Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il ristorante del Senato


senato_Scontrino.jpg
"Il ristorante del Senato è stato occupato da alcuni dipendenti che fino a 2 giorni fa vi lavoravano, da ieri sono disoccupati. Non sono dipendenti del Senato, ma di una ditta che ha vinto l'appalto e hanno normalissimi contratti e stipendi nella norma. Sono stati licenziati perché dopo le polemiche (giustissime) sul costo irrisorio per i parlamentari di un pasto completo, il Senato ha deciso di tagliare i contributi (soldi nostri) che permettevano loro di fare un pasto completo a 12 euro. I prezzi si sono alzati, e i Senatori hanno cominciato a portare i loro soldi (o forse sarebbe meglio dire i loro buoni pasto pagati da noi) da un'altra parte. A quel punto la Gemeaz (la ditta di cui sopra) ha cominciato a tagliare. Forse 10 euro per un filetto invece che 4 sono troppi per uno che guadagna solo 15000 euro al mese. Sono un cuoco precario, guadagno meno di mille euro al mese, a Maggio mi scade il contratto, e se tanto mi dà tanto non mi rinnovano. Sono anche un precario raccomandato, perchè sono entrato grazie a una conoscenza, e mi vergogno da morire. Ma riesco ancora a guardarmi allo specchio. Capisco quei ragazzi, e non solo perchè sarei potuto essere uno di loro oggi. Li capisco perchè in loro vedo la metafora dell'Italia. Gente comune, con un lavoro qualsiasi e uno stipendio ordinario, che lavora per dare da mangiare a una classe dirigente che vive in un mondo a parte, che ci usa e poi ci scarica quando non gli serviamo più"
L. T.

22 Dic 2011, 17:19 | Scrivi | Commenti (39) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Se ricordo bene, in alcune nazioni civili i politici non possono ripresentarsi alle elezioni una seconda volta. Non sarebbe una cattiva idea applicare (non so come)questa norma in Italia. Si creerebbe uno sciaquone naturale in questo cesso di nazione. Meditate, gente, meditate...

Arturo Vasaturo 26.12.11 21:00| 
 |
Rispondi al commento

E stavi al psto giusto. Non dico che avresti potuto avvelenarli,ti saresti rovinato la vita per niente(loro sono gia morti enon lo sanno), ma una bella dose di gutalax per mandarli letteralmente a cagare, cazzo avresti potuto e dovuto farlo..... opportunità sprecata èeccato....buona fortuna

eugenio . Commentatore certificato 23.12.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento

be non sarebbe da buon esempio convertire la mensa da privilegiati a categoria turistica?? pranzo completo 25-30 euro aperto a tutti i turisti e gente di passaggio !! la politica che si mischia col popolo novità assoluta!!!

nicola s., bergamo Commentatore certificato 23.12.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Io spero solo che tornino le BR e questa volta
facciano piazza pulita.

Lorenzo 23.12.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avvelenateli sti maiali

nico d'atri, roma Commentatore certificato 23.12.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Pisciategli nel caffè...

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 23.12.11 10:48| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più grave è il modo in cui la notizia è stata diffusa.
Il messaggio che si è fatto passare (ed i politici lo hanno avallato, dato che nessuno si è espresso contro)

è:
"avete visto, str**** di cittadini? Voi insistete a farci tagliare quelli che per voi sono privilegi, mentre sono nostri diritti, e come va a finire? Che per colpa Vostra, CIOE' NOSTRA, dei lavoratori perdono l'impiego"

quindi, cittaidni, smettetela subito, del resto, Che vi frega se mangiamo con 12 euri? Che saranno mai?

Carlo Martelli 23.12.11 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Precario Raccomandato....contento te!..comunque cerca di liberarti "dal cappio al collo" che ti sei messo per conto tuo...!
Combattiamo tutti i giorni e tutti tra mille difficoltà,ma non utilizziamo questi metodi tanto cari alla politica e ai i partiti e cioè, andare in giro con il piattino!!!.
Questo stato di merda abbandona i propri cittadini, quando non li tratta da straccioni o da ladri!!!mandali a fanculo!....

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.12.11 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero almeno che quando venivano a frotte, abbiate condito le loro economicissime pietanze con abbondanti sputi e secrezioni nasali...saranno pur piccole, ma comunque soddisfazioni.

Marco Di Cesare 1972 Commentatore certificato 23.12.11 09:19| 
 |
Rispondi al commento

A queste merde di politici bisognerebbe aspettarli tutti fuori dai palazzi e uno a uno spezzargli le ossa . Sono le sanguisughe le nostra vita, ci hanno tolto il futuro a noi e la speranza ai nostri figli. Ma possibile che anche attraverso il web non sia possibile organizzare un sit-in di cassaintegrati, licenziati, disoccupati, precari, pastori sardi, pensionati alla fame, studenti e ricercatori incazzati e quanto altro presso una delle istituzioni Camera o Senato e aspettare i lor signori li fuori e prenderli a schiaffi nel muso... (io penso che saremmo diverse centinia di migliaia)

fabrizio fierli, Cortona Commentatore certificato 23.12.11 08:35| 
 |
Rispondi al commento

COMPLIMENTI!!! PRECARIO E' PURE RACCOMANDATO BELL'AFFARE.TI STA BENE,TANTO UN ALTRO LAVORO LO TROVI DATO CHE SEI RACCOMANDATO.BEN TI STA.ANDIAMO AVANTI COSI VISTO CHE LA RUOTA GIRA SEMPRE.

maurizio 23.12.11 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spaghetti alle alici: 1 euro e 60 centesimi. Pesce spada alla griglia: 3 euro e 55. Più caro il filetto di orata in crosta di patate: 5 euro e 23 centesimi. Sono i prezzi privilegiati del ristorante di Montecitorio, svelati dal deputato dell'Idv Carlo Monai, attraverso L'Espresso.

Ma ci credete davvero ???? Nessun ristorante al mondo può stare in piedi con questi prezzi , come fai a pagare cuochi, camerieri, lavapiatti, tasse, affitto se non hai margini?
Ammettiamo che lì mangiavano 300-400 persone al giorno , come minimo ci vogliono 10 camerieri , 4-5 cuochi , 3-4 lavapiatti ( 20 persone in tutto) e poi spese di lavanderia , fornitori , contabilità.... a me sembra proprio una stron...a !!!

Ernesto F. 23.12.11 06:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...........ma porcatroia, voi che avete la possibilità di dar da mangiare a questi stronzi!!!! AVVELENATELI E TOGLIAMOCELI DAI COGLIONI!!!!

Luca Gomiero 23.12.11 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Vicenda vergognosa ed emblematica della vera natura di avvoltoi, iene e sanguisughe dei nostri politici, sono bastardi figli di puttana dentro e fuori.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 23.12.11 00:23| 
 |
Rispondi al commento

mia figlia è andata via dall'italia ,in Australia spero che riesca a rimanerci non è facile come qui da noi.Pensate che belle speranze che deve avere una madre per i propri figli.........che paese di M.......anzi che classe politica di M......I nostri giovani per vivere decentemente devono andarsene mi piacerebbe vedere loro con paghe da cooperativa di 800 euro mensili

teresa tomaselli 23.12.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento

....mi verrebbe da sperare che le brigate rosse o chi per loro li facciano saltare in aria tutti ma voglio contenermi perchè poi tornano indietro....


VI PREGO RISTORATORI D'ITALIA ASCOLTATEMI.... VI PREGO IN GINOCCHIO...TUTTI VOI....DAL CENTRO DELLA GRANDE CITTA AL CIRCOLINO DI PAESE.....IMPENNATE A DISMISURA I PREZZI DEI MENU' SOLO A PARLAMENTARI.....UN CAFFE' 50 EURO....UN PRIMO 400 EURO....UNA BISTECCA 1000 EURO.......MA DOVETE FARLO TUTTI.....NON DEVONO RIUSCIRE A TROVARE CIBO A UN PREZZO PER LORO RAGIONEVOLE....E FORSE CE LA FAREMO E MORIRANNO TUTTI DI FAME !!!!!!!!!!!

simone merella, terricciola PISA Commentatore certificato 22.12.11 22:36| 
 |
Rispondi al commento

FORSE I NOSTRI POLITICI VANNO A MANGIARE IN ALTRI RISTORANTI CHE NON FANNO PAGARE LORO IL CONTO PERCHE' SONO PERSONE IMPORTANTI E POTENTI E SE LI VOGLIONO INGRAZIARE

IVANA CONSONNI 22.12.11 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Senza polemiche, ma questo è ciò che crea il clientelismo, la raccomandazione, l'illusione delle opere garantite dallo stato (da noi), la tutela degli interessi particolari o delgi amici o amici di amici. Alla classe politica dico che è ora di prendere esempio da questo (che non è l'unico) episodio e rivedere tante cose. Ma tante!!!

Gian A 22.12.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono i soliti bastarsi. Io ho inviato un curriculum via mail con richiesta di conferma di arrivo: la mail di ritorno è arrivata ma con scritto "il suo cv è stato cestinato senza neanche essere aperto". questo da parte di una libreria. Ho chiesto anche di lavorare gratis per imparare un mestiere e le persone sono sparite. Non posso neanche studiare nell'università che desidero perché si trova in continente e non possiedo una base economica come sicurezza per poter partire. missa' che converrà cercarsi un altro paese.
C.F.

Claudio Frailis 22.12.11 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dovremmo salvare anche i dipendenti del ristorante del senato ? e a noi 50 anni disoccupati( senza tutele perchè abbiamo sempre lavorato coi privati cioè sottopagati e per 10 e passa ore al giorno...questo per tutti quelli del pubblico che non fanno un cazzo) e che nessuno ci vuole e nè il governo e i sindacati si ricordano di noi....dobbiamo trovare solo un posto ..un albero....e una corda...grazie...dacci una mano GRILLO ..DACCI VOCE...

pasquale r., nola Commentatore certificato 22.12.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

PURTROPPO IL LIBERO MERCATO PORTA QUESTE "DISTORSIONI" PER CAMBIARE LE COSE IN MODO RADICALE PURTROPPO QUALCUNO, NORMALMENTE I PIU' DEBOLI SOFFRONO. MA SE NON COMINCIAMO MAI NIENTE CAMBIERA'.

VINCENZOVINCI3 22.12.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento

ok, quello è il prezzo che paga anche un operaio al ristorante...visto che l'operaio al ristorante non può andarci + e quei filetti saranno tutti destinati a bocche e fogne borghesi propongo che al posto di 24 euro venga venduto almeno al triplo ecchecazzo!

ALEZ A. Commentatore certificato 22.12.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Non abbiamo nessun appiglio...
ci comandano e basta!
Non sono stati capaci di gestire l'euro e chi ne paga le conseguenze? NOI
Ci dobbiamo subire le accise sulla benzina per la guerra in Abissinia, e chi paga? NOI
Vogliono aiutare le banche. E chi paga? Noi
Monti non è stato capace di mediare tra le caste politiche. e chi paga? NOI
Vogliono aumentare l'età pensionabile, perchè lo chiede l'Europa, ma in Europa c'è, nei vari parlamenti, gente corrotta, indagata, sotto processo? NO, e chi paga? NOI
Potrei fare altri esempi, ma il succo del discorso, cara gente, è che alla fine chi paga è sempre quello...NOI!
E avanti così...

Maurizio Besana 22.12.11 19:42| 
 |
Rispondi al commento

e la rabbia sale...sale.....

Simone Mar, Milazzo Commentatore certificato 22.12.11 19:31| 
 |
Rispondi al commento

io gli davo il gutalax a tutti

alessandro ghio 22.12.11 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Gira e rigira ce uno schifo ovunque. Questo paese è morto e tutti negano il decesso. Proprio come accade per gli esseri viventi nn ci si vuol credere al decesso , si cerca di farsi forza x andare avanti e nn lasciarsi andare. Si va avanti con la speranza che possa cambiare in meglio ,ma in tanto gli anni passano e le manovre sono sempre le stesse, tu diventi meno giovane e dopo aver dato tanto rimani fregato x l'ennesima volta con una nuova tassa , pensare che nn ci si salta fuori con uno stipendio. Negli ultimi anni ho sentito dire che nn si arrivava alla terza settimana con questa nuova manovra lo stipendio nn passa più x il conto corrente. Ok all'ora chiudiamo i con le banche. Così risparmiamo sulle spese del conto e banche
se ne vanno a benedire. Ormai x chi ha famiglia , debiti o altre disavventure nn può far alto che rassegnarsi. Buona fortuna a tutti.

Ka 22.12.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Si chiama libero mercato...la gente decide di andare a mangiare dove il rapporto qualità/prezzo è migliore.
Possono sempre chiedere lavoro a quei ristoranti che per anni non venivano considerati dai politici perchè con prezzi normali, e che adesso possono fare concorrenza al ristorante interno al parlamneto...
La vita è dura quando si deve concorrere lealmente!! E' già tanto che gli altri ristoratori non facciano causa al parlamento per avere favorito una ditta sulle altre. Auguri

EFiore 22.12.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
I BARBONI SONOMEGLIO DI QUESTI PEZZENTI CEH ABBIAMO AL PARALMENTO ED AL GOVERNO
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 22.12.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

La Gemeaz Cusin fa parte dell'impero di don verzé e ha vinto gli appalti facilmente perché inciuciato con i traffichini di berlusconi & co. Che fallisca come il don raffaele e che i loro amministratori siano messi in galera.

antonio brindisi 22.12.11 17:41| 
 |
Rispondi al commento

A Milano si dice "Barbùn!!!" ma i Barboni hanno una loro dignità. Che tristezza... povera Italia!

Piercarlo Mola 22.12.11 17:38| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori