Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli eletti del MoVimento 5 Stelle

Grillo_e_gli_eletti.jpg
Il MoVimento 5 Stelle è fatto da cittadini, non da eletti ed elettori. Qualche eletto non lo ha forse capito. Ci si candida per spirito civico, per attuare un programma, non per presenzialismo, per carriera politica. L'eletto é importante, come tutti, ma non necessario, è il terminale di una rete. Il limite massimo dei due mandati, qualunque sia il tipo di mandato, da consigliere o da deputato, vale per tutti. Inoltre chi è stato eletto non può lasciare il suo incarico per candidarsi altrove. Queste regole sono chiare e lo sono state dall'inizio. Qualcuno può non essere d'accordo, ma in quel caso può candidarsi in un partito. Non nel MoVimento 5 Stelle. L'ho già scritto, ma lo ripeto ancora una volta per chiarezza. Il MoVimento 5 Stelle non è un partito, non ci sono, né ci dovranno essere leaderini, ma solo cittadini.

5 Gen 2012, 18:56 | Scrivi | Commenti (227) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa
Tags: cittadini, eletti, leader, MoVimento 5 Stelle, partiti

Commenti

 

Beppe, negare al Movimento 5 Stelle la definizione di Partito è un argomento capzioso. Diverso è invece dire che si tratta di un Partito dove non ci sono individui-leader insostituibili (compresi Grillo e Casaleggio) ma che il vero Segretario è rappresentato dal PROGRAMMA! Che dev'essere condiviso e votato democraticamente dalla base, non può calare dall'alto dagli uffici di C.& A., come direbbero i maligni. Finchè non si darà al M5 Stelle un vero Statuto e non si stabiliranno delle regole più trasparenti (veramente trasparenti!) il bell'esperimento del M5 Stelle sarà solo un tentativo mal riuscito di voltare pagina nella scena politica italiana. E gli esponenti del movimento che prima o poi dovranno - santo cielo! - proferir parola davanti ad un microfono, non saranno così lasciati allo sbaraglio scervellandosi su cosa sia la cosa giusta da dire. Dichiarare nel "non statuto", come l'avete chiamato voi, che il marchio M5 Stelle è di proprietà di Grillo e Casaleggio & Associati, è una affermazione assolutamente contestabile. Daccordo il ruolo d'indirizzo e di aggragazione dei "militanti", ma lo spirito paternalistico che porta a fare proprio un marchio DI FATTO POLITICO, esclude in concreto qualsiasi concetto di democrazia. E' stato un errore? nessuno vi condanna, avete fatto ottime cose fino ad ora, però abbiate la modestia e siate coerenti con le vs affermazioni di principio e CAMBIATE STRADA.

Massimo Lanfranchi 09.09.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento

caro Murizio
Qello che dice Beppe non è la linea politica ma la linea di comportamento e come affermare che se vuoi fai parte del movimento 5 stelle è che e non devi approfittare del tuo ruolo per rubare se vuoi rubare vai negli altri partiti.

alfonso della rocca 20.01.12 15:41| 
 |
Rispondi al commento

se gli eletti non fanno aprte di un partito, ed è vero, non devono rispondere a una struttura, ed è vero, ma devono solo rispondere alla propria coerenza col programma presentato agli elettori.
C'è però incongruenza con la figura di Beppe, che decide e dà la linea. Questa sembra essere la classica struttura del partito ad personam.
Forse per eliminare dubbi ed equivoci darebbe il caso di ragionare su un minimo di linee guida (condivise e non dettate dell'alto) che consentano agli elettori, che al momento sono in crescita potenziale ma decisamente disorientati da certe polemiche interne, di capire meglio e vederci chiaro. E non dimenticate che le elezioni nazionali sono alle porte. Come ci si arriva? con candidature ad minchiam o con qualcosa di più organizzato?

maurizio ., Novi Ligure Commentatore certificato 13.01.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si ma il caso Biolè resta vergognosamente in piedi,quali provvedimenti hai deciso di prendere? Fino a qualche ora fà credevo nel Movimento 5 Stelle ora ho qualche dubbio... se ha sbagliato rinunci al vitalizio altrimenti fuori dal movimento!

Ricotta Pietro 09.01.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

tutte le notizie più interessanti del web

www.quaeram.blogspot.com

La novità della settimana e’ il Movimento 5 Stelle particolarmente tonico che supera agilmente la soglia del 4% e porta 22 deputati alla camera.

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Leggi in tempo reale come aumenta il debito pubblico italiano

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacenze alle Maldive

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

L'onorevole Pisacane si lamenta che guadagna 30000 euro al mese

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/incredibile-si-lamenta-che-guadagna.html

I grandi investimenti della Lega nord in Tanzania e Cipro

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tanzania-cipro-ecco-dove-investe-la.html

Il metallo che ci porterà alla guerra totale

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-tantalio-il-metallo-che-ci-portera.html

La statua più bella del mondo

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 09.01.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe sei unico siamo in parecchi

Tomaso Battoni 08.01.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Continuano a spostare la nostra attenzione su stupidaggini e nel frattempo la pressione fiscale aumenta!
E' così difficile capire che così andiamo tutti in malora?
L'evasione se ci fossero aliquote accettabili sparirebbe da sola ma finche' rimarremo sui valori attuali !!!!
Che si inizi ad eliminare spese superflue e sembra ve ne siano tante.
Abbiamo bisognio di esempi sani non di fenomeni.

oscar.cozzi 08.01.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Signori tutti, mi sembra che una soluzuione logica possa essere anche la più pratica, ammettiamo di arrivare ad avere deputati e senatori, chi li controlla? La base controlla direttamente i propri eletti ai comuni provincie e regioni,questi ultimi controllano deputati e senatori, un tetto massimo ai compensi di tutti, un fondo cassa nazionale pubblico e trasparente da cui attingere per le esigenze di espansione del movimento, controllato da un sistema automatico tra le entrate e le uscite sempre aggiornato e consultabile on line. una votazione ogni 4 mesi della base sull'operato di tutti e a casa chi non rispetta le regole. Troppo complicato per garantire la democrazia?

Patrizio Bolgan 08.01.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Spero nella gentilezza di qualcuno per una risposta a questo dubbio: il
vincolo della candidatura massima stabilita a due legislature per qualsiasi
carica, intende che per esempio un consigliere comunale che ha fatto
esperienza per due mandati non potrebbe poi andare a metterla a frutto per
esempio in parlamento?
Grazie tante

cristian ridolfi 07.01.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero nella gentilezza di qualcuno per una risposta a questo dubbio: il vincolo della candidatura massima stabilita a due legislature per qualsiasi carica, intende che per esempio un consigliere comunale che ha fatto esperienza per due mandati non potrebbe poi andare a metterla a frutto per esempio in parlamento?
Grazie tante

cristian ridolfi 07.01.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.giornalettismo.com/archives/131056/il-golpe-della-casaleggio-e-di-beppe-grillo-sul-movimento/ Beppe Beppe potresti chiarire queste cose?Per favore!!!

Nicola Cantelli 07.01.12 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Chi è eletto non può lasciare l'incarico e candidarsi altrove? E David Borrelli alle regionali in veneto? Sei stato tu stesso a candidarlo con una candidatura dall'alto.

davide marchiani (davidemarchiani), grumolo delle abbadesse vicenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.01.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

http://barraventopensiero.blogspot.com/2012/01/grillo-sei-sicuro-che-un-uomo-valga-un.html

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 07.01.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

...Ballestrazzi...se proprio lei è l'ultimo che può parlare....Su qualunque questione.

La sua tessera della lega è incorniciata in soggiorno?

Davide Zanichelli 07.01.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Per Vittorio & Co.:Il Pdmenoelle vi attende. Non siete mica obbligati. Aurevoir, la conosco la gente come voi.

Massimo Francese 07.01.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Tempo fa vi era una diatriba all'interno del M5S sul fatto se fosse o meno necessaria una coordinazione nazionale. L'idea fu di lasciare libertà di "movimento" ai vari gruppoi formatisi sul territorio.

La mia idea che ribadisco ancora oggi, è che serve una "Coordinazione Nazionale", perchè se l'obbiettivo è quello di cambiare il sistema, il M5S pur facendosi portavoce di una democrazia dal basso, non può sorvolare sul fatto che deve comportarsi, in un certo senso, come un partito.

Ovvero! Devono essereci degli obbiettivi comuni ed un programma comune, altrimenti se ognuno viene eletto e poi fa quel che cacchio gli pare, qual'è il senso del movimento ? Nessuno no ?

Quindi, OK Democrazia dal Basso, ma necessità di una Coordinazione Nazionale che vigili sugli avanzamenti, le strategie ed il raggiungimento degli obbiettivi comuni al M5S.

NESSUNO dovrà permettersi di farsi eleggere e poi comportarsi come uno Scilipoti o come un Razzi o un Mastella, cambiando casacca politica ed invocando così la propria libertà politica.

IL M5S HA DEGLI OBBIETTIVI PER IL BENE DI TUTTI E PER IL BENE DEL PAESE. ESSERE ELETTI NEL M5S SIGNIFICA CONDIVIDERE E PORTARE AVANTI INNANZITUTTO GLI IDEALI E GLI OBBIETTIVI DEL MOVIMENTO. NEL MOMENTO IN CUI UN ELETTO DECIDE DI CAMBIARE CASACCA, INVOCANDO LA SUA LIBERTA', L'ITER NON SARA' QUELLO DEI MASTELLA, MA DOVRA' ESSERE QUELLO DI RINUNCIARE A TUTTE LE CARICHE POLITICHE CONQUISTATE GRAZIE AI NOSTRI VOTI, ISCRIVERSI AD UN'ALTRO PARTITO POLITICO QUALUNQUE E SPERARE DI FARSI ELEGGERE CON LORO!

Mi sembra logico no ? E allora !

Insitor Veritates 07.01.12 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Grillo scrive una cosa e ne fa un altra. Nel mio caso mi ha sbattuto fuori perchè ho detto che in Emilia Romagna ha calpestato il principio fondante di "uno vale uno" per le elezioni regionali. Il programma elettorale che seguivo e seguo riga per riga in questo caso non valeva? Grillo sa benissimo che il partito perchè il m5s è un partito, lui lo governa con metodi duceschi. Quindi lui vuole fare come gli altri ducetti, è convinto che è l'unico che può salvare l'Italia. Dicevano così anche Bossi, Berlusconi, Craxi etc. Questa è la concezione della dittatura infatti non c'è democrazia nel partito m5s se no io sarei ancora dentro e in consiglio regionale ci sarebbe Sandra Poppi eletta con le preferenze vere al posto di Favia nel collegio di Modena. Ma Grillo ammette solo replicanti infatti Favia, io non lo avevo capito subito e dovevo capirlo perchè l'aveva imposto lui come candidato, è il sig. Copia e Incolla per 35.000 euro netti all'anno per 5 sicuri e forse anche 10 se gli emiliani non si svegliano. Io ci metterò 25 anni per non arrivare alla stessa cifra.

Vittorio Ballestrazzi 07.01.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo.
C'è però proprio per questo un nodo gordiano da sciogliere.
Gli eletti, una volta eletti, a chi rispondono?
a) a se stessi, perché sono legittimati dai voti ricevuti, ma in questo caso i cittadini iscritti al moV cosa contano?
b) ai cittadini iscritti al moV, ma in questo caso quelli che partecipano o sono coinvolgibili sono sempre una minoranza rispetto agli elettori.
E' un problema che credo sia presente in tutti i comuni e le regioni in cui abbiamo dei consiglieri eletti. Io propendo per la seconda soluzione, stabilendo però che gli iscritti hanno il dovere di monitorare i pareri degli elettori e di tenerne conto nelle loro decisioni collettive, che gli eletti devono applicare, siano o meno d'accordo. Se non se la sentono di applicarle, possono dimettersi.

Saverio Mauro Tassi, Milano Commentatore certificato 07.01.12 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi il M5S fa gola presentarsi con questo movimento si viene eletti. I sondaggi danno il movimento tra il 4,2 -7%. Bisogna ribadire che colui che sarà chiamato a rappresentare altri cittadini nei centri nevralgici del potere lo farà per il bene della collettività e non per bramosia personale come la maggiorparte degli attuali parlamentari. Grillo fa bene a precisare.

Carlo maiello 06.01.12 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'avete visto De Franceschi ? Minkia ! Eccolo qui: http://www.youtube.com/watch?v=Z3EHSOc6Z3Q

Scusate ma io il voto non glielo avrei dato!

Insitor Veritates 06.01.12 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Gli eletti nel movimento 5 Stelle sono considerati politici o semplici cittadini?
Se sono considerati semplici cittadini (come dovrebbe essere) i loro stipendi 2772€ (FAVIA - DEFRANCESCHI) mensili con tutte le spese pagate (compreso viaggio, pasto ecc..) è ECCESSIVO!!!!!
Lo sapete quanto guadagna un professore delle Scuole Secondarie (1300€ ad inizio carriera fino ad arrivare ad un max di 1800€ a fine carriera) e si deve pagare viaggio pasto e quantaltro!!!!

angelo LOMBARDI 06.01.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordate uno vale uno e che non dobbiamo prendere il potere ma dobbiamo distruggere il potere.
Nel movimento chi cerca il potere verrà escluso da tutti quelli che valgono uno quindi da tutti quelli che vogliono la condivisione del bene comune

gabriele ., oderzo Commentatore certificato 06.01.12 18:50| 
 |
Rispondi al commento

se l'eletto si comporta come un qualsiasi stronz....politicante allora deve essere emarginato, messo alla porta. Un carabiniere non può essere anche un ladro. Questo movimento è un filo di speranza per risorgere come stato libero, fatto da cittadini liberi. Vietato addormentarsi, delegare, non vigilare. Dipende da noi la differenza. Dipende da noi un cambiamento pacifico, altrimenti la "rivoluzione italiana" è alle porte. La fame non ha mai guardato in faccia a nessuno, salvo poi ritrovarsi sotto la dittatura di uno o più capi-bastone. Non avremo in questa vita una seconda possibilità.

maria barberio 06.01.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

.. segue..
Favia, se continua a lavorare per noi come ha fatto fino ad oggi, chi vorra mandarlo a casa? Non so pèerchè ma ho come colto una piccola frecciatina nel tuo post proprio riferita a Favia. Se lo vorrà, per quanto mi riguarda, potra rappresentarmi in consiglio, parlamento e ovunque... La base deciderà..... Ciao

flavio fornari 06.01.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,Beppe e utenti del blog.Sono un simpatizzante del M5*,tu Grillo in particolare e di molte delle sue idee le ho sempre condivise. Questa volta Beppe devo dirti che non mi è piaciuto il tono da totalitarista che usi in questo post.Aparte il fatto che è in contraddizione ai principi stessi del M5*,il quale vuole che le decisioni vengano prese dalla base, e questa tua "regola" di vietare leadirini come li chiami tu,è una imposizione tua.Ti voglio ricordare che in tutti gli scritti di psicologia, viene trattato l'argomento del leader, ed è una caratteristica della nostra peronalità, per lo meno qui in occidente...Il gruppo (la massa) ha bisogno di riconoscere in alcuni soggetti, capacità e virtù particolari,almeno una abilità tecnica speciale relativa agli interessi particolari dell’aggregazione.Al leader spetta(o meglio, nei compiti del leader)riunire la massa,inspirarla,dirigerla.In un certo senso,che tu ne dica, un leader perlomeno carismatico,per noi cosidetti "grilini",tu lo sei già da un pò. Ora queste tue affermazioni sono parte del tuo carattere che, come tu stesso definisci "impulsivo",rischiano però di creare confusione, disgregazione,e danno opportunità ai nostri nemnici "partitari",che ovviamente sono sempre in agguato per penetrare la nostra credibilità,il nostro impegno e la nostra costanza nel continuare a darti forza.Si, perche la tua forza viene da noi,la massa che ti segue e ti appoggia, ti stima e ti contesta quando ritiene di farlo.Quindi,caro Beppe, ti invito a riflettere sulla tua posizione riguardo i leader.Infine volevo condividere con te un ragionamento: in merito alla questione sulla permanenza di un cittadino in carica alle istituzini pubbliche, sei convinto che 2 cariche e poi a casa sia la via da perseguire?E' come se un chirurgo gli facessimo fare 10 anno in sala operatoria, poi quando sta cominciando a diventare veramente pratico e operativo,gli dicessimo,ok,ora basta, fai qualcos'altro..Che senso ha? Un chiarimento..segue..

flavio fornari 06.01.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Verifico che il movimento comincia ad avere problemi di struttura. Come pensate di realizzare politica senza entrare nella stanza dei bottoni??? Dovete rassegarvi a imparare i metodi operativi ed avere la cultura necessaria a decidere per tutti: gli altri discorsi sono velleitari. Poi se riuscirete ad essere e rimanere onesti meglio

Guido pisano 06.01.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Coerenza Beppe.
Infatti non puoi scrivere sul blog, del quale tu ci informi essere il punto di riferimento e l'unica piattaforma del MoVimento, che "se qualcuno non è d'accordo quella è la porta e può candidarsi con il PDmenoelle", poi nel post successivo, sullo stesso blog e a meno di una settimana, "Inoltre chi è stato eletto non può lasciare il suo incarico per candidarsi altrove".

-- Allora siamo chiari Beppe, lasciamo lavorare questi ragazzi? --

Fatti da parte e per favore fatti consigliare da qualcuno concreto prima di scrivere altre baggianate.

Stefano Monti 06.01.12 17:29| 
 |
Rispondi al commento

A T T E N Z I O N E ! ! !

premetto che appoggio al 100 per 100 la giusta precisazione del buon Beppe,
chi fa parte, simpatizza ed appoggia il M5S "DEVE" attenersi a quello che "TUTTI" hanno deciso esser le line basi della nostra poltica.

ora però non vorrei che questo increscioso primo, ma sicuramente non ultimo, piccolo episodio di incomprensione interna si tiri per le lunghe.

il "nemico", cioè i partiti tradizionali, già "sparlano" di rotture, correnti, dissidi, transfuga, pentiti e puttanate varie.

il "nemico" non vede l'ora di aggrapparsi a ualsiasi cosa per sputtanare il nostro neonato movimento, tanta è la paura e coscienza che noi siamo estinati a crescere ed invece loro a calare, come dimostrato dai sondaggi, che stranamente ora son spariti sia dalle tv che dalla carta stampata (male).

quindi consiglio a chi di dovere di cercar di far rientrare nei ranghi lo sfigato DeFranceschi, fare un comunicato politico di chiarimento, e finirla quì!

occorre concentrarsi, come dal sottoscritto più volte spiegato, alle prossime venture elezioni politiche, per non perder un treno importante.

dobbiamo sfruttare il momento magico che ci troviamo di fronte, e cioè il più basso apprezzamento che la politica abbia mai avuto da decenni da parte della cittadinanza, la voglia della gente di levarsi dai coglioni sta marcia classe politica che non molla un euro manco a calci nel culo mentre chiede sacrifici.

se sfruttiamo il periodo giusto, possiamo entrare in parlamento con una truppa di "guastatori" che loro manco si immaginano......

poi fate come volete, in fondo io conto solo uno!

il Mandi Commentatore certificato 06.01.12 16:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

E' incredibile che Beppe debba ripetere all'infinito questa cosa; il problema è che il MoVimento è pieno di "infiltrados".

Sapessi caro Beppe quanti ce n'è! e in quanti stanno aspettando di entrare per farsi i cazzi propri!!!

Noi li monitoriamo e li conosciamo uno ad uno, ma anche tu li conosci. Ne hai fatti fin troppi di post a riguardo, in stile "parlo a nuora perchè suocera intenda", ma anche con riferimenti diretti, ma loro nulla, con la pervicacia del mulo vanno avanti incuranti degli ordini di scuderia.
Hanno deciso "motu proprio" che il loro destino sia fare lo statista 'de noantri', nonostante le poche regole vigenti alle quali mostrano tutto il loro disprezzo.

Ritengono di poter bypassare tutto e tutti, usufruendo comunque della poderosa avanzata del MoVimento.

Per chi si vuole informare, su facebook c'è abbastanza materiale a riguardo:
https://www.facebook.com/pages/Tutte-le-contraddizioni-dei-dissidenti-anti-Grillo-infiltrati-nel-M5S/239114252787471

Pasquale_ Caterisano Commentatore certificato 06.01.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Pare che Grillo sia stato abbastanza chiaro, lo è
quando dice che il M5S non è un partito con leaders e capetti vari,
di quelli ce ne sono fino alla nausea;lo è quando
dice che non vi è carriera politica,che è un cittadino come tanti,(con alcuni requisiti)ci si candida per spirito e magari un po di vocazione,ma ciò che più mi piace è che: tutti siamo utili ma nessuno è indispensabile,questo sembrerebbe il concetto.
Allora perché preoccuparsi in anticipo di ciò che deve ancora arrivare?A che serve mettere il carro davanti ai buoi se non per interessi personali?
Forse è più salutare aspettare gli eventi. Inoltre condivido pienamente
che fare politica non sia un mestiere come fare il"politicante",specializzazione molto diffusa fra i nostri governanti,a fare politica lo si impara facendola,un po come fare il genitore chi non ha mai fatto il genitore non credo possa
diventare un cattivo papà o mamma.
Per quanto mi riguarda io sostengo il movimento
perché Grillo ,oltre a dire verità,lo fa con estremo altruismo,lo si sente a kilometri di distanza ed è per questo che da fastidio,quindi
proviamo a non assillarlo adesso per qualcosa che ancora deve arrivare,è uno spreco inutile di energie che servono forse ad organizzarsi, forse
creando anche delle piccole infrastrutture che saranno molto utili al momento.
Io darò il mio voto al movimento 5S solo se ci sarà ancora un Grillo a condurre e anche gli altri dimostreranno lo stesso spassionato altruismo, tutto qui..

yuva m., mantova Commentatore certificato 06.01.12 16:08| 
 |
Rispondi al commento

E' tanto difficile capire che il programma c'è ed è quello nazionale. Che è impossibile proporre un punto che è esattamente l'opposto di quello concordato e che c'è carta bianca su qualsiasi tema che non è stato già discusso?

Giovanni F. Commentatore certificato 06.01.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Movimento 5 Stelle non ha bisogno di lider, di politici di professione che attraverso la politica si arrichhiscono e creano corsie preferenziali per sistemare tutta la famiglia per 7 generazioni-
Per questo esistono già altre vie
PDL
PD
UDC
FL
LEGA
IDV e ecc.ecc
Quini come dice Beppe chi ha queste ambizioni
si accomodi noi non ci strapperemo le vesti.

alfonso della rocca 06.01.12 14:44| 
 |
Rispondi al commento


vorrei che informassi l'Italia che il Ministro della Difesa, ha acquistato per 15 milioni di euro degli aerei per l esercito, quando ci stanno dissanguando per rimettere in piedi l'economia. c'era un piccolo trafiletto solo su un quotidiano giorni fa ti ringrazio maria

maria mara 06.01.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LIBERTA' NEL FARE

Non esiste al mondo un eletto come il portavoce, consigliere dell'MS5 che goda di una cosi' alta autonomia , libertà , proiezione della libertà dei cittadini dei quali è terminale.
Nessun consigliere comunale dell'MS5 è paragonabile a quello di un partito per autonomia , libertà nel fare , organizzare , coordinare senza alcun capetto provinciale , regionale , nazionale.
Quando sbagliano e si prendono un calcio in culo , si smetta di frignare. Grazie.
::::::::::
E sopratutto questa manfrina ipocrita , falsa , mielosa del guru , del leader che decide e stronzate varie, contrasta con la piena realtà .

UN politico dei partiti è un burattino al servizio del'APPARATO , ORGANIZZAZIONE , POLIARCHIA.

L'eletto del movimento è un centro , terminale propositivo di azione e denuncia.

E lo si vede DALL'ECCESSIVA LIBERTA' DI GIRONZOLARE SUI MEDIA , DALLA AMPIA POSSIBILITA' DI CRITICARE CHIUNQUE .....ANCHE OFFENDERE VELATAMENTE.

il nostro problema è ADDIRITTURA il contrario ; non bisogna prendere pertanto questa eccessiva libertà come leaderismo personale ...("mi sono rotto i coglioni di vedere articoli sulla stampa e conferenze stampa") ....e invece considerarla una garanzia per i cittadini e RETE , accettando regole MINIME DI BASE.

INtanto sono offeso ....Grillo non mi ha mai telefonato in 6 anni di supporto , XAZZO!...una volta ( era incazzato ) non mi ha nemmeno salutato.....DDD!

buona befana pistoloni....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento

per fare buone leggi bisogna studiare anche ciò che non piace perché occorre decidere su tutto anche quel che non ci interessa.

Credo che pochi dentro il m5s abbiano la ferrea volontà di mettersi a studiare dalla mattina alla sera questo e quel problema.

A brontolare sono buoni tutti ma a risolvere è tutto un altro pianeta.

non sono molto convinto 06.01.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Cari pezzenti di destra e di sinistra, pensate che gli utilizzatori finali dell'evasione fiscale scovati a Cortina avranno qualcosa di cui preoccuparsi o staranno tranquilli in attesa che Berlusconi torni e sistemi tutto?. Non abbiate dubbi. So che voi siete così stronzi che presto riporterete Silvio al potere.

michele2 06.01.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poche regole e soprattutto chiare: la politica non e' una professione. Dopo 2 legislature si torna (o si inizia) a lavorare. Non devono piu esistere i gasparri i casini i bersani e i bossi. Gente che in vita loro non ha mai lavorato un solo giorno. Parassiti pagati con le nostre tasse. A casa tutti

Ma Ta Commentatore certificato 06.01.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento

I margini di discussione sono limitati a quanto non sta scritto nel programma, gli spazi bianchi nel programma ci sono e sono stati sottolineati, nell'ambito di queste siamo liberi di sbizzarrirci, la discussione sul come riempirli è aperta.
Sui contributi all'editoria si è detto no e non mi punterei una pistola alla tempia solo perchè l'unità è in crisi, sono tutti in crisi i quotidiani e periodici con alcune eccezioni note che riescono a pagarsi da sè.
Le politiche socialiste di soluzione del problema occupazionale utilizzando denaro pubblico ci ha portati sull'orlo del fallimento che sta nei numeri, deve solo essere formalmente dichiarato.
Pensate piuttosto a come selezionare i prossimi candidati nazionali, se condividete l'opinione che le preferenze in italia siano il mercato delle vacche e che il metodo "finlandese" dell'estrazione a sorte dei candidati con curriculum da mettere in lista è rivoluzionario.
I dipendenti dell'Unità valgono tanto quelli della Padania, altrimenti non si è più cittadini comuni ma cittadini schierati.
Non fa parte delle mie lettura ma mi chiedo, Perchè poi l'unità non diventa solo quotidiano web riducendo le spese?
e perchè è in crisi?
Perchè i contributi sono calcolati adesso sulle copie vendute in edicola e non più sulle copie diffuse?
dai su.
Saluti


Forse vi sfugge un elemento: il vincolo di mandato in Italia è anticostituzionale. Per cui se un eletto decide di votare una roba che al movimento non sta bene, nessuno può obbligarlo a dimettersi nè a cambiare partito.

Alexandros 06.01.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottimo direi......regole basilari da non dimenticare mai...saluti a tutti.

roberto.m. 06.01.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ha fatto bene a ricordre questa regola sacrosanta. La Rete non la inganni. Sempre. Per correttezza verso tutti e non creare equivoci, riporto l'agenzia stampa DIRE DI IERI, che smentisce le ricostruzioni giornalistiche avvenute ieri e sulle quali un quotidiano come Repubblica Bologna o altri blog (Giornalettismo) sguazzano.
C'è anche il video della conferenza stampa unitaria consiglieri Comune Bologna e Regione Emilia Romagna.

http://vimeo.com/34626162
(ER) M5S. FAVIA: IO SONO CONSIGLIERE REGIONALE, NON PENSO A ROMA
'TUTTE LE IDEE ANDRANNO NELLA RETE E DECIDERANNO PERCORSO'

(DIRE) Bologna, 5 gen. - "Io sono un consigliere regionale e
penso a fare il consigliere regionale, non uno che pensa di andare in Parlamento. Non e' quello che mi interessa". Cosi' il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Giovanni Favia
chiarisce, oggi in conferenza stampa, la questione del percorso
nazionale per gli eletti a Roma. "Ci sono tanti e tanti punti che
non sono chiari", per il percorso nazionale "ancora non c'e' una
procedura regolamentare, io non me ne occupo". Tutte le idee,
aggiunge "andranno in rete e decideranno il percorso, ma non
dobbiamo lavorarci noi che dobbiamo fare gli eletti". Il
Movimento, conclude "non ha bisogno di nomi famosi".

(Asa/ Dire)
19:16 05-01-12

Se Giovanni, che non puo' candidarsi in parlamento al pari di altri consiglieri, smentirà queste sue dichiarazioni con altri comportamenti ne risponderà alla Rete. Come tutti.

Matteo Incerti, Reggio Emilia Commentatore certificato 06.01.12 11:59| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Anche Gramsci parlava del partito degli assessori e poi abbiamo visto che fine che ha fatto . In politica non esiste la perfezione , ma il compromesso , che sporca le mani ,ma fa andare avanti la macchina pubblica .
Se è vero che è il cittadino che elegge il delegato, è anche vero che si aspetta un servizio e non un mix di brodaglia demagogica e ideologica che non porta da nessuna parte .

va' pensiero, Scorzè VE Commentatore certificato 06.01.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
avevi in mano, già un anno fa, la più veloce macchina da corsa per il processo decisionale in democrazia partecipativa, LQFB, liquidfeedback, l'hai buttata nel cesso, te e il tuo amico guru, vai avanti con un forum da far piangere.perchè?
Carlo Cipriani-Firenze

Carlo Cipriani, Firenze 06.01.12 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che adesso non solo non sia così, ma sia TUTTO IL CONTRARIO! Queste promesse per il domani (traduzione cazz**te)risparmiatevele: sono decenni che tutti le fanno e dovreste vergognarvi a proporle. ORA non domani. Si crea in democrazia e tutti devono contare uno ADESSO non domani. E adesso non è così, ma l'esatto contrario: uno conta tuttto e gli altri NULLA. Chi non lo vede è in malafede o peggio. (tu non ti arrenderai mai. Noi neppure, ma ti conviene?)

Vincenzo 06.01.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento

quando avrete un cittadino (5 stelle) in qualsiasi citta abitiate, disporrete di un portale,dove seguire le riunioni di consiglio comunale,al contrario di oggi dove succede di tutto,senza mai essere a conoscenza di nulla ,in piu' potrete dire la vostra, e' addirittura intervenire da cittadini con delle proposte o petizioni(referendum).non esiste una democrazia migliore di questa

gagliardo giuseppe 06.01.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Un consiglio a tutti:
leggete il romanzo "Q" di Luther Blisset (pseudonimo).
E' un ottimo saggio di come le buone intenzioni, talvolta e se mal gestite, possono generare mostri.

Andrea Molteni (nembo1972), Como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.12 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma siamo sicuri che ti chiami Beppe e non MarcoSilvio Grillo? Oltre al mitico Silvio, solo tu e Pannella siete riusciti a costruire movimenti in cui avete voce SOLO voi, pur avendo la bocca piena di democrazia. Uno conta uno: ma che ca**o dici? Quello che dico io conta come quello che dici tu? Ma se non ho neppure un luogo dove esprimere il mio pensiero tranne che in questi inutili commenti di cui te ne freghi allegramente! Chi decide cosa proporre all'attenzione del movimento, io o tu MarcoSilviuccio? Il programma in rete?? Ma credi davvero che tutti quelli che ti leggono (io fin dal primo giorno) abbiano l'anello al naso e credano a queste baggianate? Ah sì, sarebbe meraviglioso, anche se pericoloso, se fosse così. Ma perché riempirti la bocca di queste cazz**te quando ora è assolutamente il contrario e decidi solo tu? E purtroppo c'è gente che ci crede, ma sono pecoroni che crederebbero a tutto MarcoSilviuccio mio: con quelli te ne fai poco e lo sai!Ah MarcoSilvio ascoltami: continua così e sta cosa ti crollerà addosso, ti travolgerà e il fatto mi lascia indifferente. Quello che mi duole è che pensavo davvero si potesse fare qualcosa, invece ... (tu non ti arrenderai mai. Noi neppure, ma ti conviene?)

Vincenzo 06.01.12 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va creata una pagina on-line solo per le segnalazioni. All'interno del portale del movimento mi sembra non esista. Una sorta di wikipedia di tutti i rappresentanti del m5s dove ogni utente in rete è in grado di inserire una segnalazione. Se conosce il candidato prende e invia il commento relativo all'irregolarità. Se confermata da altri siamo sulla strada giusta per poter procedere con l'esclusione.

Giovanni F. Commentatore certificato 06.01.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

penso al depresso mentale o al diversamente abile i quali iscritti con tnto di documento al movimento hanno difficoltà ad uscire di casa e che gli stessi magari oltre a discutere le idee sul forum , vorrebbero anche poter votare direttamente online le varie proposte di legge, le mozioni ecc...anche loro sono cittadini...


Una favola del "leader" del corpo umano!

Al realizzazione del primo corpo umano tutti membri del corpo umano volevano essere lo "chef".
oveva eleggere il leader del corpo umano, quindi si sono riuniti tutte i membri del corpo umano e ognuno di dover essere lui lo"chef".
Quindi
-i piedi ribadivano: noi dobbiamo esserlo perchè senza di noi non si va in nessun posto;
-le braccia ribadivano: senza di noi il corpo non può eseguire lavori;
-gli occhi ribadivano: senza di noi il corpo non può vedere dove va;
-il cervello ribadiva: senza di me il corpo non può ricevere alcun comando per eseguire qualsiasi esecuzione;

E cosivia tutti fino a che parlò il buco di culo: io devo essere lo"chef"... e tutti si misero a ridere e sghignazzare - incazzato per la reazione, lui blocca la sua funzione.

Già iniziò il cervello ad avere febbre, gli occhi iniziarono a contrarsi e strabire, i piedi si indebolirono barcollando, cuore e polmoni facevano fatica a funzionare, la pancia si ribellava con dolori, quindi tutti hanno pregato il cervello di eleggere come "chef" quel buco di culo.
E così fu!
Mentre tutti i membri del corpo umano eseguivano il loro lavoro, il buco di culo si limitava a comandare e produceva solo merda e aria tossica.

Morale della favola: come "chef" non fabbisogna alcun cervello, bensì solo un „buco di culo“.

Purtroppo gli’italiani sono abituati ad avere uno "chef" che li guidi.

Suggerimento: in tutti i casi si può anche eleggere un commissario indipendente ad onorem(quindi senza lucro).


Giuseppe D., Germany Commentatore certificato 06.01.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento

E se succede che in un gruppo "CERTIFICATO DEL MOVIMENTO 5 STELLE" ci sono presenze (provate) di politici iscritti a dei partiti, che fare..?

No perchè sembra che, come accenni ad una critica, in certi "GRUPPI CERTIFICATI" ti danno subito dell'infiltrato o dello "SPARGI MER.A".

Qui non stiamo giocando Beppe Grillo. Serve assolutamente un'equipe, una commissione chiamala un po come vuoi, che vigili su queste cose e che si accerti, prima di certificare "LISTE 5 STELLE" che del Movimento 5 Stelle non hanno praticamente nulla salvo la visibilità di chi le compone.

Il grosso rischio sennò è quello di cadere nel calderone delle critiche che servono solo ad escludere il Movimento 5 Stelle dalle decisioni i cui effetti si ripercuotono sui cittadini.

Tutto il mio ragionamento non han valore ovviamente se "LO STAFF CERTIFICA UNA LISTA CIVICA" essendo a conoscenza e/o d'accordo sulla presenza dei politici al suo interno.


Bugiardo.

samantha comizzoli 06.01.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma non diciamo cazzate! Io partecipavo a tutti i meetup di Acqui, poi mi è venuto il volta stomaco, ci sono persone nei meetup che appartengono a famiglie di polici ed usano il M5S per fare carriera, e sputerebbero in faccia a Grillo per farsi strada, oltre che rinnegare i due V-Day per cui hanno raccolto le firme, e tutto quello scritto sul Blog. Oltre a Pier Paolo Cannito che ha lo zio candidato contro di lui alle comunali di Acqui Terme nella Lega, dove ha anche il padre, ed il fratello nel PDL! Cosa dire poi del Bielle se che ti dice che aveva mamma e papa nei socialisti e lui è nel M5S per continuare a farsi i comodi suoi! Il M5S stà diventando una cloaca come tutti gli altri partiti, VI DECIDETE A FARE QUALCOSA!!! Anche il M5S stà perdendo la faccia!

Davide Mogli 06.01.12 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento a livello nazionale non è ancora nato, ci sono mille e più questioni spinosissime da risolvere ed un programma da discutere e migliorare. Ma manca lo strumento.Il famoso PORTALE.

Propongo allora una raccolta fondi per dare incarico a dei professonisti per costruire un portale che ci permetta di discutere e votare proposte,candidati,simboli ed alleanze, di scrivere e modificare regole,programmi,mozioni e proposte di legge. Va bene anche la supervisione di Grillo e Casaleggio. Ma che sia tutto trasparente e condiviso

Valerio 06.01.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente daccordo su questi punti, ma forse il problema è proprio la rete...cioè finchè non ci sarà un modo univoco per essere registrati al sito(non so con cf o posta certificata), finchè non saranno discusse e votate le varie risoluzioni direttamente in rete non si può certo parlare di democrazia diretta.....E' stato fatto molto, però penso che poter realizzare questi 2 punti sia fondamentale per il buon proseguimento del moVimento.

Franco G. Commentatore certificato 06.01.12 10:07| 
 |
Rispondi al commento

condivido pienamente il concetto di Grillo, in particolar modo che non ci devono essere leder!!! Qualcuno, però mi può spiegare perché sotto il logo del movimento c'è il nome di BEPPEGRILLO.IT. NON SAREBBE DA TOGLIERE??? magari non si legherebbe il M5S con Grillo e il movimento sarebbe accettato anche da quelli ai quali Grillo sta antipatico

Andrea N., Varese Commentatore certificato 06.01.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente d'accordo con te, Beppe.
Il DNA italico ci prova sempre, non cedere su questi punti Beppe.

Roby C. Commentatore certificato 06.01.12 09:49| 
 |
Rispondi al commento

E'evidente che bisogna ricordare periodicamente la regola di chi può e di chi non può candidarsi, probabilmente c'è la possibiltà che qualcuno non riesca a recepire queste semplici regole 4 regole.
Il trucco è dire tutto e il contrario di tutto nella stessa frase, esempio: io non ho intenzione di candidarmi e comunque sarà la rete a deciderlo visto che ognuno vale uno e anche Grillo vale uno, della serie: io non mai detto che non mi candiderò, ho detto che non ho intenzione di candidarmi e comunque sono gli altri a chiedermelo, si chiama sindrome da acclamazione: non sono io che lo voglio fare sono gli altri che me lo chiedono. http://www.youtube.com/watch?v=1WuYERrmevQ.

nicola virzì, Bologna Commentatore certificato 06.01.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento

e speriamo che non si infilino dentro i soliti ammalati di potere

ruggero f., vicenza Commentatore certificato 06.01.12 09:20| 
 |
Rispondi al commento

STRAQUOTISSIMO CON GRILLO.
Tutti ci dobbiamo impegnare, nessuno ci rappresenta.
Siamo noi stessi i rappresentanti.

silvana l., bologna Commentatore certificato 06.01.12 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Sì ma scusate non ci vuole molto. Intanto un candidato del M5S dovrà portare avanti la linea del M5S, per cui su certe decisioni non ci sarà alcun dubbio, ad esempio cosa farebbe uno del M5S con l'acqua? Cosa farebbe con i vitalizi dei parlamentari, anche se il vitalizio fosse il suo? Insomma, cosa stiamo qui a discutere allora, se poi non sappiamo nemmeno cosa faremmo? Per votare si potrebbe votare direttamente in rete, un sistema si trova, non lo so, il problema non è la democrazia dal basso, il problema sono i nemici che non te la lasciano fare... siamo o non siamo in guerra?

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 06.01.12 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in guerra!! Ma con chi? Pensavo che i media (così come si comportano da anni in Italia) fossero dei nostri nemici e non le nostre armi... Aiutarli, salvarli e, addirittura usarli sempre di più per comunicare con i compagni di battaglia è un boomerang e si finisce a fare solo chiacchere nonché discorsi da politici-leaderini.

Grande Beppe! Cominciava a deludermi la strada che prendeva il moVimento che sembrava assomigliasse sempre più a politica tradizionale fatta da quelli col vestito e la cravatta, di solito portano gli occhiali proprio come quelli del volantino della faccia da culo, che dedicano tanto tempo ed energie per farsi intervistare per dire le "verità" agli "elettori". Ricordare chi siamo - cittadini che siamo in guerra contro proprio quelli politici - dal tuo blog seguitissimo e con la tua penna semplice e chiara è una dose di ossigeno!

Marina Voudouri, Roma Commentatore certificato 06.01.12 01:39| 
 |
Rispondi al commento

...non me lo fate incazzare che è già nervoso di suo....
...comunque il mio beppe lo capisco: da lontano tutti lo denigrano e gli danno sempre torto e lui giustamente si difende, da vicino tutti lo incoraggiano e gli danno quasi sempre ragione e lui giustamente fomenta dei dubbi...io ad esempio di tutti i ragionamenti che ha fatto beppe li ho sempre condivisi apparte uno che lui non riconosce come problema: "le scie chimiche" no no non sono cazzate c'è qualcosa di strano, io ho visto cadere dei filamenti, scendevano giù piano piano come fiocchi di neve ma a terra sembravano tante piccole ragnatele... ho visto nche dei reticolati nel cielo, le scie chimiche esistono e sono composte da metalli nocivi per i cittadini, è un problema anche quello beppe! lo respirano i cittadini!
un abbraccio!


A prescindere da tante cose importanti da discutere, mi sembra giusto porsi delle domande su certe cose: chi è abilitato a fare proposte sul programma del m5*****? tutti gli internenauti o solo gli iscritti al movimento? con quali mezzi si prendono decisioni importanti? chi sceglie e come si sceglie il candidato premier o i futuri ministri? chi è la persona che rappresenta il movimento all'esterno? chi la sceglie? alleanze sì o no con altri movimenti o partiti? e se sì in base a quali criteri?

Carmelo Di Stefano 06.01.12 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' condivisibile quello che scrive Beppe:il Movimento é il Movimento, non un partito: niente leader, niente capetti.
Anche a me il Mov. piace così, soprattutto quando bisogna discutere, proporre,confrontarsi.
Però, quando viene il momento di decidere, anch'io mi guardo intorno e cerco le persone che abbiano le qualità per portare a casa i risultati.
Uno vale uno, ma non siamo tutti uguali.Forza Grillo, cerca di non buttare alle ortiche l'ottimo lavoro fatto sinora annacquandolo.Le persone *fanno* la differenza, e tu ne sei la prova.

nonsenepuo davveropiu 06.01.12 00:22| 
 |
Rispondi al commento

La Democrazia dal basso è una gran bella cosa, ma molto difficile da mettere in pratica. Non è pensabile che migliaia e migliaia di persone che si riconoscono nel Movimento siano anche attivisti, possono condividere, ma per mille motivi diversi non se la sentono di impegnarsi più di tanto. Al contrario, altri dedicano a questo progetto molto del loro tempo, con serate periodiche di discussione e di incontri, oppure per strada, per cercare di far conoscere a sempre più persone che un modo diverso di fare politica c'è, non si può pretendere che tutti siano messi sullo stesso piano, io penso che l'impegno vada anche premiato, senza per forza far nascere nuovi leaderini come dice Beppe. Però non saprei proprio come.

sergio sottini 05.01.12 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Guardia di Finanza (GdF) è una speciale forza militare di Polizia,68.134 unità costano 1 miliardo di euro
per produrre 125 miliardi di evasione.Forse deve essere chiusa e' fallita tradisce italia.
Il tribunale non ha ancora emesso gli errori di Equitalia si nascondono le verita' molti sono reati penali.
Non dite le bugie.
grazie
enrico

e.forini 05.01.12 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Wow!!!
---
La Prima Volta...
..e seguo il grillo da trentanni.
---
La Prima Volta che fa il Capo.
---
Bravo, da Bestia.
---
Non ho avuto tempo di decidere se mi par giusto o meno.
---
Ma mi piace il Capo.
---
Adesso caro Beppe voglio vedere districarti dal Non Essere.
---
To be dont to Be.
Caro Fratello oggi ti stimo come capo.
Insomma la tua prima prova da capo.
Fino ad ora sei stato ottimo comico, superbo ribelle, discreto Blogger, anzio diciamo buono.
Impastatore di una cosa che si fa chiamar movomento, e si assaggia qualcosa ma non si sente nulla, si aspetta insomma la maturità...
Fin Qui ci siamo.
Ma oggi facesti la prima tua da Vergine il Capo.
Io, amico Beppe, sono ahimè un Capo da sempre, se serve adoperarmi come oracolo chiedi pure.
---
Sei stato ospite nel mio Regno, hai bevuto il mio vino e le mi Castagne. Mi hai Annusato, hai giocato col mio odere col tuo spirito comico, ma mai hai saputo che "capo" io ero, e ora ancora di pi Maturato nella Condanna dell' Essere, ma allo stesso tempo pieno di cultura da leedere in Trincea, ove non c'è pubblico, ma il lavoro duro è qui.
---
Cercami ...
Dal Siam

Beteljuce Siam, Patong Commentatore certificato 05.01.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono perfettamente daccordo con te.......ma solo cittadini capito bambocci???????

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 05.01.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Ok Grillo, vabene!! Però non stracciare i coglioni con questa fobia! Abbiamo capito però zio porcone mettitelo in quella testaccia che l'eletto merita anche il tuo rispetto. Non è che uno appena assume un incarico politico si prende la lebbra!! Gli eletti possono anche sbagliare e la rete vigila e cerca di correggere. Da parte tua mi attendo magari una qualche telefonat in più all'eletto perchè zio porcone una pacca sulle spalle ogni tanto gliela vogliamo dare o sempre a protestare? Non c'è bisogno che specifichi che cazzo deve fare uno che non intenda osservare le regole (forse una ripassatina al non statuto la darei, oh, si mette in discussione la Costituzione e mi capirai se mi permetto di dire che il non Statuto andrebbe magari reso più Statuto) che ci siamo dati perchè sono cazzi suoi!! Quini piantala una volta di fare il Savonarola e ringrazia anche tu, si anche tu Grillaccio, ringrazia chi per spirito di servizio si fa il culo e magari ogni tanto prende anche sotto da fuoco "amico" Zio porcone!!

Gabriele L., Magreta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Bene attenzione che c'è il pericolo di infiltrati, gli zombie che sicuramente i partiti manderanno per sputtanare il M5S. Grillo dobbiamo trovare un modo per cui i voltagabbana vengano subito eliminati, tu Beppe sai già che il tradimento è sempre dietro l'angolo, per cui dobbiamo stare attenti, molto attenti!!!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 05.01.12 23:16| 
 |
Rispondi al commento

...AMEN!!!

Davide B. Commentatore certificato 05.01.12 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi il movimento è sotto attacco della casta .... La loro paura va a mille ... Ridooooooo ahhhhh ahhhh ci vediamo alle elezioni e vi prenderemo a pedate in culo

Alessandro chiatti 05.01.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Tuttaltro. Anzi, Grillo riporta alla democrazia e spontaneità della evoluzione del movimento.
Movimento e non partito. Il movimento ha un programma col quale tutti si confrontano col proprio impegno. Prendere o lasciare.
E molto democratico e chiaro per tutti.
Se si vuole fare carriera politica, nel senso che noi conosciamo, non si è accettati come rappresentanti del movimento.
Per quanto al leader è naturale che Grillo difenda i motivi della nascita del movimento che lui ha fatto nascere. E stato il primo ed è riconosciuto leader..custode

liberodipensare 05.01.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ovvio io non sto dalla vostra parte, e non ho problemi a dire che sono del PD.
............
-Ora insultatemi pure se volete. Se no fatevi un esame di coscienza e cercate di capire cosa non va. Se no per voi sarà l'inizio della fine.

Matteo_Minelli 05-01-12 22-40|
......

Insultarti ?

DEvi essere potente , ricco e borghese .

Salutami MOnti , Bersani e Berlusconi

Sei del PD ? sei in un mondo virtuale , il PD non esiste , come il PD-L non esiste che con i banchieri governano te , il paese e lo hanno e stanno affossando definitivamente .

ESISTE SOLO IL POTERE AL DI SOPRA DEI SUDDITI FOTTUTI e tu li aiuti consapevole o inconsapevole servo.

Noi lavoriamo per i cittadini , non per la tua democrazia DELLE CASTE.

lAVORIAMO ANCHE PER I CAPRONI COME TE.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@@ AnSia NewSSS:Confronti @@@


Ernesto Che Guevara de la Serna:"Ognuno di noi,da solo,non vale nulla".

Bebbe Grillo,da Genova:"Uno vale uno".

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 05.01.12 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Nel corso della propria vita si può cambiare opinione, è normale. Quando succede bisogna cambiare direzione ed intraprendere una nuova strada senza pretendere di modificare quella vecchia , a meno che tutti siano d'accordo.
In altre parole, se una regola non ti piace la puoi cambiare solo se tutti gli altri lo vogliono, altrimenti la regola rimane.

maria c., perugia Commentatore certificato 05.01.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

quando fai così ti adoro!ma è meglio ribadire il concetto, che con l'avvicinarsi delle elezioni oltre che un mare di infiltrati ci stanno anche tanti attacchi dai giornali

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Cari Grillini,
avete un problema (più di uno a dire la verità). Il vostro non-statuto, la vostra anarchia e la tanto propagandata struttura non-partitica cominciano a mostrare la corda di fronte ai primi ostacoli "del fare" che i vostri eletti si trovano a dover affrontare. Allora, ricapitoliamo:

-Ognuno vale uno. Ma Grillo vale di più, se come in questo post dice quello che un eletto del M5S deve o non deve fare.

- La lista degli epurati si allunga sempre più. Dai casi noti di Sonia Alfano e De Magistris fino a De Franceschi. Passando per gente meno nota come Ballestrazzi, liquidato da Grillo in 3 righe sul suo post senza diritto di replica.

-A proposito di democrazia interna, ricorderete la vicenda che coinvolse appunto Ballestrazzi, DeFranceschi e Favia: quella del secondo consigliere regionale dell'Emilia-Romagna e della stupenda invenzione delle Secondarie. Un trucco per far fuori la candidata di Modena, seconda assoluta nelle preferenze dopo Favia alle Regionali, in favore di DeFranceschi, vittima oggi a sua volta del fuoco amico, in una specie di pena del contrappasso.

-Mi pare di notare che avete un grosso problema di democrazia interna, che ha origine proprio dalla vostra presunta diversità. Ovvero la NON-struttura partitica. Come diceva quel tale: "Se sei un duro e puro troverai sempre uno più duro e puro che ti epura". E' il vostro caso.

-Come ovvio io non sto dalla vostra parte, e non ho problemi a dire che sono del PD. Anche noi abbiamo le nostre grane è ovvio, e la base è spesso delusa della dirigenza. Però non c'è dubbio che siamo la cosa più democratica che c'è in giro. E' proprio nella nostra organizzazione partitica, in circoli con segretari e mozioni, che sta la democrazia. E nelle primarie, che ci hanno fatto sostenere gente non nostra come Pisapia a Milano e DeMagistris a Napoli.

-Ora insultatemi pure se volete. Se no fatevi un esame di coscienza e cercate di capire cosa non va. Se no per voi sarà l'inizio della fine.

Matteo_Minelli 05.01.12 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

:-) et merci....ciao Silvi'

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Francesco s se scrivi cose del genere non hai capito niente di questo movimento !
Grillo è davvero una persona per bene e se ha messo regole così restrittive è per evitare che anche questo diventi un partito di corrotti , un azienda che succhi risorse dai cittadini ! Lui a differenza tua che critichi ci mette la faccia , nome e cognome tu no !

Alessandro chiatti 05.01.12 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io di la sul sito delle 5 stelle ho provato a tirare giù un abbozzo i come sistemare un po il problema dei titoli di studio universitari e ci ho perso un po del mio tempo per la gloria.

Certo non è una cosa perfetta però ho visto che interessa poco perciò la prossima volta userò il mio tempo per cose più profique.

bruno bassi 05.01.12 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Solite cose all'italiana.
Io penso che se un gruppo condivide delle regole, sia il gruppo stesso a ricordarle o ad emarginare chi vuole sgarrare per tornaconto personale.
Almeno così è nei paesi anglosassoni dove esiste ancora il rispetto del bene comune.
Un caso Formigoni, rieletto oltre ogni legge, non si sarebbe mai potuto verificare in Inghilterra, sarebbe stato subito additato dalla comunità come inaccetabile, scandaloso.
Se deve ogni volta intervenire un leader forse il gruppo non funziona...

mila go 05.01.12 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non commento, propongo! E se anche noi facessimo come l'Islanda? Dopo il crak finanziario del 2008, tutto è partito da un movimento di cittadini per la redazione di una nuova Costituzione. Furono indette delle elezioni, furono eletti 25 cittadini (docenti universitari, avvocati, giornalisti, ecc.., nessun affiliato a partiti politici, solo gente comune. "La Consulta Costituzionale" il 29/07/11 ha presentato al Parlamento un progetto con le linee guida, anche raccolte via Internet, di riforma costituzionale, che dopo il vaglio di una commissione parlamentare, sarà sottoposta ad approvazione con referendum popolare. Pensate!!..una nuova Costituzione prodotta da noi cittadini, una nuova forma di Stato, una Nuova Italia!! Repubblica Presidenziale, due Camere con numero molto ridotto di rappresentanti, un Governo che deve sempre chiedere alle parti sociali (sindacati, imprenditori, rappresentanti di categoria) di partecipare alla stesura di nuove leggi e/o manovre finanziarie. E sopratutto più possibilità di voto popolare con referendum (anche perchè costano meno di una elezione politica)per decisioni molto importanti, es.interventi militari, nuclerare, acqua, federalismo fiscale, ecc. Abolizione delle lobbies professionali, e partiti politici (pochi) autofinanziati, nessun contributo dallo Stato. Noi siamo lo Stato. Dobbiamo riprenderci lo Stato. Fino ad ora è stato in mano ai partiti politici, ma come ha detto Grillo: sono tutti morti!!

francesco 05.01.12 22:30| 
 |
Rispondi al commento

grande beppe !!! per chi non è d' accordo: ci sono tante soluzioni alternative ! ci vuole del coraggio a criticare il m5stelle con la merda che c' è in giro !!!

rally0 05.01.12 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Cioè in sostanza in questo intervento Grillo ha chiarito a chi non lo avesse capito che conta solo lui, gli altri sono solo i suoi figuranti. Poi potranno pure far bene sul territorio ma la linea la detta sempre e solo lui.

Francesco S 05.01.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, io qui te lo (ri)scrivo: è ora di preparare le elezioni nazionali.
Il programma è in tal senso assolutamente inadeguato.
Io voglio sapere che cosa il M5S vuole dire alla Merkel e a Sarkozy perché tanto è chiaro che ormai il governo italiano e il parlamento non contano un cazzo.
Voglio sapere qual è la politica economica e monetaria del M5S.
Voglio sapere se esistono sussidi buoni e cattivi, se dobbiamo fare o non fare deficit, se aumentiamo o diminuiamo le tasse, se alziamo o abbassiamo l'età pensionabile, se 'sto cazzo di esercito lo teniamo o no, se con PD+-L*IDV/Centro si discute sui singoli punti o si mandano affanculo per default, se le proposte vengono poi votate online di volta in volta o salcazzocosa.

Col massimo rispetto per tutti, ma tra il governo di un comune/provincia/regione e quello di questa merda di ottava potenza economica del mondo c'è una bella differenza e mi pare si stia un filino sottovalutando la cosa.

Inutile che ti incazzi (a ragion, imho) con chi non rispetta il programma se poi non metti in piedi un maledettissimo strumento per fare questo cazzo di programma democraticamente.

Marco Tizzi, scribble@libero.it Commentatore certificato 05.01.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo che la sinistra abbia fallito con la politica del cambiamento, è stato un cambiamento di status solo per i leaders.
Che LA LEGGE PARLAMENTO PULITO per cui i politici devono ritornare ad essere cittadini dopo 10 anni ribadendo il principio di 1 vale 1 sia giusta ma troppo avanzata rispetto al livello attuale della politica.
Che il Mov5S ricreerebbe al suo interno le stesse gerarchie di sempre magari inconsapevolmente.
Che in questa fase solo un supervisore del progetto politico, chiamiamolo anche leader unico o massimo, potrebbe garantire una vigilanza sul movimento perchè altrimenti ritornerebbe in poco tempo al politicismo di inFAUSTA BERTINOTTIANA memoria.

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ha ragione, e fa bene a ricordarlo...

In fin dei conti non è difficile da capire la differenza tra un partito ed un movimento.

Devono essere i cittadini stessi a proporre le soluzioni ai problemi che riguardano la loro vita.

Lo spirito del movimento dovrebbe essere quello di non demandare a nessuno il proprio intelletto e potere, perché potete stare sicuri che chiunque si proporrà di farlo, farà di tutto per mantenere il suo potere su chi gliela dato, mantenendo chi lo segue nell'ignoranza e nella paura, pur di fare la bella vita a spese degli altri.

Dobbiamo discutere in rete, ma anche nelle piazze, dei nostri problemi l'un altro, umilmente, usando le nostre modeste conoscenze, senza doppi fini e scopriremo che trovare tra di noi una soluzione nell'interesse di tutti non è una cosa così difficile come i politici ci hanno fatto credere.

Quando l'analisi del problema sarà abbastanza matura e la soluzione migliore ci parerà davanti, decideremo chi mandare per un periodo limitato, a fare quello che NOI abbiamo deciso di fare.

Questa deve essere la politica del futuro, una politica attenta ai cittadini perché fatta dai cittadini, non da gruppi di potere che hanno tutto l'interesse a vederci divisi e a perseguire chissà che cosa.

IO DESIDERO LA LIBERTÀ', E VOI?

Non si possono sempre scansare le difficoltà e le fatiche, bisogna aver coraggio e reagire, se non per noi, per chi dovrà venire dopo di noi!! Non facciamo gli stessi errori dei nostri padri, muoviamoci il culo.

Questo è lo spirito del movimento, e l'unico per cui ha un senso che esista. Un altro partito non ci serve, non potrebbe fare nessuna rivoluzione, tirerebbe a campare e basta!!


Davide L. 05.01.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi sa che ti faranno sgolare, sudare 7 camicie, perché ancora c'è chi pensa di usare il M5S come trampolino per arrivare a qualche partito. Quella gente va eliminata dal M5S, allontanata, perché MAI potrà fare qualcosa di positivo per tutti, anzi tenterà la solita strada del lucro sfrenato.

Non hanno sentito? Tra un po' sentiranno...

3mendo 05.01.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto da 'la Repubblica' di DeFranceschi. Non sono del M5*. Ho una mia idea ed è che grillo abbia fatto bene ad impuntarsi ricordando i pochi semplici punti del movimento.
Ma la mia perplessità è "come ha fatto un capogruppo del m5* a fare un errore, tradire i principi che lo hanno portato a rappresentare il movimento". Un capogruppo dovrebbe avere chiari i principi e gli scopi, sennò che cazzo di capogruppo è ? Eppoi, perchè prima non si è consultato con chi gli è vicino ? Che cazzo di gioco di squadra se ogni capogruppo dovesse fare a modo suo senza sentire gli altri ?

liberodipensare 05.01.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
NON SIAMO UN PARTITO,MA UN MOVIMENTO,IL MOVIMENTO 5 STELLE E CHE SE LO METTANO BEN IN TESTA
ALVISE

alviseafossa 05.01.12 21:51| 
 |
Rispondi al commento

esistono 3 tipi di leaderschip

1 il capo autoriatario( una volta era il dittatore )

2 la guida autervole (ora dovrebbe essere monti?)

3 il portavoce ( l'ambasciatore )

al numero 2 possono esserci 2 varianti "transazionale" e "trasformazionale".

basta fare una ricerca su google ma quelli del m5s le sanno queste cose?


quelli del m5s studiano? 05.01.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande beppe te voglio bene!!!!!!

alessandro ghio 05.01.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento 5 stelle e l'unica vera forza politica democratica rimasta al mondo! gli altri o sono farlocchi come gli stati uniti,o sono dittatori (come in quasi tutta l'africa) o sono incostituzionali (come in quasi tutta europa) o sono stabiliti in precedenza da altri governi (come nel caso di paese orientali come :cina,Giappone,e corea) L'unica alternativa al movimento 5 stelle e la rivolta globale,ossia tutti i cittadini del mondo,coinvolti nella lotta alle tre principali piramidi:La politica,Le banche,La religione! Viva il 5 Stelle! io ci tengo xò beppe,ci tengo che quando il movimento 5 stelle sarà forza di governo deve,e dobbiamo impegnarci nella lotta alla bce,e l'estinzione del euro,e del debito pubblico che questa manovra farlocca sta facendo aggravare ancora di più! per estinguere questo debito pubblico bastava detassare gli stipendi degli italiani e ridurre quelli dei parlamentari,invece il signor monti ha fatto l'esatto contrario riducendo di molto quello degli italiani,insieme alla meschinità della bce che ha reso obbligatorio il conto corrente hanno aumentato ancora di molto le tasse legate ai nostri salari! i giovani in quest'era non hanno alcuna possibilità di salire,e di fare carriera.. SALUTI!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 05.01.12 21:37| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo,
hanno costituito una commissione per verificare se i compensi dei nostri politici sono in linea con gli altri europei. non facevano meglio e prima se avessero rilevato il salario medio dei metalmeccanici italiani,ivi compresi i cassaintegrti, e poi stabilire di quante volte il compenso dei politici, dei dirigenti,dei giudici ecc. pùò superare detto salario? se una nazione è molto più ricca dell'itlia non è giusto imitarla solo nelle paghe delle alte cariche.
anche le gratifiche e le liquidazioni dovrebbero essere commisurate ai risultati conseguiti. se così fosse molti dovrebbero pagare i danni che hanno procurato all'azienda.

remo di piramo 05.01.12 21:32| 
 |
Rispondi al commento

la carta di firenze è stata accettata con le sue regole.
si vuole modificare?
per me è una cazzata perchè in 2 mandati hai tutto il tempo e poi ti imputridisci
si vuole cambiare ? facciamolo con votazione sul blog o dove volete degli iscritti
ma se poi le persone dicono che siamo come un partito allora come dargli torto?
e per cosa ?
per l'unità che ha sempre mandato palate di merda?
per chi ?
per chi vale come chiunque di noi
cambiare le persone delle dirigenze e farlo spesso è la cosa più bella di questo movimento
vediamo di non perderla
le persone che hanno servito nen verranno gettate a fine mandato ma aiuteranno chi viene dopo perchè quaesta esperienza non deve essere condivisa il più possibile?

frenz savona 05.01.12 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Chi si e candidato col M5S sa benissimo quale e il programma e in base alla proposta,tra cui togliere i finanziamenti ai giornali,e stato eletto,e ora chiede che l'unita venga salvata con soldi pubblici. A ragione Grillo che chi non e piu credibile e non rispetta il programma del M5S vada altrove se no siamo sempre punto e a capo.

pietro pinna 05.01.12 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Non ce ne sono di discorsi utopistici qui; e chi li considera tali dovrebbe essere il primo a farsi l'esame di coscenza.
Beppe Grillo è un artista, e come tutti gli artisti evidentemente dispone di una sensibilità che lo muove a prescindere dal suo stato economico (frutto del lavoro e non del furto). Ma che discorso è dire che Grillo ha i soldi e perciò se ne dovrebbe sbattere i coglioni? Ma che cazzo di modo di ragionare è questo? Quello dei nostri politici forse! Grillo mette solo la sua popolarità per permettere a noi, di avere un efficace "altoparlante" su scala nazionale e per garantire la coerenza all'interno del movimento; e ci mancherebbe altro! Non dovrebbe nemmeno essere Grillo a ricordarci che dobbiamo camminare anche da soli!!! Il movimento 5 stelle non è l'asilo! Fino a quando le persone ascolteranno Grillo solo come Comico e non come Cittadino, si continuerà a parlare a sproposito. Quale Utopia? Anche l'Islanda era un utopia? Il primo cambiamento deve essere quello culturale. Non dico forza Beppe Grillo, dico grazie a Grillo ma forza a noi!

Swan Carrara, Bergamo Commentatore certificato 05.01.12 20:55| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma finiscila di inebetire la gente quello che vuoi tu sono dei pupazzi da manovrare a tuo piacimento dato che la rete di cui gli eletti sono il terminale la manovri tu con la codarderia di chi sta dietro le quinte senza contare l incoerenza enorme dei tuoi ragionamenti visto che solo ieri pubblicavi un post dei senza se e senza ma!!!V V V V.Tutto quello che decidi tu è legge tu sei il padrone del simbolo stai sfruttando la buona fede di gente esasperata per lucrare visto che alcune tue idee e prese di posizione,condivisibili!!!,ti hanno emarginato dallo showbisness

Simone Milici 05.01.12 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scusate, viviamo sulla Luna?
Avete idea di quante e quali cose si occupa il parlamento?
Per quanto preciso e particolareggiato il programma non può contemplare ogni singola situazione.
E altrettanto è impensabile che gli eletti del M5S siano competenti in ogni ramo dello scibile.
Quando si dovrà votare sul diametro delle uova o sulla lunghezza dei branzini d'allevamento che faremo?
E questo è un ragionamento da pura opposizione presente in parlamento.
Ma c'è anche il caso (ed è quello a cui dovrebbe puntare un movimento politico) che si debba governare.
Che facciamo in quel caso?
Passiamo la vita on line a votare per democrazia diretta?
Questo non è pensabile e non è nemmeno serio dirlo.
Se non piace il termine partito continuiamo pure a chiamarlo movimento ma per avere un ruolo che non sia di puro folklore bisogna dotarsi di un apparato dirigente, ci vuole gente che si occupi del movimento full-time.
Poi possiamo adottare tutte le forme necessarie per garantire un ricambio,anche frequente, del gruppo dirigente e un controllo dello stesso da parte degli iscritti ma non mi si venga a dire che si va a cercare voti per prendere in mano il paese senza aver selezionato una classe dirigente capace e spendibile.
Altrimenti tanto vale estrarre a sorte i parlamentari tra i cittadini, alla tombola di Natale.
E soprattutto non si può accettare che ci siano diktat dall'alto durante l'organizzazione della cosa perchè è proprio l'opposto dei principi che hanno ispirato il movimento.
Grillo ne è l'ispiratore e fondatore?
Rispetto e ringrazio.
Grillo ne è il proprietario e monarca assoluto?
No, grazie.
Di partiti (o movimenti) monocratici non sento davvero il bisogno, nemmeno se al comando ci fosse la persona migliore del mondo (ammesso che questa definizione abbia un senso).
Attenzione che una democrazia supervisionata da qualcuno "più uguale degli altri" è la cosa più pericolosa che possa capitarci.
Lo dico con affetto perchè questa è un'occasione da non perdere.

Andrea Molteni (nembo1972), Como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe tieni duro!
che vuoi farci certe persone(purtroppo ho constatato anche nel movimento 5 stelle) sono come le scrofe appena lavate che subito tornano a rivoltarsi nel fango!

salvatore n., napoli Commentatore certificato 05.01.12 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Vincenzo che ci definisce pecore.
"Nel segno della pecora" è un romanzo del 1982 di Murakami Haruki pubblicato in Italia nel 2010 da Einaudi (anche se in verità esiste una prima versione introvabile del 1992 pubblicata da Longanesi e tradotta dall’inglese). Il romanzo viene considerato l’esordio letterario di Murakami Haruki e una sorta di prologo a Dance-Dance. Si tratta di una sorta di thriller metafisico scritto nel linguaggio fluido e quotidiano tipico di Murakami. La storia, come sempre, è narrata in prima persona. Nessun personaggio ha un nome (tranne un gatto a cui ad un certo punto viene dato il nome di "Sardina").
Il protagonista è il solito alter ego del romanziere giapponese: giovane creativo (qui fa il pubblicitario) abbandonato dalla moglie che lo trova "noioso", innamorato di una call-girl (oggi si dice escort) con poteri paranormali ed "orecchie bellissime". Il protagonista parte alla ricerca di una pecora con una macchia marrone sulla schiena che compare in una foto pubblicata dalla sua agenzia. La ricerca lo porterà ai confini del mondo, in una terra di nessuno, dove incontrerà l’uomo-pecora, un disertore della II guerra mondiale, che vive come un ovino e che lo aiuterà a scoprire la verità. Te lo consiglio da leggere forse scoprirai la verità anche te.
Francesco Garruba
Organizer Bracciano a 5 Stelle

francesco garruba (drakonero), Bracciano Commentatore certificato 05.01.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento


Credo che sia frustrante ripetere le stesse cose.

Ma in italia , fiore della creatività , fantasia e della proattività dialettica -politica-panteistica complichiamo le cose semplici. Inseriano varianti METAFISICHE.

Sui finestrini dei treni c'è scritto : non gettare oggetti fuori dal finestrino

severamente vietato poi e solo da noi , all'estero questo rafforzativo non è capito.

Ora ma se getto una cicca ? posso?

bisogna comunque disciplinare le dimensioni , la quantità ....

i due mandati consecutivi 10 anni...e qui' il trucco. Quindi se io faccio 3 anni cade il sindaco , ho 2 anni di crediti e quindi con un altro mandato di 5 .....???

Ma insomma un po' di democrazia!

Siamo arrivati a definire l'incarico a punti ....
:::::::::::::
Ora non puo' essere CHE tutto chiaro.
::::::::::::

Per chi segue piu' in dettaglio rete-movimento doppiamo poi discilplinare il ricorso dei MEDIA , ai giornali.

Parliamo tanto di rete e terminale della rete , dei cittadini , con tutti i lati positivi e meno positivi.....per chi interviene , partecipa ,ed è vivo.

E poi ognuno ha il giornale di riferimento , giornalista ....

IO devo conoscere ( si fà per dire ) Silvia bignami ....carina....e poi arriva er socio Beppe Persichella a darci la mazzata ....( REpubblica)

Ho assistito divertito a polemiche infra giornalisti di regime ....gente che si rispondeva via giornalisti ...."io dico che ci vuole piu' trasparenza" ...."io ti rispondo con un altra intervista." n. 3 al giorno....D!

UN po' di delirio cosmico in buona fede , ingenuo , tenero...in mano ai pescecani....pero'.

Tutto bene quel che finisce bene ....il movimento è forte , unito nei reciproci litigi in tutte le sue componenti portavoce , attivi , simpatizzanti e rete .

Con quel giusto grado di litigiosità dovuto a gente che ci crede.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho la più pallida idea di chi sia la persona a cui è rivolto il post. No mi piace l'idea di uno che si candida a delle regole poi per tornaconto eprsonale si cambia le regole: se ti candidi accettando massimo due mandati ti fai al massimo due mandati. Punto.
Però non mi piace nemmeno questa facilità alla forca. Ognuno conta uno, ma se uno non fa un cazzo non deve contare un cazzo, ergo se hai qualcosa da dire o che non va partecipi, diventi cittadino attivo e SOPRATUTTO NON INCITI GLI ANIMI.
Mi preoccupa sempre il facile animarsi: l'emotivo può ostacolare il cognitivo, purtroppo lo dico sia per lavoro che per esperienza personale (se stai incazzato puoi sragionare, quindi se ti incazzi facilmente sragioni facilmente).
Pensateci bene: gli applausi vanno sempre al contenuto o spesso seguono l'enfasi?
Uhm... forse ho aperto una parentesi fuori tema.
Tornando in argomento: se c'è un problema con un eletto il movimento si attiva, ne parla e prende le decisioni in merito. E possibilmente lo fa in modo umano. IL MOVIMENTO, NON BEPPE GRILLO, grazie (pur con tutta la stima che ho per Beppe Grillo).

Andrea Pajetti 05.01.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento

sulla polemica circa il salvataggio dell'unità voglio esprimere il mio appoggio alla critica di grillo.
la questione della libertà di informazione passa proprio da problemi come la crisi di vendita che è sempre prodotta dalla bassa qualità della testata.
perchè, altrimenti, il fatto quotidiano non ha bisogno di salvataggi pubblici?
forse perchè non prende finanziamenti pubblici e pubblica fatti separati da opinioni (spesso non condivisibili)?
l'unità poteva fare altrettanto, ma la sua proprietà ha deciso diversamente: adesso la nostra libertà di essere informati non può essere ricattata con la minaccia della disoccupazione. è come un sequestro di persona: i giornalisti in ostaggio finchè qualcuno non si decide a pagare. la legge sui sequestri di persona, difatti, è "spietata", ma da quando esiste i sequestri sono finiti. meditate gente, meditate.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 05.01.12 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Nessun leaderino un solo leader Maximo! A volte mi fai paura , ma soprattutto mi fanno pena i poverini che ti seguono: cosa pensi di fare con quelle pecore Grillo?

Vincenzo 05.01.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per quanto riguarda gli appartenenti agli staff regionali,sono candidabili? visto che se lo fanno a tempo pieno percepiscono uno stipendio piu' che dignitoso...un saluto a tutti i movimentisti d'italia e del mondo.

giuseppe capobianco, torino Commentatore certificato 05.01.12 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Il MoV5S parla chiaro più di due mandati non si possono ricoprire.
“A mio parere se una persona ha fatto il consigliere comunale in un piccolo Comune percependo 50 euro al mese e proseguendo nella sua professione, puo’ anche candidarsi”. A tuo parere, ma non nel nostro!
Le poltrone fanno evaporare lo spirito civico?
Francesco Garruba
Organizer Bracciano a 5 Stelle

francesco garruba (drakonero), Bracciano Commentatore certificato 05.01.12 20:18| 
 |
Rispondi al commento

sono pienamente d'accordo

Paolo Buda 05.01.12 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Pienamenmte daccordo con Beppe Grillo!

Insitor Veritates 05.01.12 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Adrea,

Lo sa pure mia nonna che vota il m5s che siamo contro il finanziamento ai giornali.

Sbaglio?

Diego Rossi 05.01.12 20:12| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra che ci sia solo un leader maximo....e non mi piace...

Giuseppe Losi 05.01.12 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No ti sbagli!...un movimento ha un portavoce..punto!..chi si candida si deve considerare un "portavoce"....facente funzione di parlamentare..con impegni annessi e connessi..
Di norma durante una legislatura se uno vuole cambiare partito lo può fare..correttezza vorrebbe che almeno motivasse le proprie ragioni ai suoi elettori e poi passare al gruppo misto!e svolgere la propria attività all'interno di quel gruppo...minimo!

roby f., Livorno Commentatore certificato 05.01.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe, tieni duro.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 05.01.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Tutti bravi ad applaudire a puntare il dito contro la CASTA dei Giornali quando si sputtanavano i contributi che lo stato , con i nostri soldi , elargiva ed elargisce ai giornali , tutti pronti a gridare allo scandalo.
Poi esce fuori un eletto del M5S , che "per aiutare i poveri dipendenti dell'Unitá" approva un finanziamento statale (Ricordo che l'Unitá é del Sig. renato Soru patron di Tiscali) e si grida allo scandalo , che Grillo é eccessivo , che si comporta da padre padrone.
Mi sembra che nel programma del M5S fosse ben indicato e chiaro che uno dei punti del programma sia l'annullamento dei finanziamenti ai giornali, quindi caro consigliere , gentilmente la invitiamo ad andarsene fuori dalle balle , per averci ingannato o meglio per essersi venduto.
Anzi la ringrazio,perché con il suo gesto , ha permesso di dimostrare la coerenza del M5S ..
Faccio una domanda a tutti i partecipanti di questa discussione,se anziché dipendenti dell'Unitá , fossero stati dipendenti del Foglio o di Libero avreste dimostrato lo stesso senso di solidarietá? Ieri era l'Alitalia,le Ferrovie dello stato ,
Adesso é l'Unitá , domani sará la Repubblica, il Corriere ... bisogna smetterla !! Se una azienda fallisce i propri dirigenti devono prendersi le proprie responsabilitá del fallimento ...basta con l'assistenzialismo..proprio per colpa anche di questo modo di agire e pensare che l'Italia é al collasso.
Un saluto a tutti .

Nicola Cabras 05.01.12 20:04| 
 |
Rispondi al commento

...per ora è ragionevole penetrare nel sistema corrotto con due mandati e poi fuori dalle istituzioni cosi non si corre il rischio di restare infettati...ma in un prossimo futuro con l'uso della rete dovrà fare come nelle arene ateniesi dell'antica grecia....


questa è solo un utopia.
Fai firmare ai candidati una qualcosa legalmente impugnabile che alla fine del mandato non possono fare politica in un qualsiasi partito ?
Poi mi chiedo uno che 30 anni s'impegna per 10 anni, 2 mandati, nel movimento dopo cosa fa ?
Il barbone ? pensi che nell'italia di oggi ci sia speranza per un disoccupato di 40 o 50 anni ?
Se hai fatto il politico per 10 anni e non puoi più lavorare nel movimento allora è normale che cercherai di fare il politico da qualche altra parte.
Uno deve pur lavorare o il movimento garantisce un lavoro da qualche parte fuori dalla politica dopo i 2 mandati ?
Se così potrei impegnarmi anche io, altrimenti a 50 anni chi vuoi che mi assuma e la mia famiglia come pensi che la posso mantenere da disoccupato.
Il limite dei 2 mandati è un limite che funziona solo per chi ha dei soldi di famiglia o la possibilità d'assentarsi per 10 anni e ritornare a fare il proprio lavoro e quindi un cittadino normale non potrà mai accedere al movimento se non se è già disoccupato e non vede altra strada per occuparsi.

Matteo Pietri Commentatore certificato 05.01.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ho già scritto, ripeto, se c'è un programma da eseguire, due mandati sono pure troppi, ne basta uno e se sei bravo, continui a collaborare da non eletto. Per capire i problemi, bisogna viverli e non immaginarli.

robertoarmando g. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ergo che "moralmente" per gli eletti sussiste l'obbligo di vincolo di mandato!...però con questo e quello che prevede questa Grande Costituzione..che però andava bene con gli uomini di una volta!!!e no con i saltapoltrona di oggi..tutti quaquaraquà e ominicchi...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 05.01.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Bene Grillo, adesso che ti sei scaricato puoi iniziare a ragionarci seriamente sopra e chiederti: se un consigliere/deputato/senatore non segue la tua linea e il tuo programma, vuoi per impossibilità sopravvenuta, vuoi perché datato, vuoi perché incompleto e contraddittorio, vuoi perché sono caxxi suoi ed esercita la sua funzione senza vincolo di mandato in accordo con la cost., vuoi perché eletto proprio in quanto persona (non idea),

che farai, continuerai ad urlare all'infinito???

Perché il partito è tuo??? Non eravamo nel "uno vale uno"??? Tutti devono obbedirti??? E' democratico questo tuo comportamento???

hhhhhmmmmmm ...un esame di coscienza...

hasta fariseo


ps: E smettila di incaxxarti perché il PD non ti voleva. Sii superiore, echecaxxo!!!

Tony Commentatore certificato 05.01.12 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Beppe...senza dubbio alle elezioni votero' il tuo movimento..ma una cosa e' certa che il movimento e' fatto di persone e come tali ricattabili.sai quanti si venderanno al potere.l'uomo e' il virus del pianeta.rimarrai solo e ti diranno che e' pure colpa tua ,perche' detti regole e ti comporti come i politici dando ordini,coprendo il fatto che detti onesta e trasparenza.il meglio che potresti fare e' pensare a te e ai tuoi cari sbattendotene altamente dei problemi italiani,anche perche' sei ricco e potresti farlo...tanto visto che gia' parlano male ,parleranno male per davvero.solo che questo non puoi farlo e non lo farai mai, anche se lo pensi ne sono sicuro,perche' fa parte del tuo essere...come PEPPINO IMPASTATO!!!per chiudere ,DIO mettera' fine al mondo quando l'ultimo essere umano cessera'di combattere il male..e finira'di essere onesto...quindi sei essenziale per la vita di tutti, anche dei bastardi...questo e' un mio pensiero.un abbraccio e grazie per quello che fai...Destefano Emanuele.

emanuele destefano 05.01.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Eccheccazzo!!!Ma quante volte bisogna spiegarlo?

gianni f. Commentatore certificato 05.01.12 19:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Grillo è il garante di un programma che non ha deciso lui, ma abbiamo deciso tutti insieme. Un programma abbracciato da quel Consigliere: la gente è fin troppo abituata a partiti nei quali uno si fa eleggere sotto una sigla e poi dopo si siede dove gli pare, e se ne fotte di quanto sbandierava fino al giorno prima. Nel Movimento 5 Stelle si vota insieme un programma, e poi si DEVE rispettare quel programma, quel mandato. I repeat: "RISPETTARE". You capisc? :)

gianluca riccio 05.01.12 19:44| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento

Più chiaro di così non si può.
Direi che chi "non capisce" lo fa per pura e semplice convenienza, ma non avrà vita (movimentista) lunga.

Raffaele Lamorte, Chivasso Commentatore certificato 05.01.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento

La semplicita' e' una virtu'. Complimenti per il post: semplice, chiaro e lineare.

Chi non lo capisce si accomodi fuori dal M5*

THX 1138

Roberto Duvallo 05.01.12 19:41| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Repetita juvant...


il leader (o leaderino) non è un'entità che si autocrea, per esistere necessita di un seguito di sottomessi seguaci

Questa precisazione di Beppe quindi non è rivolta al singolo portavoce, ma soprattutto a tutti noi che li seguiamo

Questa la mia opinione

manuela bellandi Commentatore certificato 05.01.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Quindi caro Defranceschi, vaffanculo pure tu!
Torna a casa e telefona a capezzone o peggio bersani
Avanti il prossimo cittadino!

Ma Va 05.01.12 19:29| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire? quoto!

sergio bianchini, turin Commentatore certificato 05.01.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento

C'è un problema.

TORINO 3 gen (Però Torino) -"Non prenderò quel vitalizio", dice il consigliere regionale del Piemonte Fabrizio Biolè, dopo la pubblicazione da parte di "Però", della fatto che al momento l'eletto nella provincia di Cuneo stia regolarment... continua l'articolo su Però Torino.

Marcello Tommasi 05.01.12 19:28| 
 |
Rispondi al commento

io votero loro, meetero il volnatino sul cruscotto della mia auto ingresso vietato ai politici, nei prossimi giorni quando saro in giro......, è l unico vero movimento creato da noi per noi....

andrea bonelli 05.01.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo!

silvanetta* . Commentatore certificato 05.01.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pubblicate nomi e cognomi di questi MAFIOSI!

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 05.01.12 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Repetita juvant!

Quoto il Beppin nazionale!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Grande

demetrio l., arcore Commentatore certificato 05.01.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente d'accordo su quanto espresso da Beppe. Per me, il Movimento, che ho scoperto da poco, rappresenta l'unica ancora di salvezza possibile in mezzo a questo schifo di politici e politicanti che non mi rappresentano più.
Se anche gli eletti di questo Movimento dimostrassero di essere uguali o anche solo simili ai politi di qualunque partito io non li voterei più.
Certo sono anch'essi essere umani e possono sbagliare ma è giusto che Beppe li "sgridi" quando perdono la via. Poi, ognuno è libero di fare quello che vuole, basta che non si fa eleggere sotto le 5 stelle e poi si comporta come un PDL o un PD-L.....lo troverei molto scorretto.
Ragazzi eletti del Movimento 5 stelle, non deludeteci mai!

Luca84 05.01.12 19:15| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

certe cose, se c'è ancora bisogno dirle, significa che non saranno mai capite.

silvio c. 05.01.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Il PROGRAMMA del MOVIMENTO 5 STELLE è il meglio che c'è, ma è da completare:
Stato e Cittadini.
Energia.
Informazione.
Economia.
Trasporti.
Salute.
Istruzione.

E qui viene la domanda: il PROGRAMMA per altri ministeri?

Ministeri senza portafoglio:
Coesione Territoriale?
Cooperazione internazionale e l’integrazione?
Rapporti con il Parlamento?
Affari Europei?
Turismo e Sport?

Ministeri:
Affari Esteri?
Interno?
Giustizia?
Difesa?
Economia e Finanze?
Sviluppo economico?
Politiche Agricole, Alimentari e Forestali?
Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare?
Infrastrutture e Trasporti?
Lavoro e Politiche Sociali?
Salute?
Istruzione, Università e Ricerca?
Beni e Attività Culturali?

L'elenco è riportato dal link: http://www.governo.it/Governo/Ministeri/ministeri_gov.html

Per ogni MINISTERO e ASSESSORATO locale si fa un sondaggio standard su PROPOSTE e SOLUZIONI del caro Beppe e di noi, si partecipa, si VOTA e quelle con più del 50% entrano nel SUPERPROGRAMMA MOVIMENTO 5 STELLE. Si da precedenza, per avere maggiore coesione sociale, a quelle con percentuali più alte con disegni di legge da realizzare in seduta legislativa.
Ogni eletto non può prendere iniziative proprie, ma deve attenersi scrupolosamente al SUPERPROGRAMMA 5 STELLE.
Una volta definito il SUPERPROGRAMMA deve rimanere aperto (open source), gli iscritti scrivono PROPOSTE e SOLUZIONI su fatti nuovi, si VOTA, si può cambiare la VOTAZIONE se si ritiene SOLUZIONE migliore e indicare il link trovato sul WEB.
Dotare una piattaforma leggera e semplice, dove per ogni MINISTERO e ASSESSORATO locale, ci sia un ordine alfabetico dei punti da discutere e voci standard (abolire, aumentare, diminuire, istituire).
Siamo sulla buona strada: "Manovra dei cittadini" e "Sviluppo dell'Italia".
Vogliamo completare il SUPERPROGRAMMA del MOVIMENTO 5 STELLE?
Vogliamo discutere punto per punto dal tuo blog come fatto per l'esistente?
Quando iniziamo?
Ognuno vale e conta uno?
Potere ai Cittadini!

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUOTO! ;)


finchè il mov5s e Beppe rimarranno coerenti (come in questo post) il mio voto è garantito

RI

ultimo banco Commentatore certificato 05.01.12 19:13| 
 |
Rispondi al commento

le persone sono esseri pensanti (quasi tutti) e a volte gli obbiettivi possono essere migliorabili e migliorati, secondo me. A volte tutto cambia così velocemente. W il Movimento 5 Stelle, unica reale novità di partecipazione civica dei cittadini.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.12 19:09| 
 |
Rispondi al commento

commento rivolto ancora a Defranceschi ?

il becchino 05.01.12 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori