Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La democrazia negata


calamandrei-democrazia-diretta.jpg

Siamo così occupati a parlare di economia che ci siamo dimenticati la democrazia. Forse dal punto di vista tecnico il governo Monti non è un colpo di Stato, ma lo è nella sostanza. Lo ha eletto Napolitano su pressioni della UE per evitare una catastrofe economica negata da tutti i partiti e dalle Istituzioni fino alla scorsa estate. Dove cazzo erano prima? A raccogliere margherite?
Lo stesso ex governo Berlusconi e lo stesso Parlamento non sono espressione della democrazia, ma figli della partitocrazia. Una distorsione della volontà popolare. Napolitano si ostina a difendere i partiti dall' "antipolitica" e dalla democrazia diretta. Abbiamo un Parlamento incostituzionale di condannati e di persone senza arte né parte che non troverebbero un lavoro neppure da lavapiatti, "nominato" da cinque segretari di partito. Ha fallito ed è ancora lì, a darci lezioni. Il male oscuro dell'Italia è la partitocrazia che ha ridotto, un passo alla volta, dal dopoguerra ogni spazio di confronto democratico e si è impadronita dello Stato. Piero Calamandrei, un padre della Costituzione, disse già nei primi anni '50: "Chiamare deputati e senatori i "rappresentanti del popolo" non vuole più dire oggi quello che con questa frase si voleva dire in altri tempi: si dovrebbero piuttosto chiamare impiegati del loro partito. I partiti, da libere associazioni di volontaricredenti, si sono trasformati in eserciti inquadrati da uno stato maggiore di ufficiali e sottufficiali in servizio attivo permanente. La elezione dipende dalla scelta dei candidati la quale è fatta non dagli elettori, ma dai funzionari di partito. E i candidati, più che per meriti personali di specifica competenza professionale, sono scelti per le loro attitudini a diventare buoni funzionari del loro partito in Parlamento". Da allora la situazione è peggiorata, la democrazia è negata e non c'è decisione importante che riguardi il cittadino che non sia presa al suo posto dai partiti che si permettono ogni licenza grazie a giornalisti servi e ignobili. Con i risultati del referendum, vedi finanziamenti ai partiti e nucleare, si puliscono il culo, le leggi di iniziativa popolare sono ignorate, come Parlamento Pulito. Il tutto nel silenzio più totale della Corte Costituzionale. E necessario inserire nella Costituzione degli strumenti di democrazia diretta: il referendum propositivo senza quorum, la votazione obbligatoria entro un tempo limitato di 60 giorni delle leggi di proposta popolare a votazione palese e l'elezione diretta del candidato. Il prossimo Vday sarà per l'introduzione della democrazia diretta in Italia. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure, Ci vediamo in Parlamento se non fanno una legge elettorale per impedirlo.

lostatosiamonoi_3DA.pngLo Stato siamo noi di Piero Calamandrei

"Chiamare i deputati e i senatori 'rappresentanti del popolo' non vuol dire oggi quello che voleva dire in altri tempi: si dovrebbero chiamare 'impiegati del loro partito'"

vedi-su-amazon.png

31 Gen 2012, 13:00 | Scrivi | Commenti (940) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

un'assemblea costituente (l'italia ne ha bisogno)

giorgio degasperi Commentatore certificato 06.10.12 11:03| 
 |
Rispondi al commento

ultimo sondaggio per la camera dei deputati
Grillo al massimo storico, il M5S diventa il quarto partito italiano
http://www.solosondaggi.blogspot.com/


pino 04.02.12 15:05| 
 |
Rispondi al commento

democrazia usurpata?

http://pi-francesco-cozzo.blogspot.com/2011/12/democrazia-usurpata.html

francesco cozzo 03.02.12 05:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, tu dici che servono strumenti di democrazia diretta. Non sono un esperto di politica, ma guarda la democrazia diretta che disastri ha fatto in california! (io studio in california da qualche anno e seguo un po' della loro politica)

Edoardo C. Commentatore certificato 03.02.12 04:56| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema dell'Italia è la burocrazia, la quale aumenta la corruzione.Senza pagare mazzette e conoscere nessuno negli uffici preposti ,occorrono 6 mesi per avere tutte le autorizzazioni a creare un'azienda di fonti energetiche rinnovabili e poi aspettare l'Enel che adegui le sue infrastrutture per riceve l'energia prodotta,ma non abbiamo una bolletta energetica altissima? Con le mazzette o con le conoscenze bastano 60 giorni....
Caro Monti se potessi parlarti, ti chiederei:
1 Come intendi eliminare la burocrazia in Italia?
2 Cosa intendi fare per aumentare la competitività dell' imprese italiane?
3 Perchè invece di fare liberalizzazioni sul sistema bancario, pensi di liberalizzare i taxi?
4 Come intendi creare la mobilità del lavoro giovanile,quando le imprese stanno chiudendo, perchè le banche prendono i soldi pubblici e invece di prestarli alle azienda le reinvestano nei loro aumenti di capitale?
5 Perchè le banche devono prendere soldi pubblici (le nostre tasse)all'1% e poi non sono obbligate a prestarli, non sarebbe opportuno prestare direttamente all'1% quei soldi alle imprese e alle famiglie?
5 Occupi un postazione importante nel Bildelberg, come concili la crisi indotta dal sistema finanziario e quello produttivo che state distruggendo in Italia ed Europa

Antonio Cafarella 02.02.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Presidente del Consiglio

prof.Mario MONTI

Ministro del Lavoro

Prof.ssa Elsa FORNERO

p.c. Ministri governo Monti

Oggetto : per far ripartire la produzione e diminuire la disoccupazione: meno finanza speculativa, meno costi (ex eliminare i pedaggi autostradali).

Ho visto nelle misure adottate da parte del governo tante tasse , una diminuzione dei salari -stipendi- pensioni . Per questo la domanda di beni e servizi diminuisce e spariscono migliaia di posti di lavoro. Pensare di poter compensare con le esportazioni , senza diminuire i costi non trova tanta domanda se non nei prodotti di nicchia. Bisognerebbe calmierare i prezzi, o

Per dare impulso al PIL necessita:

Pagamento arretrati alle imprese, da parte dello Stato e delle amministrazioni pubbliche dei debiti per prestazioni e forniture;

Vietare da subito le vendite allo scoperto dei titoli di stato e azionari. Vietare l’uso di finanza virtuale; regole per eliminazione l’uso dei derivati, toxic bond , cds ecc;

Congelare, la costruzione di nuove infrastrutture

Orlando Masiero 02.02.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Finire e mantenere quelle già iniziate e le esistenti , effettuando le opere di difesa al territorio, acquedotti,marciapiedi, piste ciclabili . Applicare a tutti lavori i costi standardizzati (media europea) . Recupero dei centri storici e del patrimonio abbandonato per l’utilizzo . Togliere il pedaggio al sistema autostradale , visto le enormi accise sui carburanti che dovrebbero compensare questo servizio;

Tagliare la spesa con la scure non con il bisturi ; dalla A di auto blu alla V di Vitalizi (anche retroattivamente), e a tutti privilegi;

Eliminazione evasione fiscale : tracciabilità corta , emissione fatture in collegamento con l’agenzia delle entrate, obbligo alla detenzione di scontrini e fatture da parte dei privati, pene detentive;

Erogazione del credito da parte delle banche : anziché utilizzare i risparmi dei cittadini in speculazioni finanziarie , devono tornare a fare il lavoro di supporto all’economia;

Diminuzione delle tasse : il maggior introito derivato da regole antievasione per la metà dovrebbero andare alla ristrutturazione del debito , per l’altra metà alla diminuzione del costo del lavoro o delle tasse ;

Lavoro: serve l’unificazione dei contributi tra tutte le categorie, e per i dipendenti l’onere deve essere posto completamente a loro carico. Ottimo un contratto unico per l’accesso al lavoro con durata triennale. Ma finito questo periodo di prova-apprendistato se vi è l’assunzione essa deve essere regolata dall’articolo 18 come dallo statuto dei lavoratori, stracciando tutte le leggi che hanno agevolato il lavoro precario. Gli imprenditori dispongono già di tanti strumenti per ridurre i lavoratori in azienda. Creare una mobilità diffusa non farebbe altro che perpetuare il lavoro precario.

Orlando Masiero 02.02.12 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Se per democrazia intendiamo anche il rispetto per gli altri , allora è vero , la democrazia è proprio morta , specie nel mondo del lavoro .
Cari lettori del blog , io faccio da 12 anni l' autista e proprio ieri ho rischiato di ammazzarmi , viste le pessime condizioni delle nostre strade .
Non mi era mai successo di essere obbligato ad andare ad ogni costo , ma ieri è successo , ho dovuto pigliare ed andare .
Molte ditte di trasporto sono ormai dei porti di mare , dove i titolari o per scelta o per sopravvivenza si dimenticano della tua salute , dei tuoi diritti , delle ore di guida , della sicurezza , di pagarti o non pagarti lo stipendio , e gli impiegati lavorano di conseguenza , con in più la libertà di esercitare tutto il mobbing possibile ; armiamoci e partite .
Se non ti sta bene ci sono extracomunitari a basso costo pronti a saltare a cavallo , per molto meno di quello che percepisci tu .
Ecco cosa è diventato il lavoro in Italia , una guerra quotidiana con i propri nervi e la propria salute .
La professionalità , le patenti , i patentini , le qualifiche , i titoli di studio , puoi buttare tutto nel cesso .


lorenzi g. 02.02.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Leggo troppi post di gente che ancora discute di cose "vecchie". Io sono convinto che cambiare mentalità tocchi alla nostra generazione, quella colpevole di esser stata troppo distratta, e il cambiamento inizia nello smettere di delegare: Basta chiedere al Sig. Grillo di fare questo e quello di parlare di e con, del perché non fa la tal cosa. Iniziamo a FARE le cose invece di cercare altri a cui delegarne la realizzazione altrimenti tutti gli sforzi fatti finora diverranno solo un bel ricordo. Basta con la storia della pappa pronta, ci ha portato al DISASTRO più del governo Berlusca, e che cazzo !

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.12 06:25| 
 |
Rispondi al commento

si privatizzano le carceri (per cui accadrà come negli USA,dove giudici corrotti d'accordo con gli imprenditori privati, carcerano migliaia d'innocenti per guadagnare di più)
E NON SCENDONO IN PIAZZA MILIONI D'ITALIANI INCAZZATI
viene tagliato lo stato sociale e si spendono soldi per guerre incostituzionali e criminali, fatte solo per scopi puramente economici....
E NON SCENDONO IN PIAZZA MILIONI D'ITALIANI INCAZZATI
viene approvata una legge che di fatto NEGA il testamento biologico e stabilisce che lo stato e proprietario del nostro corpo e può farne ciò che vuole,
E NON SCENDONO IN PIAZZA MILIONI D'ITALIANI INCAZZATI
abbiamo un governo di parlamentari pregiudicati/corrotti/impuniti a tutti i livelli,
diretto da un governo NON eletto, benedetto dalle banche e protetto dal vaticano
E NON SCENDONO IN PIAZZA MILIONI D'ITALIANI INCAZZATI
ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.

cari italiani del cazzo, ma cosa devono fare per farvi incazzare? squartarvi vivi lentamente nella pubblica piazza? ..no, secondo me accettereste pure quello!
inutile lamentarsi se ci prendono in giro e ci offendono in tutto il mondo: HANNO BEN CAPITO TUTTI CHI SIAMO!!!! SOLTANTO DELLE POVERE STRAMERDACCIE!!!!!!!!!
io sono italiano purtroppo

PURTROPPOSONOITALIANO 02.02.12 02:26| 
 |
Rispondi al commento

ultimo sondaggio per la camera dei deputati

http://solosondaggi.blogspot.com/2012/01/ultimo-sondaggio-per-la-camera-dei.html

Grillo al massimo storico, il M5S diventa il quarto partito italiano con oltre il 7%
Scendono Pdl e Lega, salgono il Terzo Polo e il Centrosinistra.
Non ci sono commenti da fare , a voi la lettura di questo ultimo sondaggio SWG sulle intenzioni di voto degli italiani

raf 01.02.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Appunti veloci.....

PER LO STRANIERO IN ITALIA

Si lascia un permesso di soggiorno di 30 giorni per trovare un lavoro, esso dovrà possedere soldi e una dimora ospitato da amici o parenti, il soggetto poi se trova lavoro e se mantiene l'attività lavorativa può chiedere di prolungare il soggiorno fino a tre anni dopo il soggetto se ha tutti i requisiti richiesti deve poter chiedere la cittadinanza temporanea.


Per avere una cittadinanza temporanea lo straniero deve possedere i seguenti requisiti:

- presentare la domanda nel periodo in cui le domande vengono accolte e la disoccupazione italiana non supera la soglia del 5% della popolazione italiana altrimenti non verrà accettata.

- presentare la documentazione per di mostrare di aver lavorato sul territorio nazionale per almeno 3 anni consecutivi

- esame scolastico, finchè non si supera l'esame di idoneità il soggetto deve seguire tot ore alla settimana per 3 anni in una scuola pubblica per stranieri, le lezioni saranno a pagamento:
6 ore italiano
6 ore educazione civica
6 ore diritto
4 ore geografia
4 ore economia
2 ore storia
2 ore informatica

- 3 anni di buona condotta nella società a livello giuridico.

Superati i requisiti il cittadino temporaneo ha diritto a 5 anni di residenza nella città in cui ha richiesto di vivere e superati i 5 anni il soggetto dovrà ripetere l'esame e se riuscirà a superarlo e se non avrà commesso alcun crimine e se non sarà tornato disoccupato, spetterà come diritto altri 5 anni di residenza temporanea e così via.

La cittadinanza temporanea darà gli stessi diritti e doveri di chi ha la cittadinanza.


13 milioni......'azz, e questi sono "politici"?? Sono dei riciclatori professionisti di danaro "sporco", sottratto allo Stato, ai cittadini, nella maniera più sporca.....Che Er Cicoria non ne sapesse proprio niente mi sembra impossibile, benchè non passi per essere esattamente un falco....

"Trota & Cicoria Associates Investments Inc."......

harry haller Commentatore certificato 01.02.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Non hanno voglia di lavorare. Dove la criminalità è pane e companatico e la politica, tranne qualche elemento è completamente da scartare. Le cose cambierebbero solo se i rappresentanti del poopolo e chi li rappresenta non avesse legami con il territorio e avesse una scolarizzazione del Nord, anche francese,tedesca,norvegese. Da soli aspettano il regno delle due Sicilie... Perche inviare miliardi e miliardi, che alla fine non vanno al popolino e si fermmano nelle mani forti (pochi elementi).

O.M. 01.02.12 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Io ho una domanda da porre al Beppe tecnico: quanto ritiene realmente attendibile, affidabile e utile l'attuale governo europeo?
io credo molto ma molto ma moltooo ma moltooooo poco....


Ciao,Beppe.
Quello che ancora non ho capito è se fai finta di meravigliarti di quanto avviene nel '' nostro'' Paese oppure , sei sincero ,quando dici che la Democrazia,in Italia, è diventata con la ''d'' minuscola...
Vedi , Beppe, il fascismo di I Tipo, iniziato nel 1922 e '' terminato'' nel 1943 (25 luglio, se non sbaglio) è stato sostituito , nel dopoguerra, da una falsa democrazia:non dimenticare che , una buona parte dei fondatori della cosiddetta Repubblica Italiana, erano stati personaggi di spicco , del fascimo mussoliniano...e , secondo me, erano rimasti tali, anche se ''verniciati di democrazia''. Ora però, la vernice si è scrostata, fino al punto che si è capito, con chi abbiamo a che fare.E non è questione che sia un partito o piuttosto un altro: son tutti della stessa razza e forma mentis.
Fatta la diagnosi, bisogna trovare la cura.Apri un forum su questo argomento. Ciao.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 01.02.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ma allora se son tutti socialisti, a chi rubano?". (Beppe Grillo)

Frase storica di Beppe, ora c'è la risposta ;-)

silvanetta* . Commentatore certificato 01.02.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perche' Equitalia non va' nelle sedi dei partiti? ci vuole l'autorizzazione? sono al di sopra della costituzione?possono evadere? hanno lo scudo parlamentare?.......non pagano l'ici sugli immobili?sono intoccabili?..........

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 01.02.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uh, che levata di scudi!

HANNO OSATO CANCELLARE UN COMMENTO DI VIVIANA!!!!

Cavoli, c'è gente che se li vede cancellare sistematicamente, anche se non rientrano negli insulti, nel razzismo e in tutto quello che dovrebbe essere impedito e che invece viene lasciato correre con molta facilità, ma solo se viene espresso da CERTUNI.

Sono reduce dall'ennesima "bannata", proprio perchè avevo puntualizzato alcune incongruenze del Movimento.

Una potrebbe essere questa:
- se questo Movimento di Grillo non è di destra nè di sinistra come si dice, perchè quando tempo fa chiesi a Desani: "Io, incensurata, di simpatie a destra, ma con qualche buona idea, potrei far parte del Movimento?"
La risposta fu una pernacchia, o qualcosa di simile.

Ebbene, se il Movimento è "SOPRA", dovrebbe accettare chiunque che potesse portare qualcosa di costruttivo.

Invece pare che si debba avere tendenze spiccate a sinistra, perchè appena si tenta di fare discorsi (anche da parte di Grillo), che escono leggermente dal seminato di certe idee, succede un quarantotto.

Allora ditelo, che il vostro "non siamo nè di destra nè di sinista, ma sopra", è uno slogan come tanti altri che lasciano il tempo che trovano.

Se lo foste davvero, sapreste riconoscere il buono ovunque stia.

P.S.- Ho appena riverniciato il mio nick, ma non è detto che lascino asciugare la "vernice fresca".

Certi commenti non rientrano tra quelli sopportabili.


Lo staff: è LEGHISTA.
Lo sta dimostrando tutti i giorni!
Banna la viviana,che da un grosso contributo al blog, e matiene i commenti dei fascioleghisti del tipo giovannino e margherita.
Caro beppe dove cazzo vuoi andare...metti in piedi un'altro blog...questo sta scadendo!
Ciaoooo....se non rivedo un commento della Viviana ...vi saluto...cazzi vostri!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 01.02.12 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CERTO CHE BEPPE INSIEME A CELENTANO A SANREMO SAREBBE DAVVERO FANTASTICO! TORNEREI A GUARDARE IL FESTIVAL E COME ME CREDO IN TANTI.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 01.02.12 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Il terrorismo dell'Inps......il presidente dottor Mastropasqua insieme alle associazioni sovversive politiche del sistema con il beneplacido dei signori sindacati e degli immancabili partiti (hanno le mani in pasta dapertuttto)unanimamente hanno deciso di dimezzare tutte le pensioni e rendere ulteriormente difficile la sopravvivenza di parte della popolazione.........Sfacciatamente li hanno chiamati risparmi strutturali,ecco quali sono....hanno tolto le invalidita'dimezzato le inabilita con pensioni ridotte all'osso con la fiscalita'irpef sia comunale che regionale non curandosi degli aspetti normativi di legge si sono appropriati indebitamente di pensioni dovute Ora la mia pensione e'da stata decurtata di ulteriori risorse da 1080 euro a 940,00 euro che non bastano che per pagare l'affitto di casa condominio e riscaldamento e poi?.............con la beffa che non puoi scaricare e recuperare niente e come me tanti altri subiscono la stessa sorte,ma io come voi non mi arrendo perche'penso anche alla gente che non puo'reagire a questi abusi o non ha la forza di farlo,e Martedi' 8 febbraio saro'al convegno cgil cisl e uil sul dibattito de "il nuovo ente previdenziale" definito efficente trasparente,partecipato, ci credo che e' efficente togliere soldi ai piu' deboli anche un bambino di 13 anni ne sarebbe stato capace....... trasparente un po'meno, partecipato se riesco a fare l'imboscato....... seno'se la cantano se la suonano tra di loro,con un unico rappresentante del popolo sovrano....io.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 01.02.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento

fuori fischia il vento e infuria la bufera di neve,
domani 2 febbraio è il giorno della candelora.
quando vien el giorno della candelora
dell'inverno semo fora
ma se piove e tira vento
dell'inverno semo dentro.
quando verrà il giorno della candelora per la democrazia?

roverso introverso 01.02.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


SOL ...MUSIC..

Non sento la mancanza del portale

dORMO pensando alla parziale violazione dell'art. 4 del non statuto

Non sento la mancanza della democrazia diretta al momento... e votare cosa : LA FAME?

Non sento la mancanza in me del non sviluppo di una coscenza autonoma ipercritica

Non sento la mancanza del mio ego che non
votamat subito....

Ce la faro' a non deprimermi.....ce la faro'.....!!!

Non muoio se ritardano i referendum confermativi
posso farcela....posso farcela...

il quorum non tempesta le mie notti
posso resistere....posso resistere....

mi rimbalza materializzare il mio click .....inappropriato per i bisogni del momento....

Sento la mancanza di un popolo che imbracci i forconi , piccoli , martelli , ....bastoni....

e cacci questi ladroni...

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"... Dove cazzo erano prima? A raccogliere margherite?...?
Bravo, hai indoviano. Le Margherite, a qualcuno rendono bene. Oh, se rendono bene!
Prova a chiderlo all'ONOREVOLE Lusi.

antonio d., carrara Commentatore certificato 01.02.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma,quanno ce sta a neve,nun è mai Ot.

A tutti quelli che stamattina arzandosi hanno visto tutto coperto de neve,bene,pensate a tutti l'uccelli(de tutte e speci)che nun riescono a trova' er cibbo.
Quinni,mettete d'e briciole de pane,de biscotti,d'e granaglie,'nsomma fate voi,dove e possono becca'.
Lontano da dove ce po' ariva' er gatto.
Casomai,mettete 'n campanellino ar gatto,cosi' l'uccelli o sentono e scappeno.
A modo loro ve ringrazzieranno.'Nder modo mijore sicuramente.

Buona giornata a tutti!!

er fruttarolo? Commentatore certificato 01.02.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe, nel mondo sta avvenendo una cosa pericolosissima (l'ennesima), prima in america (con la a minuscola apposta) con le leggi SOPA e PIPA, adesso in europa con la legge ACTA. E' la censura su Internet con la scusa del copyright, tu che hai nel tuo staff fior di avvocati fai analizzare le leggi in questione ed individuane le eventuali pericolosità. Internet è nata libera e tale deve rimanere, tra poco con la scusa che tu hai scaricato (ma io preferisco dire condiviso) una canzoncina potrai magari essere multato pesantemente oppure arrestato, con questa scusa potranno togliere di mezzo avversari politici che conbattono la loro battaglia sulla rete, il nostro Movimento ed altri sono in pericolo!!!
E' in atto un attacco mondiale alla rete!!!
Con la rete imbavagliata la gente non saprà neanche che tipo di nefandezze fanno nel mondo, e le multinazionali potranno agire indisturbate nel mondo, col potere economico che ha superato quello politico ormai non c'è nulla che le possa fermare, se non L'INFORMAZIONE!!!
DIFENDIAMO INTERNET, DIFENDIAMO L'INFORMAZIONE!!!

Alessandro Montanari 01.02.12 12:57| 
 |
Rispondi al commento


il 48% degli italiani se ha un imprevisto di 750
euro non riesce a farvi fronte.

Si prega di rileggerla 3 volte ; forse si riesce a diradare la nebbia ....ricca di supercazzole ,sia televisive , mediatiche , radiofoniche ,caccofoniche e della rete ...e pollittiche ....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che soggetti schifosi vengono a sporcare questo blog. Non farci caso Viviana, lo sporco ricade su di loro.
Ciao


STAFF

Finché bannate noialtri posso anche capire tutta la vostra ignoranza, ma quando iniziate a cancellare gente come Viviana e parlare di autocensura da parte nostra parliamo di DELINQUENZA!!!

Qual'è il messaggio che avreste voluto far passare cancellando Viviana???

Che noi comunisti siamo come tutti gli altri, che siamo tutti uguali??? Cosi per un bisticcio da 4 soldi con Viviana il messaggio doveva essere che usiamo i vostri stessi strumenti: "TANTO SONO TUTTI UGUALI"

UGUALI UN CAXXO!!!

Sembra di averlo già visto sto film uscito fuori dalle sale di Berlusconi!!!

VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!
VERGOGNA!!!

Altro che farisei, DELINQUENTI!!!
(sic)

Tony Commentatore certificato 01.02.12 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIA MALEDETTA PER SEMPRE LA LEGA NORD

Emiliano Z. Commentatore certificato 01.02.12 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.contropiano.org/it/esteri/item/6447-grecia-cronache-da-un-paese-allo-stremo


guardo arrivare il medioevo...

gl.iu.ia ..., 00000 Commentatore certificato 01.02.12 12:35| 
 |
Rispondi al commento

“Ci vediamo in Parlamento se non fanno una legge elettorale per impedirlo.”

Con questa frase, cosa vuoi intendere?? 1 Che la legge attuale(porcata) ti va bene. 2 che vuoi cambiare questa legge ma la vuoi come piace a te? Questo per CHIAREZZA dovresti dirlo.

----
Questo è quello che o domandato ieri, non c’è stata nessuna parola, neanche di quelli che “interpretano” il pensiero di beppe. La legge elettorale è questione vitale per una democrazia, nel momento che il m5s andrà in parlamento diventa un problema politico e come tale se ne deve fare carico e rispondere alla domanda. E facile sparare nel mucchio( raccoglie il dissenso, porta voti ) con la demagogia/populismo/propaganda, il difficile è dare risposte politiche alle domande. Questa mattina per un attimo ho sentito, mi sembra Favia, incalzato da uno del pd rispondere ad una domanda precisa come tutti i politici “parlando d’altro”.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 01.02.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto è che il Beppe Grillo ha teorizzato in una pubblica intervista l'inutilità del parlamento, visto che si può risolvere tutto via WEB. Se questo signore è al 7% dei voti io sono terrorizzato, anche se qualche spiritosone trova divertente insultare me e/o quelli di Pordenone su questo blog. Ripeto, i blog vanno bene per discutere e confrontarsi, magari senza offendere, ma le robe serie si devono fare in un parlamento. Certamente un parlamento diverso da quello che abbiamo, ma sempre un parlamento. Quindi il tema dovrebbe essere "come eleggere i nostri rappresentanti" e non "eliminiamo i rappresentanti" altrimenti rischiamo qualcosa di peggio ma molto peggio di quello che abbiamo oggi.

Alberto S., pordenone Commentatore certificato 01.02.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In tempi di ristrettezze x tutti ,premettendo ke Napolitano è un buon Presidente, lo vogliamo dire però ke il Quirinale costa (ci) IL DOPPIO RISPETTO AD ES. A Buckingham Palace, ke dite anke lui dovrebbe fare la sua parte o fare solo predike ?

ki si salva? Commentatore certificato 01.02.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo spreed finanziario sta calando e aumenta quello sociale, più tasse,tagli,inflazione,ci costringerà a lunghi digiuni!senza contare l'effetto del rastrellamento dei soldi per effetto di equity-italia..!
Intanto la Grecia deve morire...ma al momento non sappiamo di quale morte morirà!..il Portogallo idem!.
Vediamo gli sviluppi, che saranno solo negativi,per i soliti idioti,cioè noi,mentre chi ha usufruito dello sscudo fiscale se la ride, alla faccia dei "cartellati" da equity italia, che magari a fronte di un piccolo debito si vedono pignorare case o attività o stipendi o prelievi coatti sui c/c,..in nome di un Social EQuiity..che rimane solo sulla carta..!.
Potranno tergiversare ancora qualche mese, ma alla fine i nodi arriveranno al pettine...
Carissimo Beppe..sarebbe opportuno pianificare un "offensiva" per la primavera...iniziando con una serie di raccolte di firme per qualche referendum da proporre al popolo....sovrano!.

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.02.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Quanto c'e' da aspettare per eliminare fisicamente , fino alla quinta generazione,
tutte le merde politiche passate e presenti ?

Sono vecchioooooooooooo..... vorrei essere presente allo spettacolo..........!!!!!!!!!!!!

Gli zoccoli , gli elicotteri...io non vedo muoversi foglia ..........

Hanck

Dirty Old Man, piovene rocchette Commentatore certificato 01.02.12 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Rutelli LADRO!

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FEDERICO TAVAN: Il poeta delle pantegane, dei rospi e degli intrugli di streghe senza processo

Il poeta delle pantegane (canto d’amore)

Sono il poeta delle pantegane
che mi infangano le mani.
La fogna mi piace
perché è in basso
come l’inferno.
Le chiamo tutte attorno a me
con le loro storie che non fanno storia,
per loro suono il piffero
senza portarle ad affogare.
“Vittorino!” “Presente!”
A quarantatre anni
con il volto di uno di venti
che ha sofferto
tutti i mali di questo mondo
(venti che Eolo ha lasciato liberi)
faccia di legno lavorata dai foruncoli,
che borbotta sottovoce per non farsi sentire
neppure da se stesso,
occhi sacri fermati su vecchie immagini di manicomio.
E poi suo fratello “Luigi!” “Presente!”
Scoppiato a trent’anni,
intelligente e impegnato
e ora “seme rappreso
che prendendo fuoco diventa l’inferno”,
vecchi preti vecchi comunisti,
il sapore di sua madre
l’unica donna che ha conosciuto.
Pantegane in libera uscita
per le strade di Andreis.
“Zio Mario!” “Presente!”
Ha la mia età,
eppure è vecchio come Raut,
si trascina avanti
con il suo dolore facendo bocca sorridente;
“senza polmoni senza cuore”
senza fiabe per i bambini,
nel suo mondo costruito mattone su mattone
giocando da piccolo.
E poi suo fratello “Paolo!” “Presente!”,
che non esce mai di casa
per aspettare meglio.
Pantegane in processione.
“Jacu de Prupiere!” “Presente!”
“Tone de Cincju” “Presente!”
“Petrula!” “Presente!”
“Gjidia!” “Presente!”
“Chiel d’Isorz!” “Presente!”
“Fiorino!” “Presente!”
“Vigji de Petìc!” “Presente!”
“Bert l’espert!” “Presente!”
con i suoi segreti grandi
che vengono dalla Spagna,
giovane vecchio ripiegato su se stesso,
gli occhiali per nascondere le espressioni,
che patisce la fame
che patisce il freddo
che patisce la sporcizia
che patisce ciò che ha tra le gambe.
Pantegane italiane
che guastano il paesaggio,
piccoli cristi
senza calvario
senza croce
senza paradiso.
“Tina de li Ribes!” “Presente!”
Spaventa tutti i bambini

adormidera r., ge Commentatore certificato 01.02.12 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lusi e Brentan sono in buona compagnia:
la lista di tutti gli indagati (e in molti casi condannati, arrestati ect ect).
Piemonte 8
Bartolomeo Valentino ex assessore di Collegno (Torino): Arrestato, ha patteggiato 2 anni per concussione.
Antonio Tenace assessore della Provincia di Novara: ha patteggiato 2 mesi e 20 giorni per violazione del segreto d’ufficio.
Michele Cressano consigliere comunale a Vercelli: rinviato a giudizio per falso ideologico e abuso d’ufficio.
Giusi La Ganga candidato alle ultime elezioni comunali del Pd: ha patteggiato 20 mesi di reclusione e multa di 500 milioni di lire per finanziamento illecito ai partiti.
Giuseppe Catizone sindaco di Nichelino: indagato abuso edilizio.
Andrea Oddone sindaco di Ovada: rinviato a giudizio per omicidio colposo.
Franco De Amicis ex segretario Pd Basso Canavese: indagato bancarotta fraudolenta.
Liguria 8
Franco Pronzato ex consigliere di Claudio Burlando e Bersani: arrestato per corruzione.
Franco Bonanini presidente del Parco delle Cinque Terre e parlamentare europeo: arrestato truffa e associazione a delinquere.
Roberto Drocchi funzionario, ex candidato di Savona: arrestato per truffa continuata e falso in atti pubblici.
Vito Vattuone consigliere regionale: indagato per associazione per delinquere, corruzione e altri reati.
Giancarlo Cassini assessore regionale all’Agricoltura: indagato associazione a delinquere, corruzione e altri reati.
Massimo Casagrande ex consigliere comunale di Genova: ha patteggiato 1 anno e 6 mesi per corruzione.
Claudio Fedrazzoni ex consigliere comunale di Genova: ha patteggiato 1 anno e 6 mesi per turbativa d’asta.
Stefano Francesca ex portavoce del sindaco di Genova: ha patteggiato 1 anno e 4 mesi per corruzione.
Lombardia 2
Filippo Penati ex presidente della Provincia di Milano: corruzione, concussione e finanziamento illecito.
Tiziano Butturini ex sindaco di Trezzano sul Naviglio: 2 anni e 5 mesi per corruzione.
continua


oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 01.02.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì perchè: avrebbero dovuto votare per un nuovo aumento delle (loro) retribuzioni e così hanno fatto pari e patta,
+aumento retribuzione -700 in detrazione = 0.
Quest'è, se ho capito bene.

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno...

http://youtu.be/pDKyj35ew0E

er fruttarolo? Commentatore certificato 01.02.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento

"Cresce del 7% la diffusione di internet, 35,8 milioni di italiani hanno accesso al web
Più gente in rete che davanti alla tv"
http://www.ilfoglio.it/contrarian/61?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+ilfoglio_blogs+(Il+Foglio+.it+-+Blogs).
Internet=conoscenza+partecipazione=fine della democrazia rappresentativa e inizio democrazia partecipativa.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto Favia stamattina ad Agorà. Sono sempre più convinto che il PD cerca di dividere il M5* da Grillo. Il perchè è ovvio: c'è un 7% di voti che in questi tempi di vacche magre per i partiti fa molta gola. Il sistema, il come, è semplice e arriva addirittura dalla Chiesa Cattolica: ti fanno sentire in qualche modo in colpa e poi ti accolgono nelle loro Sante Braccia: "Lo so che hai peccato, ma se adesso ti confessi ed entri nel Sistema, ti sentirai meglio e sarai il cocco di mamma e avrai l'approvazione di papà".
Ma non dicono: "entrerai nella Santa Colaizione, nella quale voi sarete solo serbatoio di voti e se proverete ad alzare la testa ZAC! Vi rifacciamo sentire colpevoli e dovrete tornare in ginocchio da noi, l'alternativa è correre da soli: ma vi rendete conto che "sulla nave è buio?""
Bleah...

Stefano Lazzari 01.02.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

MINACCIA AD INTERNET IN EUROPA

RACCOLTE GIA’ 1.400.000 FIRME – INCREDIBILE!

ACTA, un trattato mondiale, darebbe il potere alle multinazionali di censurare internet. Dopo che è stato negoziato in segreto da un manipolo di paesi ricchi e poteri forti, ora potrebbe mettere in piedi un organismo nell'ombra per combattere le contraffazioni e che permetterebbe a interessi organizzati di controllare tutto quello che facciamo su internet, imponendo sanzioni che prevedono addirittura il carcere contro chi metterebbe in pericolo i loro affari.

L'Europa sta decidendo ora se ratificare o meno ACTA: se non lo farà questo attacco globale alla libertà di internet cadrà. In passato si sono già opposti a ACTA, ma ora alcuni parlamentari vacillano: diamo loro l'ultima spinta per rigettare il trattato. Firma la petizione: faremo una consegna spettacolare a Bruxelles non appena avremo raggiunto le 2.000.000 firme!

Firma la petizione:
http://www.avaaz.org/it/eu_save_the_internet/?vl

Edmond Dantès 01.02.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

LA PAGA,I TAGLI,GLI AUMENTI,E LA MIA CONFUSIONE.
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 01.02.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma non ho capito: questi 700 euro, alla fine, i deputati se li sono tagliati oppure no ?: perchè
circolano notizie contrastanti sul web, qualcuno dice che hanno annullato il provvedimento o qualcosa del genere.
Eh! Eh! : grandi i nostri politici, sembra sempre che stiano per cadere e poi, con un poderoso colpo di reni(!), riprendon(si!) il controllo della situazione.
Grandi, grandi!

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Il Presidente: «Se il dissenso è espresso correttamente può essere preso in considerazione. Altrimenti no» ... queste sono le parole di Napolitano a chi (studenti di Bologna) lo contestava fuori dall'Università.

C'è sempre una intervista della TV tedesca che provò a contestargli "correttamente" come mai un europarlamentare come era lui all'epoca... facesse però la cresta sui voli di Stato.

Il caro (quasi estinto) nonnetto (vedi Youtube) si adirò e minacciò di chiamare i gendarmi, invece di rispondere agli italiani e ai tedeschi delle sue azioni truffaldine.
buonacamiciaatutti!!! ;-)

brunorev brunorev 01.02.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe se è possibile vai con Celentano e sconvolgi tutte le 'loro' aspettative, magari prendi una camomilla doppia...non aspettano altro che tu dica anche un semplice vaffanbagno, e tu Non dargli questa soddisfazione...
ma se puoi vai,è l'occasione Unica per Arrivare...
alla massa dei disinformati....

http://www.giornalettismo.com/archives/195320/la-rai-vuole-grillo-e-celentano-a-sanremo/

anib roma Commentatore certificato 01.02.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A scoprire e diffondere la notizia è stata la testata diretta da Mentana. Il Tg La7 ha dedicato ieri un servizio al senatore Pdl Riccardo Conti e alla presunta compravendita di un immobile a Roma.

Secondo quanto riportato dal Tg, tutto sarebbe avvenuto proprio un anno fa, lo scorso 31 gennaio 2011. Quel giorno la società Estate2, dell'onorevole Riccardo Conti, acquista un immobile di 5 piani a Roma, in via della Stamperia 64. Il Senatore, sostiene La7, avrebbe acquistato l'immobile per una cifra vicina ai 26 milioni di euro.

Nell'arco dello stesso giorno, a distanza di qualche ora, la finanziaria di Conti rivende lo stesso immobile all'Enpap, l'ente previdenziale degli psicologi per una cifra di 44,5 milioni di euro. Si tratta di un guadagno di 18 milioni di euro. Considerano l'Iva al 20% il prezzo del palazzo sarebbe lievitato a 54 milioni.

Al momento, la notizia è esclusiva La7, la magistratura non ha ancora analizzato il caso e al momento non risultano indagati.

alfonso della rocca 01.02.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Il furto di Lusi sono i soldi negati alla collettività che è peggio della democrazia negata! Negarci i nostri soldi ecco quello che fanno! Ci negano qualche che già ci appartiene, democrazia e soldi nostri.

mario mario Commentatore certificato 01.02.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento




Vi è un'altra osservazione interessante nel discorso su Agorà di stamattina. Si facevano obiezioni sull'impostazione francescana di fare politica di Favia riguardo sempre ai "milioni" di Grillo.

Beh, scusate, ma non è forse vero che sono proprio i poveracci che la domenica vanno in chiesa e che la stessa chiesa nuota letteralmente nell'oro!!!

Mi sembra che l'impostazione religiosa di Favia era eccellente. :D


hasta farisei


ps: Stavolta cercate di capirla per quello che è: IRONIA, o sarcasmo, fate voi.

Tony Commentatore certificato 01.02.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://laclasseoperaia.blogspot.com/2012/01/tremonti-tardo-no-global.html

adormidera r., ge Commentatore certificato 01.02.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho capito, le province resteranno. Abbiamo solo scherzato o meglio hanno scherzato, i burloni, casta maledetta non muori mai. Sei la causa di tutti i mali del nostro poveretto paese di evasori, imbroglioni, fascisti, lazzaroni, mafiosi, bottegai, bugiardi, berlusconi, casta malefica rappresenti il peggio degli elettori, sei la cosa degna di berlusconi.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 01.02.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento

“E’ difficile ridurre all’obbedienza chi non ama comandare” J.J.Rousseau

****
Cicerone si chiede da quando in qua la DD è di sinistra..

brucia eh?

fil. ippo Commentatore certificato 01.02.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma che dovete fare con la ghigliottina finta? Ahahahhaha
sempre i soliti mattacchioni :)

Almeno mi fate fare due risate che di questi tempi è dura davvero.

Nino da Palermo 01.02.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

sono in molti a parlare di "democrazia diretta"... anche i precari "indignati"... addirittura grillo pensa di fare un v day sull'argomento... certo sarebbe bello vivere in un paese democratico... come no... solo un paio di constatazioni: quando papandreou ha parlato di referendum è semplicemente stato fatto fuori (politicamente, sostituito dall'uomo della bce... il monti greco, per intenderci... in italia i referendum si fanno per disattenderli... insomma, quando toccherebbe ai cittadini decidere di che morte morire o ti tolgono ogni possibilità di farlo (vedi grecia) o ti illudono di poterlo fare col voto... anzi ultimamente sono passati al "colpo di stato con consenso"... prima ti terrorizzano a dovere e poi ti fanno digerire i monti e le fornero lagrimose... (che schifo!!!!) ma mai ti faranno scegliere...
la seconda consideazione è che, con tutto il rispetto, assimilo questo post a tante altre balle delle quali vedi e senti discutere infervorati politici e gionalisti... uno "specchietto per le allodole"... ci distraggono, ci anestetizzano con "prese di posizione su principi fondamentali"... ci prendono letteralmente per il culo e noi cittadini giù a scannarci... e mentre ci scanniamo (metaforicamente, si intende) decidono fatti reali che determinano le nostre vite... grillo non mettertici anche tu... facci il favore, su... come scriveva qualcuno più sotto, magari prima fai sto benedetto portale...
sai... la credibilità aiuta... a volte il semplice fanatismo potrebbe non bastare...

un esempio???

http://www.contropiano.org/it/ambiente/item/6457-monti-liberalizza-il-nucleare

allora grillini come la mettiamo??? di cosa vogliamo discutere??? di democrazia diretta??? prego, a voi l'onore di aprire le danze...

hasta

gl.iu.ia ..., 00000 Commentatore certificato 01.02.12 11:13| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CERCASI GHIGLIOTTINA SCENOGRAFICA DISPERATAMENTE

TELEFONARE ORE PASTI, GRAZIE

Domenico Greco 01.02.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

visto Favia su Rai3 , a parte il solito solo contro tutti ( i cortigiani ed i politici in studio )che è assodato sarà il copione fino alle prossime elezioni , penso sia stato un grande successo . Perchè un grande successo ? Perchè gli unici rappresentanti dei cittadini italiani presenti ovvero le casalinghe collegate hanno espresso per il 50% l'intento di votare il M5S , ed addirittura il prete collegato si è espresso favorevolmente sulle 2 legislature e la riduzione degli stipendi alla casta .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

GOVERNO MONTI: NUOVO REDDITOMETRO
Saranno presi come indici di ricchezza 100 tipi di spesa. Occorrerà quindi che ciascuno di noi si premunisca di libro giornalmastro e conservi in un raccoglitore tutti i documenti di spesa per superare tutti gli ostacoli di un accertamento in cui ti verrà chiesto in quel giorno ed in quella ora cosa ci hai fatto con i tuoi soldi. In pratica il privato. la casalinga, il pensionato dovrà tenere una contabilità delle spese e dei giustificativi nonché di ogni entrata fosse anche un regalo, una vincita, una vendita di un bene. Logicamente i grandi capitalisti non hanno problemi perché hanno i loro studi legali e poi avranno sempre un guadagno che giustifica le loro spese tenute sotto osservazione. Ma con tutti questi controlli perché un Lusi od un Conti possono fottere decine di milioni di euro e rimanere nell'ombra mentre se un pensionato con i risparmi si compra un auto che eccede il suo reddito annuo per sé o per il figlio o nipote subisce una verifica sui conti bancari degli ultimi 3 anni per vedere come ha accumulato il risparmio. E' successo al nord dove un pensionato ultraottantenne ha regalato un'auto al nipote ed ha avuto una verifica bancaria per la quale si è dovuto ricordare e giustificare entrate e spese degli ultimi 4 anni pagando un commercialista per farsi aiutare. Ma per l'agenzia delle entrate gli immobili di Lusi ed i trasferimenti di 13 milioni di euro dal PD o i 26 milioni di plusvalenza immobiliare di Conti del PDL erano niente in confronto a quello che ha fatto il nonnetto. Maledetti pensionati ottuagenari che siete la causa del dissesto, evasori e furbetti, ora ci pensa Monti a sistemarvi.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 01.02.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Bersani: stanno distruggendo l'Azienda Rai!
Tu che fai, osservi? Rilasci interviste? Vai9 in TV ? Scrivi uno slogan? Bersani esci come PD dalla Rai, sai dare ordini? Oppure non ti obbedisce nessuno ? Fai qualcosa di serio.
Bersani hai un senatore che ha rubato 13 milioni. Che fai? Stigmatizzi.?
Rytelli , almeno, ha cambiato partito, ma tu che fai? Osservi in silenzio: Bersani forse dovresti scegliere un altro partito.
Bersani , la ex fatina bionda, la ex ministra, la ex compagna di corrente di D'Alema , quella che è salita sul carro dei campioni del mondo di calcio, si, quella li, sculettante onorevole, non concorda con l'abrogazione dei vitalizi, lei ha lasciato il lavoro per fare politica, poverina, senza vitalizio finisce in miseria, allora Bersani che fai? Ci pensi su? Attendi gli eventi ? Rifletti? Resti basito? Oppure fai finta di niente? Bersani, Bersani.........non fare come quel DC di Letta che parla per luoghi comuni, come il più intelligente del gruppo c'è da star male.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 01.02.12 11:07| 
 |
Rispondi al commento

PATTE-GIA'...

Lusi: ex tesoriere de La Margherita che non c'è: "Avevo bisogno di quel denaro di cui avevo la disponibilità e l’ho preso".

Acquistare casa, trafficare con i soldi di un partito morto, sottratti insindacabilmente alla comunità, sono bisogni primari che chissà quante persone vorrebbero avere.

MENTI.

By Gian Franco Dominijanni


La scelta è mia
Eileen Caddy

Scelgo di vivere per scelta e non per caso
Scelgo di fare dei cambiamenti anziché avere delle scuse
Scelgo di essere motivata, non manipolata
Scelgo di essere utile, non usato
Scelgo l’autostima, non l’autocommiserazione
Scelgo di eccellere, non di competere
Scelgo di ascoltare il mio pensiero, non l’opinione casuale delle folle
La scelta è mia e scelgo di arrendermi al volere dell’intelligenza universale, perché nell’arrendermi sono vittoriosa.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stavo pensando al caso Lusi,
e senza emettere giudizi sulla sua persona che spettano a chi di dovere mi viene una riflessione:

E' chiaro che il nostro paese sta a gambe levate! E che anche la sinistra non ha prodotto niente se non il rifiuto della gente normale verso la politica!
Come fa ad amministrare uno stato, chi non si accorge che gli spariscono 13 milioni da un bilancio di partito, che seppur cospiquo, e finanziato in modo coatto con quelle tasse che ora ci aumentano, non rappresenta certo il conto di una nazione?

Professionisti delle chiacchiere e dilettanti nelle azioni!

fabio mazzoli, vicarello (li) Commentatore certificato 01.02.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

VENDESI GHIGLIOTTINA – TAGLIA STIPENDI AI POLITICI

--------------------------------------------------------------------------------------


Per inutilizzo vendo GHIGLIOTTINA cinematografica. L’effetto classico della ghigliottina della lama che scende e che lascia incolumi. Ideale per rivoluzionari e manifestazioni di piazza pacifiche altamente scenografiche con altezza di 2,30 Mt. Si trasporta facilmente, si richiude e si smonta. La lama è spettacolare, ideale per ghigliottinare simbolicamente le ideologie di carbonari mafiosi e massoni banchieri. Il kit comprende anche forconi coreografici in plastica.
L'indennità dei deputati del governo bamboccio (che non si è preso le sue responsabilità demandando ai tecnici il suo lavoro) "sarà decurtata di 1.300 euro lordi al mese che in realtà, lascia tutto come prima. Perché quei soldi tolti ai deputati (corrispondenti a 700 euro netti) sono in realtà il taglio di un aumento automatico dovuto al cambio di regime pensionistico.
La BCE ha erogato 498 miliardi di euro alle banche europee carbonare bilderber al tasso dell'1% per tre anni. A fine febbraio è previsto un altro mega prestito di 400 miliardi alle stesse condizioni. Le banche li investiranno in titoli di Stato, che le remunerano con il 6%. I nostri soldi (la BCE è solo un tramite) serviranno quindi a far guadagnare senza alcun rischio le banche e a piazzare titoli pubblici senza valore. Nel frattempo le aziende chiudono, le persone sono licenziate, le famiglie perdono le case perché non riescono a pagare le rate del mutuo, gli imprenditori si suicidano.


“Si tratta di una rivolta?” il servitore rispose: «No, sire, è una rivoluzione».
Luigi XVI - Re di Francia

..

Edmond Dantès 01.02.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

"una catastrofe economica negata da tutti i partiti e dalle Istituzioni fino alla scorsa estate."

----------------------------------------------------

beppe, perche' ogni tanto diventi intellettualmente scorretto? le parole hanno un peso e lo sai benissimo, sono il tuo lavoro, e il concetto che hai espresso con quella frase e' falso.
quindi essere intellettualmente scorretti non e' da movimento che vuole avere 5 stelle ma da partitaccio di prima e seconda repubblica.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 01.02.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Marx sui bambini
Carlo Marx non studiava l'economia soltanto dal punto di vista teorico ma aveva una conoscenza sterminata delle condizioni della classe operaia e conosceva il funzionamento della industria. Il libro primo del Capitale è pieno di indagini sulle varie categorie di lavoratori e su come vivevano. E' stupefacente la vastità e la profondità della sua conoscenza. Si può scrivere una storia anche antropologica dei lavoratori inglesi o tedeschi basata sui suoi scritti.
Ecco che cosa scriveva in una pagina del Capo X dedicata alla giornata di lavoro sempre del libro primo:
"Fin qui noi abbiamo studiato l'eccesso di lavoro solo laddove le mostruose angherie del capitale, superate appena dalle atrocità degli spagnoli contro i Pellirosse delle Americhe, hanno condotto le leggi a porvi dei limiti. Diano ora un'cchiata a qualcuno dei rami della industria in cui oggi, o almeno ancora ieri,nulla limitava questo sfruttamento della forza di lavoro.
" Il signor Broughton, magistrato di contea, dic hiarava quale presidente di un meeting, che ebbe luogo nel palazzo comunale di Nottingham il 14 gennaio 1860, che nella parte della popolazione occupata nella fabbricazione dei merletti regnano una miseria e delle privazioni incognite al resto del mondo civile.... Verso le 2,3 o 4 del mattino bam bini dai 9 ai 1o anni vengono strappati dai loro sudici letti e costretti a lavorare per la sola sussistenza fino alle 10 alle 11 o alle 12 della sera. La magrezza li riduce allo stato di scheletri, il loro sviluppo intristisce, i lineamenti del viso ed il loro essere intero si irrigidisce in un torpore tale che, il solo suo aspetto
eccita un fremito.......Noi non siamo punto sorpresi che il signor Mallet ed altri fabbricanti siansi presentati per protestare contro ogni qualsiasi discussione.... Il sistema, quale lo ha descritto il rev.mons.Montagu Valpu è un sistema di schiavitù senza limiti, schiavitù sotto tutti i punti di vita, sociale, fisico, morale ed intellettuale che devesi

adormidera r., ge Commentatore certificato 01.02.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamoci 2 risate con larimacolpelo.com. Attualità, politica, economia e cultura in rima. Buon divertimento!

larimacolpelo l., Roma Commentatore certificato 01.02.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Il deputato Lusi si e preparato come tutti i suoi colleghi politici per il futuro defolt del paese.
Tramite il C/C della margherita ha aquistato una casa in Canada, qualora l'Italia dovesse fallire, con i rispettivi efetti collaterali dovuti dal fallimento, Lusi si è premurato una via di fuga dall'Italia con un bel malloppo
Furbi questi politici e

Carlo Sanna 01.02.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Si Monti è un dittatore salito al potere con l'ausilio del popolo bue . Bisogna mandarlo via e rimettere al loro posto i dirigenti che fin qui hanno fatto grande L'Italia, si certo che rimanga anche C. Pomicino che è il piu grande. Poi siccome tutti saranno felici ... bancarotta , fallimenti , miseria emigrazione ( con navi comandate da Shettino) via oltre oceano . Ma pero liberi con nuove prospettive tutto da rifare e da rimangiare da corrompere e delinquere .. e fosco l'aere il flutto muto in solitaria malinconia di guardo e lacrimo Italia (venezia) mia

bibo bibo 01.02.12 10:39| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!!
Nuovo tentativo di censura internet da parte della UE.
Firmate la petizione,Beppe fatti sentire su questa
legge che andrà al voto in promavera/estate;

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=FXZVugDp5fA

Ugo Fantozzi 01.02.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Beh...di che ci meravigliamo? I partiti nel bene e nel male hanno il potere decisionale in Italia da 60 anni e noi ce ne accorgiamo solo adesso!?!?! In italia si è arrivati al paradosso....io la vedo cosi...una piccola unione sovietica dove ci sono moltissimi partiti...dunque piuttosto che un unico partito sanguisuga, qua da noi il salasso si moltiplica x 10 x 15 x 20 volte in termini di costi! E' una cosa insostenibile...e chissà quanto tempo ancora ci vorrà fino a che le cose precipitino e scoppi una guerra civile tra la casta ed i loro diretti fruitori di favori e tutti gli altri che sono ridotti alla fame ed alla disperazione!A questo bisogna aggiungere che L'europa così com'è non può funzionare.Non si possono pretendere regole uniche se non esiste un governo realmente UNICO! Insomma se quello che si fà in Italia, in Germania ecc viene deciso dal parlamento europeo ed applicato in italia come in tutti i paesi UE dai vari governatori è 1 conto,ma se il parlamento Europeo serve solo a dettare regole inique viste le profonde differenze tra le politiche e le economie dei singoli paesi, quel parlamento è solo un ostacolo alla sopravvivenza dei paesi aderenti all'UE. Se non si arriva ad un governo unico...vedi U.S.A.è inutile parlare di Europa Unita...rimane solo un'area geografica,con incolmabili differenze economiche e culturali dei vari distretti che adottano una moneta unica.Sarebbe opportuno che i costi di ogni singolo prodotto o servizio nei vari paesi aderenti,dovrebbero essere proporzionati in teoria,alle reali retribuzioni di quei distretti.Questo naturalmente non avviene visto che i prezzi di certi prodotti e le quantità da produrre sono decise a Brussels.
Questo non produce altro che 1 elevato benessere in paesi come la Germania e la Francia dove i salari sono circa il doppio di quelli di paesi come Italia, Grecia, Portogallo ecc. ed impoverisce ulteriormente paesi dove si guadagna poco e si spende uguale x vivere!!!

roberto mirra Commentatore certificato 01.02.12 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

voglio vivere a Capistrello...
Nel 2009 c’era un buco da 2 milioni? Ed ecco un emendamento (sempre in Finanziaria) con giusti giusti 2 milioni per Capistrello. Poi 275mila euro per le scuole, 80mila per la strada in frazione Pescocanale, 50mila per il tetto della parrocchia.

Lusi docet

mario mario Commentatore certificato 01.02.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'evasione fiscale e' strettamente correlata alla qualita' di vita, all'organizzazione sociale, alla garanzia dei diritti, alla tutela dei lavoratori!

L'evasione e' conseguenza e non causa del degrado!
La cultura alla legalita', alla civilta', ai doveri e diritti,
si consegue con la politica, promuovendo e non reprimendo.
Tutte le statistiche indicano che l'evasione, il grado di civilta', lo scarso senso civico, e' maggiore nei paesi piu' disagiati, dove le politiche sociali, del lavoro, dell'immigrazione sono carenti o assenti.

Qui si vuole preservare il degrado, e chi provoca il degrado va a colpire chi del degrado e' vittima e non artefice.

Ci vogliono portare al livello dei paesi piu' "civili" coi doveri e non coi diritti, e qui emerge la nostra incapacita' di ribellarci allo schema, facendo fronte comune, costruendo una coesione sociale per capovolgere la logica.

Queste chiazze di democrazia "fai da te", che invece di compattarsi viaggiano in ordine sparso che,
addirittura si fanno la "concorrenza", non porteranno a niente, risultando reazionarie, funzionali al sistema, assecondandolo e non combattendolo:
Se non c'e' malafede di base, non capisco del perche' non si faccia fronte comune!

αnthony c,. ★★ (αnthony c,. ★★) Commentatore certificato 01.02.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ifanews.it/community/rubriche/1899-focus-azienda-dino-abbascia-racconta-il-valore-delle-pmi-video

Un uomo che si è fatto da solo, elogio della Piccola e Media Impresa.....Ecco il video-guardatelo!

Mario Rossi 01.02.12 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Sequestrare i beni immobiliari dei partiti che sono miliardi derubati al popolo................

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 01.02.12 10:24| 
 |
Rispondi al commento

in un solo giorno, a Roma, scoperti LUCRI ILLECITI da parte di PARLAMENTARI per oltre 40 milioni di euro.
OTTANTA MILIARDI DI VECCHIE LIRE, Lusi e Conti (PD-L e PD+L) gli interessati.
40 milioni di euro, in un giorno, e questo solo a ROMA.
e poi vi vogliono far credere che LO STROZZINAGGIO DI EQUITALIA RISOLVERA' I PROBLEMI DEL DEBITO PUBBLICO e LA CACCIA ALLO SCONTRINO DELLA FINANZA E' LA PANACEA DI TUTTI I MALI DI QUESTO FOTTUTO PAESE!
mentre LORO SGUAZZANO NELL'ORO ALLA FACCIA DELLA FAME ALTRUI.
ma di che cazzo stiamo parlando?
questa gente, di tutti i partiti, anzi...TUTTI I PARTITI! vanno passati per le ARMI!
ma non loro soltanto! no no!
tutti i loro parenti fino al 7° grado di parentela e alla quinta generazione che ne deriverà!!!
che siano MALEDETTI NELLA NOTTE DEI TEMPI!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 01.02.12 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Fare un VDay sulla Democrazia Diretta quando non esiste neanche nel Movimento dato che non esiste ancora il Portale suonerebbe ipocrita e grottesco.


Facciamo 'sto Vday sulla DEMOCRAZIA DIRETTA ma prima facciamo 'sto benedetto PORTALE ! ! !

valerio 01.02.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Partito Democratico............scioglietevi......

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 01.02.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono andrea pradolin, propongo anzi facciamo uno spot pubblicitario alivello nazionale e sulle televisione vi lancio l'idea ovviamente da elaborare; " Sei un politico viene pagato con i soldi dei cittadini perchè lavori male e non accetti i sacrifici, ricordatati sei di peso alla società chi fa il cattivo politico è peggio dell'evasore fiscale, vergognati" più o meno e così, ripeto e da studiare bene.
Vedete cari cittadini italiani come sta faccenda ve la stanno mettendo e voi ancora andate a votare e pagate le tasse e magari difendete un politico che sembra avere lavorato bene, ebbene avere richiesto un sacrificio si è movimentato tutto il potere politico, è per questi porchi che sto lavorando e rinunciando a mandare mio figlio allo sport e comprare lo stretto necessario questi politici che sono pieni di tresche con la mafia e ricordatevi che negli ambienti politici ce tanta corruzzione, non preoccupatevi se hanno rinunciato ai € 1.000,00 tanto lo sanno bene come recuperarli edesso vi saluto se no vistufo come i nostri politici, sono un artigiano autotrasportatore è non ho aderito allo sciopero, perchè ritengo che bisogna raggiungere gli obiettivi in altra maniera.

andrea pradolin 01.02.12 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non finanziare i partiti attraverso donazioni volontarie del gettito dell'IRPEF con un meccanismo analogo all'otto per mille per le confessioni religiose o al cinque per mille per ricerca e onlus?

Si può immaginare un meccanismo in cui volontariamente ed esplicitamente il contribuente decide di finanziare non tutti i partiti in genere ma un singolo partito in particolare. In questo diverso finanziamento ai partiti non ci dovrebbero essere automatismi nella donazione; senza esplicito consenso ed indicazione del partito da finanziare non avverrebbe alcuna donazione. Nel meccanismo si potrebbe inserire un tetto massimo di donazione per evitare che i cittadini più ricchi assumano un peso eccessivo nelle donazioni. In questo modo nessun partito avrebbe un maggiore interesse a rappresentare gli interessi soltanto dei più ricchi. Si potrebbe anche introdurre un fondo per i rimborsi elettorali (giustificati, pubblici e trasparenti) per i nuovi soggetti che volessero partecipare alla competizione politica. Si potrebbe anche aggiungere anche l'obbligatorietà per tutti i partiti di giustificare, pubblicare e rendere trasparenti la spesa di tali finanziamenti ed anche la restituzione all'erario delle somme non spese a fine legislatura.

Se un tale meccanismo venisse adottato i partiti non sarebbero più quelle macchine mangia soldi che sono adesso. Ogni partito avrebbe l'interesse di aumentare il benessere di tutti ed il tetto di donazione per singolo contribuente non concentrerebbe le attenzioni dei partiti solo sui più ricchi.

Inoltre gli stessi partiti avrebbero interesse a stimolare la partecipazione degli elettori/finanziatori riducendo l'allontanamento dalla politica e l'astensionismo.

Ritengo tale auspicabile meccanismo di gran lunga migliore di quello vigente in Italia. Lo ritengo
anche migliore del meccanismo di finanziamento palese e legale adottato negli USA dove le lobby praticamente decidono chi deve avere più probabilità di essere eletto.

Giuseppe Di Prima Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VENDITTI

In questo mondo di ladri
c'è ancora un gruppo di amici
che non si arrendono mai.
In questo mondo di santi
il nostro cuore è rapito
da mille profeti e da quattro cantanti.
Noi, noi stiamo bene tra noi
e ci fidiamo di noi.

In questo mondo di ladri,
in questo mondo di eroi,
non siamo molto importanti
ma puoi venire con noi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Bersani ripete per Lusi quanto detto per Penati! Ma come si fa a credere che anche lui non sia colluso? Sembra la favola di pinocchio (bersani) e il gatto e la volpe (Penati&Lusi). I casi sono due o è veramente pinocchio e allora bisogna chiudere tutto il pd oppure Bersani si impersona in pinocchio, fa il pinocchio per convincere i bambini (i cittadini). Bersani vuole fare il falso ingenuo? Che non sa mai niente fintanto che non esplodono le bombe mediatiche del furto?

mario mario Commentatore certificato 01.02.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Santanché è qui che perora la causa degli evasori dicendo che contro di loro si è scatenata una battaglia ‘infernale che lei assolutamente non accetta’!!!
Vi rendete conto che c’è persino uno che ha avuto l’impudenza di dire che noi evadiamo e rubiamo ‘PER DNA’! Ma non c’è qualcuno che gli dà un manrovescio sulla bocca a questo cretino!?
Nei miei laboratori faccio spesso fare poesie a persone che non ne hanno mai fatte. Ne ho appena trovata una (di Paolo), perfettamente adatto a questa Agorà che ascolto adesso col fastidio della persistente voce stridula e grifagna della Santanchè

DISTACCO

Che ci fate qui
dove non c’è nulla da rubare
se non il silenzio
di mille pensieri?
Perché ritornate
a pretendere un prezzo
che ho già ampiamente pagato?
Siano dunque benvenuti gli amici
e gli schiamazzi dei bambini
e il riposo di fine giornata
Ma qui dentro questo salotto,
sopra questo divano,
c’è qualcuno di troppo,
qualcuno che non ha più diritto
né possibilità
di scalfire la mia superata paura
e la mia ritrovata serenità.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 10:00| 
 |
Rispondi al commento

non andate in televisione a fare figuracce date retta a
uno che la politica l'ha fatta.
basterà la rabbia della gente a caricarvi di voti.

roverso introverso 01.02.12 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lo chiamano "comico" perche' gli brucia il culo..tutti quelli che appaiono in tv sono asserviti al potere anche quelli che si fingono attori da satira sopratutto loro oltretutto lo copiano sfacciatamente.Sei sulla strada giusta i giovani sono con te anche i ...vecchi.

luciano canale 01.02.12 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tony il ragionevole dubbio riguarda peró anche la tua intelligenza!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Rabbia è tanta, l'Odio è quasi giustificato. Sono diventati intollerabili i piccoli o grandi privilegi creati da quel sistema osmotico che comprende Partiti, Chiesa, Sindacati filo-Governativi, Potentati economico/finianziari, Mondo della comunicazione.
Mandarli tutti affanculo è un esercizio di sana respirazione, ma al di là di una corroborante boccata di ossigeno... ciò non sposta i problemi di un millimetro: noi siamo quei pazzi che urlano, che si agitano e che ce l'hanno con tutti e con tutto (che in parte è vero). Alla fine siamo quelli che giustifichiamo la dittatura strisciante e occulta imperante in Italia. "Loro" dicono: Vedete? Noi permettiamo ad un comico di fare "la faccia feroce", di dire tutto quello che vuole... come il giullare a corte che può anche sbeffeggiare il Re... perchè questa è la democrazia!
Io ho un idea più concreta che può iniziare a cambiare le cose: noi siamo centinaia di migliaia, siamo incazzati e determinati ma se continuiamo a disperderci in 1000 rivoli non otterremmo mai niente. In questo momento è strategico un attacco al mondo dell'informazione televisiva (quella che crea al 70% l'Opinione Pubblica - Fonte EURISPES) soprattutto a RAI1 dove TG e talk show fanno della disinformazione la pratica quotidiana.
Se ci concentreremo in pochi obiettivi la nostra "forza d'urto" avrà degli effetti, se invece continueremo a nebulizzarci in giuste battaglie locali il nostro risultato sarà quello del lupo che ulula alla luna.

mirko.f 01.02.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Letta s'e' rifugiato nell'elettorato che li premia!

Anche sul blog ho letto dei risultati che premiano.
I NUMERI!

αnthony c,. ★★ (αnthony c,. ★★) Commentatore certificato 01.02.12 09:47| 
 |
Rispondi al commento

E' bastata una domanda sulla cittadinanza per mettere in difficoltà Favia!!!

Una cosa concreta per sentirlo balbettare.

"E' che voi non capite un movimento come la lega!"

ops, scusate: "E' che voi non capite un movimento come il M5S!"

hhhhmmm

Lo capiamo, lo capiamo...

E non vorrei buttare fango, ma non vorrei neanche snobbare un problema parlando d'altro. Vi è un problema nel M5S?

Io dico di si, ed è ENORME!

E' un problema di organizzazione e coordinamento interno. E non importa se sia soltanto un movimento(?) o un comitato: l'organizzazione e il coordinamento interno servono proprio in quanto è formato da persone;

vi è di più, proprio in quanto libero e dal basso(?) avrebbe bisogno di una struttura molto più consistente e trasparente, con un ascensore che funzioni davvero, specialmente sulle idee.

Sono le idee che contano, sono quelle che resteranno anche quando saremo tutti morti!

LE IDEE CONTANO PIU' DELLE PERSONE!!!

Per cui, non è tanto importante un giovane disinteressato al governo, è più importante aver la possibilità di votare e discutere le idee, in quanto sono proprio queste ultime che incidono sulla mia quotidianità.

Altrimenti resta la tifoseria.

La controprova?

Se Favia fosse un esponente del PDL/PD/IDV anche dicendo/balbettando le stesse cose???

Perché, ditemi che non ce n'è uno del PDL/PD/IDV che dice cose giuste???

Ecco, proprio il fatto di scartare tutti gli altri a prescindere, concentrandosi sull'etichetta che portano in fronte ed elogiare i propri esponenti, sempre a prescindere proprio per l'etichetta del m5s che portano in fronte, è la PROVA PROVATA che siete faziosi, dei tifosi passionali.

La vera vittoria consiste nel controllo e nell'indirizzamento ragionevole delle nostre passioni. Altrimenti resteremo animali per sempre, per cui, non si oserà mai criticare Favia perché "cane non mangia cane", e come animali ci comporteremo.

hasta farisei

ps: Spero di aver provocato abbastanza la vostra intelligenza (ragionevole dubbio)

Tony Commentatore certificato 01.02.12 09:45| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' morto a 93 anni Oscar Luigi Scalfaro, ex Presidente della Repubblica italiana. E come da tradizione italiana, dopo la morte si sprecano gli elogi e la "beatificazione" nei suoi confronti. Senza volergli assolutamente mancare di rispetto - anzi: riposi in pace - pubblichiamo un aneddoto che lo riguarda poco conosciuto.
Quando condannò a morte un uomo: "Colpevole? Non lo so" - Scalfaro nel 1945 era magistrato e decise sull'esecuzione di sei presunti fascisti. Alla figlia di uno di loro: "Non ho certezze"
Prima di essere politico, Oscar Luigi Scalfaro era stato magistrato. Indossata la toga nel 1943, ancora su giuramento al Duce e al fascismo, il futuro presidente della Repubblica la indossò di nuovo dopo la Liberazione, dopo aver combattuto da partigiano contro i nazifascisti. Nel clima d'odio post 25 aprile, l'allora 27enne Scalfaro fu chiamato a giudicare sei fascisti "collaborazionisti". Furono tutti condannati a morte dalla Corte straordinaria di Assise di Novara e Scalfaro partecipò agli interrogatori. Di uno in particolare, il brigadiere Domenico Ricci, era assai intimo. Vicino di casa, la figlia di Ricci Anna Maria lo considerava addirittura un "secondo papà". Nell'ottobre 2006 quella oscura vicenda torna a galla e Scalfaro non può non ammettere di aver contribuito alla condanna a morte di Ricci e degli altri cinque imputati, anche se nella sentenza si legge: il brigadiere Ricci "insieme al Missiato costituì l' anima della Squadraccia, della quale, poi, pare abbia assunto il comando ufficiale allo scioglimento di essa". Quel "pare" peserà come un macigno sulla coscienza di Scalfaro, e non a caso per tutta la vita continuerà a scrivere ad Anna Maria, come per rimarginare quella ferita.
La sentenza scandalosa - Quando nel 1996 il Giornale pubblicò una foto di Scalfaro del 23 settembre 1945, sul luogo dell'esecuzione di Ricci e degli altri 5 presunti fascisti, la stessa Anna Maria scrisse al presidente per chiedere se pensasse che il padre fosse innocente......

Decima Legio Commentatore certificato 01.02.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento

A costo di fare l'ultima cosa della mia vita al prossimo V day ci saró anch'io e, spero, un'altro milione di persone.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 09:40| 
 |
Rispondi al commento

E' C'E' ANCORA CHI CRITICA BEPPE GRILLO
hanno preso un altro politico con le mani nella marmellata,costui proviene dai boyscaut,nenche più di questi ci si può fidare verrebe da dire.
Ormai si è capito non ci si puoi più fidare di nessuno di questi sono un a massa di ladroni conclamati .
Allora forza con il progamma "5 stelle"
2 soli mandati o per il comune la regione o il parlamento.
Se riusciamo in questo eliminando la contiguità si mette fine ai politici di mestiere e si riduce la possibilità innescare dinamiche che producono intrallazzi a fine personale
Ci ci stà ci stà diversamente accomodatevi negli altri partiti.

alfonso della rocca 01.02.12 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Hanno cercato immediatamente di provocare Favia sui diritti di cittadinanza ius soli e lui non è riuscito a rintuzzarli a dovere, si deve dire che non lo hanno nemmeno fatto parlare e gli hanno parlato addosso, in puro stile cafon-berlusconiano
Mi spiace che l'impressione finale che è rimasta nell'aria sia che Grillo è un razzista e nemmenpo il conduttore ha fatto gran che per dissipare l'errore anche se ha detto vagamente che quello che ha scritto Grillo era un po' diverso da quello riportato a mo' di diffamazione dai giornali. Non è stata una buona informazione ma solo una canea indecente.
E pensare che quelli che fanno questo bel lavoretto sono gli stessi che difendono gli orrori dei centri di accoglienza che sono veri lager dove 'l'accoglienza' per volere di Maroni è arrivata dai 3 mesi ai 18, mentre nessuno dei vari governi ha mai stanziato fondi per l'identificazione dei migranti o per la loro accoglianza e integrazione in quei casi in cui la legge l'acconsenta! E per pensare che nei CTP ci sono anche dei minori abbandonati a se stessi su cui nessuno si scandalizza. E pensare che quelli stessi che urlano contro Grillo non hanno fatto una mossa contro Berlusconi che rinviava a morire in mare o nel deserto libico o nelle orrende carceri della dittatura africane adulti e bambini! No, tutti a urlare contro Grillo come fosse il capro espiatorio di tutti i loro delitti !
"Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e allora potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello". (Luca, 6, 41 – 42

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hot Hot Hot...si fa sul serio!:D

αnthony c,. ★★ (αnthony c,. ★★) Commentatore certificato 01.02.12 09:29| 
 |
Rispondi al commento

piepoli ha due nipoti che hanno studiato sodo e il lavoro lo hanno trovato....e grazziearcazzo direi io! mica che zio ciabbia messo lo zampino...no hee?
Se pò vedè agora co sti ospiti?E quel barbone che addita il movimento 5 stelle come una cosa non seria? Sti piddini me fanno sempre piu schifo! E ce dovrei pure pagà er canone?

luis p Commentatore certificato 01.02.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ritornare sull'evasione.
Ribadisco che l'evasione e' da condannare e gli evasori scovati
e sanzionati, ma bisogna farlo con un'azione che coinvolga tutte le componenti sociali e politiche.
I furbetti che mentono e si giustificano dicendo che i costi, le tasse, la pressione fiscale etc: sono insostenibili ci sono, ma c'e' una gran parte dei piccoli esercenti, aziende, agricoltori e artigiani che veramente non ce la fanno e non chiudono o per la vergogna o perche' piu' semplicemente non saprebbero cosa fare.

Solo chi conosce certe realta', matura la convinzione che l'evasione e' parto di un sistema che non funziona e, non e' reprimendo indiscriminatamente che si risolve il problema, ma al contrario si spalma poverta' e recessione, considerando la totale mancanza di copertura
assistenziale, di ammortizzatori, o, vie di fuga sociali, legali,
per chi continua a vendere e lo fa per necessita' e non per vocazione e, che si rifugia nell'evasione considerandolo uno strumento di sopravvivenza.

Si incentiva, si promuovono le aperture d'attivita', di partite iva,
ma non si pensa a frenare l'emorragia malavitosa che orienta il mercato, detta le regole e orienta i prezzi annullando di fatto il principio di concorrenza leale e, convogliando l'utenza nel mondo della pornografia
lobbista, capitalista e mafiosa che e' dietro la grande distribuzione:
In effetti ti preoccupi del saldo ma non della poverta' che andrai a creare, che pesera' sulle casse dello stato e in maniera maggiore di quanto hai realizzato.

Non puoi pensare di reprimere, giustamente, se prima non hai bonificato il tessuto sociale e liberato la distribuzione dalla morsa malavitosa che taglieggia i prodotti alla fonte penalizzando l'onesto,
che oltre a queste violenze (pizzo compreso) viene ulteriormente penalizzato da chi lo dovrebbe tutelare, ma, si preoccupa solo di tasse statali, comunali e iva.
.....


αnthony c,. ★★ (αnthony c,. ★★) Commentatore certificato 01.02.12 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo noi la Democrazia (con tutto il rispetto che merita) ha delle vistose pecche. Che senso ha, per esempio, dare potere alla maggioranza? Il fatto che la maggior parte delle persone la pensi in un certo modo o desideri certe cose non significa automaticamente e necessariamente che esse siano eque e giuste. Forse sarebbe meglio adottare un criterio diverso. Lo vediamo tutti i giorni: la maggior parte degli italiani tira per la cosidetta Casta. Questo significa che la Casta governi in modo etico e sano? Non ci pare. Oltretutto se in un dato Paese c'è una maggioranza che si ripete e si perpetua si finisce inevitabilmente in dittatura parlamentare e la minoranza, piccola o grande che sia, non conta mai un tubero. E' giusto tutto questo? Lo chiediamo ai lettori/scrittori di questo encomiabile blog.

noi amici 01.02.12 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Come può esserci democrazia senza informazione?

Nessun giornale italiano riporta le proposte in UE riguardo al clima e all'ambiente.

La proposta è di portare entro il 2020 ad una riduzione del CO2 dal 20% al 30% in confronto al 1990. Le motivazioni? Chiare e semplici come quelle del M5S: Salute + posti di lavoro.

Si parla di milioni di posti di lavoro (veri non quelli promessi qualche anno fa in Italia dal povero berlusconi);

si parla di risparmi sui costi per la salute (notate che il tema sono i soldi e non la salute delle persone! Comunque le due cose sono per fortuna connesse;

si parla della ATTUALE riduzione consistente della produzione di energia d provenienza dal fossile.

Tutto facile e semplice anche perchè le tecnologie ci sono.

Perchè nessun giornale italiano ne parla?

Noi siamo la nazione con la più alta potenzialità nelle rinnovabili in Europa. Abbiamo tutto: Sole, vento, mare, geotermico.

Questo è il futuro, quì c'è il lavoro per le prossime generazioni.

Amen.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 09:12| 
 |
Rispondi al commento

io penso che chi si porta i soldi in Svizzera fa bene..e ricordo che è anche "legale" visto e considerato che con la globalizzazione i capitali si possono spostare come merci e altri beni!.
Illegale è andare a spulciare un conto corronte vedere che tipo di operazione fai e quante ne fai!,illegale è prelevare i soldi come fece amato nel '92!
rammento che la costituzione tutela il risparmio privato!!all'aziende fanno le rx alla contabilità e ai partiti nulla! e la riprova è sono i soldi inviati in Tanzania e i soldi utilizzati a prodomo sua dal tesoriere della margherita....(oltretutto non hanno nemmeno un colleggio di revisori dei conti, altrimenti si sarebbero accorti subito degli ammanchi di cassa)...!
Ora si stanno sbranando per il controllo della RAI...!capirai la novità!..è 50 anni che se la spartiscono..e noi si paga!!ecco questa è l'unica cosa certa per il popolo italiano!che viene somministrata dalla politica...il resto rimane a discrezione dei partiti.!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 01.02.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Favia ad Agorà le sta cantando e suonando a tutti i politici presenti! Vianello ha chiesto quanti presenti nello studio voterebbero il M5S e QUASI TUTTI hanno alzato la mano!!!!Compreso Don Vito, un sacerdote che ha capito molto della politica italiana! E vai! oggi sono un po' più ottimista!

Antonella G., Taranto Commentatore certificato 01.02.12 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOTIZIE ON THE WC.

Sarà che sul cesso vedo meglio quello che ci circonda,ma m'incaxxo sempre di più!

AZIONE LEGALE COLLETTIVA CONTRO I PARTITI PER APPROPRIAZIONE INDEBITA NO,VERO?

Mica "rubbano",utilizzano i soldi solo per uso rappresentativo.

Si,rappresentano li mortacci loro!!!

DENUNCIAMOLI TUTTI,COSA CAXXO ASPETTIAMO???

Fine news on the cess.

Nando

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 01.02.12 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno,
se erano a raccogliere margherite non si erano accorti che dal magazzino ne erano sparite 13 milioni?
Non accorgersi che mancano 13 milioni è abbastanza sconcertante specie se si pensa che questa gente chiede a noi sacrifici.
Mi chiedo se il PD pagava le proprie spese con una ammanco di 13 milioni quanti milioni ha nelle proprie casse.
Tutti gli altri partiti sarannoin queste condizioni.
Perchè Monti non manda li la Guardia di Finanza o l'Agenzia delle Entrate?
Forse si potrebbe limitare qualche finanziaria.
Certo che fra:
Stretto di Messina - TAV - traforo del Brennero ( pochi ne parlano )finanziamenti ai giornali ed ai partiti
alla gente non si dovrebbero chiedere sacrifici.
La cosa più salutare e corretta sarebbe che da Monti alla Fornero andassero per un mese a lavorare in una fabbrica. Tante cose cambierebbero.
Saluti Nino

NINO APOLLONI 01.02.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento


E Favia su Rai3

OLE' !

edy s., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I partiti non saranno mai democratici perchè sono espressione delle multinazionali della burocrazia. Le muultinazionali della burocrazia sono macchine a tempo succhiasoldi. Se rispetti i tempi della macchina cioè ti laurei in tempo, fai il concorso in tempo, presenti la lista in tempo, allora poi decidi e comandi tu. Sono concetti assolutisti. Sono macchine assolutiste. Bersani è semplicemente un generale di un esercito che sostiene la macchina a tempo burocratica. La democrazia diretta è un'altra cosa perchè a qualsiasi età, in qualsiasi momento uno può entrare all'interno del sistema di governo del paese, di una città, di una regione. Ci vorrebbe democrazia diretta anche per lavorare nella pubblica amministrazione cioè bisognerebbe sottoporre l'operato di chi ha vinto un concorso al giudizio dei cittadini e permettere a qualunque professionista di fornire servizi ai cittadini con formule di partecipazione dirette in qualunque momento della sua vita. Invece con la macchina a tempo burocratica chi è dentro ha diritto a spendere i soldi dei cittadini a vita, così non si misura la sua bravura ma si misura la sua capacità di scegliere (in modo spesso mafioso) un altro professionista (questa volta vero) che fa il lavoro e che poi non viene neanche nominato quando si parla di meriti che sono del politico/amministratore/dirigente della pa, il quale diviene a sua volta una sorta di benefattore, un ricco che dispone dei propri averi a favore della collettività. Per forza questi qua del Palazzo negano la democrazia, chi lascerebbe il privilegio di essere ricco e dispensatore di ricchezze alle spalle degli altri?
Quelli che stanno nel Palazzo di Montecitorio sono più che ricchi! Un ricco si deve preoccupare delle sue sostanze, invece questi qua se gli mancano i soldi aumentano le tasse! L'unica loro preoccupazione è nascondere se stessi e i propri stipendi e i flussi reali nei loro conti esteri ai cittadini. Più sei visibile e più la gente si accorge di quello che fai!

mario mario Commentatore certificato 01.02.12 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Anche senza il blog di Barrai,che spiega come portare capitali all'estero,ieri sera in tv spiegavano con molta accuratezza come si fa a portare i soldi in Svizzera,che è il paradiso fiscale più vicino,di quali tipi sono i lingotti quanto pesano e valgono,come basti metterne uno nel vano portaoggetti della macchina e hai esportato il valore di un appartamento,come i controlli non te li faccia nessuno,come sia facile passare il confine,e come basti non passarlo troppo spesso perché la GdF per combattere l'esportazione illecita di capitali FOTOGRAFA LE TARGHE (Sic)!e si insospettisce se passi il confine troppo spesso (in pratica basta che cambi la macchina)
Ma poi usa anche I CANI POLIZIOTTO!! Il massimo! Ma avete sentito mai che l'oro puzzi?
Insomma un vademecum a uso esclusivio di evasori ed esportatori di capitali in nero!
Ma a maggior sicurezza abbiamo Monti che i capitali portati in Svizzera proprio non li tocca! Vi ricordate che la primissima riunione che fece il neogoverno Monti fu,stranamente,sui paradisi fiscali e che non se n'è mai saputo nulla!Immagino come i vari partiti si siano precipitati tutti su di lui chiedendogli fermissime garanzie che i loro soldi in nero non sarebbero mai stati toccati!
E poi hanno avuto la faccia di stare 3 mesi sulla casa di Montecarlo?! 'sti fetenti! La casa di Fini valeva 300.000 €,qui si parla di milioni!

A proposito del tesoriere della Margherita che si è esportato 10 milioni,ma,se il Secolo non avesse trovato le prove che Bossi si era esportato in Tanzania 7 milioni e mezzo di € togliendoli alle casse del partito per farne un uso personale,chi della Lega se ne sarebbe accorto? Comunque quelli della Lega si salvano sempre perché negano l'evidenza e gli basta credere alla dichiarazione del Trota:"Sono il Trota, posso assicurarvi che i 7 milioni e mezzo non li abbiamo portati in Tanzania. Lo giuro sul mio diploma"
In fondo si tratta solo di criconvenzione di incapaci.. fatta da un altro incapace.Il massimo della follia!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera a Ballarò Crozza sputava duro sui partiti, era così incazzato che non faceva nemmeno ridere. Diceva: "Letta, mi spiega come fa la Margherita a non essersi accorta che erano spariti 10 milioni di euro? Cazzo, ma se a me mancano 10 euro me ne accorgo, ho 20 euro nel portafoglio, se me ne mancano 10 lo vedo subito. E voi non vi accorgete che vi mancano 10 milioni di euro??!! Ma quanto cazzo di soldi avete?!"
Letta aveva la faccia atteggiata al sorriso ma Crozza non faceva per niente ridere e alla fine il sorriso di Letta era diventato una livida maschera congelata.

vedilo
http://www.youtube.com/watch?v=t6bBaVx1lGk&feature=related

'Sti 'onorevoli' di cacca si sono glorificati del famigerato taglio di 1300 euro, che poi è stato solo una sterilizzazione dell'aumento odierno 'previsto', che si ripagheranno con l'aumento di domani, e non solo non si sono tagliati niente, e il provvedimento riguarda solo 80 di loro, ma ci sono già 22 che protestano, tra cui la Melandri, il soprammobile più inutile tra tanti inutili ammenicoli dei palazzi, una che in vita sua non ha mai fatto un accidenti di utile al paese, che non è capace nemmeno di fare un discorso decente in tv, 'sta incompetente incapace e inetta, ma è sempre stata fortemente voluta e 'mantenuta' da sua eminenza D'Alema e per ringraziarlo è sempre stata la massima assenteista del Parlamento, non solo un ammenicolo ma pure assente!! E poi si dice che il Pd è meglio del Pdl! Li mortacci loro! e tra tutti e due questi sozzi di partiti prendono il 49% dell'elettorato???????? E qui si sta a fare le pulci a Grillo????????

Li chiamano i giorni della merla
ma, visto che la merla è marrone, saranno i giorni della merla politica e non occorre dire marrone di che
Si danno lauree e premi tra di loro,'sti sozzi, Berlusconi a Milano lo premiavano un giorno su due, lo hanno anche proposto al Nobel!! Si premiano tra loro, i fetenti, ché se aspettassero un premio da noi potrebbero fare la raccolta dei pomodori in faccia!!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il blog che aiuta a portare i soldi in Svizzera

Paolo Barrai spiega anche al piccolo risparmiatore come portare i soldi in Svizzera.

Articolo tratto da: http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=16708#ixzz1l6qOcndf">http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=16708#ixzz1l6qOcndf
Ti ricordo che E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News http://www.zeusnews.com e che a questo sito l'autorizzazione NON e' stata concessa.

Uno dei motivi per cui il blog di Barrai è sempre più seguito è perché fa un'informazione economica "corsara", senza peli sulla lingua: quella che in Italia è mancata, per colpa della quale la crisi ci è piombata addosso e che sembra tuttora mancare.


http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=16708#axzz1l5NR45Ni

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 01.02.12 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Rutelli sei una merda
(«vorrei vedere Craxi in galera al più presto - disse l' allora esponente radicale Rutelli)

buffone tu e tutti i tuoi compari di merende alle Maldive .

Merde i soldi che ho pagato di tasse INPS interessi da usura Equitalia sono finiti per acquistare le case di questi maiali .

Altro che Norimberga ci vorrebbe Pol Pot

sabatino 01.02.12 07:27| 
 |
Rispondi al commento

1° febbraio 1945 – In Italia viene introdotto il Suffragio Universale con il quale per la prima volta viene dato diritto di voto alle donne. La legge è stata voluta dal Partito Comunista. Le donne non sarano molto grate, votando in massa per partiti clericali.
La Nuova Zelanda aveva dato questo diritto nel 1893, mezzo secolo prima di noi! Ma nel Granducato di Toscana vigeva dal 1848, quasi un secolo prima.
Negli Stati uniti si deve aspettare il 1918 ma il voto femminile era soggetto all'accertamento di un grado minimo di cultura e al possesso di un certo censo, per cui, per arrivare a come lo intendiamo noi si deve arrivare al 1965!!
La Svizzera riconobbe il diritto di voto alle donne solo nel 1971 (anche peggio!)
Dopo gli anni 90 il suffragio femminile è stato riconosciuto in tutto il mondo, eccetto un piccolo gruppo di paesi musulmani, ma nessuno sembra voler protestare per questa violazione dei diritti umani.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Primo gennaio 1788 – Viene pubblicata la prima edizione del The Times.
Per arrivare ai nostri primi giornali dell'Unione dobbiamo aspettare il 1848, la Gazzetta del Popolo, di Torino, liberale e monarchico o la Gazzetta piemontese sempre di Torino, che poi diventerà La Stampa, e l'Osservatore Romano, del 1861.
I lettori sono pochi. L'analfabetismo è dilagante, 78% nel 1861, 73 % nel 1871, 46% nel 1911, 36% nel 1921, 21% nel 1931.
Oggi, a 150 anni dall'unione, in Italia restano 780.000 analfabeti totali, ma 35 milioni di Italiani avrebbero bisogno di un sostegno scolastico perché non sanno capire quello che leggono e non sono in grado di scrivere un post decente.
E in condizioni simili vogliamo anche parlare di democrazia?
In tutti questi 150 anni la Chiesa ha ostacolato la diffusione scolastica e culturale, occupandosi solo di scuole di lusso per la classe dominante.
Oggi abbiamo un sostituto disinformativo e plagiante della scuola nella televisione, vero organo di inculturazione al ribasso e di appiattimento di valori e di pensiero.
E' chiaro che poi troviamo un 23% degli elettori che voterebbe ancora Berlusconi, un 10% che vota Bossi e un 26% che vota ancora Pd.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 07:10| 
 |
Rispondi al commento

ROMA
Una compravendita che in un solo giorno avrebbe offerto al regista dell’operazione un margine di ricavo da 18 milioni.
Il Tg La7 ha dedicato un servizio al caso del senatore Pdl Riccardo Conti e alla presunta compravendita di un immobile a Roma che gli avrebbe garantito un ricco profitto.
Il caso è un’esclusiva del Tg di Mentana e non è stato analizzato dalla magistratura:
al momento non risulta nessun indagato.

Tutto sarebbe avvenuto il 31 gennaio 2011, esattamente un anno fa.
Quel giorno la Estate2, società dell’onorevole Riccardo Conti, compra un immobile di 5 piani a Roma, in via della Stamperia 64.
La compra dal fondo Omega di Intesa Sanpaolo, un fondo di valorizzazione del patrimonio immobiliare Intesa.

Passa qualche ora e nell’arco di quello stesso 31 gennaio, la finanziaria di Conti rivende lo stesso immobile all’Enpap, l’ente previdenziale degli psicologi.
E lo rivende a 44,5 milioni di euro, guadagnando in un giorno, di fatto, 18 milioni.
Non solo: considerano l’Iva al 20% il prezzo del palazzo sarebbe lievitato a 54 milioni.
In tutto questo la Omega di Intesa avrebbe venduto a Conti “sulla fiducia”:
il senatore avrebbe versato i primi 5 milioni soltanto il 3 febbraio, dopo 3 giorni dalla compravendita, dopo aver già incassato la prima tranche dall’Enpap.

a pensar male si potrebbe sospettare un finanziamento illecito al PDL......

sarebbe interessante sapere se poi sti pirla di psicologi, che hanno regalato 18 milioni ad un senatore del pdl, hanno avuto qualche vantaggio dal governo berlusconi.....

a pensar male, eh!

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


Miska Ruggeri
Va bene, Comandante Codardo è un cialtrone indifendibile. E i domiciliari glieli avrebbero dovuti dare a bordo della Concordia, altro che a Sorrento. Ma anche i nostri politici, occupati a far arrabbiare tassisti e farmacisti, non sono da meno. Ieri sera, infatti, il Consiglio dei ministri ha sì dichiarato lo stato di emergenza in relazione alle conseguenze del naufragio della Costa Concordia sulle scogliere dell’isola del Giglio, nominando anche il bravo Franco Gabrielli, capo dipartimento della Protezione civile nazionale, commissario straordinario. Epperò il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, che avrebbe dovuto illustrare ai colleghi il «decreto rotte» per tutelare il mare, con l’obiettivo di prevenire danni ambientali in zone particolarmente vulnerabili e sensibili, non ne ha trovato il modo o il tempo. E di fatto il decreto, che recherà la firma dei dicasteri dell’Ambiente e dei Trasporti, verrà realizzato in un’altra sede e in una fase successiva. Campa cavallo (marino).

Insomma, per il momento niente divieto di “inchino”: le enormi navi da crociera potranno continuare a transitare a poca distanza da isole e coste. Con il rischio che lo Schettino della situazione causi un altro guaio. Per fortuna, visto che tanto la nostra sovranità è sempre più limitata, sul disastro è intervenuta anche l’Ue. Una revisione delle norme comunitarie sulla sicurezza dei passeggeri delle navi, attualmente in corso, «dovrà tenere pienamente conto della lezione legata alla tragedia della Costa Concordia», ha chiesto il vicepresidente della Commissione Ue, Siim Kallas, responsabile dei trasporti, che illustrerà la posizione di Bruxelles al Parlamento europeo martedì prossimo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 05:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo ha inserito nel decreto sulle liberalizzazioni, di incentivare le trivellazioni autorizzandole anche a sole 5 miglia marine dalla costa, contro questo Greenpeace si rivolge al governo italiano:

"Con un relitto di 300 metri che dalle scogliere del Giglio accende pesanti dibattiti in tutto il mondo sulla serietà del nostro Paese incapace, in 10 anni, di regolamentare il traffico nel Santuario dei Cetacei. Con l'incubo - in caso di rottura delle cisterne della nave - di una marea nera che tutti sappiamo ingovernabile, il governo italiano approfitta dell'emergenza Concordia per un altro attentato al mare.
La proposta del governo Monti di riavvicinare a terra le attività petrolifere offshore é una minaccia alla credibilità dell'Italia. Da questo
governo Greenpeace si aspetta misure volte a promuovere in tempi rapidi la green economy, come l'aumento dell'efficienza dei motori che renderebbe inutile il petrolio. È difficile credere che i petrolieri rientrino tra le vittime della crisi economica. Le vere vittime sono i cittadini che, colpiti da politiche assurde, vengono privati dell'accesso a una rivoluzione economica e culturale capace di garantisce sviluppo, occupazione e sicurezza".
Greenpeace ha aderito alla manifestazione del 21 gennaio a Monopoli contro le trivellazioni nel mare della Puglia e invita tutti i comitati e cittadini contrari a questa follia a unirsi in una rete nazionale.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 01.02.12 05:54| 
 |
Rispondi al commento

Gasparri servo fantoccio dal regime delle destre che sono a cuore degli italians boys

é uscito dondolante che si sono abbassati i costi della politica con la riduzione di 700 euro di loro stipendi

è la seconda volta che lui stesso tocca il tema
la prima volta fu quando Grillo fece il primo Vafanculo day .... sono passati circa 5 anni

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 04:51| 
 |
Rispondi al commento

la democrazia diretta può essere fatta con dei sistemi di sondaggio molto sofisticati.

Il problema è che le domande vanno poste in diversi modi (questo i sondaggisti sanno farlo già) ma alla fine c'è il problema dell'interpretazione dei dati e li casca l'asino.

si potrebbe fare una democrazia diretta con i sondaggi e un successivo vagli dei dati da parte di una apposita commissione eletta dal M5S?

Non sarebbe forse democrazia completamente diretta ma forse sarebbe un buon comporomesso.

Il problema che gente esperta in sondaggi che riesce a dare valutazioni oneste e logiche (non di fantasia) è poca e si fa pagare profumatamente..... e chi la paga?

Altrimenti dobbiamo andare a scuola di sondaggitica e darci al fai da te 5 stelle.

problemone 01.02.12 03:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E per ultimo: perchè la Capitaneria del Giglio non ha ritenuto utile, dopo 53 inchini, così giusto a scopo prudenziale, richiedere una meda - segnale luminoso - da porre sullo scoglio incriminato?

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 03:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah! Peripatetici tutti, che le vostre ombre discettando possano illuminarci anche su questo quesito:

Prove di stato di polizia
di Mario Palmaro 01-02-2012

Da qualche tempo, più o meno da quando in Italia è iniziata l’Era del serenissimo governo tecnico, il rapporto fra Stato e contribuenti è bruscamente cambiato. Non si tratta tanto di sostanza: da sempre ogni stato esige dai suoi sudditi una certa quantità di gabelle, lo stato inseguendo e i sudditi, senza troppo entusiasmo, aprendo la borsa. Ciò che è mutato è, piuttosto, il clima, l’atteggiamento, l’atmosfera.

Insomma: tira un’aria strana, a metà strada fra l’incitamento alla delazione e lo scatenamento di uno stato di polizia. Vale sempre la pena, quando si tocca il tasto delle tasse, precisare che qui nessuno vuole tessere l’elogio dell’evasore, né mettere in cattiva luce chi, per dovere e mestiere, ha il compito ingrato di rastrellare le imposte e scovare i furbetti.

Il punto è un altro: ed è che questa escalation di operazioni della Guardia di finanza, questi blitz quotidiani, questa colpevolizzazione a targhe alterne delle categorie in blocco (una volta i ristoratori, un’altra i frequentatori di alberghi di lusso, ma solo a Cortina, e così via); questa concatenazione di fenomeni essenzialmente mediatici fa pensare. E mette un po’ i brividi.

In fondo, si sta preparando il terreno a un capovolgimento giuridico e morale, che si chiama presunzione di colpevolezza. E’ come se si stesse costruendo giorno per giorno uno scenario nel quale il cittadino è, a priori, evasore; potrà casomai, provare lui, a suo carico, di essere invece un onesto pagatore delle imposte. A parte il fatto che c’è una tassazione – quella indiretta – alla quale nessuno può sottrarsi nello stesso momento in cui consuma un certo bene.

Ma il punto dolente è un altro: e cioè che questa inversione dell’onere della prova è gravissima, e non è degna di una civiltà giuridica gloriosa come la nostra.

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 03:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quest UE non è mai interessata agli italiani e neppure alla maggioranza degli europei.

Eì stata imposta a tutti con propagande smisurate su tutti i massmedia.

Adesso che ci siamo accorti che la UE non funziona e serve solo alle banche ed a 4 4 gatti che dominano il mondo dobbiamo tirarecene al più presto fuori creando una bella autarchia sia economica che di popolo.

Ma monti essendo servo proprio di quelli che hano voluto la UE cerca in ogni modo di invischuiarci ancor di più in quella MERDA EUROPEA che ci asfissia da almeno 10 anni.

UE merda non la voglio 01.02.12 03:18| 
 |
Rispondi al commento

ppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrsbagliato111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111111

A s. Commentatore certificato 01.02.12 02:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parte 3 - Fine.

Ed Equitalia questi 8 miliardi li percepisce in modo assolutamente marginale, anche perché il grosso del lavoro per accertare il nero lo fa la Guardia di finanza e i corpi ispettivi dell’agenzia delle entrate non certo Equitalia. Insomma Grillo ha ragione: lo Stato i soldi li può incassare da solo, senza bisogno di questo carrozzone dispendioso che è diventato Equitalia. E così si comincia davvero a risparmiare magari anche sullo stipendio del manager senza rischi Attilio Befera.

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 02:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi gradisce la versione integrale. Parte 2

Per riscuotere questi 9 miliardi Equitalia costa 1,3 miliardi di euro come emerge dall’ ultimo bilancio disponibile quello del 2010. Basti pensare poi che solo per il costo del lavoro annualmente Equitalia spende mezzo miliardo di euro. In pratica per ogni euro prelevato al contribuente Equitalia per i suoi bisogni, incluso il congruo stipendio dell’amministratore delegato, ne preleva quasi il 15%. Insomma per il contribuente italiano non si tratta certo di un monumento all’efficienza. Non solo. Con un meccanismo di scorretta rappresentazione della realtà Equitalia parla dei 9 miliardi di euro riscossi (o 11nel 2011) come di soldi sottratti all’evasione. Ma anche questa è una solenne fesseria. La gran parte di questi soldi provengono da contribuenti normali che hanno sbagliato i conti oppure non avevano la liquidità all’epoca per pagare quanto da loro dichiarato. E questa non è evasione ma al massimo recupero crediti. Anche perché Equitalia dovrebbe sapere, e lo sa, che il grosso dell’evasione fiscale non si fa a Cortina o nei pressi di qualche pizzeria. Il grosso dell’evasione in Italia secondo un recentissimo studio, proviene da due canali, con i quali Equitalia non ha molti punti di contatto: la criminalità organizzata (78 miliardi di euro di imposte evase) e le grandi aziende con possibilità di spostare la tassazione fuori dai confini nazionali (una trentina di miliardi di euro di evasione). Le pizzerie, i lidi balneari evasori o chi ha la Ferrari in garage e dichiara 15.000 euro, pur se fenomeni odiosi, pesano sull’evasione fiscale per non più di 8 miliardi di euro.

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 02:37| 
 |
Rispondi al commento

Per chi gradisce la versione integrale, parte 1

Quanto guadagna Attilio Befera, il potentissimo amministratore delegato di Equitalia, il braccio armato dello Stato esattore? Sul web c’è una cifra, che cita anche la fonte ossia l’Agenzia delle entrate: 456.733 euro ovvero quasi 40.000 euro al mese. Non sappiamo se la cifra è questa ma di certo Attilio Befera, dirigente in forze dell’Agenzia delle entrate e amministratore delegato di Equitalia (che è una controllata al 51% della stessa Agenzia delle Entrate) non ha lo stipendio di un impiegato di concetto. E questo non è del tutto giustificato. Quale rischio imprenditoriale affronta infatti il dottor Befera nella sua attività? Un compenso così alto infatti si può giustificare con grandi rischi imprenditoriali e gestionali, altrimenti non ha molto senso specie parlando di soldi pubblici e della collettività. Ma Equitalia non ha bisogno di cercare nuovi mercati, di andare in Cina, di contenere i costi o di cercare nuovi prodotti: Equitalia fa l’esattore, riscuote i soldi che lo Stato avanza. Un mestiere forse antipatico, ma certamente non difficile visto che i clienti non deve cercarseli o fare azioni di marketing per averli. E poi non ha concorrenti visto che lavora in esclusiva per lo Stato. E non ne riscuote nemmeno tanti, quest’anno circa 11 miliardi di euro su ruoli di gran lunga superiori. E nel 2010 gli incassi non arrivano a 9 miliardi di euro. Non solo. Per riscuotere questi 9 miliardi Equitalia costa 1,3 miliardi di euro come emerge dall’ ultimo bilancio disponibile quello del 2010. Basti pensare poi che solo per il costo del lavoro annualmente Equitalia spende mezzo miliardo di euro. In pratica per ogni euro prelevato al contribuente Equitalia per i suoi bisogni, incluso il congruo stipendio dell’amministratore delegato, ne preleva quasi il 15%. Insomma per il contribuente italiano non si tratta certo di un monumento all’efficienza. Non solo.

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 02:33| 
 |
Rispondi al commento

Consultando altre fonti l'importo rimane invariato ma il commento si diversifica:

FACCIAMO GIRARE L'ENNESIMA VERGOGNA ITALIANA... Attilio Befera, Amministratore Delegato di "Agenzia delle Entrate Equitalia" - 456.733 Euro di stipendio annuo (fonte Agenzia delle Entrate) - QUANTO SPENDE LO STATO PER PAGARE I DIRIGENTI DELL'AGENZIA CHE ROVINA FAMIGLIE E AZIENDE??? QUANTE NE DEVONO ROVINARE PER PAGARE STIPENDI COME QUESTO AI DIRIGENTI???
.

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 02:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse ho trovato la risposta sul web:

Quanto guadagna Attilio Befera, il potentissimo amministratore delegato di Equitalia, il braccio armato dello Stato esattore? Sul web c’è una cifra, che cita anche la fonte ossia l’Agenzia delle entrate: 456.733 euro ovvero quasi 40.000 euro al mese. Non sappiamo se la cifra è questa ma di certo Attilio Befera, dirigente in forze dell’Agenzia delle entrate e amministratore delegato di Equitalia (che è una controllata al 51% della stessa Agenzia delle Entrate) non ha lo stipendio di un impiegato di concetto.

fonte:informamolise.com

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 02:22| 
 |
Rispondi al commento

Forse non puoi votare!
.......
Solo con questi tre quesiti non potreste immaginare quanti voti andrebbero GIUSTAMENTE cestinati!!!!!!!!

Figurati se tu puoi arrivare al quarto
o al quinto!
Logica zero!
Non puoi unire due cose devi farne uno alla volta mi raccomando!
Passa un pochino del tuo tempo a leggere qualche classico di filosofia greca
LOGICA!
DOMANDA:sei in grado di unire lettura di filosofia greca con concetti non miei!!! ma di chi???????

A s. Commentatore certificato 01.02.12 02:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Semplice curiosità: ma in questo fruttuoso tempo di ridimensionamento dei privilegi della P.A. mi vien che dire: quanto guadagna Attilio Befera?
Tanto per sapere.

Francesco C. Commentatore certificato 01.02.12 02:19| 
 |
Rispondi al commento

la prima regola per creare una dittatura è affamare il popolo.

bruno bassi 01.02.12 02:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo post inizia con: "Siamo così occupati a parlare di economia che ci siamo dimenticati la democrazia."
In quello a fianco (Il ministro Cancellieri, Grillo e lo ius soli) si legge quanto segue: "Grillo ha ragione: se ragioniamo in termini di priorità, in questo momento in Italia non c'è niente che sia prioritariamente da considerare rispetto all'economia..."
Le seconde sono parole di Tinti, ma evidentemente questo è ciò che arriva da Grillo: tutto ed il contrario di tutto.

gianni terzani Commentatore certificato 01.02.12 02:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presto questi usurpatori vorranno indire nuove elezioni: già stanno scalpitando e la prima cosa che faranno sarà quella di trovare un trucco per riaumentarsi lo stipendio ! Guardate, cari miei, che non c'è scampo! A MENO CHE NESSUNO vada a votare! Siamo ridotti a questo: non abbiamo altra soluzione ! E allora vedremo chi si farà avanti per salvare il loro potere ! Questa volta abbiamo accettato, contro voglia, il governo imposto dal presidente, ma davanti a una nuova usurpazione dovremo agire altrimenti, se non vorremo che questi figli di buona mamma,che hanno portato l'Italia al fallimento, si ripropongano di nuovo!
Qualcuno dirà che la costituzione questo prevede !
Io rispondo che se è stato fatto un governo illegale per salvare le banche, se ne potrà fare un'altro per cambiarla questa costituzione e scriverne una che preveda un sistema democratico per eleggere i rappresentanti di tutte le categorie sociali del paese e non certo una pletora di sanguisughe come abbiamo ancora in questo momento: SUBITO VIA A CALCI IN CULO !

Bruno Marioli 01.02.12 01:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tomo tomo cacchio cacchio il grillo oggi viene nuovamente a proferire lezioni sulla democrazia,sono passati circa dieci undici anni dal giorno in cui il sottoscritto ha esternato la verita' sull'operato democratico in italia senza che nessun essere umano abbia considerato come unica e assoluta'quella verita'!
La qualita' delle tesi offerte in dono allora erano lo scudo alla "merda"che oggi vi circonda la frase "voto di fiducia"oggi come allora denota una unica e sola verita' "Dittatura democratica"
Un grande amico di "cervello" che trascende ogni altro valore un giorno disse " E' un piccolo piazzista"
Ha rovinato l'italia come avrebbe fatto qualunque altro demente politicante odierno ,dio ci salvi dai "professori", studiano una vita per non capire un "CAZZO!"
Problema di economia elementare :
Dieci euro resa totale mensile da lavoro:
cinque vanno via in luce gas ecc ecc
rimangono cinque euro che se li usi per mangiare non ci arrivi oltre il ventesimo giorno del mese. Problema! :CHE CAZZO SPENDI in altre cose,macchina frigo lavatrice talevisore computer ecc ecc
FINE DELL'ECONOMIA!!
La punto! il frigo della ocean! ecc ecc non la compera il nano demente o altri ricconi!
CHE CAZZO DI ECONOMIA VUOLE MUOVERE IL DOTTO ????DEFICIENTE DI MONTI?
ANDATE affangulo voi e le vostre esternazioni da dementi!!sulla democrazia!
Il voto non e' per tutti ,bisogna dimostrare di meritare questo diritto non dovere!
Altra piccola LEZIONE ,per rendere valido un voto devi rispondere a cinque quesiti di carattere generico: 1-Chi e' il presidente della repubblica?
2-Pesa piu' un chilo di paglia o un chilo di ferro?
3-Al supermarket l'offerta in atto e' il 2x1 prendi due paghi uno che fai ne prendi due o uno?
Solo con questi tre quesiti non potreste immaginare quanti voti andrebbero GIUSTAMENTE cestinati!!!!!!!!
Non puoi contare quanto il mio voto IDIOTA!!!!!!

A s. Commentatore certificato 01.02.12 01:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

rettifico: veramente Beppe ha detto,
"togli i soldi alla politica e questa diventa di colpo MERAVIGLIOSA", già.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 01.02.12 01:48| 
 |
Rispondi al commento

Margherita, dieci anni di bilanci “segreti”.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/31/margherita-dieci-anni-bilanci-segreti-nella-gestione-lusi-rutelli/188053/

Ecco, perchè il si ai rimborsi è problematico (togli i soldi alla politica e la politica diventa di colpo migliore) e il no ai rimborsi caratterizza questo movimento.

ps: "togli i soldi alla politica e la politica diventa di colpo migliore"
altra frase di Beppe che nel 2050 sarà oggetto di commento come tema di maturità.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 01.02.12 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Un vero e proprio LATROCINIO allo Stato con i RIMBORSI elettorali:
-dichiarano una cifra,
-ne accertano un'altra,
-viene rimborsato a volte il Doppio, il Triplo, il Quadruplo, ..ma a qualcuno la cifra viene perfino QUINTUPLICATA!

La scandalosa storia dei Rimborsi elettorali ai Partiti politici: dal Referendum che li ha cancellati, alla loro silenziosa e progressiva reintroduzione.
Quanto ci costano i Partiti politici?

http://youngpolitic.altervista.org/blog/?p=66

Guardando la tabella riportata sul sito, a molti sembrerà inverosimile che nell’aprile del 1993 grazie a un referendum, con un 90,3% dei votanti, vennero abrogati i finanziamenti ai partiti politici. E allora com’è possibile che oggi vengano comunque finanziati e ricevano centinaia di milioni di euro di contributi dallo Stato?

La tabella riporta l’elenco dei rimborsi elettorali percepiti dai Partiti per le elezioni POLitiche, del Parlamento EURopeo e per le elezioni REGionali.

Dal 1994 al 2008 i Partiti hanno avuto
spese per una cifra di 579 MILIONI DI EURO,
incassando l’assurda cifra di 2,25 MILIARDI DI EURO
…e guadagnando così 1,67 MILIARDI DI EURO !

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 01:21| 
 |
Rispondi al commento

"La democrazia ha bisogno della dissoluzione del potere privato. Finché esiste il potere privato nel sistema economico è una barzelletta parlare di democrazia. Non si può nemmeno parlare di democrazia, se non c'è un controllo democratico dell'industria, del commercio, delle banche, di tutto."
Noam Chomsky


Il fatto è che,in una misura straordinaria rispetto ad altri,gli USA sono una società guidata dagli imprenditori che significa che i diritti umani sono subordinati al travolgente e imperativo bisogno di profitti per gli investitori,e che le decisioni sono nelle mani di irresponsabili tirannie private;che significa che anche se esistono istituzioni democratiche formali,hanno un significato marginale.
Il governo infatti è "l'ombra proiettata dagli imprenditori sulla società"così che le modifiche all'ombra,non modificano ciò che la proietta.
Noam Chomsky


http://www.youtube.com/watch?v=xgPSe0Ykdzs

Noam Chomsky 01.02.12 01:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIFLESSIONE: OGNI GIORNO SCANDALI IMPUNITI DI POLITICI ED ENTI, GRANDE IMPRESE E BANCHE. NON SI PUO' RESTARE ALLA FINESTRA ASPETTANDO UNA GIUSTIZIA CHE NON ARRIVA MAI O ARRIVA TROPPO TARDI QUANDO IL REATO E' PRESCRITTO. QUINDI OCCORRE PRENDERE ATTO CHE NON SIAMO PIU' IN DEMOCRAZIA. NON SIAMO PIU' IN UNO STATO DI DIRITTO. MA QUALCUNO PUO' FARE COME GLI PARE E RIMANERE IMPUNITO POICHE' ANCHE SE SI INTENTANO PROCESSI, O SI RISOLVONO NEL NULLA PER INSUFFICENZA DI PROVE O PRESCRIZIONE DEI TERMINI OPPURE LA CONDANNA E TALMENTE BLANDA CHE IL GIOCO VALE LA CANDELA OPPURE SI CONDANNA IL TESTA DI LEGNO PAGATO PER QUESTO ( VEDI CIRIO E PARMALAT ) E SE PARLA PROVA A PARLARE SI FA FUORI ( VEDI CALVI, SINDONA E TUTTI COLORO INVISCHIATI NELLO IOR ). PRESO ATTO DI QUESTO COME FA IL POPOLO ITALIANO A RIPRENDERSI L'ITALIA PER RITORNARE AD ESSERE SOVRANO IN CASA PROPRIA E NON IN MANO AI BANDITI ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 01.02.12 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Vada per la medaglia d'argento...


Calamandrei, le frasi del Calamandrei vengono spesso riportate come tema agli esami di maturità.

Iniziano più o meno così:

Commenta questa frase di Piero Calamandrei:

"Chiamare deputati e senatori i "rappresentanti del popolo" non vuole più dire oggi quello che...etc.etc..."

Nel 2050... i temi agli esami di maturità faranno più o meno così:

Commenta questa frase di Grillo:

"Dai tempi di Piero Calamandrei la situazione è peggiorata, è necessario inserire nella Costituzione degli strumenti di democrazia diretta: il referendum propositivo senza quorum, la votazione obbligatoria entro un tempo limitato di 60 giorni delle leggi di proposta popolare a votazione palese e l'elezione diretta del candidato. Il prossimo Vday sarà per l'introduzione della democrazia diretta in Italia.
Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure..."

Notte! ;)

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 01.02.12 00:53| 
 |
Rispondi al commento

riporto lo scritto da silvanetta per una riflessione
Il Tg La7 ha dedicato un servizio al caso del senatore Pdl Riccardo Conti e alla presunta compravendita di un immobile a Roma che gli avrebbe garantito un ricco profitto.
Il caso è un’esclusiva del Tg di Mentana e non è stato analizzato dalla magistratura: al momento non risulta nessun indagato.
Tutto sarebbe avvenuto, secondo il Tg La7, il 31 gennaio 2011, esattamente un anno fa.
Quel giorno la Estate2, società dell’onorevole Riccardo Conti, compra un immobile di 5 piani a Roma, in via della Stamperia 64.
La compra dal fondo Omega di Intesa Sanpaolo, un fondo di valorizzazione del patrimonio immobiliare Intesa.
Secondo il Tg di Mentana, Conti avrebbe comprato l’immobile per 26 milioni di euro.
Passa qualche ora e nell’arco di quello stesso 31 gennaio, la finanziaria di Conti, sempre secondo il Tg La7, rivende lo stesso immobile all’Enpap, l’ente previdenziale degli psicologi.
E lo rivende a 44,5 milioni di euro, guadagnando in un giorno, di fatto, 18 milioni.
Non solo: considerano l’Iva al 20% il prezzo del palazzo sarebbe lievitato a 54 milioni.
In tutto questo la Omega di Intesa avrebbe venduto a Conti “sulla fiducia”: il senatore avrebbe versato, secondo la ricostruzione del Tg La7, i primi 5 milioni soltanto il 3 febbraio, dopo 3 giorni dalla compravendita, dopo aver già incassato la prima tranche dall’Enpap.

RIFLESSIONE: E' IMPOSSIBILE CREDERE CHE IN POCHE ORE UN IMMOBILE SI RIVALUTI DEL 70 %. LE PARTI NON ERANO VECCHIETTE DI 90 ANNI SPROVVEDUTE MA UN FONDO ED UN ENTE PREVIDENZIALE. NON SI VENDE UN IMMOBILE DI UNA SIMILE PORTATA SENZA PUBBLCITA' CHE AVREBBE ATTRATTO DIRETTAMENTE L'ENPAM SENZA PASSARE PER IL POLITICO. O L'IMMOBILE E' STATO DEPREZZATO ALLA VENDITA O SOPRAVVALUTATO ALL'ACQUISTO VOLUTAMENTE CONSIDERATO CHE NON PARLIAMO DI VECCHIETTE MA DI GRANDI ENTI. ALLA FINE CI HANNO RIMESSO GLI INVESTITORI DEL FONDO OMEGA E GLI PSICOLOGI CHE DOVREBBERO AGIRE CONTRO GLI AMMINISTRATORI E REVISORI.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 01.02.12 00:49| 
 |
Rispondi al commento

De!organizziamolo bene questa volta il referendum con tempi giusti....non come l'ultimo,
e vaiiiiiiiiiiiiiii con democrazia diretta!

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Riprendiamoci ciò che ci appartiene di diritto e cioè la dignità di esseri umani. Risvegliamoci da decenni di torpore e di sudditanza alla politica ormai ridotta al peggior malaffare di tutti i tempi. I paesi arabi hanno le palle non noi italiani bastonati come bestie da quei porci di politici che auguriamoci nessuno voti più. I paesi arabi, a volte guardati con sufficienza, scendono nelle strade e marciano minacciosi verso i palazzi del potere. E noi? Bè noi abbiamo il festival di San Remo , abbiamo porta a porta, la defilippi , ecc. perché mai rinunciare a tutto ciò ?

Giuseppe Maldera 01.02.12 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Viva Ciaccia e le sue statistiche non a nostra conoscenza

http://it.euronews.net/2012/01/31/tav-firmato-accordo-italia-francia/

Simone Cantamessa Commentatore certificato 01.02.12 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Noi Emiliani avremmo più di un problema per raggiungere la capitale
e si sa che la percentuale più alta di attivisti l'abbiamo noi


La democrazia non esiste, e non esisterà mai, in nessuna parte del mondo, figuriamoci poi, la democrazia diretta!
Esiste la libertà, questo è vero non si può negare, me è strutturata in modo da non poter interferire praticamente mai, nell'esercizio del potere!
I referendum sul nucleare(2) e sull'acqua, ne sono la prova più lampante!
Li aggireranno, perchè così vogliono "i mercati" e tutti, o quantomeno la maggioranza, si rassegneranno, nel timore di perdere il sempre più ridicolo e fittizio "benessere" che gli viene elargito.
La democrazia è una invenzione dei potenti!

l., ancona Commentatore certificato 01.02.12 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il prossimo Vday sarà per l'introduzione della democrazia diretta in Italia.

*****

Farò di tutto per esserci, però speriamo non si faccia a Roma perchè potrebbe essere un flop non tanto per la mancanza di adesioni ma per difficoltà logistiche dovute alla distanza da percorrere per raggiungere la manifestazione.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 01.02.12 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Ho rischiato la vita un paio di volte oggi con questa bufera di neve.
comunque... la notizia di oggi, che sicuramente ai più informato non sarà sfuggita, è la dichiarazione del "molleggiato" di dare in beneficienza il proprio cachet RAI derivato dalle partecipazioni a Sanremo, fanno 900milaeuro in totale che Celentano dice di voler concedere a Emergeny e a famiglie bisognose non ancora ben identificate.
Se potessi dare un consiglio a Celentano gli direi di far gestire tutta la somma a Don Gallo che sicuramente saprà farne buon uso.

Saluti


"Il prossimo Vday sarà per l'introduzione della democrazia diretta in Italia"


dare l'illusione a un pugno di sfigati che qualsiasi coglione può entrare nelle istituzioni per esercitare la "democrazia diretta" è una vera e propria cattiveria grillo.. che gli dirai ai tuoi polli al prossimo vday? che il tuo movimento entrerà in parlamento per fare piazza pulita del marcio e altre bagasciate del genere? e tutto questo per vendere altri dvd e magari farti un altro giro in canotto sulle teste di quattro scoppiati... che tristezza....

il fumagalli 01.02.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma davvero pensate che gli italiani vogliano la democrazia diretta?
Davvero pensate che siano disposti a fare 10 referendum all'anno, sulle più svariate, problematiche?
Agli italiani non importa un fico secco della
"demo"crazia, al massimo sono interessati alla
propria "ego"crazia, anzi meglio, alla loro "IO"crazia!
E' così da secoli, e non sarà un ex comico genovese, per quanto ispirato ed a volte geniale, a cambiarli!
Non giudicate l'italia dai bloggers, l'italia reale è un'altra cosa, e se sentiamo il bisogno di venire tutti "quì" a discutere ci sarà pure un motivo.
Non ne sono contento, ovviamente, ma questo è un dettaglio insignificante!

l., ancona Commentatore certificato 01.02.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

io credo che la democrazia diretta abbia sempre portato , quelle poche volte che si è tentata nella storia, alla dittatura. Perchè poi arriva sempre un Robespierre, il quale usava la ghigliottina con molta nonchalance, che quando comincia ad esserci troppa confusione e tutti vogliono dire la loro, prende il potere perche per il bene del paese occorre sia fatta la Volonta Generale e non la Volontà di tutti...qualcuno si ricorda la differenza tra questi due concetti? è giusto e purtroppo, ma non per colpa sua, oggi un Monti come robespierre tenta di fare la volontà generale e non può certo fare la volontà di tutti! dopo 40 anni di questi parlamenti non era più possibile, occorreva qualcuno che quasi dittatorialmente facesse qualcosa per salvarci dal baratro! ma questo parlamento seppur raffazzonato e di corrotti continua ad essere un baluardo per la democrazia, se vuole il parlamento, può fare cadere Monti quando vuole, la Rivoluzione francese invece produsse napoleone, che fece pure delle cose buone per la Francia caduta così in basso sotto il regno dei vari Luigi, ma fu un dittatore con manie di grandezza come Hitler, voleva conquistare il mondo e non c'era nessun parlamento nemmeno scalcagnato pronto a farlo cadere, ci vollero guerre su guerre e tanti morti. Morale io credo che la democrazia debba sempre avere una rappresentanza di un parlamento, pulito certo, onesto, controllato, ma che faccia da filtro tra la pancia del popolo e capi populisti che invetabilmente prendono le redini del potere e cavalcano i bisogni momentanei, ma non fanno il vero bene del paese! berlusconi ci ha provato, meno male che siamo stati difesi dal nostro sistema democratico sancito dalla più bella costituzione che esiste al mondo, la nostra!
Grillo, nel 2013 si andrà inevitabilmente ad elezioni, si presenti e porti le sue proposte, il 2013 è dietro l'angolo e speriamo davvero che monti nel poco tempo che ha , perchè non starà lì per sempre,possa fare qualcosa per questo povero paese

laura ceruti 01.02.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ragazzi,
ho scoperto questo blog. Anch'io lavoro nello spettacolo ma non ho idea di chi sia. Secondo me è qualche ghost writer che si è rotto di fare solo il ghost!

Parla, da insider, del mondo dello spettacolo e della politica e promette molto bene.

http://il-volto-oscuro-dello-spettacolo.blogspot.com/

Mi sa che è meglio tenerlo sott'occhio (sperando non lo censurino come qualcun altro che ci ha provato prima di lui)! DIFFONDETE! La gente deve sapere cosa succede dietro quelle telecamere e negli uffici dei politici!

NO ALLA CENSURA!!!

p.s: un altro blog simili un po' di tempo fa è stato censurato. Ma se dovesse riscuotere abbastanza successo non credo lo possano più fare.

Salutoni. SIETE GRANDIII!

Marco moratti 01.02.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Il capitalismo non si ripete
di Robert Kurz

Uno dei tanti modi di approcciare la vita, è quello che viene chiamato nostalgia: il ricordo dei cosiddetti bei vecchi tempi, per esempio quelli del miracolo economico. Nella cultura pop, questo corrisponde al modo "retro": i produttori a corto di idee, ricorrono a dei vecchi trucchi, in una forma leggermente modificata. E' come con "Tatort" [1], che oggi viene ritrasmesso su una piccola rete per l'ennesima volta, che si rischia sempre di cascare su qualche episodio che abbiamo già visto anni fa. Senza che si sappia né perché, né come, si sparge il credo che sia sufficiente dare un'occhiata al passato, per riuscire a trovare una ricetta da utilizzare nel presente. In quale altro modo si può spiegare il fatto che i politici, i media e gli economisti sono perennemente alla ricerca di paralleli storici per dare conto dello sviluppo della crisi? Ad aprire il giornale, spesso sembra di assistere ad una lezione di storia.
Che si sia interessati alle speculazioni finanziarie in modo sconsiderato, all'aumento dei fallimenti di stato, oppure ad una particolare unione monetaria che ha rovinato la nostra storia economica, c'è solo l'imbarazzo della scelta. La morale della storia? Tutto quanto è già successo prima, per cui non è così grave, tutto è gestibile.
Il padre del pensiero qui non è solo il desiderio [2], ma anche una certa visione del capitalismo come eterno ritorno. A volte l'economia decolla, altre sprofonda, questo è tutto; ogni anno, ogni secolo ha i suoi vincitori e i suoi vinti. Ma in linea di principio, credo - sostiene questo credo - tutto questo continuerà all'infinito.
Tuttavia, vi è un'aberrazione. Non siamo di fronte ad un sistema statico, ma ad un sistema dinamico. Il capitalismo non si ripete, non è circolare: è esso stesso un processo storico irreversibile. La valorizzazione del capitale non riparte mai da zero; al contrario, affinché continui la valorizzazione, essa deve costantemente oltrepassare,

adormidera r., ge Commentatore certificato 31.01.12 23:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah.... nell'antica grecia, la parola democrazia era usata con accezione spregiativa dato che significava in ratica; "dittatura del popolo", in quanto il termine Kratos sta a significare la "forza bruta" del potere piuttosto che il "governo del potere" che si traduce in archè....qualcuno mi corregga se sbaglio...
e dato che sono sempre stato minoranza, non mi piace.

new sandro c altrove Commentatore certificato 31.01.12 23:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.washingtonpost.com/opinions/is-the-united-states-still-the-land-of...

questo articolo e' molto interessante.

Anna G., Los Angeles - Rimini Commentatore certificato 31.01.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma io a questo Punto nDi Beppe Grillo non mi fido più! Dalle sue parole sembra, 'sembra, che in questo momento il Governo Monti sia calato dall'Olimpo della finanza internazionale a salvarci dalla catastrofe, sembra... A me pare invece che questo è l'ultimo e definitivo passo per la perdita totale di 'democrazia', dato dopo la privatizzazione/svendita di quel poco che resta ancora di 'pubblico' in Italia la nostra voce in capitoloo (di spesa) sarà definitivamente soppressa. Le stesse bache internazionali che hanno creato (apposta9 questa crisi, e per le quali il Professor Monti lavorava fino a ieri, ci hanno proposto la soluzione!!! E' così assurdo e paradossale, ci mettono nei guai e poi ci offrono (impongono!!!) la soluzione.... SVEGLIAAAAA!!!! Non mi è ancora chiaro il gioco di Beppe Grillo, di certo non è così trasparente come vorrebbe far credere. Chi sono i suoi editori? Chi ha voluto veramente e organizzato i V-day. Perche dieci anni fa Beppe Grillo danunciava il Signoraggio (informatevi su cosa è!!!) e pi ha smesso. L'unica coisa chiara e che lui sa benissimo quanto noi italiani aminmo i leadre, quacuno che ci guidi, che ragioni per noi, che pensi e parli aòl nostro posto... L'unica cos achiara è che da quando ha aperto questo blog tra libri e DVD e meeting il suo conto in banca si è moltiplicato, sa bene che ci piace la commedia, ma preferiamo ancora la propaganda...

ROBERTO BAFFA 31.01.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe...
È dura, molto dura la strada, ed è sempre in salita. Mi capita spesso di battibeccare con i miei colleghi sui temi della politica, o meglio, della mala-politica, ma, malgrado mi faccia il sangue amaro nell'osservare l'apparente indifferenza della gente, tra cui molti giovani, credo che qualcosa pian piano si muova. Ti ho scritto in maggio, qui sul blog, in occasione dell'elezioni comunali a Torino e rinnovo il mio accorato appello... non mollare, così come continuo a non mollare io, pur facendo salti mortali. Combattere fino in fondo perchè non mettano in funzione inceneritori, perchè non si scavi il tunnel della TAV, perchè non si facciano opere devastanti, inutili e costose, è la quintessenza della politica. Cos'è in fondo la politica? L'esercizio del nostro diritto alla partecipazione diretta, e non solo indiretta (attraverso il voto). Quando agisco sono il vero garante della democrazia, non lo è il presidente della repubblica, ma io, cittadino, che sento questo bisogno e questo dovere come appartenente attivo ad una comunità. I politici vogliono cittadini passivi, impauriti, affinchè loro intervengano con la soluzione per placare le paure dei cittadini stessi... si accorgeranno dopo, i cittadini, della pillola amara che avranno ingoiato. In un'armonica e perfetta catena gerarchica, che si snoda dal politico eccellente a quello del piccolo comune, si diffonde l'idea della mistificazione, affinchè stato, regioni e comuni rispondano all'unisono non ai bisogni del cittadino, ma ai bisogni dei partiti, spesso alleati a criminalità e potentati economici. Per questo tu, io e coloro che hanno forza e coraggio di lottare, non dobbiamo mollare. Perchè il nostro concetto di democrazia non prevede l'allineamento al più forte, ma alla nostra coscienza e dignità: di uomini, di genitori e di cittadini pensanti e critici. Non mollare, Beppe, io continuerò la mia personale, piccola lotta.
Un abbraccio. Giuseppe Pellegrino.

Giuseppe Pellegrino 31.01.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Venezia, 31 gen. - (Adnkronos) - Alle prime luci dell'alba i finanzieri del Comando provinciale di Venezia hanno arrestato un alto dirigente di una Societa' a Partecipazione Pubblica per il reato di corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio aggravato in ragione della stipula di contratti vincolanti per l'Ente di appartenenza: si tratterebbe dell'ad dell'Autostrada Venezia-Padova, Lino Brentan.
E' la prosecuzione, riporta la Guardia di Finanza, dell'indagine svolta nei mesi scorsi a carico dei vertici del settore edilizia della Provincia di Venezia, strettamente legati a un gruppo di imprenditori locali, che riuscivano percio' a farsi assegnare la quasi totalita' dei lavori pubblici da svolgere sul territorio provinciale senza neppure dover ricorrere a gare d'appalto pubbliche.


http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Veneto/Gdf-arresta-amministratore-delegato-dellautostrada-Venezia-Padova_312921861919.html

L'Informatore informato 31.01.12 23:33| 
 |
Rispondi al commento

http://bentornatabandierarossa.blogspot.com/2012/01/i-neoborboni-contro-paolo-barnard-in.html

adormidera r., ge Commentatore certificato 31.01.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento

In breve, a quando il prossimo Vday e dove?
Forza Beppe, ti seguo sempre con molta passione e fiducia, sono certo che con te ed i ragazzi del M5S l'Italia dei giovani potrà diventare grande!
Tanti saluti
Matteo Santangelo

Matteo Santangelo 31.01.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Ballarò...
a parte le megacazzate di Enrico Letta sulla decrescita che dice "con la decrescita saremo tutti più poveri" (sì voi politicanti senz'altro senza opere INutili e tangenti varie), ma possibile che noi del MoVimento sulla rete PuDdana siamo sempre dati al 4% e MAI oltre?


mio padre e mio nonno mi hanno dato un esempio che per me deve essere anche un insegnamento da tramndare a mia figlia:le parole hanno un significato e quando le proferisci devi essere consapevole di esso e mantenere la parola data perché un'esistenza senza onore, senza dignità, senza amore, senza nessuna virtù è una vita senza significato che non vale la pena di essere vissuta. I nostri politici disonorano il nostro paese assieme alla nostra classe di grandi imprenditori, di banchieri, di capi delle istituzioni ormai dediti alla corruzione, al ladrocinio, ai vizi ed agli abusi di ogni genere che farebbero schifo anche a molti criminali comuni che quando rubano spesso lo fanno per povertà e lo fanno con più dignità ed onore scegliendo le proprie vittime e scommettendo la loro libertà. Questa feccia è maleddetta nell'anima e il dolore che ha procurato all'umanità reclama giustizia. Gli stenti e la miseria che i loro crimini hanno procurato reclamano giustizia. Le morti che hanno procurato reclamano giustizia. Gli Italiani come tutti gli altri uomini del mondo devono dare giustizia a chi la reclama per tali delitti affinché nessuno abusi più di tanta umanità creando tanto dolore. Nessun potere ha il diritto di abusare del prossimo inducendolo all'indigenza, ed in ginocchio a supplicare un diritto. In una democrazia il popolo è sovrano.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 31.01.12 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Il PD, che ti piaccia o meno Grillo, lo diceva da 2 anni della gravità della situazione.
ma ti è più comodo fare il solito calderone e passa la paura.

antonio castellani 31.01.12 23:14| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT----CAPITALISMO: QUANTO FURBISMO

E dopo la falla aperta nelle teorie di marx, passiamo alle teorie furbette e variegate dei capitalisti (intesi come coloro che detengono grandi somme di danaro, determinando tempi e modi di sviluppo).
Anzitutto è bene chiarire un punto: i mezzi di produzione sono di chi riesce a fabbricarli, compiendo tutti i non sottovalutabili sforzi logistici, economici e organizzativi: solo un folle, o una persona in malafede, può asserire che sono di qualcun'altro o di tutti.
Stringendo il campo, il capitalismo, si riassume nell'atto di accumulare danaro, tramite il quale avviare il processo produttivo e relativo mercato di beni.
Ma il senso di tutto è e resta: cos'è il danaro?
Molto semplicemente, il danaro, è la misura della ricchezza prodotta da un sistema, null'altro
Questo è facilmente comprensibile immaginando il crollo di uno stato sovrano che emette moneta sua: se quel sistema-nazione crolla, quella moneta non vale più nulla: NON E' UN BENE.
E' un'unità di misura di sistema, tutto lì, una cifra in rapporto.
Ora i capitalisti cosa vogliono farci credere? e ci sono riusciti; che è un bene cumulabile e se si accumula questo bene la ricchezza aumenta.
Ma quì sorge un'altra domanda: cos'è la ricchezza? Difficile rispondere in modo dettagliato, ma facile farlo in via generale.
Ricchezza è quell'insieme di fattori che sommati permettono all'uomo di emanciparsi dalle servitù biologiche, sociali e ambientali, Il danaro resta una cifra che misura quella cosa lì.Purtroppo, quell'insieme di fattori, che potremmo elencare sommariamente in : aria, acqua, cibo, casa, calore, tecnologia, unione delle forze, organizzazione e molto altro, NON SONO CUMULABILI.
LA RICCHEZZA NON E' CUMULABILE. Se non si capisce questo, non se ne esce.
La società produce un tot di ricchezza che viene trasformata in denaro per comodità ed esigenza, ma se una parte di questo denaro (che è ricchezza) viene trattenuta e artificiosamente accumulata......segue

new sandro c altrove Commentatore certificato 31.01.12 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bel post.
Condivido totalmente.
Strumenti di democrazia diretta...in qualsiasi modo.La legge elettorale attuale è una vergogna colossale.
Napolitano è anziano,noi siamo giovani.

Damigiana Lambrusca 31.01.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma alla Rai Garimberti perchè non dà le dimissioni, smbrerebe una persona per bene...o no??!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 31.01.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per l'apertura mentale.. BANNATO PER LE MIE IDEE SULLO IUS SOLI, paura di confrontarvi eh? Io non solo il leghista da quattro soldi che potete affrontare con la dialettica e cosi' quando le IDEE FANNO PAURA SCATTA LA CENSURA ma con me avete TUTTO DA PERDERE

giuseppe torquemada Commentatore certificato 31.01.12 22:31| 
 
  • Currently 2.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento

L'entrata nel post del blog mi blocca il computer, vi risulta ?

Si ?


Allora andate affanculo !

Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 31.01.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OCCORRE PROMUOVERE UN'AZIONE AFFINCHE' UOMINI COME LUSI, COME CONTI E COME TANTI ALTRI VADANO IN GALERA SCENDENDPO IN PIAZZA PER CHIEDERE GIUSTIZIA.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 31.01.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Vado, poichè m'annoio.
Del resto vedo di non essere gradito.
Meglio se fossi Ruffiano, forse sarei Acclamato, anzi il confermar d'esser il solito Pazzo per giunta Piumato nell'atto del Gonfiarsi.
Tant'è va bene così.
E' giusto una conferma delle Attitudini.
C'è chi Prende e chi invece da.
Ad ognuno, lo Stabilire i Ruoli.
Chi ha la Croce frecciata sul copriCapo e chi no.
Del resto, quel che ha d'Esser sara'.
Ho Amato, Donne eccellenti sul Blog, così ho fatto con gli Uomini.
Ho Annoiato, Divertito, Irritato e perchè no, trascorso del Tempo in Compagnia.
Scuste se la mia non è tanto Buona.
Arrivederci a quando m'andra'.
Senza Accettamenti di Sorta: il Pisello me lo so tagliare da solo, Grazie.
Resta a farti Seghe da solo, Supponente.
Padrone d'Italia e del Blog.

enrico w., novara Commentatore certificato 31.01.12 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondendo a Silvanetta affermo che I LADRI HANNO PIU' DIGNITA' DI QUESTI CRIMINALI PERCHE' ALMENO RUBANO AI RICCHI E NON AI POVERI E NEL FARLO METTONO A RISCHIO LA LORO LIBERTA' PIEGANDOSI ALLA GIUSTIZIA MENTRE LORO SONO PIU' AVIDI E RUBANO AI PIU' DEBOLI E FANNO ARRICCHIRE I PIU' FORTI SENZA MAI RISPONDERE DEI LORO DELITTI. LA GIUSTIZIA NON E' UGUALE PER TUTTI MA COLPISCE I MISERABILI ED E' CIECA DAVANTI AI POTENTI. FORTE CON I DEBOLI E DEBOLE CON I FORTI PIEGANDOSI DAVANTI ALLA CASTA ED ALLE LOBBIES E SPESSO ANCHE DAVANTI A CERTI MAFIOSI E CERTI PRETI.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 31.01.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento

La7: “Sen. Conti (Pdl) casa comprata e venduta in un giorno: colpo da 18 mln”

Una compravendita che in un solo giorno avrebbe offerto al regista dell’operazione un margine di ricavo da 18 milioni.
Il Tg La7 ha dedicato un servizio al caso del senatore Pdl Riccardo Conti e alla presunta compravendita di un immobile a Roma che gli avrebbe garantito un ricco profitto.
Il caso è un’esclusiva del Tg di Mentana e non è stato analizzato dalla magistratura: al momento non risulta nessun indagato.

Tutto sarebbe avvenuto, secondo il Tg La7, il 31 gennaio 2011, esattamente un anno fa.
Quel giorno la Estate2, società dell’onorevole Riccardo Conti, compra un immobile di 5 piani a Roma, in via della Stamperia 64.

La compra dal fondo Omega di Intesa Sanpaolo, un fondo di valorizzazione del patrimonio immobiliare Intesa.
Secondo il Tg di Mentana, Conti avrebbe comprato l’immobile per 26 milioni di euro.
Passa qualche ora e nell’arco di quello stesso 31 gennaio, la finanziaria di Conti, sempre secondo il Tg La7, rivende lo stesso immobile all’Enpap, l’ente previdenziale degli psicologi.
E lo rivende a 44,5 milioni di euro, guadagnando in un giorno, di fatto, 18 milioni.
Non solo: considerano l’Iva al 20% il prezzo del palazzo sarebbe lievitato a 54 milioni.

In tutto questo la Omega di Intesa avrebbe venduto a Conti “sulla fiducia”: il senatore avrebbe versato, secondo la ricostruzione del Tg La7, i primi 5 milioni soltanto il 3 febbraio, dopo 3 giorni dalla compravendita, dopo aver già incassato la prima tranche dall’Enpap.

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/riccardo-conti-casa-via-della-stamperia-enrico-mentana-1101899/

*****

Ma a Roma esiste ancora qualche casa che non sia di proprietà vaticana o di qualche solito noto?

silvanetta* . Commentatore certificato 31.01.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento

a chi facciamo paura? ma e' mai possibile che lo stesso sondaggio
fatta a distanza di 7 giorni, prima ci danno a oltre il 7% e poi
la settimana dopo a circa il 5% ?
abbiamo perso oltre 1 milione di voti in una settimana?
gatto ci cova, leggi

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ma-i-sondaggi-sono-veri-o-no.html

raf 31.01.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori