La liberalizzazione delle nascite

conosci_Faruk_PD.jpg
La cittadinanza a chi nasce in Italia, anche se i genitori non ne dispongono, è senza senso. O meglio, un senso lo ha. Distrarre gli italiani dai problemi reali per trasformarli in tifosi. Da una parte i buonisti della sinistra senza se e senza ma che lasciano agli italiani gli oneri dei loro deliri. Dall'altra i leghisti e i movimenti xenofobi che crescono nei consensi per paura della "liberalizzazione" delle nascite.

Postato il 23 Gennaio 2012 alle 17:19 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (959) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Italia, liberalizzazioni, nascite

Commenti piu' votati


Noi del Movimento 5 Stelle di Torino ci troviamo a dover votare un ordine del giorno per l'adesione della Città a questa campagna. Dopo ampia consultazione in rete, abbiamo deciso di votare favorevolmente perché così vuole la stragrande maggioranza dei nostri simpatizzanti ed elettori che si sono espressi.

Concordo che anche questo possa essere un tentativo di distrarre gli italiani dalla crisi e da problemi più concreti, ma per le centinaia di migliaia di ragazzi nati in Italia da genitori stranieri, cresciuti qui come qualsiasi altro italiano, questo è un problema concreto ed importante. Io credo che, nel momento in cui ci viene chiesto di prendere posizione, non possiamo far finta di niente.

Vittorio Bertola
Movimento 5 Stelle, Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 23.01.12 18:29| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 69)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok sulla questione dell'ennesima arma di distrazione di massa, ma non concordo con la prima frase.
La cittadinanza ai bambini nati e residenti in Italia è una cosa OVVIA e LOGICA per chi persegue il buonsenso e non le ideologie.


non sono per nulla d'accordo con questo post, io e il mio gruppo M5S appoggiamo questa iniziativa, la troviamo assolutamante giusta, a prescindere da chi la propone!

1973 23.01.12 18:06| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento

Senza senso è questo post. La cittadinanza italiana a chi nasce in Italia è un diritto fondamentale al pari di quello dell'acqua pubblica e di internet libero e gratuito.

Davide V., Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.12 20:14| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, veramente non capisco il tuo messaggio. Io sono immigrato, sono venuto in Italia a 12 anni e adesso ne ho 28. Ho fatto richiesta di cittadinanza 6 anni fa (si puo' richiedere dopo 10 anni di residenza) e sto ancora spettando la risposta. Ho fatto le medie, le superiori e l'universita' in Italia, conosco bene storia e cultura Italiana. Io mi sento Italiano e mi cadrebbe il mondo addosso se un governo fanatico mi costringesse a tornare al mio paese natale. Penso pero' a mio cugino di 13 anni nato qua', con amici italiani, che non sa una parola di Albanese...cose gli succederebbe se il leghista di turno mandasse via lui e i suoi genitori? Deve andare in un paese straniero (per lui) solo perche' i suoi sono stranieri?? Ma che ragionamento e'?? Concordo comunque che per evitare comprensibili immigrazioni di mamme incinte si puo' concedere la cittadinanza diciamo a 7-8 anni d'eta'? Saluti

Adi . Commentatore certificato 23.01.12 20:57| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe come al solito sei avanti a tutti, sei un grande !
Sei un vero statista o quello che dovrebbe essere uno statista uno che vede avanti.

Ti voglio bene !

Chi gli da del fascista o razzista, secondo me si tradisce e tradisce la natura del movimento che è apartitica apolitica e sopratutto avulsa da ideologie sinistrorse e/o destrorse.

Se soffrite ancora di buonismo sinistrorso depuratevi e soprautto smettetela sempre di dare del fascita a qualcuno che per una volta non la pensa come voi.

Lo decideranno gli italiani cosa sarà meglio per la cittadinanza.

Lucifero 24.01.12 23:31| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

possiamo commentare la campagna, prenderne atto, aderire al comitato promotore o meno...
possiamo anche tenere aperti gli occhi e distinguere elettoralistici sbandieramenti di posizione dei consiglieri piddini come strumentalizzazioni legaiole,

possiamo interrogarci sull'alto senso morale dei ns consiglieri che si chiedono e ci chiedono come esprimersi,se come portavoce,...
ad es. per constatazione di una adesione alla campagna della loro città (cittadini di ogni colore),o vista l'assenza di un punto programmatico, secondo coscienza e etica, con enorme rispetto per la delicatezza nel porsi il problema...

ma noi, come persone, non possiamo cadere nel gioco populistico della propaganda berluschin liciogellina,e non vedere che cosa realmente si DEVE fare in questo Stato per la questione DIRITTI.

anche qualora il testo della campagna non ci trovasse concordi,
c'è un problema, e si chiama AVERE UNA CITTADINANZA, SENTIRSI PARTE DELLA COMUNITA' IN CUI SI VIVE, CON DIRITTI E DOVERI...
e un suolo che non garantisce a esseri umani che partecipano alla comunità lo stato di cittadini, non può dirsi suolo patrio.
volete mettere dei paletti?? qualsiasi altra cosa?

ma non si possono chiedere tasse e doveri a coloro a cui non si garantiscono diritti,
e infine cosa diciamo a tutti quegli italiani che nati in Italia sono nostri conterranei, amici, colleghi, o fratelli di fatto?
che la genetica è geolocalizzazione?
ma s'è mai visto?

e noi vorremo ristabilire in maniera coerente uno stato di diritto, basato sulla razionalizzazione delle risorse dello stato e l'eliminazione del fardello della casta,senza garantire a tutti libere scelte e uguali diritti?
perchè dovrei volere uno stato snello e democratico, se non per avere le risorse del fisco a disposizione dei cittadini?

vorremmo usufruire noi "geneticamente locali" dei servizi e beni comuni a cui anche altri contribuiscono con le loro tasche?
I diritti o sono garantiti a tutti,o non lo sono nemmeno a me.

Ileana B, savona Commentatore certificato 23.01.12 19:30| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

Se uno nasce qui non si capisce dove dovrebbe andare una volta compiuti 18 anni: il paese dei genitori gli sembrerebbe lontano e straniero come la luna.
Qualcuno certamente avrà tenuto i rapporti con il paese di origine e godrà della doppia cittadinanza ma moltissimi sono arrivati qui per rimanere, spinti dall’onda lunga del bisogno di campare e forse perché non hanno avuto molta scelta (bombe e mine antiuomo sparse in abbondanza sul pianeta, insieme ai rifiuti velenosi e all'esproprio delle materie prime rendono difficile la vita in certi posti!)
Questa iniziativa di riconoscere la cittadinanza ai nati qui è già in giro da tempo e fin dall'inizio l'ho considerata giusta e anzi necessaria.
Quindi non credo sia fatta per distrarre ma anzi credo che venga proprio da quei ragazzi che sono nati qui e si sentono ovviamente italiani, ma non hanno lo status giuridico degli altri loro coetanei
Se poi come M5S vogliamo affermare che la cittadinanza sia qualcosa di legittimo e non una forma di etichettatura del potere che vuole dividerci e metterci l'uno contro l'altro proprio con un utilizzo strumentale e mai trasparente del welfare, allora non sono per niente d’accordo.
Incombe su noi tutti (esseri umani) la menzogna che QUI (nell’ Ovest di Topolino) si viva meglio o più a lungo (magari intubati!)
Prima di negare la cittadinanza ad un giovane di 18 anni con la pelle e il sangue diverso dal mio preferirei dichiarare l’ostracismo per moltissimi Itagliani che mi vengono davanti ogni giorno, tronfi di diritti e meriti misteriosi con i quali ci stanno tirando tutti a picco. Se Schettino ha diritto alla cittadinanza ce l’ha anche Balotelli (anche lui ha dovuto prendere la cittadinanza dopo i 18 anni benché adottato e benché non abbia NESSUN altro paese da considerare il suo. Ma Balotelli è solo un esempio per dire come stiamo parlando dell’ovvio e come una legge addirittura tesa a negarlo sarebbe insopportabile.

segue nei commenti

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 23.01.12 19:30| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E'iniziata la campagna di diffamazione, nel più puro stile stalinista, contro Grillo ed il suo movimento. Li avete terrorizzati. Non hanno nemmeno letto il post, se lo hanno letto non l'hanno capito e l'hanno interpretato come volevano. La cosa buffa, leggendo i vostri commenti, è che anche i "grillini" sono caduti nella trappola che Grillo denuncia.
Non sono con voi, ma sono contento che esistiate.
Giulio Bena

Giulio Bena 25.01.12 21:33| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho due figlie, adottate, che dopo innumerevoli peripezie burocratiche sono riuscito a far diventare italiane. Il tema quindi mi tocca, e sarei d'accordo con il principio di questa iniziativa.

Quello che mi fa incazzare, ma incazzare come una bestia, è che questi FIGLI DI PUTTANA del PD utilizzano una causa giusta(che andrebbe tra l'altro meglio proposta, non riducendola al solo diritto di nascita, per questo anche per me è SENZA SENSO) solo per far la parte dei buonisti. E' solo una facciata buona, che nasconde un sottostrato di merda.

Sì certo, una buona iniziativa, per farsi votare e andare al governo, per poi fottersene però di altri temi di pari importanza.

PD. VAFFANCULO.

edgardo falzone 24.01.12 06:33| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Quanta gente mai vista e non certificata che spara contro... e i giornali che titolano "grillini contro grillo"...

Sul contenuto del post sono ovviamente d'accordo (cioè sulla distrazione dai problemi reali), sull'opportunità o meno della cittadinanza personalmente penso ci siano da mettere dei paletti prima di concederla, ma sarebbe opportuna una discussione sul blog, senza che nessuno la strumentalizzi...

Fabrizio Favilli, Imola Commentatore certificato 25.01.12 02:14| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Ma che paese di ipocriti!
Grillo ha solo detto che deviano l'opinione pubblica su un tema secondario ed ha ragione visto come ci sono cascati tutti come pere cotte.
VERGOGNATEVI IPOCRITI!

Giordano Maturilli 26.01.12 00:56| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

A proposito di quanto ha detto Grillo sulla proposta di legge sulla cittadinanza ai minori stranieri, secondo me è giustissima l'osservazione fattada Grillo in questo caso: una palese manovra di "distrazione di massa".
Senza entrare nel merito della proposta, che risulterebbe quanto meno prematura vista la situazione sociale che stiamo attraversando in Italia, mi sembra evidente che i potentati finanziari, quelli che hanno commissariato lo Stato italiano, privandolo delle sua sovranità monetaria ed economica, che hanno imposto dall'alto un governo tecnico massonico infarcito di banchieri e di mondialisti, in questo momento cercano dei pretesti per sviare l'attenzione dell'opinione pubblica del paese da quello che stanno imponendo e realizzando a scapito dell'interesse nazionale. Niente di meglio quindi che una battaglia di principio su questioni in questo momento no prioritarie come la cittadinanza agli extra comunitari, molto utili poi episodi come quelli dell'affondamento della nave della Costa perchè ha consentito una grossa attenzione delle tv e dei media. Apriamo gli occhi sulle questioni essenziali :i signori del club di Bilderberg e ddei potentati sovranazionali stanno privando i cittadini italiani della propria libertà di decidere mentre operano per impadronirsi del risparmio e del patrimonio di questo paese. Sveglia!

luciano Lago 25.01.12 19:30| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Il post dice un'altra cosa , i giornalisti ci hanno giocato e l'80% di voi ci e' cascata..........COMPLIMENTI per la stupidita'

Demis Lacu 26.01.12 00:41| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

io non capisco cosa ci sia di giusto e logico nel dire che uno appena nasce in un paese debba in automatico ricevere la nazionalità di quel paese, perché, se ho capito bene, lo ius solis intende che appena nasci sei automaticamente italiano dal primo giorno di vita..
è ovvio che dopo un tot di anni che un figlio di non italiani che, ovunque sia nato, vive in Italia(con alcuni requisiti) debba acquisire la nazionalità, ma questo non c'entra con lo ius solis..
io trovo che le cose dette da Beppe non abbiano nulla a che fare col razzismo, ma solo col buon senso!
o forse avrò capito male io..mah.

francesco a 24.01.12 21:54| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Io sono assolutamente d'accordo con Beppe Grillo! A cosa serve la legge sulla cittadinanza? Volete davvero che questo Paese diventi la terra promessa inondandosi di migliaia e migliaia disperati che credono ai miraggi pensando che far nascere un figlio qui gli cambierà la vita perchè acquisirà la cittadinanza??? Non ha funzionato da nessuna parte in Europa nemmeno in Paesi molto meglio organizzati di noi come la Francia (banlieue in fiamme), la Gran Bretagna, Olanda (ghetti di immigrati che non si integrano e che vogliono imporre le loro leggi come poligamia e sharia), Germania (problema eterno con Turchi che faticano ad integrarsi e si ghettizzano)! Io quando vivevo in Irlanda negli anni '90 ai tempi della Celtic Tiger ricordo centinaia e centinaia di donne Nigeriane e Rumene che arrivavano nell'isola per far nascere i loro figli per acquisire la cittadinanza creando non pochi problemi socio-economici arrivando al punto di indurre il Governo Irlandese ad un referendum che vietava l'acquisizione della cittadinanza automatica ai figli di due genitori stranieri per Ius Soli. Con il nuovo referendum adesso in Irlanda almeno un genitore deve essere Irlandese! Che cavolo facciamo, gli altri cercano di correggere i loro errori e noi ci sforziamo di commetterli? Io sono per lo Ius Sanguinis specialmente in un momento in cui sia l'Italia che l'Europa attraversano un momento di debolezza ideologica ed economica!

Francesco D'Elia 26.01.12 01:03| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Quanta gente parla per arieggiare la bocca?!? Sono un sostenitore del Movimento 5 Stelle e di Grillo ma soprattutto un cittadino ALBANESE che VIVE e LAVORA in Italia dal 1993 (quanti anni sono?). Premesso che Grillo ha espresso una opinione, a mio parere strettamente personale, ricordo a tutti che non ricopre nessuna carica pubblica e, a suo dire, non ha intenzione di farlo in futuro (vi risulta si sia mai candidato con il M5Stelle????). Perchè non pensate a quello che dicono quelli che paghiamo coi soldi pubblici? Non ho visto tutto questo sdegno quando, anni fa', un leader leghista disse ad una signora che con la bandiera italiana poteva pulirsi il cesso, oppure quando, sempre gli omini verdi, si presentano presso le istituzioni ITALIANE pagati anche coi soldi dei "terroni" con le loro camicie, cravatte o fazzoletti verdi dicendo che lavorano solo per l'indipendenza del nord. Oppure quando l'ex premier faceva fare all'Italia immense figure di M...A davanti al mondo intero. Per quanto riguarda gli altri (politici di QUALUNQUE schieramento) sanno riempirsi la bocca di palate di M...A. Punto. Ho una mia opinione sulla cittadinanza agli stranieri (me compreso). Cittadinanza ai bambini stranieri che nascono in Italia solo se i genitori risiedono in Italia da almeno 5 anni. Per tutti gli altri cittadinanza dopo 10 anni di residenza. Il resto sono solo parole inutili. Su una cosa Grillo ha ragione: "Da una parte i buonisti della sinistra senza se e senza ma che lasciano agli italiani gli oneri dei loro deliri. Dall'altra i leghisti e i movimenti xenofobi che crescono nei consensi per paura della "liberalizzazione" delle nascite"

Eltjon Grizhja 25.01.12 19:29| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ho voluto leggere personalmente questo post. Dopo aver sentito in TV un servizio che inneggiava della rivolta del Movimento5stelle contro il Suo Fondatore, che gli davano del "fascista", dell'indignazione scatenata dall'oppinione pubblica, devo dire che nei vari commenti non ho trovato nulla di più di un sano confronto di opinioni.
A Mio giudizzio trovo il post un allarme a restare concentrati, a non farsi "distrarre" dalle vere emergenze, non solo della nazione, per quelle categorie che si trovano ogni giorno a dover fare i conti con una situazione creata da un non governo cronico.
Tu Beppe Sei uno dei pochi che vedi questo e, a volte, lo devi dire a denti stretti con il rischio d'incorrere in questo tipo attacchi immotivati.
Continua così che Vai bene!!!

Paolo 25.01.12 21:25| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' assolutamente un falso problema. Concordo con Beppe Grillo. Non è essere buonisti o no, ma non vedo nessun motivo per cui si debba procedere alla cittadinanza facile, nessuno! Dopo 10 anni chi vive e lavora in Italia (meglio se ci è nato) può richiederla e, ove non abbia precedenti penali e/o si sia macchiato di reati gravi, ottenerla senza ulteriore ostacolo.

Chiara Mente Commentatore certificato 25.01.12 18:34| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

rai tre, la sette, rai due, rai uno, le tv del pedoporco, tutte a dire che grillo è in rotta con il movimento 5 stelle,ea parlare male e a screditarlo
io non so se grillo ha torto o ragione, ma quando vedo un'informazione concentrata su questo sto con beppe e basta.
m5s ora.

al casula, cagliari Commentatore certificato 25.01.12 14:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, do una mia visione della cosa. Credo che Grillo non intendesse con questo post entrare nel merito della cittadinanza giusta/sbagliata, ma bensì del fatto che si tenta di far deviare l opinione pubblica su argomenti (secondo me importanti, ma non parlo per Grillo) ma comunque marginali rispetto allo scenario politico economico che abbiamo davanti. Con queste manovre si creano bacini di voti per le prossime elezioni sia per chi è contro sia per chi è favorevole. La politica sta perdendo di mano la situazione elettorale perchè non rappresenta più il cittadino e cerca di creare schieramenti con espedienti che al 90% non vedranno luce.
Io faccio parte del Movimento 5 Stelle e se Grillo è a favore o contrario alla cittadinanza per i nuovi nati mi interessa relativamente. Io personalmente sono a favore ma se qualcuno è contrario possiamo discutere sulle motivazioni. MA NON ORA!!!

Ricordatevi tutti che è già aperta la campagna elettorale NON FATEVI INFINOCCHIARE DALLA POLITICA!!!


Siamo bravi noi italiani quando vogliamo fare i democratici: per la questione della cittadinanza agli stranieri nati in Italia, ci indigniamo se qualcuno si mostra dubbioso e gli diamo del razzista, fascista, antidemocratico e incivile. Mentre quando si è trattato di innalzare l'età pensionabile dei lavoratori, al limite di ogni ragionevolezza, non si è detto e fatto nulla. Vorrei ricordare che ci sono operai, italianissimi, che lavorano nelle fabbriche o nei cantieri, dall'età di 14 o 15 anni, in condizioni ambientali proibitive, per i quali sono previsti, in virtù della riforma Fornero, più di 50 anni di lavoro fino alla soglia dei 70 anni (peggio di un ergastolo). Questo vuol dire condannarli ai lavori forzati a vita, sempre che abbiano la fortuna di mantenere il lavoro dopo i 50 anni, cosa che nei fatti è peraltro molto improbabile. Rispetto pertanto l’indignazione dei difensori dello “ ius soli” a condizione che si indignino anche per la "vergognosa e disonesta" riforma previdenziale del governo Monti che ha trasformato il mondo del lavoro, soprattutto per i precoci, in una crudele e ingiustificata condanna con “ fine pena…… mai”!!!!

MARIA R., MANTOVA Commentatore certificato 25.01.12 21:35| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Mi meraviglio di quanti imbecilli si sono radunati.
Di grillo ci si ricorda quando c'è da buttargli della merda addosso, non delle centinaia di lotte sociali che ha fatto. l'articolo stesso non da un minimo accenno che lui è contrario a dare la cittadinanza a chi nasce in italia da genitori stranieri. ma credo che siamo arrivati al punto che lui ha predetto con molto anticipo che chi comanda ci sta mettendo uno contro l'altro.... basta guardare i tg, che mai hanno fatto un solo accenno su Movimento ne su grillo e le sue bttaglie, ma che oggi si sono messi a infangare. compreso litigare sulla cittadinanza ai stranieri scioperi e contestazioni varie, e si sa che un popolo ignorante e diviso si tirannizza molto meglio. pensare prima di smerdare il prossimo, pensare molto.

Giovanni A., Proceno Commentatore certificato 25.01.12 18:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Beppone ti scrive un extracomunitario con figli nati in italy ;;))

ti seguo da anni e ci siamo dato la mano qualche volta a treviso piutosto che a roma

Lo dicevo a la Sara, miei figli non vogliono tua cittadinaza italiana..... vogliono di più un mondo migliore per vivere.

Comunque per facilitarli la vita a tutti i "GIUSTIFICATORI" a la gasparri o santanchè che sono in giro a dire che non abbiamo capito il significato ... lo unico che posso dire è che scrivi cose più chiare senza ambiguità e caso mai si non ti capiamo esci tu stesso a "CHIARIRE i pasticci"

comunque voglio pensare che il "significato" di tuo mini post sia che ci vogliono distrarre ;;))


comunque manca poco per vedervi in parlamento dove le cose saranno più che chiare

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.01.12 12:27| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE,LA POLEMICA CHE SUSCITI OGNI VOLTA CHE TRATTI ARGOMENTI DELICATI,DIMOSTRA SOLO UNA COSA...HANNO UNA FOTTUTA PAURA DI TE E DEL CRESCENTE CONSENSO DEL MOV5STELLE E DELLA SUA POLITICA...NON CE LA FARETE MAI,CARI PENNIVENDOLI GIORNALAI...UN CALOROSO SALUTO IN STILE BEPPE GRILLO AGLI INFILTRADOS CHE SCRIVONO SUL BLOG:VAFFANCULO!!!

nico d'atri, roma Commentatore certificato 25.01.12 19:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO GRILLO,
QUESTA E' UNA GUERRA E' NOI LO SAPPIAMO A ME DISPIACE DIRLO MA MOLTI DEL MOVIMENTO CI SONO CASCATI COME PERE COTTE, MA COME SI FA A CREDERE ANCORA A CHI HA DISTRUTTO IL PRESENTE E IL FUTURO DELL'ITALIA. GLI IMMIGRATI NON SANNO CHE SONO STRUMENTALIZZATI DALLA POLITICA . QUESTI CI METTONO UNO CONTRO L'ALTRO PER NON PARLARE DELLE LORO TRUFFE.
IL CITTADINO NON SA CHE LO STATO E LE BANCHE SI SONO IMPADONITI DI TUTTA LA RICCHEZZA ITALIANA CON LA TRUFFA DELLA MONETA.
IL CITTADINO NO SA CHE LA BANCA D'ITALIA E GOVERNATA DALLE S.P.A CIOE' DAI PRIVATI.
IL CITTADINO NON SA CHE VIVIAMO NELL'INGANNO UNIVERSALE DELLA MONETA DEBITO.
IL CITTADINO NO SA CHE LA COSTITUZIONE E' UN FANTASMA GIURIDICO ED E' STRUMENTALIZZATO DALLA POLITICA CHE INVECE CHE SERVIRE SI SERVE DELLA COSTITUZIONE .
IL CITTADINO NON SA CHE LUI DELLA MONETA E' IL CREDITORE NON IL DEBITORE.
IL CITTADINO NON SA CHE IL MONDO E' GOVERNATO DALLE BANCHE CENTRALI CHE EMETTONO MONETA PRESTANDO E COSI FACENDO INDEBITANO LE POPOLAZIONI COME L'AFRICA PER CUI LE PERSONE DEVONO EMIGRARE IN POSTI MIGLIORI.
IL CITTADINO NON SA CHE LA FAME NEL MONDO CAUSA LA MORTE DI MIGLIAIA DI PERSONE MA NON PER MANCANZA DI CIBO MA PER MANCANZA DI DENARO.
ALLORA SE QUESTE PERSONE CHE PARLANO CONTRO GRILLO SAPESSERO QUESTE COSE CAPIREBBERO CHE SONO SOLO DEI BURATTINI.

giorgio catalano 25.01.12 22:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che BEPPE non si sia espresso in merito nel dare SI' a cittadinanza o NO:
Ha DETTO: NON HA SENSO !
-------------------------------------------
Traduco per i tardoni oppure penso proprio tanti IPOCRITI : Che senso ha, che cazzo ce ne frega , chi se ne fotte in questo momento,
!!! DELLA CITTADINANZA DEGLI EXTRATERRESTRI !!!
Ma porca puttana le ditte stanno fallendo, equitalia sta derubando legalmente case e terreni,
La gente si ammazza perchè non ce la fa piu', e questi parassiti ci trovano fuori la cittadinanza .
Ma cazzo, poltici giornalisti disinformatori delle lobby che non siete altro, andatevene AFFANCULO di una capra !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Re Vi 25.01.12 00:57| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

io sono un giovane ingegnere e condivido al 100% il tuo post.
Purtroppo questi signori che hanno fatto tutti questi commenti off-topic non sanno leggere l'italiano e sono prontamente cascati nella trappola del tifo
Hahahahaha sei un genio!
Il problema è che gli altri non lo sono e subitosi schierano perdendo proprio di vista il significato del post, anzi direi rafforzandolo pure!!!

Io direi, per punizione rileggetevi il post di Beppe e per penitenza leggere 100 pagine di vocabolario. :)

Io dico che non è questione di liberalizzare le nascite e no.... è proprio questo il punto!
Il governo monti deve rimettere l'Italia sui binari, risanare il bilancio e quant'altro ma sicuramente non si deve permettere di fare leggi ideologiche.... che dovrebbero essere fatte dai partiti come frutto del volere della maggioranza dei cittadini!!!!

Perició come dici tu Beppe (e come leggo dai commenti incazzati) questo tema si rivela l'ennesima arma di distrazione e divisione di massa.

Ragazzi dobbiamo essere uniti e non abboccare caxxoo!!

nikdenik


L'Italia è uno dei Paesi il cui sangue è più interrazziale d'Europa, visto che siamo stati punto di passaggio di molte popolazioni diversissime. La nostra forza è stata sempre la capacità di assorbire il meglio dalle culture che ci transitavano intorno, "rubando" e facendo nostri, migliorandoli e anche espandendoli, i saperi altrui. Ci siamo sempre arricchiti, culturalmente parlando, dalle ricchezze altrui, rimettendo poi in circolo queste nuove conoscenze e regalando al mondo una miriade di artisti, scienziati, letterati, arricchendo loro a nostra volta. Questa interconnessione e questa crescita si interrompono quando pensiamo di poterci chiudere agli altri per preservare qualcosa che riteniamo proprietà privata. L'Italia è una terra i cui confini sono stati cambiati una infinità di volte, che fino a poco tempo fa era solo una "mera espressione geografica". Un tunisino, ad es, che vive e lavora in Italia è tanto più forte nella società quanti più diritti avrà, sarà meno ricattabile e alla fine il suo contributo farà crescere noi insieme a lui. Farlo sentire un eterno indesiderato, un estraneo, e relegare anche i suoi figli in questo limbo di incertezza può solo ritorcersi contro di noi. Se vogliamo diventare "un popolo" bisognerà mettere nella giusta luce i diritti delle persone che li chiedono e che dimostrano di meritare, sovente più degli italiani stessi.

serena lelli, ravenna Commentatore certificato 23.01.12 18:40| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Beh....anch'io mi distraggo facilmente. A volte mi faccio addirittura distrarre dalla siccità in Africa o dalle guerre di religione in Nigeria. Lo so....sono dispersivo. Che vi devo dire....a me questa storia delle nazionalità non va proprio giù.
Comunque può capitare a tutti di inciampare.

riccardo tonso, trofarello Commentatore certificato 23.01.12 20:26| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

A TUTTI QUELLI CHE SONO DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE SE NON VI PIACE LA POSIZIONE DI GRILLO TORNATE DALLE BOTTEGHE DEI PARTITI. TORNATE DA QUELLI CHE STRUMENTALIZZANO PER FINI POLITICI ED ELETTORALI TUTTO CIO' CHE E' BUONO PER I LORO SCOPI . OGGI SONO GLI EMIGRATI DOMANI SARANNO I BARBONI , E COSI VIA E LO FARANNO PER IL LORO TORNACONTO . SICCOME NON CI CASCO PIU' ALLORA VI DICO ANDATE VIA COSA POSTATE ANDATE NELLE BRACCIE DEI NAPOLITANO, DEI LECCHINI DI PESARO ANDATECI PERO' CHE LORO VI ACCOGLIERANNO , VI APRIRANNO LE LORO CASE , VI DARANNO TUTTO CIO' CHE AVETE BISOGNO . COSA ASPETTATE A FARE GRILLO QUESTO NON VE L'HO PUO' DARE NO? ANDATE GENTE ANDATE

giorgio catalano 25.01.12 22:01| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ti esprimo la mia solidarietà e il mio totale consenso per le tue posizioni sulla cittadinanza italiana. Pensare che nascere in una nazione significhi essere cittadino di quella nazione è una sciocchezza.

maurizio d. Commentatore certificato 25.01.12 13:32| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Beppe, hai completamente ragione..Invece di pensare alle cose davvero importanti ci fissiamo su argomenti che servono a far parlare e distrarre da quelli che sono i problemi veri..E poi in nessun paese straniero è così semplice ottenere la cittadinanza..Ma perchè l'Italia deve sempre essere il paese dei balocchi? Non è meglio cercare prima di risollevarci ed eliminare il marciume che ci circonda?

susanna vignola 25.01.12 09:22| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

NO alla cittadinanza ai figli degli immigrati!
Ci ritroveremo orde di disperati che vengono qui a partorire alimentando una guerra tra poveri sensa senso.
SI al blocco dell'immigrazione, l'idea di una società multietnica è miseramente fallita da tempo, cosi come il terzomondismo galoppante di stampo marxista.
L'Italia deve rialzarsi, e con essa Identità e Sicurezza.
Shengen è stata una delle tante sciagure che abbiamo dovuto sopportare. Dovete capire che la gente non chiede solo lavoro, ma anche sicurezza, che decenni di immigrazione incotrollata hanno seriamente minato(del resto basta guardarsi i dati della popolazione carceraria).

Giacomo 03.03.13 23:17| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Bravo grillo !
A tutti quelli contro dico che se io è mia moglie immigriamo in Marocco e nostro figlio nasce li NN SARÀ MAI MAROCCHINO MA ITALIANO CHE VIVE IN MAROCCO ! Al contrario per gli immigrati in Italia va bene la legge attuale !

Simone candioli 03.03.13 15:38| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Restiamo razionali.
Gli immigrati servono al tessuto produttivo del paese.
Hanno il diritto di avere figli? Direi di si.
Farli nascere negli ospedali? Si.
Hanno i minori il diritto di accedere alla sanità e all'educazione? Si.
Quindi noi spendiamo soldi per curare ed istruire questi ragazzi e poi niente cittadinanza? Tipico spreco di risorse umane, fondato non solo sulla solita stupidità, ma anche sul"miobucodiculismo" (abbastanza puzzolente).

Qua in Francia per ottenere la cittadinanza devi nascere e poi dimostrare di averci vissuto (in francia) per cinque anni.
Funziona benissimo e ci guadagnano tutti...

Giussani Federico 18.06.12 14:32| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe sono daccordo con te!!!

Euplio S., Milano Commentatore certificato 17.03.13 22:39| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
questa presa di posizione mi delude profondamente.
Oggi andrò a votare perchè sono una cittadina italiana, nata da genitori stranieri che sono diventati italiani dopo anni di onesto e duro lavoro. Ho studiato in Italia dalla prima elementare fino alla laurea, quando penso il mio cervello lo fa in italiano. Non potrei sentirmi cittadiana di nessun altro stato al mondo, così come milioni di ragazzi nati in Italia che sono per la legge cittadini di serie B. Lo IUS SOLI è un diritto civile in una società civile. Certo ci devono essere delle regole sensate, ma vorrei sottolineare che la cittadinanza per i figli degli stranieri è un problema reale, oggi più che mai.

Ana Anighoro 24.02.13 11:34| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti i grillini mi chiamo Arzen arrivo in Italia no per scelta mia ma per colpa di una guerra civile di merda .Entro in Italia nell'anno 1997 quando avevo ancora 12 anni e adesso ne ho 27 ormai gli anni in Italia hanno passato quelli in Albania volevo solo informarvi sulla mia situazione .Ho studiato e lavorato qui pagando sempre le tasse come tutti i cittadini onesti e umili mai avuto problemi di giustizia ....Sono molto incazzato con il sistema del ministero del interno che non se ne frega una minchia di noi stranieri integrati in Italia .Io e la mia famiglia abbiamo fatto richiesta di cittadinanza il giorno 17/10/2009 con tutti i requisiti richiesti dagli organi abbiamo pagato anche 1000 euro di tasse non lo so perchè ,sono iscritto anche al sito del ministero e quando vado a vedere lo stato della pratica dice "la pratica è pronta ma è in fase di valutazione intanto io vorrei votare vorrei fare un mutuo e tante altre cose .....Fatte qualcosa per noi italostraniere perchè non si può più supportare più che nel 2013 con tutta la tecnologia che c'è dobbiamo aspettare aspettare aspettare e gli anni passano ele persone che mi conoscono quando mi chiedono se ho votato rimangono con la bocca aperta dopo la mia risposta "non posso ancora votare " Mio nipote nato qui in questo posto bellissimo è ancora piccolo per capire che sará italiano solo a 18 anni e fino a quest'età dovrano rinnovargli il permesso di soggiorno .Basta basta basta Guarite questo cancro che l'avete preso in tempo sarete ancora più forti di prima Arzen Leskoviku

arzen leskoviku 27.02.13 19:57| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori