Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Carnival Italia


carnival-italy.jpg

Costa Concordia è la metafora dell'Italia. Una balena arenata sugli scogli. Il capitano prima ha causato il problema, poi lo ha negato e poi è scappato. Come Piè Veloce Berlusconi. Il capitano pretendeva di dare istruzioni dalla spiaggia, con i piedi all'asciutto, mentre i suoi secondi erano rimasti a bordo (conversazione). Esattamente come i partiti con il governo Monti. La nave ha un nome italiano, ma il proprietario è americano... come il nostro Paese. Il padrone americano si chiama Carnival, come la gestione della nostra finanza pubblica. L'equipaggio era formato da extracomunitari sottopagati, belìn, proprio come quelli che lavorano in Italia. Il titolo di Carnival è sprofondato in Borsa, come i nostri titoli pubblici. Per salvare il salvabile il personale di bordo si è ammutinato mentre la nave si inclinava sul fianco. Ecco, questo non è ancora successo sulla terraferma. Sulla Concordia l'equipaggio ha potuto ribellarsi soltanto perché non era presente la forza pubblica a manganellare agli ordini del comandante, come in Val di Susa. Il nome Concordia si riferisce all'unità fra le nazioni europee. I suoi tredici ponti hanno infatti nomi di Stati europei, tra cui Grecia, Italia, Gran Bretagna, Portogallo, Francia, Germania, un viatico mentre l'euro sta deflagrando e i tedeschi si farebbero tagliare un braccio piuttosto che finanziare Italia e Grecia. L'allarme è stato dato in ritardo, a imbarcazione rovesciata. Uguale-uguale alla catastrofe economica italiana, a Tremorti e alla "crisi dietro alle nostre spalle". I soccorsi sono arrivati da imbarcazioni private. Le scialuppe erano insufficienti, i giubbotti di salvataggio erano contesi tra i passeggeri e i pontili in preda al caos. Sembra un'ordinaria giornata italiana. Il disastro non è avvenuto per cause naturali, ma per disattenzione. Una regola per l'Italia. La Concordia è affondata per essersi avvicinata all'isola per "fare un omaggio" con la sirena spiegata a amici e autorità del Giglio a loro insaputa. Come per Scajola e Malinconico!
All'inaugurazione la bottiglia di champagne lanciata contro la fiancata rimbalzò, il disastro è avvenuto di venerdì 13. Se fossimo superstiziosi ci daremmo alla fuga.

scarica-volantino-ingresso-politici.jpg  facebook-banner-vietato-ingresso.jpg

17 Gen 2012, 13:12 | Scrivi | Commenti (1049) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Fisico di Giubiasco ottiene il brevetto a Berna: ‘Sistema rivoluzionario per i mezzi di locomozione elettrici’ Mosse dall’aria che entra nel vano motore sei piccole eliche alimentano le batterie soste

Semplice come l’uovo di Colombo, scontato come l’acqua calda. Eppure finora nessuno – almeno in Svizzera – ci aveva pensato. O almeno, nessuno si era preso la briga di avviare l’iter per omologare e certificare un’idea che, se applicata su grande scala all’industria automobilistica, rischia di rivoluzionarla, in positivo, a tutto vantaggio dell’ambiente e delle tasche degli acquirenti e utilizzatori.

Riccardo Spedini di Giubiasco, dal 2011 fisico industriale in pensione, un passato professionale dapprima come capo collaudatore alla Fiat e in seguito nella realizzazione di AlpTransit in Svizzera, lo scorso 15 dicembre ha ottenuto dalla Confederazione il certificato di rilascio del brevetto d’invenzione CH 703’223 per un ‘Sistema di ricarica di accumulatori per automobili e mezzi in movimento a trazione elettrica’, per esempio moto, treni, barche, aerei.

Spiegato in parole semplici: l’aria che, a vettura in movimento, entra nel vano motore attraverso la mascherina frontale fa girare sei piccole eliche del diametro di 30 centimetri ciascuna; queste, insieme a un doppio pannello solare montato sul tetto e sfruttando anche l’energia prodotta dal veicolo in frenata, alimentano tramite corrente continua le batterie al litio che muovono il motore elettrico.

Così facendo – spiega Riccardo Spedini mostrandoci lo schema di un circuito elettrico da lui concepito – la vettura o qualsiasi altro mezzo meccanico in movimento si autoalimenta ricaricando le batterie fino all’85% della loro capacità massima: « Nel caso di automobili, stando ai calcoli da me effettuati, per il rimanente 15% sarebbero sufficienti venti minuti d’allacciamento alla rete elettrica di casa. Costo stimato, un franco e 15 centesimi ogni volta ». Un’inezia rispetto ai livelli attuali...

Aris Ghilardi 23.01.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La demenza umana non ha limiti, e questa volta mi riferisco ai dementi che si fanno le foto ricordo davanti al relitto, dimenticando che oltre ad essere una nave e' anche la tomba di persone vere!
Vorrei vederli a farsi le foto davanti alle carcasse di automobili dopo un incidente in autostrada con dei cadaveri ancora intrappolati dentro le lamiere! E questa volta il nano non c'entra, il berlusconismo non c'entra. E' la demenza innata di tante persone che non hanno un minimo di umanita', un minimo di intelligenza, un minimo di decenza, un minimo di rispetto per la morte altrui. Aprofittano della domenica per fare una gitarella macabra per poi sventolare il loro trofeo funebre il lunedi ad amici, parenti e colleghi di lavoro. Un episodio ancor peggiore si era verificato a Cagliari quando qualcuno stava per buttarsi dal Bastione di San Remy, mentre di sotto si erano fermati a curiosare famiglie con bambini mentre mangiavano il gelato, in attesa di vedere quando e come si fosse lanciato sull'asfalto davanti ai loro occhi. O l'episodio della donna che si suicido' nel bagno di un bar, che anziche' chiudere rimase aperto a servire caffe' e pasticini mentre i medici portavano via il cadavere....

Lo so che non siamo tutti cosi, che non si puo' dire che questa sia la natura Umana, ma c'e' ancora troppa gente che non usa il cervello come un Homo Sapiens del XXI sec. E questa gente ha anche diritto di voto. La fonte di tutti i mali, signori miei, e' l'ignoranza, o meglio la mancanza d'uso della materia grigia da parte di tante persone, che agiscono come fossero lobotomizzati e che trascinano pure noi cerebro-normodotati nella loro miserabile vita di merda, perche' quando questa gente va a votare non si sa a cosa pensi, perche' non pensa, e allora ci ritroviamo i leghisti, i berlusconiani ecc... al governo, in parlamento, nei comuni... e via dicendo!

Qualcuno con piu' voce di me si mobiliti, vada li con striscioni: "Nulla da vedere, tanto da piangere!" E li mandi via.

Bar abba 23.01.12 03:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per fortuna i giornalisti hanno un po' di pane per i loro lettori... altrimenti ci racconterebbero che i politici non possono ridursi lo stipendio.
I giorni passano ma, a Roma, i ladroni sono sempre al loro posto... anzi ora sono ospiti a cena dal prof.

Rudik G., Torino Commentatore certificato 22.01.12 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al 1°Ufficiale di Coperta
messaggio del 20/01/2012-17h:15m

Senza alcun intenzione di voler fare della polemica.
Le polemiche in questi casi sono fuori luogo.
Io non ho dubbio alcuno che se lei fosse stato al comando del Concordia avrebbe evitato di accostare e si sarebbe tenuto sulla rotta e ben discosto dalla costa.
Avrebbe sicuramente rinunciato ad una manovra probabilmente gradita alla Compagnia stessa e che forse rientrava negli intenti della medesima per scopi che sono stati ampiamente discussi.
Non metto in dubbio la sua buona fede. Intendo solo sottolineare la difficoltà di prendere una tale decisione; lo stesso Comandante del Titanic accettò di non ridurre la velocità e di non portarsi in acque più sicure. La pressione psicologica che è stata imposta al Com.te Schettino è stata comunque enorme; se non avesse eseguito l'accostata avrebbe dimostrato alla Compagnia di non essere in possesso delle doti e dell'abilità richieste. Avrebbe certamente salvato i passeggeri, l'equipaggio e la nave. Sarebbe forse stato sostituito ed un altro Comandante avrebbe continuato ad eseguire l'accostata.
I segnali, invece, valgono per tutte le unità, da un barchino ad una nave di grande tonnellaggio.
Esistono per garantire la sicurezza a tutti e sono disposti, a tal fine, in tutti i mari d'Italia e del mondo, soprattutto in prossimità di un porto.Qualsiasi manovra, anche la meno ortodossa,è sotto la responsabiltà del Comandante dell'unità e quella era una manovra a vista.Una semplice meda, un'asta con un "faro", disposta sullo scoglio che è in prossimità del porto (!), avrebbe garantito la sicurezza, non la legittimità della manovra, solo la sicurezza. Che non è cosa da poco. Chi non ha provveduto in tal senso ha la sua buona parte di responsabilità, nè più nè meno del Com.te Schettino.

Francesco C. Commentatore certificato 22.01.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento

===Se non ricordo male il Com.te del Titanic (pace alla sua anima) ebbe disposizioni dalla Compagnia di procedere comunque alla massima velocità.
Disposizioni che rispettò alla lettera.
E sempre se non ricordo male a bordo si era a conoscenza della possibilità di incrociare eventuali icebergs.
Francamente il comportamento del Com.te inglese Edward J.Smith, che era divenuto tale dopo solo sette anni durante i quali era stato Ufficiale Inferiore della Compagnia White Star, appare estremamente grave; in precedenza aveva provveduto ad incagliare il Republic al largo di Sandy Hook, New York, al quale saltarono le caldaie dopo cinque ore di immobilità con i passeggeri a bordo.
Successivamente fece incagliare il Coptic al largo di Rio de Janeiro nel dicembre 1890. Infine è da registrarsi un incendio scoppiato a bordo del Majestic, al suo comando.Alle 13h:42m del 14 aprile il Titanic registrò un telegramma proveniente dal Baltic che segnalava la presenza di enormi banchi di ghiaccio alla deriva;altri cinque avvertimenti arrivarono nel corso della stessa giornata. La velocità non fu ridotta.
Forse si dovrebbero evitare i commenti, le verità rischiano di apparire distorte agli occhi di chi non si trova a bordo al momento della collisione. Sicuramente nè il Com.te Smith nè il Com.te Schettino hanno desiderato l'incidente. Per quanto mi riguarda, nel caso del Concordia, sostengo che le probabilità di collisione - acclarato l'azzardo della manovra - si sarebbero drasticamente ridotte se sullo scoglio fosse stata presente una meda con segnale luminoso così come sono presenti in tante altre parti dei mari d'Italia

Francesco C. Commentatore certificato 22.01.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento

scrivo al Vostro blog per la prima volta. Lo faccio perchè ho la sensazione che qualcosa possa veramente cambiare. Tutti abbiamo un sogno: "veder sparire chi ci ha governato e ridotto in questa miseria". Ognuno di noi può rimboccarsi le maniche e lottare per uscirne fuori, ma nessuno di noi continuerà ad impegnare la propria vita per regalarla a questi cialtroni, ladri ed ipocriti.Ognuno di loro ha rubato e continua a farlo e vederlii sfilare in televisione come delle verginelle mi irretisce. Negli ultimi anni ho votato per Berlusconi, sono un imprenditore 40enne ed intravedevo in lui un barlume di logica e la speranza di poter cambiare almeno le regole di questo stato ingovernabile, ogni volta prima di andare a votare pensavo che sarebbe stata l'ultima volta, ma vedere la campagna politica dei vari Rutelli, Bersani, BINDI, D'alema, con le loro facce innocenti mi faceva ogni volta cambiare idea. Questa volta il mio voto sarà chiaro e spero di poter convincere molte persone a votare per Beppe Grillo, conosco decine di persone di destra e sinistra confuse e stufe e per questo sono convinto che entro un anno potreste salire almeno al 7 per cento.
Spero di poter scambiare più spesso opinioni ed aumentare le iniziative a favore delle tante persone che hanno un bisogno reale dello stato. Perchè non fare per esempio una causa per risarcimento danni alla fiat che ha chiesto per decenni il sostegno dello stato ed usufruito della cassa integrazione per poi scoprire che la famiglia Agnelli "esportava" denaro nero alle Cayman per non pagare le tasse? C'è una causa in corso per l'eredità, come mai la Guardia di Finanza non si fa un giro dalle parti di Torino e con i soldi della famiglia Agnelli ci evita almeno altre 10 manovre finanziarie da qui al 2014 per raggiungere il pareggio di bilancio che con 945 deputati(x esempio)non potremo mai raggiungere?? Crediamoci e mandiamoli in esilio. La libia si è liberata xchè aveva un solo dittatore noi ne abbiamo troppi ma dobbiamo farlo

fabio ridolfi 22.01.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

MENTRE TUTTI SI FANNO SEGHE MENTALI,SU COME E PERCHè SIA SUCCESSA LA TREGEDIA,OGGI LA NOTIZIA CHE LA SCATOLA NERA ERA FUORIUSO DA BEN 15GG.FATALITà...SECONDO ME L INCIDENTE ERA GIà DECISO DA TEMPO,A VOLTE LA REALTà SUPERA LA FANTASIA,QUI SIAMO DI FRONTE AD UN ALTRA USTICA DAI CONTORNI AGGHIACCIANTI,SIAMO NELLE MANI DI PAZZI SCATENATI...

albert einstein 22.01.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che i clienti della Costa Crociere quando pagano il biglietto sottoscrivono automaticamente un contratto in cui accettano che eventuali risarcimenti siano bassissimi, fino a 80000 euro in caso morte ? In una intervista a Radio24 della scorsa settimana sentivo dire questo, ma siccome ero in auto non sono sicuro al 100%. Chiedo se nel popolo dei grillini qualcuno può confermarmi che ho capito bene o no: infatti se fosse vero sarebbe da fare qualcosa per sensibilizzare l'opinione pubblica su questa ingiustizia.

Massimo Caselli 21.01.12 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Tragedia alla nave da crociera Concordia

La sciagura di dimensioni spaventose che è accaduta il 13/01/2012 nella nave da crociera Costa Concordia è simile a quella accaduta nel 1912. I superstiti raccontano infatti che sembrava di essere nel Titanic. Prevaleva la stessa confusione, il medesimo panico, proprio come nel Titanic, però il capitano della nave Titanic aveva dimostrato estremo coraggio; invece il comandante della nave Concordia è stato il primo che ha lasciato la nave abbandonando a se stessi i passeggeri.
Al momento molti di loro risultano dispersi e altri si sono gettati in mare e, a causa del freddo, sono affogati nelle tenebre della notte. Purtroppo le sciagure accadute in passato, a causa del mancato rispetto delle comuni norme di sicurezza, non sono servite a nulla. Molte persone a causa della superficialità di alcuni, (fortunatamente nella nave c’erano anche persone straordinarie che si sono prodigate in tutti i modi per aiutare i passeggeri) hanno causato la morte di una bambina, di giovani e anziani, uno dei quali sardo. Auspico che nuovi leggi sulla sicurezza in mare impediscano di commettere gli stessi errori.
Mi chiedo quando l’uomo smetterà di essere così superbo. Si dice che il capitano doveva dimostrare a un suo vecchio lupo di mare e suo maestro, ormai in pensione, che lo poteva superare in manovre azzardate e spericolate. E I PASSEGGERI?, Ha pensato solo per un momento ai bambini, e a tutte le persone che erano a bordo? Quante persone devono ancora morire in mare prima che siano applicate tutte le norme di sicurezza?

Patrizia Lilliu 21.01.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultimo sondaggio politico, e' boom per movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimo-sondaggio-politico-e-boom-per.html

sondaggi politici , la novità è il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Tutti i nomi degli oltre 1000 iscritti alla loggia segreta P2
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

La statua più bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 20.01.12 20:26| 
 |
Rispondi al commento

la moldava 25 enne si presume era l accompagnitrice del capitano
dove son finite le registrazioni della video sorveglianza distrubuita su tutta nave rimasta in memoria da cui si puo desumero dove si trovan i passegeri che mancano all appello
sulla nave ci potrebbro esse ancora passeggeri vivi bloccati nelle centinaia di camere stagne da cui è difficile uscire
forse é meglio se chiudono il buco sotto scavo anziche ancorar nave allo scoglio
queste navi son solo trappole di morte
il personale si è salvato perch durante l addestramento gli avevo detto qual era il punto da cui scapppar ein caso di aufragio

francesca maria viti Commentatore certificato 20.01.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco a capire come facciate tutti a dimenticare la storia: è da lì che si può capire qualcosa del nostro presente, così è nella società, così è nella vita di tutti i giorni (ricordate il detto: si impara dai propri errori?!)...e pensare che io ho solo 30 anni.
Va beh: ecco i cenni storici molto semplificati:
2 guerra mondiale: Germania cerca di imporre la propria egemonia espandendo il territorio in Europa e oltre, tramite la politica terroristica Nazista. L'Italia decide di affiancarsi, andando contro America e Inghilterra (le stesse che ci danno Virgin Radio e Sky...conoscete?). Dopo continui bombardamenti su di noi da (appunto) americani e inglesi, l'italia decide di lasciare i tedeschi e affiancarsi agli americani (divenuti poi i grandi liberatori dei campi di concentramento) e subire altri bombardamenti ora dai tedeschi. Oggi (sempre a grandi linee): la germania vuole rifare una potenza economica che contrasti l'egemonia americana e con gli anni si viene formando l'unione europea e successiva moneta unica (famoso euro) nel quale però l'inghilterra non entra (strano eh?!). L'america non accetta la nuova minaccia europea e crea una crisi (le banche ue fanno tutte capo alle borse americane), per buttare sicuramente a terra i paesi più deboli dell'ue sfaldandola (grecia, spagna, italia) rimangono da traino germania e francia (al momento). Ora facciamo qualche nome: berlusconi ha attuato una politica filo-americana, incentivando la crisi con la scusa di escort e bellavita(ricordatevi che però è solo una copertura per non dover dichiarare l'italia schierata da quella parte perchè è in ue). Monti, continua a far gravare la crisi sulle piccole imprese e cittadini (dedurrei che prosegue la politica berlusconiana) ai danni dell'unione europea. Quindi: il disastro Carnival ha un rilevante peso sul mercato economico italiano(a differenza di quello americano), porterà ad altra crisi sia del settore che sul paese. scelta di monti: il default. SVEGLIAAA

furieli 20.01.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

CI SIAMO FINALMENTE RIUSCITI SIAMO DIVENTATI LO ZIMBELLO DEL MONDO INTERO DIVENTANDO PERSINO UN CARTONE ANIMATO.
UN SENTITO GRAZIE DAL PIù PROFONDO DEL CUORE.

PINO TODARELLO

giuseppe totadello 20.01.12 13:36| 
 |
Rispondi al commento

COMPITI AFFIDATI ALLE CAPITANERIE DI PORTO

"Alla capitanerie è affidata la gestione amministrativa, la sicurezza della navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare ed in genere tutte le attività marittime connesse alla fruizione del mare nella più ampia accezione del termine.Ha funzioni di polizia giudiziaria, per le violazioni previste dal Codice della navigazione e delle altre leggi speciali (pesca, demanio marittimo, diporto nautico, ambiente etc.) ed attraverso l'articolazione operativa di Guardia costiera, dispiega la sua azione in mare, nei porti e sulle pertinenze marittime, principalmente per la salvaguardia della vita umana in mare."

Francesco C. Commentatore certificato 20.01.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

>>La manovra effettuata dal Concordia, non posso dire dal com.te Schettino perchè è stato assodato che non era in plancia al momento della collisione, non è vietata come tale in assenza di specifiche disposizioni - che non sono state emanate. Tant'è, può sembrare assurdo ma è così. Pensate che l'imboccatura del porto di Ischia è così stretta che le navi di linea l'attraversano a stento, pure potrebbe essere ritenuta una manovra rischiosa.

Francesco C. Commentatore certificato 20.01.12 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto che il Comandante si fosse allontanato dalla plancia di comando non deve far meraviglia.
E' suo diritto poter lasciare al 2° Ufficiale il comando dell'unità per recarsi a consumare un pasto veloce e ritornare a riprendere il comando: non parliamo di una unità che manovra in combattimento, parliamo di una nave da crociera in navigazione normale ed in assenza di eventi strordinari (fino alla collisione).
Noto anche che sul blog io, che sono l'ultima ruota del carro in fatto di mare, sono l'unico a discutere l'aspetto tecnico degli eventi e che "tutti gli altri", anche ufficiali in congedo delle varie specialità di Marina, si guardano bene dal farlo e dall'esporsi.
Taranto 11.12.1940 docet!

Francesco C. Commentatore certificato 20.01.12 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Un inchino che azzoppa, una bravata che sgomenta, un comandante che scappa, sembra che si stia parlando di un b-movie invece è realtà, il bello è che la bravata non è per nulla una novità. Si contano 53 passaggi così ravvicinati (con tanto di filmati su youtube). I comandanti precedenti incoscenti e fortunati, quello attuale un povero sfigato, ma è possibile che nessuno abbia mai detto nulla per fermare queste rotte così radenti chiamate "rotte turistiche (solo per questa esclamazione multerei subito Comandante e Società)? Lungi da me il voler difendere o salvare Schettino ma proprio non riesco a capire come mai da terra, dalle stazioni radar che controllano di traffico che verificano la correttezza della navigazione nessuno abbia mai sporto denuncia. Se corro su una zona ZTL in città mi multano senza fermarmi perchè ci sono le telecamere, se una nave di tali dimensioni passa a 150 metri dalla costa attraversando una zona interdetta al traffico marittimo (non sicura per una serie di ragioni) la applaudono poichè suona la sirena. Qualcosa non torna !!!

S. G. (sbisego), Venezia Commentatore certificato 20.01.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Teoricamente si possono disporre catene e/o palloni galleggianti.E' difficile stabilirlo in questa sede. I palloni galleggianti, collegati tra loro a due a due e disposti da dritta a sinistra ed in serie da prua verso poppa, vengono utilizzati per il recupero delle unità; non sono in grado, data la mia esperienza, di affermare che per una nave di tale dislocamento sia possibile effettuare tale operazione. Devo dire tuttavia che, con i palloni galleggianti, sono state recuperate unità di una certa importanza.

Francesco C. Commentatore certificato 20.01.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

C'è poi da chiedersi: il Comandante non è l'unico componente di rilievo di un equipaggio di cui è dotato una nave.
Sul ponte di comando, in assenza del Comandante, che può assentarsi per ragioni valide,deve essere comunque presente il "comandante in 2°": dov'era?
Esiste sempre un ufficiale di rotta: dov'era e come ha impostato la rotta e l'ha trasmessa al timoniere?
Gli ordini devono essere trasmessi "a catena" per priorità e gerarchia:dato per scontato che un primo ordine di effettuare un passaggio rasente l'isola del Giglio è stato emanato, quanti ufficiali e sottufficiali l'hanno rimandato al timoniere senza opporsi? Dico questo perchè il pilota automatico non è generalmente utilizzabile per tale tipo di manovra,in cui è prevista un'accostata,anche se si può agire direttamente sul pilota automatico per variare la rotta oltre che utilizzare il timone; qualcuno lo deve però fare: il Comandante si era allontanato dalla plancia, avrà sicuramente lasciato la responsabilità del comando della nave ad altro ufficiale presente in plancia di comando perchè il timoniere, da solo, non si azzarda neanche a pensare di effettuare una manovra del genere
senza autorizzazione diretta.
Resta il fatto che chi ha effettuato l'accostata, A VISTA, una manovra del genere si effettua a vista, ha impostato una nuova prua senza poter apprezzare lo scoglio affiorante che non disponeva di segnalazione luminosa; diversamente si sarebbe tenuto più a largo per evitarlo.

Francesco C. Commentatore certificato 20.01.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono un italiano residente all'estero (Brasile) dal 1998. Mi sono vergognato profondamente per quello che è accaduto al Giglio. Come è gia stato detto: è la metafora dell'Italia, una nave in mano a gente incompetente e che sta affondando sempre di più.
Il capitano Schettino è l'immagine perfetta del tipico raccomandato: incapace, spaccone, strafottente, opportunista e VIGLIACCO.
Questa società premia gli opportunisti. L'importante è "arrivare". Di meritocrazia non se ne parla più perche è consoderato un concetto "fascista". Oggi siamo politicamente corretti. La globalizzazione ci vuol far credere che siamo tutti uguali, mentre sappiamo benissimo che non lo siamo.
Sulla situazione economica poi non ho molto da dire, se non che alcuni mesi fa mi sbellicai dalle risate quando al G8 la presidente del Brasile propose un piano per aiutare a sanare il debito pubblico dell'Italia. Come direbbe Beppe: "Roba da pazzi!"
Comunque non è il caso di disperarsi: l'Italia ha ancora molte cose buone: FIUMICINO E MALPENSA, per esempio. Meglio fare come ho fatto io, prendere un aereo e andare a farsi una vita dove te la lasciano fare.

fabrizio vigni 20.01.12 03:14| 
 |
Rispondi al commento

2 ore per far passar che ?

Deve una risposta al mondo intero questo fenomeno bambato...

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 20.01.12 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento dei forconi sono i nostri ammutinati?

la polena, firenze Commentatore certificato 19.01.12 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Questo documentario l'ha mandato ieri sera la TV austriaca. Estremamente interessante. Fa passare la voglia di andare in crociera...

Ho visto che esiste anche una versione in italiano.

http://www.cameradistribuzioni.it/showobj1.asp?ID=12448

Credo che la TV italiana, che ormai non guardo più, non trasmetta cose del genere.

Toffoli Barbara 19.01.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo la nave e la possibilità che con l'arrivo del maltempo possa spostarsi mi domando: se le ancore della nave la tengono ferma in mare anche con la tempesta, perchè non gettare le ancore sulla terra ferma che è a pochi metri e/o almeno tentare di bloccarla?
Ho detto una cazz....?
Se si scusatemi.

Sandro Torri 19.01.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Nella valutazione sono stato in parte fregato dal fatto che la manovra di inversione non è stata compiuta dal comandante e che lo stesso stava in bella compagnia.
Fregato al 50% perchè torno a ripetere che, normalmente, i tratti di mare non navigabili per la presenza di relitti, per la posa di cavi sottomarini, perchè in quel momento operano unità speciali, per la presenza di secche o scogli affioranti - e badate che non lontano dal Concordia vi è il porticciolo del Giglio(!)- DEVONO ESSERE SEGNALATI. Le responsabilità devono affiorare tutte, non una sì ed una no. Chissà a quanti di voi sarà capitato di far prua per l'imboccatura di un porto, di sera, e cercare di avvistare affannosamente le luci rossa e verde, pianetto nautico alla mano, per capire se eravate pronti a schiantarvi contro uno dei moli o se stavate effettuando la rotta giusta per entrare nel porto;magari con poca visibilità e mare mosso. Le mede con segnale luminoso sono fondamentali, non c'è bisogno di essere un esperto per capirlo. Ricordo la quantità di aliscafi "inchinatisi" contro il gruppo di scogli affioranti detti "le Formiche" in prossimità del porto di Ponza...
Tutti incidenti che si potevano evitare...come questo. Ancora, non è detto, considerato il tipo di manovra, che il pilota automatico fosse già stato impostato: chi era al timone mentre il comandante era con la bionda? (in ogni caso, di norma, il comandante non fa il timoniere su una nave di quel genere).

Francesco C. Commentatore certificato 19.01.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

schettino gia sta a casa amici miei...questa è l italia ma che commentiamo a fare è solo fatica sprecata l'italia sta andando a rotoli, invece di punirli li premiano..staremo a vedere...

rosaria cavallaro (ipad2guida), san valentino Commentatore certificato 19.01.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

stavolta s'è inchinata troppo

fabrizio castellana Commentatore certificato 19.01.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Per chi ancora difende costa ed i suoi orchi....

Dal Corriere della Sera..
Il giallo della moldava in plancia|Foto
Lei in tv: Schettino ci ha salvato|Video

Oltre al cocainomane in plancia c'era anche la bagasciona per sollazzare gli ufficiali....

antonio p. Commentatore certificato 19.01.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento

SECONDO LA PRASSI ITALIANA: Schettino dovrebbe essere dimesso con 5 Milioni di euro di buonuscita, i passeggeri dovrebbero pagare la riparazione della nave, molti marinai dovrebbero essere cassaintegrati, e i prossimi profitti della nave, andare a una società privata, affiliata a qualche partito...

Alessandro Cipriano 19.01.12 11:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

D'accordo che de falco sia stato esemplare ma, finiti gli onori, ci chiederemo anche quali sono le responsabilità delle CAPITANERIE DI PORTO?
Fin'ora non ho sentito nessuno interrogarsi sulle responsabilità della capitaneria nel tollerare il passaggio di quelle navi...di certo non invisibili!
De falco sapeva? e chi altro era a conoscenza della prassi dell'inchino? Il sindaco? il vicesindaco? la guardia costiera? la finanza? e perchè hanno tollerato tutto ciò?
questo non ci è dato sapere...almeno finché schettino sarà difeso dall'avv. di fiducia dellla costa crociera.
ciao Beppe.

Valentina F., monte porzio catone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.01.12 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'unica arma e forse un deterrente per gli approfittatori e delinquenti è
quello di ribadire, che 'non dimenticheremo' ogni singolo personaggio che
ha avuto responsabilità in tutto questo nella politica e nella cattiva
amministrazione italiana, fino ad oggi.
RICORDARE
Dovremo ricordare i nomi e cognomi di ogniuno che ha sieduto in
amministrazioni pubbliche ed ha avuto responsabilità.
Dovremo rileggere se dimenticati gli atti parlamentari, coloro che li hanno
presentati proposti o osteggiati, firmati o non; nel bene e nel male, per
ricordare chi stava dove e con chi, e chi stava difendendo, se l'interesse
del popolo italiano o di qualcun altro. Se è vero che la giustizia ha un
lungo braccio, servirà del tempo forse, ma potrà far pagare i colpevoli e
riprendere il mal tolto con gli interessi rimettendolo a disposizione del
paese e dei suoi cittadini.

gianni mess 19.01.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento

hahahahahha mi sono alzato da poco,
oggi questo è il primo post che leggo
fantastico,hahha..hahah..è bello iniziare
la giornata con una risata a crepapelle
ha.haha..ha.ha.hahah..complimenti per il post..

yuva m., mantova Commentatore certificato 19.01.12 09:09| 
 |
Rispondi al commento

3
Una nave da crociera è un’oscena “movida” galleggiante,che,a differenza di quella che ha devastato città come Barcellona ed altre, coinvolge vecchi e bambini,donne incinte e suore, paraplegici e malati cronici,tutti ammucchiati nella spensieratezza e nello shopping,con cabine costruite per essere scomode in modo che i passeggeri vadano in giro a comperare.Gli introiti all’armatore provengono dallo shopping in egual misura che dalla tariffa di passaggio.E poi lo spirito della movida è quello che fa avvicinare questi mostri pericolosamente alle coste più belle,alle acque protette dei pochi e non presidiati parchi marini.Chi abita a Camogli e dintorni è ormai abituato a vedere le navi da crociera uscire dal porto di Genova e puntare diritte sul parco marino di Punta Chiappa, passandoci sfiorando le boe fatte per barche e motoscafi.Le sente lanciare l’urlo delle sirene e allora la gente del posto spiega: “I comandanti sono di Camogli ed è usanza che vengano a salutare le mogli e le mamme.Camogli viene da Ca’ delle mogli”.All’inizio ci cascavo anch’io e magari ripetevo questa sciocchezza a dei bagnanti inquieti per l’avvicinarsi del mostro,ma oggi so che non è così.Perché le grandi navi passano per il Canale della Giudecca?Per permettere ai passeggeri di scattare una foto di piazza San Marco dal bacino.E questa “esperienza” pare che valga l’intera crociera.Altrimenti perché i tour operator minaccerebbero di boicottare Venezia se le navi non passano più per il canale della Giudecca?
Era troppo tardi all’Isola del Giglio per scattare le foto.La movida si era trasferita ai tavoli delle mense.Ma la movida da sola non basta a spiegare le modalità dell’accaduto.Un fattore strutturale è il cosiddetto gigantismo navale. Perché si costruiscono navi da 100 mila t,in grado di portare anche 6.000 persone?Per risparmiare sui costi.Non è che la vacanza è più bella se a bordo si è in 6 mila invece di mille, anzi il servizio rischia di essere peggiore

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.01.12 08:51| 
 |
Rispondi al commento

De Falco Presidente del Consiglio!

Capo Eldero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.01.12 08:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Quest'inchino" al Giglio da parte della nave dedicata all'Europa proprio venerdi 13 mi sa tanto di rituale...

Tommaso A., Nogara - Verona Commentatore certificato 19.01.12 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Metafora perfetta!
Io però tenderei a non prendermela solamente con quel cretino vestito col costume di comandante, perchè in fondo quel bullo è il frutto di un albero marcio che il nanismo, in questi venti anni, ha volutamente coltivare con gli acidi.

Acidi composti da in-cultura, in-preparazione, in-coscienza civile. Acidi promossi e propagandati dai tantissimi servi del nano che per ottusità o interesse hanno contribuito a questo sfascio che oggi si chiama Italia e che l'immagine del Giglio rappresenta alla perfezione.

Io non so come, quando e se usciremo da questo merdaio. E poichè la storia ci insegna che questo popolo mediamente fascista, supertizioso (sedicente credente) e ottuso non impara mai, sono certo che l'unica maniera per farlo, almeno per chi ha interesse a farlo, è con le cattive.

PI.ERRE. 19.01.12 07:54| 
 |
Rispondi al commento

LA NAVE ITALIA STA AFFONDANDO: TROPPE TASSE AFFAMANO LA GENTE. GLI EVASORI GODONO DOPO AVER NANDATO I SOLDI AL SICURO IN SVIZZERA. LA PATRIMONIALE NON SI FA'. GLI UNICI A PAGARE SONO I LAVORATORI, I DISOCCUpATI E I PENSIONATI.
Il Sud comincia a ribellarsi: http://ilcorsivoquotidiano.net/2012/01/17/rivoluzione-sicilia-movimento-dei-forconi/

ALBERTO ZENNARO, Rovigo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.01.12 05:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo completamente d'accordo con l'articolo del Sig. Grillo.
L'ho letto solo ora e mi accorgo di aver scritto cose simili sul mio blog dedicato all'arte e sulla mala gestione della politica nei confronti della stessa.
Mi permetto di linkare il mio articolo di ieri.
grazie

http://fredcontini.blogspot.com/2012/01/costa-crociere-l-arte-di-andare-affondo.html

Federico ., Treviso Commentatore certificato 19.01.12 03:10| 
 |
Rispondi al commento

Chi ci ha rimesso la pelle non potrà dire la sua, chi si è salvato darà la propria versione secondo l'esperienza vissuta, ma quello che conta sarà l'attitudine, le parole pesate, centellinate da coloro che in un modo o in un altro hanno delle responsabilità, perchè questo dramma sia dimenticato al più presto, che le assicurazioni non paghino il dovuto e soprattutto che nessuno dal comandante in su o in giù scampi alla galera: come sempre succede nel bel paese ! Il paese è bello ! Ma è lo stato che fa schifo !

Marioli Bruno, AISEAU-PRESLES Commentatore certificato 19.01.12 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Il rispetto delle regole è sempre stato un problema tutto italiano. Il disastro della Costa Concordia è l'ennesimo esempio di una furbata contro certe regole del mare che è andata malissimo.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 19.01.12 00:55| 
 |
Rispondi al commento

comandante schettino spero che paghi per il male che ha fatto, anche se poveri creduloni la sostengono lei ha comunque dio da convincere e visto che conoscela verita le consiglio vivamente di vuotare il sacco e raccontara tutta la veritá!

rosaria cavallaro (ipad2guida), san valentino Commentatore certificato 18.01.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Se molti, in questi giorni, si chiedono come sia possibile che nel 2012, con sonar, ecoscandagli, cartografia gps etc. una nave possa urtare una secca ed affondare in un angolo di mare mappato centimetro per centimetro, Io mi stupisco piuttosto che fatti di questo tipo non avvengano molto più frequentemente; infatti “ho visto cose che voi umani”:
Ho visto traghetti doppiare promontori a distanza di poche decine di metri …
Ho visto uno yacht schiantato in pieno giorno e con mare calmo su scogli visibili da chilometri di distanza…
Ho visto barche a vela virare intorno alla mia boa segnala sub come fosse il limite di un campo gara…
Proprio quella boa che, nell’immaginario collettivo di legislatori e capitanerie di porto dovrebbe avvisare i naviganti della presenza di un sub garantendone la sicurezza!
Perciò spero mi perdonerete se approfitto del clamore di questa tragedia per segnalarne un’altra che passa invece totalmente inosservata: lo stillicidio di pescatori subacquei travolti ed uccisi da diportisti “distratti”, complici le assurde ordinanze balneari in vigore in quasi tutta Italia.
Infatti, a dispetto del fatto che un fucile subacqueo spari ad una distanza massima di 5 m e che in 50 anni di storia della pesca subacquea non sia mai accaduto che un bagnante fosse infilzato da un sub, quasi tutte le ordinanze delle autorità marittime d’Italia impongono ai pescatori subacquei una distanza minima dalla costa di 500 m!
Allora avrei una preghiera per il comandante De Falco che, giustamente, è diventato un eroe per aver strapazzato il capitano Schettino, e per tutti i colleghi suoi a capo delle varie capitanerie di porto: se nella stesura della prossima ordinanza balneare sentite il bisogno di imporre l’osservanza di distanze minime da riva, fatelo per le imbarcazioni in transito e non per i subacquei; o, per lo meno, che la distanza prevista per i secondi sia di molto inferiore a quella prevista per le prime e non viceversa come, purtroppo, accade ovunque oggi!

Plinio Chiesa 18.01.12 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piange il cuore assistere impotente ad un disastro annunciato molti anni fa. Fino al 1983, poco prima di Craxi, il rapporto Debito PIL non superava il 65 per cento, oggi siamo ad oltre il 110 per cento ed un PIL in caduta libera sempre più depresso da una pioggia di imposte e tasse mentre le grandi imprese espatriano. Ora Monti chiede al vaticano che preghino per noi addormentando gli animi incazzati. Non essednoci più reddito da tassare ora colpisono i risparmi già tassati e reinvestiti: bene ha fatto chi è andato fuori dall'italia a cercare fortuna forti delle proprie capacità non riconosciute in questo paese in mano alle promozioni politiche. Ora ci dicono che la BBB+ sarà ancora declassata. Diventeremo BB ma i nostri titoli non saranno invitanti come Brigit Bardot. Vogliono liberalizzare i trasporti ferroviari a vantaggio di montezemolo che non sarà vincolato ai contratti nazionali è non dovrà fare gare e spendere per tanti bei binari costruiti col denaro degli italiani. Non capisco cosa ci guadagneremo che non potesse guadagnare direttamente le FFSS. I politici devono andare il galera assieme ai banchieri ed ai grandi capitalisti. Noi siamo govranti dalle lobbies grazie ai politici corrotti.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.01.12 23:05| 
 |
Rispondi al commento

sono proprio contenta che il nostro Paese pigli schiaffi in faccia pubblici dagli USA e dall'Europa.
Sono terribilmente addolorata per questo disastro, sono senza parole per quanto accaduto.
Ma è è ora che l'Italia sia pubblicamente svergognata nel suo modo di affrontare faccende dannatamente serie come la sicurezza e l'incolumità delle persone.
E parlando in modo più ampio, è un Paese che ha quel che si merita, oggi, per le scelte politiche sbagliate e per la politica del "tarallucci e vino" del "ma siiii cosa stai a preoccuparti".


LA CONCORDIA DELLE DISCORDIE
io mi sto facendo persuaso che al momento dell'impatto schettino semplicemente non fosse sulla nave e l'errore di navigazione la fatto il suo sostituto.
per questo il suo sostituto ha lanciato l'allarme solo dopo un'ora, quando presumeva che schettino potesse tornare a bordo, ma qualcosa ancora non ha funzionato.
quando "l'integerrimo" comandante di capitaneria gli ha chiesto (fingendo di incazzarsi) di tornare a bordo per schettino era impossibile farlo: ormai erano tutti col culo scoperto.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 18.01.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento

sempre il solito giochetto del passaporto falso delle ditte permesso e incoraggiato dai nostri politicanti del cazzo.

anche la costa non si chiama costa perché in italia non si sa mai se il nome che una ditta porta è quello che realmente corrisponde alla realtà.

Il motivo?

inculare il popolo!

anche qui monti non interviene perché il suo scopo è far fallire l'italia mica salvarla.

merda politicogovernativa 18.01.12 21:16| 
 |
Rispondi al commento

e basta con tutta la colpa a Berlusconi si e' vero non ha saputo o potuto gestire la situazione ma non ha abbandonato la nave che legittimamente comandava (e vedendo cosa sta succedendo neanche tanto male)l'ammiraglio Napolitano l'ha sostituito (in collaborazione con l'ammiraglio tedesco Merkel) con un comandante senza brevetto (eletto da nessuno) mentre gli altri ufficiali( Bersani,Casini ecc..)hanno assecondato l'ammiraglio per PAURA di prendere il timone....(codardi nascosti dietroun ..."i mercati non consentono il voto") dato invece ad un comandante ottimo forse nella teoria ma che non sa nulla della pratica e mentri si da la caccia alla lattaia EVASORA che non fa lo scontrino nel milleproproghe si condonano i cartelli elettorali,niente taglio parlamentari e dimenticando ad esempio tutte le grandi multinazionali che fatturano e pagano le tasse nella loro sede all'estero mentre qui'rifatturano il giusto per finire in pareggio o passivo...... ma si sa la teoria questo non lo vede... pero' prevede di risolvere i problemi economici aumentando le tasse e con le privatizzazioni ovvero come regalare altri soldi a cooperative, lobby e banche che per i soliti noti hanno sempre credito pronto

grazia dominici 18.01.12 20:37| 
 |
Rispondi al commento

TACI! : Tze-Tze ha imposto il coprifuoco a tutti coloro che esprimono il proprio parere sulla tragedia del Concordia.

Francesco C. Commentatore certificato 18.01.12 20:31| 
 |
Rispondi al commento

bossi lotta contro maroni che sta rivendicando il diritto alla successione usurpato dal trota

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.01.12 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma se la nave ha fatto in tutto 53 passaggi (compreso il passaggio con naufragio) vicino all'isola perchè dobbiamo difenre de falco della capitaneria di porto che aveva il dovere di impedire anche un solo passaggio???

charles foster kane 18.01.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarei curiosa di sapere da quanti ufficiali e sottufficiali e' composto l'equipaggio della Costa Concordia, sembra un dato misterioso

Ariel M., Firenze Commentatore certificato 18.01.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

1
Casta Crociere
Ora diranno che noi italiani non riusciamo a diventare seri nemmeno nelle tragedie,anzi riusciamo subito a trasformarle in macabre farse Gli altri hanno il Titanic,noi la Concordia
L’italianissima “nave più grande del mondo” che, già per com’è posizionata,mezza sott’acqua e mezza sopra con uno squarcio nella chiglia,è la migliore icona del paese che siamo.Più che un naufragio,una parabola
Del capitano Schettino sappiamo tutto e forse anche troppo.Ma non era mica solo.Invece è come se lo fosse:se il comandante impazzisce,o si ubriaca,o picchia la testa,non c’è niente da fare.Nessun controllo,nessuna valvola di salvaguardia.Un uomo solo al comando,con potere di vita e di morte su tutti gli altri.E,se dà via di matto o semplicemente si fa gli affari suoi, peggio per noi.Vi ricorda qualcosa?Poi ci sono i passeggeri,che al “si salvi chi può” danno il meglio,ma anche il peggio.Uno,accecato dalla disperazione,strappa il salvagente al vicino e lo lascia affogare.Altri fanno a botte o calpestano la massa per arrivare prima alle scialuppe saltando la fila e,conquistato un posto sulla barchetta,scacciano i bambini o i vecchi o le donne o disabili perché “non c’è più posto”.Vi ricordano qualcuno?Il “particulare”,lo chiamava Guicciardini.Poi c’è Costa Crociere, he prima difende il comandante e poi lo scarica, dichiarandosi parte lesa perché ha fatto tutto da solo(ma proprio perché poteva fare tutto da solo Costa Crociere non è parte lesa).Vi ricorda qualcuno?
E siamo a Schettino,per gli amici “Top Gun”,che nelle interviste fa il ganassa con le battute sul Titanic.Se c’era bisogno di qualcuno che rinfocolasse i luoghi comuni sull’italiano in gita,eccolo pronto.Il tipico fesso che si crede furbo,ganzo,fico.Il bullo abbronzato coi ricci impomatati e i Ray-ban neri che conosce le regole e le rotte,ma è abituato ad aggirarle,a smussarle.C’è l’amico di un amico a riva da salutare a sirene spiegate?Che problema c’è,se po’ fa’

segue sotto

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bellissimo e molto appropriato questo post, ma io l' avrei intitolato: CARNIVAL - T_RR_NICA - ITALIA.

Dove, la soluzione per risolvere il rebus è: E ed O come lettere rispettivamente nella prima e seconda posizione!!

e mo'... quando ce vo...ce vo!!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 18.01.12 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la Capitaneria di Porto che ci sta a fare? Quei signori in divisa sui moli che fanno le multe ai ragazzini che pescano senza il tesserino obbligatorio ministeriale (!). Quella Capitaneria che mostra autorità telefonica priva di autorevolezza cazziando (giustamente...) dall'uffico di Livorno il pusillanime comandante che qualcuno avrà pur valutato "idoneo" ma... sulla base di che...? Quella Capitaneria che ben sapeva del regolare "inchino" che le navi fanno sistematicamente ben più vicino alla costa delle 4 miglia di legge, che ci stava a fare? Che il magistrato abbia disposto di non fare il gioco di sacrificare il codardo capro espiatorio mi sembra giusto. Ma la responsabilità maggiore è del sistema. Di quello stesso sistema cialtrone che ha responsabilità anche del continuo stillicidio di pedoni morti ammazzati sulle strisce pedonali non visibili perché non manutenute, e regolarmente disatteve non si fanno (quasi?) mai multe "educative" a chi non si ferma a lasciare la precedenza ai pedoni,. E' più facile tassare gli automobilisti in sosta con le multe che fare prevenzione seria, più faticosa, sgradevole. E' più facile, più gratificante non guastare la festa di un intero porto turistico che saluta la nave che saluta "spegnendo" le proprie luci e riaccendendole passando sotto costa! E' promozione turistica e diamine, con il businness non si scherza!|Con le vite umane sì che si può, anche quella dei camerieri filippini che costano meno assai dei marinai.
Uranio

uranio mazzanti, Tuscania Commentatore certificato 18.01.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei un'altra riflessione su cosa può succedere (è successo) quando ci si affida ad una sola persona (comandante o primo ministro che sia) e gli altri non possono esercitare un reale controllo sul suo operato. Prenderlo a calci dopo non è sufficiente a prevenire disgrazie. Prenderlo a calci prima o mentre sta sbagliando forse si.

Raffaele C., Roma Commentatore certificato 18.01.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dicono che l'Italia è troppo grande per fallire, ma anche il Concordia era troppo grande per affondare

Nicolass 18.01.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che paese che viviamo?
Una cipatano che abbandona la sua nave lasciando morire tante persone emettendo a rischio altre migliaia, CHE CODARDO!
Sei preso da un senso di malessere perchè ti senti che quel gesto l'infamia potrà ricadere su tutto la nazione.
Passa poco tempo e la rete diffonde la telefonata del comandante di Livorno che con il suo comportamento ti fa sentire orgoglioso di far parte di una comunità di persone responsabili.
Sei addolorato dall'incidente ma dentro ti senti un po più su di morale.
Ed ecco ad infangare di nuovo tutto arriva il provedimento del Gip
Mi chiedo: il Gip si rende conto di quanto ha fatto male al nostro paese, in particolar modo alle nuove generazioni?
Che insegnamento che messaggio hanno dato ai giovani.
Queste persona rappresenta bene i lo stato di salute del nostro paese, come i nostri politici che di morale di giustizia di senso dell'etica dell'appartanenza ad una comunità non gle ne FREGA NIENTE

alfonso della rocca 18.01.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento

I riferimenti dell'articolo alla politica italiana sono del tutto fuori luogo davanti a una tragedia così grande! Per di più i concetti sono i soliti espressi in ogni post. Onore al Capitano De Falco!

Stefano B. 18.01.12 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho fatto diverse crociere con Costa, io e mio marito siamo sempre stati benissimo. Purtroppo lo scellerato di turno esiste, qualcuno ricordi il volo air maroc (non sono sicura del nome della compagnia, era comunque di quelle parti) caduto qualche anno fa perchè il comandante litigava per un problema di ordine sentimentale.....! il vile di turno c'è sempre, l'importante è saperlo fermare in tempo! La mia domanda è:"perchè nessuno l'ha fermato?" un'altra cosa devo riconoscere, i ragazzi impiegati sono tutti stranieri, troppi stranieri che non capiscono niente o quasi,CIò NON VA BENE. Spero vivamente che qualcosa cambi e che non succeda più nulla del genere. Ringrazio DIO di aver sempre trovato gente competente nei miei viaggi..... un pensiero e una preghiera a tutti i morti che ci sono, nella speranza che il loro sacrificio non voluto salvi tanti altri dalle mani di gente come Schettino. Ci ha fatto fare un figura penosa davanti al mondo! NON SIAMO TUTTI COSI' PERFORTUNA! Cordoglio alle famiglie delle vittime.

elena viola 18.01.12 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Formigoni, i giusti sono sempre più vicino a te , in futuro avrai tempo per pregare all'animaccia tua.

cesare pavese 18.01.12 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Comunque, peggio del Comandante Straiker.....


http://www.youtube.com/watch?v=oOCRnn-lHAw&feature=related

harry haller Commentatore certificato 18.01.12 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Il processo lo farà chi di dovere
Però una cosa è indubitabile:
come fa gli inchini Schettino non li fa nessuno!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
“Faccia il lavoro per cui è pagato, cazzo!”, “Rispetti il suo ruolo, cazzo!”,”Lei è un Onorevole, se lo ricordi, cazzo!”.
Quel richiamo secco, forte, carico di dignità e di orgoglio che De Falco fa al comandante Schettino è liberatorio, è catartico. E’ l’urlo di rabbia che ci ribolle nelle vene ogni volta che vediamo uomini tradire se stessi e le loro responsabilità. Ma è anche l’urlo, il rimprovero, il richiamo severo, categorico, l’imperativo morale cui vorremmo che qualcuno ci richiamasse ogni volta che perdiamo noi stessi e non abbiamo più il coraggio né la forza di guardarci allo specchio. Ogni volta che stiamo su quella maledetta scialuppa invece di stare sulla nave. De Falco stava solo facendo il suo lavoro, a differenza di qualcun altro, ma inconsapevolmente ha lanciato il grido di battaglia che tutti aspettavamo da anni, finalmente, di sentire: “Torniamo a crederci, Italiani, cazzo!”.


viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Forconi siciliani: ultimo pezzo di italiche reali virtù.

Maurizio Longo 18.01.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Byoblu
Quello che forse non è stato compreso è che gli italiani non ce la fanno più.Abbiamo avuto 10,100,un milione di Schettino!Erano Schettino gli Scilipoti,i B che non andavano al funerale di un militare perché sfiniti dal Bunga Bunga,tutti i Cosentino che nonostante accuse gravi e circostanziate e certificate non si sono mai voluti dimettere.Erano Schettino i contorcimenti alla Ghedini sull’utilizzatore finale,i Di Girolamo tenuti per le palle dalla ‘ndrangheta, quelli che Mangano era un eroe,i Bossi che sbadigliavano alla Camera durante un discorso cruciale del premier,tutti i Trota e le Minetti, i tg dei minzolini che buttavano a mare le notizie,gli alti ufficiali della tv spazzatura, la P3,la P4,quelli che ridevano nella notte del terremoto,i Piscicelli che pagavano i soggiorni nei resort più esclusivi a Malinconico,i proprietari del Salaria Village che offrivano massaggi brasiliani a Bertolaso,le cricche,i primari del Santa Rita a Milano,gli Speciale che usavano gli aerei della Guardia di Finanza per farsi portare il pesce fresco,i Penati del sistema sommerso di Sesto che non si dimettono e vengono promossi commissari per indagare sull'inabissamento del San Raffaele,i Fini della casa di Montecarlo che promettono di dimettersi,i D'Alema degli attici in pieno centro di Roma a 100 mila lire al mese,i Mastella che usavano gli aerei di Stato per andare al gran premio di Monza e i Calderoli per affari di famiglia,i negozianti di Cortina che non ti fanno lo scontrino,i Saccà che dimenticano di comandare la tv pubblica e fanno l’inchino al capo del Governo,ma anche tutti quelli che saltano la fila,che ti dicono “100 con fattura, 80 senza”,e tutti quelli che rispondono “va bene 80”..
Ecco perché “Torni a bordo, cazzo!” è la frase che ha colpito l’immaginario pubblico.Avremmo voluto dire decine di volte“Si dimetta, cazzo!”, “Un po’ di contegno,presidente, cazzo!”,“Si vergogni,cazzo!”,“Dia le notizie così come sono, cazzo!”, “Faccia un regolare concorso, cazzo!”

segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Montiiii, anche tu hai mica sbagliato manovra?????!

new sandro c altrove Commentatore certificato 18.01.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Se non fosse una cosa terribilmente seria, sarebbe il copione da film comico: 11 morti e novanta milioni di Euro di danni perchè qualcuno voleva "salutare" i parenti da molto, troppo vicino....
(meno male che non pilotava un Boeing 747, sennò il volo radente sull'Isola del Giglio per salutare mammà, chissà quanto sarebbe costato.....)

harry haller Commentatore certificato 18.01.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pare che sia stata la nave stessa a fare quella manovra (l'accostamento), grazie al maggior
peso che si era creato in una sua parte.

Se la manovra è stata ordinata dal comandante, risulterà dalla scatola
nera, penso.

Perchè, parlando da non esperta e quindi non so se fosse fattibile, già che
c'era poteva far accostare un po' di più, e far si che quando la nave si è
coricata, si coricasse su quegli scogli che erano vicinissimi (secondo le
fotografie) consentendo a più ponti di quelli che lo sono stati
effettivamente di rimanere emersi e magari anche di ancorarla in modo che
non potesse muoversi.

Di questa vicenda si parlerà ancora per molto, molto tempo.
Con rimpallo di responsabilità :adesso ci si chiede perchè lo scoglio non
era segnalato, perchè la capitaneria di porto non ha dissuaso il comandante
dal fare una manovra azzardata; perchè al comando della nave c'era un
imbonitore piuttosto che "un lupo di mare" (lasciate perdere l'analogia a Berlusconi, che è stata fatta anche troppo); perchè
l'equipaggio era quello che era (perchè, gli ufficiali com'erano?).

Dovremo magari fare anche un raffronto, visto che si fa un paragone fra queste due tragedie, , sul comportamento tenuto nell'emergenza da
chi viaggiava sul Titanic e chi viaggiava sulla Concordia.

A parte qualche caso encomiabile, il motto è stato: ognuno per sè, alla faccia delle
regole marinare.

Probabilmente l'agonia del Titanic è stata molto romanzata, però certo non
si è visto sulla Concordia quello che pare sia avvenuto sul Titanic.

La concessione degli arresti domiciliari a questo comandante che
mentre la sua nave moriva è scivolato e PER CASO è finito in una scialuppa è la
ciliegina.

Giovane e prestante com'è, un po' di galera su di lui non avrebbe avuto lo
stesso effetto che può avere su altri più anziani e malandati.

Se c'era il pericolo di fuga al Giglio, come mai non c'è più al suo
paesino, dove a maggior ragione potrebbe esserci, visto che lì è ben
difeso?

Mgras 18.01.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Un altro Naufragio, in sordina.

Tutti romani, tutti abitanti nel quadrante est tra Centocelle e Tor Bella Monaca. Sono stati resi noti i nomi delle cinque vittime della tragedia avvenuta questa notte sul Raccordo. Eccoli nel dettaglio:
Mario Ferruzzi, di 22 anni
Mattia Campaniello, di 21 anni
Emilia Di Genova di 22 anni
Matteo Giovannetti di 23 anni
Arianna Gatti di 22 anni.

Sacrificati all'Industria dell'Auto, del Petrolio.
Un Titanic Quotidiano, altro che Cent'anni...

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il comandante schettino da parte mia puo marcire all inferno codardo fino alla fine...ma come si fa ad abbandonare 4000 persone al loro destino? poteva essere acclamato come un eroe e non come un vile codardo...che peccato schettino..una carriera buttata nel...sai dove!

rosaria cavallaro (ipad2guida), san valentino Commentatore certificato 18.01.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento

posso fare io il PM contro quel cagasotto di Schettino?


nuovo post! :)


DA ANSA
(ANSA) - ROMA, 18 GEN - ''Nessuno e' in grado oggi di stabilire quando finira' l'attuale crisi economico e finanziaria, poi diventata sempre di piu' crisi sociale. Ma ciascuno di noi ha il dovere di scegliere come chiudere il 'tempo delle poverta', interrogandosi seriamente su quale sia la ricchezza vera'': lo dice il premier Mario Monti, in un'intervista a Radio Vaticana e all'Osservatore Romano
ORA CHE NON SANNO PIU' COME CALMARE GLI ANIMI DI CHI SI E' VISTO DERUBARE DA POLITICI CORROTTI, BANCHE, GRANDI IMPRESE CORRUTTRICI, MAFIA, CAMORRA, NDRANGHETA ECC. ECC. SI CHIAMA IN GIOCO LA CHIESA A FARE DA OPPIACEA. SEMPRE LO STESSO GIOCO

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.01.12 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Per l'aspetto legato all'inquinamento:
Ci preoccupiamo del danno all'ambiente poichè pensiamo a tutto quel carburante che potrebbe fuoriscire tutto in una volta. Pensiamo però per un momento che qel carburante, normalmente viene rilasciato man mano che la nave procede nel suo viaggio e così per tutte le navi a motore in mare, quindi prima di preoccuparsi del danno inquinamento penserei a delle navi più piccole con motori ad energia alternativa, è proprio l'idea di una nave per vacanze così grande che inquina tanto che è sbagliata.

lanna a. Commentatore certificato 18.01.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MARI O...

La cronaca si rinnova con nuove pere televisive. Costruiranno trasmissioni basate su ipotesi fatte da esperti di mari per distrarci da Monti.

In ballo ci sono parecchie cose che riguardano il futuro dell'Italia e, come è noto, questo governo ha l'abitudine, complici le forze politiche, di andare avanti senza se e senza ma.

Una distrazione di massa è una cosa che, allo stato attuale, non ci possiamo permettere.

Puntare l'interesse sui protagonisti della vita politica è un dovere.

Forse una occhiata alle notizie estere non guasterebbe... oggi è mercoledì 18 Gennaio 2012 San Marino speriamo che non ci freghi il San Montano: Quaggiù nel Montana tra mandrie e cowboy, c'è sempre qualcuno di troppo tra noi…

MONTI.

By Gian Franco Dominijanni


Non ne posso più di questo processo mediatico.
Non ne posso più di questo creare mostri e eroi.
Non ne posso più di quelli che si schierano.
Soprattutto perché le domande da farsi sono molte e c'è chi è pagato per trovare riposte dovute a tutti noi soprattutto per la nostra sicurezza.

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 18.01.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Qui con un parlamento che vota a maggioranza assoluta che Ruby è la nipote di Mubarak
Con un (ex) ministro a cui pagano la casa a sua insaputa.
Ad un altro ex mistro invece a sua insaputa gli pagano l'hotel.
Con ministri (ex) tipo larussa o calderolo.....

E ci stupiamo se abbiamo un capitano che sembra un pagliaccio da circo????

Misteri italici!!


nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo capisce anche un Bambino che Schettino non puo' Parlare, pena la Ghirba.
Lo Capisce anche un Bambino che 4 Scimmie con $ LAmiere turerebbero la Falla.
Lo Capisce anche un Bambino che Quattro Troie dell'Olgettina, prosciugherebbero lo Scafo con 4 Pompe e la Nave si Drizzerebbe da Sola.
Lo capisce anche un Bambino che le Microcariche hanno Avuto conseguenze sulle Torsioni di Poppa e Prua.
Lo Capisce anche un Bambino che Voglion Demolire la Nave.
Lo Capisce anche un Bambino perchè oggi Brilleranno altre Microcariche.
Lo capisce anche un Bambino che neppur gli Zulu' costruiscono la Casa a partir dal Tetto.

Forse 4 Bimbi e 4 Secchielli di Sabbia Attorno, riuscirebbero ad Asciugar la Pozza dove si trova la Nave.
Costa: quando il Richiamo è della Mamma...
Da Costa, a Costa.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

" ... Molto meno dell'aggressivo Com.te della Capitaneria del Giglio che non ha provveduto a far regolarmente disporre sullo scoglio affiorante una meda con segnale luminoso. Ad oggi lo scoglio non segnalato costituisce ancora pericolo per la navigazione. "


Secondo queste parole, ceh sembrano uscite dalla bocca di un minorato, dovremmo piazzare delle degnalazioni per ogni masso (non affiorante, badate bene) a 200 m dalla costa, per prevenire che dei TRANSATLANTICI li colpiscano.

Non e' LUI che doveva mettere la segnalazione, sei TU che non ti devi avvicinare COGLIONE !!!!

MA IO DICO: CON CHE SFINTERE RAGIONATE ???

A CHE COSA SONO SERVITI 5000 ANNI DI STORIA SE VENITE FUORI CON DEI RAGIONAMENTI DEL GENERE ????



Fabrizio bannato (sempre el picafior) Commentatore certificato 18.01.12 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--------
Allo stesso modo di con cui presti fiducia ad un Com.te di Capitaneria solo perchè è capace di urlare al cellulare: IL COMANDO ADESSO LO PRENDO IO ma non provvede a disporre una meda con segnale luminoso su uno scoglio affiorante e che, come tale ha costituito pericolo per la navigazione non solo per la Concordia ma per tutte le navi o altre imbarcazioni che hanno solcato quelle acque.
Immagina: navigazione con brutto tempo e blackout dei principali strumenti di navigazione. Aggiungi scarroccio e vento forte che, su una nave che ha le parte emersa, bordo libero, così importante ha un effetto rilevante. Sei costretto alla navigazione a vista: se cazzo non ce l'hai segnalato con meda, lo scoglio - e per giunta sei di notte - mi dici come fai? Se la nave si fosse trovata su batimetriche più importanti, con uno squarcio di quelle dimensioni, sarebbe colata a picco in breve tempo. L'averla riportata su bassi fondali subito è stato fondamentale al fine di poter completare le operazioni di evacuazione. Il P.M. dovrebbe informarsi in merito.

Francesco C. Commentatore certificato 18.01.12 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avete letto il perchè della tragedia dela costa concordia?

sembra che il cagasotto si sia avvicinato alla costa per permettere ad un membro dell'equipaggio di fare "ciao ciao" ai parenti con la manina.


>>Allo stesso modo di con cui presti fiducia ad un Com.te di Capitaneria solo perchè è capace di urlare al cellulare: IL COMANDO ADESSO LO PRENDO IO ma non provvede a disporre una meda con segnale luminoso su uno scoglio affiorante e che, come tale ha costituito pericolo per la navigazione non solo per la Concordia ma per tutte le navi o altre imbarcazioni che hanno solcato quelle acque.
Immagina: navigazione con brutto tempo e blackout dei principali strumenti di navigazione. Aggiungi scarroccio e vento forte che, su una nave che ha le parte emersa, bordo libero, così importante ha un effetto rilevante. Sei costretto alla navigazione a vista: se cazzo non ce l'hai segnalato con meda, lo scoglio - e per giunta sei di notte - mi dici come fai? Se la nave si fosse trovata su batimetriche più importanti, con uno squarcio di quelle dimensioni, sarebbe colata a picco in breve tempo. L'averla riportata su bassi fondali subito è stato fondamentale al fine di poter completare le operazioni di evacuazione. Il P.M. dovrebbe informarsi in merito.

Francesco C. Commentatore certificato 18.01.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Io non voglio difendere nè accusare nessuno, vorrei però fare notare a tutti i lettori del blog e dei quotidiani in genere il modo in cui nascono crescono e muoiono le reazioni a notizie eclatanti come quelle della nave Concordia...

di fronte a fatti di fronte ai quali ci sentiamo tutti sconfitti, inermi, o impotenti è importantissimo trovare IL COLPEVOLE, il rappresentante del male, il responsabile, colui che non ha fatto il proprio dovere... il Cristo il Che Guevara, il Malcom x il Lennon, l'Hitler, lo Stalin, l'uomo insomma che traghetta le nostre coscienze di inermi cittadini da allevamento fuori dall'evento nefasto... e allora tutti contro Hitler, Mao, Al Qaeda, Saddam, Schettino...

perchè non è be-e-e-ello ciò che hanno fatto...

non contestando comunque le responsabilità individuali onestamente attribuibili ai vari soggetti, invito però tutti i miei colleghi umani vertebrati a proseguire il loro ragionamento,

La storia attribuisce le responsabilità, non i notiziari... Saddam e le sue inesistenti armi di distruzione di massa per le quali si intraprese una guerra sono secondo voi i veri colpevoli delle vittime di quel conflitto?

Era Gheddafi il vero colpevole del fatto che
le armate di mezza europa erano al largo delle coste della Libia per difendere il popolo cannoneggiato? Se si, chi è colpevole dei 3000!! morti in Sud Sudan? E dov'erano le armate per difendere la gente uccisa nel gennaio 2012 in Jonglei?
Schettino sarà anche un codardo, ma le procedure di sicurezza dovrebbero essere valide e funzionare indipendentemente da chi le coordina... o no?

non bisogna combattere Schettino ma la mentalità che tutto è permesso sino a quando non succede qualche fattaccio, allora è caccia al colpevole.

In una vicenda che ci sconfigge tutti, come le guerre, i terremoti, ustica, la crisi, etc. etc interrogatevi su chi sono i portatori di interessi rispetto a quella vicenda, non solo sui colpevoli additati...

Siate consci, gente, siate consci....

Orazio Sottile

Orazio Sottile 18.01.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

povero cagasotto, fuori di testa, ricorda i nazisti e fascisti che gettavano la divisa per confondersi tra la folla


ma cacchio come fa uno a dire''' sono caduto su una scialuppa????''
=
ma cacchio come cavolo fa uno a dire'' non ti do' lo stipendio x che' tu non sei mai stato qui a lavorare '' ??????
=
prendiamo in mano il battipanni!!!!!cacchio!!!!

cristiana c., como Commentatore certificato 18.01.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'hanno visto, ci sono testimoni oculari

Alex Scantalmassi 18.01.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento

il cagasotto mentre la nave affondava girava per negozi in cerca di abiti nuovi

Alex Scantalmassi 18.01.12 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Non sappiamo se la Lega farà la secessione dall'Italia
ma qualcuno ha già iniziato una secessione dalla Lega

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La metafora della nave che affonda è talmente forte che la usa persino la Francia per indicare se stessa e mette Sarcozy al posto del comandante

http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTVdR_Y4j0-MqVS1aPjzW_eURyag83TbcH1VyaEQDH-o5THwchE

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 13:30| 
 |
Rispondi al commento

===== ULTIM'ORA =====

Le ultime risultanze dell'inchiesta in corso hanno permesso di appurare che il Comandante della Concordia non ha alcuna responsabilità nell'accaduto: egli ha seguito tutte le procedure e la rotta correttamente.
La collisione è avvenuta per colpa del Paese che andava alla deriva...

Ennio R., Roma Commentatore certificato 18.01.12 13:30| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sentite, io non so cosa stesse combinando quello stronzo prima che la nave andasse a sbattere contro quello scoglio, ma ieri sera ha sentito al telegiornale che oggi o domani al gentil capitano gli avrebbero fatto gli esami tossicologici....perdonate l'ignoranza, ma la domanda mi sorge spontanea: e prima che cazzarola hanno fatto? Lo hanno guardato negli occhi per vedere se aveva le pupille dilatate? Sono passati 5 giorni, possibile che nel sangue sia ancora presente qualche residuo di stupefacente o altro? Non è una battuta, non lo so proprio, non sono tanti 5 giorni?

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 18.01.12 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono arrivati a 600.000 Euri!
La somma che la bocconi ha accumulato negli anni non pagando l'ICI!

Anche ai tempi di Monti "presidente"!

E' un luogo di culto, Monti?

αn₮ony c, ★ (αn₮ony c, ★) Commentatore certificato 18.01.12 13:26| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

sarà bene tenere sotto i riflettori la vicenda di Schettino, il cagasotto della costa crocere, e aspettare la giusta sentenza di condanna.

Alex Scantalmassi 18.01.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si può prestar fede a uno che, richiesto se aveva abbandonato la nave risponde: "No, però sono 'caduto' in una scialuppa"?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come andrà a finire?
schettino si salverà perchè la compagnia era a conoscenza
della consuatudine dell'inchino quindi tacitamente era
autorizzato a fare quella manovra.
non esiste una normativa che regola il passaggio sottocosta
di questo tipo di navi.
l'assicurazione dopo una battaglia processuale pagherà il
dovuto anche perchè chi si assicurerà ad una compagnia che
non paga in caso di incidenti?
daranno la colpa a qualche quasto dei sistemi di sicurezza
e tutti vissero felici e contenti a parte i morti quelli
verranno classificati come danni collaterali.
infine ne costruiranno una più bella e sicura di questa senza contare i turisti curiosi che invaderanno l'isola per
vedere e fotofilmare il luogo del disastro.
cinico? no semplicemente realista.

roverso introverso 18.01.12 13:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non voglio difendere il Com.te Schettino a tutti i costi.E' tuttavia da sottolineare che, dopo l'impatto, il Com.te Schettino ha brillantemente compiuto un'inversione di rotta al fine di riportare la nave su fondali bassi e metterla in sicurezza; in questo ha dimostrato lucidità di comando.Molto meno dell'aggressivo Com.te della Capitaneria del Giglio che non ha provveduto a far regolarmente disporre sullo scoglio affiorante una meda con segnale luminoso. Ad oggi lo scoglio non segnalato costituisce ancora pericolo per la navigazione.

Francesco C. Commentatore certificato 18.01.12 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si allargano le crepe nella Lega: Tosi si presenta con una lista propria, accanto la Lega ma non nella Lega. Maroni è fortemente tentato a separarsi. Domenica a Milano andranno alla conta?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei puntare l'attenzione anche sulle responsabilita della della capitaneria di porto, poiche' non si sarebbe accorta che la nave era fuori dalla rotta prestabilita e di conseguenza non sia intervenuta in tempo utile per scongiurare l'immane tragedia, considerato che uscire dalla rotta ufficiale pare fosse prassi comune per questa nave in prossimita' dell'isola del Giglio. Mi chiedo percio' quale sia oggi il grado di sicurezza delle nostre coste nonostante le autorita' competenti siano dotate di strumentazione altamente tecnologica in grado di evitare tali incredibili accadimenti.

salvo f., floridia Commentatore certificato 18.01.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Schetino ce l'ha proprio la faccia da italiano. E' quello che "coordina" mentre se ne sta seduto a casa e gli altri lavorano (o muoiono affogati, o di precarieta', non importa).

E' quello che "sono sereno", come dice l'italiano quando gli danno 6 anni di carcere.

E' quello che "ho fatto quello che gli altri non hanno il coraggio di fare, ma solo di dire". Riocorda le bestilaita' di uno stronzo che stava al governo.

Per questo fra poco, quando gli italiani avranno dimenticato i morti, questo schettino diventera' un eroe.

Si', un eroe. Sentirete oscenita' del genere, "e' stato una vittima dei poteri forti". "Tutti avremmo fatto cosi', diciamocelo". "Ha pagato per tutti". "Era spaventato, chessara' mai".

Questo e' un popolo senza speranza.

el picafior

Fabrizio bannato (sempre el picafior) Commentatore certificato 18.01.12 13:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

in questo baccano sai chi ci vedo???
per es. quei bravi imprenditori che non pagano lo stipendio ai propri dipendenti, riducendoli al lastrico, caxxx, o quei dipendenti fannulloni che x molto tempo, se non anni, dormono sul posto di lavoro fregandosene di tutto e di tutti, caxxx......
ma alla fin fine la ruota gira, gira x tutti, e poi vediamo come si puo' stare in certe posizioni sperando sempre nella buona sorte.....

cristiana c., como Commentatore certificato 18.01.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari amici del blog, ieri sera a metà Ballarò,ho spento la tv e sono rimasto a riflettere su frasi di Beppe ascolte in rete e i soliti commenti dei presenzialisti politici e giornalai in tv. Molti dicono di un paese paralizzato, ma almeno lo fosse! continuiamo a perdere colpi vuol dire che il paese è ancora dinamico, chiaramente siamo nelle mani di quelle persone che i problemi li hanno creati e adesso ci spiegano come si risolvono (frase di Beppe), solo che la mia sensazione è che continuano a darci informazioni capendo loro stessi che non credono in ciò che dicono. Io a questo punto non riesco a capire più niente, chi urla, chi esterna, chi straparla, se qualcuno Beppe compreso sa dare una misura a questa situazione, mi aiuti, vorrei comprendere se esiste il tempo e la possibilità di fare qualcosa, oppure tanto vale tirare i remi in barca.
Un saluto a tutti.

Mario F., Torino Commentatore certificato 18.01.12 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SOPA e RIPA
Tutta la rete libera protesta

E qui cosa si fa?

se lo sciopero non avrà esito il prossimo passo sarà il blackout

Siamo in guerra
Ma i guerrieri sono ignorati dai troppi generali :(

Magestic III Commentatore certificato 18.01.12 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, vado al lavoro a curare i vecchietti, anche se ormai sono quasi vecchia e conciata come loro...ma, non è un lavoro usurante per i Gran Lavoratori che comandano!!! prrrrrperloro...


per noi :

www.youtube.com/watch?v=Plj2BFd_Wr4

anib roma Commentatore certificato 18.01.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PIU GRANDE PALLA DI SCHETTINO
Il comandante Schettino é stato chiamato al "cellulare" dal comandante De Falco, e alla domanda se avesse abbandonato la nave Schettino risponde che no...la nave si é inclinata e siamo caduti in mare ... adesso la domanda nasce spontanea ....come e che il cellulare personale del comandante funzionava ancora dopo il bagno a mare...?????? Meditate gente MEDITATE

umberto 18.01.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ci sono taxi a roma è bè?

vorrei che mi spiegheno perche a lisbona per 20 minuti di corsa dal aeroporto fino al centro pago SEI EURO!

a barcellona paghi una DECINA


a milano 60! sempre per 20 minuti

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ipotesi bancarotta non è più un tabù

Dopo tanti mesi di Italia, l'attenzione dei mercati finanziari è tornata sulla Grecia. Il 20 marzo scadranno 14,4 miliardi di titoli greci senza copertura o possibilità di rinnovo. Per evitare il default Atene ha bisogno dei circa 130 miliardi del secondo piano di sostegno europeo. Forse sarà concesso. Forse no.

Il problema è che potrebbe non fare differenza. Nessuno lo dice pubblicamente, ma a Il Sole 24 Ore risulta che tra i negoziatori europei non c'è affatto la certezza che un nuovo pacchetto di aiuti possa bastare. «Il default della Grecia non è più un tabù», ci dice uno dei protagonisti del negoziato. Che nel linguaggio felpato di quel mondo è come dire che occorre prepararcisi. Anche perché i partner europei sembrano aver esaurito la pazienza: «I greci hanno continuato a trovare sempre nuovi buchi. Non c'era mai contezza delle dimensioni del problema. Il che ha reso tutti furibondi»......

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-01-17/lipotesi-bancarotta-tabu-222846.shtml

Alex Scantalmassi 18.01.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

C'é un non so che di esoterico-massonico-ermetico in tutto ciò. E' come se qualcuno o qualcosa dall'alto ci stesse avvisando con questo triste evento e ci stesse mostrando la metafora in piccolo di ciò che succederà all'europa se tutti noi cittadini non ci incazziamo realmente e sul serio anziché rimanere a casuccia nostra nell'apatia da rincoglionimento mediatico in cui ci hanno chiaramente piazzato! (I massoni deviati che stanno al potere ultra-statale). Tutti in strada a spaccare il culo ai passeri cazzooo!!

Alessandro Chieregatti 18.01.12 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Gli avvoltoi della finanza e la carneficina greca.

...Ed è la stessa strategia che adesso Richards sta applicando alla Grecia. Marathon è infatti uno degli speculatori che negli ultimi mesi si sono gettati sui titoli di Stato greci. Assieme ad altri fondi speculativi come York Capital Management Lp, passato alla storia per le fortune fatte comprando bond di società fallite, dalla Enron alla Adelphia Communications, da Tyco International a World Comm."

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-01-17/avvoltoi-finanza-carneficina-greca-215453.shtml?uuid=AaB0XLfE

Alex Scantalmassi 18.01.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho Invitato un Ricco a Cena
perchè mi faceva Pena.
Tu Cucina,io faccio Spesa:
non mi pareva una Pretesa.

Ritorno: lui a letto,
Moglie,Figlie, a Scendiletto.
Entro il Pentolone,
un suo .erdone.

Dite Verdone? Illusi.
La porta Richiusi.
Perch'è l'hai Fatto?
Rispose: "lo sai, son Gatto".

Io non son Volpe
non so dare Colpe,
"dimmi, dove ho Mancato,
cosa ancor non t'ho Dato?"

"Un po' di Calore:
fammi un Favore,
rispose freddino,
Accendi un Fuochino".

Chi la fe' Nonna,
chi invece Lupo,
sotto la Gonna,
Mostrava un ...Buco.

Venne la Scimmia e tutti la videro mostrare il Cubo nell'arrampicar sul Muro...

Ciao, vado a Consumar il Frugale Desco.
Desco, non Disco.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 12:49| 
 |
Rispondi al commento


CREPI MONTI...

lA GRECIA FALLISCE A MARZO

NOI FALLIREMO A TEMPO ...UNA VOLTA CHE SONO IN SICUREZZA O MEZZA SICUREZZA LE BANCHE.

Monti il becchino di una nazione in liquidazione
puo' andarsene.

Mia nonna riusciva a levare pensioni , aumentare
la benzina , le tasse , ad aumentare l'Iva , a
ridurre le SPESE SOCIALI .....e i pagamenti
cash.

IL BUFFONE ....BOCCONIANO....stampella di una classe politica e di banchieri LADRI.....PUO' ANDARE A FAN CULO FRA LE PERNACCHIE DELLA GERMANIA E LA FRANCIA.

NO MONTI ?

NO PARTY

MEGLIO FALLIRE SUBITO ....CHE MORIRE LENTAMENTE INSIEME ALL'EURO

BANCHE , PARTITI , MONTI , UE , BCE !

ANDATE FDUORI BORDO ! CAZZO !

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, non c'era bisogno di ancorare la nave allo scoglio.
Ma di ancorare una meda con segnale luminoso allo scoglio ritengo proprio di si.
E qui la responsabilità ricade sul Comandante della Capitaneria del Giglio.
Perchè uno scoglio affiorante non era regolarmente segnalato da una meda luminosa?

Francesco C. Commentatore certificato 18.01.12 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma è sicuro che discendono dai Celti?
Perché io non ricordavo che i Celti fossero un popolo così stronzo.

Deomede F., Ferrara Commentatore certificato 18.01.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe non mi dire che anche tu pubblicando queste notizie che al cospetto della rivolta in atto in Sicilia sono pagliacciate, ti stati allineando al sistema corrotto che tace i fatti per non dar corso all'effetto emulazione....QUA E' TUTTO BLOCCATO NON ENTRA UNA FOGLIA, LA GENTE E' PER STRADA E CHIEDE LIBERTA' PER LA SICILIA ED EQUITA'....CI STAI IGNORANDO COME FA UN TG MEDIASET QUALUNQUE....MADDAIIIIIIII !!!

marco tringali 18.01.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che bastava ancorare la nave alla terra ferma!
Ma chissà forse se il danno è maggiore maggiore è il guadagno di chi ci "inzupperà il pane"(capitalisti con le pezze al culo che speculano sulle disgrazie)
Ricordate il terremoto dell'aquila?

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 18.01.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

vorrei spezzare una lancia per il comandante schettino...quella su cui era salito :)

il motozappa 18.01.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

http://www.controappuntoblog.org/2012/01/18/sicilia-dietro-i-forconi-ce-forza-nuova/

ippolita ., genova Commentatore certificato 18.01.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma perche' non chiamano bertolaso per dirigere il recupero della nave naufragata ?

bertolaso con il trota .

Il trota :

il figlio che nessun padre vorrebbe e che se capita dovrebbe valere la legge del 14 luglio 1933 in Germania:
la legge per la prevenzione di nuove generazioni affette da malattie ereditarie che divenne la base dottrinale e normativa per indirizzare la legislazione razziale ed eugenetica del regime.

Fino alla quinta generazione.

Hanck

Dirty Old Man, piovene rocchette Commentatore certificato 18.01.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiano, Popolo Crocefisso.
PerDona, se vuoi essere PerDonato.
Estingui il Debito.
Dagli gli Ultimi Quattro Denari.

L'Albero, sapra' Sceglierselo da Solo...
L'Innominabile.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 12:14| 
 |
Rispondi al commento

povero capo comico questo commandante

un comico che non fa ridere a nessuno

"si è trovato per caso dentro la cialuppa di salvatagio"

uguale a scajola che per caso si è trovato una casa di fronte al colloseo

o al nanetto che la crisi era passata

il della "italia rialzati" è un popolo di commandanti dal nulla "giustificando" il capo comico

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tassisti
faxisti
fascisti
liberisti
egoisti
evasori
violenti

cesare pavese 18.01.12 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo il disastro della concordia ieri al TG3 della notte (ore 24 del 17/01/2012) c'era tale professore Gennaro qualcosa (non ricordo il cognome ma sui 75 anni) dell'Università Parthenope di Napoli (che ho letto essere tra le più nepotistiche al mondo ) chiamato in qualità di ex-comandante ed esperto di navi

Ebbene questo personaggio, dopo l'ascolto delle famigerate telefonate con la Capitaneria di Livorno, ha avuto l'ardire di difendere sostanzialmente Schettino ed ad un certo momento ha detto che poteva andare peggissimo (un professore!) e non bisognava sbattere il mostro in prima pagina!

Non sono razzista ma sentire Schettino parlare quasi in dialetto balbettando scuse risibili mi fa pensare che spesso nel linguaggio si annida un modo di essere e pensare.

ermete 18.01.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia che affonda ed il presidente regionale Cota pensa si salvarla con la Lega degli amici Bossi e maroni portando i soldi all'estero. Cota è uno che ci crede, ha l'aria di uno importante, che capisce.

cesare pavese 18.01.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...la vera tragica realtà la sta raccontando da tempo Enrico...un Poeta...

anib roma Commentatore certificato 18.01.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Novanta gradi ?

Fatto !(Da tanto tempo)

Tutti contenti !!!!!

Forse,sottolineo forse, quando il pane costera' ventieuro al kg. ci sara' qualcosa.

Per qualcosa intendo l'eliminazione fisica dei politici fino alla quinta generazione.

Hanck

Dirty Old Man, piovene rocchette Commentatore certificato 18.01.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Emigrante moderno? Non è un mio simile. …Una cosa è certa, l’Italia non guarirà per quelli che si allontanano dai propri confini in cerca di fortuna, i quali scelgono di osservare gli eventi a distanza, “dalla terrazza”, questi “saggi”, “eroi”, “genii” dell’ “altrove” di solito non hanno il senso dello Stato e di appartenenza e molti di loro hanno buoni requisiti per diventare perfetti privati schiavizzatori internazionali per il proprio bussinnes personale. Una buona parte degli Italiani all’estero non dovrebbero essere considerati propriamente Italiani ma più semplicemente soggetti piuttosto insensibili e alquanto ignoranti che in definitiva pensano sopratutto al loro culo, alcuni tra loro si spostano sempre dove tira il vento, altri si piantonano dove più gli conviene abbandonando abitudini, affetti, tradizioni, lingua, insegnamenti ecc. Costoro sono spesso poco rispettosi e poco riconoscenti, ove davanti a qualsivoglia difficoltà sono subito pronti a girare le spalle al Paese dove sono nati o dove sono stati ospitati, screditandolo e denigrandolo. Navigatori ingrati dei tesori d’altri. Il nuovo sistema sociale di oggi ci vuole sfamare l’esistenza proponendo un’unica pietanza da ingoiare in un sol boccone, essa prende il nome di “caos del movimento”, fatta di ingredienti tutt’altro che naturali come la sfida, la velocità e l’apparenza. Adattarsi al sistema corrotto significa non riconoscerlo come tale sopratutto quando ci spostiamo.


Daniela, folgorata da don Gallo

Dalle luci di un centro benessere alla tana del lupo, dove la vita sa di sgarri e promiscuità. Una storia così è difficile trovarla. Ancora qualche giorno e Daniela ci si troverà in mezzo, costretta a imparare subito a nuotare. Infatti il 26 gennaio verrà inaugurato un locale, bene confiscato alla mafia in vico Mele, tra via delle Vigne e via San Luca.

Don Gallo, quattrochilid'ossa e tanto Cuore, Cervello.

Uomo dell'Anno.

Quanto Stridore al Suo Cospetto!
Presidenti...

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W SCHETTINO che non ruba le tartarughe.

Tutti a criticare Schettino....come se non venisse da un popolo di vigliacchi , plebe immonda , opportunisti , cazzari ....quelli che sono tutta casa , famiglia , amante e puttana ....e poi sporcano per strada.

UNa gigantesca catarsi di VILI ....che si sta facendo eliminare senza reagire e che inveisce DAVANTI AL SUO SPECCHIO : SCHETTINO.

Una gigantesca sagra dei MEDIA DI REGIME , che ringraziano il cielo di un altro caso OLINDO....per occupare il popolino basso mentre lo inxulano....

Mentre si censurano ad hoc FORCONI , PROTESTE E BLOCCHI , NONCHE' REAZIONI POPOLARI...VERE.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 11:57| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napoli, taxi via da Piazza Plebiscito: arrivano le mogli

Artemio Mocchetti Commentatore certificato 18.01.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


La terra nutre il suo uomo

La produzione va male

Perché i prezzi sono al ribasso

Le terre s’impoveriscono

I dirigenti si arricchiscono

La terra nutre il suo uomo

I contadini sono feriti

Quando il cerchio dei ricchi si espande

I contadini muoiono

Quando il cerchio dei ricchi si espande

Le piantagioni muoiono

Il popolo piange

I governanti ridono

Perché le tasche sono piene

Le cime abbellite

La base distrutta

Ma comunque

La terra nutre l’uomo


Non ci sono paesi forti senza un’agricoltura forte

Un uomo che ha fame non è un uomo libero.

Facciamo in modo che i nostri popoli non abbiano fame per la felicità delle repubbliche

e il successo del pianeta terra…………………

Vigiliamo!

(Ibrahim – combattente della giustizia)

ippolita ., genova Commentatore certificato 18.01.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Metàfora? Un corno, è tutto dentro!
Ecco, cosa voleva dire, 1816, quando diceva che la crisi era ALLE SPALLE.

antonio d., carrara Commentatore certificato 18.01.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito le telefonate tra Schettino ed la Capitaneria, ho visto le interviste, ho letto dei morti, poi ho chiuso gli occhi e mi sono immaginato cosa hanno dvuto passare le persone su quella nave quella sera..... in Italia siamo piendi di Schettino, siamo piendi di persone che nelle grandi Aziende ricoprono ruoli rilevanti ma non per competenza e merito ma soltanto perchè "amici di", ... oppure chissà perchè.... e coma facciamo a "ridare il via" a questo paese?... combattere e cambiare il sistema!... questo è un nostro dovere, un dovere che abbiamo nei confronti delle prossime generazioni....

andrea pugi 18.01.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Don Gallo, genovese dell'anno "Ma hanno vinto gli Angeli del fango"

Il sacerdote rinuncia al premio assegnato dai lettori del sito per consegnarlo ai tanti giovani volontari che nei giorni bui dell'alluvione si sono rimboccati le maniche. "Dedico il riconoscimento a tutti gli "Infangados". Ai giovani che quotidianamente si impegnano alla costruzione di una città a misura umana".

Quello che la Tivu' non dice.
Tabu' alla Tivu'...

Il Bene è Sovversivo.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 11:44| 
 |
Rispondi al commento

al M5S italaino
grillo parla come tanti anni fa parlavano i miei insegnanti e dcoenti
ho conosciuto sofri a pisa lui stava in liberta vigilata io montavo il video docuemntario tratto da programmi telvisi andati inonda sull argomento per il convegno dei famifliari vitime di stato tenutosi a pisa qaunto ancora c era il pc quando facevo sesso con un calabrese undranghetista laureatosi a pisa copiando una vecchi tesi con la complicita del portiere della facolta la sapienza poi legale di marino il pentito che mando in galera sofri

francesca maria viti Commentatore certificato 18.01.12 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Anche Crozza ieri sera ha detto: "gente sbagliata nel posto e ruolo sbagliato", rivolgendosi non solo al comandante della nave, ma anche al nostro paese.
E' verità assoluta, siamo pieni di incoscienti che non sanno fare un cazzo e ci vogliono insegnare a vivere e comportarci, e questo succede dappertutto, politica, banche, lavoro, scuole, ed in più lo fanno in maniera arrogante, tanto al massimo se la cavano con dei domiciliari! Italiani dobbiamo reagire, ha ragione Beppe!

Bruno Ciccarelli 18.01.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

In Aeronautica Militare ed in Aviazione Civile esiste un detto: l'incidente non è prerogativa del pilota meno esperto o meno bravo; l'incidente di volo (dovuto nella grande maggioranza dei casi a fattore umano) capita a tutti: ai piloti molto bravi e con lunga esperienza di volo alle spalle, a quelli nella media ed a quelli meno bravi quasi in egual misura. Cito l'Aeronautica perchè comunque parliamo di Navigazione ed in un aereo di strumentazione per valutare i dati nel modo più veloce possibile ritengo ce ne sia di più che in una nave. La "fuga" dal ponte di comando è sicuramente più suscettibile di commenti.

Francesco C. Commentatore certificato 18.01.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Genova, Don Gallo presenta
il calendario delle trans

Il 'Princesa Transgender sex – worker 2012' raccoglie 12 fotografie che ritraggono le sex workers mentre fanno lavori normali, dalla cameriera alla giornalista. Il sacerdote: “Iniziativa per abbattere il muro di ipocrisia”
“Avremmo saputo fare tutto. Se ci avessero permesso di farlo”. Parla Rossella, sex worker. E’ lei insieme ad altre undici persone, prostitute e transgender, a posare per i dodici mesi del nuovo calendario ‘Princesa Transgender sex – worker 2012‘ nei panni di chi svolge lavori ‘normali’, dalla cameriera alla giornalista.

Giornalista, Prostituta...

Fa Riflettere, Don Gallo.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiam parlato fin Troppo, di loro.
Parliamo di Noi.
Come sta la 'ndrangheta al Nord?
E le altre Mafie?
Cos'han da dire Formigoni e Penati?
Dove andranno i Disoccupati?
Cosa Mangeremo?
Come ci Scalderemo?
Quali movimenti ancora ci saranno possibili?

Perchè son cose Importanti, Credo.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....andassero a cagare, tutti quelli che gridano al complotto e magari difendono quel gran figlio di puttana di schettino......Complotto....vero? Si dentro i vs.cervelli, ammesso che ne siate dotati....Un pazzo criminale causa una decina di morti, (per il momento), e si sottrae alle proprie responsabilita' è un poveretto che è stato "messo in mezzo".................Un Comandante di Capitaneria che "tira fuori le palle" facendo il suo dovere, è un fascista maledetto....nevvero? Curatevi finche' siete in tempo....

Caio Sempronio - Roma 18.01.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

La prevalenza dello Schettino
Massimo Gramellini

C’erano voluti 2 mesi per ritornare all’onor del mondo. 2 mesi di loden e manovre, di noia e ricevute fiscali. 2e mesi per nascondere i politici di lungo corso sotto il tappeto o in un resort delle Maldive. 2 mesi per far dimenticare il peggio di noi: la faciloneria, la presunzione, la fuga dalle responsabilità. E invece con un solo colpo di timone il comandante Schettino ha mandato a picco, assieme alla sua nave, l’immagine internazionale che l’Italia si stava ricostruendo a fatica. Siamo di nuovo lo zimbello degli altri, il luogo comune servito caldo nei tg
Mi auguro che non tutto quello che si dice di Schettino sia vero: anche i capri espiatori hanno diritto a uno sconto. Ma se fosse vero solo la metà, saremmo comunque in presenza di un tipo italiano che non possiamo far finta di non conoscere. Più pieno che sicuro di sé. Senza consapevolezza dei doveri connessi al proprio ruolo. Uno che compie delle sciocchezze per il puro gusto della bravata e poi cerca di nasconderle ripetendo come un mantra «tutto bene, nessun problema» persino quando la nave sta affondando, tranne essere magari il primo a scappare, lasciando a mollo coloro che si erano fidati di lui. Mi guardo attorno, e un po’ anche allo specchio, e ogni tanto lo vedo. Parafrasando Gaber, non mi preoccupa lo Schettino in sé, mi preoccupa lo Schettino in me.


viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Scenderanno da 81mila a 74mila uomini, di cui circa la metà truppe terrestri, ma quelle ritirate saranno sostituite da «unità rotanti» poiché le basi in Europa serviranno a una più frequente rotazione di forze Usa in Medio Oriente, Africa, Asia ed Europa orientale. Le truppe terrestri saranno concentrate in due unità: una brigata corazzata leggera in Germania e una aviotrasportata a Vicenza.
l'Italia è «divenuta la base del più importante dispositivo militare schierato fuori dagli States, e con il Comando Africa (che ha in Italia due sottocomandi) sarà partner ancora più significativo della nostra proiezione di forza». Lo conferma l'ultimo inventario ufficiale delle 4.214 basi militari che gli Usa hanno sul proprio territorio e delle 611 che mantengono in altri paesi (dopo il Vaticano, è il Pentagono il più grosso proprietario immobiliare in Italia)
l'Italia contribuisce economicamente al mantenimento di tali basi perché esse permettono una «proiezione di forza» più rapida e meno costosa di quella effettuata dal territorio continentale degli Stati uniti. L'altro fondamentale vantaggio è che in Italia tutti i governi, sia di centro-destra che di centro-sinistra, sono stati finora a piena disposizione del Pentagono.
Da qui ruotano le forze statunitensi, svolgendo non solo la loro funzione militare, ma una importante funzione politica: «Nella misura in cui rimangono in Europa significative forze statunitensi - spiega una commissione congressuale - la leadership può essere mantenuta». Per questo, assicura Panetta, l'impegno militare Usa in Europa è «incrollabile».

Manlio Dinucci

Alina F., Varese Commentatore certificato 18.01.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Costa Concordia, scrive un membro dell’equipaggio
Il commento sul Post di Katia Keyvanian, che era sulla nave e protesta per le versioni dell'accaduto
64 Tweet In coda a un articolo del Post sul naufragio della Costa Concordia è stato pubblicato questo commento da parte di un membro dell’equipaggio la cui identità ci è stata confermata. Vale come importante testimonianza e parere, linguaggio e maiuscole compresi.
Purtroppo non ho il name tag, da fotografare, perchè l’ho perso in mare, assieme alla macchina fotografica!! Sono Katia Keyvanian, GSM – Imbarcata il giorno 13/1 per sostituire la collega del Concordia. Scrivo solo due righe, perchè ho un treno da prendere per tornare a casa!! Vorrei tanto essere invitata dai vari Giletti, Mentana, Vinci, e da tutti gli altri giornalisti, che senza cognizione di causa , senza aver verificato le loro fonti, e le notizie, scrivono e dicono un sacco di IDIOZIE!!! Vorrei poter rispondere, alla marea di idiozie e falsità che sono state dette! Per il momento ne dico solo una, poi, quando potrò scriverò di piu’. Abbiamo evacuato, al buio, con la nave piegata su un fianco 4000 persone in meno di due ore!!! Gli incompetenti non sono in grado di fare questo. Non è vero che il Comandante è sceso per primo, io ero sull’ultima lancia, e lui rimasto attaccato alla ringhiera al ponte 3, mentre la nave affondava. VERGOGNATEVI VOI GIORNALISTI INCOMPETENTI che avete scritto che lui è sceso per primo!!! Io ero sulla lancia, che mentre si allontanava, stava per essere schiacciata dai paranchi della nave che affondava e stava per sfondare il tetto della nostra lancia. Abbiamo tirato su in lancia un sacco di ospiti che erano finiti in mare, e mentre spogliavamo una ragazza bagnata per coprirla con la coperta termica, un ospite ci faceva un filmino con il telefonino!!! VERGOGNATEVI!!! abbiamo lanciato un salvagente in mare, e mentre tiravamo su un altro signore, io con la corda legata al polso per fare forza, e tirare su,

ippolita ., genova Commentatore certificato 18.01.12 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUGGERIMENTO CHE NON...

La prossima inaugurazione, invece della solita bottiglia di champagne, usate una bottiglia di schettino... solo per vedere se rimbalza.

COSTA.

By Gian Franco Dominijanni


Contrabbando politico

Ti sgozzo gli alberi

ti sfrantumo le montagne

ti riscaldo la terra con l’inquinamento

perchè le catastrofi abientali

sono parte del nostro commercio

ti bombardo il mondo

bruciando la carne abbandonata

spregiudicamente dagli interessi

perchè l’uranio impoverito

e tutti i tipi di bombe

sono la stabilità del nostro commercio

pulisco il mondo dai poveri

perchè sono dei parassiti sfruttatori

non sanno fare altro che mangiare e bere

producendo caterve di figli

che consumano una parte

del nostro bene prezioso

che sono le fondamenta

del nostro commercio

succhiamo il petrolio

ci tiriamo ogni tipo di gas

per regalarvi il futuro progresso

inquiniamo tutte le falde acquifere

perchè le acque che vendiamo noi

in bottigliette di plastica

sono più sane

stiamo inventando nuove religioni

perchè quelle presenti

non sono più un trucco ben fatto

volete crederci o no

il nostro nuovo dio

si chiamerà oscenamente danaro…

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 18.01.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Schettino a parte, perfetto capro espiatorio, ci sono un sacco di punti oscuri nella vicenda. I lavoratori sottopagati e probabilmente non adeguatamente preparati, per esempio, o anche il fatto che non si sappia bene quanti siano i dispersi perchè la lista sarebbe rimasta a bordo della nave (!!!)
Quello che mi fa veramente rabbia è la pochezza e la vaghezza delle informazioni date dalle fonti di informazione tradizionali (quelle che paghiamo coi mitici contributi pubblici, per intenderci).
Quelle che fino a ieri avrebbero sostenuto che le nostre navi da crociera sono le migliori al mondo e che oggi si scatenano contro Schettino (stando bene attente a non mettere in cattiva luce la Costa, salvo nuovo ordine).
Possibile che da noi l'informazione sia (quando va bene) postuma? Nessuno aveva mai avuto un dubbio sulla mancanza di procedure di sicurezza, sul fatto che ci fossero lavoratori probabilmente clandestini e sottopagati a bordo di queste navi, sul fatto che passassero troppo vicine alla costa? Ma (a parte Report e poco altro) 'sti giornalisti che ci stanno a fare?

Luca 18.01.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Arresti domiciliari?? Arresti domiciliari??ARRESTI DOMICILIARI??????

mariuccia rollo 18.01.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento

a beppe grillo
a volte mi sento tanto un burattino di legno col naso lungo trasformato in asino in affari col gatto e la volpe in cerca della fatina azzura per tornar indietro col senno del poi
vorrei tanto che per magia il M5S non si fermasse alle riflessioni ma passasse ai fatti perche le occasioni non mancano
confidare in grillini e grilloni
che in il M5S lottasse affinche in italia ome ll estero lo stato apra un sito per denunciare abusi dellel forze dell ordine e associazioni di vittime degli stessi
alfano ha aperto un call center di deliziose voci rosa che ti rasscurano che la telefonata è registrata e sara inviata al mnistro di grazia e giustizia senza fornirne alcuna prova


francesca maria viti Commentatore certificato 18.01.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Schettino e' vero che rappresenta l'italietta incapace, superficiale,
un comandante che al senso del dovere, dell'onore ha probabilmente anteposto aspetti ludici, piu' terreni, con contorno di Champagne, caviale e escort!

Un candidato alla crocifissione lo Schettino, sul quale scaricare colpe e responsabilita' diventa troppo facile, se prima non coinvolgiamo nella tragedia anche altre componenti sociali di cui starei ben attento a immolarli ad eroi!

Prima devono dirci, quante volte il Concordia o altre navi crociera, hanno pericolosamente rasentato le coste per omaggiare autorita' e cittadini, accorsi per rispondere alla bravata fatta e richiesta dei/l comandante!
...e quante volte hanno denunciato l'accaduto?

Negligenti e consenzienti prima per poi trasformarsi in eroi dopo?
Se certe deduzioni saranno confortate da testimonianze e fatti,
dovremo parlare di italietta a 360 gradi!

αn₮ony c, ★ (αn₮ony c, ★) Commentatore certificato 18.01.12 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo già dimenticato Affittopoli, una realtà ancora largamente in piedi; oggi,soprattutto, quando gli italiani non sanno più dove andare ad abitare (tra poco sotto i ponti) o come pagare il mutuo.
Alla faccia dell'equità che in Italia è intesa come: se io sono parlamentare dimoro dentro la domus Flavia o nel Colosseo (debitamente ristrutturati) e tu, vaffanculo nella prima caverna che trovi, D'Alema - come tanti altri - difende i suoi privilegi che, alla luce degli ideali del partito a cui appartiene (non è PD?) appaiono quantomeno orridi.
Ed a Sallusti, infatti, (in parole povere) dice: ma non rompermi i maroni con le tue menate chè io pago il canone (sarà stato 3 lire?) e sono apposto con la legge. Il tutto condito da una protervia e da una violenza inqualificabili a dimostrare che: PD,PDL, Socialisti di Centro, Socialisti di destra, Socialisti di Sinistra quando gli tocchi la casa si incacchiano tutti.
Noi soli (tutti i nonparlamentari) siamo felici quando ci appioppano qualche nuova tassa.

http://www.youtube.com/watch?v=f4axydklgsk&ob=av3e

Lenin, fai attenzione che

Francesco C. Commentatore certificato 18.01.12 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il ministero greco della difesa continua a spendere miliardi in armamenti.

A guadagnarci sono Germania e Francia.

Nel 2010 la Grecia ha importato dalla Germania 223 carri armati e un sommergibile. Costo totale dell'operazione: 403 milioni di euro.

60 caccia Eurofighter per circa 3,9 miliardi di euro e fregate francesi per oltre quattro miliardi e motovedette per 400 milioni di euro sono nei desiderata del governo.

A fronte di ciò per il 2012 si pensa di ridurre di un altro 9 per cento la spesa sociale, che corrisponde a due miliardi di euro. I contributi alla Nato invece cresceranno del 50 per cento e raggiungeranno i 60 milioni, mentre le spese correnti previste dalla difesa aumenteranno di 200 milioni, per un totale di 1,3 miliardi: un incremento del 18,2 per cento.

Questa fonte è tedesca.

Alina F., Varese Commentatore certificato 18.01.12 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTO il TRISTE risultato di un paese dove, nel dizionario italiano, alla voce MERITOCRAZIA si legge: [me-ri-to-cra-zì-a] s.f. .Sistema di distribuzione di riconoscimenti e compensi basato esclusivamente sulle forte doti di una persona a leccare il prossimo e/o sulla richiesta di favore formulata da un conoscente/parente

pillolo 18.01.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Certo, è un Assurdo, ma in Korea o Libya non sarebbe accaduto.
Ci son i Guardacoste...
A sparare.

Certo, Responsabilita' è un Frutto Amaro per Ognuno di Noi, abituati ad Esempi proposti dall'Alto poco edificanti.
Davvero m'Interrogo anch'io e mi scopro molto Mancante.

Cambiamo Capitano, cambiamo Rotta, cambiamo Navigazione.
Basta TransAtlantico: regolamentiamo meglio la Pesca...

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 11:04| 
 |
Rispondi al commento

De Falco = Grillo

enzo z., germany Commentatore certificato 18.01.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

.......mi volevo complimentare con la vivarelli.....

Quando non estrinseca la sua cultura con chilometrici post, si diletta con "battute" di
avanspettacolo, molto "spiritose"....

Caio Sempronio - Roma 18.01.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento

COMA...

La moglie: Sentiamo il dovere di respingere con forza qualsiasi tentativo di delegittimazione della sua figura, invitando a comprendere la sua tragedia ed il suo dramma umano.

Per quanto riguarda la delegittimazione, il diretto interessato, non ha avuto bisogno dell'aiuto di nessuno, come altri comandanti ha fatto tutto da solo.

A breve diventerà, come accade in certi casi, un eroe televisivo che venderà la sua immagine a comando. Farcirà le sue ragioni per riempire le orecchie dei telespettatori nelle trasmissioni compiacenti. L'eterna guerra tra eroi e codardi finisce sempre allo stesso modo: i secondi diventano i primi.

Il dramma umano è comprensibile ma la tragedia... bisognerebbe sentire le voci di chi l'ha scampata e dei familiari delle vittime.

Siamo il paese dei coma-andanti. Personaggi che vivono, dirigono e impartiscono ordini pur trovandosi in uno stato comatoso.

Il paragone con la classe politica calza a pennello. Basta avere la'interpretazione metaforica apposto poi, se si vogliono strumentalizzare certi accostamenti... la colpa non è di chi li propone ma di chi non sa o, meglio, non vuole coglierli.

Vada a bordo cazzo! Dovrebbe essere la parola che dovremmo ripeterci nelle circostanze importanti. L'Italia è diventata una nave fantasma. Ha i suoi schettini ma non ha un equipaggio in grado di prendere il comando.

La figura (De Falco) dal comportamento normale, fermo e responsabile prenderà le vesti dell'eroe... ma quanti eroi ci vogliono per fare dell'italia un paese normale?

Italiano! Vada a bordo cazzo!

ANDANTI.

By Gian Franco Dominijanni


La Democrazia richiede Partecipazione.
Quando è Subordinazione, è invece Italia.
Grillo è la Voce dell'Afono.
Da tempo diceva: Falla allo Scafo.

Ma la Mafia, a dire: " Musica Maestro, avanti un altro Walzer".
Ora, o Beppe Primo Ministro, o sara' Morte.
E non è un Ricatto, badate, ma una Profezia.

Gia' le Profezie, tutte Jatture...
Meglio Bruciarli i Menagramo...

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

PIUTTOSTO, L'ANCORASSERO ALLA COSTA; l'imbragassero: la prima cosa, dopo il salvataggio delle gente.

HappyFuture 18.01.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ed anche se ora dicessero che non ne erano a conoscenza, mi domando come ciò possa dirsi possibile, dato che non parliamo di un gommone di un conduttore privato, ma di una nave da crociera di 292 metri; è un po' difficile non accorgersi di una variazione di otta o di un passaggio troppo vicino alla costa. Forse anche De Falco aveva precisi doveri, e forse li ha esercitati quando era troppo tardi. Forse, anzi probabilmente, mi sto sbagliando, ma almeno mi pongo alcune domande prima di scegliere il mio eroe.
Ma ora ci fa sentire più sicuri pensare che "per ogni Schettino ci sia un De Falco" come si legge ormai ovunque.
Quest'ultima frase, in realtà, mi terrorizza più dell'intera tragedia della Concordia. Mi fa capire quanto gridiamo all'eroe guardando solo una piccola porzione di realtà che ci viene offerta.

Il tutto per non parlare del fatto che anche il Sindaco, fosse a conoscenza della pratica, e anzi in propostito aveva addirittura ringraziato il comandante, guardacaso non Sechettino, che già aveva eseguito il suo inchino.

Il senso di quel che scrivo è:
Uno come Schettino ci sarà sempre e, tra l'altro, è il dipendente di una compagnia privata, quel che non deve però esserci è chi non vigila su quelli come lui, prima che compiano il disastro, e, ancora a monte, chi non vigila su chi deve vigilare.

Uno come Berlusconi ci sarà sempre ma, ricordiamocelo, più di mezza italia, a suo tempo, lo ha messo lì, e ciò anche per incapacità di
chi gli si doveva frapporre come alternativa. E ora è arrivato un nuovo "eroe" un "De Falco", un nuovo condottiero, : Monti, che osanniamo come nostro salvatore.

Ma, forse, i primi responsabili del disastro e i salvatori, siamo noi, tutti, e siamo noi a dovere iniziare a cambiare dal basso, pagando le tasse, rispettando le regole, guardando alla realtà delle cose e non agli eroi che vengono proposti; senza aspettare o sperare che "L'Italia" cambi dall'alto, dai suoi vertici... che, ricordiamoci, siamo stati noi a mettere lì, votando.

Lorenzo Donati 18.01.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Questo Schettino avrà sicuramente le sue gravi responsabilità, ovviamente da accertare e punire; ma...pensate a questa analogia:

Siamo il paese che nasconde la polvere sotto i tappeti - delle nostre case, degli uffici pubblici, del Parlamento - siamo così abituati a

nasconderci la polvere che abbiamo preso a metterci anche tutto il ciarpame, e sassi, persino scogli. Quando cadiamo su questi percorsi

accidentati siamo prontissimi, anzi bisognosi, nel prendercela con qualcuno. Nemmeno tanto curiosamente quest'accanimento colpevolista

ricade sempre su di un solo e unico capro espiatorio. Siamo anche bisognosi di trovare un eroe, un salvatore che con investitura divina

sani il danno e punisca il colpevole. Perchè l'unico colpevole fa sentire tutti gli altri innocenti, puri.

Al di là delle radici storico religiose di questo habitus, tutto ciò conduce a farci condurre, a perdere il controllo del nostro cammino,

delle nostre vite, dei nostri poteri e doveri, di cittadini, di partecipare e condizionare la politica del nostro paese. E' accaduto

ormai quasi un secolo fa, mi pare, non ci affidammo forse ad un "conduttore", un "condottiero", un "dux"?

E così ora osanniamo questo Capitano De Falco e deridiamo Schettino. Sicuramente il Capitano De Falco, nelle sole telefonate diffuse, ha

dimostrato carattere, autorevolezza e magari anche autorità, una volta tanto laddove serve e se legittimamente esercitata.

Ma non vogliamo chiederci se nella Capitaneria, sia l'ufficio che territorialmente avesse il dovere di vigilare sull'area, sia l'ufficio

superiore che avesse il dovere di vigilare, a sua volta, su quell'ufficio, erano a conoscenza dei passaggi rasenti la costa? (...continua...)

Lorenzo Donati 18.01.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/
MERCOLEDÌ 18 GENNAIO 2012


PER LA TRASPARENZA: I COSTI VIVI DEL SUMMIT MMT
(2012-01-18) PAOLO BARNARD

C A N E L I B E R O N L I N E

Caneliberonline 18.01.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Pur di fare notizia, si sono dette un sacco di idiozie. Il tempo darà conferma di molte inesattezze.
Da una sedia è facile comandare ed alzare la voce.
Un equipaggio ammutinato è impossibile da gestire ed i telefonini possono essere utilizzati in modo errato.
Il buio,
il panico,
l' insubordinazione,
equipaggio incapace e non pronto,
io direi " fortunatamente solo pochi dispersi, per tanto dolore, una preghiera ".

robertoarmando g. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 10:45| 
 |
Rispondi al commento

PER CAMBIARE LE COSE DOBBIAMO CAMBIARE IL MODO DI PENSARE

Dacché "i governi hanno origine nella identità morale degli uomini", il riconoscimento di una comune natura umana con interessi comuni deve indurre gli uomini razionali a una comune fratellanza politica; e finché essi non diverranno abbastanza saggi per cooperare volontariamente al comune benessere, non è possibile alcun governo buono.

(Ralph Waldo Emerson "Politica")

AD OGGI PERO' SIAMO MESSI COSI':

A chi nulla è risparmiato, nulla è pure concesso.
(Ermanno Bartoli "Compensazione")

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unico transatlantico che non affonda è il nostro parlamento pieno di comandanti incapaci!

maurizio m. Commentatore certificato 18.01.12 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Lasciate Emergere i Talenti, son l'Unica Salvezza.

Napolitano sciogli le Camere per Emergenza Nazionale.
Chiama Beppe al Colle.
Dagli le Chiavi Inglesi per le Riparazioni...

La Storia non Concede Appello.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla Fine, o è Casta o è Costa.
Se non è Zuppa, è PanBagnato.

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei continuare ed aggiungere un punto ai 4 descritti nel suo commento da Max Stiner.
Nell'europa degli anni ottanta, economisti, sociologi, urbanisti e gran parte degli studiosi della crescita sociale (sociale inteso come società nel suo insieme non come senso dispregiativo del termine) soprattutto dotti francesi e tedeschi, ipotizzavano una trasformazione del mercato del lavoro dipendente rivolta alla riduzione dell'orario di lavoro (30 ore settimanali) con coseguente miglioramento della qualità della vita e incremento di nuovi posti di lavoro.
Cosa è successo????
Perchè tutto ciò non è avvenuto???
Il CAPITALISMO sfrenato e la GLOBALIZZAZIONE scellerata voluti dal mondo della finanza ha provocato l'attuale situazione di deficit mondiale.
Credo invece che, con le attuali proposte di liberalizzazione soprattutto quelle degli orari dei negozi e quelle rivolte alla graduale sopressione degli ordini professionali, la riduzione delle fasce orarie di lavoro (con mantenimento dei valori salariali o di stipendio) dei diversi contratti nazioni pubblici e privati,
possa dare a mio avviso un vero e primo segnale di spinta per la ricrescita e la ridistribuzione delle ricchezze incrementandone la quolità di vita.

giuseppe colombo 18.01.12 10:19| 
 |
Rispondi al commento

...che paese di merda! Non ho voglia e non mi viene altro da scrivere.

antonio A., Napoli Commentatore certificato 18.01.12 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Arrendiamoci all'Evidenza.
Inoltriamo una Class Action all'Onu, con una Dichiarazione d'Intenti di Massa.
Sovrascritto: Incapaci d'Intendere e di Volere.
Chiediamo il Patrocinato: Fao, WWF, Lipu, Unesco o Salvaguardia degli Orsetti Lavatori...
Sappiar Lavare Politici, Narcodollari, Certificazioni Rina, Antimafia...

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Quando Giulietto Chiesa si sente offeso dalle mie parole e cancella i commenti: il commento seguente è stato scritto il 7 dicembre 2011 alle 09:12 sul sito di Alternativa in merito alla discussione sullo Statuto.

Tanto per mettere in campo un argomento per far capire chi è Giulietto Chiesa e come reagisce alle critiche.

***


“Riduzione dell'orario di lavoro”

Cosi ci impoverisci tutti quanti! Credimi che so di quello che parlo: l’orario di lavoro va reso flessibile (intorno ad un minimo ed un massimo per far lavorare tutti) per dare una occupazione a tutti. Il male dei nostri tempi è proprio la rigidità. A richiesta potrei inviarti gli studi in merito, sono circa una trentina di pagine e dimostrazioni scientifiche: l’orario di lavoro flessibile ci arricchirebbe tutti.

“assunzioni nel settore pubblico …combattendo così disoccupazione e precariato”

Qui sei proprio fuori. Ribadisco il concetto di sopra.

“Aumento della riserva frazionaria ad almeno il 50% dei depositi.”

Non hai idea della scelleratezza che hai scritto: non è il denaro in sé un bene, lo è l’investimento di lavoro che rappresenta. Casomai la riserva va ridotta a zero assoluto. Figurati, bloccare l’investimento di lavoro perché alla banca vien negata la possibilità di stampar moneta. Assurdo e contro economico!

“Rifiutare…l'obbligo di pareggio di bilancio”

L’obbligo di pareggio di bilancio non è soltanto doveroso, ma è anche necessario: che vuoi, stampare moneta aumentando l’inflazione (tassare tutti proporzionalmente) e non cercare di tassare i flussi non reinvestiti (tassazione progressiva), magari anche in condizioni di flussi zero (tendenti a zero) tassando (invece che inflazionando) miri bene il bersaglio più ricco.

segue...

Tony Commentatore certificato 18.01.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi chiedo solo una cosa:

ma chi ha valutato le attitudini alla navigazione e soprattutto le capacità di reazione in caso di pericolo grave del comandante Schettino? Chi cazzo lo ha giudicato così preparato e responsabile da affidargli la vita di 4000 persone?
Vada per l'errore umano dell'impatto sulla scogliera,ma quello che ha fatto dopo non comunicando in tempo utile l's.o.s. e abbandonando la nave e passeggeri è quanto di più aberrante e vergognoso si possa immaginare.A uno così non gli avrei affidato nemmeno la conduzione di autobus.Per questi motivi estenderei il test tossicologico anche allo staff dirigente della Costa Crociere.
Una vicenda veramente triste dove si dimostra ancora una volta quante persone meno che mediocri occupino posti di grande responsabilità.

Lucky Luciano 10, Pisa Commentatore certificato 18.01.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Fino a pochi anni fa la class-action veniva indicato come uno strumento sociale, utile, per iniziative concrete.

Il problema era, che in Italia non era stato ancora introdotto,
e ci limitavamo a elencarne i benefici, quando, in USA o altrove,
le denunce collettive dei cittadini ottenevano risultati e risarcimenti, dai poteri cosiddetti forti o altri che comunque commettavano degli abusi o ingiustizie.

Onestamente non saprei dire da dove sia provenuta la spinta maggiore, per poter anche noi accedere a questo strumento.
So solo che alcuni anni fa molti di noi (con grillini in prima fila),
parlavamo e, auspicavamo la necessita' di procedere in tal senso, ma come spesso accade...
adesso abbiamo lo strumento...ma degli entusiasti sostenitori...si sono perse le tracce:
NON SE NE PARLA PIU'!

Leggo spesso di tali iniziative proposte altrove, ma qui, dove ne parlavamo per primi, nessun sostegno o supporto.

Sembra di vivere in un blog favola, dove i 7 nani aspettano Biancanere per far festa, baldoria:
Biancaneve che puntualmente, tutte le mattine fa la sua comparsa.

Radio popolare e la rivista Valori, con il sostegno di Federconsumatori sta promuovendo una class-action contro don Silvio da Arcore.
Cosi'...giusto per dirne una.

αn₮ony c, ★ (αn₮ony c, ★) Commentatore certificato 18.01.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento

http://sollevazione.blogspot.com/2012/01/liberalizzazioni-il-grande-inganno.html

ippolita ., genova Commentatore certificato 18.01.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Domani a Varese il Maroniday..il giorno dei coglioni!
Chissà se Giovannino sarà i prima fila insieme allo spastico di pontida(sempre che si sia riappacificato con il suo ex ministro).

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 18.01.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prima Classe, o Casta se preferite, ha Dissipato il Patrimonio Nazionale in periodo di Grassa.
Or siam in Secca o Bagnasciuga, se volete.
Proponiamo un PAtto alla UE: si prendano Loro come Anticipo del Debito.
Poi, Autodeterminati, Confederati in Comunita' Territoriali, Rinasceremo Virtuosi.
Gl'Insegnanti torneranno ad Insegnare, gli Operai ad Operare, le GAlline a far le Uova.

Or, siam stufi di Mangiar Uova di Struzzo...

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 10:00| 
 |
Rispondi al commento

son toscana versiliese della costa ovest
fin da piccola ho visto passar tante navi crociera e mercantili e trovato a riva i loro rifiuti
il mare riporta sempre cio che prende
se non riescono a recuperare le sostanze inquinanti che una navi da 4000 passeggeri contiene carburante detersvi palstica metallo solidi e liquami vari etc ci saranno danni alla flora fauna e residenti per anni

francesca maria viti Commentatore certificato 18.01.12 09:58| 
 |
Rispondi al commento


Dal F.Q:
Deficit, l’Inghilterra taglia i fondi alla difesa
“Ma nessuna riduzione a spesa militare”
La cura dimagrante è piuttosto consistente: entro il 2015, la Royal Navy e la Royal Air Force dovranno tagliare 5 mila posti ciascuno, l’esercito dovrà fare di più, tagliando 7 mila posti, mentre i dipendenti civili del ministero della difesa saranno ridotti di 25 mila unità
Noi invece siamo signori spendiamo spendiamo…e rispendiamo per fare felici quattro guerrafondai e alcuni capitalisti con le pezze al culo.
E pensare che non siamo in condizioni economiche floride!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 18.01.12 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In realta', è l'intero Paese ad essersi Incagliato, a 90°.
Troppe Tasse, pochissime Attivita' Remunerative.
Spesso si preferisce evitare i Lavori in Perdita che son la Maggioranza per Taluni.
Siam Noi i Filippini della Situazione.
E' un Sistema messo in piedi dal Berlusconismo: Prima Classe per la Nomenklatura, gli Sfigati, s'arrangino.
D'affronto ad Offesa, Internazionali, leggi Schultz, Merkel, la prima Ministro Finlandese ed Innumerevoli altre, difficili sin da ricordare, ha Bruciato la nostra Immagine nel Mondo.
Or siam sotto Embargo: Monti ci fa mangiar Radici Secche.
E ne avremo ancor per poco.
L'Idea piu' Rivoluzionaria, degli ultimi Centocinquantanni, è stato il Post sugli Orti.
E non Scherzo.
Torniamo alla Natura: presto non avremo che Asfalto da Mangiare.
Siamo fuori dai Grandi giri Economici ormai.
Siamo al par di Appestati.
Fintanto che Rimane la Peste...

enrico w., novara Commentatore certificato 18.01.12 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

schettino, l'italiano medio di destra, quello "sereno" mentre gli altri crepano.

Fabrizio bannato (sempre el picafior) Commentatore certificato 18.01.12 09:50| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Compensazione"
A chi nulla è risparmiato, nulla è pure concesso.

In Italia funziona così.
In Italia.
Come sempre le vittime - e i loro parenti - hanno torto, o l'hanno avuto fino ad ora. In Italia.
Sempre e comunque (si badi bene)... SOLO IN ITALIA.

eb

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 09:50| 
 |
Rispondi al commento

se come dicono i passeggeri russi e svedesi il capitano era sempre al bar chi era al timone della nave la scimmietta od il pappagallo ?
a rimetterci son sempre i poveri ignoranti come quei piccoli risparmiatori sognatori
biglietto di andata verso la morte senza ritorno
i ricchi non vanno in corciera perche hanno lo yacht ancorato in qualche porto all estero

francesca maria viti Commentatore certificato 18.01.12 09:44| 
 |
Rispondi al commento

N€URO...

Il capo dei consiglieri economici del governo tedesco (i cinque saggi), alla richiesta del capo del nostro governo per ottenere tassi di mercato più bassi, ha risposto indirettamente: "L'Italia è abbastanza forte per aiutarsi da sola".

M&M non sarebbe il caso, vista l'inutilità della manovra, di riferire indirettamente al sig. Wolfgang Franz che l'Europa è abbastanza forte e può fare a meno dell'Italia? Sarà dura ma senza i dictat d'oltralpe sarà molto meglio.

Una sana nazionalizzazione prima di una estrema concessione.

La Grecia ormai s'è fumata il futuro e, a breve e in ogni caso, indipendentemente dalle manovre toccherà a noi... è solo questione di tempo.

Forse vogliamo mettere all'asta quella poca sovranità che ci è rimasta?

PANICO.

By Gian Franco Dominijanni


COSTA CONCORDIA: LA “MOVIDA” GALLEGGIANTE
Pubblicato il 18 gennaio 2012 da admin
Strano che nessuno si sia chiesto quale bandiera batte la “Costa Concordia”. Strano che nessuno si sia chiesto chi stava sul ponte di comando della nave al momento dell’incidente. Strano che nessuno abbia ricordato che ai primi di ottobre del 2011 la nave portacontainer “Rena” della MSC è andata a sbattere contro l’Astrolabe Reef in Nuova Zelanda, uno dei più preziosi paradisi marini del globo, e che da allora (sono passati tre mesi e mezzo) sputa petrolio su quelle acque incontaminate, creando il più grave disastro ecologico in quell’emisfero. Strano che nessuno ricordi come l’Italia abbia a che fare in questi incidenti, per più motivi. Costa Crociere, nata italiana come dice il nome, è controllata dal gigante americano del settore. Ma chi la gestisce? Le navi, è bene si sappia, sono di proprietà, di norma, di una holding la cui prima preoccupazione è di metterle al riparo dal fisco e dalle norme sulle tabelle d’armamento presso certi paradisi fiscali ( da cui le cosiddette “bandiere ombra” o flag of convenience). Ma sono gestite da Ship Management Societies specializzate che decidono le assunzioni di personale e lo fanno di solito in base al principio del minor costo.
Sulla “Rena” c’erano 15 filippini su 20 uomini di equipaggio. I filippini hanno pessima fama, ma ingiustamente, da “paria” del settore sono diventati oggi tra quelli meglio preparati, perché negli anni hanno imparato che la loro vocazione era quella ed hanno investito in scuole professionali, che rilasciano i diplomi ed i certificati necessari per l’imbarco. Purtroppo oggi il mercato dei certificati falsi è fiorente, oggi i “paria” sono altri, ucraini, vietnamiti, turchi, bielorussi.
1. Sabato c’è stata una manifestazione sul Canale della Giudecca a Venezia contro il passaggio delle grandi navi da crociera. Stava uscendo in quel momento la “MSC Magnifica”

ippolita ., genova Commentatore certificato 18.01.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) A manganellate hanno preso anche gli studenti di Roma, se è per questo...
2) Sono almeno 20 anni che i mediocri in Italia vengono privilegiati rispetto ai capaci, non meravigliamoci, anzi, strano che non sia successo prima.
Tutto questo lo pagheremo caro, però, non solo Costa Crociere, ma tutta l'Italia, i morti tedeschi e francesi saranno pesanti da digerire...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 18.01.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento

perche se la nave è affondata in Italia si vien a saper la verita dalla stampa straniera ?
ieri l altro a stoccolma 5 svedesi che erano sul concordia in tv hanno dichiarato di aver visto piu volte il cpaitano bere al bar in compagnia di belle ragazze
in italia l han detto solo ieri dopo le dichairazioni della stampa russa

francesca maria viti Commentatore certificato 18.01.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...de falco...alza le chiappe, e se il com.te
schettino moriva risalendo la scaletta, la
telefonata nn l'avremmo mai sentita...
incapaci tutti e due...ma de falco và licenziato xchè anche stando al caldo è andato in panico.
E' un buffone anche lui, fascista
urlatore,incompetente!

peppe r., noglobal Commentatore certificato 18.01.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ultima foto di Schettino :-)

http://affaritaliani.libero.it/static/upload/sche/0002/schettino-14.jpg

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Bella ciao non censura solo me, censura Giulietto Chiesa, ditemi voi perché
L’articolo è preso da IFQ
Non guardate il dito,guardate la Luna
E tenete la mano sul portafoglio.Perché questo 2012, anche lasciando stare i Maya,preannuncia grosse sorprese. Il dito siamo noi,l’Europa.Che è stata appena bombardata.Gli stormi di bombardieri della S&P,Moody’s e Fitch hanno appena affondato la Grecia e colpito altri 7 paesi europei: Francia,Italia,Austria,Spagna,Portogallo,Cipro, Malta,Slovacchia e Slovenia.Lesionata l’Ungheria, che sta per affondare anche se è fuori dall’Euro.
Tutti guardano il dito e pensano:ahinoi,stiamo affondando tutti!I bond greci a un anno,alla fine di luglio erano comprati e venduti al tasso d’interesse del 40%.Adesso gli stessi richiedono il pagamento di un interesse del 396%.Addio Grecia.I possessori dei titoli del debito privato greco,nel frattempo,alla chetichella,li hanno venduti quasi tutti agli hedge funds,i cui proprietari sono gli avventurieri irrintracciabili con sedi nei paradisi fiscali protetti da Londra.Ogni negoziato con loro è praticamente impossibile.La Grecia è fallita.
Gli altri europei sono stati messi in fila allo stesso sportello fallimentare.Anche la Francia affonda.L’asse franco-tedesco si rompe per decisioni prese oltre Atlantico.Si salvi chi può! I bombardieri hanno preso il volo da Wall Street e Londra.E lassù stanno peggio.Il Governo USA deve chiedere un nuovo prestito di 6,2 trilioni di $ prima della fine del mandato di Obama.Il debito americano è aumentato di 15 volte negli ultimi 30 anni.So bene che Washington si stampa i dollari che vuole.Ma questo debito aumenta,ogni anno di un trilione di $,mille mld.La barca Usa naviga in acque torbide,dove,se si fa la somma di tutti i debiti,pubblici,privati,delle imprese, ogni famiglia americana deve pagare un debito medio di 683.000 $
Non reggerà a lungo.Forse non regge più neppure per tutto il 2012. Segnali di scricchiolio sono molti.

segue sotto

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma pure la Concordia c'aveva il rating di S&P?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Nerio
Exit strategy di Schettino (e non solo): “Accà nisciuno e’ fess!”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Eleutrio

il comandante De Falco a tutto tondo: “Marchionne……ma cosa fa?! risalga subito su quella 500 cazzo!”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordia

JENA@LASTAMPA.IT
Sembrava l’ultima telefonata tra Napolitano e Berlusconi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Penati, l’ ex uomo forte del Pd , il braccio destro del segretario Pier Luigi Bersani e oggi indagato per corruzione e concussione, è stato nominato nella commissione d’inchiesta sul sistema di accreditamento dell’ospedale San Raffaele.

Oltre ai 10mila euro al mese prende anche la paga da membro unico del Misto.

E, nonostante i guai giudiziari, adesso la sinistra non si scandalizza

Artemio Mocchetti Commentatore certificato 18.01.12 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza che siete. Fate giustizia sommaria sulla sciagura di un integerrimo Capitano che ha commesso un errore immane. E voi addosso come locuste ignoranti. Eppure il vostro portatore di luce è stato vittima dello stesso destino. E' anche lui forse metafora dell'Italia?
Anche i buoni commettono gravi errori. E Schettino ne è l'esempio. Razza di saprofiti con 5 stelle a forma di pentacolo rovesciato. Una Volta Verrà il Giudizio Di Dio.
Da come giudicate, sarete giudicati.

Luca Luca 18.01.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mettiamo in rete anche un po di "COMPLOTTO". Tanto in rete non manca mai e a volte quello che nessuno puo' immaginare e' la realta'.

Punto UNO. "Lo scoglio era li dove e' sempre stato e le carte nautiche DIGITALI lo sapevano..in capitano no?"

Punto DUE. "La nave era a due passi dal porto...perche non e' entrata in porto per arenarsi?"

Punto TRE. "Le navi da crociera sono quasi tutte OBSOLETE VECCHIE E SCARSAMENE RIPARATE. Riscaldamento o aria condizionata mal funzinani, servizi difettosi, ecc.."

Punto QUATRTRO. "La crisi si fa sentire per tutti enahce per le compagnie mastodontiche coma la COsta Crociere, che non hanno i soldi per riparare le vecchie "Barchette del Mare" o per comprarne nuove...vedi crisi Italcantieri"

Punto CINQUE. "A quanto e' Assicurata la Nave? Sembra che il capitano volesse colpire la roccia poi entrare in porto..ma qualcosa e' andato storto?

Un po di sano complotto fa sempre bene metterlo...chissà qualche volta ci si AZZECCA!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento

‎"Il peggior analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, né s’interessa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine, dipendono dalle decisioni politiche. L’analfabeta politico è talmente somaro che si inorgoglisce e si gonfia il petto nel dire che odia la politica. Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il minore abbandonato, il rapinatore e il peggiore di tutti i banditi, che è il politico disonesto, il mafioso, il corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

Bertolt Brecht

alessandro z., roma Commentatore certificato 18.01.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Urge che venga chiarita la situazione di Tavolazzi (M5S - consigliere comunale a Ferrara), personaggio discusso e discutibile anche in tempi non sospetti. Il Movimento dovrebbe prendere provvedimenti se non le distanze. Non possiamo farci attacare come un PDL qualunque.... Siamo o non siamo l'antipolitica, l'Anticasta, L'Antistidupalle???

Giannantonio Braghiroli, consigliere comunale del Pd, chiama in causa il collega del Ppf (Progetto per Ferrara) Tavolazzi. «Tra le varie anomalie rilevate nelle note spese del consigliere Tavolazzi - scrive in una nota l’esponente pd -, la richiesta di rimborso per visitare gratis una mostra al Palazzo dei Diamanti, ha un aspetto particolarmente odioso. Nessun altro era mai arrivato a tanto. L'opportunità offerta ai consiglieri comunali di partecipare ad un grande evento culturale, con quel rimborso è diventata un intollerabile privilegio di casta che il comune cittadino ha pieno diritto di ritenere offensivo. E chi non ci crede......... che un consigliere comunale si fa rimborsare con soldi dei contribuenti per andare in automobile dalla sua villa con piscina al palazzo dei Diamanti a visitare gratis una mostra d'arte: poi veda l'effetto che fa. Il fatto è che, al di là dell'entità della cifra, in quella nota spese si legge un profondo disprezzo delle regole e delle istituzioni da parte di chi evidentemente si sente al di sopra di tutto e di tutti. Ma c'è di più, molto di più, perché Tavolazzi - scrive ancora Braghiroli - non è soltanto il politico che più ama presentarsi come paladino dell'anticasta e dei suoi privilegi, è anche l'unico a Ferrara che, indifferente alla realtà di ogni paese civile che vede la cultura sovvenzionata anche con fondi pubblici (tutti i virgolettati che seguono sono tratti dai suoi scritti consultabili sul sito internet del Comune; la data che segue è quella di pubblicazione), giudica la politica culturale che ha fatto di Ferrara una città d'arte "elitaria e socialmente iniqua" (15/6/10);.......

Mastiamoascherza' 18.01.12 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Io, per mia natura, cerco sempre attenuanti per cercare di giustificare anche i comportamenti più riprovevoli e incomprensibili. Nel caso di Schettino, per quanto mi sforzi, vedo solo un uomo ancora giovane che ha distrutto la sua vita per inettitudine, incapacità al comando e vigliaccheria. La colpa però non la si può mai scaricare solo su una persona. Fa presto la Costa Crociere a prenderne oggi le distanze, ma non è stata forse questa stessa compagnia che ha affidato il comando di una nave e la responsabilità di migliaia di persone, compresi bambini, a siffatta persona?

Antonella G., Taranto Commentatore certificato 18.01.12 08:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il chiodo fisso di Giovanardi!

La droga!

"Capire i motivi dell’inspiegabile comportamento del Comandante Schettino e’ fondamentale per ricostruire l’accaduto e soprattutto evitare il ripetersi di simili tragedie (sic!).

In caso di incidenti, come ho fatto presente ieri al prefetto di Grosseto, e’ indispensabile procedere immediatamente ad un test di verifica se le decisioni non siano state assunte sotto l’effetto di alcol o di sostanze stupefacenti (strasic!)".

Questo quì veramente è tutto scemo!

Giovannardi ne e un esempio lampante!

Era prassi di queste navi fare passaggi sotto costa e non solo dove e accaduta la tragedia per strombazzare e salutare qualcuno!
Questa volta e andata male!

Giovannardi porta la sua firma in una legge infame strumentalizza in ricerche scientifiche e se ne strafotte ampiamente della salute pubblica e della sicurezza dei cittadini avallando la perenne guerra alla droga ormai fallita sotto tutti i punti di vista!

Questo stronzo dovrebbe solo avere il pudore di tacere lui che fa parte di una classe politica fallita sotto tutti i punti di vista!

Uno Qualsiasi Commentatore certificato 18.01.12 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MONTI VUOLE FREGARCI L'ACQUA!!!!!!

SOTTOSCRIVI E FAI SOTTOSCRIVERE L'APPELLO "GIU' LE MANI DALL'ACQUA E DALLA DEMOCRAZIA!"

http://www.acquabenecomune.org/raccoltafirme/index.php?option=com_petitions&view=petition&id=181&Itemid=111

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 07:51| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/_MkOoo6WeLg

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 18.01.12 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Candidiamo de Falco capo della futura opposizione, cazzo!
Questo è uno che non ha bisogno di tirarsi su le maniche. Anzi le maniche nemmeno ce l'ha!
Se gli arrivano tremila taxisti inferociti in sciopero, non ha che da dire: "Cosa fate voi a terra? Tornate subito a bordo, cazzo!"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 07:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fai un misero incidentino con l'auto, ti prendono e ti fanno fare l'esame dell'alcool, almeno.
Questo stava per ammazzare centinaia di persone, abbandona il "mezzo", cerca di depistare le indagini.......nulla!!!

Sì, è proprio italia!

new sandro c altrove Commentatore certificato 18.01.12 07:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’Italia va a picco!Similitudini.
In questo caso abbiamo però trovato un galantuomo, uno di quei vecchi militari legato alla disciplina, all’onore, al senso del dovere, che ordina ad un fellone codardo di fare e di svolgere il proprio compito per salvare la vita dei membri dell’equipaggio e dei passeggeri.
Nel caso relativo all’Italia invece abbiamo trovato un fellone che ordina ad un altro fellone di distruggere quello che resta degli Italiani facendoli affogare , senza scialuppe, nudi e disperati. Che la Storia sia testimone e vi condanni ad infamia eterna!
JoseMaria

marcomariarossi 18.01.12 07:25| 
 |
Rispondi al commento

CROZZA

http://www.youtube.com/watch?v=B1zCzklF0wU

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 07:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1642: Blaise Pascal inventa la macchina addizionatrice

si può tranquillamente dire che sia il primo marchingegno ideato dall'uomo che faccia calcoli,
la prima calcolatrice, insomma.

2011: son passati 370anni anni da quando Pascal ci ha donato una calcolatrice, ma i ministri dell'economia italiana non hanno ancora imparato ad usarla.....

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 18.01.12 07:11| 
 |
Rispondi al commento

è tutto normale
colpa del pilota automatico che è in noi

De rerum natura 18.01.12 07:02| 
 |
Rispondi al commento

Scoppia caso pullman: 'Gratis per Maroni e non Bossi'

Va' Pensiero, Scorzè VE Commentatore certificato 18.01.12 06:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scoppia caso pullman: 'Gratis per Maroni e non Bossi'
Le problematiche di Kim Jong-Il il Bavoso

Va' Pensiero, Scorzè VE Commentatore certificato 18.01.12 06:56| 
 |
Rispondi al commento

ELLEKAPPA

Appello di Monti alla Merkel:

"Torna a bordo, cazzo!"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 18.01.12 06:46| 
 |
Rispondi al commento

Giorni fa anche la Gazzetta dello Sport ha dato la notizia del naufragio. Anche su questo giornale di m e r d a si possono postare i commenti. I miei sono stati TUTTI e ripeto TUTTI censurati dalla redazione di quel foglio di carta straccia di color rosa. Visto che mi hanno persino bannato, voglio allora lasciargli un messaggio qui, nella speranza che qualcuno lo legga:

Per quale ragione, brutti pezzi di m e r d a che non siete altro, avete censurato il mio commento dove dicevo che portare la nave in secca dopo l'urto è una manovra prevista dal codice e non un atto "eroico"?!

Per qualre motivo, razza di delinquenti con la patente da giornalaio, avete censurato il mio commento dove dicevo che l'incidente non era avvenuto per un guasto tecnico, ma per una manovra voluta?!

Perché, stramaledetti b a s t a r d i, avete censurato il mio commento dove dicevo che il comandante era un incapace? Se avessi anche scritto che se l'è data a gambe invece di restare a bordo, mi avreste anche denunciato alla polizia postale??

Figli di p u t t a n a! Ve lo gridano le vittime del naufragio ed i loro familiari.

CarlGaber 18.01.12 06:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La stessa identità:

schettino

" ho scivolato su una cialuppa che andava verso la riva"

scajola

"qualcuno mi ha comprato quella casa io non lo sapevo"


marroni

"non si farà lo eletion day per il referendum per l'acqua pubblica" (300 millioni al debito pubblico italiano)

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 05:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto il sistema porta al NULLA come di solito.

Leggevo a Ciro paragonando questo disastro con le quotidiane realtà della italia neoliberista con sua superficialità, sempre avere il guadagno davanti e sopra tutto arrivare sempre "dopo".


Il scarica barrile ha identificato un commandante schettino un incapace a titolo pieno

Ma la costa CARNIVAL CORPORATION non poteva qualificare prima questo incapace?

chi a messo questo capo comico a dirigere un colosso dei mari?

un capo comico come lo era berlusconi,,, lo ricordate? fu votato presidente dal consiglio 5 volte in 16 anni!

Purtroppo tutti parlano da questo incapace di schettino ma a lo stesso livello da questo commandante va messa la costa crociere.

perche non hanno mai dato una lista dei passageri?

perche aveva più gente di quella dichiarata?

evasione fiscale gente in nero?

le misure di sicurezze perche non venivano seguite?

uno scandalo tutto della italia neoliberista dalle miserie umane dal berlusconismo.


Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.01.12 04:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tierra, Tierra, Tierra!

Urlò Dimitri de Triana al suo capitano e scopritore del nuovo mondo (anzi scoglio) Cristoforo Schettino

Welcome to Cioccolatailand!

Ruggero Quadrumane 18.01.12 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Grappa Schettino sigillo nero!

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 18.01.12 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Schettino: Ma i domiciliari a bordo no eh?

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 18.01.12 02:23| 
 |
Rispondi al commento

ANALISI DEL CAPELLO URGE

VIA OMBRE E DUBBI

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 18.01.12 02:05| 
 |
Rispondi al commento

Quanti discussioni e crocifissioni verso un povero disperato,cosciente di averla combinata grossa e nello stesso tempo sconcertato a vista di una situazione diventata incontrollabile sotto ogni punto di vista. Qualche mese prima qualcuno aveva fatto una cosa del genere mandando in naufragio e nella disperazione un'intera nazione e nessuno ha fatto tutto questo clamore......tra i principali imputati come Berlusconi, Tremonti, Fini, Bersani, Napolitano e anche lo stesso Papa, visto che il carismatico pontefice precedente Karol Wojtila è stato in grado di abbattere il muro di Berlino, questo vede solo i soldi. Si salvi chi può!

eraldo pesci Commentatore certificato 18.01.12 01:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
MERCOLEDÌ 18 GENNAIO 2012

UAUHHHHHHHHH !!!!!!!!! A VOI .......CHE SI FA? CI SI SVEGLIA?

Caneliberonline 18.01.12 01:44| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/fcFTP1aLE_k

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 18.01.12 01:32| 
 |
Rispondi al commento

ho deciso che quando mi arriverà da pagare la nuova tassa sulla mia prima ed unica casa di cui mi devo pagare pure il mutuo. ho deciso di non pagare e poi sapete che vi dico quello che succederà, succederà mi sono rotto e lo dico a tutti piuttosto moroooooooooooooo ma a questi quattro stronzi non gli do più un euro. io ho chiuso il mio negozio a novembre del 2005 e avrei dovuto riprendermi l'iva versata, sapete cosa mi hanno risposto? LO STATO NON HA I SOLDI (STI STRONZI ROTTI IN C.....O) LO STATO FINO A PROVA CONTRARIA SONO IO SIAMO NOI, quindi mi verrà da ridere quando i soldi li chiederanno a me, la risposta sarà uguale alla loro. l'italia deve fallire perchè chi ci rimette non sono quelli che non hanno più un cazzo, chi ci rimette sono proprio questi quattro stronzi, l'avete capito perchè hanno tutta questa fottuta paura! e a noi ci dicono ci chiedono! è finitaaaaaaaaaaaaa. e basta! LA VITA è UNA E ALLORA O LA VIVO BENE OPPURE STI CAZZI PREFERISCO MORIIII. me venissero a chiedere i soldi nel'aldilà. se c'hanno il coraggio....

NOI STIAMO QUA, SU DI UN BLOG, UTILE SI MA SEMPRE UN BLOG.MENTRE LORO SI PRENDERANNO TUTTO CIO' CHE E' REALE E QUANDO CE NE SAREMO ACCORTI..........E' FINITAAAAAAAAAA LO CAPITE O NO.. SIAMO AD UN PUNTO CHE O CI RIBELLIAMO O CE LO METTERANNO LI IN QUEL POSTO COME HANNO SEMPRE FATTO. E IO HO 45 ANNI E UN FIGLIO DI 9 ANNI. SE MUOIO PER UNA GIUSTA CAUSA
SE MUOIO PER LA MIA LIBERTA' SE MUOIO E MIO FIGLIO E' SALVO, LUI ANCHE SENZA DI ME UN GIORNO POTRA' ANDARE FIERO DI ME E VIVRA' IN UN PAESE MIGLIORE.

QUANDO QUANDO SCENDIAMO TUTTI IN PIAZZA? QUANDOOOO. DECIDIAMOOOOO FORSE IL BLOG SERVE ANCHE A QUESTO NON CREDETE. FACCIAMOLO E ORGANIZZIAMOCI

ASPETTO NOTIZIE DAL BLOG.

cesare muneghina (golpe), ladispoli Commentatore certificato 18.01.12 00:52| 
 |
Rispondi al commento

comunque a parte tutti i discorsi c'e' una buona notizia, il debito pubblico doveva calare e sta calando.

http://www.rareba.net/index.php/component/content/article/3-prima-pagina/12-il-debito-pubblico-italiano-in-tempo-reale.html

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 18.01.12 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ignobile il comportamento del Comandante DE FALCO, nei confronti del Comandante Schiattino, un minimo di rispetto per un uomo che stava affrontando un disastro marittimo e la fine della sua carriera. Al di fuori della responsabilità oggettiva, non si tratta così un Comandante che malgrado tutto è rimasto sotto la nave per accogliere gli altri naufraghi. La sua estrema educazione e cortesia è stata interpretata come debolezza. Vergogna De Falco, invece di incoraggiare e dare forza al Comandante, lo ha messo solo in difficoltà, non facendolo neanche parlare. E facile fare il gradasso seduto comodamente su di una poltrona a Livorno. Che ne sapete delle azioni che il Comandante schiattino ha intrapreso prima e quali pressioni ha subito dalla società Armatrice onde tutelare l'immagine stessa della Carnival. Non pensate che Schiattino possa aver pensato anche solo per un attimo alla sua bambina? alla sua famiglia? E poi lo stesso ha dichiarato di essere caduto in mare al completamento dello sbandamento e, bagnoto com'era è rimasto su di una lancia per prelevare gli altri naufraghi. L'educazione e la calma avrebbero aiutato sicuramente il Comandante Schiattino a prendere le decisioni giuste

roberto 18.01.12 00:37| 
 |
Rispondi al commento

CARNIVAL
(Carnival parade in Rio de Janeiro)


I festeggiamenti cominciano da gennaio e durano fino al termine del carnevale, con gruppi di persone che ballano il samba nel weekend agli angoli delle strade. Solitamente i festeggiamenti avvengono di giorno, o alla fine dell'orario lavorativo.

I blocos compongono loro stessi la musica che suonano in continuazione durante i festeggiamenti, basandosi su classici della samba o su vecchie musiche da carnevale chiamate Marchinhas de carnaval.

I blocos più famosi sono O cordão do bola preta, che sfila nel centro storico, e Suvaco de Cristo, nella zonda del Giardino Botanico e sotto la statua del Redentore.

Il Carnevale di Rio de Janeiro è noto nel mondo soprattutto per le sfarzose parate organizzate dalle principali scuole di samba della città. Le parate si tengono nel Sambodromo, e sono una delle principali attrattive turistiche del Brasile. (WIKIPEDIA)

---
Brasil...già!

Io, sono stato in Costa D'avorio (Abdjan). Non è la stessa cosa ma, vi posso garantire che, sono viaggi indimenticabili. Il volo intercontinentale con attraversamento del deserto Sahara, scalo a Lagos e ripartenza....una cifra! Abdjan allora risultava la città più cara del mondo. L'unica cosa che ho in comune con la costa crociere è la "Côte" D'Ivoire. A me queste grandi navi mi dicono il nulla: non mi parlano.

Aloha!

Ciborio Commentatore certificato 18.01.12 00:36| 
 |
Rispondi al commento

ho appena sentito la telefonata di de falco che fa il cazziatone a schettino. mi ha commosso.
grande de falco, quella e' gente a posto. un applauso.

le due italie a confronto, quella balorda e incosciente di schettino e quella del senso del dovere e del coraggio di de falco.

un applauso a de falco.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 18.01.12 00:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |