Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La crisi è la loro


crisi_loro.jpg
"La crisi è la loro. Usano questa parola come grimaldello per convincerci che siamo sulla stessa barca, che dobbiamo pagare tutti per tenerla a galla. Dimenticano che questa barca non è la nostra, non è nostro neppure il remo cui siamo incatenati. Il giocattolo è esploso in mano a loro: non sanno più dove sbattere la testa ma provano, giorno dopo giorno, a farci pagare il costo del loro fallimento.Noi non abbiamo bisogno di un nuovo governo, ma di riprenderci la nostra vita e il nostro futuro, fuori dai giochi di chi si candida ancora una volta al ruolo di partito di governo e di opposizione. Pensare l’impensabile, come condizione preliminare per tentare l’impossibile".
John D.

24 Dic 2011, 15:25 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe, bisogna battere molto di più contro la globalizzazione. La nostra decrescita è proporzionale alla crescita dei cosiddetti paesi emergenti,i quali dovrebbero pagare meglio i loro lavoratori, che così diventeranno i loro consumatori.Ma come si cresce (nella misura sufficiente, non in eterno) senza che si torni a produrre in occidente?. Questa stronzata l'hanno creata i capitali che non volevano più pagare il welfare. Responsabilità ce ne sono anche da parte dei sindacati, senza dubbio. Dov'erano quando è stata ufficializzata la globalizzazione? Non li ho mai visti in piazza. Erano stupidi o altro?
So che ne hai già parlato, caro Beppe, innesca un bel casino su questo argomento, che non tocca mai nessuno. Bla, bla, bla sul lavoro, ma se tornasse un terzo delle fabbriche che hanno abbandonato l'Italia saremmo già a posto.

SERGIO CRESPI 27.12.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il … 2012 l'Anno della ''carneficina''
http://www.jonialife.it/index.asp?action=viewart&id=6534
‘’… in questa Nazione è come se progressivamente dieci milioni di ‘’cannibali’’ si divorassero i restanti cinquanta milioni di concittadini ad uno ad uno e nel più generale omertoso silenzio …’’

Adduso 27.12.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti auguro buone feste!

Davide 26.12.11 18:57| 
 |
Rispondi al commento

IO CONDANNO UFFICIALMENTE TUTTA LA CLASSE DIRIGENTE DEGLI ULTIMI 20 ANNI NON IMPORTA CHI SIA, IO LI CONDANNO COME CITTADINO ITALIANO CHE CONTRIBUISCE CON LE TASSE ED IL PROPRIO LAVORO A TENERLO IN PIEDI SACRIFICANDO IL MIO TEMPO LIBERO.... PER CUI LA MIA VITA, LA CONDANNA E' UNA UNICA E BASTA, LORO E LE LORO FAMIGLIE SONO TRADITORI DELLO STATO, HANNO RUBATO ALLO STATO E LA PENA COME ALTO TRADIMENTO ALLO STATO E' UNA E UNICA,PENSATE QUELLO CHE VOLETE MA SECONDO ME LA RIVOLUZIONE NON LA FAREMO MAI PERCHE SIETE TUTTI LEGATI AL CELLULARE, L'I PAD, L'I PHONE ECC.... IL POPOLO ITALIANO SAREBBE MOLTO ALTRO.... PARLATE DI RIFONDARE MA COSA? FANCU.. TUTTI FORSE PENSATE CHE IO SIA UNA PERSONA FRUSTRATA INVECE NON E' COSI, HO UN LAVORO CHE PER ORA E' SICURO, UNA BELLA CASA E UNA BELLA FAMIGLIA, MA A VOLTE DOBBIAMO GUARDARE OLTRE, DOBBIAMO GUARDARE CHE CI STANNO COMPRANDO E FOTTENDO E A ME LA COSA NON VA BENE, FACCIO UN ESEMPIO, IO CON IL MIO SUDORE PAGO LO STIPENDIO ALLA CARFAGNA, E' NORMALE? NON E' STATA VOTATA DA NESSUNO EPPURE LEI MI SFRUTTA, CON IL MIO SUDORE STO PAGANDO LO STIPENDIO A VITA DI ANDREOTTI, UN MAFIOSO RICONOSCIUTO TALE DAL TRIBUNALE MA NON CONDANNATO, PAGO LO STIPENDIO ALLA MINETTI, A BERSANI A DI PIETRO(L'IDV E' UN S.R.L. PER CHI NON LO SA)E NON LI ABBIAMO MAI VOTATI COME REGNANTI EPPURE MI SFRUTTANO COME TALI, MI SONO STANCATO, SECONDO ME LE BUONE MANIERE DEVONO FINIRE... ED IL MODO E' SOLO UNO E UNICO, CHI AVRA GODUTO DEI BENEFICI DI QUESTA GENTE DOVRA' FARE LA STESSA FINE.... MA E' SOLO UN SOGNO RIMANE SOLO UNA COSA ANDARE A LAVORARE ALL'ESTERO E PAGARE LE TASSE LA' ... SE SIETE O NO CONCORDI CON IL MIO PENSIERO PARLIAMONE RISPONDETEMI OFFENDETEMI PURE SE VOLETE MA REAGIAMO REAGITE VIVETE ...

emiliano succi leonelli 26.12.11 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..saranno i colpi di coda di un sistema fallito?

Non hanno capito che senza il lavoro che costruisce e non distrugge vite e terra, non si va da nessuna parte? Si può essere ricchi e miserandi e poveri ma signori. Ma come la mettiamo con gli assassini del lavoro? Neppure nel colonialismo si aveva tanto disprezzo per la vita degli schiavi: erano preziosi per l'esistenza dei ricchi... ora neppure questo gli si vuol riconoscere... hanno allargato i confini dello sfruttamento: gli schiavi abbondano...


almagemme 26.12.11 06:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla copertina di un libro acquistato questa sera..
"Fare L'orto" è entrare a far parte dell'eterno ciclo delle stagioni.
"Fare l'orto" è riconquistare un valore nel tempo.
"Fare l'orto" è una terapia intensiva contro stress e malinconia.
"Fare l'orto" è riconoscere il colore, il sapore, il profumo della terra.
"Fare l'orto" è un atto d'amore verso se stessi.

Aggiungo io: "Fare l'orto" mi garantirà un po' di insalata da mangiare quando l'euro se ne andrà a farsi fottere.. :-)

Mario bresciani 25.12.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le famiglie italiane non sono in crisi: c'hanno quasi tutte i risparmi. La crisi l'hanno creata loro e la fanno pagare a noi.
M3RD3.

Paolo Hidalgo Commentatore certificato 25.12.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Politica=Banca=Denaro=Economia=Mafia

È tutta questione di interpretazione.

Qualcuno vuole comandare il mondo. Ma il mondo siamo noi?

Se sì, allora saremo noi a guidarlo.
Togliamogli il comando. Riprendiamoci la dignità.

Buon Natale!

Giuseppe D., Germany Commentatore certificato 25.12.11 11:52| 
 |
Rispondi al commento

FARE LA SPESA IN TEMPO DI CRISI CON LA MASSIMA SODDISFAZIONE AL MINOR PREZZO.

RISULTATO GARANTITO!

Mia madre diceva che ci vogliono dai 140 ai 200 euro la settimana per fare una spesa DIGNITOSA per 4 persone!

Poi un giorno mia madre ha preso la scarlattina (8 giorni a letto) e sono andato io e magicamente è scesa a 115 euro per una settimana senza far mancare nulla.


vi spiego il sistema.

A) Innanziatutto bisogna fare la lista a casa e non allontanarsi mai da quanto pianificato nella lista perché troppo spesso la gente parte a caso e finisce portando a casa cose inutili o eccessivamente costose.

B) pianificare la lista della spesa ascoltando tutti i familiari e dopo avere stabilito la cifra massima disponibile con uno scarto massimo del 10% decidere tutti insieme quali sono i prodotti da se non fosse possibile avere tutto quel che vi serve mettendoli in ordine di non importanza.

C) fare un giro di almeno 3 supermercati dei quali almeno uno che sia un hard discount.

D) verificare se esiste un prodotto alternativo a quello che comprate sempre che è comunque di ottima marca/qualità messo in offerta 3*2 o almeno al -25% e prendere quello in sostituzione di quello che prendete sempre.

E) quando avete preso tutto l'insidpensabile destinate il 10% della vostra spesa ai prodotti del hard discount non pretendendo che siano prodotti eccessivamente buoni per poi arrivare a casa a litigare perché molti di quei prodotti fanno schifo!

è vero molti fanno schifo, anzi i più, ma c'è un 30% di prodotti a basso costo degli hard discount che sono identici a quelli di marca e un 5% che sono addirittura migliori.

Se voi non ne prendete qualcuno ogni tanto per verificarli, non saprete mai quali sono quel 30%+5% che meritano.

F) ascoltare i consigli dei pensionati frequentatori i discount che con la pensione minima comprano tutto li, anche la robaccia, saranno ben felici di aiutarvi.

G) nonostatnte tutto porterete a casa qualcosa di non ok, ricordatelo x il futuro ;)

una iuto per essere felici con meno soldi 25.12.11 05:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo nel potere dei forconi, anzi temo con orrore quello che questo popolo arretrato potrà fare nel momento del crollo.
Un idea l'avrei ed è quella di arrenderci tutti, quel 90% di italiani che non guadagnano dalla corruzione ne dai grandi capitali, dovremmo riuscire a guardare nel futuro e semplicemente anticipare i temi, ci arrendiamo e tutto il paese si ferma non una telefonata non un panino nulla.
ad oltranza piuttosto che morire di stillicidio con questi dirigenti con pance senza fondo meglio staccare la spina e costringerli a dimettersi tutti come in Islanda, poi riscriviamo la costituzione e vediamo se l'Italia ha la gente capace di tirare fuori un nuovo rinascimento.

Martello B. Commentatore certificato 25.12.11 00:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una sola parola Rivoluzioneeeee... Auguri a tutti... Tranne che a loro...

Marco Angelici 24.12.11 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Tanti Auguri di Buona Natale a Te Grillo
e non smettere mai di crederci:-)
che questo Mondo può essere Migliore.

Paolo Falconi 24.12.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Babbo Natale quest'anno sono stato buono e avrei un piccolo desiderio che spero vorrai esaudire: vorrei tanto ma proprio tanto essere rinchiuso in una stanza per 15 minuti a turno con uno dei nostri politici lascerei a te la scelta con chi cominciare.Grazie

Fabio B. Commentatore certificato 24.12.11 20:20| 
 |
Rispondi al commento

io suggerisco di cambiare l'euro in franchi cosi' i nostri cari signori la PRENDONO NEL CULO

adriano mecagni Commentatore certificato 24.12.11 19:30| 
 |
Rispondi al commento

E' IMPERATIVO USCIRE DALL' EURO SUBITO RITORNARE AD UNA MONETA SOVRANA SUBITO MA MANCA UN POLITICO DI GRANDE CARISMA VISTO CHE GLI ITALIANI SONO UN' ACCOZZAGLIA DI GENTE DI MERDA E ALLORA SCHIATTATE ITALIANI PAGHERETE VOI E FIGLI IL NON AVER VIGILATO SULLA VOSTRA DEMOCRAZIA MA AVER CAZZEGGIATO CON IL GRANDE FRATELLO, IL CENTRO COMMERCIALE, LA MACCHININA NUOVA, HAI VISTO CHE BELLA BORSETTA, SARA SCAZZI, ITALIALAND, FICSION E CHI NE HA PIU' NE METTA GENTE DI MERDA COSI' DEVE SOLO SCHIATTA', SALUTI E BACI.

giuseppe genovesi, Pisa Commentatore certificato 24.12.11 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Bello....sono d'accordo....e allora ? schioppo in spalla e forcone tra le mani ? Io non ho il coraggio...vai avanti tu che predichi, io ti seguo....

paolo 24.12.11 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Grande post !

...Io ho la ricetta per uscire dal loro fallimento:

l'eliminazione fisica ,fino alla quinta generazione,

di questa merda .

Henry Chinaski, Piovene Rocchette Commentatore certificato 24.12.11 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Belle parole ma la domanda è: cosa fare? Cosa fare se si ha una piccola azienda e le banche non ti lasciano più lavorare? Cosa fare se sei un dipendente e la ditta ti ha lasciato a casa? Io i politici li prenderei tutti a calci, dal primo all'ultimo. E subito dopo prenderei a calci i grandi industriali. Ma ho paura che continueremo a pagare noi gli errori degli altri

Alberto Massucco 24.12.11 18:08| 
 |
Rispondi al commento

secondo me la rivoluzione è possibile tramite la creazione di un nuovo Stato su internet.
tutta questa situazione di corruzione e malagestione è dovuta al fatto che il cittadino non ha nessun strumento per controllare i suoi soldi dove vanno.
se invece di 1000 parlamentari che gestiscono tutte le nostre tasse avessimo 100000 cittadini al loro posto, sono sicuro che avremmo servizi migliori e persone più preparate che quelle attuali.
servirebbe realizzare una piattaforma web che gestica le attività dei politici per dare la massima trasparenza.

ciccio_franco 24.12.11 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo video

Luca C., Termini Imerese Commentatore certificato 24.12.11 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Se Italia si trova in questi condizioni, è da "ringraziare" ai politici, che in questi ultimi decenni hanno sperperato i soldi della gente. DOVREBBERO ESSERE TUTTI LICENZIATI, dovrebbero essere trattati allo stesso modo come un manager di un'azienda, cioè quando crea solo deficit, viene immediatamente licenziato. Questo bisognarebbe fare anche con i politici, che non stanno facendo altro,che scaldare le poltrone, non ne parliamo di tutti i privilegi, che non meritano ad avere. Questi politici sono I PARASSITI DELLO STATO.

Rita Mèszàros 24.12.11 16:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

MOVIMENTO 5 STELLE.Cos'altro se no?




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori