Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I botti di fine anno di Equitalia


V_come_vendetta.jpg
Continuano gli attentati contro gli uffici di Equitalia, nelle ultime ore sono avvenuti a Foggia e Modena. Si può dire tranquillamente che stiano per sostituire i tradizionali botti di San Silvestro con la differenza però che durano tutto l'anno. Se Equitalia è diventata un bersaglio bisognerebbe capirne le ragioni oltre che condannare le violenze. Un avviso di pagamento di Equitalia è diventato il terrore di ogni italiano. Se non paga l'ingiunzione "entro e non oltre" non sa più cosa può succedergli. Non c'è umanità in tutto questo e neppure buon senso. Monti riveda immediatamente il funzionamento di Equitalia, se non ci riesce la chiuda. Nessuno ne sentirà la mancanza.

1 Gen 2012, 17:52 | Scrivi | Commenti (751) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

GRILLO, QUI IN BRASILE PER UNA SOCIETA DI SERVIZI SEI TASSATO IN QUESTA MANIERA: FATTURI 100000 EURO O REAIS, LO STATO TI TASSA PER IL 16 % SU 36000, OGNI MESE IL TUO COMMERCIALISTA MANDA LA DICHIARAZIONE DI QUELLO CHE HAI FATTURATO E HAI 3 SETTIMANE DI TEMPO PER PAGARE, QUINDI NON TI AGGRAVI DI ULTERIORI DEBITI CON IL GOVERNO.APRIRE UNA SRL(LTDA) QUI COSTA 200 EURO IN ITALY NE SERVONO 5000 SUBITO IN MANO. IO STO RATEIZZZANDO 2000 AL MESE E STO AL 2 ANNO PER UN DEBITO DI 80000 EURO DIVENTATO POI 140000 EURO , SONO DOVUTO VENIRE QUI PERCHE COSI RIESCO A RISPARMIARE QUEI 2000, IL PROBLEMA E CHE ALCUNE NUOVE TASSE LE DEVO PER FORZA MANDARLE A RUOLO PERCHE NON RIESCO A PAGARLE. ALTRA COSA CHE NON CAPISCO ESSENDO ISCRITTO ALL AIRE NON ESSENDO PIU RESIDENTE PERCHE DEVO PAGARE L IRPEF AL GOVERNO ITALIANO QUANDO NON USUFRUISCO PIU DI UN SERVIZIO LA, SAREBBE PIU GIUSTO CHE I MIEI TRIBUTI LI PAGHI QUI, CREDO CHE I 10000 EURO L ANNO DI IMU CHE DEVO GLI BASTANO ED AVANZANO AL GOVERNO ITALIANO, SE CONTINUA COSI TRA 3 ANNI CHE PRENDO LA CITTADINANZA BRASILIANA RESTITUISCO IL PASSAPORTO ITALIANO.

Alberto Del Sero 11.05.13 19:05| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe spero di non annoiarti ulteriormente ma non puoi immaginare quanto e debilitante e frustrante avere a che fare con tali istituzioni AdE ed equitalia!!!ti tolgono la voglia di vivere,di fare,ti fanno sentire fallito ed impotente e poi si scandalizzano del suo lessico????continui sempre cosi solo facendosi sentire senza giri di parole in modo forte e diretto riuscira'a farsi capire(anche se in realta fanno finta di non capire).siamo disperati ho un figlio e qualche proprieta da riservargli non voglio che per una stupidata lo stato si impossessi dei miei beni e quelli di tanti altri tanto per fare cassa!!!!!!vedra'che se al contrario di altri partiti si imbatte in una lotta giusta come e quella di difendere i propri cittadini sicuramente prima o poi verra'premiato se non addirittura fara'parte della storia per aver salvato delle vite..........Un caro abbraccio

anna ., modena Commentatore certificato 25.04.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

causa errore dei miei sindacati mi hanno sbagliato dichiarazione redditi per svariati anni......ora che dire mi arrivano le cartelle esattoriali il sindacata annuisce!!!!!prima mi ha scritto agenzia entrate il tempo di apire cosa era successo e di capirci qualcosa il debito e raddoppiato!!!ho chiesto di pagare e mi hanno detto no non e piu possibile ora deve attendere la cartella di equitalia!!!!!!!!!!ma perche???????ero sicura di essere in regola ed ora non posso pagare piu in maniera agevolata ma andra'tutto ad equitalia e tutto e accaduto durante il terremoto in emilia ove vi vive mia mamma.......Ho scritto anche a befera che dopo aver protocollato la mia richiesta venivo invitato alla direzione regionale e dopo alcune promesse che potevo stare tranquilla nulla hanno fatto anzi!!!!!!!questo ente/i statali hanno di molto poco chiaro......di tutte le cartelle non ho ancora capito cosa mi e' addebitato e cosa e lievitato cosa sicura sono le cifre......commercialisti ed altri professionisti alla vista delle cartelle alzano le mani dicendo c'e poco da fare......non mi rimane che fare causa con un legale non sapendo come andra a finire e sborsando altri soldi......ciao Bebbe

anna magnani 25.04.13 18:53| 
 |
Rispondi al commento

sono massimo biaggi eqitalia mi a messo in ginocchio complimenti questi signori quando vanno a casa propria con quale faccia guardano le loro famiglie cogtlioni nel vero senso che scifo l italia rendetevi conto mobili di casa ufficio completo ma la ex mia carrozzeria come fa ma lavorare sono finito il suicidio potrebbe essere la mia soluzione ditemelo grazie

MASSIMO BIAGGI, BIELLA Commentatore certificato 27.03.13 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo falli smettere, per chi mi hanno preso?.. per l'albero della cuccagna?
Il dirigente dell'Agenzia delle Entrate di Taranto, a cui mi sono rivolto ufficialmente con una lettera di presentazione e reclamo, mi ha ingannato; i documenti, che mi ha personalmente chiesto e fatti protocollare per ricostruire e correggere i Dati in loro possesso, a conclusione degli accertamenti non li ha più ritenuti validi sebbene provano che il contenuto di quel documento è falso. Non capisco per quale motivo me li abbia chiesti, visto che non sono serviti a nulla.. si poteva almeno risparmiare di chiedermeli, e si è riservato anche 15 giorni per la risposta del NO preventivato. Mi pareva più un estorsore che un esattore...
Leggi tutto: http://www.montemesolaonline.it/Tassa.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 05.03.13 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, Il mio problema è uguale a quello di tantissimi altri Italiani e cioè quello di non avere un lavoro a 50 anni e avere pure l'Equitalia che ti stringe nella morsa della disperazione con la sua legge mafiosa, o paghi oppure ti portiamo via la Casa o la macchina!!Io "Fortunatamente" non ho una casa mia, ma ho l'auto con cui cerco di sbarcare il lunario tutti i santi giorni, una vecchi Ford Focus del 2000 che comunque mi permette di procurarmi qualcosa da fare, adesso però l'auto è stata fermata amministrativamente e quindi non posso più nemmeno usare questo mio unico mezzo di sostentamento, cosa posso fare? sono veramente incazzato con queste istituzioni che ci vogliano sempre più schiacciare e calpestare la nostra dignità! BASTA!!

Tony De Rosa 25.01.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

RAVENNA: P.S. Paola Miani a Ravenna è diffidata dall'uso del logo del MoVimento 5 Stelle e da sue derivazioni per attività diverse da quelle concordate con il gruppo consiliare comunale del Movimento 5 Stelle di Ravenna.
Ma CHI ha scritto questa enorme stupidaggine? Ma chi lo ha scritto, conosce bene i "tre eletti" e ciò che fanno, e ciò che non fanno?
Quando faremo la riunione semestrale? Beppe Grillo, che purtroppo non leggi tutto, per cortesia, interessati al gravissimo problema di RAVENNA!
NOI SIAMO IL MOVIMENTO, E NOI CITTADINI DI RAVENNA SIAMO STATI TUTTI ... DIFFIDATI.. DAL FARE COSA? DAL VOTARE 5 STELLE?
MA SE NOI NON TI DIAMO IL VOTO, CARO BEPPE, QUA A RAVENNA, CHE FARAI? INVECE DI SCRIVERE COSE CHE NON CONOSCI, EVIDENTEMENTE, PER CORTESIA, FACCI UNA VISITA UN GIORNO, E VIENI A PARLARE CON NOI DEI NOSTRI GRAVI PROBLEMI.
SAPPI CHE TUTTI NOI SIAMO PAOLA MIANI. RICORDATELO BENE.CIAO, E TI ASPETTIAMO QUI A RAVENNA.

vito v., ravenna Commentatore certificato 27.07.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe , vorrei sapere se sono vere le voci che girano riguardo la chiusura di equitalia .

Salutoni e grazie Beppe per avermi fatto aprire gli occhi , movimento 5 stelle per sempre

Emanuele B., Taranto Commentatore certificato 06.06.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento

ciao... sono un piccolo imprenditore ultra 50enne del parmense... e voglio raccontare un storia la mia...... nel 1991 chiamo una piccola testata del parmense Qui Parma... allora nata per rompere il monopolio Gazzetta di Parma.... da tempo morta, schiacciata dal potere della GdP... per "denunciare" lo strozzinaggio a cui ero stato sottoposto.... l'obbiettivo dell'articolo non erano gli strozzini ma i bancari che mi avevano suggerito questo passaggio, bene!!!
Fornisco nomi e cognomi... date.... incontri... ma questo articolo, alla sua apparizione su cartaceo....spariscono i nomi... l'articolo assume toni candidi per loro mentre io divento il deficiente nazionale.... Bene... lo avevo messo in preventivo!!! Ma veniamo a oggi considerando che
è dal 1991 che non lavoro con nessuna banca con notevoli difficoltà in quanto ho sempre fatto piccola imprenditoria.... ma proprio ieri ho conosciuto persone che potrebbero darmi una mano.... persone strane... che non hanno neppure bisogno di garanzie per effettuare prestiti.... bene!!!
Con loro ho parlato di una piccola cifra ( cifra alla portata di chiunque abbia accesso ai comuni canoni di credito) tutto a posto fino a che è saltato fuori il mio nome e l'operazione è saltata.... quindi a me .... neanche gli strozzini peggiori accendono crediti......
(non voglio pensare a se il mio bisogno di liquidità fosse dovuto a cure sanitarie per qualche mio caro)
se consideriamo poi che sono una persona per bene.....
questo è uno dei piccoli motivi per cui non è più possibile curare solo il proprio orticello e il motivo ufficiale per cui il mio voto (dopo trent'anni di astensione) andrà a pizzarotti
Grazie per lo sfogo

jader arvasi (.n..zzatonero) Commentatore certificato 11.05.12 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, credo che sia ora che chi esercita un mandato politico per scelta ed è dipendente di privato o di enti pubblici deve rinunciare subito allo stipendio del datore di lavoro,Perche il costo della politica non è solo quanto paghiamo ai politici; ma anche quanto rimborsiamo ai datori di lavoro.

Gaetano Ciccarelli 09.05.12 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Interessante intervista a Ida Magli a 28 minuti di B. Palombelli oggi su radio2:il "governante economico" di oggi é un uomo senza cultura, educato
in un solo settore, e non ha l'intelligenza per governare(...) L'unica salvezza è l'uscita dall'euro perché la nostra caduta rispetto alla Grecia sarebbe
anche peggiore,perché ancora più "dall'alto".Fino a un anno fa avrei avuto dei dubbi ma ora è difficile darle torto...

Carlo Ferrari 09.05.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Una decisione molto importante questa delle sezioni unite della Cassazione,
che apre interessanti prospettive di indennizzo.
Ora tutti coloro che sono stati vessati da iscrizioni ipotecarie
illegittime possono chiedere il risarcimento dei danni ad Equitalia.

luigi carfora 23.04.12 15:55| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe mi è sembrato di sentire che la signora Rosi senatrice
cacciata dalla lega strizzi l'occhio al nostro Movimento.
forse non ha capito il senso del Movimento (fora di bal)

giuliano crepaldi, cento Commentatore certificato 19.04.12 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentili amici si torna a parlare di Equitalia, dunque un tribunale italiano ha ritenuto
che le comunicazioni per raccomandata delle cartelle Equitalia non sono valide.
Vi passo il link da dove ho preso l'informazione, per chi non ancora ha avuto modo di informarsi:
http://www.futurodigitale.com/notizie-generali/equitalia-giudice-dichiara-nulle-tutte-le-multe-via-
raccomandata.html

Spero che chi come me, possa ora perlomeno avere una piccola speranza di fine di questa tiranna
condotta, da parte di uno stato di cui io come voi sono figlio, ricordo che mi sono state notificate
delle cartelle esattoriali da parte di Equitalia ed ero e sono nella soglia di povertà, perlomeno mi sarei aspettato dallo stato democratico di cui si va vantando nel mondo, un blocco delle multe alla tariffa iniziale, nel momento in cui mi sono state fatte, e non ad un progressivo aumento delle
cartelle. Qui ci stanno giocando sopra, ricordo che ad ogni rinnovo della/e cartella/e vi è una
aumento da parte di Equitalia.

Sono fiducioso che il parlamentare dell'IDV continui le pressione verso questo
nuovo governo e che gli amici delle 5 stelle si uniscano a questa battaglia nei parlamenti italiani. Abbiamo un governo che sa solo fare, come quelli vecchi, parlare in tecnichese economichese, senza neppure guardare negli occhi di quell'Italia abbandonata, perché non sono interessante soprattutto per quanto riguarda la parte economica. Non hai soldi ? non conti!

Italiani !! andata dai vostri legali e mettete in sicurezza i vostri patrimoni, come si dice arrangiatevi come potete.

In un paese democratico cosa significa essere nella soglia di povertà ? Ve lo chiedo a voi politici.

Mi piange il cuore per tutte quelle persone che hanno lavorato una vita, ed ora gli portino via quel poco che hanno potuto acquisire in un paese di prede e predatori come il nostro, che non tiene più conto delle pecorelle docili che tutti i giorni vengono messe al gancio dai macellai economici.

Cordiali saluti,
E.P.

Eugenio Palumbo, Perugia Commentatore certificato 18.01.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo vuoi sapere una cosa carina.
Equitalia non è destinataria di nemmeno un euro dei famosi interessi d'usura di cui tanti straparlano su questo blog. Quegli interessi, il cui impoorto è fissato dallo stato, vanno tutti agli enti che sono titolari del credito. Equitalia riceve dei compensi di riscossione che non sono a carico della collettività ma esclusivamente di chi paga in ritardo quello che il 90% delle persone paga, con grosso sacrificio, entro la scadenza.
Comunque continuiamo a parlare di Equitalia e continuiamo a prendercela con chi cerca di far pagare le tasse, l'importante è che non si parli più di altre cose, magari dei costi della politica o della crisi di un paese in cui se chiedi ad uno come fà ad avere un auto da 100.000 euro vieni tacciato di protagonismo.
Che amarezza!

giancarlo lorenzi 08.01.12 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,

sono un ex imprenditore ora dipendente con il quinto di stipendio pignorato da equitalia per un errore del mio ex commercialista.
Sono stato multato per ben 130.000 € ed il pignoramento è stato notificato in mia assenza e firmato da terzi.
Possibilità di chiarimenti o difendersi ZERO mi stanno portando via i soldi.
RIVOLUZIONE SUBITO

Ciao

Fabio marcuzzo 08.01.12 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe
Vorrei tanto che leggessi queste parole scritte da mio amico lo stesso giorno in cui tu postavi il tuo commento un pò qualunquista e superficiale.

"Amico,
Siamo al centro di attenzioni sovversive perchè c'è un vuoto clamoroso e consapevole della politica, da anni.
Qui si lavora esattamente come prevedono le leggi dello stato, fatte dagli stessi che, dai banchi del parlamento, si son fatti notare per le iniziative antiequitalia. Parlo degli Scilipoti, dei leghisti in blocco, ma anche di tutti quelli che "evadere è un diritto se le tasse sono troppo alte", quando a stabilire il regime fiscale erano loro.
Siamo in un paese in cui si fa il "No Tax Day", organizzato da esponenti della maggioranza parlamentare. In cui si fa una carezza ai capitali esportati all'estero.

Lascia stare che poi coi soldi che raccogliamo si pagano ambulanze, scuole, letti di ospedale, strade, polizia, pompieri, fognature, acqua potabile. Che cadso, il nostro mestiere potrebbe essere degnissimo.
Ma siamo stati il vaso di coccio tra due colossi che sono i politici (mai come in questo periodo sfuggenti dalle responsabilità) e gli evasori, che costituiscono una casta potentissima e non ancora abbastanza odiata.

Sai bene che per il mio lavoro non provo né amore, né affetto.
Ma così apertamente contro Equitalia si sono schierati, non a caso, i fascisti di casa Pound, i leghisti, Scilipoti, Santanchè e qualche anarchico figlio di commercialista che magari va in posta con la Mini a spedire i pacchi bomba.

Riformassero il fisco per renderlo più equo, invece di fare i rivoluzionari da salotto.

Ultima cosa a questo proposito. Capisco ora, perfettamente, quello che hanno provato i magistrati in questi anni.
I politici li insultavano quotidianamente, delegittimandoli di fatto. E così capitava che durante i processi gli imputati si sentissero liberi di insultarli e minacciarli.
Con le debite proporzioni, intendamoci, ad Equitalia è successa la stessa cosa.
..continua

Andrea Pompocci 08.01.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Gentile sig. Grillo,
da suo sostenitore devo ammettere di essere esterrefatto dalle affermazioni rilasciate sul Suo blog relativamente alla vicenda Equitalia.
Ritengo che solo un leso di mente, nell´ambito di una societá basata su valori civili, possa giustificare atteggiamenti violenti cercandone una giustificazione, seppur logica.

Nicola Perucconi 07.01.12 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che non è con la violenza che si dovrebbero risolvere le cose,mi chiedo: però quella di Equitalia verso i cittadini cos'è? Quando a seguito delle pratiche di questi "esattori" qualcuno arriva al suicidio,come si definisce, un pensierino gentile?Applicazione ferrea delle leggi,come blaterato da Befera che se non erro, e spero di sì,risultava con Tremonti,azionista di Equitalia?E quali sono queste leggi?Perchè qualcuna,come quella che prevede l'impossibilità di atti sulle proprietà immobiliari per debiti inferiori agli 8.000 euro,mi pare sia "ignorata", e frequentemente. E' deprecabile che qualcuno mandi dell'esplosivo ad un essere umano,ma quando per gli atti di questi esseri umani, altri esseri umani si tolgono la vita? Questa non è lotta all'evasione fiscale,è una guerra dello stato nelle sue molteplici forme (Regioni,Province,Comuni, Inps,etc.) contro quei suoi stessi cittadini (gente comune),che prima ha subissato di debiti, con multe elevate al solo fine di risanare bilanci locali,bollette sempre più care, benzina,accise,addizionali, per permettere poi ai politici di farsi dei fine anno milionari, mentre con spiegazioni patetiche impongono sempre maggiori sacrifici a chi li ha votati.
CHI LI HA VOTATI?!
Speriamo non lo faccia più nessuno, perchè checchè ne dica il nostro "Capo del colpo di Stato" Napolitano, non solo l'Italia non ce la farà,ma soprattutto non ce la faranno gli Italiani.E l'Italia non ce la farà finchè gireranno per i palazzi del potere quelle facce che ci girano da 50 anni e anche meno,finchè questi non saranno cacciati.Su Equitalia concludo:è una guerra non dichiarata dai cittadini, ed ognuno combatte giustamente,secondo il proprio punto di vista,con le armi che ha e che ritiene più opportune. Non valutare le ragioni, non è possibile se non si vuole evitare il peggio.

Roberto Proietti 07.01.12 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Risposta al Sig. Bruno Rossi
MA FACCIAMOLA FINITA!!!! La disputa non è pagare o non pagare le tasse!
Lei, secondo me, sta facendo un po’ di confusione tra vari problemi, e ce ne sono!! Le consiglio di leggere più attentamente qualche commento di questo blog. Il fatto di avere così tante certezze nella vita, di essere un po’ prevenuto e menefreghista, forse non le fanno vedere la realtà per quello che è.

michele p 07.01.12 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Certo che leggere i commenti contro equitalia sono uno spasso, ma cosa siete il popolo Bue?
Equitalia è il riscossore e i soldi li chiede per conto degli enti a chi non ha pagato facendo versare gli interessi e le sanzioni di legge (che sono PROGRESSIVE!) e più tardi paghi più interessi paghi, è MATEMATICA! Perché uno non ha pagato non lo so e non mi interessa E' CERTO CHE SE NON PAGHI ALLA SCADENZA AVRAI DELLE SANZIONI ALTRIMENTI SEI UN FESSO A PAGARE NEI TERMINI! se non ne hai o non ci stai dentro CHIEDI LA RATEAZIONE! come fa un sacco di gente, tra l'altro piena di soldi e che la macchina la paga CASH.
Chiudo dicendo che se tutti pagassero forse si pagherebbe tutti meno che le bombe invece che ad Equitalia le devono mettere davanti alle case dei ladri e di chi non paga le tasse!

Bruno Rossi 07.01.12 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al di là di ogni tenore o trombettiere auscultato, Equitalia resta una Società per Azioni, quindi non ha nulla di equiparabile ad una struttura (pur solo esecutiva) statale. E glissando persino sulle eventuali utilità, servigi, positività di suoi intenti ed opere, azzardo un prossimo orizzonte (e solo registrando il vissuto di consimili filantropiche, senza quindi alcuna malizia): tra qualche tempo, Equitalia fallirà, i responsabili svaniranno, i soldi ancor di più, non vi sarà legalmente alcun riferimento statale a cui aggrapparsi e a 'pagarne le spese' saranno sempre e comunque gli stessi. Nulla muta dentro questa nebbia

homofaber 07.01.12 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Chissà cosa fa il fine settimana lo sceriffo di Sherwood (Befera, che ha la stessa pancia dello sceriffo di Robin Hood) probabilmente, dato che non può torturare nessuno durante il fine settimana, farà i piani per la prossima settimana e quindi aspettiamoci che faccia andare quelli dell'agenzia delle entrate in chiesa durante la messa a sequestrare le elemosine oppure vada a far controllare se tutti i bambini delle scuole hanno la ricevuta per la merenda e chi non ce l'ha, oppure non riesce a dimostrare di averla portata da casa, gli sequestra la bicicletta. Speriamo becchino anche i suoi figli così Equitalia gli pignora la casa a sto .......
Ma a Tremonti hanno fatto la verifica dopo che ha pagato l'affitto in nero????????

stefano b., udine Commentatore certificato 07.01.12 04:01| 
 |
Rispondi al commento

Ti scrivo la mia esperienza con Equitalia, poi mi dirai (o direte)

19.000 € di multe e tasse ad un precario da sempre e che negli ultimi 6 anni è stato disoccupato e con nessuna prospettiva di assunzione perché ormai 54enne. E perché? Perché dovendo scegliere fra l'affitto e l'Agenzia delle Entrate ho scelto l'affitto.
Ma perché io venivo posto di fronte a questa scelta?
Perché per lavorare a Roma un non residente deve affittare un appartamento e gli appartamenti a Roma costano assai!
Perché il datore di lavoro mi aveva detto che se volevo lavorare ero costretto a prendere la partita IVA!
Perché nel 2004, l'anno prima, ero stato disoccupato ed i soldi volavano via a causa dell'affitto di Roma!
Perché sentivo di non essere tutelato in quanto in quel periodo di disoccupazione (ma anche dopo, negli anni che sarebbero venuti) – come tutti i CoCoCo – lo Stato non mi ha mai assicurato alcun sussidio!
Perché non ho avuto mai un posto di lavoro fisso (neanche a tempo determinato)!
Ecco perché!!!
E le mie paure erano giustificate in quanto da Settembre 2006 sono rimasto senza lavoro e con nessun aiuto se non con l'elemosina di qualche sparuto (ma comunque generoso) parente.
Sono tuttora senza lavoro, con pochi soldi in banca, nessun contributo pensionistico – e mai, dico mai, sono stato assunto se non in forma assolutamente precaria!

Capito Equitalia (ed il sistema intero) con chi se la prendono?


paoloemi 07.01.12 01:18| 
 |
Rispondi al commento

L’ATTUALE SISTEMA FISCALE E TRIBUTARIO ITALIANO?
RULLO COMPRESSORE SENZA CONTROLLO PER SNELLIRE IL DEBITO PUBBLICO DELLO STATO CREATO DA POLITICI INCAPACI (PER NON DIRE ALTRO).
ALTRO CHE LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE ……… VERA!!!!!!


PP 06.01.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento

il direttore di equitalia è meglio che stia zitto riguardo l'attacco di Beppe Grillo, dicendo che non fa ridere, non intendeva infatti far ridere. Il direttore dovrebbe capire la differenza tra riscuotere le tasse, che potrebbe essere anche giusto, ed emettere cartelle esattoriali con tassi di interesse da usurai, arricchite da voci come sanzione,interessi maturati, multe e chi più ne ha ne metta, per far lievitare la cifra. Alcuni si sono visti recapitare cartelle di tanti anni fa per cifre quasi irrisorie ma cresiute a dismisura. questo non è riscuotere le tasse è rovinare la gente che lavora perchè non concedono il beneficio del dubbio, uno può anche essersi veramente dimenticato di pagare una quasiasi "tassa"...è giusto rovinarlo???????

Massimo Carlone 06.01.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
in merito alle parole che hai espresso a riguardo di equitalia voglio solo dirti che sono d'accordo con te e se i politici non capiscono il senso delle tue frasi, sono solo i soliti opportunisti che pensano di farsi belli. In realtà ci fanno solo più schifo del solito.

Daniele Franceschini 06.01.12 16:20| 
 |
Rispondi al commento

va in scena lo spettacolo e, dagli anni di piombo agli anni di merda, il burocrate tardivo Bersani manipola sapendo di manipolare quando confonde vigliaccamente nel discorso di Grillo il verbo capire con il verbo giustificare per lanciare il suo spot politicamente corretto

qui il testo intero

http://barraventopensiero.blogspot.com/2012/01/tempesta-in-un-bicchiere-ideologico-per.html

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 06.01.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento

egregi signori della politica se non rivedete alcune situazioni che avete creato tra cui anche equitalia che sta mandando sul lastrico migliaia e migliaia di italiani (evviva gli usurai applicano un tasso di interesse inferiore di equitalia e secondo voi...se la gente non paga è perchè non ha soldi ed equitalia manda cartelle con tassi e mora da far paura....a morte equitalia!!!!!!) a noi ci ammazzate di costi e voi state ancora discutendo sugli eventuali adeguamenti ai parametri europei...ma non vi fate schifo da soli?dovete tagliarvi al minimo indinspensabile per vivere fino a quando non sarà rientrato il debito voi e tutti questi manager del cazzo che prendono cifre da capogiro solo per non fare un cazzo, e dopo magari pensare ad adeguarvi al'europa ma non vi sentite degli animali quando un commerciante o un piccolo imprenditore non riesce neanche a pagare un f24 o le bollette( o gli operai) che successivamente verranno recuperate con equitalia nelle maniera che tutti sappiamo e quando vedete quei poveri pensionati fare la coda alla caritas BASTARDI non sentite niente???? se non provvederete a correggervi subito credo che succederà qualcosa di gravenei prossimi mesi :IL POPOLO REAGIRà

macripò giuseppe 06.01.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Egregio sig.re Beppe Grillo,
i mezzi di informazione hanno il dovere etico morale e deontologico di spiegare nel dettaglio a tutti i cittadini su quali basi analitiche è fondato il controllo da parte dell'agenzia delle entrate per combattere l'evasione fiscale.
Tali regolamenti e circolari basati su criteri nettamente vessatori a carico di coloro che risultano tracciabili al fisco, cioè il ceto medio operai inclusi, non danno a capire o intendere di come l'agenzia delle entrate possa in qualche modo tracciare l'evasione di grossi gruppi e società.
V'è di più non esiste la possibilità come in altre democrazie, di poter scaricare tutte le spese che una famiglia quotidianamente effetua, in modo che il reddito imponibile sia rappresentato dalla differenza degli emolumenti ed utili al netto di tutte le spese, credo sia questo il nocciolo della questione.
Sono certo che questa mia nota produca l'effetto desiderato.
Non la faccia cadere nel dimenticatoio.
Saluti vivissimi

matteo deruberusse 06.01.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia=Stato, non mi rimane difficile crederlo:

http://www.youtube.com/watch?v=5ZG3xgugWpU

Nuke' em All 06.01.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Il ragionamento è molto semplice! L'esattoria di stato esisteva anche prima della nascita di Equitalia, eppure nessuno in questo paese si sarebbe minimamente sognato un clima del genere. Se oggi vi sono moti di forte protesta diffusa nei confronti di questa struttura è perchè vi sono dei motivi di forte malcontento alle spalle.

Tutti i paesi al mondo hanno strumenti di riscossione e recupero dei crediti d'imposta, ma quasi nessun paese al mondo ha questo attrito fra maggioranza popolare e struttura di riscossione del credito. Qualcosa non ha funzionato! Le cose vanno cambiate perchè è questo ciò che vuole la maggioranza della cittadinanza! Le istituzioni ne prendano atto!

Insitor Veritates 06.01.12 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Ehi, Befera, quando ne becchi 4 su 10 devi dire che gli altri 6 sono OK perchè per molti la matematica non è nemmeno un'opinione. Ma perchè in questo thread non c'è un cavolo di moderatore che impedisca a certe tastiere di offendere l'intelligenza delle persone per bene? Ma qualcuno legge le regole di questo blog?

palle piene 06.01.12 04:54| 
 |
Rispondi al commento

Ehi, sindaco di Cortina e c., visto che gli EVASORI hanno danneggiato la VS immagine e vi fanno perdere commesse, perchè non li citate per danni invece di sbraitare contro Befera?

palle piene 06.01.12 04:45| 
 |
Rispondi al commento

La Serrachiani si INDIGNA !!! CHE VERGONA !!
Ci siamo indignati noi qualche settimana fa all'areoporto di Fiumicino.
Nel pomeriggio Alitalia ANNULLA un volo perchè c'erano pochi passeggeri sul volo Roma-Trieste.
Poco prima della partenza comunicato che il volo era ripristinato.
Guarda caso su quel volo c'era la Serrachiani che doveva assolutamente rientrare a Trieste. Quando si viaggia bisogna sperare che ci sia un politico a bordo, così i voli partono comunque !!!! MA PORCA PUTTANA E' MAI POSSIBILE !!!!
Manderei a tutti loro Equitalia a casa, anzi li obblighrei a dormire qualche notte nella stessa cella (scusate stanza) con lo sceriffo di Sherwood (Befera)

stefano b., udine Commentatore certificato 05.01.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Da Giugno la riscossione ha avuto dei forti paletti, il fermo solo su cartella di €2000,00, ipoteca solo per debiti da €20.000, etc....etc..., di conseguenza la riscossione si è concentrata maggiormente sulle grandi somme, con pignoramenti verso terzi, ossia quelle delle aziende, degli imprenditori protetti dalla poltica, dei grandi evasori accertati, che hanno somme che eccedono i paletti, per cui la massa in questo momento è in tregua, cosa strana ecco che esce fuori la pista anarchica, chissà come mai??....

Un cittadino onesto 05.01.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento

l'articolo 7, comma 2, del decreto-legge n. 70 del 2011, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 106 del 2011, stabilisce che a partire dal 1° gennaio 2012 ogni attività di riscossione sia ordinaria che coattiva verrà affidata direttamente ai Comuni e pertanto non sarà più di competenza di Equitalia.
Ma c'è un gruppetto di senatori che vuole togliere questa norma ecco i nomi: BRUNO, RUTELLI, RUSSO, MILANA, BAIO, MOLINARI, OLIVA, PISTORIO, DI NARDO, GALIOTO, DIGILIO, CONTINI, LANNUTTI, PETERLINI, POLI BORTONE, FILIPPI Alberto.
Bravi complimenti!!

Paolo Lincetto, ABANO TERME Commentatore certificato 05.01.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Tempo fa è venuto in equitalia, un signore che ha chiesto di incontrare il responsabile, perchè aveva appena ricevuto una cartella esattoriale di 4 milioni di euro, per mancato riversamento delle accise, lui fa il benzinaio.
Ha dapprima chiesto al Responsabile se questa cartella era uno scherzo, incredulo, poi ha detto questa sicuramente è una cartella pazza, infine ha detto ma come devo risolvere, Il responsabile gli ha detto rateizza, lui attezzoso si è alzato ed ha detto, Equitalia a me non mi puo' fare nulla, ho nulla intestato, ho solo l'auto ed ora me la vendo pure, non ho conto correnti e lascio il mio lavoro, cosi vi frego ed in galera non mi ci manderanno mai, tanto questa è l'Italia.
Ebbene io penso che noi Italiani ci meritiamo questi personaggi!

dipendente equitalia 05.01.12 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sa che è la volta buona che ci togliamo dalle palle Equitalia!...bene cosi si passerà alla riscossione volontaria e pagheranno solo gli stupidi e gli onesti, io che ho la coda di paglia continuero' a fregarli....vaffanculo Italia!

tartassato da equitalia 05.01.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

forse possiamo fare qualcosa firmando per abolire EQUITALIA http://www.firmiamo.it/liberati-da-equitalia--mettici-la-firma--

Sauro T., Firenze Commentatore certificato 05.01.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me unica soluzione sarebbe:
KAMIKAZE.

emilio mansi 05.01.12 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Scoprire per caso stamane di avere un blocco amministrativo sulla macchina da due anni (senza essere avvisato, avevo cambiato residenza le cartelle esattoriali mai avute) per non aver pagato due multe da 50 euro e un bollo auto da 120 non ha prezzo.......per tutto il resto c'e' EQUITALIA-PER UN PAESE PIU' GIUSTO

MATTEO GIGLIOTTI 05.01.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

l'attacco all'equitalia, è un attacco allo stato, pertanto chi vuole la destabilizzazione democratica del ns paese è la lega, quindi la pista anarchica è da associarsi a quest'ultima.
La Lega tutela gli allevatori del nord e i tanti evasori che sono al nord, la ricchezza maggiore del ns paese è concentrata al nord, quindi anche l'evasione, ipocriti i leghisti che dicono che solo loro pagano le tasse, quando poi magari proprio Equitalia ha stretto la morsa dell'elettorato leghista!...La lega ci ha portato nel baratro, Berlusconi faceva comodo a tutti, lui ci metteva la faccia ma i collusi erano tutti gli italiani disonesti, ossia quelli che fottono e vanno in culo al prossimo, PARASSITI!....ITALIANO POPOLO SENZA UNITA', siamo finiti come la Grecia a chi dobbiamo tutto cio'??...ci considerano un paese del terzo mondo in senso di civiltà, reagite italiani, destabilizzate chi va contro la legge, ossia i politici che ci fottono e sono attaccati alle poltorne, che fanno propaganda per recuperare consensi contro lo strumento antievasione da loro creato, ossia equitalia, NON HANNO ARGOMENTI PER RECUPERARE CREDIBILITà, se non illudere i tartassati di equitalia!...Perchè nessuno dice nulla sui medici e i professionisti che non fanno fattura a nessuno, perchè il sindaco di Cortuina uomo di Stato attacca l'agenzia delle entrate e la finanza che ha fatto il blitz nella sua cortina, facendo uscire le tante schifezze di cui molti italiani vanno fieri, dichiarare 30000 euro e possedere una porsche, questa è gente da linciare, GRILLO piuttosto, magari anche tu sei un evasore e nn ti sta bene che ti chiedano con la dittatura di pagare le tasse, allora proponi qualcosa di diverso, magari il carcere a chi evade!! non è possibile che in un paese com il ns, fatto di storia, cultura, ricchezze ed arte possa finire sotto la legislatura di un Berlusconi, di bossi e del trota, guardate in faccia alla realtà, Italiani se siamo scesi cosi in basso è sol ocolpa nostra!

INDIGNATO 05.01.12 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

…EQUITALIA RUBA LA CASA, IL LAVORO E I DIRITTI DEGLI ITALIANI.
Bersani fa parte della cricca che calpesta la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo e i suoi protocolli, sottoscritta anche dall’Italia che fa sempre molte infrazioni e deve risarcire.
Oggi, in Italia, i cittadini, oltre ai beni materiali, sono derubati anche dei Diritti Umani e questo Stato, non ha più senso di esistere. Va rottamato lo stato e il sistema, ma prima si deve rottamare Bersani e i suoi compari che favoriscono le coop che importano milioni di prodotti da Cina, dove gli operai lavorano come schiavi e senza diritti, le coop vendono i prodotti in Italia e sfruttano le buste paga degli operai italiani benestanti.
I politici, di destra e sinistra, hanno rovinato l’Italia. Equitalia, manda all’asta le aziende, la gente perde il lavoro e in tempi non lontani, l’Italia, è costretta ad importare tutto e in conseguenza, si deve tassare di più i prodotti importati, aumentare l’Iva per creare un reddito sociale per quelli che non hanno lavoro. I politici benestanti della casta, con le rapine di Equitalia, si garantiscono i loro privilegi e non pensano a quelli che stanno peggio.

Nell’Unione Sovietica, i capi partiti erano ricchi e tenevano il popolo in miseria.
Ora, si fa la stessa cosa in Italia. Il comunismo sovietico è stato rottamato, ma nel nostro paese, i suoi seguaci, hanno occupato le istituzioni e cercano di rendere il popolo schiavo derubandolo di tutto.
Il popolo sovrano, non ci sarà più, ci sarà la sovranità delle banche e la dittatura comunista che deruberanno i cittadini delle case, dei soldi, del lavoro, dei diritti, della proprietà privata. Il Grande Fratello, riuscirà a tenere gli schiavi sotto controllo.
L’evasione fiscale è una scusa per derubare la gente dei soldi e delle case, perché altrimenti non sanno come pagare i costi della burocrazia statale e i mantenuti non sono in grado di trovare alternative se non col terrorismo fiscale, come facevano gli Austriaci

Franco 05.01.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia agisce con modalità analoghe a quanto fanno, normalmente le consorelle europee di Francia, Germania e olanda, ra riscossione dei tributi è una cosa seria, perchè da essa discende la stessa credibilità fiscale dello stato, abbatte il debito pubblico. Se un ammnistrazione fiscale accerta un imposta ma poi non la incassa, come puo' essere ritenuta seria e credibile dai contribuenti?Il problema è che in Italia le tasse non le vogliono proprio pagare. Basta vedere cio che è successo a Cortina, prima attaccano l'evasione fiscale poi difendono gli evasori, per come vengono attaccati dagli accertamenti, SIAMO UN POPOLO DI MERDA E PER QUESTO CI DANNO ADDOSSO GLI SPECULATORI!...FATEVI UN ESAME DI COSCIENZA IO LE TASSE LE APGGO DA LAVORATORE DIPENDENTE, IL BOLLO, LA SPAZZATURA LE MULTE E QUANT'ALTRO MI SI CHIEDE LE PAGO IN TEMPO PER NON PAGARE INTERESSI, QUALCUNO INVECE NON LO FA E SI SENTE VESSATO SE GLI FERMANO L'AUTO, O LO IPOTECANO?....DITEMI DOV'è L'INGIUSTIZIA???...LA CODA DI PAGLIA IN QUESTI COMMENTI LA VEDO IN TUTTI!

MINO 05.01.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

povera equitalia, non sa nulla degli interessi usurai, ma questi dipendendi e tutte le strutture con relativi spese con cosa le pagano? I loro amministratori con paghe variabili da 100.000 fino a 600.000(grandi città) da chi vengono pagati? Le % sulle somme recuperate che sono da 10 a 35% dove vanno a finire?
I contratti con relativivi accordi della equitalia con i ns ex governanti perchè non vengono resi pubblici?

Ragazzi inutile continuare con le parole, tanto andranno al vento, cosi come gli organi di informazione nazionali (ovviamente si avvalgono per farsi pagare il canone rai della equitalia) che dicono solo cio che gli fa comodo.

Partecipate numerosi qui
http://www.firmiamo.it/moratoria-contro-equitalia/list

Alex M 05.01.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho notato che in questo post diversi dipendenti di Equitalia hanno scritto per lamentarsi con Beppe Grillo, il quale molto civilmente e senza violenza ha espresso il suo pensiero, non ha dato una giustificazione alla violenza ma solo una logica spiegazione per chi, come lui, si interroga su questi avvenimenti. Nessuno ce l'ha con voi, cari dipendenti di Equitalia, però dovreste vergognarvi di lavorare per una simile associazione a delinquere e cercarvi un altro posto. Non è facile oggi lavorare per Equitalia, come non è facile fare il soldato in Afghanistan, ma almeno loro sono pagati bene, spero che anche per voi il gioco valga la candela.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 05.01.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Non ce la faccio più,vorrei sapere se e' prevista qualche manifestazione contro equitalia a Milano,

Davide aceti 05.01.12 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,

stranamente il Corriere della Sera ha nascosto dal suo sito web i risultati del sondaggio che aveva lanciato sulle dichiarazioni di Bersani.

Siccome noi volgiamo la più completa informazione, ecco la URL:

http://www.corriere.it/appsSondaggi/votazioneDispatch.do?method=risultati&referrerAction=vota&idSondaggio=10011

Buona visione

szope s. Commentatore certificato 05.01.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,

la Serracchiani e Bersani difendono Equitalia, ma è comprensibile sono stati proprio loro a istituirla.
E’ il segno che ormai questa gente è fuori dalla realtà, la maestrina parrocchiana, il garantista istituzionale.

Commettono da sempre lo stesso errore, vivono in un mondo di regole formali e di garantismo istituzionale che esiste solo nella loro menti e che è a loro avvezzo, dato che hanno l’equilibrio e la pacatezza di coloro i quali se li possono permettere, appartenendo a un mondo che non ha più punti di contatto con la realtà vera.

Una realtà fatta di lupi, di avvoltoi che sono pronti a spolparti, di mafia e di criminali.

Cosi come quando Water Veltroni, sindaco di Roma, istituì i finanziamenti per il Giubileo rivolti alle nuove imprese giovanili, con cui a fronte dell’erogazione di contributi irrisori mandò allo sbaraglio centinaia di giovani ingenui, propugnando un’idea di libero mercato che esiste solo nei trattati di economia liberista.

Queste persone ragionano come se si trovassero nel più progredito dei paesi scandinavi, e non in un paese ormai dominato dalle mafie e dalla corruzione.
Istituirono Equitalia con la stessa idea, pensando che nella Svezia dove viviamo un ente deputato a riscuotere multe e sanzioni avrebbe agito con l’equilibrio e la correttezza dovuti; e non sarebbe diventato il braccio armato di uno stato corrotto e clientelare, come era facile prevedere: la mano con cui vessare e perseguitare fino all’inverosimile un’ intera nazione, decine di milioni di italiani.

Questi campioni di garantismo e correttezza sono peggio dei fascisti, sono FASCISTI ROSSI.

szope s. Commentatore certificato 05.01.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe ; sono un operaio che guadagna circa 1200 euro al mese e sono stanco di questa equitalia mi sono arrivate una serie di multe che riguardano a quanto pare l' IRPEF che già pago in busta paga e quando mi sono recato per chiedere informazioni non mi hanno mai dato una risposta soddisfacente; vorrei per piacere saperne un po' di più ?

ruotologesuele 05.01.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Totalmente d'accordo con Grillo. Questi pseudo-politici si scandalizzano per qualche petardo, poi votano in parlamento le missioni di guerra dell'Italia in medio-oriente.

enea cavalera, ruffano Commentatore certificato 05.01.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanto fanno pagare di interessi Equitalia? nella piccola ditta ove lavoro è arrivato un rimborso, ora vo faccio ridere, E 91,38, di che anno ? 1995!!!!! e i miei interessi? xè non li pagano a noi? Strozzini, usurai, la feccia della feccia!!!!!

ENRICA R., OMEGNA Commentatore certificato 05.01.12 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Faccio appello a tutti i cittadini onesti che pagano le tasse e le multe entro i tempi stabiliti, così come a tutti i lavoratori dipendenti che cercano di non prendere multe e se per caso lo fanno se ne assumono tutte le responsabilità. Se a qualcuno non piacciono le regole del MONOPOLI è pregato di non disturbare o meglio prendere saggie decisioni in cabina elettorale se non addirittura candidarsi. Se qualcuno non è in grado di gestire il proprio lavoro, come ha suggerito qualche buontempone, ci sono baleniere e miniere in attesa di manodopera volenterosa. Cercate anche di non dimenticare quanta povera gente (statisticamente parlando) ha regalato, con recidiva, un sacco di milioni a Vanna Marchi.
Detto ciò ecco l'appello:
c'è gente brava e onesta incastrata tra mezzo governo (inteso nel suo complesso) che riesce a fatica a mantenere intatti argini a dissesti di tutti itipi e un altro mezzo che invece risponde a poteri sovracostituzionali. Impariamo a riconoscere a distanza i malfattori, ricordate che chi non ha occhi per piangere non ha tempo di incazzarsi sui blog di Beppe e se deve dar da mangiare ai propri figli cercherà di non prendere multe... Le persone da aiutare veramente non si fanno sentire molto, piuttosto cercano se possono di spendere meno... Isoliamo certi facinorosi e aiutiamo i poveri se possiamo, Emergency porterà pazienza per un po' finchè ci riprendiamo questo paese.
P.S.1 Befera, che ne dici di render un po' più efficiente e moderna sta cazzo di Equitalia? E' vero che Steve Jobs è morto e non hai fatto in tempo a chiedergli un programma decente, ma siamo sempre nel 2012!!! Le notifiche porca puttana, le notifiche...
P.S.2 Monti, non devo ricordarti io che una giustizia (soprattutto civile) veloce ed efficente è la base di tutte le soluzioni vero? Schwarzenegger ha preteso macchine pulite, voi non potete pretendere che le aziende producano rifiuti (imballaggi) meglio smaltibili?
I servizi costano cazzo... i mafiosi rubano...

El Che 05.01.12 02:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, una proposta concreta è quella di creare "Equistato" - esatta replica per organizzazione e stile operativo - a disposizione dei cittadini creditori dello Stato affinchè possano agire nei confronti dell'Amministazione Pubblica, esattamente come Equitalia agisce nei confronti dei cittadini. Sai che divertimento col recupero IVA, crediti in sofferenza con Comuni, Provincie, Regioni, Stato, etc? Qualche piccola e media impresa verrebbe salvata dal fallimento e forse ci sarebbe qualche suicidio in meno da parte dei vessati.

Luciano Minoletti 05.01.12 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Le polemiche di questi giorni su Equitalia pongono interrogativi su modi e metodi della riscossione dei tributi. Il loro operato sembra davvero alquanto arrogante e cinico ma la violenza non è mai la soluzione. Detto questo, vorrei anche spendere due parole sull’inadeguatezza di tutto il sistema tributario e fiscale. Queste giurisprudenze si basano spesso su normative e direttive comunitarie recepite e scritte dal legislatore italiano talvolta in modo incomprensibile e contradditorio tanto da destare dubbi interpretativi che possono generare omissioni di adempimenti e di tributi. Ma la legge non ammette ignoranza per cui chi si trova in difetto, anche se in evidente buona fede, è comunque un evasore. Ma in questo caso, l’ignoranza è del cittadino, che in conseguenza di questo, sbaglia ad applicare le regole o è del legislatore che non fa bene il suo lavoro? I cittadini hanno il dovere di pagare le tasse, ma anche il diritto ad avere un sistema normativo tributario chiaro e ben comprensibile dove i dubbi devono essere l’eccezione e non la regola. Se il malcapitato dimostra che comunque dall’errore di applicazione della legge non ne ha tratto nessun vantaggio economico, questo signore non può essere trattato come un delinquente e inserito nel tritacarne della giustizia tributaria. Questo non significa essere incoerenti, per rispondere ad un commento: gli italiani a parole dicono di voler fare la lotta all’evasione fiscale e poi si arrabbiano con Equitalia. La coerenza sta piuttosto nel rispettare le persone e valutare obbiettivamente situazioni e realtà diverse se vogliamo essere veramente uno stato di diritto. La lotta all’evasione fiscale è sacrosanta, ma incominciamo davvero a fare sul serio facendo emergere ad esempio quelle realtà dove è evidente lo squilibrio tra i beni posseduti e la povertà denunciata. Troviamo chi intesta patrimoni a società fittizie o a prestanome, scoviamo gli evasori totali. E’ li il lavoro da fare. Sicuramente non facile ma possibile.

Lorif 05.01.12 00:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://video.repubblica.it/dossier/decreto-salva-italia/tasse-ed-evasione-in-america-funziona-cosi/84072/8246
Eliminiamo Equitalia cosi!.........carcere agli evasori, delazioni dei dipendenti che denunciano le aziende che evadono e vengono premiati!...Inutile piangere e prendersela con Equitalia, Se siamo noi a volere Equitalia!

MINO 04.01.12 23:29| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/cronaca/2012/01/04/news/cortina_fisco-27599079/

Carcere agli EVASORI di CORTINA!! ai parassiti che si spacciano per nullatenenti e guadagnano tanti soldi in nero, beneficiando del ns sitema sociale, Carcere a tutti coloro che vanno in culo al prossimo!!....POLITICI DEL CAZZO...FUORI DALLE PALLE.....NON BISOGNA PIU' VOTARE!!...SOLO DEMAGOGIA, ITALIANI PAESE DI PECORONI SENZA ALCUN SENSO CIVICO!

MINO 04.01.12 23:16| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
ma bersani è o ci fa? ha appoggiato il tedescaccio di monti o meglio ce l'ha appoggiato a tutti i lavoratori anzi ce l'ha piazzato dentro in c.... l'hai visto che culo hanno fatto a matteo renzi l'hanno zittito. povero renzi mi dava fiducia.
chi li vota più questi "brodi"

corrado 04.01.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

E' partito l' attacco delle banche, dei grandi capitalisti,dei massoni,e dei potenti della terra, in tutto il mondo,contro la popolazione.Consiglio a tutti di vedere il film (anche se e' una cazzata, ma secondo me e' lo specchio di questa situazione)demolition man con stallone. Vogliono portare l' umanita' in quella situazione. Sapere sempre dove sei,quando vai a cagare, quando e con chi trombi. Ribelliamoci prima che sia tardi.

enrico p., rimini Commentatore certificato 04.01.12 21:14| 
 |
Rispondi al commento

x I DIPENDENTI DI EQUITALIA
Egregi, in tanti vi siete sentiti colpiti e offesi dai tanti post che hanno stigmatizzato e continuano a stigmatizzare le azioni di "strozzinaggio" e di "becero cinismo " di equitalia. Molti di voi, i più patetici, hanno richiamato che vengono attuate "leggi dello stato", che non hanno possibilità di attuare "forme di discrezionalità", che denigrare equitalia significa denigrare lo stato, che in fondo è bene che equitakia adotti procedure coattive contro gli evasori, etc,etc,! Altri , i più idioti, hanno sbandieriato la loro personale onestà, che loro pagano le tasse, che sono, addirittura fieri, del loro ruolo di "gabellieri" !
Naturalmente, nessuno di questi "servi del sistema" ha posto riflessione che i loro diretti "padroni" ,il bieco Befera,(Ag.Entrate) e lo squallido Mastropasqua (INPS)( entrambi remunerati in centinaia di miglia di euro annui)poco o nulla hanno replicato, pur sapendo quale evidente malcontento serpeggi per le "criminali" azioni dello strumento (Equitalia)creato dal "protettore di evasori" ed egli stesso opportunista approfittatore ,tal Tremonti ,ed oggi utilizzato, in continuum , dallo pseudoprofessore di economia,tal Monti in napolitano.
Gli imbecilloni di cui sopra, nel pieno del loro delirio hanno immaginato di essere loro (piccoli esattori mezzemaniche) i principali "bersagli" del dissenso !
Egregi impiegati, quadri e (forse) qualche dirigente che ha postato o replicato (uomini e donne), sappiate che prima o poi qualche "martoriato" dalla "criminale organizzazione" che vi paga la pagnotta, si deciderà come conviene a chiudere la partita !
Voi avreste potuto, al più tentare di far funzionare il cervello e ricercare ,tra le scartoffie che maneggiate, non i modi per evitare di far pagare le tasse ai grandi evasori ( che raramente finiscono sui vostri tavoli, in quanto dai delinquenti summenzionati accuratamente protetti), nessuno ve lo chiede, ma di non strozzare i piccoli contribuenti con richieste usurarie!

marco pirone 04.01.12 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Beppe è stato fin troppo tenero nei confronti di equitalia! sintetizzo: 1) equitalia "risquote" non solo le "tasse" ma anche per esempio multe per divieto di sosta o tassa raccolta rifiuti ( che è un servizio pubblico, il più delle volte con costi ingiustificati e ricettacolo di corruzione e clientele...) 2) il metodo di riscossione è più vicino a quello dello sceriffo di Nottingham che a quello di un paese civile: a che serve mettere il fermo amministrativo su un auto che vale 1000 euro ( creando gravi disagi a operai che usano la vettura per andare a lavoro o a pensionati per andare all'ospedale ) che sarà venduta all'asta dopo 3 anni a 100 euro, con un costo della procedura più alto di ciò che si è incassato? solo un inutile e infingarda vessazione contro persone deboli che non possono far valere i propri diritti poichè non hanno le squadre di avvocati fiscalisti che ha berlusconi o altri ricchi furboni e scaltri 3)come mai agenzia delle entrate è così "irremovibile" contro i poveri cristi ma concede ampi sconti ai ricchi e potenti ( la banda dei furbetti della scalata telecom a fronte di "miliardi" di euro di sanzioni e penali se l'è cavata con una manciata di noccioline ossia qualche decina di milioni di euro; e così per altri centinaia di casi tutti caratterizzati da richieste fiscali enormi, chiuse poi con versamenti all'erario irrisori; l'ultimo caso una contestazione alla Bosch per 1100 milioni di euro chiusa con 300 milioni); equitalia esercita "legalmente" l'estorsione di stato; non è "violenza" privare dei poveri o disagiati degli elementari mezzi di sussistenza per poter pagare le cartelle di equitalia ? ma il patto sociale che regge una società civile non è quello che i poveri e i deboli debbano essere "tutelati" dallo stato nei confronti di coloro che hanno privilegi, ricchezza e potere ? ma il dovere dello stato, attraverso le istituzioni, non è quello di garantire un livello minimo di sussistenza, parità di diritti e dignità della persone?

francesco maugeri 04.01.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento

I politici italiani bersani in testa sono dei rotti in culo. Si preoccupano a dare solidarieta' ( sanita',vitto, alloggio,e case popolari) a tutti gli extra e non,e a noi italiani ci fanno massacrare da quell' ente mafiosa di equitalia. Dobbiamo pagare tasse e sopratasse anche x mantenere (oltre che questi politici bastardi) anche tutta la teppa che ci fanno arrivare tutti i giorni. Andate a fanculo. spero tanto che le prossime bombe vengano messe sotto i vostri culi.

enrico p., rimini Commentatore certificato 04.01.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento

tutti i politici politically correct nel condannare il pensiero di grillo su equitalia. Mai sentiti però quando equitalia con i propri atti ha messo all'asta la casa di ki aveva 5000 euro di debiti con l'erario o quando aziende a conduzione familiare sono state costrette a chiudere, licenziare dipendenti, e nei casi più drammatici qualche imprenditore si è suicidato per la vergogna di non poter far fronte ai propri impegni, con le banche che dopo aver avuto rapporti per decenni con queste persone improvvisamente gli hanno chiuso le porte in faccia.indignatevi pure serracchiani, bersani,insieme a quelli di centrodestra.magari andate a rivedervi la puntata di piazzapulita su la7 del 29/12/2011:vedrete la disperazione di chi sta perdendo il lavoro dia dipindente che in proprio, magari ve la guardate in compagnia di monti, fornero e quelli come loro che vivono dentro una bolla di cristallo anzjchè a contatto con la realtà.rileggetevi cari "onorevoli" cosa dice paul krugman su repubblica del 03/01/12 sulle strategie dei tagli e l'impoverimento dei lavoratori in tempo di recessione. tagliare pensioni, colpire prevalentemente il lavoro dipindente non porterà a niente perchè 'sta cazzo di crescita come potrà esserci senza domanda? se nessuno può accedere ai beni chi cazzo se li compra, visto che soldi ce ne sono sempre meno e tutto aumenta, tasse per prime?

mario quaglio 04.01.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Le cause:
alta pressione fiscale (vedi le cause di questa) da una parte, ruolo e funzioni di equitalia dall'altra.
Il tutto messo nel caos di chi si approfitta, di chi generalizza, di chi tenta si spiegare nel dettaglio e di chi è superficiale.

Ma in tutto questo, beppe grillo cosa è?
Perchè dovrebbe pesare le parole più di altri?
Quanti commenti ha questo post?
Quanti ne ha l'ultimo pubblicato su questo blog?

Mi chiedo se beppe grillo senta la responsabilità del ruolo che di fatto ricopre, o se magari questa la senta solo nel bene, e nel male si rimetta alla sacrosanta libertà di dire quello che gli pare, come gli pare.

Lui può fare quello che vuole, ma mi auguro si renda conto che avere tanto pubblico, cosi diverso, oltre a grandi opportunità di fare bene con poco presenta anche il pericolo di fare male con pochissimo.

ano nimo 04.01.12 18:19| 
 |
Rispondi al commento

L'usura è illegale, come può esistere Equitalia...? Ancora una volta la giustizia non è uguale per tutti....ma siamo ancora in un paese democratico...?

Roberto Bertoni 04.01.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il quotidiano Italia Oggi,qualche tempo fa ci raccontava che l'integerrimo (verso i deboli) Befera Attilio,ed il manager del comitato olimpico Pagnozzi Raffaele hanno sistemato i loro rispettivi figli Marco e Flavio, con assunzioni incrociate,dando così esempio di grande moralità e rettitudine,quella moralità e rettitudine che chiedono a noi cittadini.Complimenti.

Valeria Carducci 04.01.12 17:06| 
 |
Rispondi al commento

I politici che difendono Equitalia sono fuori dal mondo reale. Vi cito un episodio che mi ha toccato personalmente.
La mia compagna, disoccupata (quindi NON un evasore fiscale, ma una "povera crista") aveva chiesto a EQUITALIA Udine ed INPS Udine una rateizzazione per una cartella arretrata INPS di 1.000 Euro in 10 rate da 100 Euro.
Ebbene, NON le hanno concesso la rateizzazione "UMANA" in 10 rate ma una "DISUMANA" in 4 rate da 250 Euro, mettendola così in grave difficoltà economica, con il rischio di pignoramento della macchina e della casa...
Se per Equitalia questo significa aiutare delle persone in difficoltà (che VOGLIONO pagare, attenzione ripeto: VOGLIONO pagare), allora BEN VENGA L'ABOLIZIONE DI QUESTI USURAI DI STATO !!!

Andrea Pozzi 04.01.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

IN ITALIA NON E SOLO IL PROBLEMA EQUITALIA CI SONO MOLTE COSE CHE NON VANNO A PARTIRE DALL'ASSICURAZIONE AUTO ALLE TASSE AI SERVZI CHE SONO SCADENTI LA BENZINA ECC ECC LA GENTE NON CE LA FA PIU A D ARRIVARE A FINE MESE SPERIAMO CHE QUESTO MOMENTO PASSI PRESTO .

mario v., salerno Commentatore certificato 04.01.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente fare piazza pulita con violenze e bombe non è nel dna di un
cittadino Italiano. Detto questo posso ben capire che una agenzia che "vive
e lucra sugli incassi degli insolventi" abbia spesso solo come interesse
primario il recupero del credito a tutti i costi e non l'analisi reale
delle possibilità e del modo di recupero stesso che semplicemente potrebbe
fare la differenza per l'approvazione sociale di tale agenzia. In ogni caso
Equitalia tra costi "sociali" e costi effettivi di struttra probabilmente
dovrà essere rivista proprio come dice Beppe Grillo.

Patrizio Bolgan 04.01.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento

"Avete mai visto una bambina nascondersi sotto il tavolo perché l'ufficiale giudiziario notifica un pignoramento? Avete visto una famiglia aprire il frigorifero e trovarlo vuoto? Avete mai visto persone costrette a mangiare una volta al giorno o una ogni due giorni? Questa è l'equità di Equitalia,questo è l'interessamento della politica ai veri problemi sociali. Se non fosse stato per il mio aiuto, due persone (madre e figlia), a quest'ora sarebbero morte (di fame)... Vergognatevi, Ipocriti senza speranza e senza virtù alcuna. Maledetti."

Luciano Terzilli 04.01.12 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi sa che l'unica salvezza è mandare gli evasori in galera come fanno quelli un pò più evoluti di noi. Altro che fermo amm.vo.. Ma chi la vota però una legge così? Questi che dopo aver votato passano dal parlamento direttamente al cellulare della polizia penitenziaria? Vero Scillipoti? Vero Stracquadanio? Ah, complimenti a tutti quelli che farebbero saltare equitalia. Ora si capisce finalmente come faceva lo psiconano a vincere le elezioni. Povera Italia, quanta ignoranza..

paolo p., acqui terme Commentatore certificato 04.01.12 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Coloro che rendono impossibile una rivoluzione pacifica rendono inevitabile una rivoluzione violenta.
Kennedy

Carla Franchini 04.01.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

A chi difende Equitalia,vorrei dire che l'EVASIONE non si combatte con EQUITALIA dal momento che l'attività da lei svolta è solo CONSEGUENZIALE e SUCCESSIVA alla scoperta dell'EVASIONE, attiene solamente alla fase di riscossione e, quindi, nel rendere DENARO la PRETESE già esplicate da chi è preposto ad accertare l'Evasione. Per quanto attiene alle MODALITA' di RISCOSSIONE, va rilevato che anche il PIZZO va RISCOSSO e non c'è bisogno di dire con che MODALITA'. Pertanto mi sembra ovvio che ciò che si imputa ad EQUITALIA, non sia il fatto di RISCUOTERE, ma le MODALITA' CONCRETAMENTE ADOTTATE NEL PROCEDER3E ALLA RISCOSSIONE. Quindi,mi sembra logico e conseguenziale che le famose CARTELLE PAZZE attengano unicamente alla MODALITA' DI RISCOSSIONE SUDDETTA. Modaalità che chiaramente è ILLEGITTIMA.
Ma fosse solo questo. Dai giornali di oggi appare che a proposito del suicidio del malato di alzahimer ci siano state IRREGOLARITA' (siamo buoni), ed anche ciò attiene alle modalità di riscossione. Infine, per entrare nel discorso politico, politica che ha e continua a rovinare l'Italia da qualunque colore essa sia costituita, la FACOLTA' DI COMPORTARSI con tale modalità è stata concessa dall'allora Ministro delle Finanze, tal Visco, ignominiosamente conosciuto, per cui è URGENTISSIMO INTERVENIRE SULLA NORMATIVA onde rendere una ATTIVITA' PUBBLICA NON VESSATORIA, ma DEMOCRATICA, come dovrebbe essere, visto che dovrebbe cosituire la modalità operativa di uno STATO DEMOCRATICO, che dovrebbe tendere all'EQUITA' non teorica, ma DI FATTO.

Valeria Carducci 04.01.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Equitalia: nessun politico o addetto ai lavori, si domanda o vuole domandare, perchè sia l'unico obiettivo della violenza (non giustificabile). Anche il sig. Befera, si limita a condannarne gli episodi, ma anche lui NON VUOLE andare alla ricerca delle cause! Per chi non lo sapesse, il capitale societario di Equitalia è al 51% della Agenzia Entrate e 49% dell'INPS.....

Giovanni Bravin 04.01.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe,
domanda ai nostri politici se l'agenzia delle entrate facesse a loro un accertamento come stanno facendo a migliaia di italiani cioè con i metodi "illegali" induttivi e presuntivi che usano, se a loro non troverebbero niente da contestare. sono certo che gli farebbero a tutti un culo grosso come un capanno.
loro come reagirebbero?
con questo non voglio dire che non si devono pagare le tasse. contsto solo il metodo vessatorio in atto che crea disagio sociale in questo momento di crisi terribile.

luciano 04.01.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento

La disinformazione aleggia dai commenti che leggo, ma nessuno possibile capisce perchè le bombe non vanno agli enti impositori ma solo verso equitalia?....Quest'ultima non è corruttibile, riscuote cio che è accertato, normale che prende compensi per la riscossione, visto che ci sono cosi tanti evasori in italia! sicuramente c'è da riformare la riscossione, ma in realtà c'è da riformare l'italia degli evasori, non possono e devono pagare sempre gli stessi!...in europa non esiste questa anomalia di ripercuotersi contro chi riscuote le tasse, perchè in europa le tasse so piu' basse e so costretti a pagarle tutti. La pista anarchica ha un solo nome...lega nord, capeggiata dagli allevatori che evadono le quote latte, tutto è nato da loro, l'offensiva etc..etc...aprite gli occhi se paghiamo lo spread cosi alto è per colpa loro!...Le persone oneste in questo paese vanno difese, equitalia deve saper vedere questo, flessibilità e capire su questo bisogna riformare, inoltre gli interessi di mora e sanzioni che equitalia incassa per gli enti, sono alti, troppo alti e qui che bisogna riformare.
Chi ha parole dure contro la riscossione ha la coda di paglia, oppure è un politico che cerca propaganda!...invece di prendersi la fetta elettorale che non ha bisogno della politica, incitando una rivoluzioone del ceto medio produttivo, di uguaglianza e una corretta distribuzione delle ricchezze, si tutelano e si cerano i voti degli evasori fiscali....politici siete i primi collusi di questo spaese che non è normale!

MINO 04.01.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Quando ho saputo della dichiarazione di Beppe Grillo su Equitalia, ho intravisto la speranza: si può combattere ancora per una vera giustizia sociale. Crediamoci in tanti! LE DICHIARAZIONI DEI DIPENDENTI DI EQUITALIA NON SONO ATTENDIBILI:SONO DEI SEMPLICI ESECUTORI E RISCUOTONO UNA PERCENTUALE SULLE CARTELLE, LO SAPEVATE? I veri colpevoli sono i politici che hanno legalizzato un sistema usuraio squallido che penalizza il ceto medio. Chi ha una casa se la vede ipotecata a sua insaputa! E' una violenza cui bisogna mettere fine. Se una persona non obbedisce alle richieste "perentorie" di Equitalia paga a caro prezzo. Porto un esempio: Un debito con il Fisco di 6.000 euro (seimila) se non pagato entro i tempi imposti viene portato a 14,800 (quattordicimilaottocento), e se vuoi dilazionare ti applicano anche gli interessi, ma non sul debito originale di 6.000, ma addirittura su quello gonfiato dagli interessi(14.800). Insomma se non fosse un ENTE dello Stato si potrebbe parlare di un associazione a delinquere. E' questa la verità! E' inutile che i Benestanti Omini che siedono al Parlamento tentino di difendere un vero e proprio abuso di potere, giustificato, ma solo in parte, dal fatto che i destinatari delle cartelle sarebbero evasori! I VERI EVASORI SONO I GRANDI IMPRENDITORI AMICI DEI POLITICI CHE PORTANO ALL'ESTERO SOMME STRATOSFERICHE! I GRANDI IMPRENDITORI CHE FINANZIANO A NERO I PARTITI! PARLIAMO DI QUESTO SIGNORI POLITICI, PARLIAMO DELLE VERE EVASIONI FISCALI, QUELLE DA UN MILIONE DI EURO IN SU. Vi fa comodo invece perseguitare noi, piccoli lavoratori, perchè credete che non abbiamo voce in capitolo. Questo paese diventerà un paese civile quando la classe politica risolverà i problemi della gente e non i personali o del partito: CASE AL CENTRO DI ROMA, CASE A MONTECARLO, BARCHE LUSSUOSE, VACANZE MILIONARIE.....ECCO CARI POLITICI, QUESTA E' LA VERITA', CHE VI PIACCIA O NO. Non bisogna mai smettere di sperare. Cambiare è necessario! Grazie Beppe.

Giuseppe Rosolia 04.01.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://genova.repubblica.it/cronaca/2011/01/28/news/indagato_capo_di_equitalia_abuso_d_atti_d_ufficio-11771459/
Bisogna trovare una soluzione, l'equitalia deve smetterla di fare abuso di potere su tutti i poveri cittadini , sopratutto su quelli che non devono nulla a equitalia, li porta all'esasperazione e in un momento come questo non è ammissibile che lo Stato permetta che tutto questo succeda!

Ilaria Corrado 04.01.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono assolutamente d'accordo con te: Equitalia in un paese "normale" non dovrebbe manco esistere per i suoi metodi a dir poco repressivi che utilizza nei confronti di quella povera gente che magari senza casa né lavoro non può affatto permettersi di pagare una tassa "entro e non oltre", chiedendo dunque (invano) prestiti ai quegli "usurai di Stato", quali le "beneamate" banche che, guarda caso, il sign.Passera sta difendendo a spada tratta con leggi assolutamente vergognose, tipo la "tracciabilità" dei pagamenti..sono questi i problemi della nostra Italietta, che piaccia o no, e per di più sono stati causati da tutti quei politici che oggi tentano di rifarsi una verginità, dopo aver letteralmente "stuprato" (senza esagerare) il nostro sistema democratico!!

Jonny Gaddi Giomini (jonny o' riley), Porano, Terni Commentatore certificato 04.01.12 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione, porsi la domanda del perchè di questi attentati ad Equitalia forse permette tutti di ragionare del motivo per il quale si è giunti a ciò.
Quando una CEE autorizza gli stati a produrre un Deficit del 3% annuo significa essere gestiti da incapaci. Quale persona con un minimo di intelligenza porterebbe la propria famiglia a fare ogni anno il 3% di maggiori debiti rispetto al proprio guadagno?
Da qui nasce uno dei problemi principali.
La CEE dovrebbe obbligare gli stati a produrre un AVANZO del 5%. In questo modo l'avanzo andrebbe a dominuire il debito pubblico. E da subito una bella tassa una tantum a diminuzione del debito pubblico (così paghiamo sto debito e festa finita, così la smettono di romperci le palle!!)
SOLO UNA PROFONDA REVISIONE DELLA SPESA PUBBLICA PUO' SALVARCI. Risparmiare il 10-12% all'anno di spesa pubblica non può essere un problema. Un risparmio di questo tipo dovrebbe essere destinato ad abbassare le tasse e questo permetterebbe di far nascere una coscienza nazionale di responsabilità,
Per fare questo però ci vogliono politici accorti che nominano a capo dei Ministeri dirigenti qualificati che sappiano analizzare la spesa.
Bisogna fare questo presto e subito fino a quando la nazione produce ancora reddito perchè se METTONO SOLO TASSE la gente SMETTERA' di pagarle e inizieranno i seri problemi, oggi ad Equitalia domani magari all'agenzia delle entrate.
Secondo me la gente non ha ancora capito la portata della manovra Monti, inizierà a capirlo verso giugno alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi ed al pagamento dell'IMU.
Allora inizieranno i problemi delle famiglie che non riusciranno a pagare e quindi avranno a che fare con Equitalia.
SONO DEGLI INCOSCIENTI !! Che Monti torni a scuola ad insegnare (il mondo reale è molto diverso) e che Riccardo cuor di Leone (Silvio Berlusconi) si ritrovi e anzichè nominare il principe Giovanni (Tremonti) o Befera (sceriffo di Sherwood) trovi qualcuno degno di ciò e noi lo seguiremo.

stefano b., udine Commentatore certificato 04.01.12 10:13| 
 |
Rispondi al commento

http://ilmondomagazine.wordpress.com/2012/01/04/aumentano-le-tasse-ed-anche-gli-stipendi-dei-politici-italiani/

Anonimo 04.01.12 08:07| 
 |
Rispondi al commento

UN VIDEO CHE VALE PIU' DI MILLE PAROLE!

REPORT ED EQUITALIA

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fcastamente.blogspot.com%2F2012%2F01%2Fbrunetta-non-paga-le-tasse-renatino-non.html&key=51815f7df5d27039c81089fc61cfae889874f1cb


Insitor Veritates 04.01.12 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
sono con te. Non condivido la violenza fisica ad alcuna persona, sebbene le violenze dello stato siano continue.
A mio estremo dispiacere ho terminato da alcuni giorni la mia piccolissima attivita' imprenditoriale in Italia e mi sono trasferito definitivamente all'estero.
Dai miei 10 anni di esperienza da professionista, purtroppo mi sento di dire che il rischio di avere una qualsiasi attivita' in Italia e' troppo alto. Da un momento all'altro ti puoi ritrovare ad avere cartelle esattoriali in grado di distruggerti in pochi giorni anche per oneri non dovuti o come molto spesso capita per errori da parte dello stato e le sue istituzioni. Parliamoci chiaro, non sto dicendo di oneri che determinano la differenza tra l’essere ricco ed essere piu’ ricco, ma oneri che determinano la differenza tra l’aver lavorato gratis, l’aver lavorato solo per le casse dello stato, e l’aver avuto i soldi per mangiare.
Purtroppo l'errore del cittadino o dell'azienda viene pagato caro e salato ed addirittura non notificato per anni. Ma l'errore dello stato non viene nemmeno contemplato, anzi occorre corrergli dietro e sostenere spese per dimostrare che lo stato sbaglia.
Ed io non posso ingaggiare Equitalia per chiedere allo stato quello che mi deve??
E poi... vediamo un attimo il potere dello stato: facciamo una bella partita a carte, arrivati all'ultima mano dove non ci sono piu' carte da pescare, lo stato decide quali erano le regole della partita!
Mi dispiace dirlo ma la democrazia non sappiamo proprio cosa sia. Abbiamo solo pretese e presunzioni ma di fatto ormai da 15-20 anni siamo un paese del terzo mondo (oltre al terzo vengono comunemente definiti come terzo).
Siamo sempre stati abituati ad adattarci ed abbiamo sempre fatto su le maniche per lavorare. E’ ora di riprendere il dominio del nostro paese.
Quando gli italiani si sveglieranno, saro’ in prima fila a creare a la rivoluzione italiana.
Forza Beppe,
avanti cosi!

Pier M. 04.01.12 07:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me dispiace che fanno degli attentati così poco incisivi!!!! Dovrebbero mettere tonnellate di tritolo a tutte le sedi dislocate sul territorio così da farli rimanere con polvere perche sono degli strozzini legalizzati

Fernando Pompei 04.01.12 05:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un pensiero per gli imprenditori che si sono suicidati anche per colpa di equitalia e per per colpa degli strozzini a cui si sono dovuti rivolgersi per portare avanti le aziende e per non licenziare i lavoratori,sono degli eroi e meritano il nostro rispetto e la nostra solidarieta.

FRAN MIG 04.01.12 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco Sbriscia,
poni la domanda nel modo sbagliato ed all'incontrario. La tassazione è arrivata ai livelli INACETTABILI di oggi non per l'evasione ma per una spesa pubblica completamente fuori controllo che ha come conseguenza l'aumento delle tasse e quindi l'aumento della evasione. Il fatto è che l'opinione pubblica è stata convinta da continui articoli sui giornali che il problema del paese sia l'evasione.
IL PROBLEMA DEL PAESE E' LA SPESA PUBBLICA SENZA CONTROLLO ED IL CARICO FISCALE CHE E' DIVENTATO INACCETABILE COME INACETTABILI SONO GLI STRUMENTI COERCITIVI CHE LO STATO HA MESSO IN ATTO PER SPREMERE I CITTADINI !!!
Stanni cercando di farci bere la balla dell'evasione perchè sanno che NON possono parlare della spesa.
Infatti anche Monti non ha potuto fare altro che mettere tasse e adesso con le liberalizzazioni SVENDERANNO anche gli ultimi pezzi pregiati dello Stato (si sono venduti la Telecom, le autostrade etc etc).
SIAMO GOVERNATI DA GENTE CHE NON SA ED HA LA PRESUNZIONE DI VOLER FAR CREDERE AGLI ALTRI DI SAPERE (vedi Tremonti che assume Milanese, ufficiale della Guardia di Fiananza che nel 96 guidò l'accertamento allo Studio Tremonti, leggete l'Espresso).
E pensare che li ho votati sempre con entusiasmo !!!
Ma questo è il paese dove il Ministro delle Attività Porduttive NON SA chi gli ha pagato la casa, e lo dice anche in TV (ROBE DA MATTI !!!)

stefano b., udine Commentatore certificato 04.01.12 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimi tutti i commenti che inneggiano alla chiusura di equitalia!
Adesso la finiamo di PARLARE DI chiuderla e cominciamo ad AGIRE PER chiuderla??
Esiste una persona con un minimo di competenza in grado di dirci come comportarci per "combattere legalmente" contro questo carro armato ed esistono persone in grado di "combattere legalmente" senza bombe o insulti (per non passare dalla parte del torto)?
Io sono pronto!

Fabio 04.01.12 01:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe grillo,
sono assolutamente d'accordo con te. I media non fanno altro che chiudere gli occhi e voltare le spalle a situazioni che nel paese stanno creando grandi disagi.
Ciò che infastidisce è l'arroganza con cui, chi detiente il potere politico e mediatico, si permette di liquidare con banali risposte un problema sociale di enorme impatto sulla popolazione.
La violenza non è mai un buon modo, ma i cittadini stanno restando senza voce...quindi se si vuole evitare di degenerare,...sarebbe opportuno ascoltare quello che il popolo vuole dire.
Il blog oggi rappresenta la piazza mediatica, la gente esprime un parere libero senza filtri, come una volta si faceva nelle piazze.
Non si può fare finta di nulla e la classe politica di oggi certamente acculturata ed edotta deve dare dei segnali, ciò che si chiede è più onestà ed equità...ciò che si chiede è il buon esempio.
Vorrei ricordare anche che la storia insegna sempre,...i veri cambiamenti che hanno portato cambiamneti importanti sono avvenuti mediante rivoluzioni quando la ragionevolezza, la discussione, il dialogo erano resi vani da un potere arrogante.
la domanda è:"Siccome siamo tutti persone intelligenti, ma ci vuole così tanto a mostrare a questo popolo italiano un segnale forte di onestà? Ma hanno mai pensato questi politici che ormai le parole suonano vuote, come pronunciate nello spazio se non vengono accompagnate da contenuti tangibili?"...
Grazie quindi perchè rappresenti una voce che con obiettività, pone questioni.
E' evidente che c'è un popolo di brava gente che cerca qualcuno da seguire, qualcuno per cui valga la pena fare sacrifici, qualcuno che non si sputtani i nostri soldi.
Temo che per vedere qualcosa di buono, la generazione attuale di politici, privi del DNA dell'onestà, debba estinguersi, e lasciare il posto ad una nuova generazione, quella dei nostri figli,...se saremo capaci di crescerli, di educarli, in una scuola, in una società che li renda responsabili, onesti e con senso civico.

Mirko Lotti, Ferrara Commentatore certificato 04.01.12 00:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X Stefano B. di Udine
Io le tasse le ho sempre pagate, e come me le hanno sempre pagate anche tutti quelli che da dipendenti subordinati non possono evaderle visto che gli vengono trattenute all'origine dal sostituto d'imposta. Conosco parecchi imprenditori che girano con la Porche, hanno un sacco di case e immobili sparsi dovunque e poi si lamentano con Equitalia perchè va a riscuotere quelle tasse che loro ritengono eccessive.
Prima di tutto non è Equitalia che stabilisce la tassazione o le relative sanzioni in caso di inadempienza, ma lo stabiliscono coloro che fanno le leggi. In secondo luogo se la tassazione è così alta è anche per colpa di tutti coloro che evadono e che hanno sempre evaso e sono la causa di quei 200 miliardi di euro di evasione fiscale che abbiamo in Italia. Perchè anzichè prendersela con Equitalia nessuno se la prende con chi è la vera causa del così alto livello di tassazione di cui ti vai giustamente lamentando?


Caro Beppe,
la violenza è assolutamente da condannare, ci mancherebbe altro! Ma detto questo sono d’accordo con te, i fatti criminosi ai danni di Equitalia sono anche frutto di qualcos’altro, forse la conseguenza di una cattiva gestione del loro potere. Lo dico per esperienza personale: ho assistito al calvario di mio marito. Stiamo lottando, da un decennio, con una burocrazia tributaria e amministrativa che definirla cinica è dire poco. Tra le tante cose urgenti credo che andrebbe riformata la materia tributaria. Una giungla legislativa, dove un poveraccio che ha perso il lavoro, a 37 anni, (all’epoca dei fatti) con una famiglia da mantenere, che apre una piccola attività commerciale e non ha una laurea in economia, si trova ad essere, in un attimo, imprenditore ed evasore, peraltro senza soldi. E’qui la cosa comica. Lo Stato gli chiede centinaia di migliaia di euro, facendosi forte di direttive comunitarie che sono state recepite dal legislatore italiano, poi una modifica, poi un’integrazione, e poi.., potrei continuare. E’ pazzesco! L’errore o lo sbaglio, anche in conseguenza di questo labirinto normativo, non è previsto, per cui anche se sei in buona fede, dimostrandolo con fatti e numeri, per il nostro Stato sei comunque un furbo e dopo anni di palleggiamenti tra vari Istituti, ti ritrovi rovinato. Anni di attese e di spese legali destabilizzano e creano una condizione di disagio che, se non compreso, può portare anche a gesti estremi. La lotta contro l’evasione fiscale deve essere molto incisiva, d’accordo, ma ci sono molte situazioni diverse che andrebbero valutate con molta più attenzione da parte degli Organi preposti. I cittadini non sono una pratica sono esseri umani, spesso caduti nella rete della burocrazia italiana per errore. Rovinare queste persone non è un gesto nobile, ma semmai, per come lo abbiamo vissuto nella mia famiglia, un atto persecutorio di cui caro sig. Dipendente (anche se lei non ha colpa) non c’è da essere per niente fieri.

Cioccolata Amara Perugina 04.01.12 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ma guarda tu questo Bersani...guarda come si tutelano questi....gran s..ignori della casta...appena sentono fischi di pallottole se la fanno sotto e gridano all'untore....ma chi mai ha pensato di usare violenza, chi mai ha pensato di far ritornare la stagione delle p38...???
la verità e che questa gente grida solo per distrarre l'attenzione da se stessi e per spostare il problema da equitalia portandolo sulla incolumità personale...
ma perchè questo saccente di Bersani a posto di gridare all'untore non si rende promotore in via d'urgenza di una proposta di legge per spazzare via equitalia o quanto meno per eliminare le storture delle procedure usuraie ed estorsive di equitalia che stanno causando danni irreversibili tra i cittadini ?? eppure ha fatto allora al governo qualcosa di buono contro le compagnie di assicurazione...perchè ora non trova il coraggio e apre solo la bocca per gridare all'untore, forse teme qualcosa ??
E non dimentichiamoci per niente di Napolitano....io ne aggiungerei un'altra di domanda, la n. 6, e cioè perchè ha acconsentito acchè il governo Monti vessasse solo i poveri ed i meno abbienti lasciando intoccati i ricconi, i grandi manager, i grandi dirigenti e pensionati d'oro, ...che bell'esempio di presidente proletario....e c'è ancora gente che quando lo vede passare si sbraccia ad applaudirlo...pensate sia lui il garante di tutti i diseredati e
meno abbienti d'Italia....??
ma come sta ancora lì senza avere tutelato la povera gente???
lo avverte questo rimorso ???

salvatore strangi 04.01.12 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe mandare qualche politico, qualche dipendente di Equitalia, dell'agenzia delle entrate o della guardia di finanza a fare l'artigiano o a gestire un impresa. Vorrei vederli a pagare il 60% di tasse (irpef, ilor, inps, ici o imu, inail, ritenute, tassa sui rifiuti, bolli vari, imposta di registro, ires se società di capitali etc etc) e ad essere inseguiti da qualcuno che gli fa la verifica fiscale.
Vorei proprio vederli.
Ci hanno veramente rotto le palle.
Il tragicomico di tutto è che quando parli con queste persone e cerchi di spiegare ti senti rispondere ...... "io faccio solo il mio lavoro ......." sono degli irresponsabili ed incoscienti. Stanno strozzando il paese e forse se ne rendono pure conto ma non gliene frega niente .........

stefano b., udine Commentatore certificato 03.01.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento

E brava la Serracchiani: e bravo anche Bersani; tutti a difendere Equitalia, ma è comprensibile sono stati proprio loro a istituirla.
E’ il segno che ormai questa gente è fuori dalla realtà, la maestrina parrocchiana, il garantista istituzionale.

Commettono da sempre lo stesso errore, vivono in un mondo di regole formali e di garantismo istituzionale che esiste solo nella loro menti e che è a loro avvezzo, dato che hanno l’equilibrio e la pacatezza di coloro i quali se li possono permettere, appartenendo a un mondo che non ha più punti di contatto con la realtà vera.

Una realtà fatta di lupi, di avvoltoi che sono pronti a spolparti, di mafia e di criminali.

Cosi come quando Water Veltroni, sindaco di Roma, istituì i finanziamenti per il Giubileo rivolti alle nuove imprese giovanili, con cui a fronte dell’erogazione di contributi irrisori mandò allo sbaraglio centinaia di giovani ingenui, propugnando un’idea di libero mercato che esiste solo nei trattati di economia liberista.

Queste persone ragionano come se si trovassero nel più progredito dei paesi scandinavi, e non in un paese ormai dominato dalle mafie e dalla corruzione.

Istituirono Equitalia con la stessa idea, pensando che nella Svezia dove viviamo un ente deputato a riscuotere multe e sanzioni avrebbe agito con l’equilibrio e la correttezza dovuti; e non sarebbe diventato il braccio armato di uno stato corrotto e clientelare, come era facile prevedere: la mano con cui vessare e perseguitare fino all’inverosimile un’ intera nazione, decine di milioni di italiani.

Questi campioni di garantismo e correttezza sono peggio dei fascisti, sono FASCISTI ROSSI.

szope s. Commentatore certificato 03.01.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Prima di entrare a lavorare per Equitalia ho dovuto presentare il mio certificato penale, chiunque lavori per Equitalia deve essere incensurato e con la fedina penale a posto.... ma non era Grillo quello che voleva che per diventare Parlamentare si dovesse avere la fedine penale pulita.... ebbene per lavorare in Equitalia bisogna averla, almeno questo Grillo deve riconoscerlo ad Equitalia!!!!


Si continua a sponsorizzare proteste inutili, bombe pietre e violenza !!!
Se vogliamo fare qualcosa di concreto e al momento del voto o meglio a mio parere del non voto, mi piacerebbe vedere se oltre il 51% del Popolo non vota cosa fanno?
Basta partiti sindacati e movimenti pensano solo a loro stessi all'Europa che non esiste e a difendere fasulle democrazie in altri Paesi sperperando soldi nostri L'Italia deve essere riconquistata e governata dai cittadini onesti!!!

sandro 03.01.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento

nel primo filmato dell'arresto di Michele Zagaria nel suo covo, trasmesso su Tg5, si vedeva una busta di Equitalia appoggiata su un tavolino.

Nessuno si è accorto? Io da spettatrice attenta mi sono chiesta subito perchè?

patrizia tartari 03.01.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento

cari amici miei, che non fate altro che dire: ma quanto guadagna Befera? 400.000 Euro...beh, fa l'amministratore delegato! guardate invece qui:
http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/economia/redditi-online/redditi-online/redditi-online.html

leggetelo, ma leggetelo attentamente, in confronto befera è un poveraccio, mentre grillo sì chè è uno di noi! E scatena la guerra dei poveri! Che schifo gente...già allora si capiva da che parte stava..e ora capisco perchè equitalia gli sta tanto sui coglioni!!!
Perchè, se vi vuole tanto bene, non vi presta qualcosina per sanare i vostri debiti?
meditate gente, meditate, non sta nella merda come noi ma approfitta solo della rabbia della gente per arricchirsi!!!!
E lui che finge di capire i disagi della gente...che chi è povero e disperato deve mettere le bombe? Lui della sofferenza della gente non sa un cazzo come non sa praticamente niente degli argomenti che tocca...blehhh

aprigliocchi 03.01.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un grillino e dal 17 luglio lavoro ad Equitalia giustizia.
Trovo assolutamente inopportune le frasi di Grillo su Equitalia e mi dispiace constatare come dell'argomento Beppe non si sia minimamente documentato.
Innanzitutto prendersela con Equitalia non ha senso, visto che Equitalia stessa non ha alcun potere decisionale. Non è di certo Equitalia che fa gli accertamenti o decide di multare o pignorare. Equitalia non è altro che agente della riscossione e come tale semplicemente esegue il suo compito, senza nessuna facoltà di decidere l'ammontare delle sanzioni o discuterne il merito.
Se, come è legittimo, si vuole discutere sulle leggi e i regolamenti sanzionatori, non è di certo Equitalia il soggetto con il quale prendersela. Gli accertamenti di qualunque tipo, i pignoramenti e le conseguenti sanzioni vengono fatte da: Guardia di Finanza, Agenzia delle Entrate, Comuni etc... mi spieghi Grillo perchè deve tirare in ballo Equitalia!!!!


ho visto befera al telegiornale; non entro nel dibattito su chi è il comico e chi lo è di più tra Te (per disprezzarti usano il solito refrain) e befera stesso; la mia domanda è: quanto guadagna befera per i servigi offerti a equitalia, oltre alle prebende che incassa come direttore dell'Agenzia delle Entrate?

Marco perno 03.01.12 22:26| 
 |
Rispondi al commento


x Gianfranco, dipendente EQ

Per te vale quello che ho scritto alla tua collega Roberta.
Aggiungo : Grillo non fomenta ed aizza nessuno ! Al massimo interpreta il comune sentire ed ha la possibilità di avere un Blog dove poter postare i
gravi disaggi dei cittadini non ipocriti !
Qui le tasse giuste e non, le paghiamo tutti...non solo tu ! Quello che non va sono le vessazioni effettuate da EQ, nei confronti di chi si trova in
difficoltà o ha subito Cartelle esattoriali spropositate e gravate da interessi e"sanzioni" a livello di strozzinaggio! Equitalia non accerta , fa l'ESATTORE ( e nel modo peggiore).Chi si rende complice, anche come dici tu senza discrezionalità (fatte le debite differenze), è come coluiche partecipa ad un "plotone di esecuzione" , o inietta una "dose letale di veleno" nelle vene di un condannato, o infila il collo di un essere umano in un cappio, e poi ritiene "pieno di certezze" di non essere un assassino perché è stato comandato , ha ricevuto un ordine o perché è il suo mestiere! Anche in questi casi ci si trova di fronte a norme , leggi e regolamenti Ripugnante!!!
Io non lo farei mai !!!!!!!!!!!!!!"

marco pirone 03.01.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo non ha fatto altro che dire una cosa che tutti pensano e non hanno il coraggio di dire. Pignorare una prima casa, sequestrare l'auto o far fallire un'azienda per un mancato pagamento è semplicemente criminale. Capovolgiamo le parti... facciamo provare la stessa cosa a coloro che esercitano questo abuso o arbitrio... non reagirebbero con la stessa forza e rabbia delle persone che colpiscono??

Giuseppe Pellegrino 03.01.12 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente condannando ogni gesto violento , attentato , ecc ( anche se ritengo che pochi tra i poveri diavoli carichi di debiti vadano a piazzare bombe in giro ) penso che ormai molta gente nutra sentimenti sprezzanti contro queste agenzie statali ( e non solo ) per il modo in cui queste sono percepite dai cittadini stessi .

Tempo fa io ho DOVUTO pagare dopo anni e quindi con relative sanzioni aggiuntive una multa presa a BARI . Notare che la volta che sono stato piu al sud sono stato a umbria jazz in pullman e vivo in provincia di Cuneo .

Ora dico , care-agenzie-al-servizio-del-cittadino , se ci sono dei problemi , possiamo parlarne prima che io mi ritrovi con la casa ipotecata ?

Ma perchè troppe volte quando servirebbe un dialogo tra cittadino e istituzioni il meccanismo non funziona o funziona male ?

Ma che paese è questo ?

emme gi m5s 03.01.12 22:09| 
 |
Rispondi al commento

volevo aggiungere il mio parere di cittadino italiano; oh 54 anni tra poco 55 anni, non mi sarei mai aspettato di arrivare a unn'italia disastratta dalla politica.purtroppo tutti noi italiani avevammo un idea politica, questi ci ahnno sempre preso in giro.ben venga la lotta ad equitalia questa a pure sporcato il nome dll'italia,equ:pero'anche a questi politici tradittori,figli di put...,loro fanno i debbiti a noi ci tocca pagare,e ora di finirla devono andare via con le buone o con le cattive; mi firmo / silvano

Silvano Princisvalle, Taglio di Po (RO) Commentatore certificato 03.01.12 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Assist per RAFFAELE GALLUCCI

Stipendio del Befera € 456.733,00 !!!!!!!!!!!!!

marco pirone 03.01.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento


attenzione perchè la storia si ripete....
ma abbiamo dei politici talmente ignoranti che non sanno neanche di cosa sto parlando...

veramente da ridere....

ugo 03.01.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento

niente commenti, solo una risposta a chi ha detto che beppe grillo stavolta non fa ridere, ha ragione, non c'è niente da ridere perchè grillo ha detto una cosa seria, e sempre a proposito di chi lo ha detto, beh nemmeno io e credo in molti rideranno nell'apprendere lo stipendio di questo signore, per maggiore chiarezza vi linko dove poter leggere


http://www.mlnv.org/main/?p=6291

raffaele gallucci 03.01.12 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo a me è arrivata una cartella di Equitalia; ho dimostrato di aver pagato a suo tempo la multa in questione, ma non mi è stato dato alcun documento che dimostrasse che la pratica è conclusa: "stia tranquillo, provvediamo noi..."
Io non sto tranquillo per nulla, anche perchè se mi viene applicato il fermo amministrativo del veicolo non mi viene comunicato (è successo diverse volte), intanto se c'è qualche problema le "spese" aumentano e chissà come finirà.
E' ovvio che nessuno ce l'ha con i singoli dipendenti di Equitalia, tuttavia basta un singolo che si dimentichi di avvisarti di qualcosa e la tua casa va a finire all'asta... e una volta aggiudicata le leggi sui beni venduti all'incanto non consentono in alcun modo di recuperarla.
Io ho il terrore di Equitalia; e poi vedo che quando l'evasore è un atleta di fama "motomondiale" o un grande tenore lo Stato quasi chiede scusa per il fatto di esigere le tasse non pagate...
E' un sistema conforme a quello della burocrazia italiana: forte coi deboli e debole coi forti.

alessandro pluchino 03.01.12 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè invece di chiacchierare non si fà una class action, una opposizione legale, una azione che permetta di smascherare i metodi usurai di equitalia . Io ci starei e non credo di essere la sola. Non si può sempre solo parlare bisogna anche agire!

franca moroni 03.01.12 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo mi è venuta un idea: perchè dopo aver lanciato questo dibattito sul ruolo di Equitalia, non ne facciamo un'altro per stabilire se servono veramente i Carabinieri? Sono convinto che se li licenziamo tutti sparirebbe anche chi elude la legge!
Eliminiamo anche le medicine, così magari spariscono anche le malattie! Poi siccome siamo tutti esseri viventi proviamo a chiedere ai topi se servono i gatti?
Che ne dici?
Ultima cosa, perchè scrivi che non è consentito sul tuo blog istigare alla violenza e alla diffamazione e poi vi è di tutto di più?
Grazie buon 2012

giancarlo lorenzi 03.01.12 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,Le dico solo una cosa , ho 56 anni e sono disabile. Mi vergogno di essere italiano...se stessi bene,avrei chiesto un'altra cittadinanza.Essere stato governato da questi maiali presenti e passati,mi ha tolto l'orgoglio di essere italiano. Essere stato governato dalla MAFIA,e vedere uccisi veri ITALIANI come Borsellino.Dalla Chiesa e Falcone....per essere governato poi da un porco che ci ha preso in giro dicendoci che tutto andava bene,mi ha buttato giu' moralmente,
I(l Signor MONTI e' un ricco come loro....ed e' piu' facile che un cammello passi attraverso una cruna d'ago,che un ricco aiuti un povero.Parola del Vangelo. Ghino di Punta

maurizio baleani 03.01.12 20:17| 
 |
Rispondi al commento

io personalmente sono felice se colpiscono i vertici di queste aziende,chi decide,e non i lavoratori da 1200 euro al mese...sono miei "simili",non c entrano nulla...spero ora che le bombe si spostino in parlamento,o magari vengano recapitate direttamente a casa dei nostri politici maiali...da destra a sinistra,passando x il centro...è il mio sogno nel cassetto...cmq onore a beppe che dice sacrosante verità da 30 anni!

nico d'atri, roma Commentatore certificato 03.01.12 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Diciamo no al terrorismo delle bombe ma anche no al terrorismo di Equitalia.

Ro cop 03.01.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Io pago le tasse. Anche il canone RAI... Fino ad oggi gli attacchi al servizio della riscossione dei tributi sono stati effettuati da coloro che ignorano che i lavoratori di Equitalia eseguono delle leggi e che non possono essere interpretate o da commercialisti, avvocati e politici di bassa lega che hanno facilmente costruito la loro carriera denigrando l'operato di una categoria, anche attraverso fantomatiche associazioni di tutela dei cittadini. Oggi l'attacco mediatico, prima degli attentati, è operato da politici e testate cosiddette di rilievo. Strano... Lo Stato che attacca lo Stato... Avete mai sentito un deputato parlare male dei carabinieri? E perchè di Equitalia si. Mi viene da pensare,visto che sono un dipendente di Equitalia e quindi conosco bene i meccanismi e le discrezionalità che i dipendenti non hanno, che dietro tutto ciò ci sia una regia. Se da membro del governo tartasso i cittadini con manovre e manovrine, per evitare che la gente scenda in piazza come in Grecia, cosa faccio? Do la colpa ad Equitalia, così i cittadini e gli attentatori colpiscono il bersaglio sbagliato. Caro Grillo, dove sei collocato,tra gli ignoranti o sei complice anche tu insieme a quelli che manipolano la gente, distraendola dalla realtà? In tutti i paesi civili ci sono sanzioni molto più dure per gli evasori, ma si sa che l'Italia e chi esorta a non pagare le tasse, non è civile. E in ultimo, se Equitalia chiude, oltre a farla franca tutti gli evasori, 8000 lavoratori, con relative famiglie, perderanno il posto di lavoro. Gianfranco Vista

Gianfranco Vista 03.01.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento

X ROBERTA di Equitalia centro, fieramente offesa!!
Egregia non desidero intaccare le tue "certezze" ! E' chiaro che "il bersaglio" non è il singolo dipendente dell'immonda EQ! Sebbene rifletti :se un mestiere è "schifoso" si potrebbe anche evitarlo e/o non sceglierselo ! Al mafioso, allo strozzino, allo sbirro, al P.M.,al finanziere,al becchino,al boia,alla guardia carceraria, etc,etc, (tutti mestieri schifosi!!)il farli e non glie lo ha ordinato il medico !! Vi sono sempre delle pulsioni interiori che indirizzano alcuni verso attività vessatorie e disumane e non verso attività garbate, gentili e protese verso il benessere dei nostri simili !! Gli evasori, quelli veri sono una altra cosa !! Quelli sono stati sempre protetti ed ignorati dai vari Visco e Tremonti prima, dai Monti e Befera oggi, insieme agli (ingenui) che ( in buona fede ,sic!) ritengono di fare il loro dovere, ma non si rendono conto di essere i "servi scocchi" dei farabutti che ben protetti nell'ombra e negli agi ( stipendi favolosi e privilegi, vergogna del mondo intero!!) li espongono al più che giusto malcontento di chi le tasse le paga e come quante ne paga!!Ma gli evasori veri (insieme ai politici e agli Befera, e non agli impiegati che come te si sentono offesi!)del "fisco" e di Equitalia, se ne fregano !!! Se ti riesce, cerca di riflettere!

marco pirone 03.01.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

verifichiamo gli stipendi di equitalia ed il numero di impiegati e dirigenti ben coperti.
Poi decideremmo se basta un mortaretto o ci vuole qualcos'altro di piu pesante.

carlo g 03.01.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1.
Non confondiamo (come fatto strumentalmente dal Governo Berlusconi) gli evasori con i contribuenti. Equitalia chiede la riscossione di imposte dichiarate non può chiedere quelle evase perchè non ne conosce ne l'evasore ne l'importo. Quindi chi ha rapporti con Equitalia è un contribuente quasi sempre onesto che ha dichiarato imposte e non riesce a pagarle nei termini di legge.
2.
Anche ambienti interni ad Equitalia confermano che sempre con il governo Berlusconi i dipendenti venivano pressati ad incassare presto e tutto per poter dichiarare importi incassati ogni mese dall'evasione fiscale truffando l'opinione pubblica.
3.
Equitalia spesso (sempre) si comporta da esattore privato senza capire che è Ente pubblico (o almeno formata da enti pubblici) che devono capire chi hanno di fronte e non leggere solo carte e numeri. Equità sociale (dal nome) significa incassare le imposte alle scadenze, ma dare la possibilità a chi non riesce e lo prova con il proprio patrimonio e reddito di avere il giusto tempo per ripagare senza trovarsi somme aggiuntive superiori di più volte alla vera sorte del debito.
4.
Preghiamo il governo attuale che non deve vendere fumo a nessuno per stare in carica di prendere atto di tutto ciò e prendere i dovuti provvedimenti.

marco m. 03.01.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Basta con tutte quelle vergini disturabate dei nostri piccoli, piccoli politici che si scandalizzano davanti alla tv verso chi a detto ciò che ormai pensano milioni di italiani equitalia è consolidato un freno per lo sviluppo e la crescita del Paese la battuta era semplicemente meravigliosa e HA FATTO RIDERE!!.
Grazie, era ora che chi ha la possibilità di avere voce in capitolo parli e lo possa fare senza ipocrisia.
Ma dove vivono questi celebrol..i di politici spegneteli le telecamere a ste veline puritane e ipocrite.
Giampiero D.

Giampiero d. 03.01.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Sicilia la Serit (Equitalia al Nord) è diventata la padrona di casa di tantissimi piccoli imprenditori che non hanno retto alla crisi. Una grande vergogna, si dovrebbe vietare di togliere la casa (a chi ne ha una sola) utilizzando comportamenti da autentici mafiosi.

Pietro Vi 03.01.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non mi sembra che Equitalia, ma anche molti finti creditori a monte, facciano cose molto legali. senza parlare delle firme di notifica false..

Riccardo De Filippis 03.01.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un semplice oparaio Sud italia, turnista in petrolchimico, 5° o 6° anno consecutivo che subisco controllo formale per la dichiarazione dei redditi. L'ultimo fine Settembre- Ottobre 2011 : lettera dell'Agenzia delle entrate con richiesta di controllo formale sulla dichiarazione del 2009 ( redditi 2008 ) - raccolgo tutti i documenti necessari e li presento i primi giorni del mese di Novembre 2011, con tanto di ricevuta di protocollo dopo avere perso una intera mattinata.
2 Gennaio 2012, ricevo raccomandata da Agenzia delle entrate con multa di circa € 450,00 relativa alla dichiarazione di cui sopra, stesso Prg lista, solo perchè Agenzia entrate afferma che il sottoscritto non ha ottemperato alla presentazione dei documenti richiesti e quindi la dichiarazione è stata corretta rilevando disparità in euro, addirittura non risulto più essere neanche lavoratore dipendente. Con tanto di ricevuta di protocollo sarà costretto a tornare negli uffici dell'Agenzia delle entrate, tentare di comunicare col dirigente responsabile del provvedimento, cosa non facile, e fare annullare la multa ingiusta e non dovuta. Per fare tutto questo perderò qualche giornata di lavoro ed è possibilie che io sia costretto a ricorrere legalmente spendendo tempo, che potrei utilizzare per lavorare od altro, e soldi che non ho. Si tratta di una forma di pressione psicologica del tipo robin Hood all'inverso che non è più accettabile. Ho solo redditi da lavoro dipendente, facilmente controllabili, non posseggo terreni, nè appartamenti nè altro.,... tutto ciò non è più accettabile. Gianfranco da Siracusa

Gianfranco Cappuccio 03.01.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno, più competente di me, che risponde a delle domande su "equitalia". Prima, visto che ha circa 8mila impiegati, non sarà il solito dispensatore di poltrone per politici "trombati"? Seconda, con questa mole di dipendenti, credo ben pagati, siamo sicuri che i costi non superino i benefici?

maurizio D., Arezzo Commentatore certificato 03.01.12 18:35| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
ascolta quanto ti sto per dire:
hai verificato con i tuoi legali se equitalia effettua gli avvisi di pagamento in conformità delle norme costituzionali, vale a dire è giusto che prima emette una sentenza! (la cartella di pagamento)! alla quale segue il dibattito di merito! (ricorso 1°; 2° grado di giudizio)! mi sembra che non ci siamo proprio, che ne dici di questa mia segnalazione, vale la pena di pensarci su????

luciano bianchi 03.01.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera ,dato per scontato che le tasse,le multe etc vanno pagate mi sembra evidente che chi non paga le multe (non solo quelle stradali,ma anche relative a inps i altri enti)alle volte non può farlo,mi sembra veramente un tasso da strozzini gli aumenti che si verifican quando apputo non si paga poi si va a concordare e la muklta da 1000 diventa sopo uno o due anni ad es. almeno del triplo .NOn sarebbe meglio che giustamente si appliccasse un tasso più alto di quello nbvancario ? In questo modo non si costringerebbe il cittadino ad evadere e a non pagare ma si permetterebbe di pagare il giusto ,Quante aziende chiudono perchè l'inps chiede loro tramite equtalia cifre da capogiro tantissimi .E allora BAsta con questo strozzinaggio legalizzato .NON PAGHOIAMO PIU TASSe

franco d., milano Commentatore certificato 03.01.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro Stato funziona senza capacità e senza criterio. Non è in grado di beccare gli evasori, provando i fatti dell'evasione: la materia tributaria vive su presunzioni (cioè su facilitazioni probatorie che assumono per vero quello che lo stesso Stato sostiene)che possono essere vinte soltanto con prove scritte. Questo significa limitare grandemente il diritto di difesa dei Cittadini e stritolare tantissime persone in questo ingranaggio incivile ed indegno di un paese che si ritiene "civile". E le cartelle divengono per la maggior parte esecutive, esponendo il Cittadino a misure come l'ipoteca sulla casa o il blocco del veicolo. Sono avvocato ed ho esempi agghiaccianti di ingiustizia.
Equitalia è parte integrante di questo meccanismo...
Caterina S.

Caterina Silvestri 03.01.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia viene attaccata perché anticostituzionale,la gente e stanca,e chi ci comanda ancora lo deve capire,Beppe grillo ci difende le bombe esplodono e i politici condannano Beppe grillo e chi mette le bombe,ci dicono ma questa e violenza ,noooo ora manifestiamo in silenzio come abbiamo sempre fatto,e cosa e mai cambiato,che questi fanno i loro comodi,ma la volete finire andate a lavorare,una buona volta.....ps buon anno Beppe,e buon anno anke a voi che combattete per la vostra libertà

Martino martinotti 03.01.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Una semplice riflessione :equitalia si limita ad applicare delle Leggi volute dallo Stato e nel farlo ha dei margini di discrezionalità irrisori, quasi nulli. Sono venti anni che nel fare un lavoro come questo mi impegno con professionalità, disponibilità verso i contribuenti e costante aggiornamento.So di aver sempre operato con onestà e correttezza e nulla proprio nulla mi potrà levare la certezza di svolgere un lavoro necessario e di grande utilità.
Roberta - equitalia centro

Roberta 03.01.12 17:36| 
 |
Rispondi al commento

SERVE ESAME DI COSCIENZA DI TUTTO IL POTERE POLITICO CHE ATTACCO'ANCHE FABER.
IL BOMBAROLO:
Chi va dicendo in giro
che odio il mio lavoro
non sa con quanto amore
mi dedico al tritolo,
è quasi indipendente
ancora poche ore
poi gli darò la voce
il detonatore.
Il mio Pinocchio fragile
parente artigianale
di ordigni costruiti
su scala industriale
di me non farà mai
un cavaliere del lavoro,
io sono d'un'altra razza,
son bombarolo.
Nello scendere le scale
ci metto più attenzione,
sarebbe imperdonabile
giustiziarmi sul portone
proprio nel giorno in cui
la decisione è mia
sulla condanna a morte
o l'amnistia.
Per strada tante facce
non hanno un bel colore,
qui chi non terrorizza
si ammala di terrore,
c'è chi aspetta la pioggia
per non piangere da solo,
io sono d'un altro avviso,
son bombarolo.
Intellettuali d'oggi
idioti di domani
ridatemi il cervello
che basta alle mie mani,
profeti molto acrobati
della rivoluzione
oggi farò da me
senza lezione.
Vi scoverò i nemici
per voi così distanti
e dopo averli uccisi
sarò fra i latitanti
ma finché li cerco io
i latitanti sono loro,
ho scelto un'altra scuola,
son bombarolo.
Potere troppe volte
delegato ad altre mani,
sganciato e restituitoci
dai tuoi aeroplani,
io vengo a restituirti
un po' del tuo terrore
del tuo disordine
del tuo rumore.
Così pensava forte
un trentenne disperato
se non del tutto giusto
quasi niente sbagliato,
cercando il luogo idoneo
adatto al suo tritolo,
insomma il posto degno
d'un bombarolo.
C'è chi lo vide ridere
davanti al Parlamento
aspettando l'esplosione
che provasse il suo talento,
c'è chi lo vide piangere
un torrente di vocali
vedendo esplodere
un chiosco di giornali.
Ma ciò che lo ferì
profondamente nell'orgoglio
fu l'immagine di lei
che si sporgeva da ogni foglio
lontana dal ridicolo
in cui lo lasciò solo,
ma in prima pagina
col bombarolo.


ILARDI LUCIANO 03.01.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Io sono d'accordissimo con ciò che il Sig.GRillo scrive a proposito di equitalia,proprio xchè credo che dire di capire i motivi di tanta violenza non voglia dire appoggiare queste violenze.Poi ovvio che in Italia essendoci tanta gente che fa la finta perbenista ha interpretato le parole del Sig.Grillo come ha voluto,ma l'italiano è italiano e non ci vuole molto a capire cosa le sue parole volessero dire in realtà.Equitalia perseguita i cittadini ONESTI,non gli evasori,xchè quelli equitalia non sa nemmeno dove abitano,equitalia perseguita la gente che purtroppo non ha potuto pagare non xchè non abbia dichiarato o xchè non abbia voluto.Capisco bene che mettere delle bombe contro equitalia significhi colpire gente che ci va li per lavorare e che deve sottostare a certe direttive,ma la gente è esasperata e se i nostri cari politici non fanno nulla per tutelare la povera gente allora si ha come reazione la violenza.La politica italiana è formata da buffoni,ai quali non interessa nulla della povera gente.Io oggi mi vergogno di essere italiana e spero che un giorno i miei figli decidano di vivere altrove.Questa situazione di violenza credo sia solo l'inizio di ciò che accadrà nei prossimi mesi,xchè se il nostro caro monti non farà qualcosa per frenare questo malcontento andremo allo sfacelo molto molto presto e non ci vuole un genio per capirlo.Bisogna indignarsi del fatto che oggi c'è gente che non può mangiare,che ha perso il lavoro e la casa,che ha deciso di suicidarsi piuttosto che andare avanti,invece ci si indigna per le parole di Grillo,xchè purtroppo quando c'è qualcuno che dice la verità si fa sempre fatica ad accettarla.

ROSA ASOR 03.01.12 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EQUITALIA,
ECCO CHI HA FIRMATO LA LEGGE
AL TEMPO DEL GOVERNO PRODI:

PIERLUIGI BERSANI Ministro dello Sviluppo economico,
VINCENZO VISCO vice Ministro Economia e Finanze,
MARIO LETTIERI Sottosegrtario Economia e Finanze,

ANGELO FORNARI Presidente "CASARTIGIANI",
IVAN MALAVASI Presidente CNA,
N. GIORGIO GUERRINI Presidente "CONFARTIGIANATO",
CARLO SANGALLI Presidente "CONFCOMMERCIO"
MARCO VENTURI Presidente "CONFESERCENTI"

DOCUMENTO ORIGINALE:
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.1075551132510.2009273.1338166673&type=3

Ray Milano Commentatore certificato 03.01.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra del tutto condivisibile l'osservazione di Grillo su Equitalia. Cercare di capire le cause di questa deprecabile excalation di violenza è la strada giusta, come nei confronti di tutti gli atti simili. La difesa senza distinguo di questo braccio amministrativamente armato di uno stato ladro viene o da coloro che non hanno mai avuto a che fare con questo ente, o da coloro che sono sicuri di non avere mai a che fare, protetti da privilegi ed avviluppati in situazioni di scandaloso benessere pagato dal resto della società. Questi ultimi hanno un compito facile nell'additare l'evasione fiscale del popolino come la madre di tutti i mali, tuttavi stipendi e pensioni d'oro, seppure nell'ambito di una legge (decisa dagli stessi beneficiari), costituiscono il primo movente per impedire ad uno Stato di operare realmente nell'interesse dei cittadini. Da parte di questi ben conosciuti signori diventa poi facile scatenare una guerra tra appartenenti alle diverse classi del Paese, con il più classico dei DIVIDE et IMPERA. Tradotto: scannatevi tra di voi, e noi continueremo a prosperare indisturbati.

marco villa 03.01.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo non è un comico è un uomo incazzato come noi. Equitalia è il rappresentante del primo evasore d'Italia cioè l'Italia STESSA. Deve dare ai propri creditori oltre 70 MILIARDI DI EURO.

Avete mai provato a fare un decreto ingiuntivo allo Stato ci vogliono DUE anni per essere esecutivo altro che i 20 giorni di EQUITALIA.

Mario Petramale 03.01.12 16:15| 
 |
Rispondi al commento

A fine 2009 ho ricevuto dall'Agenzia delle Entrate un avviso di pagamento per una tassazione separata che faceva riferimento all'anno di imposta 2005: 3.600,00 euro in circa. E fin qui tutto giusto e normale. Faccio il piano di rateizzazione in 6 rate trimestrali da pagare con Mod. F24 online. Tutte le rate sono state pagate in anticipo sulla scadenza, solo che nella seconda (marzo 2010) mancavano 6,67 euro di interessi (errore mio). Ripeto, 6 euro e 67 centesimi. Bene, a settembre 2011 mi arriva una cartella di Equitalia che tra i 6 euro e rotti che mancavano ed una rata che a loro non risultava pagata ammontava a 1.500,00 euro. Dimostro il pagamento di tutte le rate, riconoscono l'errore, abbinano la rata ma rimaneva il problema di 6,67 euro su un totale di quasi 4.000,00. Soluzione: riduzione della cartella da 1.500 a 900 euro. A voi le conclusioni...

Michele Martucci 03.01.12 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna tra qualche annetto potro' lasciare questa nazione di ladroni,parassiti,mafiosi,faccendieri,e chi piu' ne ha piu' ne metta.La mettero' in culo a equitalia,rossi, neri,arancioni e celestini rosa pallidi. Ho solo una cosa che mi rode il fegato ed il cuore. Pensare che tantissimi giovani hanno lasciato la loro pelle sul Piave,sul montegrappa e in tutta italia per darci una ITALIA libera dai crucchi. E vedere che una banda di politici delinquenti, corrotti,svenderci alla merkel e ad un certo sarkozy. Le bombe andrebbero messe in altri posti quando c'e' il pienone.Magari quando devono approvare una manovra per soddisfare qualche loro interesse (aumenti dei loro privilegi). Allora si prenderebbero tutti quanti.

enrico p., rimini Commentatore certificato 03.01.12 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,sono una delle tante persone che vive ormai da 8 anni con l'equitalia alle calcagne.
Ormai le cifre sono diventate astronomiche,mai riuscirei a farne fronte.
Ormai vivo di poco,non posso permettermi un auto,un conto corrente una casa.Nulla.
La mia attività è andata male,non ho potuto far fronte ai pagamenti e le imposte che man mano diventavano sempre più pesanti.Fino al giorno che ho deciso di arrendermi e mollare tutto.
Non sono qui a dare la colpa a nessuno di questo.
Vorrei pagare.
Mi sento un ergastolano,nonostante abbia 32 anni,so che tutto il resto della mia vita è stata compromessa.PER SEMPRE!!!!
Chiedo che venga introdotta una legge,che preveda il carcere per chi come me non ha potuto pagare i debiti.In modo che come qualsiasi assassino un giorno si possa essere riabilitati.
Vorrei farmi promotore di tale legge ed essere il primo a pagare.
Spero che questo post possa essere pubblicato e preso in considerazione dal nuovo governo.Perché non vi è nulla di più crudele che non avere più speranza,per tutto il resto della propria esistenza.

Salvo S. 03.01.12 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo commenti di benpensanti,che difendono Equitalia come baluardo della democrazia economica contro l'evasione dei cattivoni frodatori dello Stato...bravi,auguro a voi le disgrazie di coloro che onesti e conosciuti passano e passeranno sotto la mannaia dell'esproprio dello Stato,quello Stato che grazie al suo braccio armato Equitalia,prelevera' forzosamente il vostro risparmio dagli istituti di credito,grazie ad una legge antiriciclaggio che nasconde una violazione del diritto liberale di fare della propria proprita' cio' che si vuole,invece ad oggi se toccate i vostri risparmi in maniera lecita siete segnalati ad un'Agenzia detta delle Entrate che immediatamente mettera'in movimento il suo braccio armato Equitalia che zac...si appropriera'senza giustificazione, se non quella dell'evasione presunta ,di cio' che e' vostro.Altri sono i paesi democratici,l'america che vi gonfia la bocca ,ha un solo ente di riscossione,nessuna Agenzia e funziona con 1/3 dei dipendenti dei baracconi creati dallo Stato italiano.La repubblica delle banane,si ri-distingue per leggi liberticide,e cittadini senza diritto di cittadinanza ma sudditanza che legati da filo sottile ad una classe di burocrati quella sì parassitaria,non puo' far altro che difendere lo status e incentivare alla repressione finanziaria di uno stato vigliacco,che non vuole privarsi dei benefit,e segue la facile strada della persecuzione ,anche finanziaria....ma grazie a Dio caro Befera,cara Serracchiani and company una risata vi seppellira'!!

biafra66 03.01.12 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Si deve partire da un concetto, la morte e l'intimidazione non sono le basi per un progetto migliore.
Ci si lamenta di equitalia e del modo con cui riscuote, ma non si ricorda che equitalia è stata costretta dall'italiano ad applicare certe misure necessarie per il recupero delle imposte.
Si puo' capire anzi si deve capire lo scoramento di voi che avete avuto esperienze negative con la riscossione sfociata in casi di pignoramento o alti interessi di mora, ma si deve anche capire che le azioni criminose verso equitalia non sono la soluzione del problema.
Ci sono dipendenti che esercitano il proprio lavoro in questi apparati colpiti e lo svolgono come chiunque altro, le bombe contro equitalia è il modo piu' semplice di andare a colpire chi in realtà non è causa di questo malcontento.
Equitalia non fa altro che obbedire agli ordini statali, e colpire chi ci lavora dentro è ingiusto come massacrare tutti gli artigiani del legno perchè le porte hanno un costo troppo alto ma non per colpa loro, ma per colpa del fatto che pagano troppo il legno da lavorare.
Io stesso non navigo nell'oro ed ho avuto problemi con equitalia gerit probabilmente ne avrò degli altri, ma la mia domanda è questa, sarebbe il caso di andare tutti in piazza contro un sistema politico che detta le condizioni agli agenti riscossori o andare a mettere bombe contro l'ultima ruota del carro?
Il sig. Grillo deve capire che oramai ha una voce molto piu' forte di prima e questo grazie ad ottime osservazioni, ricerche e iniziative che nell'arco degli anni gli hanno garantito un ottima risonanza nel popolo, ma deve anche capire che certe dichiarazioni non fanno altro che incitare odio verso apparati che non fanno altro che rispondere a ordini di chi noi abbiamo eletto prima o dopo, bisogna capire che ci sono dipendenti che hanno famiglia in equitalia e bisogna capire che l'errore non è la riscossione ma la % tassata troppo alta e soprattutto il fatto che i soldi di imposta non si sa dove vanno a finire.

sandro 03.01.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

enrico p., rimini, ti sei mai posto la domanda perchè le solite manovre fiscali colpiscono solo la massa?...ossia benzina etc..etc...semplice da quando è scoppiata la crisi tutti volevano la patrimonaile, solo che si è dato il tempo ai capitali di andare via, magari in svizzera per non essere toccati, invece cosa si fa, si applica l a patrimonaile sul ceto medio, semplice no?...cosi accade anche per equitalia, chi ha debiti accertati ed oggi la vuol far franca, ne ha la possibilità, gli stanno dando anche il tempo di farlo attaccando equitalia, semplice si toglie tutto da dosso, non si intesta piu' nulla, usa le teste di legno per le sue attività, fa la separazione dei beni per non immischiare la propria famiglia e cosi la fa franca, ecco che si ritorce sulla massa ossia su quelle persone che onestamente cercano di portare la loro vite e la loro attività dignitosamente è un'autenitca ingiustizia che basterebbbe risolvere con il carcere non credi?...

cosimo giangrande 03.01.12 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STRA-QUOTO LA RISPOSTA DI MARCO M. di ALBENGA

SE E' UNA PICCOLA PERCENTUALE QUELLA CHE HA RICEVUTO UNA CARTELLA SBAGLIATA O CHE HA COMMESSO UN ERRORE IN BUONA FEDE.....TUTTI GLI ALTRI CHE RICEVONO UNA CARTELLA DA EQUITALIA NON SONO EVASORI, MA CONTRIBUENTI IN DIFFICOLTA'. SE SEI UN EVASORE , UN EVASORE VERO, PER L'AGENZIA DELLE ENTRATE E DI SEGUITO POI PER EQUITALIA NON ESISTI.... NON TI ARRIVA NESSUNA CARTELLA, NESSUNO TI PERSEGUE E DORMI TRANQUILLO, QUANDO UNO CHE HA SEMPRE PAGATO, NON PAGA UNA MULTA O UNA RATA INPS O UN BOLLO E' SEMPLICEMENTE PERCHE' NON NE HA LE POSSIBILITA'. A UN LAVORATORE AUTONOMO PUO' DIMINUIRE SENSIBILMENTE IL GIRO DI LAVORO, PUO' AVERE DIFFICOLTA' NEL RISCUOTERE I SUOI CREDITI, TUTTE COSE CHE PORTANO A FARE DELLE SCELTE SU DOVE INDIRIZZARE I SOLDI.... TRA SCEGLIERE SE PAGARE UNA MULTA O UN FORNITORE PER CONTINUARE A LAVORARE VOI, CHE DIFENDETE EQUITALIA, COSA SCEGLIERESTE???? SONO PROPRIO QUESTE REALTA' CHE DI FRONTE POI AD UN CONGELAMENTO DI CONTO CORRENTE O AL FERMO AMMINISTRATIVO (MAGARI DEL FURGONE CON CUI UNO STA TENDANDO DI RIMETTERSI IN PARI), PORTANO A REAZIONI VIOLENTE....SE DA UN LATO NON SI VUOLE ASCOLTARE, ALLORA E' GIUSTO CHE DALL'ALTRO SI SMETTA DI PARLARE.

simone merella, terricciola PISA Commentatore certificato 03.01.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono un medico e nell'affermare che la violenza e l'intimidazione sono sempre da considerarsi atti riprovevoli e criminali, esprimo un paio di considerazioni :
1) Il nostro amico Grillo non ha fatto alcuna apologia della violenza e dell'intimidazione ! Ha solo detto che ,comunque, occorre comprendere quali siano le cause che conducano (alcuni) a certi comportamenti ! E' una considerazione "intelligente", nel senso letterale del termine " leggere dentro" (inter ligere).
2) per quanto poi concerne gli addetti di Equitalia ed in particolare per i suoi capi e capetti faccio presente che chi sceglie nella propria vita mestieri "sporchi" come quelli dello strozzinaggio, dell'usura, del sistemico taccheggio dei più deboli, e quindi della mafiosità, della cammorria, etc.( anche di professionisti che spesso approfittano del loro stato di predominanza per vessare chi è in uno stato di difficoltà), deve prima o poi aspettarsi reazioni del perseguitato! E' troppo facile lamentarsi poi ( attento Befera a giustificare facilmente i poveri strozzini autorizzati da un sistema violento e approfittatore come quello italiano)! chi è moralmente corretto e per bene non si "intruppa" con gente e sistemi che per mestiere approfitta del prossimo o ,speeso, si nasconde dietro divise,uffici,incarichi,toghe e paludamenti vari, nonché tutti gli altri ammenicoli pseudolegali)inventati per lucrare ed esercitare vigliaccamente il potere!!

marco pirone 03.01.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La violenza non è mai una buona cosa ma è un dato di fatto che Equitalia sia un'ente pesantemente criticabile nella sua azione. Equitalia non combatte in realtà l'evasione fiscale (cioè tutti coloro che sfuggono al controllo del fisco), ma si occupa di recuperare i crediti da coloro che sono già stati individuati. I tassi di interesse e le sanzioni sono simili a quelle applicate dalla criminalità organizzata (forse qualcosa in più). Befera qualche tempo fa ha detto che se non ci fossero le sanzioni nessuno pagherebbe. E' un punto di vista curioso: la maggior parte di coloro che non pagano Equitalia vorrebbero farlo ma non sono in grado. Applicare sanzioni assurde e tassi da usura non serve a recuperare i crediti (anzi peggiora la situazione perché riduce sul definitivamente sul lastrico persone magari oneste, ma solo in difficoltà). Credo che il ruolo dello stato dovrebbe essere un altro e non quello di portare al suicidio i contribuenti onesti!!!

vladimir 03.01.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe continua così!
EQUITALIA sono strozzini con l'appoggio dello STATO. Invece di aiutare le persone che se non hanno potuto pagare è perchè non hanno denaro e non lo fanno a posta, potrebbero avere avuto situazioni di mancati pagamenti di clienti o furti o disgrazie che nell'imprenditoria , oggi come oggi ci stà di tutto. l'Equitalia non aiuta ha risolvere il problema ma a far guadagnare quelli che si fanno ricchi a scapito degli altri e quindi anche per me loro sarebbero da controllare e fargli pagsre le tasse molto salate .E qui nasce l'usura vera e sacro santa .
NON è GIUSTO . Bravo continua a combattere

titti56 03.01.12 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che non si capisce che:
io metto i miei soldi in banca e mi devo fidare di riaverli quando mi servono " vedi cosa è successo in Argrntina, i tuoi soldi le banche non te li restituivano" io invece non prendo i soldi dalla banca perchè la banca non si fida.
E' giusto io posso fallire, la banca pure.
Ciao a tutti Luigi

Luigi D'Angiulli 03.01.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

egregio sig. Grillo,ho letto tutti commenti scritti fino ad ora su equitalia e mi trovo concorde sia su quanto ha proposto Lei ai parlamentari: di riflettere sui modi e sistemi di riscossione,sia di lettori che come me hanno a che fare con questo strumento medioevale di riscossione.Nella mia storia per 3 anni non ho pagato le tasse a causa della malattia di mia moglie seguita da exitus per un totale di circa 45000€ che con con il 30% di multa più interessi al 4,75 sono diventati 92000. In equitalia mi ha detto che del caso umano non gliene frega niente devo pagare magari a rate ma pagare. Ora il 30% di sanzioni è molto più del pizzo che chiede la camorra o la mafia etc. ma è possibile essere puniti in maniera così eccessiva per non aver avuto i soldi per non pagare. ho chiesto di andare in galera perchè pare 1330 € per 72 rate stando attento a non saltarne una altrimenti tuoni fulmini guai e quant'altro ricadrà su di me, avendo la possibilità di essere ospitato a spese dello stato nelle patrie galere,tanto ormai sono stato rovinato non è stato accettato. Ho chiesto di essere punti sulla pubblica piazza come nel medioevo e hanno riso allora... dott. Bifera che se ne va a fare capodanno a Cortina con il suo amico presidente agenzia delle entrate alla faccia nostra che devo fare... pagare e basta sì lo farei volentieri ma senza sanzioni così da strozzo. Ai politici dico basta cavalcare squallidamente che la violenza non porta da nessuna parte, questo lo sanno anche all'asilo,fate invece qualcosa di concreto per fermare questo sconcio di INIQUITALIA

alessandro trasimeni 03.01.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Da dipendente Equitalia.
Caro Beppe, sono sicuro che il tuo commento sulle bombette di capodanno è frutto di riflesioni e sostanzialmente in buona fede. Condivisibile, almeno in parte. Quello che però non hai considerato, caro Beppe, è l'effetto che è destinato a causare. Tu sei visto da tanti, me compreso, come una specie di paladino della verità e della giustizia, le tue battaglie sono sempre state contro il malaffare, gli abusi di potere, la prevaricazione dei forti contro i deboli. Quello che non hai intuito in questo caso è quello che "passa".. ed è semplicemente riassumibile: "Beh, se lo dice anche Grillo oltre ai leghisti, ai comunisti, ai berluscones ladri ed evasori totali, ma allora sarà proprio vero.. Equitalia killer delle famiglie e delle imprese, Equitalia ladra, incompetente e produttrice di cartelle così pazze da far pensare che solo i pazzi possano pagarle.." Oppure, magari, sono solo i coglioni che pagano le tasse, quelli stupidi, quelli che non hanno capito niente.. Anche Grillo dalla parte dei furbetti, questo "passa" dal tuo messaggio, e non mi va giù.. In questa sottocultura del far fesso l'altro (ormai diffusa capillarmente nonchè promossa e inculcata con stupefacenti risultati dallo ps.nano )chi ci rimette siamo noi tutti. Tutti quelli che si riconoscono in uno stato ove ci siano delle regole da rispettare ed una legalità a cui aggrapparsi con le unghie, mentre tutto scivola via. Non vogliamo un Italia dei furbi, quella l'abbiamo già avuta x quasi vent'anni. Vogliamo uno stato in cui x una volta gli onesti abbiano la meglio sui ladri, sugli evasori, sui trafficoni. E dare addosso ad equitalia significa fare un favore a gran parte di essi. Nel merito sarà giusto entrarci, qualcosa va rivisto di sicuro, e fin qui hai ragione. Ma la funzione di recupero delle tasse non pagate (unico scopo di Equitalia, non quello di inventare cartelle pazze..) non può essere discussa. E' giusto ed è fondamentale, per non darla sempre vinta a loro.

PAOLO POGGIO 03.01.12 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono contento degli attentati a Equitalia.Le tasse come dicono loro evase ,prima li dovrebbero pagare quelli della CASTA,e poi noi poveracci.A loro non li tocca Equitalia se evadono! Noi dobbiamo essere liberi non sottomessi!Svegliamoci!Andiamo avanti questo è poco per ridarci un po di Libertà.

Alfio Leonardi 03.01.12 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che qua c'e' gente che fa finta di non capire. EQUITALIA non perseguita solo gli evasori, ma anche tanta povera gente. Cosimo ci sei o ci fai???

enrico p., rimini Commentatore certificato 03.01.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alle prossime elezioni grillo avra' anche il mio di voto. Sperando che non diventi anche lui come tutti gli altri.Forza BEPPE fatti sentire.

enrico p., rimini Commentatore certificato 03.01.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

I lavoratori dipendenti le tasse le pagano, tutte e senza alcuna dilazione. Non è, forse, pittosto, che attaccare Equitalia significhi indebolire ulteriormente lo Stato già affossato da chi le tasse non sa neppure cosa siano?
In tutti i paesi civili le tasse si pagano.
Il vero un problema da affrontare è un altro: come lo Stato impiega il denaro.

massimo betti 03.01.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

il 60% degli italiani è evasore fiscale, quindi è una fetta elettorale molto appetibile per chi fa propaganda politica.
il 60% degli italiani non ha bisogno della politica, eppure questa grande fetta elettorale non è mai inseguita da chi fa propaganda politica.
Che vuol dire che la rivoluzione del ceto medio non interessa a nessuno, che vuol rivendicare i diritti di uguaglianza e di distribuzione equa delle ricchezze e dell'età pensionabili.
Un muratore non puo' andare in pensione a sessantasette anni, un impiegato si.
Invece di attaccare equitalia che riscuote le tasse per mantenere il ns welfare e il ns sistema sociale, piuttosto il movimento cinque stelle perchè non si propone di accaparrarsi questa fetta elettorale che non ha bisogno della poilitica, rivendicandone i diritti di uguaglianza sociale e fiscale?...facile prendersela con equitalia, facile fare leva sugli evasori fiscali!....vogliamo risolvere il problema perchè nessun politico invoca il carcere agli evasori?...

cosimo giangrande 03.01.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento

dopo quella di equitalia "avrai" il mio voto. continuano a far finta di niente? voglio vedere quando la bomba l'avranno sotto al culo sti 4 ladri. posso permettermi di dare un consiglio? è troppo facile x i "ladri" dire: non prendiamo lezioni da un comico. e se le tue dichiarazioni le facesse un altro/a?

angelo ippolito 03.01.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile leggere queste parole "Monti riveda immediatamente il funzionamento di Equitalia, se non ci riesce la chiuda. Nessuno ne sentirà la mancanza."
Nessuno ne sentirà la mancanza??!! E chi le riscuoterà le imposte, Beppe Grillo????
La nostra costituzione recita che "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva". Se non si pagano le tasse deve per forza esistere un organo dello Stato che intervenga. Quest'organo nel nostro paese è Equitalia.
Equitalia esercita la riscossione seguendo la Legge dello Stato (DPR 602/73). Questa legge è stata negli anni perfezionata e "tarata" per adattarsi ai tempi moderni. La legge non va bene e va rivista data la crisi finanziaria? si intervenga. Ma spedire bombe ad Equitalia non è certo la "soluzione", come non è corretto prendersela con i dipendenti di quest'ente che fanno il loro dovere e pagano le tasse (come tutti i lavoratori dipendenti) fino all'ultimo centesimo di euro!!
Mi rattrista capire che anche Grillo esercita demagogia (pericolosa).

Alessandro 03.01.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una vergogna che si cerchi di capire le ragioni della violenza. Chi usa la violenza e contro la democrazia punto e basta. Ed è una vergogna che parlamentari che hanno votato le norme che regolano l'attività di equitalia ne chiedano la chiusura. E' coem se si dicesse alla polizia di non arrestare i ladri. L'attività di equitalia è sottoposta al controllo della corte dei Conti e degli enti per i quali riscuote l'imposte. Equitalia non decide nulla, applica la legge per riscuotere quanto gli ordinano di riscuotere. Se qualcuno è da mandare in galera sono gli evasori fiscali e chi li spalleggia perchè sono loro che ci hanno portato alla crisi. Non è possibile che grazie all'evasione fiscale e alla corruzione un chilometro di strade costi 5 volte di più che in germania. Facciamo come in america chi non paga le tasse e i corrotti in galera.

graziano bernabei 03.01.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo! non cedere alle pressioni mafiose per salvaguardare Equitalia, continua a pubblicare i tuoi e i nostri commenti. Il popolo italiano é vittima di un genocidio, premeditato e perpetrato senza pietà, ci renderanno conto del sangue che NOI abbiamo versato.

franco parlato 03.01.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia è diventata il parafulmine dei politici e degli evaosori fiscali, che vogliono giustificare la crisi economica nostrana, se l'italia fa tanti debiti e perchè le entrate fiscali non giustificano il ns welfare e il ns sistema sociale, Equitalia riscuote i debiti, le sanzioni e gli interessi accertati degli enti impositori e riversa gli incassi agli enti, perchè le bombe non vanno all'agenzia delle entrate o al parlamento?....semplice il debito accertato non è piu' rinegoziabile, quindi non corruttibile!...Sarà un caso che al speculazione sui titoli di stato sia iniziata, dopo le dichiarazioni vessatorie di Bossi nei confronti di Equitalia??...della stretta sul potere di questo ente, fatto sta che da quei giorni di ribellione degli evasori delle quote latte padane, la speculazione ha attaccato i ns titoli di stato, pieni di debiti, vista la complicità del governo nell'autorizzare l'evasione fiscale...aprite gli occhi cittadini...ci vogliono fottere con propagande e nessuno mai dice la verità, che siamo un popolo con ZERO SENSO CIVICO!

cosimo giangrande 03.01.12 14:28| 
 |
Rispondi al commento

comunque equitalia è spesso una conseguenza di agenzia delle entrate e derivati.
in questi enti troviamo persone che vengono forse motivate a fare multe stratosferiche colpendo i piccoli che non hanno potere per potersi difendere; ricordo che quando fecero la multa a mia madre che non aveva prodotto reddito per l'ultimo anno di attività dissero che se aveva avuto 2 tumori e quindi aveva chiuso non era colpa loro e dello studio di settore che diceva che doveva rendere come gli anni precedenti.
secondo me la legge della matematica non è applicabile in tutto all'umanità perchè altrimenti dovremmo essere dei robot.
le bombe ad equitalia non sono giustificate e lo dice uno che ha vissuto ingiustizie grandissime ma si ricordino bene questi signori che questo forse è l'inizio e i bersagli potrebbero essere spero altri. vi ricordate i partigiani? hanno liberato l'italia da mussolini. forse un giorno ritorneranno per liberare l'italia dai parassiti che ci governano e finalmente potremmo urlare di nuovo viva la libertà!!!

vittorio fiorentini 03.01.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento

BRAVA Debora Serracchiani BRAVA, fate tutti i filososi PERCHE SAPERE BENISSIMO DI ESSERE ESENTATI DAL RICEVERE CARTELLE E PIGNORAMENTE DA INIQUITALIA.

FORSE NON TUTTI SANNO CHE PDL, PD FLI E ALTRI MAGNACCIA VARI SONO ESENTATI DAL RICERE CARTELLE DA QUESTA SOCIETA.
Non inneggio alla violenza ma con le chiacchiere vostre ci fate camminare i treni e allora va da sè la conseguenza di qualche esasperato!!!!!!!

Un'altra cosa importante, se leggete bene l'articolo di Beppe Grillo NON inneggia minimamente alla violenza ma vuole solo cercare di dare una spiegazione al fenomeno iniquitalia. Al contrario di voi policanti parassiti, che storcete persino la realta di quanto è scritto!!

VERGOGNATEVI E METTETEVI SOTTO A LAVORARE X QUELLO CHE SIETE PAGATI (da noi)

simone a., roma Commentatore certificato 03.01.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento

equitalia istiga al suicidio, ti perseguita fino alla morte, e anche oltre con gli eredi. i debiti ti vengono raddoppiati con tassi da usura, se non paghi ti tolgono tutto cio che hai, anche la dignità, ti suonano al campanello di casa, facendo sapere a tutto il vicinato che sei un debitore.
odio equitalia.

roberto molinero 03.01.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno,
sono Giovanni e dal 1973 come professione faccio l'agente dicommercio,non uno di grosso calibro ma un autonomo che si guadagna onestamente la vita scorrazzando in auto per circa 40.000 Km/anno
Anche se può sembrare strano ho sempre pagato le tasse in ragione dei miei ricavi per scelta e senso civico in quanto la notte ho sempre desiderato dormire sonni tranquilli.
Purtroppo anni fa a seguito del fallimento della azienda che allora rappresentavo mi sono trovato in non poche difficoltà economiche,provvigioni fatturate e non percepite ed a fronte delle stesse di versamenti Iva e tasse da pagare,in parte non sono riuscite a pagarle,morale cartella di pagamento di Equitalia,mi sono recato presso la sede della mia città,ho chiesto un appuntamento,ho parlato con persone competenti e ragionevoli (sono stato fortunato ? non credo)ho esposto le motivazioni del mio mancato pagamento,ho richiesto,come da legge una rateizzazione la più lunga possibile,hanno fatto i loro riscontri e la ho ottenuta,e sto pagando quanto dovuto,capitale,more,interessi etc (quanto previsto dalla legge) e grazie a dio ho trovato una nuova azienda,sono momomandatario.
Tutto questo per sottolineare che dall'altra parte della barricata non vi sono bestie ma persone che come me e molti altri fanno onestamente il proprio lavoro e purtroppo applicano la legge,penso a volte a malincuore,ma dura lex sed lex,se la legge è dura allora va cambiata democraticamente,e sa solo dio se ve ne è di bisogno !!
Cordialmente
Giovanni

Giovanni Trevisan 03.01.12 14:13| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA ELIMANARE EQUITALIA?....CARCERE AGLI EVASORI! COSI SI FINISCE DI FAR PROPAGANDA INUTILE E NON COSTRUTTIVA!

cosimo 03.01.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo mi sembra che sia una grossa stronzata quella di chiudere Equitalia.Se si priva lo Stato del potere di riscuotere le tasse come farebbe questo ad assicurare i servizi che poi i cittadini pretendono?Semmai si tratta di usare metodi meno duri commisurate ai soggetti che devono pagare le imposte .

Roberto 03.01.12 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Visto che in italia DOVREBBE esserci la liberta' di opinione,mi sento di dire una cosa, se i politici non trovano la maniera di mettere fine al ladrocinio della loro agenzia Equitalia bene fanno a mettere fine a questa associazione mafiosa i.... cittadini, con qualsiasi mezzo.

enrico p., rimini Commentatore certificato 03.01.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Forse non denuncierò mai con abbastanza franchezza il sopruso consumato dal' l’Ufficio Imposte di Prato e da Equitalia ai danni della nostra famiglia costretta a chiudere a Prato un’attività, iniziata nel 1975, per un’ipoteca messa ingiustamente per errore, poi con la spinta di alcune banche che hanno chiuso i rubinetti dei finanziamneti, mettendo sul lastrico una famiglia di 4 persone con un dipendente, dico con abbastanza franchezza perchè più di un sopruso si tratta di un menefreghismo diffuso in cui i dipendenti pubblici anche se io sono stato uno di loro, possono fare tutto, forti di avere alle spalle un sindacato che sempre e comunque prenderà le loro difese e non saranno mai in alcun modo puniti, non mi risulta che contro l’impiegato dell’Ufficio Imposte a cui spettava il compito di comunicare (cosi hanno decretato i giudici di Napoli nella causa contro Equitalia) l’accordo di rateizzazione.
Del fatto si è occupato anche la Rai ospitandomi quest’anno con mia moglie a “Mi manda Rai 3”
Ringrazio principalmente ai miei due figli Marco e Massimo che han ipotecando la nostra casa facendosi carico di tutti i debiti.
Io auguro quello che è successo a noi non capita ad altre famiglie. Eppure pur avendo tutte le ragioni di farlo non abbiamo fatto barricate non abbiamo fatto lo sciopero della fame, ma ci siamo rimboccati le maniche e posso dire dopo 3 anni ne stiamo venendo fuori ..... Grazie dell'ospitalità
Piero Alessi
no

Piero Alessi 03.01.12 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Che sia giusto pagare le tasse nessuna obiezione,
ma invece che permettere a tanti infami evasori di non farlo,gettando così le conseguenze sulle persone oneste, vadano veramente a stanare costoro, eviteremmo di vedere la "strage" operata
in terre come la Sardegna dove migliaia d'attività
sono state fatte chiudere proprio da Equitalia!!! Questo mondo ha bisogno di esseri umani e non di sanguisughe, solamente così gli onesti potranno tornare a vivere e sperare ancora in un futuro!!!
E della categoria fanno parte ancora prima tutta la casta da noi perennemente mantenuta di politici
e quelli che comandano sopra di loro,gli Istituti di Credito, ai quali parole come coscienza,oppure rispetto e comprensione sono letteralmente ormai
sconosciute,inutile includere manipolatori dell' informazione che -a dispetto di una minoranza seria- nella maggior parte si fanno chiamare giornalisti, il titolo di fomentatori in primis va assegnato appunto a loro, che Paese tristemente
in caduta libera siamo....
Marco Setti.

marco setti, voghera Commentatore certificato 03.01.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento

e questo il famoso post di beppe grillo che..."incita gli italiani" contro lo stato????
che istigano alla delinquenza e al terrorismo???
che inneggia al terrorismo????

lo sto rileggendo ma non trovo nulla di strano
DI SICURO NON C E LA PRETESA DIFESA AD OLTRANZA PER LO STATO E PER IL GOVERNO MONTI

NON CI SONO LA DIFESA PER LA SINISTRA CHE PARLA DI DIRITTI PER I LAVORATORI A PAROLE ,,MA IN FATTI C E SOLAMENTE LA DIFESA A SPESE DEI ...LAVORATORI STESSI IN FAVORE DELLE BANCHE (SPECIALMENTE LE LORO)

noon c e la difesa per la destra che a parole e contraria ma nei fatti le da la fiducia

non ce la difesa ad una organizzazione mafiosa come equitalia
che tratta da usurai l italiano evasore per 100 euro
e finge poi lo stato evasore di miliardi contro lo stesso cittadino
dove sono gli interessi da usura che
il creditore cittadino a nei confronti dello stato????
2 pesi e 2 misure
stanno solo mparando che
...i nodi arrivano sempre al pettine

stefano b., rovato Commentatore certificato 03.01.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO,
Amico mio, i PORCI collusi si stanno scatenando contro di te! Dal 2 gennaio 2012 diventi il caprio espiatorio -notizia ufficiale- anche sulla radio Sole24Ore (di pioggia): sei TU quello che fomenta e scatena quel Popolo di "imbecilli", rappresentato da chi ti legge da anni e ti considera unica fonte attendibile,Unico Italiano,che ha fatto la vera politica da oltre 30 anni in questo “paese” considerato la “Italietta”.(pizza,pizzo e mandolini). La verità su questi "Scellerati, ladri e assassini" l’abbiamo appresa solo leggendo il tuo Blog. ATTILIO BEFERA, sporco ruffiano, vile Raccomandato, non blaterare più, taci .... Attilio Befera, stai attento..... il Popolo quando s’incazza veramente sono guai per tutti.! Le tue inutili amicizie non ti salveranno il culo; poco potrà fare un capo di polizia come MANGANELLI - (il dipendente della CANCELLIERI)..... !! Avete favorito la LEGA NORD, con la legge di Sabilità (183/2011)? Non l’hai ancora letta, Attilio Befera? Oggi, in Italia un Kalashnikow può cicolare liberamente: dall’uno gennaio 2012 non è più considerato arma da guerra. Quante sacrosante, giuste e leggittime rivendicazioni .... in un Paese, ridotto alla miseria e che non si è ancora reso conto che la sua Classe Politica lo ha anche venduto da anni allo Straniero -dal 7 febbraio 1992- firmando gli accordi di Maastricht ed accettando l'Euro! Leggetevi i documenti e le motivazioni, firmati da Guido Carli, l’ex Governatore della Banca d’Italia e ministro del tesoro del settimo Governo Andreotti...... 3/01/2012 Robincook

Robincook P., Roma Commentatore certificato 03.01.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Ci vogliono spaventare a morte ed hanno trovato il modo più adatto.

Tutti sappiamo che siamo un popolo di cacasotto e ci mettiamo a piangere per una minima sciocchezza e che ce ne freghiamo dei nostri vicini, perchè i loro problemi non ci interessano.....

la nostra società non è coesa, poichè essere nazionalisti è un crimine (la mia modesta interpretazione)....e quindi eccoci ognuno che tira a campare e fregare il prossimo, perchè non c'è amore per nessuno e non c'è un'idea di ciò che dovremmo essere (uniti, forti, fieri e leali).

Alla fine non sappiamo chi siamo e che ruolo abiamo come cittadini Italiani: i nostri politici, gli equi-italii, sono il nostro specchio, guardiamoci e vediamoci come siamo diventati.
Se ci facciamo schifo non restiamo a fissarci ed ad accettarci, proviamo un minimo d'amore per noi, per tutto il nostro popolo.....è inutile arrabbiarsi quando il porcone di turno sta sulla sedia e scrocca tutti i privilegi e noi siamo relegati in un'angolino come i deficienti.

Se oggi noi, popolo italiano, stiamo bene ed avremmo tutti i motivi (istruzione, cure mediche, benessere ....) per ritenerci migliori della gente del passato, si puo' pensare che gente molto piu' povera di noi, molto piu' ignorante, anche analfabeta, è riuscita a prendere in mano un ideale e farsi uccidere per questo ideale che era l'Italia????????

Ma allora tutto questo benessere ci rincoglionisce, se era più coraggioso un contandino analfabeta dell'ottocento!!!!!!!

Lo Stato siamo noi, riprendiamo le redini.

marco ricci 03.01.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Gli ultimi avvenimenti hanno evidenziato la totale FARSA dell'attuale forma democratica: una classe politica che recita un copione per nascondere i veri padroni della nostra società, banchieri, industriali, mafiosi, criminali, che ormai si spartiscono bellamente le ultime vestigia della cosa pubblica.

Quando la farsa non è sostenibile, gli attori si scostano per fare spazio ai "TECNICI", veri macellai sociali.

EQUITALIA non e' altro che il braccio "legalizzato" di uno stato ormai MAFIOSO, che impone "pizzi" di stato agli ormai stravessati SUDDITI.

Non c'è più nessuna forma di pudore: mentre i mafiosi intoccabili se la beano tra yacht, nevi e puttane, facendo soldi a palate nell'ILLEGALITÀ' DOMINANTE, i sudditi vengono fustigati ad ogni minima infrazione della RAGNATELA di regole artificiosamente messa in atto per nascondere la ormai totale INCONSISTENZA di ogni servizio sociale.

NON C'E' SPERANZA, non cederanno il potere pacificamente, vi prenderanno tutto, stipendio, casa, tutto , come veri strozzini quali essi sono.

szope s. Commentatore certificato 03.01.12 13:15| 
 |
Rispondi al commento

La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le dittature.
F. D. Roosevelt

Se queste parole non vi fanno meditare e svegliare significa che siamo arrivati al punto di non ritorno.
A parte le violenze nei confronti di INIQUITALIA, certamente da condannare, ma solo perchè fatte da gente di cui non si conosce il fine, se la gente non scende in piazza e non urla la propria rabbia si finirà in pasto a chi, additandosi come salvatore della patria, ci porterà alla completa rovina.

FULVIO T. Commentatore certificato 03.01.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento

equitalia è usura legalizzata - e questa strumentalizzazione sui giornali delle parole di Beppe fanno soltanto ridere ...

maurizio cotroneo 03.01.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento

(segue da sopra)

", e che Equitalia mi avrebbe dovuto rimborsare circa 300 euro! Alla mia richiesta di chiarimento però anche lui mi ha risposto in maniera sfuggente, asserendo ad una non ben chiarita svista da parte del personale allo sportello. Ma allora io mi chiedo: è possibile che le persone allo sportello non vedessero la mia situazione corretta e che continuassero a dirmi che dovevo pagare? Mi avrebbero mai restituito i 300 euro (che per altro devo ancora incassare) se non fossi andato a rompere le scatole più di una volta ed a più di una persona (su ai piani alti)? Ma soprattutto: i sistemi informatici e di contabilità di Equitalia sono così poco efficienti o mal congegnati da non rilevare un simile errore? E' disattenzione, reiterata, del personale allo sportello oppure una truffa legalizzata? Certo è che, in questa vergognosa vicenda, la mancanza di chiarezza delle procedure e delle informazioni ti lascia sempre il dubbio di essere stato fregato. Cordiali saluti. PS: la lettere è stata scritta nel maggio 2011 (tempi non sospetti, visti gli attuali tristi accadimenti). Ad oggi sono riuscito ad incassare il rimborso dovutomi da Equitalia, rimane però assai vivo il ricordo della vergognosa vicenda." (lucatrab)

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 03.01.12 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo riportare questo commento trovato oggi sul forum online de La Stampa / Specchio dei Tempi:

"Gentili Signori, vorrei raccontare cosa mi è successo recentemente con Equitalia. Sto pagando da alcuni mesi ad Equitalia una rateazione dovuta per contributi Inps degli anni scorsi. La rateazione è stata concordata con l'ente: il numero di rate, importo della mora e relativi interessi. E così sono iniziati i pagamenti scadenzati. Di tanto in tanto ho fatto richiesta di verifica della mia posizione debitoria presso lo sportello informazioni di Equitalia in Via Arcivescovado, e con sorpresa ho notato che gli importi che risultavano ancora da pagare ad Equitalia erano sempre superiore a ciò che risultava dai miei conti a scalare. Alle mie richieste di chiarimento i signori allo sportello ogni volta davano una risposta diversa e mai chiara, evidenziando però un unico concetto: "non smettere di pagare altrimenti saltano tutti i calcoli della rateazione". Ed io continuavo a pagare. La settimana scorsa, avvicinandomi finalmente alla conclusione della rateazione, ho richiesto l'aggiornamento della mia posizione: l'importo ancora da pagare era anche questa volta superiore ai miei conti a scalare. Però vista l'entità ho provveduto a saldare immediatamente la cifra esatta. Convinto finalmente di aver concluso la mia vicenda, questa mattina mi sono recato agli sportelli di Equitalia e con grande sorpresa ho scoperto che dovevo pagare ancora circa 1 euro. Alla mia richiesta di chiarimento presso lo sportello le solite risposte poco chiare e sfuggenti. Ho deciso allora di andare a parlare con una persona degli uffici (su “ai piani alti”) che mi era stata indicata da un amico (ahimè la solita vicenda all’italiana delle conoscenze). La persona che mi ha accolto, dopo una rapida ricerca che ha portato via appena un paio di minuti, ha scoperto che non solo non avrei dovuto pagare quell'euro ma che ero io in credito nei loro confronti" (segue)

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 03.01.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente fare piazza pulita con violenze e bombe non è nel dna di un cittadino Italiano. Detto questo posso ben capire che una agenzia che "vive e lucra sugli incassi degli insolventi" abbia spesso solo come interesse primario il recupero del credito a tutti i costi e non l'analisi reale delle possibilità e del modo di recupero stesso che semplicemente potrebbe fare la differenza per l'approvazione sociale di tale agenzia. In ogni caso Equitalia tra costi "sociali" e costi effettivi di struttra probabilmente dovrà essere rivista proprio come dice Beppe Grillo.

Patrizio Bolgan 03.01.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento

ormai ci stiamo rendendo conto di come i politici
ci stanno strozzando ,continuano a non capire che se la gente non paga è perchè non ha più soldi a disposizione,invece di dare liquidità ci stanno privando degli ultimi risparmi rimasti poi reputano gli attentati ad equitalia e chi ne parla colpevoli di creare destabilizzazione nei confronti dello stato.I VERI COLPEVOLI SONO LORO CHE ANCORA RIESCONO A SORRIDERE IN TELEVISIONE CHIEDENDO SACRIFICI ,SPERO CHE DI QUESTI ATTENTATI CE NE SIANO ANCORA TANTI FINO A FARLI MORIRE TUTTI .IO MI CHIEDO COSA ASPETTIAMO ANCORA AD ANDARE NEL PALAZZO E A CACCIARLI TUTTI VIA A CALCI IN CULO!!!!!!!!

macripò giuseppe 03.01.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Racconto brevemente la mia storia: emigrata all'estero da 15anni, apro una piccola attività in Italia,con la speranza un giorno di poter tornare. Le cose non vanno bene, burocrazia infinita, tasse altissime,inesperienza, portano alla chiusura. E per errore alcune tasse non vengono pagate. Ed ecco che mi raggiunge una cartella Equitalia nel paese estero dove risiedo. Da poco più di 1000 euro erano diventati..4000. Per qualche anno avevano spedito le cartelle ad un indirizzo sbagliato in Italia. Ma io sono iscritta regolarmente all'AIRE da molto tempo. Tornata di gran fretta in patria pensando di poter fare ricorso, l'impiegato sorride beffardo alla mia storia e conclude dicendo "Che interessante, ecco i moduli per la rateizzazione". Non servono ricevute di notifica,a loro basta averle spedite. Quando ho letto degli attentati, mi dispiace ammetterlo, mi sono stupita che accadano solo ora, quando questo strozzinaggio legalizzato va avanti da sempre.

Carla P., Trento Commentatore certificato 03.01.12 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Non penso che le persone si arrabbino semplicemente perché devono pagare delle multe,capita a tutti,bensì perché sono costretti a pagare degli interessi abominevoli senza alcun ragionevole motivo.Evidentemente qualcuno si arrabbia più degli altri.Penso che gesti del genere siano portati dalla disperazione.Bisogna indagare come dice Beppe sulle cause di tanta disperazione e rabbia.Spero che tutto questo porti ad un ridimensionamento di Equitalia.

Sabrina Coslovich 03.01.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Condannare la violenza. Sempre e comunque! Nel 'post' la violenza è condannata a chiare lettere, ma ciò non esclude che sia necessario comprendere le ragioni del motivo per il quale sia stata presa di mira Equitalia.

Anche stavolta hai visto giusto Beppe! E' quello che ciascun italiano si sarà chiesto nell'apprendere le notizie dai TG: "Perchè Equitalia?".

Cesare Mazzei 03.01.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Se ad ogni nuovo articolo o post che riguarda Equitalia si accalcano migliaia di commenti inferociti, qualcosa vorrà pur dire. Se la gente percepisce Equitalia come un moderno sceriffo di Nottingham e parteggia per Robin Hood, ci sarà pure un motivo. Diciamo che il terrorismo è sempre da condannare, ma anche gettare le famiglie sul lastrico è terrorismo, magari persino con l'appoggio armato (elicotteri e reparti celere), come avvenuto in Sardegna per l'esproprio di una casa. Il fatto è che la piccola riscossione di tributi ha assunto modalità estorsive, seppure legali, e la percezione di ingiustizia non ha bisogno di profonde analisi, è quasi istintiva, trasversale nel popolo. Che, quando non ne può più, comincia a ribellarsi....

Rosso Malpelo, Roma Commentatore certificato 03.01.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Ls solita sporca guerra fra poveri e lo stato (con la s più minuscola possibile) come al solito ci guazza.

GIANCARLO VIGORITO, Casal Velino Commentatore certificato 03.01.12 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Posso nuovamente gioire?
Non ci posso fare nulla è che mi viene dal cuore gioire per quelle sottospecie di strozzini.

Sinceramente non me ne frega un cazzo se ci sono "lavoratori" dentro quel gruppo di strozzini, in fondo hanno solo da trovare altro.
Anche sulle Baleniere cercano personale... uno è libero di scegliere se uccidere balene o meno.

La violenza non è MAI MAI MAI giusta, però sicuramente il governo non sta facendo nulla per capire da cosa viene provocata effettivamente.

Poi veramente se la smettessero solo di applicare tassi vietati per legge da usurai, se la smettessero di minacciare la gente di pignoramenti e se magari i dipendenti fossero un filo più educati... io son sicuro che le cose cambierebbero.

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.12 12:00| 
 |
Rispondi al commento

NON SONO UN EVASORE!!!
Evasori: così hanno definito ieri i politici, in questo caso all’unisono, coloro che sono nelle tenaglie di Equitalia, interpretando il commento di Grillo dal suo blog sugli attentati di questi giorni ad Equitalia.
Mi sono veramente indignato nel leggere questi commenti!
Cari politici, anche in questo caso avete dimostrato la vs. incapacità di leggere la situazione del Paese e di quegli imprenditori che come il sottoscritto hanno messo in gioco tutte le proprie risorse per sopravvivere e fare andare avanti la baracca. Imparate a distinguere chi non ha potuto pagare da chi non ha voluto pagare; il resto ve lo racconteremo alle prossime elezioni, quando verrete a bussare (forse e se saremo ancora vivi) alle nostre porte!

Enzo Francescato 03.01.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Esprimo tutta la mia solidarietà in merito a qunato detto da Beppe Grillo su EQUITALIA, che proprio di equo non ha niente. L' agenzia, nata per rintracciare evasori fiscali, non fa altro che tormentare e mettere in strada tutti quei poveracci che, non per volontà propria ma, per situazioni contingenti non hanno potuto far fronte a situazioni debitorie, principalmente multe per divieto di sosta, nei confronti di questa pubblica amministrazione di arroganti cannibali. Giusto quindi chiuderla.

antonio turco 03.01.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.bloglive.it/beppe-grillo-equitalia-se-la-si-chiude-nessuno-ne-sentira-la-mancanza-27629.html

Il mio editoriale di stanotte per la prima pagina della testata giornalistica BlogLive, oltre a prendere in esame le dichiarazioni di Beppe Grillo su Equitalia, analizza nella globalità le funzioni di un ente che per molti assomiglia ai nostri politici: forte con i deboli (poveri disgraziati senza un euro) e debole con i forti (i ricchi evasori)

Giancarlo Sali 03.01.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
ho appena sentito su radio 105 la notizia che partiti di ogni colore si sono dissociati
e hanno condannato ciò che è apparso sul sito di Beppe relativamente al post di Equitalia
"botti di fine anno".

Non capisco di nuovo il perchè.
E sono sempre più intenzionato a legarmi ancora di più al movimento 5 Stelle.

Beppe non ha incitato a mandare altri pacchi bomba o compiere degli attentati nei confronti
di Strozzitalia; ma ha solo detto (giustamente) che se c'è tutta questa violenza nei confronti della
sopracitata istituzione, probabilmente bisognerebbe capirne le motivazioni oltre che a fermarsi
senza andare oltre condannando gli autori.

Anche se il danno lo subissi io in prima persona trovandomi la macchina rigata tutti i giorni,
senz'altro mi chiederei il perchè anche dopo aver adeguatamente cristonato per condannare
i colpevoli.

Ma ancora una volta chi ci dovrebbe governare vede Equitalia (usuritalia alias strozzitalia) come
un'entrata fissa nelle casse. Non si preoccupa dei suicidi, del malessere, della tragedia,
della disperazione.

Si preoccupa di cose lontane da tutto ciò che è umano.

Davide B., TORINO Commentatore certificato 03.01.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia è un agente della riscossione mentre il titolo della riscossione (titolo esecutivo) è emesso dall'Amministrazione finanziaria, la quale invia ad Equitalia una serie di nominativi territorialmente distribuiti con l'indicazione dell'importo da pagare con eventuali interessi e sanzioni. Ad Equitalia viene corrisposta una remunerazione a titolo di aggio pari al 10% delle somme riscosse comprensive di sanzioni ed interessi che gravano ,se si paga in tempo, per il 4.65% sul contribuente ed il resto sull'Amministrazione finanziaria se invece si paga oltre la scadenza grava per intero sul contribuente. Ad Equitalia sono riconosciuti particolari ed incisivi poteri di riscossione nei casi di mancato pagamento iscrivendo ipoteche, fermo dei beni mobili, organizzano le aste ,decidono il prezzo, ed effettuano la vendita. Avendo questi poteri e ricevendo una remunerazione a titolo di aggio dalle somme riscosse ovviamente hanno tutto l'interesse a riscuotere il più possibile ed il più in fretta possibile, fatte salve le eventuali impugnazioni che non sempre sospendono il pagamento. Questo per la cronaca poi ognuno tragga le proprie conclusioni!!!

Luigi 03.01.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Questi politici faccendieri,sanno che la ricchezza delle famiglie italiane e' la casa. Non potendo piu' andare a raccimolare soldi nelle busta paghe ( perche' scoppierebbe la rivoluzione), stanno mirando a portarci via l' unico nostro capitale LA CASA e questo grazie anche alla beneamata equitalia.

enrico p., rimini Commentatore certificato 03.01.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento

I politici, Di Pietro compreso, dicono di non prendersela con Equitalia ma con gli evasori fiscali, equiparando così i debitori di Equitalia agli evasori. Forse i politici non sanno che la stragrande maggioranza dei debitori di Equitalia sono piccoli artigiani e commercianti che non riescono a pagare i propri contributi personali all’Inps, piccole ditte che, oltre agli stipendi, non ce la fanno a pagare i contributi per i propri dipendenti, piccoli imprenditori che, dichiarando redditi virtuali ma non reali non avendo riscosso dai propri clienti, non riescono a pagare le tasse derivanti dalla dichiarazione dei redditi, ecc. In definitiva Equitalia, come la manovra Monti, prende a bastonate solamente chi non si può difendere, perché non ha la possibilità, anche morale, di evadere, ma dichiara anche quello che magari non ha, basti pensare a quelle ditte che lavorano per lo Stato e riscuotono dopo anni, o a quelle che incappano in procedure o concordati dei propri clienti, ma devono dichiarare ugualmente ricavi che sono tali solo sulla carta. Il vero evasore è quello che Equitalia neanche conosce, perché nasconde il suo benessere alla fonte e dichiara 10.000 euro annui nel modello Unico; l’evasore è l’imprenditore senza scrupoli che, tramite l’aiuto di commercialisti che di professionale non hanno niente, creano società fittizie al solo scopo di creare un giro di fatturazioni false e di riciclare denaro sporco all’estero. Come al solito in Italia pagano sempre i soliti noti, ed essendo appunto noti perché risultano da ruoli, documenti e dichiarazioni, tutti gli sforzi per riscuotere vengono concentrati da parte del Fisco su di loro, facendo scattare così i vari pignoramenti ed esecuzioni immobiliari. E’ vero che la violenza va condannata, ma qualcosa deve pur cambiare in questo paese e nel mondo occidentale, e purtroppo storicamente i cambiamenti epocali ben poche volte avvengono in modo pacifico.

Frank 03.01.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

il mio caso è testimonianza chiara di come EQ mandi a caso gli avvisi.
Mi arriva intimazione di pagamento senza descrizione della causale; da un debito di circa 101 euro mi intimano di pagarne circa 200, tra sanzioni etc. Non so (e non si capisce nella lettera) a cosa si riferisca tale debito.Nella lettera però c'è scritto che se non pago a breve scatterà IL FERMO AMM.VO DELLA macchina. Mi reco ad equitalia e chiedo allo sportello (quindi permesso dal lavoro, attesa di un'ora etc)di cosa si tratti. Mi dicono che è canone RAi NON PAGATO del 2007. IO dico che prob ho pagato. Loro , con tono minaccioso, ni "consigliano" di pagare immediatamente allo sportello accanto, aggiungendo che il fermo della macchina praticamente è questione di ore. Non mi fido, torno a casa e trovo il bollettino del pagamento avvenuto nei termini. QUINDI L'AVVISO ERA ILLEGGITTIMO, MA qui iniziano i problemi. Torno con bollettino pagato (con anno di pagamento intestazione etc.)allo sportello EQ dicendo che ho pagato ed ho il bollettino. Senza guardarmi in faccia e senza guardare il bollettino, l'addetto mi dice che nn lo riguarda. IO dico che nelle lettera c'è scritto di presentare il bollettino, se uno ha pagato.. NOn ci sono Ragioni, mi mandano via e mi dicono di recarmi alla RAI. Vado alla RAI, stessa cosa, con io ormai fuori di me (ho già perso circa 2 gg lav), : Non riguarda loro il problema. a questo punto mi stufo e guardo in internet, trovo un modulo di ricorso , lo compilo e lo mando con FAx e RR; dopo circa 2 mesi mi arrivano lettera con riconoscimento di mie ragioni da EQ, agenzia entrate , RAi etc. Quindi X DEBITO CHE NON ESISTEVA ho speso circa 6 ore di permesso, preso insulti da addetti e fatto strade avanti e indietro.. PER NIENTE. Quindi non raccontatemi che questa è gente che lavora! GLI AVVISI VENGONO MANDATI A CASO! PS: vicino a me tanti anziani impauriti che pagavano direttamente senza passare per casa a controllare.

ste elwood 03.01.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo riguardo l'articolo sull'equitalia, io sono vittima dell'equitalia, in quanto piccola imprenditrice che ha dovuto chiudere attività e non riusciva a pagare le tasse. L'equitalia mi ha triplicato le cartelle con gli interessi, sono dei ladri.

nadia giannelli 03.01.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole gradualità e giustizia nelle cose. Un conto è chi ha evaso il 100% verso cui troverei giustificata ogni durezza, un altro (poco diverso) chi ha evaso il 50%, molto diverso è chi ha evaso o sbagliato del 5%, completamente diverso il caso di chi non ha evaso un bel niente, ma semplicemente non ha ancora pagato perché non ce la fa. Particolarmente odiosi i casi di imprenditori che non potevano pagare e contemporaneamente erano in attesa da mesi o anni di pagamenti da parte dello Stato, o quelli di chi deve poche decine o centinaia di euro e per questo perde le sue proprietà. Con questi ultimi ci vorrebbero dilazioni e facilitazioni, con chi evade, elude, nasconde milioni sarebbe necessaria molta più fermezza di quanta ce n'è attualmente. Quello che sentiamo quotidianamente invece è proprio il contrario: casi di evasioni di milioni (o di miliardi come quello delle macchinette per il gioco d'azzardo) che vengono condonate in parte o totalmente e poi un'accanimento sproporzionato verso chi non può difendersi. È questo ovviamente che indigna, la fermezza di per se sarebbe ben venuta, ma la fermezza coniugata con giustizia è una cosa totalmente diversa da quella con cui abbiamo a che fare, debole con i forti e forte con deboli.
Si conoscono molti casi di personaggi famosi (mi vengono in mente Valentino Rossi e Pavarotti, ma ci sono molti casi meno noti ed anche peggiori) che dovevano milioni di euro (o miliardi di lire) e poi hanno pagato una parte del dovuto 'contrattando', mentre chi non ha neanche evaso, ma ha ritardato un pagamento non contratta un bel niente e deve pagare molto più dell'importo iniziale. Sono queste le cose intollerabili.
Poi io sono un dipendente e pago fino all'ultimo centesimo, non potrei fare diversamente e non vorrei neanche, dunque non voglio assolutamente giustificare i tanti disonesti che ci marciano e che ora fanno propria l'indignazione diffusa.
Quello che è intollerabile, come sempre in Italia, sono i soliti pesi e misure diversi.

Obbie D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Dicono che sono gli anarchici a farlo ma chiediamoci chi invece è più preso di mira da equitalia e dalle nuove norme sulle liberalizzazioni, gli anarchici? no, i commercianti, gli artigiani e tutte le piccole imprese che hanno contribuito a ingrandire l'italia negli anni 60-70 e che ora grazie alle liberalizzazioni sono costrette a non essere congrue e coerenti, a pagare tasse su redditi che non hanno fatto, vedono una vita di sacrifici distrutta dalle scelte dei politici, sono costretti a chiudere e credo che qualcuno strozzato dai debiti e dalla disperazione possa anche cedere alla vendetta e spedire bombe a chi per lui è lo sceriffo di nothingam.
Guardatevi intorno, da quando mi sembra nel 1990 hanno cominciato liberalizzando le licenze dei negozzi per (dicono loro) favorire la concorrenza e quindi il consumatore, hanno dato di fatto il via libera ai centri commerciali difatto creando la chiusura dei negozzi nei paesi. Hanno perciò sostituito quei negozi che magari con un po' di nero alla fine dell'anno comunque davano soldi anche allo stato con i centri commerciali che grazie a commercialisti galattici, a lavaggi dell'iva ecc.. riescono ad eludere il fisco quasi totalmente pur facendo gli scontrini, mandano anche poi spesso in cassaintegrazione i propri dipendenti risultando di fatto un costo per lo stato e non un entrata.
La domanda è perchè l'hanno fatto? perchè chi comanda in italia sono i maggiori azionisti di queste società.
Se poi a questo ci aggiungi il fatto che i dipendenti dell'agenzia delle entrate prendono una maggiorazione dello stipendio se riescono a raggiungere un target a fine anno. E questo target è più facile raggiungerlo bastonando chi non può difendersi piuttosto che i centri commerciali, il gioco è fatto.
Un ultima cosa che avvalora quello che dico è che i redditi degli uomini più ricchi di italia (i primi 3 in ordine Ferrero, Del Vecchio, Berlusconi) sono cresciuti con la crisi degli ultimi 3 anni. Ferrero è passato da 11 a 17 miliardi...

domenico brun Commentatore certificato 03.01.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Il 2012 rischia di diventare l'anno dei suicidi di imprenditori e pensionati. E' appena iniziato e un imprenditore di Catania si è impiccato per paura del fallimento e la prospettiva di dover licenziare i suoi dipendenti. A Bari un pensionato di 74 anni, ex operaio, si è buttato dal balcone dopo una richiesta di pagamento dell'INPS per 5.000 euro rateizzabili, dovuti a una parte della pensione percepita indebitamente per un errore di calcolo. Il pensionato prendeva 700 euro al mese, una pensione sociale di 450 euro più una maturata per il suo lavoro di 250. Temeva di non riuscire a pagare e di perdere la sua casa. In Italia i soldi uccidono chi non li ha.

Roberto 03.01.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Penso che ci sia parecchia disinformazione anche su equitalia.
Equitalia è un'agenzia di riscossione di debiti che il cittadino ha verso vari enti, cioè di tasse certificate(e non contestate all'atto delle emissione da parte del cittadino) che non sono state pagate dopo vari avvisi inviati!!
Da qui la pratica viene inoltrata a equitalia che provvede con i metodi messi a loro disposizione dalla legge a recuperare il debito.
Quello che tutti contestano giustamente sono le cifre quadruplicate che arrivano, ma queste dipendono sempre dall'ente che emette la cartella, quindi secondo me si sta sbagliando il bersaglio se proprio si vuole contestare e cioè non equitalia ma l'agenzia delle entrate o l'inps, perchè sono loro che quadruplicano il debito iniziale!!!
A chi dice che equitalia recupera dell'evasione dico che è sbagliato anche questo, il recupero di crediti a fronte di cartelle emesse non è recupero di evasione, ma solo un recupero di crediti non ancora incassati.
I vari esempi che leggo sul blog(Valentino Rossi, Pavarotti) non c'entrano niente perchè loro hanno aperto un contenzioso con l'agenzia delle entrate appena gli hanno fatto la contestazione, quindi equitalia proprio non c'entra niente!!
Detto questo concordo che quadruplicare una somma dovuta è una cosa che dovrebbe essere fuorilegge, come dare la possibilità di sequestrare beni per cifre irrisorie, ma tutto questo va risolto a livello legislativo!! Quindi da quei finti politici che abbiamo al governo!!
Qui si sta sbagliando bersaglio....il vero bersaglio guarda un po' è sempe la politica!!!!

Franco G. Commentatore certificato 03.01.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo su questo blog,commenti di gente che scrive giusto per dire qualcosa. Equitalia e'formata da una conbriccola di strozzini autorizzati da un altra combriccola di mafiosi. Eq riscuote soldi da evasori (e fino qua ci puo' stare) ma lo fa anche con contribuenti che si sono trovati in difficolta' economiche.Questi ultimi dovrebbero avere delle agevolazioni per poter pagare e non vedersi caricare altri soldi che tra more,interessi,compensi di riscossioni ecc. arrivano ad incrementare il debito del 30 35%.I vari politici di tutti i partiti parlano e si preoccupano di dare amnistie a delinquenti,ladri,stupratori ecc. e non si preoccupano di gente ONESTA che cerca di mettersi in regola con l' erario. Questi polituccoli da strapazzo,sono i veri responsabili di questi atti bombaroli.In italia e' risaputo (grazie a questa classe politica) che in italia i piu' tutelati sono i delinquenti.Se ammazzi qualcuno al massimo ti fai 3 o bene che vada 4 anni di prigione,ma... non azzardarti a trovarti in difficolta'con l' erario altrimenti sei perseguitato a vita.Un signore poco tempo fa ha detto fuori da un aula di tribunale;mi vergogno di essere italiano.Questo sta succedendo anche a me. Grillo continua cosi' non curarti dei commenti truffaldini dei vari esponenti politici.Sono proprio loro i primi a delinquere. Nella pubblicita' progresso che mandano in onda in tv contro l' evasione, nell' ultima immagine,quella del parassita (evasore)invece di mettere la foto di quel signore dovrebbero mettere l' immagine del parlamento e senato italiano.Piu' parassiti di quelli chi c'e'???

enrico enry 03.01.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' inutile essere ipocriti (sport nazionale italiano): Equitalia è un ente esattore e come tale va visto, però sarebbe meglio fare chiarezza e Befera piuttosto che fare comizi retorici qualunquisti (lui davvero si) potrebbe usarci la cortesia di darci alcuni dati:
1. quanto sono gli interessi di mora che si applica Equitalia ?
2. quanto è la percentuale per l'ente esattore ?
3. Quante sono state le contestazione sbagliate (le cosidette cartelle pazze) negli ultimi 2 anni ??
4. Quali sono i limiti di sanzione per cui si applicano le "ritorsioni" più pesanti come i fermi amministrativi fino alle ipoteche sulle case ??
5. Quanti possessori di aerei e barche sono stati controllati dall'agenzia delle entrate nel 2011 ?? e quanti pensionati e dipendenti ?? e non ci venissero a raccontare le favolette dei controlli a campione o peggio ancora, a sorteggio !!

Sarebbe interessante sapere queste cose..... chissà che poi qualche ipocrita non cambi modo di pensare.

Roberto T. Commentatore certificato 03.01.12 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È imbarazzante la stupidità degli italiani, sono sempre e solo capaci di ripetere parole del proprio idolo che sia Berlusconi, Bersani, Grillo e cosi via. Non sono mai capaci di contestualizzare ed eleaborare un proprio punto di vista. Pronti sempre a salire sul carro del vincitore di turno! Grillo non ha ne giustificato l'atto criminale dell'attentato ne detto che non bisogna pagare le tasse. Ha semplicemente detto l'ovvio, è inconcepibile avere il terrore della cartella esattoriale. E questo terrore ce l'ha solo la povera gente perchè i grossi evasori hanno tutti i mezzi per difendersi. Smettetela di incentivare azioni violente contro chi non ha colpa e sopratutto prendetevela con chi fa leggi vergogna e chi manda cartelle esattoriali assurde.

Claudio Spencer 03.01.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Mi dissocio da ogni forma di violenza e di inciviltà!!!
Il blog ha il dovere non solo di informare ma anche di organizzare pacificamente la protesta. Continuando però solo ed esclusivamente a scrivere e scrivere e scrivere e ancora scrivere le ingiustizie che i cittadini subiscono ogni giorno non fa altro che aumentare la rabbia senza darne sfogo. VOLETE O NON VOLETE ORGANIZZARE UN V-DAY PACIFICO MAGARI ANCHE DI UNA SETTIMANA TANTO DI LAVORO NON CE NE'!!!!!!! COSI DA DIMOSTRARE CHE ESISTIAMOOOOOOOOOOOOO

Asdrubale Nigoglietto 03.01.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento


2.Equitalia
NON E' VESSATORIA EQUITALIA MA LA CRIMINALITA', LA CORRUZIONE E L'EVASIONE FISCALE E CONTRIBUTIVA Non è Equitalia vessatoria. E non lo sono soprattutto le lavoratrici e i lavoratori che da essa dipendono. Quanti si ostinano nel continuare a lanciare tale accusa non conoscono la disciplina legislativa che ne disciplina l'attività o conoscendola mentono sapendo di mentire. Nella realtà, Equitalia riceve, periodicamente, dagli enti impositori pubblici un elenco (ruolo) dettagliato di cittadini morosi nei loro confronti, completo delle somme dovute da ciascuno di loro, e i dipendenti di Equitalia sono tenuti, per legge e con l'ausilio degli strumenti imposti dalla stessa legge, a recuperare, entro tempi prestabiliti, il credito vantato, pena la condanna a danno erariale del responsabile della riscossione che non provvede all'occorrenza. Nessun compenso "favoloso" viene attribuito ad Equitalia per l'attività di esazione svolta, ma soltanto l'aggio di legge. Tutto il resto (interessi, sanzioni e ammennicoli vari) va alle casse dell'ente creditore. Quanti rivolgono i loro strali nei confronti di Equitalia mirano, quindi, a un bersaglio assolutamente sbagliato. Nessuna condanna della contestazione, se non è violenta, terroristica e criminale, ma è evidente che questa non ottiene e non otterrà alcun risultato se indirizzata in modo errato. In considerazione di quanto sopra, si potrebbe dedurre che certamente non è vessatoria Equitalia, ma potrebbe esserlo la legge che ne disciplina l'attività, la quale non consente al sistema di riscossione alcuna discrezionalità a favore dei contribuenti debitori in grave e provata difficoltà economica e, in quanto tali, bisognosi di particolare attenzione. Sarebbe, comunque, altrettanto errato scaricare tutte le colpe soltanto sul legislatore. In realtà, l'interesse della collettività, della politica e dei mass-media dovrebbe essere rivolto unicamente alla criminalità, alla corruzione e alla evasione fiscale e contributiva,

arcobaleno 03.01.12 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Sicilia equitalia e' MONTEPASCHI SERIT. credo sia l'unica regione d'Italia ad avere una concessione propria...... meditate gente... meditate....

Nicola Calapà 03.01.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Certo... tutti ad urlare contro gli evasori e poi a prendersela con chi le tasse (se non sono state pagate!) le fa pagare! Mi sembrate un po' ipocriti!

Marco Brocchi 03.01.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti,
come non condividere questo post.
C’è troppa leggerezza nell’emettere cartelle di pagamento da parte di Equitalia, non viene fatta nessuna verifica incrociata con l’ente che ne richiede l’emissione con il risultato di una buona somma di queste cartelle totalmente inesatta!

Leggete anche qui, giusto per integrare...
http://www.vivalitalia.it/equitalia-per-un-paese-piu-giusto-giusto-per-chi/

Saluti,
andrea

Andrea 03.01.12 10:03| 
 |
Rispondi al commento

lo dico a tutta italia il mio debito equitalia lo a comprato allepoca 18 mila euro he amme mi chiedeva 206 mila euro vorre una risposta acquanto o scritto perche non sono sicuro se qursta email va a beppr grillo

torpinoche antonio 03.01.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Da esponente di sinistra da sempre, rispetto il parere altrui ma rimango schifato da chi elogia i bombaroli contro Equitalia. Sono gli stessi che elogiano un idiota che tira estintori a ragazzi come lui ma in divisa. Nel merito:
1- molti tra voi ignorano che Equitalia riscuote tributi emessi da enti impositori tra cui comuni, province ecc. quindi NON E' RESPONSABILE SE VIENE EMESSA UNA CARTELLA "PAZZA". Prendetevela con chi avete eletto al Comune.
2- Eq. può non piacere ma fa quello che gli enti come lei prima NON FACEVANO (vedetevi i dati degli anni scorsi)
3- Eq. usa per riscuotere mezzi LECITI IN QUANTO CONSENTITI DALLA LEGGE VIGENTE. Se non Vi piacciono, prendetevela con chi avete votato che ad una seria riforma preferiva il bunga bunga e difendere gli evasori.
4- Eq. consente di rateizzare SOLO SE, QUANDO E COME CONSENTITO DALLA LEGGE. Se Vi sta sulle balle come a me che un evasore come Valentino Rossi sia stato portato ad esempio di contribuente "ravveduto" invece di scuoiarlo vivo o magari pignorargli TUTTI i beni evasi mentre scontava 10 anni di galera VERA, sostenete chi promuove maggior rigore nel settore.
5- Basta con 'ste ipocrisie: la Chiesa perdona facilmente, mentre lo stato deve stangare chi evade le tasse CHE SI PAGANO TUTTE E NON "A SENTIMENTO".
6- BASTA però a leggi proteggi evasori firmate da commercialisti ed avvocati.
7- BASTA A TASSE INUTILI E DANNOSE IN QUANTO PERCEPITE COME ESPROPRI: CANONE TV-IMU-IVA AL 23%-ACCISE SU CARBURANTI-

P.S. Equitalia ha in organico gente perbene ma anche maleducati ed anche str*nzi. Ma proprio come a casa vostra e sul vostro lavoro. Ad uno scortese qualunque (quando non offensivo) si risponde con civiltà non con una coltellata. E nemmeno con bombe.

Gilles de Gamesh 03.01.12 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora, le tasse si pagano, punto. Il problema è la mancanza di reponsabilità da parte di chi ha commesso un errore. Se arriva una cartella pazza, chi l'ha inviata dovrebbe rispondere in solido per il danno morale e materiale che genera. E non intendo che sia lo stato a pagare per l'errore dei suoi dipendenti, ma i dipendenti stessi. Non possiamo dare ad una pletora di burocrati la stessa immunità che hanno i giudici. E non si può nemmeno prendersela con l'esattore ovvero Equitalia, anche se i suoi metodi sono poco ortodossi.

P.L 03.01.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho capito che Beppe Grillo, evidentemente, non paga le tasse, perchè se le pagasse, saprebbe che Equitalia è solo un Agente di riscossione che agisce per conto di chi mette le tasse. Per cui, prima di far sparire Equitalia, dovrebbero sparire: Comuni, Provincie, Regioni, Uffici IVA e INPS, Agenzia delle Entrate ecc...
Se Equitalia sparisse mancherebbe soltanto a circa 6000 famiglie, ma tu non puoi capire questi problemi perchè ti abbiamo riempito le tasche partecipando come paganti ai tuoi spettacoli. Per ricordare uno dei tuoi spettacoli "Te l'abbiamo data noi l'America". Con indignazione profonda,
Una dipendente di Equitalia che potrebbe rischiare la vita per gli ignoranti e delinquenti che si sentono autorizzati a fare certe cose anche in virtù delle tue parole.

Antonella Sartiano 03.01.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dipendente di Equitalia

Antonella Sartiano 03.01.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, ti avevo mandato un mail, in effetti più volte, ma tu non la pubblichi ... peccato, volevo tentare di difendere il mio posto di lavoro e il mio operato, ma purtroppo sei diventato troppo populista per pubblicare cose che vanno contro la direzione che hai preso ... sei diventato uno dei tanti ... che peccato!!!

Gianni G., Giugliano (NA) Commentatore certificato 03.01.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Devo dire che dopo questo post, ci sono state reazioni piuttosto dure come sotto descritto. Farei a questo punto qualche considerazione.
Già in rete si legge "Grillo shock"; ma non solo, si deve leggere anche:
"FORUM/ Grillo: gli attentati contro Equitalia vanno capiti. Sei d'accordo?" Ora, questi che creano titoli così (ne avrei di titoli da dare, ma ne avrei tanti...), o ritengono l'italiano un analfabeta, oppure è il contrario. A parte le ovvie imprecazioni contro Equitalia e il suo sistema, non si può essere in accordo con attentati che fanno del male alla vita di persone. Che forum è? Possiamo essere in accordo sull'idea, come da alcuni già ben precisato, che la vessazione porta a reazioni più o meno disperate. Che forse c'è qualcosa che non va nel recupero dei debiti da tassazione. Che forse è giunto il momento di regolare con EQUITA' la riscossione dei tributi e il livello di tassazione. Che oggi rende la vita in Italia un lusso, non un piacere. E i politici/tecnici/benpensanti/borghesi ecc. si stanno approppriando del NOSTRO paese, non il vostro.
Altra considerazione. Il 31 dicembre leggo in queste pagine dei sospetti sulla morte di Don Verzè: stranamente da ieri circola altrettanta voce in rete:
E' giallo sulla morte (di don Verzè) I funerali.
Strano che in questo caso nessuno abbia detto: Grillo shock, l'infarto di don Verzè ha qualcosa di non naturale. Nessuno lo ha detto. Si ricama per la storia di Equitalia ma non si fa altrettanto per Don Verzè. Che strano. Così come strano appaiono le sempre crescenti notizie su Equitalia nel mirino di non si sa bene chi. Alcune cose le sventano le forze dell'ordine prima che le lettere siano recapitate. Strano. E subito dopo i fatti gravi puntulamente sentiamo le dichiarazioni di questo o quell'altro, ad insistere a dire che la lotta all'evasione non si fermerà. Molto strano.
Un dubbio. Non è che il carnefice si mischia alle vittime così la ragion di stato primeggia su tutto?

Gian A 03.01.12 09:03| 
 |
Rispondi al commento

ma quanti sono i dipendenti Equitalia ??? qualcuno ha i numeri degli impiegati e dirigenti del carrozzone ?

la mia esperienza e impressione che ho avuto andando a pagare fino a quando ci sono riuscito è di un ammasso di raccomandati amici degli amici e zoccole varie assunti dai politici.

Spero di cuore che initmidazione contro Equitalia continui con molto + vigore e forza .

sabatino 03.01.12 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TREVISO INVASIONE DI EQUITALIA

L’appuntamento è mercoledì 4 gennaio ore 10, in via Montegrappa 34, 31100 Treviso.

FORZA RAGAZZI MI RACCOMANDO PASSATE PAROLA E PRESENTIAMOCI IN TANTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

incazzato 03.01.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOI SOSTENIAMO BEPPE GRILLO E GLI ITALIANI CONTRO EQUITALIA

http://ilmondomagazine.wordpress.com/2012/01/03/equitalia-lagenzia-dei-ladrocini-sponsorizzata-dallo-stato-italiano/

Aaron 03.01.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei un grande. La serracchiani su FB le prende sonoramente. Sono tutti dalla tua parte. Stavolta la macchina del fango si è rivelata un boomerang perchè tutti si schierano dalla tua. Grazie a tutti i media (io ho visto il tg5) per una volta tutti i soldi che vi arrivano sono stati utili!

Antonio P Commentatore certificato 03.01.12 08:34| 
 |
Rispondi al commento

CAPIRE LE RAGIONI DELL'ALTRO !

A volte basta uno sguardo, un dettaglio, una parola per capirne di piu' e questo spesso proviene proprio dal tuo "nemico" e non da chi è schierato dala tua parte. Capire le ragioni del prossimo, dell'altro è la chiave per attenuare i conflitti e per innescare un percorso di pace. Queste non sono parole di Grillo, ma di Tiziano Terzani, un grande giornalista che ebbe il coraggio d'attraversare spesso quei ponti che lo dividevano dal nemico. Lo fece in Cambogia con i Khmer Rossi rischiando d'essere giustiziato, lo fece in Vietnam con i Vietcong. Cercare sempre di capire le ragioni dell'altro. Beppe Grillo non ha fatto altro che applicare questo pensiero al "Caso Equitalia"! Il conflitto che si è innescato fra popolo italiano nella sua maggioranza ed Equitalia è palese. Volerlo negare è da ipocriti e significherebbe solo fomentarne la crescita. Capire le "Ragioni del Popolo Italiano" nel suo conflitto con Equitalia, non è solo raccomandabile come Grillo ha giustamente sostenuto, ma a mio giudizio è doveroso. Le istituzioni dovrebbero sempre ricordare che sono lì, esclusivamente come DIPENDENTI dei cittadini italiani, per curarne i loro interessi. Lo stesso dicasi per Befera, Monti e tutti i dipendenti Equitalia. Voi siete dipendenti dei cittadini italiani e dovete sempre cercare di capire le ragioni di chi vi garantisce lo stipendio, specie quando il "vostro datore di lavoro" è scontento di quello che state facendo!

Insitor Veritates 03.01.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia solidarietà a Beppe per gli attacchi ricevuti per questo post.
La macchina del fango è sempre accesa, pronta a colpire. Questi ingiustificati attacchi per una frase detta da Beppe che non ha nulla di sovversivo, anzi al contrario è un ragionamento utile per fare in modo che non siano le bombe a pretendere di cambiare il sistema, denota, una volta di più, che hanno paura del M5S. Questo deve essere un incorraggiamento a fare di più, a fare meglio, a farci conoscere.
Viva Beppe
Viva il M5S.

Fabio F. 03.01.12 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Chi semina vento raccoglie tempesta. Finire nel mirino di equitalia (nomen omen) significa doversi affidare ad avvocati e commercialisti per cercare di difendersi e , se hai ragione, nessuno ti rimborserà delle spese subite. E se non hai i mezzi per difenderti sono ---- amari.
Quando lo stato fa terrorismo la nostra classe politica non si indigna mai!
Auguri a tutti e speriamo bene

luigi gagliardi 03.01.12 07:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il risultato più eclatante ottenuto da BEPPE GRILLO con le sacrosante parole dette a proposito di EQUITALIA, sono le reazioni scomposte degli omologati al potere tutta gentaglia che quando gli va bene non capisce un cazzo di nulla.
La reazione più demenziale? Quella di un certo BEFERA nominato chissà da chi a fare il presidente di quella macchina infernale che è appunto EQUITALIA. Ha detto costui: Grillo con le sue parole (su EQUITALIA) non fa ridere nessuno (sic !!!).
Caro signor Attilio BEFERA, visto che non ci arriva da solo si faccia aiutare da qualcuno di cui si fida e si faccia spiegare che l'intenzione di GRILLO non era assolutamente quella di far ridere, ma di far PENSARE.
Riesce a comprendere il significato del verbo PENSARE, signor BEFERA? E' quel verbo che da un po' di tempo il POTERE che tanto la fa star bene e di cui lei si bea di fare il braccio armato ha condannato la gente normale a convivere.
Signor BEFERA, era a quella "gente normale" che si riferiva GRILLO con la sua esternazione e non certo agli evasori che sono nostri nemici e che sono tali perchè quel suo POTERE glielo consente di essere (evasori) anche se ogni tanto finge di voler perseguire.
A noi "gente normale" degli attentatori non frega nulla e non facciamo certo il tifo per loro, ma il POTERE non ci può chiedere di solidarizzare con chi agisce da carroarmato contro chiunque gli capiti a tiro. E senza sentir ragione... tanto anche se EQUITALIA perde qualche ricorso ci sta comunque chi paga.
Poi esiste quella parte di "povera gente" che non sapendosi difendere capitola (spesso ingiustamente) e fallisce anche per contenziosi di poche migliaia di euro.
Ecco a cosa si riferiva BEPPE GRILLO con l'esternazione su EQUITALIA.

PI.ERRE. 03.01.12 07:03| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia ha scelto un nome che non rispecchia per niente l'operato che conduce, di equo c'e' davvero poco e di certo l'Italia non può andare fiera di avere una istituzione del genere!
Sono stato "vittima" di un accertamento fiscale per una sospetta evasione parecchi anni fa, dopo aver pagato 5 mila Euro ad un avvocato (che sfoderava il suo bel Rolex d'oro mentre scriveva la somma che avrei dovuto pagargli) sono riuscito perlomeno a ridimensionare la cifra iniziale patteggiando e alla fine mi hanno chiesto di pagare solo la metà.
Ora mi chiedo: se davvero avevo evaso le tasse perché mai avrei dovuto pagare la metà???
Con grandissimi sacrifici ho pagato il mio debito con l'erario in maniera rateale negli anni a venire.
Dopo circa 6 anni dalla chiusura del contenzioso mi sono ritrovato le stesse cifre da pagare stavolta contestatemi da Equitalia che era nel frattempo subentrata per la riscossione di questi contenziosi. Ho dovuto pagare ancora, stavolta un commercialista, per poter dimostrare che avevo già pagato quello che dovevo pagare.
Ora vivo e lavoro in Cina da 3 anni visto che in Italia non riuscivo più a campare, molto spesso i media Italiani criticano il governo cinese perché autoritario e dittatoriale ma penso proprio che in Italia siamo messi nella stessa situazione se non peggio!
Sono stato molto sintetico per motivi di spazio ma posso portare tutta la documentazione riguardante a questa vicenda e conosco molte persone che hanno avuto i miei stessi problemi, in Italia non esiste solo la malasanità ma esiste anche la malaequità!

Marco Bongiovanni, Beijing Commentatore certificato 03.01.12 06:56| 
 |
Rispondi al commento

Preg.mo Sig. Grillo.
Le esprimo, e con tutto il cuore, la mia più piena solidarietà per gli attacchi ingiustificati che stà ricevendo dopo la sua considerazione espressa su Equitalia. E non per il fatto che la Sua considerazione sia su una società con metodi da estorsore legalizzato, ma perchè il concetto da Lei espresso è sicuramente sensato ed equilibrato. Piuttosto estremamente irritante è la replica del presidente Blefera che afferma che "...questa volta Grillo non fa ridere...". Ma scusi Sig. Grillo aveva forse un contratto con il Blefera con un obbligo a vita a non poter esprimere una opinione da cittadino, da uomo privato o pubblico che sia che non fosse al solo scopo di far ridere? Che già far ridere non è da tutti. Bisogna essere arguti, sensibili,espressivi ed avere tante altre qualità espressione di capacità, di intelligenza. Ma che questa intelligenza Lei non potesse usarla per nessuna altra funzione sociale, questo veto non poteva che venirle dal Presidente di Equitalia. GRILLO SI RICORDI!LEI DA OGGI HA IL FERMO AMMINISTRATIVO DELLA SUA INTELLIGENZA!
GRILLO Lei non è una persona!Lei non è un cittadino!Lei non può avere sue idee e tanto meno il diritto di esprimerle se non al solo scopo di far ridere! D'altra parte in Italia solo a Blefera è rimasta la voglia di ridere.
Caro Sig. Grillo colgo l'occasione per augurarLe un sereno e prospero anno 2012. Grazie di esistere. Giuseppe

Giuseppe Cimmino 03.01.12 06:00| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno.
Una Laurea Specialistica, un Master Biennale di secondo livello, un Diploma di formazione post-Universitario, 41 inverni sul groppone, di cui 16 trascorsi al Nord in cerca di fortuna. Nessun "Santo in Paradiso". Mi sposto da una città all'altra inseguendo miserabili co.co.co, chicchirichì e coccodè, senza diritti. Da tre anni non mi è stato possibilepagare la tassa automobilistica della mia auto di "soli" 17 anni & 350.000 Km. Tra poco scatteranno le sanzioni. Alla imprese mafiose di "pizzo" legalizzate Eqitalia e Montepaschi potrebbe fregarglkiene qualcosa che vivere con 500 euro al mese è un incubo e non ci sono nemmeno i soldi per gli occhiali da vista o per certi farmaci? Pertanto: 1) un VAFFANCULO ai "rampollini raccomandati" che fregano a chi - come me - avrebbe i titoli, i pochi posti di lavoro disponibili; 2)un VAFFANCULO a monti, berlusca, equitalia e a tutto sto stato di merda che non sa fare altro che tassare, ma aiuti e posti di lavoro non ne dà; 3) un VAFFANCULO a sti mafiosi che chiedono il pizzo garantiti dallo stato. Bossi aveva ragione: col tricolore bisognerebbe asciugarcisi il buco del culo.

Danilo Mazza 03.01.12 02:55| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che BEFERA abbia un orgasmo ogni volta che mettono una bomba ad Equitalia. Infatti nei due giorni successivi rilascia dichiarazioni contro gli evasori sui principali giornali. Ma sto matto chi lo ha messo li?
Il buon Visco (dracula) e confermato da Tremonti (quello che paga l'affitto in nero).
Caro Befera fai guardare a casa il cartone animato di Robin Hood e vedrai quando ci sarà la scena dello sceriffo di Sherwood che ruba i soldini ai coniglietti tutti esclameranno: quello sei tu papà !!!

stefano b., udine Commentatore certificato 03.01.12 02:49| 
 |
Rispondi al commento

Equitalia... deve pagare le malefatte,deve pagare i suicidi di tante persone.Prevedo che il simbolo per eccellenza sia Attilio la Bufera e il fido complice Inps Infelice Mastroinpasqua.Chiudete equitalia e la consociata Inps il fulcro di un'associazione a delinquere di stampo repressivo
atto a infondere terrore e morte.


HIUDETE

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 03.01.12 02:36| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
questo paese è diventato con l'Inghilterra di Robin Hood, del Principe Giovanni (Giulio Tremonti, oggi Monti) e dello sceriffo di Sherwood (il caro Befera). Non SCORDIAMO che Equitalia esegue quello che l'agenzia delle entrate e la Guardia di Finanza fanno e questi si muovono su precisa indicazione del Ministro dell'Economia. Un grazie a Tremonti e ai politici che oltre a metterci tasse nulla fanno perchè per mettre a posto le cose PRIMA bisogna smetterla di buttare i soldi dalla finestra, allora si che le tasse potrebbero diminuire e tutti le pagherebbero. Speriamo torni Riccardo cuor di leone (ma mi sembra che qua non arrivi nessuno e quindi si salvi chi può !!!!!!)

stefano barei 03.01.12 02:35| 
 |
Rispondi al commento

se i giornali pagati dallo stato, risaltanto un post su 1000 di Beppe, solo perchè qualche lecca culo di partito, pagato dallo stato, si "indigna" ci può essere solo della compassione e della misericordia, per chi danneggia proprietà private e rischia l'incolumità delle persone, è sottointeso che sbaglia perchè la violenza fa sempre perdere credibilità alla ragione, ma ciò non può impedire di capire i motivi che sono dietro a questi gesti estremi, non capirli è l'errore.

Giuseppe A. Commentatore certificato 03.01.12 02:14| 
 |
Rispondi al commento

Ecco dimostrato ancora una volta perché il nostro Paese è ridotto così : vive sulla propagazione incontrollata del NULLA. I siti di news e/o google sono inondati di "notizie" che riportano a questo post, tanto che pensavo si fosse chiamata la gente alle armi! Commenti di qua, opinioni di là, prese di distanze ed altre tonnellate di aria fritta partorita da gente che sicuramente non ha nemmeno letto cosa c'è effettivamente scritto. Casus belli : "Se Equitalia è diventata un bersaglio bisognerebbe capirne le ragioni oltre che condannare le violenze". A meno che non ci siamo tutti rinco....niti, in italiano dire OLTRE CHE non vuol dire INVECE DI!!!!! Non c'è niente in questa frase né in tutto il post che inneggi o giustifichi alcunché. Si invita a cercare di comprendere il fenomeno, non a giustificarlo. In questo blog si sono sempre denunciate chiaramente le varie situazioni criticando i fatti. Chi vuole leggere qui 'fra le righe' per scrivere solo polemiche sterili, a mio modestissimo parere, perde il suo tempo OLTRE CHE, cosa ben più grave, lo fa perdere agli altri che lo stanno a leggere. Se poi l'intento è cercare di indebolire il movimento perché fa paura che continui a crescere....beh....lo comprendo. E lo condanno. Sono in grado di comprendere perché accade, ma non lo giustifico. Punto. Più chiaro di così!

Benji 03.01.12 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente concorde sulla necessità di far chiudere Equitalia. Qualcuno ha commentato le parole di questo post con "Beppe Grillo non fa ridere nessuno"...e infatti non c'è proprio niente da ridere se tanta gente è finita in mezzo a una strada a causa di Equitalia. Lo strozzinaggio è un reato!!!

Donatella Tizi, Fermo Commentatore certificato 03.01.12 02:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci si indigna per i pacchi bomba... giusto
ma non ci si preoccupa del commerciante del paesino che grazie agli studi di settore paga per gli stessi mq di negozio di quello in città...
non ce ne frega un cazzo se un agente di commercio che termina la sua attività debba usare tutto il tfr x le tasse e le spese di chiusura della stessa...
quelli delle lobby in italia sono i tassisti, mica i notai... il dipendente monoreddito che non paga il canone rai...
LA VERITA' E' CHE NON SIAMO ITALIANI
OGNUNO PENSA AL PROPRIO ORTICELLO
KIKKAZZO SE NE FREGA, TANTO FACCIO IL SECONDO LAVORO DA 300 EURI AL MESE E AL RISTORANTE 1 VOLTA AL MESE CI VADO LO STESSO
OPPURE NON ME NE FREGA UN CAZZO TANTO C'HO I SOLDI DI NONNO..(SPERIAMO DURINO STI' NONNI ,ALMENO LORO KE HANNO UNA PENSIONE)
OVVERO SONO PARLAMENTARE E PROF UNIVERSITARIO CON UNA CATTEDRA A MILANO, UNA ROMA E UNA A BARI E SE C'HO LEZIONE LO STESSO GIORNO ALLA STESSA ORA LO SKIAVO DEL MIO ASSISTENTE M'ACCENDE IL TELETRASPORTO E SE MI STANCO COL CAZZO KE IL GIORNO DOPO VADO IN PARLAMENTO...
E MI VENITE A PARLA' DI PACCHI BOMBA
MA ANDATE A FARE IN CULO
NON C'E RISPETTO

L'ESASPERAZIONE DI KI DA TROPPO TEMPO è INASCOLTATO E RICOPERTO DI MERDA DA COLORO KE DOVREBBERO PERLOMENO FARE FRONTE AI BISOGNI PRINCIPALI E GARANTIRGLI DIGNITA PERSONALE...

IO CONDANNO LA VIOLENZA GRATUITA, MA ANCHE KI SI APPROFITTA DEGLI ALTRI, ANKE SENZA PACCO BOMBA, NON è FORZE VIOLENTO?

OGNIUNO DI NOI HA UN PECCATO, QUALCUNO NON HA PAGATO IL CANONE RAI OD ALTRO, MA DI QUESTI SI SA' NOME E COGNOME, MA DI KI EVADE MILIARDI NON SI SA' MAI UN CAZZO... E ALLORA CON L'INTERCETTAZIONI TELEFONIKE ED AMBIENTALI COSA SI SPIA IN ITALIA... KI VINCE IL GRANDE FRATELLO?

O CAZZO ...INIZIA ORA

max 03.01.12 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Io approvo in pieno il commento di Grillo , anche perchè da tempo sostengo elettoralmente il movimento!
Anche perchè devo ammetterlo leggendo alcuni commenti precedenti espressi da alcuni dipendenti di equitalia che poco hanno compreso le parole di Beppe nel suo commento.
Ma probabilmente equitalia funziona così proprio grazie a simili individui peraltro ignoranti che confondono la lotta all'evasione quella vera e che grazie a questa classe dirigente resterà sempre in piedi. Con le cartelle pazze inviate spesso a cittadini che poi dovranno subire degli iter talmente complessi per venirne a capo oltre le spese da affrontare ! Oppure di povera gente che ha perso il lavoro e non riesce a pagare e si ritrova a che fare con pignoramenti assurdi !
Nessuno plaude alla violenza fine a se stessa ma occorre riflettere su quanto sta accadendo senza sparare sentenze gratutite!

Maurizio B., Torino Commentatore certificato 03.01.12 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Dal 2002 ad oggi ho subito 12 ricoveri in clinica per motivi di salute,e mi è stata riconosciuta una pensione di invalidità di 270 euri mensili.Nel 2006,stando meglio ,ho avuto l'insana idea di iscrivermi alla Camera di Commercio come ambulante intinerante,attività che non ho MAI svolto,in quanto recidivo della mia malattia.Ora Equitalia mi chiede per conto dell'IMPS,circa 7 mila euri per diritti fissi aziendali.Dormo sonni sereni in quanto nullatenente totale,al massimo mi vengono a prendere due mobili Ikea,ma il tarlo che mi rode è che mia madre anziana è proprietaria dell'alloggio in cui vive,e gli eredi siamo mio fratello ed io.
Non vorrei mai che 'sti squali venissero a prendersi l'appartamento in questione.Che fare?
Grazie.

walter puozzo 03.01.12 01:12| 
 |
Rispondi al commento


Forza Beppe,

se moltiplichi i post su Equitalia dando voce alle vittime, forse è la volta buona che facciamo chiudere i battenti a questa gentaglia!!

Fabrizio Riva 03.01.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto sembra che esistano delle spiegazioni legali all'esistenza di equitalia, stiamo parlando di una SPA, ovvero una società per azioni, di capitali, commerciale. Penso vada anche contro le leggi antitrust.
Come è possibile dare potere esecutivo ad una società commerciale? E' come permettere ad una guardia giurata della Italpol di arrestare qualcuno, dicendogli che più arresti fa più soldi prende.
Inoltre perchè quando il cittadino sbaglia deve pagare, mentre non paga mai l'impiegato nè la società che commette l'errore di una richiesta ingiustificata?
Credo che ci stiamo dimenticando che il popolo siamo noi e che basterebbe unirsi nell'esautorare equitalia e le altre aziende simili. Lo sapete che le poste sono un'altra SPA? e che i postini (che dovrebbero contare tanto come i corrieri di un qualsiasi corriere espresso) sono equiparati ai messi notificatori? In pratica si prende per buona la "presunta consegna" fatta da un qualsiasi dipendente di una qualsiasi azienda privata per considerare notificato un atto giudiziale! In pratica una ditta privata (equitalia) spedisce al cittadino una cartella preparata secondo i loro comodi attraverso un'altra ditta privata (poste italiane) che ha le sue regole e suppone di trovarti a casa alle 10 del mattino, poi "ti dice" di andare a ritirarla dove fa comodo a loro (non certo nell'ufficio a te più comodo) e poi se non vai o non paghi ti vengono a pignorare... ma, chiaramente, non alle 10 del mattino quando non c'è nessuno!
Mi viene da pensare... e se gli azionisti di equitalia e delle poste fossero gli stessi?
La risposta è sempre quella: ESAUTORIAMOLI !!
Una domanda per l'avvocato Vito Franco: di quante persone c'è bisogno per rendere priva di autorità una struttura?

Fabio 03.01.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

è incredibile come vogliate capire solo quello ke volete capire.... eppure la frase 'condannata' è talmente chiara hee non c'è bisogno di fare nessuna analisi del periodo.....Beppe non ti curar di loro ma guarda e passa!!

Alessandro Esposito, Ottaviano (NA) Commentatore certificato 03.01.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Che dire! Sono veramente imbarazzanti le opinioni espresse in questo blog; populiste, fuori dal mondo, dove sempre più spesso si leggono frasi scritte da persone arroganti e ignoranti! Non è certo l'articolo su Equitalia che mi ha fatto pensare a ciò , ma la dose di, ripeto, ignoranza, qualunquismo, malafede e razzismo che gira sul Suo blog. Se a ciò aggiungo la miriade di "minchiate" scritte dai soui eletti nel movimento(ino -ma molto ino) 5stelle.... bhe ma caro grillo , con un reddito dichiarato di svariati milioni di € l'anno....ma che vada a cagare!

Massimo Raso, Torino Commentatore certificato 03.01.12 00:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La riscossione in Italia è un grande bussiness.....quelli di Equitalia a fine anno si dividono una bella fetta di tutto il recuperato, sotto forma di premi.....quanto guadagna Befera?....ma non in termini di stipendio...ma di premi...visto che va spesso in televisone a fare il paladino della lotta all'evasione....colui che toglie agli evasori per dare agli onesti cittadini.....quando si mette in tasca?...sarebbe bello scoprirlo....così come sarebbe bello scoprire se oltre a quelli di Equitalia, pure i politici ci mangiano sopra....si perchè.... se non c'è un solo politico da destra a sinistra che cerchi di cavalcare l'onda della lotta contro i metodi vessatori di Equitalia per fare il pieno di voti alle prossime elezioni, ebbene.....mi viene da pensare male.....e come diceva quella volpe di Giulio Andreotti...a pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina....
edo

Edoardo Rossi 03.01.12 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tuo ammiratore come comico e mi ha colpito anche la tua spinta al cambiamento in Italia. Purtroppo devo dirti che oggi mi hai fatto veramente schifo, non ti rendi conto che prendertela con Equitalia, in cui mi onoro di lavorare, è una delle più grosse cazzate populiste che tu abbbia mai fatto.
Ho letto molti commenti alla tua uscita, molti fieri di prendersale con l'esattore che chiede le tasse ....a tutti...anche a coloro che sono sempre in prima linea contro l'evasione fiscale (quando è l'evasione degli altri e non la propria). Oppure ci sono avvocati e commercialisti che ci hanno spiegato chiaramente come vincono i ricorsi, ritenendo illeggittime le sanzioni (stabilite dalla legge ... e non dalla cassazione..) alle cartelle esattoriali, ovviamente si guardano bene dal dire se il loro assistito doveva o no pagare il tributo che equitalia gli richiede con anni di ritardo.
Già un ex collega ti ha spiegato bene (nei commenti precedenti) come lo stato in passato era impotente contro l'esercito dei furbi che non volevano pagare un cazzo; ora che sono stati dati strumenti per lottare seriamente contro chi non paga, vi è la rivolta...allora mi chiedo ma quanti furbi ci sono in Italia? Molti furbi sono anche tuoi sostenitori, molti si nascondono tra coloro che parlano di lotta all'evasione (...ma quella degli altri...ovviamente), altri sono quella schiera di porfessionisti che sono fieri di aver vinto dei ricorsi e poi tacciono se il loro cliente doveva pagare quel tributo. Vedi Caro Beppe questa è l'Italia che ahimè stai rappresentando. Io ed i miei colleghi di Equitalia siamo fieri di lavorare per recuperare soldi dovuti allo stato, non cerchiamo ne volgiamo essere degli eroi...ma pretendiamo rispetto e soprattutto VERITA' sul nostro lavoro, se non sei informato meglio che stai zitto, altrimenti fai la fine dei politici che stai combattendo, DIVENTI RIDICOLO E POPULISTA

Francesco De Giovanni 02.01.12 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco , ora scrivono anche i dipendenti di questa agenzia e fanno gli "angioletti" , anche loro prendono la paga ,tasse trattenute,mutui da pagare,insomma ci vogliono far credere che sono uno di noi.Invece tu caro ir , un lavoro ce l'hai anche a costo di andare a torturare la gente che nonce la fa più nemmeno a fare le spese,hai mai pensato a questo?,hai mai pensato che venire qua a scrivere che sei una persona normale come tutti noi non ha nessun valore per noi ' ,che il discorso non è concentrato sulla tua personcina che lavori in quell agenzia di prepotenti ed arroganti?.Hai mai pensatocome andate in giro da prepotenti a minacciare la gente per farla pagare i soldi che in molti casi non hanno?,hai mai pensato che FORSE qualcuno davvero meriterebbe un pò di pietà?,e non parlo di evasori veri , quelli da pochi giorni hanno già trasferito tutto a Montecarlo,infatti le barche a genova si sono dimezzate allo Yach Club,vedi un pò tu.La verità è che ve la prendete coi deboli,quindi non fare scene qua e se hai un pò di coscienza almeno non dire che lavori là dentro,chiunque tu sia.

Claudio P., roma Commentatore certificato 02.01.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fosse solo l'ignoranza che abbonda, qua abbonda pure l'incapacità di capire il concetto che Beppe ha espresso... C'è pure chi difende solo x partito preso!! In tanti guardate solo ciò che volete vedere!! Se Equitalia è diventata un bersaglio, oltre che condannare le violenze, bisogna capire le ragioni che le hanno fatte scatenare al fine di intervenire sulla legge!! Non c'è umanità in quello che fa Equitalia, quindi significa che non ha pietà di nessuno, ed è vero, e chiede al governo di rivedere la legge, visto che la gente si uccide!! Lo capite che quello è un ente che così com'è strutturato provoca suicidi e ingiustizie??? Ma vi bevete il cervello a colazione?? Siete capaci di mettervi nei panni di chi subisce ingiustamente??? Definire ridicoli alcuni di voi, è farvi un complimento!! Saluti!

Giulio T. 02.01.12 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Beppe grillo dice ciò che noi tutti pensiamo su equitalia : per chiarezza della necessita di riformare la riscossione occorre dire che quando vi e' una iscrizione a ruolo da parte di equitalia tale e' già gravata di sanzioni dal 30% in su ed interessi sulle somme non versate ,alla scadenza della cartella cominciano a decorrere interessi moratori e diritti riscossione che si computano su somme già gravate di interessi risultato interessi su interessi tassi applicati sulle somme dovute oltre i tassi soglia usura ( parliamo del 35% ed oltre) e ' ovvio che ciò porta all'esasperazione e agli attentati temo che con la crisi ciò sarà ancora piu evidente si deve fare una profonda riflessione su tutti ciò ........

Andrea GABALLO 02.01.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Noto con estremo piacere che questo post ha già attirato l'attenzione dovuta da parte dei media, visto che il tg2 stasera ne ha parlato, e non in termini positivi, nemmeno per i commenti di chi giustifica o addirittura incita alla violenza.
Io ho un fratello che in equitalia ci lavora, e sentire certe troiate e certi giudizi espressi da alcuni di voi mi deprime assai, soprattutto da quelli che con equitalia non ci han mai avuto a che fare, e si fidano solo del sentito dire, e visto che a mio avviso tutto questo casino e tutta questa disinformazione volti a buttare altra benzina sul fuoco non sono del tutto casuali.
Qua dentro si fa apologia di reato, e visto che le singoli azioni di chi si sente offeso e vuole farsi valere non portano a niente mi auguro solo che sia lo stesso vertice di equitalia a provvedere a presentare i necessari esposti: io inviterò mio fratello a fare un po' di pressione sui suoi vertici per fare in modo che ciò avvenga, e spero anche che gli altri dipendenti equitalia che leggono (perhé a giudicare dai post ce ne sono altri qua dentro) facciano altrettante pressioni, perché la misura è colma ed è ora di finirla anche solo di diffamare chi non c'entra assolutamente un cazzo con certe accuse.
Poi quando i visitatori di questo sito al posto delle solite pagine ne trovano una bianca con in mezzo il logo della polizia e in altro la dicitura "sito sottoposto a sequestro preventivo" vediamo se lo staff ci pensa ancora due volte a dare ancora spazio a chi incita alla violenza o a chi per lo meno la giustifica.

Antonio Mela 02.01.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I vigili urbani mi fanno le multe con l'autovelox su strade statali e provinciali (per fare cassa), se non pago (considerata l'ingiustizia statale sul cittadino) cado nelle grinfie di Equitalia. Qualcuno mi spieghi perchè nessuno più competente di me non fà qualcosa per evitare che ci sia un abuso degli autovelox.
Da un avvocato ho saputo che il sistema multe dà da mangiare ai giudici di pace (pagati in funzione del numero dei ricorsi), ai comuni (se pago la multa) e a equitalia se non riesco a pagarla.
La FURBIZIA italiana deve finire e non si risolve certo con l'aumento delle tasse !!!

Vincenzo 02.01.12 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, mi sono avvelenato il sangue leggendo parecchi commenti sulla tua uscita su Equitalia e ho potuto notare una semplice cosa: tu sei un catalizzatore per gente che non parla o si esprime dopo aver riflettuto, letto, appurato come stanno realmente le cose, tu riesci a riunire quelle persone che si lasciano andare a sfoghi rabbiosi e anche giustificati, ma con un piccolo problema non indifferente: sbagliano semplicemente bersaglio! E questo non è un problema di poco conto!
Mi vengono in mente scene di film con linciaggi compiuti da folle inferocite verso persone la cui unica colpa era di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato, oppure era quella di stare invise alle comari del paese, giudicati colpevoli a prescindere, e non dopo reale e onesta valutazione dei fatti; e dietro tutte queste violenze ingiustficate c'era il mandante che incitava all'azione,vuoi spesso per motivi di interesse personale, però protetto da apparati (avvocati) che lo difendevano da eventuali "intoppi": tu sembri proprio il MANDANTE , colui cioè che, tramite varie forme di incitamento più o meno soft, scatena le folle verso comportamenti inconsulti. Fino ad oggi non è successo nulla di irreparabile, ma se e quando capiterà qualche cosa di grave tu sarai uno dei diretti responsabili, uno di quelli che ha armato la mano di qualche pazzo sconsiderato, il quale non riuscirà a colpire qualche vertice delle istituzioni superprotetto, ma qualche semplice e onesto lavoratore di Equitalia la cui unica colpa è quella di dover portare a casa uno stipendio. Tu, vista la notorietà che ti accompagna, non puoi fare dichiarazioni senza prima pensare a quello che possono scatenare.quelle le posso fare io che sono il signor nessuno. Leggi attentamente il tenore di molte risposte e rifletti. Non hai ancora capito che siamo in un paese con forte presenza di ladri e di pazzi?
Ti stimavo e ti seguivo, ma mi hai molto deluso.
Ti ricordi TONI NEGRI? Tu sei come lui.Il mandante

pincopallo58 02.01.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DI EQUITALIA…
Gli addetti alla riscossione, costringono a vendere la casa, o i beni dell’azienda.
I beni strumentali e aziendali, per legge non devono essere pignorati, ma lo fanno lo stesso e li mette all’asta. La gente è costretta a chiedere i soldi all’usuraio o vende la casa e l’impresa alla criminalità organizzata.
Ci sono tanti abusi e si deve denunciare l’ufficiale giudiziario che si comporta in modo scorretto con nome e cognome e pubblicare su internet i documenti degli abusi commessi, e che la gente lo sappia. Equitalia, deve pubblicare in rete i criteri e le regole adottate per la riscossione e non approfittare della posizione dominante, mentre il cittadino è senza difesa.
Chi ha la partita Iva, è considerato evasore, anche se paga tante tasse e più paghi, più chiedono soldi. Il fisco, ti fa l’accertamento d’ufficio e afferma che evadi, anche senza prove e questo è illegale. Ti chiede centomila euro e se paghi subito, anche ventimila, chiude la questione; se non paghi i ventimila, ti iscrive a ruolo i centomila e per difenderti devi fare il processo. Ho fatto diversi processi col fisco e spesso le cifre che chiede sono illogiche e irreali, le inventano gli impiegati dell’Agenzia delle entrate, perché hanno bisogno di soldi.

Ritornando invece ad Equitalia, per fare un esempio, con un debito di cinquemila euro, l’ente creditore applica già le sanzioni d’ufficio maggiorate spesso con un'altra metà del debito, poi, quando la somma arriva in mano ad Equitalia, è ulteriormente aumentata con voci di spesa, interessi e procedure e in poco tempo ci si trova a pagare anche ventimila euro, una vera e propria rapina applicata con metodi di legge, senza chiarire quali sono le leggi e senza spiegare i motivi dell’incremento del debito e se Equitalia è in buona fede, non deve avere nessuna difficoltà a mettere in rete i criteri adottati per la riscossione, affinché siano conosciuti da tutti.


Amedeo 02.01.12 23:18| 
 |
Rispondi al commento

La lotta all'evasione fiscale e' sacrosanta, e' pero' forte la sensazione che ci sia una sorta di pungo duro verso chi ha di meno piuttosto che verso chi ha di piu'. Piu' trasparenza e piu' comprensione verso chi e' un evasore "per sbaglio" servono per dare un'immagine migliore a questo istituto cosi' come serve un'equitalia al contrario:

Quando lo Stato deve dei soldi ma ritarda i pagamenti (come succede a molte imprese sull'orlo del fallimento) il politico che ha firmato per l'appalto e non l'onora si vede pignorare lo stipendio. Uno Stato ladro nel vero senso della parola non ha scusanti.

Emanuele

Emanuele La Rosa, Civitavecchia Commentatore certificato 02.01.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento

grazie Marco per avermi fatto sorridere, anche se non capisco da che parte era schierato il commento, almeno hai detto tu qualcosa di divertente sul blog di un comico che non fa veramente più ridere! detto questo vorrei farvi riflettere su alcuni punti per sottolineare come ci stanno facendo fare la guerra dei poveri. Sono ancora io, la malefica dipendente equitalia che a quanto pare con il suo stipendio ultramilionario (?) non si è potuta concedere le vacanze ai caraibi...e mi si rivolta lo stomaco perchè ripeto io la verità la so e le cose le vedo!
Ad esempio,qualcuno ha menzionato trasmissioni come Report e mi manda rai tre..quest'ultima poi mi fa veramente incazzare (ricordiamoci che fine ha fatto uno dei suoi conduttori...tanto schierato dalla parte del giusto) comunque durante una puntata pilotata col solo scopo di fare non informazione ma audience, ha chiamato il compenso di equitalia "la paghetta", ma il simpatico conduttore ha omesso di dire da dove la prende, lui, la paghetta! La Rai, quella che in questi giorni manda gli spot per ricordare che il canone è un tributo e quindi pagarlo è un obbligo! e secondo voi chi lo riscuote? Ma forse equitalia? Quindi quando gli fa comodo noi facciamo il nostro dovere perchè il soggettone del conduttore non rinuncia alla sua paghetta (che è di sicuro più alta della mia) e poi sputa nel piatto dove mangia!
E i politici che stanno raccogliendo le firme per far chiudere equitalia? Non sono mica quelli che noi, con le tasse, manteniamo? Quindi se non riscuotiamo più come fanno loro, e come fa la Rai? Questa me la devono spiegare! Svegliatevi gente! Equitalia è diventata solo il capro espiatorio per distogliere l'attenzione di chi mangia...e mangia tanto! Cazzo ma come fate a non vedere? Le tasse sono alte perchè ci sono gli sprechi, e ripeto gli interessi di mora li intasca lo Stato (politici che si vendono come amici del popolo in attesa delle prossime elezioni) sveglia sveglia sveglia!!!!!!

l r 02.01.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te
stesso

yuva m., mantova Commentatore certificato 02.01.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Faccio una proposta semplice. Calcolare il TAEG includendo sanzioni e interessi ordinari e di mora dovuti per gli omessi pagamenti ad Equitalia (come si fa per tutti i finanziamenti). A quale tasso si arriverebbe? il 20% , il 30%? A questo punto si dovrebbe confrontare il tasso così ottenuto con quello delle altre nazioni europee. In caso di superamento della soglia, si configurerebbe l'usura e quindi (secondo la stessa legge italiana) il diritto a rimborsare il solo capitale.

Antonio Del Pozzo 02.01.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con te,Beppe è dall'inizio degli attentati che ho sperato che Monti o chi per lui si chiedesse il