fenomeni così eclatanti non intervengono ? Ci saranno collusioni ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.12.11 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
Mai avuti i soldi per andare in vacanza su un'isola dell'oceano indiano, e mai penso, li avrò!
Nessuno mi offrirà sorridendo una noce di cocco, ed io restero per sempre ignorante sulla realtà del mondo!
Quindi, allora, i poveri non potranno mai capire la verità sulla loro condizione, ma per fortuna ci sono i ricchi pentiti che ci informano e ci guidano!

l., ancona
*****
------------------------------------------------

Eh si, l'invidia e' una brutta bestia...sissi!!!

Ma c'e' sempre Google Earth, con lui puoi visitare ogni angolo piu' remoto del mondo, e' un programmino facile da usare anche per uno come te, si scarica gratis, si usa gratis, non inquina, ti evita di ingrassare gli sporchi capitalisti padroni delle agenzie di viaggio, puo' essere condiviso con la famiglia e amici...insomma, una vera forza.

Beh...si...certo...non ti offre una noce di cocco ma quello e' solo un dettaglio.

Quindi ora basta scuse, puoi farti finalmente una cultura sul mondo e anche i poveri potranno capire la verita' sulla loro condizione.

Google Earth, si installa in pochi minuti e non bisogna aspettare che ricchi pentiti ti informino e ti guidano!

Per la noce di cocco fai un salto al supermercato.


@ CIBORIO
Mio caro tu credi veramente che un blogger incallito come Tinazzi ,da oltre sei anni affetto da dipendenza cronica, possa mollare così facilmente?
Il potere carismatico del grande Beppe fa parte di un nuovo settore emergente dell'economia :il plagio virtuale che t'illude di contare qualcosa
Purtroppo il principio universalmente valido è che dal basso non parte mai niente !!!!!!!!!


emily p., alessandria Commentatore certificato 18.12.11 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sostanzialmente daccordo, però vorrei far notare solo un piccolo particolare. L'esperienza da te descritta sull'isola dell'Oceano Indiano è stata resa possibile dal tipo di clima presente in quel posto del mondo. Qui dove viviamo noi è diverso.Nei posti freddi, dove gli inverni si fanno sentire, dove si ha bisogno di case ben fatte e riscaldate, di abiti adeguati, dove i consumi sono per forza di cosa superiori rispetto ad altre zone più fortunate del mondo,se non si hanno risorse a sufficienza si soccombe. Ed allora ecco che si radica nell'individuo un attaccamento a volte morboso alla ricchezza, quale presupposto necessario per continare a vivere.Purtroppo il nostro clima non è quello di Santo Domingo. Claudio Cagnoli

claudio cagnoli 18.12.11 23:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori