Passaparola- L'inganno della crescita - Luca Mercalli

Passaparola- L'inganno della crescita
(17:00)
luca_mercalli.jpg


Quando vediamo la pubblicità inneggiare a modelli di vita dove il successo si misura con quanti cavalli ha nel motore, quanto è più grande la sua automobile, quante stanze hai nella tua casa, quante case ha in più, quanti viaggi esotici riesce a fare, è un continuo stimolare la mente su oggetti e proposte di una vita al di fuori dei limiti, è proprio la pubblicità che ci dice “Trasgredisci i limiti”. Non ci sono limiti nel mondo, più compri e quindi più soldi devi avere e più potrai trasgredire questi limiti e avere una vita di successo, ma questa è una trappola mortale, non è possibile trasgredire i limiti fisici della termodinamica ambientale, delle risorse di cui disponiamo. Ogni popolazione sulla Terra ha i suoi limiti, l’uomo ha l’intelligenza, ma l’intelligenza serve per essere consapevole dei limiti, non soltanto per tentare di superarli, il superamento dei limiti è possibile in alcuni casi e per limitati brevi periodi, non è possibile all’infinito.


Passaparola di Luca Mercalli

Fermare la crescita (espandi | comprimi)
Un saluto agli amici di Passaparola da Luca Mercalli.
Molti pensano che in un momento di profonda crisi economica, parlare di un diverso modello di sviluppo, più attento ai problemi ambientali, a una riduzione dell’uso delle risorse, a una minore produzione di rifiuti e di scorie, a un rispetto del territorio sia quasi un optional.

Prosperità senza crescita (espandi | comprimi)
Il collasso è certo, tutta la scienza che studia questi argomenti ce lo dice chiaramente. A questo punto suggerirei, in un momento di profonda crisi come questa, di rivedere profondamente i bisogni dell’uomo, garantire una salvaguardia di ciò che abbiamo raggiunto negli ultimi 50 anni

Indipendenti dal petrolio (espandi | comprimi)
Cosa proporrei dunque per uno Stato come l’Italia in questo momento storico per affrontare questa crisi? Farei un progetto di resilienza che è la proprietà di un sistema di sopportare uno stress esterno senza collassare. L’Italia non è per nulla un paese resiliente,

La cooperazione è il futuro (espandi | comprimi)
La competitività non è un valore per la specie umana, la specie umana è una specie sociale, cos’è il valore oggi in un mondo così sovraffollato se non vogliamo farci la guerra? Competitività è quasi sempre l’anticamera del conflitto. E’ la cooperazione il valore del futuro, dobbiamo cooperare per usare le risorse, per produrre la minima quantità di rifiuti,

Siamo-in-guerra

Siamo in guerra, di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.
La Rete contro i partiti, per una nuova politica
Acquista oggi il libro o l'ebook

Postato il 5 Dicembre 2011 alle 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (896) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: biomasse, club roma, consumi, decrescita, energie rinnovabili, Hermann Daly, jonas jackson, luca mercalli, lusso, mit boston, passaparola, passaparola-beppegrillo, petrolio, Prosperità senza crescita, Sertorio, Trasgredire, Wuppertal Institute

Commenti piu' votati


La Chiesa contro Monti: La manovra doveva essere piu' equa.

Ja, Herr Ratzinger, manofra potefa ezzere taffero piu' equa, se tu tecitere di pacare ICI su tuo immenzo patrimonio immopiliare, manofra zarebbe ezzere zstata mooolto piu' equa.

Paga anche tu, schnell!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 05.12.11 14:56| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 36)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luca Mercalli è una persona meravigliosa con una testa fantastica. Che bello sapere e vedere che non ci sono solo PutinBerlusconiBush su questo disgraziato pianeta, grande!

Manuel Malesani 05.12.11 17:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento

Dr. Monti, la prego di non dimenticarsi di quei 98 miliardi di euro che le società concessionarie delle slot machine devono all’Erario.

Con il loro recupero non era necessaria alcuna manovra “sanguinaria”.

Vuole il consenso degli italiani?

Provveda a quel recupero!

E’ la prova provata della sua serietà.

Se non lo fa significa che non è con i cittadini veri lavoratori, ma contro di loro.

Vero Vero 05.12.11 14:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento

Certo era necessaria la laurea alla Bocconi per fare quello che da 40 anni hanno sempre fatto tutti i governi: martellate nei denti ai lavoratori e pensionati. La loro è solo una maniera più elegante di decapitarci, infatti il governo Monti usa la spada piuttosto che la mannaia e come insegna Mary Poppins "basta un poco di zucchero e la pillola va giù".
In che consiste la differenza fra questi "tecnici" e i politici? Se al posto loro avessimo preso dei laureati disoccupati, dei pensionati e dei lavoratori sotto pagati, non avrebbero saputo meglio di loro dove prendere i soldi per risanare il bilancio? Certo! Ma questa cosa non avrebbe trovato la porta spalancata come fatto coi signori dell'alta finanza. Voglio però dire a questi signori che continuando a indebolire i pilastri dove il carrozzone Italia si regge, continuando ad usare il martello pneumatico per assottigliare le fondamenta, finiranno col farlo crollare e non sarà solo la classe lavorativa a finire sotto le macerie, ma anche San Pietro con tutta la cupola!
Non avrebbero dovuto nemmeno nominarli i lavoratori e i pensionati o forse si per raddoppiare i loro stipendi e portarli alla pari degli altri paesi europei. Ma in Italia si sa, importiamo solo ingiustizie perché la giustizia da noi è morta da tempo!


MA PER FARE UNA MANOVRA COSI' NON ERA NECESSARIO SCOMODARE IL PROF MONTI DAL SUO STUDIO ALLA BOCCONI, POTEVA FARLA QUALUNQUE COMMERCIALISTA O RAGIONIERE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

PER FARE UNA MANOVRA COSI', INVECE, CHI SI SCOMODERA'?

1) Taglio del 50% dei 36 miliardi di euro annui di missioni militari

2) ICI al 7/oo a tutti gli immobili (non destinati al culto) di proprietà della Chiesa e di enti religiosi

3) Abolizione 8 per mille

4) Raddoppio imposte sui beni e merci dannosi per la salute (tabacco, alcool, grassi animali) e azzerare quelle sui beni che fanno bene alla salute (frutta, verdura) (in questo modo abbasseremo anche la spesa sanitaria)

5) Riduzione del 50% il numero di Parlamentari e di Consiglieri Regionali.

6) Riduzione del 50% ogni indennità percepita da Parlamentari, Ministri, Manager Pubblici, Consiglieri di Amministrazione, Consiglieri Regionali con tetto massimo di € 5000 mensili netti

7) Riduzione del 50% i costi di funzionamento del Quirinale, del Parlamento, della Presidenza del Consiglio

8) Abolizione di ogni vitalizio e parificazione del trattamento previdenziale dei lavoratori della politica a quello dei lavoratori del Pubblico Impiego.

9) Taglio auto blu e grigie 80%

8) Cancellare il programma di Grandi Opere INUTILI e destinare le risorse risparmiate a un piano nazionale di sistemazione del territorio e delle infrastrutture, a un piano nazionale per la riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico esistente, una nuova riforma agraria che rimetta l’agricoltura davanti alla finanza e al cemento e incentivi i giovani a tornare alla coltivazione della terra

9) Incentivi per le fonti di energia rinnovabili SOLO per impianti di piccole e medie dimensioni

10) Cancellazione dei finanziamenti ai giornali, partiti, scuole private

11) Rinegoziazione concessioni statali (autostrade, televisioni, giochi ecc)

12) Utilizzo delle Open Source nella pubblica amministrazione

BENE, CHI SI CANDIDA?
IO LO VOTO

Diego Etcheverry Commentatore certificato 05.12.11 18:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, ma adesso ho capito tutto. Dice... se tagliamo il sociale, la spesa pubblica, le pensioni, e aumentiamo le tasse, andiamo in recessione, l'economia crolla.
Sciocchini, risponde l'Europa, non capite che cosi' aumentiamo la fiducia, dei mercati e dei consumatori, e l'economia riparte.
Ah, ecco. Ora scusate, vado a ritirare un po' di fiducia al bancomat che devo fare la spesa.
--------
P.S. Massima stima per Luca Mercalli. Soprattutto perche' riesce a sopportare Faziofabio.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 14:04| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento


La Fornero piange descrivendo la manovra finanziaria.
Era la versione per non udenti.
Spinoza.it

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 15:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

PASSAPAROLA.

Caro prof.Mercalli,

tante belle parole,tutte condivisibili,pensi che noi ce le diaciamo da anni ormai.

Il problema è che manco lei ci da delle soluzioni fattibili.

A perte l'orticello personale e quelle poche cose fattibili,dobbiamo cominciare a pensare di "farle",determinate cose.

Ha parlato di patrimonio artistico,di sole e di vento,di cultura,di manutenzioni del patrimonio pubblico,delle ionfrastrutture.

C'è solo un modo per fare tutto questo.

Le Civic Company Comunali!

Gruppi di persone che sul proprio territorio si occupano di lavorare prorio per tenere in efficenza quello che abbiamo,ma non solo tenerlo efficente,addirittura di abbassare i costi di manutenzione!

Non possiamo aspettare le calende greche,dobbiamo farlo velocemnete!

Abbiamo milioni di disoccupati e facciamo lavorare extracomuntari sfruttati da chi ci fa pagare la riparazione di una buca 15/20.000 euro!

Facciamo "crollare" pezzi di storia a Pompei,mentre milioni di disoccupati non sanno cosa fare.

Si potrebbe investire per le rinnovabili.

Si potrebbero fare un sacco di cose,perchè non cominciate a pensarci anche tutti "voi",a come caxxo mettere in pratica le soluzioni?

S O L U Z I O N I , P R O P O S T E , R E A L I Z Z A Z I O N I .

Abbiamo un ottimo programma,perchè non ci aiutate a "realizzarlo"???

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 16:16| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Monti, ma cosa cazzo aspetti a far pagare le concessioni TV che il Nano si è "regalato", eh??
Cosa aspetti a negoziare con la Svizzera il rientro del tesoro stimato tra i 200 ed i 400 miliardi di italici euro depositati nelle banche svizzere? Cosa minchia ci vuole a disdire un centinaio di cacciabombardieri da oltre cento milioni di Euro l'uno, senza contare poi i costi dell'armamento, del carburante e della manutenzione) ??? Se penso che con gli ultimi tagli all'Istruzione (soprattutto tecnica, geniacci) si risparmieranno dai 40 ai 60 milioni di Euro l'anno, è normale che mi girino i coglioni più velocemente di un turbojet..

harry haller Commentatore certificato 05.12.11 19:05| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Vorrei sommessamente fare presente a tutti coloro che piu' o meno ironicamente ringraziano Monti per la ormai nota manovra che criticarlo e' completamente inutile.

Per come ci siamo ridotti, grazie ai soliti noti, Berlusconi e non solo, questa era l'epilogo piu' logico.

Tra le altre cose e' stata tutta una farsa. Nessuna corrente politica voleva prendersi la responsabilita' di varare manovre del genere.
Hanno solo trovato il modo di scaricare la responsabilita' sul cosiddetto governo tecnico.

Infatti, a ben riflettere, con quale faccia si sarebbe ripresentato a prossime elezioni Berlusconi? E Bersani? Ce li vedete?

Il programmino e' presto fatto. Monti ci rompe il cxlo, e i politicanti allegramente torneranno davanti all'elettorato con sorrisoni a 32 denti e dichiareranno che mai avrebbero fatto scelte del genere.

E i soliti boccaloni, legaioli in testa ci cascheranno con tutte le braghe per l'ennesima volta.

Fino alla prossima amara puntata.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 05.12.11 16:38| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non starei troppo a menarmela: prima la crescita era un obbligo. Tra poco lo sara' la decrescita.
L'economia, alla fin fine, si autoregola.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 05.12.11 17:27| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE VAI DA SANTORO CAZZO !!! ( E 6 ..)

paolo fiorilli 05.12.11 16:28| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal rigore di Monti.....al Rigor Montis!!!!!

Tartarughe Surrogate 05.12.11 16:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un plauso alla squadra di governo che mai avevo visto cosi professionale, compatta ed efficiente nell’esporre i contenuti della manovra pur con qualche errore e a livello d’immagine ha colpito in pieno.

Pero’ a parte operazioni di facciata per fare ingoiare la pillola ai più che comunque andavano fate nei confronti della casta e di certi privilegi corporativi ma che incidono ben poco numericamente parlando, si pensa sempre di colpire le pensioni che tutto sommato portano un risparmio più che contenuto.

Questa manovra in apparenza giusta negli intenti e’ vanificata dall’affermare che rilancerà l’economia in quanto il contesto mondiale non lo permette e dunque non porterà nessun rilancio dell’economia e la opprimerà ulteriormente in quanto non toglie per nulla le cause del disastro che sono i costi reali della politica quei famosi 60-70 miliardi di corruzione pubblica che incidono nelle tasche dei cittadini, il non volere rientrare dei famosi 98 miliardi mai incassati dallo Stato da parte di chi gestisce le slot machine, ma fa invece leva solo sul fatto di togliere ricchezza ai meno ricchi tagliando ancora di più la loro capacita di spesa avvolgendo il sistema su se stesso in una spirale recessiva.

IO non voglio pagare l’affitto a casa mia e tanto meno quando e’ di mia proprietà e sulla quale ho già pagato le tasse all’atto dell’acquisto o quando la ho ereditata o me l’anno donata!

Prima di chiedere sacrifici da parte dello Stato e’ lo Stato a doverli fare per primo essendo la causa di questo problema!

24 miliardi di manovra sulle spalle dei cittadini deprimendo di conseguenza il paese?
No grazie basta eliminare una voce altamente costosa ma inefficiente e che non serve a nulla come le forze armate che costano al paese 23 miliardi all’anno, più i 16 miliardi per l’acquisto preventivato di aeri.

Non possiamo più permetterci di mantenere delle forze armate che non servono a niente e non producono ricchezza!

Iniziamo da li e poi parliamo del resto!

Cittadino Sovrano, Mondo Libero Commentatore certificato 05.12.11 16:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

La gravissima crisi di Pizzaland si ripercuote anche su Mediaset...
Si mette talmente male per lo Gnomo che Veronica si farà pagare gli alimenti insultando il marito con spot su Canale 5...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 05.12.11 14:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

La crescita non deve equivalere a maggior consumo, si può benissimo crescere migliorando la qualità della ns vita, del ns ambiente generando più occupazione e più benessere. Il fatto è che lo Stato dovrebbe essere partecipe e propositivo in questo ed ovviamente avere le risorse finanziarie. Faccio dei semplici esempi:
1) In Italia abbiamo una rete idrica vecchia di 50 anni con tubi fatti di materiali pericolosi alla salute (tipo piombo , amianto)che perdono intorno al 65% dell'acqua immessa: ci sarebbe lavoro per decine di migliaia di persone (consideriamo l'indotto che darebbe), ne guadagneremmo in salute e sprecheremmo molta meno acqua.
2) Il petrolio è sempre più caro!! Quanti edifici pubblici, scuole, ospedali etc ci sarebbero da ristrutturare cambiando infissi, tetto, impianti di riscaldamento etc etc etc
3) Le automobili esistono da più di cent'anni ma il meccanismo ed i consumi sono sempre gli stessi: com'è possibile?? Al posto che gettare miliardi in progetti inutili, lo Stato non potrebbe finanziare progetti concreti su auto elettriche o con combustibili alternativi o anche a benzina ma con consumi di 1 lt x 100 km. Abbiamo mandato delle sonde su Marte e non riusciamo a fare questo!!!
Il problema è che non lo vogliamo veramente e non facciamo nulla per cambiare; continuiamo a farci aizzare l'uno contro l'altro con ideologie vecchie come mio nonno e rimane sempre tutto com'è.
Grillo con i suoi amici qualcosa ha fatto ma dovrebbe essere meno estremista e più realista magari riuscirebbe ad attrarre maggiore attenzione e realizzare veramente qualcosa di utile.

MAX 05.12.11 16:32| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

La parte più subdola e vergognosa la stanno facendo i cosiddetti SINDACATI.

Sappiate che la coppia del Gatto e la Volpe (Bonanni e Angeletti) secondo me, si sono già messi all'opera...come al solito d'altronde.

E questo sempre in virtù del fatto che molti di questi individui al potere, 'certi' sindacati(???) compresi, hanno iniziato lo squallido balletto dedicato a quelli che loro considerano i SOLITI COGLIONI a cui dare la solita PARVENZA DI SDEGNO E CONTRARIETA' anche a queste COLTELLATE sociali. Ma che secondo me si sono GIA' ACCORDATI di 'lasciar fare'-

Ma a chi VOGLIONO DARLA A BERE CON QUESTA STR..TA DELLE DUE ORE DI, chiamiamolo, "SCIOPERO"?...

APPARENZA...SOLO FINTA....APPUNTO PER QUELLI CHE, secondo me LORO CONSIDERANO DEI POVERI COGLIONI incapaci di ribbellarsi VERAMENTE.

LA CGIL SOLO QUALCHE ORA DI PIU'...TANTO PER DIRE CHE LORO SONO....PIU' "TOSTI", ma pronti anche loro ad aggregarsi alla MACELLERIA SULLA PELLE DEI NOI POVERACCI.

MA CHE PECCATO HO FATTO PER NASCERE IN QUESTA MISERABILE NAZIONE???

Dino Colombo Commentatore certificato 05.12.11 22:51| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

01 dicembre 2007 ◄
Il prezzo indigesto del cibo

C’è stata la rivolta delle Tortillas in Messico, la protesta della cipolla in India, ora c’è la Russia che mette i dazi all’export di pane, grano, formaggio e olio, mentre l’Italia, nel suo piccolo, ha vissuto un inedito sciopero della pasta.

La micidiale combinazione dell’aumento dei listini energetici, della domanda galoppante di cibo nelle economie in forte sviluppo e dell’evidente cambiamento climatico ha fatto salire il prezzo globale del mais del 30 per cento in un anno; il riso è andato su del 23% mentre burro e latticini si sono elevati di almeno 15 punti. In tempi di pace relativa non è mai stato così costoso mettere insieme un pasto decente.


Nuvola Rossa.
Capo Sioux (Lakota) Tribù Orlala:

Questo è il giorno che il sole si è voltato. Il nostro cuore è pieno di piaghe che ci avete portato voi. Il mio popolo ha perso la potenza, è debole e disperso. La situazione della mia gente mi riempie di angoscia. Risparmiate le donne e i bambini.

Noi abbiamo combattuto contro gli uomini e vogliamo comportarci da uomini. Siete venuti nella nostra terra e vi abbiamo accolto come fratelli e sorelle. Poi ci avete preso l'anima e con l'inganno il comando. Erano nostre le praterie dove trovavamo cibo, e riparo dal freddo. Erano nostre le stelle, che ci guidavano il cammino.

Avevamo tutto, ora voi avete tutto quello che era nostro. Avevamo la vita, ora anche la nostra vita vi appartiene. Verrà un giorno, lo so, che il nostro popolo risorgerà. Verrà un
giorno, lo so, che ci alzeremo ancora in piedi e vi scacceremo dalla nostra terra.

Verrà un giorno, che capirete cosa è il male, e questa terra tornerà al popolo degli uomini , per sempre!


Le crisi economico-finanziarie sono un'invenzione (e una necessità) del capitalismo.

IL DEBITO PUBBLICO E' UN'ILLUSIONE
Il debito pubblico non esiste, poiché il creditore del debito e l'indebitato sono lo stesso soggetto, cioè i cittadini.

OBIEZIONE
Ma Il paese ha un debito nei confronti del mercato (cioè le banche).

DOMANDA
Con quali denari le banche hanno fatto credito allo Stato ?

RISPOSTA
1. Con il denaro dei cittadini (i risparmi dei privati raccolti dalle banche)
2. Con il denaro virtuale (non cartaceo) creato dalle banche, dalle varie carte di pagamento e credito, e dalla speculazione finanziaria.

L'ECONOMIA REALE NON E' BASATA SU UN PRESUNTO DEBITO VIRTUALE, MA SULLE RISORSE, SULLA CAPACITÀ DI TRASFORMARLE E (è l'elemento più importante) SUI BISOGNI DELL'UOMO (sull'entità di tali bisogni!!!).

LA CRISI E' UN'INVENZIONE DEL CAPITALISMO, UNA SUA CONDIZIONE, NECESSARIA ALLA SUA CONTINUITÀ'


CRISIS SOLUTIONS:

THE HUMAN MONEY-PRINTING MACHINE

http://5000000iro.wordpress.com/

Tino Tinto 05.12.11 15:39| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/

lunedì 5 dicembre 2011
PAOLO BARNARD..........................



????

Luca , hai detto cose giuste ma ti hanno avvisato?

Che decresce chi alla 1° settimana è nella merda?

Che decresce chi fà un euro di benzina solo per portare i figli a scuola ?

che xazzo decresce un giovane che non ha nulla e stà perdendo scuola , sanità e servizi?

che decresce una piccola impresa ? Sai quanti imprenditori se non cambia qualcosa nei prossimi 6 mesi CHIUDONO : milioni. Non chiudono , cancellano partita iva , identità , codice , fiscale

che decresce un padre di famiglia che non ha i soldi per la spesa?

che xazzo ridimensiona ?

L'italia è l'esaltazione di pareto ....chi non ha un xazzo , chi non sà dove nascondere i soldi.

Sai quante cassette di sucurezza sono state aperte ? MILIONI.....

e poi non ti hanno avissato .....SI E' AVVERATO QUELLO CHE I COMPLOTTISTI DICONO DA ANNI ....IL NUOVO ORDINE MONDIALE , buelderberg group ci ha portato alla MORTE . E ORA CI DENDE LA MANO ASSASSINA....

e te ci parli DI CLUB DI ROMA????? :

siamo troppi e bruciamo troppe risorse "
lo si dice dal 1976.

Controllo delle nascite
Controllo della popolazione
Controllo delle famiglie
Controllo della popolazione
Abolizione della moneta cash
Controllo degli scambi
Controllo delle colture
Controllo degli alimenti
Controlo risorse energetiche
Controllo della cultura
Controllo dell'economia
Controllo dei media
Controllo della politica
Controllo delle etnie

AMBIENTALISMO E NUOVO ORDINE MONDIALE:

http://www.youtube.com/watch?v=bpd4l_nMIBI

Certo ora come ora NELL'EUROPA DEI BANCHIERI E STATI SPOGLIATI DI SOVRANITA' POLITICA E MONETARIA NON SCRIVO PIU' CHE SONO DEI VISIONARI....

echexazzo....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.12.11 14:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori