Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

900 SCIMMIE PER UNA FALSA SCIENZA


macaco.jpg
Stanno arrivando in Italia 900 scimmie destinate alla vivisezione, è ora di dire BASTA a questi atti atroci!.
"I macachi, destinati alla sperimentazione, arrivano prevalentemente dalla Cina, anche se l’origine di molti esemplari, pare, sia da ricondurre alle isole Seychelles e Mauritius, paradisi delle vacanze ma anche serbatoi per la vivisezione. Sono circa 600 i centri italiani collegati alla vivisezione di animali. Due milioni e 600 mila gli esemplari utilizzati tra 2007 e 2009. Un giro d’affari da decine di miliardi, dietro il quale si nasconde un mondo fatto di situazioni che vanno oltre la decenza e della civiltà." da Il Sannita

27 Feb 2012, 12:26 | Scrivi | Commenti (177) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

GENOVA- Si terrà a Genova, i prossimi 24 e 25 settembre, il primo corso teorico-pratico Ecm sui metodi alternativi alla sperimentazione animale organizzato da I Care – Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica. Docente sarà la ricercatrice Susanna Penco, dottoressa malata di sclerosi multipla, obiettrice di coscienza, che effettua ricerca in Italia esclusivamente con metodi di rilevanza umana tecnologicamente avanzati. Il corso, riservato a 16 partecipanti, è rivolto al profilo professionale di: Medico Chirurgo, Veterinario, Biologo, Biotecnologo, Chimico, Farmacista e Tecnico di Laboratorio Biomedico e offre 19 crediti ECM. Aperto a tutti senza crediti ECM.


PER SCARICARE LA LOCANDINA DEL CORSO:

http://www.unige.it/notizie/documents/locandina%20corso%20avanzato%20Dare%20un%20senso%20ai%20metodi%20alternativi.pdf

PER SCARICARE IL PIEGHEVOLE DEL CORSO:

http://www.unige.it/notizie/documents/Brochure%20%20Corso%20avanzato%20Dare%20un%20senso%20ai%20metodi%20alternativi.pdf

greta bocci 23.09.14 17:33| 
 |
Rispondi al commento

E' allucinante che ancora si usano animali per le sperimentazioni e test, quando a oggi con tecnologia e informatica si possono eseguire simulazioni è test con risultati identici a quelli su animali. Basta con questo scempio, lasciate in pace gli animali!!!
(ritengo personalmente uno schifo che ancora succedano certe schifezze.

Massimo D'Angelo 01.08.13 22:18| 
 |
Rispondi al commento

A chi dice che la ricerca sugli animali non è validata, ecco più di 1500 articoli, liberamente leggibili, sui modelli animali. La fonte è pubmed, il principale sito che raccoglie gli articoli di ricerca scientifica.

http://tinyurl.com/aqrkpal
(copiare e incollare nella barra degli indirizzi)

Ricordo che il 99% degli esperimenti è fatto su vermi, mosche, pesci, ratti e topi.


Michele L 29.01.13 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore, fai un po' di propaganda anche per i poveri "orsi della luna", vivisezionati in Cina per 25-30 anni della loro vita a scopo estrazione della bile per ricavarne shampoo e bibite (forzati a indossare il cosiddetto metal jacket, una sorta di pettorina studiata per comprimere l’addome dell’animale, ha uncini metallici che si conficcano nel collo al fine d’impedire qualsiasi movimento del capo e stringhe di metallo per limitare il movimento degli arti; dotato di un catetere permanente che riversa la bile in una sacca alloggiata sotto la pettorina, per rendere l’estrazione più agevole.
Tratto da: Gli Orsi della Luna “munti” per la bile in Cina (video) | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2012/03/02/gli-orsi-della-luna-%e2%80%9cmunti%e2%80%9d-per-la-bile-in-cina-video/#ixzz25JlFYQCL
Grazie.

Tratto da facebook
PETIZIONE DA FIRMARE E CONDIVIDERE....
Avevano il corpo pieno di piaghe e un catetere infilato nell’addome; alcuni, impazziti per il dolore, sbattevano ripetutamente la testa contro le sbarre fino a procurarsi orribili ferite; altri si erano spaccati i denti mordendo le gabbie. Dalle sbarre vidi spuntare una zampa gigantesca e, inconsapevole dei rischi che potevo correre, volli toccarla. Allungai la mano e l’orso me la strinse dolcemente. Allora gli promisi che sarei tornata e che l’avrei salvato”.

Jill Robinson, Fondatrice e CEO di Animals Asia Foundation

Gabriela Vai (la tana tanguera), TORINO Commentatore certificato 02.09.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento

domanda: quanti farmaci avete assunto finora ? non dovremmo usare nessun farmaco che sia stato sviluppato grazie alla sperimentazione in vivo se vogliamo coerenza etica, quando assumo un farmaco molto probabilmente divento anche responsabile di quella sperimentazione prendendo i vantaggi dei risultati ottenuti grazie alla morte di tanti animali
altro punto è usare animali in modo indiscriminato per fare delle ricerche biomediche e per quello, penso sia utile usare la dichiarazione di Helsinki come riferimento per l’utilizzo consapevole degli animali nella sperimentazione
e altro discorso molto ben diverso sono i profit delle multinazionali farmaceutiche ………
ma credo che se prendiamo o prenderemo qualche farmaco diventiamo degli ipocriti se contemporaneamente siamo contro l’uso di animali nella sperimentazione biomedica
sfortunatamente ancora non siamo in grado di prescindere dell’aiuto della sperimentazione in vivo

Nelso Neri Barotto 23.06.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace davvero leggere questo genere di articoli sul tuo blog.. sono abituato a vederti chiedere consiglio a luminari dell'economia, della finanza e dell'ingegneria energetica prima di parlare,in modo da evitare di dire fesserie...fesserie sfruttabili dai tuoi nemici..che proprio in questi giorni grazie alle vittorie del m5s si sono moltiplicati.
purtroppo in questo articolo manca davvero tutto il metodo con cui hai portato avanti le tue battaglie..la sperimentazione animale è purtroppo tuttora necessaria..non esistono al momento metodi che possono sostituire tale pratica..ma solo metodi complementari che possono ridurre il numero di cavie..ci siamo per fortuna(o purtroppo) dimenticati che se oggi non si muore più per un mal di denti è anche merito di quelle persone che sperimentano su animali. tralasciamo per il momento il discorso delle case farmaceutiche che come tutte le multinazionali sono il prodotto peggiore di questo tipoi di economia. se tuttavia rimanete convinti dell'assoluta inutilità dei test clinici siate almeno coerenti..non assumete più nessun farmaco,nessun antibiotico, antiinfiammatorio,farmaco salvavita,ecc ecc.. non fateli usare neanche ai vostri figli e dimenticavo una cosa...le nozioni di fisiologia ed immunologia dell'ultimo secolo sono state dedotte fondamentalmente da esperimenti su cavie animali...quindi evitate anche di andare dal dottore se vi sentite male..le nozioni che userà per diagnosticarvi l'ipertensione derivano da esperimenti su di un cane a cui hanno tolto i reni..

michele paolo 23.05.12 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Poter fare qualcosa, sarebbe una cosa giusta in questo mondo di merda...

Marco Cremonese, Milano Commentatore certificato 01.04.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

La scimmia Britches si salva dal laboratorio lager, ma va a finire dietro le sbarre di una gabbia di uno zoo! Ovviamente è meglio così, ma anche gli zoo vanno chiusi. Gli animali tenuti prigionieri impazziscono e soffrono tanto quanto gli umani. Perchè gli animali devono essere tenuti prigionieri? Per il sollazzo di noi (dis)umani?

Gigio Il Pendolare 04.03.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/note.php?note_id=264732290270411

La testimonianza di questa ricercatrice è commovente. Lei è l'ennesima persona del settore a definire la sperimentazione animale "cattiva scienza".


Ragazzi, andate su questo sito, soprattutto chi crede che la vivisezione sia indispensabile:
http://xoomer.virgilio.it/laretedellavita/telethon.htm

Ecco cosa dicono i veri scienziati… chirurghi, fisiologi e premi Nobel come Robert Koch:”.“Nessun ricercatore su animali è in grado di fornire una sola indicazione utile per una malattia umana”.

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 29.02.12 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ragazzi, ho letto solo ora e mi affretto rispondere.

A Jacopo

hai ragione, è evidente che non sono stata chiara, ma è anche vero che a parole sono un disastro, nella pratica purtroppo o per fortuna va meglio. Riporto esattamente lo scritto così son sicura di non sentirmi dire di essere più chiara anche se faccio la figura della copiaincollista (non mi frega).
Hai comunque capito dove voglio andare a parare. Allora:
Cellule (di mammifero) coltivate “in vitro”. Bombardando le cellule coltivate “in vitro” con fotoni (raggi X o gamma)
o radiazioni “corpuscolari” (elettroni, ioni ecc.)


Quando una cellula viene irradiata, gli atomi
delle molecole che la costituiscono vengono
eccitati o ionizzati. In particolare, si ritiene
che quando il Dna è colpito la cellula subisca
un danno. Questo avviene sia nel caso in cui
la radiazione agisca direttamente che quando
la radiazione agisce attraverso i radicali liberi
prodotti dall’interazione con le molecole
d’acqua, di cui per circa l’80% è costituita
la cellula. L’interazione tra la radiazione e le
cellule provoca dunque una cascata di eventi,
che, in tempi brevi, medi e lunghi (anche di
anni), dipendentemente dalle dosi assorbite,
possono portare a vari tipi di danno nella cellula stessa.
Sicuramente ne sai più di me,e io nel risponderti prima volevo dire: se sai quello che succede anche alle cellule sane e non solo malate,perchè diavolo continuano a curare in questo modo gli esseri umani? Come faccio a fidarmi di alcuni ricercatori , medici ecc che insistono con certe cure invasive? A cosa serve vivisezionare un animale quando alla fine poi vengono sperimentati comunque su di noi?
Scusate ancora tutti.

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 29.02.12 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maledetti r

Riccardo Pagliassotti 29.02.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento

E' FALSA LA NOTIZIA piú che la scienza. In Seychelles NON ci sono scimmie.
Come una catena di Sant'Antonio la notizia è stata piú volte modificata.
Documentatevi prima di pubblicare spazzatura.
Quando ho letto delle Seychelles patria delle scimmie da vivisezione mi sono messo a ridere, ma ho anche pensato "che IGNORANTI gli italiani, non sono nemmeno capaci di controllare quello che scrivono".
Saluti

Ivan da Basel 29.02.12 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se la Scienza fosse stata onesta, e non al $erviZion del Profitto Capitale, non avremmo Petrolio e nemmeno il Gas a fare da monopolisti delle Fonti Energetiche (per non parlare del precedente criminale Carbon FOSSILE); useremmo l Idrogeno (ricavato dall 'H2-O) ,o i motori ad aria compressa, ad energia Elettrica ricavata dal Solare,o Elettromagnetici o dal Campo magnetico terrestre; ma non saremmo piu' Schiavi del sistema e liberi; cio'che il vero Potere di Bankstein $tampa soldi per diritto divino,non vuole ! Schiavi del petrolio, di finte medicine (molte volte killer) e di mille finti bisogni desideri indotti dal Consumismo Capitalista pro Bankstein! Boicottare Petrolio e Gas,diventare vegetariani ,non comprare cazzate e non guardare (e far guardare ,la TV;voce megafono del Padrone)!

vito messina 29.02.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Tutta la $cienza che noi oggi conosciamo o accettiamo nell Immaginario Collettivo, e' una gigantesca balla utile solo al potere che ci tiene sempre $chiavi in un mondo di menzogne ed ipocrisia di regime (subdolo ma efficace perche' invisibile)! la Scienza "marcia" solo nel "campo" dell' Home Entertinment (o Intrattenimento DistraZIONista Domestico)e mai per cose davvero utili come la Salute (dove PIL = DannoMalattia lunga agonia),o le Fonti energetiche alternative ad impatto e costi prissimi allo 0 ! da 1 secolo cercano la cura contro il cancro ed ogni 6 mesi un nuovo proclama, ma poi tutto in nulla! vedi es. di Steve Jobs; muore a 56anni dopo anni di malattia per un "semplice" cancro al pancreas, con 6 miliardi di dollari in tasca e tutta quell unitile tecnologia informatica! quindi soldi e scienza sono un inganno! coi soldi prolunghi solo l agonia ed eviti d ammalarti prima degli altri,anche evitando il lavoro ! tutto cio'che conosciamo per certo,dalla $cienza alla $toria, sono solo balle di regime; come il Petrolio e la Shoa'

vito messina 29.02.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Come per le calze OMSA, per il tonno pescato uccidendo migliaia di delfini, i prodotti Norvegesi ( continuano a cacciare balene in via di estinzione ), basta non comprare più i prodotti marchiati PROCTER & GAMBLE. Se tutti noi cominciamo a scegliere di acquistare i prodotti che utiliziamo giornalmente cercando quelli che hanno meno impatto sull' ambiente, possiamo dire anche noi di fare qualcosa per il mondo che ci ospita. Buona giornata a tutti

massimo gandolfi (), piacenza Commentatore certificato 29.02.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento

."finché l'ultimo albero non sarà stato tagliato, l'ultimo bisonte abbattuto e l'ultimo fiume prosciugato, l'uomo non capirà che non può nutrirsi di solo denaro"...... (antico proverbio degli Indiani d'America)
...il grande ‘peccatò dell’uomo occidentale è di essersi staccato dalla natura, dal suo ambiente. Per lui il sole, la luna, le stelle, i fiori, le piante, gli animali, non sono più né ‘sorelle’ né ‘fratelli’" .

imre k., S. Marinella Commentatore certificato 28.02.12 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Se siete contro la vivisezione quest apagina di facebook fa per voi! https://www.facebook.com/sperimentazione.animale.vivisezione
Aiutiamola a crescere, perché non è una pagina animalista ma di critica scientifica al metodo e a sostegno di una medicina ed una ricerca responsabili e scientifiche.

Anna Bigoli Commentatore certificato 28.02.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

IL GIORNALE
28 FEBBRAIO 2012

Ecco gli orrori che ho visto nei lager della vivisezione

Chi fa test sulle cavie dice di operare per il bene dell’umanità, ma non è così. Scene disumane che offendono la vera scienza

OSCAR GRAZIOLI

Questo è, allo stesso tempo un appello e un atto d'accusa e, per una volta, non seguirò l'insegnamento del mio maestro di giornalismo (Vittorio Feltri) che non ritiene opportuno sbattere in faccia al lettore gallerie fotografiche dell'orrore o descrizioni grandguignolesche di torture e sevizie. La sensibilità del lettore deve essere rispettata, ma quando i «giochi» si fanno pesanti, allora è venuto il momento di scuotere le coscienze, semplicemente raccontando la verità a costo di violare quel pudore che cerco sempre di rispettare. A Correzzana (Monza), in una sede molto defilata, c'è un' azienda che si chiama Harlan. Lì ci si occupa della custodia di animali destinati alla vivisezione e qui sono già arrivate, dalla Cina, 150 scimmie (macachi), mentre altre 750, sono già in viaggio per la stessa destinazione. Cif re di queste spaventose dimensioni non potevano passare inosservate, nonostante l' understatement della ditta. Michela Vittoria Brambilla, ex ministro del turismo, ha fatto il diavolo a quattro, assieme al parlamentare Fabio Granata producendo interrogazioni parlamentari e denunce a procure e Nas.Poche ore e il ministro della Salute Balduzzi ha inviato a Corezzana gli ispettori, aprendo un fronte di indagini volte a indagare su questa operazione che non ha termini di paragone numerici nel passato. (fine prima parte)

Sabrina Piacente (sabpi), Svizzera Commentatore certificato 28.02.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ADESSO BASTA! vivisettori e addetti ai lavori dmi avete veramente rotto! adesso basta! invece di continuare a propinare pure falsità sapendo bene di mentire, spiegate perchè non uscite alla luce del sole e non mostrate ciò che fate nei laboratori... ma no voi ve ne state nascosti nei bunker perchè sapete bene che quello che fate agli animali non ha alcuna giustificazione. E allora basta! È ora che la gente sappia e che voi la finiate di fracassarci i maroni e soprattutto vi troviate un lavoro onesto e la finiate di massacrare animali, e in seconda battuta di ammalarci, propinandoci vere fandonie.

quindi per favore a tutti gli interessati, informatevi bene su come funzionano le cose nei laboratori di vivisezione e nel mondo della così detta ricerca: giro 2 cose che vi prego di guardare/leggere con attenzione e poi di divulgare più che potete. Perchè fintanto che non conosciamo questa realtà allucinante di cui paghiamo in prima persona il prezzo, non potremo difenderci e non potremo difendere chi non ha la voce nemmeno per piangere, gli animali.

Servizio di Report (andate a vedere come si gestiscono la "torta" sulla pelle degli animali e la nostra.. altra casta da estirpare!)

http://laverabestia.org/play.php?vid=362

Sabrina Piacente (sabpi), Svizzera Commentatore certificato 28.02.12 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Immagino che tutti quelli che farebbero a meno di molte medicine fanno a meno anche di mangiare carne, vero?

Ile GD 28.02.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento

In Italia si spendono annualmente 8 MILIARDI in prodotti per animali domestici. Una cifra spaventosa che da sola potrebbe sfamare milioni di persone indigenti. E mentre compriamo la pappetta quotidiana da 5 euro a confezione, che rende la pelliccia del nostro cane bella e lucida, ogni ora un bambino viene stuprato ed ammazzato in qualche sottoscala in qualche parte del mondo. Scusate, ma davvero per me questa cosa non ha senso. Anzi un senso ce l'ha ma davvero per me è pura follia.


L'essere umano è l'animale più disgustuso fra tutti, la piaga di questo meraviglioso pianeta.
Nessuna specie è ingrado di fare ciò che l'uomo(intelligente) FA ai suoi simili e agli altri esseri viventi.
BASTA VIVISEZIONE!
mi vergogno di essere umana.

Eleonora Reppa 28.02.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' emblematico vedere come si sprechino appellativi tipo "idiota" nei confronti di coloro che anche solo "osano" sollevare qualche dubbio riguardo la priorità o la rilevanza di certi argomenti rispetto ad altre tematiche di carattere collettivo. A tutti gli estremisti "animalisti" dico solo : 1) MA LO SAPETE CHE ESISTONO AREE NEL MONDO DOVE LA GENTE VIENE FATTA A PEZZI A COLPI DI MACHETE? 2) MA LO SAPETE CHE ESISTE UNA INVISIBILE TRATTA DI BAMBINI A FINI PEDO-PORNOGRAFICI? 3) MA LO SAPETE CHE IN CERTE AREE DEL MONDO LE DONNE VENGONO MUTILATE DEI LORO GENITALI?

La vita è sempre una questione di priorità. Voi continuate ad affannarvi per un scimmia mentre milioni di esseri umani patiscono pene dell'inferno.


E' ridicolo vedere come si sprechino appellativi tipo "idiota" nei confronti di coloro che anche solo "osano" sollevare qualche dubbio riguardo la priorità o la rilevanza di certi argomenti rispetto ad altre tematiche di carattere collettivo. A tutti gli estremisti "animalisti" dico solo : 1) MA LO SAPETE CHE ESISTONO AREE NEL MONDO DOVE LA GENTE VIENE FATTA A PEZZI A COLPI DI MACHETE? 2) MA LO SAPETE CHE ESISTE UNA INVISIBILE TRATTA DI BAMBINI A FINI PEDO-PORNOGRAFICI? 3) MA LO SAPETE CHE IN CERTE AREE DEL MONDO LE DONNE VENGONO MUTILATE DEI LORO GENITALI?

La vita è sempre una questione di priorità. Voi continuate ad affannarvi per un scimmia mentre milioni di esseri umani patiscono pene dell'inferno.

Algoritmo 28.02.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa si può fare concretamente?

Arianna v. 28.02.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo ad Anna: Hai detto bene. Un approccio integrato. Vuol dire che i test in vitro(escludiamo i modelli in silico,perchè poco affidabili) si utilizzano assieme al modello animale per ricavare quante più informazioni possibili,e sta all'abilità del ricercatore capire quali siano quelle utili(la scelta del modello in base alla malattia è fondamentale). Se sei un addetta ai lavori,conosci molto bene l'iter di un farmaco,e sai quanti vengono scartati ai test in vitro ed alla sperimentazione animale. Se la eliminassimo e passassimo dalle cellule ai trials clinici su uomo,sai quanti più farmaci verrebbero rimandati indietro e quanti pazienti morirebbero? Ora come ora,il modello animale è un passo fondamentale nella sperimentazione(ed ovviamente,lo si deve usare il meno possibile per evitare sofferenze gratutite,ma lo si deve usare).

Per la cronaca:è vero,ci sono molti farmaci che arrivano ai test sull'uomo e vengono respinti. Ma ce ne sono molti di più che, seguendo l'iter cellule-->animali-->uomo,si rivelano efficaci ed efficienti. E' oltremodo riduttivo(ed è portare acqua al proprio mulino) citare solo quelli che non superano questi sbarramenti. E' vero,il sistema non è perfetto. Ma ora come ora,è il meglio che abbiamo.

Jacopo di Gregorio 28.02.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Terminator, mi associo totalmente alla tua proposta:
lasciamo stare i macachi ed utilizziamo i porcelli roman, specie non protetta ed assolutamente nociva all'ambiente!
Con simpatia.
Riccardo

riccardo ronchitelli, ancona Commentatore certificato 28.02.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta concreta: fate donazioni solo alle istituzioni scientifiche che si impegnino a non fare esperimenti sugli animali.

Silvio Sorrentino 28.02.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento

BASTA ! L'Uomo deve smetterla con questo delirio da onnipotenza. E si che ci sono un sacco di satelliti e sonde spaziali a certificare quanta polvere siamo nell'universo!

Paolo Ruffini, Varese Commentatore certificato 28.02.12 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Per Omar: perché non si presta lei per testare nuovi farmaci? I risultati sarebbero certamente più attendibili e tutta l'umanità ne gioverebbe.

Marco Libra 28.02.12 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco trovato il modo di utilizzare tutti i nostri politici: destinarli alla vivisezione al posto dei macachi che sono molto più intelligenti di questi signori e anche di noi che li votiamo ogni volta !

Marioli Bruno 28.02.12 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Un grazie a Beppe Grillo per aver deciso finalmente di occuparsi anche di vivisezione.
È inconcepibile che si debba assistere a una vera e propria deportazione di tale livello, per poi venire a sapere che le ispezioni ufficiali hanno avuto esito negativo: le scimmie stanno bene, non hanno subito stress da viaggio e anzi non vedono l'ora di finire sui tavoli dei vivisettori... Il potere delle mazzette.
Questo fatto increscioso fa cadere l'Italia ancora più nel baratro.

Marco Libra 28.02.12 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per ribadire il concetto:

La tortura non è un lavoro, ma un crimine!
No alla vivisezione!

maria c., perugia Commentatore certificato 27.02.12 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Se non usiamo gli animali su chi proviamo i nuovi farmaci? Forse su quegli ipocriti che sono contro la vivisezione?

Omar Melchiori 27.02.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma e' impossibile che non si possa fare nulla, dobbiamo assistere al massacro impotenti?

Raffaella Guindani 27.02.12 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io spero che un giorno questi poveri animali si ribellino come sul film "l'alba del pianeta delle scimmie" e ce la facciano pagare x tutto il male che abbiamo fatto e continuiamo a fare

Luca M. Commentatore certificato 27.02.12 21:52| 
 |
Rispondi al commento

assassini!!!

paolo antonini 27.02.12 21:37| 
 |
Rispondi al commento

tutto perchè noi italiani non "dobbiamo essere da meno" degli altri.
Se a New York in Università ammazzano cento macachi per fare pubblicazioni allora noi ne dobbiamo ammazzare 500.
Non importa che cosa ne facciamo ma non possiamo essere da meno! E' la solita proprietà transitiva italiota! Se non sei da meno sei all'altezza e se sei all'altezza puoi chiedere fondi allo Stato e se puoi chiedere fondi allo Stato per fare ricerca fai carriera.
Macaco logic! che funziona benissimo presso i centri di ricerca italioti!
Italiots docet!

mario mario Commentatore certificato 27.02.12 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Ormai, noi umani, siamo più di 7 miliardi e oltre ai danni che come specie stiamo arrecando all'ecosistema Terra, centinaia di migliaia di noi, se non milioni, valgono mooolto meno, non solo delle scimmie, ma anche dei più umili vermi che scavano nel sottosuolo (con tutto il rispetto per i vermi).
Ed allora perché, invece delle scimmie ed altri incolpevoli animali, non deliberiamo universalmente di utilizzare per le sperimentazioni, questi esseri, essi sì, inferiori?
Ne avremmo un triplice vantaggio:
1) Evitare che il loro DNA avariato si perpetui aggravando la situazione.
2) Nel contempo, se proprio vogliamo continuare la sperimentazione, essendo purtroppo, umani, si otterrebbero dei risultati molto più attinenti agli scopi preposti.
3) Salvare l'esistenza di molteplici specie sottoposte a queste insulse torture.
Qualcuno potrebbe obiettare: "ma dei risultati della sperimentazione con vivisezione ne beneficia tutta l'umanità". Rispondo che se, in mancanza di sperimentazione sugli animali, non ne beneficiassimo, forse sarebbe meglio in quanto per un naturale equilibrio certamente saremmo meno di 7 miliardi e quindi, alla fine, ne beneficierebbero tutti gli esseri viventi del pianeta; umani compresi.

SISTO Z., S. Maria La Longa (UD) Commentatore certificato 27.02.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Beh, ma non c'era bisogno di farle venire dalle Mauritius, le avevamo già in Parlamento.

Con tutto il rispetto per le scimmie vere.

Jacopo Maurizi Commentatore certificato 27.02.12 19:52| 
 |
Rispondi al commento

è uno schifo invece di proteggere questo mondo e i suoi esseri l'uomo selvaggiamente e crudelmente stà distruggendo quanto di più meraviglioso esista!!! E' UNA VERGONA.

Cistina Saggese 27.02.12 19:41| 
 |
Rispondi al commento

E BASTAAAAA

roberto molinari 27.02.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento

finche non ci incazziamo veramente non cambiera mai nulla !!!
non serve niente scrivere e additare bisogna muoversi !!!

maximiliangg 27.02.12 19:25| 
 |
Rispondi al commento

La vivisezione incontrollata va rigorosamente osteggiata. Tuttavia mi permetto di parlare da addetta ai lavori: la sperimentazione sugli animali è necessaria come anticamera a quella clinica, soprattutto per testare nuovi farmaci. Purtroppo non è possibile utilizzare come cavie i mafiosi e i politici corrotti, per cui bisogna usare topi e ratti (di solito).

nina n. Commentatore certificato 27.02.12 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beh e i maiali che si fanno il viaggio della morte ogni giorno nessuno se li caga????????

GO VEGAN...se no questi post sono solo ipocrisia...

Paolj B., San Pietro in Casale (BO) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta! basta di lasciare indisturbate le lobby che rendono l’Europa impermeabile al “cambiamento epocale” nella ricerca biomedica! Il cambiamento epocale, che porta all’abbandono dei test su animali, è stato lanciato e illustrato negli Stati Uniti già nel 2007 dal NRC (Consiglio Nazionale delle Ricerche) con il documento “Toxicity testing in the XXI century: a vision and a strategy”.

Siamo ancora in minoranza nella comunità scientifica ad ammettere che la sperimentazione animale è spesso falsa scienza ma ci auguriamo di essere sempre di più. Si unisca a noi chi come noi è stanco di subire le pressioni di leggi obsolete ed istituzioni che obbligano i test su animali anche quando si potrebbero impiegare metodologie avanzate di gran lunga più sicure (e più umane, etiche).

http://sperimentazioneanimale.wordpress.com


Stanno arrivando in Italia 900 scimmie , è ora di dire BASTA!

bene detto! ce ne sono già tante di scimmioni in
Italia e non servono altre ...
ma poi, cheddè sta vivisezione se la ricerca e cultura è MORTA ?

MA GNENTE GNENTE CE LE VORREBBERO FAR PASSARE PER
ABBACCHIETTI SCOTTADITO ???... ormai il 2022 si avvicina! azzo!

LENIN il saggio (il verde appeso), Roma Commentatore certificato 27.02.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Per citarne alcuni:

http://www.ricercasenzaanimali.org/

http://www.novivisezione.org/intro
/vivisezione_nascosta.htm

http://www.limav.org/index.html

Riporto un commento fra i tanti:

Dr. Arie Brecher M.D. Medico:

“Da un animale si può ottenere solo un’ indicazione molto approssimativa di come un uomo reagirà in circostanze simili. Ma questa non è scienza, è una lotteria. ..Il giorno in cui si decise di sviluppare farmaci usando dei modelli animali, fu un giorno molto triste per l’umanità. La gente cominciò a contrarre malattie a causa dei medicinali.” -
- Da una conferenza a Tel Aviv, 12/08/1986 -

Gian A 27.02.12 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più ricercatori e diverse famose riviste scientifiche quali ad esempio BMJ, Scientific American, Plos Medicine, ecc. mettono in discussione la scientificità e l’affidabilità del modello animale nella ricerca medica (Barnard et al. 1997, Pound et al. 2004, Usha 2005, Hackam & Redelmeier 2006, Perel et al. 2007, van der Worp 2010). In un articolo apparso sul numero di Novembre 2005 della rivista scientifica Nature, la sperimentazione animale viene definita “cattiva scienza” (Abbott 2005). Alla luce delle nuove conoscenze scaturite dal progetto genoma umano, dall’epigenetica, genomica, biologia evolutiva, biologia molecolare e da nuove discipline quali la farmaco genomica, il modello animale non può – dato il livello di complessità a cui oggi la ricerca deve operare - soddisfare le esigenze della scienza bio-medica moderna. In particolare il modello animale non è predittivo per l’uomo per quanto riguarda le reazioni a farmaci e sostanze e la risposta a processi patologici (Shanks & Greek, 2009). http://sperimentazioneanimale.wordpress.com aiutateci a fare sana divulgazione scientifica.


Per dialogare con chi è ricercatore e difende la categoria, intanto gli insulti non portano a nulla. Poi, e mi riservo di pubblicarne sia le fonti che anche, laddove possibile, gli articoli, ci sono ricercatori che dicono esattamente il contrario. Che non è vero che le medicine testate sugli animali sono efficaci nell'uomo così come non è vero che una sostanza se tossica nell'animale sia tossica anche nell'uomo e viceversa. Per cui, senza criminalizzare nessuno, mi sembra di leggere cose diverse da ciò che sostengono ricercatori che fanno ricerca senza utilizzo di animali.
Pare di capire che oggi si possano utilizzare tessuti biologici senza ricorrere agli animali per testarne l'efficacia e la tossicità. Inoltre, prima di immettere sul mercato un nuovo farmaco, sembra si debba testare sull'uomo (volontari). A questo ponto, un grosso aiuto ce lo da la tecnologia che ci permette di evitare di aprire un ventr eper sapere come si è fatti dentro. Per cui sarebbe inutile aprire un animale per vederne il contenuto. Le anestesie, ad esempio, hanno fatto molti danni all'uomo prima che ci si rendesse conto del grado di tossicità sull'uomo (mentre non si era capito l'effetto reale sull'animale). Per cui, in sostanza, forse il ricorso all'utilizzo dell'animale da laboratorio per la ricerca potrebbe essere rivista per non dire abolita. E parlo per le notizie in circolazione che sono sempre più verso una ricerca senza utilizzo di animali.

Gian A 27.02.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe fermiamoli insieme questi assassini!
E perchè in Tv di queste cose non si parla praticamente mai?

Sergio F., Cesena Commentatore certificato 27.02.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

BASTA VIVISEZIONE!!! UMA VERGONHA...

rosyta 27.02.12 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Trovo l'articolo estremamente di parte. Sia il minipost che l'articolo su Il Sannita non specificano lo studio scientifico(o gli studi) per i quali gli animali dovrebbero essere utilizzati.

Non è che gli scienziati(categoria a cui mi onoro di appartenere) sono una mandria di sadici bastardi che si divertono a torturare poveri animaletti indifesi solo per il gusto di farlo, o per una 'falsa scienza' come dice il titolo del post. E non è che le case farmaceutiche favoriscano queste procedure. Al contrario,tendono a limitarle(le ragioni sono puramente monetarie,dato che tutti i tipi di animali da esperimento sono costosi,e le case farmaceutiche tendono a farne utilizzare il meno possibile per minimizzare i costi di sviluppo di un determinato farmaco).
Se si usano animali nella ricerca(sopratutto medica),è perchè non si può farne a meno. Gli studi sulle scimmie ci hanno permesso di capire moltissime cose sul nostro sistema nervoso,e sulle sue malattie:al giorno d'oggi,grazie a questi studi, una persona che ha perso la vista non rimarrà cieco per sempre,perchè sappiamo cosa fare; e potrei citare tantissimi altri casi.
Sono d'accordo a limitare l'abuso degli animali,ad esempio per gli studi su cosmetici ed affini,o per le pellicce che sono completamente inutili:ma attenzione a fare di tutt'erba un fascio.

P.S. Se qualcuno vuole rispondermi con un opinione diversa da quella del sottoscritto(discutere è giustissimo e sacrosanto),lo pregherei di farlo con toni civili e pacati:gli insulti scritti in maiuscolo uccidono qualsivoglia dibattito costruttivo.

Jacopo Di Gregorio 27.02.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ha senso manifestare ed indignarsi per la vivisezione quando poi non ci si pone il problema dello sfruttamento indegno degli animali negli allevamenti intensivi che sono una vergogna. Tutti i santi giorno muoiono migliaia di animali che vengono torturati nel loro breve periodo di vita. Mangiamo le loro carni che sono veleno , mangiamo la loro sofferenza che provoca cancro, ictus , diabete , ecc ecc . Sono vegetariano da circa 1 anno e vi posso assicurare che si sta molto meglio. Solo per curiosità date un occhiata in qualsiasi sito alle condizioni in cui sono costretti questi esseri viventi , la violenza a cui sono sottoposti . Vengono alimentati con antibiotici , ed ogni tipo di veleno per non ammalarsi . Non ha la possibilità di camminare , non vedono la luce. vi consiglio un sito www.laverabestia.org. e quando avrete nel piatto un cadavere di un animale penserete a quello che avete visto.

Riccardo Concas 27.02.12 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante volte la scienza sè dimostrata demenza,ora mai non hanno più alcuna scusante per portare avanti le ricerche con la vivisezione se non le demenzialità di scienziati che sono la vergogna della scienza stessa.

1 Davide 1 Vignati, Merlino Commentatore certificato 27.02.12 16:14| 
 |
Rispondi al commento

A me mi hanno raccontato una volta come ebbe inizio e si diffuse il virus del A.D.S.
Si dice che questo virus fu iniettato per la prima volta ad un gruppo di scimmie,in Germania,da un dottore (di qui non ricordo il nome) e che queste scimmie furono fatte fuggire,(non si sa se per errore,o volutamente) e si ritrovarono a vagare su un binario ferroviario,bloccando un treno di passaggio,i passeggeri ed equipaggio scesero e furono assaliti da queste scimmie,e di conseguenza infettati!
(almeno questo e quello che mi hanno raccontato) se così fosse suppongo che lo stesso dottore conosca il vaccino,e la cura per questa malattia!
cmq tornando agli animali,la sperimentazione su povere bestie non è cosa recente,sono anni infatti che si usano animali in laboratorio! la scusa e che se si trova un farmaco per l'animale,si trova lo stesso farmaco anche per l'uomo.. in realtà non è così!
prendiamo ad esempio i canidi.. le volpi sono portatrici sani di rabbia,mentre i cani ne possono morire di questa malattia.. come vedete due specie che hanno il 70\80% di DNA in comune portano reazioni diverse allo stesso virus.. lo stesso vale per l'uomo.. una scimmia può morire di raffreddore l'uomo ne guarisce in 48\50 ore..
e ovvio che c'è dietro la volontà di approfittarsi della sofferenza,e come la povertà e un business per la chiesa e le associazione che fingono il no profit. in realtà ci guadagnano a pazzi,se no con tutti i soldi che abbiamo mandato in africa adesso quella gente vivrebbe in villette di lusso,con bagno,sauna e piscina! Fermare queste barbarie e possibile,basta tagliare i fondi a queste agenzie che fanno la sperimentazione.. metterle al bando,e inasprire le pene per chi continua contro la voglia collettiva!
in più esistono metodi scientifici e tecnologici per testare farmaci e vaccini,la pratica degli animali,e obsoleta,e inutile! ANDATE A MORIRE BASTARDI!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 27.02.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I ricercatori che fanno vivisezione devono essere messi al bando.
Devono essere denunciati, non stanno lavorando per il bene di nessuno.
La tortura non è un lavoro, è un crimine su qualsiasi essere vivente!
Via i ricercatori dai laboratori di vivisezione!

maria c., perugia Commentatore certificato 27.02.12 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe che le cose,ma proprio tutte,venissero chiamate col proprio nome.Un Ladro è un Ladro sempre e quando ricopre cariche Istituzionali,è solo un aggravante,si avrà un ministro,un deputato,un presidente del consiglio LADRO,ma sempre un LADRO,e la sconfitta sociale è palese.Sento parlare di possibile Fallimento del paese e ancora una volta non è il termine giusto,si tratta di un tentativo di Bancarotta Fraudolenta,e si perchè forse il Berlu"scopo" era di agire in politica come in una azienda,e come solo lui sa fare,spremerla del tutto e poi un bel fallimento, e sempre come si fa con un'azienda cambiare nome e sede legale e magari insieme alla lega rifondare la fallita ITALIA come italia2 nella val brembana o in Manciuria per creare la dinastia falliTAO.La merda puoi chiamala cacca o puppù ma la sostanza è quella.un aspirante apolide

Gaetano Natale 27.02.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo qualcosa per fermare questa vergogna! Qualche idea? Si può bloccare lo scarico della nave? Bloccare il trasporto via terra?

Andrea Quercetti 27.02.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento

E' assodato che la sperimentazione sugli animali non è CERTEZZA che sia efficace e innocua sull'uomo. La dimostrazione ( e non se ne parla abbastanza) è la diffusione dell'AIDS a seguito della coltura biologica di un vaccino
http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/aids/aids-scimpanze/aids-scimpanze.html

E questo è solo un esempio.
Le medicine che curano gli animali non necessariamente sono efficaci sull'uomo. Ma si continua ad infliggere sofferenze agli animali in nome della scienza. Ci sono gatti, cani o scimpanzè che vengono mutilati oppure operati senza anestesia: "semplicemente" legati al tavolaccio e tagliati. Terribile. Sono cose che vanno fermate una volta per tutte!!!

Gian A 27.02.12 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Grillo per questo post... con 60 miliardi di animali ogni anno macellati, vivisezionati, cacciati, spellati, disprezzati, bruciati, derisi, usati, sfruttati, picchiati, insaccati, bolliti, torturati, abbandonati, nemmeno anestetizzati, pensa che c’é ancora qualcuno che disquisisce sulla carne se fa bene, o se fa male, o se abbiamo i canini per azzannarla, e se la "scienza" è in buona fede? Ma c’é qualcuno al mondo che conosca la VERGOGNA almeno di vista? Qualcuno dei sette miliardi di cavallette umane che tutto prendono senza nulla dare e che ancora hanno la spocchia di definirsi “razza superiore” può spiegarmi con parole povere questa superiorità in che cosa consiste? “Mi piace la carne”? Oppure: “Io sono un medico, sono superiore quindi ho sempreragione”? Ma stiamo parlando di sopravvivenza o di sveglia della propria coscienza? Che qualcuno impari a dire invece “mi piace leggere e soprattutto ascoltare”, che forse la superiorità comincerà ad avere un senso. Ho fatto bene a diventare vegana 30 anni fa, anche perchè da allora non ho mai avuto bisogno di un “dottore”, anche perchè so il giro di MILIARDI di dollari che fa muovere nelle tasche dei soliti noti. Grazie ancora.

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 27.02.12 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Un giorno verrà chiesto il conto di tanta Crudeltà schifezza Abominio.
prima o poi ..

Che i merdosi sfruttatori di queste sofferenze si sentano avvertiti!!

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 27.02.12 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se Celentano,partecipando al festival,ha notato che lo sponsor erano i prodotti della famigerata PROCTER & GAMBLE,che ha sempre finanziato e utilizzato la vivisezione! Questa gentaglia,che ci fa credere che acquistando il DASH, una parte del nostro denaro andrà a salvare qualche bimbo del terzo mondo,non ha il minimo rispetto per l'ambiente,per gli animali e soprattutto per quelle popolazioni che davvero soffrono.Ma andate a cagare che non se ne può più,porca troia,bruciamo questo maledetto denaro per sempre e torniamo al baratto,al do ut des,alla banca del tempo,alla vera solidarietà e alla vera amicizia,che adesso non esiste più!
Mauro Corona,nel suo libro,ipotizza la fine del petrolio e del gas e la rivoluzione che da ciò ne conseguirebbe:disperazione e morte,ma anche l'estrema urgenza di doversi aiutare gli uni con gli altri,di essere solidali e non più attaccati alle nostre piccolezze...

sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.12 13:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vivisezione non è scienza, è CRUDELTA'

Lillo M 27.02.12 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Nel mondo ormai con i Bla Bla Bla! non si ottiene più niente. Bisogna individuare e colpire i responsabili.
In questo caso si deve sapere dove vanno a finire queste povere bestie e chi comanda in questi laboratori/strutture.
Trovare il bersaglio ed eliminarlo..........naturalmente in modo pacifico.

Incazzato Nero 27.02.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

A che servono 900 Macachi se abbiamo migliaia di politici utilissimi per le sperimentazioni?
Mi offro, in tal caso, come vivisettore.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.12 13:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vivisezione è una falsa scienza, non se ne parla a sufficienza o, meglio, è più comodo chiudere gli occhi dicendo "poveri animali".
Ma ognuno di noi ha la possibilità di cambiare le cose, pertendo semplicemente dalla spesa di tutti i giorni.
Scegliere un prodotto NON TESTATO SU ANIMALI (attenti alla falsa dicitura "prodotto FINITO" non testato CHE NON VUOL DIRE NIENTE!)piuttosto che un altro condiziona le scelte delle ditte produttrici.
Tutti noi , nel nostro piccolo, possiamo fare tantissimo!

BARBARA SIBONA 27.02.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che schifo fa l'uomo???!!!!!
Einstein ha detto che ci sono 2 cose al mondo infinite:l'universo e la stupidità umana,ma ha dei dubbi sul primo.

sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Figli di puttana !

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco per quale motivo debbano ancora esserci queste barbarie!!! Oggi i ricercatori utilizzano le cellule umane e animali per studiare e trovare una cura valida contro ogni tipo di malattia, quindi, chiedo, che necessità c'è di fare tutto ciò? Il gusto macabro di far del male e vedere soffrire gli animali?...

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 27.02.12 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei sicuramente più adatto a scrivere di me, prova fare una petizione pubblica, questo e il link.
http://www.petizionepubblica.it/CriarPeticao.aspx?argsite=adw_petizione%20on%20line&gclid=CPqUsKOPvq4CFcJN3wod5BdVMw
magari ti legge e ti sente più persone cosi, auguri, se lo vedo ti do una mano, nel mio piccolo.

imre k., S. Marinella Commentatore certificato 27.02.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

CHE SCHIFO !!!

solo un mostro può concepire al giorno d'oggi una pratica infame come la vivisezione !!!

FERMIAMOLI !!!
con le buone o con le cattive...

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 27.02.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
STOP ALLA VIVISEZIONE DEI MACACHI E ALLA VIVOISEZIONE IN SE' E PER SE'
ALVISE

alvise fossa 27.02.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Io da sempre sono contro questa barbarie orribile, ed ancora una volta ecco la Cina in mezzo a tristi notizie riguardanti gli animali. Ma anche l'Italia, siamo da terzo mondo! Basta con la vivisezione!!! Se volete vivisezionare qualcuno andateci voi e fatevi tagliare le vostre, di palle!!!! Dio da nessuna parte ha scritto che gli animali vanno torturati ed uccisi in nome di una falsa scienza!!!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 27.02.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STOP VIVISEZIONE!!!

Riccardo C., Verona Commentatore certificato 27.02.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori