Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il rogo inconsapevole del Corano


Kabul_ferito.jpg
Il rogo del Corano da parte di soldati americani è stato inconsapevole. Gli Stati Uniti hanno imparato dalla migliore tradizione italiana, da Scajola e Rutelli. Peter Lavoy, assistente del segretario della Difesa per l'Asia e il Pacifico ha dichiarato "Mi scuso a nome del ministero della Difesa. Il Corano è stato bruciato a nostra insaputa". Gli afghani rassicurati da queste parole hanno preso d'assalto la sede dell'ONU. L'80% del Paese è nelle mani dei talebani, la popolazione è dalla loro parte dopo l'uccisione di migliaia di civili bombardati dai droni. La va a pochi mesi, dopo i quali Karzai dovrà trovarsi un appartamento a Parigi o a New York. Prima che Kabul si trasformi in una riedizione di Saigon con gli elicotteri sui tetti, i nostri militari devono rientrare. Rimanere non solo è inutile, ma anche stupido mentre i talebani stanno trattando in segreto (o quasi...) con gli occupanti.

25 Feb 2012, 19:01 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Complimenti a tutti, quella è la religione, una scusa per spaccare le p***e e fare casini.
Sono delle persone incivili, fanatici, comparabili ai nostri ultras, che se gli offendi la squadra di calcio ti prendono a sprangate.
I cristiani non son da meglio, hanno smesso di rompere le pa**e in quel senso meno di 800 anni fa ed ancora oggi nei paesini e facile che se non sei cristiano vieni emarginato e altre ca***te.
Bella la religione.

Bradley 28.02.12 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Embe?
in nigeria e in egitto hanno bruciato i cristiani!
Mica un libro cazzoso ma persone in carne ed ossa.

E li nessuno fa rappresaglie, solo un gran parlare e niente più.

I cristiani possono crepare, ma il corano non si brucia.

E' questo il rispetto?

Premetto che sono agnostica, ma invio un grandissimo e sentito vaffanculo a tutto il mondo islamico

elena m. Commentatore certificato 26.02.12 22:25| 
 |
Rispondi al commento

è un problema del premio nobel per la pace non un problema nostro!

bruno bassi 26.02.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento

ma quale inconsapevole !!e sucesso tante altre volte!! e conosciuta questa pratica di bruciare il corano i figli di satana (il popolo americano )e il grande figlio della migno......!!!dabliu bush che se inventato le guerre vaffanc....!!scemo!!

graziano 26.02.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Ma a che ora esce il minipost la domenica,questo e di ieri! xd Beppe Aggiornatiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!! è xd! No scherzo! cmq a titolo informativo,a che ora esce la domenica?

Domenico G., cardito Commentatore certificato 26.02.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Dopo le provocazioni dei Corani bruciati, dopo anni di continui massacri giornalieri di civili afghani(e Pakistani) quasi sempre negati prima dal generale Petreus e poi dalla NATO, il presidente Obomba ora trova un piccolo, quasi invisibile spiraglio di onesta` e fa le scuse formali al popolo afghano. Ma che bravo…Diamogli un Oscar!!

E indovinate chi attacca Obomba per aver chiesto scusa al popolo afghano, dicendo che e` “un oltraggio“? Un negazionista anti-semita che ha dichiarato: ‘’i palestinesi sono un popolo inventato’’, Newt Gingrich.

Quando gli "eroici" boyzzzzz americani e la coalizione dei cortigiani europei, ricevono un campione della “medicina” che loro somministrano quotidianamente, e ci lasciano la pelle, ecco che Il comandate della NATO in Afghanistan, General John Allen, chiede scusa al “nobile popolo afghano”, e fa la promessa che: “I 130,000 militari che sono in servizio in Afghanistan, saranno addestrati nelle prossime settimane a come identificare, conservare, maneggiare materiale religioso” …Dopo 11 anni ???

Magari gli afghani sono rimasti indietro nel tempo. Ma la coalizione, sono dei TOTALMENTE ritardati mentali !!

21/02/12 Nato apologise for Afghan Qur'an burning - http://www.guardian.co.uk/world/2012/feb/21/us-nato-apologise-afghan-quran-burning

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 26.02.12 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono dubbi su quale sia il Paese al mondo che più di ogni altro ha interferito nelle faccende di altri Paesi? Il PUNTO è che le popolazioni di questo e quel Paese filoamericano, non vanno oltre all'indignazione. ORA, in Italia, c'è un governo proto-americano. Tutti contenti? Tutti dissidenti? No, semplicemente ACCONDISCENDENTI. E allora di cosa parliamo?

mario 0., sarravalle Commentatore certificato 26.02.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Tutti (o quasi) hanno esultato per il crollo dell'Unione Sovietica ed ecco il risultato:USA che spadroneggiano nel mondo,controllo delle risorse petrolifere con guerre spacciate per tutela della democrazia,iperliberismo economico e finanziario presentato come garanzia di benessere per tutti,smantellamento progressivo di ogni tutela del lavoro e dello stato sociale-I risultati sono quelli che vediamo oggi nel mondo-QUI STA L'ORIGINE DI TUTTI I PROBLEMI ATTUALI-Il dilagare senza alcun freno del capitalismo Americano-Il blocco sovietico,con tutti i suoi limiti,era l'unico deterrente che poteva limitare in qualche modo questo dilagare-L'unico linguaggio che il capitalismo capisce e' quello di una forza militare che possa contrapporglisi-E l'URSS aveva costruito un forte blocco militare,a scapito delle riforme sociali interne che il marxismo prevedeva,proprio perche' consapevole che quello delle armi e' l'unico deterrente che l'imperialismo USA capisce-Ora come diceva Troisi non ci resta che piangere-

luigi savadori, cesenatico Commentatore certificato 26.02.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Terminator se ti piace tanto allah vai in afghanistan e fatti saltare in aria però in mezzo ad altri talebani come te così andrete tutti in paradiso circondari da vergini ecc ecc...almeno scoperete un poco perchè mi sa tanto che è solo quello il vostro problema, non scopate mai, ci credo che siete sempre incazzati!

nicolas r. Commentatore certificato 26.02.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento

La scusa più stupida che ho letto (come giustificazione da parte del governo statunitense)per coprire questo rogo è stata: "il Corano è stato bruciato perchè c'era il sospetto che contenesse dei messaggi in codice".

Se davvero c'erano dei messaggi in codice perchè bruciare il libro, visto che poteva essere una prova in un REGOLARE PROCESSO DEMOCRATICO!?!?

Questi americani, tanto avanti e tanto dietro..

ultimo banco Commentatore certificato 26.02.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento

gli hanno bruciato il libro,e allora poi era vecchio (lo avete già letto tutto)?
si vede che serviva carta per il cannone! :P
bruciate la loro bandiera e non ci pensate più non è il caso di farne un dramma!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 26.02.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Gli americani e gli afgani sono troppo permalosi delle loro cose!
pensa che io ho una piccola bandiera italiana,e la uso come straccio per pulire il vetro della mia scrivania! xd

Domenico G., cardito Commentatore certificato 26.02.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Preparatevi! leggete attentamente il Corano!!!
I BIG della strategia americana lo hanno fatto ed hanno mosso con furbizia la loro pedina!
ora si stanno preparando a far fronte alla...."immotivata" e violenta reazione islamica messa in pratica dai BIG della politica mediorentale il cui popolo...."inconsapevole" verrà difeso dalla ....."democratica america".
Il suono della fanfara dei marines porterà tanta democrazia in Iran, Siria ecc.....
Magari mi sbagliassi!!!!!!

antonio silvestre 26.02.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento

I nostri militari, sono volontari e li dvono rimanere, anche dopo la fine della guerra perchè sono andati a portare la pace.

franco basilico Commentatore certificato 26.02.12 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOBBIAMO LASCIARLI SOLI?
I soldati americani e gli alleati sono in Afghanistan da tanti anni ma non è cambiato nulla. Ogni pretesto è valido per far scatenare odio e guerriglie. Non si può certo dire che gli americani si siano comportati correttamente con il popolo degli afgani. Non è la prima volta che inconsapevolmente gli americani fanno scempio di cadaveri, schiacciano pulsanti per uccidere e/o maltrattano una Nazione nella quale(sembra impossibile crederci) è nata una delle civiltà più antiche.
Inconsapevolmente significa che, con un elevato indice d’ ignoranza, commettono azioni di cui non sono a conoscenza?. Mi chiedo chi ha addestrato questi soldati. Un’azione come quella di bruciare il libro che loro considerano sacro, può essere fatta solo in modo premeditato e con cattiveria e sfregio verso la loro cultura. Sapevano benissimo cosa avrebbero provocato.
Gli italiani non hanno colpe, sono lì per garantire un minimo di legalità. Hanno trascurato il fatto che coloro che governano quel Paese non la vogliono. Adesso i talebani hanno trovato terreno fertile per fare quello che stanno aspettando da anni riprendersi l’Afghanistan.
P.L.

Patrizia Lilliu, Mogoro Commentatore certificato 26.02.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forse gli americani sono un pò stronxi ma in qualche modo bisognerà anche portare un pò di civiltà fra questi popoli o no? Gente che non sa cosa sia il lavoro, a parte coltivare l'oppio e vive nella totale ignoranza e arretratezza mentale dovrebbe ringraziare chi viene per portare loro la possibilità del cambiamento.E non venitemi a dire che bisogna rispettare la loro cultura! Ma quale cazxo di cultura??? Me la chiamate cultura questa? Basta con questo buonismo inutile! Si incazzano pure se gli bruciano 4 libri!Nessuno che abbia il coraggio di dirgli che il loro corano li ha rovinati, l'estremismo mentale e culturale li fa vivere nella povertà e nell'ignoranza.Questo succede in misura più o meno uguale in tutti i paesi dove la religione è l'islam! Per me non ne vale nemmeno la pena di restare in afghanistan, tanto con queste bestie non si può ragionare, e Obama dovrebbe dire a Karzai goodbye and good luck!

nicolas r. Commentatore certificato 26.02.12 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma chi siamo noi per dire come devono vivere quelle persone? Per quale motivo combattiamo? Perché non ci fanno aprire i McDonalds o gli Alfredo? Perché coltivano oppio che però siamo noi a comprare? Se non siamo nemmeno capaci di controllare l'acquisto dell'oppio perché dovremmo prendercela con loro? Se la sharia e una società tradizionale sono davvero inferiori alla nostra finiranno per estinguersi da soli in pochi decenni perché i giovani e le persone migliori fuggiranno. La loro enclave tradizionalista finirà negli ospizi o elaborerà una propria via d'evoluzione come gli ex fascisti sono diventati dei pacifici guappi berlusconiani. Chi ha detto che tutto il mondo deve essere un'unica portaerei per l'unica e assoluta economia di mercato? Chi ha concepito questo fanatico disegno di omologazione mentre le economie più mature franano nei debiti? Forse li combattiamo perché in fondo ci fanno invidia?

Peter Amico 26.02.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento

La permanenza dei militari in Afganistan è costosa, ma non inutile ....lo dice un rapporto dell'ONU che specifica che la produzione e l'esportazione dell'oppio non sente crisi.

L'ONU mette in guardia: l'Afghanistan è il principale produttore mondiale di oppio

http://pz.rawa.org/it/opium4_it.htm
http://www.unimondo.org/Guide/Salute/Droghe/Droga-Afghanistan-leader-mondiale-anche-se-sono-arrivati-i-nostri
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=32091

LA MAFIA RINGRAZIA!!

Uno dei tanti 26.02.12 08:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La guerra e' una cosa seria che puo' essere fatta solo da paesi molto organizzati (Stati Uniti, Gran Bretagna ed Israele).

Noi Italiani possiamo solo concentrci sulla nostra specialita': darcela a gambe levate, mangiare il maccarone e farci cullare da mamma'.

THX 1138

Roberto Duvallo 26.02.12 03:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente gli americani fanno schifo, sono il tripudio del nulla. Atto del tutto inutile e gratuito di insensata miopia. E sia chiaro, a me non è che i musulmani in generale e fatte le debite eccezioni stiano poi così simpatici, ma il rispetto delle culture e idee altrui è fondamentale.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 26.02.12 01:57| 
 |
Rispondi al commento

E basta trovare ogni occasione possibile per criticare l'Italia cazzo, non se ne può più. L'hanno bruciato gli americani il Corano? Ecco allora cosa c'entra tutto il resto?? BASTA!!

Luca A. 26.02.12 00:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'altra faccia della consapevolezza:

http://seismic.astrotime.org/A2012/Feb/22_Info.htm

se piace, ne posterò altri; sempre free.
non vendo nulla.
non promuovo nulla, solo conoscenza.
Real Time

AstroTime 25.02.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Si gli usa fanno tante cose inconsapevolmente,come una mattina di un 50 anni fa,un aereo cazzeggiava sui cieli Giapponesi,e inconsapevolmente il pilota schiacciò un tasto a caso.. e inconsapevolmente un fungo apparve all'orizzonte!
come pure l'anno scorso,2011 (e strano perché le torri gemelle somigliavano ad un 11) un certo osama fu ucciso,dopo che però sono morti migliaia e migliaia tra civili giornalisti,e soldati da tutto il mondo! (di meno i soldati americani però)
Tutto questo inconsapevolmente! già.. come pure pisciare intesta ad un prigioniero morto,Sempre inconsapevolmente! he.. ochio!
come pure tutti i soldati che muoiono li,che come dicevo:non sono quasi mai americani! muoiono misteriosamente.. che giocano inconsapevolmente a prato fiorito? (però i soldati americani sono i più mutilati,insieme ai bambini del congo) INCONSAPEVOLMENTE qualche mina esplode ogni tanto,colpa dei talebani,o colpa di chi va a rompergli i coglioni?

Domenico G., cardito Commentatore certificato 25.02.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori