Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La libertà è partecipazione


movsavona.jpg
"Finchè ci appelliamo comunque agli altri, vuoi alla ricerca del leader, vuoi rivendicando prestigio, esperienza, stima, di qualcuno, non andiamo da nessuna parte. Il vero cambiamento dobbiamo essere noi, deve essere in noi. L'uno vale uno è inteso così, dobbiamo creare un qualcosa che sia completamente diverso da quanto esistito finora, un MoVimento dove davvero siamo tutti intercambiabili, condividiamo fra di noi e in Rete idee, proposte, commenti e decisioni. Ed esperienze, ovvio. In questo quadro, se uno entra in un'istituzione, Comune, Regione o Parlamento che sia, entrano tutti, gli attivisti in primo luogo, e attraverso loro i cittadini impegnati e informati.
Allora chi ha l'incarico è un tramite, è il portavoce di questa rete attiva che piano piano cresce e impara e lavora con lui/lei. Perciò non solo è perfettamente sostituibile, ma DEVE essere sostituito, non essendo un professionista, fermo restando che la sua esperienza e il suo apporto al MoVimento continuano, e il nuovo entrato non partirà da zero, ma usufruirà dell'impegno, dell'esperienza, del bagaglio accumulato, tutte le condizioni per essere materialmente ancora più attivo e consapevole.
Questa deve poter essere la nostra forza e la nostra unicità. Altrimenti, se abbiamo bisogno di capi, capetti e fari di riferimento, siamo un partito come gli altri. Altrimenti, se non riusciamo a costruire davvero una rete forte e potente di cittadini impegnati, una democrazia attiva diversa da tutto quanto visto finora, vuol dire che avremo fallito la nostra missione, indipendentemente dal fatto di riuscire a entrare in Parlamento o meno. Credeteci. Crediamoci." Milena Debenedetti. consigliere comunale 5 Stella, Savona

2 Dic 2011, 15:16 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono completamente daccordo con lo slogan "libertà è partecipazione" ; è certamente uno spunto utile per poter riflettere, sul come realizzare una modalità diversa intesa a rappresentare il movimento a 5S, alieno dai soliti canoni di partito, nel contesto sociale e all'interno dei siti istituzionali. Penso, tuttavia, che per realizzare concretamente un idea di questo genere sia indispensabile maturare in ciascuno di noi un livello di vera e propria consapevolezza personale del "voler fare" piuttosto che dimostrare di avere soltanto più competenza dell'altro nel fare, tanto più che la maggioranza di noi comuni cittadini si dovrebbe legittimare all'interno del movimento, non da professionista (per scelta di vita), ma per senso civico e comune personale interesse nell'interagire con la gente quanto con le istituzioni. Ciò sarebbe possibile potenziando le proprie capacità di crescere e sviluppare in seno alla rete o nel contatto diretto col prossimo, abbattendo nello stesso tempo tutte quelle resistenze dovute alla mancanza di autostima e di non consapevolezza del proprio "status civico" esistente, più o meno, in ciascuno di noi. Ottenere un simile risultato, equivale a dire: "sono un cittadino e rappresento lo Stato al quale appartengo". Bruno

bruno m., roma Commentatore certificato 07.12.11 14:48| 
 |
Rispondi al commento

dovrebbero tenere conto del tipo dilavoro un infermiere per es non puo lavorare in corsia fino a 65 anni grazie

mariano.pezzi 05.12.11 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Ci credo e farò di tutto per far si che ci credano in più persone possibile...ce la faremo...finchè non ci arrenderemo(e ci conviene)....

Mauro Belperio 03.12.11 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Vivo a Torino, ho votato M5S ma Bono Davide non l'ho mai sentito,non so casa facia o cosa ha fatto non vedo corrispondenza tra Bono e chi lo ha votato.
Poi ho sentito da un militante di R.C.che i nostri rappresentanti si sono beccati per qualche cosa che adesso non ricordo più, e vero? mi puoi rispondre? mi dici dove devo andare per sapere cosa ha fatto Davide Bono nel consiglio Comunale di Torino?
Fammi capire che il nostro movimento non sia come tutti gli altri partiti-
Cordialmente Rocco Cortosi.

Rocco Cortosi 03.12.11 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Milena, sono daccordo con quanto dici. La gente deve essere attiva e informata e proprio grazie alla rete questo si può attuare. Purtroppo non possiamo essere informati di tutto e su tutto ma possiamo almeno sapere le cose basilari. Non ci devono essere capi, ma persone capaci in grado di svolgere bene il proprio compito o compiti, questo vale sia per il cittadino sia per colui che in quel dato momento si ritrova a coprire una carica di rappresentanza.

Giuseppe Sabatino 03.12.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Non è proprio vero che la librtà è partecipazione anzi spesso la partecipazione obbligatoria riduce la libertà nel senso che si puo partecipare liberamente ma non è necessario essere liberi per partecipare in quanto si potrebbe venir obbligati per forza di legge o dittatura.

Lasciate stare gli slogan della sinistra che sono tutti cavalli di troia che contrengono la sorpresina amara.

libero pensiero perciò pazzo 03.12.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avanti cosi, con perseveranza e diffusione del nostro buon senso ad ogni pie sospinto. Piano piano si apriranno anche le menti dei piu' ignavi: salvo gli sciocchi, nessuno vorra' rimanere schiavo dei bankestein!
Ciao ragazzi, vi sono vicino e a disposizione per qualsiasi tipo di contributo.
mario bottoni

ad ogni buon conto: "ceterum censeo vaticanem esse delendam!"
Inoltre, chi controllera' i controllori??

mario bottoni 03.12.11 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Brava

Luca Ceruti 02.12.11 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Bel discorso .
Purtroppo e' sbagliato .
Varrebbe se avessimo una "classe mediamente intellettuale" .
Invece le nostre scuole hanno prodotto una pappa umana invertebrata , che NON E' PRONTA PER LA DEMOCRAZIA .
Mentire e' populismo che porta disastri nuovi e diversi .
Bisogna arrendersi ? NO ! Bisogna puntare tutto su un educazione radicalmente nuova .


in giro mi capita ancora di sentire qualcuno che dice: "i politici attuali fanno schifo, ma speriamo che ottengano qualcosa di buono".
è una contraddizione ai limiti dell'ossimoro, ma molti lo pensano sinceramente.
la verità è che i politicanti sono il problema,i cittadini liberi e forti organizzati sono la soluzione, quando saremo tutti così.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 02.12.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento

ah ! Il potere delle parole,
riescono a cambiare il mondo...

L'importante è che uno si convinca di stare realizzando ciò che dice ed è fatta.

Ileana B, savona Commentatore certificato 02.12.11 17:49| 
 |
Rispondi al commento

l'ambizione umana è contraria a questa filosofia.

walter curti 02.12.11 17:49| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente in accordo con la tua tesi e bisogna essere fermi nel non cadere in tentazioni varie: la settimana scorsa in occasione di una riunione del movimento a Roma, qualcuno ha ipotizzato di creare una assemblea degli attivisti (vedi iscritti ai partiti) che porterebbe inevitabilmente alla formazione di gerarchie e a delle regole che metterebbero il movimento nelle mani di pochi e cattivi

mario vela 02.12.11 17:28| 
 |
Rispondi al commento

E' quello che ripeto da anni, molti italiani aspettano la pappa pronta che nessuno gli darà mai.
Purtroppo la democrazie e la partecipazione e' qualcosa che ci si guadagna giorno dopo giorno. Finché delegheremo a qualcuno o aspetteremo le cose fatte da altri le cose non cambieranno mai. Gli italiani aspettano aspettano e aspettano (non ho capito ancora cosa), discutono sul web o si lamentano su questo muro del pianto ma nessuno tranne pochissimi alzano il culo dalla sedia per occupare perennemente il parlamento o fare qualcosa di operativo. E mentre noi continueremo in questo atteggiamento da pseudo filosofi sul quello che c'e' da fare nel frattempo qualcun altro ce la mette in quel posto... E poi ci si lamenta di nuovo che le cose non cambiano mai e il circolo vizioso continua all'infinito. A voi la scelta fare qualcosa per il vostro futuro o continuare a prendersela nel di la.

William Giachetti 02.12.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ASSOLUTAMENTE D'ACCORDO UNO VALE UNO
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 02.12.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento

vorrei porre le seguenti domande/riflessioni facendo riferimento alle varie discussioni negli studi sui temi di grande attualità vivi con la crisi:
1) perchè porre l'attenzione sul sistema pensionistico (confermando che 40 anni contributi e 65 anni età sono i parametri massimi per la vita ottimale di un lavoratore con un mercato del lavoro attivo) e non sul sistema fiscale basato sulla tassazione della ricchezza (pil) e non sul capitale?
2) perchè nessuno dice che con l'introduzione dell'euro nessuna forza politica ha controllato i prezzi sia degli immobili, sia dei beni di prima necessità praticamente raddoppiati (una coppia giovane nel 2000 pagava un appartamento in euro 100.000!) creando problemi seri all'economia reale, mai tutelata ma sempre vittima della finanza?
Secondo me sono i due grandi quesiti che tutti tendono a raggirare poiche' riguardano solo il grande popolo italiano.
RingraziandoVi per lo spazio che riservate a temi di grande attualità e che segnano" il futuro di molti italiani ".

Daniela

daniela salvucci 02.12.11 16:10| 
 |
Rispondi al commento

il nostro problema n. 1 è il petrolio.
investiamo in pannelli solari, ma tanti, ci libereremo del 50% della crisi.
Compriamo i prodotti italiani, iniziamo dalla benzina SOLO ENI, compriamo macchine italiane e moto italiane. CHIEDIAMO ESPRESSAMENTE SOLO PRODOTTI CERTIFICATI ITALIA IN TUTTA LA LORO FILIERA, cosi' facendo aumenteremo il pil e i posti di lavoro cosi' l'economia potrà crescere.

sacco maria teresa 02.12.11 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente, purtroppo molti non hanno ancora capito che il modo di fare politica attuale è sbagliata, si ragiona solo per schieramenti ideologici cioè comunismo e capitalismo che tra l'altro hanno dimostrato ampiamente di essere falliti, e non guardano quello che sta accadendo attorno a loro. L'unica maniera per liberarci dei partiti ladroni, di politici che guardano solo le loro tasche è quella di essere ognuno di noi un politico, di non avere rappresentanti ma portatori della voce popolare, quindi avanti a tutta forza con il moVimento!!

Franco G. Commentatore certificato 02.12.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Il PROGRAMMA del MOVIMENTO 5 STELLE è il meglio che c'è, ma è da completare:
Stato e Cittadini.
Energia.
Informazione.
Economia.
Trasporti.
Salute.
Istruzione.

E qui viene la domanda: il PROGRAMMA per altri ministeri?

Ministeri senza portafoglio:
Coesione Territoriale?
Cooperazione internazionale e l’integrazione?
Rapporti con il Parlamento?
Affari Europei?
Turismo e Sport?

Ministeri:
Affari Esteri?
Interno?
Giustizia?
Difesa?
Economia e Finanze?
Sviluppo economico?
Politiche Agricole, Alimentari e Forestali?
Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare?
Infrastrutture e Trasporti?
Lavoro e Politiche Sociali?
Salute?
Istruzione, Università e Ricerca?
Beni e Attività Culturali?

L'elenco è riportato dal link: http://www.governo.it/Governo/Ministeri/ministeri_gov.html

Per ogni MINISTERO e ASSESSORATO locale si fa un sondaggio standard su PROPOSTE e SOLUZIONI del caro Beppe e di noi, si partecipa, si VOTA e quelle con più del 50% entrano nel SUPERPROGRAMMA MOVIMENTO 5 STELLE. Si da precedenza, per avere maggiore coesione sociale, a quelle con percentuali più alte con disegni di legge da realizzare in seduta legislativa.
Ogni eletto non può prendere iniziative proprie, ma deve attenersi scrupolosamente al SUPERPROGRAMMA 5 STELLE.
Una volta definito il SUPERPROGRAMMA deve rimanere aperto (open source), gli iscritti scrivono PROPOSTE e SOLUZIONI su fatti nuovi, si VOTA, si può cambiare la VOTAZIONE se si ritiene SOLUZIONE migliore e indicare il link trovato sul WEB.
Dotare una piattaforma leggera e semplice, dove per ogni MINISTERO e ASSESSORATO locale, ci sia un ordine alfabetico dei punti da discutere e voci standard (abolire, aumentare, diminuire, istituire).
Siamo sulla buona strada: "Manovra dei cittadini" e "Sviluppo dell'Italia".
Vogliamo completare il SUPERPROGRAMMA del MOVIMENTO 5 STELLE?
Vogliamo discutere punto per punto dal tuo blog come fatto per l'esistente?
Quando iniziamo?
Ognuno vale e conta uno?
Potere ai Cittadini!

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.12.11 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brava Milena, questo è lo spirito del M 5 S
Un motto del MoVimento: stavolta vota te stesso

mariuccia rollo 02.12.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con te brava.

Luca C., Termini Imerese Commentatore certificato 02.12.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori