Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pronto soccorso fai da te


pronto_soccorso.jpg
"Ieri mattina mi è sembrato di vivere in un sogno surreale: mia madre cadendo si è fratturata un piede cosi l'ho portata al pronto soccorso. Il parcheggio dell'auto era solo a pagamento ed è stato inevitabile pagare, poi entrati dentro verso mezzogiorno ci siamo subito impressionati per le sale e i corridoi che erano piene di barelle con gente semi nuda, senza tendine, senza camere, con un brusio costante di parenti. Gli infermieri si muovevano in continuazione, ognuno aveva lo stesso tragitto da percorrere e l'aria viziata era irrespirabile, non c'era una sedia dove appoggiarsi e le attrezzature non erano sufficienti per accogliere tutti, i barellieri si fottevano le barelle e le sedie a rotelle,....e noi in piedi, fermi a osservare il marasma e ad attendere il nostro turno. Gente ferita che era li dalle quattro di mattina, sembrava un pò di essere in guerra e nel mentre pensavo:"...per lavorare in ospedale ci vuole del coraggio, io non ci riuscirei mai..." ..dopo un ora ci chiama una specie di infermiere un pò agitato. Ci fa entrare nella stanza e mentre preparava l'occorrente per mettere il gesso, di punto in bianco mi disse che era napoletano e che si trovava a Genova da trenta giorni con disinvoltura, poi mi guardava in faccia chiedendomi se lo potevo aiutare e senza nemmeno darmi il tempo di rispondere mi mise un camice bianco e in conclusione l'ho aiutato a mettere il gambaletto di gesso a mia madre...infine, per ricevere il foglio della pratica di soccorso abbiamo aspettato almeno un'ora e mezza per una firma della dottoressa . Mentre mi ha consegnato il foglio le ho chiesto che cosa c'era scritto e lei di tutta fretta mi ha risposto : "Non lo so.." ...il servizio fai da te...al pronto soccorso ".
Acul utopiA (cittadino qualunque)

15 Dic 2011, 18:00 | Scrivi | Commenti (32) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Rimango anche io molto amareggiato nel vedere le istituzioni del soccorso pubblico allo sbando, ormai da molti anni, anche in situazioni di emergenza straordinaria. Come quelle accadute in Emilia Romagna e Marche o alle alluvioni che hanno interessato la toscana e la liguria nell’Ottobre e Novembre 2011. Sono amareggiato perché quello che adesso viviamo, io lo avevo già intuito alla fine del 2010, dopo molti anni di servizio presso il Pubblico Soccorso.
mi sono accorto che le emergenze a qualsiasi livello (ed un emergenza è anche una persona che deve eesere curata) dovrebbero rappresentare per lo Stato, la maggiore efficienza perché in ballo ci sono vite umane. Efficienza che ultimamente sembra perduta. È palese che lo stato non riesce più a mettere in coordinamento i differenti soggetti ed Enti
che sul territorio nazionale svolgono i delicati compiti di ordine pubblico e soccorso
sanitario.
La prima cosa che deve funzionare nello Stato e la risoluzione dell’Emergenze e proprio per questo
il sistema sanitario dovrebbe essere il fulcro del sistema. Ma ad oggi questo non è ancora stato capito ai vari livelli Amministrativi. Addirittura nella Regione Lazio, la Governatrice Renata Polverini ha provveduto alla chiusura di numerosi ospedali per semplici ragioni di risparmio economico. Ma la chiusura degli ospedali in paesini della provincia a volta mal collegati, può causare gravi ritardi per raggiungere ospedali lontani e per pazienti colpiti da gravi patologie (infarti, Politraumi ecc.), questo ne può causare la morte. Se poi si pensa che la maggior parte del territorio nazionale è composto da zone collinari e montuose sprovviste di elisuperfici, questo aumenta ancor di più i tempi di intervento del soccorso sanitario.
Ad oggi, inoltre, non esiste un servizio aereo
per il coordinamento dei servizi sanitari interregionali per
trasferire pazienti critici in centri d’eccellenza presenti solo in
alcune città e non presenti in ogni regione. Questi servizi vengono

stefan 30.09.12 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Tanti auguri per tua madre. Questi dirigenti cialtroni che non sanno gestire niente e prendono soldi a sfare dalle nostre tasse. Io li manderei per qualche anno a fare rieducazione in un campo cinese di lavori forzati.

mara r., como Commentatore certificato 01.01.12 10:57| 
 |
Rispondi al commento

In effetti e vero che si fà molto spesso un uso impropio e spudorato del pronto soccorso, e anche vero che in italia si informa poco il cittadino sull'uso dei servizi ed è un malcostume ormai diffuso, si usufruisce del pronto soccorso al 90% per problemi che si possono risolvere tranquillamente in ambulatorio del medico di medicina generale!
Poi mi preme anche dire che negli ultimi anni ho notato un certo accanimento dei pazienti verso il servizio sanitario nazionale, nel senso io pago o ho pagato le tasse quindi mi devi dare il servizio subito e al più presto!
Vorrei far notare che l'italia è un paese molto anziano il secondo al mondo se non vado errato, di conseguenza con l'aumentare dell'età si incorre nel rischio di ammalarsi molto più frequentemente rispetto ad una popolazione più giovane, tuttosommato c'è da dire che rispetto alla media deglia altri paesi europei la spesa sanitaria italiana e tra le più basse d'europa, strano ma vero, chissà forse perchè anche la media degli stipendi degli operatori e tra le più basse d'europa? Si pensa ancora di tagliare denaro con la manovra così facendo si rischia prima o dopo il collasso del sistema!!

Rosario Pace, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.12.11 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa va detta...c'è gente che per un cazzata inflazione il pronto soccorso!...specialmente nel periodo dell'influenza!...questo è l'uso smodato che viene fatto in italia dei PS!.
Dovrebbero dividere il PS in due sezioni, uno di medicina generale(tipo ambulatorio medico)e l'altro urgenze e emergenze.
Poi serve un medico di sala che smisti i pazienti..mentre invece tengono generalmente 2 infermieri dietro il banco dell'accettazione...(basterebbero gli ammonistrativi per riempire le scartoffie)poi iniziare a far pagare chi veramente va al PS e non ha un cazzo!!.
Molti fanno i furbi e si fanno trasportare in ambulalanza...anche lì applicherei la tariffa piena 100 euro!.
Parlavo con dei volontari del soccorso, i quali mi hanno raccontato che ci sono anziani che li chiamano perchè si spaventano per il temporale!!!!e purtroppo per ragioni di sicurezza sono costretti loro malgrado a portarli in ospedale!..roba da matti.
Poi va detto che la gente ricorre al PS perchè ottenere in tempi accettabili una visita specilistica presso i distretti sanitari diventa una cosa impossibile...spesso poi si è costretti a rimbalzare in ospedale!!!ma che cazzo le teniamo aperte a che fare queste ASL...se poi non hanno strumenti diagnostici e di analisi insufficenti...un vero spreco di denaro pubblico e basta.
Chiudimole e mandiamo medici e infermieri in unici poliambulatori all'interno degli ospedali!..roba da matti..!e noi si paga per tenere doppioni di strutture inutili!!
Un altro esempio di complicazioni affari semplici, sono le farmacie interne degli ospedali...una cosa assurda l'essere obbligati a ritirare farmaci per i piani terapeutici solo in queste strutture..per cosa?...un costo assurdo e basta!potrebbero svolgero tranquillamente le Farmacie..o sbaglio?..mah!.

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.12.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sempre stato d'opinione che fosse compito e dovere dello stato garantire l'assistenza medica a TUTTI e la pensione ai lavoratori che hanno contribuito con una vita di lavoro alla sopravivenza di questo sistema.
Visto che i "nostri" dirigenti non sono assolutamente in grado di gestire il bene comune, mi sto convertendo all'idea di privatizzare questi servizi. Ovviamente non si pagherebbero più le tasse per imps e palle varie. A questo punto, penso proprio che prima o poi finiremo come in America. Se vuoi essere curato devi avere l'assicurazione e per la pensione...pure con un investimento in un fondo pensione. In questo stato di ladri e assistiti a vita che sono i lavoratori pibblici che contribuiscono a questo scempio della mala gestione del bene pubblico (superficialità,menefreghismo,trascuratezza ecc...)preferisco gestirmi il mio futuro e la mia salute (e quella della mia famiglia)tenendomi il lordo del mio stipendio ma solamente perché in Italia non si è capici di gestire le cose. Chi fa da se fa per tre.


Auguri per tua madre.
giorni fà è toccato a me...o meglio...a me è andata di lusso, al P.S. di Ostia, ma in contemporanea un ragazzo di 29 anni, accettato al P.S. in codice BIANCO (aveva assunto alcool e sostanze stupefacenti, pare) è deceduto dopo 3 ore di attesa...
allucinante.
e non mi risulta che nessun giornale ne abbia parlato.

c'erano già dei precedenti, stesso P.S.:

http://www.nursesarea.it/forum/viewtopic.php?p=94062&sid=647044e77abda03b1c1cb77455d17332

tuttavia non me la sento di muovere accuse al personale, lavorano, grazie alle croniche mancanze di mezzi e personale dovute ai vari tagli, in condizioni davvero allucinanti.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 16.12.11 08:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanti auguri a tua madre Luca


Top.... te sei il caso TOP!

Ti svegli na mattina... boia và tutto na merda! "Oh, com'è stà storia? Ma io pago eh!!!"

Ti chiedono chi è bersani... sai na sega te! Ti chiedono cosa hai votato per anni... manco te lo ricordi!
Ti dicono che destra e sinistra rubano in egual modo e te rispondi "eh ma chi altro potevo votare?"
Ti han detto di grillo e del M5S ed hai detto "eh vedremo chi lo sà" (nellle migliori delle occasioni) oppure "eh ma c'è la casaleggio dietro, peggio del berlusca " (nelle peggiori).

Poi un giorno ti sevegli, e vedi che kafka rispetto alla tua vita ti fa na cippa!!

Perchè dò perscontato che sei un coglione che per 30 anni circa sei stato "ai partiti" ed oggi, colpevole come tutti, ti lamenti indegnamente?

Perchè se in questi 5 anni avessi seguito come gira il mondo, l' M5S, grillo, ecc... non ti stupiresti di quel che ti è successo!

Quindi:
- Ora suca zitto e mosca e t'è pure andata bene!
- Domani, per evitarti stè "storture" informati costantemente (non solo perchè na volta t'ha detto male) ed evita CHIUNQUE compreso il tuo migliore amico, se vota quelche cazzo di partito che non sia M5S.

Byez

michele simionato 15.12.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Una volta (anni 80) ho avuto bisogno del pronto soccorso per una slogatura, sono stato curato in modo impeccabile, in 1 ora o poco più ero fuori con i raggi fatti e il gesso....nel 2004 sono dovuto tornare per mia madre al pronto soccorso....allucinante, tante ore di attesa, e un caos totale, gente che aveva fratture gravi in una barella per ore...alla fine piangevano per il dolore e qualche volta venivano portate dai medici....le giustificazioni: " molti intasano i pronto soccorso per un mal di testa"....vorrei vedere chi va a perdere una intera giornata per un mal di testa al pronto soccorso?
Se c'è davvero un simile folle che batta un colpo!

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.12.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lavorando in ospedale non posso che dirti che hai descritto una fotografia molto realistica di come funziona la sanità al giorno d'oggi in Italia....e si continua a tagliare....

stefano smania, Majano Commentatore certificato 15.12.11 21:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Acul,dimme,che vor di' "trenta giorni con disinvoltura"??

'Mazza aho,me pare tanto er titolo de 'n firm...

er fruttarolo? Commentatore certificato 15.12.11 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perché non dici ( e denunci) dove e quando? Non si può mica generalizzare e assumere che tutti i pronto soccorso siano in queste condizioni, anzi.

Per me : Post bocciato!

upondu pondu 15.12.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, se cominciamo a pubblicare tutte 'ste cazzate facciamo la fine del bagaglino!!!

Lele D., frascati Commentatore certificato 15.12.11 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... e questo è solo l'inizio... vedrete alla fine...

rompicoglioni 15.12.11 19:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori