Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Europa della Goldman Sachs


L'Europa della Goldman Sachs
(2:17)
goldman-sachs-europa.jpg

La BCE ha erogato 498 miliardi di euro alle banche europee al tasso dell' 1% per tre anni. A fine febbraio è previsto un altro mega prestito di 400 miliardi alle stesse condizioni. Lo scopo dichiarato è nobile, far ripartire l'economia con finanziamenti alle imprese. I soldi sono ovviamente nostri, pagati attraverso l'aumento dell'inflazione e la sottrazione di agevolazioni degli Stati all'economia reale. Ricordo di passaggio che il sistema bancario è sostanzialmente parassitario e, senza un tessuto produttivo, non esisterebbe. Al più i banchieri potrebbero giocare a Monopoli con Monti e Draghi con banconote finte.
898 miliardi di euro sono una cifra colossale. Le piccole e medie imprese dovrebbero fare quindi salti da canguro, le loro sofferenze finanziarie sono finalmente finite. E presentarsi in banca per un fido, un prestito temporaneo, un piccolo finanziamento, per pagare Equitalia, per dare le tredicesime almeno un mese dopo. Mi pare di vederli, partite iva, capi azienda, piccoli proprietari, allegri come un italiano in gita, correre agli sportelli di Unicredit, IntesaSanPaolo, Monte dei Paschi di Siena, che insieme hanno prelevato circa 35 miliardi dalla BCE a gennaio, per vedersi il solito gentile rifiuto con il solito untuoso sorriso di compatimento. I soldi (nostri) le banche ovviamente se li tengono. Qualcuno ne dubitava? Le banche li investiranno in titoli di Stato, che le remuneranno con il 6/7%, e per coprire investimenti sbagliati che le hanno lasciate senza liquidità. I nostri soldi (la BCE è solo un tramite) serviranno quindi a far guadagnare senza alcun rischio le banche e a piazzare titoli pubblici senza valore. Nel frattempo le aziende chiudono, le persone sono licenziate, le famiglie perdono le case perché non riescono a pagare le rate del mutuo, gli imprenditori si suicidano.
Se invece che alle banche italiane il prestito all'1% per tre anni, che si aggirerà alla fine a circa 100 miilardi (nella prima rata hanno prelevato circa 50 miliardi) fosse stato erogato alle imprese l'Italia sarebbe già ripartita. Caro Rigor Mortis, a quando la liberalizzazione delle banche italiane, tra le più care d'Europa? L'Italia fallisce mentre i banchieri brindano.

Guarda i risultati.

Ps. Il sondaggio è stato chiuso alle ore 14 del 28/1/2012.

scarica-volantino-ingresso-politici.jpg  facebook-banner-vietato-ingresso.jpg

lasettimanabanner.jpg

27 Gen 2012, 13:45 | Scrivi | Commenti (830) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ho sempre nutrito una grande fiducia nell'essere umano, fino a prova contraria.
Da questi pochi uomini che hanno in mano il mondo mi aspettavo un' 'unificazione umana', mi dicevo... sono talmente potenti che non avrebbe senso che spingano ad una globalizzazione solo per avere tutto, hanno già piu' danaro di qualsiasi nazione, vedrai che questi personaggi lavorano per un fine ultimo che permetterà all'essere umano di avere finalmente pari diritti e pari dignità, finalmente una unione che raggruppi tutta la nostra razza umana sotto un''unica bandiera' per un benessere nostro e delle generazioni future.
Ho dato il beneficio del dubbio fino a quando non ho sentito affiliati di queste potenti organizzazioni definire il popolo, quindi ogni essere umano, come una 'massa informe' stupida che risulta essere una semplice seccatura. Questi personaggi si sentono 'esseri superiori' e ci ritengono semplicemente tutti sacrificabili per i loro interessi, stanno procedendo senza coscienza in una direzione senza ritorno dove ogni essere umano si ritroverà senza la propria libertà per poterli meglio controllare.
Nell'ultimo decennio i nostri politici eletti piu' o meno legittimamente hanno contribuito alla realizzazione di questo scopo immorale e illegale e a mio avviso il Popolo Italiano dovrebbe dare il buon esempio a tutte le altre Nazioni e dire basta a questi truffatori sciacalli.
La speranza che nutro è che il M5S spinga il governo al riformare il solo potere legislativo per andare alle elezioni prima possibile, fare una campagna incentrata sul fatto che Berlusconi e Renzi han già firmato il trattato in cui si vendono l'italia, che salendo al governo denuncino finalmente l'illegittimità di quello che è stato fatto in preciendenza con tutto ciò che è legato alla BCE, ai Bildenberg,Illuminati e tutte le società massoniche che con l'inganno il plagio e la violenza hanno realizzato tutta questa farsa.
Questo crimine contro l'umanità deve cessare, ogni uomo deve nascere libero.

Antonio Iadarola (iadda76), Fiorano Modenese Commentatore certificato 08.08.14 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Thanks, I've just been looking for info about this subject for a long time and yours is the greatest I've discovered till now. But, what in regards to the bottom line? Are you certain in regards to the supply?

LOTO RIYA, paris Commentatore certificato 28.11.13 02:31| 
 |
Rispondi al commento

Il Web è una cosa bellissima, ma se non ti compri una televisione e un giornale tuo, la vedo dura!
Solo così potresti gareggiare più equamente con i media che sono contro di te.
Sei circondato da giornali e TV che naturalmente essendo pagati dai politici ti sono tutti contro!
L'opinione pubblica è governata dai media e se non ti adegui rischi grosso.

Salvatore Nauta (il folle dello zen), Casalzuigno Varese Commentatore certificato 24.04.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti.Mi complimento col M5S sicuro che non molleremo mai.siamo nella posizione dalla quale si può smantellare questo sistema economico dandone il controllo alla cittadinanza,dobbiamo svelare i loro inciuci alla popolazione e proporre di avere voce nelle decisioni della Goldman Sachs ,BCE FMI.Perchè pare proprio che quelli ci stiano fregando alla grande.secondo me cominciano ad aver paura..AVANTI A TESTA ALTA BEPPE . un saluto ... orazio 64

paolo erculiani 12.03.13 01:07| 
 |
Rispondi al commento

1) L'INDEBITAMENTO PUBBLICO E' UNA TRUFFA.
RISULTA IN MASSIMA PARTE DA UN MECCANISMO PERVERSO PER IL QUALE CEDIAMO TITOLI DI DEBITO STATALI, IN CAMBIO DI DENARO STAMPATO DAL NULLA,DAI BANCHIERI PRIVATI DELLA BCE.
2) LA BCE NON HA COPERTURE REALI PER LA MONETA CHE CREA, QUINDI CI CEDE IL NULLA, IN CAMBIO DEL SUDORE, DEL LAVORO, E DELLA REALE PRODUZIONE DI RICCHEZZA.
3)IL PRELIEVO FISCALE ATTUALE E'ABUSIVO.
PERCHE' BASATO SU UN DEBITO PUBBLICO ARTIFICIOSO, SENZA IL QUALE VIVREMMO IN ATTIVO DI BILANCIO E IN PROSPERITA'.
4) IL MANTRA DELLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE,
(FALSO IN BILANCIO,REDDITOMETRO, ETC. )
SONO GLI ARGOMENTI PIU' UTILIZZATI PER SPOSTARE L'ATTENZIONE DAL FOCUS PRINCIPALE:
IL CANCRO USURAIO SOPRA ESPOSTO.
5) LO STATO SI E' TRASFORMATO DI FATTO IN ESATTORE PER I BANCHIERI,E CON EQUITALIA ESEGUE IL SUO NUOVO COMPITO DA VERO TIRANNO.
6)IL DEBITO PUBBLICO E' INESTINGUIBILE, PERCHE' CONCEPITO PER CREARE L'INTERESSE PERPETUO.
7)NESSUNA AZIONE DI VERO RINNOVAMENTO, E NESSUN BENEFICIO REALE E DURATURO PUO' VERIFICARSI, PRESCINDENDO DAL SOVVERTIMENTO DELLA SITUAZIONE SOPRA ESPOSTA: L'USCITA DALL'EURO, LA NAZIONALIZZAZIONE DELLA BANCA D'ITALIA,LA SOVRANITA' MONETARIA. FUORI DA QUESTO INTENTO TUTTE LE ALTRE RIFORME SARANNO SOLO DEI PALIATIVI.

FLORANO BROCCO 05.03.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Modifica dell’art.3 dello statuto della Banca d’Italia
Il D. L. 29 dicembre 2006, n. 303, dove si trasforma l’articolo 19 della 262 del 2005 introducendo nel testo: «Trasmette al Parlamento e al Governo, entro il 30 giugno di ciascun anno, una relazione sull'attività svolta nell'anno precedente» al posto di «Riferisce del suo operato al Parlamento e al Governo con relazione semestrale sulla propria attività» si capisce come con questa norma è stata regolamentata l’indipendenza da qualunque forma di controllo dallo stato e questo è in linea con quanto ha fatto Prodi che con il D.P.R. ( Napolitano) del 12 dicembre 2006 ha eliminato l’ultima norma che obbligava la presenza dello stato in Banca d’Italia.
Penso che tra le modifiche e le norme che il prossimo governo deve introdurre immediatamente è l’avvio del riassetto istituzionale della Banca d’Italia Vero argine possibile alla speculazione) riscrivendo ancora una volta l’articolo 3 dello statuto che era stato modificato a favore dei privati e che in origine indicava come la partecipazione al pacchetto di controllo del capitale doveva essere detenuto da soggetti pubblici.
La Banca d’Inghilterra è completamente di proprietà dello stato e gli inglesi si guardano bene dall’adottare l’euro perché significherebbe cadere in un meccanismo micidiale e perverso quale è quello in cui i nostri illuminati politici ci hanno fino ad oggi legati.

gaetano cuccio 03.03.13 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Modifica dell’art.3 dello statuto della Banca d’Italia
La legge 262 del 28 dicembre 2005 recita all’art.19, comma 4: La Banca d’Italia, nell’esercizio delle proprie funzioni e con particolare riferimento a quelle di vigilanza, opera nel rispetto del principio di trasparenza, naturale complemento dell’indipendenza dell’autorità di vigilanza.
Dalle informazioni che il sito della Banca d’Italia trasmette i partecipanti al capitale sono: Intesa Sanpaolo S.p.A. UniCredit S.p.A. Assicurazioni Generali S.p.A. Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A. INPS Banca Carige S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A. Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. Cassa di Risparmio di Firenze S.p.A. Fondiaria - SAI S.p.A. Allianz Società per Azioni Banco Popolare s.c. Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A. Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. Cassa di Risparmio di Venezia S.p.A. Banca delle Marche S.p.A. INAIL Milano Assicurazioni Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia S.p.A. (CARIFVG S.P.A.) Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia S.p.A. Casse di Risparmio dell’Umbria S.p.A. Cassa di Risparmio di Ferrara S.p.A. Banca di Legnano S.p.A. Cassa di Risparmio di Ravenna S.p.A. Banca Regionale Europea S.p.A. Cassa di Risparmio di Fossano S.p.A. Banca Popolare di Vicenza S.c.p.A. Cassa di Risparmio di Cesena S.p.A. Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno S.p.A. Cassa di Risparmio di S. Miniato S.p.A. Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna S.p.A. Banca Carime S.p.A. Società Reale Mutua Assicurazioni Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana S.p.A. Banca CARIM - Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. Cassa di Risparmio di Bra S.p.A. Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. CARISPAQ - Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila S.p.A. Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Cassa di Risparmio della Provincia di Viterbo S.p.A. Cassa di Ris

gaetano cuccio 02.03.13 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna capire perche le banche internazionali ci vogliono far morire di fame, non e per i soldi perche loro ne hanno montagne e ne possono creare ancora di piu, e che ci vogliono fare la pelle per fare spazio alle loro generazioni,ci avevano gia' provato in russia e in america con la ricessione, Le banche internazionali avevano finanziato la rivoluzione Russa, la prima cosa che hanno fatto e far morire di fame i cristiani, e importante aiutare il moviment 5 stelle piu possibile,e l'unica speranza.

Dom Thegood 05.12.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Nella situazione in cui ci troviamo il Movimento Cinque Stelle dovrebbe sottolineare un punto fondamentale del proprio programma:
Elezione di una Assemblea Costituente
per promuovere una NUOVA COSTITUZIONE,
dove sia chiaro il patto sociale tra i cittadini
con reciproci diritti e doveri. Punto.
Marino Riccardi

Marino Riccardi 03.11.12 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi amici,
come potreste leggere nell'articolo su Google a mio nome, la questione che a suo tempo Il Tirreno descrisse è, a mio avviso, adesso ancor piu penosa ed eticamente ributtante!
La gente italiana è abituata a fregarsene, abbassare la testa o farsi definire pazzo (come accade a Grillo e a pochi altri
Mi presento:
Michele Meetti
anni 42 rendicontatore/mediatore/imprenditore
mail: meetti@libero.it
La storia ve la riassumo:
nel febbraio del 2008 l'ex direttore Cariprato (ora Popolare di Vicenza)
Dott. Fabio Cei mi concede un mutuo di 175.000€ anche tramite la garanzia
CentroFidiTerziario di Prato, alla mia azienda.
Vengo segnalato giustamente alla banca di italia.
Lui invia i documenti al notaio Cammuso di Empoli col compromesso di compravendita
di cui avevo dato 45.000 di caparra!
Viene però trasferito e da quel giorno, dopo 20 mesi!, il nuovo direttore
Cariprato certo Antonio di Natale non avalla il mutuo portando la mia ditta
quasi al tracollo finanziario!
Uno schifo una vigliaccata senza senso che per 20 mesi non ha fatto altro che
insultare il collega precedente, e minimizzare le mie attività.
Ovviamente ho tutti i documenti di cio che sto dicendo in mio posseso!
Comunque, l'Adusbef avvisò alla fine la banca e il direttore personalmente,
scrissi a Mimandarai 3, al prefetto, e continuai la mia battaglia finchè la banca si spaventò e dopo l'articolo mi convocò subito!
C'era l'avvocato della Banca Mazzetti e due capoarea (Giovanni Guarnieri e Alessandra Masseti)
oltre personalmente al Direttore Generale Giampiero Bernardelle!
Essi convenirono che il direttore di filale aveva commesso una sciocchezza e a
mio avviso un danno di immagine a loro stessi
(la filiale del mio paese di lì a poco, chiuse!!) e quindi ci accordanno per un mutuo però di 130.000.
Durante il 2011 e fino a inizio di questo anno, la nuova direttrice di filiale di Fucecchio mi fa fare nuove altre 5 perizie e chiama il notaio, poi cambia idea! BASTA| metterò striscione sulla terrazza

michele meetti, vinci Commentatore certificato 24.05.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma e' cosi difficile pensare ad UNA BANCA DI STATO? che compra soldi dalla BCE al 1% come fanno Unicredit, e compagnia, ma li rimette ai cittadini, ai privati, alle imprese anche solo al 2/3%? Lo stato guadagna, noi respiriamo... PERCHE NO?

Ma e' cosi difficile a pensare a MERCATI PROVINCIALI dove viene accorciata la filiera, abbasaando i prezzi di chi in questi anni marciando sugli arrotondamenti ha portato i prezzi a raddoppiare? a prezzi dei beni di prima necessita, come pane, carne, latte, ecc, calmierati perche viene a venedere chi produce bypassando manager, pubblicta' ecc? prezzi piu bassi per chi compra, guadagno piu alto per chi vende

Ma e' cosi difficile pensare e far capire che i veri bamboccioni sono questi "vecchi" che sono entrati in politica a 20 perche avevano soldi da buttare o voglia di fare nulla e a 60/70 anni sono ancora li a giocare coi voti come fossero monete, a giocare al potere, facendo danni e poi andando a farla pagare ai soliti noti? quelli della busta paga che non possono evadere, che lavorano 10/12 ore al giorno per avere dei debiti, quelli che si chiedono con che faccia di culo uno che guadagna tanto quanto io guadagnerei in 10 vite ammesso esista la reincarnazione che dobbiamo (NOI) fare dei sacrifici perche chi HA GESTITO MALE E GUADAGNATO TANTO adesso prende 20mila euro al mese per sodomizzarmi eticamente?

in italia ci saran 10 partiti, ci sono 640 parlamentari... ma se l'IMU in 2 giorni e' legge, ridurre questi parassiti invece se ne parla fra un anno o due? ma questo e' solo un esempio...

ma non pensano che se impicchi la gente comune che adesso non spende nulla anche perche non ha piu nulla,e che se nessuno compra, chi produce, auto, tv, turismo, ma qualunque cosa non sia lo stretto vitale, tutti questi beni se li puo' ... ditelo voi cosa se ne puo fare... diamo la possibilita alla gente di spendere, se vogliamo rimettere in moto l'economia, perche la disperazione non porta benessere, ma e' la miccia della rivoluzion

Francesco T. 09.05.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Porca Paletta,
Ma se invece di prestarli alle banche che comprano ecc..... non possono prestarle allo stato italiano all'1%?
belle che chiuso il casino Spread

Roberto C., milano Commentatore certificato 05.05.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

la goldman sachs è una banca di ebrei. il suo management è fatto da ebrei come era degli ebrei la lehaman brother (che è stata fatta fallire) degli ebrei anche Morgan Stanley. Tutte banche d'affari che hanno speculato con i titoli ad altissimo rischio finanziario, gli hedge found.

alfredo lombardi 16.04.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

lo Stato siamo noi, quelli che ci rappresentano devono vigilare che la Costituzione venga rispettata ed applicata per il benessere di tutti i Cittadini.
adesso vorrei che qualcuno mi spiegasse con quale logica i ns. rappresentanti decidono di sciogliere unilateralmente i contratti i contratti stipulati con lo Stato come le pensioni, i contratti di lavoro, gli accordi sindacali?
con che capacità intellettiva hanno deciso che per dare lavoro bisognava rendere provvisoria la vita della ns. gioventù?
con che capacità intelletiva hanno deciso che per salvare l'Italia bisogna mandare in pensione la gente a 70 anni, sperando che muoia prima?
con che capacità intelletiva mandano i nostri militari a farsi ammazzare in giro per il mondo?
con che capacità intellettiva permettono al sistema finanziario di eludere le regole e inculare i propri clienti, con l'unico timore di ricevere un rimprovero verbale?
Allora dobbiamo pensare che sono in malafede, perchè se fossero in buona fede sarebbero degli imbecilli mentre imbecilli siamo noi che stiamo ad ascoltare i loro "salviamo l'Italia", mentre ci affossano e strangolano con tasse varie e balzelli, mandiamoli a casa Monti & compagni, Pd e Pdl e Udc, compari e comparuzzi, andiamo alle elezioni, cerchiamo nuovi ns. rappresentanti che facciano e perseguano il benessere del ns. popolo che è Italia e Stato.
uniamoci e cerchiamo la Soluzione!!!!!!!!

franco 01.04.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento

ultimo sondaggio per la camera dei deputati

http://solosondaggi.blogspot.com/2012/01/ultimo-sondaggio-per-la-camera-dei.html

Grillo al massimo storico, il M5S diventa il quarto partito italiano con oltre il 7%
Scendono Pdl e Lega, salgono il Terzo Polo e il Centrosinistra.
Non ci sono commenti da fare , a voi la lettura di questo ultimo sondaggio SWG sulle intenzioni di voto degli italiani

raf 01.02.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito stamane il giornalista Stella che ha parecchi dubbi riguardo al rilascio della cittadinanza come jus soli. Secondo me è esagerato concederla per il solo fatto che il parto è avvenuto in Italia. Qualche discrimine ci vuole e concederla a chi lavora e paga le tasse da noi e dichiara di volerla e di chiederla per se e famiglia.

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Semplice.... ivare solo le società straniere o offshore del 40% o 60% a seconda dei profitti della società a discapito dei lavoratori cinesi o haitiani....Questo porterebbe un livellamento tributario con la conseguente ripresa economica dell'Italia.

giovanni nardacci 01.02.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento

a chi facciamo paura? ma e' mai possibile che lo stesso sondaggio
fatta a distanza di 7 giorni, prima ci danno a oltre il 7% e poi
la settimana dopo a circa il 5% ?
abbiamo perso oltre 1 milione di voti in una settimana?
gatto ci cova, leggi

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ma-i-sondaggi-sono-veri-o-no.html

raf 31.01.12 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mi chiedevo una cosa a proposito del blocco in sardegna in sicilia ecc ecc . Ero convito che il blocco riguardasse tutta italia invece ho capito ora che non e cosi ,chiamo mio cugino che lavora a treviso e gli chiedo come andavano le cose lui mi risponde tutto apposto nessun blocco .... da qui mi chiedo quanto veniamo manipolati daI MEDIA in tv sembrava non so che .comunque io sono sardo e quindi durate lo scipero ho notato un particolare ,i grandi centri commerciali rimanevano aperti vendevano benzina ecc ecc credo che quei blocchi sono stati come un come posso dire un contentino come per dire :"facciamoli sfogare un po tanto poi gli passa".IL SULCIS

Alessandro puddu 31.01.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, una piccola digressione dal tema specifico. Riguardo alla finanza in generale e alle tante giuste critiche a cui è soggetta la c.d. Grande Fiananza, per i suoi abusi che causano gran parte della povertà globale, ricordo Sabina Guzzanti che in più occasioni (ricordo una diretta televisiva dall'esterno della banca d'Italia in cui ha dato della merda a Gasparri) si è fatta paladina della crociata. Poi me la ritrovo tra le vittime del Madoff italiano, Lande, perché aveva investito i suoi soldi nella finanza per fare ancora più soldi( e forse portarli all'estero?). Non lo trovate poco coerente?
Grazie

fabrizio torella 31.01.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo solo un opportunità per difenderci dal sistema bancario.

Diventare una banca.

Non ho conoscenze economiche in materia ma credo che fondare un istituto "5 stelle" fatto da tutti i cittadini che credono in questa organizzazione, sia la soluzione al rilancio dell'economia.
Se noi investiamo i nostri risparmi in questa banca etica abbiamo la possibilità di aiutare chi ha bisogno.
Emettendo certificati simili ai buoni postali, dove l'investimento può anche essere minimo, possiamo creare qualcosa che va oltre il progetto del "nuovo miracolo italiano" che verrà.
Se avete visto il rinnovo del contratto dei bancari, capirete che la via è tracciata.
I nuovi assunti avranno una retribuzione inferiore del 18% e orario di lavoro di 40 ore(contro le 37:30 attuali). Appena il governo Monti eliminerà l'art. 18 della legge 300, i 50enni saranno "elegantemente" licenziati e sostituiti da personale giovane e meno costoso.
Così l'economia potrà ripartire perchè il costo del lavoro sarà compatibile con il mercato asiatico ( le spese di trasporto stanno pesando sempre più)
Stanno azzerando i diritti delle persone, peccato che nessuno se ne renda conto.

guglielmo bolognini 30.01.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

SUL PRECARIATO
E' da un po' di tempo che sono assolutamente schifato della generale ipocrisia sul precariato, in particolare sul precariato giovanile, che in Italia ha assunto le forme più indecenti e più folli. Dato che tutti ne parlano e nessuno fa niente e dato che i precari sono ormai tantissimi, mi sa che l'unica sarebbe che, stufi di essere costantemente presi in giro, gli stessi precari, forti del loro numero, fondino una lobby od addirittura un partito (anche loro andrebbero oltre il 5%!)con un programma di questo tipo: appoggio a qualunque governo che, nel riformare il mercato del lavoro, faccia retribuire il lavoro precario il doppio del lavoro a tempo indeterminato! Questo paese di vecchi egoisti non gli darà mai retta in altro modo. Una forza che arrivasse al 10% potrebbe bloccare l'attività di governo fino a che qualcuno non affronterà seriamente il problema. Non voterebbero per un simile partito solo i giovani precari, ma anche tutti coloro che vogliono un futuro per questo paese. E i nostri giovani sono il nostro futuro. Attualmente li stiamo distruggendo in modo insensato. Spero che questo sasso nello stagno (che è l'Italia)abbia qualche risposta. Antonio Pettena

Antonio Pettena 30.01.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ALLA NAZIONALiZZAZIONE. Per nazionalizzare va bene ma loro non beccano una lira gli togliamo semplicemnte la fiducia del denaro che emettono a ns. nome, se vogliono lavorare da banche oneste si comprano da noi il denaro e lo prestano pagando le tasse sul guadagno. Così si.

lanna a. Commentatore certificato 30.01.12 12:11| 
 |
Rispondi al commento

ultimo sondaggio per la camera dei deputati
Grillo al massimo storico, il M5S diventa il quarto partito italiano
http://www.solosondaggi.blogspot.com/

pinio 29.01.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

scusate, ma come fa Storace, quando reclama la sovranità per battere moneta in Italia quando la monta è unica in tutta europa ? Ha capito quello che anche un adolescente comprenderebbe e cioé che se l'Italia coniasse indipendentemente dagli altri paesi gli euro per coprire il suo debito pubblico ci rimetterebbero tutti i paesi della zona euro che avrebbero una enorme perdita di potere di acquisto ed inflazione e svalutazione senza aver però guadagnato un solo euro di riduzione del loro debito pubblico. Un politico a quei livelli non può dire una cazzata simile.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 29.01.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe e staff

QUANTE VOLTE! E AMERICA!!! E AMERICA!!!!
ORA E FINITA ANCHE QUELLA!!
CON PIL MENO DEL 3%
EUROPA COME FARA A CRESCERE!???
DIVENTEREMO CINESI???
FAREMO COME TREMORTI VENDIAMO UN PO DI DEBITO E QUINDI UN PO DI SOVRANITA NAZIONALE! E SPEDIAMO CONTAINER DA GENOVA A PALERMO A 8000 EURO E CINA GENOVA A 2000 EURO?????!!!!!!!!!!!!!!!!!
IN PRATICA CI MANDIAMO IN RECESSIONE DA SOLI!!
LIBERALIZZARE CHE COSA CHE OGNI SPOSTAMNETO COSTA DI PIU!!!
IVA AL 23% CI ARRIVEREMO FRA NON POCO!
VISTO CHE OGGI E STATO DETTO CHE A CHIARE LETTERE!
LA MANOVRA QUESTA E STATA FATTA PER I 2 ANNI!!
FINO AL 2013!
POI ARMAGEDON!!
MAYA???!!
I DEBITI EUROPEI COMPRESO QUELLO ITALIANO HA DETTO MONTI CHE NON SI POTRA FERMARE SENZA CRESCITA! E SU DI QUELLA NON CI SONO BUONI PROPOSITI A MEDIO TERMINE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E CHE CAZZO VUOL DIRE CHE CI HAI FATTO PAGARE!!
AI LIBERALIZZATO!! REGALATO PERMESSI DI SOGGIORNO !!
PER COSA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
MI VERGOGNO SEMPRE DI PIU DI ESSERE ITALIANO!
RAPPRESENTATO DA POLITICI E BANCHIERI!
CHE NON GLIE NE FREGA UN CAZZO BELIN DEL POPOLO MA LO MASSACRANO SOLO DITASSE!!
QUANDO ENTRATO EURO ERANO TUTTI I CONTENTI MA NON SI SONO ACCORTI CHE TROMBAVONO UN TRANS!!
E SI STIAMO PRENDENDO LA CODA NEL C... FA MALE!!
AUSTERITA NON ARRIVERA SPARIRA LA CLASSE MEDIA!!
I RICCHI SEMPRE PIU RCCHI!!!
PIU DELLA META DEL POPOLO ITALIANO VIVERA NELLA INSICUREZZA!!!! GRAZIE BANCHIERI POLITICI E EURO E GERMANIA IN PRIMIS!!!
A VOI LARGO SENTENZE!!!
IL FUTURO NON CE!!
DEVE ESSERE RIPULITO TUTTO!!
MA IN ITALIA NELLA GDF ! NE NESSUN ALTRO LO FARO VIVONO ANCHE LORO DI INTERESSI!!
NESSUN SPUTA SUL PIATTO DOVE MANGIA !! SPECIALMENTE QUEI POCHI GLI ALTRI!!
SI ARRANGINO!! SAREMMO I PROSSIMI TOPI NEL MONDO!
DI LABORATORIO! VIVREMMO CON I SE E I MA ! E DI COSE FATTE E GESTITE DAI MEDIA!!
DROGATI DI TV, E IMMAGINI ! FATTI DA CLOWN!
CHE CI GOVERNANO!!
ERA MEGLIO PRIMA! ERA MEGLIO PRIMA!
PIU ANDREMO AVANTI E PIU LO DIREMMO!!
SALUTI BEPPE!!

mario mario 29.01.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Paola Severino oggi ministro e avvocato,anche di Prodi,ricattata ma non vittima"E IO pago!"gli errori di un miope rezionario destrorso di nome MONTI e di un governo di stantii eruditi "YESMAN" sostenuti da un incredibile PARLAMENTO ITALIANO ecco la dignità di un popolo dove si infrange, . . .CHE COSA E' LA MAFIA ? ? ? La DEMOCRAZIA NON E' UN OPTIONAL..BASTA !!!
E L'Europa di sistema,quella del tracollo della Grecia plaude al futuro GAME OVER dell'asfittico €

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 29.01.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Ricetta per un'Italia nuova:

- uscire dall'Euro;

- istituire nuovamente la Banca d'Italia di proprietà dello Stato e

stampare moneta nazionale a sua volta di proprietà dei cittadini;

il nome "Lira" mi piace e mi piacciono i ritratti di Caravaggio,

Bernini, Volta, Galileo e Verdi;

- calcolare un tasso d'interesse sul prestito in modo che la

liquidità circolante ripaghi esattamente il costo dell'apparato

burocratico dello stato e dei servizi pubblici;

- mantenere a 0,5% il tasso d'interesse sui depositi in modo da

disincentivare l'accumulo di ricchezza allo scopo di vivere di

rendita;

- Utilizzare un meccanismo di rientro automatico dei capitali

detenuti dai non residenti sul territorio nazionale. E' semplice

farlo, se i depositari sono residenti all'estero, il tasso deve

diventare negativo, -1%;

- eliminare tutte le tasse esistenti, compresi balzelli e accise;

- garantire ad ogni cittadino un reddito minimo di sopravvivenza

lasciandogli quindi la facoltà di decidere se proprorre il proprio

contributo lavorativo oppure "accontentarsi" di sopravvivere.

Pensateci, eliminare tutte le tasse, dimenticarsi delle varie

dichiarazioni dei redditi, scontrini fiscali, fatture, libri

contabili ecc. godere dei propri guadagni per intero.

E poi, accedere al credito con la consapevolezza che, stai facendo

progredire la tua nazione magari permettendo, con una piccola parte

dei tuoi guadagni, proprio attraverso il pagamento degli interessi,

di costruire la scuola dei tuoi figli.

Immaginate anche come sarebbe facile per tutti capire se la spesa

dello Stato aumenta o diminuisce, basterà sapere qual'è il tasso

d'interesse e chiederne conto giorno per giorno.


In un'Italia così ritornerebbero subito tutti i nostri migliori

concittadini che con le loro capacità stanno facendo arricchire le

multinazionali in giro per il mondo.

In un'Italia così le aziende estere farebbero a gara per venire a fare impresa.

Corrado Allegro, Verbania Commentatore certificato 29.01.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER IL SIG. Giuseppe D., CAGLIARI

Parto nel dire che sono uno che giro per lavoro su strade e autostrade.
In realta lo sciopero dei camionari l hanno fatto 4 sfigati mettendo in
qualche casello autostradale i loro camion di traverso.
DICO QUATTRO!!perche in autostrada comunque i camion come al solito
invadevano la loro traiettoria e quella di sorpasso,il che vuol dire DOVE
CAZZO ERA QUESTO SCIOPERO CHE POI IN RADIO SEMBRAVA CHE TUTTI I CAMION
ERANO FERMI COME 4 -5 ANNI FA????????????
COME AL SOLITO L INFORMAZIONE METTE E DICE CAZZATE.
E lei è uno che ci crede!!
E a sua volta con la sua informazione racconta cazzate.
NON CREDA PIU AI GIORNALI RADIO E SII OBIETTIVO VALUTANDO DI PERSONA.
Se su 20milioni di camion 1000 si fermano io NON LO CHIAMO
SCIOPERO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!"

Roberto Venturi 29.01.12 07:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d' accordo, la BCE dovrebbe erogare lei stessa prestiti alle aziende! Mettiamo pure che ci fosse un banca che concedesse prestiti, con i soldi datogli dalla BCE, ovviamente, quindi con un tasso del 1%, sarebbe comunque ingiusto, perché il prestito glielo farebbe con tassi molti alti.

Giacomo Russo 29.01.12 00:04| 
 |
Rispondi al commento

l'incremento del debito pubblico avrebbe dovuto creare inflazione perché voleva dire aumento di domanda. Evidentemente questo non è successo perché non è aumentato il consumo di prodotti italiani. In sostanza il governo non è riuscito a creare i presupposti per l'incremento della domanda di prodotti nostrani e quindi di produzione italiana. Non ha saputo proteggere il made in Italy dai prodotti importati per lo più dalla Cina e dagli USA. Anche perché le imprese Italiane gravate dagli oneri derivanti dalla cattiva amministrazione pubblica e dai suoi sprechi nonché da sindacati incapaci ed in assenza di barriere contro le importazione sono state costrette ad emigrare o chiudere non potendo più competere con imprese a maggiore produttività per lavoratore, minori costi per contributi, imposte e salari. Hanno dato contributi a multinazionali senza concordare occupazione e divieto di esportazione della tecnologia acquisita in Italia. Per giunta questi paesi fanno ricerca meglio di noi e stanno andando molto più avanti di noi nella tecnologia Come rimediare a tutto questo prima di retrocedere a livelli di Corno d'Africa ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 28.01.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

tra amici:
"Sono contento perché non mi hanno adeguato la pensione al costo della vita"
Come, non ti danno un aumento e tu, sei contento?
"Mi avrebbero dovuto dare 52 euri di aumeno lordo, però,su questi, mi avrebbero fatto pagare 20 euri di tasse e quindi, me ne sarebbero rimasti 32"
Ed allora?
"Il pensiero che non ho dato altri 20 euri a LORO, mi fà godere come un porco"

antonio d., carrara Commentatore certificato 28.01.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Questa è solo la punta dell'iceberg di un'Italia finita. Ho 50 anni e ho votato una sola volta in vita mia. Non per ignavia ma perchè non volevo ritenermi complice dei partiti. Ho lasciato l'Italia all'età di 28 anni e da allora ci ritorno solo sporadicamente. E' tutto uguale: politici, banchieri, mafiosi. Sono sempre le stesse facce, gli stessi nomi, le stesse nefandezze, le stesse scuse date ai cittadini. Provate a leggere un quotidiano di 20 o 30 anni fa ed uno di oggi. Troverete, con minime differenze, le stesse cose. La verità è che gli italiani sono stati narcotizzati da una classe politica e dirigente con metodi degni di un best-seller di fantascienza. Prima li hanno costretti a dividersi ideologicamente in destra-sinistra, poi li hanno ingozzati di false notizie a seconda di quanto e dove si apprestavano a rubare. Il governo di oggi è l'epitome di mezzo secolo di soprusi su una popolazione così abulica che reagisce con solo più con qualche sciopero e qualche commento isolato sulle reti gestite macchiavellicamente bene dal potere. L'italiano vero è morto nel 476 d.C. quando, con Roma, cadde l'unico orgoglio che permise ai nostri avi di civilizzare il mondo: l'onore. E non quell'onore strombazzato dal fascismo o dal comunismo, ma l'onore vero, quello che dovrebbe essere comune a tutti gli individui retti. L'onore di uomo che aiuta chi sta in difficoltà, che spinge la comunità a raggrupparsi e a promuovere azioni volte al bene di tutti. E' triste dirlo ma ci hanno fatto perdere l'onore di sentirci esseri umani, di sentirci vivi. I nuovi padroni dell'Italia questa volta sono banchieri slegati dai partiti, ce la raccontano. E' l'unica verità. Infatti il loro unico scopo è quello di drenare, nel breve tempo che gli è stato concesso,
quanto resta del sangue dei cittadini-fantoccio di quanto resta di questo Paese. E tutto a vantaggio di chi (loro) domani avrà di nuovo il controllo totale dell'economia italiana. Sarebbe ora di dire basta ma, questa volta, sul serio.

Dean D. Commentatore certificato 28.01.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma chi l'ha detto che hanno tenuto bloccati animali vivi sui camion?...ogni categoria di trasporto ha i suoi rimorchi speciali, se trasporti cavalli, non puoi trasportare suini o altro...e ci sono prescrizioni particolari per il trattamento degli stessi durante il trasporto!..
Così come chi trasporta combustibili solidi liquidi o gassosi..!(adr).
Quando c'è uno sciopero serio,c'è sempre qualcuno che si lamenta..hanno intervistato qualche agricoltore (1 uno di numero) che si lamentava di non poter raccogliere l'ortaggi per mandarli nei mercati...della serie quando si vuol strumentalizzare le proteste ne inventano di tutte...questa giornalisti del menga!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 28.01.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non avete capito un cazzo,qui deve scoppiare una rivoluzione come in libia,svaligiare le caserme di tutte le armi e andare in strada,oppure ritrovarsi in 100.000 persone entrare in una banca e svaligiarla.qui ci vorrebbe gente alla himmler altro che grillini che va bene per una marca di grissini.

giulio mug 28.01.12 14:34| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI INFEROCITI PER LA STORIA DELLE LIBERALIZZAZIONI... permettete che vi dica per cosa sono arrabbiata io???? com'è possibile che il nostro esimio Beppe nazionale, che si è tanto battuto a favore delle balene e dei delfini in Danimarca, permetta una cosa orrenda come quella che ho visto ieri al TG??? quei trasportatori che hanno bloccato mezza Italia , hanno le loro ragioni certo, però nessuno dà loro il diritto di tenere fermi quei convogli che trasportano animali vivi destinati al macello, li hanno tenuti fermi per ore, senza bere e senza cibo, e alcuni di quegli animali sono morti in condizioni orrende. Si devono vergognare, perchè non hanno dato loro la possibilità di morire in condizioni decenti e dignitose risparmiando loro ulteriori sofferenze.
Si devono vergognare, e si devono vergognare anche coloro che hanno permesso questa cosa ignobile.
Ciao Beppe, vedi di fare qualcosa per questi benedetti animali, sì?

catia toselli (tcatya), Ferrara Commentatore certificato 28.01.12 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Chiedo un parere ai più esperti: avendo già I.E.9, posso inserire nei browers, per provarlo, anche qualche altro browser e utilizzarlo secondo il mio umore?

Non vi sarà conflitto?

Mgras 28.01.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I silenzi di Celentano!

Fra un silenzio e l'altro il super molleggiato ci parlera' di capitalismo e facili guadagni?

αn₮hony c,. ★ (αn₮hony c,. ★) Commentatore certificato 28.01.12 13:37| 
 |
Rispondi al commento

viviana, tu e quello che scrive come se stesse parlando mal dei primitives, cosa ne pensate delle posizioni xenofobe di grillo nei confronti dei figli degli immigrati?... (comunque ci tengo a precisare che la mia non è una presa di posizione a favore degli immigrati, voglio solo sbattervi sul grugno tutta la vostra ipocrisia)... avete ancora la faccia tosta di fare i paladini della giustizia? con le vostre idee dovreste attaccare grillo in primis, altro che leghisti... ergo, siete dei senza vergogna.

ex mesabugaro 28.01.12 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto pessimismo, se non disfattismo. Questi sono i sentimenti prevalenti di chi scrive sul blog. Non so se tutti veri, ho scritti ad arte ovvero del tanto peggio tanto meglio di nefasta memoria.
E' vero, non sono svolte epocali quello che ha fatto sino ad ora il Presidente del Consiglio Monti ma paragonato ai 17 anni di berlusconismo, sono stati fatti cose enormi. E' da due mesi che c'è il governo Monti, aspettiamo la fine dell'anno per vedere cosa farà con banche, assicurazioni, liberizzazioni del gas, rete ferroviaria, la pletoria di aziende municipalizzate, (le provincie sono un poco più complicate, c'è da toccare la COstituzione) e poi potremo indignarci o qualcosa in più. Sino ad allora, a mio modestissimo parere, che come sapete non conta un cazzo, stiamo buoni e calmi e chi vuole fare la rivoluzione, armata e non, c'è tanto altro posto nel mondo dove poterla fare.

Roland Eagle () Commentatore certificato 28.01.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Vi ricordate cosa erano le Bin, code agli sportelli, servizi pessimi" ecc..

Boeri non ha tutti i torti ma da quei tempi le cose sono molto cambiate. Oggi si potrebbe benissimo avere una banca nazionale praticamente online a costi bassissimi sia per lo stato che la nazionalizza e senza spese per i correntisti; Lo stato avrebbe un grosso serbatoio a cui attingere senza imporre sacrifici ai cittadini.
Ovvio che non deve essere gestita in maniera partitistica..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento

ora che la Merkel sè chiavato l'asfaltato inchiavabile sallustra sè scoperto antinazista maguardaunpò..........dite a quell'individuo che se la gente avesse un minimo di "memoria" quelli come lui starebbero a pulire i cessi(non di regime ovviamente)

luis p Commentatore certificato 28.01.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento

E basta con sta shoah !
Se dovessimo istituire una giornata della memoria per tutte le vittime di tutte le guerre del mondo
credo ci sarebbero 10 commemorazioni al giorno !
E' storia e per quanto riprovevole - da relegare nei testi scolastici insieme a tutto quanto il resto. Cos'è questa particolare unicità degli ebrei ? Viene giustamente il sospetto che la faccenda sia di molto gonfiata quando sento parlare di 6 milioni di vittime ,ancor di più conoscendo e vedendo di persona il modo in cui opera lo stato di israele nei confronti dei suoi vicini - mi cresce il dubbio ! ma guai ... guai solo ad osare ad insinuare che una ricerca approfondita ed imparziale sul numero totale delle vittime nonn sia mai stata fatta - toccare la shoagh è tabù e scusatemi tanto... ma i tabù mi stanno veramente qui ! Si faccia una giornata mondiale della memoria per TUTTE le vittime dell'umana stupidità e punto ! (i loro morti se li pianga con maggiore dignità e senza tanta stucchevole spettacolarizzazione israele con tutto il nostro appoggio morale)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 28.01.12 13:10| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Stefano Cucchi fu picchiato a morte” da ilfatto
(...)
In udienza, a dare sostegno alla famiglia Cucchi, c’erano anche Patrizia Aldrovandi e Lucia Uva, madre e sorella di Federico e Pino, altri due ragazzi morti mentre erano nelle mani dello Stato. (...)

Ci dobbiamo difendere dallo Stato, dalle Banche, da Equitalia, dai giudici di pace, etc.?

Difenderci è una perdita di tempo, occorre prendere in mano l'Italia da protagonisti e cambiarla. La miglior difesa è l'attacco.

E' possibile? Sì, diventando attivi nel M5S, ognuno attivo nel proprio territorio, con le proprie competenze.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.12 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa si intende per nazionalizzare?
Portare le banche alla completa gestione dello Stato?

Aumentando quindi coloro che fanno parte dell'Amministrazione Statale, con tutto quello che ciò comporta? No, grazie.

Poichè il diritto di battere moneta ci è stato tolto, dove starebbe l'utilità di nazionalizzare le banche?

L'UNICA che potrebbe essere statale, e lo è stata, tant'è vero che ha fornito molti "boiardi di Stato" ed è tuttora un mondo privilegiato, è la Banca d'Italia: le altre fanno parte di quello che si dice "concorrenza".

Fanno i loro interessi? E chi non li fa?

I camionisti, i pescatori, i tassisti, e tutti gli altri con i loro blocchi e scioperi hanno provocato danni di milioni a tutta l'economia nazionale (e tanti disagi ai cittadini) e se ne sono ampiamente fregati.

Certo che le banche fanno i loro interessi; forniscono però anche tanti servizi anche telematici di cui con piacere usufuiamo, perchè ci tolgono molti pensieri ed incombenze.

Se qualcuno non vuole spendere e non mettere in circolazione ciò che possiede, può sempre usare i vecchi materasso e piastrelle.

Salvo poi che succeda che qualcuno si dimentichi di averli messi lì, ed alla fine si trova un capitale FUORI CORSO (accertato di persona).

L'unica cosa su cui sono d'accordo è che chi ha avuto a tasso agevolato debba metterlo in circolo ad un tasso anche maggiorato ma sempre favorevole a chi chiede, e che non ci siano troppe restrizioni nella concessione dei crediti.

A precindere dalle insolvenze, se non si dà fiducia non ci sarà alcuna crescita.

Per questo suggerisco di rivolgersi alle banche "piccole", tipo le innumerevoli Banche Popolari, forse più attente alle esigenze del territorio, lasciando perdere le "grosse", che tendono alla finanza internazionale.

P.S-Non c'entra niente con l'argomento in questione ma vorrei segnalare che le prestazioni sanitarie comprese quelle del dentista sono ESENTI DA IVA ai sensi dell'art.10/18 D.P.R. 26/10/1972 n.633 e succ.modifiche.

Mgras 28.01.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...pensieri vaganti:
alla Hunziker e a bonolis per 5 serate di Sanremo avevano dato un milione di euro
a ferrara 2200 euro al giorno per dire puttanate a radio londra
celentano 750mila euro per una sua presenza
e ora sono mesi che chiedono il canone..
...ma signori non riesco ad ignorare queste cifre così anche nel calcio...se ne parla cosi poco...
..il sistemo in toto deve essere rivoluzionato non è accettabile questo dislivello economico..
...per me sono queste le notizie che dovrebbe far scalpore e non la cronaca nera dell'assassino tra la folla....con la cronaca nera ci innescano in subdolo la parte del cattivo: "il popolo è cattivo perchè uccide, ruba, mente, evade.."
....vorrei vedere crollare la casta della visibilità mediatica e anche se Beppe ne ha fatto parte penso potrà capire l'ingiusta differenza tra chi è dentro quella scatola malefica che non conosce limiti e chi la guarda incantato prima di crollare sul divano.


Non sono favorevole alla nazionalizzazione delle banche italiane.
Per carità lasciamo i partiti lontano dalle banche.....(a proposito ma i partiti non erano morti per Beppe ???).

Ecco cosa diceva Tito Boeri (professore ordinario all'Economia Bocconi) il 7 novembre 2011 su questo blog:
"Proponete la razionalizzazione delle banche, su questo ho davvero dei dubbi molto forti. Vi ricordate cosa erano le Bin (banche di interesse nazionale)? Prima della privatizzazione delle banche italiane avevamo delle banche disastrose, code lunghissime agli sportelli, persone che non c’erano mai, servizi di una qualità pessima in queste banche, non credo davvero, poi c’erano i politici che ci mangiavano su queste banche. Consigli dei Ministri straordinari che dovevano nominare i Presidenti delle diverse banche, davvero è una cosa di cui non ho nessunissima nostalgia. Teniamo la politica più lontana possibile dalle banche, anzi dobbiamo riformare le fondazione bancarie che sono un veicolo potente per far entrare la politica nelle banche, a mio giudizio dobbiamo separare il più possibile le fondazioni bancarie dalle politiche, spingerle a non partecipare… Ci sono fondazioni bancarie come il Monte dei Paschi che si sono indebitate per poter partecipare agli aumenti di capitale? Dobbiamo assolutamente allontanare la politica dalle banche".

Au revoir


Penso che indignarsi sia giustoper carità.
Ma più importante è capire.
E non ho dubbio alcuno che non sia un problema italiano di debito malagestione e quant'altro, o meglio tutto questo ha solo fatto il gioco dei banchieri che hanno accresciuto il loro potere vedendo diminuire il potere e la credibilità della politica, e ora, al momento giusto, mettendo sul piatto le motivazioni migliori, e chissà mai quali saranno se non ricatti pecuniari, si prendono il paese.
Tutto il paese, le partecipazioni statali che hanno un valore strategico saranno cedute alla cassa depositi e prestiti per 4 noccioline, il lavoro l'hanno già svalutato e desindacalizzato, ora attacco agli autonomi e vai....avranno il loro esercito di affamati da sfruttare a piacimento senza diritti nè potere contrattuale nè possibilità di miglioramento sociale....
Questo stanno facende in tutta la zona euro.
Questo è il futuro che ci attende se non lo capiamo ORA!

alessandro s. Commentatore certificato 28.01.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

il ministro della giustizia sta lanciando strani segnali... aiutiamolo a combattere il sovraffollamento carcerario ultimando o costruendo nuove carceri in cambio dell'ELIMINAZIONE della prescrizione

noi siamo disponibili purche' si faccia prima di febbraio

una colletta alla santoro

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 28.01.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento


“Tra il capitalismo e il socialismo scelsi quest’ultimo, il meno battuto, per non scoprire in punto di morte che non ero vissuto.”


hasta farisei

Tony Commentatore certificato 28.01.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento

larussa "trasuda" indignazione, feltri e sgarbi pure.
non usiamo l'indignazione troppo alla leggera, produce mostri.

attenzione che la critica puo' cadere nella paranoia.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 28.01.12 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

monti sta facendo cose dubbie e potrebbe fare cose che non fa, ad es la liberalizzazione delle frequenze televisive, cioe' l'asta, pero' c'e' da dire che le stragi berlusconiane non si possono cancellare in poco tempo, ci vorranno anni per essere (non dico tornare perche' veramente ok non lo siamo mai stati) a posto.
pensiamo solo al mondo del lavoro, 46 contratti e contrattini truffa che lo hanno disgregato e umiliato con persone che lavorano per 400 euro al mese e precarie o con le lettere di licenziamenti firmate in bianco dai neoassunti.

le schifezze compiute dai passati governanti non sono da poco pero' sono state fatte tenendoci sotto anestesia. berlusconi e tremnoti negavano la crisi e la gente anche davanti all'evidenza gli credeva, oggi che non si puo' piu' negare ma solo perche' per colpa della nostra scelleratezza stavamo mettendo a rischio l'intera europa che ci ha costretto a prendere atto della cosa.
dal 2008 tremonti ha fatto finanziarie tutte tagli alla spesa pubblica basilare, quella per cui paghiamo le tasse, per 200 miliardi di euro senza poi avere nessun beneficio e adesso sembra che e' arrivato monti e ci sta affamando tutti.

sembra la ripetizione di quel che successe nei primi anni '90, craxi ci ha indebitato fino al collo e la colpa se l'e' presa chi ha aggiustato i conti impedendoci di fallire.

essere critici anche feroci qunado ci vuole va bene, ma dilungarsi troppo sulla lunghezza d'onda dell'indignazione non va bene, berlusconi e' salito al potere grazie all'indignazione, bossi pure, mussolini e hitler idem. lo stesso e' successo con pinochet in argentina. e gli stessi di prima rischiano di tornare a governare proprio sull'onda dell'indignazione.

rifiutare quello che non va ma sempre guardando bene e sapendo discernere appoggiare i miglioramenti naturalmente apportando le proprie idee ma sempre per migliorare, non per tornare a "indignarsi".

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 28.01.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Nazionalizzare vuol dire togliere ad istituti privati, che fanno esclusivamente l'interesse dei loro azionisti, il diritto di emissione di moneta a deficit positivo, cioè senza un corrispondente debito che va onorato.
Mi spiego meglio.
Se io stato a moneta sovrana devo comprare 10.000 auto per i dipendenti pubblici, oppure 1.000.000 di banchi nuovi per le scuole, lo farò semplicemente CREANDO dal nulla la valuta che serve, non la dovrò ELEMOSINARE ad una banca centrale, alla quale la NOSTRA passività ha concesso un diritto che DEVE essere dei cittadini,parte costituente dello stato.
Nelle monarchie era un diritto del SOVRANO coniare moneta,e chiedere il pagamento delle tasse solo con la stessa gli garantiva il potere assoluto,poichè nessuno aveva il potere di creare ricchezza dal nulla.
Ora questo diritto perchè mai deve essere ripeto in mano ad ISRTITUTI DI CREDITO PRIVATI?
Non faranno mai il bene collettivo, cercheranno semplicemente di preservare il loro stato di moderni MONARCHI.
Ecco cosa sono gli uomini che ci governano oggi,semplici lacchè dei moderni MONARCHI,più potenti delle democrazie di tutto il mondo oramai.
Sta a noi far girare le idee, il cambiamento è nella conoscenza.
Svegliamo le coscenze e riprendiamoci la democrazia!

alessandro s. Commentatore certificato 28.01.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento





DECRESCITA (da wikipedia)

(1)“L'assunto principale è che le risorse naturali sono limitate e quindi non si può immaginare un sistema votato a una crescita infinita.”

(2)“Questa idea è in completo contrasto con il senso comune corrente, che pone l'aumento del livello di vita rappresentato dall'aumento del PIL come obiettivo di ogni società moderna.”

(3)“Non va confuso con il punto di vista dei difensori dello sviluppo sostenibile, il quale non mette in discussione il perseguimento della crescita economica: questi, infatti, sostengono che il tasso di produzione e consumo non può essere durevolmente mantenuto (né tanto meno accresciuto) fintanto che la creazione di ricchezza, misurata da tradizionali indicatori economici, come il Prodotto interno lordo, si traduce in una distruzione del capitale naturale, dal momento che quest'ultimo non è una risorsa inesauribile.”

(1)+(2) E chi vi dice che la crescita economica non può essere infinita??? Cos’è la crescita economica??? Su cosa si basa la crescita economica???

Anche se parziale, non vi sembra molto più ragionevole la (3)???

Si perché la (3) implica una responsabilità nell’uso di risorse. Se mi dite che anche la decrescita andrebbe in tal senso, allora io vi chiedrei del perché inventarsi formule e locuzioni nuovi se ne esistono già di INTELLIGENTI???

Questo perché vi sfuggono certi “particolari” come nelle prime domande di cui sopra!!!

La crescita si basa fondamentalmente su tre fattori.

(A)Materia prima

Chi vi dice che non potrebbe essere potenzialmente illimitata? Considerando un freno alle nascite da una parte e il rinnovo della materia prima (riciclaggio, materia artificiale come plastica, boschi…) anche la materia prima potrebbe essere considerata per lo meno ABBONDANTE.

segue...

Tony Commentatore certificato 28.01.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=OO0_97ASoTQ&feature=share

anib roma Commentatore certificato 28.01.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Nazionalizzare o no le Banche?...Io le eliminerei proprio!!!!! O almeno eliminirei il modo in cui sono impostate! Voglio delle Banche che privilegiano i piccoli risparmiatori, le piccole imprese, l'operaio e il pensionato! Voglio delle Banche oneste, in mano a gente onesta e non certo in mano ai nostri politici!!!!

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 28.01.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Quante chiacchiere! Arrivederci alle prossime elezioni.....quando vedremo che sotto il sole non c'è nulla di nuovo!!

volatile/pn 28.01.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento

LIBERALIZZIAMO LA POLITICA BAMBOCCIA –

************************************************************
Il cittadino italiano stanco del bamboccio polittico pretende la liberalizzare della politica con la libera concorrenza di scelta di voto del parlamentare gradito che si prende le sue responsabilità del suo operare!!!!
Non vogliamo più la presente legge elettorale porcellum bamboccio ma vogliamo scegliere i nostri parlamentari e far valere i referendum popolari. Dimezzamento dei costi della politica, abolizione finanziamento ai partiti e pene esemplari in caso di tangenti.

Demetrio da milano 28.01.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo commento, Libera.
La vera tragedia è che tuo padre ragiona proprio come un italiano medio, come l'attuale maggioranza degli italiani.
E non per sua colpa.
E' come se stesse uscendo da un coma durato 30 lunghi anni.
E' ancora intontito.
Quando sarà lucido, sarà troppo tardi per affermare: NON MI ERO ACCORTO CHE MONTI ERA LA PROSECUZIONE IN CHIAVE TECNICISTICA E PIù PRESENTABILE DI MisterB.

Saluti

Terzo Nick Commentatore certificato 28.01.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai la frase che si sente piu' sovente dire e' "Non ci son soldi!". Come mai spariscono? di sicuro non e' che qualcuno se li mangia. E i effetti comunque se si guarda alla moneta circolante e ai depositi, questi sono in netto calo ormai da anni.

Da profano economico provo a fare delle ipotesi:
- Debito pubblico verso estero: ogni anni decine di miliardi di interessi escono dall'economia del paese e vanno ad ingrassare la rendita finanziaria all'estero;
- Delocalizzazioni: Fino a 20 anni fai i BRICS tipo cina erano paesi sostanzialmente agricoli. Se si sono sviluppati tanto in pochi anni e'sicuramente stato grazie a capitali occidentali che si sono trasferiti (con la compiacenza degli stati appoggiati dalle multinazionali);
- Depositi in conti offshore vuoi trasparenti vuoi in nero..sui primi almeno lo stato italiano recupera qualche tassa ma i capitali vengono sfruttati nei paesi beneficianti;
- e sicuramente altri motivi che al momento mi sfuggono..

Morale: Un buon punto di partenza e' di rimarginare in qualche modo questa fuoriuscita di liquidita'..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina ho avuto una discussione con mio padre 61 anni , andato per sua fortuna in pensione da qualche mese, ex dipendente e socio di una piccola azienda.
Il suo distacco dalla realtà mi ha lasciato senza parole!
Mi ha chiesto come andava il lavoro e io gli ho risposto papà purtroppo questo mese le entrate sono state basse e i costi sono sempre quelli, la banca non mi concede il finanziamento se non ad un tasso altissimo e io non so se ce la faccio.
Mio padre: ma vedrai che adesso si mette tutto a posto Monti ha fatto i miracoli in due mesi vedrai che mette a posto tutto quello che ha fatto Berlusconi..
Io: papà la pensione ti fa male meglio se lavoravi fino a 80 anni come dovrò fare io. Gli ho spiegato che in pancia le banche hanno i soldi da darci ma non ce li danno perchè devono sistemare tutti i loro casini.
Mio padre: ma perchè devi sempre essere cosi pessimista ecco hai la stessa mentalità di Berlusconi ( offesa enorme ) guarda lo spread con monti è intorno ai 400 con Berlusconi sopra i 500.
Io.. ho iniziato a spiegargli che questa parola manco sapeva cosa fosse fino a qualche mese fa etc.. insomma tutto quello che già sappiamo.. lui vede Monti con il liberatore, il salvatore... si papà ma delle Banche non dell'attività di tua figlia e neanche del suo futuro.. e neanche dei nipoti che non avrai.. è triste per me spiegare a mio padre cosa stiamo vivendo noi giovani ed è ancora più triste che faccia parte di quella bolgia di persone che leggono tutte le mattine tre quotidiani comprati tassativamente in edicola ''corriere della sera '' ''repubblica'' ''unita''.. ecco la sua informazione. .. che tristezza...

libera b., MODENA Commentatore certificato 28.01.12 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tutti colo che non sanno come operano le banche centrali e come prendono i soldi:
http://video.google.com/videoplay?docid=6561068664203649137

chi vuole statalizzare le banche centrali ha il mio sostegno e eventuale voto polito!

buona fortuna a tutti noi

Alex 28.01.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

•“L’EURO E’ UN SUCCESSO, SOPRATUTTO PER LA GRECIA”, MARIO MONTI, 2006 a La7

Se L'Italia desse un default ci rimetterebbero gli stranieri e le banche e assicurazioni italiane. Metà del debito pubblico italiano è in mano ad esteri e LE FAMIGLIA ITALIANE HANNO SOLO 250 miliardi di titoli di stato su circa 1900 miliardi. Le quali banche verrebbero nazionalizzate causando perdite ai loro obbligazionisti. Da quando in qua la difesa della ricchezza finanziaria accumulata è l'unico obiettivo di un governo ? E la disoccupazione giovanile al 50% ? Bisogna creare lavoro non far pagare interessi su interessi cumulati

A partire dalla cretinata per cui "la repressione dell'evasione fiscale fa aumentare il PIL" (L'Istat, come tutti gli uffici di statistica europei, stima il PIL sulla base di indicatori indiretti come i consumi di elettricità che tengono già conto del sommerso. Inoltre aumentare il peso delle tasse, in qualunque forma, riduce sempre l'attività economica...). Oppure che il debito pubblico italiano è "in mano a residenti".

Qui hai oggi che lo stato finanzia le banche e in cambio le banche finanziano lo stato che poi finanzia le banche che finanziano lo stato... della serie il gatto che si morde la coda
La BCE ha "iniettato" 490 miliardi di euro il 21 dicembre nel senso che li ha dati alle banche perchè queste:
i) si finanzino i loro debiti in scadenza con soldi pubblici e
ii) finanzino di ritorno gli stati, comprando titoli di stato.

Questo gioco in cui lo stato crea moneta per finanziare le banche e per farsi finanziare tramite le banche ha lo scopo di continuare a tenere in piedi la montagna di debiti pubblico e privato che schiaccia sotto il peso degli interessi l'economia europea. Draghi e Monti e chi è dietro a loro vogliono che si continuino a pagare sempre più interessi alla rendita finanziaria, che gli italiani ad esempio paghino 40 miliardi l'anno di interessi a stranieri che detengono titoli di stato italiani. E che li paghino

Buster Keaton 28.01.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

MANIFESTAZIONE DI SOLIDARIETA' AGLI ARRESTATI NO TAV.

Qualcuno di voi azzarda le previsioni di come finirà oggi la partita a Torino

NO TAV vs STATO DI POLIZIA?

Terzo Nick Commentatore certificato 28.01.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra interessante esaminare brevemente la carriera di un altro professore di economia, in Argentina, chiamato Martinez de Hoz.
Fu ministro economico durante la dittatura militare, dal 1976 al 1981.
La sua famiglia possedeva 2.500.000 ettari di terra in patagonia.
Fu l'artefice della "liberalizzazione" dell'economia argentina con i seguenti risultati:
il debito pubblico aumentò di oltre il 500%.
Gli operai industriali subirono una diminuzione d'introiti del 40%.
Nel 1977 si varò la norma che permetteva alle banche fallite di essere salvate dallo stato.
Si liberalizzarono le tasse ipotecarie e ciò provocò un incremento d'interessi pari al 130%.
David Rockfeller ebbe per lui parole di profonda stima.
Venne accusato, a posteriori per due motivi:
il carattere illegittimo e fraudolento del debito pubblico.
Il sequestro degli industriali del cotone Guthein e suo figlio.
Fu amnistiato da Menen ma processato nuovamente dal nuovo presidente Kirschner per un delitto imprescrittibile: "lesa umanità". Attualmente si trova agli arresti domiciliari.
Il giornalista Walsh scrisse:
Nella politica economica di questo governo va ricercata non solo la spiegazione dei suoi crimini ma un'atrocità maggiore che castiga milioni di esseri umani con la miseria pianificata.
La ricetta economica di de Hoz fa il corollario con quella giuridica del generale Saint Jean che disse:
anzitutto dobbiamo ammazzare tutti i sovversivi, poi i loro simpatizzanti, quindi gli indifferenti e infine i timidi.
Pallotti vito

pallotti vito 28.01.12 10:59| 
 |
Rispondi al commento

per avere un quadro della situazione italina e della solvibilità dello stato occorre non solo prendere in considerazione il debito pubblico ma nache quello complessivo dei comuni, delle province, delle regioni, degli enti vari e delle municipalizzate, delle asl e degli ospedali, delle previdenze ecc. ecc. che non ce la faranno da sole a pagarsi le voragini create da amministratori ladri, mafiosi, corrotti e che dovranno ricorrere a mamma stato e quindi a noi che non abbiamo più reddito e risparmio.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 28.01.12 10:57| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=9FZMgPIhIw0


motivi per parlare dell'unita' d'italia e del carrozzone statale del tipo ..... ca nisciuno e' fesso!!!!!!!

Giosue' Moretti Commentatore certificato 28.01.12 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ultimo sondaggio per la camera dei deputati
Grillo al massimo storico, il M5S diventa il quarto partito italiano
http://www.solosondaggi.blogspot.com/

pino 28.01.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Celentano, anche i napoletani hanno avuto bisogno di un "ignorante" come Masaniello per sconfiggere i nemici oppressori. Anche il M5S, secondo me, ha bisogno di "ignoranti famosi" che hanno però un ascendente su milioni di altri "ignoranti" e che possano accedere ai mezzi di comunicazione di massa spazzatura(che notoriamente vengono letti da chi non vuole o può sforzarsi di capire quali siano i valori della società) PER LANCIARE QUALCHE MESSAGGIO UTILE a farli ragionare e cambiare modo di votare. In questo momento, SE DIRA' QUALCHE COSA A FAVORE DEL MOVIMENTO, di fronte a milioni di persone, FORSE QUALCUNO APRIRA' FINALMENTE GLI OCCHI.

Mario P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL POLITICO BAMBOCCIO SENZA RESPONSABILITA’

Il politico italiano ormai viene visto come un bamboccio dai cittadini perché si fà mantenere dal cittadino senza voler lavorare, demandando le responsabilità del fallimento morale ed economico dello stato italiano ad un gruppo di tecnici che non ha votato nessuno. Si vogliono presentare alle future elezioni come dei vergini non volendosi prendere la responsabilità morale dei danni causati all’Italia. Andate a lavorare come fanno i giovani con stipendi precari da fame.. altro che tangenti, vitalizi e stipendi da capogiro…

Nonno Felice da Bologna 28.01.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi sa dire, anche grosso modo, dove li ha presi tutti questi soldi la BCE?

Non è che davvero, come diversi sostengono, la BCE ci presta denaro che ha semplicemente generato dal nulla, grazie al diritto di conio (suo o delle diverse banche centrali nazionali che confluiscono nella BCE)?

Paolo

Paolo Falbo (telchi), Cividate al Piano Commentatore certificato 28.01.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento

che razza di virus ci avete ogni volta che provo a scrivere si blocca tutto...

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 28.01.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Mario Monti della Commissione Triennale, chiamato oggi - al pari del “Supermario” nostrano - a salvare la patria in pericolo.

Una patria accompagnata da lui stesso sull’orlo del precipizio quando, da governatore della Banca Centrale di Atene, affida a Petros Christodoulos, un ex gestore di titoli della Goldman, lo scellerato maquillage dei conti ellenici.
Tra i Goldman’s Boys nostrani Le Monde dimentica Romano Prodi. A puntare il dito sull’ex premier dell’Ulivo ci pensa già nel 2007 il Daily Telegraph accusandolo di esser stato sul libro paga della Goldman una prima volta tra il 1990 e il 1993 e poi di nuovo dopo il 1997.

Ma alla luce dello scenario disegnato da Le Monde è assai interessante anche il “cursus honorum” di Massimo Tononi, il 47enne manager bocconiano nominato nel 2006 sottosegretario all’Economia del governo Prodi dopo una fulgida carriera in Goldman Sachs. Tornato alla Goldman dopo quell’esperienza, Tononi è oggi il presidente di Borsa Italiana, la società di proprietà del London Stock Exchange che controlla Piazza Affari. Una carica assunta lo scorso giugno, poche settimane prima del fatidico decollo dello spread. Uno di quei casi che solo Dio sa spiegare. Non a caso Lloyd Craig Blankfein, presidente dal 2006 della Goldman Sachs e grande finanziatore delle campagne elettorali di Obama, spiega così il suo mestiere di banchiere. «Io faccio il lavoro di Dio».

Decima Legio Commentatore certificato 28.01.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

non si capisce l'ottusita' di chi si fa fottere ancora dai PARTITI ma cosa hanno al posto del cervello il culo...PDLPDLEGAIDVUDCSEL ed affini insistete ci sono ancora coglioni che vi credono...

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 28.01.12 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Il "Giorno della Memoria" e il martellamento mediatico a livello mondiale che ne consegue (che poi, a pensarci bene, ricorre tutto l'anno), è il solito, stucchevole e abusato metodo per giustificare la barbarie israeliana di oggi.
Gli ebrei, che pure hanno sofferto (e chi lo nega?) dovrebbero proprio per questo evitare di procurare ad altri la stessa sofferenza.
E allora, forse, sarebbero compresi meglio.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.12 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi il nazismo e lo stanilismo si racchiude nella dittatura di schiavizzare l'essere umano i dittatori sono BCE e FMI...

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 28.01.12 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Non solo banche, ci troviamo di fronte ad una globalizzazione economica che non può reggere!lo sanno tutti,lo sa Monti,la merkel,ecc..ecco perchè non usciremo mai da questa depressione economica che si sta allargando ormai in tutta europa.
Nessuno vuol prendere l'iniziativa o vuole dirlo apertamente,ma è necessario uscire dal WTO..reintroducendo protezioni di mercato,dazzi sulle merci importate e non prodotte direttamente e completamente a livello nazionale.
Questo è un elemento che il M5S deve portare nel suo pogramma,non c'è alternativa!.
Indipendenza monetari,fiscale e economica sono gli unici elementi che permettano di trattare con pari d'ignità ogni accordo comemrciale,politico e economico.
Ogni volta che tra domanda e offerta, una delle parti non ha pari dignità,finisce per uscirne svantaggiato.
E' da tempo che ripetiamo che così non può funzionare,semplicente, perchè siamo un paese che non ha materie prime e indipendenza energiatica.
Ricordiamoci che il denaro è un vettore, ma di per se stesso non genera automaticamente materie prime e indipendenza energetica.
Mi auguro che discutiamo anche di questo...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 28.01.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

L'altro ieri un "altro" bambino palestinese e' stato arrestato!

Avrei potuto scrivere di morti ammazzati, di orrori quotidiani che Israele perpetra
ai danni dei palestinesi, ma quest'ennesimo atto di vigliaccheria
e' di per se esauriente per chi parla di conflitto e non repressione, decimazione, pulizia etnica

Un bambino circondato e aggredito da 6-8-10 valorosi soldati israeliani
e per la paura si piscia addosso.

Napolitano che si commuove dall'occhio destro
e parla di rigurgiti antisemiti, di negazionismo...
di cittadinanza per i figli d'immigrati e non parla di popolo che vive nella sua terra
e una cittadinanza non ce l'ha. Che gli viene negata!

Quanti di noi, assistendo alle ripetute carneficine a danno di palestinesi hanno auspicato che un paio di confetti ben assestati,
facessero passar loro la voglia di queste prevaricazioni, arroganza?
Sono sentimenti incontrollabili, umani, che fanno DIMENTICARE,
e certo non per colpa nostra!

A me questa giornata del ricordo, mediaticamente IMPOSTA,
da' sempre di piu' l'idea di un'operazione per DISTRARCI da
cio' che fanno adesso, piuttosto che RICORDARE cio' che hanno subito in passato!

Ho "ricordato" di postare un giorno dopo la commemorazione, ed e' una forma di rispetto e solidarieta' che non so se poterla garantire in futuro!
FOTO:
http://alicenelpaesedelgenoma.org/2012/01/03/sapere-desaparecido/

Poi c'e' anche qualche ebreo che che e' contro la politica della Knesset e della Casa Bianca, e viene comunque trattato allo stesso modo:
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=BfcPuZQpHG8#!

Da vedere il ragazzo coraggioso.

αn₮hony c,. ★ (αn₮hony c,. ★) Commentatore certificato 28.01.12 10:18| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento




Incollo alcuni passaggi, a mio avviso, chiave del discorso di Viviana di sotto.

“Tutto questo si potrebbe comunque evitare se alle scadenze del 2012 una parte del debito venisse rimborsata definitivamente così da non richiedere ulteriore finanziamento”

“in caso di default scatterebbero i micidiali credit default swaps (CDS:si trasferisce il debito ad altri),ma se i CDS cominciassero ad essere pagati,chi li paga? Chi li ha emessi?”

“ l’AIG americana,i Lloyds di Londra e anche G&S”

“per questo che quando parte l’attacco all'Italia dobbiamo escludere a priori un default perché per le dimensioni del debito le prime a rimetterci sarebbero le banche francesi che lo hanno assicurato,poi quelle USA
Ciò spiega perché,da agosto,è stato il governo americano ad agitarsi più di tutti perché l’Italia non facesse scherzi(L’aut aut di Usa e Bruxelles.“L’Italia va commissariata o può trascinare tutti a picco”.”

Cosi si spiega benissimo cosa ci sta a fare Monti al governo e perché B si era messo da parte e sostiene il governo qualunque cosa il governo facesse.

Perché B se n’è andato?

Potremmo addirittura ipotizzare una qualche forma di ricatto. E perché no! Gli interessi di B sono nell’economia a 360°, soprattutto nei servizi, appunto, molto legati tra di loro a livello europeo e indirettamente anche a livello globale.



segue


Tony Commentatore certificato 28.01.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io il titolo del "Giornale" non l'avrei scritto ma,
leggerlo non m'e' dispiaciuto!

I tedeschi sono concreti, pragmatici, con un apparato sociale che
"ancora" funziona, ma...a volte hanno quella puntina di presunzione che degenera se non la si reprime, e loro sono comunque bravi a fare mea culpa:
Coi tedeschi poca diplomazia, e con un colpo ben assestato, li si induce sempre alla ragione, e comunque loro si sentono liberi di dire certe cose, ma accettano anche colpi bassi senza frignare o piagnucolare!

αn₮hony c,. ★ (αn₮hony c,. ★) Commentatore certificato 28.01.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la gente non ha voglia di sbattersi a cercare, questa è la verità...

Le banche sono già liberalizzate e se si VUOLE costano anche poco!

Io sono cliente Fineco dal 98, zero spese e con l'accredito automatico dello stipendio pagano loro anche il bollo di 30 euro, carete e bonifici GRATIS.
Può farlo chiunque e chiudere il proprio conto costa zero dopo le liberalizzazioni Bersani.

Ing direct fa lo stesso. poi c'è "Che Banca".

Insomma se poi uno vuole parlare con l'omino dello sportello e non ha voglia di cercare.. è giusto che paghi

Neri andrea 28.01.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento

VIA IL POLITICO BAMBOCCIO!!

- - - - - - - - - - -

La giornata tipica del politico bamboccio che non vuole lavorare stipendiato d'oro dalla povera gente viene trascorsa nel il bar a prendere un caffè leggendo il giornale e la tribuna politica a parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare..

Ma perché non andate a lavorare come i giovani precari?

Domenico Greco 28.01.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, amici del Blog, Italiani.
Ieri al tg1 l'intervento del Premier Monti mi ha fatto venire la lacrime agli occhi dalla gioia.Come sapete ha esordito con con la semplificazione del rinnovo della carta d'identità sincronizzandolo con la data di nascita.
Credo tutti, tutti voi sarete d'accordo con me, che questa era una priorità fondamentale per far ripartire la crescita e lo sviluppo dell'italia, un freno all'economia che vincolava ognuno di noi a sacrifici veramente pesanti, ma ora, oggi, con una riga di legge approvata, la nostra vita prenderà una piega nuova, più chiara più semplice, più moderna. Finalmente siamo liberi da un fardello che dopo anni di lotte silenziose non limiterà più la nostra libertà facendo rinascere nei nostri cuori la speranza per un futuro veramente migliore e proficuo.
Grazie Primo Ministro veramente, ma veramente Grazie, senza di Lei queste manovre sarebbero rimaste una chimera.

psichiatria. 1 28.01.12 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POLITICI BAMBOCCI - ANDATE A LAVORARE!!

**********************************************

I politici bambocci che hanno portato l’Italia nell’odierna crisi dovrebbero dimettersi ed andare a lavorare piuttosto che campare sulle spalle della povera gente grazie ai loro stipendi da privilegiati percependo vitalizi d’oro. In questo ultimo periodo si parla tanto dei giovani universitari sottratti al precoce sfruttamento lavorativo degli imprenditori del callcenter con contratti precari ai limiti della decenza da 450 euro al mese.
L’alto turn over, possibile a queste condizioni di sfruttamento legalizzato, rappresenta una caratteristica purtroppo di molte piccole, medie e grandi imprese.
Giovani precoci da sfruttare sottoposti a contratti atipici, il famigerato co. co. pro. che simboleggia la precarietà, in sostanza, lo sfruttamento di milioni di giovani, o probabilmente purtroppo è più esatto il termine sudditi, in quanto come lavoratori sono privati di buona parte dei diritti spettanti a un cittadino-lavoratore. Al governo non piace la presenza di molti giovani che rimangono fino a tarda età sui libri universitari perché non possono essere facilmente sfruttabili dal sistema lavorativo flessibile di coffeindustria e delle banche carbonare che vedono nel giovane un lavoratore che non deve mantenere famiglia..

"Il lavoro rende liberi"
Campo di concentramento Auschwitz

Edmond Dantès 28.01.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Giornata della Memoria:
Solo un tedesco su 5, sà di Auchlitz.
Quanti italiani, sanno della Risiera di Sansabba?

antonio d., carrara Commentatore certificato 28.01.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento

il nano piduista ha ricusato i giudici. ALLELUIA temevo proprio che non lo facesse.sarebbe stato come trovarsi un metro di neve davanti casa in agosto.

ANTI LEGA (nosecess.), Reggio E. Commentatore certificato 28.01.12 09:30| 
 |
Rispondi al commento

E dunque, che fare? La rivoluzione??

Albus Silente 28.01.12 09:29| 
 |
Rispondi al commento

La pensione prevista è troppo bassa (sotto ai 626 euri mese)?
Allora, non ti dò niente fino a SETTANTA anni, vedi Art. 24 comma 7.
C'è da dire, che anche per LORO, le cose CAMBIERANNO (decideranno, se decideranno, LORO)-
Anziché a 50 anni, ci andranno a 60.
Ecco, così imparano!
Ai nostri LORO,Uomini d'Oro a Sacchi, gli fà un baffo.

antonio d., carrara Commentatore certificato 28.01.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Sapete che la Lega farà pure una opposizione a Monti ma risulta da un suo sondgagio che l'80% dei leghisti gli sono favorevoli.
Il sondaggio era di radio Padania ed è stato imbarazzante, segnalando come sempre più la base leghista si stia allontanando dai vertici.
Il sondaggio è stato talmente imbarazzante che Radio Padania lo ha censurato.
Perché non fanno un sondaggio anche sul gradimento a Maroni, o sarebbe da censurare anche quello?

La domanda era: "Cosa ne pensi dei primi mesi di attività del governo Monti?».
La Lega è il maggior partito d'opposizione a Monti, e invece i leghisti hanno risposto in modo sorprendente. Oltre l'80% dei votanti (su 5493 voti) s'era detto favorevole a Mario Monti. Il 71,1, addirittura, si diceva «molto soddisfatto». I delusi erano circa il 3%. Gli «arrabbiati», invece, il 12,9. Un giudizio amaro per Bossi e la sua linea politica.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi mi sento estremista. Sono particolarmente incaxxato!
Vorrei che gli italiani ritrovassero una loro unita' d'intenti finalizzata al recupero della propria dignita' ed identita'.

DER SPIEGEL:
Italiani come Schettino, Popolo di codardi.

«Ci definisce un popolo di codardi perché "gli italiani non sono una razza" - si legge nell'occhiello -


Come abbiamo potuto fidarci dei tedeschi?
Come possiamo essere in una Europa unita con loro?
Come possiamo accettare "consigli" o, meglio, ordini da gente come Merkel o chi per essa?
Come abbiamo mai potuto illuderci che il popolo tedesco avesse perso dal proprio DNA quella parte di essi che fa di loro un popolo oppressore, espansionistico, con mire di conquista politica, geoografica e piu' modernamente economica?
Come possiamo credere che in un periodo di crisi diffusa la Merkel abbia avuto il prurito del pareggio di bilancio solo per il bene dell'eurozona e non per trarre maggiori profitti per il suo paese, la "grande" Germania, affossando gli altri e di fatto conquistando il potere ormai semiassoluto in Europa?

E' grave, a prescindere da qualsiasi altra considerazione, che, a distanza di oltre 70 anni da una delle piu' grandi tragedie cui l'umanita' ha dovuto assistere, i tedeschi ancora argomentino e parlino di RAZZE. Che ancora nutrano per noi italiani sentimenti piu' o meno dispregiativi. Ad ogni occasione possibile.
Basti ricordare quello che dissero di noi nel 2006 allorquando l'Italia, in Germania (!), vinse la Coppa del Mondo di calcio.

A chi, a cosa e perche' serve classificarci una non razza perche' c'e' stato un incidente marittimo? Mai nessun pilota, Comandante, marinaio, ferroviere tedesco ha sbagliato? Tutti perfettini? Sappiamo che cosi' non e'!

E allora, porca miseria, affanculo la Germania, in primis, affanculo la Merkel, affanculo se serve anche alla maledetta Europa che non c'e'.
Nazionalizziamoci le banche, stampiamo moneta e togliamo l'acqua al pesce, anzi, al pescecane tedesco!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 28.01.12 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora: la finanza muove circa 8 volte il volume d'affari della economia reale: di quanti poi reali e non di giro non si sà ma è un dettaglio.

La finanza che comanda vuole un avvocato benestante o due avvocati che devono andare in banca a chiedere prestiti (e dopo qualcuno si chiede perchè non si assume più nessuno !!!) ?

La soluzione è uno scipero generale dell'economina reale tutta (avvocati, carrozzieri, dentisti, dipendenti, ecc) per 7 giorni: non serve tanto basta che per quei 7 giorni non si muova un euro (se non mi muovo non consumo benzina, ecc.) ed è possibile. Lasciamo che la finanza giochi con sè stessa e vedrà che la situazione migliorerà semplicemente e senza tanti forconi.

Andrea Verona 28.01.12 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Beh, vi ho riassunto l'articolo di Gattei che ho trovato splendido e lungimirante
Ben diverso dalle stolte e opportunistiche dichiarazione che quell'idiota di Oscar Giannino rilascia con piena supponenza e totale asservimento alla propria carriera
L'economista è notevole e procede con molta chiarezza, cosa rara in un economista
Giannino del resto è solo un portavoce di interessi che non sono i nostri interessi, è un po' come Capezzone rispetto a Berlusconi, uno che campa dicendco quello che ad altri fa comodo che si dica
Gattei è lucido e chiaro
Spero che qualcuno legga l'intero articolo che spiega molte cose ed è illuminante anche sulla condotta di Berlusconi e sui giochi di potere della Merkel

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gattei 13
I falchi vogliono sdoppiare l’UE in 2 monete,una al Nord virtuoso,l’altra ai Piigs
Mantenendo la tripla A,la Germania potrebbe competere con gli USA nell’accaparramento del risparmio alle diverse scadenze debitorie del 2012.Ma la sua uscita dall’€ può tornar comoda anche ai mercati,come insinua Rampini,escludendo dai suoi downgrading Germania,Olanda,Belgio e Lussemburgo.S&P rafforza l’impressione che ci sia vasto mondo di interessi e di poteri (angloamericani) che ormai ragiona sull’ipotesi di rifare una piccola Europa omogenea,un mini-euro o neo-marco centrato sul nocciolo duro della Germania.Quello scenario è incluso nelle previsioni.E S&P può accelerarlo se il declassamento della Francia si ripercuote sul rating del fondo salva-Stati
Tuttavia non è sicuro che il grande colpo dei mercati contro il debito sovrano europeo possa finire in bellezza,visto che in un incontro a Pechino dei primi ministri giapponese e cinese, Tokio si è impegnato ad acquistare nel 2012 i titoli del debito cinese aumentando la quota di renmimbi detenuto.E’ una mossa che dovrebbe indebolire le altre monete globali: l’euro,ma soprattutto il dollaro,consolidare la guida cino-giapponese nel commercio mondiale e nell’area del Pacifico (Alleanza delle valute)
Si capisca bene.La Cina entrerebbe di prepotenza nel mercato dei debiti sovrani richiamando il risparmio verso i propri titoli garantiti da una riserva valutaria imponente e valutati dalla propria agenzia di rating(la Dagong)
concorrente con quelle anglo-americane.E il Giappone,finora il massimo acquirente dei titoli pubblici USA,trasferirebbe i propri fondi da
Washington a Pechino.Sarebbe una fuga del risparmio dal debito USA che annullerebbe la grande fatica compiuta nel 2011 per allontanarlo dal debito UE.E sarebbe la conferma del detto che il delitto non paga mai.

http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2012/1/25/19196-la-grande-cris
i-dei-debiti-sovrani-2011-2012/


viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Aho,mentre stavo a dormi',c'è stata quarche artra scossa??
Mo' controllo si ce sta ancora er bagno...

Bona giornata!!

http://youtu.be/RjSNIRz7MJs

er fruttarolo? Commentatore certificato 28.01.12 08:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MALEDETTI POLITICI.


Come non ricordare le parole di Cristo contro gli scribi e i farisei: “Legano fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito”? (Matteo 23,4)

al casula, cagliari Commentatore certificato 28.01.12 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Gattei 11
Per resistere al colpo a dicembre la Francia aveva coinvolto la Germania in un accordo,da firmarsi a marzo 2012,per rendere più severe le regole di bilancio dell’UE.Con una fiscalità compatta si sperava di calmare la speculazione, ma la Gran Bretagna non c’è stata a farsi coinvolgere nel sostegno di una moneta come l’euro a cui non aderisce(E’ un trattato contro i nostri interessi)né voluto impegnarsi verso quel fondo salva-Stati,che dovrebbe diventare operativo da luglio 2012,fortemente sostenuto dalla BCE e dal FM dalla francese Lagarde(Londra si sfila dal fondo salva-euro)
L’abbandono della nave monetaria europea da parte degli inglesi è un brutto segnale per tutti gli investitori che non può che rafforzare la loro tendenza,già in atto, ad allontanarsi dall’area euro,puntando sul dollaro,sulla sterlina e sul franco svizzero,valute le cui banche centrali possono battere moneta.Per statuto la BCE invece non può farlo,e comunque,dopo il declassamento generale,i grandi fondi pensione USA e gli investitori internazionali hanno spesso il divieto di acquistare titoli da paesi senza la A.Dunque non sarà un caso se l’Italia è passata in BBB+,senza alcuna A
A questo punto che può ancora succedere? Intanto la palla passa alla Germania che ha ancora la tripla A. Ma se,per salvare l’UE,si facesse coinvolgere di più in quel fondo salva-Stati a cui ben difficilmente le agenzie assegneranno la tripla A,potrebbe indebolire il proprio debito sovrano proprio mentre sta entrando in un rallentamento economico(Ora anche a Germania teme la recessione)e vedersi così tolta la tripla A
(Germania prossima vittima)
Per evitare la cancellazione potrebbe decidersi di abbandonare al suo destino una UE fallimentare per riprendersi la piena sovranità monetaria indipendente dalla BCE che tutti stanno tirando per la giacchetta perché acquisti,contrariamente al proprio statuto,quel debito pubblico dei paesi europei che viene rifiutato dai mercati.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Gattei 9
Con Monti,emissario della G&S,il soddisfatto Roubini(grande economista USA)può dirci:Ora siete diventati credibili ma dovete tagliare il debito almeno del 25% perché alle scadenze del 2012 l’Italia dovrà rinnovare quasi 1/4 dei suoi 1900 MLD di € di debito.Monti non ci darà mai una crescita.Lo impedisce il doppio impegno di raggiungere il pareggio di bilancio(una condizione da scrivere addirittura in Costituzione)e di rientrare di 1/20 all’anno per la parte d’indebitamento che supera il 60% del PIL,così che i bilanci statali dei prossimi 5 anni partiranno già gravati da un disavanzo soltanto per l’eccedenza di debito da rimborsare
Assicurato comunque dal governo Monti il ridimensionamento del debito sovrano,per i mercati resta aperta la questione di quei titoli UE che mantengono la tripla A rispetto a quelli USA che invece l’hanno persa.Per distogliere il risparmio internazionale dal reinvestirsi in Europa nel 2012 non resta che declassare pure loro,a partire da quello francese.E’ per questo che,insieme all’apertura della guerra finanziaria contro l’Italia,si è insinuato che le agenzie di rating avevano messo sotto osservazione anche la Francia (Sarkozy:non finirò come Obama,l’Eliseo scopre la paura di una riduzione del rating),e per sole 2 ore,S&P ha provato a toglierle una A, giustificandolo come un errore del sistema automatico,per spaventarla.Dietro il presunto errore c’è il sospetto di insider trading(abuso di informazioni riservate)
Ill 13 S&P lancia l’offensiva finale declassando in un colpo solo Francia,Italia, Spagna,Austria e Portogallo.In tripla A restano solo Germania,Olanda,Finlandia e Lussemburgo E’ una sberla colossale che indebolisce il debito sovrano degli Stati interessati e pregiudica il portafoglio di tutte le banche UE che lo posseggono,a rischio di declassarle a cascata

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 08:19| 
 |
Rispondi al commento

E io non riesco a trovare il commento e non ho voglia di andarmi a spulciare il blog.
50.STARS 13 STRIPES

***

liberissimo, ma allora non mi fare domande, non mi rispondere nelle discussioni, non quotarmi i sottocommenti, perchè se lo fai e poi quando ti dico che ti ho già risposto senza averne da te riscontro tu mi rispondi così, allora non sei CORRETTO....e non è la prima volta che succede ma l'ENNESIMA.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 28.01.12 08:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gattei 8
Il Segretario al Tesoro Geithner convince la Merkel,lasciando al presidente della Bce Trichet, e soprattutto a quello entrante Draghi,ex consulente di G&S,di firmare il 5 agosto la lettera ultimativa al governo italiano di fare riforme strutturali con misure d’austerità estrema per ridurre l’indebitamento: «consideriamo cruciale che tutte le azioni elencate siano prese il prima possibile per decreto legge, seguito da ratifica parlamentare entro la fine di settembre 2011»
Qui però B tergiversa con rifacimenti continui della manovra(tanto che supera la scadenza di settembre),azzardandosi perfino a ricevere in via riservata una vasta delegazione del CIC, ricchissimo fondo sovrano di Pechino,interessato a comprare i nostri gioielli di famiglia(meglio se energetici)e disposto ad acquistare gran parte dei nostri titoli di Stato.Se mai questa operazione andasse in porto,invece di togliersi dalla scadenze debitorie del 2012,’Italia verrebbe a risucchiare verso di sé una parte del risparmio cinese in circolazione sottraendolo agli altri debitori.E’una intenzione tanto
CONSIDERATA che merita la massima punizione da parte delle agenzie di rating che declassano a raffica l’Italia per allontanare gli investitori da quel debito sovrano.Ovviamente il colpo riesce:la trattativa finisce e lo spread schizza alle stelle((Il grande attacco all’Italia:titoli di Stato a picco,tassi oltre il 7%,spread a 575), ma come fidarsi ormai di B? Se è stata la Germania,il 20 ottobre,a chiedere la testa di B, stando ai retroscena rivelati dal Wall Street Journal(La Merkel ordinò:via B!),B si dimette (così che non deve passare per la sfiducia in
Parlamento!)e Napolitano mette prontamente al suo posto l’uomo di fiducia dei mercati Mario Monti, anche lui già consulente G&S

grande attacco all’Italia: titoli di Stato a picco, tassi oltre il 7%, spread a 575), ma come fidarsi ormai di un governo così “maiiale”? Se è stata la Germania, il 20 ottobre, a chiede

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Gattei 7
La ribellione dell’Islanda ai creditori è costata poco.Più pesante sarebbe stato un default della Grecia.Dopo un anno di richieste di rientrare dal debito sovrano a colpi di manovre lacrime e sangue,anche Papandreou ha minacciato il referendum popolare,a per decidere se restare o meno nell’euro.Sarebbe stata la catastrofe e così le banche creditrici,francesi e tedesche,in cambio della cacciata di Papandreou e della cancellazione del referendum hanno accettato una robusta sforbiciata dei loro averi (taglio volontario ai bond del 40-50%)anche se adesso sembrano ripensarci,così che la questione è tornata in alto mare.Qui i mercati stanno scherzando col fuoco perché in caso di default scatterebbero i micidiali credit default swaps (CDS:si trasferisce il debito ad altri),ma se i CDS cominciassero ad essere pagati,chi li paga? Chi li ha emessi?
Nel mondo malsano della finanza a chi è preoccupato della solvibilità del proprio credito è stata offerta anche la possibilità di assicurarsi presso istituzioni finanziarie(come l’AIG americana,i Lloyds di Londra e anche G&S), così che pagando un premio gli si garantisca,in caso d’insolvenza,il risarcimento da parte degli assicuratori.E’ come per gli incidenti d'auto con l’unica differenza che in questo caso non c’è un solo incidentato da rimborsare,ma tutti i possessori di quel debito inesigibile.La perdita è quindi sempre colossale e a carico delle incaute compagnie finanziarie che hanno assicurato debiti da loro considerati assolutamente sicuri.Ma se invece fallissero?
E’ per questo che quando parte l’attacco all'Italia dobbiamo escludere a priori un default perché per le dimensioni del debito le prime a rimetterci sarebbero le banche francesi che lo hanno assicurato,poi quelle USA
Ciò spiega perché,da agosto,è stato il governo americano ad agitarsi più di tutti perché l’Italia non facesse scherzi(L’aut aut di Usa e Bruxelles.“L’Italia va commissariata o può trascinare tutti a picco”.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Gattei 6
Che l’indebolimento della zona-euro fosse l’obiettivo dei mercati era chiaro fin dall’inizio dell’attacco ai debiti sovrani dei paesi PIGS=Portogallo,Irlanda,Grecia e Spagna, che erano i più vulnerabili.Tuttavia è solo dopo il declassamento degli USA che la manovra si è allargata all’Italia trascinandola tra i paesi PIIGS.Ciò era necessario perché solo il debito sovrano italiano ha la qualità di essere troppo grande per fallire ma anche troppo grande per salvarsi,così che tutti coloro che ne possiedono i titoli,soprattutto europei,sarebbero coinvolti da un suo eventuale declassamento(Il debito italiano zavorra per l’euro).Così a metà del 2011 parte l’ordine di attacco: colpire l’Italia per far sparire l’€:i fondi lanciano l’offensiva finale,con in testa G&S).E’il momento di speculare contro.Come al solito sono le agenzie di rating,con le loro valutazioni opportunistiche al ribasso,a indirizzare il gregge dei risparmiatori contro il debito sovrano italiano, affinché non lo acquistino o lo facciano ma a condizioni sempre più onerose(da cui l’inesorabile aumento dello spread).Ma per i mercati l’obiettivo primario resta cancellare una fetta del debito sovrano UE dalla necessità di rinnovo nel 2012 e quale migliore vittima sacrificale se non proprio l'Italia che ha il 4° debito sovrano del mondo?
Il rischio è però che l’Italia tiri fuori una qualche soluzione estemporanea che danneggi i creditori,visti i precedenti dell’Islanda e della Grecia.Il governo dell’Islanda,davanti a una crisi finanziaria esagerata(il debito era arrivato al 1100% del PIL!),aveva traslocato i risparmi dei connazionali in 3 banche nuove di zecca e poi sottoposto a referendum popolare che cosa fare del debito estero,soprattutto inglese e olandese,incagliato nelle vecchie banche finite in liquidazione.Nel marzo 2010,col 93% dei voti il popolo decise di non restituire nulla agli stranieri,appesi a procedure fallimentari da cui, se tutto va bene,recupereranno il 30% del capitale
investito.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Gattei 5
Il 1° a essere messo sotto attacco dai mercati è stato il debito sovrano USA.Ringalluzziti dalla vittoria repubblicana alla Camera che indeboliva Obama,all’inizio del 2011 i mercati hanno preso ad accusare l’eccessivo indebitamento federale,mentre le agenzie di rating minacciavano di togliere la tripla A ai titoli pubblici.Si voleva impedire di superare il limite di debito imposto dalla legge,oltre cui occorre l’autorizzazione parlamentare(Guerra totale alla spesa:il nuovo Congresso lancia la sfida a Obama)e Obama ha dovuto sudare per poter sforare il tetto costituzionale del debito ma a condizione di tagliare di altrettanto la spesa pubblica(e quindi senza aumenti di tasse).Però le agenzie di rating avevano chiesto sforbiciate per 4.000 mld di $ per evitare il declassamento e l’accordo ne prevede poco più di 2.000(Wall Street boccia l’accordo sul debito,così che puntualmente è arrivata la punizione di S&P che ha tolto la tripla A al debito sovrano USA portandolo ad AA+,lo stesso livello di Belgio e Nuova Zelanda e per giunta con outlook negativo,a prova che sono i creditori dello Stato,attraverso le agenzie di rating,a tenere sotto scacco i governi.Però questa vittoria dei mercati ha comportato il rischio che i risparmiatori del mondo abbandonino alle scadenze del 2012 il debito sovrano USA declassato,come ha avvertito la Cina(Pechino teme il contagio:Sganciamoci dal biglietto verde!).E per rivolgersi verso quali titoli sovrani a tripla A se non quelli del debito UE che mantengono la massima valutazione? Ma non esiste un debito totale perché ogni Stato UE emette titoli pubblici che ricevono dai mercati una diversa valutazione finanziaria e quindi pagano interessi diversi.E’questa anomalia a consentire ai mercati di muoversi contro l'UE con una tattica di sfogliamento del carciofo che, passando da nazione a nazione,tende al cuore ossia Germania e Francia,per deprezzarne il rating almeno al livello di quello USA e
ristabilire le condizioni di parità

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Meryl Streep nei panni di Margaret Thatcher nel film che porterà la vita politica della "dama di ferro" sugli schermi

Danny de Vito ha invece rifiutato di fare la parte del nanerottolo nazionale.
anche un comico ha la sua dignità, ha spiegato....

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


Gattei 4
per l’incertezza finanziaria dominante,si teme che diversi creditori,incassato quanto a loro dovuto,non lo reinvestirebbero più in titoli ma in beni-rifugio come l’oro(come peraltro sta già succedendo)così da provocare una insufficienza di risparmio per il rinnovo dei debiti che costringerà Stati e privati a farsi una concorrenza spietata a colpi di più alti tassi d’interesse da pagare.Tutto questo si potrebbe comunque evitare se alle scadenze del 2012 una parte del debito venisse rimborsata definitivamente così da non richiedere ulteriore finanziamento.Ma quali debitori dovrebbero sacrificarsi ad onorare i propri impegni,così da togliersi dal mercato?Escluso che lo siano i privati,soprattutto banche e imprese che reggono le redini del gioco,è ovvio che a tanto sacrificio non possa essere destinato che il debito degli Stati
In un libro famoso,Guerra senza limiti,due colonnelli cinesi Qiao Ling e Wang Xiangsui hanno descritto il nuovo volto del dio della guerra, che è diventato sempre più indistinto potendo assumere anche le forme del terrorismo,degli attacchi mass-mediatici,delle speculazioni finanziarie.Soprattutto è la guerra finanziaria, una forma di guerra non militare il cui potere distruttivo è almeno pari a quello di una guerra cruenta,ma nella quale,di fatto,non si versa alcuna goccia di sangue,ad essere venuta ufficialmente alla ribalta sulla scena della guerra per millenni unicamente occupata da soldati ed armi.Ora è propria questo tipo di guerra che nel 2011 è stata scatenata dai mercati utilizzando quelle divisioni corazzate che sono le agenzie di rating con le loro pagelle date allo scopo di assoggettare le nazioni alla propria volontà

segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Gattei 3
Ciò che chiamiamo “mercati” è un’entità costituita alla base da un ristretto gruppo di decisori finanziari che perseguono obiettivi di guadagno con una potenza di fuoco straordinaria A ogni loro decisione pro o contro i titoli di debito o le monete concordata in incontri riservati di cui alle volte si ha perfino notizia dai giornali finanziari(Wall Street,le cene del club dei derivati:così i banchieri decidono la speculazione),seguono in Borsa comportamenti da gregge da parte degli altri investitori,a cui si aggiungono anche programmi automatici di compravendita così che quando una quotazione di titoli o monete viene indotta a crescere/calare, s’innescano acquisti/vendite a catena(in Borsa, a differenza dei mercati tradizionali,quando il prezzo aumenta si compra,mentre si vende quando diminuisce).E’ così che alcune migliaia di operatori della finanza USA e UE e inoltre alcune agenzie di rating hanno preso in ostaggio i governi europei e dal 2010 questo branco di manager della finanza super-intelligenti e allo stesso tempo inclini alla psicosi,ha ripreso il suo gioco sui profitti.Un pericolo mortale
Prendere allora sul serio i movimenti erratici di titoli o monete come fossero rappresentativi dello stato di salute dell’economia degli Stati non ha quindi alcun senso(sarebbe come misurarsi la temperatura ad ogni ora e agitarsi per le alterazioni che avvengono nel corso della giornata).Eppure è così che giocano i mercati che dal 2010 sono davanti alla prospettiva di una micidiale coincidenza di scadenze di debito pubblico e privato che si materializzerà nel 2012 (l’Armageddon delle borse:in scadenza MLD di junk bond)quando arriveranno in pagamento simultaneo 11.550 MLD di € di titoli pubblici,obbligazioni private e junk bonds,di cui il 70% di origine americana e giapponese.Ciò però potrebbe non fare problema se alle scadenze debitorie corrispondessero rinnovi di pari ammontare da parte dei risparmiatori,in un gioco a somma zero che lascerebbe il tutto invariato

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 07:13| 
 |
Rispondi al commento

Gattei 2
Considerando l’intero debito anche la graduatoria della pericolosità finanziaria delle diverse nazioni viene a cambiare notevolmente:

% PIL Debito pubblico, Debito privato, Debito totale, Rating S&P

Gran Bretagna 83 970 1153 AAA
Giappone 229 400 629 AA-
Spagna 64 408 472 AA
Francia 88 374 462 AAA
Area euro 87 362 449 non esiste
Italia 120 268 388 A
Stati Uniti 100 264 364 AA+
Germania 80 226 326 AAA
Grecia 152 160 312 CCC

Ci sarà comunque una ragione che giustifica l’accanimento contro il solo debito pubblico, soprattutto europeo! Ciò dipende dallo scontro finanziario aperto dal 2011 tra l’Unione Monetaria Europea e i mercati

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 07:09| 
 |
Rispondi al commento

1
Giorgio Gattei
2012. L’anno Maya della finanza globale
La grande crisi dei debiti sovrani
(storico del pensiero economico ed economista marxista italiano)

Un tempo si teorizzava che col salario i lavoratori dovevano alimentare i consumi,i capitalisti volgere tutto il profitto a risparmio per l’investimento,le banche essere appena intermediarie tra l’investimento e il risparmio e lo Stato intervenire al minimo negli affari economici.Nel 900 questa rappresentazione ideale è stata sconvolta dall’avvento del credito bancario come elemento nuovo di finanziamento delle imprese,così che nell’ipotesi estrema che tutto l’investimento venisse assicurato dalle banche,il profitto risparmiato poteva essere intercettato dallo Stato per finanziare la spesa pubblica con un proprio debito sovrano
A fronte dei due nuovi motori della produzione del reddito:l’indebitamento delle imprese verso le banche e l’indebitamento dello Stato verso i capitalisti,nella 2a metà del secolo è venuta a mutare anche la posizione finanziaria dei lavoratori perché da un lato gli alti salari della produzione fordista hanno permesso di renderli anch’essi risparmiatori facendoli partecipare all’indebitamento dello Stato, dall’altro l’accesso all’indebitamento presso le banche ha consentito loro di consumare anche al di là del salario guadagnato
Così lo Stato è diventato debitore sia verso i capitalisti che verso i lavoratori per l’ammontare del suo debito pubblico,mentre le banche si sono fatte creditrici sia verso le imprese che verso i lavoratori per l’ammontare dei debiti privati
Non si capiscono perciò coloro che oggi inveiscono contro quei debiti sovrani che sono stati l’effetto del salvataggio del sistema finanziario da parte dei governi tra 2009 e 2010 (per 15.000 MLDdi $) tacendo sul debito delle “famiglie” e delle imprese che pure incombe e che,se aggiunto al precedente,darebbe un livello d’indebitamento mondiale di 100.000 MLD di $(a fronte di un PIL planetario che non va oltre i 60.000)
segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 07:08| 
 |
Rispondi al commento

il DL semplifica Italia mi sembra studiato benino, vero ? Soprattutto per quanto riguarda l'agenda digitale:

" AGENDA DIGITALE - Grande spessore è dato all’agenda digitale. Quest’ultima è stata finora uno dei punti deboli delle politiche di governo. “Semplifica Italia” la rende obiettivo prioritario. Le misure del provvedimento intendono aumentare l’efficienza dell’azione amministrativa, potenziare gli strumenti informatici di negoziazione, alleggerire le procedure di contrattazione per il mercato elettronico della pubblica amministrazione e incrementare la trasparenza, la regolarità e l’economicità della gestione dei contratti pubblici. L’agenda digitale consta di quattro punti fondamentali: Primo, la costituzione di una cabina di regia per lo sviluppo della banda larga e ultra-larga. Secondo, apertura all’ingresso dell’open data, ossia la diffusione in rete dei dati in possesso delle amministrazioni, nell’ottica della totale trasparenza. -Terzo, utilizzo del cloud, ovvero la dematerializzazione e condivisione dei dati tra le pubbliche amministrazioni. Quarto, gli incentivi alle smart communities, gli spazi virtuali in cui i cittadini possono scambiare opinioni, discutere dei problemi e, soprattutto, stimolare soluzioni condivise. "

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.12 07:08| 
 |
Rispondi al commento

C'è una tempesta solare.Il 22 gennaio c'è stata la più grande eruzione solare di 6 anni,che ha liberato un vento che viaggiava a 2000 km al secondo portando con sé particelle ad alta energia che hanno attraversato il campo magnetico terrestre?Il 25 gennaio è stato il picco e anche il giorno in cui ho cominciato a sentirmi male Gli astronomi escludono che le fluttuazioni delle particelle magnetiche abbiano effetti sulla Terra.Solo forse lievi effetti sulle telecomunicazioni aeree.Ma da molto tempo si crede che il vento solare porti guerre e terremoti e un peggioramento nei rapporti interpersonali.Certo è che io avverto anche il plenilunio figuriamoci questo..
Copio:"Il 2012 è sicuramente un anno importante perché ci dovremmo trovare di fronte ad un periodo di massima attività magnetica del Sole,legata alle macchie solari.Il Sole ha un ciclo magnetico di 11 anni durante il quale maggiore è il numero delle macchie solari maggiore è l’attività magnetica quindi anche la sua influenza sulla Terra.Le tempeste solari più intense possono mettere fuori gioco i satelliti del sistema GPS,le reti informatiche ma anche i grandi trasformatori e le centrali che regolano le forniture di energia elettrica alle città:se, come temono gli scienziati,dovessero saltare contemporaneamente e in grandi quantità,intere regioni potrebbero rimanere senza energia per giorni interi.La più grande tempesa solare che l'uomo ricordi fu nel 1859,così intensa che i telegrafisti americani raccontarono di aver visto i loro apparecchi emettere scintille e addirittura prendere fuoco.Il picco dell'attività solare è atteso per il 2013,poi il sole si preparerà ad un nuovo periodo di relativa calma. E noi con lui"
I Maya calcolavano anche l’attività delle macchie solari,che con un aumento della loro attività porteranno ad un innalzamento della temperatura
Non dovrebbe essere la fine del mondo ma l'inizio di un'era nuova e migliore.E noi ci daremo da fare per la nostra piccola parte perché così sia.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.01.12 06:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mio modesto parere la banca dovrebbe essere dei cittadini quindi BANCA NAZIONALE MOVIMENTO 5STELLE ITALIA le transazioni esclusivamente con chip CCFLR inserito nel cellulare.
Potremmo cominciare invece di cianciare con la costruzione del FONDO NAZIONALE 5 STELLE io propongo un sondaggio partiamo con 10 Euro o 100 Euro?
PS
Abolizione della moneta,sostituita con unità di misura,il credito 1 caramella 1 credito 100 crediti di spesa effettuati con CCFLR invio sms e comunicazione tramite tv digitale per cotrollo.

roldano lapini, genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.12 06:32| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente da dare un'occhiata:

L’ OLOCAUSTO DI EISENHOWER CHE NON HANNO MAI VOLUTO FARCI CONOSCERE.

http://apocalisselaica.net/varie/eventi-storici/l-olocausto-di-eisenhower-che-non-hanno-mai-voluto-farci-conoscere

Hanck

Dirty Old Man, piovene rocchette Commentatore certificato 28.01.12 06:24| 
 |
Rispondi al commento

Visto che parliamo di banche e parliamo pure delle transazioni finanziarie e delle tasse di cui si parla tanto in questi giorni. I nostri parlamentari si accingono a varare la famosa TobinTax; ovviamente si sono "informati" (così come quando si compra dell'insalata o del cavolo: dove lo compri? ah! sì, e quanto costa? però!). Tempo fa' pubblicai un post nel quale, in breve, sottolineavo che se a uno spazzino è richiesta la licenza elementare ad un parlamentare dovrebbe essere richiesta una preparazione specifica: una laurea in legge o in economia e commercio o in scienze politiche non dovrebbero costituire un lasciapassare per accedere al governo del Paese. Non l'avessi mai scritto!!! Ed eccoti il video intervista delle Iene che chiedono ai nostri onorevoli Onorevoli di spiegare gentilmente agli italiani che cos'è questa benedetta TobinTax. Le risposte, a dir poco penose,non valgono un solo cent della paga di uno spazzino (che molti farisaicamente si ostinano a definire "operatore ecologico" come se il termine "spazzino" fosse una scandalosa vergogna). E ripropongo il video:

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.statoquotidiano.it%2F27%2F01%2F2012%2Fle-iene-ribeccano-cera-la-tobin-tax-ma-non-mi-rompere-le-p-video%2F67723%2F&key=797a477167b4977ee9616fcc782fd85a24a59c60

Francesco C. Commentatore certificato 28.01.12 02:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
VENERDÌ 27 GENNAIO 2012

ETICA DELL’ALIMENTAZIONE – LO SPIRITO DELLA FERTILITA’ COSCENTE di G.Tirelli

Caneliberonline 28.01.12 01:40| 
 |
Rispondi al commento

"Caro Rigor Mortis, a quando la liberalizzazione delle banche italiane, tra le più care d'Europa? "

Ma che cazzo dici Beppe? solo che ti dai un po da fare in rete trovi conti online gratuiti che ti pagano anche il bollo.. non c'è + niente da liberalizzare sulle banche...

...un altro post pieno di balle...

Neri andrea 28.01.12 01:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.radio-padania.com/rpl/Risultati.asp?VoteItem=62&AddVote=Vota&category_id=0.

Leghisti favorevoli a Monti. E Radio Padania cancella il sondaggio -

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 28.01.12 01:19| 
 |
Rispondi al commento

qualcosa mi sfugge: lo stato indirettamente attraverso la bce finanzia le banche all'1 per cento affinché si ricomprino i suoi titoli al 7 per cento. In sostanza una donazione. Un contributo non autorizzato contro le norme sull'uguaglianza, sul merito, sull'opportunità. Contro gli interessi dello stato e contro la legge che autorizza solo per motivi ben specifici i contributi previa legge di stato. Questo è un abuso di diritto, un eccesso di potere. Una truffa ai danni dello stato. Un atto illogico che lede gravemente il patrimonio pubblico a vantaggio di privati senza una giustificazione. Non mi pare legittimo, anzi, penalmente e civilisticamente perseguibile tanto da meritare una azione contro .chi ha emanato il provvedimento e contro i beneficiari. Ma tutti staranno zitti e le banche incamereranno come al solito privatizzando gli utili e socializzando le perdite. Ecco perché sono per la nazionalizzazione delle banche, come dell'acqua e dell'energia elettrica come di ogni altra fonte energetica così come la gestione delle autostrade e delle ferrovie. Ci sono servizi troppo importanti ed indispensabili per stare in mano a privati mafiosi e corruttori.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 28.01.12 01:19| 
 |
Rispondi al commento

in questo caso, però, non ci sono alternative. La cifra richiesta è troppo alta. Il povero commerciante ha guardato bene il dettaglio del foglio ricevuto e ha, così, scoperto, immediatamente l'errore, clamoroso commesso da Equitalia: i 7 mila 404 euro di interesse maturati nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2011 e il 4 gennaio del 6122!!!!! Ossia 1 milione 501 mila 516 giorni che, al tasso del 4 per cento annuo e per l'importo di 45 euro di versamento tardivo dell'imposta, fanno, appunto, 7 mila 455 euro da pagare. Il nostro commerciante, a quel punto, nonostante fosse già oberato di impegni per vendere e guadagnare oltre che a pagare stipendi a commesse e commessi, ha telefonato al proprio avvocato il quale si è fatto, prima, una risata, poi, ha preso in carico la faccenda telefonando a Equitalia e prendendo un appuntamento.

http://www.lagazzettadilucca.it/cronaca/2012/01/accertamento-ici-riceve-una-sanzione-di-7-mila-455-euro-per-un-ritardato-pagamento-di-19-61-euro/

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 28.01.12 01:12| 
 |
Rispondi al commento

il provvedimento che ha consentito alle banche di guadagnare il differenziale fra il tasso della bce e quello dei titoli di stato attraverso un finanziamento agevolato a fronte di acquisto titoli di stato mi sembra incostituzionale. Lo stato finanziando indirettamente le banche al 1 per cento per poi attraverso le stesse riprendersi i suoi soldi al 7 per cento mi sembra sia un contributo non autorizzato dalla legge e lesivo delle norme del libero mercato, dell'eguaglianza ed inoltre lesivo degli interessi dello stato senza alcuna motivazione approvata dalla legge. In sostanza un abuso, un eccesso di potere, una donazione senza giustificazione. L'architettura di tali atti mi sembra in sostanza una truffa ai danni dello stato.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 28.01.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

gli antichi romani dicevano "La legge è dura, ma è (sempre) legge" (e quindi va rispettata comunque).

Io la penso esattamente allo stesso modo e invece in italia la legge non la rispetta nessuno anche perché è divantata una accozzaglia di deliri mentali partoriti da cocainomani incalliti.

Non vedo altra soluzione che una bella dittatura con una legge durissima e giustissima.

con la legge dura e giusta tutti questi parassiti e malavitosi extracomunitari non rimarrebbero qui e quei pochi sarebbero ben accetti.

Dura lex, sed lex 28.01.12 01:03| 
 |
Rispondi al commento

CRITICA DELLA SOLUZIONE IN COMPARTI

Nazionalizzare le banche?
Privatizzare lo stato???!
Uscire dall'euro?
Investire nelle rinnovabili? quali?
Liberalizzare? cosa?!
Distruggere i partiti?
Secondo me sono falsi problemi, non risolvono un granchè. La soluzione non stà lì.
Pensate forse che nazionalizzando le banche avreste risolto il problema? davvero? oppure usciendo dall'euro!? a sì? quanto ottimismo, tutto lì verrebbe da dire? oppure tutt'e due insieme....forse? cosa potremmo aggiungerci; le fonti rinnovabili....o..l'accorpamento di comuni e rovince?!, mmmmmh.... possiamo andare avanti di parecchio con le soluzioni mirate, ma ho paura che il risultato sarà sempre il medesimo alla luce dei fatti.
Queste domande lasciano il tempo che trovano.
Io immagino qualcosa che vada oltre, che scavalchi tutti questi problemi intermedi e circoscritti.
Perchè mai dovremmo ridurre le nostre immaginazioni alla visione più abituale?!
Vogliamo restare nella realtà? ok: il comunismo non funziona; dittatura del popolo dite? inutile dilungarsi, quasi follia. Tutti uguali? cecità progressiva.
Il capitalismo neppure, senza una forza contraria si autodistrugge, come un tir in discesa senza freni e il perchè è facilmente comprensibile; la ricchezza non è cumulabile nè moltiplicabile per se stessa e chi non lo capisce ha un cervello che è "zona invalicabile".
L'uomo è ciò che è perchè è sociale, deve la sua evoluzione a questo; cosa diavolo vuol dire privatizzare tutto, l'uomo è ricco perchè sa sommare le capacità, non perchè è un genio, nessuno è ciò che è grazie a se stesso.

Punto primo; le risorse non hanno proprietà, ma le capacità si e saperle sfruttare fa la differenza.
Punto secondo: la ricchezza non è cumulabile oltre un certo tempo e (a livello di sistema sociale) tutti i beni si equivalgono a formare la ricchezza-l'oro vale tanto quanto il pesce che puzza dopo 2 giorni-.
Dunque, la ricchezza prodotta quantificata e accantonata DEVE, in parte, essere riutilizzata-segue-

new sandro c altrove Commentatore certificato 28.01.12 00:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L politica ha fallito, il sindacato ha fallito, le banche speculative hanno fallito, i mercati finanziari hanno distrutto l'economia e si sono appropriati dei soldi dei cittadini che sono stati sommersi dalle tasse, i giornalisti non affermano le verità, le lobbyes sono la vergogna del mondo, le televisioni hanno addormentato le menti degli italiani, MA NONOSTANTE TUTTO L'ITALIA SI RIPRENDEREBBE DA SOLA SENZA PROVVEDIMENTI AGGIUNTIVI, BASTEREBBE MANDARLI TUTTI A CASA E CAMBIARE SISTEMA, IL CONSUMISMO E' FINITO BASTA SPRECHI, BASTA EVASIONE , IN GALERA GLI EVASORI.
la crisi è sistemica è il sistema va totalmente cambiato e anche velocemente.

basta tasse 28.01.12 00:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la sensazione è che gli italiani non siano affatto un popolo di risparmiatori ma piuttosto un popolo di spendaccioni con la precisazione che quella piccola parte di magnati dell'industria guadagna talmente tanto da riuscire a risparmiare anche per la parte residua di popolazione,

in presenza di un numero elevatissimo di residuati basta osservare le statistiche dell'Istat

parlano da sole.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 28.01.12 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Generale Antonio Pappalardo:

http://www.youtube.com/watch?v=01Qs4F-ksg8

Occult Experiment Commentatore certificato 28.01.12 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Faccio questo Strappo per rendere Onore a quel Santo Pazzo di quel Profeta del postino a lato.
Don Gallo, a contrasto del Don Cappone che Monita e Parla, Parla e Sbrodola Incoerenze.
Questo Veste gl'Ignudi di Conforto, Presenza Fisica, sgocciolando le Ultime Forze, fin l'Anima.
L'Altro, plaude ai Signorotti Massoni che Affamano e metton al Lastrico Intere Isole, e non Solo.
Al Buon Dio, il "Pretaccio" ( appellativo coniato da un "onorevole") si Presentera' in Gloria e Cori Angelici.
L'altro, dovra' scendere in Scorno, dai Monti, dai Colli, d'Ungheria, d'Italia...

enrico w., novara Commentatore certificato 28.01.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento

chi ha condiviso la mia precedente idea di baratto, come sistema economico sostenibile, ha la vista più lunga di quanto non sembri

occorre ammetterlo

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 28.01.12 00:08| 
 |
Rispondi al commento

dovremo rinunciare alle banche e anche alle imprese fallimentari per uscire da questo vicolo cieco del debito

non c'è altra strada

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 28.01.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento

paradosso del post

salvare le banche per salvare le imprese bisognose di credito

è un circolo vizioso!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 28.01.12 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Proprio una bella Europa, fondata sul denaro il cinismo e la mancanza di umanità, ma sono certo che si tratta di un bubbone che esplode. Bisogna ripensare a tutta la società e prima di tutto liberarsi di queste sanguisughe, anche con la forza se occorre.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 28.01.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Proprio una bella Europa. Io penso che il mondo fatto così (male) sia destinato a scoppiare. Questi idioti non riusciranno a fermare il cataclisma che arriverà certamente.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 28.01.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento

mentre la costa concordia affonda il comandante schettino vaga per l'isola del giglio in cerca di abiti puliti e asciutti

metafora perfetta del sistema bancario italiano

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 27.01.12 23:53| 
 |
Rispondi al commento

LO DICO...anche se forse non interessa

Al sabato mi vedo con amici. Uno in particolare, tutti i sabati, ci parla sempre e solo di signoraggio, di banche e vaticano. In tanti anni che ci conosciamo, gli argomenti che lui apre e chiude sono sempre questi: il signoraggio, la riserva frazionaria e lo IOR. Personalmente non ho nulla contro il mio amico ma, tutte le volte, finisce la serata senza voce perchè urla come un ossesso. Parliamo di Pascucci di Auriti e finiamo la serata con la promessa di andare a fare una corsetta al parco. Cosa che lui evita di fare regolarmente...

L'altro mio amico, mi racconta cose che non posso rivelare. ^_*

Dire che al sabato io mi diverta, è troppo anche perchè, parliamo "pure" di scie chimiche. Molti non hanno mai visto le scie chimiche, cosa che mia moglie ed io ammettiamo di vedere da almeno 10 anni. La differenza tra una scia normale che si lascia nel cielo e quelle chimiche la potete vedere a occhio nudo.


Un giorno qualcuno darà delle spiegazioni plausibili a questi fenomeni, dimostrando che in molti vediamo anche l'impossibile. Me lo auguro di cuore.

Non chiedetemi se domani ho invitato amici; domani è un giorno nuovo si vedrà.

Aloha!


IL SISTEMA DI SFRUTTAMENTO E DOMINAZIONE-- I casi nei quali gli uomini eletti vengono destituiti e sostituiti da personaggi appartenenti all'elite bancaria, come in grecia e in italia, mostrano chi sono i nuovi padroni e chi i maggiordomi. I governi hanno perso il potere decisionale,e il loro ruolo si è ridotto nell'eseguire ciò che è deciso a bruxelles. L' italia con l' entrata in europa, cedendo la sovranità nazionale, ha delegato alla U.E. le grandi decisioni della nostra politica economica e fiscale. Quindi da bruxelles uomini non eletti da nessuno, ma nominati tra di loro, impongono ai cittadini le misure e le manovre. A noi è andata male. Ci hanno somministrato misure di austerità e rigore che, in un momento già drammatico di suo, fotografato dai nostri parametri economici, faranno crollare il potere di acquisto , annientando così i consumi e producendo di riflesso disoccupazione, a causa delle aziende che saranno costrette a chiudere, sventrando così ulteriormente l'economia, e rendendo necessarie e giustificate altre manovre draconiane. E il governo esegue. Siamo stati venduti ( da coloro che ci hanno condotto ) ad un sistema di sfruttamento e dominazione, i cui strumenti sono l' Euro e l'unione europea. Supportati nel crimine di depredare interi popoli e intere nazioni da Bce e Fmi, impugnando la scure di un debito impagabile, reso ricattabile dai vincoli di bilancio e dalla sua finanziarizzazione : prendere in prestito gli euro sul mercato tramite l'emissione di titoli di stato sui quali pagare interessi insostenibili, per aver ceduto la moneta sovrana e persa di conseguenza l'ability to pay, la garanzia che il Tesoro avrebbe sempre onorato il debito. Interessi al 6, 7% (per adesso) a fronte di una crescita al di sotto dello zero. Insostenibile e Irreversibile. Come si era deciso che fosse. A Mastricht prima e a Lisbona poi Ma non siamo soli. Anche in Grecia, in Irlanda e in Portogallo funziona così. Solamente che da loro, appena da un pò di tempo in più

Cielo Stellato 27.01.12 23:51| 
 |
Rispondi al commento

"l'Italia fallisce mentre i banchieri brindano"

troppo vero...

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 27.01.12 23:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori