Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Banche private, soldi pubblici


Euro_toilet_paper.jpg
La BCE ha accordato a fine dicembre un prestito di 498 miliardi di euro alle banche europee. Tasso 1%, durata tre anni. I soldi provengono dagli Stati della UE, quindi nostri, e dovrebbero servire a rilanciare l'economia con aiuti alle imprese. Più probabilmente serviranno a non far fallire le banche e gli stessi Stati europei. Le banche compreranno titoli pubblici con rendimenti fino al 7%. Guadagno garantito, senza rischio, tra il 5 e il 6%. E' un giro di BOT. Le banche che hanno usato di più il fondo sono italiane (*). Potevamo dubitarne? La prima è Unicredit con 12,5 miliardi di euro, segue IntesaSanPaolo con 12 miliardi e Monte Paschi Siena con 10 miliardi. Le finanziamo noi. Siete contenti?
(*) fonte: Morgan Stanley

21 Gen 2012, 22:13 | Scrivi | Commenti (91) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

dobbiamo cambiare noi il sistema, evitare il contatto con le banche, con accordi tra imprese, in cina fanno cosi'. il sistema banca e' demoniaco bisogna fermarlo assolutamente , sta distruggendo la vita di tutti.

andrea barbero 08.10.13 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Le banche hanno anche una funzione sociale che però dagli anni '90, cioé da quando sono state trasformate in private, hanno dimenticato. Il problema si risolve facilmente trasformandole di nuovo in Enti di Diritto Pubblico. Fino ad ora hanno investito in strumenti finanziari e "esodato" il loro personale... per dare più soldi ai loro azionisti... portando così alla crisi finanziaria iniziata nel 2008 e che continuerà inesorabilmente in quanto continuano a fare sempre le stesse cose (derivati ecc...).

Paolo Improta 07.05.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Non ho interesse che la prenente sia pubblicata o meno, mi piecerebbe solo che qualcuno mi ascoltasse.
Con la mia pensione ho avuto una vita dignitosa per me e per mia moglie.In tre anni ho bruciato i soldi, messi da parte per il nostro funerale, per pagare la imposte o accise e non i consumi, che gravano sulle spese non dilazionabili, cioè le normalissime spese che devi sostenere quando vivi in società ed hai quattro mura intorno a un letto e un tavolo di cui sei proprietario.

cesare pompei 09.04.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,

e` uscito oggi un articolo sul financial times degno di interesse in quanto propone una misura tanto semplice quanto efficace per superare il problema scandaloso delle emissioni della BCE utilizzate dalle banche per autofinanziarsi senza utilizzare tali capitali per prestiti alle imprese.
La soluzione e` questa: permettere alle PMI de emettere bond che la BCE potrebbe acqusiatare direttamente.
Perche non si propone questa soluzione subito in parlamento?

Beleza

Francesco Mammi

Francesco Mammi 08.04.13 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Hanno inventato una Banca dal nome BANKITALIA ed è lei che stampa i soldi, non più la Banca d'Italia, come invece pensiamo noi...... quì gatta ci cova......

Lucy C., Milano Commentatore certificato 08.04.13 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Come diceva un noto economista statunitense a ballaro',negli stati uniti questi scherzetti non si possono fare perche' le banche hanno un limite da poter investire in titoli di stato.se chiedi 10.000 mld di prestito,solo una piccola percentuale puo' andare nei titoli di stato,tutto il resto deve essere investito in altro pena la restituzione.peggio ancora se la banca chiede finanziamenti per lo sviluppo della econo ia.(i classici prestiti ad imprese ed artigiani)deve dimostrare di averli erogati,altrimenti come prima i finanxiamenti vengono ritirati.se succedesse cosi' anche in Italia sarebbe troppo bello

daniele 07.04.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite: le banche ed i loro pochi proprietari sono padrone del paese. Persino per pagare i debiti dello Stato si è tentato di far passare prioritariamente i flussi di denaro attraverso le banche. Solo grazie agli "inesperti" grillini la cosa non è passata. Sul Monte dei Paschi e su tutte le complicità ad esso collegate, naturalmente, silenzio assoluto; i nostri bravi giornalai (chiamiamoli d'ora in poi anche bravi alpinisti) hanno lasciato cadere la questione. Cosa importa se c'è scappato (un primo) morto?
Stiamo verificando che il sistema dei cialtroni ha tutto (o quasi tutto) in mano: giornali, università, affabulatori, televisioni, case editrici e, in definitiva, il cervello della gente. Meno male che Grillo c'è e che gradualmente con la sua intelligenza ed il suo coraggio aprirà molte scatole di tonno marcio.
"Avanti tutta con decisione ed assoluta fedeltà al progetto"

Lino C., Genova Commentatore certificato 07.04.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi,
NON SE NE PUO' PIU'....!!
Quando una barca ha tropi buchi conviene affondarla..
..grazieadio, in Italia sta nascendo,sentimento di sdegno tale da riscattare anni pasati in posizione "alla missionaria".. e' ora di prendere scope e bastoni e passare,quindi, alla fase 2..

Angelo Mari 07.04.13 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Le banche sono tutte insolventi: se versi in una banca 1 euro, "le dai il diritto" di prestarne 10 ad un altro cliente, quindi presta soldi che non possiede.

Le banche sono tutte insolventi.

Amen.

Christian L Commentatore certificato 06.04.13 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste nessun debito.
I soldi vengono stampati dalle banche private e venduti agli stati aggiungendo al costo di fabbricazione quello nominale. Es: una banconota da 50 euro costa più di 50 euro (signoraggio)

Il debito viene creato continuamente dalle banche private: creano soldi dal nulla.

Non esiste nessun debito.

Amen.

Christian L Commentatore certificato 06.04.13 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una lenta agonia.
Il giorno dopo non succede quasi nulla, al massimo un'altra brutta notizia sul fronte della nostra economia.
D'altra parte le democrazie si sono rinnovate sacrifici lentamente con tremendi addossati ai più deboli.
Mi viene in mente Report della Gabanelli. Il giorno dopo le denunce m'aspettavo che la Magistratura con le forze dell'ordine intervenissero immediatamente.
Niente. Mi chiedevo: se sono balle quelle della Gabanelli, allora perché la lasciano fare?
Oppure i potenti hanno lasciato perdere, consapevoli dell'immunità? Concessa da chi e perché?
Inutile scavare, andiamo decisi verso il domani.
NINO

Antonino Scollo 06.04.13 21:14| 
 |
Rispondi al commento

ma se usciamo dalla comunità europea, cosa faranno le banche...e le loro azioni si riperquoteranno sui ns risparmi? prego una risposta. grazie

rosa di vittorio, latina Commentatore certificato 21.02.13 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Riepilogando: le banche hanno soldi al tasso dell'1%, se lo girassero alle piccole imprese al 2%, avrebbero un guadagno comunque (e lo stato pure)!
Lo stato dovrebbe imporre alle banche questo tipo di investimento (e non l'acquisto dei titoli di stato che costano allo stato "solo" il 5-7%), infatti questi soldi girati alle piccole imprese creano tasse da riscuotere, impiego (quindi stipendi=spese dunque nuove tasse...e cosi a cascata). PARLO DI PICCOLE IMPRESE perchè è indubbiamente inferiore il rischio di insolvenza. Grazie per avermi seguito.

Omar P., San Michele al Tagliamento Commentatore certificato 02.02.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

non non paghiamo nessun debito,perche non lo abbiamo fatto noi,che cazzo e' sta storia?
subito un referendum per non pagare il debito di 2000 miliardi e' una altra truffa,altrimenti si che prendiamo i mitra stavolta,ci siamo roti i coglioni di sti bastardi che ci voglino fottere fino all'ultimo,niente pagamento del debito pubblico............ maledetti!!!

angelo giordano 01.02.13 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Desidero chiede a Grillo cosa sa sulle società segrete tipo la Massoneria, le logge e tutto quanto viene manovrato dietro le quinte. Ad esempio che fine ha fatto Licio Gelli? quel malaffarista che nessuno è riuscito a mandare in galera negli anni ottanta? amico della CIA e dei servizi segreti deviati? e l'altro quel sig. Bisignani che fine ha fatto? c'è qualcuno che può far emergere chi tira i fili nell'ombra? che manovra le banche e la finanza sporca?

Grazie Beppe per una gentile risposta.
Anna rosa

anna rosa 30.01.13 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Quando entra il m5s al governo,la banca europea deve finanziare l'Italia di 2 mila migliardi al 1% per pagare i debiti, se no, c'e ne usciamo fuori dalla ue e creamo noi i nostri soldi.

Dom Thegood, Perth Commentatore certificato 30.01.13 08:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco poco di economia, tuttavia mi sono impegnata e ho visto molti video sull'argomento, oltre a quelli in cui parlavi direttamente tu, Beppe. Qualcosa ho afferrato, sopratutto il fatto che l'Italia, banche comprese è stata tutta svenduta e i privati e i politici che li hanno favoriti sarebbero tutti da mandare in galera (compreso anche il nostro beneamato Napolitano).
Vedo che molti lettori ti sollecitano a ritornare sugli argomenti del signoraggio bancario e della sovranità popolare. Credo che tu lo abbia già fatto ampiamente ma Repetita juvant, lo sai. Anch'io mi associo a queste richieste, bisogna arrivare fino alle persone più semplici e sprovvedute e far capire loro questo scempio. Il movimento 5 stelle deve crescere vertiginosamente e dare una sorpresa galattica ai giornali, alle televisioni, ai politici, al mondo che ci osserva, e questa sorpresa deve avvenire con le elezioni.Perciò ripetiti all'infinito Beppe ,forza,riposerai dopo il voto.Credo che in questo momento ci siano parti del nostro programma,pure bellissime e giustissime, come le piste ciclabili o le energie rinnovabili, che però non hanno un impatto fortissimo sulle persone come lo potrebbero avere la questione delle banche, del signoraggio bancario, della svendita del nostro paese e della perdita della nostra sovranità nazionale.Tutte cose che determinano la nostra miseria attuale,la mancanza di lavoro e l'impossibilità di accedere a prestiti e mutui...
Un abbraccio,e un grazie infinito per tutte le cose che dici e che fai.

lucia mariani 29.01.13 19:44| 
 |
Rispondi al commento

sto ca...o che sono contenta!

ramona c., ferrara Commentatore certificato 29.01.13 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Salve perchè Grillo non parla più del signoraggio banacario e dI Auriti con cui ha collaborata per fare lo spettacolo Apocalisse morbida? Tempo fa disse che era un argomento troppo grande perchè la gente potesse capire e che avrebb dato un senso di sentiri persi ma ora il momento è propizio la tua popolarità aumenta giorno per giorno ci vuole una spiegazionechiara su cosa origina lo strozzinaggio che oggi fanno del mondo le banche centrali che ormai sono degenerate rispetto alla funzione primaria che dovevano avere. Spiega come invece le cose andrebbero meglio se uno stato guidato da politici responsabili stampasse direttamente moneta, moneta usata non come ricchezza ultima ma solo utile a far girare l'economia. Il momento è propizio l'Euro sta per crollare ma per far si che non accada bruxelles spolperá fino all'ultimo tutti gli stati dell'UE fino alle rivoluzioni. Noi Italia dobbiamo tirarci fuori prima da tutto ciò ma la gente deve essere informata. Io non posso farlo se parlo perchè certo non ho visibilitá o credibilità a parlare di certi argometi e se lo faccio sembro un pazzo delirante. Fallo tu Beppe informa la gente come hai sempre fatto anche su questi argomenti! Ci stiamo avvicinando a un totale stravolgimento del mondo e la gente deve sapere.

PierluIgi M., Capezzano Pianore Commentatore certificato 22.06.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento

beppe ti prego parla di signoraggio e vai in tv,fallo per amore del prossimo

rocco cusenza 20.06.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Grillo a forza di omettere il s-i-g-n-o-r-a-g-g-i-o e la sovranità popolare ..alla fine ti stanno tendendo una trappola allucinante, come ti districherai da ciò ?? Perderai consenso con ciò lo sai? le persone vogliono risposte se non ne darai perderai..

gianluca palmerini 14.06.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento

100 miliardi alle banche spagnole: un modo sbagliato di aiutare le banche lasciando tutto come prima. Se invece di darli alle banche quei soldi fossero stati incanalati ai cittadini per rimborsare anticipatamente i mutui, rate scadute ecc, cominciando da quelli che la casa l'hanno avuta sequestrata dalle banhe e dai redditi bassi, le bacnhe avrebbero avuto i lro 100 miliardi comunque, si sarebbe risolto un problema sociale, si sarebbe liberato reddito degli indebitati facendo così ripartire l'economia. Certo l'impatto sulrapporto Investimenti/patrimonio di vigilanza non è lo stesso ma si sarebbe rimesso in moto l'economia con diminuzione dei crediti inesigibili e inzio di un circolo virtuoso.

Luciano C., Torino Commentatore certificato 12.06.12 09:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La soluzione c'è.
Per attuarla bisogna essere uniti e agire.
Diversamente si perde solo tempo.
Vogliamo cominciare?

Fabio 20.04.12 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualche giorno fa ho visto Angelino ad un TG nazionale che rilasciava la seguente dichiarazione: "le Banche devono riversare questi oltre 100 miliardi a tasso agevolato a beneficio di cittadini e imprese e la buona politica deve vigilare perché altrimenti non ha senso questo sforzo della BCE".

Infatti le banche italiane hanno ricevuto crediti per 139 miliardi di euro. Ambienti vicini al Board della BCE sottolineano con soddisfazione l'altissimo numero di partecipanti a questo secondo finanziamento: segno che non solo le grandi banche ma anche gli istituti più piccoli hanno beneficiato dell'iniezione di liquidità presentando come collaterali crediti garantiti ai propri clienti.

Le Banche dovrebbero approfittare del finanziamento ricevuto ad un tasso vantaggioso per riaprire le valvole del credito ai privati e all'economia reale, ma a quanto pare gli Istituti di Credito utilizzano il denaro ricevuto soprattutto per ricapitalizzarsi e per acquistare Titoli di debito pubblico (così Mario è a posto).

Parliamo un po’ in inglese, per capire ancora meno e, si sa, l’ignoranza aiuta: abbiamo scongiurato il "credit crunch" (rischio di restrizione del credito)?

Benché lo scorso dicembre gli Istituti italiani avessero attinto al pozzo BCE 116 miliardi di euro (un quarto dei finanziamenti agevolati erogati da Francoforte all’Europa), le Banche nazionali hanno acquistato Titoli di Stato per un valore di 32,6 miliardi e, al tempo stesso, hanno ridotto di 20 miliardi i finanziamenti alle imprese.

E così, un consulente che frequenta quotidianamente Banche e PMI, deve ancora sentirsi dire dai vari Direttori di Agenzia che gli Istituti di Credito sono eroici, in quanto grazie all’acquisto dei Titoli di Stato permettono l’abbassamento dello spread.

Ma a cosa serve abbassare lo spread se poi non viene applicato ad alcun finanziamento?

La risposta è facile, ma solo per Monti…

The F., Torino Commentatore certificato 09.03.12 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Le banche fanno schifo e quello che stanno facendo agli imprenditori si chiama STROZZINAGGIO! Perchè nessuno ne parla? come hanno utilizzato i soldi della BCE e perchè quest'ultima non ha posto delle condizioni alle banche per l'erogazione del prestito?
Cioè,qual'è la soluzione? se la gente non può più spendere, noi imprenditori non ce la faremo mai, si prenderanno tutto quello che abbiamo messo da parte in trent'anni di lavoro!
Siamo costretti a fare la fame per pagare tasse e interessi bancari, ridotti peggio dei barboni, ma noi non siamo barboni, noi lavoriamo, noi produciamo, noi vogliamo tenerci quello che abbiamio costruito, e io voglio il conto e i nomi di chi in tutti questi anni ha sperperato i soldi dei cittadini italiani e voglio pene esemplari! Basta con la giutizia farlocca, con gli impiegati perditempo, i ladri, i mafiosi, i camorristi! Bastaaa! Noi paghiamo le tasse risparmiando sul pane e dobbiamo essere tutelati...non è un impegno, è un dovere di questo stato di MERDA!

Claudia Rava 29.02.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento

sono dell'idea che si dovrebbe parlare del Signoraggio Bancario!!!!!!! E del ruolo dell'America che tanto promuovono ma potrebbe essere la madre del signoraggio e di tanti mali insieme all'europa.. Io non ci sto a stare forzatamente in un sistema che non aiuta la comunità ma ha altri interessi. Parlare del resto è superfluo se non si risolvono certe questioni che sono la base, ci vuole della Paressia.. e Morale.. Film consigliato "inside job"

alessandro f., mosciano s.angelo Commentatore certificato 24.02.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Fuori tutti gli azionisti privati dalla Banca d'Italia e dalla BCE. La Banca d'Italia diventi ente pubblico statale...idem la BCE.
Fuori il 75% dei parlamentari! Non ce li possiamo più permettere...e poi non c'è rapporto qualità prezzo...sarebbero tutti da mandare a casa, ma mi accontenterei benissimo così!

Giuseppe Maggio 27.01.12 23:31| 
 |
Rispondi al commento

"Vorrei chiedere come mai i nostri parlamentari non fiatano più. Quando
avevano l'impegno di prendere anche le loro penose decisioni sulle nostre
sorti avevano tempo di stare tutti i giorni in TV con le loro facce di
cera; oggi che hanno delegato il SUPER-MARIO e clan a seguito per risolvere
il disastro italiano in TV non vedo più i nostri amati rappresentanti forse
si stanno rilassando perchè in ogni caso non devono rispondere di alcuna
conseguenza. Il SUPER-MARIO sta distruggendo l'economia, quella vera basata
sul lavoro, sta favorendo banche, interessi di pochi, salvaguardia i
privilegi di caste e persone per rafforzare un potere che presto ci porterà
alla fine. La nostra fine sarà presto anche la LORO e di quelli che il SM
sta tutelando. La smetta il SUPER_MARIO di dire che liberalizzazioni sono
la base per lo sviluppo, anche aiutare le banche fa parte di questa
madornale BALLA, aiutarle da che cosa ,sono vent'anni che le banche si sono
mangiate l'intero PIL della nazione. BALLE, BALLE "

Pina Uselli 26.01.12 20:08| 
 |
Rispondi al commento

con beni immobili non ti danno più prestito
(in 2 parole)perché sono tantissimi i beni pignorati. La tua economia reale e la nostra
economia reale è stata sventrata da chi
non produce un cazzo ma prende tanto,prime
della lista le banche commerciali con la loro ENORME evasione. ciò che la BCE presta all'1%
alle commerciali lo ripaghi tu,noi, ad un tasso
sempre più alto, noi siamo la garanzia che ha
la BCE per qualsiasi cent. che stampa e presta.
è matematico che se è solo il 50% a condurre
un'economia reale è impossibile sostenere al 100%
chi mangia e specula. risultato: saremo sempre
indebitati..
tienti stretta la casa perché la perdi al 100%

yuva m., mantova Commentatore certificato 26.01.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento

...e in più è stato siglato un contratto dei bancari che è una vera e propria inchiappettata. Sempre in nome della tragica crisi che colpisce tutti e non risparmia certo le banche.

Stefano C. Commentatore certificato 26.01.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento

stiamo andando troppo forte, ci danno addirittura al 7,5%
e questo significa che prenderemmo oltre 40 deputati e
allora si che si vedranno delle belle, da questo blog ho
preso il sondaggio

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html


pino 25.01.12 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Che ne pensate di un referendum come hanno fatto in Islanda, estinguendo il debito e mettendo in prigione i responsabili di questo disastro finanziario, cioe' i banchieri e i politici complici di queste malefatte!!!

http://www.youtube.com/watch?v=3ttGnv0cjtA

Smirnolina 25.01.12 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono scontento, ma è il capitalismo Bello!Se gli ignavi ed i rivoluzionari di "sinistra" si adoperassero per formare un dignitoso partito social democratico forse qualche elemento in più di socialismo potrebbe essere introdotto, ma.....

luciano Poli 25.01.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

tanto valeva trasformare le banche in enti pubblici almeno lo stato si riprendeva gli utili

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 24.01.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Ultimi sondaggi politici , la novità è il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Tutti i nomi degli oltre 1000 iscritti alla loggia segreta P2
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

La statua più bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 23.01.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma a noi piccoli imprenditori xè non ci danno nulla? che se ne fanno dei soldi le banche?

ENRICA R., OMEGNA Commentatore certificato 23.01.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici se le banche non danno il credito alle piccole imprese l'economia reale non puo andare avanti. Sono un piccolo commerciante che in questo momento ho bisogno di liquidita, premetto avendo tutte le carte in regola mai protestato pagamenti tutti regolari crif bancario perfetto 2 appartamenti con box (sudati) e regolarmente pagati.
Caspita non riesco avere un mutuo di liquidità.Se voglio posso avere prestito al consumo primo tasso al 15% secondo non puoi scaricare gli interessi perche il prestito è personale ma si può andare avanti così.....

catino francesco 23.01.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Italiani Pecoroni 23.01.12 08:32| 
 |
Rispondi al commento

non capisco la tua ostinazione contro il finanziamento della BCE alle banche italiane. Ma, visto che questi fondi sempre soldi nostri sono (come dici tu) , ti avrebbe fatto più piacere se fossero andati ad altre banche straniere e, quindi senza nessuna possibilità di poterne usufruire, sempre soldi nostri sono.

Raffaele sampietro 22.01.12 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scatole vuote che comperano e vendono tra di loro i nostri soldi e sono le uniche a guadagnarci

alex 22.01.12 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Signor. Grillo,
Il Monte dei paschi e' in queste condizioni per responsabilita' ben precise dei politici di Siena, venga a sputtanare questi signori e diventera' il movimento piu' votato alle prossime elezioni !!! Puo' starne certo!!!

Favi di Montarrenti 22.01.12 19:02| 
 |
Rispondi al commento

No di certo che non sono contento.
Il problema è : cosa posso fare ?

Si accettano consigli.
Ciao
Elio
TV

aurelio cauz 22.01.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento

AI GUAI CAUSATI DAI CAPISCIONI-ANZI LADRI- DI STATO SI SOMMANO I GUAI CHE STANNO CAUSANDO I CERVELLONI DI TURNO. I CERVELLONI NON STANNO CERTO FACENDO L'INTERESSE DEL POPOLO,E' PIU' CHE CHIARO CHI,IN PRIMIS, VUOLE SALVARE MONTI.
LA CASALINGA DI VOGHERA, ANCHE SE A MALINCUORE, AVREBBE OBBLIGATO GLI ITALIANI A STRASFORMARE IN TITOLI DI STATO PARTE DEL LORO GRUZZOLO IN BANCA, 10% / 20% / 30% - QUELLO CHE SERVIVA- CEDIBILI IN PAGAMENTO.GLI INTERESSI SAREBBERO RIMASTI IN ITALIA, IL LAVORO NON NE AVREBBE RISENTITO, ANZI, POTENDO CEDERE I TITOLI SAREBBERO AUMENTATI GLI ACQUISTI! NEL CONTEMPO, LA CASALINGA DI VOGHERA, AVREBBE INASPRITO LA LOTTA ALL'EVASIONE, AL SURPLUS DI DIPENDENTI DI STATO, AGLI SPRECHI E FURTI DI STATO.
COSI' FACENDO PERO' NON SI SAREBBE RIDOTTO ALLA FAME IL POPOLO E,QUANTO SOPRA, E' SOLO UTOPIA!

berta millo Commentatore certificato 22.01.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Faccio presente che i soldi che stanno nelle banche quasi mai sono delle banche. Provengono dalle nostre tasche e rappresentano il frutto del nostro lavoro.
QUando un capitalista dice che ha costruito questo e quello dovrebbe aggiungere con i soldi di chi.
Quindi quasi nulla è veramente privato.

Giovanni G., Bologna Commentatore certificato 22.01.12 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Non sono affatto contenta.
Quando si deposita denaro in banca, quando si diventa clienti di una banca, si da il consenso alla banca di usare il proprio denaro in cambio di una percentuale di guadagno.
Dato questo concetto fondamentale, ogni cliente dovrebbe avere la possibilità di decidere e controllare l'operato della banca, altrimenti il denaro si mette da un'altra parte, si usa in altra maniera.
Il rapporto che si ha con la banca è ribaltato completamente, tutto tende a favore esclusivo della banca, mentre il cliente non ha nessuna voce in capitolo, anzi, si deve inchinare e dire grazie, quando tutto va bene!

maria c., perugia Commentatore certificato 22.01.12 15:21| 
 |
Rispondi al commento

La moneta euro? E' solo carta da culo in effetti.
Non è stato MAI fatto in Italia un controllo dei prezzi da quando l'euro entrò in circolazione e ne stiamo pagando ancora oggi le conseguenza. L'euro in Italia non vale un cazzo!

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Ultimo sondaggio politico, e' boom per movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimo-sondaggio-politico-e-boom-per.html

sondaggi politici , la novita e il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Tutti i nomi degli oltre 1000 iscritti alla loggia segreta P2
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

La statua piu bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 22.01.12 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Però ancora non capisco una cosa: perché i parlamentari si prodigano a copiare di qua e di là per tenere in piedi l'Italia bancaria, e quando tocca alle banche fanno un emerito c***o? In Germani hanno già nazionalizzato una banca che non riusciva a stare in piedi, idem in Islanda... e in Italia, paese di bananieri, perché non si può fare?
Proviamo a lanciare la nazionalizzazione della banche e vediamo quanta gente accetta. Se usano i soldi pubblici, è naturale che debbano essere nazionalizzate, altrimenti facciano da sole con i loro capitali. Chi ha detto loro di aprire una banca? Sono stati obbligati?
Vediamo per ogni cosa di girare la "frittata" dal lato giusto...
Quei soldi che la BCE ha dato alle banche sono per aiutare la gente, non per farsi belle! Allora li devono restituire subito dal momento che anche un solo cittadino non ha potuto fruirne.

3mendo 22.01.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè non si guarda in faccia il vero problema , che è quello del signoraggio bancario e della sovranità monetaria.
Per risolvere la crisi si potrebbe lasciar fallire le banche , e gli stati riprendersi la sovranità monetaria e ricominciare a stampare in proprio la propria moneta , senza chiederla in prestito ai banchieri.

alessandro m., roma Commentatore certificato 22.01.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi non finanziamo proprio un bel niente. La BCE stampa denaro e lo presta alle banche, che devono restituirglielo con un interesse dell'1%. A noi non costa nulla perchè non sono soldi presi dai contribuenti, ma denaro creato appositamente allo scopo(la banca centrale esiste apposta per fare questo). Però quando ci si ostina a parlare di cose di cui non si sa nulla, si finisce con il dire sciocchezze. Vero Beppe?

Luca R. 22.01.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vabbè continuino pure a fare i furbi, tanto qui la situazione esplode lo stesso. Quando si ferma tutta la baracca si fermano anche loro. Hai voglia a fare il parassita e a succhiare benzina con la macchina in corsa, quando la benzina finisce non succhiano più un cazzo.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 22.01.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

la solita casta
http://italy.indymedia.org/node/3636

batafor 22.01.12 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Le Banche stanno facendo girare le economie, portandole dove le persone costano meno e non hanno diritti ?
Noi fermiamo le Banche !
Noi piccoli risparmiatori siamo le colonne su cui poggiano le banche, allora perchè dobbiamo sopportare ancora il loro strapotere ? Perchè devono essere sempre al di sopra di tutte le leggi di tutti i Paesi ? Sono complici dei peggiori delitti perpetrati contro l'umanità ( vedi Cirio, Parmalat, Lehman Brothers. WorldCom e chissa' quanti altri)
I dirigenti di tutte le banche sono i manovratori occulti di politici, imprenditori, caste privilegiate, e.......dei nostri risparmi. Fermiamoli ; diamogli un segnale forte, facciamogli capire chi è il vero PROPRIETARIO di tutte le banche.
Riduciamo il potere delle banche togliendo parte dei nostri soldi; tutti in un sol giorno.
Facciamo una prima prova !!! E questo è solo l'inizio.
Bastano un milione di persone, sparse in tutto il mondo, per ridurre di un miliardo di euro la loro forza.
Proclamiamo la prima giornata mondiale del "Riprendiamo i nostri soldi".
Prenotiamo, a seconda delle nostre possibilita', una settimana o alcuni giorni prima, una cifra fino a mille euro o l'equivalente della nostra moneta locale, dal nostro conto corrente o libretto di risparmi bancario. Indicando la data di prelievo: primo giugno 2012. NON POTRANNO RIFIUTARSI. In quel giorno, noi stessi, un nostro delegato o rappresentante, preleviamo la somma fissata.
Ma perchè prelevare ? E che fare con questi soldi ? La risposta alla domanda è: per aumentare il nostro potere d'acquisto.
Una minore risorsa in mano alle Banche corrisponde ad un aumento del nostro potere contrattuale nei loro confronti.
Avere maggiori rendimenti su quanto versiamo e minori spese e interessi quando chiediamo un credito.
Dobbiamo essere tanti; allora potremo e riusciremo a far sentire la nostra forza.
Condividi su facebook, cerca riprendiamo i nostri soldi o scrivi una mail a: amxdvs@tin.it. o visita: www.worldbanklessday.altervista.org/index.html

antonio stella 22.01.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Ecco una bella domandina per il signor Monti.

Moreno Bettega, trento Commentatore certificato 22.01.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

e proprio intesasanpaolo ha comunicato ai correntisti che dal 1 marzo i tassi di interesse passivi saliranno di due punti. se questo non e' essere ladri!!! prendono i soldi al 1% e me lo prestano al 11% senza rischi perche' hanno in garanzia il capannone della ditta che vale 20 volte il fido. angelo

angelo mora 22.01.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Quindi la a.s.roma, la squadra fondata dal partito fascista nel 1927 per volontà di Mussolini ( da qulla mattanza si è salvata solo la s.s.Lazio che invece vogliono far passare per forza come fascista per colpa di qualche imbecille di destra che sta in curva... da http://it.wikipedia.org/wiki/Associazione_Sportiva_Roma ) è tenuta in vita da noi in quanto nelle mani dell'Unicredit.
Complimenti a tutti i cosiddetti "padani" che concorrono a questo atto eroico.

giampiero 22.01.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Istruzioni per come evitare che le banche continuino ad avere il controllo.
TENETE I SOLDI IN TASCA O SOTTO IL MATERASSO.
NON VERSATELI IN BANCA E RITIRATELI SUBITO QUANDO VE LI DEVONO.
FATEVI PAGARE SEMPRE IN CONTANTI.
Se facessimo tutti cosi le banche sparirebbero o perlomeno si ridurrebbe notevolmente il loro potere.

Jacopo T., Sorano Commentatore certificato 22.01.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento

....Ci credo che poi rinnovano il contratto collettivo dei bancari con aumenti medi di 170 euro!....

P.B. Genova 22.01.12 07:59| 
 |
Rispondi al commento

se lo stato avesse obbligato le banche a creare un fondo garanzia per chi non è + riuscito a pagare ( dopo 6 anni di rate gonfiate da quella merdea di Trichet amico dei banchieri )il mutuo della casa e vedersi in mezzo ad una strada forse avrebbe fatto qualcosa di buono una volta nella loro vita. Ma con con questa classe di merda di politici che adesso va in tv a dare medaglie ( vedi Schifio) erore della costa crociere non abbiamo speranza .. come dice Beppe alle prossime elezioni ( se le faranno ) s'inventano qualcosa per non avere un ricambio totale della dirigenza di questo paese.

Che ben venga un processo sommario tipo Norimberga ...

vaffanculo

giovanni 22.01.12 05:58| 
 |
Rispondi al commento

Grande!!! Appena la MIA banca apre vado a FARMI un prestito.
Mi sono sempre chiesto come può esserci una crisi se non c'è stata una carestia, guerra o alluvione. Chiaramente la crisi deve essere bancaria e cioè virtuale! Ma se è virtuale allora non esiste, se il debito è un algoritmo, una serie di numeri in una memoria elettronica, allora cosa aspettiamo per staccare la spina ? La qualità della nostra vita non può essere decisa da un programma informatico.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.12 05:36| 
 |
Rispondi al commento

Quindi sono proprietario di una banca?
Potendo giocare in borsa,comprerei sempre gli stessi titoli che comprano le bake e rivenderei proprio quando rivendono le banke, sono sicuro che così mi andrà sempre bene! CREDO!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 21.01.12 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Come no - Contentissimi!!
Non ho mai visto il Popolo Italiano in fase di Spolpamento come in questi giorni che stiamo vivendo.
per fare cosa???

in merito al "post"
IN PRATICA finanziamo adesso le banche, e a scadenza titoli gli dobbiamo pagare anche gli interessi: 7%-1%= 6% su 35 MLD che gli prestiamo se non erro alla fine magari AL MASSIMO di 12 anni dobbiamo la modica cifr di interessi pari a 25 MLD (MILIARDI)

CAZZO CHE AFFARE
PAGHIAMO
PAGHIAMO CHE E N'AFFARE

dOTT pROF sEN m. mONTI - UNA DOMAND: QUANDO è CHE AVREMO UN DEBITO PUBBLICO PARI A ZERO IN MODO DA STARE TRANQUILLI SENZA ANSIA - GRAZIE

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 21.01.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soldi della Bce sono degli Stati? Rendimenti del 7%? Senza rischi? Ma chi li scrive questi post?

Paolo Mangiola 21.01.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate io non me me intendo molto di economia. Ma la bce da chi li presta? Da banche extraeuropee? O li crea dal nulla? Perché altrimenti ogni stato potrebbe creati i soldi ed e' imposs. Dunque sto 500 miliardi da dove vengono?

Ponta preta 21.01.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

U. Marco Calì vuole comprare il Milan! La notizia è sul blog sapienza finanziaria

Caterina R. Commentatore certificato 21.01.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Il primo vero grande nemico dei Cittadini sono le Banche . Esse creano i nostri debiti e quello di tutti gli Stati ed in cambio si mangiano pezzi pubblici in ogni settore . Tutto questo viene definito : SIGNORAGGIO ! ! !

Alfredo Pierucci 21.01.12 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E'un sistema perfetto,noi(itaglioti) paghiamo il 7% alle banche sui titoli pubblici,loro si finanziano all'1% dalla BCE e poi noi paghiamo di nuovo dal 7% in su se chiediamo soldi alle banche.
Ma cosa credete,Draghi e Monti cosa ci stanno a fare??

flavio r. Commentatore certificato 21.01.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Infatti, Unicredit (faccia come il culo), sta facendosi pubblicità in TV e radio.
La pubblicità è l'anima dei meglio mortacci loro!

Guardia Rossa, Stalingrad Commentatore certificato 21.01.12 22:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori