Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Millecento morti sul lavoro nel 2011


morti_sul_lavoro_2011.jpg

Il giorno di Natale lo dedico ai lavoratori che hanno perso la vita nel 2011. Più di 1000 non sono tornati a casa dalle loro famiglie. E' una guerra senza tregua cha va avanti da decenni, ma sembra che non interessi a nessuno. Il profitto viene sempre prima della sicurezza dei lavoratori. La sicurezza costa, la morte di un dipendente costa meno, talvolta, grazie alle leggi italiane, quasi nulla. I parenti delle vittime di un'economia e di una società malate passeranno il primo Natale senza un padre, un figlio, un marito. A loro vanno il mio cordoglio e un abbraccio.

Caro Beppe,
oltre 1100 morti su lavoro nel 2011, il 15% di questi lavoratori erano "in nero" o già in pensione, sono i dati che fornisce l'Osservatorio Indipendente di Bologna di Carlo Soricelli, un operaio in pensione, che fa un lavoro enorme con il suo blog, aggiornando ogni giorno le morti sul lavoro in Italia. Voglio ricordare quello che aveva detto l'INAIL, che per l'anno 2010, le morti sul lavoro erano scese per la prima volta dal dopoguerra, sotto quota 1000, per l'esattezza 980. Evidentemente c'è qualcosa che non va nei dati INAIL, e viene da sé che sono dati fortemente sottostimati, perchè non tengono conto di tutti i lavoratori che muoiono "in nero". Sono ancora in troppi che prendono questi dati come "oro colato". I dati dell''Osservatorio dimostrano che moltissimo resta da fare sulla sicurezza sul lavoro. Siamo di fronte a un'ecatombe. Come si può definire civile un Paese con tutti questi morti sul lavoro quando l'art 1 della Costituzione dice che "l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro" e non sulle morti sul lavoro!!! Lo Stato, oltre a chiederci di lavorare fino alla vecchiaia, dovrebbe garantire di tornare a casa vivi la sera, dopo una dura giornata di lavoro. Mi rivolgo al Ministro dell'Istruzione Profumo: faccia un decreto, perchè la sicurezza sul lavoro sia inserita come materia di insegnamento dal prossimo anno scolastico, a partire dalle scuole elementari come in Francia. Mi rivolgo al Ministro Fornero: ripristini le norme per la sicurezza sul lavoro, volute dal Governo Prodi con il testo unico per la sicurezza sul lavoro (Dlgs 81/08) e stravolte dall'ex Ministro del Lavoro Sacconi, con il Dlgs 106/09 (decreto correttivo), che tra le tante cose negative ha dimezzato le sanzioni ai datori di lavoro, ai dirigenti, ai preposti, in alcuni casi ha sostituito l'arresto con l'ammenda, ha introdotto la "salva-manager". Mi rivolgo al Ministro Cancellieri: aumenti le pene per i responsabili delle morti sul lavoro. Per il reato di omicidio colposo, la pena varia da 2 a 7 anni, ma spesso i datori di lavoro se la cavano con pene molto più basse o con la prescrizione.Un invito vorrei rivolgere alle associazioni, ai sindacati, ai partiti politici, alle Istituzioni e ai mezzi d'informazione: si smetta di chiamare queste morti, con il termine "morti bianche" e "tragiche fatalità". Queste morti non hanno nulla di bianco, e non sono fatalità, ma dovute al non rispetto delle minime norme di sicurezza sul lavoro ." Marco Bazzoni-Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Email: bazzoni_m@tin.it

Siamo-in-guerra

Siamo in guerra, di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.
La Rete contro i partiti, per una nuova politica
Acquista oggi il libro o l'ebook


lasettimanabanner.jpg

25 Dic 2011, 13:12 | Scrivi | Commenti (560) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Lavoro nel settore dell'edilizia come coordinatore della sicurezza e nella formazione: vi riporto mia esperienza su cause incidenti (in sintesi):
1) Appalti sottocosto o sottostimati 2)Subappalti ad aziende qualificate solo sulla carta 3) La responsabilizzazione della sicurezza è stata demandata troppo ai privati: responsabilità al datore di lavoro=giusto in linea generale; delega prevista per legge al responsabile dei lavori=sbagliato: può esserci un consulente qualifcato, ma chi REALMENTE HA IN MANO IL PORTAFOGLI deve essere responsabile e soprattutto €-SOLVIBILE perchè è lui effettua scelte economiche: solo se viene dimostrata la buona fede non deve risponderne, diversamente si rischia l'effetto prestanome; 3) La normativa attuale richiede maggiori qualifiche per aprire attività di parrucchiera che quella di impresa artigianale edile (leggere per credere!!) pertanto mi trovo in cantiere spesso gente con tanto di attestati e contratto MA CHE CAPISCONO A MALAPENA L'ITALIANO (figuriamoci se uno gli urla "attento al pericolo...") 4) Manca la cultura della sicurezza sia per lavoratori che datori di lavoro, inoltre la crisi di soldi costringe gli operai ad accettare compromessi pur di portare a casa lo stipenedio: spesso sono gli operai stessi che pur di fare bella figura con il datore di lavoro accettano di lavorare anche non temporaneamente senza apprestamenti di legge in condizioni di rischio; 5)I piccoli lavori in altezza di privati: SONO I PIU' PERICOLOSI DI TUTTI: a)pochi soldi a disposizione, b)vengono affidati direttamente a piccoli artigiani che spesso pur di fare il lavoro e non avere controlli sconsigliano la presenza di un tecnico consulente (a volte eseguendo abusi) lavoarano con mezzi ridotti (fanno i "funamboli" su scale, cavalletti o PEGGIO). CONCLUSIONE impresa edile piccola = NON E' PER TUTTI; la grande SPA a proprietà diffusa = SOLO CON RESPONSABILI VERI (€ e MANETTE!). P.S.: MORTI IN CALO NEGLI ULTIMI TRE ANNI SOLO PERCHE' C'E' MENO LAVORO! % AUM.!

MICHELE F. Commentatore certificato 21.01.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

rattrita e fa rabbrividire come si comportano certi personaggi, si sta giocando con la salute della gente e con il diritto alla vita,le regole fondamentali basilari,stravolte nei contenuti, il diritto alla vita messo su una bilancia , lavorare o rincorrere la sicurezza ??? io rispondo se crepo a che cosa mi serve il lavoro ??
del resto è lampante tutti lavorano per VIVERE quindi di che si sta' parlando ?? a cosa serve un pianeta distrutto ?? un'aria inrespirabile,dalla notte dei tempi siamo la prima generazione che si ritrova a respirare un'aria MODIFICATA poi ci lamentiamo se la percentuale dei tumori è continuamente in aumento ?? basta dire che nelle scuole si permette l'utilizzo delle fotocopiatrici ( fonti di produzione enorme di particellato mutageno ) quindi cancerogene, non siamo capaci neppure di tutelare i nostri figli,e si che le leggi ci sono , nessuno le applica ma nessuno chiede lumi sul tema, tutti sanno che il toner è cancerogeno ma va bene cosi !! DOVE SI VUOLE ANDARE ?? IO NON LO CAPISCO.

Gianfranco Simoncelli (drip), Pesaro Commentatore certificato 05.01.13 23:35| 
 |
Rispondi al commento

ho scritto un libro con le mie esperienze lavorative in questo Ventennio liberista ;-(

http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=621044

mario masili Commentatore certificato 27.05.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

ormai siamo messi male e con il 2012 non sappiamo se fetegiarlo o meno

luca leo, perugia Commentatore certificato 30.12.11 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego di invairmi statuto, regolamenti e programma del movimento 5 stelle.
grazie
cseaam3@libero.it

Giuseppe Spinelli 30.12.11 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo far notare che tutto lo staff del "nuovo" Governo Monti, deve essere pagato da tutti i 1000 "onorevoli", perchè noi li abbiamo votati e li paghiamo per svolgere il loro incarico di governo.
Questo governo, a mio parere, va considerato come uno staff di consulenti, a cui i nostri onorevoli si sono appoggiati, perchè loro non riescono a svolgere il loro incarico.
Quindi come accade in qualsiasi parcella che si paga ad un tecnico, dove tutto è compreso, qui deve accadere la stessa cosa.
Non è ammissibile che un tecnico presenti una parcella, e poi fa pagare ogni consulenza al cliente, questo tecnico fallirebbe in breve tempo, lo stesso quindi deve essere per i 1000 onorevoli presenti nelle 2 camere, a loro le tutte le spese di consulenza!!

Marcello Giacomelli 30.12.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento

i see this also on world news this is crap

cheap ink cartridges 29.12.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevate che tra il 2007 e il 2009 ci sono stati 12 postini morti per inefficienza di manutenzione del motomezzo da parte dell'azienda, e terrorismo psicologico dei capi per fare in "fretta"????
Ne avete mai sentito parlare su qlc rete televisiva? no? Come mai? Poste italiote saranno di stampo mafioso?? davvero?? Parlano tutti di operai che muoiono in un silos o cadono dal ponteggio, ma dei poveracci dei postini che escono con qualunque intemperia con le gomme lisce perchè l'azienda non gliele cambia e altre nefandezze, non se ne parla mai, perchè? Vi stanno sul caxxo perchè vi portano le bollette??
..e per sopramercato il lavoro di postino non è tra quelli considerati usuranti...provate voi a 60 anni andare in giro a smanettare in moto con l'artrosi ai polsi e ginocchia!! fanculo

bertolano bartold Commentatore certificato 29.12.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Un imprenditore è tenuto per legge a tutelare lo stato di integrità psicofisica dei sui dipendenti ponendo in essere ogni precauzione tecnico-economica,formando il personale,procedurando le lavorazioni,vigilando,fornendo dpi specifici per la sua attività.Per semplicità e gli addetti mi capiranno al volo,si tratta di valutare il rischio
caso per caso che il lavorare comporta e adottare di conseguenza tutte le precauzioni.Solo così si dovrebbero fare sonni tranquilli sia da imprenditori ma soprattutto da operai.Le fatalità e le soggettive responsabilità di chi si infortuna
per negligenza o imperizia non sono attribuibili all'imprenditore o non dovrebbero esserlo.Forse se non avessimo una politica ipocrita che permette a chiunque di aprire una ditta magari in settori a rischio come l'edilizia ,bacino naturale di tanti giovani ma inesperti disoccupati,al solo scopo di garantirsi un gettito
d'iva e irpef,le cose anche qui andrebbero meglio.

Steveleft 29.12.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
sono un consulente per la sicurezza sul lavoro e volevo portare un commento costruttivo, basato sulla mia esperienza creatami di giorno in giorno da 8 anni ormai. Il vero problema non é il D.lgs. 81/08 o le modifiche o le integrazioni. Il vero problema é che come al solito in italia non esiste alcun controllo di nessun tipo. Oppure i controlli sono insufficienti. Dobbiamo sempre arrivare alla strage, ai morti, alle sentenze shock per muovere il nostro bel fondoschiena.
L'Inail continua a promuovere progetti, borse di studio, investimenti. Senza un controllo capillare e mirato, nessun imprenditore fará mai nulla, perche la sicurezza risulta solo una spesa ad oggi. Dovremmo invitare gli orgni ispettivi ad effettuaren controlli, sopralluoghi preventivi. Bisogna prevenire e non aspettare di leggere statistiche e piangere i morti. Prevenire!!!!!!

Kevin Morghen 29.12.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cavoli! più di mille morti sull' lavoro anche ques anno! In pratica è come se scomparisse di botto un piccolo paese italiano. Un pesello che non esiste più cancellato dall' umanità.

Alberto Z., PN Commentatore certificato 28.12.11 18:23| 
 |
Rispondi al commento

welcometo: http://www.netetrader.com
The website wholesale for many kinds of fashion shoes, like the nike,jordan,prada,****, also including the jeans,shirts,bags,hat and the decorations. All the products are free shippin, and the the price is competitive, and also can accept the paypal payment.,after the payment, can ship within short time.
free shippingcompetitive priceany size availableaccept the paypal
===== http://www.netetrader.com =====


jordan shoes $32nike sho $32Christan Audigier bikini $23
Ed Hardy Bikini $23Smful short_t-shirt_woman $15ed hardy short_tank_woman $16Sandal $32christian loubo utin $80
Sunglass $15
COACH_Necklace $27handbag $33AF tank woman
$17puma slipper woman $30

===== http://www.netetrader.com =====

===== http://www.netetrader.com =====

===== http://www.netetrader.com =====

xiao laool, sdfdshfiu Commentatore certificato 28.12.11 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Basta! Ogni anno la stessa storia!
Ci sono i morti sul lavoro e quindi dagli all'imprenditore assassino!
Le multe e le pene a carico di noi imprenditori sono già altissime, direi quasi assurde!
Provate a fare gli imprenditori ed avere a che fare non dico con un morto ma solamente con un incidente grave!
Provate anche se avete tutto a norma e la persona si è ferita solamente perchè si è messa a rischio da sola e vedrete che la vostra vita cambierà, che non dormirete più di notte!
Cominciamo a castigare gli imprenditori che sfruttano il lavoro nero a cominciare dai Cinesi!
E cominciamo a responsabilizzare anche i dipendenti stessi!

Giorgio Bertoldo 27.12.11 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per questo ho chiuso l' azienda.
Avevo un' azienda con 40/50 dipendenti. L' ho chiusa. Perchè? Perchè gli incidenti sono imprevedibili e non voglio finire in galera! Di persone come Bazzoni ce ne sono tante anche e soprattutto tra i giudici!! Mettete in carcere datori di lavoro, dirigenti, poi ..... chi vi fa lavorare?
Vendete solo odio. Non vi interessano i morti, ma solo falsa politica da 4 soldi. L' Italia è destinata alla desertificazione industriale. I datori di lavoro i soldi li hanno... voi come mangiate?

Charly Espe 27.12.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema è di una gravità estrema, 2/3 morti al giorno, tenuto conto anche che, secondo alcune statistiche per ogni evento fatale ci sono altri tre gravi ,danni alla persona,e così via di tre in tre fino ai così chiamati near accidents o incidenti mancati.Questo ordine di cose ha ovviamente anche un costo sia per l'aziende coinvolte ,sottoforma di ore di lavoro perse e quindi mancata produzione e per lo stato o altri enti per curare o indennizzare l'infortunato.
Ma perchè allora un operaio che solleva un minimo appunto su una questione riguardante la sicurezza nell'ambiente dove lavora, viene visto come un "rompi"?
La domanda è così retorica?

Steveleft 27.12.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Mentre noi stiamo festeggiando e brindando, un gruppetto di scienziati ci hanno preparato l’elisir di lunga vita!
Creato il virus che può uccidere la metà della popolazione mondiale
Polemiche infuocate nel mondo scientifico sulla pubblicazione dello studio. «Arma chimica». «No, aiuta a prepararsi alla pandemia»
I ricercatori dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam (Paesi Bassi) hanno prodotto una variante estremamente contagiosa del virus dell'influenza aviariaH5N1 in grado di trasmettersi facilmente a milioni di persone, scatenando, così, una pandemia.
Un altro gruppo di virologi dell'Università del Wisconsin in collaborazione con l'Università di Tokyo è arrivato a un risultato simile a quello di Fouchier.Molti scienziati sono infatti preoccupati dalla possibilità che, in mani sbagliate, il virus potrebbe trasformarsi in un'arma biologica. Negli Stati Uniti le polemiche sono roventi. Thomas Inglesby, scienziato esperto di bioterrorismo e direttore del Centro per la Biosicurezza dell’Università di Pittsburgh è categorico. «È solo una cattiva idea quella di trasformare un virus letale in un virus letale e altamente contagioso. È’ un’altra cattiva idea quella di pubblicare i risultati delle ricerche che altri potrebbero copiare». Critico anche Richard Ebright, biologo molecolare della Rutgers University in New Jersey: «Questo lavoro non andava fatto». Pubblicare lo studio però, come sostiene lo stesso Fouchier, aiuterebbe la comunità scientifica a prepararsi a una pandemia di H5N1. Sulla stessa linea d'onda l'italiano Fabrizio Pregliasco, virologo all'Università di Milano.
Io credo che l’umanità stia impazzendo! La scienza va contro corrente, in nome del progresso e del benessere dell’umanità, crea armi chimiche letali che potrebbero cancellare il genere umano dalla faccia della terra, e tutto questo lo fanno in nome della scienza che si prepara ad una ipotetica pandemia che potrebbe esserci fatale.
A questo punto non ci resta altro che incrociare le dita e spera

Iosto Balata 26.12.11 22:28| 
 |
Rispondi al commento


Ciao,
scrivo per segnalare questo testo, che mi ha molto colpito:

QUANDO MUORE UN OPERAIO … REQUIEM IN BLU
http://www.valeriobruschini.info/?p=500

[...]
"Quando muore un operaio mica è morto un militare
che tutti si mettono all’impiedi per salutare i “nostri ragazzi”
caduti difendendo l’onore della Patria.
Si rimane seduti, quando muore un operaio.
Quando muore un operaio
ti accorgi che ha la tua stessa età e la tua stessa faccia
le stesse scarpe da calcetto
sporche di erba e di terriccio"
[...]

Nicoletta Bernardi 26.12.11 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho il dovere morale di continuare ad insistere:

http://www.youtube.com/watch?v=hyNMppIgq4g&feature=related

Abbraccio e solidarietá.

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 26.12.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao concordo pienamente su questo articolo vorrei SEGNALARE CHE COME HO APPRESO DA UN ARTICOLO DEL SETTIMANALE L'ESPRESSO E' STAT SIGLTO UN ACCORDO TRA VIMINALE E FACEBOOK CHE CONSENTE ALLA POLIZIA POSTALE DI ENTRSRE NEI NOSTRI PROFILI SENZA NESSUNA AUTORIZZAZIONE DELLA MAGISTRATURA O DI CHICCHESSIA SENZA AVERE NESSUN VALIDO MOTIVO ALLA FACCIA DELLA NOSTRA PRIVACY DIMENTICANDO CHE POLIZIA POSTALE E VIMINALE SONO PAGATI DA NOI SONO AL NOSTRO SERVIZIO E QUINDI NON SI DEVONO PERMETTERSI DI FARE QUESTI ABUSI SENZ AUN GIUSTIFICATO MOTIVO PREVENTIVO.... e' un chiaro ATTENTATO ALLA RETE uno dei tanti ma questo mi sembra MOLTO AUSTERO E PERICOLOSISSIMO QUINDI VIGILIAMO ATTENTAMENTE E CONDIVIDIAMO L'ARTICOLO...

GIUSEPPE M., Melegnano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.12.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per dire:
5 ragazzi morti sul colpo in un incidente stradale e tre persone in ospedale tra la vita e la morte.: c'è qualcuno che si può dire responsabile?

Le auto oggi hanno TUTTI I DISPOSITIVI DI SICUREZZA.

Ma cosa possono fare i dispositivi di sicurezza, di fronte all'irresponsabilità ed al menefreghismo?

Mgras 26.12.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Stando alla finestra, ho notato che il blog è stato monopolizzato da Viviana, che ha avuto pure la grande soddisfazione di avere un suo commento "a parte", nei mini post, come non bastassero quelli che inserisce nel blog istituzionale.

C'è da fare tanto di cappello, a questa signora. Lei non ama le discussioni: informatissima, sempre aggiornata, con un suo blog che non manca mai di pubblicizzare e da cui attinge molto, non accetta confronti, ma fa lezioni.

E chi non è d'accordo con quello che lei dice, peste lo colga.

Solo quello che lei dice è verità: gli altri possono dire tutto quello che vogliono ma, o sono razzisti, o sono ignoranti, o non capiscono niente di economia spicciola, o semplicemente non capiscono niente di niente.

Adesso ha deciso che BOcca non è per niente da censurare, che se ha fatto degli sbagli è da perdonare (e allora perchè non Scilipoti?) solo perchè questo signore ha detto peste e corna di chi le stava antipatico.

La stessa cosa che si fa per Travaglio e Santoro, e Crozza, e la Dandini, e la Littizzetto e tutta la massa che si dice di sinistra solo per avere GUADAGNO (per me, non gliene frega niente delle fregole della sinistra, loro badano agli incassi).

La strategia della sinistra è tutta qui: bollare come disfattisti, rèprobi, turlupinatori, razzisti, fascisti, nazisti, diffamatori tutti coloro che tentano di demolire quella costruzione fasulla che la sinistra ha fatto delle persone e della Storia.

Mgras 26.12.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un tempo, non troppo tempo fa, si chiamavano, infatti, 'omicidi sul lavoro'. Che cosa è cambiato, anche nei sindacati, oltre alla terminologia?
Alberto Garbin

alberto garbin, Zocca(Mo) Commentatore certificato 26.12.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno e buone feste a tutti.
Qualcuno sa dirmi quanti sono i morti in totale all'anno in Italia? Dal numero di abitanti e dall'eta' media dovrebbero essere fra i 500.000 e il milione all'anno... quindi quelli sul lavoro sarebbero fra lo 0.2 e lo 0.1 per cento circa del totale. Considerando poi che in italia, diversamente dagli altri paesi, consideriamo impropriamente morti sul lavoro anche quelli che si ammazzano nel tragitto per andare o tornare dal lavoro, che sono una ragguardevole percentuale, la percentuale si dimezza o quasi ulteriormente, portandoci a medie non molto diverse da quelle dei paesi piu' avanzati. Da queste percentuali parrebbe che il lavoro sia una delle attivita' piu' sicure, anche del fare sesso! Non e' che si fa dell'allarmismo ingiustificato? Considerando poi che, a mio umile parere, questo e' un paese in cui non vale la pena vivere...

firmato nickname diaz 26.12.11 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

snif snif che puzza di destra in stò blogbar mo me ne vado e non torno.

ciciarin 26.12.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno mi spieghi come mai uno ha firmato un articolo fascista di giornale a 20 anni, se ne è pentito, poi per 70 anni è stato sempre un partigiano e ha lottato contro il fascismo in tutte le sue forme, e c'è gente che butta nel cesso 70 anni di lotta antifascista per ricordare sempre e solo quell'unico articolo sbagliato scritto a 20 anni?
E se non è malafede faziosa questa, non saprei cosa altro può esserlo. Siamo proprio nella cattiveria brutale e cretina
E gente così vuol passare pure per seria e impegnata?
Quando a uno come Bocca, che avrà fatto pure i suoi errori ma è sempre stato orgoglio, solo, fiero, indipendente e mai servo di nessuno sento dare di voltagabbana mi prende una forte rabbia
Questo significa offendere la gente ingiustamente o per invidia o per cattiveria congenita o per senso di inferiorità
Voltagabbana è chi cambia facilmente idee o opinioni o muta il proprio comportamento "in modo da trarne sempre il massimo vantaggio"
Ma questo non è stato il caso di Giorgio Bocca
Si può dare di voltagabbana a
Cicchitto, Bondi, Ferrara, Adornato, Confalonieri, Liguori, Frattini, la Maiolo, Cazzola, Quagliarello, Deodori, Vito, Pera, Borghini, Guzzanti, Caparra, Pecorella, Vespa, Minzolini.. ma cosa c'entra darlo a Bocca?
Prima di tutto non è mai stato servo di nessun partito e li ha criticati tutti anche quelli di sinistra, poi non è mai stato il servo di nessuna redazione nemmeno quella di repubblica o dell'espresso e ha sempre scritto quel che gli è parso a costo di suscitare polemiche infinite e vedersi tutti contro, infine se diamo di voltagabbana a uno che ha scritto un articolo fascista a 20 anni, dovremmo dare di voltagabbana a tutta quell'Italia che nel 40 aveva 20 anni e che era fascista per obbligo o anche per falsa illusione
C'è una tale piccineria in questi che non sono nessuno e che odiano chi è qualcuno che pensare di fare un'Italia migliore con questi presupposti è veramente scoraggiante

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALIQUOTE IRPEF 2010 e 2011
■redditi fino a 15 000 euro, aliquota al 23%;
■tra 15 000 e 28 000 euro, aliquota al 27% (più rapidamente: 3.450 + 27% della parte eccedente 15.000);
■tra 28 000 e 55 000 euro, aliquota al 38% (più rapidamente: 6.960 + 38% della parte eccedente 28.000);
■tra 55 000 e 75 000 euro, aliquota al 41% (più rapidamente: 17.220 + 41% della parte eccedente 55.000);
■oltre i 75 000 euro, aliquota al 43% (più rapidamente: 25.420 + 43% della parte eccedente 75.000).

Contributo di perequazione e di solidarietà

Le manovre estive del 2011, nel tentativo di ridurre il deficit pubblico, hanno introdotto un contributo di perequazione sui redditi dei dipendenti pubblici e dei pensionati (DL 98/111) ed un contributo di solidarietà per tutte le persone fisiche (DL 138/2011).

Contributo di perequazione Sui redditi da pensione e sui redditi dei dipendenti pubblici il contributo di perequazione introduce un prelievo aggiuntivo; tale prelievo ha 2 aliquote:
5% per i redditi superiori ad euro 90.000;
10% per i redditi superiori ad euro 150.000.

Tale contributo sarà applicato fino al 31/12/2014.
Contributo di solidarietà Questo contributo, che consiste in un aumento del 3% dell'aliquota IRPEF, si applica alle persone fisiche per i redditi che eccedono i 300.000 euro.
Si applicherà fino all'anno d'imposta 2013. Il contributo di solidarietà rappresenta automaticamente un onere deducibile dal reddito.

ippolita ., genova Commentatore certificato 26.12.11 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Un gruppo di cittadini guidati dal Sig. Orazio Fergnani
nella tarda mattinata della vigilia di natale si sono radunati
davanti la stazione del Comando Carabinieri in via Gualtiero Castellini 28
in zona parioli a Roma e hanno depositato una denuncia per alto tradimento nei confronti di: Mario Monti,
Ignazio Visco,
i principali responsabili del ministero delle finanze,
i direttori delle banche,
il direttore della Consob,
i responsabili del Consiglio di amministrazione della Corte dei Conti
e quelli della ragioneria generale dello Stato.

http://www.youreporter.it/video_Denunciato_Mario_Monti_per_alto_tradimento

anthσny★ c. (anthσny★c.) Commentatore certificato 26.12.11 13:19| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi devo proprio dire cosa penso della vicenda SAKINEH.

a parte il fatto che già mi sta sui coglioni il nome della presunta vittima di una grande ingiustizia, SAKINEH, che sa tanto di POP-STAR tipo SADE'...sfuttato ad hoc dalla campagna mediatica del MAINSTREAM dal PENSIERO UNICO DOMINANTE...ma sorvoliamo...

e badate...vi scrive uno che non solo è contrario alla pena di morte, ma persino a qualsiasi tipo di pena...che non sia la DEMOCRATICA ESPULSIONE DALLA COMUNITA', come il mio spirito anarchico mi comanda....ma andiamo avanti.
la tipa in questione è accusata di complicità in omicidio e adulterio, se non erro.
vive in un paese in cui vige una legge che, per quanto a tanti occidentali ipocriti perbenisti, e agli altri in malafede, possa apparire sanguinaria e iniqua è una LEGGE di un POPOLO SOVRANO.
una LEGGE tale e quale a quella per cui in molti STATI DEI PROGREDITI U.S.A. tanti poveri cristi (ditemi se avete mai letto di un riccone condannato a morte da quelle parti) sono finiti arrostiti, gasati...etc.

non si è mai agitato tanto nessuno per i suddetti cristi, mi risulta.

e dunque non perchè i suddetti cristi siano peggiori della SAKINEH, ma semplicemente in quanto quella barbarie è stata declassata a "giustizia violenta" (che suona molto più veniale...) in quanto proveniente dagli U.S.A.

quand'è che finirà questa cultura CIECA, IPOCRITA E OPPORTUNISTA per cui i crimini nel nostro occidente "progredito" sono meno crimini di quelli del resto del mondo?



davide lak (davlak) Commentatore certificato 26.12.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei se possibile avere delle risposte. visto tutte le discussione sul debito che noi dovremmo pagare.si può ricostruire la storia del debito con ii protagonisti politici,nomi e cognomi per poter almeno non vederli più in televisione o sulla stampa .compresi i alti professori , economisti eccelsi , menager e bancari . aiutatemi a capire .io ho fatto dei debiti ma equitalia è venuta da me non da tutti i cittadini italiani . ciao e sereno natale.

andrea 26.12.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento

chissà perchè si è pronti a perdonare un errore da
parte di un personaggio famoso se invece l'errore lo
commette un impiegato dell'inps nessuna pietà.

ciciarin 26.12.11 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Nascosta su te è la verità

Nascosta nelle loro viscere di cemento.
I loro cuori divorati son stati dall'avidità.
Le loro menti vendute
Al giogo criminale
Che nei secoli dei secoli
Fa dei corpi nostri carne da macello.
Da millenni ci tengono incatenati.
Ingozzati fin da piccoli dalle loro falsità
Sopravviviamo nell’oscurità
E anche se miracolosamente intuissimo la verità,
Come Giordano Bruno,
Finiremmo col fuoco cancellati.
Sopra le viscere di terra
In cui hanno seppellito la verità
Hanno eretto mura
E in quelle mura a turno qualcuno
Recita la parte del padre.
Devi sapere che parlano di te!
Chiedono in tuo nome:
preghiere, ubbidienza e rassegnazione!
Stolti!
Chiunque abbia letto le tue parole
Sa che tutt'altra strada ci hai indicato!
Devi anche sapere che un tuo ritorno
Non sarebbe loro gradito
E sicuramente ancora finiresti massacrato!
Certo non ti biasimo se ci eviti
Anch'io se potessi lo farei.
Sappi anche che in pochi,
Mettono in dubbio le loro parole,
Ma nonostante le loro minacce di fuoco eterno
ugualmente c’è chi vuole sapere!
Chi vuole scendere in quelle viscere,
Aprire le loro sigillate porte
Per scoprire la nostra verità.

Maria Dilucia 26.12.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma siamo proprio certi che la chiesa non sia in mano al diavolo ?

Gesu se ne è andato insieme alla Madonna e qui è rimasto Satana che si è fatto Papa.

Carlo Carletti Commentatore certificato 26.12.11 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cose dell' altro mondo...

http://www.youtube.com/watch?v=tgQJAV_fDJs&feature=player_embedded

Carlo Carletti Commentatore certificato 26.12.11 12:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/cronaca/2011/12/26/news/morti_lavoro_2011-27213675/?ref=HREC1-4

democratico b., Milazzo Commentatore certificato 26.12.11 12:28| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE GRANDE


http://www.la7.tv/richplayer/index.html?assetid=50246216

ki si salva? Commentatore certificato 26.12.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

È ORA DI DARCI UN TAGLIO, CRISI O NON CRISI, BANCHE O NON BANCHE,

Ti pare che ne abbiano dati pochi di tagli?

Patty Ghera 26.12.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo rimuovere gli "EFFETTI" continuando a lasciare intatta "LA" causa?
Facciamolo pure, i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI" ci ringrazieranno...

Gioma 26.12.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento

“ORA BASTA, QUESTO AI BAMBINI NON SI’ PUÒ FARE”

Oggi qui di fianco ho letto che in Grecia ci sono dei bambini che non hanno da mangiare e che le medicine scarseggiano, la cosa mi ha sconvolto.

Non so se la notizia faccia parte di una campagna di “TERRORISMO FINANZIARIO” per convincere gli Italiani e gli europei a calarsi le braghe, so solo che hai bambini non si può negare un pezzo di pane, ma porca miseria siamo o non siamo nell’Europa dove si finanziano gli agricoltori per non lavorare i loro campi, e si ritirano le eccedenze alimentari per distruggerle.

ORA BASTA, SIGNORA MERCKEL, SIGNOR SARKOZY, PROFESSOR MONTI, SIGNOR DRAGHI E CARO FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE È ORA DI DARCI UN TAGLIO, CRISI O NON CRISI, BANCHE O NON BANCHE, CHE VADANO PURE TUTTI A QUEL PAESE, UN PASTO E LE CURE SANITARIE LO SI’ DEVE GARANTIRE A TUTTI, PORCA MISERIA, I GOVERNI DEBBONO ESSERE AL SERVIZIO DEI POPOLI, NON DELLA FINANZA CON LE PEZZE AL CULO.

Sarà un caso, ma secondo me il governo Monti mica ce la racconta giusta, infatti, nel suo governo ha messo come ministro il sig. Riccardi che è a capo della comunità di Sant' Egidio, specializzata nella distribuzione di pasti ai poveri, “CHE BISOGNO C’È IN ITALIA D’AVERE UN MINISTRO CHE SA COME GESTIRE LA DISTRIBUZIONE DI PASTI AI POVERI”?

Riflettete sbullonato popolo della rete, qui bisogna muovere le chiappe e buttare la tastiera, prima che sia troppo tardi.

Paolo R. Commentatore certificato 26.12.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno compagni

"Ci vuole un intervento esterno" (Terminator)

Sarebbe interessante...

L'intervento esterno io lo vedo come non più un aggregazione popolare, ma come un aggregazione di idee e di verità che vadano oltre i confini nazionali e comunque territoriali e etnici.

Non lo vedo più neanche come un partito o movimento, ma come una presa di coscienza, appunto, come una verità ben compresa soprattutto dalla parte più emarginata del processo produttivo, il proletariato e il sottoproletariato.

Per una critica al capitalismo che non si limiti più agli intellettuali, ma che sia ben strutturata in poche pagine e immagini, unita da un offerta alternativa semplice e alla portata di tutti:

che lo slogan "la verità rende liberi" non resti tale, che lo si riempia di sostanza.

Tutto il resto andrebbe da sé, dal basso, e senza che ci si incalzi in qualche ideologia incomprensibile per la maggior parte della cittadinanza.

saluti

ps: Tanto per fare un esempio terra-terra. Si producono merci per 100 e si ricevono 90 in busta paga per ricomprare le stesse merci prodotte.

Chi decide quanto si debba ricevere in busta paga e quante merci debbano essere prodotte?

Se adesso lo decidono i capitalisti è perché noi glielo lasciamo fare, come potremmo cambiare sistema che a decidere non siano una ristretta minoranza di capitalisti, ma una maggioranza: DEMOCRAZIA.

pps: Io penso che con messaggi brevi del genere, nelle fabbriche qualcuno incomincerebbe a pensare seriamente. Penso questo perché la maggior parte anche se fiuta un ingiustizia non ha né il tempo né la conoscenza adatta per ribadire.

Siamo noialtri che dovremmo prendercene carico, come per loro cosi anche per noi stessi. Questo non per liberare nessuno (se non noi stessi), ma per fornire strumenti alla liberazione.

ppps: Pensate sul serio che se "tutti" i proletari conoscessero delle verità (come nel ps) il mondo resterebbe uguale? Come si muoverebbero i vertici dei sindacati?

saluti comunisti

Tony Commentatore certificato 26.12.11 12:12| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza una vera "STRATEGIA" non ci sarà mai una vera "RIVOLUZIONE".

La "STRATEGIA" del "DIVIDE ET IMPERA" ormai è chiara: oggi i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" parlano di "QUESTO", domani di "QUELLO", dopodomani di "QUEST'ALTRO", fra tre giorni di "QUELL'ALTRO", quindi ricominciano da capo, sapendo benissimo che tanto la gente se n'è già dimenticata e continua a parlare e a ri-parlare di "TUTTO", senza concludere "NIENTE", come fanno i cosiddetti "MODERATI".
Nessuno dice che non bisogna "INFORMARSI", "INFORMARE" e "DISCUTERE" su tutto, anzi, purché però nel frattempo ci si "UNISCA" per abbattere i soliti, eterni, troppi muri rimasti ancora in piedi nel Mondo. Ma per farlo ci si deve "UNIRE" davvero in una "MASSA CRITICA", scendere in piazza senza "BANDIERE" e "COLORI", con un unico "ARGOMENTO" davvero "AGGREGANTE", cioé proprio i "TROPPI SOLDI" dei "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE", utilizzandoli come "ARMA" contro di loro.

Perché questa è "LA" causa di "TUTTI" i problemi, gli altri sono solo degli "EFFETTI" (compresi i morti sul lavoro).

Chi dice che invece si può "UNIRE" le persone "COMUNQUE" e "DOVUNQUE" con un qualsiasi altro "ARGOMENTO", a prescindere da "COSA" e da "COME", senza considerare le "DIFFERENZE" culturali, ambientali, sociali, religiose, razziali e politiche, significa che o non conosce la Storia del Mondo oppure è solo in "MALAFEDE".
In più oggi c'è un potentissimo "MEZZO" che ieri non esisteva, pressoché "GRATUITO", globalizzante nell'accezione positiva del termine, un'"ARMA LETALE" che può darci una mano ad "UNIRE" le forze: "INTERNET"...

Gioma 26.12.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Poniamo il caso che tutti, prima o poi, perdiamo il lavoro.

Che tutti, e parlo non solo dell'Italia, non potremo piu' permetterci il paio di scarpe o forse anche da mangiare.

Che tutti perdiamo la casa.

Che faranno gli speculatori, su cosa ancora potranno ingrassarsi?

I mafiosi chi potranno taglieggiare, ricattare?

I politicanti quali manovre faranno? Basate sul nulla?

Tasseranno solo i piu' ricchi, ovvero se stessi?

Un po' come quello che avviene in natura. Se si estinguesse una specie importante ne risentirebbe tutto l'ecosistema e porterebbe alla sparizione di altre specie animali, e cosi' via in una lunga catena di estinzioni.

Mi sa che stiamo arrivando all'estinzione della razza umana. E questo pero' gioverebbe moltissimo all'intero pianeta Terra.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 26.12.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/02/beppe-grillo-da-censurato-a-censorerimosso-video-per-violazione-di-copyright/154722/

ippolita ., genova Commentatore certificato 26.12.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Fra le vittime, bisogna ricordare i suicidi dovuti alla disperazione, come quella del piccolo imprenditore veneto suicidatsi pochi giorni fa, a cui le banche, TANTO CARE A MONTI, non fanno credito.
Persone che non vedono altra via d'uscita che il suicidio, dopo una vita di lavoro, sono da annoverare fra le morti che ricordava Grillo. E QUESTE vittime SONO sulla coscienza DI coloro che hanno fatto si, in tutti questi anni, che l'Italia sia caduta nel baratro. VERGOGNATEVI brutti schifosi che in questo momento siete seduti nelle vostre comode poltrone a fumare la pipa davanti al caminetto, o nella seconda o terza casa di montanga, o in un lussUoso albergo a 5 stelle, o immersi in una piscina di un centro benessere. Che Dio vi renda pan per pariglia con tanto di interessi. Che Dio vi fulmini.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 26.12.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento

L'ho sempre detto anche io , questo morti sono per non il rispetto delle regole sul lavoro e per i datori di lavoro che non si preoccupano dei lavoratori .

finanziamento senza busta paga 26.12.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Di Bocca ricorderò sempre certe sue taglienti battute

« Quel D’Alema... Uno odioso a tutti, un piccolo
gerarca. Questa sua fama di intelligenza che consiste nel fare sempre le mosse sbagliate. »

Tutti addosso a Bocca, tutti a citare uno scritto di quando aveva 20 anni
Poi con uno come D'Alema o Bertinotti o Bersani o Berlusconi o Bossi nessuno ha niente da dire
Si crocifigge chi sbaglia e si corregge
Poi con chi sbaglia e persiste cosa si fa? Onori e gloria?
Se non è da ipocriti questo...

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 11:49| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi immagino come i politici si sentano furbi ed onnipotenti nel vedere che il popolo li vota nonostante rubino a mani basse senza vergogna.

Ma quanto può durare tutto questo ?

Quando ci sarà una nuova guerra di liberazione come fu quella dei partigiani ?

Carlo Carletti Commentatore certificato 26.12.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nono modo per eliminazione fisica di politici passati e presenti.

Necessario:

costruzione di macello con relative celle di conservazione,costruzione di hotel 5 stelle minimo 500 camere,lettere invito,macellai,circo orfei.

Esecuzione:

costruire macello e hotel,invitare GRATIS politici con relative famiglie con parenti fino alla quinta generazione a inaugurazione con buono,sempre gratis,per il ritiro di 50 kg di carne.
Quando tutti,assicuro che ci saranno tutti,accusare qualcuno di sinistra di essere fascista e qualcuno di destra d essere comunista.
Ne nascera' una grandissima battaglia che sicuramente non uscira' vivo nessuno.
A questo punto entrano in scena i macellai che squarteranno i cadaveri e metteranno nelle celle di conservazione i pezzi ottenuti.
Tali pezzi andranno divisi per categoria : filetti,cosce,pancie,spalle,costate, colli,roastbeef etc.etc.
Serviranno per l'alimentazione di, leoni tigri e tutti i carnivori del circo togni o di altro circo che ne fara' richiesta scritta .

A dir la verita' e' un po' costoso quindi si richiede colletta.

Per i partecipanti ci sara' sicuramente gita , tutto compreso ,a Timisoara (Romania) con degustazione di specialita' locali :ciorba de burta,mititei,caciocaval pane',castreveti, salam de Sibiu.

Gratitudine eterna da parte di tutti .

Henry Chinaski, Piovene Rocchette Commentatore certificato 26.12.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento

viviana ti pagano a commento oppure a battuta.

ciciarin 26.12.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA!!!
Come abbiamo visto i padroni non stanno cercando mediazioni e trattative in questo scontro di classe,
gli esempi non mancano: i treni dei pendolari diventano sempre di meno, i viaggi verso il posto di lavoro
diventano sempre più avventure da Far West? Non si aumentano carrozze e corse, si aumenta il costo dei biglietti
e il numero delle corse viene anzi ridotto. Se poi siete preoccupati del fatto che al macchinista
gli prenda il famoso colpo di sonno, niente paura, si elimina il secondo macchinista e lo si sostituisce col pilota automatico, che però spesso e volentieri non vede i segnali o quant'altro.
Morti sul lavoro: magari qualcuno dirà che i democratici ex di sinistra (non è una battuta,
l'hanno deciso loro di non chiamarsi più di sinistra) portano iella, e magari hanno pure ragione,
ma non ci sono mai stati tanti morti sul lavoro del giorno dopo che L'Unità fece il famoso titolo:
CHE IL LAVORO NON DIVENTI UNA CONDANNA.
Naturalmente noi sappiamo che non è un problema di scaramanzia,
ma che anche ciò fa parte della guerra di classe scatenata dalla borghesia contro il proletariato
ed allora bisogna cominciare a porsi il problema di come scatenare il contrattacco,
di come far mobilitare i lavoratori, i proletari non per una cinghia di sicurezza in più, ma per non avere più bisogno di accettare quel lavoro nocivo, anzi mortale per soddisfare le proprie necessità!!!
Se i Padroni hanno popolato di sbirri a pagamento i supermercati per difendere le merci dall'assalto individuale di chi si prende quelle merci per campare decentemente, il nostro obiettivo deve essere opposto, e cioè far capire che le merci sono un furto del Capitale, e che quindi non solo è giusto riappropriarsene per soddisfare i propri bisogni, ma che questa riappropriazione non deve essere individuale e sporadica, ma collettiva e strategica.
Insomma bisogna cominciare a mettere in contrapposizione le classi, gli interessi, gli obiettivi.
Il Capitale lo sta già facendo.
Intanto noi,

ippolita ., genova Commentatore certificato 26.12.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in GRECIA è arrivata la FAME, quella VERA:

http://www.libreidee.org/2011/12/grecia-senza-cibo-e-medicine-i-bambini-muoiono-di-fame/

il prossimo PROCESSO DI NORIMBERGA lo faranno i POPOLI e al banco degli imputati ci dovranno essere gli SQUALI della BCE, del FMI e della FINANZA PLANETARIA.
i nazisti erano dei PRINCIPIANTI al cospetto di questi ASSASSINI AFFAMATORI DI INTERE NAZIONI.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 26.12.11 11:24| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e sarei io quella supponente?
voi non sapete nemmeno il significato delle parole
Vi spalleggiate l'un l'altra, tra quei 4 gatti che siete, facendovi l'eco,come i ragazzetti delle bande di periferia,e pensate con questo di essere i signori del mondo,i più ganzi,quelli che hanno capito tutto mentre non fanno un tubo niente, e non sanno produrre nulla di proprio, non siete altro che pappagalli,megafoni di un filosofo vissuto quasi due secoli fa e che sarebbe perlomeno da aggiornare e in nome della sua grandezza ormai obsoleta vi gonfiate come la rana che credeva di essere un bue.

viviana v

Ma falla finita.
Anche il giorno di Natale a rompere con le tue lamentele. E sì che sei adulta e vaccinata e hai anche dei problemi fisici.
Ma chi te lo fa fare?
Rilassati prenditi una cinquantina di gocce Lexotan e vedrai che ti passa la voglia di sprecare inchiostro indelebile.

Rocco . Commentatore certificato 26.12.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Repetita iuvant
Lettera aperta al Ministro Profumo

Egregio sig. Ministro,
sembra che Lei sia una persona bene intenzionata a rimediare qualcosa che non va nella scuola.
Io non le parlo di riforme cosmiche - anche se ce ne sarebbe veramente bisogno – voglio segnalarLe un solo argomento: LIBRI DI TESTO.
Esempio:
Scuola superiore. Storia della Filosofia. Volume primo.
Libro di formato maggiore/uguale A4. Veste bella, non c’è che dire. Stampa a vari colori. Evidenziature di ogni tipo, di ogni corpo di carattere, di ogni colore. Spazi vuoti dovunque. Illustrazioni e colori dovunque.
Il tutto composto in modo che non si sa ciò che è veramente importante e perciò stesso da memorizzare e ciò che è trascurabile.
Peso: UN KILOGRAMMO. Prezzo 27 Euro.
Scandalizzato, ho ritrovato il libro su cui ho studiato – modestamente, con buon successo, molti anni fa, di argomento equivalente. L’ho pesato.
Peso: CENTO GRAMMI.

Ministro Profumo, P.F., faccia cessare la corsa consumistica al libro. Faccia cessare

L’enorme numero di nozioni inutili che pullulano dovunque nei libri scolastici di ogni ordine e grado (ad uso esclusivo degli editori e che sono soltato soprappiù, non proporzionato al livello di studio)
L’impiego di carta patinata e semipatinata (pesantissime)

Ovviamente i primi ad essere rieducati al buon uso del libro dovrebbero essere moltissimi degli stessi docenti nati e formati in epoca consumistica che non conoscono nemmeno libri di testo validi, semplici e leggeri poiché gli editori non li pubblicano.
Un giovane delle scuole attuali porta con sé a scuola degli zaini pesantissimi. Con buona pace delle scoliosi.
Meno nozioni. Meno figure. Meno colori. Formati minori. Meno peso. Meno costi. Meno scoliosi.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 26.12.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno diceva che la svolta il politica l'avrebbero fatta le donne.
Si doveva garantire un certo numero di poltrone alle donne perché solo cosi avremmo moralizzato la politica.
Adesso guardo la Polverini e mi viene da piangere !
Corrotta come un uomo !

Carlo Carletti Commentatore certificato 26.12.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


http://www.omicidiostradale.it/firma

ki si salva? Commentatore certificato 26.12.11 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Buon natale
Hai lavorato una quarantina d’anni e anzi di più dato che l’apprendistato te lo facevano sputare in nero. Un mestiere duro, al freddo d’inverno e sudatissimo d’estate. E levatacce, tante. Hai allevato i figli e ti sei fatto un tetto sul quale ora paghi il pizzo allo Stato, ma lo fai per salvare l’Italia, compresa quella di chi oggi scia a St. Moritz o sverna in Kenia. È gente disgraziata quella, lo so, non conosce quanto è bello trascorrere il santo natale in famiglia, tra gli affetti e gli abbracci dei parenti.
Oggi sopravvivi con una pensione di circa mille euro, conti i centesimi e preghi la madonna che non ti capiti una spesa imprevista. Tuttavia sei uno fortunato perché la tua pensione è sopra la media. A gennaio, lo sai, arriverà da pagare la stecca per l’addizionale irpef retroattiva al 2011, e dovrai fare gasolio da riscaldamento che però è lo stesso che usano i Suv. Lo pagherai allo stesso prezzo, maggiorato con le nuove accise. Che ci vuoi fare, bisogna portare pazienza e tirare a campare, se ce la fai. Se no rivendi le catenine d'oro che tanto non portavi più da anni.
Insomma si sopporta perché come solito chi ha dato di più deve continuare a farlo. Se non fosse che da qualche tempo ti senti ripetere che gli operai e salariati in genere sarebbero “vissuti al di sopra delle possibilità”, sottintendendo, è chiaro, al di sopra dei loro meriti. E quando dicono queste cose in televisione, guardano proprio te. Porca madonna, esclami subito. Aspetta a incazzarti. Gli stessi spudorati algidi e impomatati ti vengono a dire per sovraprezzo che se i tuoi figli sono precari o disoccupati, che se non possono in queste condizioni metter su famiglia e un giorno avere una pensione, ebbene è colpa tua, del tuo egoismo. Vedi che non hai finito di bestemmiare?
Chi ti dice queste dolci cose e altre simili sono personcine molto liberali, tanto da liberarsi anzitutto del lavoro che hanno affidato ad altri. Infatti non hanno mai usato un martello nemmeno

ippolita ., genova Commentatore certificato 26.12.11 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottavo modo per eliminazione fisica di politici passati e presenti.

Necessario:

Annunci su quotidiani.

Esecuzione:

Fare annunci su quotidiani nazionali annunciando un aumento di cinque centesimi per il caffe' di camera e senato.
Subito ci sara' scontro nelle rispettive aule su chi,su come e quando scattera' l'aumento.
Tutti si accuseranno a vicenda, ne nascera' uno scontro che portera' morte e distruzione totale.

Facilissimo e di facile attuazione.

Ci sara' ribmborso da parte della comunita' europea per spese sostenute.

Gratitudine eterna e sincera da parte degli italiani.

Previsto premio di partecipazione con gita a Umago(Croazia) con cena tipica a base di cevapcici,piescaviza,patate fritte e pivo.

...Questo e' troppo facile !

Henry Chinaski, Piovene Rocchette Commentatore certificato 26.12.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di terroristico c'è solo il suo commento di Natale! Auguri!

volatile/pn 26.12.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Chavez aumenta del 30% lo stipendio dei lavoratori dopo aver NAZIONALIZZATO LE BANCHE

Tratto da: Chavez aumenta del 30% lo stipendio dei lavoratori dopo aver NAZIONALIZZATO LE BANCHE

http://www.informarexresistere.fr/2011/12/26/chavez-aumenta-del-30-lo-stipendio-dei-lavoratori-dopo-aver-nazionalizzato-le-banche/#axzz1hdF1YOKR

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 26.12.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia c’è bisogno di una destra pulita, ma anche – più che mai – di una sinistra, di un partito dell’eguaglianza “giustizia e libertà”. In realtà Bersani e Camusso sono paralizzati, come l’asino di Buridano: l’alternativa al neocentrismo, per essere credibile, dovrebbe aprirsi alla società civile, assumere la lucidità delle posizioni Fiom, rinnovare radicalmente i dirigenti. Un blocco sociale anti-privilegi nel paese già c’è, manca ancora un leader.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 26.12.11 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Settimo modo per eliminazione fisica di politici passati e presenti.

Necessario:

costruzione di palazzo minimo 30 piani,lettere per invito politici,una decina di persone ,pistola.

Esecuzione.

Costruire palazzo da 30 piani,inviare a tutti i politici passati e presenti invito a comprare attico da 340 metri quadri con piscina,giardino,taverna,garage,orto,vigna e frutteto nel centro di Roma per 3500(tremilacinquecento) euro pagabili in 72 comode rate.
Fissare appuntamenti con distanza massima di dieci minuti.
Quando arrivano (arriveranno tutti con famiglia) sara' compito delle persone mostrare attico e quando si avvicineranno al bordo bastera' una piccola,leggera spintarella per buttarli di sotto.
Una persona dovra' constatarne la morte,eventualmente bastera' dare colpo di grazia a quelli che mostreranno qualche segno di vita.

Il palazzo si vendera' poi a prezzi di mercato.

L'Italia gratifichera' le persone partecipanti con mazzi di fiori e gratitudine eterna.
Possibile anche ,come premio, gita a Bolzano con pranzo tipico (crauti e canederli) e banda musicale.

Henry Chinaski, Piovene Rocchette Commentatore certificato 26.12.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

i morti sul lavoro, i disastri naturali, le alluvioni, le inondazioni,le frane, i crolli dovuti ai terremoti, i crolli delle case, le auto ad alta velocità, le strade pericolose, l'ambiente rovinato dall'abusivismo, quanti mali dovuti alla cultura dei non controlli, mai controllare, mai organizzare i controlli preventivi, non si vuole prevenire nulla, solo lo sporco guadagno, l'arricchimento illecito e fatale. I furbi governanti di sempre non vogliono vedere, più facile.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 26.12.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento

La giunta Polverini propone l’abrogazione dei parchi regionali

In una proposta di legge presentata il 16 novembre scorso, il consigliere del PDL Pier Ernesto Irmici propone l’abrogazione degli Enti Parco regionali del Lazio che sarebbero sostituiti dai relativi comuni di appartenenza.

Perciò le aree naturali protette sarebbero gestite direttamente dai comuni e i parchi regionali verrebbero liquidati e chiusi.

Le motivazioni addotte alla proposta di legge sono le seguenti: “Il parco risulta una figura obsoleta, inidonea a soddisfare i parametri di efficienza, efficacia ed economicità dell’azione amministrativa”.


Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 26.12.11 10:18| 
 |
Rispondi al commento

STORIA DI UNA STRAGE ANNUNCIATA

Nell'ordine:
1. Passaggio dall'economia di prodotti all'economia di capitali fittizi... Io capitalista guadagno sul riciclo di valori in carta e files bancari e non su quanto creo e produco.
2. Spaccio di titoli e capitali spazzatura indipendentemente da... tutto.
3. Menefreghismo circa le conseguenze sul mio e sull'altrui paese. Le parole popolo e nazione spariscono dai vocabolari...
E siamo ancora alle soglie degli anni '90.
4. Deregulation e privatizzazioni. Sinonimo di mancanza di controlli e verifiche; esponenziale e conseguente incremento di morti sul lavoro.
5. Incremento di titoli spazzatura, dagli USA fino a noi...
... E siamo ancora alla fine degli anni '90.
5. Declassamento delle aziende produttive con conseguente precarizzazione di queste.
6. Criminalizzazione delle idee e della cultura...
e siamo ancora agli inizi degli anni 2000.
7. Creazione dell'Unione Europea e dell'Euro. Qui la balla devastatrice, l'inganno, la menzogna e il progredire nazista delle economie diventa regola.
8. Potere alle imprese assassine di rating.
9. Completo affidamento alle agenzie di rating e alle banche affaristico-criminali a livello mondiale dei parametri di crescita e sviluppo di Europa e resto del mondo; non ultimo di relativi parametri di giustizia. E qui siamo al totale collasso sia capitalistico che umano. Il male mondiale con le sue banche sta trionfando.
10. Impoverimento totale dei popoli per l'arricchimento dei pochi "finanziari", e qui siamo al capolavoro: i poveri arrivano a ritenere giusta ogni espropriazione di denaro e di dignità pur di salvare... cosa?
11. Spaccio di un'idea di debito pubblico degli stati. Inesistente. Crollo di ogni garanzia umana. E...
12. L'anima malefica di Hitler si frega le mani ed esclama: "Cazzo! E io che credevo di essere il migliore!

Ascoltate questo brano di Pollina sulle stragi e guardate il video.
COMINCIAMO A SPACCIARE CERTA CULTURA.

http://www.youtube.com/watch?v=NMMUV2Rr9vk

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.12.11 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti!!

http://youtu.be/TQS3G8_LKEg

er fruttarolo? Commentatore certificato 26.12.11 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Bocca , partigiano, anticomunista, antiberlusconiano, anticraxiano, antitaliano , giornalista, è morto.
Il mio sommesso saluto ed il mio ricordo delle sue letture veritiere senza fronzoli, dure e crudeli a volte. Coerente sempre.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 26.12.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Diario petroliera occupata: “Licenziati a Natale!”
Pubblicato il 26 dicembre 2011
Stanno lottando soli. Abbandonati dai sindacati, che volevano farli firmare, hanno occupato la petroliera “Marettimo Mednav” che loro stessi hanno costruito nel Cantiere Navale di Trapani: 20 operai vivono senza luce da 30 giorni. Una lotta estrema e simbolica nel porto siciliano fatta da uomini coraggiosi, testardi, che a vederli sembrano davvero dei lupi di mare: ”Non possiamo arrenderci, non possiamo”, dicono questi nuovi naufraghi del lavoro. “Non riuscirete ad affonderci!”. L’isola dei cassintegrati segue e racconta la protesta attraverso i loro diari dalla petroliera occupata.
#TamTamTrapani
GIORNO 29 - Oggi, 23 dicembre, è un giorno speciale, sono arrivate le tanto attese e temute lettere di licenziamento. I giri di telefonate da terra a bordo che le preannunciavano, la citofonata del postino, l’apertura della busta con l’intestazione del CNT con il cuore in gola… Ce le aspettavamo, eravamo preparati, ma riceverle è stata dura comunque, dobbiamo ammetterlo.
La lotta per non perdere il loro posto di lavoro prosegue ormai da 3 mesi, i primi due spesi in presidio permanente difronte i cancelli dell’azienda, l’ultimo è trascorso occupando la petroliera“Marettimo Mednav”. Nessuno dei tavoli di trattativa convocati presso la Prefettura è riuscito a evitare la messa in mobilità per i 58 operai, l’azienda non ha mai cercato o accettato soluzioni alternative al licenziamento.
È incomprensibile come mai, nonostante l’importanza rivestita dalla CNT s.p.a. all’interno del settore cantieristico trapanese, nessuna autorità competente si è attivata per effettuare i doverosi controlli del caso.
E adesso? Adesso si continua a lottare, si studiano nuove strategie e mosse. E nel frattempo uno spiraglio di luce si apre quando ci rendiamo conto che non siamo soli, che persone meravigliose hanno organizzato una festa di natale per i nostri bambini, con regali e

ippolita ., genova Commentatore certificato 26.12.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcuno di voi ha mai lavorato lungo una manovia
elettrica dove si fabbricano le scarpe firmate non
hai nemmeno il tempo materiale di andare a pisciare
nessuno ti sostituisce se ti allontani dal posto di
lavoro se lo fai poi devi correre per recuperare il
tempo perduto anche per fare un bisogno fisiologico
e così rischi di farti male ma che ve lo dico a fare
nessuno di voi ha mai provato questa emozione.

ciciarin 26.12.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie l' Unità, grazie Presidente Napolitano per non aver mai dimenticato, quotidianamente, quanto avviane nei luoghi di lavoro nei quali, a volte, per imprudenza ma, spesso, per mancanza di sicurezza, chi lavora perde la vita. Certo, occorre sempre fare tornare i conti ed un Paese nel quale ciò che è privato a valore e ciò che pubblico e collettivo non ne ha, far tornare i conti troppo spesso significa risparmiare su sicurezza, retribuzioni, tasse e quant'altro...di questo passo, caro grillo non si va da nessuna parte e tu......e quelli che la pensano come te, il loro dovere lo fanno? Mi auguro di sì. Troppo spesso infatti scopro che quelli che più urlano sono quelli che più non rispettano le regole, troppo spesso vedo buttar via soldi ed acquistare da tuoi ammiratori gipponi al posto di biciclette. A proposito, cosa ne pensi di un comune dove un Sindaco fa mezza ciclabile, che si interrompe ai confini del comune vicino, senza aver programmato ed appaltato congiuntamente con il comune limitrofo i lavori? E' giusto fare mezzo ponte? E' giusto fare mezza strada? E' giusto fare mezza ciclabile? Non sempre chi urla il proprio odio verso gli altri, esprime qualità. Ciao Leo

leonardo 26.12.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace ma non sono d'accordo con Grillo questa volta (N.B. è la prima volta che mi trovo così in disaccordo) non si possono imputare solo all'imprenditore ed al profitto le "morti bianche", una buona percentuale (oltre al 50%) soprattutto nella media piccola impresa è dovuta alla mancanza di professionalità da parte dei lavoratori che continuano a rifiutare l'uso dei D.P.I. (dispotivi di protezione individuale), vengono al lavoro stanchi da nottate passate in giro (i giovani non ancora sposati), lavorano continuamente con una sigaretta in una mano ed il cellulare nell'altra, interessa loro solo arrivare a fine giornata, non esiste più il dipendente su cui "investire", il ragazzo da tirare su insegnandogli il mestiere, facendogli fare corsi di specializzazione istituiti dalle varie scuole edili (ricordiamo che il costo di tali corsi è interamente a carico del datore di lavoro e il tempo dedicato alla loro formazione è retribuito come normale orario di lavoro). poi sicuramente la lotta continua con le imprese che non lavorano in regime di regolarità contributiva e falsano quindi il costo del prodotto finito obbligando a risparmiare in materiali, attrezzature e sicurezza sicuramente esiste ma basta sparare addosso sempre e solo all'imprenditore, il giorno che deciderò di chiudere saranno 23 famiglie senza lavoro e la colpa sarà poi di tutti. tra l'altro gestisco anche una piccola azienda in Francia essendo un rivierasco di confine e vi assicuro che la professionalità dei dipendenti francesi noi non possiamo nemmeno immaginarla.

carlo beltrami 26.12.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

giorgio bocca
"destra e sinistra si equivalgono in stupidità"
cazzo è da quando avevo 16 anni che lo dico allora
sono un grande pure io.

ciciarin 26.12.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

e che dire di tutti quei militari d'istanza alla base del montevenda morti a causa della porcheria
respirata durante il servizio.
mi sono sempre chiesto cos'era quel sottile filo di
di polvere che i miei pari corso avevano sul labbro
superiore quando smontavano dal servizio.

ciciarin 26.12.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Bocca

"Destra e sinistra si equivalgono in stupidità".


Ciao Giorgio!
Sei stato un grande e lo sarai anche nell'aldilà!

Uno qualsiasi Commentatore certificato 26.12.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento

NON SOLO I MORTI MA ANCHE IL MOBBING

Eccezione fu l’episodio della scuola di Camaiore di qualche anno fa. Lo stesso popolo di allora ha sottoscritto, con 1.300 firme, raccolte con documenti d’identità, una petizione perché Filomena La Pietra non metta più piede nell’Istituto comprensivo scolastico camaiore 1». «Nonostante questi episodi – continua – la preside è arrivati ai tre nuovi incarichi di oggi: dirigente presso il liceo scientifico di Forte dei Marmi, dirigente all’Ipia di Seravezza e dirigente reggente all’Istituto scolastico comprensivo 2 di Lido di Camaiore.

Lotta in paese per la catena contestata

CAMAIORE. Essere costretti a fare complicate e pericolose manovre per colpa di una catenella di acciaio. È quanto denunciano i residenti della frazione montana de La Culla, i quali puntano il dito contro una loro “celebre” concittadina: Filomena La Pietra, dirigente scolastica già al centro di polemiche sugli istituti di Lido e Forte.

E l’ipotesi di diffamazione è avanzata anche per un’altra accusa di Favilla: quello di aver acquistato, in maniera ingiustificata alcuni beni (frigorifero, lavatrice, tassellatore, bicicletta) che poi sarebbero anche scomparsi dalla scuola. In questo caso – replica La Pietra – gli acquisti furono vagliati dal consiglio d’istituto e dalla giunta esecutiva ed erano funzionali all’igiene e alla sicurezza della scuola.

http://iltirreno.gelocal.it/versilia/cronaca/2011/08/11/news/la-querela-io-vado-avanti-4775270


AIUTATELA SCRIVETE SU QUESTO BLOG.
http://www.viareggiok.it/filomena-la-pietra/#comment-121487

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 26.12.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Maria Pia Caporuscio
Ci sono pure casi di speculazione sulla sicurezza ma non perdiamo contatto con la realtà.
Il maggior numero di "morti sul lavoro" avviene in strada, dove muuoiono 6000 persone all'anno.
Queste vanno bene se stanno andando in vacanza mentre se stanno andando al lavoro no? Strano concetto del valore della vita.
Poi quale sfruttamento e omicidio volontario quando ci sono tantissimi artigiani o titolari di piccole imprese che muiono sul lavoro assieme ai propri dipendenti.
Il vero problema è lo scarso livello di cultura in merito alla prevenzione!

Roberto Molinari 26.12.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

ringraziamo i LIBERISTI!
sì, quei DISTRUTTORI di nazioni che non sono contenti se non vedono la disoccupazione al 30%, quelli del cancelliamo l'art.18, quelli dell'anti-stato... come quello (LO SEGNALO A BEPPE) pubblicizzato da tsetse qui a fianco (rebel ekonomist), ragazzino viziato che farnetica sul fancaxxismo altrui ma nelle miniere non ci va a lavorare... il liberista che solo perchè ho detto "la libera concorrenza sfocia nel monopolio" ha cancellato i commenti anonimi!
promette bene sto liberismo!
come quegli altri di "movimento libertario"...
ma non è che partiti e lobbies varie cominciano a pagare la gente per spandere ideologia nel web???

antonio papa 26.12.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta al Ministro Profumo

Egregio sig. Ministro,
sembra che Lei sia una persona bene intenzionata a rimediare qualcosa che non va nella scuola.
Io non le parlo di riforme cosmiche - anche se ce ne sarebbe veramente bisogno – voglio segnalarLe un solo argomento: LIBRI DI TESTO.
Esempio:
Scuola superiore. Storia della Filosofia. Volume primo.
Libro di formato maggiore/uguale A4. Veste bella, non c’è che dire. Stampa a vari colori. Evidenziature di ogni tipo, di ogni corpo di carattere, di ogni colore. Spazi vuoti dovunque. Illustrazioni e colori dovunque.
Il tutto composto in modo che non si sa ciò che è veramente importante e perciò stesso da memorizzare e ciò che è trascurabile.
Peso: UN KILOGRAMMO. Prezzo 27 Euro.
Scandalizzato, ho ritrovato il libro su cui ho studiato – modestamente, con buon successo, molti anni fa, di argomento equivalente. L’ho pesato.
Peso: CENTO GRAMMI.

Ministro Profumo, P.F., faccia cessare la corsa consumistica al libro. Faccia cessare

L’enorme numero di nozioni inutili che pullulano dovunque nei libri scolastici di ogni ordine e grado (ad uso esclusivo degli editori e che sono soltato soprappiù, non proporzionato al livello di studio)
L’impiego di carta patinata e semipatinata (pesantissime)

Ovviamente i primi ad essere rieducati al buon uso del libro dovrebbero essere moltissimi degli stessi docenti nati e formati in epoca consumistica che non conoscono nemmeno libri di testo validi, semplici e leggeri poiché gli editori non li pubblicano.
Un giovane delle scuole attuali porta con sé a scuola degli zaini pesantissimi. Con buona pace delle scoliosi.
Meno nozioni. Meno figure. Meno colori. Formati minori. Meno peso. Meno costi. Meno scoliosi.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 26.12.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Il termine GUERRA non è improprio, non solo perxhé ci sono i morti,ma nche i feriti e gli invalidi, è guerra ormai ufficialmente dichiarata e combattuta con "bombe" che si chiamano lavoro precario, ritmi esasperati e nella strategia di questa guerra entra a pieno titolo la volontà di abolire l'Art.18. Non si spiega in altro modo tanto accanimento per un un presidio giuridico che a detta della stessa confindustria interessa circa 50 casi all'anno, e che anche fossero dieci volte tanto non sono certo quelli che incidono sull'economua del paese, ma togliere quell'articolo, poter licenziare per "CAUSA INGIUSTA" un lavoratore, e soprattutto non essere costretti se lo ritiene il giudice a REINTEGRARLO nel posto di lacvoro che è il vero scopo finale di tutto questo can can intorno all'Art.18, sbarazzarsi di qualche sindacalista di base che difende i diritti dei lavoratori ed in primis il diritto alla salute ad alla vita, (incredibile ma ce ne sono ancora parecchi), sganciare un po di quattrini se il giudice riconosce la CAUSA INGIUSTA ma toglier di mezzo quella piccola trincea a difesa della salute e dell'integrità del lavoratore, la guerra e guerra ed in guera il primo obiettivo è scardinere le difese dell'altro fronte.

Antonio Zaimbri 26.12.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento

<le morti bianche non sono altro che omicidi dovuto al fatto che l'utile d'azienda prescinde dagli operai -se la merda avesse valore,povero culo degli operai-Al nuovo ministro dell'istruzione vorrei chiedere:
- ripristinare lo studio del latino nelle scuole medie-poi educazione civica con riferimento alle leggi sulla sicurezza, educazione sessuale cos' si evitano malattie o gravidanze indesiderate,educazione stradale,facendo vedere come rimangono per tutta la vita gli incidentati.basta FARE VISITA A QUALCHE OSPEDALE ORTOPEDICO eppoi educazione allo studio,per il futuro della nazione....sono sogni?????? siiiii

aldo abbazia 26.12.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento

bel post
poi ci toccherà leggere i soliti tetragoni di bellaciao che diranno convinti che Grillo non parla mai di precari, di lavoratori, di banche, di poteri forti, di multinazionali e che è il servo di Berlusconi e magari lavoro per la Goldman Sachs

c'è gente per cui l'evoluzione è un miraggio
ma pure il capire terra terra
e piuttosto che capire si censura il cervello
e si taglia il pisello

poi c'è chi dice che l'uomo ha bisogno di matematica, chimica e fisica
io mi accontenterei che si preoccupasse di conoscere, capire e saper fare due più due
ma per alcuni la vera realtà 'scientifica' del mondo è quel che circola nel loro unico neurone sinistro (o destro, che fa lo stesso)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spinoza

C’è così tanta crisi che l’angelo sul presepe sta reggendo la scritta “Cazzi vostri”.
mr_pac

C’è così tanta crisi che nel calendario Pirelli c’è la Merkel.
brigante lucano

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Contesto il blogger 'vero vero': "Il mondo è fatto di furbi e di fessi"

No,il mondo è fatto da criminali e da vittime
Chiamare fessi le vittime solo perché sono troppo deboli per farsi giustizia da sole è un'ulteriore offesa agli uomini sofferenti
La maggior parte dell'umanità è indifesa e senza forze
Sono donne,bambini,poveri,vecchi,malati, affamati,lavoratori senza diritti,persone poco colte o poco preparate,buoni
E' facile per una cricca di avidi e malvagi imporre sistemi di rapina,farne ideologie, governi,metodi di lavoro,armi di sfruttamento, strumenti di potere,manovre vincenti
E' facile per questa razza di predatori e assassini vendersi come la migliore,la più forte, la più inattaccabile,la più protetta,al punto che non prevarica solo sulla povera gente ma anche sugli Stati,i governi,le unioni sovranazionali e trova continuamente consensi e biechi servilismi
Questo non dà a nessuno il permesso di chiamare 'fessi' le loro vittime,perché sarebbe come onorare con la qualifica di 'intelligenti' i carnefici
Non erano 'fessi' i 3000 contaminati dall'amianto dell'Eternit
I 300 morti di tumore del Petrolchimico di Marghera
I migliaia di colpiti nei 44 centri altamente inquinanti italiani:Gela,Taranto,Porto Torres, Brindisi,Massa Carrara...
Non sono 'fessi' i 5 lavoratori italiani che muoiono ogni giorno sul lavoro
Li aggiungiamo a tutte le morti inutili che si devono a negligenza,perfidia, scelleratezza
Le mille donne e i 2000 bambini che muoiono ogni giorno nel mondo nel parto per malasanità o abbandono
I 21.000 bambini che muoiono ogni giorno nel mondo per denutrizione e malattia
Le 360 donne italiane che ogni anno muoiono uccise dal loro uomo
I 7 milioni di italiane,molte giovanissime,che subiscono violenze sessuali,percosse,minacce in famiglia
Non sono fessi i 27 milioni di schiavi che anche oggi esistono nel mondo
I 300.000 bambini soldato
I 50 milioni di profughi
Appoggiarsi agli scellerati perché sono più forti e ricchi lo fanno solo le iene

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Eternit
Casale Monferrato:3000 morti per l’amianto
Operai ma anche no,perché lo stabilimento disperdeva con potenti aeratori la polvere di amianto in tutta la città,contaminando anche comuni cittadini.Il mesotelioma pleurico si manifesta durante 30 anni,era gravissimo già nel 94,eppure la legge del 92 «metteva al bando tutti i prodotti contenenti amianto,vietando l’estrazione,l’importazione,la commercializzazione e la produzione di amianto e di prodotti contenenti amianto,ma non la loro utilizzazione»
Il processo contro i Schmidheiny (ex presid.del consiglio di amministrazione dell'Eternit)e il barone belga Jean Louis De Cartier de Marchienne li accusa di queste 3.000 morti,avendo essi continuato una produzione mortale ben sapendo che lo era:disastro ambientale doloso e rimozione volontaria di cautele
Su queste morti i responsabili hanno costruito un patrimonio personale di 3 miliardi
Per queste 3000 morti il titolare ha offerto,in cambio della revoca del processo in corso e nei successivi gradi di giudizio e futuri procedimenti 18 milioni e 300.00 euro,6100 euro a morto!
Il sindaco di dx Giorgio Demezzi ha accettato.

50 star di ultradx scrive: “Le statistiche parlano chiaro:la maggior parte degli incidenti sul lavoro succedono per negligenza del lavoratore.Quanta fuffa per niente,tranne quei pochi casi,e meno male sporadici,di imprenditori senza criterio che veramente mettono in pericolo per negligenza o ignoranza la vita dei propri dipendenti,molto spesso la colpa dell'incidente è di chi lo subisce.Qui mi sembra si faccia dell'indignazione a gettone.”

Sono così tramortita che i pensieri congelano. Credo che se a ciascuno fosse resa in tempo reale la crudeltà che esprime,alcuni resterebbero fulminati sul colpo.50 star per primo.
Cos'è che rende un uomo cinico e insensibile?
Cos'è che lo spinge a trovare scusanti infinite a un sistema avido e crudele che sopprime i diritti dell'uomo anche quello della vita in cambio di denaro?
Sono ancora uomini costoro o cosa?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Orsola Mazzola

Monumenti ed eroi.

Mio zio e’ morto da eroe.
Si chiamava Bruno Laroni
e viveva a Malcontenta ( VE ).
Aveva una moglie e due figli.
Indossava una tuta blu,
era la sua divisa da operaio.
In tasca aveva una tessera
del partito comunista,
ed anche un santino:
lui era un tipo cosi’.
Lavorava in uno degli stabilimenti
di Porto Marghera.
Aveva costruito una casa in paese
con le sue mani da operaio.
Io avevo cinque anni,
e mi piaceva molto aiutarlo.
Mi ha insegnato come si devono
sistemare i mattoni, uno sull’altro
per costruire un bel muro.
Mi ha insegnato ad usare
il martello, i chiodi, la sega e la pialla.
Mi ha insegnato che le ore del mattino
sono le migliori per lavorare.
Mi ha insegnato che il legno, la terra
e l’acqua hanno un buon odore.
Una mattina e’ partito per andare
al suo lavoro, ma alla sera
non è tornato a casa.
Quel giorno una macchina molto grande
stava per esplodere nello stabilimento.
Potevano morire in tanti.
Ha scelto di morire solo lui.
Di lui sono rimasti
solo pochi brandelli di carne.
E due orfani, e una vedova,
il dolore disperato di sua madre,
e tante lacrime.
Mio zio e’ morto da eroe.
Aveva una tuta blu,
era un operaio.
E’ morto per difendere i suoi compagni.
C’e’ un monumento dedicato a lui
nel cuore di molte persone.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 07:12| 
 |
Rispondi al commento

Carlo v

La raccolta delle ciliegie

Oggi a Spilamberto,
paese del Consorzio
delle preziose e tipiche ciliegie,
e’ morto un albanese.

E’ caduto accidentalmente da un albero,
guardacaso di ciliegio,
e battendo la schiena e’ morto,
povero e sfortunato

Si era di certo arrampicato
per mangiare un po’ di frutti,
cosi’ dicono i giornali,
ma purtroppo e’ scivolato.

Aveva 30 anni,
bisogno e tanta fiducia,
qua era solo.

Ne’ la moglie, ne’ i figli, ne’ i vecchi genitori
chiederanno ragioni,
reclameranno un perche’ diverso.
E’ morto e basta, e’ stata una disgrazia.

Forse il Comune, se sara’ generoso,
paghera’ le spese per il rientro ed il funerale
mentre i Carabinieri del paese hanno gia’ chiuso il verbale:
incidente casuale, disoccupato, lavoratore occasionale.

Clandestino, senza diritti, assicurazione e assistenza sociale.

E’ il tempo della raccolta e non si puo’ tergiversare,
le cime sono alte, le scale lunghe anche 10 metri
ed e’ proprio lassu’ che le ciliegie sono piu’ mature,
piu’ nere e piu’ gustose da mangiare

ed e’ proprio da lassu’ che e’ caduto l’albanese,
il ladro di ciliegie.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 07:12| 
 |
Rispondi al commento

Aldo Lombardi

Cosi’ governano l’Italia

Per anni hanno regnato
e regnano tuttora.
Anche se un regno senza corona, inventando parole e frasi belle
con il perbenismo, illuso un popolo
non hanno avuto vere d’oro,
non hanno mandato gente in guerra.
Però, chi ha conosciuto
e pagato prima con vere
e andando in guerra poi
ridato la liberta’ al popolo
oggi in piazza combatte ancora.
I regnanti con promesse
dividono la miseria dei poveri
lasciando ancora tutto ai ricchi.
Prima ti dominavano
picchiandoti in piazza;
oggi non picchiano piu’
perche’ cosi regnano bene
non per un Popolo
ma per se’.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 07:09| 
 |
Rispondi al commento

Masada. Le poesie della fatica
http://www.fuoriradio.com/2005/11/masada-n%C2%B0-203-29-11-2005-le-poesie-della-fatica/

Libero Albanesi
operaio saldatore
uno di noi, uno dei tanti
ucciso
un giorno, uno dei nostri di lavoro.
Bruciato
in un tubo accanto al reattore
prodotto della scienza e del progresso
fondati sopra il furto del lavoro.
Mancavano le scale per portarlo via
(il progresso non ci arriva)
E si e’ fatta una scala di compagni
una barella di braccia
per uno di noi, uno dei tanti
ucciso
(che va a morire in ospedale).

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 07:08| 
 |
Rispondi al commento

Gabriele Maloberti

Io e lui

Tanti mestieri
abbiamo fatto assieme
forse cento e uno.
lo di volta in volta
tutti e cento
il mio padrone sempre uno.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 07:06| 
 |
Rispondi al commento

Cinque Marco

a grappoli, giù, precipitati
da impalcature in subappalto, giù
seppelliti, nel ventre senza fondo
di miniere affamate di profitti
più giù, ingoiati nel nulla siderale
di elenchi e statistiche e cifre e dati
taciuti da lingue bifide che si agitano
sul volto putrefatto dell’informazione
oltraggiati da false lacrime versate
dagli stessi assassini che continuano
a pisciare sui vostri diritti negati
sulle vostre tombe dimenticate
sui vostri figli gettati in miseria
sui vostri nomi incisi nell’oblio
voi, schiavi di un tozzo di pane precario
vite in affitto dal vuoto a perdere
voi, morti bianche su orizzonti neri
destini promessi al vostro funerale
voi, in questa merda di futuro atipico
che avete costruito grattacieli per ricchi
per vederveli ripiombare addosso
assieme a montagne d’iniquità franate
in cimiteri di omertà & menzogne
come un rosario lungo una bestemmia
a recitare l’elenco sfigurato
d’ingiustizie dalla voce affabile
che pregano insostenibili promesse
sull’abisso immemore della sicurezza
voi, che soli avete sopportato il lutto
pagando il prezzo di un progresso ingrato
voi, eserciti senza onori né pubbliche fanfare
gridate, perdìo, un urlo che svegli la ragione
e accenda un cielo rosso di vergogna
più rossa dell’incendio tramontato
sulle macerie spente del
sol dell’avvenir.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 07:01| 
 |
Rispondi al commento

Stefano

"Numeri Siamo,
cifre sui giornali
dimenticate in pochi giorni,
una, due, tre volte uccisi
dal Silenzio.
Numeri Siamo,
e ritorniamo sulle labbra
per qualche anniversario,
per ogni nuovo Caduto
che ci raggiunge nella Fossa.
Numeri Siamo,
confusi, scordati, invendicati,
ma ogni nuovo numero era un Cristo
crocifisso per due soldi

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 06:59| 
 |
Rispondi al commento

La prima cosa che B fece nel 1° governo fu eliminare la legge Merloni che doveva fare controlli sui cantieri. NON ERA STATA MAI APPLICATA!

Del resto lui stesso partiva come palazzinaro riciclando i soldi che la mafia aveva tratto dal narcotraffico della cocaina colombiana e che riciclava poi inizialmente soprattutto nei cantieri per lo più abusivi del Sud. I condoni edilizi a raffica di Tremonti hanno fatto il resto.

La legge Merloni stabiliva le norme per i lavori pubblici, fu modificata e infine abrogata.

Oggi abbiamo un testo unico ma la sicurezza è rilasciata alle Regioni
Ci sono in Italia 1300 morti sul lavoro al giorno, un bollettino di guerra, più di quanto siano costate le morti sui fronti militari iracheno e afgano agli USA
Il lavoro è una guerra e chi ne incolpa le vittime dovrebbe essere processato
Questa guerra è combattuta per la sopravvivenza, giorno per giorno, per pochi soldi, spesso da lavoratori a cui sono negati i diritti fondamentali e che non trova spesso difese e tutele nemmeno da quei sindacati che dovrebbero occuparsi di loro come dovere fondamentale e da quei partiti le cui radici erano un tempo nella classe operaia, ma in una civiltà dove il benessere, i privilegi e i diritti stanno solo della parte di chi ha i soldi è possibile aspettarsi solo una avanzata nel luogo dello strapotere e dello sfruttamento del lavoro. Il nuovo governo contro tasse che già erano le più alte d'Europa e contro un sfruttamento del lavoro che già era massimo non trova di meglio che far coincidere lo sviluppo e l'equità con regali a chi quello sfruttamento e quell'iniquità giù praticava da sempre.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 26.12.11 06:58| 
 |
Rispondi al commento

Boh! Non so' se é andato...
Ma va di nuovo, lettura molto interessante per coloro capaci di larghe vedute.
http://www.neweconomicperspectives.blogspot.com/2011/12/public-money-for-public-purpose-toward.html

Auguri per il 2012. Penso che tutti ne avremo bisogno.

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 26.12.11 06:56| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, mi permetto di suggerire seria lettura:

http://www.neweconomicperspectives.blogspot.com/2011/12/public-money-for-public-purpose-toward.html

Pensare, reagire...

Auguri, nel 2012 tutti quanti ne avremmo bisogno.

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 26.12.11 06:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mondo è fatto di furbi e fessi.

Da sempre i fessi lo prendono in quel posto e si lamentano.

vero vero 26.12.11 05:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe, hai ragione particolarmente su una cosa che traspare dal tuo post: manca la cultura della sicurezza; l'obbligo di introdurre la sicurezza sul lavoro come materia scolastica è necessario.
Secondo la mia modesta opinione, la situazione è peggio di come sembra.

Lo dico per testimonianza diretta. Troppe volte ho visto lavoratori (autonomi o operai) compiere gesti temerari o comunque lavorare senza fare uso degli strumenti o degli indumenti protettivi necessari. E dire che spesso li hanno a disposizione, ma... sono scomodi, fanno perdere tempo, oppure non si usano semplicemente perchè ci si sente di essere troppo bravi e si crede di non averne bisogno.
Tengo a chiarire che non sto parlando di contesti in cui figurano imprenditori senza scrupoli o sfruttatori, ma di normali aziende del nord.

La cultura viene prima delle leggi, della loro applicazione e delle denunce. Ma la cultura nuoce ai gruppi di potere (sindacati, imprenditori e politici in testa)... si sa, meglio non inseniare nulla a squola.
Buone feste a tutti gli Equitaliani.

al01 26.12.11 05:31| 
 |
Rispondi al commento

Non servono leggi. Ci sono sempre state e continuano ad esserci. Mancano le ispezioni serie da parte delle asl e altri organi di vigilanza / polizia giudiziaria. I lavoratori non denunciano il datore di lavoro. Io l'ho denunciato ed è stato condannato senza che nessuno si sia mai fatto male. Lo hanno condannato perché era un criminale che non rispettava la legge.
Lavoratori, invece di crepare e farvi sempre i cazzi vostri, denunciate i vostri datori di morte, possibilmente prima di farvi ammazzare.
Ispettori: ispezionate e aprite subito i processi, invece di dare tempo, cosa che non è nelle vostre facoltà e che, anzi, è un reato.

Fausto Chierchini 26.12.11 04:49| 
 |
Rispondi al commento

l'operaio esiste da un punto di vista giuridico non da quello reale. ciascuno di noi ha la testa impegnata chi con la religione chi con le droghe chi con la politica, sesso, motori, musica, buddismo, yoga, moda, figli, ecc. che quasi nessuno aspira a fare bene e vivere felice. stanchezza e nervosismo si tagliano a fette nell'aria. l'uomo non odia lavorare, detesta il senso di solitudine che prova dalla mancanza di serenità della psiche.

ulster blaster 26.12.11 04:26| 
 |
Rispondi al commento

Se diiscutiamo di diversità umana possiamo constatarne l'esistenza: prima nell'estetica ovvero i cosidetti bianchi neri gialli. Tale diverità ha una motivazione di adattamento climatico e ambientale poi ci sono le diversità di tipo socio-politiche in cui ogni nativo di un territorio si adatta alle abitudini della comunità rispettandone le tradizioni, le regole e i rapporti fra i suoi simili.
Il mondo è diviso in Stati perchè l'umanità ha da sempre avuto l'esigenza di separare le risorse prima a livello individualmente con ognuno il proprio campo da coltivare e poi a livello collettivo con l'avvento delle fabbriche e la creazione delle città, tutto ciò è servito per garantirsi un margine di sopravivenza o per mantenere un certo grado di benessere. Le diversità fra i popoli dipendono dal livello di progresso civile, culturale e tecnologico ma la più grande diversità tra gli esseri umani risiede nell'evidente squilibrio economico tra ricco e povero. Cosicchè ogni ricco di ogni Stato essendo tale, ha in qualche modo un'influenza maggiore, spesso decisiva nelle scelte politiche ed economiche dei cittadini.
Possiamo riscontrare che ci sono uomini diversi per ragioni ambientali, sociali, politiche ed economiche,essi spesso vengono introdotti in altri ambienti a causa dei molteplici interessi dei poteri forti senza così trovare legami veri con il popolo del posto: parlano male la lingua, comunicano poco, non conoscono le regole o non le accettano, appaiono aggressivi e incivili, non consumano i prodotti del territorio, si creano un proprio mercato a parte spesso abusivo, aumentano la violenza e la criminalità e generano il fenomeno della ghettizzazione.
Le differenze non possono fondersi in un unica realtà, la giusta distanza fra popoli genera il rispetto reciproco. Ogni uomo ha bisogno del suo popolo come ha bisogno di mantenere le giuste distanze da altri popoli diversi proprio come quando si chiude la porta di casa al vicino pechè non si conosce.


Ho letto in un commento che "A 20 anni nel '40 erano tutti fascisti". Desidero precisare che tutti non lo erano, come i due miei nonni e mio padre, e come loro molti altri si sono rifiutati sin dall'inizio, talvolta a costo della liberta' personale e nei peggiori dei casi della vita stessa, di aderire al PNF, dichiarandosi antifascisti.

Andrea Giachi 26.12.11 03:19| 
 |
Rispondi al commento

sicurezza sul lavoro: la pretende chi si vuole bene

E certo, stronzi!

tutti pensiamo o riteniamo di volerci bene.
sono i datori di stipendio che non ci vogliono bene!
siamo noi gli stronzi che non ci vogliamo bene per buona percentuale!

vaglielo a dire a quelli che accettano contratti di lavoro dove la sicurezza è un optional, perché sono costretti dalla crisi. O perché tanto dicono "io sto attento, non mi succede nulla"

dovrebbero denunciare i loro datori di stipendio e farli finire in galera, non accettare condizioni da terzo mondo renendosi omertosi del crimine commesso alla loro presenza.

anni fa sotto il mio negozio c'era una un magazzino ed hanno fatto salire un ragazzo in piedi sulle forche del muletto solleva-carichi per fargli pulire le ragnatele sul soffitto. se fosse scivolato, quel ragazzo si sarebbe spappolato prima sul muletto e poi in terra.

Quel grandissimo stronzo di ragazzo non ha detto "io qui non ci salgo manco morto! no grazie" ma è salito da perfetto incosciente

E pensare che la stessa azienda fece le visite mediche di idoneità al lavoro e i corsi antincendio e i corsi di primo soccorso !!

adesso guardatevi tutti quanti dentro la coscienza, teste di caxxo!

ma abbiamo - avete i cervelli MARCITI??????

orlando furioso 26.12.11 02:08| 
 |
Rispondi al commento

OT
Dio ci si arrapa con i marines. Perché noi ammazziamo tutto quello che vediamo! Lui fa il suo mestiere, noi facciamo il nostro! E per dimostrargli il nostro apprezzamento per averci dato tanto potere, noi gli riempiamo il cielo di anime sempre fresche!

deviinserirenomeecognomeonickname 26.12.11 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Con questi nuovi metodi , di soppiato, chi ci sta ora con la lacrima governando sta consumando tutto quello che abbiamo, prelevando con nuove tattiche indirette i soldi che restano dalle nostre tasche, anche se siamo al lavoro senza alcun pericolo dentro qualsiasi ufficio grazie alle ultime manovre della squadra di Monti.Prima che lui arrivasse ci trovevamo con lo spread oltre ai 500 punti. Ora che è arrivato siamo nella stessa situazione; e in più ci hanno anche regalato per natale e la befana un'attesa ancora più prolungata per la pensione e qualche tassa in più.
Il governo invece resta sempre immune verso tutto ,non si possono mai toccare,si sono creati le protezioni di sicurezza con le guardie e l'alta tensione, mentre noi continuamo a scendere lentamente sempre più inbasso in tutto e per tutto in una maniera soft
ANCHE SE è SEMPRE INUTILE SCRIVERE QUALCOSA qui IN INTERNET PERCHè IN RETE CI SONO SOLO PERSONE CAPACI solo DI SCRIVERE , e PENSARE, MA NIENTE DI PIù , Grillo NON HAI ANCORA INSERITO AL BLOG UN PICCOLO Countdown Timer
PER contare i giorni che ci restano per il nostro paese e l'euro

ANNO NUOVO , VITA NUOVA FRA QUALCHE GIORNO, MA COME,,,,,,,,,,,,,,,

giovanni p., vicenza Commentatore certificato 26.12.11 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Beppe e a tutti i lettori del blog.
Buone feste.
Mi dispiace Beppe ma, nonostante continui a fare una buona battaglia, in alcuni tuoi ultimi post non mi sei piaciuto per niente, strenuo difensore della PRIVACY, nei conti correnti in particolare. Una paura matta, ma immotivata, forse è perché ti senti ricco e, proprio per questo, ti senti minacciato nella vita privata, senti di essere in pericolo...
Boh. Paura della trasparenza, ma perché?
Forse sei sempre stato così e solo io non me ne ero mai accorto. Paura di essere intercettato, spiato... Ma chi sei Berlusconi??? Berlusconi 2?
Che peccato.
Ultimamente ho dato uno sguardo al sito di ANTONIO DI PIETRO, ho visto i suoi ultimi video di denuncia, e le loro battaglie parlamentari.
Beh, loro, a quanto ricordo, non hanno mai dimostrato di avere questa paura berlusconiana che hai tu, mi sembrano più svegli e vigili, soprattutto a livello economico, dai uno sguardo alla proposta di legge di Borghesi sul sito del blog di Antonio Di Pietro.
Loro sono molto battaglieri, mi piacciono, perché non hanno mai smesso di combattere per le riduzioni dei costi della politica, in primis, e poi tante battaglie su tutti i fronti, scommetto che molte sono condivise dal MOVIMENTO 5 STELLE, ma ad essere sincero del M5S io ho scaricato solo il programma, che è molto striminzito, ridotto all'osso, e soprattutto, manca di una scrittura a livello di "proposta di legge", manca della traduzione in linguaggio normativo.
Avverto una certa distanza dal tuo movimento alla concretezza, non so se è solo un'impressione.
Ma ultimamente Di Pietro si sta confermando davvero un UOMO DELLO STATO, un grande interprete di ideali di cambiamento, di inversione di rotta, di profondo rinnovamento morale della società, CON PROPOSTE SCRITTE IN FORMA DI LEGGE.
Bravo Tonino Di Pietro, continua così, e tu Grillo, perché non ci fai una chiaccherata con lui e vi confrontate? Potreste imparare tanto l'uno dall'altro! Coraggio, Grillo non mollare!
Un tuo fan!

Marco Rossi 26.12.11 00:48| 
 |
Rispondi al commento

L’OPERAIO è flagellato, deriso e condannato a morte SUICIDANDOSI PER LA PERDITA DEL LAVORO
L’OPERAIO è caricato della croce DEI DEBITI DELLE BOLLETTE E DAGLI SFRATTI PERCHE’ NON RIESCONO A PAGARE GLI AFFITTI
L’OPERAIO cade per la prima volta IN UNO STATO DI DEPRESSIONE NON RIUSCENDO PIU’ A MANTENERE LA PROPRIA FAMIGLIA PER COLPA DEL LICENZIAMENTO
L’OPERAIO incontra sua Madre CHE CERCA DI AIUTARLO CON GLI ULTIMI SPICCIOLI DELLA SUA PENSIONE
L’OPERAIO NON è aiutato a portare la croce da NESSUN SINDACALISTA ANZI LA CATEGORIA DEI SINDACALISTI SFRUTTA ALLA PERFEZIONE RIUSCENDO A FOTTERLO ALLA PERFEZIONE
NESSUNOasciug a il volto DELL’OPERAIO QUANDO CADE DA UN’IMPALCATURA E’ MUORE SCAPPANO TUTTI PER PAURA DI ANDARE IN GALERA
L’OPERAIO cade per la seconda volta IN DEPRESSIONE QUANDO LA POLIZIA TRIBUTARIA VA A CASA PER SEQUESTRAGLI LE SUE COSE
L’OPERAIO ammonisce MALEDICENDO TUTTI I POLITICI CHE GLI HANNO PROMESSO UN POSTO DI LAVORO PRIMA DELLE ELEZIONI E DOPO NON MANTENGONO LE PROMESSE FATTE IN CAMPAGNA ELETTORALE
L’OPERAIO cade per la terza volta IN UNO STAO DI DEPRESSIONE CRONICO TENTANDO ANCHE DI VENDERSI UN’ORGANO PER SFAMARE LA SUA FAMIGLIA…
L’OPERAIO è spogliato delle vesti DAL BANCO DEI PEGNI DOPO LE SUE ULTIME COSE DI VALORE
L’OPERAIO è inchiodato sulla croce DEL QUOTIDIANO DA CHIACCHIERE INUTILI CHE NON AIUTANO A RISOLVERE I PROBLEMI DELLE FAMIGLIE
MILIONI DI OPERAI muoNO SULLA croce DEL LICENZIAMENTO
L’OPERAIO è deposto dalla croce A MARCIRE
Il corpo di Gesù è deposto nel sepolcro

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 26.12.11 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Gli operai non sono nè del sud e nè del nord

ma sfruttati da secoli chiusi nelle gabbie

della mortificazione altro che salariali

ancora oggi tentate di metterli l’uno contro l’altro

in una abnegazione disumana serrati

come bestie feroci negli zoo nauseabondi del quotidiano

incatenati ai debiti merce dei vostri infami interessi

puttane prese a calci in bocca da papponi insaziabili

stravolgere scavando nei meandri della miseria

uomini trattati come pezze da piedi

carne appesa ai ganci di un macello dove

la dignità è stata disossata dalla crudeltà

pelle livida imbrinata da un sudore di acqua amara

comprata senza tasse dai discepoli della maledizione

senza bandiere da sventolare o inni da cantare

comparse di tragedie e drammi si mischiano all’odore di frittate

l’aurora imbevuta di sangue versato, figlia sacrificale

della spavalda sopravvivenza si spande un’attimo di dimenticanza

partono vagoni all’alba ammassati di carne di operai

illuminati da una fioca luce e da bestemmie controverse

affoga il tramonto sui binari sporchi di nequizie

e negli sputi fielosi di bocche stanche di masticare tabacco

anche stasera in tutta la sua pigrizia il treno pieno di angherie

corpi lisi e facce cupe e smunte è in ritardo

si fermerà affannoso di stazioni in stazioni

nessuno si accorgerà dell’operaio morto che ha preso

il mezzo volo sprovvisto di biglietto e destinazione

senza sapere camminare sulle nuvole prima di aprire le porte del paradiso…

Ascea 18 agosto 2009

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 26.12.11 00:38| 
 |
Rispondi al commento

740 il reddito dell’infamia

Carne di macello scaduta
marchiata con il timbro dell’osceno
corpi svuotati dalla vergogna
chiusi in contenitori maledetti

dall’inizio dell’anno 14 operai
distrutti si sono suicidati
dandosi fuoco impiccandosi
o lanciandosi nel vuoto da altezze proibite

altri 3 operai al giorno
muoiono sul lavoro
tentendo di portare
il pane della soppravvivenza a casa

milioni di disoccupati precari
cassaintegrati firmeranno
la dichiarazione del reddito
con il sangue

mentre le lacrime dei figlii
moglie e mariti degli operai morti
sul lavoro o suicidatosi per la perdita del lavoro
avvolte in pelle di stelle

diventeranno solo montagne di numeri
e milioni di bocche da sfamare
che nessuno mai si prendera’ cura
usate per infinite passerelle sindacali…

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 26.12.11 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Avviso ai naviganti.

“E’ ORA DI DARE UNA NUOVA STRIZZATA AI MARONI AGLI ITALIOTI”

Archiviata la prima stangata “AMMAZZA ITALIA”, lasciato passare il Natale, la strizza per il default dell’Italia si è calmierata grazie anche all’impiego massiccio dei “MEZZI DI DISTRAZIONE DI MASSA”.

Ora quindi si passa alla fase due per finire di “AMMAZZARE ITALIA”, ma per poterla attuare bisogna tornare a fare un po’ di terrorismo finanziario e per questo il “CARO MARIO DRAGHI” sembra abbia deciso di non fare più comprare titoli di stato italiani alla BCE sul mercato secondario.

Così la settimana prossima quando andranno in scadenza una decina di miliardi d’euro di titoli di stato italiani, “LO SPREAD TORNERÀ A SCHIZZARE ALLE STELLE”, i “MEZZI DI DISTRAZIONE DI MASSA” torneranno a terrorizzare gli Italiani, così “L’INSTANCABILE PROFESSOR DÈ TRIBUTIS” e “LA FORNERINA PIAGNENS” potranno dare un'altra strizzatina ai maroni degli Italiani, con la “LIBERTÀ DI LICENZIAMENTO”.

Così il piano per la “RECESSIONE ORGANIZZATA DELL’INSTANCABILE PROFESSOR DÈ TRIBUTIS PER L'ITALIA” procederà spedito fino al botto finale.

“NON VEDO L’ORA CHE L’EURO CROLLI” e che finiscano i soldi per gli stipendi agli statali e per le pensioni.

Allora sì, che gli italiani muoveranno il culo.

Paolo R. Commentatore certificato 26.12.11 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è il paese delle banane dove I POVERI CRISTI muoiono perchè il paese è basato sulle fregature dei prepotenti degli evasori e degli ingannatori contro i poveracci gli onesti e coloro che sono sinceri, la sicurezza nei luoghi di lavoro è una cenerentola e con un'età pensionabile portata a sessantasei anni aumenteranno le sciagurate morti sul lavoro.
Se la nostra classe politica ha voluto distruggere il paese pensando a se stessa, gli imprenditori e i boiardi di Stato e privati e gli evasori hanno fatto il resto.
Noi non siamo una democrazia noi non sappiamo neanche lontanamente cosa sia questo vocabolo noi siamo un' aggregazione di individui con scarsissimo dovere civico e piu' si va in alto e piu' dimnuisce, fino ai nostri rappresentanti che sono fuori dalla realtà del paese e ci raccontano favole.
Svegliatevi quanto prima solo così ,prendendo consapevolezza si potra' ridurre il danno imminente. Ragionate con la vostra testa e spegnete i televisoriche dicono solo cose frivole e vi raccontano cosa vogliono.

sveglia te vi 26.12.11 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe,
continua così...
http://www.losio.com/rue/Europadelleculture.html

Gastone L. Commentatore certificato 25.12.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento

IL CASO IMPASTATO
fa (sempre) notizia

Ormai tutto quello che riguarda Peppino fa notizia. Il procuratore aggiunto Ingroia il giudice Francesco Del Bene hanno riaperto le indagini, con l'obiettivo di individuare qualcuno dei responsabili del depistaggio fatto dopo la morte di Peppino e qualche altro elemento trascurato nel contesto delle indagini di allora.

Mesi fa è venuta fuori la notizia che negli scantinati del Palazzo di Giustizia di Palermo ci fossero ancora sacchi contenenti materiale sequestrato nella casa di Peppino Impastato nel giorno dopo la sua morte, ma di fatto non è stato trovato niente e c'è da dubitare che qualcosa possa essere trovato. Adesso viene fuori il ritrovamento di una persona, tal Provvidenza Vitale, che era stata data per emigrata negli Stati Uniti e che invece non si era mai spostata da Terrasini: costei era la casellante in servizio, la sera del l'8 maggio 1978, in un casello ferroviario ubicato a circa cinquecento metri dal posto in cui venne ucciso Peppino Impastato.


----

A circa 500 metri dal posto...

Aloha!



Sono molto dispiaciuto per tutte queste morti sul lavoro e molte, per carità, saranno colpa di qualcuno che lucra sulla povera gente. Vorrei però ricordare che molti operai muoiono perchè sottovalutano i pericoli e sono loro stessi a mettere in pericolo la propria vita. A volte le misure di sicurezza ci sono, ma se uno ad esempio è a 20 metri d'altezza, non si lega le cinture e per una disgrazia cade nel vuoto, bisogna farla pagare sempre e comunque all'imprenditore? Caso per caso, vanno valutate le cose, mai giustizia sommaria nè far di tutta l'erba un fascio. Sono comunque d'accordo che la cifra è troppo alta, c'è molto che non va.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 25.12.11 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caspita, ma neanche a Natale...

Dispiace sempre quando qualcuno ci lascia la buccia, ma le statistiche parlano chiaro: la maggior parte degli incidenti sul lavoro succedono per negligenza del lavoratore.

Lo stesso link messo nel post di oggi indica chiaramente come nel conteggio totale delle "morti bianche sul lavoro" viene inserito anche il numero di coloro che rimangono uccisi in incidenti andando o tornando dal lavoro.

Mo' e' responsabilita' dell'imprenditore anche questo? Ma come capperi si fa a conteggiare questi avvenimenti come incidenti sul lavoro?

Poi si indica un numero piuttosto alto di agricoltori ultrasessantenti che si ribaltano con il trattore e rimangono schiacciati. A me sembra che il RollBar sia obbligatorio su tutti i trattori gia' da almeno due decenni, ma se uno non si allaccia le cinture di sicurezza, di chi e' la responsabilita'?

Quanta fuffa per niente, tranne quei pochi casi, e meno male sporadici, di imprenditori senza criterio che veramente mettono in pericolo per negligenza o ignoranza la vita dei propri dipendenti, molto spesso la colpa dell'incidente e' di chi lo subisce.

Qui mi sembra si faccia dell'indignazione a gettone.


Morti sul lavoro...una piaga sociale che non ha mai fine è vero alcuni lavoro sono a rischi, ma cazzo qui i rischi, si corrono anche se si fanno "le pulizie" (cito un lavoro non a rischio elevato), la spiegazione, cè i colpevoli anche, ma con il nostro sistema, tutto "pizza e mandolino", un colpevole non si trova quasi mai, o se si trova, non è mai il diretto interessato, ma sempre un "prestanome", cosa fare?...spesso si dice che le leggi ci sono "basta applicarle"...ma quali leggi?...quali normative?..., leggi che permettono di subappaltare i lavori, non sono mai leggi certe, leggi che permettono di aggirare la "fatturazione", non è mai sicurezza...il "capitolo" si chiude sempre con un morto o più...il capitolo si chiude sempre con "omertà"...il capitolo si chiude sempre con una "sconfitta" dello stato...il capitolo si chiude sempre con le condoglianze delle istituzioni ! ! ! ... UNA VERGOGNA TUTTA ITALIANA

valter p., roma Commentatore certificato 25.12.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Poiche' ritengo che non esistano VITTIME DI SERIE A O B ma solo PERSONE che perdono la vita tragicamente, senza NEANCHE OTTENERE GIUSTIZIA , torno a parlar di un caso molto grave, chiedendo ancora una volta aiuto.

Una persona a me vicina ha perso la madre per un intervento di routine, sostituzione di valvola presso famoso ospedale ne fanno a migliaia.
Dopo aver scoeprto che era subentrato infarto dovuto alla pinzatura della coronaria durante la cucitura della nuova valvola, TENUTOLE NASCOSTO,
ha cominciato a lottare, come avrebbe fatto chiunque, credo. Poi le hanno parlato anche di una trasfusione sbagliata, si e' rivolta ad un magistrato che NN L'HA MAI ASCOLTATA NE' IL TESTIMONE, non ha contestato le sue
affermazioni all'interessato , non credendole quindi, senza prendere provvedimenti pero' nei suoi confronti ed ha archiviato...
Ha chiesto una valutazione dell'operato del magistrato al GARANTE DEI DIRITTI NAPOLITANO E DOPO 5 ANNI NON SI SA QUALE SIA!HA scritto 100 mail al portavoce del presidente Cascella, senza risultato ed a chi tutela i diritti dei deboli , tanti rappresentanti politici di sinistra , povera ILLUSA , S. Alfano, De Magistris, I. Marino, la moglie di Luca Coscioni, a TUTTI I RADICALI, PANNELLA (SIGH) ,Finocchiaro,
giornalisti di sinistra, Calabresi, a tutti quelli cioe' in cui un po'credeva , NON UN RIGO
DI RISPOSTA .
Una SOLA PERSONA HA RISPOSTO DOPO 2 giorni, un rappresentante dell'Idv che, VISTI GLI ATTI,
ha anche presentato un'interrogazione parlamentare ovviamente alla quale non e' stata data ALCUNA RISPOSTA SENSATA , affermando che non si era
opposta all'archiviaione con alcun DOCUMENTO RILEVANTE. CERTO, era "solo" documento con un numero di sacca diverso da quelli elencati
nel documento ufficiale delle sacche inviate, firmato e siglato!!! Questi
sono i ns. rappresentanti e questi sono i cosiddetti "buoni.

SONO PROPRIO SECCHI DI MXXXX. VIVA M5S
per favore
VOTI E SUGGERIMENTI PER DARE VISIBILITA' A QUESTO CASO

francesca parodi 25.12.11 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sa che giorgio bocca sulla questione meridionale non sia stato compreso bene bene.

da terruncello dico che chi ama davvero il sud lo abbia compreso.

gli altri gridano al razzismo e continuano a vivere nella condizione che gli è stata imposta, sguazzando nel vittimismo nell'attasa di un aiuto, quando invece è ormai chiaro che la gente del sud deve aiutarsi da sola. pena la morte.


civo, ciavo tutti beppe per te un besito de aki e de alli de la mejilla

seba ., mugnano Commentatore certificato 25.12.11 21:13| 
 |
Rispondi al commento

il mondo è perfetto così com'è perché dobbiamo volerlo cambiare? i crimini, le guerre la corruzione.. lasciamo che ogni cosa faccia il suo corso tranquillamente e restiamo imperturbabili dovesse costarci la vita. più operiamo per cambiare le cose e più le spingiamo in maniera contraria.

ulster blaster 25.12.11 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' morto giorgio bocca.
Sara' seppellito in una discarica a nord di Cuneo:
Gia' ci sono proteste degli ambientalisti!

antђony c, ★ Commentatore certificato 25.12.11 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei esprimere il mio cordoglio per la morte di GIORGIO BOCCA.
L'Italia perde un uomo di valore, forse uno degli ultimi nel campo del giornalismo.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.12.11 20:57| 
 |
Rispondi al commento

in effetti ha ragione viviana lo stesso grillo
durante uno spettacolo distrusse un computer ma come
questo uomo illuminato e veggente non aveva compreso
le potenzialità di questo strumento tecnologico solo
gli imbecilli non cambiano idea.

ciciarin 25.12.11 20:57| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

a bhopal migliaia di morti valgono meno di poche
centinaia di dollari di manuntezione ma di che cosa
stiamo a parlare mettiamoli al muro.

ciciarin 25.12.11 20:51| 
 |
Rispondi al commento

altamente diseducativo tutto questo e non cesserò di combatterlo, la stessa impotenza che troviamo di fronte ai provvedimenti del governo Monti dietro cui aleggia la potenza della Chiesa Cattolica con la sua storia millenaria.
del male che fate agli italiani non vi rendete conto.

Saluti


ma guarda se qualcuno scive delle frasi contro i rom
peste lo colga invece questo signore che appoggiò le
leggi razziali lo si definisce un bischero e hitler
cosa era un gran burlone?

ciciarin 25.12.11 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/

Ora sappiamo cosa voleva dire Bini Smaghi. Saltiamo, e lui è saltato.
P.Barnard


GIORGIO BOCCA, uno degli ultimi, grandi
veri giornalisti ancora in vita, se n'è
andato. Una grande penna, un lucidissimo
cronista della realtà, un Uomo col coraggio
delle sue idee, un Uomo libero con la forza
delle parole giuste per raccontarci passato
e presente.
Un testimone del passato che dal
passato ha imparato a non ripetere gli errori
della Storia, a riconoscere la puzza del
nuovo fascismo, la puzza dell'intolleranza
e delle ingiustizie.
E per chi gli rinfaccia il suo passato vorrei
ricordare che non lo mai negato ma se ne è
emancipato alla grande.
Di Giorgio Bocca mi mancheranno i bellissimi editoriali, mi mancherà
la sua ironia un po' malinconica e disincantata
di Uomo che ha visto tanto, vissuto tanto e
raccontato tanto e in maniera lucida ed eccellente.
Ora riposa per sempre.
Ciao Giorgio Bocca e grazie
per averci informato con voce libera e forte
le tue esperienze, la tua vita, la spudoratezza
della corruzione.
Che la terra ti sia lieve, Compagno!

Moonshadow *., §§§§§§ Commentatore certificato 25.12.11 20:35| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

1100 MORTI SUL LAVORO NEL 2011.

INAIL ,non VINAVIL!

Una volta si chiamava così l'ente preposto alla vigilanza sulla sicurezza del lavoro!

Ah!È lo stesso anche oggi?

Beh,andiamo a prendere a calci in cxlo quelli che paghiamo per fare quello che non fanno!

Ma non ci dobbiamo andare da "pellegrini",ci dobbiamo andare con cognizione di causa,in qualità di datori di lavoro,di quelli che pagano lo stipendio a chi non fa il suo dovere!

LO ATTACCHIAMO QUALCUNO,O CI SCRIVIAMO UN BEL LIBBBRO???

Il mio augurio di Natale lo vorrei mandare ai familiari delle vittime,sono loro che oltre alla perdita ,devono subire anche la presa per il cxlo della giustizia!

LA VOGLIAMO FINIRE DI LASCIARE AL LORO POSTO CHI NON FA IL SUO DOVERE?

VOGLIAMO FARE UN VERO REGALO ALLE FAMIGLIE "DENUNCIANDO" QUESTI PEZZI DI MERXA???

Il resto sono tante belle parole,solo questo.

Buon Natale gente,

Buon Natale un caxxo, diceva ieri uno di noi sul blog!

Buon Natale a 5 Stelle,magari con il suo Studio Legale!

Nando da Roma.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 25.12.11 20:31| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Articolo 21

E' stato un grande giornalista, un uomo libero, uno che non si è mai piegato alle mode del momento nè ai facili revisionismi. "Di lui - afferma Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo21 - avremo ancora modo di parlare, ma ora vogliamo ricordare anche e soprattutto il partigiano che non si è mai pentito e che, per tutta la vita, ha contrastato le dittature, le censure, i bavagli di ogni colore e di ogni natura. Lo accusavano di essere troppo aspro e ruvido, in realtà lo era solo con gli opportunisti, con i voltagabbana, con quelli che erano pronti a tutto pur di conquistare un posto al sole, o meglio uno spazio in video.
A differenza di altri Bocca non ha mai smesso di amare la Costituzione repubblicana, di difenderla da ogni oltraggio, di contrastare i facili revisionismi di chi avrebbe voluto cancellare la memoria del passato per meglio dominare il presente..

Grazie Giorgio!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 25.12.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

napolitano un comunista prudente ahahahahhahahahahh
mia madre lei il fascismo l'ha vissuto e mi disse
che napolitano se ne stava nascosto a padova mentre
gli altri combattevano vigliacco era e vigliacco è
rimasto.

ciciarin 25.12.11 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Bocca 2007

"I fascisti sono una piaga per l'Italia. Quando si dice che i fascisti rappresentano un aspetto negativo del costume italiano, si rischia di dire una ovvietà: basta vedere quelli che hanno mandato le stampelle alla senatrice a vita, Rita Levi Montalcini. E' tipico dei fascisti irridere agli avversari, alla vecchiaia, agli aspetti più civili della via sociale. Quando continuamente vediamo esaltate i revisionisti che dicono che bisogna riconciliarsi con i fascisti di Salò, che bisogna smetterla di parlare del "sangue dei vinti", allora viene fuori che c'è una vena politica pessima, che continua a percorrere la storia italiana. C'è una volontà di far ritornare il fascismo, inteso non più come il regime, ma come un sistema autoritario, che consenta ai capitalisti di fare il comodo loro. La politica è responsabile di questo! C'è un movimento di destra che tende a far abolire tutte le isole di democrazia nella nostra Repubblica: si sono comprati gran parte dei giornali, hanno preso tutte le televisioni..."

viviana v., Bologna Commentatore certificato 25.12.11 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Occupiers Arrested Protesting NDAA, Denver Camp Burns
Pubblicato il 25 dicembre 2011
Occupy Iowa : otto manifestanti sono stati arrestati Lunedi presso la sede del Partito democratico in Iowa Des Moines, dove hanno protestato per quello che il Washington Post vagamente definisce ”spese per la difesa
In effeti, il gruppo protestava contro legge nazionale Defense Authorization (NDAA,) che dà al presidente Obama il potere di detenere a tempo indeterminato persone (inclusi i cittadini degli Stati Uniti), senza processo e di ampliare la portata della Guerra al Terrorismo
Il presidente Obama aveva detto di porre il veto a questa proceduraedel NDAA , ma in seguito, e dresto prevedibile, ha annullato tale decisione.
Washington Post e il Des Moines Register hanno parlato solo di spese per la difesa…..si parla anche di altri episodi e arresti
Tuesday Dec 20, 2011 9:05 am

ippolita ., genova Commentatore certificato 25.12.11 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giorgio Bocca
Di Pietro lo attaccano perché ha il merito di essere l’unica opposizione. Craxi piace tanto a questa dx e a questa sxintanto perché era un corrotto,e poi per l’idea della Repubblica presidenziale, una democrazia autoritaria che questi selvaggi di oggi inseguono ma non riescono nemmeno a teorizzare.Questa democrazia malata la dobbiamo pure a questa sx alla D’Alema che collabora da 15 anni con B.Hanno capito che, se non partecipano in qualche modo alla sua greppia, non campano più

Prima avevamo i Bobbio, i Foa, ora che fine han fatto gli intellettuali di sx? Possibile che non nascano più persone intelligenti?

Violante che si spende per l’immunità parlamentare e dice che la magistratura non deve scalare il trono del principe vorrà fare carriera anche lui. Che personaggio viscido, non lo sopporto.

Napolitano è sempre stato un comunista prudente. Vuole durare, e non so se sia un bene o no. Ogni tanto tira un colpetto, ma chiedergli di fare l’eroe è troppo.

Che speranza abbiamo?
Che la gente si accorga del suicidio di farsi governare da uno abilissimo a fare soldi:quello i soldi,invece di darteli,te li porta via.Che gli italiani si vergognino almeno per le sue cadute di stile,tipo gli sghignazzi sulle belle ragazze mentre parla del dramma degli immigrati col presidente albanese.Che capiscano come un minimo di decenza e legalità è meglio di questa anarchia lurida.Non dico la virtù,l’onestà:un po’ di normalità e di civiltà.L’unica bella notizia degli ultimi anni è il Popolo viola, spero che le prossime manifestazioni siano ancora più massicce e visibili. Se si ribellano i ragazzi, non tutto è perduto.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 25.12.11 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Viviana, con riferimento a un tuo commento precedente, tengo a dire che l'intenzione di Gianpaolo Pansa non era quella di equiparare fascismo e resistenza. Con i suoi scritti ha voluto solo dire: "Cari italiani, dopo il '45 la storia l'hanno scritta i vincitori. E l'hanno scritta a modo loro, omettendo tutte le porcherie che i partigiani hanno fatto nel '45 e subito dopo." Insomma, Pansa ha voluto ridare dignità alla Verità storica. Poi ognuno giudichi per conto proprio. Ma i fatti VANNO elencati. Se tu non hai l'onestà mentale per affrontare le vicende di Ieri in maniera imparziale, non sei pronta nemmeno per valutare l'Oggi e il Domani. Open your mind.

Ombelico Sociale, Italia Commentatore certificato 25.12.11 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“E’ ORA DI DARE UNA NUOVA STRIZZATA AI MARONI DEGLI ITALIOTI”

Archiviata la prima stangata “AMMAZZA ITALIA”, lasciato passare il Natale, la strizza per il default dell’Italia si è calmierata grazie anche all’impiego massiccio dei “MEZZI DI DISTRAZIONE DI MASSA”.

Ora quindi si passa alla seconda stangata “AMMAZZA ITALIA”,
ma per poterla attuare bisogna tornare a fare un po’ di terrorismo finanziario e per questo il “CARO MARIO DRAGHI” sembra aver deciso di non fare più comprare più titoli di stato italiani sul mercato secondario dalla BCE.

Così la settimana prossima quando andranno in scadenza una decina di miliardi d’euro di titoli di stato italiani, “LO SPREAD TORNERÀ A SCHIZZARE ALLE STELLE”, i “MEZZI DI DISTRAZIONE DI MASSA” torneranno a terrorizzare gli Italiani, così “L’INSTANCABILE PROFESSOR DÈ TRIBUTIS” e “LA FORNERINA PIAGNENS” potranno dare un'altra strizzatina ai maroni degli Italiani, con la “LIBERTÀ DI LICENZIAMENTO”.

Così il piano per la “RECESSIONE ORGANIZZATA DELL'ITALIA” procederà spedito fino al botto finale.

“NON VEDO L’ORA CHE L’EURO CROLLI” e che finiscano i soldi per gli stipendi agli statali e per le pensioni.

Allora sì, che gli italiani muoveranno il culo.

Paolo R. Commentatore certificato 25.12.11 20:21| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

a me a scuola mi hanno fatto tre anni di pagine di quaderni e tonnellate e tonnellate di fotocopie prese da ogni libro possibile,perché per la 626,e la 494 non c'è un testo unico! e poi ci sono così tante cose da dire e da spiegare che solo per la 626 ci vuole circa un anno! poi sei mesi di ripetizione e altri sei di preparazione per il compito in classe! il mio prof era molto bravo dopo che ho cominciato a seguire il corso sulla sicurezza mi guardavo attorno per vedere cosa era a norma e cosa non lo era! e tra estintori,scale,cantieri,caschi,sedie,giocattoli,guanti,ruote d'auto,rifiuti,transenne,marciapiedi,e non vi dico poi nei supermercati uff! li spesso le porte antipanico sono sbarrate e vengono aperte solo durante i controlli (se ci sono) per evitare che i clienti escano da li con la merce! comunque non vi dico quante delle cose che ho elencato sarebbero dovute essere bruciate tanto che erano pericolose! cmq una cosa buona che si potrebbe fare e che già l'imps o le asl dovrebbero fornire l'equipaggiamento di sicurezza, e le stesse asl dovrebbero tenere i corsi sulla sicurezza,perché non si scherza io ci ho lavorato su i cantieri ho fatto l'idraulico per qualche mese e so come può essere! la devi tenere 6 occhi,due davanti,due ai lati,e due dietro! perché davvero basta un attimo e hai perso un braccio,una gamba,un dito,o peggio:LA VITA! davvero! e non vi dico quante delle aziende siderurgiche che ho visitato tra il 2006,e 2008 andrebbero chiuse,alcuni operai lavoravano a pezzi d'acciaio pesanti tonnellate,e tonnellate,a martellate,o con strumenti idraulici senza che questi fossero minimamente fissati ad alcuna parte.. a pensare che può bastare una folata di vento per farlo cadere e schiacciarti! OCCHI APERTI!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 25.12.11 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Bocca
Oggi la luce non si accende, non ancora.Ce ne sarebbero tutti i presupposti,la corruzione ci costa decine di miliardi all’anno,siamo in fondo alle classifiche di tutti gli indicatori civili, scavalcati anche da metà del Terzo Mondo,eppure tutto va ben madama la marchesa

Quando esplose Tangentopoli, a costo di essere frainteso,dissi che i gerarchi fascisti rubavano molto meno dei democristiani e dei socialisti. Arrivai a elogiare i “barbari” della Lega che ce li avevano tolti dai piedi.Ora questi rubano ancor più della Dc e del Psi.E lo fanno alla luce del sole,con trucchetti da ciarlatani:invitiamo i capi del mondo al G8 e buttiamo centinaia di milioni.Ma non possono farsi una telefonata,i capi del mondo?

Forse B finirà per stancare,ma siamo ancora all’accecamento della morale:quegli imprenditori che si fregano le mani per il terremoto dicono che la febbre del denaro è ancora alta.E’ come nella Bibbia:Mosè che scende dal Sinai con le tavole della legge e trova gli ebrei che festeggiano attorno al vitello d’oro.Noi li abbiamo superati

Forse, con più informazione e più opposizione, sarebbe più facile ribellarsi
La cosa più deprimente è la lettura dei giornali, per non parlare della televisione.La nostra democrazia diventa autoritaria anche perché ci sono giornalisti comprati ma soprattutto terrorizzati.Incontro colleghi,si finisce per parlare di quel che combina B,e quelli cambiano subito discorso.Se diventi nemico, sei segnato.
Dicono persino che a parlar male di Berlusconi, si fa il suo gioco. Ma a chi la danno a bere?

La televisione è una galleria di mostri.Non riesco a levarmi l’incubo di Feltri,Belpietro, quel Sallusti… E le facce di Ghedini,di Brunetta… Quando li critichi,ti rispondono che sei un vecchio arteriosclerotico.Ma come si fa a diventare così?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 25.12.11 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giorgio Bocca IFQ
Il 2009 mi è sembrato il più orribile per una tendenza irresistibile alla democrazia autoritaria.Più B combinava di cotte e di crude, più i sondaggi lo premiavano.Ora, con questi ultimi scandali,la gente potrebbe cominciare a stancarsi e capire qualcosa

Quindi c’è speranza?
Qualche barlume.E’ come all’inizio della guerra partigiana,ma allora ero giovane e forte dunque fiducioso.Ora sono vecchio e fragile,mi è più difficile essere ottimista.La cecità degli italiani mi ricorda la Germania all’ascesa di Hitler:tutti potevano vedere che tipo era,eppure i tedeschi gli cascarono tra le braccia come trascinati da un vento ineluttabile

Che cosa la spaventa di più?
Il muro di gomma.Succedono cose terribili,o terribilmente ridicole,e nessuno reagisce. Lanci allarmi,provocazioni anche forti,e non risponde nessuno.Come dicono i giudici dello scandalo Bertolaso?“Sistema gelatinoso”.Ecco,è tutto gelatinoso.Non resta che sperare,come sempre nella nostra storia,in qualche minoranza coraggiosa che cambi la storia

Che cosa la colpisce di più negli ultimi scandali?
La loro incomprensibilità.Leggo la confessione di questo consigliere comunale di Milano beccato con la tangente in mano: Mi sono rovinato per 5 mila €’.O è un pazzo incapace di ragionare,o faceva sempre così.Almeno B ha le sue giustificazioni:è ricco sfondato,ha ville dappertutto
Tangentopoli era un sistema di corruzione che portava almeno una parte dei soldi ai partiti: una logica,sia pure perversa e criminale,c’era
Ma qui i partiti non ci sono più.E questi si vendono in cambio di qualche massaggiatrice,di qualche viaggio gratis,di pochi spiccioli… La corruzione dilaga a tal punto che c’è gente che ruba senza nemmeno sapere il perché

Chiesi a Borrelli perché i magistrati fossero riusciti a scardinare il sistema così tardi.Rispose che la magistratura in Italia riesce a incidere nel profondo solo quando nella società c’è un grande allarme,quando si accende una grande luce

viviana v., Bologna Commentatore certificato 25.12.11 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Sesto modo per eliminazione fisica dei politici passati e presenti.

Necessario:

palazzetto dello sport,caramelle golia, trofeo , servizio d'ordine ,vespa bruno,rai .

Esecuzione :

invitare politici passati, presenti e loro familiari al palazzetto dello sport per consegna trofeo "Politico dell'anno", promettere loro GRATIS confezione di caramelle golia tris per tutti e che la serata sara' presentata da vespa bruno con la rai tv.

Il servizio d'ordine curera' la distribuzione delle caramelle e ,quando tutti i politici saranno entrati nel palazzetto, chiudera' porte,portoni e finestre.

A meta' serata fare annunciare a vespa bruno che le caramelle ,causa disguido si dovranno pagare quando usciranno...

Quando sentiranno questo si scatenera' una battaglia per non pagare le golia ,si ammazzeranno tra loro in pochissimo tempo,ne restera' uno ,probabilmente ferito a morte ,che bastera' dire che era uno scherzo che morira'.

Annunciare in diretta tv la liberazione,feste in tutta Italia isole comprese.

Ps .
Vi chiederete di vespa bruno : si suicidera'.

Henry Chinaski, Piovene Rocchette Commentatore certificato 25.12.11 20:13| 
 |
Rispondi al commento

mio padrè patì la fame perchè mio nonno seppur con
una famiglia numerosa non volle prendersi la tessera
fascista ah si dimenticavo chi ha avuto ha avuto chi ha dato ha dato scordiamoci il passato col cazzo
che me lo scordo il passato!

ciciarin 25.12.11 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DI GIORGIO BOCCA LEGGO CHE...

SI', QUALCHE ERRORE DI VALUTAZIONE NELLA SUA CARRIERA...

Sì, PERCHE? NEGLI ANNI 40, QUANDO AVEVA 20 ANNI ERA ANCHE LUI UN FASCISTA...

MA POI ANCHE SE E' CAMBIATO... SI', MA PRIMA...

Gli uomini non cambiano; diventano quello che sono!
Se per diventare quello che Giorgio Bocca era necessario per lui avere 20 anni nel pieno del periodo fascista, ben vengano i Bocca che passando per quelle fasi diventano quel che sono/erano: DEI GIORGIO BOCCA!

Max Stirner


chi disse che la thyssenkrupp non si doveva condannare altrimenti nessuno avrebbe più investito
in itallia e che dire dell'applauso riservato ai
dirigenti thyssen all'assemblea di confindustria?

ciciarin 25.12.11 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Bocca ha avuto una vita lunghissima,91 anni e con una vita così lunga e un carattere estremo come il suo è facile fare degli errori Bocca nella sua vita ha preso alcune cantonate ma addebitargli solo quelle,soprattutto la sua posizione giovanile fascista è una porcheria,a 20 anni nel 40 erano tutti fascisti e si uniformavano alle idee del regime,non si può valutarlo solo per qualche articolo scritto a 20 anni,sbagliato va bene ma ne ha avuto di tempo per ricredersi.Alcuni dicono che firmò il manifesto sulla razza ma non è certo
Nacque nel 20,aveva 22 anni nel 42 quando firmò un articolo su una rivista fascista in cui imputava il disastro della guerra alla "congiura ebraica".Ma insistere su questo e dimenticare la sua vita mi pare eccessivo.Tanto più che pochi anni dopo era tra i partigiani come combattente proprio contro i frascisti e in seguito si oppose al revisionismo di Pansa che voleva equiparare fascismo e resistenza
Un'altra cantonata fu travisare la Lega ai suoi albori,poi ne fu aspro critico e sarebbe ridicolo chiamarlo anche leghista
Per un po' non credette alle br ma anche su questo si ricredette.Nessuno nasce infallibile
Qualche errore è da scusare in tutti e secondo me resta pur sempre uno dei più grandi e severi giornalisti italiani,per cui hanno fatto bene a dargli il Premio Ilaria Alpi
Anche su Craxi scrisse alcuni articoli elogiativi,poi capì meglio chi fosse e ne fu un critico feroce,come lo fu di B,dell'imperialismo americano e della globalizzazione neoliberista
Nel 2007 disse: «Morirò avendo fallito il mio programma di vita:non vedrò l’emancipazione civile dell’Italia. Sono passato per alcuni innamoramenti,la Resistenza,Mattei,il miracolo economico,il csx.Non è che allora la politica fosse entusiasmante,però c’erano principi riconosciuti:i giudici fanno giustizia,gli imprenditori impresa.Invece mi trovo un paese in condominio con la mafia.E il successo di chi elogia i vizi,i tipi alla Briatore».
A me piaceva.Mi dispiace che sia morto.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 25.12.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
DOMENICA 25 DICEMBRE 2011

IL SISTEMA SIETE VOI
G.Tirelli


i morti sul lavoro? qualcuno li definirebbe danni collaterali.

ciciarin 25.12.11 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Quinto modo per eliminazione fisica di politici passati e presenti.

Necessario:

mortadellificio,acido cianidrico,panini,inviti,servizio d'ordine.

Esecuzione:

invitare politici a degustazione mortadella nelle loro rispettive sedi.
Confezionare mortadella presso mortadellificio convenzionato e assicurarsi che nell'impasto venga aggiunto l'acido cianidrico.
Confezionare con tale mortadella i panini e portarli all'ora fissata per la distribuzione.
Assicurarsi che il servizio d'ordine sia sul posto , ( fare attenzione alla ressa che i politici faranno, la parola GRATIS per loro ha un effetto devastante:sarebbero in grado di uccidere se non ricevono quanto stabilito).
Se qualche politico ,in pratica tutti, vorra' piu' panini meglio assecodarli,anzi sarebbe meglio confezionare buste da 10 panini cosi' i politici si sentiranno tranquilli.

Aspettare il tempo necessario e fare comunicato in diretta TV annunciando liberazione dalla merda.

Il popolo italiano organizzera' feste e restera' in eterno riconoscente.

Henry Chinaski, Piovene Rocchette Commentatore certificato 25.12.11 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vita è un lampo è pigliarlo in culo è un baleno.

Buon Natale a tutti meno che ai politici.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 25.12.11 19:42| 
 |
Rispondi al commento

A molti, individui o popoli, può accadere di ritenere, più o meno consapevolmente, che "ogni straniero è nemico". Per lo più, questa convinzione giace in fondo agli animi come un'infezione latente; si manifesta solo in atti saltuari e incoordinati, e non sta all'origine di un sistema di pensiero.
Primo Levi, Se questo è un uomo.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 25.12.11 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Questo blog è infestato da un branco di inetti che danno la colpa di tutto a tutti gli altri meno che a se stessi!

buon natale pregando il buon dio che vi faccia prendere un po di coscienza di voi stessi.

buona novella 25.12.11 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NUOVO TEST!

calcola quanto ti costa la manovra, è fatto bene

http://www.ilsole24ore.com/speciali/manovra2011/v1/

http://www.ilsole24ore.com/speciali/manovra2011/v1/auto.shtml


“Questa cosa l’ho già sentita dire da un altro?”

Putin “CONTINUO AD AVERE LA MAGGIORANZA”

Mi aiutate a ricordarmi chi l’hà già detta ?

Paolo R. Commentatore certificato 25.12.11 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aspettiamo quindi che arrivi l'ora di Scalfari e Galli Della Loggia per avere la verità sugli interessi inconfessabili che hanno guidato la prima e la seconda Repubblica.
dopo di che, una risata li seppellirà.....


ma la pena di morte in italia non è stata abrogata?

ciciarin 25.12.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Morto Giorgio Bocca, le cose migliori le ha dette in punto di morte quando ormai nessuno più lo ascoltava. Fa il paio con Monicelli che invoca la Rivoluzione e poi si suicida.
Bella roba...

Alex Scantalmassi 25.12.11 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Addio Giorgio,un'altro pezzo di Italia 'Migliore'che se ne va....

cristian rozzoni Commentatore certificato 25.12.11 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo fare gli auguri a beppe e a tutto il movimento 5 stelle sperando di continuare questa battaglia x il bene dei nostri figli x un futuro diverso da quello di adesso tantissimi auguri

alessandro ghio 25.12.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Panettoni di letame al cantiere Tav

Il recapito dei "doni" è avvenuto poco dopo la mezzanotte: le
telecamere hanno immortalato
i Babbi Natale mentre lanciavano
i panettoni oltre la recinzione
claudio laugeri
torino

Babbo Natale ha fatto visita anche al cantiere per la Tav, a Chiomonte. Hanno regalato quattro panettoni. Di letame. Il recapito-lancio è avvenuto poco dopo mezzanotte e mezza, vicino al punto di controllo numero 5 (sotto il cavalcavia dell'autostrada), davanti alla capanna utilizzata come base dai No-Tav nei vari episodi di guerriglia con le forze dell'ordine, a a partire dalla fine di giugno.

Le telecamere di sorveglianza hanno immortalato i Babbi Natale, che hanno lanciato i panettoni di letame oltre la recinzione. I filmati dell'episodio saranno analizzati dai tecnici della Digos.

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/435795/


Poi ci sono anche i morti per il NON LAVORO, nel senso che l'hanno perso e, senza un lavoro, SI MUORE un pò giorno per giorno.

Ma ormai sembra che il fatto che decine di migliaia d'italiani perdano il lavoro non interessi più a nessuno, a parte i diretti interessati, ovvio.

Rivoluzione a gennaio 2012?

robert verri (la nuova italia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.12.11 18:38| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

sono negate il cumulo delle frequenze televisive come ha sottilineato Massimo Mucchetti qualche giorno fa
e anche AWR - Autorizzazione SIAE per l'utilizzo di opere musicali nelle web radio è NEGATA
il regalo di natale più gradito

era ora 25.12.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento

E morto un vero grande vecchio Italiano, GIORGIO BOCCA, riposi in pace.

Paolo R. Commentatore certificato 25.12.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AUGURO BUONE FESTE a TUTTI i BLOGGER di beppe grillo blog!!!AUGURONI a TUTTI i NOTAV e 5STELLE d'ITALIA e del MONDO!!!Ciao a tutti.........riguardo al post funerali di stato per Morti sul Lavoro NOèèèèèèèèèè??????

alberto pepe, torino Commentatore certificato 25.12.11 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie al governo Monti abbiamo capito di che pasta sono fatti i partiti e i sindacati.
Una pasta senza sugo, una pasta senza sapore, una pasta stracotta.
Pagherò più tasse ma almeno ho capito che fino ad ora sono stato governato da una classe politica criminale e rappresentato da sindacati inadeguati.
In vita mia non voterò più nessuno partito perché nessun partito fa i miei interessi e non farò nessuna tessera sindacale perché i sindacati sono venduti ai padroni.

Carlo Carletti Commentatore certificato 25.12.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da quando leggo il blog mi rendo conto di essere insieme a tutti i frequentatori un malato cronico di arteriosclerosi, perchè questo sarà l'ennesimo post sui morti sul lavoro. Siamo sulla linea sbagliata xè non fotte un benedetto niente a chi governa dei morti sul lavoro anzi i politici godono nel sapere che ci lamentiamo e basta. O un V DAY di una settimana a roma in piazzza e sui binari o le parole sono inutili... Anche quest'anno i politici stanno trascorrendo magnifiche vacanze alla facciazza delle famiglie che piangono i loro cari morti sul lavoro ed i politici ringraziano tutti i blogger e tutta la rete per la sua sterilità reale fuori da internet così da potersi garantire ancora agi alla faccia nostra. Loro non si arrendono xè noi siamo solo virtuale....

Asdrubale Nigoglietto 25.12.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E se non avevano almeno 20 anni di contributi, la moglie,(e figli) fino a quando non avrà 70 ANNI, non prenderà la reversibilità.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 25.12.11 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma nel numero degli infortuni mortali indicato sono comprese anche le morti avvenute per incidenti stradali e/o per trasferimenti casa-lavoro?...

Francesco Bordini 25.12.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un Augurio.Solo quando i datori di lavoro e i politici pagheranno lo stesso tributo ,solo allora si renderanno conto del male fatto !

vito 25.12.11 18:13| 
 |
Rispondi al commento


Indossare un elmetto, le scarpe antinfortunistiche, i cavi di sicurezza, per molti equivale ad INDOSSARE LA CINTURA IN AUTO, ovvero UN FASTIDIO che serve solo ad evitare una multa del poliziotto cattivo.

Quindi, non trovo giusto dare l'intera colpa ai datori di lavoro, è uno schiaffo alla realtà ed è anche ingiusto per quelle aziende che tentano di imporre le norme previste, mentre sui ponteggi c'è chi si vergogna di mettersi l'elmetto partendo dal principio che se gli finisce un tubo in testa muore lo stesso....


Non è che
l'ex ministro in carica abbia
tolto le regole di sicurezza messe dal
governo Prodi con la consapevolezza di
far risparmiare il governo a non pagare
le pensioni di quei millecento poveri
lavoratori
morti sul lavoro?
Sarà una cattiveria , ma purtroppo abbiamo
un cattivo esempio di malvagità verso chi
lavora!.......
ciao Audrey

adriana moro 25.12.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO E' OMICIDIO DI STATO PERCHE' PERMETTE CHE CIO' ACCADA, E DEI DATORI DI LAVORO, CHE SONO DEI TIRANNI.
SONO NUMERI DA GUERRA. CONDOGLIANZE SINCERE A TUTTE LE FAMIGLIE ED UN SINCERO VAFFANCULO A TUTTI NOI CHE NON CI INDIGNIAMO ABBASTANZA PER QUESTA MATTANZA.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 25.12.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Luca utopia.......
ho letto in parte ciò che hai scritto...onestamente proprio il giorno di natale nn mi va di insultare......
quindi stringendo il più possibile......
-la Svizzera è nelle medesime condizioni..ogni giorno orde di frontalieri italiani passano il confine.....
2-3-4 mila franchi di stipendio magicamente tradotti...in altrettanti euro...
e sti cazzi nn ce lo metti?la svizzera,governata da gente seria,ha affrontato il problema creando un sistema per attirare anche imprenditori italiani..
-gli italiani che parlano inglese, in famiglia rispolverano il siciliano stretto ultimamente il calabrese ha preso una certa importanza.....abbiamo esportato molte cose... oltre la cucina ed il macho latino.....indovina quali?
-nn credere che l'italiano abbia come obiettivo gli usa......ho conosciuto italiani in culo al mondo.... il motivo principale per cui sono lì è perchè sono scappati dalla giustizia italiana....
certo è palese che il sistema così per come è strutturato nn funziona...ma se credi di fermare l'esodo del 3° millennio chiudendo i confini...
la conosci quella del tizio che va dal medico?
-dottore dottore ho la diarrea
+ha provato con il limone?
-si ma quando me lo tolgo ricomincia.....
AUGURI A TUTTI.........

il becchino 25.12.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi lavora in un'azienda e conosce un po la legge sulla sicurezza sa benissimo che questa legge tutela i lavoratori ma che i lavoratori rischiano la vita perché i " padroni " applicano queste leggi solamente per tutelare loro stessi e non i dipendenti.
Tu fai i corsi sulla sicurezza ma poi sei obbligato a lavorare senza sicurezze altrimenti bloccheresti il processo produttivo e non tutti i dipendenti hanno il coraggio di fare rispettare le leggi al datore per ovvi motivi.
Dei sindacati è meglio non parlarne, loro tutelano i fancazzisti !

Carlo Carletti Commentatore certificato 25.12.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è morto Giorgio Bocca

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.12.11 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi i tg hanno presentato il servizio sui Militari in Missione...insomma le solite celebrazioni..i nostri eroi...!ma quale eroi...quelli da 6000 euro al mese...e quelli da mille?...
Forse i Militari servirebbero qui! visto che con millecento morti sul lavoro, si può affermare che è più sicuro l'afganistan che l'italia!...apettiamoci la solita omelia da don Giorgio..magari nel discorso di fine anno(e speriamo che sia anche l'ultimo!)..c'è un solo grido: VV vergogna e vendetta!!contro questo stato di merda!

roby f., Livorno Commentatore certificato 25.12.11 17:43| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se ragionassimo un attimo e COMMUNICASSIMO invece di dormire su una gru o chissà cosa andrebbero a dormire e dar fastidio in casa o fuori di dirigenti o politici vari allora la protesta avrebbe anche un senso.Vuoi che se ne freghi Moretti e company che fate il natale su una gru?allora che facciano un buon natale anche loro con proteste falò sotto casa loro

Ivo tardivo 25.12.11 17:41| 
 |
Rispondi al commento

1 morto ogni 7 ore.
Manteniamo la "splendida" media degli ultimi 2 anni.
Quasi tutti nei cantieri edili: quei cantieri sconosciuti agli ispettori del lavoro che per farli muovere bisogna andare armati nei loro uffici;
quei cantieri sconosciuti ai funzionari di INAIL e INPS che rompono i coglioni ai "piccoli" e gli "consigliano" di pagare per qualche altro dipendente che non hanno così "evitano una loro ulteriore visita" (stesse parole di mafia camorra e ndrangheta) e che invece si tengono ben distanti magari per ordini superiori da quei luoghi di morte;
quei cantieri sconosciuti ai funzionari delle varie ARPA che essendo tutti di nomina politica non possono che essere figli della corruzione e in quanto tali riescono a fare analisi di acque e aria che violano anche i fondamentali princìpi della chimica e della fisica;
quei cantieri sconosciuti anche ai vigili urbani e polizia annonaria, troppo occupati a far gli scribachini per far rientrare dai buchi di bilancio i vari comuni;
quei cantieri sconosciuti anche alla triplice, l'organismo sindacale più potente d'Europa, ma che non è mai riuscito a proteggere un solo lavoratore nemmeno la metà di come ha sempre protetto la classe diGerente.
Buon Natale a tutti gli altri....


Pensare che qualcuno si schieri dalla parte dei lavoratori e difficile, ancor più difficile è pensare che qualcuno riesca a fare qualcosa di concreto per le morti sul lavoro.
Credo che una soluzione efficace che segue la regola dell' UNO vale UNO consiste semplicemente di denunciare chi non osserva le norme di sicurezza.
Filmate i luoghi di lavoro, le condizioni in cui siete obbligati a lavorare, non importa se lavorate in nero, fatelo ugualmente.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.12.11 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Auguri a tutti i fratelli e sorelle del blog,
M5S

simone cameli, grottammare Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.12.11 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..ma vedi tu ne fai una questione di colore io ne faccio una questione di tradizioni e origini, le abitudini, la civiltà, la lingua quindi la comunicazione, l'accettazione del tuo simile che condivide gli stessi interessi formano uno Stato, il diverso lontano dai suoi cari e dalla sua terra che viene sottopagato sfruttato in un paese diverso per comunicazione tradizioni civiltà abitudini è una forzatura e un ingiustizia....
Acul utopiA (cittadino qualunque)


GLI STATI VANNO ABBATTUTI COME LE FRONTIERE ...coglioncino che fa rima con poverino

Emiliano Z. Commentatore certificato 25.12.11 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel solo 2011 millecento morti "bianche".

Bianche??

La maggior parte o gran parte erano lavoratori in NERO!

Sfruttati, sottopagati, sconosciuti al fisco, all'inps, ai vari ispettorati del lavoro.

E le vedove? I figli di questi morti sul lavoro? Le loro compagne?

Di loro, come dei loro uomini caduti in questa assurda conta da guerriglia non ne sapremo niente.

Con cosa vivranno? Oltre alla tragedia umana c'e' anche il fattore economico. Non avranno alcuna indennita'.

Dove sono i controlli ma, soprattutto, chi sono i controllori che non controllano, che non prevengono?

Strano piega ha preso la vita negli ultimi anni. Un tempo si lavorava per vivere. Oggi si muore lavorando.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 25.12.11 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Spero solamente, se arriveremo al prossimo Natale, alla facciazza di Olio Maya o dell' Olio Cuore, anzichè Babbo Natale arrivi Mamma Natale, con un mattarello ed il librino dei conti della spesa, che li rinchiuda tutti dentro allo stanzino e cominci a menare botte da orbi a due a due finchè non diventino dispari.
Socc' Ragass!! Che inno Natalizio si sentirà! Altro che troiate della Nintendo & Co, altro che troiate di Politicanti dell' ultima ora.
Un morto in nero? okkeion! 10 politicanti giù dal sesto piano.
Buonissimo Natale per ora. Vivi ce li mangeremo.
Stefano.

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 25.12.11 17:15| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1353 26-12-2011. IL MIO REGALO

Per l’anno nuovo voglio farvi uno splendido e incredibile regalo, un piccolo e sofisticato capolavoro di comunicazione realizzato dall'astrofisica e scienziata di frontiera Giuliana Conforto, che svela l'inganno (matrix) in cui siamo immersi fin dalla nascita e apre nuovi orizzonti e nuove speranze. Forse davvero di sono messi in moti cambiamenti epocali che muteranno le dimensioni del nostro mondo conosciuto e della nostra storia ma essi non avverranno come noi pensiamo in una pioggia di fuoco e lapilli ma saranno di una natura diversa e sottile, dentro come fuori di noi in qualcosa a cui non abbiamo mai pensato: l’armonia dell’universo .
Questo è un video bellissimo, ne sono rimasta stordita e emozionata, dovete godervelo con tutto il suo tempo, dura quanto una sinfonia. Allargate lo schermo al massimo e alzate l’audio e immergetevi nelle immagini sfolgoranti. Forse non sarà possibile capire con la mente tutto quello che ci viene trasmesso, non abbiamo le competenze di un’astrofisica ma spero che il suo messaggio di profonda trasformazione penetri dentro di voi.


http://www.youtube.com/watch?v=RtonU-BeURs

..
http://masadaweb.org

viviana v., Bologna Commentatore certificato 25.12.11 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x edu

....e si tu che arrivi dalla bolivia o dal congo per dire a me cosa devo o non devo..
..capito lui viene in italia per portare la schiavitù...
....sei un ignorante assoluto , sei veramente l'ultimo degli incapaci...


Basta con questi drammi: "Parlamentare muore di fatica mentre schiaccia il pulsante per la votazione", oppure: "Senatore muore per soffocamento da lamelle di spigola con radicchio e vongole".... Qualcuno faccia qualcosa, eccheccazz.....

harry haller Commentatore certificato 25.12.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei sempre il piu' grande.
Anche morfeus Napolitano, ogni tanto, tra una pastiglia e un pannolone, se ne ricorda. In quei suoi discorsi zeppi di retorica e infarciti di buone intenzioni.
Pero, caro Beppe, è tempo perso: la Fornero è una donna pragmatica e crudele, al posto del cervello ha un calcolatore, per lei lavoratori, vivi o morti che siano - sono solo un piu' uno o un meno uno.
Su Sacconi, ti dico solo che, il giorno prima del rogo della Thiessen, sostenne che "le leggi sul lavoro sono un costo che nn ci possiamo piu' permettere di pagare" (vai pure negli archivi, non la puo' smentire...). Non potremo mai essere un paese civile come la Francia, ne' all'avanguardia in tema di diritti del lavoratore ed ambiente come i paesi scandinavi. Siamo l'italia, la patria del nano, del profitto ad ogni costo, dell'egoismo dei molti che si traduce nei privilegi di pochi. La Fornero vuole obliterare l'art. 18, che tutte queste norme di sicurezza ha disciplinato, rendendole organiche in un corpus di mirabile coerenza e sapienza giuridica. Lo volle Gino Giugni, un vecchio Socialista: correva il 1970. Poi... il PC, Internet, la globalizzazione, la Cina. Ed ora, di lavoro meglio morire, cosi' puoi lasciare il posto a un altro e la Fornero potra' scrivere : piu' 1. Vadano affanculo, lei , sacconi, brunetta e maroni. Ciao Beppe. Aguri di Buon Natale. Ricky.

RICCARDO IVANI 25.12.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finiremo tutti così ?

http://www.vice.com/it/vice-news/north-korean-labor-camps-part-1

democratico b., Milazzo Commentatore certificato 25.12.11 16:42| 
 |
Rispondi al commento

"Oggi sul Wall Street Journal riportano che la società belga che fornisce i softare per gli IBAN e Swift dei trasferimenti ha ricevuto la richiesta di preparare il software per il ritorno alla dracma, lira e escudo. Ci sono altre notizie di preparativi iniziali ad esempio in Inghilterra. D'altra parte so da fonte certa che da settembra la Presidenza della Repubblica italiana ha mandato una nota riservata a tutti i canali televisivi perchè evitino di parlare o di invitare in trasmissione gente che parli di un ritorno alla lira"

Ci stanno ammazzando per che cosa?
Per le pastelle di Napolitano?

SPRED BUND/BTP A 510 e niente eurobond.

Monti? Un fallito ricoperto d'oro oro dei risparmi di chi ha lavorato veramente.

vittorio zucchi 25.12.11 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Buona natale beppe, ottimo post

Luca C., Termini Imerese Commentatore certificato 25.12.11 15:55| 
 |
Rispondi al commento

A nessuno di coloro i quali "fanno" le leggi importa nulla della sicurezza sul lavoro, dato che loro a lavorare non ci sono MAI andati. E' sempre la solita storia, senza capire non si può intervenire seriamente.

I GOVERNANTI A TIMBRARE IL CARTELLINO, BASTA PRIVILEGI! VOGLIO UNO STATO CHE MI GARANTISCA ALMENO DI SOPRAVVIVERE AL LAVORO PER 40 ANNI!

Ridateci un paese sincero, basta mezze verità, mezzi interventi, mezze vite!

Maria Concetta Torre (magillina), Carrara Commentatore certificato 25.12.11 15:54| 
 |
Rispondi al commento

GENTE CHE VIENE SFRUTTATA E ADDIRITTURA PERDE
LA VITA PER UN LAVORO MAGARI MAL PAGATO
GENTE CHE FRUGA NELLA SPAZZATURA PECRHE'NEMMENO QUEL LAVORO RIESCE AD OTTENERE NON PERDE LA VITA MA PERDE LA DIGNITA'
GENTE CHE CHIEDE SACRIFICI MA AGLI ALTRI
GENTE CHE PAGA L'ICI MA SOLO AL SIGNORE
GENTE CHE DICE DOBBIAMO ESSERE COESI

NAPOLITANO COME DISCORSO L'ULTIMO DELL'ANNO STAI ZITTO
E' L'UNICO MODO CHE HAI PER FARE BELLA FIGURA

antonio f. Commentatore certificato 25.12.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento

E se pagassero bay pensioni statali, stipendi statali e fornitori di stato con il frutto del loro lavoro cioè il debito pubblico fatto di BOT, BTP,CCT?...
Statali non privati perchè il privato non vive di debito pubblico.
Sarebbe la soluzione ai problemi, no?...

Sta a vedere che adesso escono in massa dai tombini fognari per far cancellare il commento.

piero g. 25.12.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pecorelle
By Volpe–
Ma sono rincoglionito io, oppure l’Europa non sembra più che stia per esplodere da un momento all’altro? Dove cazzo è finita la gente che parla dello spread? Forse c’è, ma ci siamo mitridi… miditr.. mirtir… abituati. O forse è perché siamo italiani. No, anche sul sito della BBC non se ne parla più. Ma che cazzo sta succedendo? Sarà colpa delle scie chimiche? Del signoraggio? Di Berlusconi? Del Sovrano Ordine Militare di Malta? Lo sapete che il Sovrano Ordine Militare di Malta è l’unica organizzazione priva di territorio ad avere un seggio all’ONU? Che sono gli ultimi discendenti degli ordini religiosi combattenti istituiti per difendere il Santo Sepolcro? Che le loro sedi sono extraterritoriali come ambasciate, che hanno relazioni diplomatiche con un centoventi stati del mondo e che il loro Gran Maestro ha dignità di capo di stato e fa visite ufficiali a re e presidenti in giro per il mondo? Il Sovrano Ordine Militare di Malta è una figata, peccato che non si possa dargli la colpa di tutto quanto succede, perché è meno famoso del Vaticano e non si presta facilmente alle battute sulla pedofilia.
A proposito di pedofilia, stavo guardando, nascosto fra le notizie sulla bara di Mike e l’uso di impacchi di guano sulla prostata per aumentare la durata dell’erezione, il risultato del primo anno di studi da parte di un nuovo ente governativo sulle violenze sessuali negli Stati Uniti. C’erano alcuni dati interessanti:
* in USA 24 persone al minuto riportano uno stupro, una molestia o un atto di stalking, e credo che questo non comprenda l’uso improprio di facebook;
* il 20% delle donne statunitensi sono state violentate o sono state vittime di tentato stupro;
* il 25% delle donne statunitensi sono state oggetto di violenza, sessuale o fisica, da parte del proprio compagno o marito (probabilmente sono tutti rumeni o rom come a Torino);
* l’80% delle vittime di stupro o molestie sessuali hanno

ippolita ., genova Commentatore certificato 25.12.11 15:47| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gherardo Colombo:“Non sarebbe opportuno separare dai poteri tradizionali i poteri nuovi? Come l’informazione e la finanza?”

Ecco in merito a questo, dottor Colombo le vorrei porre una domanda:
Qualche giorno fa ho letto le affermazioni del banchiere svizzero Josef Ackermann oggi direttore esecutivo di Deutsche Bank, nonché membro del “Club Bilderberg” di cui ha fatto parte sino a qualche settimana fa il presidente Monti (Le sue tardive dimissioni sono un evidente pretesto.)
“Ackermann toglie il cappuccio ai criminali del Bilderberg!”
http://www.mattinonline.ch/7968/ackermann-toglie-il-cappuccio-ai-criminali-del-bilderberg

In base a queste affermazioni e conoscendo le caratteristiche di questo “Club” non ritiene che il Monti abbia violato le seguenti leggi?

- dell’art. 1 della L. n. 17, del 25.2.82 (legge Anselmi), ove recita: «Si considerano associazioni segrete, come tali vietate dall’art. 18 della Costituzione, quelle che, anche all’interno di associazioni palesi, occultando la loro esistenza ovvero tenendo segrete congiuntamente finalità e attività sociali ovvero rendendo sconosciuti, in tutto od in parte ed anche reciprocamente, i soci, svolgono attività diretta ad interferire sull’esercizio delle funzioni di organi costituzionali, di amministrazioni pubbliche anche ad ordinamento autonomo, di enti pubblici anche economici, nonché di servizi pubblici essenziali di interesse nazionale.
- degli articoli del codice penale: -241 (Attentato contro l’integrità, l’indipendenza o l’unità dello Stato); -283 (Attentato contro la Costituzione dello Stato); -648 bis (Riciclaggio); -501 (Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio); –501 bis (Manovre speculative su merci); –416 (Associazione per delinquere).

I liberi ed autonomi poteri legislativo, esecutivo e giudiziario non possono intervenire?...

Ma Colombo non ha risposto...guarda un po'...

passa parole, parole, parole 25.12.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento

millecento morti sul lavoro e di questi nemmeno un politico
sarebbeuna bella idea invertire questa tendenza

da domani gli spari sopra sono per voi

BUON NATALE POLITICOTI

antonio f. Commentatore certificato 25.12.11 15:42| 
 |
Rispondi al commento


LA CRISI
Quanno ‘sti ministri alla televisione,
te dicheno co’ voce persuadente,
che nun te poi permette la penzione,
perché ce stà ‘na crisi devastante…

Me pare giusto, eccome li capisco…
ìncasseno mijoni senza pagà er… fisco!
li sacrifici… li vojo fa, buon Dio!
Io ar posto loro e loro ar posto mio,

così la voja je farei passà,
de rompe, co’ ‘sta crisi der paese,
co’ novecento euri ar mese,


‘na nova moda je farei lancià:
d’annà pe’ Roma cor cosetto…fora,
che le mutande nun ze po’ comprà!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 25.12.11 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Buone feste a tutti che spero stiate passando serenamente.

Ringrazio gli amici che ieri mi hanno risposto con calore.

Per il post:


" La vita e la folgore "

" Una folgore interrompe
una vita.

Il caso o destino
decide la scena.

l'attore però
non è sempre l'istesso.

A volte lui muore
sol pè mangiare "

A tutte le morti per lavoro del mondo.

Un abbraccio a tutti. F.F.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.12.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Che silenzio nel blog...altro che il casino del Natale dell'anno scorso.
Ora siamo liberi e in piena democrazia.Sì,sì...
Ora è tutto aposto.
Gli evasori fanno i ministri dello sviluppo e parlano di lotta all'evasione.
Il presidente del consiglio aumenta il debito pubblico per salvare le banche fallite invece di nazionalizzarle per salvare i risparmiatori.
L'appartenenza di questi a logge segrete è solo un particolare irrilevante da non notare.
La TAV va avanti come un treno veloce.
Presto quatti quatti ritorneranno al nucleare.
L'acqua verrà privatizzata e con il referendum ci si puliranno sopratutto quelli che si erano finti sostenitori per piantare casino.
Il finanziamento pubblico a partiti e giornali aumenterà.
Le spese militari pure.
ICI alla chiesa non ne parla più nessuno.
Gli accordi fiscali tra Londra, Berlino e Berna ormai sono stati ratificati ma tutti stanno in silenzio.
Casta, mafie, mafiette e amici degli amici festeggiano l'IMU e l'aliquota del 165% sulle rendite catastali che li manterrà tutti.
Tutti quelli con il cadreghino di stato che possono corrono in pensione dalle alpi alla sicilia per avere il vitalizio poi per un altro oncarico si vedrà.
Ma qua ora va tutto bene.
Ora possiamo andare in pensione ad 80 anni dopo aver perso tutti i risparmi.
Non c'è più un problema di democrazia.
Ci sta bene che Mills abbia detto di avere mentito e presto accetteremo le confessioni di minorenni che diranno di aver pagato il nonno per andarci a letto.
COSA NON SI FA PER TENERSI SOTTO IL SEDERINO UN POSTO DA FANCAZZISTA DI STATO NELLO STIPENDIFICIO RACCOMANDATO DA PICONE?!!
SI DA ANCHE IL ... DELLA MOGLIE E DELLA FIGLIA, NO? SE E' IL CASO...Sempre per onorare la democratica, libera e sana italia nei suo favolosi 150 anni...ovviamente...

bravi...bravi...italiani brava gente... 25.12.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Un orribile regalo di Natale: il videogame dei mercenari
Sugli scaffali dei negozi specializzati per videogiochi e console spicca, questo Natale, il titolo “Blackwater”. Si tratta di un videogame ispirato all’infame gruppo di mercenari fondato nel 1997 da Erik Prince macchiatosi di diversi crimini contro le popolazioni irachena e afgana. Soprattutto, i mercenari della Blackwater sono stati dei perfetti esecutori del programma di tortura voluto dall’ex vice presidente Usa Dick Cheney.
Erik Prince, che ha voluto fortemente la realizzazione di questo videogame, ha detto: “Questo non è un simulatore e non insegna a fare la guerriglia urbana: è piuttosto vicino a guardie e ladri o cowboy e indiani”. Il gioco, altamente realistico e – ci sembra – diseducativo, è stato sviluppato per la Wii della Nintendo, la casa giapponese che ha conquistato la celebrità grazie al simpaticissimo idraulico Super Mario che combatteva contro il malvagio Bowser per salvare la principessa Peach e il popolo di Toadstool.
Dopo ventisei anni la Nintendo ha scelto un’altra strada: oggi per chi vuole (speriamo siano davvero in pochi) ci si può immedesimare nei cattivi, torturatori, massacratori di civili: i mercenari della Blackwater.

ippolita ., genova Commentatore certificato 25.12.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x imre

cosa vuoi che centrino gli emigrati italiani con il mio discorso, loro sono exitaliani perfettamente integrati che parlano meglio l'inglese dell'italiano anzi molti di loro l'italiano non lo conoscono proprio ormai si sono stabilizzati in altri paesi e la maggiorparte di loro hanno fatto le americhe, le americhe erano abitate da indiani sterminati....
...i confini si devono chiudere perchè l'italia non è giovane,grande e vasta come l'america o come la germania...
...noi abbiamo un territorio a forma di stivale, un corridoio collinare che si sgretola...SIAMO IN TROPPI!!!
La colpa non è assulutamente dei poveri stranieri, percarità poverini che centrano loro, la colpa è dei governi e degli industriali e di tutte quelle persone che vogliono schiavizzare e sottopagare i lavoratori..

E'necessario chiudere i confini non per un motivo razziale ma perchè non c'è più benessere per tutti... considera che il 10% dei ricchi hanno il 50% delle ricchezze dell'italia e da questo dobbiamo ancora importare altri schiavi sottopagati da farci concorrenza? Io credo che non sia proprio il caso, se poi ognuno di voi ha uno straniero come ospite in casa,magari mangia con voi nella sera di natale, vero?...e al regalino? ci avete pensato ? ...dai su bando all'ipocrisia del buonismo e del conformismo che vi sta devastando la ragione, tornate in voi e siate obbiettivi...siamo divisi da stati per portare avanti i nostri interessi, il globalismo può funzionare solo su internet con le dovute distanze fisiche di sicurezza.

...PER ELIMINARE LA SCHIAVITU' MODERNA DOBBIAMO CHIUDERE I CONFINI.
LA SCHIAVITU' E' COME l'AIDS SE NON TI VUOI INFETTARE DEVI PROTEGGERTI E MUNIRTI DI PRECAUZIONI.

Acul utopiA (cittadino qualunque) Commentatore certificato 25.12.11 15:08| 
 |