Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un Vday per la Costituzione


metamorfosi.jpg

L'Italia è una dittatura partitocratica, della democrazia non ha neppure il profumo.Inutile girarci intorno, il cittadino non conta nulla. Da piazzale Loreto sono cambiate solo le forme del Potere, la sostanza è rimasta la stessa. I partiti si reggono su un tavolino a tre gambe. La prima gamba sono i cosiddetti "rimborsi elettorali" pari a un miliardo di euro, senza i quali i partiti cesserebbero di esistere dopo una settimana. La seconda gamba sono i media, i giornali foraggiati dal finanziamento pubblici, la Rai asservita ai partiti, Mediaset a cui sono state date in concessione le frequenze nazionali per un pugno di euro. La terza gamba è parte della Costituzione, disegnata per garantire l'egemonia dei partiti e l'esclusione dei cittadini dalla cosa pubblica. E' opportuno fare un passo indietro. La Costituzione venne scritta nel dopoguerra dall'Assemblea Costituente dominata da esponenti di tre partiti: la Democrazia Cristiana, il Partito Socialista e il Partito Comunista. I partiti hanno scritto la Costituzione come un abito su misura. La Costituzione entrò in vigore il primo gennaio del 1948. Non si tenne alcun referendum per confermarla ed è quasi impossibile cambiare un suo articolo senza la volontà del Parlamento, quindi dei partiti.
La Costituzione non prevede referendum propositivi, ma solo abrogativi con il quorum. Il cittadino che rappresenta la "volontà popolare" così celebrata nella Costituzione, non può proporre nulla, solo cancellare. Il cittadino può raccogliere firme per una proposta di "legge popolare", ma il Parlamento non è obbligato a discuterla (come è avvenuto per "Parlamento Pulito" con 350.000 firme lasciate a marcire nelle cantine del Senato). Il cittadino non può votare per un candidato, i segretari di partito decidono per lui chi sarà senatore o deputato. La Costituzione non garantisce la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, questo è un fatto, e quindi in parte va cambiata e sottoposta a referendum confermativo.
Il primo Vday fu dedicato ai partiti, il secondo ai media, i loro cani da guardia, il prossimo Vday sarà dedicato alla Nuova Costituzione. Nel blog sarà avviato un pubblico dibattito, come sta avvenendo in Islanda, per discuterla punto per punto. Chi sventola in toto l'attuale Costituzione come un Vangelo e si indigna e si aggrappa ad essa come un naufrago, o non l'ha letta o l'ha capita troppo bene. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure. Ci vediamo in Parlamento.

lasettimanabanner.jpg

7 Gen 2012, 14:00 | Scrivi | Commenti (840) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

MODIFICA dell'art.1 della COSTITUZIONE: L'Italia è una repubblica democratica fondata sul soddisfacimento dei bisogni di ogni cittadino: istruzione, sanità, lavoro, ambiente, dignità.
ATTUAZIONE dell'art. 46: "La Repubblica riconosce il diritto dei lavoratori a collaborare, nei modi e nei limiti stabiliti dalle leggi, alla GESTIONE delle aziende": !!!!!!

marcello fruttini 02.03.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento

A tutti quelli dei Movimenti a 5 Stelle che hanno a cuore l'argomento, ai quali interssa il tema interazione dei cittadini con le istituzioni, o magari Beppe se ha tempo, avrei un idea rivoluzionaria su come farli interagire...
loro non mollano, e noi ???

Marco F., Nürnberg / Norimberga Commentatore certificato 05.02.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, solo poche parole. Sto gurdando alla televisione l'ennesima pantomima dei politici-politicanti che ci governano e delegittamo ogni giorno; il caso del giorno riguarda Cosentino. Il suo salvataggio. L'omertà parlamentare. Il prezzo pagato per il suo silenzio; a discapito della giustizia, della verità e dell'etica di un paese intero, oramai sempre più sottomesso e scorticato nei principi e nell'integrità che dovrebbero in teoria (ed in pratica) sorreggerlo. Beh, ora basta. Veramente. Non voglio dilungarmi troppo, ma ti chiedo di leggere e capire (anche nella concisione di poche parole) il mio disgusto e disagio. Ma sopratutto la mia voglia di reagire, di combattere..di rivoluzionare questo sistema così radicatamente marcio. Se avrai voglia di sposare le speranze e le voglie di un "singolo" come me, credimi che non te ne pentirai. E' il momento di esserci. Schierati. In prima linea. Con forza, idee, passione e verità. Io ci sono. Indicami la via da seguire, per essere uno di quelli che insieme a te ed il movimento 5 stelle potranno sovvertire tutto questo "caos oraginazzato" di delinquenza antidemocratica. Un saluto.

jonathan pierini 12.01.12 23:24| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe..sono anni che ti seguo e ti stimo..io per fare qualcosa per la mia vita ho deciso di andarmene dall'italia per ovvie ragioni e ora vivo in basile.tutti i giorni seguo e leggo giornali e il tuo blog per seguire la situazione italiana..e mi chiedevo...visto che i politici non hanno ascoltato i cittadini per l'abolizione del porcellum e non solo..per rappresaglia unitevi e chiudete 200 mila conti bancari in un giorno..e ogni volta che non ascolteranno continuare..tu che hai la possibilitá di riunire molte persone..visto che i politici non ascoltano le parole...ascolteranno i fatti..

massimiliano morabito 12.01.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Esclusivo, tutti i nomi ( e che nomi ) della lista P2

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 12.01.12 13:29| 
 |
Rispondi al commento

quello che manca è un vero stato di diritto,dove chi governa non siano le stesse persone che fanno le leggi, ecco : la separazione dei poteri nel nostro ordinamento non c'è,quando si hanno deputati che fanno i ministri e viceversa in pratica esecutivo e legislativo vengono esercitati contemporaneamente dalle stesse persone e questo assomigli più ad un regime assolutistico che ad uno stato di diritto ,sappiamo che ci possono essere sovrani onesti ma meglio sarebbe se il sovrano fosse sottoposto a controllo ;è questo che manca, i cosiddetti politici si giudicano da soli almeno per cinque anni e dopo cinque anni ,anche se vengono destituiti ,sperando con dei migliori, anche i nuovi si trovano nella stessa condizione di potersi giudicare da soli, bene sperare lo facciano onestamente e con buone idee ma meglio sarebbe che si separassero le funzioni mettendo i ministri in condizione di esercitare il potere di governo senza poter fare le leggi mentre altre persone, veri rappresentanti dei cittadini ,si occupano della formazione e discussione delle leggi senza poter governare,va da sè che solo in queste condizioni di separazione dei poteri si trova il senso di un terzo potere autonomamente giudicante per una verità quanto più obbiettiva possibile altrimenti si rimane nell'ambito dell'opinabile e purtroppo facilmente srumentalizzabile.Per non parlare del quarto potere.ecc..ecc...Ecco la necessità primaria per tutti i nostri problemi:riformare l'ordinamento della repubblica partendo dall'introduzione di un principio : che le stesse persone non possano esercitare contemporaneamente due incarichi derivanti dalle diverse funzioni dell'ordinamento.Questo semplice principio già adottato in molte costituzioni è la base per innescare un processo virtuoso tra amministratori e legislatori .in pratica l'esatto contrario delle riforme degli ultimi anni e quelle in previsione dell'attuale centrodestra,ma anche l'attuale centrosinistra non pare intenzionato a modificarlo ,

Roberto Martorana 11.01.12 05:04| 
 |
Rispondi al commento

Troppa confusione, servirebbe qualcosa di organizzato perché questa idea serva a qualcosa.
Metto quindi una nota per dare uno spunto in più. Molti commenti sono spariti ma il discorso centrale si dovrebbe comunque comprendere :)

https://www.facebook.com/note.php?note_id=257662714244713

Buon lavoro! ;)

Luca Rossi 11.01.12 00:16| 
 |
Rispondi al commento


Sono molto contento di tutte queste iniziative volte a cambiare uno stato di cose troppo radicato secondo me. Siamo ancora la stragrande minoranza a pensarla in modo "diverso".
Purtroppo la maggioranza degli italiani si nutre di televisione e calcio oppure non hanno nessun interesse a cambiare le cose, vedi i migliaia di dipendenti regionali della Sicilia che stando a casa percepiscono lo stipendio, e come loro tanti altri casi simili.
Il sistema italia è troppo ben radicato per essere estirpato. E' come la gramigna nell'orto. Tu la strappi avendo cura di togliere per bene anche le radici, ma se rimane una radice ricomincia a espandersi. Non illudiamoci la mangiatoia è troppo ricca non molleranno mai.

Gianni Venir 10.01.12 14:12| 
 |
Rispondi al commento

tutte le notizie più lette della settimana

www.quaeram.blogspot.com

1) Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

2) I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

3) I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

4) Ultimi sondaggi politici , la novità è il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

5) Incredibile , si lamenta che guadagna 30000 euro al mese
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/incredibile-si-lamenta-che-guadagna.html

6) La statua più bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

7) La GIOCONDA era un uomo ?
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-gioconda-era-un-uomo.html

8) Tanzania , Cipro , ecco dove investe la LEGA NORD
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tanzania-cipro-ecco-dove-investe-la.html

9) Il TANTALIO, il metallo che ci porterà alla guerra totale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-tantalio-il-metallo-che-ci-portera.html

10) Come vedere chi visita il tuo profilo facebook
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/come-vedere-chi-visita-il-tuo-profilo.html


raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 10.01.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo. Per le prime due gambe posso anche condividere ma la Costituzione non si tocca se non dopo aver mandato a casa tutti i politici attuali. Lasciamo stare la costituzione, non è proprio il caso di tirarla in ballo. NOn si getta l'acqua sporca con il bambino. La Costituzione è l'unica cosa seria che ci è rimasta, non tiriamola in ballo. Se il movimento comincia con il mettere mano alla costituzione, perderà il mio voto. Misero voto, lo so. Ma devo farlo presente.

maria barberio 09.01.12 21:49| 
 |
Rispondi al commento

la costituzione VA CAMBIATA, MODIFICATA, IN ALCUNI CASI STRVOLTA. E' vecchia e costruita per QUEL periodo storico in cui e stata scritta. Il tempo passa..pure per la costituzione... per un mondo che corre a velocità della luce!!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 09.01.12 20:31| 
 |
Rispondi al commento

tutto ciò che nasce da un dibattito lo considero un fatto positivo, anche se avviene sul web, rispettando la natura del MoVimento

massimo b. Commentatore certificato 09.01.12 20:03| 
 |
Rispondi al commento

art.1 cost. francese: "la francia è una repubblica indivisibile laica democratica e sociale, assicura davanti alla legge l'eguaglianza di tutti i cittadini senza distinzione di origine razza o religione.."

art. 1 cost. tedesca: "La dignità dell'uomo è intangibile. È dovere di ogni potere statale rispettarla e proteggerla. II popolo tedesco riconosce quindi gli inviolabili e inalienabili diritti dell'uomo come fondamento di ogni comunità umana, della pace e della giustizia nel mondo."

art. 1 cost. spagnola: "La Spagna si costituisce come Stato sociale e democratico di Diritto che propugna come valori superiori del suo ordinamento giu- ridico la libertà, la giustizia, l’uguaglianza e il pluralismo politico.

art. 1 cost. italiana: "L'Italia è una repubblica FONDATA SUL LAVORO..."


ho detto tutto... con un inizio così cosa ti aspetti?

alessandro bardi 09.01.12 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEN VENGA MA AL PIù PRESTO IL VDAY SULLA COSTITUZIONE NON APPROVATA DAI CITTADINI

pier luigi fanfera 09.01.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare la Costituzione?
Ottima idea.

Vi serve una bozza (tanto per non cominciare da zero)?
http://digilander.libero.it/selmigino/Proposta.doc

Se volete discuterne ho aperto anche un blog
http://costituzioneebuonsenso.blogspot.com

gino selmi 09.01.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Beppe forse non sarà capita questa iniziativa anche io ho qualche dubbio comunque l'importante è uscire dalla censura soprattutto della RAI. quindi se puoi cerca di aumentare i momenti pubblici di piazza e vediamo se possono ignorarci ancora!! non mollare!!

Luca Tomassoli, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.01.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Io mi astengo a questo giro...
Beppe, tu hai ragione, e ti darò una mano a organizzarlo sto V-day, ma a me sembra un po' una perdita di tempo.... ok ok, quest'anno niente woodstock, quindi facciamo un v-day per ricontarci, ma non ho tempo da perdere a riscrivere una Costituzione, quando quella attuale, ovviamente migliorabile, viene disattesa quotidianamente da tutte le Istituzioni, Popolo Sovrano compreso.

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.01.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
so ho fortuna leggerete questo mio commento.
Di seguito vi riporto il progetto di riforma costituzionale, in commissione riforme costituzionali:
http://www.camera.it/parlam/bicam/rifcost/dossier/aindice.htm

da questo link potete andare all'art 97 e vedere cosa la riforma prevede.

vi riporto il link diretto all'art 97: http://www.camera.it/parlam/bicam/rifcost/dossier/dspro097.html

e per completezza il link alla commissione riforme costituzionali: http://www.camera.it/parlam/bicam/rifcost/

spero vivamente lo leggiate così da poterlo discutere tutti insieme.

riporto anche:
"Lo svolgimento del referendum è comunque sottoposto a determinate condizioni:

è consentito soltanto su proposte di legge ordinaria. Sono pertanto escluse, in particolare, le proposte di legge costituzionale o di revisione della Costituzione;
può aver luogo esclusivamente su proposte di iniziativa popolare. Non è dunque ammissibile un referendum approvativo di proposte di iniziativa governativa, regionale o parlamentare;
le proposte di legge debbono essere presentate da almeno ottocentomila elettori;
al referendum si dà luogo soltanto in caso di inerzia delle Camere. La condizione per avviare la consultazione popolare è che le Camere non abbiano deliberato sulla proposta entro il termine di due anni dalla presentazione."

Quanto contenuto nelle condizioni riconosce un potere concreto del parlamento a legiferare nella materia oggetto del referendum, giustamente (non lo si può privare del potere legislativo!).
Tradotto di fatto significa però che, il referendum propositivo, che può risultare scomodo al parlamento, prima ancora del vaglio d'ammissibilità, può essere ostacolato, di fatto, da un intervento "in itinere" del legislatore (alias parlamento).
Il mio giudizio al riguardo è che, comunque, si tratta di un potere referendario estremamente limitato.
Permettere l'intervento del parlamento solo qualora il giudizio di ammissibilità del referendum fosse negativo sarebbe meglio.

giovanni paolo sperti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.01.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Costituzione, caro Beppe, è il pallone frenato dell'Italia.
E' vecchia, inadeguata e volutamente inadeguabile.
Fu scritta dopo due decenni di paura e ne è la reazione. Per riflesso, si vuole far credere che emendarla ci scaraventi immediatamente nella dittatura, perché così com'è garantisce tutte le nostre libertà.
Soffermiamoci su alcuni assunti intoccabili della nostra Costituzione.
Provate a fare un copia e incolla dell'intero contenuto e portate il tutto su word.
Con la funzione "trova" chiedete di individuare le parole "impresa", "imprenditore", "azienda", "professionista", "lavoro autonomo" e altri termini che dovessero sovvenirvi, ma che non siano riferiti al lavoro dipendente. Non troverete nulla.
Cercate "lavoro" e "lavoratore": prendetevi il tempo di leggere, perché ce ne è tanto.
Vi pare normale che uno statuto così fondamentale non preveda l'esistenza di componenti del tessuto economico altrettanto fondamentali, e non senta l'esigenza di disciplinarle? Forse che un povero artigiano non è anche lui un lavoratore e non ha alcun diritto di tutela?
Vediamo poi il diritto allo sciopero e la regolamentazione delle attività sindacali: quanto vengono delimitati tali ambiti? Niente; restano riserve di legge mai esercitate (art. 40). Si ha il diritto di scioperare, di formare sindacati, ma non sia mai che possa dirsi come ciò va fatto.
Il sindacato, oggi casta di molti ex assenteisti che numericamente rappresentano i pensionati e non i veri lavoratori, sono la voce di opposizione, non eletta, che nella formazione delle leggi vota due volte: una volta attraverso i parlamentari con i quali spartiscono le sedie; un'altra volta, se non si fosse raggiunto lo scopo democraticamente perché non si hanno i numeri, attraverso lo sciopero (non regolamentato) a contrasto di quanto vorrebbe un governo voluto da una maggioranza eletta, ma antipatica.
Ben venga quindi una voce che voglia una Costituzione migliore, elastica, che rappresenti tutti, escluda privilegi di casta.

roberto scano 09.01.12 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Basta io dico che occorre tagliare e non ci vuole un ingegnere nucleare per farlo.
Duemilacinquecento (2500)euro netti al mese e basta ai parlamentari.(anche perchè lavorare 3 giorni settimanali in parlamento sono sufficienti)
Se vogliono un assistente (ho detto uno perchè credo sia sufficiente)tale persona deve essere assunta e pagata con regolare contratto , ma non da loro. Basta alle agevolazioni, niente cinema, niente stadio (paghino come facciamo noi) e numero limitato di viaggi su treni e aerei (solo e dico solo per lavoro).
Servizi sanitari, devono pagarli sia loro che i loro famigliari che non sono persone privilegiate.
Auto che cominciano a prendere le loro solo alcune cariche possono avere e documentata una auto di servizio.
questo per tutti i politici, partendoi da comuni,provine, regioni e Roma.anche loro fanno la loro parte.
Dimenticavo, nessuan agevolazione di vitalizio o altro (buone uscite ecc.)e riduzione delle persone che non servono (parlamentari e personale politico, compresi usceri di montecitorio, o altre cose strane che portano a casa stipendi che operai se li sognano)

Questo si chiama dare un segnale che fa capire che anche la politica vuole salvare l'Italia, ma finchè Monti continuerà a fare solo azioni contro chi paga da sempre, è possibile che prima o poi succedano cose poco piacevoli.(Ai ragione Beppe a dire di analizzare il perch di queste azioni come equitalia).
Aggiungo solo che le liberalizzazioni sono, delle fregature, ad esmpio, il commercio, si uccide il piccolo commerciante perchè non può stare aperto 24 ore al giorno per 7 giorni, i taxi, sono già un bel numero e se se ne aggiungono altri, diminuirà l'incasso di chi ora lavora (sicuramente anche la qualità del servizio) considerando che gli incassi non sono così elevati come si crede. (ci tengo a dire che io non sono un taxista).
Possibile che non abbiano capito che occorre diminuire la pressione fiscale tagliando le spese inutili?
Stefano

Stefano Balestri 09.01.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Come cambiereste la Costituzione?
Volete discutere e riflettere con noi?

http://costituzioneebuonsenso.blogspot.com/

Chiunque voglia intervenire è il benvenuto!!!

Grazie
Paoletta

paoletta s 09.01.12 01:18| 
 |
Rispondi al commento

la costituzione è, comunque, la nostra legge fondamentale per cui va trattata con prudenza.
penso che assolutamente sia necessario salvarne tutta la parte in cui ai diritti fondamentali si accompagna la giustizia sociale: è un disegno di socialdemocrazia che dobbiamo custodire per realizzarlo quando il m5s sarà in parlamento.

sicuramente la costituzione va riformata per la parte che riguarda il potere legislativo che deve essere marcatamente ampliato per dare dignità di legge a tanti strumenti di democrazia diretta.

infine dobbiamo gioire che sia tanto difficile modificare la costituzione, altrimenti la casta l'avrebbe già stravolta da un pezzo. se ci vogliono i due terzi dei voti parlamentari per modificarla è un bene perchè nemmeno con il porcellum lor signori sono riusciti a formare una tale maggioranza. non dimentichiamo che anche la massoneria vorrebbe metterci le mani...

Gabriele Alfano Commentatore certificato 08.01.12 22:15| 
 |
Rispondi al commento

La novità della settimana e’ il Movimento 5 Stelle particolarmente tonico che supera agilmente la soglia del 4% e porta 22 deputati alla camera.

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Leggi in tempo reale come aumenta il debito pubblico italiano

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacenze alle Maldive

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

L'onorevole Pisacane si lamenta che guadagna 30000 euro al mese

http://quaeram.blogspot.com/2012/01/incredibile-si-lamenta-che-guadagna.html

raffaele q., pomigliano Commentatore certificato 08.01.12 20:56| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA FONDATA SUL MANUALE CENCELLI.

URGE CAMBIAMENTO MEDIANTE COSTITUENTE ELETTA CON REGOLE DETTATE E APPROVATE DAL POPOLO, NON DA ASSOCIAZIONI DISCUTIBILI E INAFFIDABILI DETTE PARTITI..

toscano redini, Lido di Camaiore Commentatore certificato 08.01.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,sono d'accordo con te ma tu forse non ti sei accorto che la gente sene sbatte le palle,figurati se sa o si ricorda piazza Loreto.

daniele silvio 08.01.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me, prima di parlare della Costituzione, bisognerebbe parlare dello Stato e della definizione dei suoi poteri: ci vogliamo rendere conto che i poteri legislativo, esecutivo e giudiziario sono stati identificati esaminando il potere assoluto dei re alla fine del 1700?? Non sarebbe ora di apportare una qualche evoluzioncina!? No!?
Tanto per cominciare nelle società contemporanee, molto diverse da quelle della fine del '700, si è evidenziata la necessità di riconoscere e codificare almeno altri due poteri la cui indipendenza si è dimostrata fondamentale per l'esercizio della funzione degli altri: il potere della disponibilità dei dati (adesso diviso tra vari soggetti non sottoposti ad alcun controllo terzo e utilizzato strumentalmente ora da questo ora da quello secondo la convenienza del momento) e il potere dell'informazione che, inutile sottolinearlo, non esisteva tre secoli fa e adesso invece è diventato fondamentale per la formazione delle scelte e delle opinioni.
Il Potere Legislativo deve essere esercitato da tecnici per le materie tecniche, da economisti, imprenditori e lavoratori in genere per le materie economiche e da sociologi e psicologi per le materie morali e sociali che sottopongano in rete le proposte e accolgano e codifichino le proposte che dalla rete provengono.
Il Potere Esecutivo da professionisti selezionati dalla politica amministrativa (Comuni e Regioni) in base ai risultati conseguiti e che agiscano con mandati e tempi di attuazione precisi e inderogabili.
Il Potere Giudiziario deve essere soggetto al criterio del merito: un magistrato che perde più di tot cause cambia lavoro e altrettanto un giudice che si vede ricusate le proprie sentenze ai livelli successivi per più di tot volte. E viceversa.
Il Potere della Formulazione dei Dati deve essere esercitato da più soggetti in competizione fra loro e che si allontana di più dalla media per più di tot volte cambia mestiere.
Il Potere dell'Informazione deve essere della Rete.
Tutto qua...

Valerio Chiezzi 08.01.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo! la nostra è una democrazia rappresentativa e non potrebbere essere altrimenti! per una questione semplicissima: i numeri e la competenza! domani vi trovo almeno 10 milioni di italiani che vogliono la pena di morte ma grazie alla nostra cultura giuridica e a chi studia legge in italia da tanti anni una norma del genere non è mai stata approvata!

marco vuono 08.01.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

il mio timore è che questa aristocrazia al potere non rinuncerà mai senza una forte spinta ai propri privilegi e non potremo invocare né la democrazia, né la giustizia perché nessun potere istituzionale sembra che possa, o peggio voglia fermarli. CHE FARE ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 08.01.12 17:26| 
 |
Rispondi al commento

La costituzione in realtà è democratica, il problema sono i politici che la violano continuamente e alla luce del giorno e nessuno dice o ne paga le conseguenze.
Secondo la costituzione è il popolo sovrano non il parlamento o i partiti e quindi se il popolo decide e vuole una cosa i partiti non possono non farla è una palese violazione della legge.
Palese violazione che viene palesemente e in continuazione violata.
La costituzione dice che ognuno deve pagare le tasse in relazione al potere economico che ha (art 53) quindi chi ha molto deve pagare molto e chi non ha nulla non deve pagare nulla, ma Equitalia e i politici ignorano l'articolo.
Abbiamo abrogato i finanziamenti ai politici, ma continuano a prenderle, abbiamo abrogato l'acqua privata, ma continuano a gestirla i privati, abbiamo, abbiamo, ... ma fanno quello che vogliono violando la costituzione in continuazione ogni giorno.
Quindi non vi vuole una costituzione o una legge costituzionale nuova ci vuole giustizia e una giustizia che vigili e punisca chi viola la costituzione, ma la giustizia Italiana è ceca protegge solo i criminali

Matteo Pietri Commentatore certificato 08.01.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono consigliere comunale di minoranza di un piccolo comune in provincia di Avellino. La nostra lista civica espressione di un comitato di cittadini ha ottenuto l'elezione di due consiglieri. Pensavamo di poter continuare con le nostre attività di carattere sociale e ambientale, ma chi in questo momento ha avuto il consenso sta facendo il possibile per toglierci la parola. Proprio così, le nostre richieste quando sono particolarmente scomode per qualcuno vengono semplicemente ignorate. Abbiamo chiesto il permesso per l'occupazione di suolo pubblico per poter esporre alla cittadinanza il nostro operato. Abbiamo chiesto l'installazione di un defibrillatore semiautomatico acquistato grazie ad una manifestazione di beneficenza. Abbiamo altre decine di richieste debitamente protocollate che sono state messe in un cassetto a prendere polvere. Abbiamo richiesto l'intervento del Prefetto, ma anche questo ci è stato risposto allo stesso modo. Il silenzio sembra essere in questo momento la risposta delle istituzioni alle nostre richieste! La cosa peggiore è che molti dei nostri cittadini credono che tutto ciò sia assolutamente normale. Noi comunque non molliamo e come recita un nostro vecchio detto "Disse 'o pappece a la noce, dammi tiempo che ti spertoso", andiamo avanti!

Comitato Pro Serino 08.01.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

oggi ho comprato IL FATTO QUOTIDIANO ed a pagina 3 mi sono lerro l'articolo sulle locazioni e vendite immobiliari degli enti previdenziali e pubblici ad un quinto del valore ai nostri politici. Si parla di come la illuminata e onesta Maria Teresa Armosino, quando era sottosegretario all'economia, provò con un decreto ad escludere dalla vendita a prezzi straggiati due immobili di pregio sul colle oppio affaccio colosseo considerati fatiscente e su zona, pensate voi, a rischio sismico. Chissà quanto guadagnano il perito e consiglio di amministratore dell'INPS per tale ingegno. Certo faranno una gran carriera. Tra i beneficiari, quasi tutti politici, c'era Filippo Patroni Griffi. Finì che il decreto fu annullato dalla Corte Costituzionale che come la maggior parte della magistratura, specie di cassazione e costituzionale davanti ai politici, a parte qualche rimprovero verbale per far bella figura, non emette mai condanna, specie se sono in carica. Quindi fra grandi risate di scherno, simili a quelle stampate dai noti imprenditori della cronaca del terremoto de L'Aquila, finì tutto in una bolla di sapone con i politici sempre più ricchi e le nostre casse previdenziali, padrone degli immobili, sempre più povere. La storia del Pio Albergo Trivulzio si ripete come quella degli immobili dell'inpdap al torrino venduti ad un quindicesimo, ed il popolo è impotente. A loro basta scrivere due parole su un verbale e la truffa diventa legale. Non rischiano l'arresto, non rischiano che i prprietari di casa stanchi dei furti gli sparino come ad un qualsiasi ladro. Loro per la legge sono persone rispettabili. INVECE SONO I LADRI DELLA PEGGIORE SPECIE, QUELLI CHE RUBANO SUI BENI DESTINATI AL SOCIALE, SULLE PENSIONI DEI POVERACCI, RUBANO COL SORRISO IN FACCIA CONSAPEVOLI CHE NESSUNO GLI POTRA' FARE NULLA. LA STESSA RISATA CHE SI RIPETE DA ANNI, ANNI, ANNI. QUANDO CI SVEGLIEREMO PER GRIDARE IN PIAZZA ANDATEVENE VIA LADRI CRIMINALI DELLA POVERA GENTE E SERVI DELLE LOBBIES CORRUTTRICI

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 08.01.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

PER CAMBIARE QUALCOSA LA SI DEVE CONOSCERE .

chiara m., milano Commentatore certificato 08.01.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Se non ricordo male i V-day sono stati giorni in cui si manda... "a quel paese" dei soggetti che lo meritano.
Proporre l'aggiunta di articoli che rafforzino il concetto di Democrazia in alternativa a quello di Partitocrazia si puo tranquillamente discutere ma applicare l'epiteto "V.." alla Costituzione Italiana appare poco logico, distruttivo e per niente Propositivo-Costruttivo come piacerebbe che il M5S continuasse ad essere.
Esempi su
- come e dove ridurre i costi dello stato
- come, a parità di risorse spese, migliorarne la produttività
- come rilanciare le imprese
- come lottare contro l'evasione fiscale
ma soprattutto banchetti in piazza in tutte le città italiane affinchè anche chi non riesce a navigare su Internet possa essere a conoscenza della Propositività del M5S.

Angelo Trischitta 08.01.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Prima l'Islanda a sbattuto fuori i banchieri, colline e Monti!! Si è riappropriata della sua moneta! Ha dato un calcio nel culo al FMI e quindi rielaborato la loro costituzione!

Marco Antonucci 08.01.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe e staff Movim.5 Stelle,vi scrivo per una richiesta di chiarificazione su quello che e`
accaduto al dirigente dell`Asia di Napoli sig.Rossi simbolo di efficienza e incorruttibilita`.Chi sono i 23 da assumere nell`azienda per cui Rossi si era rifiutato e quindi licenziato?E De magistris perche` tace,c`e` forse qualche altra CuggiGina nella lista dei 23?Fateci sapere se il sogno e` finito o e` tutto un blaff.

franco quinto 08.01.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Se è vero che il nome contiene il destino di ogni persona, come possiamo credere che possa prendere ferme decisioni uno che si ciama Mari o Monti ?

Sergio Tomelleri 08.01.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Aho,ce sta er post nuovo.Se parla de asini che volano.

Manco fosse vero.M'o sarei gia' pijato...

er fruttarolo? Commentatore certificato 08.01.12 13:36| 
 |
Rispondi al commento

CODICE PENALE
ODIO ALLO STATO ITALIANO O ODIO RAZZIALE

Articolo 299
Chiunque nel territorio dello Stato vilipende, con espressioni ingiuriose, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, la bandiera ufficiale o un altro emblema di uno Stato estero, usati in conformità del diritto interno dello Stato italiano,è punito con l'ammenda da euro 100 a € 1.000

Articolo 403
Chiunque pubblicamente offende una confessione religiosa, mediante vilipendio di chi la professa, è punito con la multa da € 1.000 a € 5.000.
Si applica la multa da € 2.000 a € 6.000 a chi offende una confessione religiosa, mediante vilipendio di un ministro del culto

Articolo 404
Chiunque in un luogo pubblico o aperto al pubblico, offendendo una confessione religiosa, vilipende con espressioni ingiuriose cose che formino oggetto di culto, o siano consacrate al culto, o siano destinate necessariamente all'esercizio del culto, ovvero commette il fatto in occasione di funzioni religiose, compiute in luogo privato da un ministro del culto, è punito con la multa da € 1.000 a € 5.000.
Chiunque pubblicamente e intenzionalmente distrugge, disperde, deteriora, rende inservibili o imbratta cose che formino oggetto di culto o siano consacrate al culto o siano destinate necessariamente all'esercizio del culto è punito con la reclusione fino a 2 anni

..
Legge 205/93, più nota come legge contro il razzismo

È punito:

A) con la reclusione sino a 3 anni chi diffonde in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità o sull'odio razziale o etnico, ovvero incita a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi;

B) con la reclusione da 6 mesi a 4 anni chi, in qualsiasi modo incita a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.01.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

REATI DI ISTIGAZIONE ALL’ODIO RAZZIALE

Queste variazioni del CODICE PENALE sono state apportate sotto Castelli

Articolo 241
Atti contro l’Italia. Chiunque compie atti violenti diretti e idonei a sottoporre il territorio dello Stato o una parte di esso alla sovranità di uno Stato straniero, ovvero a menomare l'indipendenza o l'unità dello Stato, è punito con la reclusione non inferiore a 12 anni. La pena è aggravata se il fatto è commesso con violazione dei doveri inerenti l'esercizio di funzioni pubbliche.

Articolo 270

Associazioni sovversive . Chiunque nel territorio dello Stato promuove, costituisce, organizza o dirige associazioni dirette e idonee a sovvertire violentemente gli ordinamenti economici o sociali costituiti nello Stato ovvero a sopprimere violentemente l'ordinamento politico e giuridico dello Stato, è punito con la reclusione da 5 a 10 anni.
Chiunque partecipa alle associazioni di cui al primo comma è punito con la reclusione da 1 a 3 anni (in seguito Calderoli ha depenalizzato il reato di banda armata)

Articolo 283
Attentato contro la Costituzione. Chiunque, con atti violenti, commette un fatto diretto e idoneo a mutare la Costituzione dello Stato o la forma di Governo, è punito con la reclusione non inferiore a 5 anni

L'articolo 292
Vilipendio o danneggiamento alla bandiera o ad altro emblema dello Stato - Chiunque vilipende con espressioni ingiuriose la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato è punito con la multa da euro 1.000 a € 5.000. La pena è aumentata da € 5.000 a 10.000 nel caso in cui il medesimo fatto sia commesso in occasione di una pubblica ricorrenza o di una cerimonia ufficiale. Chiunque pubblicamente e intenzionalmente distrugge, disperde, deteriora, rende inservibile o imbratta la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato è punito con la reclusione fino a 2 anni

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.01.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento

filmato bellissimo
http://www.youtube.com/watch?v=wfjXzPDPW-Y

bruno martino 08.01.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1356 8/1/2012 IL BIANCO E IL NERO

Il governo dispotico – Né destra né sinistra – La terza via- Francesco Gesualdi – Il peggior anno della nostra vita – Le pulci di Calderoli e gli sprechi di Stato, come aggredire il granellino portando sulle spalle una trave – E se guardassimo agli sprechi della Lega? - Blitz della Finanza a Cortina e Portofino – Gli ultimi dati danno l’evasione fiscale a 275 miliardi- Intanto, mentre i ricchi evadono e irridono al fisco, ogni giorno un disoccupato si suicida e muoiono 4 operai sul lavoro- Berlusconi ha aumentato le tasse più di Monti – E dove non arriva l’iniquità arriva Equitalia

Ognuno è solo con la sua vita,
come sarà con la sua morte.
Ma l’Angelo dolce schiude le porte
D’un tocco delle tenere dita.
Tacito entra nella prigione
Dove, l’anima, sola, siede
Fiso guarda e sorride lieve.
Beata è l’anima, col suo amore.

Miriam Ercolessi
.
IL BIANCO E IL NERO

Le polarità assolute
Gli aut aut
Il mondo diviso in due
I biechi antagonismi
Sono stati inventati da gente che voleva uccidere
la fantasia
Che voleva imprigionare la creatività
Che voleva bloccare la vita
Perché non aveva fantasia, creatività e vita
Gente che voleva dividere il mondo tra oppressi e oppressori
stando dalla parte degli oppressori
Più semplifichi il mondo
Più vieti le variazioni
Più imprigioni la realtà
in griglie di conoscenza rigida e predefinita
Più impedisci all'innovazione e all'evoluzione
di respirare.
Più impedisci al cuore
di farsi il suo futuro e di crescere.
Ma nessuna Matrix riuscirà a congelare il mondo
per sempre.

Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a
http://masadaweb.org

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.01.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

EQUITALIA PER DIMOSTRARE CHE E’ EQUI LEI E IL GOVERNO MONTI

STA METTENDO SOTTO TORCHIO QUALCHE VIP CON MERCE VIP IN LUOGHI VIP!

MA I VIP SONO L’1%!!!!

IL 99% STA SUL SERIO SOTTO IL TALLONE DI FERRO DI EQUITALIA.


LA PROPAGANDA DI REGIME IN ITALIA E’ SEMPRE DI STAMPO FASCISTA

Vittoria
L’Avamposto degli Incompatibili

ippolita ., genova Commentatore certificato 08.01.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Argomenti fuori tema ma importanti.
Egregio Beppe Grillo, due considerazioni che riguardano la partigianeria del suo blog:
1 - vedo che nel “embargo all’italiana” manca il commento della notizia di oggi, fonte Corriere della Sera, dove i marinai iraniani abbracciano in segno di ringraziamento i militari USA della portaerei John C. Stennis. Questa liberazione è stata possibile grazie alla presenza della forza USA in quei mari. Qualcosa da eccepire !?
2- Perché non ha ancora scritto sul blog per criticare la presenza di navi militari russe nei porti siriani, dove sosteranno per sei giorni. Sono lì per difendere il dittatore o per difendere i cittadini che non lo gradiscono. In ogni caso visto il desiderio di atteggiamento politico super partes del suo blog, un accenno sarebbe auspicabile. O no !?

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 08.01.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il primo reale articolo attuale sarebbe "l'italia è un posto strano, basato su anziani attaccati alle poltrone ovunque". Dalle università, dove dovrebbero formarsi figure nuove e intellettualmente migliori e invece vanno avanti per conoscenze e parentele spesso i peggiori. Al parlamento, dove fanno leggi inutili o inapplicabili e ci infilano leggi personali dirette o indirette. Ai comuni, dove invece di costruire infrastrutture utili, vanno avanti a riempirci di rotonde e dossi come se fossimo in un videogioco. Alle banche, che prima si alleano tra di loro, poi si fanno scalare, comprare, svendere perchè tanto alla fine lo Stato, cioè io, ripago i loro giochi. E potremmo andare avanti per ore. Per attuare l'articolo "l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro" oramai è tardi, hanno sfasciato, svenduto e reso irrecuperabile qualunque logica di mercato. Dovremmo proporre si qualcosa di nuovo, ma reale ed è secondo me fattibile. Ma per creare qualcosa di nuovo dovremmo eliminare il vecchio. E' li il problema. Le idee e le persone ci sono, è il vecchio che non riesci a eliminare. E' la vecchia mentalità, la vecchia concezione. Ma da qualche parte bisognerà cominciare quindi io ci sono. Siamo ancora in tempo, forse. E speriamo bene.

ALESSANDRO GABANELLA, MILANO Commentatore certificato 08.01.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Innocenza Maria Campo, uccisa dall'indifferenza di Corrado Passera.

Questa storia di una anziana signora, è davvero inquietante.
Passera, super manager o super assassino?

http://www.youtube.com/watch?v=_M8Y9zCbxCA

Terzo Nick Commentatore certificato 08.01.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento

...prevedere come sarebbe cambiato il mondo?
E potevano prevedere il ruolo delle Banche, all'epoca, e quindi interpretare come, in un futuro non troppo lontano, avrebbero subdolamente sostituito tutti i fondamenti di una vera democrazia?
E le classiche multe o ammende espresse in cifra per chi infrange questo o quell'articolo quando una volta una persona ricca guadagnava meno di un decimo di una persona "benestante" di oggi, hanno ancora un senso?
Inoltre perché il cattolicesimo dovrebbe far parte della Costituzione come valore o principio assoluto quando, oggi, popolano questo paese decine di altre religioni che, secondo un principio di equità universale, dovrebbero godere di pari diritti e/o opportunità? E se la Costituzione già prevede pari diritti e/o opportunità per tutte le religioni perché le ALTRE religioni non compoaiono nella Costituzione? O tutte o nessuna.
La maggiorparte dei principi o degli articoli su cui si basa la Costituzione sono senz'altro nobili ma, in tutta coscienza, non posso dire che siano tutti così. Allora il Blog sta dicendo "Discutiamola, vediamola, modifichiamola". Non c'è l'intenzione di "distruggerla" non certo nei principi veramente universali ma, fatto è, che è impossibile introdurre il nuovo senza "distruggere il vecchio". Quello che conta è che i principi (quelli veri, universali e non partitari) siano rispettati. Io sono d'accordo in linea di principio e farò ciò che possa per modificare questo vecchiume

Adriano Perrone 08.01.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forte questo grafico.

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Ftherebelekonomist.blogspot.com%2F2012%2F01%2Fil-miracolo-berlusconiano.html&key=26618f34f490d3ea437ddebd8ca57f741e414e8d

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 08.01.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

A mio parere alcuni punti della costituzione possono e devono essere modificati e quale metodo migliore se non la discussione tra cittadini, per poi trarre delle conclusioni e portarle al V-day per l'approvazione e il conseguente inserimento nel programma??...Penso sia giusto che tutti sappiano qual'è il programma del moVimento e non che argomenti importanti come questo vengano discussi solo dopo che si è in parlamento. I cittadini devono sapere che cosa si vorrebbe fare, per poi giudicare se dare il loro voto oppure no. Per me è un passo avanti nel programma!!

Franco G. Commentatore certificato 08.01.12 12:39| 
 |
Rispondi al commento


il consigliere comunale leghista Albenga Mauro Aicardi scrive su facebook "per gli immigrati ci vorrebbero i forni crematori"
e lo scrive con il suo con il suo nome e cognome, un messaggio visibile da 7 miliardi di persone.
Ora vi chiedo, si puo' essere piu' IDIOTA di un leghista? Mi piacerebbe che il nazileghista venisse denunciato per l'istigazione all'odio razziale , faro' una donazione a qualunque partito o associazione privata che faccia finire dietro le sbarre un simile abominio umano.
Postero' sul blog la ricevuto del bonifico

saluti

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 08.01.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La crescita dei profitti dei poteri forti di questo inutile stato.
Ovvio, no?

Terzo Nick Commentatore certificato 08.01.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Tutti...TUTTI.

www.youtube.com/watch?v=r1h7oic4n_A

anib roma Commentatore certificato 08.01.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si ci vediamo in parlamento, no alla sostituzione della costituzione, si alla sua modifica per i referendum propositivi e per i referendum a carattere fiscale

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

...
passera
Passera
passerà
...


quindi no a un generico "sono indignato dalla costituzione", e' completamente fuori luogo.
e un no anche al vday sulla costituzione, con i termini e i modi che beppe usa sempre, che diventa agli occhi della gente un'indignazione verso la costituzione italiana.

non e' il momento, non e' il modo di fare giusto e la costituzione stessa non lo merita.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 08.01.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

voglio assolutamente parlare della mia costituzione! sono un cittadino! volgio vedere quanto essa è mio strumento di liberta e quanto non lo è. sono nato nel 1985, non ho deciso nulla da cittadino insieme agli altri della mia costituzione!
posso solo impararla a memoria, dando per scontato tutti i suoi assiomi!
Ma voglio che viviamo questo vento! Comunque vada sarà stato un momento di vera vita e di vero diritto!
voglio discutere la costituzione punto per punto, a partire dall'articolo 75!

fr 08.01.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

rifare la costituzione e' assurdo. proporre certe cose puo' essere accettato come ad es l'obbligo di discutere da parte del parlamento i progetti di legge di iniziativa popolare con referendum per la loro messa in atto.
non va bene cioe' mettere in dubbio la costituzione, ma piuttosto dire cosa si vuole aggiungere (o togliere). siccome si entra in un campo molto delicato, sono le regole e i concetti di base su cui si basa il paese, bisogna essere molto chiari e precisi su dove e come agire, con proposte precise e circostanziate, specialemnte poi di questi tempi.

quindi non dare addosso alla costituzione che ha una sua struttura precisa, i concetti che esprime sono universali e ha un suo equilibrio che non va toccato.

credo che l'astio verso la costituzione da parte di alcuni (in buona fede, quelli che vogliono ripristinare certe malinconie malsane o quelli in malafede non sto neanche a considerarli) nasca dal fatto che di alcune parole in essa contenute se ne sono impossessati alcuni partiti o classi sociali, come ad es il "lavoro" che per alcuni diventa "classe operaia" mentre la costituzione parla di lavoro, qualsiasi, quindi naturalmente anche la classe operaia ma non solo. non c'e' nella costituzione un benche' minimo accenno di scontro tra classi sociali, tutela tutti i cittadini, qualsiasi sia il loro ceto (quindi naturalmente le classi basse, mediobasse e medie ma anche i piu' abbienti) ed e' giusto che sia cosi'.

la costituzione italiana e' ok, lei detta le linee guida delle leggi da fare, piuttosto va preteso che queste vadano rispettate, cosa che finora e' successo solo in parte ma di questo non va accusata la costituzione quanto piuttosto i malgovernanti che abbiamo avuto e l'abbiamo visto di questi tempi, se non ci fosse stato il fermo della costituzione (ribaditi dalla corte costituzionale) adesso ci ritroveremmo in un paese da terzo mondo con regole aliene a ogni stato democratico.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 08.01.12 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Michele SAntoro

dal minuto 14,25

La gente cominci ad avere la passione di urlare e di ascoltare questo urlo ; perchè si ,spieghiamo tutto quello che vogliamo , ma pure sti' GIOVANI ai quali guardiamo , devono venire piu' avanti e farsi sentire con piu' " posso usare la parola **violenza **con le virgolette?...con piu' forza , con piu' determinazione , come alcune generazioni del passato hanno saputo fare "

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=wH25ockKGiQ

Si và verso un suicidio di massa in piena vigliaccheria , menefreghismo ,rassegnazione , fra pernacchie e prese per il culo.

Al punto che una crisi DEI BANCHIERI LA PAGHIAMO SOLO NOI.
Dalle prese per il culo di MOnti " GLI ITALIANI HANNO PRESO I PROVVEDIMENTI CON FLEMMA BRITANNICA , fino al piu' vigliacco dividi et impera oggetto di post ripetuti nel blog , quando si dice che chi ha messo le mani nelle tasche degli italiani sono gli evasori .

Non gli evasori ,elusori banchieri e il loro braccio EQUITALIA , non i ladri politici , non i costi della politica . non i 98 milardi di euro evasi , non le immense porcate confindustriali , non le opere inutili , non le opere che costano 100 volte la media europea , non i finanziamenti Ue che tornano indietro, noi non 70 mila o 500 autisti blu...non i grandissimi patrimoni immobiliari che sono sempre dei banchieri o ecclesiali , non i veri evasori dei paradisi fiscali.

Ci sono popoli che combattono con coraggio quando gli rubi il bene pubblico , pensione , gli aumenti i beni di prima necessità , li metti in condizione di non difendere il lavoro di una vita .

Ci sono popoli venduti che si arrendono , non combattono , se ne fottono o cazzeggiano ovunque nei bar , con la musica o in rete facendo finta di non vedere lo specchio riflesso della propria vigliaccheria con molti alibi.

Un v-day è sempre una fantastica occasione per vedersi , fare gruppo ;il pretesto è supercazzolare sulla costituzione . Se almeno fosse commestibile...

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.12 11:44| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, ho inviato un commento al blog di Marco Bracconi e mi è stato rifiutato. Forse perchè tra le altre cose ho parlato di carceri israeliane?

carlo neri 08.01.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe !! grazie per tutto quello che stai facendo per noi , sei veramente una bella persona !! Ragazzi , si parla tanto della evazione fiscale , del crimine che molti imprenditori , professionisti ecc commettono nei confronti dello stato , ma non si vuole capire o si fa finta di non capire che è in atto una forte protesta fiscale !! io sono un ingegnere civile e vi assicuro che evadere le tasse e vedere che ci sono anziani che non hanno assistenza comlementare mi fa sentire una vera merda , ma purtroppo mi rendo conto che pagare le tasse in uno stato che non è uno stato democratico, in uno stato ove la burograzia ti complica la vita lavorativa, ove il semplice vigile puo' crearti problemi per un opera in costruzione (se non paghi), ove l ufficio tecnico di roma ci mette in media 12 mesi _(quando va bene ) per rilasciarti un permesso a costruire ( mentre ai grandi gruppi concedono licenze in pochissimo tempo), ove la regione, gli enti paesaggistici ci mettono 2 anni per rilasciarti i nulla osta, un sistema creato ad arte per permettere ai grandi costruttori di poter vendere le loro schifosissime abitazioni a prezzi elevatissimi , mentre giovani architetti e ingegneri come noi che propongono abitazioni innovative devono aspettare anni per poter realizzare qualcosa di loro. Questo per dire cosa !? lo stato mi coplica la vita in continuazione e io ed i miei colleghi dobbiamo fare i salti mortali per poter andare avanti e di certo l evasione fiscale è uno dei punti di forza di qualunque impresa in difficolta' perche' la sopravvivenza e' al di sopra di tutto ....!! civilta' ...dove' la civilta' in questo paese ragazzi !! dove !? in un paese ove non esistono regole non esistera' mai una civilta'!! essere civili è il senso della misura, è conoscere i limiti sociali ed intervenire per semplificare la vita di tutti e non per reprimere l individuo con leggi interpretative e subdole!! il paese collassera' ciao a tutti

valter 08.01.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento

<<< Beppe, attento a non tirare troppo la corda perché poi si spezza...

Simone Bella Ciao Martini, Carpi Commentatore certificato 08.01.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

ehi, in un sondaggio Equitalia è stata scambiata per un allevamento di cavalli

mariuccia rollo 08.01.12 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Cannabis:

Simpson ha prodotto un filmato – “Run From The Cure” – dove spiega come e perché l’olio di Cannabis funziona. Non solo, riporta anche un certo numero di testimonianze di persone che hanno beneficiato del “miracolo verde”. Ovviamente qualcuno obietterà la mancanza di valore scientifico: vero, ma è anche vero che la medicina è una scienza inesatta ed è in mano alle multinazionali del farmaco, che hanno altri interessi rispetto al paziente. Non penso di dire un’eresia se osservo che a ben guardare la classe medica è di fatto il braccio armato dei fabbricanti di farmaci. Ma, come già detto, la storia è un’altra.Pochi anni fa furono scoperti nel corpo umano moltissimi recettori battezzati “endocannabinoidi”, che – neanche a farlo apposta – si sposano perfettamente con le molecole “cannabinoidi”, presenti nella pianta incriminata. Recenti studi universitari confermano che detti “principi attivi” hanno la capacità di indurre al suicidio delle cellule ammalate, lasciando intatte quelle sane. Non solo, le 420 molecole individuate nella pianta hanno altri effetti curative e sono efficaci contro moltissime patologie ancora da sperimentare. Il fenomeno “Hemp Oil”, intanto, è esploso!

Problema?

La pianta in questione è vietata per legge. Chi lo dice, e perché? Le ragioni sono svariate, e hanno origini molto indietro nel tempo. Per riassumere è sufficiente ricordare che i narcos e il contrasto alla droga hanno in comune la vittima: l’utente finale. In tutta questa storia la Cannabis non c’entra nulla, perché semmai è una non-droga. Riguardo alla nostra pianta, il pericolo è la gente che pian piano apre gli occhi e si rende conto del cumulo di macerie presente ai piedi dei cartelli della droga, dei governi e delle case farmaceutiche. La recente legge comunitaria europea, neanche a farlo apposta, mette al bando qualsiasi proprietà curativa delle piante, compresa la camomilla.

anthσny★ c. (anthσny★c.) Commentatore certificato 08.01.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ma almeno la maggioranza di quelli che si sono presi la briga di compilare la Costutuzione Alternativa).
Una volta che il software ne è venuto a capo (cominciate a prepararvi... servono programmatori con gli attributi) si posta sul Blog la Costitizione Alternativa Più Probabile (e cioé quella che maggiormente racchiude le idee di tutti quelli che ci hanno lavorato) e quindi si stabilisce il giorno per il VDay (con un buon anticipo... gli Italiani non leggono molto). I Referendum, quindi, sono solo abrogativi? Si vota per abrogare QUESTA Costituzione e, ovviamente, non avendone un'altra (se dovesse passare questo Referendum) dovranno pur prendere la Costituzione Alternativa che diventerà anche la Costituzione Unica Possibile.
Cavolo un lavorone... tu come l'avevi pensata Beppe?
C'è un modo più semplice?
Comunque io ci credo ed è forse l'unica cosa per cui valga davvero la pena impegnarsi.
Nulla è impossibile, se ci credi.
Historia magistra vitae

Adriano Perrone 08.01.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Ex hippy e con il cervello in forma
"Nessun danno da droghe leggere"
Test cognitivi, di attenzione e di memoria su 9000 inglesi che da giovani hanno fatto uso di marijuana, Lsd e funghi allucinogeni dimostrano che l'uso di queste sostanze non lascia tracce. "Ma se si abusa le conseguenze sono inevitabili", spiegano gli esperti.

L'ex Ministro Giovanardi sarà d'accordo immagino....

http://www.repubblica.it/scienze/2012/01/07/news/droghe_leggere_hippie-27613591/?ref=HREC2-8


repubblica ha pubblicato un articolo contro questo post , questo e' il mio commento che e' stato censurato come al solito (credo sia il 102 o 103esimo e nessuno e' mai stato pubblicato)
--
L’articolo di Grillo e’ stato completamente stravolto per attaccarlo , questo succede da anni ma nel frattempo le persone si sono svegliate e hanno capito che l’astio del giornale di partito repubblica deriva solo dalla volonta’ di Grillo di eliminare i finanziamenti pubblici. Io da decenni sono costretto a finanziare con le mie tasse giornali di bassa qualita’ come il giornale o repubblica, questa situazione deve finire , lo sa repubblica e lo sanno gli italiani. Il Fatto quotidiano non prende finanziamenti pubblici e consolida il fatturato anno dopo anno, prendetelo come esempio, chiunque faccia disinformazione e cattivo giornalismo perche’ al soldo del padrone e' destinato a fallire senza rimpianti da parte nostra
saluti

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 08.01.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

notizie dal profondo nord! Ritrovato cadavere di giovannino dentro un cassonetto co la capoccia spaccata! Si pensa a qualcuno che voleva scoprì che cxxxo ciaveva dentro.....

luis p Commentatore certificato 08.01.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MONTI ai sindacati chiede accordi per la CRESCITA.

Ci può spiegare cosa intende LUI per crescita?

Produrre più cose che non si potranno comprare, sfruttare le risorse, inquinare l'ambiente etc. affinchè i LORO conti, le loro teorie avranno numeri che li gratifichino nelle scelte fatte fermo restando che LE PERSONE, IL PAESE, I PAESI, staranno tutti peggio.

Cosa significa tenere aperti i negozi anche di notte, consumare luce, i genitori che lavorano in quei negozi quantomeno un padre od una madre vedranno di meno i loro figli è questa la CRESCITA SOCIALE?

Chamfort Nicolas diceva:
Gli economisti sono ottimi anatomisti e pessimi chirurghi: operano a meraviglia sul morto e massacrano il vivo.

simonetta machiavelli 08.01.12 10:52| 
 |
Rispondi al commento

@ Bellandi & others.

IL FORUM? UNA MAREA DI INSULTI ALLO STAFF...

Lo avrai capito Bellandi che quando scrivo, cerco di farlo in maniera propositiva, mai invecista come invece afferma la piccola Silvanetta.
E' dal 2007 che frequento il blog ma sopratutto il portale.
E conosci meglio di me la quantità di critiche allo staff sul suo funzionamento, ma sopratutto la miriade di proposte concrete al suo miglioramento.
Si sono affacciati fior fiore di informatici con progetti concreti "open source". Tutti ignorati.
Ti avevo già parlato di "Virtual Assembly", lasciato su un binario morto da Novembre (230 iscritti con una miriade di contibuti al piano di governo nazionale del M5S) dopo che il suo propositore è stato subissato di critiche ed insulti su una sua pretesa autonomia gestionale senza alcun permesso dei piani "alti".
Per non parlare dei "meet-up" locali, attivissimi nel periodo delle relative elezioni locali, deserti subito dopo (ne ho contattati 3 della mia zona - Legnano, Saronno, Cerro Maggiore - senza alcuna risposta).
Comincio a pensare che il vero problema, non sia tecnico, ma politico.
O meglio gestionale.
Se vai su FB, le pagine collegate al M5S crescono come funghi giornalmente (ad es. Agorà 2.0, TG Web, ecc.).
Ma il numero, non porta contenuto nè sintesi alle discussioni.
Non fa altro che moltiplicarle e disperderle.
Ho come la sensazione che a qualcuno non piaccia conferire agli iscritti al Movimento un vero potere decisionale, ma solo consultivo, modello partiti da noi tanto irrisi e combattuti.
Condivido ciò che scrivi e quoto.
Ma sarebbe ora di prendere coscienza del fatto che gli "adolescenti" del Movimento, sono diventati adulti ed il modello genitoriale della patria potestà, forse non và più bene...

Saluti

Terzo Nick Commentatore certificato 08.01.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono d'accordissimo; togliamo un po' di polvere da questo stato vecchio e per i vecchi (quelli coi soldi... non certo per tutti i vecchi).
Questo stato (lo scrivo con la "s" minuscola apposta) non è "antico" o "anziano"; è vecchio.
Ha lo stesso odore che si respira negli ospizi. Un odore dolciastro, fastidioso, un po' nascosto e confuso dall'odore dei chiodi di garofano che masticano per profumarsi l'alito.
Sono d'accordissimo ma dal momento che la maggioranza di noi non conosce la Costituzione, prima bisognerebbe almeno conoscerla per modificarla.
Propongo di far scaricare il PDF della Costituzione da questo blog e creare uno schema del genere: (Vecchia Costituzione Art. 1 L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e bla bla bla... Nuova Costituzione Art 1 ....................................... (secondo te, quale dovrebbe essere il primo articolo?)
Ad esempio "Ogni essere umano ha il diritto di cercare la felicità con qualsiasi mezzo e di operare al fine di ottenerla per se stesso, per la propria famiglia e per gli altri nei limiti di ciò che è lecito e cioé nella misura in cui non vada a ledere o limitare questo diritto o possibilità in un qualsiasi altro essere umano".
Ok, l'ho buttata un po' così.
Comunque bisognerebbe rivedere punto per punto, giusto? Quindi bisognerebbe leggere articolo per articolo (in certi casi bisognerebbe vedere anche i MOTIVI di certi articoli al di là dell'articolo stesso) ed avere lo spazio bianco affianco per "l'articolo alternativo proposto".
Allora diciamo che ventimila persone abbiano voglia di compilare, ognuno a casa sua ma ONLINE, la propria Costituzione Alternativa (dubito fortemente che più di ventimila persone vorranno cimentarsi in questa impresa), si potrebbero far "leggere" tutte queste Costitizioni da un software che cercherà frasi ripetute, ridondanze, parole chiave e similitudini (questo giusto per stabilire COSA vogliono, non dico la maggioranza degli italiani ma almeno la maggiornza di quelli...

Adriano Perrone 08.01.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Mario Monti:

“GLI EVASORI SVUOTANO LE TASCHE AGLI ITALIANI”.

Aggiungo io:

- "E LA CRICCA DEI POLITICI E DEI BANCHIERI, TERMINA IL LAVORO”.

Paolo Z. Commentatore certificato 08.01.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
da quando il tuo (ex?) amico Prodino ci ha svenduti all'Euro Carrozzone non abbiamo più Sovranità monetaria, Sovranità nazionale e, con l'ultimo Governo, nemmeno più la parvenza di scegliere chi ci rappresenta (per quanto con limitazioni, leggi porcata ecc...)!!!
Per cui il Vday dove lo si fa? A Montecitorio o alla Sede dell'Europarlamento (sarebbe meglio la sede della BCE...)?
Sicuro che basti metter mano alla Costituzione per sistemare i punti di cui sopra? Tra l'altro anche in questo Blog la Costituzione è sempre stata trattata come un "Testo Sacro" per cui l'azione di convincimento dovrebbe iniziare PRIMA da qui!

Donato Tobi () Commentatore certificato 08.01.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

La "Costituzione" del 1948 (anno d'entrata in vigore) non è mai stata RISPETTATA. Le leggi non hanno mai CONFERMATO i suoi obiettivi. Sono state fatte leggi CONTRARIE allo spirito della costituzione. Il motivo é che le leggi non hanno mai dovuto passare il VAGLIO della Corte Costituzionale. Solo quando qualcuno si "appellava" alla Corte la Corte Costituzionale (politicizzata) si pronunciava guardinga di non "danneggiare" la Kasta con la sua sentenza! Da qui il rafforzamento della DITTATURA DEI PARTITI, l'INTRALLAZZO, "necessario"! Ora, chiedere di CAMBIARE LA COSTITUZIONE proprio in questo momento, quando il prossimo passo verso le liberalizzazioni sarà il LAVORO NERO, non mi sembra "saggio"! Per poter avere la LEGALIZZAZIONE DELLA LIBERALIZZAZIONE MASSIMA, e cioè il "LAVORO NERO", l'unica cosa da risolvere è: dove trovare i soldi per pagare gli stipendi dei politici? Soldi che debbono uscire dalle tasche dei cittadini! Una soluzione sarebbe a che livello si deve attestare l'IVA, per perseguire il LAVORO NERO (più alta è l'iva, più si incentiva il lavoro nero) e soddisfare l'AVIDITA' di stipendio dei politici? Un passo avanti verso l'innalzamento dell'IVA è già stato fatto, vediamo se si può continuare con la precarietà del lavoro fino al traguardo del LAVORO NERO! E con questi obiettivi voi volete cambiare costituzione?

HappyFuture 08.01.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Misureremo monti con le liberalizzazioni e verificheremo se è più coraggioso di Bersani e Visco.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 08.01.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Toh, indovina dove si evade...
di Virginia Lori
Evasori.info raccoglie segnalazioni di scontrini e fatture non emesse. Arrivano denunce da tutta Italia e, con buona pace dei leghisti, le più frequenti vengono da Treviso. Riemerge la fuga di capitali verso la Svizzera...

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 08.01.12 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Vi dibattete con fatica immane, vi disperate, vi consumate la vita, per acchiappare ombre. Avete degli 'eroi' che per far soldi ed essere 'divi' vi incoraggiano a continuare. Dovreste odiarli, ma li amate.

Berlusconi? E dov'è il problema?

La Camorra? E dov'è il problema?

Le guerre imperiali? E dov'è il problema?

La fame nel mondo? E dov'è il problema?

Sono tutte espressioni dei Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi. E dov'è il problema?

I Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi sono la cosa più comune della Storia dell'umanità, nulla di nuovo, ci sono sempre stati: gli imperi coloniali, la schiavitù, la barbarie, l'Inquisizione, le tirannie, lo sfruttamento delle masse, dei bambini, i fascismi, certi comunismi, tutti fenomeni confronto a cui Berlusconi e la Camorra sono minuzie. Vogliamo forse paragonare i Conquistadores spagnoli alla Lega? I Gulag alla Campania?

Ma i popoli si sono organizzati, e li hanno sempre uno a uno spazzati via. Lo hanno fatto quando non c'era la Tv, non c'era Internet, non c'erano le democrazie. Lo hanno fatto quando rischiavano la tortura, lo sterminio, la sparizione nelle fosse comuni, e quando non esisteva una giustizia di alcun tipo a tutelarli. Ma lo hanno sempre saputo fare.
Il dramma del nostro tempo è che non siamo più capaci di farlo. Tutto qui. Pensateci.

Il dramma non è l'esistenza di Berlusconi o di Putin, del Fondo Monetario o di Wall Street. Il dramma non è che ci manca l'informazione, non è infatti che non sappiamo quanto brutali, corrotti, avidi essi siano.

Il dramma è che non sappiamo più spazzarli via. E siamo i primi nella Storia a essere così pavidi.

Potreste pensionare ogni vostro 'paladino' dall'Antisistema per 200 anni, senza perderci assolutamente nulla. Perché il dramma siete voi, noi, tutti noi e la nostra pavidità.

Paolo Barnard"


Strano che abbia scritto NOI... E' migliorato molto!!!!

Cmq... mi pare che abbia ragione.. no?

Michele Mastri Commentatore certificato 08.01.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patroni Griffi è un supertecnico e da supertecnico ha vinto, dopo cinque sentenze, una battaglia spettacolare. Spettacolare come la casa con vista sul Colosseo. Spettacolare come il prezzo pagato nel 2008 per acquistare quei 109 metri catastali al primo piano di uno stabile di via monte Oppio: 177.754 euro. Come ha fatto Patroni Griffi? Semplice, ha ingaggiato una feroce battaglia contro lo Stato e il ministero dell’economia, padrone del palazzo, e li ha piegati, passando attraverso i colleghi del Tar, poi per quelli del Consiglio di stato e poi per la Corte costituzionale. Giulio Tremonti e il sottosegretario Maria Teresa Armosino si erano inventati una legge ad domum, come l’ha chiamata Sergio Rizzo sul Corriere della Sera, pur di non essere costretti a svendere l’immobile situato in una zona strepitosa della capitale. Ma non c’è stato niente da fare. I magistrati amministrativi, con l’aiuto di due periti che lavoravano fianco a fianco con Angelo Balducci, quello della cricca, hanno stabilito che lo stabile di via monte Oppio era una casa popolare e non un immobile di pregio, come gridava l’Armosino. Risultato: il miracolo che ha dissanguato lo Stato. Patroni Griffi ha spuntato 1.630 euro al metro quadro, quando a pochi metri di distanza Claudio Scajola, aiutato però da una robusta iniezione di denaro degli onnipresenti amici della cricca, ha acquistato a 8.500 euro al metro quadro. Cinque volte di più. Attenzione: chi era l’avvocato che ha aiutato Patroni Griffi nella delicatissima ed estenuante partita contro lo Stato? È Carlo Malinconico, oggi strategico sottosegretario alla Presidenza del consiglio, ieri presidente della Federazione italiana editori giornali e prima ancora tante altre cose. Bene, anzi male: qualche anno fa Malinconico era incappato in una singolarissima disavventura: era andato in vacanza in un hotel a cinque stelle del’Argentario, in una suite da 1.500 euro a notte, e alla fine aveva trovato l’amara sorpresa. Qualcuno, vai a sapere chi, aveva

Ernesto Gatti Commentatore certificato 08.01.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho aspettato du giorni,poi,visto che,come ar solito,nisuno se prenne a briga de fa nota' 'ste cose,o dico io.

Beppe,e feste so' finite.Levate a maschera e torna normale...

Ciao a tutti!!

P.S.Ortretutto,tengo a precisa',l'ho fatto presente io,che nun festeggio,ormai,da 'na decina d'anni...prima,vabbe'...

er fruttarolo? Commentatore certificato 08.01.12 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo slogan di Berlusconi- non mettermo le mani nelle tasche degli italiani, fatto proprio da monti, a suo merito, girandolo con un " gli evasori mettono le mani nelle tasche degli italiani ".
Evidenzio e prendo atto con molta gioia la differenza sostanziale.
Caro Grillo, c'è chi invita all'evasione e chi invita a non evadere. Non è la stessa cosa. Distinguere sempre.

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 08.01.12 10:17| 
 |
Rispondi al commento

«Un decreto al mese per liberalizzare
Tasse? No, capitolo chiuso»
Passera: crescita, abbiamo un piano. Sul commercio le prime aperture. Ora gas, energia, trasporti e professioni

http://www.corriere.it/economia/12_gennaio_08/passera-intervista-crescita-cazzullo_8120ab24-39c7-11e1-b6d5-d3e076de4b02.shtml

*****

Un'intervista da brividi, davvero non voglio avere sempre ragione ma Marchionne era molto meglio di questo che non ha mai messo piede in una fabbrica.

E' inquietante 'sto Passera,

leggi qua:

Non nota un'insofferenza crescente da parte del partito di maggioranza relativa e del suo leader, Berlusconi?
«Una certa insofferenza di chi era in carica e ha passato la mano a un governo terzo è umanamente comprensibile. Che questo governo abbia fatto cose che non si riusciva ad affrontare da anni può aumentare l'insofferenza. Ma in Berlusconi vedo una sincera volontà di contribuire a far uscire l'Italia dall'angolo. La classe politica ha mostrato grande disponibilità a sacrificare interessi di breve termine. E l'opinione pubblica ha accettato i sacrifici».

Ne è così sicuro?
«Sì. Certo, vedo fare capolino pure demagogia e populismi...».

Ad esempio?
«Quando si dice che i sacrifici sono inaccettabili. Quando si cercano i capri espiatori. Quando si pretendono miracoli in un mese. L'altro nemico è la rassegnazione di chi pensa che l'Italia non ce la possa fare. Mentre è vero il contrario».

e qua

"I giornali hanno scritto della sua intenzione di fondare un partito, di incontrare il capo dei vescovi Bagnasco...
«...Beh, si tratta di due cose decisamente diverse»."

Niente male per un raccomandato eh?

Già!

Alex Scantalmassi 08.01.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia ha un buon profumo, questo stato puzza di merda. Al prossimo V-Day ci sarò.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 08.01.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

due elementi che contribuiscono nel progetto di riforma della Costituzione:
L'assessore del Pdl: "Vendola? Un gay con turbe psichiche"
Lega: Immigrati? "Servono i forni" -

cesare Pavese, ancona Commentatore certificato 08.01.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento

sui MONTI dei sacrifici imbottiti di debito

vi inebriero' con il PROFUMO di PASSERA DI PAOLA

sFORNERO' a CATANIA nuove leggi mafiose

tra l'usura e l'associazione a delinquere

impastata da GIULIO TERZI DI SANT'AGATA

o ANDREOTTI GIULIO padrino mandato

per non pagare l'ici dal vatica-ano

costriuro'CANCELLI ed ERI nelle vostre anime

bucate da CORNA- ed AGHI

di buchi scavati da tasse

di BALDI-AZZI nostri saremo CLoNI osceni

dei vecchi partiti che hanno distrutto

con devastante disastro la nostra

povera italia svendendola come

una prostituta dalle chiappe doro

oh... CORRADO CORRADO MONT-ONI

e non MONTI concorrenti impreparati

per nuovi esibizioni imbarazzanti

di una comica corrida IMBOTTITA CRIMINALITA'...

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 08.01.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

e alla fine....
arriverá tramonti

nello g. Commentatore certificato 08.01.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare la costituzione ė una cosa necessaria ed una delle 100.000 cose da fare ma va per foza di cose al numero 90.000 in ordine cronologico. Prima di questo bisogna spazzare via la cricca della casta e i cervelli putrefatti degli italiani. Non sarebbe il caso di concentrarsi su questi invece di fare un V-Day fine a se stesso?

Davide conte 08.01.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI VERGOGNO CHE IL VENETO ACCETTI DI SUBIRE IL DOMINIO ITALICO
FAN CULO

Mosè Marchesan 08.01.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento

@lili

grazie, come è possibile seguirne gli sviluppi? Grazie non sono certificata non posso aprire discussione scusate

simonetta machiavelli 08.01.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.
Ci vediamo in Parlamento.

questa è la frase che preferisco
questa è la frase che aspettavo
questa è la fease che temevano

questa è la fease dell'anno!

BUONGIORNISSIMO, SBULLONATO POPOLO!


lo scopo di mondi è quello di svendere i gioielli di italia in linea con quello che fece prodi a suo tempo.


Per il bene dell'italia?

boh!

Si vedrà col senno di poi e si vedrà se sarà il caso di eliminare dalla faccia della terra la stirpe monti e company e di rinazionalizzare con esporoprio forzato e aggratis le proprietà italiane.

azione nazionale 08.01.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Di Francesca Pertini.
Da Affari Italiani QUERELA/DENUNCIA CONTRO :
1) Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano;
2) Il Presidente della B ....C.E. Mario Draghi;
3) Il Presidente del consiglio dei ministri Silvio Berlusconi;
4) Il Presidente della Camera Gianfranco Fini;
5) Il Presidenti del Senato Renato Schifani;
6) Tutti i Ministri dei governo Berlusconi (all'apparenza appena dimesso, esautorato?)
7) Tutti i segretari dei partiti dell'arco parlamentare
8) Tutti i Parlamentari che hanno accettato passivamente il "Golpe"
9) E quant'altri coinvolti nei fatti qui descritti che si ravvisassero nel corso delle indagini.
Per le ipotesi dei reati p. e p. dagli articoli:
1) Alto tradimento (art.90 Costituzione);
2) Concorso formale in reato continuato (art.81 c.p.);
3) Pene per coloro che concorrono nel reato (art.110 c.p.);
4) Circostanze aggravanti (art.112 c.p.);
5) Attentato contro l'integrità l'indipendenza e l'unità dello Stato (art.241 c.p.);
6) Intelligenze con lo straniero a scopo di guerra contro lo Stato italiano (art.243 c.p.);
7) Corruzione del cittadino da parte dello straniero (art.246 c.p.);
8) Infedeltà in affari di Stato (art.264 c.p.);
9) Attentato contro la Costituzione dello Stato (art.283 c.p.);
10) Usurpazione di potere politico o comando militare (art.287 c.p.):
11) Attentati contro i diritti politici del cittadino (art.294 c.p.);
12) Corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio (art.319 c.p.);
13) Corruzione di persona incaricata di pubblico servizio (art.320 c.p.);
14) Abuso d'ufficio (art.323 c.p.);
15) Omissione di atti d'ufficio (art.328 c.p.);
16) Interruzione d'un servizio pubblico o di pubblica utilità (art.331 c.p.);
17) Usurpazione di funzioni pubbliche (art. 347 c.p.);
18) Associazione a delinquere (art.416 bis);
19) Circostanze aggravanti (art.456 c.p.);
20) Falsità

Lili A., Santa Rosa La Pampa Argentina Commentatore certificato 08.01.12 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici..vi volevo far notare una cosa..e cioè che la costituzione, quale fonte primaria di Diritti e Doveri del cittadino,per ogni articolo in essa contenuta,rimanda nel dettaglio l'attuazione dei suoi principi alle LEGGI.....
Beppe possiamo fare tutte le modifiche che vuoi..ma poi se lasciamo campo libero all'intrepretazione dei suoi articoli attraverso leggi...auguri!!non se ne esce!
Quello che serve è si modificare la Costituzione,ma serve anche un regolamento d'attuazione per ogni Singolo articolo che non dia adito ad interpretazioni derivanti da norme di legge del cazzo..(cosa che questa banda di peori sanno fare bene!!).
Ti faccio un esempio prendendo una articolo molto semplice ca carico di significato per la libertà del cittadino l'art.13 " nessun cittadino può essere perquisito ecc...se no per atto motivato dall'autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalle leggi"....io penso che se la libertà di un cittadino è inviolabile, solo un magistrato può ordinare una perquisizione o altro,mi sembra assurdo che oggi possono esistere leggi che derogano a questo principio.
Mi rifiresco alla norma che prevede la possibilità di perquisire una cittadino, sulla base del sospetto che questo possa detenere "armi,esplosivo,o droga"..qualcuno dirà..si però si può procedere con querela di parte contro chi ha eseguito la "perquisiszione" per abuso di potere ecc..bonanotte!!
Ecco che per ogni articolo,deve essere correlato da un regolamento imperativo..senza se e senza ma..!
Modifichimala pure, ma cerchiamo anche di "blindarla" nella sua interpretazione!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.01.12 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente una bella notizia!
Con il meet up di Verona stiamo costruendo l'opportunità di fare il programma on line.
E con amici quella di attivare la piattaforma software che in Islanda hanno usato per riformare la costituzione ( si chiama White House 2)
Altri http://quorum.forumattivo.it/t135-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-quasi-terminata-la-fase-di-scrittura-bozza-021-e-prossimo-incontro-organizzativo
stanno lavorando per la costruzione di una proposta di riforma costituzionale!
Eppur si muove!!!

Cristiano VR 08.01.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento

ART. 1 L ITALIA DEVE AVERA MONETA SOVRANA APPARTENENTE AL POPOLO.

giuseppe genovesi, Pisa Commentatore certificato 08.01.12 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo uno spettacolo ANTE-LITTERAM, non su quello che è successo ma su quello che succederà e FERMIAMOLO prima che succeda.


STADI di calcio con riempimento GLOBALE (come il loro progetto), senza curve destinate a struttura. Al centro coloro che vogliono intervenire per rivendicare diritti umani inalienabili nell'uomo, compreso quello delle libertà personali di SCELTA.

Barnard, Tu, Giulietto Chiesa, Santoro, Di pietro, Marra, etc. tutti quelli che sono impegnati a DARCI VOCE e non a DARSI VOCE.

All'uscita raccolta firme per protesta, o abrogazione di quanto si stà mettendo in atto.

10/15 giorni di Tour IMMENSO nei principali stadi di calcio COSì AVRANNO UN RISCONTRO PALESE APRIORI e non rivoli, rivoletti di discussione e malumore POSTERIORI.

E' POSSIBILE?


simonetta machiavelli 08.01.12 08:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa "divertente" è vedere come i politicanti cambino la considerazione che hanno della costituzione: Passa da carta igienica a tavole di Mosè, a seconda dei casi, con una velocità e disinvoltura impressionante, come del resto il tricolore, il codice penale, i contratti collettivi di lavoro...ecc, ecc.
Ma io mi chiedo, come si può pensare che sta banda di cialtroni incapaci e profondamente disonesti possa anche solo VOLER portare il paese fuori dalla crisi ? Come possono risolvere un problema che loro stessi hanno creato ? Ma sopratutto: Ancora stiamo tollerando l'arrogante e spudorato modo in cui TUTTA la classe politica abusa dei privilegi e ignora sistematicamente i propri doveri ? Qualsiasi lavoratore si comportasse come loro verrebbe licenziato in tronco (ad esempio per le assenze ingiustificate) perciò quello che va fatto mi sembra lampante. Sempre che si voglia far sopravvivere il Paese.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.12 07:54| 
 |
Rispondi al commento

4)
Qui si và tutti a briglia sciolta…. Come gli elefanti.
UNA PROVOCAZIONE, GRILLO E TUTTI, DAL MOMENTO CHE NON SI PUO’ PAGARE UN DEBITO CON UN ALTRO DEBITO
(non posso se debbo avere 2000 euro dalla Stato dire all’INPS prendi quei 2000 euro e pagati i contributi di questo mese dei miei impiegati,)
VISTO CHE PER OGNI PAESE LA MONETA E’ DIFATTO DEBITO…. CON CHE COSA DOBBIAMO PAGARE DA DOMANI?
Cominciamo a dargli dei compiti NOI A LORO e NON LORO A NOI!
Mi dite come dovrò pagare e con che cosa DA DOMANI?
SIAMO IN GUERRA quali sono le nostre ARMI?
Vi ricordate nel golfo…. Quelli sparavano e dall’altra parte gli tiravano i SASSI.

simonetta machiavelli 08.01.12 07:41| 
 |
Rispondi al commento

3)
Quando l’uomo ha paura di qualcosa la cambia, cambia le regole, cambia la parola o il concetto, ma in realtà non cambia nulla è solo un’idea diversa messa in testa a tutti. solo A PAROLE (paesi del terzo mondo una volta, paesi in via di sviluppo oggi), il nuovo SOGNO AMERICANO, appunto SOGNO che si fa nel SONNO TOTALE. Ma SE E’ L’UOMO a non cambiare qualsiasi regola è destinata all’insuccesso. Non è solo l’Italia, come non era solo la Grecia, come non sarà solo la Francia, per poi passare alla Germania. Qui è l’Umanità sotto scacco, certo se poi si vede questo problema ci si sente piccoli, incapaci di risolverlo, ed allora si và nel particolare l’Italia, la Grecia etc. Se sono OBESA posso farmi fare un vestito su misura, farmi truccare da una truccatrice esperta, valorizzare nel complesso la mia figura, però per un insieme che sia “ARMONIOSO” dovrò METTERMI A DIETA. La dieta è fare un passo indietro per tutte le Nazioni. Mi fate un favore andate su youtube e vi vedete Pasolini Consumismo e genocidio delle culture, sono TRE minuti PROFETICI. Certo quando l’hanno ucciso molti avranno pensato un culattone di meno, chi l’ha ucciso lo ha fatto per ben altro.
Ciò detto INSISTO, si può fare qualcosa contro le LEGGI DI MONTI? Oltre che parlarne, sparlarne, SUBIRLE?
Dobbiamo porre in essere un blocco delle decisioni o delle leggi altrimenti se ne potrà solo discutere fermo restando che esse entrano in vigore.
OBIEZIONE DI COSCIENZA si può fare? Con tutti gli avvocati in rete ed i tuoi si può fare qualcosa? Marra cosa ne pensa?
Qui si và tutti a briglia sciolta…. Come gli elefanti.
UNA PROVOCAZIONE, GRILLO E TUTTI, DAL MOMENTO CHE NON SI PUO’ PAGARE UN DEBITO CON UN ALTRO DEBITO
(non posso se debbo avere 2000 euro dalla Stato dire all’INPS prendi quei 2000 euro e pagati i contributi di questo mese dei miei impiegati,)
VISTO CHE PER OGNI PAESE LA MONETA E’ DIFATTO DEBITO…. CON CHE COSA DOBBIAMO PAGARE DA DOMANI?

simonetta machiavelli 08.01.12 07:36| 
 |
Rispondi al commento

2)
Si può fare un blog dove si mettono in rilievo notizie che altrimenti non arrivano ok grazie, ma si dovrebbe fare poi su quelle importanti un “movimento” che cammina giorno dopo giorno. Il problema tuo e di tutti è che non abbiamo gli strumenti per farlo, ovvero, se ne può parlare, infierire, incazzarsi, ma tutto qui! Ed allora?
Io non credo tu voglia partecipare con questo tuo Blog come ARMA DI DISTRAZIONE DI MASSA. Però rischia di essere tale, se poi in concreto NULLA SI PUO’ FERMARE perché non ci sono strumenti tanto vale dirlo e AMEN.
Io capisco che tu hai 6 figli, ed a volte vedendo i commenti (che per qualcuno possono anche essere i miei) c’è da chiedersi ma vale la pena di fare tutto questo e di rischiare la vita mia o dei miei (perché con questi non si scherza) per queste persone?
L’Islanda ha dato delle risposte che riportano l’UOMO al centro di tutto, certo il paese è piccolo etc.
Possiamo dire che la New politics, come la New Economy tende per avere successo ed affermarsi ad incrementare UN ODIO SOCIALE, dove noi facciamo differenze tra bianchi, negri Nord Sud, Italiani in Europa, Francesi in Europa, ma tanto loro sono sopra a tutti e quindi il loro piano và avanti, della serie quante ce ne hanno date ma quante gliene abbiamo dette! PIANTIAMOLA CON LE DIFFERENZE CHE CI INCULCANO IN TESTA, Tutti ci infiliamo i pantaloni una gamba alla volta, tutti se ci tagliamo sanguiniamo.
Quello che non capiscono i politici è profondamente umano ed uguale per tutti, pensano di salvarsi. Una volta nelle aziende il dirigente non si toccava (erano tranquilli) ora si licenziano anche i dirigenti, così sarà in futuro anche per i politici che firmano trattati esautorando la sovranità nazionale (l’identità, l’appartenenza, Gaber), la cultura, quando esautoreranno anche le loro cariche politiche ci ritroveremo uno a fianco all’altro nei nuovi UNDERLAGHEN (? Non ho idea se scritto bene), campi della gioia, o campi della gioventù.

simonetta machiavelli 08.01.12 07:29| 
 |
Rispondi al commento

1) Caro Beppe cari tutti,
possiamo impegnarci in una cosa e portarla fino in fondo? Ogni giorno si discute su di un “riflettore” che tu accendi e così per tutta la settimana, mese, anno, anni etc.
A me sembrano degli SPOT, perché il giorno dopo si accende un altro riflettore e si spegne quello del giorno prima. Certo non si possono accendere tutti perché altrimenti lo spettacolo non può iniziare. Ed allora quando sono tutti accesi, si spengono, il pubblico fà silenzio, ed inizia lo spettacolo. Dove c’è un personaggio rilevante lì viene acceso un riflettore che gli dà più luce sulla scena facendo rimanere in ombra o in penombra e comunque a latere gli altri personaggi seppur la rappresentazione si dovrà avvalere di tutti. Questo è teatro! Il pubblico ha pagato il biglietto e si gode lo spettacolo. Una volta c’era anche la possibilità di ESPRIMERE il proprio disappunto con lanci di uova, pomodori ed insalata. Ora SIAMO CIVILI, ci limitiamo solo a dire se ci è piaciuto o no!
C’è un argomento preminente, MONTI Bildeber Goldman sak’s, possiamo impegnarci a far cadere quanto da questi deciso?
No ICI ENTI RELIGIOSI
Estimi CATASTALI rivalutati del 70% ai privati e solo 20% alle BANCHE (così ho letto se mi sbaglio scusatemi)
Obbligo di c/c postale o bancario per pensionati.
Art. 33 abolizioni degli ordini professionali nelle righe è stato dimenticato seppur dovesse entrare in vigore.
La barzelletta recitava, ad uno che domandava agli elefanti cosa stessero facendo, “non lo sappiamo ma di sicuro un gran casino”, l’elefante in quanto tale per la mole presumo alzi polvere ed il suo camminare, se si parla di un grosso numero, è quasi un terremoto. Poi però basta che si fermino e tutto ritorna normale.
Mi spieghi il senso?
La guerra, la lettera dell’operaio, Equitalia, la nuova Costituzione etc.
Se volevamo un confessionale laico ok grazie ce lo hai dato, tanto poi ci sarà da recitare l’atto di DOLORE e le solite AVE MARIE ed il PATER NOSTER. La differenza?

simonetta machiavelli 08.01.12 07:21| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMO GRILLO. LEI ARRIVA TARDI!!!!

E’ VERO CHE Il VILIPENDIO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA E SOPRATTUTTO GLI ATTENTATI ALLA COSTITUZIONE ITALIANA sono diventati ormai lo sport preferito dai politici italiani, MA LEI SA BENISSIMO CHE CON IL TRATTATO DI LISBONA, VERO E PROPRIO COLPO DI STATO ALLE SPALLE DEI POPOLI CHE PRODITORIAMENTE LO HANNO SUBITO, LA COSTITUZIONE ITALIANA E’ DI FATTO DIVENTATA CARTA STRACCIA, accettando la sovranità dell'Europa, che con quel trattato è, nei punti cruciali del sistema, e sotto quasi tutti gli aspetti cardine, al di sopra anche delle carte costituzionali dei singoli stati. E fin qui , nonostante tutto potrebbero non esserci problemi, MA ATTENZIONE LEI SA BENE CHE QUANDO SI PARLA DI EUROPA NON SI PARLA AFFATTO DI UN REGIME DEMOCRATICO, DI DEMOCRAZIA, perché Lei sa che il PARLAMENTO EUROPEO fatto da ELETTI, non ha alcun potere legislativo, MA CHE LE LEGGI EUROPEE SONO IDEATE, VOLUTE E DI FATTO PROMULGATE DAI MEMBRI NIENTE AFFATTO ELETTI DELLA COMMISSIONE EUROPEA.

LA COMMISSIONE EUROPEA FATTA DI NOMINATI (inutile dire da quali poteri forti) promulga le leggi, mentre il Parlamento Europeo, fatto di BURATTINI eletti non ha potere legislativo, ma consultivo. Quindi con la scusa delle leggi europee, di fatto si impongono ai popoli quelle leggi VOLUTE DA UN MANIPOLO DI DITTATORI rappresentanti dei soliti poteri forti che governano l’economia mondiale. LA POLITICA ITALIANA è politica da cortile ormai….. FATTA DA 4 STUPIDE GALLINE CHE SI AZZUFFANO PER NIENT... sfruttando all’occasione una frase molto espressiva scritta, per un altro contesto, da Franco Battiato in una sua canzone.

Giuseppe 08.01.12 07:07| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avviso al Movimento 5 Stelle:

Per le prossime elezioni consiglio vivamente al movimento di inviare ad ogni seggio dei RAPPRESENTANTI DI LISTA, so per certo che nelle
ultime votazioni sono stati scartati con molta facilità molti voti dati al movimento proprio perchè non erano presenti dei RAPPRESENTANTI DI LISTA a controllare. Ricordo che la scelta degli scrutinatori non avviene più per sorteggio ma per via politica....il resto fatelo voi.
Voi del Movimento svegliatevi un pò altrimenti vi fregano

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.12 06:57| 
 |
Rispondi al commento

quanti trolls del PD scrivono qui dentro..

bene, buon segno,
si stanno cacando addosso...

forza M5* !!!!

roberto p. Commentatore certificato 08.01.12 04:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parole sante

spero che il M5*sappia "disinfettare" il parlamento dalla rumenta politica attuale

forza beppe!

roberto p. Commentatore certificato 08.01.12 04:30| 
 |
Rispondi al commento

http://www.medicinenon.it/mario-monti-il-mes-e-il-nuovo-ordine-mondiale


IO NON RIESCO AD IMMAGINARE COME POSSIATE PENSARE MODIFICARE QUALCOSA DALL'INTERNO, UTILIZZANDO QUEI POCHI STRUMENTI CHE IL SISTEMA ANCORA VI OFFRE....QUANDO POI GLI "ALTRI" SI STANNO GIA' MUOVENDO, ANZI...SONO GIA' PIU' AVANTI DI QUANTO SI PENSI....QUESTO SISTEMA VA CANCELLATO, E' MARCIO FIN NEL MIDOLLO....HO TROVATO OTTIMA L'IDEA DI COPIARE UNA COSTITUZIONE E UN SISTEMA, ALL'APPARENZA, FUNZIONANTE, NON PERCHE' LO CONOSCA, MA PERCHE' PRESUPPONE DI CANCELLARE TUTTO IL VECCHIO. L'ESEMPIO ISLANDA E' BELLISSIMO, MA LORO SONO 350.000, NON 60.000.000, MI SPIEGO??? UNA RIVOLUZIONE NON LA FAI NEL RISPETTO DELLA LEGALITA', PERCHE' E' PROPRIO QUESTA LEGALITA' CHE TI IMPEDISCE DI FARLA. QUINDI PRIMA CI VUOLE UN MODELLO GIA' DETTAGLIATO DI SISTEMA (COPIARNE UNO, SVIZZERO??? POSSIBILE, DA DECIDERE INSIEME), APPROVATO IN RETE DALLA MAGGIOR PARTE DEL POPOLO, E POI INIZIARE LA CACCIATA (LA PARTE PURTROPPO VIOLENTA), PERCHE' SENNO' STA GENTE NON LA SCHIODATE). CERCARE DI ANDARE IN PARLAMENTO LEGALMENTE SAREBBE COME ANDARE IN UN LABORATORIO CLANDESTINO DI DROGA, DISARMATI, A SPIEGARE CHE LA DROGA FA MALE.

simone merella, terricciola PISA Commentatore certificato 08.01.12 04:02| 
 |
Rispondi al commento

In base alla nostra meravigliosa Costituzione, il 99% di parlamentari, senatori ed autorità statali, dovrebbero essere processate.
Poi non potremo dire di non averlo saputo e capito...:)

Roberto Vian 08.01.12 03:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie dello spazio e dell'attenzione.

Saluto, a domani! :)

Alex Scantalmassi 08.01.12 02:19| 
 |
Rispondi al commento

non cito mai gli eletti non per mancanza di stima, tutt'altro, ma per evitare personalismi, io mi auguro infatti che il m5s alle prossime elezioni regionali sappia ruotare i candidati nonostante la possibilità formale del doppio mandato.

mi sembra un fatto auspicabile.

Alex Scantalmassi 08.01.12 02:15| 
 |
Rispondi al commento

Costituzioni, codici deontologici, civili e penali, democrazia, libertà, diritti e doveri con tutela degli stessi, non violenza e quant'altro. Difficile metterli in pratica diffusamente, ai più non piacciono.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.12 02:13| 
 |
Rispondi al commento

In ogni caso le perplessità che vedo riportate dalla stampa sui compensi dei consiglieri regionali confermano che un mandato sarebbe stato sufficiente. dieci anni a giustificarsi sul dove vanno a finire i soldi, sempre gli stessi intendo, mi paiono troppi anche per questo motivo..

http://www.corriere.it/politica/12_gennaio_07/stipendi-vitalizi-grillini-lite-trasparenza-muschella_beece0ca-3900-11e1-af60-0a4a95cfbebb.shtml?fr=box_primopiano

Alex Scantalmassi 08.01.12 02:09| 
 |
Rispondi al commento

Questa Costituzione è stata pensata quando gli italiani erano un popolo di analfabeti.
Per questo è stata blindata a favore dei partiti, per evitare derive autoritarie.
Il problema è che poi la deriva autoritaria l'hanno avuta i partiti!!!

quindi,

nel 2012 siamo ancora un popolo di analfabeti senza alcuna capacità di discernimento?


siamo in grado, come cittadini, di autotassarci nella giusta misura?

Siamo in grado di esercitare giustizia popolare?

siamo in grado di decidere chi sono inostri alleati?

non mi pare cosi irrilevante rispondere a queste domande.


Non è cosi importante adesso verificare la fattibilità procedurale della cosa, è importante invece condividere con gli altri la visione ddella società che vogliamo.
chiaro che per ora non ci sono i numeri, ma quelli non c'erano nemmeno all'inizio della nostra avventura politica,

Alex Scantalmassi 08.01.12 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Un V-day per la Costituzione?
....mmmmMMAH!
Permettetemi una volta tanto di essere dubbioso.
Non mi si fraintenda: io, pur sapendo che basterebbe ripristinare il vecchio art.50 (poi tramutato in 54) per risolvere gran parte dei nostri problemi, sono più che favorevole all'introduzione dei referendum DELIBERATIVI senza quorum, il problema è che per averli necessitiamo di una modifica costituzionale che:
1) O ce la servono su un piatto d'argento (si come no?)
2) O ci mettiamo d'accordo coi partiti (io ti do questo tu mi dai quello)

Sorry, nun se pò fa.


Ma il nuovo art.75, centrale nella nostra discussione per ridare sovranità al popolo, non sarebbe stato pressochè perfetto senza la conclusione d'obbligo:
"E' esclusa ogni forma di rimborso ai Comitati Promotori" (dei Referendum abrogativi e approvativi)

Dico, ma è perfetto cosi!!!

Nessuno potrà accusarci di volere strumentalizzare la democrazia diretta per fini di lucro!!!!

Serve questo comma conclusivo, c'è poco da fare.

Alex Scantalmassi 08.01.12 01:35| 
 |
Rispondi al commento

"BUONA NOTTE...AL BLOG..."

Alcuni "soliti" amiconi continuano ad agire davvero senza vergogna alcuna...

E continuano senza vergogna alcuna a rigirare il blog a proprio piacimento...

Uno spettacolo davvero indegno vedere come la buona fede venga calpestata e gran parte dei bloggers presi da questi "signori" per coglioni.

Spettacolo ancor piú indegno per chi non ha perso mai di vista i veri presupposti da dove tutto é cominciato,

Blog e M5*.

************

"Nel blog sarà avviato un pubblico dibattito, come sta avvenendo in Islanda, per discuterla punto per punto."

**********************

Vista anche e soprattutto ľimportanza delľargomento trattato nel post odierno,una piccola parte del quale qui appena sopra ho riportato.

Allora la cosa diventa davvero ripugnante.

E non aggiungo altro...

Anzi,

BUONA NOTTE UN CAZZO!!

Donato.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 08.01.12 01:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

v3-day avanti cosi Beppe, saremo ancora di più per urlare con tutta la nostra rabbia VAFFANCULO!!!
il nostro paese è fallito, hanno fallito tutti ma con la loro faccia da culo continuano a stare dove sono... SENZA PAROLE.

fulvio d., roma Commentatore certificato 08.01.12 01:30| 
 |
Rispondi al commento

No, caro Beppe. Io ti voglio bene, ma qui non ti seguo, scusami.
Io ho studiato la Costituzione, va benissimo com'e'. Cos'e' questa smania improvvisa? Non sarai stato mica preda del demone dello psiconano. Segnati i commenti negativi, penso che saranno molti a non essere d'accordo con te questa volta. Ciao.

riccardo ivani 08.01.12 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Nota al nuovo art.75 della Costituzione.

Ho dovuto violare un tabù e sopprimere il comma 2 del vecchio art.75.

è a dire:

"Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali."

spero sia chiaro che questo piccolo grande comma, insieme alla mancanza di un referendum approvativo (previsto ma non per le leggi ordinarie), è quello che ci tiene per le palle.

provate a pensare su quali percorsi ci si assicura il controllo di un popolo, dovreste arrivare alle mie stesse conclusioni:

1) Potere assoluto di imposizione fiscale

2) Certezze che gli oppositori non possano essere liberati dal popolo

3) Allenza preparate a tavolino nei salotti globali senza che il popolo possa esprimere un giudizio positivo o negativo.

E ALLORA.....

SIAMO PRIGIONIERI POLITICI SI O NO?

dai, altroché!

Notte! ;)

Alex Scantalmassi 08.01.12 01:26| 
 |
Rispondi al commento

ma guarda, anche l'ultimo commento è durato più di un quarto d'ora prima di evaporare... il tempo che cinque utenti abbiano avuto modo di cliccare il segnala commento inappropriato, giusto? (sì, come no)... ma allora quando mi avete fatto sparire dopo soli tre secondi è stato perchè ti sono saltati i nervi, vero bellandi?

Robert De Nairo Commentatore certificato 08.01.12 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Credo che Maria Pia di roma abbia ragione,siamo tutti
acciecati da tutta questa melma che ci stà intorno
che vorremmo dare una svolta a tutte le porcate che questi politici hanno combinato in questi anni
e che continuano a praticare,senza distinzioni di Partito.
Per cambiare le cose penso mio malgrado, ci vorrebbe una rivoluzione,perchè purtroppo a
questa gente di noi non gliene frega propio niente.
Quindi sono convintissimo che mettere mano alla costituzione ora,per noi vorrebbe dire un SUICIDIO.
Prima di toccare quel poco di buono che è rimasto
"per ora", bisogna cancellare quello che abbiamo
di cattivo "TANTISSIMO".
La maggior parte delle persone nel nostro amato
paese, sono disinformate o per tali vogliono passare,quindi credo che una rinascità ci sarà solamente quando tutta la gente prenderò atto di quello che gli stà intorno, e al momento mi sembra propio che non abbiano ancora ben capito quello che stà avvenendo intorno a loro.

AUGURI A TUTTI NOI


davide galloro 08.01.12 01:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSTITUZIONE 2

Ho letto un commento che, riassumendo, diceva; è solo colpa della legge porcellum -ma anche la mattarellum non scherza- se i cittadini italiani non possono esercitare il diritto di decidere chi debba decidere di governare (già qui siamo messi male eh).
Lo scriveva come se questa affermazione andasse a favore di chi difende questa costituzione, mentre è esattamente il contrario.

Una legge promulgata da qualcuno che partecipa nella fazione di quelli che hanno vinto le elezioni -non chi ha vinto le elezioni, che già sarebbe abbastanza-, qualcuno che si è alleato o che potrebbe addirittura aver cambiato casacca, promulga una legge che di fatto ANNULLA un principio della COSTITUZIONE.
??????????

Cosa serve una simile costituzione?
Quale è il suo senso in una società complessa come quella attuale?

E' chiaro e inconfutabile che questa costituzione non è attrezzata per non poter essere scavalcata e/o interpretata.
E' la dimostrazione che ha lacune e limitatezze che sono sotto gli occhi di tutti.
Addirittura vaquità del genere: "L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro ".
Questo è al Numero Uno, sì, quello di alan ford, e noi siamo i bob rock.

Conta quanto i dieci comandamenti, oramai sono solo grandi linee guida che permettono, a chi vince alle urne, di agire nella società come meglio crede.

Il succo di questa costituzione resta; chi vince decide come gestire la società.

Anche questa è una scelta, ma non mi si venga poi a raccontare favole di equità, uguaglianza, bla bla bla....tutta chiacchera e costituzione.

new sandro c altrove Commentatore certificato 08.01.12 01:12| 
 |
Rispondi al commento


...meglio un V-Day contro il trattato di Lisbona...

Premetto sinceramente di non conoscere bene la Nostra Costituzione e me ne vergogno...
con altrettanta sincerità e cosciente di poter dire cose totalmente sbagliate,mi viene però da pensare, alla luce dei fatti, che forse qualcosa potrebbe non aver funzionato nella Nostra Costituzione se è potuto accadere che i vari governi che si sono succeduti da tanti anni ad ora...hanno potuto bellamente fare i loro indegni e porci comodi, in totale sfregio della democrazia, del popolo sovrano...come e perchè non è stato possibile impedirlo?, è stata solo ed esclusavamente colpa di un popolo sempre più amorfo, menefreghista ed egoista...o, forse, anche con un popolo più attento e unito avrebbero lo stesso aggirato qualcosa che forse era possibile aggirare?...
...purtroppo per me, non lo so...

Certamente...l'unica certezza che ho, è che ad un Popolo Attento e Unito Non avrebbero potuto fare TUTTO CIO' che è stato fatto in Italia!!!

'Notte a Tutti.


anib roma Commentatore certificato 08.01.12 01:11| 
 |
Rispondi al commento

ritengo sia un buon metodo da studiare e valutare pro e contro il sistema della democrazia diretta. Questo non toglie che noi possiamo solo dare gli indirizzi, ma poi il come ed il quando metterle in pratica, vale a dire la gestione delle scelte, non potrà certo essere demandata ad un condominio di 60 milioni di cittadini. Lo stato ogni giorni compra, assume, vende, fa appalti, commesse. In questi atti si infila il clieltelismo, il nepotismo, la corruzione, lo sperpero. Quindi occorre prevedere organi di controllo indipendenti e non nominati dai controllati o poteri vicini per ruolo o territorio ai controllati. Occorrerebbe un albo soggetti pubblici o privati in amno alle procure, ed ogni procura non può essere delegata alla nomina nel proprio territorio. La procura di Roma dovrebbe al massimo solo sovraintendere essendo troppo vicina ai politici. Poi il patrimonio dei politici e parenti dovrebbe essere verificato durante e dopo il mandato ed i compensi non devono essere autodetrminati. I meccansmi di gare, commesse e consulenze rielaborati per evitare il nepotismo.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 08.01.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

V3-Day avanti cosi beppe! saremo ancora di più...! per urlare con tutta la nostra rabbia VAFFANCULO!!! a tutti i nostri "DIPENDENTI" ed i mezzi d'informazione scandalosi!!! (giornali e televisioni) che continuano a chiamarli politici

fulvio d., roma Commentatore certificato 08.01.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Per contattare chi propone il manifesto
pro Democrazia Diretta:
indirizzi:
mail: frannico.ci@gmail.com -
Sito Web
Skype: cercare Francesco Nicola Cima -
Facebook: Francesco Nicola Cima -
Twitter: Frannico C

Sul sito Web potete scaricare gratuitamente il mio libro 3 in 1
dal titolo: "La deriva fallimentare del capitalismo" - "I dialoghi di Azubevoci" - "Lumesiìn"
Libro sempre aperto a osservazioni e approfondimenti dei lettori.

Il libro cartaceo si può acquistare sul sito " ilmiolibro.it" andando in "la vetrina" e digitando la prima parte del titolo.


F.Nicolas C., SAN GIOVANNI BIANCO Commentatore certificato 08.01.12 01:01| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/vXWHhmnw274

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 08.01.12 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Bocchino,mi manca Bocchino!!!fate un intervista a Bocchino,vi prego sono in crisi di astinenza!!!
Napolitano,Napolitano sono solo 65 anni che c'è Napolitano....quanto incide sul debito pubblico la carriera politica di Napolitano????
Sarebbe meravigliosa la democrazia diretta,ma senza mantenere più a vita i vari Bocchini e Napolitani!!!

flavio r. Commentatore certificato 08.01.12 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la strada giusta - Manifesto pro Democrazia Diretta
Referendum Istituzionale
Promozione per fare indire un "Referendum Istituzionale" per fare scegliere agli Italiani tra: l'attuale "pseudo" Democrazia Rappresentativa e la DEMOCRAZIA DIRETTA
(tipo quella della Costituzione della Repubblica Federale Svizzera)
La nostra pseudo Democrazia rappresentativa, è oggi improponibile in ogni forma per via degli assurdi costi e il grande alone di corruttela della quale è impregnata e va sostituita con l'unica forma di reale concreta democrazia la
DEMOCRAZIA DIRETTA.
La prima mossa sulla scacchiera per cambiare radicalmente l'Italia e per mandare a casa le varie esecrabili caste, che si servono della politica solo per fini legati ai propri interessi e privilegi e non certo per il bene comune.
Risparmiare ed eliminare gli sprechi, questa è la strada! Non il consumismo per drogare l'Economia. Al primo porre "la qualità della vita", non il PIl anche se ad essa correlato... , riscoprendo primariamente l'Etica dove: Amore, Creatività e Cura esprimano e rappresentino ogni nostra azione. Senza questa “Etica”, l'Economia va in rovina insieme ai cittadini.
Nella Democrazia Diretta i cittadini in numero da determinarsi potranno proporre leggi, saranno poi sottoposte a referendum senza quorum per l'approvazione
voto da farsi telematico per risparmiare soldi, compresi anche quelli dell'inquinante carta, colle, inchiostri e trasporti.
Sono sicuro che una volta indetto il Referendum Istituzionale, nella forme e modi dovuti, gli Italiani in gran maggioranza approverebbero la DEMOCRAZIA DIRETTA
Se Voi pensate che quanto da me proposto possa essere utile alla rinascita Etica, Economica ed Estetica della nostra disastrata Italia, cercate con tutti i mezzi che Voi avete a disposizione di promuovere il Referendum Istituzionale sopra menzionato, per fare in modo che venga indetto.
Leggete il commento di Alessandro G. - 0re 16,17
Adesso Beppe via a dibattiti e incontri di concreta politica

F.Nicolas C., SAN GIOVANNI BIANCO Commentatore certificato 08.01.12 00:26| 
 |
Rispondi al commento

notizia su internet la repubblica.it
La bella attrice spagnola Paz Vega ha suscitato scandalo in Spagna per alcuni scatti fotografici realizzati per il nuovo calendario 2012 Lambertz, una sorta di calendario Pirelli iberico. L'attrice e' stata ritratta nuda all'interno di una chiesa.
Non sono credente, sono solo uno che cerca qualcosa, che non sa nemmeno cosa, senza trovarlo.
Forse è la ricerca che fa crescere l'uomo, la consapevolezza che la verità non è un dono ma un gioiello che devi pagare a caro prezzo.
Quindi l'unica cosa che mi scandalizza di questa notizia è che ormai nei giornali e nelle riviste non si fa che parlare e pubblicizzare giochi e sesso oltre i soliti scandali politici e della sanità. Non vedo scienza, ricerca, arte, cultura, atti di eroismo e umanità ma solo tanto squallore. Un avvilimento dell'anima. Ma almeno chi è nato prima ha anche vissuto in periodi non sessuofobici monopolizzati da sesso, gioco e scandali. Ha avuto più opportunità di pensare a cose più costruttive. Non che il sesso sia da demonizzare, ma è la sessuofobia, la mercificazione, l'oggettificazione che lo banalizza trasportandolo in un contesto più nevrotico e amniacale che erotico. I nostri giovani che vivono fra sesso, gioco, scandali, droga, degrado di ogni simbolo di autorità, come potranno costruire la loro personalità. Come potranno farsi un bagaglio culturale per liberare l'ingegno e la creatività e liberare se stessi. Questa società gli impone con la forza del plagio i suoi valori, le sue fobie, le sue ossessioni, i suoi dogmi, le sue divinità, i suoi tabù. Vuole giovani liberi di pensare secondo le regole imposte da loro incatenandoli sempre più a modelli confezionati e distribuiti come articoli da grandi magazzini, più discount che supermercati. I giovani non fanno più scelte perché questa libertà gli è stata negata. Le loro scelte sono solo fra un prodtotto ed un altro prodotto offerto loro dal mercato. DOBBIAMO LIBERARE IL FUTURO DEI NOSTRI GIOVANI!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 08.01.12 00:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
SABATO 7 GENNAIO 2012

UN TESORO CHIAMATO “MONNEZZA” Gianni Tirelli

Caneliberonline 07.01.12 23:58| 
 |
Rispondi al commento

...TUTTO diventerà possibile se accadrà questo :

Gelmini propone laurea honoris causa Umberto Bossi

http://www.reset-italia.net/2010/08/05/gelmini-propone-laurea-honoris-causa-umberto-bossi/

anib roma Commentatore certificato 07.01.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la "tuttologa" e "compagna" ippolita di genova.
Sere fa, hai voluto dire la tua sul drammatico episodio di Torpignattara. Ma tu, stando a Genova, cosa ne sai della realta' di Roma? A Roma, come nel resto d'Italia presumo, la malavita ha un giustissimo rispetto per donne e bambini (ovviamenre sto parlando della mala tradizionale, non quella di piccoli balordi). Emblematico un fatto di circa 20 anni fa, quando un certo Brigida uccise i suoi tre figli seppellendoli in una campagna di Ladispoli. Potete facilmente immaginare cosa avvenne a Regina Coeli, quando il suddetto termino' il periodo di isolamento e fu inviato in cella insieme agli altri detenuti....Avete presente il film "Detenuto in attesa di giudizio"? Tutto questo per dire, che è facile dare la colpa diquanto è avvenuto al "fascista" Alemanno.....Venite a Roma, fatevi un giro per le borgate, prima di parlare......Gli ignobili assassini di Torpignattara, ammesso che siano Romani, (ho imiei dubbi,anche se parlavano in dialetto), hanno agito solo per mandare avvertimenti mafiosi a tutta la comunita' cinese presente a Roma. Vi siete chiesti, come mai hanno trovato la borsa con il bottino in un accampamento abusivo di Romeni sulla via Prenestina? Per la cronaca, sono pienamente convinto che i Romeni, non c'entrino nulla......

Wolfgang Schuster - Stuttgart 07.01.12 23:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci permetteranno mai di toccare la costituzione, seppur intoccabile non è nemmeno rispettata figuriamoci,
l'hanno scritta loro simili e non viene rispettata se la riscriviamo noi, gente comune non la guardano nemmeno!

Anna A., Foggia Commentatore certificato 07.01.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Costituzione è il totem della sinistra,il grande idolo da adorare,la garanzia scritta sulla pietra che mai niente cambierà....e poi toccando certi tasti corriamo un rischio di risvegliare ex presidente oscar luigi scalfaro,vi sembra il caso in un momento così difficile?Non vi bastano ancora i problemi?Non c'è fine al peggio?

flavio r. Commentatore certificato 07.01.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si cambia la costituzione, lascia stare i forum e i suffragi.....sei tu il nostro leader il nostro condottiero.......ti seguiremo ovunqueeeeeeeee comandaci e ti obbediremo.. Grazie di esistere Beppe....non deluderemo il nostro condottiero...sei il nuovo Quarto potere....nessuno ti fermeràààààà

charles foster kane 07.01.12 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Lo strumento principale per le proposte del movimento è il portale/forum di questo blog, da lì devono partire tutte le proposte con la partecipazione di tutti...

alcuni attivisti del movimento hanno deciso che è giunto il momento che ciò avvenga.

"Il portale è un evento meraviglioso. Una vita che cresce e che si chiama Democrazia. Per questo vogliamo che passi da Baco a Farfalla.
Questo gruppo nasce per lo sviluppo del nostro strumento di vita e di libertà.

questa nuova vita respirerà dell'aria che le daremo con le nuove idee condivise per il nostro programma"

In questo post vi è dunque la proposta a partecipare ad un gruppo di lavoro che intende PROMUOVERE L’USO DEL PORTALE E RISOLVERE I SUOI PROBLEMI TECNICI.

La grande rivoluzione del mov5 è il suo principio centrale, la costruzione collettiva del programma tramite Portale informatico, aperta a tutti i cittadini.

Il non-statuto definisce in via esclusiva come luogo deputato della costruzione del programma il Portale di voto del mov5

http://www.meetup.com/Gli-amici-di-Beppe-Grillo-di-Napoli/messages/boards/thread/19222482)

che, ad oggi, si riduce ad un forum “poco” usato (come numero di utenti, rispetto al grandissimo numero di attivisti e iscritti al movimento, e come numero di idee postate , rispetto all’enorme quantità di progetti fattivamente realizzati da tutti noi)

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/

In 3 anni dalla sua esistenza la proposta che ha raccolto piu voti è quella del 15 Febbraio 2009 sui referendum deliberativi che ha raccolto - ad oggi - 247 voti.

C'è evidentemente qualcosa che non và.

Casaleggio ha detto :"Il Portale non evolve perchè non viene utilizzato, e se non viene utilizzato non si sviluppa "
cosa significa?

il Portale è un beta version, ossia una versione instabile. Moltissime lamentele sono quelle che hanno denunciato difficoltà di utilizzo a causa dei suoi bugs. (/parola inglese che significa bachi, errori del programma che causano disagi agli utenti).

segue &


Bene, d'accordissimo per un nuovo V-Day. Serve per contarci e far vedere quanti siamo. Stavolta però che sia qui a Roma.

D'accordo a rivedere la Costituzione. In ogni Stato che si rispetti essa va rivista quando serve. La nostra è stata partorita senza rappresentanza popolare ma partitica, pur non essendo tutta da buttare.

TUTTAVIA SERVONO DEI CAMBIAMENTI.

Il Movimento 5 Stelle non può essere un One Man Show. Deve avere più voci anche al di fuori dello Staff Grillo.

Serve la costruzione di un sito vero non gestito da gente dello staff ma da iscritti al Movimento 5 stelle che si alternano a rotazione nella gestione. Io per esempio, se affiancato da un programmatore, lo farei gratis.

Serve una web TV da mettere su Youtube che non sia legata al blog, non in maniera stretta.

Servono tecnologie innovative che facciano interagire i membri del movimento fra di loro.

Servono altre facce, rappresentanti del movimento scelti dalla rete, che appaiano sullo "schermo" e diffondano il verbo.

Servono non dico delle "sezioni"(che mi sanno tanto di partito) ma almeno dei luoghi di ritrovo locaii per gestire una certa organizzazione in ogni territorio.

Generalmente non sono mai stato critico con questo blog, ma l'uomo Beppe Grillo da solo non basta. Ora c'è questo blog e Beppe con la sua non tenerissima età. Ma quando le energie mancheranno, cosa si fa?

Il blog di Beppe Grillo rimane uno dei più belli del mondo ma al suo interno bisogna saper registrare e tener conto sapientemente che la moltitudine di idee e persone va gestita con oculatezza. Vitalizzata e non sprecata. Serve un dissenso costruttivo.

Se rimarremo legati troppo tempo a questo blog rimarremo dei figli incompiuti e mai emancipati.

Beppe dacci un segnale. E datelo anche voi consiglieri eletti (che al momento registro come gli unici attivisti).

Stefano S. - Roma 07.01.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento

you can not be serious "john mcenroe"
non puoi essere serio
caro beppe avanti si, ma adagio molto adagio, lo sò la situazione di fatto non è quella rappresentata dalla nostra costituzione e visto che siamo nel 2012 un ritocco è effettivamente necessario ma io l'ho letta,capita e non penso sia li il problema o no?

stefano manca 07.01.12 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Grillo stai attento. Senza la Costituzione repubblicana non esistereste tu, il tuo blog, il Movimento e tutti quelli che ti stanno dietro.
Pretendere una Costituzione immutabile è antistorico, ma sparare a zero sul fiore all'occhiello del diritto del '900 è pericoloso e irresponsabile. Adesso hai la responsabilità di tanti giovani che ti seguono, non ti puoi permettere queste sparate.
Se ti approcci al tema delle riforme con queto gigantesco pregiudizio ("la Costituzione è stata scritta dai partiti come un vestito su misura") non fai altro che la figura del fascista che non sei. Rifletti.

Mauro DeM 07.01.12 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non solo la rrai fa' schifo tutte le tv sono merda pura...TUTTE.

luciano canale 07.01.12 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Mario Monti ed i suoi tecnici: peggio ancora dei partiti politici?

http://www.bloglive.it/ora-e-certo-mario-monti-e-come-silvio-berlusconi-anzi-peggio-27463.html

Giancarlo 07.01.12 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna difendere la costituzione arrivaqndo ad affermare che di essa non si deve cambiare nemmeno una virgola?
L'articolo uno dice che la Repubblica è fondata sul lavoro. Questo è un semplice auspicio.
L'articolo quattro dice che esiste un "diritto" al lavoro, ma così non è.
Un diritto ha senso quando si può esercitare, quando si può denunciare chi lo lede.
A chi si può denunciare se non hai il lavoro?
Nessuno è denunciabile, nessuno è responsabile.
Non è un caso che altri diritti, nella costituzione siano definiti "fondamentali": quello sulla salute, la libertà personale ecc.
In questi casi si può pretendere, legalmente, che siano rispettati.
Perché il lavoro non gode dello stesso aggettivo?
Perché i padri costituenti sapevano benissimo che il lavoro garantito a tutti è un'utopia.
Non è altrettanto vero che, come continua l'articolo quarto: "ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale dellaq società"
Chi può imporre a qualche figlio di papà che ha ereditato forti somme di godersi la vita come meglio crede senza lavorare? Nessuno
Perché, allora, non dirlo chiaramente?
Per ingannare il popolo bue.
Potrei continuare citando altri testi costituzionali di paesi europei che sono molto meno ingannevoli in materia ma mi fermo.
Vito Pallotti

pallotti vito 07.01.12 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Chi à capito cosa è il M5S,della costituzione italiana ne fà un fatto storico,del passato.
Beppe a chi è rivolto questo commento???
Certo non a chi aderisce al M5S.
Il M5S è EVOLUZIONE,EVOLUTIVO nel suo rapporto con TUTTI gli esseri umani,non à IDEOLOGIE,la porola politica non esiste più è sostituita dà PRESTARSI PER UN SERVIZIO PUBBLICO E SOCIALE.
Senza contare che è RESTRITTIVO parlare di leggi locali.
Occorre lanciare una COSTITUENTE GLOBALE,poche regole condivise da tutti(o quasi)per il bene dell'umanità.
Potrei continuare a scrivere sù questo argomento per mesi.
Un ultimo appunto,in questo paese esiste la GIUSTIZIA???
Concludendo,ritengo una perditadi tempo un V.D. per la costituzione ITALIANA.
PROPONGO un V.D. per far conoscere che tipo di società VUOLE,VORREBBE,IL M5S.
FARE CREARE UNA COSTITUZIONE GLOBALE.
Non sono abelinato,nè arrogante o presuntuoso,mà ne ò più che una sensazione che per uscire da questo pantano TUTTI aspettano una SOLUZIONE da noi italiani.
So pazzo???

salvatore castellano 07.01.12 21:46| 
 |
Rispondi al commento

COSTITUZIONE 1

E' bene fare alcune considerazioni sull'argomento trattato.
La costituzione è il più alto grado di diritto di ciò che viene chiamato Nazione.
E' ciò che la legittima, gli dà il senso di essere.
La nostra naque appena dopo la fine della più grande guerra che l'uomo mai fece, la quale, fu solamente il terminale di un processo sociale che mosse i primi passi all'inizio del 19° sec, avviato dall'industrializzazione con i suoi grandi cambiamenti, compreso quello ideologico che immaginò le nazioni.
Le costituzioni nascono con l'impronta concettuale derivante dall'idea, accettata al punto di diventare uno dei capisaldi dell'organizzazione delle nazioni unite, che è quella che il vincitore decide anche e soprattutto sul vinto.

Chi vince detta le regole.
E la costituzione non si sottrae a questo vizio di fondo e per chi non lo vede non vi è cura, la cecità non ha cura.

E' ancora possibile che si debbano progettare società civili che hanno raggiunto un diverso grado di consapevolezza, con strumenti concepiti in periodi in cui, il dominio tra uomini, era una cultura di fondo?

All'inizio, la costituzione, era un neonato bellissimo, sano, ben voluto da tutti e a cui tutti davano le dovute cure, poi divenne adolesciente e crebbe, poi divenne adulto e fece, ora è vecchio e la maggior parte dei figuri che ne esaltano e glorificano le gesta sacre, in verità, come tale lo trattano; come un vecchio che oramai non capisce una mazza ed è sempre in mezzo alle balle.

Vorrei cercare di portare il massimo rispetto ad un anziano, a patto che non voglia sempre decidere lui, anche quando le sue soluzioni creano danni pericolosi.

Il passo và fatto, ed è concettuale, immaginifico, oserei dire evolutivo.

new sandro c altrove Commentatore certificato 07.01.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento

L'EVASORE UCCIDE ANCHE TE.

Combattilo!

Terzo Nick Commentatore certificato 07.01.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Articolo 1:

Ripristino pena di morte per deputati,senatori,vescovi,preti etc.

Processo per direttissima senza appelli .

Eliminazione fisica di parenti del condannato fino alla quinta generazione .

Prima dell'esecuzione possibilita' di esercitare tortura con mezzi a scelta del boia.
Le torture e le esecuzioni dovranno essere trasmesse in diretta TV.

Hanck

Dirty Old Man, piovene rocchette Commentatore certificato 07.01.12 21:39| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe non solo l'italia ma l'intera Europa è un regime

Paolo Lincetto, ABANO TERME Commentatore certificato 07.01.12 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Art. 75.

È indetto referendum popolare per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali.

Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali.

Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.

La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto, e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.

La legge determina le modalità di attuazione del referendum.

Nuovo Art. 75.

È indetto referendum popolare per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedono duecentomila elettori o tre Consigli regionali.

E' indetto referendum approvativo per deliberare su una proposta di legge di inziativa popolare rigettata dal Parlamento quando lo richiedono un quinto dei Parlamentari, cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali.

Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.

La proposta soggetta a referendum è approvata se se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.

La legge determina le modalità di attuazione del referendum.

E' ESCLUSA OGNI FORMA DI RIMBORSO AI COMITATI PROMOTORI

Alex Scantalmassi 07.01.12 21:28| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE AVETE?

Avete tutti il problema daell'ART. 1 DELLA COSTITUZIONE?

Art.1) L'Italia é una Repubblica governata dal Popolo Italiano

Max Stirner

Marta Santini Commentatore certificato 07.01.12 21:28| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento

ottima iniziativa Beppe, avanti così e ti sostituisco sul presepe con S. Giuseppe... serio!!

ultimo banco Commentatore certificato 07.01.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

beppe non mollare vai avanti
abbiamo bisogno di personaggi come te
la gente incomincia a capire ed è molto molto inc...ata

alessandro d., santeodoro Commentatore certificato 07.01.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

propongo poi che le spese per escort ed i trans siano considerate spese di rappresentanza da rimborsare ai politici su presentazione di fatture da assoggettare ad iva con un massimo di una prestazione a settimana oltre le festività pasquali e natalizie nelle quali saranno ammessi festini in località turistiche a base di champagne, caviale, cocaina e puttanoni a carico della collettività per consentire un sano rilassamento dei nostri politici. Per par condicio le parlamentari avranno uguale trattamento con gigolò o puttanone lesbicone a secondo dei gusti. In tal modo almeno rientreremo di una parte della spesa attraverso la tassazione delle prestazioni.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.01.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

ART. 1 DELLA NUOVA COSTITUZIONE:

L'Italia è un Unione di Repubbliche Socialiste Sovietiche.
Il potere è esercitato dai lavoratori per mezzo, e senza alcun limite, dei soviet (consigli popolari locali).


(Fatemi sognare, vi prego!)

Guardia Rossa, Stalingrad Commentatore certificato 07.01.12 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono più di 60 anni che i politici, soprattutto quelli di destra, vogliono cambiare la Costituzione: questo non è un motivo più che valido per difenderla ?
Niente è perfetto, tutto è perfettibile, ma andare contro la Costituzione MI SEMBRA PURO MASOCHISMO.

laura l 07.01.12 21:18| 
 |
Rispondi al commento

IO HO UN SOGNO, MA SO CHE E’ UN SOGNO

NON E’ FORSE IL POPOLO ITALIANO IL SOVRANO D’ITALIA? ALLORA GOVERNI!

Nel mio sogno vi è una COMMISSIONE di cittadini eletti con lo stesso criterio con cui si elegge una CORTE D’ASSISE.

Questa commissione composta da alcune migliaia d’individui, rimarrebbe in carica un anno per essere successivamente sostituita da altrettanti cittadini. In un tempo così breve sarebbe impossibile la corruzione.

CITTADINI AL SERVIZIO DEL POPOLO GRATUITAMENTE PER UN ANNO.

TUTTO TRAMITE INTERNET E SOTTO IL CONTROLLO DEI CITTADINI TRAMITE LA RETE

Quale sarebbe il compito di questa commissione?

1)Dare l’approvazione definitiva ad ogni legge licenziata dalla Camera dei Deputati e firmata dal Presidente della Repubblica (Abolito il Senato): DEVE ESSERE CHIARO CHE ANCHE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA è UN DIPENDENTE DEL POPOLO SOVRANO

2)Stabilire il compenso che spetta ad ogni NOSTRO DIPENDENTE, a cominciare dal PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, ai PARLAMENTARI, fino agli AMMINISTRATORI COMUNALI

Questo è il mio sogno, sapendo che è soltanto un sogno. Se qualcuno volesse parteciparvi e volesse arricchirlo di appunti o di critiche si accomodi.

Max Stirner


inoltre propongo che il compenso dei politici e dei dirigenti pubblici e delle partecipate sia limitato a parametri slegati dalle decisioni politiche. Non può essere che i parlamentari decidano da soli stipendi e benefit e che i rimborsi spese ai politici ed ai partiti siano dati senza una minima pezza di appoggio

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.01.12 21:16| 
 |
Rispondi al commento

la costituzione Italiana, cosí come le costituzioni della zona Euro, devono essere cancellate se vogliamo creare una vera Europa e iniziare a pensare ad una costituzione europea.

Gianni Guccio 07.01.12 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

propongo una legge per la trasparenza del patrimonio loro e dei loro familiari di tutti i politici e manager pubblici e delle partecipate con organi di controllo nominati dalle procure non di residenza ed esclusa quella di roma. Gli stessi organi di controllo dovranno vigilare sugli appalti, le commesse, le consulenze oltre certi parametri e a campione su tutte le altre, Lo stesso controlla verrà effettuato sulle dismissioni dei beni di goni tipo.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.01.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE I CITTADINI POSSONO MODIFICARE LA COSTITUZIONE

L’articolo 138 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 138. - Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi e non superiore a sei, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera nella seconda votazione.

Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare e non sono promulgate se non sono approvate dalla maggioranza dei voti validi.

Il popolo esercita l'iniziativa di revisione della costituzione, mediante la proposta di un progetto redatto in articoli che segue l’iter previsto per le iniziative di legge popolare a voto popolare, con la differenza che il numero di firme da raccogliere a sostegno della stessa deve essere almeno pari al 2% del numero degli elettori della Camera dei Deputati.».

Questo è il sedicesimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento

OBBLIGO DEMOCRAZIA DIRETTA SENZA QUORUM ANCHE A LIVELLO LOCALE

L’articolo 118 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 118. - Le funzioni amministrative sono attribuite ai Comuni salvo che, per assicurarne l'esercizio unitario, siano conferite a Province, Città metropolitane, Regioni e Stato, sulla base dei principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza.
I Comuni, le Province e le Città metropolitane sono titolari di funzioni amministrative proprie e di quelle conferite con legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze.
La legge statale disciplina forme di coordinamento fra Stato e Regioni nelle materie di cui alle lettere b) e h) del secondo comma dell'articolo 117, e disciplina inoltre forme di intesa e coordinamento nella materia della tutela dei beni culturali.
Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà.
Promuovono la partecipazione dei cittadini all’azione politico-legislativa, includendo nei loro statuti i referendum consultivi, confermativi, abrogativi e propositivi, senza quorum di partecipazione, su tutti i temi di competenza dell'ente entro i limiti stabiliti dall'art. 73 quater. Negli statuti di tali enti dovrà anche essere previsto il referendum di revoca degli eletti alle cariche pubbliche, senza quorum di partecipazione.».

Questo è il quindicesimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che le cose che andrebbero referendate sono:Tutte le decisioni legate ai soldi (primo) tutte quelle legate al lavoro(secondo) tutte quelle legate ai lavoro pubblici(terzo) tutte quelle legate alla sanità (quarto)
poi penso che il parlamento dovrebbe essere più aperto al pubblico,dovrebbero esserci degli appositi spazi dove una volta eletto un rappresentante di categoria si reca li in parlamento e discute con i poltronati di tutti i pro e i contro della categoria lavorativa che rappresenta,e si cerca insieme di migliorare i contro! ad esempio i medici eleggono un medico che li rappresenta "gratuitamente" e una volta l'anno si reca in parlamento e presenta tutti i dati negativi del suo lavoro dei suoi collegi e si cercano le soluzioni! ma che sia un medico,un infermiere,uno scolaro,un insegnante,un tranviere,un camionista,albergatore.. insomma chi più ne ha! in questo modo si andrà a migliorare le condizioni di lavoro settore per settore,tipo per tipo, e non più con regole generali che vanno a vantaggio di uno e inculano trecentomila! come avviene oggi! ad esempio le troppe tasse mettono in difficoltà specialmente i lavoratori autonomi e favoriscono le grandi imprese! e un danno questo e norme perché gli autonomi sono in maggioranza delle grandi imprese no? SALUTI!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 07.01.12 21:02| 
 |
Rispondi al commento

LIBRETTO INFORMATIVO A TUTTE LE FAMIGLIE (COME IN SVIZZERA E USA)

Dopo l’articolo 75 quater della Costituzione è inserito il seguente:
«Art. 75 quinquies. - Viene assicurata la corretta informazione riguardo le proposte referendarie ed iniziative popolari tramite un apposito libretto informativo disponibile entro 3 settimane dalla data del voto. In esso vengono descritti per capitoli: il problema in breve, gli argomenti redatti dal comitato promotore e gli argomenti redatti dalle parti che si oppongono. Tale libretto viene inviato, a cura del ministero dell'interno, ad ogni elettore in forma cartacea ed elettronica, e trasmesso dai media pubblici e privati che ricevano sovvenzioni pubbliche dirette o indirette o che usufruiscano di concessione pubblica.».

Questo è il quattordicesimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 21:00| 
 |
Rispondi al commento

I CITTADINI POSSONO VOTARE QUALSIASI ARGOMENTO DI COMPETENZA DEL PARLAMENTO, TRANNE I DIRITTI FONDAMENTALI


Dopo l’articolo 75 ter della Costituzione è inserito il seguente:
«Art. 75 quater. - Gli strumenti di democrazia diretta sono applicabili a tutta la materia legislativa già di competenza dei rappresentanti eletti dal popolo e non possono in alcun caso confliggere né con le disposizioni inderogabili del diritto internazionale, né con i principi della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, né con il dettato della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, né con il catalogo dei diritti fondamentali contenuto nei Trattati dell'Unione Europea.
Ciascuna proposta di legge o di referendum deve rispettare il principio dell'unità della forma e della materia.».

Questo è il tredicesimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento

RACCOLTA FIRME ELETTRONICA / INFORMATICA

Dopo l’articolo 75 bis della Costituzione è inserito il seguente:
«Art. 75 ter. - La raccolta delle firme a sostegno delle richieste di referendum e delle iniziative di legge popolare a livello locale o nazionale, può avvenire su supporto sia cartaceo che elettronico-informatico.
La legge definirà le forme più funzionali ed economiche per consentire le votazioni popolari.».

Questo è il dodicesimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento

...mi fanno ridere quei finti patrioti i quali s'indignano quando qualcuno osa mettere in discussione un "libro vecchio" mai letto davvero che prende solo polvere...
il concetto davvero rivoluzionario è molto semplice:" nuovo comando(i cittadini) - nuovo strumento(la rete:interazione) - nuovo progetto(le regole:la costituzione) "
...penso che davanti a tante ingiustizie ogni cittadino onesto abbia dentro di sè qualche articolo che o viene a mancare nella costituzione attuale o che vorrebbe riformare ...ad esempio, si potrebbe iniziare ad essere più chiari partendo con l'articolo 1:
L'Italia è una re(TE)pubblica fondata sulla serenità.
(perchè ormai è evidente un Paese come l'Italia non si può più basare esclusivamente sul lavoro e il cittadino ha dimostrato di aver sempre più bisogno di serenità e quindi di giustizia e quindi di eguaglianza e quindi di garanzie verso il futuro)
...preferisco dire serenità piuttosto che felicità perchè la felicità è qualcosa che prima o poi precipita invece la serenità è qualcosa che si estende a lungo nel tempo senza grosse sorprese ..

è il MOVIMENTO 5 STELLE la vera bomba rivoluzionara!


I REFERENDUM NON SONO MODIFICABILI DAL PARLAMENTO

Dopo l’articolo 75 della Costituzione è inserito il seguente:
«Art. 75 bis. - Le leggi approvate dal Parlamento sono promulgate dal presidente della repubblica entro un mese dall'approvazione.
Se il referendum confermativo popolare dà esito sfavorevole alla legge, essa viene abrogata e non può più essere ripresentata prima di 5 anni.
Le leggi sono pubblicate subito dopo la promulgazione ed entrano in vigore il
trentesimo giorno successivo alla loro pubblicazione, salvo che le leggi stesse
stabiliscano un termine diverso.
Le leggi sottoposte a voto popolare entrano in vigore il giorno dopo l'esito favorevole del referendum.
Il parlamento non può modificare o eludere l'esito del voto popolare, per tutta la durata della legislatura.».

Questo è l'undicesimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Art. 59.

È senatore di diritto e a vita, salvo rinunzia, chi è stato Presidente della Repubblica.

Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.

Nuovo Art.59

(L'art.59 della Costituzione è abrogato)

Alex Scantalmassi 07.01.12 20:54| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM ABROGATIVO SENZA QUORUM E LIMITI DI ARGOMENTI

L’articolo 75 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 75. - È indetto referendum popolare per deliberare l’abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedano almeno l'1% degli elettori o cinque Consigli regionali.
Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.
La proposta soggetta a referendum è approvata se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.
La legge determina le modalità di attuazione del referendum.».

Questo è il decimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM PROPOSITIVO

Dopo l’articolo 74 della Costituzione è inserito il seguente:
« Art. 74 bis - È indetto referendum popolare propositivo per deliberare in tutto od in parte una nuova legge od atto avente valore di legge oppure per deliberare la modifica di un analogo provvedimento vigente, quando lo richiedono il 2% degli elettori o 3 Consigli regionali.
Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.
La proposta soggetta a referendum è approvata se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.
In caso di esito positivo, il legislatore è tenuto a dare attuazione al referendum entro 90 giorni dallo spoglio delle schede. Il legislatore non può modificare o derogare il referendum propositivo prima che siano trascorsi 10 anni dalla sua entrata in vigore. Il referendum propositivo è modificabile o derogabile da un altro referendum in qualsiasi momento.».

Questo è il nono articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Madooonnaa che casino di schifezze in questa cosiddetto Paese, questa cosiddetta Italia, questa cosiddetta Patria...ma che cazzo di Paese, che cazzo d'Italia, che cazzo di Patria è questa??? Ogni volta si apprende qualcosa di nuovo che ti fa rimanere di sasso, ti fa rabbrividire.... E sì... a pensarci bene Grillo... è proprio così... è proprio da dittatura partitocratica. Dalla venuta dell'uomo sulla Terra, talvolta sono emersi in alcuni individui pensatori (a seconda del tipo di epoca naturalmente) sogni belli, ideali e sani principi, immaginazioni stupende, belle idee, belle regole, bellissime promesse di vita per un mondo perfetto, per un mondo migliore, di pace, tolleranza, rispetto, onestà, dignità, professionalità e senza guerre, senz'odio, senza alcuna rivalità, ecc., ecc., E poi? Poi il nulla. Poi nei fatti reali e pratici, a causa di molte mele marce velenose, prese subito il controllo di tutto e di tutti la menzogna, l'ingiustizia, la cattiveria, il tradimento, la ciucciaggine, la falsità, per opera di quei geni malefici interni ad ogni essere umano che presero il controllo completo di ogni individuo. Aspetta un momentino... escluso qualcuno logicamente... e che diamine... e quì casca... l'infezione è di tutti, tutti, tutti purtroppo. La domanda sorge spontanea. Questo qualcuno di ipotetici presunti sanissimi principi morali e sociali quanto durerà nella massa di eterni disonesti? Risposta... credo o si adatterà, volente o nolente nei disonesti, diventando anche lui come gli altri, oppure dovrà subito, prima che sia troppo tardi, fare baracca e baracchelle e andare a fare altri mestieri, in quanto in Italy fare il politico è qualcosa di completamente opposto alla dignità, all'onestà ed ai sani principi. Ma sta Costituzione... già... gia... la Costituzione... e se ci si mette anche lei a rompere... e se non possiamo cambiare nulla... nè scritto, ne fisico... che cazzo facciamo??? E' possibile in modo pacifico e leale? In Islanda come si sta operando...?

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.01.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM CONFERMATIVO COME IN SVIZZERA

L’articolo 74 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 74. - È sospesa l’entrata in vigore di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richieda, entro 10 giorni dall’avvenuta approvazione, un comitato composto da 11 cittadini sostenuto dalle firme di 10.000 elettori o un Consiglio Regionale. In seguito alla richiesta di sospensione è indetto il referendum confermativo se, entro tre mesi dall’avvenuta approvazione in sede parlamentare o governativa della legge o dell’atto avente valore di legge, tale richiesta viene sostenuta dalle firme di almeno l'1% dei cittadini aventi diritto al voto. La proposta di legge sottoposta a referendum confermativo entra comunque in vigore se la richiesta di referendum confermativo non raccoglie il numero minimo di firme in sostegno.
Hanno diritto di partecipare al referendum confermativo tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.
La proposta di legge entra in vigore quando la maggioranza dei voti validamente espressi nel referendum confermativo si esprime a favore.
La legge determina le modalità di attuazione del referendum confermativo.
Si procede obbligatoriamente a referendum confermativo per:
- ogni modifica della Costituzione;
- ogni trattato internazionale che trasferisce diritti di sovranità ad altre organizzazioni;
- le leggi elettorali;
- le leggi sul finanziamento dei partiti e della attività politica;
- i decreti legge entro un anno dalla loro approvazione.».


Questo è l'ottavo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe che ugnuno di noi indignati prendesse uno zaino bello capiente e dopo averlo riempito di sampietrini (in sardegna abbiamo le cave piene senza andare a prenderle dai marciapiedi) appostarci davanti all'uscio del parlamento e appena sbucano fuori tirarglieli in testa

alessandro d., santeodoro Commentatore certificato 07.01.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INIZIATIVA DI LEGGE CON VOTO POPOLARE COME IN SVIZZERA

(2^ parte)

Se la legge non è stata approvata dal Parlamento entro 12 mesi dalla presentazione alla Cancelleria della Camera dei Deputati, la legge di iniziativa popolare e l'eventuale controproposta parlamentare, devono essere sottoposte a voto popolare, previa dichiarazione di ammissibilità da parte della Corte Costituzionale, in una data da fissarsi non prima di 14 e non oltre 18 mesi dalla presentazione alla Cancelleria della Camera dei Deputati.

Se esiste una controproposta parlamentare, gli elettori potranno votare a favore della iniziativa popolare o a favore della controproposta parlamentare, oppure contro entrambe.

Nel caso che la proposta e la controproposta raccolgano insieme la maggioranza dei voti, viene approvata l'opzione delle due che ha ottenuto più voti.

Il parlamento non può modificare la legge di iniziativa popolare a voto popolare approvata dai cittadini, per tutta la durata della legislatura nella quale è stata approvata la legge stessa.».

Questo è il settimo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento

INIZIATIVA DI LEGGE CON VOTO POPOLARE COME IN SVIZZERA (1° parte)

Dopo l’articolo 73 della Costituzione è inserito il seguente:
«Art. 73 bis. - Il popolo può esercitare l’iniziativa delle leggi mediante la proposta di legge di iniziativa popolare a voto popolare.

I promotori di una legge di iniziativa popolare a voto popolare devono costituirsi in comitato composto da almeno 11 persone aventi diritto di voto.

Il comitato deve rendere conto pubblicamente, con criteri di massima trasparenza, di tutti i movimenti di denaro relativi all'iniziativa, pena la decadenza della stessa.

Il numero di firme da raccogliere a sostegno di una legge di iniziativa popolare a voto popolare deve essere almeno pari all'1% del numero degli elettori della Camera dei Deputati. Il tempo per la raccolta di firme è di massimo 18 mesi.

Il testo della proposta di legge di iniziativa popolare a voto popolare deve essere consegnato alla cancelleria della Camera dei deputati.

Una legge di iniziativa popolare a voto popolare, in seguito alla raccolta delle firme valide nei tempi prescritti, segue l’iter legislativo previsto dall’articolo 72.

Il parlamento può prendere in esame la proposta di legge di iniziativa popolare a voto popolare.

Entrambe le camere hanno il diritto di proporre al comitato di iniziativa popolare a voto popolare emendamenti, nel rispetto dello spirito originario della proposta di legge, che possono essere accettati o rifiutati dal comitato stesso.

In caso che il parlamento approvi la legge con gli eventuali emendamenti accettati dal comitato non si procede al voto popolare.

Il parlamento può elaborare una controproposta di legge.

La proposta popolare e la controproposta parlamentare sono sottoposte al voto popolare.

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

VATICANO: NUOVE "ASSUNZIONI". NIENTE CRISI PER GLI ALTI PRELATI.

In barba alla crisi (tanto loro non pagano una mazza), il Vaticano "assume" 22 nuovi Cardinali.
E lo fa in maniera anche poco equa e razzista.
Pochissimi quelli dei paesi in via di sviluppo (che fornisce il più alto numero di manovalanza ecclesiale), quasi totalmente italiani e nord-americani.
Altri evasori parassiti da mantenere.

Terzo Nick Commentatore certificato 07.01.12 20:46| 
 |
Rispondi al commento

INIZIATIVA POPOLARE CON TEMPI CERTI E SICUREZZA DI DISCUSSIONE

L’articolo 73 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 73. - Il popolo può esercitare l’iniziativa delle leggi mediante la proposta di legge di iniziativa popolare a voto parlamentare.

I promotori di una legge di iniziativa popolare a voto parlamentare devono costituirsi in comitato composto da almeno 11 persone aventi diritto di voto.

Il comitato deve rendere conto pubblicamente, con criteri di massima trasparenza, di tutti i movimenti di denaro relativi all'iniziativa, pena la decadenza della stessa.

Il numero di firme da raccogliere a sostegno di una legge di iniziativa popolare a voto parlamentare deve essere almeno pari allo 0,1% del numero degli elettori della Camera dei Deputati. Il tempo per la raccolta di firme è di massimo 18 mesi.

Il testo della proposta di legge di iniziativa popolare a voto parlamentare deve essere consegnato alla cancelleria della Camera dei deputati.

Una legge di iniziativa popolare a voto parlamentare, in seguito alla raccolta delle firme valide nei tempi prescritti, segue l’iter legislativo previsto dall’articolo 72.

Il parlamento deve prendere in esame la proposta di legge di iniziativa popolare a voto parlamentare e votarla nel termine massimo di 12 mesi dalla data di presentazione delle firme alla Cancelleria della Camera dei Deputati.

In mancanza di voto parlamentare la legge sarà sottoposta a voto popolare, previa dichiarazione di ammissibilità da parte della Corte Costituzionale.».

Questo è il sesto articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento

L'INIZIATIVA DELLE LEGGI APPARTIENE ANCHE AI CITTADINI

L’articolo 71 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 71. - L’iniziativa delle leggi appartiene ai cittadini elettori, a ciascun membro delle Camere, al Governo ed agli organi ed enti ai quali sia conferita da legge costituzionale.
I cittadini elettori esercitano l’iniziativa delle leggi mediante la proposta di un progetto redatto in articoli secondo le modalità previste dagli art. 73 e 73 bis.».

Questo è il quinto articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

LA FUNZIONE LEGISLATIVA E' ANCHE DEL POPOLO

L’articolo 70 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 70. - La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere o dal popolo sovrano ogni qualvolta ne faccia richiesta un numero di elettori stabilito dalla Costituzione.».

Questo è il quarto articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non agganciamo lo stipendio dei parlamentari, e non solo, a quello dei METALMECCANICI ?

Sergio Tomelleri 07.01.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento

L'INDENNITA' DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO E' STABILITA DAI CITTADINI

L’articolo 69 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 69. - I membri del Parlamento ricevono un’indennità determinata dagli elettori al momento del voto.
Gli elettori scelgono nella scheda elettorale un numero intero compreso tra 1 e 10, la cui media aritmetica, ottenuta dalle indicazioni di voto valide arrotondata al primo decimale, viene moltiplicata per il reddito medio pro capite dei cittadini italiani. I membri del Parlamento non ricevono altri trattamenti economici o materiali o prestazioni di beni e servizi, diarie o rimborsi, al di fuori dell'indennità.».

Questo è il terzo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA REVOCA DEGLI ELETTI

L’articolo 67 della Costituzione è sostituito dal seguente:
«Art. 67. - Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato. I membri del parlamento sono soggetti a revoca. Trascorso un anno del loro mandato, un numero di elettori pari ad almeno il 12% degli aventi diritto al voto del collegio elettorale di pertinenza o almeno all'1% dell'intero corpo elettorale nazionale, può presentare una richiesta di votazione popolare di revoca del mandato. Quando la maggioranza dei votanti si esprime a favore della revoca, il mandato del parlamentare sarà considerato revocato e dovrà essere intrapresa un'azione immediata per ricoprire la posizione vacante, con le modalità previste dalla legge.».

Questo è il secondo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Il prossimo VDay sarà meglio dedicarlo a dimostrare come un Movimento che si appresta diventate partito,sceglie e seleziona i suoi rappresentanti.
Grillo, non facciamo i gamberi, le cose le cambieremo se e solo se saremo parte del gioco cosiddetto "democratico". Siamo ad una passo dall'uscio di Montecitorio, a cosa serve mettere negli scatoloni altre 300.000 firme che resteranno, come le precedenti, ad ammuffire negli scantinati del Senato ? Grillo, non capisco se sei sempre un passo più avanti, o se invece sei diventato un pochino autoreferenziale: in altre parole,te la canti e te la suoni da solo guardandoti allo specchio.

nonsenepuo davveropiu 07.01.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

PETIZIONI CON RISPOSTE

L’articolo 50 della Costituzione è sostituito dal seguente:

«Art. 50. - Tutti i cittadini di età superiore ai 16 anni possono rivolgere petizioni alle Camere per chiedere provvedimenti legislativi o esporre comuni necessità. Le Camere sono tenute a rispondere entro 3 mesi dalla data di presentazione delle stesse.».

Viene chiesto che a tutte le petizioni sia data risposta entro 3 mesi. Oggi non c'è nessun obbligo.

Questo è il primo articolo della

INIZIATIVA QUORUM ZERO E PIù DEMOCRAZIA

su cui a breve inizieremo la raccolta firme

http://www.paolomichelotto.it/blog/2012/01/03/bozza-022-iniziativa-quorum-zero-e-piu-democrazia-e-ricerca-nuova-data-incontro/

paolo michelotto, rovereto Commentatore certificato 07.01.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Un buon concetto (introduzione del referendum propositivo) espresso male (cambiamento della costituzione tout court)

...o almeno così l'ho capito io.

La costituzione è ben fatta nel suo impianto generale ed è stata già cambiata più di una volta, pertanto nessun moloch in tal senso, specialmente se si tratta della proposta di introduzione del referendum propositivo, appoggio appieno.

Moltissimi però hanno capito male il tuo post e pure tu caro Beppe stavolta non sei stato proprio (volutamente?) chiarissimo.

La solita strizzatina d'occhio all'elettorato leghista, come per gli attacchi al risorgimento, non ne avevamo bisofno. Fidati.

Per il 3° V-Day avrei preferito (ed a suo tempo proposto)il NO VATICANO DAY forse era meglio, questo rischierà di sembrare il NO COSTITUZIONE DAY rischiando ed ingenerando confusione, in molti non parteciperanno.

Pasquale_ Caterisano Commentatore certificato 07.01.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Preghiera in gennaio
Lascia che sia fiorito
Signore, il suo sentiero
quando a te la sua anima
e al mondo la sua pelle
dovrà riconsegnare
quando verrà al tuo cielo
là dove in pieno giorno
risplendono le stelle.
Quando attraverserà
l'ultimo vecchio ponte
ai suicidi dirà
baciandoli alla fronte
venite in Paradiso
là dove vado anch'io
perché non c'è l'inferno
nel mondo del buon Dio.
Fate che giunga a Voi
con le sue ossa stanche
seguito da migliaia
di quelle facce bianche
fate che a voi ritorni
fra i morti per oltraggio
che al cielo ed alla terra
mostrarono il coraggio.
Signori benpensanti
spero non vi dispiaccia
se in cielo, in mezzo ai Santi
Dio, fra le sue braccia
soffocherà il singhiozzo
di quelle labbra smorte
che all'odio e all'ignoranza
preferirono la morte.
Dio di misericordia
il tuo bel Paradiso
lo hai fatto soprattutto
per chi non ha sorriso
per quelli che han vissuto
con la coscienza pura
l'inferno esiste solo
per chi ne ha paura.
Meglio di lui nessuno
mai ti potrà indicare
gli errori di noi tutti
che puoi e vuoi salvare.
Ascolta la sua voce
che ormai canta nel vento
Dio di misericordia
vedrai, sarai contento.
Dio di misericordia
vedrai, sarai contento
F.De Andre

ippolita ., genova Commentatore certificato 07.01.12 20:21| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori