Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il movimento dei Forconi e l'indipendenza della Sicilia


bandiera_Forconi.jpg
Il movimento dei Forconi è stato oscurato per giorni dai media. Sembra un UFO venuto da Marte. Nessuno sembra sapere chi sono coloro che protestano. In Sicilia hanno bloccato strade, trasporti, servizi come non è mai successo prima. Bruciato la bandiera italiana. Si è detto subito che dietro c'è la mafia, le forze di estrema destra. Può darsi che ci siano infiltrazioni, ma la protesta nasce dalla nuova povertà di agricoltori e allevatori, piccoli e medi produttori vessati dalle tasse e da una concorrenza sleale di Paesi dove i lavoratori non hanno diritti. C'è una forte sottovalutazione degli avvenimenti. Dalla Sicilia il vento indipendentista e anti statalista può risalire la penisola, un anti garibaldismo che riscriva la vera Storia d'Italia, di conquista e di vessazione di uno Stato sovrano, quello dei Borboni, ridotto in miseria dai Savoia.

22 Gen 2012, 15:37 | Scrivi | Commenti (201) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

"""""""Vento culturale dei Forconi, nei nuovi Vespri Siciliani.

In mezzo al Mare Nostrum,
nella Terra più a sud,
il cuore riprende a pulsare,
brivido alla schiena
per tutto lo stivale.

Si è svegliato dal torpore
e si batte con fermezza
il Popolo siciliano,
tendendo con Amore
ai più deboli... la mano.

Poesia di: Salvatore Azzaro da Giarratana, poeta e cantautore impegnato
contro le mafie."""""

Salvatore A., Pordenone Commentatore certificato 30.04.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

http://it.finance.yahoo.com/notizie/quei-rimborsi-che-valgono-20-volte-le-spese-elettorali.html?nc

Giorgio Calleri, Marsala Commentatore certificato 28.01.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento

ultimo sondaggio per la camera dei deputati
Grillo al massimo storico, il M5S diventa il quarto partito italiano
http://www.solosondaggi.blogspot.com/

pino 28.01.12 11:04| 
 |
Rispondi al commento

tutte le rivoluzioni nascono dai paesi più poveri..e repressi;non ci si ribella se non ci sono le motivazioni vere e si vivacchia alla meno peggio.Così è stato per 60 anni; ci voleva Monti per capire che il popolo è stato derubato e che rubare non è una virtù ma un abuso; ormai si era perduto il vero significato della parola onestà; L'onesto è "u babbu" il disonesto "u spiertu";Così è stato fino a ieri quando all'improvviso un tecnico venuto dallo spazio o da chissà che altro paese ci ha svegliati dicendo : sacrificate quel poco che vi hanno lasciato e intrapprendete la via della salvezza...Precari(come me), operai, camionisti uniamoci e alziamo la voce... non più rassegnata.Caro Beppe accompagnaci tu....

enza falcone 27.01.12 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Vado per i 59 anni, mi piace il calcio, mi piace andare al ristorante,mi piaciono un sacco di cose che fanno le persone normali; ho fatto politica per il pc tra gli anni 80 e 90, ed ho dato il mio impegno per attività sociali. Poi nel 1995 ho iniziato a lavorare per conto mio (non l'avessi mai fatto) tra artigianato e commercio; dal 2001 al 2005 ho lavorato con prestazioni co.co.co.,versando naturalmente dal 1969 ad oggi 42 anni di contributi(non so quante persone sono in grado di vantare un simile dato). 2 anni fa faccio domanda di pensione, risultato 36 anni tra dipendente e artigiano maturo circa 1750,00 euro lordi e 4 anni co.co.co. circa 90,00 euro. Mettndo insieme questi due dati l'inps mi dice che la pensione che andrò a prendere si chiama totalizazione, e che la somma che mi verrà riconosciuta sarà di euro 1170,00 lordi. Capirete come mi sono sentito; comunque dietro consiglio del funzionario inps mi viene detto se sono in grado di fare altri 4 anni.Accetto ???. PassANO 2 anni e chi ti arriva monti e la fornero(la piangiona)dicendo che gente come me sono dei baby pensionati ..........non vi racconto altro . Avevo dei dubbi tutte le volte che entravo in una gabina elettorale ,ecco questi me l'hanno fatta passare .Il mio voto per le prossime elezioni sarà per il tuo movimento caro beppe e non mi fermo qui da ex militante del pc oggi faccio campagna elettorale tutte le volte che posso ciao a tutti leonardo

leonardo pranio 27.01.12 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Merda ai Savoia e fuoco e fiamme per tutti quelli che ha tavolino hanno venduto la penisola Italiaca ai potenti del pianeta

Loris C. Commentatore certificato 27.01.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ne posso più!!! Vedere in tv i camionisti che bucano le ruote di chi pensano sia un crumiro (poi si scopre che è un poveraccio inglese")da il voltastomaco. Lo stesso effetto lo fa vedere i siciliani incazzati che chiedono autonomia, come se si fossero dimenticati che sono regione a Statuto Speciale, che la loro Sanità costa 4 volte la media, che qualunque servizio costa altrettanto, che per decenni hanno mantenuto una casta di amministratori che li hanno ridotti in miseria, salvo poi difendere mafiosi e capiclan quando lo Stato li becca. Ma un po' di decenza cazzo!!! E mica sono Falcone o Borsellino le icone a cui si rifà la protesta!!!ma va... quelli son dei poveracci secondo questa sicilianità. E le richieste? pensione a 60 anni??? autonomia??? ma vi rendete conto di cosa cazzo state dicendo o no??? E perchè lor signori dovrebbero avere anche questo privilegio??? Per ripagarli dei crimini dei Savoia?? Ma siamo seri cazzo!!! Son stati ripagati eccome, se poi hanno votato per anni mafiosi e delinquenti senza accorgersi che svendevano il loro stesso futuro per un tozzo di pane, non è certo colpa dei Savoia!!! Vorrei ricordar loro che la loro bella isola è quella in cui Berlusconi ha fatto "cappotto"!!! 8 province su 8!! Iniziate a ripulire quell'isola dai Dell'utri, dai Lombardo, dai Cuffaro, etc.. Ma non una parola è venuta dai "Forconi" contro la Mafia che strangola l'isola!! E chi è che naturalmente è subito pronto ad accreditarli? Ma il ns. Grillo parlante ovvio!! Mister "mi vendo"!! Acquistate un po di cagate sul suo sito (che pare venda pure le pentole) e vedrete che il nostro Grillo appoggerà calorosamente la vs. protesta!!Forse viene pure in Tour!!! "Acquistate il libro, il piatto, le mutande, il video, il forcone firmato, la maglietta, la pianta, il poster.. ACQUISTATE..Acquistate...Acquistate!!! PECORONI!!!

Paolo Cellini 27.01.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che il movimento siciliano dei forconi sia manipolato é un legittimo sospetto. Malgrado le motivazioni ufficiali della protesta siano sacrosante, non va dimenticato che il malgoverno nazionale é corresponsabile del malessere della Sicilia al pari del parlamento regionale, contro il quale invece non si é mai levata alcuna protesta. Il parlamento siciliano in pochi punti: é una istituzione già esistente durante il regno Borbonico, già allora espressione di una combriccola occulta che manteneva privilegi secolari e come tale ereditata dalla Repubblica Italiana per assicurarsi l'appoggio degli stessi potentati tutt'oggi esistenti nell'isola (perché nessuno si senta superiore diciamo subito che tutta l'Italia é un mosaico di potentati medievali, che convivono un pax mafiosa). sul parlamento regionale svetta la bandierina del "movimento per le autonomie" che non é un movimento folcloristico, bensì la faccia piú pulita dell'antistato. Il sogno culturale più velleitario di una oligarchia di parassiti é l'autonomia, o meglio " imporre indisturbati nel proprio orticello il proprio potere". Quando il l'antistato si fa vivo in Sicilia, si parla di autonomia, di "popolo siciliano", di guerra all'oppressione, ignorando totalmente l'oppressione del potentato locale. Ed é questo ció che oggi si é infiltrato nella protesta Dei forconi. Per quali obbiettivi? diciamo mediatici, e qualche piccola speculazione di cui beneficieranno gli "amici" soprattutto, magari chi in questi giorni é andato a Roma a "nome dei Siciliani" a parlamentare. Conclusione, protesta dei Forconi va bene e non devierà fintanto che é la protesta di cittadini italiani contro le mani sporche.

Franko Parlato 26.01.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

stiamo andando troppo forte, ci danno addirittura al 7,5%
e questo significa che prenderemmo oltre 40 deputati e
allora si che si vedranno delle belle, da questo blog ho
preso il sondaggio

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html


pino 25.01.12 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Turi Migliore
lavora presso Consiglio Regionale del Lazio,La Sapienza,vive a Roma, natali a Gela?
baciamo le mani......

Gianni C., Siracusa Commentatore certificato 25.01.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei dilungarmi perché sarebbero tante le cose da dire, ma mi limito a questo: come mai tutti questi interventi quasi tutti sicilianisti sfegatati? Come mai tutto questo concentrato di ignoranza in un sito come questo notoriamente frequentato da gente predisposta all'esercizio del pensiero, colta e analitica, anziché farneticante? Cosa ci fanno, mi chiedo, tutti sti bifolchi nel blog di Grillo? Ma lo sanno che il M5S si basa sul principio della PARTECIPAZIONE diretta, cioè del METTERCI LA FACCIA, mentre i bifolchi sicilianisti adorano delegare e svicolare come le anguille? Questi non sono quelli del 61 a 0? Non sono i dementi che hanno consentito alla lega di vincere e farsi massacrare nell'ultimo decennio? Voi settentrionali, non accaldatevi a rispondere ai dementi invasati, tanto ci penserà la storia a sfotterli!( Che subiscono le dominazioni di mezzo mondo e piagnucolano da qualcosa come 2500 anni ininterrotti, è una vergogna oggettiva, e più è vera e più loro negano forsennatamente). Beppe, io sono siciliano e sono certo che non ti farai incantare dai serpenti a sonagli. Stiamone alla larga, quelli sono pieni di antrace!

Turi Migliore Commentatore certificato 25.01.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da anni sento i leghisti minacciare la secessione, solo parole e tanta paura...ma fatelo.... abbiate le palle di farlo!!!!! Dovreste prima comprendere il significato di palle. Solo parole, continuamente parole e nessun dato di fatto. Una volta per il " sig. bossi " c'era roma ladrona e poi quando il ladrone s'è scoperto che era anche lui, con tutti gli indagati tra lega e pdl, la frase da tormentone è scomparsa. Ecco che la lega sistema i suoi uomini nei ministeri più importanti, nei media, e nei posti più possibili ed immaginabili. Parla co disprezzo dei mafiosi e dei meridionali, mentre il mafioso più pericoloso d'italia, lo salva più volte dalla galera ( si chiama complicità a delinquere). Federalismo...evviva il federalismo, eppure le tasse delle più importanti aziende siciliane finiscono nelle tasche del governo italiano con la scusa delle sedi legali, in barba agli statuti speciali e alle leggi. Questa favoletta finirà male perchè il trucco è quello di informare la gente, finchè questa è ignara non sà, ma la conoscenza prima o poi dovrà premre sulla coscienza. Per troppo tempo la sicilia ha dovuto subire le vostre umiliazioni, adesso mai più e non sarà mai più per voi settentrionali un posto sicuro. Statene alla larga per la vostra sicurezza, naturalmente è soltanto un consiglio amichevole.

Gianni C., Siracusa Commentatore certificato 24.01.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento

(Dignita' per un Siciliano equivale a Patriottismo Siciliano, questo loro fanno finta di non capirlo). Raccontate la vera storia che abbiamo dovuto subire, fratello contro fratello, Noi siamo Siciliani abbiamo un DNA diverso e si sta vedendo finalmente emergere in tutti, Non si deve essere per forza pentiti per aprire gli occhi ai propri fratelli su quello che tutti abbiamo subito e sul PERCHE'!!! LOMBARDO SEI UNA VITTIMA ANCHE TU, SVEGLIATI !!!! Per cio' che riguarda le filiere di distribuzione alimentare, Noi abbiamo ancora oggi I MICCERI, al secolo mercerie, salumerie e panifici, non legate alla grande distribuzione o quasi ma che dalla stessa subiscono una concorrenza spietata. Bene usiamo le cose nostre, riforniamole di prodotti nostri sani e buoni e boicottiamo la roba industriale che proviene dal continente, facciamo uscire i Nostri prodotti dalla Sicilia ma non facciamoli rientrare, creiamo un fronte unico e compatto che imporra il prezzo di mercato in tutto Europa sui prodotti Siciliani DOC e qui mi riferisco ai Sig. Grossi Commercianti di prodotti Nostri, cambiate sistema favorite chi produce al posto di affogarlo, soldi ne avete fatti e tanti fino ad ora stringete un po la cinghia per un bene finalmente tutto Nostro. Il Nostro popolo non vuole piu' fame schifezze e malattia, la cosa che sappiamo fare meglio degli altri e' organizzarci, bene, mettiamo di lato i Nostri interessi personali e muoviamocci per il bene della Cosa Nostra che non e' la Mafia, ma che e' tutto quello che a Noi Siciliani hanno sempre negato pubblicamente e che abbiamo ottenuto in minima parte tramite accordi, ricatti e genocidio di un popolo. PARLATE SICILIANI PARLATE ATTUIAMO IL NOSTRO STATUTO SENZA CHIEDERE IL PERMESSO A NESSUN CONTINENTALE.

Gianni C., Siracusa Commentatore certificato 24.01.12 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo, si ricordo, questa manovra fasulla, fatta per ridare una finta verginita' allo stato Italiano prima di fare entrare la Nazione nel carrozzone Euro, che ha portato oggi il Nostro popolo stanco di subire, a scendere per strada unito contro chi vuole dominare chi non e' disposto piu' a chinare ancora la testa. Ricordo anche gli anni 90 dove il coprifuoco fini' Catania si apri' come citta' culturale e universitaria, e dove il Sig. E. Bianco porto' Catania a diventare una delle citta' piu' vivibili d'Italia, facendo un Patto (non si e' capito bene con chi....) riempi' Catania di fiori e piante, e le galere di ragazzi che per fame (Bassa manovalanza criminale) si prestava al gioco di chi dal Continente gestiva le fila dello smercio di Droga e Armi, unica maniera che concedono al popolo piu' povero di sopravvivere, visto che a Noi il lavoro e' negato, negato per mantenere Loro un esercito occulto. Ricordo anche che il Signor Bianco, e' stato pure premiato diventando Ministro a Roma. Ora basta, i Nostri fratelli sono stanchi di fare entra ed esci dalle patrie galere, per mantenere questo Status Quo che autodistrugge solo Noi Siciliani, ingrassando loro e le loro famiglie. La chiesa romana e' complice di tutto questo schifo!!!! e loro lo sanno bene!!! Noi Siciliani siamo ancora veri fedeli e credevano in Giovanni Paolo Secondo, Papa che hanno cercato di eliminare, perche' cercava di scardinare il sistema corrotto ecclesiastico romano. Io invito le persone che sanno come siamo stati sfruttati vergognosamente a scrivere e parlare anche anonimamente per la Nostra Dignita' ....continua...........

Gianni C., Siracusa Commentatore certificato 24.01.12 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non posso fare a meno di pubblicare il pensiero di un siciliano che ho letto in questi giorni nel sito ufficiale dello scipero in sicilia; l'ho invitato a pubblicare il suo commento sul questo blog, ma in mancanza ritengo che sia un dovere:" Briganti ieri, Mafiosi oggi, questo e' il trattamento che il Popolo Siciliano ha subito ieri e subira' oggi, solamente perche' ieri come oggi si chiede l'autonomia da un governo ladro, massone ieri come oggi, sfruttatore del popolo Siciliano. Nulla e' mai cambiato ne' da Noi in Sicilia, Ne' fra le loro fila massoniche imperialiste. Hanno corrotto i Nostri uomini facendoli entrare nelle loro sette massoniche per poi obbligarli a commetere gli atti piu' immondi che l'Italia ha visto in questi anni. La cosi' detta "Sicilia Bene" deve vergognarsi, perche' dagli anni 80 non ha fatto altro che aprire i propri salotti "bene" sia a Palermo che a Catania a questi Signori che corrotti dal potere centrale hanno organizzato le loro famiglie mettendo in campo una Guerra civile che faceva gli interessi di pochissimi Siciliani ma che reggeva il gioco alla massoneria politico-bancaria Italiana. I veri Siciliani non scordano tutto quello che hanno dovuto subire. Ricordo negli anni 80 in piena guerra civile (Guerra di mafia dicono loro) che a Catania alle 8,30 di sera scattava un coprifuoco, dettato dal buon senso di ogni cittadino che per paura si rinchiudeva fra le mura domestiche. Ricordo anche prima e dopo la caduta della prima Repubblica, l'arresto degli esponenti delle famiglie mafiose Siciliane e la finta manovra di pulizia politico parlamentare, dove pero' non hanno arrestato nessuno, come tutti ricordiamo, uno il Sig. B.Craxi l'hanno fatto fugire in Tunisia, un'altro il Sig. G. Andreotti e ancora comodamente seduto in una poltrona romana come Senatore a vita. continua.............

Gianni C., Siracusa Commentatore certificato 24.01.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Franco del basso e chiunque sia interessato: E proprio questo il punto ...le tasse di certe aziende che operano nel territorio siciliano non vengono riscosse dalla regione Sicilia. Gli articoli 36 e 37 dello statuto speciale recitano che queste tasse dovrebbero essere pagate alla regione siciliana e invece lo stato impedisce questo da sempre. Il Governo siciliano ha fatto ricorso alla corte costituzionale che più volte ha dato ragione al governo centrale. E' proprio questa l'ingiustizia inaccetabile. Ti invito a guardare questo vide o che chiarisce la situazione reale e spiega l'impoverimento dell'isola e di conseguenza il malessere che prima o poi degenererà. Gianni SR .
http://www.videomediterraneo.it/notizie/attualita/3993-roma-le-accise-qsicilianeq-mai-riscosse.html

Gianni C., Siracusa Commentatore certificato 24.01.12 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Una Sicilia stato indipendente? Magari...!!!
Ma vi prego non datemi false illusioni!!

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 24.01.12 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIPORTO come mi è giunta: Temo che molta gente non abbia capito con cosa ci stiamo confrontando. Sono un produttore agrumicolo siciliano. In questi giorni, nel pieno della stagione delle arance, anziché a raccogliere sono al computer a mandare appelli affinché si aprano gli occhi su ciò che sta succedendo qui. Scrivo da Lentini, provincia di Siracusa. Eravamo al corrente dei blocchi imminenti già dalla settimana scorsa. A differenza di noi la maggior parte della popolazione era assolutamente ignara e questo ad ulteriore riprova del fatto che il fenomeno non nasce come popolare. Lunedì sono cominciati i blocchi. Qui a Lentini ne sono stati organizzati parecchi, almeno 4 sulle principali vie d'accesso del paese. Tutti i mezzi commerciali anche semplici macchie furgonate sono stati costretti a fermarsi e a dimostrare solidarietà al movimento abbandonando il mezzo. Ho passato un po' di tempo ad osservare questi blocchi, non c'era ovviamente nessuna facoltà nel poter scegliere di aderire o meno. I toni ed i modi erano semplicemente intimidatori, in una maniera che nessun siciliano che voglia campare cent'anni potrebbe mai fraintendere. 1 ragazzo africano ambulante, che evidentemente non conosce bene questi codici comportamentali è stato circondato, gli hanno aperto gli sportelli è fatto capire in maniera poco velata cosa doveva fare. La sua macchina è ancora parcheggiata lì. I blocchi non si sono limitati a sequestrare i mezzi, ma hanno fatto opera di indottrinamento. Ciascun autista veniva informato dei motivi della protesta che doveva ovviamente condividere. Mio padre ha avuto qualche piccola obiezione da fare. Quando gli è stato detto che l'indomani avrebbero impedito anche la libera circolazione dei mezzi ad uso civile, lui ha obiettato che mia madre avrebbe dovuto fare delle visite mediche e loro gli hanno risposto che in tal caso avrebbe dovuto esibire il certificato medico. Quando mio padre ha reagito dicendo che non solo questo sistema di protesta era sbagliato

gianpiero copetti, jump64@gmail.com Commentatore certificato 24.01.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Si è vero, il sud è stato sfruttato per lungo tempo, ma da quando la regione autonoma trattiene quasi tutte le imposte pagate in Sicilia avrebbe le risorse per essere come il Trentino e la Valle d'Aosta, invece hanno scelto di assegnare gli stipendi più alti d'Italia a politici ed ai dipendenti della regione sicilia che sono in numero pari a quelli di mezza Italia. Poi, invece di attivare una qualunque riforma della amministrazione siciliana richiedono altri trattamenti di favore. Forconi o non forconi non mi pare una cosa giusta da sostenere.

franco lo basso 24.01.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora una volta devo stare a sentire le cazzate sui bravi Borboni e i pessimi Savoia. Gli uni e gli altri erano uguali, e convincetevi , l' Italia è unita e tale deve restare, i separatismi del nord o del sud non servono a nulla, se rivoluzione deve essere, che sia di tutti e contro i veri nemici: La classe dirigente, politica, bancaria e industriale. I separatismi così come i razzismi alimentano solo la guerra tra poveri.

Marco Pavani Commentatore certificato 24.01.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I FORCONI,LA MAFIA,LA POLITICA IL SINDACATO.
GLI AUTOTRASPORTATORI SICILIANI E DEL SUD ITALIA,piu' degli altri,hanno RAGIONE a volere Carburanti a meno costo.
I Prodotti SICILIANI E DEL SUD vanno in EUROPA, la concorrenza non si batte quando IL TRASPORTO COSTA TROPPO,A MENO CHE NON SI LAVORI COME I CINESI,PRATICAMENTE GRATIS.
IL MOVIMENTO DEI FORCONI PERO' lo avrei voluto anche quando UCCISERO FALCONE,BORSELLINO E TUTTI QUELLI CHE HANNO COMBATTUTO,A FATTI,E COMBATTONO LA MAFIA che degrada il SUD,IL NORD,GLI ITALIANI CHE LAVORANO ONESTAMENTE. Ma non c'e' stato!
DOV'E' IL SINDACATO, che dovrebbe proteggere CHI LAVORA,quando UN EXTRA-COMUNITARIO, magari clandestino,LAVORA PER 1 EURO L'ORA e vive nelle PORCILAIE, creando PROBLEMI a se stesso e agli altri? Come mai questi PROBLEMI DI CLANDESTINI, DI LAVORO SOTTOPAGATO E SFRUTTATO,DI CINESI SFRUTTATI E SFRUTTATORI, ED ANCHE MAFIOSI, CHE RUBANO IL LAVORO AGLI ITALIANI, NON ESISTONO IN GERMANIA, DANIMARCA, SVEZIA, OLANDA, BELGIO,ETC. Come mai IL GASOLIO e la BENZINA cosi CARI,ci sono solo in ITALIA e DA LUNGA DATA?
COME MAI CHI VUOLE FARE QUALCHE COSA PER QUESTO PAESE, HA SEMPRE LE MANI LEGATE O DEVE ANDARE AD INVESTIRE ALL'ESTERO? NON CI SARANNO PER CASO PARTITI E POLITICI CHE DA TROPPO TEMPO CAMPANO ALLA GRANDE PRODUCENDO MALCONTENTO E SIEDONO DA 30-40 ANNI BELLI CALDI IN PARLAMENTO?
IN FONDO I PROBLEMI CHE ABBIAMO OGGI, NON SONO STATI FORSE CREATI 30-40 ANNI FA PER AVERE CONSENSO FACILE? CHE DIRE DEI MAGISTRATI FALLITI NEL LORO LAVORO CHE FANNO POLITICA?

dina barboni 24.01.12 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo Grillo Leader del Movimento 5 Stelle/Forconi al Centro Nord, Questo è il Momento non sprechiamolo!!!

Favi di Montarrenti Siena 23.01.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultimi sondaggi politici , la novità è il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Tutti i nomi degli oltre 1000 iscritti alla loggia segreta P2
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

La statua più bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 23.01.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Il vento indipendentista in Sicilia non é un sentimento nostalgico dell'epoca borbonica, che in Sicilia ha fatto tanti danni, ma mai come i cari "fratelli d'Italia", bensí il voler tornare a quell'indipendenza persa nel 1816 dopo il Congresso di Vienna, dopo che, pur sendo Potenza vincitrice della guerra d'Indipendenza Spagnola (alleata con Spagna, Gran Bretagna e Germania,)viene lasciata alla mercé del Re Borbonico.
Dopo quel colpo di mano ci furono almeno 3 rivoluzioni in Sicilia per cacciare i borboni.Se non ci credete, fate una semplice ricerca su Google su: "batalla de Castalla 13/04/1813".

turi grasso 23.01.12 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tutti coloro i quali vivono di stereotipi, cliccando in alto a dx si trova tzetze.it dove si evince chiaramente che se la sicilia evade per 517 mln la lombardia ben 2.7 mld, 5 volte di più!
...cosa diceva fulvio c?

Antonio P. Commentatore certificato 23.01.12 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Finiamola con la storiella imparata a memoria e ripetuta a pappagallo che i siciliani campano sulle spalle del Nord. I Siciliani sono tutti impiegati?

I lavoratori autonomi siciliani sono in numero infinitamente maggiore degli impiegati, eppure e come se non esistessero per qualche stronzo del Nord!

Per fortuna che al Nord c'è pure gente intelligente, e che conosce bene la realtà meridionale governati dai politi incapaci e mangioni, al pari di quelli di Roma!

Agricoltori, meccanici, elettricisti, falegnami, muratori, piccoli commercianti e tantissimi altri lavoratori autonomi siciliani, non ricevono un soldo nè da Roma, nè dal Nord, non dimenticatelo, come non dimenticate che i Piemontesi e il regno di Sardegna hanno svuotato le ricchezze del Sud spostandole al nord. Rilegettevi la storia del Regno delle due Sicilie, e poi ne riparliamo.


Salvatore Incardona 23.01.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento

I TG dicono che in Sicilia ci sono agitazioni, ma senza mai dire perchè i Siciliani si agitano e che cosa vogliono.

Gigio il Pendolare 23.01.12 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Si dice Borbone! ...tsk

Fabrizio Toro 23.01.12 19:20| 
 |
Rispondi al commento

sono tra coloro che non avevano mai sentito parlare del movimento dei forconi.e mi domando, e non sarò il solo:ma sicuro che non possano fare vendita diretta, prima sul territorio e poi organizzandosi la distribuzione nel resto d'Italia?cerco di essere più diretto:se infiltrazione mafiosa c'è, non sarà quella che impedisce loro di non passare per la grande distribuzione, che costringe i produttori a rivolgersi per il trasporto alle solite organizzazioni, e che quindi per l'aumento dei prezzi od altro è saltato quell'equilibrio che permetteva loro un guadagno?aspetto pareri, grazie

arcadio de nuccio 23.01.12 19:07| 
 |
Rispondi al commento

l'unica spiegazione che mi do a questo silenzio stampa è che alcuni porci venduti abbiano paura: che la nostra non sia più una voce senza suono e che le egregie classi politiche dirigenti di merda o altri tiranni non possano più manipolarci, sfruttarci e rubarci perfino i pensieri. Vergogna alla stampa. Nel blog "I fondamenti del giornalismo" è riportato quanto segue:
Lo scopo primario del giornalismo è fornire ai cittadini le informazioni di cui necessitano per essere liberi e autogovernarsi.

Per adempiere a questo compito:

Il primo obbligo del giornalista è nei confronti della verità.
La sua prima lealtà è verso i cittadini.
La sua essenza è la regola della verifica.
Chi lo pratica deve mantenere l’indipendenza dai soggetti trattati.
Deve fungere da osservatore indipendente del potere.
Deve fornire un forum per le critiche del pubblico e l’intermediazione.
Deve aspirare a rendere interessante e rilevante ciò che è significativo.
Deve fornire informazioni complete e proporzionate.
Chi lo pratica deve poterlo fare secondo la propria coscienza.
Non c'è uno, dico almeno uno di questi obblighi che venga rispettato dalla nostra Stampa.

VERGOGNA.....

franca casamassima, porto empedocle Commentatore certificato 23.01.12 18:08| 
 |
Rispondi al commento

e poi, per i forconi, nessun organo di stampa se ne è occupato a sufficienza..adesso, oggi con lo sciopero dei tir, ne parlano tutti ad appena poche ore dall'inizio
VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA...STAMPA VENDUTA E DI REGIME
..e ancor c'è gente che ha il coraggio di criticare!
siciliani abbiamo dato inizio alla rivolta! imparate a vivere e a smettete di criticare a priori

Antonio P. Commentatore certificato 23.01.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ fulvio c
dimenticavo una cosa: vergognati!

Antonio P. Commentatore certificato 23.01.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

@ fulvio c

i miei complimenti, hai fatto il l'en plein (vuol dire il 100%) dei luoghi comuni basati sulla totale disconoscenza della realtà di cui parli. tu che sei del nord hai il culo pieno e la testa vuota. passa tu 5 anni in sicilia e poi dimmi cosa faresti tu, per cambiare le cose..ma solo dopo che le conosci. per adesso, risparmiaci il tuo stupido punto di vista.
io vivo e lavoro a milano..il totale dei miei padroni di casa si è rifiutato di stipulare il contratto di affitto, intascando anche € 1000 al mese, completamente in nero! le aziende assumono solo sotto contratto fi formazione, alimentando questo sistema economico che sfianca i lavatori, dove i contratti per un 3° livello vengono registrati al liv inferiore e poi non ti pagano i tfr che ti spettano..ne vuoi ancora? a milano esiste un sommerso pari al 50% delle transazioni!
...povera italia!

Antonio P. Commentatore certificato 23.01.12 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultimi sondaggi politici , la novità è il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Tutti i nomi degli oltre 1000 iscritti alla loggia segreta P2
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

La statua più bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 23.01.12 17:01| 
 |
Rispondi al commento

I "poveri meridionali" che lavorano sotto lo stato percepiscono gli stessi emolumenti degli lavoratori statali delle altre regioni a parità di mansioni. Se poi aggiungiamo che la metà di questi impieghi sono improduttivi e fasulli e che vengono retribuiti dalla fiscalità generale si capisce perche a molti "italiani" non stà più bene essere tartassati per mantenere persone che oltre a non lavorare si lamentano pure. Se poi a questo aggiungiamo la criminale piaga dell'evasione fiscale che i dipendenti statali compiono facendo un secondo lavoro in nero approfittando di un orario di lavoro e della certezza che nessuno mai li licenzierà capirete i malumori che il meridione si attira con le sue mani.

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 23.01.12 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Verissimo io sono Siciliano e da sempre sono cosciente del fatto che la cosiddetta unita d'Italia è stata poco piu che colonialismo che ha ridotto il regno delle due Sicilie in poverta per pagare ii deficit della guerra dei Savoia. A parte questo e tornando ai giorni nostri adesso la misura è colma e la rabbia monta e a confronto la lega e le sue pagliacciate faranno ridere.

Simone Mar, Milazzo Commentatore certificato 23.01.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra comunque che nessuno parli di essere più competitivi e abbassare la pressione fiscale, si cerca solo di creare concorrenza tra i piccoli imprenditori, ma come si fa a guadagnare 100 euro e dargliene allo stato 60? Come mai nessuno ne parla? Quello che e successo in Sicilia non potrà mai succedere al nord, qui tutti cercano di conservare la loro poltroncina li non hanno più niente da perdere, il sistema più saggio forse sarebbe di ritornare tutti allo stato le nostre partite IVA, licenziare tutti e fare la fame.

Vianello Fabio 23.01.12 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Spero che lo stato non tolleri questo tipo di manifestazioni che impediscono ai cittadini di svolgere le loro normali attività quotidiane,rimuovendo i blocchi stradali ed eventualmente arrestando chi si oppone. Non è possibile che gli italiani vengano letteralmente "sequestrati" da persone che guarda caso appartengono a categorie dove l'evasione fiscale regna sovrana a danno dei contribuenti. Ci sono molti che sono costretti a scioperare contro la loro volontà. Ognuno deve essere libero di aderire o meno in base alle sue opinioni. Tutto questo mi sa molto da squadrismo fascista, ma tant'e sia tassisti che trasportatori sappiamo bene che sono il serbatoio elettorale della destra fascista. Forza Monti NON CEDERE!!

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 23.01.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima o poi doveva succedere che i cittadini andassero sulle strade per protestare.
Sono siciliano ma resisdente all'estero, ho molta comprensione per la protesta in atto.
Due anni fa e l'anno scorso, quando mi trovavo al mio paese di origine, non c'era uno che non si lamentava, specialmente per la mancanza di lavoro e un abbuffo di tasse da pagare, così incrementando la vita quotidiana che era diventata un'avventura sempre più difficile da sostenere.
Mi auspico che molti Italiani seguono e sostengono queste giuste proteste. In sicilia un litro di gasolio 21% in + che aql nord, energia elettrica(con tanto sole che abbiamo) costa più del resto d'italia(solo per accennare).
Quando si raggiunge un livello di vita molto basso, c'è la disperazione e (come diceva in un video del 19.01.2012 Beppe Grillo) "prende un fucile e spara"!
Una logica conseguenza!
Bisogna cambiare radicalmente il sistema.

Giuseppe D., Germany Commentatore certificato 23.01.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento

SICILIANI E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

La motivazione principale perché la Sicilia è ricca di dipendenti pubblici nasce dal fatto che la differente dislocazione geografica delle attività industriali del paese a partire dall'unità d'Italia, per motivi diversi, ha visto una concentrazione di fabbriche e lavori maggiormente remunerativi nel nord industrializzato rispetto al sud contadino.
Per tali motivi c'è stato sempre una disponibilità di menti e braccia a basso costo che dal sud si trasferivano al nord occupando i posti di qualsiasi livello nelle varie amministrazioni dello stato che non erano molto apprezzate dai lavoratori del nord padano avendo questi migliori possibilità di inserimento lavorativo nelle industrie con retribuzioni salariali migliori.
I poveri meridionali preferivano lavorare per lo stato a pochi soldi a differenza del padano che preferiva possibilità occupazionali migliori rispetto al meridionale con l’ovvia conseguenza che i concorsi statali erano presi d'assalto più dai meridionali. Poliziotti, forestali, insegnanti e militari sono costituiti per la maggior parte da meridionali che si accontentano di stipendi da fame che a stento permettono di pagare il mutuo ed affitti.
Cosa succede poi? poiché i posti vacanti sono più presenti al nord che al sud ecco che i meridionali sono costretti ad accettare le sedi del nord se vogliono essere assunti. Questo determina, dopo 5-10 anni di permanenza al nord, una fuga in massa verso il sud (verso casa propria) che le disposizioni prevedono grazie ad un regolare trasferimento.

Nonno Felice da Bologna 23.01.12 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

posiamo stare qui fino a domani. il risultato più evidente, su cui nessuno può, purtroppo, dubitare è che di questa protesta se ne è parlato poco e male. nessuno sa bene perché, da chi è partita e così via.
l'informazione pubblica si è palesemente dimostrata, oltre ogni ragionevole dubbio, partitocratica e menzognera.
è evidente il trapelare di alcune notizie a discapito di altre. certo, sul TG1, e derivati, è più importante parlare del culo della marcuzzi o del fidanzato della velina di turno, piuttosto che dare notizie scomode.
tg e giornali italiani, vi siete sputtanati da soli..non rappresentate la realtà che si vie, tendete a dimostrare i vostri teoremi e la etsi è che LA STAMPA E' VENDUTA AGLI INTERESSI ECONOMICI. QUANTO COSTI, GIORNALISTA? QUAL'E' IL TUO PREZZO?

Antonio P. Commentatore certificato 23.01.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, premetto che sono solidale con la protesta del movimento dei forconi, ma trattandosi di una protesta di categoria, se accolta da quei farabutti del governo, sortirà un effetto parziale sui problemi che attanagliano l'Italia. Certo sarà servita a far capire lo spirito di protesta che dovremo usara da oggi in poi per ottenere i nostri diritti, sempre se non ci porteranno ad osare oltre e ricorrere alla ribellione vera e propria.
Quello che volevo suggerire, ricordando le parole di un grande uomo, Paolo Borsellino, riferendosi al potere che ci viene dato dalle elezioni disse "Questa matita ha un potere e noi possiamo esercitarlo" l'importante è farlo nel modo giusto.
Si sente sempre dire in giro che le liste vengono preparate dai partiti e quindi siamo costretti a votare chi vogliono, invece non è così, ...basterebbe che tutti votassimo per un partito tra quelli che non stanno al governo, un movimento di protesta come "5 stelle" o un quello che più vi piace, il risultato sarebbe che alla fine della tornata potremmo magari ritrovarci "Movimento 5 stelle" con una percentuale altissima, insieme ad altri movimenti che fino ad oggi non hanno mai fatto parte del governo, con la soddisfazione di non rivedere nessuana della vecchie facce e dare un segno tangibile della nostra insoddisfazione.
P.S. Beppe, fatti vedere più spesso in Sicilia, qui c'è voglia di rinascita, ma il tuo movimento e poco propagandato ed abbiamo bisogno di qualcuno su cui puntare la nostra fiducia.
Ciao e forza SICILIA

Antonino B. 23.01.12 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno ancora non ha realizzato che una possibile spiegazione di quanto accaduto è che che buona parte degli interessi malavitosi si sono gia da tempo trasferita in altri luoghi, qui è rimasto l'osso...
Allora inviterei a riflettere chi continua a inveire a partito preso recitando le solite poesie, che in questo stesso momento le metastasi mafiose gli si stanno sviluppando attorno in silenzio.
Lo stesso silenzio che c'è stato in Sicilia negli ultimi venti anni....
Lo invito a stare attento perchè qui da noi chi ha favorito il crescente numero di dipendenti ed assistiti pubblici lo ha fatto per avere i voti, per mantenere la posizione...
Ma questo non è accaduto solo in Sicilia, nessuno venga a raccontare che oggi (come ieri), quando si evita l'arresto di gente accusata di essere referente in parlamento di interessi malavitosi lo si fa per "spirito di servizio ai cittadini"...

Meditate gente, meditate.

Giacomo B. Commentatore certificato 23.01.12 12:33| 
 |
Rispondi al commento

speriamo che la Sicilia diventi indipendente, così i MILIONI dipendenti pubblici, forestali, falsi invalidi se li pagheranno LORO.
Mi spiego: se i governanti in Sicilia vorranno assumere o riconfermare milioni di dipendenti pubblici, dovranno chiedere conto (i soldi) per pagare tali stipendi DIRETTAMENTE AI SICILIANI e non a TUTTA L' ITALIA.

Ai siciliani tutti l'ardua sentenza!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 23.01.12 12:00| 
 |
Rispondi al commento

SICILIANI E PADANI ONESTI CONTRO IL GOVERNO DEL COMPROMESSO

IL 47% DEL RICICLAGGIO DELLA CRIMINALITA’ FINISCE NELLE MANI DEI COLLETTI BIANCHI E CAVALIERI PADANI?
Nella Sicilia troviamo il braccio armato della mafia con coppola e lupara mentre al nord troviamo il centro politico economico dei colletti bianchi della mafia. Nessuna differenza fra nord e sud se non nelle mansioni. Il 47% delle segnalazioni di sospetto riciclaggio del 2010 riguarda operazioni finanziarie provenienti dalle otto regioni del Nord Italia. Il dato è stato elaborato dall'Unità di informazione finanziaria (Uif) della Banca d'Italia ed è stato diffuso venerdì 7 ottobre a Torino dall'associazione Libera all'apertura del convegno sulle infiltrazioni mafiose nel Nord.

Il 45% DELLA BENZINA VIENE PRODOTTA IN SICILIA CON I POLI CIHIMICI CHE HANNO SEDE LEGALE AL NORD?
Oggi le famose grandi aziende siciliane che inquinano e detengono il grosso della produzione degli idrocarburi e dell’energetica eolica e foto-voltaica, non solo pagano royalties, ma non pagano neppure tasse al territorio del mezzogiorno dove producono l’energia, bensì al nord, dove hanno sede legale.

SOLIDARIETA’ AI PADANI DELLA TAV DA 35.000.000 DI EURO?
Il ponte sullo stretto di Messina non verrà mai fatto per fortuna per non rovinare l’ambiente e per non favorire le mafie. Un dossier sulla Tav presentato all'Unione Europea nel 2010, porta le stime dei costi a 35 miliardi di euro, a carico dell’Italia, escludendo una grande varietà di opere connesse, quale il raccordo al nodo torinese, infrastrutture per ospitare i lavoratori e decine di opere sussidiarie che un cantiere di 20 anni comporterebbe. I contribuenti siciliani non vogliono farsi carico della Tav e del ponte sullo stretto che in un periodo di crisi come questo rappresenterebbe uno schiaffo per disoccupati e pensionati.

Edmond Dantès 23.01.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma chi sono e cosa vogliono questi signori ? Soldi ed agevolazioni tanto per cambiare.

Come fanno agricoltori ed autotrasportatori di Emilia Toscana Veneto Friuli e tutte le altre regioni d'Italia ?

E' il solito “chiagni e fotti” per ottenere soldi dallo stato (cioè da tutti noi) con il beneplacito della malavita che si intascherebbe una cospicua quota di contributi ed agevolazioni.

BASTA PRIVILEGI !

Adriano 23.01.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

OK, LA RIVOLTA VA BENE, MA DOBBIAMO VIVERE.-
UNA PROPOSTA, AIUTIAMO LA SICILIA, D'ORA IN VANTI QUI AL NORD COMPRIAMO SOLO PRODOTTI SICILIANI..
ARANCE SPAGNOLE A CASA, POMODORI MAROCCHINI A CASA... ANDIAMO A CERCARE I PRODOTTI NAZIONALI E MANDIAMO A CASA IL RESTO

SARA BERNA 23.01.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

SICILIANI SOLIDALI COI PADANI CONTRO LA TAV

I Siciliani contenti dell’abbandono dell’inutile ponte sullo stretto di Messina che faceva arricchire le grandi lobby si schiera contro i costi a carico dell’Italia per la costruzione della Tav, secondo il dossier presentato nel 2006 all’Unione Europea si attesterebbero intorno ai 17 miliardi di Euro. Ma il dossier presentato all'Unione Europea nel 2010, porta le stime dei costi a 35 miliardi di euro, a carico dell’Italia, escludendo una grande varietà di opere connesse, quale il raccordo al nodo torinese, infrastrutture per ospitare i lavoratori e decine di opere sussidiarie che un cantiere di 20 anni comporterebbe. I contribuenti siciliani non vogliono farsi carico della Tav e del ponte sullo stretto che in un periodo di crisi come questo rappresenterebbe uno schiaffo per disoccupati e pensionati.

Edmond Dantès 23.01.12 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti i leghisti e pidiellari che occupano ab usivamente questo blog:

E' INUTILE CHE CONTINUATE A PRENDERE IN GIRO IL SUD. IL NORD CONTINUA A SFRUTTARE IL SUD, MANTENENDO LE SEDI LEGALI IN LOMBARDIA MENTRE LE INFRASTRUTTURE PRODUTTIVE (VEDI RAFFINERIE) SONO AL SUD.
SE LA SICILIA SI STACCA I POVERI AUMENTERANNO IN LOMBARDIA!!!
.... e poi magari con le bandiere verdi vi ci fate una bella canadese, visto che non potrete permettervi più una casa.

roberto v. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Forconi dalla Sicilia alle Alpi!

Italia bloccata dai Tir

http://www.cronacalive.it/italia-bloccata-dai-tir-forconi-dalla-sicilia-alle-alpi.html#ixzz1kH6DIPM9

anib roma Commentatore certificato 23.01.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento

LA MAFIA NON C'ENTRA NIENTE, NON C'E' LA FACCIAMO PIU' A MANTENERE CON IL NOSTRO SUDORE I NOSTRI INGORDI POLITICI E TUTTA LA CASTA AL LORO SEGUITO.
SI ERA PARLATO DI TAGLI AGLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI,E DI ALTRI TAGLI ALLA POLITICA COME MAI NON Nè PARLA PIù NESSUNO???
NON GLI CONVIENE, COME NON GLI CONVIENE PARLARE DEL MOVIMENTO DEI FORCONI.
COME MAI PER CREARE UNA NUOVA IMPOSTA CI STANNO 24 ORE PER FARE UN TAGLIO AI LORO REDDITI SON PASSATI 6 MESI E ANCORA NON SI E' VISTO NULLA???

ALESSANDRO BONO 23.01.12 10:52| 
 |
Rispondi al commento

innanzitutto vorrei premettere che sono Siciliano, vivo in Sicilia e per causa di forza maggiore (sopravvivenza) lavoro in Toscana (faccio il pendolare ad appena 900 km di distanza da casa). Io amo immensamente la mia terra, detto questo sono stanco del piagnisteo di un popolo che per 50 anni ha offerto passivamente la propria terra ad una classe politica e dirigente che l'ha messa alla fame e ne ha depredato tutte le sue risorse.
non mi risulta che siano stati i marziani a sostenere per decenni la politica dissennata e legata agli affari illeciti e mafiosi della DC di Salvo Lima, del PSI di Salvo Andò, dell'UDC di "vasa vasa", del PDL di Miccichè (oggi vero personaggio chiave, che con la sua nuova formazione "politica" sposta il 7,5% dei voti dell'isola),per non dimenticare "l'autonomista" e capo indiscusso della cultura del clienterismo (pratica molto diffusa nella cultura locale, che distrugge il concetto di meritocrazia e che premia solo gli stessi furbi che oggi hanno pure il coraggio di protestare) cioè l'attuale governatore e padre padrone Lombardo.
In questi giorni, ho vissuto sulla mia pelle questa dissennata protesta, cercando di capire, prima di giudicare o emettere giudizi superficiali (cosa che hanno fatto in parecchi senza nemmeno aver mai messo piede nemmo una volta in questa martoriata terra).
Sono andato in giro, ho visto, ho osservato atteggiamenti e pensieri che si perdevano fra urla isteriche e idee che spesso, se non si rifacevano a concetti medievali, poco ci mancava, ho parlato con questa gente, ho parlato con le persone comuni e ho ascoltato i loro pensieri e le loro ansie.
Alcuni li ho capiti, pochi in realtà, ho cercato di immedesimarmi nella loro disperazione e ne ho provato pena. Però La maggior parte delle persone erano mosse da una incredibile idea di rivoluzione Basata su fondamenta di prevaricazione, minaccia e cattiveria. Fra loro persone poco raccomandabili e l'unica cosa che regnava era l'ignoranza... questa non è rivoluzione!

massimo caruso 23.01.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono siciliana e non mi piace per niente quanto sta accadendo. Il nome della protesta evoca violenza anche se non vuole. Non mi piace il fine: ottenere delle agevolazioni invece di parlare di differente economia, di nuovi sistemi di sviluppo che non prevedano i trasporti su strada o troppa burocrazia in campagna. In tutti questi anni in quanto regione a statuto speciale abbiamo avuto tanti benefici finiti nelle tasche di chissà chi, ma abbiamo mai chiesto il conto ai politici regionali? no. Allora prima di fare i conti con Roma, dovremmo farli a casa nostra, con i nostri amministratori. Finchè c'era da "mangiare" per tutti nessuno si lamentava degli sprechi. Tutti a votare un politico perchè dava lavoro: ma con i soldi di chi ce lo siamo mai chiesto? Abbiamo idea di quanto costi la pubblica amministrazione della regione Sicilia? E tra l'altro è la meno produttiva.

viviana 23.01.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento

SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
che bello, meglio del federalismo (che i meridionali non vogliono) l'indipendenza della sicilia è veramente un sogno, andare a palermo col passaporto, troppo bello per essere vero!!!
così si superano le ambiguità dei siciliani che si sentono abbandonati e dei settentrionali che si sentono derubati, dove devo firmare, se serve la mia firma?

massimo mora 23.01.12 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace deludere Grillo ma noi qui lo sappiamo benissimo chi sono quelli che protestano e la gente che non si esalta per ogni protesta si é bene informata e sa che questa protesta ha avuto dei risvolti che definire inquietanti é poco. Grillo lo sa che una settimana prima gli autotrasportatori siciliani avevano ricevuto un finanziamento di 400 milioni dal governo per il rimborso delle accise? eppure...e lo sa che i poveracci non c'erano proprio in strada e che la Sicilia borbonica non era certo un paradiso e si stava di merda, a meno che tu non fossi un barone. Qui ci sono ancora i segni di quella società baronale, immobile e oscura. Mentre nel resto dell'Europa, nord Italia compreso, si andava versola modernità qui si restava immobili e legati al feudalesimo, che non é sparito nemmeno al giorno d'oggi. Impoverita dai Savoia? Certo, perché prima si navigava nell'oro e i soldi dello stato borbonico erano redistribuiti a favore della popolazione...come noooo!
La cosa che mi turba è che c'è chi crede che qui si sono rivoltati i poveri...quelli erano a lavorare, sfruttati nei campi e sulle barche di chi inscena un movimento che solo il nome fa venire i brividi...tra l'altro i forconi non si usano più!eheh

Cristina Roccella 23.01.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

……..(Elena) Iddio risponde in suo voler sovrano:
“A chi fida in se stesso il cielo arride.
Mortali! il vostro fato è in vostra mano!”.
Coraggio, su coraggio,
Del mare audaci figli;
Si sprezzino i perigli;
È il gemere viltà!
Al ciel fa grave offesa
Chi manca di coraggio;
Osate! e l'alta impresa
Iddio proteggerà!......
Dall’opera Lirica ‘I Vespri Siciliani’ di Giuseppe Verdi

Ele B 23.01.12 10:03| 
 |
Rispondi al commento

vi segnalo il libro terronismo

http://books.google.it/books?id=QP0ARAqhIjoC&pg=PT191&lpg=PT191&dq=professor+malanima&source=bl&ots=oQ62xayRqJ&sig=IklB0tMW3RJI3CNJ1OvjdoWRiNY&hl=it&sa=X&ei=1R8dT97aFvOM4gTC99lQ&ved=0CDEQ6AEwAg#v=onepage&q=professor%20malanima&f=false

simone 23.01.12 09:56| 
 |
Rispondi al commento

mi spiegate cosa è sta rivolta?
bloccare le persone che stanno andando a lavorare? questa è "la rivolta".
stamattina tutta la tangenziale di Torino è bloccata. chi subisce il danno? Monti?
vorrei farvi notare che chi ci guadagna di più dal blocco del traffico sono le compagnie petrolifere, cioè chi vende il gasolio e la benzina. tutti fermi a sgasare e ad inquinare.
beh avrei preferito andare a lavorare. non appoggio questo modo di "dialogare". mi fa schifo. è vecchio come la politica che lo ha creato.
chi crede, inoltre, che questa "rivolta" non sia pilotata, sta prendendo un abbaglio. oggi le forze dell'ordine appoggiavano e difendeva i TIR. mica li facevano sgomberare!!! inoltre la tangenziale in direzione nord era libera!
premetto che sono contrario alla violenza ma la domanda sorge spontanea:
ma perchè i valsusini si possono manganellare e gli altri italiani che protestano no? anche i valsusini hanno diritto di manifestare e lo fanno esponendosi in prima persona senza danneggiare chi non c'entra nella loro protesta.
chissà chi c'è dietro a tutto sto casino...

paolo vigna suria Commentatore certificato 23.01.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Un solo commento:
La Sicilia per decenni è stato il serbatoio dei voti del Potere (DC, Forza Italia, PDL ...)
come afferma un vecchio motto: "Chi è causa del suo mal pianga se stesso.".
Cari Siciliani e cari Italiani, forse non avete capito bene ma la festa è finita ed è ora di pagare il conto.

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.12 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Indipendenza per tutte le regioni.
Fuori dalle palle questi politici se non corrotti almeno incapaci che hanno pensato e pensano soltanto agli affari loro.
Basta con le guerr...le missioni di pace per aiutare le vecchiette ad attraversare le strade ma...muniti di kalashnikov, carri armati, droni, elicotteri, F35, sottomarini nucleari, ecc.
Lasciate vivere in pace la gente che vuole solo lavorare e crescere in pace i propri figli!
Basta con le guerre di religione: nessun dio vuole la guerra e se esiste un dio che vuole la guerra vada al diavolo pure lui.
Amen

nataniele mannaia 23.01.12 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre sostenuto che se rivolta sarà,questa partirà dal sud..!ma attenzione uniti si vince!il n/s obbiettivo è e deve essere quello in primis di riprenderci la sovranità nazionale!cacciare tutti questi politici e partiti collusi con il sistema di potentati economici e finanziari e giuridici, e ripartire da zero.
Prima ci sarà l'assalto e la cacciata e prima rimetteremo in piedi questo paese,uno varrà uno..per far questo va cambiata anche la carta costituzionale e cioè non riconoscere più i partiti come intermediari politici!
mi auguro che presto parta la marcia su Roma!

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.01.12 08:33| 
 |
Rispondi al commento

divide et impera...

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 23.01.12 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono siciliano,
vorrei si capisse che quelli che si ribellano sono siciliani che finora sono riusciti a viveve malgrado disservizi e assenze di infrastrutture e con costi maggiorati ( diesel e traghetti)accontentandosi, colpevolmente , solo delle briciole di assistenzialismo di cui altri si abbuffavano ( compresi imprenditori del nord).
Ebbene, prima si e' cercato di oscurarli, poi si e' parlato di infiltrazioni mafiose e di manipolazzioni politiche, poi si e' parlato dei danni che hanno prodotto, mai, dico mai, i servi giornalisti di un potere in putrefazione , hanno tentato di far capire ai cittadini cosa vogliano coloro i quali stanno lottando e soffrendo.
Ora vogliono andare a roma, dicono, a prendersi le manganellate, come i Sardi, penso.

Nino C., capo d'orlando Commentatore certificato 23.01.12 06:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
speriamo che, la protesta del movimento dei forconi, dei camionisti e degli studenti, sia l'inizio di una lunga e serrata serie di contestazioni a questa classe politica. La casta ha cercato di nascondere quello che stava accadendo, ma alla fine ha dovuto cedere, anche se ha usato molta astuzia, infatti ha associato alla protesta un significato mafioso latente.
Il tentativo del reggime, di deleggittimare la manifestazione di un malessere, che c'è in Italia da anni, è stato veramente deplorevole e vergognoso. Questi politicanti ed affini siccome sono avezzi a scendere a compromessi con questi delinquenti, pensano che gli tutti fanno lo stesso.
Adesso la grande speranza che tutte le categorie e soprattutto che anche le altre regioni d'Italia, facciano la loro parte seria e concisa; importanti segnali arrivano anche dai cugini Campani, questi si uniranno ai Forconi contro la manovra che punta a togliere ai poveri per far si che i ricchi non perdano i loro grandi capitali investiti, a causa di 40 anni di disastri fatti da sempre da loro stessi.
Ragazzi non state a guardare!, non aspettiamo che la situazione sia ingestibile.
Oggi la notizia che il governo vuole mettere le mani sull'articolo 18; in migliaia hanno lottato per ottenere questo articolo, che dà dignità a tutti i lavoratori, purtroppo tutto ciò è minacciato da un gruppo ristretto di persone che se ne sbatte e infischia totalmente del popolo Italiano!!
Astutamente, l'attuale classe politica, ha ceduto il governo a dei tecnici, i quali non avendo apparentemente colore, consentirà di fare per loro il così detto 'lavoro sporco', cioè quelle leggi e manovre impopolare e dolorosissime per il popolo, in modo tale che quest'ultimi non associno il malcontento a PD o PDL, come dire una cosa studiata a tavolino.
Non c'è speranza se non si manifesta, dobbiamo lottare per i nostri diritti, Italiani non lasciate il paese nelle mani di queste persone, riprendiamocci i nostri diritti ed il nostro stato.

Italia Libera 23.01.12 02:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono Veneta, stimo ciò che stanno facendo e mi auguro che a breve il movimento dei forconi arrivi a tutta l'Italia sperando poi che i meriti vengano riconosciuti a chi questa rivolta l'ha comiciata! Però mi preme parlare di un fatto che mi preoccupa... Una mia cara amica produttrice di pomodori nella vostra Sicilia, teme che il raccolto debba essere gettato per via di coloro che danno fuoco ai tir di prodotti agricoli (anche con le persone a bordo)... Posso capire che per un fine comune si debbano fare dei sacrifici, ma siamo sicuri che affamando la povera gente (ovvero coloro che cercano duramente di difendere e che suda da una vita per quei miseri euro per far campare la famiglia) facciano il proprio gioco? Siciliani: fate rimanere i prodotti entro i confini che vi interessano ma non impoverite ancor più il vostro popolo! Rischiate così di fare il gioco di chi cercate di combattere e finire come topolini ridotti alla fame... non sprecate le vostre risorse interne, fatene la vostra forza!!! Avete i pomodori, le arance, i carciofi e una miriade di prodotti che noi qui ci sognamo, bloccate le uscite e dividete i beni tra voi, barattate, non riducetevi alla fame, dimostratevi autosufficenti, fatevi furbi oltre che incazzati neri (lo sono anch'io, il sistema Italia fa davvero skifo non solo in Sicilia e mai come ora che avete smosso le cose mi sento di far parte di una vera Italia con mille problemi comuni)... Magari voi avete le vostre ragioni... ma se impaurite i cittadini ve li ritroverete contro e non vi dimostrerete migliori di chi state demonizzando.... In bocca al lupo!!!!

Silvia Canal 23.01.12 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Ripropongo questa citazione di un'altro blogger.

"La vigliaccheria chiede: è sicuro? L’opportunità chiede: è conveniente? La vana gloria chiede: è popolare? Prima o poi arriva l’ora in cui bisogna prendere una posizione che non è nè sicura, nè conveniente, nè popolare; ma bisogna prenderla, perchè è giusta"
(Martin Luther King)

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Del miliardo arrivato alla regione sicilia nel mese di settembre si sa qualcosa di come sia stato utilizzato ?
Qualcuno per favore vuole condividere notizie inerenti provenienti da fonti attendibili?
Ciao e grazie.

Ippaso 22.01.12 23:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E smettetela con sto razzismo di merda legaioli del cazzo! Cos'è invidia?
Ps. Sono di Torino, i miei genitori e i miei nonni pure!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento

E che si diffonda questa protesta cazzo!!!!!!!!!!!!!!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bene che questo vento iniziasse a soffiare anche da Nord! Partendo dalla val Susa.


Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.12 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ai commentatori dai mille distinguo vada questa citazione:
"La vigliaccheria chiede: è sicuro? L’opportunità chiede: è conveniente? La vana gloria chiede: è popolare? Prima o poi arriva l’ora in cui bisogna prendere una posizione che non è nè sicura, nè conveniente, nè popolare; ma bisogna prenderla, perchè è giusta"
(Martin Luther King)

ernesto brando, napoli Commentatore certificato 22.01.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento

due mesi fa? forse sottovaluti l'effetto mortifero di due manovre del Monti-Dracula.
Piuttosto mi dici come mai TU nè due mesi fa, nè oggi muovi il culo e scendi a combattere?
Hai ancora troppo da perdere? Beato te.
A riguardo di farsi tutte queste domande retoriche cito:
"La vigliaccheria chiede: è sicuro? L’opportunità chiede: è conveniente? La vana gloria chiede: è popolare? Prima o poi arriva l’ora in cui bisogna prendere una posizione che non è nè sicura, nè conveniente, nè popolare; ma bisogna prenderla, perchè è giusta"
(Martin Luther King)

ernesto brando, napoli Commentatore certificato 22.01.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento

L'anno 2012 verrà ricordato tra le altre cose anche come l'anno dei Maya, delle profezie disastrose (ci siamo quasi) e dei grandi cambiamenti. Ed il prossimo ?
Sarà, con molta probabilità, l'anno degli Inca (paci) quindi della classe politica che si presenterà alle elezioni che, se sarà l'attuale; sarà altrettanto profeticamente disastrosa.
Gente arruffona, arraffina, latitante sotto ogni profilo, morale, etico, dalla pelle abbronzata al sole dei tropici o grigia vedi gli sgommati, lontana dalla realtà ed attaccata alla gonna della mamma Monti che non aiuta nei compiti il bimbo incerto, glieli fa e basta.
Ricordo la scena finale del film Bianco Rosso e Verdone dove un Pasquale Ametrano qualsiasi, emigrato in Germania dal Sud rientra in Italia per votare. Mille dissavventure, (sembra il susseguirsi delle vicende italiche di questi ultimi anni) ma alla fine ce la fa; arriva al seggio vota (forse) e manda tutti affa……
Vanno mandati prima, rispolverando Schopenhauer " La massa ha occhi ed orecchi ma scarso giudizio e pochissima memoria". E' tempo di smentire. ITALIANI, si ripresenteranno, NON VOTATE !!!!

michele 22.01.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che presto quando la rete sarà in parlamente si inizi il processo per levare lo statuto speciale alle regioni Friuli-Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Trentino-Alto Adige e Valle d'Aosta. A queste regioni in tempi dovuti era stato dato giustamente uno statuto speciale. Oggi quellr motivazioni non sussistono più ed è quindi ora che siano regolamentate come tutte le altre regioni di serie B.

charles foster kane 22.01.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

E' il primo commento che trovo su questo sito su questo argomento dopo una settiamna da che è incominciato. GRILLO MI HAI DELUSO. Questo si che è un modo giusto per protestare altro che raccogliere firme del cavolo che andranno a finire in cantina. HAI CAPITO GRILLO??? IMPARA DAI SICILIANI e io non sono un siciliano.
Spero vivamente che la protesta degli autotrasportatori si allarghi in tutta Italia

Michele Prigigallo 22.01.12 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sud libero e indipendente!

Anto N. Commentatore certificato 22.01.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento

spero che i siciliani onesti non sprechino questa occasione irripetibile di riscattarsi da quella condizione di stato colonizzato che e'cominciata nel 1861.
mi auguro che di conseguenza alzi la testa anche il resto del sud!

salvatore n., napoli Commentatore certificato 22.01.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che il vento di rivolta si spinga anche a NORD

alessandro sanna 22.01.12 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ci spiegassero come mai sto' casino scoppiato in sicilia non e' scoppiato ad esempio due mesi fa'...la situazione era la stessa,perche' ora?Pensateci.

luciano canale 22.01.12 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una regione dove berlusconi ha sempre fatto il pieno di voti, insieme ai vari cammarata e cuffaro. una regione che è uno stipendificio, trattiene tutte le tasse e chiede continuamente soldi allo stato. adesso si sono svegliati? lo vedremo alle prossime elezioni.

rhaymo 22.01.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Fulvio C e Dario B infatti è anche per quello che si sta protestando.
La vogliamo smettere di puntare il dito e ALZARE IL CULO!

é improduttivo stare a dire chi c'è dietro o chi hanno votato in questi anni...hanno sbagliato ok? soddisfatto?
Ora facciamo qualcosa per migliorare la situazione che è insostenibile piuttosto che lamentarci..

yeah 22.01.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Comune di Busto arsizio: 17000 ab. 71 dipendenti comunali.
Comune di Comitini(Sicilia) 1000 ab. 71 dipendenti comunali.
Regione sicilia 19000 dipendenti.
Regione Lombardia 4000 dipendenti. Che ne dite e populismo? discorsi da bar? per me sono soldi che escono dalle mie tasche per puro assistenzialismo che deve finire.

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 22.01.12 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo con la protesta dei siciliani ma non dimentichiamo che anno votato gentaglia di destra più' schifosa

Dario B., Pescara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento

è importante dire che niente avviene in maniera incoerente. la protesta da noi in sicilia non è un fatto di cui si stanno occupando i giornali. noi tutti ci ritroviamo in questi blog perché ancora è possibile farlo e nessuna censura è apposta alle nostri opinioni. questo fatto non è assolutamente scontato.dobbiamo fare in modo di agire nella direzione giusta: se manteniamo la rete libera da censura tipo primavera di Praga, allo sapremo e potremo reagire. il rischio è di partire per battaglie fittizie che ci fanno arrotolare su noi stessi senza produrre alcun risultato. questa protesta ne è un esempio lampante!

Antonio P. Commentatore certificato 22.01.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento

questa sarebbe l'italia,spaccata in tre,vedrete come finira,c'e un detto oggi a me domani a te,coesione sociale non esiste,e volevo rispondere a qualche leghista,ancora una volta vi fate prendere in giro da questi personaggi,e da 10 anni che state a roma,che appoggiate berlusca,adesso fate i rincoglioniti,aprite gli occhi signori,le rivolte si fanno tutti insieme,o non avete le palle,o aspettate i salvatori che vi daranno i benefici,senza muovere un dito, sveglia italiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

giuseppe 22.01.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento dei Forconi infiltrato dalla mafia?
E allora? Mi scandalizzo dello scandalo!
E,allora,il ns parlamento è pervaso da legalita,per caso?
Ed il governo infiltrato da banche,banchieri e tutte le loro metastasi,allora?
Non vi sembra che tempo sarebbe di imbracciare,nuovamente,le armi e fare un pò di pulizia per poi ricostruire?
No? Allora buon prò vi faccia tutto ciò che ci accade,e ci accadrà,e andate dove sapete,cazzo!

Mario Poillucci, Sulmona Commentatore certificato 22.01.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Si ragazzi ma perché non la smettete di aspettare beppe e alzate il culo dalla sedia????!!!!!
Ora in Sicilia (pilotata o meno) una miccia è stata accesa...se non alzate il culo e STRUMENTALIZZATE A VOSTRO FAVORE una protesta che (secondo voi) è mafiosa dovrete spiegarlo ai vostri figli...

yeah 22.01.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

italiani nord centro e sud, unitevi a noi,sara la svolta dell'italia,il signor monti sta vendendo la nostra sovranita ai poteri forti,fatelo adesso o sara troppo tardi

giuseppe cirignotta 22.01.12 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Io sono felice della vibrante protesta dei siciliani, dovremmo fare qualcosa anche noi qui in Emilia, invece nulla. Ci stanno riducendo a schiavi, se non ci muoviamo adesso non saremo più in grado di reagire!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 22.01.12 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultimo sondaggio politico, e' boom per movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimo-sondaggio-politico-e-boom-per.html

sondaggi politici , la novita e il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Tutti i nomi degli oltre 1000 iscritti alla loggia segreta P2
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

La statua piu bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 22.01.12 20:14| 
 |
Rispondi al commento

ma quali mafiosi, ma credete a queste idiozie? Non vedete che i tg parlano pochissimo del movimento dei forconi e perché?hanno paura che si diffonda in tutta italia che l'italia si svegli e quindi adesso mettono in mezzo la mafia come sempre...quando ci sono state le manifestazioni in Grecia tutti i tg europei ne parlavano in continuazione in Italia sorvolavano sulle notizie e perché ? lo stato ha paura, non vi accorgete che non stiamo in democrazia ma in dittatura

francesca leo 22.01.12 20:00| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Informazione di regime vergognosa, ma io so, e spero che tanti altri sappiano. Grazie Grillo e grazie rete. Grazie anche a Santoro, va. Notare che non sono comunista... Ma di certo odio questa dittatura schifosa. La dittatura dei potentio contro gli impotenti (ahi ahi ahi).

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 22.01.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

al di la di alcune stupidaggini di persone che con 2 righe si qualificano da se stessi, la realtà della protesta ristagna nell'economia di cui tutto il mondo è vittima. bloccati gli snodi delle principali arterie di comunicazione, ci siamo ritrovati nel caos. solo certe ingenuità lasciano il tempo che trovano. ancora c'è gente che associa la sicilia alla mafia, quando il più mafioso di tutti è stato il gobbo di notre dame e lo pisco nano. politici di Roma e Milano. regna la disinformazione, come chi la gestisce impone ai cittadini italiani che si rifanno alle proprie obsolete convinzioni. la mafia è al potere da tanto che ormai i capi si confondono con senatori e deputati.
il vero problema è che, come Grillo stesso recitava nei suoi spettacoli: "perchè io devo bere l'acqua fatta a Varese e la mia la bevono a Cerveteri? I siciliani, hanno esibito un coraggio che deriva crtamente dalla disperazione di aver compiuto scelte sbagliate 40 anni fa. ma tutta europa c'è dentro. che piaccia o no, stavolta la sensibilizzazione delle coscenze è partita da noi

Antonio P. Commentatore certificato 22.01.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Cari siciliani vi lamentate perchè i proventi delle estorsioni vengono investiti al nord? fate a meno di pagare il pizzo al mafioso di turno! Semplice no?

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 22.01.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' Giusto!

La sicilia deve essere la PRIMA regione federale in ITALIA!

Si tengano TUTTE le tasse che pagano e smettiamo di mandare loro soldi per pagare 20.000 euro al mese i consiglieri regionali! Quando dico tutte le tasse intendo tutte, anche l'iva.

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 22.01.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SICILIANI POVERI MA NON STUPIDI

IL 47% DEL RICICLAGGIO DELLA CRIMINALITA’ FINISCE IN PADANIA CON I SOLDI DEL PIZZO ESTORTO AL SUD?

Il 47% delle segnalazioni di sospetto riciclaggio del 2010 riguarda operazioni finanziarie provenienti dalle otto regioni del Nord Italia.
Il dato è stato elaborato dall'Unità di informazione finanziaria (Uif) della Banca d'Italia ed è stato diffuso venerdì 7 ottobre a Torino dall'associazione Libera all'apertura del convegno sulle infiltrazioni mafiose nel Nord.

Edmond Dantès 22.01.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

I forconi dovrebbero piantarli nella pancia dei mafiosi e dei politici collusi con la mafia! ma questo non succederà mai forse perchè in fondo un "amico picciotto" può sempre essere utile come qualche raccomandazione del politico di turno. Problemi ancestrali irrisolvibili.

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 22.01.12 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma dico io,se ci sono mafiosi tra i protestanti,allora che siano fatti i nomi,I NOMI! non serve che stanno li a dire che sono mafiosi per farli passare per il male assoluto dalle casalinghe e da i pippaioli,no! NON SERVE! quello che serve invece e una soluzione,monti ha devastato il nostro paese,gli ha dato il colpo di grazia dopo quello che già avevano fatto prodi e berlusconi,questa gente e disperata,e anche io lo sono,anche io farei una pazzia pur di avere la possibilità di realizzare i miei obbiettivi ma questi con questa loro crisi del cazzo hanno fatto tutto il possibile per impedirmelo! prima lavoravano gli abusivi,e lo sbirro di zona chiudeva un occhio perché sapeva che su quell'abusivo ci campava una famiglia,poi hanno detto no! lo sbirro di zona non va bene,ha la terza media,ed è stato sostituito e mandato in pensione dal nuovo sbirro di zona,che è giovane,figlio di. e che pensa principalmente alla carriera,ma non fa carriera su i malavitosi. NO! fa carriera sui poveracci,su quelli che hanno la bancarella sotto casa che vendono torrone,e taralli! vanno li se la prendono con quello,gli dicono che non paga le tasse,lo accusano di qualsiasi cosa. poi aprono un processo e gli danno un avvocato d'ufficio perché non può pagarselo da solo,allora gli fanno sparire i documenti che gli servono per ricominciare onestamente,e va dall'avvocato che gli hanno assegnato gli chiede dove sono? e lui: mille euro per saperlo,altri mille per vincere la causa,più una mazzetta per me! capito? questo è successo negli ultimi anni! e non solo a me,ma a migliaia di persone,questi contadini fanno bene a protestare,se avessi almeno un euro in tasca andrei fino in sicilia ad appoggiarli! GLI SCIACALLI NON POSSONO VINCERE SEMPRE! SALUTI!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 22.01.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

In Berlusconi ci credevo, ero uomo d'impresa, diventavo io stesso imprenditore, e lui avrebbe dovuto illuminarci finalmente il cammino. Aveva la possibilità di farlo con il vuoto che lo circondava ed invece no, per anni mi ha costretto anche ad arrampicarmi sugli specchi per difenderlo ed oggi ad un passo dal baratro, ci ha consegnato nelle mani di "professori" che avrebbero dovuto trovare la soluzione all'agonia degli italiani. Ho creduto anche in questi: mi son detto finalmente loro, che sono tecnici e dotti, sanno che devono partire dalle falle e dagli sprechi, dare un rigore e una correttezza al management pubblico.... Infatti:Tasse, richieste di sacrificio alla massa, ispettori inutili a controllare scontrini. BEPPE, ma é così difficile mandare quegli stessi ispettori anche in migliaia di stanze di uffici pubblici vitali per l'economia di aziende ed artigiani per farle funzionare? per depurarle di sprechi e costringere all'efficienza? BEPPE ORA TOCCA A TE...

nicola calace 22.01.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo la folla inferocita assaltare la villa del boss locale. Non c'è nessuno pure davanti al parlamento siciliano.
Se questo è l'inizio della "Rivoluzione", sono partiti davvero male.

Andrea F. Commentatore certificato 22.01.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PADANO MAFIOSO DAL COLLETTO BIANCO

Affermare che tutto il popolo siciliano è mafioso è pura idiozia e demagogia di persone ignoranti che non si accorgono del pizzo estorto al sud dai campirei e cavalieri della repubblica viene reinvestito e riciclano nel nord dai colletti bianchi padani.

Nonno Felice da Bologna 22.01.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono solidale con la protesta del movimento dei forconi, perchè, pur subendo anch'io i disagi derivanti dalla mancanza di carburante, sono convinta che non si possa andare avanti così. Siamo arrivati ad un punto di non ritorno e di invivibilità davvero insostenibile. Spero che non si arrendano e che vadano avanti con la protesta perchè la loro vittoria avrebbe una ripercussione positiva per tutti i siciliani. Forza ragazzi avete tutto il mio sostegno morale e, se sapessi come, vi darei anche il mio appoggio materiale. Vale la pena sopportare qualche giorno di disagio: la posta in gioco è veramente alta. Siamo sicuri di non poter tirare avanti senza quelle comodità che ci hanno schiavizzato? Non possiamo più fare a meno del superfluo? E' arrivato il momento di tirare fuori il carattere e di dimostrare la nostra forza. Uniti possiamo vincere!

miranda pantaleo 22.01.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Amo il SUD e la Sicila , ma non posso che fare un commento : guardino a modo in casa loro !! guardino come i Siciliani hanno ridotto Palermo , Catania etc . Guardino il loro parlamento regionale . Prima di minacciare i forconi fuori della Isola , li usino a modo all'interno !!poi ne riparleremo .
Chi è causa del suo male ( e permettemi di dire di molto male altrui ) pianga se stesso !! e operi di conseguenza.

Francesco Rosi 22.01.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Le proteste siciliane puzzano di mafia. Perche? perchè in sicilia la mafia fa parte del tessuto sociale a tutti i livelli e chi non è mafioso deve inchinarsi per vivere a comportamenti omertosi che non fanno altro che rafforzare il fenomeno che mai verrà debellato. Questa è la realtà nuda e cruda.

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 22.01.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me tutta l'Italia dovrebbe rivoltarsi, ma come si può vedere dai vari commenti gli italiani siamo l'unico popolo occidentale diviso e frastagliato pure su problematiche che invece esigono coesione e unità! è proprio vero quello che dicevano i nostri ex alleati Teutonici durante l'orrenda ultima guerra, e cioè; gli Italiani non hanno mai finito una guerra con lo stesso alleato con cui l'hanno incominciata! sono d'accordissimo! e gli ultimi 50 anni di politica e di consensi elettorali lo provano inconfutabilmente, la nostra classe politica è 'noi stessi', nei palazzi del potere non ci sono Marziani, ci sono i figli di 'questo' popolo e del nostro costume morale ed Etico! se un Popolo è senza patria e senza Ideali allora non ci si può scandalizzare se a governarlo ci sono ladri e ballerine, statalisti e nostalgici tanto a destra quanto a sinistra, banchieri usurai e petrolieri che tutto decidono e tutto controllano, la cruda realtà sta tutta qui (purtroppo!) questo Paese non sarà mai un vero Paese 'occidentale' dove per occidentale si intende tutele civili e pari opportunità per tutti, caro Beppe tu sai benissimo che l'Italia è oramai arrivata a uno stadio 'terminale' e che nessuna protesta per quanto violenta e decisa possa essere potrà mai cambiare lo status quo politico-sociale sotto cui siamo nati e cresciuti tutti quelli del dopo-guerra, e poi un'altra cosa balza agli occhi, l'agghiacciante ignoranza che pervade la nostra società! basta accendere la Tv per capirlo, basta solo saper 'ascoltare'gli umori e i discorsi della gente per averne la conferma, questo popolo è stato ridotto come i popoli dell'est europeo vittime di 50 anni di oscurantismo Comunista! non c'è più coscienza ne consapevolezza, da 70 anni in qua non 'nasce' più un 'cervello' degno di questo nome, solamente ladri e ballerine, servi e padroni, giullari di corte e cani da guardia, miseria morale e materiale, delazione e falsità......la menzogna come unica arma per continuare........w Itaca!

giuseppe condoluci 22.01.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Direi che il regime sta lavorando bene....si è passati dal silenzio durato parecchi giorni sugli avvenimenti siciliani al denigrare chi protesta. Dopo non aver più potuto tacere la notizia anche perchè ormai si stava diffondendo anche grazie alla rete, tutti i difensori del regime sono andati a cercare non le motivazioni, ma solo eventuali magagne, a mettere il sospetto. Certo in ogni manifestazione ci sono sempre gli infiltrati, c'è sempre chi cerca di approfittarne(forza nuova), c'è sempre l'estremista di turno ma se uno ha seguito dall'inizio la vicenda sa perfettamente che il tutto è iniziato senza sponsorizzazioni politiche, senza appoggio di nessuno!! Le infiltrazioni sono arrivate quando hanno dovuto rendere conto della notizia(e spuntano sospetti di infiltrazioni mafiose), subito si è cercato di sminuire la manifestazione come un'opera fascista e mafiosa. A me sembra che sia solo un gruppo di lavoratori di varie categorie che protesta e chiede una cosa molto semplice...poter lavorare!!!
Qui molti dicono ma chi hanno votato in questi ultimi 20 anni?....beh io rifaccio la stessa domanda a loro...chi avete votato negli ultimi 20 anni? L'Italia è messa meglio della Sicilia grazie al vostro voto?...Sinceramente non capisco, tutti a lamentarsi che nessuno fa niente, che la gente non protesta e ora che lo fa si va a cercare delle scuse per renderla poco credibile??? Forse non è chiaro che non si tratta di destra o sinistra, ma di soppravvivenza, ma molto probabilmente c'è ancora troppa gente che sta bene in Italia!!!

Franco G. Commentatore certificato 22.01.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sicuri che quello che sta succedendo in Sicilia sensibilizza i nostri politici?Finchè la protesta rimane circoscritta nella regione i nostri politici rimangono alla finestra a guardare.Mi spiego,se la protesta significa mettersi l'uno contro l'altro cittadino facendo i blocchi, a i nostri politici non gliene frega niente.Infatti, dopo una settimana di protesta,scarseggiano viveri e carburante, con la conseguenza che gli stessi promotori dell'iniziativa sono all'estremo.Come dire,vi siete dati con la zappa sui vostri piedi.Ecco perchè i nostri politici lasciano fare senza scomodare la polizia a sgomberare i blocchi.In pratica se non ci sono obbiettivi strateggici, questa protesta servirà a ben poco

massimo taurisano 22.01.12 18:27| 
 |
Rispondi al commento

ma non mi sembra giusto che la maggior parte della gente siciliana deve morire di fame e poi per fare cosa??aiutare uno stato che si è infossato no per aiutare i + bisognosi di tutta l'italia,ma per annullare il debito...anche un bambino può capire che con gli stipendi miserabili che un italiano medio percepisce,non riusciremo Mai a coprire l'immenso debito verso tutta l'europa!L'ho dico apertamente:la maggior parte dei politici si grattono i coglioni perchè loro a fine mese ci arrivono benissimo!invece un cittadino comune,che si rompe il culo lavorando dalla mattina alla sera,non può dare da mangiare ai suoi figli perchè deve dei soldi allo stato,specialmente se lo stato di cui stiamo parlando è l'italia,dove si è registrato che gli stipendi medi dei parlmentari sono I PIù ALTI D'EUROPAAAAA!

carmelo occhipinti 22.01.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Dicono che questo movimento è organizzato da Forza Nuova, beh allora ci sarebbe da preoccuparsi i (quattro gatti) neofascisti avrebbero portato in strada migliaia di persone. piuttosto c'è stato un tentativo schifoso di questi fascisti di estrema destra di farsi pubblicità strumentalizzando la protesta di gente disperata. gente che magari ha votato berlusconi o casini e che non ha rispetto per il bene comune ma che magari inizia a farsi delle domande ed è bene che ci siano persone oneste al loro fianco. Sostengo quindi la scelta del Movimento di Palermo di non dissociarsi dalla rivolta e la scelta del Movimento tutto di voler agire nella vita del paese partendo dal territorio, dall'informazione e dall'educazione al bene comune ogni giorno finendo poi per partecipare alle elezioni (l'alternativa che finora è mancata!)ed entrare nei palazzi di potere; senza soldi,senza leader,senza azioni violente ed interessi personali. Ecco la Rivoluzione del Movimento5stelle!!!

valerio 22.01.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento dei forconi potrebbe, anzi DEVE risalire l'Italia. A scuola ci hanno insegnato che il Regno delle due sicilie era uno stato arretrato dove regnava l'ingiustizia e l'illegalità. I libri di storia li scrivono i vincitori. L'Italia ha conosciuto la fame vera, la carestia, le guerre a ripetizione per oltre un secolo, l'ingiustizia sociale SOLO E GRAZIE AI SAVOIA, MAZZINI, CAVOUR e GARIBALDI. Con le camicie rosse è stato sottomesso uno stato sovrano praticamente indifeso (non possedeva un esercito atto a guerreggiare). Con i forconi il popolo italiano potrebbe riconquistare dopo 150 anni la libertà perduta e la dignità di nazione libera. E' singolare che la rinascita dell'Italia, (finalmente unita grazie all'emigrazione che ha mischiato il sangue degli italiani e non alle armi di Garibaldi) inizi proprio nell'anno in cui i politici volevano auto-celebrarsi.
Non esistono più veri lombardi, veri romani, veri siciliani (ed è un bene per la nazione) ma un popolo unito da un comune sentimento di rivolta che dal sud sta risalendo verso in nord !
Ricostruiamo l'Italia, mandiamo a casa politici e burocrati e mandiamoli a zappare la terra come risarcimento dei danni che hanno prodotto, offriamogli la possibilità di essere utili alla nazione offrendo le loro braccia all'agricoltura !

Guido Bianco 22.01.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento

La foto utilizzata per rappresentare il "movimento dei forconi" che compare anche in questo post, è stata presa da un contesto completamente estraneo alla vicenda. si tratta di una foto scatta in una manifestazione popolare in Sardegna. e l'autore Alessandro Cani è contrario al suo utilizzo.

Ecco l'originale http://www.flickr.com/photos/vorticeassurdo/3916805657/

Ed ecco un articolo che spiega la situazione http://vitobiolchini.wordpress.com/2012/01/21/ma-quale-sicilia-la-foto-simbolo-dei-movimento-dei-forconi-lho-fatta-io-al-matrimonio-selargino-eja-ma-oggi-e-in-prima-pagina-su-sardegna24/

Alessandro Sestu 22.01.12 17:47| 
 |
Rispondi al commento

La regione sicilia spende almeno il doppio di una equivalente regione come l' emilia romagna (non ricordo esattamente forse anche di più) dove vanno a finire tutti questi soldi? IL comune di palermo è fallito qualche tempo fa, è intervenuto lo stato - cioè tutti noi - con ottanta milioni di euro. Il cosidetto mezzogiorno fruisce di finanziamenti statali ed europei, a fondo perduto da decenni, dove vanno a finire tutti questi soldi?
Chi c' è dietro il progetto dello stretto di messina? Una montagna di soldi che potrebbe "se ben gestita" rovesciare le sorti di questa regione.
Si potrebbe continuare per un pezzo ma mi fermo e dico che al sud devono smetterla di piagnucolare ed essere più attenti e responsabili quando è ora di eleggere i propri rappresentanti politici

gabriele bano 22.01.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forza ai forconi siamo diventati una colonia francese ci stanno succhiando sempre di più la nostra linfa vitale

pensateci gruppi come Carrefour Auchan Sma
non fanno altro che impoverire il settore agricolo con contratti capestri che strozzano i contadini e tutte le attivita produttive siciliane sottopagano i dipendenti che lavorano più di dieci ore al gg e timbrano per 6.40 utilizzano turnisti per l'apertura domenicale pagandoli a 200 euro al mese hanno reso alla fame il tessutto della microeconomia che non può reggere contro i colossi francesi
distruggiamoli boicottando gli acquisti presso i loro centri commerciali lavoriamo solo con aziende siciliane

alberto argano 22.01.12 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, mi piaci e ti voglio bene. Ma qui siamo proprio alla follia. Parliamo di antistatalismo e ci dimentichiamo da chi siamo stati governati in Sicilia negli ultimi 40 anni. Nicolosi, Cuffaro, Lombardo cioè la Mafia in Sicilia. E allora di cosa stiamo parlando? L'anti garibaldinismo e l'antistatalismo di oggi mi sembrano un pò sospetti e in ogni caso fuori tempo massimo dopo 10 anni di governo Berlusconi. Mi pare che sia stia peccando un pò di memoria corta!

Bruno Cavallaro 22.01.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento

In effeti ne hanno detto peste e corna di questo movimento,io invece penso che se ci sono persone con le palle dall'altra ci sono i vili..!
C'è stato uno scatto d'orgoglio, uno scatto d'orgoglio perchè la gente ha subito e subisce molte volte in silenzio un politica che ha saputo ridurre sul lastrico le imprese, con l'aiuto anche dell'europa e delle sue direttive del cazzo..come quella delle quote latte...tanto per citarne una.
Questi bastardi di bruxell che magnano all n/s spalle, nel 2013 hanno imposto la cessazione delle agevolazioni all'agricoltura, in particolare grano ecc.
Vorrò vedere chi seminerà il grano...rimettendoci 20 euro al ql.e con il costo del gasolio odierno auguri!
Tanto in Nord europa non ne può fregà de meno..in quanto i paesi del nord mirano soltanto all'allevamente del bestiame e la produzione di latte!
Che se ne vadi affanculo l'europa e chi ce la messa..anzi se usciremo risparmieremo anche i soldi per la rappresentanza politica...riprendiamoci l'italia non permettiamo che si possa svendere!

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.01.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

GIOVANI SICILIANI CI VEDONO CHIARO

Presto i giovani siciliani si daranno convegno per creare la nuova scuola poetica siciliana e trattare delle problematiche inerenti alla lotta pacifica contro questa classe politica inetta e privilegiata dando ampio spazio alla lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità fra carbonari e massoni banchieri bilderber.

Edmond Dantès 22.01.12 17:10| 
 |
Rispondi al commento

No, sti forconi non li sopporto.
Volgiono cambiare la sicilia ? Bè, che comincino ad andare a votare con senso. Cosa voterebbero oggi e cosa hanno votato in passato i forconi ?

Poi che nel regno delle due sicilie tutti stavano bene e avevano la pancia piena mi sembra una cagata pazzesca ! lol

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.01.12 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riporto un parare di un siciliano che toccando con mano, ha il sentore di "tutto cambi perché nulla cambi".

http://pollycoke.org/2012/01/22/cosa-succede-in-sicilia-nulla-ma-lo-sapete-gia/

Marco P 22.01.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

NEI VANGELI c e descritto il dialogo tra gesu e pilato che lo stava condanando...
gesu parlando della ... VERITA
venne interotto da un pilato scettico che rispose
...COS'E LA VERITA
e la nostra storia da 150 anni
anzi da 1000 anni
anzi e la storia del umanita e da sempre cosi

abbiAmo sempre preferito la storia puttana alla storia madre
LA STORIA MADRE E TROPPO SCOMODA DA ACETTARE
CI VANTIAMO DI DISCENDERE DAGLI ANTICHI ROMANI
MA IN REALTA GLI ANTICHI ROMANI(CHE ERANO PIU SIMILI AI NAZISTI CHE A DEI ...DEMOCRATICI )
FURONO STERMINATI DALLE LORO EX VITTIME
E LA VERITA CHE NOI SIAMO I DISCENDENTI DEI ANTICHI BARBARI

ci vantiamo di essere concittadini dei illustri personaggi del passato come leonardo come raffaello come michelangelo come dante come....
tutta gente che nel loro tempo furono discriminati e perseguitati
vantare un leonardo (toscano ) come italiano per una toscano non italiana....nessuno allora pensava come italia
ma noi pretendiamo oggi che sia italia

la questione del mezzogiorno e ...UNA GIGANTESCA GUERRA DI AGGRESSIONE VOLUTA DA UN RE BECERO E ASSASSINO COME I SAVOIA
la scusante del unificazione del italia e simile al unificazione del europa da parte di napoleone e da parte di un hitler
(unire sotto un unica guida
...prescelta dal alto)
stiamo festeggiando il 150 del italia
MA COSA FESTEGGIAMO IL GARIBALDI ASSASSINO E COMPLICE DEL FUTURO RE DEL ITALIA
consegnando il mezzogiorno ai savoia ne divento responsabile dei ECIDI CHE NE DERIVARONO
LA STORIA MADRE RACCONTA LA VERITA DEI FATTI
MA LA VERITA DEI FATTI NON FA SCONTI A NESSUNO
E NESSUNO NE ESCE INNOCENTE

sapete tutti come e finita la 2 guerra mondiale
i nazisti sono i cattivi
e gli alleati sono i buoni
EPPURE LA STORIA RICORDA CHE GLI ALLEATI NON FURONO COSI BUONI
BASTA PENSARE CHE OGGI UN STALIN (BUONO) HA 82 MILIONI DI MORTI
E UN HITLER (CATTIVO) NE HA 36MILIONI
e'il cammello che da del gobbo al dromedrario
il mov dei forconi e mafioso certo per lo stato padrone DEVE ESSERLO
SEGUE

stefano b., rovato Commentatore certificato 22.01.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,

può inviare la sua lettera anche alla mia mail ?ricnutik @ gmail.com (senza spazi)

Grazie
Riccardo Nuti
Portavoce Movimento Cinque Stelle Palermo

Riccardo Nuti 22.01.12 16:49| 
 |
Rispondi al commento

oggi al programma di lucia annunziata è intervenuto il nostro "amatissimo pezzo di m.... presidente del consiglio mario monti" a cui gli è stata posta una precisa domanda dall'avvocato Roberto Vassalle, precisamente perchè non hanno fatto niente per aiutare le piccole imprese e lavoratori che chiedono aiuto alle banche avendo solo crediti da restituire in tempi brevi con tassi da USURAI, e che fine hanno fatto i soldi che la bce ha messo sul mercato per dare un piccolo aiuto all'economia ebbene il nostro "amatissimo" non ha dato alcuna risposta a tutto ciò.Ancora per l'ennesima volta tutto questo è rimasto senza una risposta.E' UNA VERGOGNA VUOL DIRE CHE SIAMO VERAMENTE NELLE MANI DEGLI STROZZINI BANCHIERI!!!!!!

carmela bozza 22.01.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gent.ma Redazione del blog di Beppe Grillo,

sono arrivata a voi puramente per caso, girando nel web.
Mi sono chiesta se la Vs sensibilità al panorama italiano potesse contemplare anche la situazione siciliana.

Da giorni ormai cerco di dare eco a una "protesta" che non viene minimamente accolta dai media, e se davvero bisogna partire dalle realtà locali, allora partiamo da chi i mezzi (per divulgare e sensibilizzare la gente) li ha davvero, e indubbiamente più efficaci delle parole di una ragazza.

Vorrei mandarvi in allegato una lettera che scrissi e inviai a parecchie testate giornalistiche, ma che non ha trovato risposta.
Con quelle stesse parole cominciai a fare il giro dei personaggi televisivi che seguo più di altri: alcuni completamente irraggiungibili, altri forse disinteressati... Solo uno ha avuto la compiacenza di rispondermi: Luca Mercalli, il quale a sua volta mi ha scritto una lettera spiegandomi la difficoltà di divulgazione da parte di chi all'informazione ci crede realmente. Mi ha messa in contatto con la redazione di Salviamo il Paesaggio e ci sono stati più scambi di opinioni e informazioni a riguardo. Ora Slow Food, che si avvalgono di alcuni collaboratori in Sicilia, stanno cercando di capire se ci sono i presupposti per poterci aiutare a sostenere la causa.

Io cerco un minimo d'appoggio anche da tutte quelle persone che non sono (forse) state toccate in prima persona, ma che possono aiutare a sensibilizzare maggiormente chi comincia solo ora a interessarsi della vicenda e a informare chi invece se n'è tenuto stupidamente alla larga. Perché questa situazione ritengo che ci tocchi tutti da vicino, e non è giusto abbandonare nessun ITALIANO.

Certa di un Vs riscontro positivo, colgo l'occasione per porgerVi i miei più cordiali saluti.

Laura Murè

Laura Murè 22.01.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Infatti il titolone del Fatto Quotidiano, che parlava di destra nuova, non mi ha convinto. Ho visto Servizio Pubblico, e parlavano contadini e commercianti "normali". Stesso errore commesso dal FQ quando si scagliò il solito Telese (ma non solo) contro "i vandali" già alla prima manifestazione di Roma.
Per nn parlare di come, inizialmente (e qualcuno anche prove alla mano) hanno difeso lo stupratore Strauss-Kann. Non ce l'ho con FQ, anche se non è il mio giornale preferito, ma hanno un atteggiamento da liberali conservatori che spesso li rende incapaci di leggere nell'immediato i fatti che si susseguono nel loro vero spirito. Non si comportano in modo libero fino in fondo, che è ben altro dal semplice "non essere faziosi".

Lupa Beatrice 22.01.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Domandina facile facile: chi è che se la passava bene al tempo dei Borboni, in Sicilia? Forse il popolino? Che ne dite di dare una ripassatina alla Storia?

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 22.01.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Autista dipendente di una ditta di trasporti: 15 ore giornaliere mediamente di lavoro (sabati compresi);niete orari; 0 giorni di ferie l'anno; buste paghe farlocche; niente straordinari pagati; niente malattia pagata; niente tredicesima; niente assegni familiari; responsabilita per ogni danno al mezzo( assicurazione con franchigia) o alla merce traspotata; 1200 euro al mese meno detrazioni di eventuali multe i danni. Dobbiamo ringraziare il cielo se a ogni fine mese ci pagano lo stipendio perche non c' è nessuna possibilita di sopravvivenza altrove, non c' è lavoro e la vita è sempre piú cara.

roberto vaccaro 22.01.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento

questo commento si può tranquillamente ascrivere al riduzionismo storico.
Cioè, quando non ho elementi per trarre un'analisi dettagliata, posso sempre ridurre il tutto alla teoria storica che più si avvicina ai fatti esposti.

Risultato: scarsa e ingannevole informazione.

new sandro c altrove Commentatore certificato 22.01.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CONTINUANO A SOTTOVALUTARE IL MOVIMENTO DEI FORCONI,POI SE AVVERRA' COPME AL JUGOSLAVIA,SAPREMO CON CHI PRENDERCELA,OLTRE AI VENDUTI
ALVISE

alviseafossa 22.01.12 16:18| 
 |
Rispondi al commento

SICILIANI STANCHI DELLA MAFIA CARBONARA E GARIBALDINA

Dall’unificazione d’Italia ad oggi nulla e cambiato perché il nord padano dal 1861 continua a rubare le risorse economiche del mezzogiorno grazie ai suoi massoni e cavalieri. Il regno delle due Sicilie da paese ricco con le sue flotte mercantili ed industrie tessili si ritrovò paese povero e presto emigrante perché?. Il regno repubblicano massonico Italiano venne realizzato con il denaro liquido del 75% proveniente dal forziere del mezzogiorno. Stanchi del pizzo estorto al sud e riciclato nella ricca padania industriale del nord.

"Tutto cambia affinché nulla cambi", questo il senso del lungo discorso che Don Fabrizio, il principe di Salina, fa al cavaliere Chevalley sceso in Sicilia per cercare la classe dirigente del nuovo Regno d'Italia.

Tomasi di Lampedusa - Il Gattopardo


LA VERA STODI DI SICILIA:
http://www.youtube.com/watch?v=KjpbDu2sUuM

Edmond Dantès 22.01.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna rileggere la storia d'italia prima dell'unita d'Italia, ti accorgeresti di tutte le menzogne che ci hanno propinato per 150 anni, e riusciresti a capire che la rivoluzione in questo paese è stata fatta, (piu di un milione di moriti che sono stati nacoscosti) purtroppo l'abbiamo persa, e io come mio padre siamo stati costretti ad emigrare, ti voglio dire che forse, con tutto il degrado che ne seguito dopo l'unità d'italia per quanto riguarda il sud di questo paese, esiste ancora un legame con il passato, io mi sono stupito che il popolo meridionale iniziasse per prima una forma di rivolta, ma mi stupisco meno alla luce della storia di questo cazzo di paese, che per anni a nascosto i problemi.

vincenzo v. Commentatore certificato 22.01.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Magari ci fosse anche solo un 20% di Italiani che la pensassero come lui....che sia arrivato finalmente l'atteso momento di mandare a casa tutti i nostri "dipendenti politici" a calci nel culo ? Che sia arrivato veramente il momento di dire "BASTA" ? o come al solito il popolino si farà guidare come dei caproni come sempre pensando sempre che tanto e comunque le cose non cambieranno mai ?

Federico Dal Bello 22.01.12 16:13| 
 |
Rispondi al commento

SICILIANI STANCHI DEI CARBONARI BANCHIERI BILDERBER

I siciliani protestano perché sono stufi di lavorare per le imprese con stipendi da 450 euro al mese, truffati e sfruttati dagli stessi che in questo blog protestano contro le manifestazioni in Sicilia perché hanno aziende e non vogliono perderci… stanchi di vedere la mafia che cerca il pizzo ad imprese ed artigiani, stanchi di vedere gente che ogni anno emigra, stanchi di politici che hanno rovinato l’Italia e la Sicilia, stanchi di vedere il soldi del pizzo reinvestito in padania, stanchi di chi inquina ed ammala la nostra terra con i poli chimici che hanno sede legale nel ricco nord, stanchi di persone che per curarsi le malattie vanno al nord.. Stanchi del parlamento siciliano ed italiano con i suoi privilegi di casta.
Chi protesta evidentemente ha perso il lavoro, prossimamente la casa con il mutuo. Nessuno manifesta perché non vuole lavorare come l’indignato cavaliere vuole far credere... Chi non è d’accordo alla manifestazione e perché ha la barca all’asciutto come dicono i pescatori. Meglio un giorno da leoni che cento da pecore.

Edmond Dantès 22.01.12 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma che cavolo dici? Le rivolte sono sempre state motivo per i potenti per risalire la china del dissenso popolare, ora ci manca solo lo spargimento di sangue, poveri contro poveri, e voi che da sempre predicate con il fondoschiena al sicuro! Come da prassi!
Perchè non sei entrato in quel Parlamento? Perchè non sei andato nella tana del lupo per combatterlo? Avresti avuto molti consensi e la possibilità di salvare l'Italia intera. Beppe, per piacere, non fare il leader del cacchio, "armiamoci e partite"! Ma lo hai letto lo statuto che hanno presentato i forcaioli? Ma fammi il piacere pure Tu!!

Francesca G. 22.01.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori