Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

E.T. e il razzismo


Stop_razzismo.jpg
"Fino a quando io sarò Italiano e tu sarai Africano, Cinese o Indiano, la parola e azione conseguente al "soggetto" razzismo non verrà mai cancellata dalle nostre TERRITORICHE SINAPSI. Quando cominceremo a parlare di Terrestri, non colpevoli della locazione della loro nascita,colore o cultura (se mai queste siano colpe) allora tutto sarà diverso. Quando ci sentiremo tutti TERRESTRI per parlare di razzismo dovremo aspettare E.T.". Fornara (.e basta)

10 Gen 2012, 11:12 | Scrivi | Commenti (46) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Rispetto per le diversità

Siamo tutti diversi. Non c’è un individuo che sia simile ad un altro. Che noia sarebbe la vita se tutti fossimo omologati!. La diversità è una caratteristica naturale dell’uomo. Non lo è la disuguaglianza. Tutte le persone, a prescindere dal colore della pelle, da tipo di religione in cui credono, dalla lingua con la quale comunicano e dalle tradizioni alle quali sono legate, hanno diritto di essere trattate con dignità, e come persone che hanno loro identità, che le distingue e le valorizza
Perché non possiamo vivere insieme? Perché dobbiamo guardare gli immigrati in cagnesco? Sarebbe una guerra tra poveri. Anche gli Italiani, quando sono emigrati, nei primi anni del Novecento, negli altri Stati, sono stati derisi, umiliati, schiavizzati. Perché dobbiamo far vivere le stesse angherie, che hanno provato i nostri emigrati, a coloro che vengono in Italia solo in cerca di pace e di rispetto?
Patrizia Lilliu

Patrizia Lilliu 14.01.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento

SENTENZA STORICA.UN GIUDICE HA DICHIARATO NULLE
TUTTE LE MULTE INVIATE DA EQUITALIA VIA RACCOMANDATA.
RISULTATO:TUTTE LE NOTIFICHE SONO NULLE E NON DOVETE PAGARE NULLA
LEGGI L'ARTICOLO

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/storica-sentenza-contro-equitalia.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 12.01.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è peggior razzista di chi si dichiara non razzista...

Matteo Salvini
Lega nord

Marco M. Commentatore certificato 12.01.12 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Mette il cartello “macelleria italiana”. Bufera a Bergamo: “E’ razzista”

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/bergamo-macelleria-italiana-razzismo-bufera-web-1075534/

dimostrazione di chi sono i veri
RAZZISTI IN ITALIA

una macelleria italiana ha esposto il cartello che si dichiarava macelleria italiana
(cioe prodotti e macellati alla maniera italiana ) e subito dei ignoranti e presuntuosi E RAZZISTI LO HANNO DENIGRATO E CHIAMATO RAZZISTA

quando vedete una macelleria islamica o cinese o indiana
PERCHGE NESSUNO SI LAMENTA CHE SONO NEGOZI RAZZISTI???

ma che stronzata e'
ragionamenti del genere mi farebbero pensare che
allora a ragione la lega quando parla di difendere le radici del posto
noi siamo italiani con una coltura italiana
e razzismo essere italiani se si e' italiani???
ALLORA PRETENDIAMO CHE ANCHE GLI ISLAMICI RINUNCINO ALLA LORO COLTURA IN ITALIA
COSI PER GLI RUMENI
COSI PER GLI ALBANESI
ETC
ma che stronzata e'
dovremmo ruinunciare alla nostra coltura per accettare altre colture non italiane
se ... gli altri non rinunciano alle loro e perche mai dovremmo rinunciare alla nostra

noi siamo a casa nostra
e non siamo noi che dobbiamo cambiare la nostra vita
acettare il diverso non vuol dire rinunciare al nostro modo di vita
parafrasando un vecchio proverbio
NON C'E PEGIOR RAZZISTA DI CHI SI DICHIARA NON RAZZISTA

stefano b., rovato Commentatore certificato 11.01.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa più banale e insensata di questa non poteva essere scritta. E' chiaro che siamo tutti terrestri, ma esistono anche le diversità, e queste sono la più grande ricchezza del nostro mondo, e vanno preservate.
Esistono eccome gli ialiani e i cinesi e gli africani, e meno male!
Pensate ad un mondo di tutti uguali che povertà.
I livelli di semplicioneria dei buonisti a volte davvero raggiunge livelli insopportabili.
E su queste basi insulse poi pretendono anche di teorizzare modelli sociali! Incredibile.
http://www.facebook.com/pages/Di-sinistra-e-antirazzista-ma-contro-linvasione-straniera/177243485687414

Marco Zorzi 11.01.12 16:25| 
 |
Rispondi al commento

sono piacevolmente sorpreso di un così futuristico messaggio. Condivido pienamente e sottoscrivo.
Comunque penso che il razzismo sta nella mente delle persone e non dalle abitudini e/o credenze.
Se vogliamo abbattere le barriere si deve tornare ai dettami di grandi persone che hanno indicato la strada per la ns vera felicità.
"Ama il prossimo tuo come te stesso" e "non fare gli altri ciò che non vuoi che sia fatto a te" penso che risolvano tutte le differenze.
Loris - Roma
(non cattolico!!!)

Loris C. Commentatore certificato 11.01.12 14:32| 
 |
Rispondi al commento

La società sta cambiando ed è cambiata moltissimi negli ultimi 35 anni. A quell'epoca persone di diverso colore, costume e lingua era quasi inesistente, adesso è la normalità, ci sono i loro figli che sono cresciuti.....stiamo diventando una società multiculturale e io credo e sono convinto che sia una cosa giusta e bisogna imparare ad apprezzare e lasciare che si integrino

l'indignato 11.01.12 06:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli esseri umani sono inferiori agli animali, sono gli unici che si chiedono perchè..!

Maurizio Besana 10.01.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento

La parola razzismo la sento usare per tutto ed il contrario di tutto. Ormai non ne capisco il significato. Non vogliamo vedere le differenze nelle persone? Bene e come facciamo a descriverne una? Ad esempio Beppe Grillo? Ha due occhi, un naso, due orecchie, una bocca. Come Obama e la Merkel. Tutti uguali come dei granelli di sabbia, incapaci di legarsi e diventare una terra fertile che dia dei buoni frutti.

Marco C4, Piacenza Commentatore certificato 10.01.12 21:33| 
 |
Rispondi al commento

questi sono discorsi da ben pensante che non hanno ne capo ne coda. prima di tutto razza non mi sembra una parolaccia dato che per gli animali esiste: in una stesse specie ci sono più razze. lo stesso vale per gli uomini.
la razza comporta differenze anatomiche.
gli uomini a differenza degli animali hanno tutta un'altra serie di differenze che non a caso ha fatto sorgere stati e confini. forzare tutti a stare insieme quando ci sono usi, culture e tradizioni diverse, è controproducente ,xke il tutto in genere sfocia in un conflitto.
guardate perfino cosa accade in nigeria! e li l'uomo bianco non c'entra nulla!

Luca M. Commentatore certificato 10.01.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO, SMUOVI LE ACQUE PER FAVORE:
È un intervista del 2010. Sentite cosa chiedeva questa coppia, notate la calma dell'uomo... Aveva chiesto aiuto scrivendo a tutti, ANCHE AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Voleva un lavoro, prima di tutto. NESSUNO LO HA ASCOLTATO. QUESTI SI SONO SUICIDATI NELL'INDIFFERENZA DI UNO STATO CHE DEI PROPRI CITTADINI NON GLIE NE FOTTE NULLA. UNO STATO, CHE PREFERISCE AIUTARE LE VARIE NIPOTINE SPARSE DI MUBARAK. Anche VENDOLA ha ignorato la richiesta di aiuto di questa coppia. Gli avevano suggerito, che per avere il lavoro, doveva fingersi INVALIDO, INABILE AL LAVORO....
Qualcuno deve rispondere del suicidio a Bari di Salvatore De Salvo e Antonia Azzolini
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=0RlEnwX9p0Q

Salvo E., Perugia Commentatore certificato 10.01.12 19:53| 
 |
Rispondi al commento

il razzismo è una scorciatoia.
invece di osservare il comportamento di una persona, scoprirne le cause, valutare gli effetti per poi giudicare (giudizio), si guarda la pelle (o l'accento, se italiano) è si giudica (pregiudizio).
i razzisti sono solo persone frettolose, ansiose e cercano di evitare le famose lungaggini della giustizia italiota...

Gabriele Alfano Commentatore certificato 10.01.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Razzismo:
il mondo funzionerà meglio solo il giorno in cui saremo tutti ma tutti, bastardi.

gianfranco peri 10.01.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

condivido in pieno.........razzismo=ignoranza!

mirella d., milano Commentatore certificato 10.01.12 19:10| 
 |
Rispondi al commento

La verità che anche se togliamo la territoriche ci sarà altro, religiosità culturalità ecc.. ma sprattutto che l'unico razzismo che c'è da combattere e condannare è quello dell' uomo bianco occidentale, mentre tutti gli altri sono espressioni di una identità diversa.
2010. Un cuoco vicentino che ha conosciuto una donna di origine marocchina. I due decidono di sposarsi in Italia con rito civile: ma anche in questo caso serve l’assenso del Marocco, come prevede l’art. 116 del Codice Civile. Il problema è che la legge marocchina vieta alle donne di quel paese di sposarsi con un non musulmano. Andrea Gazzabin, il protagonista della vicenda, si è rivolto a gennaio al consolato: qui gli avrebbero detto di “presentare un documento di conversione alla religione islamica” rilasciato da un centro culturale che avrebbe dovuto frequentare per alcuni mesi.
2008 Sud Africa. Caccia agli immigrati. sembrano tornati i tempi dell'apartheid, ma questa volta a fare violenza sui neri sono altri neri. Le township, dove una volta i bianchi avevano segregato la popolazione di colore, sono ora abitate dai tanti immigrati che arrivano dallo Zimbabwe, da Malawi, Mozambico e Somalia. Dall'inizio di maggio, contro questi poveri disperati che fuggono da carestie e tumulti politici si è scatenata la rabbia dei sudafricani. Al grido di "cacciamo gli stranieri" anche ieri una folla inferocita ha razziato uno dei sobborghi di baracche alla periferia di Johannesburg: 12 persone sono state uccise, bruciate vive o bastonate fino alla morte, le donne sono state stuprate e le catapecchie date alle fiamme.
2011 E' una vera e propria caccia all'uomo quella che si sta compiendo in Ghana contro le persone omosessuali. Ma la cosa più grave è che è una caccia voluta e sostenuta dal governo e avallata dalle comunità musulmane e cristiane.
E' stato infatti il Ministro per l'Area Occidentale Paul Evans Aidoo a dichiarare che "bisogna fare ogni sforzo per estirpare queste persone dalla nostra società",

Nerio Cappelli 10.01.12 19:00| 
 |
Rispondi al commento

alcuni riuscirebbero a polemizzare anche sul fatto che la merda puzza!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.01.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Razzismo è una parolona usata da ipocriti per la maggior parte, gente che fa finto buonismo, vorrei vederli mentre si portano in casa 2-3 libici.
Che poi realmente non mi cambierebbe nulla, sono liberi di farlo, scelta loro.
Sono razzista perche ho paura del diverso(forse ma da quando avere paura è una colpa?) di quello che puo fare uno sbandato in uno stato dove molti gli parano il sedere ed ha solo diritti ma nessun dovere, io se mi stai sulle palle, tu o la tua religione o come ti vesti oppure il tuo odore, ho il diritto di evitarti. (da qui non parlo di "ammazziamoli e che vadano al rogo").Ma semplicemente autotutelarmi.
Si parla di razzismo quando un professore ti da 7 perche sei indiano ed il tuo compagno prende 9 con lo stesso compito, ma non fa altrettanto schifo quando un ragazzo prende 7 semplicemente perche sta sulle palle al professore.
Non trovo niente di male nell'essere razzista purche si rispetti l'altro individuo (e lui rispetti me).
Quindi si, sono razzista verso alcuni, e non me ne frega poi molto del giudizio dei buonisti...e trovo abbastanza stupidi articoli che parlano di questo tema in tal contesto....parliamo piuttosto di tutela agli italiani, e piu regole agli stranieri, poi se la gente vorrà e si sentirà piu tutelata sicuramente ci sarà piu integrazione

Bradley 10.01.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le 10 notizie più lette della settimana

www.quaeram.blogspot.com

1) Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

2) I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

3) I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

4) Ultimi sondaggi politici , la novità è il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

5) Incredibile , si lamenta che guadagna 30000 euro al mese
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/incredibile-si-lamenta-che-guadagna.html

6) La statua più bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

7) La GIOCONDA era un uomo ?
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-gioconda-era-un-uomo.html

8) Tanzania , Cipro , ecco dove investe la LEGA NORD
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tanzania-cipro-ecco-dove-investe-la.html

9) Il TANTALIO, il metallo che ci porterà alla guerra totale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-tantalio-il-metallo-che-ci-portera.html

10) Come vedere chi visita il tuo profilo facebook
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/come-vedere-chi-visita-il-tuo-profilo.html


raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 10.01.12 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Razzismo é paura del diverso. Evviva LE differenze (et si vous voulez, aussí LA différence).

Se si potesse cancellare la diversitá il razzismo non esisterebbe. Ma saremmo tutti dei robot.
La soluzione non é cancellare le diversitá, ma comprendere e combattere - superandola - la paura della diversitá.
Siamo tutti terrestri, ma per fortuna di colore, cultura, lingua, abitudini, ecc. diverse: é ciò che ci distingue dalle formiche e dalle api es.).
La diffidenza o il rifiuto della diversità non dipende dal passaporto o dal colore della pelle ma dalle esperienze pregresse degli individui: chi non é stato esposto alla "diversitá" (di popoli, lingue e culture, abitudini ecc.) é più soggetto a divenire razzista (un meccanismo psicologico di autodifesa tanto odioso quanto diffuso e difficile da estirpare).
La cura migliore contro il razzismo é, come per ogni patologia, prima l'ammissione della sua esistenza, e poi lo sforzo per superarlo. Imparare a convivere ed apprezzare la diversità. Ci sono ovviamente dei limiti, non sarà mai possibile del tutto o con tutti.
Io che sono bianco non ho mai avuto difficoltá a coabitare con persone cosiddette di colore o di altra nazionalitá, anzi lo faccio quando posso per imparare le loro lingue.
Ma mi rifiuterei di condividere un appartamento ad es. con uno di quei bianchi statunitensi che odiano gli afroamericani e che passano 6 ore al giorno davanti alla TV rimbecillendo fino a che il loro IQ non é sceso sotto 80: con tutta la buona volontá, io che non ho la TV non potrei mai convivere con un teledipendente. Sarei razzista anch'io in questo caso. E ammetto addirittura che non me ne vergogno nemmeno tanto. Ma non potrei mai immaginare di danneggiare o far del male ad una persona soltanto perché é diversa.
La finzione del "siamo tutti uguali" é l'idiozia di chi non vuole curare ma ignorare il razzismo, e la sinistra italiana si é distinta in questo campo lasciando alla Lega il campo libero per ogni aberrazione.


Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 10.01.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Allora ti piacerebbe essere messo sullo stesso livello di uno zingaro o un marocchino ? Non penso proprio bisogna fare distinzioni e anche tanto

Peter Vincent 10.01.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento

L'italiano medio è purtroppo razzista. Lo dimostra la leggerezza con la quale i giornali riportano gli insulti razzisti di paolo villaggio verso i sardi derubricandoli a battute o battutacce. Paolo villaggio è un razzista e lo ha dimostrato con ciò che ha detto, ma i giornalisti e gran parte dei commenti dei lettori che si trovano in giro sulla rete lo scusano e nessuno usa la parola razzismo. Da notare che sia il conduttore della trasmissione (o.beha) ne gli ospiti reagiscono in alcun modo agli insulti razzisti proposti da villaggio a rai 3.
http://www.youtube.com/watch?v=gLJM5KfS3vo&feature=player_embedded

giulia parisi 10.01.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A voi non è mai venuto in mente che il Cinese è orgoglioso di essere tale e non gliene frega un beneamato né di essere Italiano, né di sciogliere la propria identità in un calderone informe? Un'identità, o ha un certo grado di esclusività, oppure è inutile. Un'identità posseduta da tutti è inutile. Siamo tutti esseri umani, è ovvio! Per questo esseri umani è un fatto pre-politico, non politico. Non può rappresentare una valida identità politica. Non a caso le religioni parlano di uguaglianza universale di fronte a Dio (dopo morti), non certo qui sulla terra. Io credo che un'umanità divisa, che fa cose diverse, è molto meglio del carrozzone globale, tanto più che si sta già afasciando sotto i nostri occhi. Queste menate multi-culturali e universaliste tra l'altro, ci sono solo in Occidente. Quindi è già in partenza un falso universalismo, che nasconde ben altro.

Roberto Orsi 10.01.12 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono perfettamente d'accordo con te

Cesare 10.01.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
E' GIUSTO QUELLO CHE SCRIVI FORNARA,MA DOBBIAMO RENDERCI CONTE CHE ANCHE SE ABBIMAO FACCE E MODI DIFFERENTI,SIAMO FIGLI DELLA STESSA MADRE
ALVISE

alviseafossa 10.01.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è lo mettiamo un grande evviva al l'imperialismo a questo punto ? Secondo me questo post dice delle cose sbagliate, il razzismo non vuol dire non riconoscere che siamo diversi, il razzismo è pretendere che queste differenze non esistano, razzismo vuole dire considerare discriminante e meno degna la la vita di un altro popolo per la sua fisionomia, per le sue abitudini e credenze...

Anche se domani, iniziassimo ipocritamente a cancellare dal vocabolario queste differenze, e ci chiamassimo tutti terrestri, esse non sparirebbero come non sparirebbero gli ignoranti, gli stupidi ed i razzisti... ancor più stupido ed ignorante è pretendere che al mondo stupidi ed ignoranti non esistano, il razzismo non si combatte cancellando le differenze, ma con la cultura, è la cultura che ci da gli strumenti per non rispondere con la violenza ai contrasti derivati dalle differenze, e non solo tra stranieri ma anche tra ognuno di noi... per me la parola magica è sempre rispetto per il proprio punto di vista e rispetto per il punto di vista dell'altro, è dal rispetto che nascono le prerogative per trovare delle soluzioni che tengano conto delle differenze.

Davide L. 10.01.12 13:29| 
 |
Rispondi al commento

..quanto è presuntuosa l'umanità nel sentirsi buona e giusta?
..potevamo nascere pietra per poi diventare un granello di sabbia, potevamo nascere e fare una vita da verme per un giorno da farfalla, io da bambino all'età di 10 anni mi isolavo nell'osservare le tane delle formiche cosi laboriose, organizzate e protettive, poi sperimentavo delle condizioni estreme prendevo un barattolo di vetro alla base gettavo un pò di sabbia e inserivo due formiche di tane diverse: nel poco spazio in cui si ritrovavano non era difficile incontrarsi, ricordo che prima si toccavano con le antennine e dopo poco si attaccavano fino ad attorcigliarsi l'una sull'altra, , poi con dei bastoncini di legno tentavo di separarle ma non c'era verso, restavano in guerra per ore, una battaglia all'ultimo sangue, in territorio neutro solo perchè provenivano da tane diverse le formiche si attaccavano per uccidere, anche questo sperimento senza un lieto fine si firma come natura....
Io credo che ogni popolo ha un suo destino, un suo percorso laddove madre natura lo ha generato, ognuno nella sua tana. Oggi ci sono uomini illusi, prepotenti e presuntuosi che nel nome della fratellanza pensano di stare tanto bene e di essere cosi giusti che vorrebbro, con tutte le loro forze, trasformare il mondo intero come un'unica grande "tana" : la loro.
Io invece credo che il marocchino dovrebbe restare nel suo paese per migliorare il suo Marocco come il somalo in Somalia, come il polacco in Polonia ecc..
Gli italiani che si sono allontanati dall'italia per cercare fortuna sono solo nativi ma hanno vissuto in altri paesi e hanno generato famiglie altrove quindi perchè considerarli veri italiani?
Anche i nostri antenati italiani hanno subito e sofferto con il sangue per raggiungere la nostra condizione materialmente favorevole, non vedo per quale ragione altri popoli non attendono il proprio naturale percorso storico per conquistare i propri diritti nel loro paese..


kim jong un, non fa ridere? assomiglia al figlio scemo del pappone siciliano di carlito's way più che a un dittatore esquimese

kim ppiccia u focu 10.01.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

E allora poi,

guerra all'ET ?

Se hai un problema, creane uno più grande che così scompare.

Alina F., Varese Commentatore certificato 10.01.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori